Page 1

3 /2010 October-November

€ 8,00 Spedizione in A.P.

P A S S I O N

“Born to lead... Bred to excel!”

3 /2010 October-November

FT Shaella

The Ladies Collection...

A R A B I A N ARABIAN HORSE JOURNAL

design by AH Journal ©

H O R S E S

Shael Dream Desert x Soul Pretty

A R A B I A N

H O R S E S

P A S S I O N


I Arabian Horse JOURNAL I October / November


I Arabian Horse JOURNAL I October / November


11 11


Summary 16

Show a Tehran

28

Scandinavian Open Championships in Blommeröd

48

Manerbio

74

Elran Cup 2010

104

Lamballe

118

Egyptian Event Europe

140

Giornate del Cavallo Arabo Polonia 2010

158

Lier

168

Egiptian Event Lexinton (USA)

180

Impiego di nuove tecniche riproduttive: ovum pick-up e icsi

186

Portfolio Escher

188

Fontanella Magic Arabian Team 11° Arabian Summer Festival

196

Trophy Emerald 2010

210

Il Raid Yvelines deyyo “Rambouillet"

226

Il massimo del PSArabo nello sport

244

Results

Shanghai E. A. (WH Justice x Saliman) Owner Equus Arabians

n° 3/2010 October/November Pubb. bimestrale iscr. trib. Milano n° 306 del 03-06-2010 - spedizione in A.P. 70% Milano MIKA Editrice S.R.L. corso Garibaldi, 7 20030 Seveso (MB) - Italy tel. +39 (0) 362 541804 e-mail: info@arabianhorsejournal.com Direttore Editoriale/Editors Direttore Responsabile/Publisher Francesca Messina francesca@arabianhorsejournal.com Ufficio contabilità/Accounting office Mrs Lara Spalvieri Grafica e Impaginazione/Digital Artwork Marco Redaelli Francesco Campagna Stampa/Print Jona S.R.L. 20037 Paderno Dugnano (MI) Traduzioni/Traslations dr. Pompeo Lattanzi Foto/Photo by Joanna Jonientz Abdolla Bahrami Anna Karina Venturini Gudrun Waiditschka Gregor Aymar Cécile Marleix Mateusz Jaworski Erwin Escher Sylwia Ilenda Testi/Staff Writers Francesca Messina Sharzad Amir Aslans Louise Lenoir Catherine Noel Dr. Denis Necchi Gudrun Waiditschka Piramid Society Mateusz Jaworski Philippe Noel Pubblicità/Advertising MIKA Editrice - Francesca Messina francesca@arabianhorsejournal.com francescamessina_008@fastwebnet.it Cell. +39 348 3350708 MIKA Editrice S.r.l. non risponde della veridicità e dei contenuti dei testi pubblicati. MIKA Editrice S.r.l. is not responsible for truthfulness or the content of advertisement text.


welcome Sono stati innumerevoli gli appuntamenti che ci

Innumerable have been the appointments that have seen

hanno visti impegnati, a vario titolo, nei ring di

us busy, for various reasons, in rings around the world

mezzo mondo e la fatica si e' fatta sentire. Gli

and fatigue has become evident. Engagements are always

impegni sono sempre tanti, la crisi crea angosce

many and pressing, the crisis creates anguish even in

anche in insospettabili realtà manageriali, questo

unexpected well-managed concerns, and this makes

rende il lavoro di tutti più impegnativo, più

everybody’s job all the more difficult and exacting, more

stressante, meno stimolante.

stressing and less stimulating.

Spesso ho l'impressione che si tenda a fare un mero

I often get the impression that the mere calculation of

calcolo di "acquisti e ricavi". In un certo senso e'

"cost and revenue" carries the day. In a certain way it

così, e' inutile nascondersi dietro false ideologie,

is so, let’s not hide behind false ideologies, even in the

anche nel p.s.a. quello commerciale è uno dei motori

Arabian Purebred world the commercial motive is one

fondamentali, ma c'è un aspetto imprescindibile

of the more fundamental ones, but there is an aspect that

comunque, il cavallo arabo è innanzitutto un essere

can never be ignored in any case, the Arabian Horse is

vivente, un amico meraviglioso, un regalo dal cielo

first and foremost a living creature, a marvelous friend,

che dobbiamo saper ringraziare quando ci fa' dei

a gift from Heaven we must be thankful for. One way to

doni. Uno dei modi è anche il celebrare le sue, e di

be thankful is also to celebrate its, and consequently our,

conseguenza le nostre, vittorie, i suoi prodotti, o

victories, its products, or sometimes simply the fact of

anche il solo fatto di avere la fortuna di percorrere

having been so lucky as to walk together a spell of this

un pezzo di vita assieme. Questo è il vero sentimento

life.This is the real feeling that should always be present

che dovrebbe essere presente nel cuore di ogni buon

in the hearts of any good breeder, any trader, anybody

allevatore, di ogni commerciante, di ogni addetto ai

active in this sector, including of course any editor.

lavori, di ogni editore.

Personally every day I give thanks for having “met” the

Ringrazio ogni giorno l'aver "conosciuto" il cavallo

Arabian Purebred, and I know for sure that many will be

arabo e so' che tanti saranno i "regali" che saprà

the “gifts” it is yet to give me. Just the thrill of watching it

darmi. Il solo brivido di vederlo trottare in un

trot in a paddock is worth any toil.

paddock vale ogni fatica.

May the gifts be numerous for you too, enjoy your

Che i regali siano tanti anche per voi, buona lettura.

reading. T:PL

Francesca Messina


Ajman Moniscione

www.ilmoniscione.it

(WH Justice x Anthea Moniscione)

2003

Az.Agr.Buzzi Giancarlo Via Varesina 20 21035 Cunardo, Varese Italia C+393473160553 Tel/fax +39 0332715328 buzzigiancarlo@libero.it

THE SEASON’S BOOKING FOR BREEDING WILL RE-OPEN ON 01.11.2010 - AMAZING PRODUCTS FOR INFORMATION

Dott. Laura Grassi +39 3407911435 +39 0332723740 lauravet@alice.it


AH T e h r a n - I r a n

Tehran Show

Show a Tehran by Sharzad Amir Aslani photos by Abdolla Bahrami

Gli Show di Halter stanno diventando molto famosi in Iran, specialmente da quando hanno aderito all’ECAHO nel 2008, a seguito di una serie di norme che hanno reso più interessante per gli allevatori la competizione dei loro cavalli in show. Vi è un altro motivo di questa crescente popolarità: la presenza di cavalli importanti. Per molti anni ci sono state alcune restrizioni relative alle importazioni e l’Iran sta inoltre affrontando alcuni problemi per la quarantena dei cavalli, ciò ha reso impossibile portarli fuori dal proprio Paese pertanto gli allevatori Iraniani non avevano i mezzi per confrontare le razze locali con quelle Internazionali. Negli ultimi due Show, il Campionato Nazionale C a Yazd e quello Nazionale a Tehran, la competizione è stata aperta a

I Arabian Horse JOURNAL I October / November

Halter shows are becoming very popular in Iran, especially since its adherence to ECAHO in 2008, following a set of rules has made it more appealing for breeders to compete with their horses in the show ring. There is also another reason for this growing popularity: the presence of foreign bred horses. For many years, there were some restrictions concerning imports and as Iran is also facing some problems with the quarantine of horses, making it impossible to bring out horses from our country, the Iranian breeder had no means to compare the local bred with the International bred horses. On the last 2 shows, the National C in Yazd and the National championship in Tehran, competition was open to all horses admitted in the Iranian studbook.


tutti i cavalli ammessi dal registro Iraniano dei purosangue. Il più atteso Campionato Nazionale è stato organizzato dalla commissione della Federazione Equestre Nazionale. Il numero dei partecipanti è stato senza precedenti ed era uno dei più grandi eventi di cavalli Arabi mai tenutosi in Tehran, con più di 120 iscritti, segnando un significativo incremento rispetto al passato. Lo show si è tenuto il 17 e 18 giugno, in una meravigliosa struttura equestre situata in Kordan, 45 Km da Tehran appartenente ad un allevatore privato, il sig. Ali Reza Pourheidari, proprietario della migliore razza di cavalli arabi in Iran. I giudici erano , la sig.ra Elisabeth Chat dall’Austria, il sig. Ferdinand Schwestermann dalla Svizzera e il sig. Wladislav Guziuk dalla Polonia. In commissione disciplinare c'erano il

The much awaited National Championship was organized by the show committee of the National Equestrian Federation. The number of attendees was unprecedented and it was one of the largest Arabian shows ever held in Tehran with over 120 entries marking a very significant increase compare to the past. The show was held on the 17th and 18th of June, in a very attractive Equestrian facility situated in Kordan, 45 km from Tehran belonging to a private breeder, Mr. Ali Reza Pourheidari, owner of the finest Arabian race horses in Iran. The judges were Mrs. Elisabeth Chat from Austria, Mr. Ferdinand Schwestermann from Switzerland and Mr. Wladislav Guziuk from Poland. The foreign DC was

16 17


AH T e h r a n - I r a n sig. Nils Ismer dalla Germania e due membri locali, il sig. Dariush Rastegar dalla commissione del registro dei purosangue e il Dott. Ali Seifi. Il sig. Soheil Sanati, organizzatore degli show nella regione di Yazd, è stato nominato “ring master” svolgendo un ottimo lavoro. Lo Show Nazionale a Tehran era molto atteso da tutti e molti allevatori hanno fatto un lungo viaggio verso la Capitale per competere in Show: Tabriz, Kermanshah, Isfahan, Shiraz, Kerman, Hamadan, Ghazvin,Yazd e naturalmente Tehran, erano tutti presenti. Il primo giorno, giovedì 17 giugno si è aperto con le classi dello Show non ECAHO del puro Iraniano. Questo è stato un importante giorno per molti allevatori iraniani che sentono il bisogno di sostenere il classico cavallo Asil Iraniano. Il Campionato Junior e Senior Maschile è stato di alta qualità come prima volta, molti dei partecipanti, in competizione l’uno con l’altro, avevano già sostenuto altri campionati in diversi show ed il risultato è stato inaspettato. Nelle Classi Junior, *Faisal (Pazan x Valmira) una vera promessa color Baio scuro di due anni ha vinto la Medaglia

The Judges

I Arabian Horse JOURNAL I October / November

Mr. Nils Ismer from Germany and 2 local members, Mr.Dariush Rastegar from the studbook committee and Dr. Ali Seifi. Mr. Soheil Sanati, who has been organizing shows in the region of Yazd, was appointed as the ring master and did a great job. The National Show in Tehran was much anticipated by all and many regions made the long trip to the capital to compete on the show ring: Tabriz, Kermanshah, Isfahan, Shiraz, Kerman, Hamadan, Ghazvin and Yazd and of course Tehran were all present. The first day, Thursday 17th of June was a non Ecaho Straight Iranian classes. This was a very important day for many Iranian breeders who feel the need to maintain the classic Iranian bred Asil horses. The Junior and Senior Male Championship were very high in quality as for the first time, most of the participants competing with each other had already claimed a championship in diverse shows and the outcome was unanticipated and much unexpected. In the Junior classes, FAISAL ( Pazan X Valmira) a very


Lebanon Abaone

d’Oro battendo i suoi due rivali di sempre, *Ghahereh (Sezar x Salvieh) che ha vinto la Medaglia d’Argento e *Ghana (Tarekh x Parma Ghezel) che ha vinto la Medaglia di Bronzo. Entrambi i puledri di tre anni sono molto affascinanti, delle future promesse. Per le classi Senior, il cosidetto “scontro dei Titani” è avvenuto fra tre vincitori in competizione fra loro da molti anni. *Khour (Binazir x Behnaz) un bellissimo stallone sauro, il quale ancora una volta si è aggiudicato la Medaglia d’Oro, mentre il suo fratellastro *Zarakhsh ha fatto una Riserva e il terzo posto è andato a *Partizan (Haddad x Ghooi). Il giorno seguente si sono svolte le gare per le classi ECAHO ed è iniziato con la categoria Junior delle femmine. Il Campionato è stato assegnato a *Forouzan (Mubarak x Hana), una puledra di due anni molto carismatica con uno

promising dark bay, 2 years old won the Gold Medal beating his 2 long time rival, GHAHEREH ( Sezar X Salvieh) who won the silver Medal and GHANA ( Tarekh X Parma Ghezel)which took the Bronze Medal. Both colts are very attractive and promising 3 years old. In the senior classes, the clash of the Titans was going through as the 3 winners have been competing with each other for many years. KHOUR, ( Binazir AbadanX Behnaz) a beautiful chestnut stallion took once again the gold medal, his sibling ZARAKHSH was reserve and the third place went to PARTIZAN ( Haddad X Ghooi). The next day was the ECAHO classes and it started with the Junior Females categories. The championship was awarded to FOROUZAN (Mubarak XHana), a 2

18 19


AH T e h r a n - I r a n

Ghareh Gol

splendido movimento, appartenente al sig. Ehsan Mojarab da Shiraz. La Medaglia d’Argento è andata a *Ghareh Gol (Barfin x Tuten Khanom) allevata a Yazd e il Bronzo a una stupenda puledra pura Egiziana, *Kamelia (Ramses x Ayiba) allevata in Italia dalla sig.ra Monika Savier nata a seguito della tecnica dell’Embrio-Transfer. La puledra ha solo un anno ma si presenta come una sicura promessa per il futuro. Per la classe Senior, due razze locali hanno preso la Medaglia d’Oro e d’Argento, *Sheyzar (Mubarak x Chavakeh) una bellissima fattrice grigia con la testa cesellata aggiungendo così un’altra vittoria alla sua imponente carriera negli show. Ha avuto il punteggio individuale più alto dello show con ben 127 punti. *Sheyzar è di proprietà del sig. Ehsan Mojarab che è sembrato essere molto soddisfatto dei risultati ottenuti essendo anche proprietario dei campioni della classe Junior e Senior Femminile. Congratulazioni al sig. Ehsan Mojarab e alla regione di Shiraz che possiede queste splendidi esemplari!

I Arabian Horse JOURNAL I October / November

years old very charismatic filly with great movement, belonging to Ehsan Mojarab from Shiraz. The silver Medal went to Ghareh Gol ( Barfin X Tuten Khanom) bred in Yazd and the bronze to an import in utero, a lovely straight Egyptian filly, Kamelia (Ramses X Ayiba) bred in Italy by Mrs. Monica Savier. She is only one year old and shows a lot of promise for the future. In the Senior class, 2 local bred took the Gold and Silver medal, Sheyzar a beautiful grey mare with a chiseled head ( Mubarak X Chavakeh) added another win to her very impressive show career. She was the highest scored individual during the show with 127 points. She is owned by Ehsan Mojarab who seemed very satisfied with the results of the show as he is the owner of both Junior and Senior Female classes. Congratulations to him and the region of Shiraz for owning such beauties! Khorshid Esphahan, a beautiful chestnut mare ( Mubarak X Karavan ) belonging to Mr.Shafipour from Tabriz


Forouzan

*Khorshid Esphahan (Mubarak x Karavan), una bellissima fattrice saura appartenente al sig. Shafipour da Tabriz e stata Campionessa Riserva e *Lebanon Abaone (Abakan x Warandes Plakata) una graziosa fattrice grigia con una bella testa e collo ha preso il terzo posto, importata dal Belgio dal sig. Fasihi da Tehran. La categoria Puledri sta diventando molto popolare in Iran in quanto da l’occasione di vedere i nuovi nati dagli stalloni importati. Le classi Puledri non hanno avuto molti partecipanti ma

was reserve champion and Lebanon Abaone ( Abakan X Warandes Plakata) a pretty white mare with a lovely head and neck took the third place. She was imported from Belgium by Mr. Fasihi from Tehran. The foal classes are becoming very popular in Iran as it is the occasion to see the newly born foals from newly imported stallions. The filly classes had not many entries but on the colt classes, GERASHAH ( Sarokh al Shams X Metrashah) took the first place, a very nice colt bred by Ehsani

20 21


AH T e h r a n - I r a n nella categoria Puledri, *Gerashah (Sarokh al Shams x Metrashah) si è aggiudicato il primo posto, un bellissimo puledro allevato dal sig. Ehsani da Ghazvin da due import, il secondo posto è andato a *Gabri (Mubarak x Dorna) appartenente al sig. Torabi da Isfahan. Nel pomeriggio, dopo una breve pausa per il pranzo, si è svolta la categoria Maschile e come al solito c'è stato molto entusiasmo e un gran numero di spettatori. La categoria Junior ha avuto molti partecipanti ed è stato interessante vedere se i cavalli importati avrebbero trovato un posto sul podio. Il Puledro Campione è stato un bellissimo cavallo importato *Om Al Marzuk (Jr Shawan x Om al Arab) appartenente a Jahangard da Tehran.Il titolo Riserva è andato a *Gharan Khezel (Mubarak x Nazanin Khezel) e il terzo posto

Khorshide Esfahan

I Arabian Horse JOURNAL I October / November

from Ghazvin from 2 imports, the second place went to Gabri ( The Legend X Afghan Bolbol) bred by Mr. Nasser Daniali from Khusistan and third place went to Garshaseb (MubarakX Dorna) belonging to Mr. Torabi from Isfahan. After a short break for lunch, the afternoon was consecrated to the male classes. As usual, the male category brings a lot of excitement and a large number of spectators. The junior class had many entries, and it was interesting to see if the imports would find their way in the podium. The champion colt was a beautiful import OM AL MARZUK ( JR Shawan X Om al Arab) belonging to Jahangard from Tehran. Reserve title went to GHARAN KHEZEL ( Mubarak X Nazanin Khezel) and third place


è andato a *Ghavidel (Takin x Yasamin), un tipico puledro appartenente a Samimi Il Campionato Finale è stato caratterizzato da un’unanime punteggio. Sia il Campione che il Campione Riserva sono stati generati da Mubarak, un figlio di Salaa El Dine che ha avuto un importante impatto in Iran, come Aswan in Russia o Palas in Polonia. La Medaglia d’Oro è stata assegnata al favoloso *Deij Seif (Mobarak x Pouri) un adorabile cavallo fin dalla nascita. Ha ottenuto un punteggio sorprendente di 124 punti. Il secondo posto è andato a *Savalan un altro bellissimo stallone color bianco neve e infine il terzo posto è andato ad un nipote, il carismatico *Rahouteb (Barfin x Perella) appartenente alla sig.ra Hilda Benjamin. La sig.ra Hilda è anche una handler molto competente e amante dei cavalli. *Rahouteb è stato allevato da lei e con il quale ha partecipato a molte gare di Endurance.

went to Ghavidel ( TakinX Yasamin), a very typey colt belonging to Samimi. The final Championship was characterized by almost unanimous scores. Both Champion and Reserve Champion were bred by Mubarak, a Salaa e Din son who has had an important impact in Iran, as much as Aswan in Russia or Palas in Poland. The Gold medal was awarded to the stunning DEIJ SEIF ( Mobarak X Pouri) who has been a lovely horse since birth. He scored a very impressive 124 points. The 2 place went to Savalan another beautiful snow white stallion and finally third place went to a grandson, the charismatic Rahouteb ( BarfinX Perella) belonging to Hilda Benjamin. Hilda is also a very competent handler and she loves horses. Rahouteb was bred by her and she is riding him in Endurance rides.

22 23


AH T e h r a n - I r a n

Molti dei cavalli in competizione nel nostro show erano dei cavalli sia da show che da Endurance, ma il tempo ha generato una destinazione netta, sebbene stia diventando un po’ difficoltoso per alcuni piccoli allevatori compiaciuti della versatilità dei loro cavalli. Il Campionato Nazionale è stato un grande successo. La gente è tornata a casa felice dei risultati. Tutte le regioni hanno portato a casa una vittoria è l’atmosfera è stata piacevole fino alla fine dello show. Vi aspettiamo per il prossimo show nell’autunno 2011.

I Arabian Horse JOURNAL I October / November

Many of the horses competing in our shows were also race horses or endurance horses, but the time has come to make a total selection, although it is going to be a little difficult for some small breeders who did enjoy the versality of their horses. The National Championship was a big success. People went back home happy with the results. All regions took a win home and the atmosphere stayed very friendly to the end. We are looking forward for the next one in autumn in 2011.


I Arabian Horse JOURNAL I October / November


27 27


AH X V I B l o m m e rö d - S w e d e n

S

20th Anniversary of the

candinavian Open Championships in

Blommeröd Article and photos by Gudrun Waiditschka

Per la ventesima volta, un vero anniversario, Vicke Philip-Sörensen ha mandato gli inviti per il Campionato Scandinavo Open a Blommeröd in Svezia. É tutt’altro che usuale che una competizione organizzata da privati si possa tenere per ben 20 anni consecutivi, di conseguenza la nostra amica Vicke merita tutta la nostra ammirazione e gratitudine per la sua perseveranza. Sarà per il campo di gara così meraviglioso, o per l’atmosfera rilassata con gente che fa allegri picnic all’ombra di alberi secolari, l’ospitalità sopraffina oppure il cibo, di cui Vicke si

I Arabian Horse JOURNAL I October / November

For the 20th time, Vicke Philip-Sörensen invited for the Scandinavian Open Championships at Blommeröd Stud in Sweden. It is by no mean a common thing for a privately run show, to be held for 20 consecutive years and Vicke deser ves all our admiration and gratefulness for her perseverance. Is it the beautiful showground, or the relaxed atmosphere with people picnicking in the shade of old trees, the hospitality, or is it the great food for which Vicke herself is responsible, that makes


WW Indih

prende personalmente cura, che rende lo show di Blommeröd così attraente? Personalmente penso che sia una combinazione di tutte queste cose, insieme al fatto che lo show ha mantenuto un proprio carattere individuale nel corso degli anni. Questo spiega anche perchè la qualità dei cavalli esibiti sia così alta, il loro numero ancora prossimo a 100, e che tutti si sentano a casa propria godendosi il “grande picnic”. Blommeröd è uno degli allevamenti più antichi della Svezia ed è grazie alle relazioni tradizionalmente ottime tra Blommeröd e gli Allevamenti di Stato Polacchi, in par-

the show at Blommeröd so attractive? I guess, it is the combination of all, and the fact that the show kept its own character over all the years. All this also accounts for the fact that the exhibited horses are of high quality, their numbers are still close to 100, and everybody feels at home and enjoys “the great picnic”. Blommeröd is one of the oldest studs in Sweden and thanks to the traditionally good relationships between Blommeröd and the Polish State Studs, na-

28 29


AH X V I B l o m m e rö d - S w e d e n

Juwel OS

ticolare Janow Podlaski, che la maggior parte dei cavalli presenti in Svezia al giorno d’oggi è di discendenza polacca. E sempre seguendo la tradizione, Janow si è presentato con 6 cavalli, tornando a casa con due Ori un Argento ed un Bronzo ciascuno. Ma raccontiamola dall’inizio… *Juwel OS (figlio di WH Justice) di proprietà dell’allevamento Osterhof Stud (DE) ha preso il comando nella classifica dei Puledri di 1 anno. Come ci si potrebbe aspettare conoscendo il progenitore, i suoi punti di forza sono stati il tipo e testa&collo. *Amanito (figlio di Eden C) proveniente

I Arabian Horse JOURNAL I October / November

mely Janow Podlaski, the majority of horses in Sweden even today are of Polish descent. And following the tradition, Janow came with 6 horses, going home with 2 Gold medals, and one Silver and Bronze Medal, each. But from the beginning… Osterhof Stud’s Juwel OS (by WH Justice) took the lead in the yearling colts’ class. As can be expected by his sire, he excelled in type and head & neck. Amanito (by Eden C) from Janow Podlaski was second; both colts scored over 90 points. It is


Primera

dall’allevamento Janow Podlaski si è classificato secondo; entrambi i puledri hanno collezionato oltre 90 punti. Non è più un segreto che gli allevatori polacchi privati stanno andando molto bene, non solo acquistando ottimi cavalli, ma anche coltivando nuovi ceppi e diventando sempre più competitivi. É proprio in linea con questo sviluppo che il puledro *Eternal (figlio di FS Bengali) di proprietà di Jan Glowacki si è classificato il migliore fra i puledri di 2 anni, con *Malagant (figlio di Turki Al Rayyan) di proprietà delle Scuderie Blommeröd arrivato secondo. Il vincitore fra i Pu-

no longer a secret that the Polish private breeders are doing very well, not only buying good horses, but also caring for new blood and becoming more and more competitive. So, it is par t of this development that Jan Glowacki’s colt Eternal (by FS Bengali) was the best among the two-year-olds, with Blommeröds Malagant (by Turki Al Rayyan) coming second. The winner of the three-year-old colts was bred mainly from American bloodlines: Ber nhard (by Rohara Baccara), who scored the first 20 of the

30 31


AH X V I B l o m m e rö d - S w e d e n ledri di 3 anni è il risultato di stirpi americane. *Bernhard (figlio di Rohara Baccara), ha ottenuto il primo 20 dello show per Testa&Collo. È allevato ed è di proprietà di Annika Lindhöjd in Svezia. Dalla Danimarca invece è giunto il secondo classificato *Walu (figlio di Wan-Khali). Come spesso accade, le Puledre hanno battuto i puledri, non solo in numero, ma anche in qualità. Abbiamo potuto ammirare ben 17 Puledre di 1 anno in due classi. Le due vincitrici sono state *WW Indih (figlia di QR Marc) dalla

Tamara LL - B - Show senior female champion Gold

I Arabian Horse JOURNAL I October / November

show for head & neck. He is bred and owned by Annika Lindhöjd in Sweden. From Denmark came the second placed Walu (by Wan-Khali). As so often, the fillies exceeded the colts not only in numbers, but also in quality. We saw 17 yearling fillies altogether in two classes. The two winners were WW Indih (by QR Marc) from Great Britain, exhibited by Veronica Mann-Wernstein. She got 3x20 for her type and head & neck, whi-


Cenoza - B - Show senior female champion Silver

Gran Bretagna, presentata da Veronica Mann-Wernstein, che ha ricevuto tre x20 per tipo e testa&collo, mentre Primera (Eden C) dall’allevamento di Janow Podlaski, che ha iniziato nella seconda classe, si è vista assegnare un magnifico punteggi con quattro x20 nelle stesse categorie, raggiungendo un totale di 92,67 punti, il punteggio più alto di tutto lo show! Lo sciatore di Coppa del Mondo, l’austriaco Mario Matt è l’allevatore e proprietario della Puledra prima classificata fra le 2 anni, *MM Eluise, ancora una volta una discendente di WH Justice *Eluise non solo ha convinto per il tipo, ma è anche ottima nel movimento. Nella classe delle Puledre di 3 anni, si è classificata prima la norvegese *Ajmana (figlia di Ajman Moniscione), allevata e di proprietà di Voran Arabians. *OKS Bencylina (figlia dell’ex Campione del Mondo Puledri Girlan Bey) è giunta seconda. Anche le classi delle Fattrici sono state una delizia, non solo in numero, ma anche e sopratutto per la qualità messa in campo. Ben quattro delle dieci Fattrici schierate nella classe dai 4 ai 6 anni hanno collezionato più di 90 punti. Le due Fattrici di Janow Podlaski, *Alabama (figlia di Gazal Al Shaqab) e *Cenoza (figlia

Alabama - B - Show senior female champion Bronze

le Primera (Eden C) from Janow Podlaski, star ting in the second class, scored even 4x20 in the same categories, achieving a total of 92,67 points, the highest score of the show! World Cup skier Mario Matt from Austria is the breeder and owner of the first placed filly MM Eluise in the class of the two-year-old fillies; again a WH Justice offspring. She not only convinced with her type, but is also a good mover. In the class of three-year-olds, it was the Norwegian Ajmana (by Ajman Moniscione) who took the lead, bred and owned by Voran Arabians. OKS Bencylina (by for mer World Champion Colt Girlan Bey) coming second. The mare classes were a delight, not only in numbers, but also in quality. No less than four out of the 10 mares in the class of the 4 to 6-year-olds scored more than 90 points. The two Janow Podlaski mares Alabama (by Gazal Al Shaqab) and Cenoza (by Ekstern) took first and second place in convincing style: Alabama scored 3x20 for her movements, the

32 33


AH X V I B l o m m e rö d - S w e d e n

Equifor - B- Show senior male champion Gold

di Ekstern) si sono impossessate del primo e secondo posto in maniera molto convincente: *Alabama ha ricevuto tre x20 per il movimento, un punteggio identico a quello più tardi attribuito allo stallone *Equifor, anch’esso figlio di Gazal Al Shaqab - e non ditemi che è stata una coincidenza! La magnifica, femminile e dolce *Tamara LL proveniente dal Brasile, esibita da Johanna Ullström, ha colto il primo posto tra le Fattrici dai 7 ai 10 anni, mentre *Palmeta dell’allevamento Janow Podlaski ha dovuto accontentarsi del secondo posto; qui, tre sulle quattro fattrici hanno ricevuto oltre 90 punti. Ancora una volta una fattrice di ori-

I Arabian Horse JOURNAL I October / November

same as later the stallion Equifor, also by Gazal Al Shaqab – if this is not telling us something! The lovely, feminine and sweet Tamara LL from Brazil, exhibited by Johanna Ullström, took the first place in the 7 to 10-year-old mares, while Palmeta from Janow Podlaski had to be content with the second place; here, 3 out of 4 mares scored over 90 points. Again a Polish-bred mare won her class of older mares; it was 17-year-old Euskara (by Ararat), exhibited by Agmal Arabians in Belgium.


gine polacca ha vinto la classe delle Fattrici più anziane; era *Euskara (figlia di Ararat), di 17 anni, esibita da Agmal Arabians del Belgio. Lo stallone di Michalow, *Lissar (figlio di Gazal Al Shaqab), esibito da Turban Stud dalla Danimarca, ha vinto la classe degli stalloni dai 4 ai 6 anni, con eccellenti punteggi in tutte le categorie e il secondo punteggio più alto. Il suo movimento è bellissimo e nella nostra opinione avrebbe meritato di più dell’unico 20 che ha ricevuto. Un tipo di cavallo completamente diverso è Signature BFA dagli USA, esibito dalla famiglia norvegese Guttormsen. La classe degli stalloni più anziani è stata di nuovo una marcia trionfale dei cavalli polacchi: *Equifor, come menzionato più sopra, è balzata in testa, seguita da *Eurykles (figlio di Emigrant), in prestito dalla Turban Stud della Danimarca ed *Emrod (figlio di Emigrant), di proprietà della Turban Stud. Unanime poi è stata la decisione dei Giudici Silvia Garde-Ehlert, Jerzy Bialobok, Marianne Tengstedt e Gianmarco Aragno, di assegnare la Medaglia d’Oro a *Primera per il Campionato Puledre. L’Argento è andato a *WW Indih, la bella figlia di QR Marc, ed il Bronzo a *Rohara Exotica.

Michalow’s stallion Lissar (by Gazal Al Shaqab), exhibited by Turban Stud in Denmark, won the class of 4 to 6 year-old stallions with very solid scores all over and the second highest total score. He moves beautifully and should have deser ved more than just the one 20 he got. Quite a totally different type of horse is Signature BFA from US, exhibited by the Guttormsen family of Norway; who is a strong and powerful mover. The class of the older stallions was again a triumphal march of the Polish horses: Equifor, as mentioned before, took the lead, followed by Eurykles (by Emigrant), on lease by Turban Stud in Denmark and Emrod (by Emigrant), owned by Turban Stud. It was a unanimous decision of the judges Silvia Garde-Ehlert, Jerzy Bialobok, Marianne Tengstedt and Gianmarco Aragno, to award Primera with the Gold Medal in the Filly Championships. Silver was given to WW Indih, the very pretty QR Marc daughter, and Bronze went to Rohara Exotica.

Lissar - B - Show senior male champion Silver

Eurykles - B -Show senior male champion Bronze

34 35


AH X V I B l o m m e rö d - S w e d e n

Eternal

Non si è trovato un simile accordo fra i Giudici per il Campionato Puledri e così la Medaglia d’Oro è stata assegnata a *Juwel OS, grazie al più alto punteggio in movimento rispetto a Bernhard, dato che i due erano pari anche in tipo. Il secondo posto, e quindi la Medaglia d’Argento è stata vinta quindi da *Bernhard ed il Bronzo da *Eternal. Un’altra decisione unanime ha coronato *Tamara LL Campionessa delle Fattrici e vincitrice della Medaglia d’Oro.

I Arabian Horse JOURNAL I October / November

The judges couldn’t agree on the Gold Medal winner in the Colt Championship and so Juwel OS was awarded with Gold due to higher points in movements over Bernhard, as they were also equal in type. Second place, and thus the Silver Medal went then to Bernhard and Bronze to Eternal. Again a unanimous decision made Tamara LL Champion Mare and Gold Medal winner. She was


L’Argento è stato vinto da Cenoza, brillantemente presentata e sfavillante nel trotterellare per tutta l’arena nel noto “Stile Polacco”. Il Bronzo è stato infine assegnato ad Alabama. Il Campionato Stalloni è stato un “affare in famiglia” fra Polacchi con Equifor che si aggiudicava la Medaglia d’Oro, e Lissar ed Eurykles rispettivamente l’Argento ed il Bronzo. Tutto sommato un ottimo show, con il contributo non secondario del magnifico tempo, naturalmente, ed aspettiamo già con impazienza i prossimi show a Blommeröd – dovremo arrivare almeno a 25!

followed by Cenoza, who was brilliantly shown and trotting in the known “Polish Style” all around the arena. Bronze went to Alabama. The Stallion Championship was a “Polish Affair” with Equifor taking the Gold Medal, Lissar and Eurykles coming in for Silver and Bronze. All in all it was a very nice show, to which the beautiful weather added, of course, and we are looking forward for the next shows in Blommeröd – it should be 25 at least!

Bernhard

36 37


AH X V I B l o m m e rö d - S w e d e n

B - Show Senior Female

GOLD MEDAL • Tamara LL - O: Johanna Ullstroen (B)

BRONZE MEDAL • Alabama

SILVER MEDAL • Cenoza I Arabian Horse JOURNAL I October / November


B - Show Senior Male

GOLD MEDAL • Equifor

BRONZE MEDAL • Eurykles

SILVER MEDAL • Lissar

38 39


AH X V I B l o m m e rö d - S w e d e n

Liberty C lass

GOLD MEDAL • Zezzalette

Most classic head

GOLD MEDAL • Tamara LL I Arabian Horse JOURNAL I October / November


Neither good ideas, nor talents, were ever bought for money alone. The Arabian Horse Photography needs fresh blood - give it a chance, buy two pictures and pay for three :-) More seriously, invite me to your show, Arabian stud or training centre and I will do wonders either in photography or reporting!

Mateusz Jaworski, Poland Photographer and Journalist Mobile phone | + 48 663602195 Email | m.jaworski7@wp.pl

41 41


I Arabian Horse JOURNAL I October / November


46 47


AH M a n e r b i o - I t a ly

Manerbio 23 , 24 rd

th

and 25th July

2010

Manerbio 2010 23, 24 e 25 luglio

International B class Show of Arabian Purebred

By Francesca Messina - Photos by Johanna Jonientz - Anna Karina Venturini

Tra il 23 ed il 25 luglio scorsi, si è svolto lo show di classe B internazionale presso il Palasturla di Manerbio, nel bresciano. In realtà di nuovo c'era solo la location, visto che la manifestazione ha già anni di successi alle spalle nella sua sede storica a Darfo Boario Terme. Anche in questa occasione gli organizzatori hanno fatto un lavoro eccelso. La sede scelta era perfetta per una manifestazione come quella destinata al cavallo arabo ed il lavoro svolto dal responsabile della direzio-

I Arabian Horse JOURNAL I October / November

From 23 to 25 July, the International B class Show took place at the Palasturla in Manerbio, in Brescia Province. In reality only the location was new, since this kermesse has quite a long and rich palmares from its many years in its historical site, the beautiful Darfo Boario Terme. In this occasion too the organizers have done an excellent job. The chosen site was absolutely perfect for an Arabian Show, and the hard work of the


Col Cora - Gold Medal Mares - O: Dubai Arabian Horse Stud (UAE)

ne tecnica, il dr. Vincenzo Antonini e dal comitato ASD Circolo Ippico Ruk di Darfo Boario Terme (BS) è stato ineccepibile. Tutto è stato concepito per la sicurezza dei cavalli e dei partecipanti, con corsie transennate per il passaggio dei cavalli da e per il ring di presentazione. Anche il tempo ha arriso a questo piacevole appuntamento, dalla pioggia torrenziale del venerdì, si è passati ad un bel fine settimana soleggiato. Questo ha agevolato anche la presentazione dei cavalli nel ring in

Technical Director, Dr. Vincenzo Antonini and of the Committee ASD Circolo Ippico Ruk in Darfo Boario Terme (BS) has been faultless. Everything had been thought out having in mind safety as paramount parameter, safety for the horses and the participants, with cordoned-off paths for the horses to go to and from the show Ring. Even the weather smiled on this very agreable appointment, as from the torrential rains of Friday, it went on to provide a warm and

48 49


AH M a n e r b i o - I t a ly erba che, in caso di pioggia, avrebbe compromesso la prestazione degli stessi. Bella la coreografia dentro ed all'esterno del campo di gara, con un'area destinata ai tavoli e ampie tribune per il pubblico. I giudici designati per l'occasione erano la sig.ra Maria Ferraroni (IT), il sig. Daniel Souppat (FR), il sig. Christian Moschini (IT) ed il sig. Konraed Detailler (BE). Nel ruolo di Ring Master il sig. Mario Bonomi mentre si è prestata ottimamente al ruolo di speaker la dr.ssa Laura Mascagna. Il Vicepresidente ANICA, il sig. Ivo Ludi, ha partecipato alla manifestazione con la solita disponibilità e simpatia.

Sandhiran - Gold Medal Stallions - O: Selman Arabians

I Arabian Horse JOURNAL I October / November

sunny weekend. This also eased up the horses’ presentation in the grassy ring, which in case of rain would have been likely compromised. Magnificent was the coreography, both within and around the competition field, with a large area dedicated to tables and ample stands for the public. The Judges nominated for this occasion were Mrs. Maria Ferraroni (IT), Mr. Daniel Souppat (FR), Mr. Christian Moschini (IT) and Mr. Konraed Detailler (BE). In the role of Ring Master was Mr. Mario Bonomi, whilst Dr. Laura Mascagna assisted splendidly as the speaker. ANICA Vicepresident, Mr. Ivo Ludi, atten-


Il sabato mattina ha avuto inizio la manifestazione con la categoria dei puledri ed a seguire delle fattrici mentre la giornata di domenica è stata riser vata alla gara non ECAHO dei futurity, seguita dalle categorie degli stalloni. Nel pomeriggio si è disputato il campionato che non ha riservato grandi sorprese, visto lo svolgimento delle relative categorie. Qualche polemica è sorta per via di alcuni giudizi non equanimi tra loro, ma sostanzialmente è stata una gara equilibrata. Troverete a fine giornale, come d'abitudine, la classifica completa dell'evento, intanto faccia-

ded the show with his usual charm and helpfulness. On Saturday morning the show took off with the colts class followed by the mares, while Sunday was reserved for the non-ECAHO futurities show, followed by the stallion classes. The Championship took place in the afternoon, with no great surprises though, in view of what the various classes had already shown. A debate started around some of the judgements, which appeared not totally fair, but in substance it has been a well-balanced competition. In the final pages of our Journal you will be able to find, as usual, the complete standings, in the me-

L Farahdiba - Gold Medal Fillies - O: Antonio Stefano

50 51


AH M a n e r b i o - I t a ly mo i nostri migliori complimenti a quanti hanno portato a casa una prestigiosa medaglia, a partire dalla bella grigia *L Farahdiba, un prodotto dell'ottimo *WH Justice (x Feemi) del sig. Antonio Stefano (IT), che si è aggiudicata l'Oro. A seguire due ottimi prodotti di *Ajman Moniscione, la saura *Althea (x Naama Della Vigna), camusa e dall'ottima tipicità di proprietà della sig.ra Manuela Re (IT) che si è aggiudicata l'Argento mentre il bronzo è stato assegnato a *AV Dalia (x AV Dolima) dell'Arabian Valley Stud dei f.lli. Sanchi (IT). Complimenti per le medaglie d'Oro e d'Argento - per i puledri maschi, conquistate da due ottimi prodotti del pluridecorato *Marajj che non ha bisogno di molte presentazioni, il bel

IM Icare Cathare - Silver Medal Stallions - O: Agr. Montecucco (IT)

I Arabian Horse JOURNAL I October / November

antime we wish to express our compliments to those who earned one of the prestigious medals, starting from the beautiful grey *L Farahdiba, a product of the excellent *WH Justice (x Feemi) owned by Mr. Antonio Stefano (IT), which has won the Gold. Two very good products of *Ajman Moniscione followed, the chestnut *Althea (x Naama Della Vigna), nicely dished and very typical, owned by Mrs. Manuela Re (IT) which received the Silver medal, and *AV Dalia (x AV Dolima) owned by Arabian Valley Stud of the Sanchi Brothers (IT). Compliments also go for their Gold and Silver medals – colts class – to two outstanding products of the much-decorated *Marajj, which doesn’t need much in the way of introduction of course, the handsome grey *Marajan Albidayer (x Pustynna Droga)

Kalifos OS - Silver Medal Colts - O: Gestut Osterhof (D)


Marajan Albidayer - Gold Medal Colts - O: Marjan Syndacate (D)

grigio *Marajan Albidayer (x Pustynna Droga) di proprietà della Marjan Syndacate (DE) e il baio *Kalif OS (x Khaleifa) della Gestut Osterhof (DE). Altro figlio di un pluridecorato campione mondiale, il baio *Royal Colours, si è aggiudicato la medaglia di Bronzo, parliamo di *D Maraksh (x Kar Ofelia) della Dubai Arabian Horse Stud (UAE) che si aggiudica l'Oro per le fattrici gra-

owned by Marjan Syndacate (DE) and the bay *Kalif OS (x Khaleifa) belonging to Gestut Osterhof (DE). Another offspring of a much-decorated world champion, the bay *Royal Colours, won the Bronze medal, namely *D Maraksh (x Kar Ofelia) owned by Dubai Arabian Horse Stud (UAE), which also gained Mares Gold thanks to the superb grey *Col Cora (Wagner x Katika), well-known for her several international

52 53


AH M a n e r b i o - I t a ly

AV Dalia – Bronze Medal Fillies - O: ArabianValley Stud (IT)

D Maraksh – Bronze Medal Colts - O: Dubai Arabian Horse Stud (UAE)

zie alla superba grigia *Col Cora (Wagner x Katika), anch'essa ben conosciuta per i suoi molteplici titoli internazionali. Un'altra meravigliosa grigia ha ottenuto la medaglia d'Argento, la tipica *Abha La Luna (El Perfecto x Gual Alba), allevata in Spagna nel famoso allevamento Ses Planes di Marieta Salas e di proprietà del sig. Moreno Radicchi (IT). Sempre grigia la fattrice che si è aggiudicata la medaglia di

titles. Yet one more marvellous grey gained the Mares Silver medal, the typical *Abha La Luna (El Perfecto x Gual Alba), grown up in Spain in the famous stables “Ses Planes” of Marieta Salas, owned by Mr. Moreno Radicchi (IT). Grey again the Mare that won the Bronze medal, *VF Sasha (Wadid x Majba Galaa) owned by Mr. Faro Lupo (IT). Three excellent examples of different features hot-

VF Sasha – Bronze Medal Mares - O: Faro Lupo (IT)

I Arabian Horse JOURNAL I October / November

Alakazam – Bronze Medal Senior Stallions - O: Elisabetta Calderai (IT) and A. Scipioni


Bronzo, *VF Sasha (Wadid x Majba Galaa) di proprietà del sig. Faro Lupo (IT). Tre ottimi esponenti dalle diverse caratteristiche si sono contesi i tre gradini del podioper gli stalloni. La medaglia d'Oro è stata appannaggio del grigio *Sandhiran (Sanadik el Shaklan x China Moon) della Selman Arabians, medaglia d'Argento per *IM Icare Cathare (Padron Immage x Bint Idrees) dell'Az. Agr. Montecucco mentre la medaglia di Bronzo è stata conquistata dal sauro *Alakazam B (Padron Immage x MA Evita) allevato e di proprietà della sig.ra Elisabetta Calderai. Non avevamo dubbi sul buon esito di questa manifestazione ma siamo rimasti comunque colpiti dalla funzionalità del luogo e dall'ottima organizzazione. Speriamo che nella prossima edizione potremo ammirare un numero ancora maggiore di soggetti iscritti e dall'ottima qualità, così come in questa edizione.

Althea - Silver Medal Fillies - O: Manuela Re

ly contended the top three positions the Gold medal went to the grey *Sandhiran (Sanadik el Shaklan x China Moon) from Selman Arabians, Silver medal for *IM Icare Cathare (Padron Immage x Bint Idrees) owned by Az. Agr. Montecucco, while the Bronze medal was conquered by the chestnut *Alakazam B (Padron Immage x MA Evita) owned and bred by Elisabetta Calderai. We had no before-hand doubts about this show achieving success, yet we were quite impressed by the location functionality and by the excellent show organization. We hope that next edition will bring even more beautiful specimen of excellent quality, such as those which have graced this year show.

Abha La Luna - Silver Medal Mares - O: Moreno Radicchi (IT)

54 55


AH M a n e r b i o - I t a ly

C hampionship Fillies

GOLD MEDAL • L Farahdiba - O: Antonio Stefano

BRONZE MEDAL • AV Dalia - O: Arabian Valley Stud

SILVER MEDAL • Althea - O: Manuela Re I Arabian Horse JOURNAL I October / November


C hampionship Colts

GOLD MEDAL • Marajan Albidayer - O: Marjan Syndacate

BRONZE MEDAL • D Maraksh - O: Dubai Arabian H. Stud

SILVER MEDAL • Kalifos OS - O: Gestud Osterhof 56 57


AH M a n e r b i o - I t a ly

C hampionship Mares

GOLD MEDAL • Col Cora - O: Dubai Arabian Horse Stud

BRONZE MEDAL • VF Saasha - O: Faro Lupo

SILVER MEDAL • Abha La Luna O: Moreno Radicchi I Arabian Horse JOURNAL I October / November


C hampionship Stallions

GOLD MEDAL • Sandhiran - O: Selman Arabians

BRONZE MEDAL • Alakazam B - O: Elisabetta Calderai - Angelo Scipioni

SILVER MEDAL • Im Icare Cathare - O: Az. Agr. Montecucco 58 59


AH M a n e r b i o - I t a ly

Futurity Female

SILVER MEDAL • Shakira DVA - O: Patrizio Pellegrino

GOLD MEDAL • Aurora Chandra O: Az. Agr. Montecucco

Futurity Male

SILVER MEDAL • Hasman GYO - O: Allevamento Gyo

GOLD MEDAL • Storm La Roncola O: Az. Agr. La Roncola I Arabian Horse JOURNAL I October / November


61 61


I Arabian Horse JOURNAL I October / November


63 63


I Arabian Horse JOURNAL I October / November


65 65


I Arabian Horse JOURNAL I October / November


67 67


I Arabian Horse JOURNAL I October / November


69 69


I Arabian Horse JOURNAL I October / November


71 71


I Arabian Horse JOURNAL I October / November


73 73


AH H a s s e l t B e l g i u m

Elran

Cup2010 By Catherine Noel photos by Erwin Escher

I purosangue arabi presenti in questa decima edizione dell'Elran Cup a Hasselt, in Belgio, erano numerosi e bellissimi. C'era anche una novità in questo show di categoria A perfettamente organizzato da Mr & Mrs Everars e Mr & Mrs Hensen durante il tradizionale concorso, infatti, si è svolto l'Arabian Futurity Europe Cup. Una giuria internazionale ha giudicato dei soggetti che ritroveremo sicuramente nel circuito mondiale di quest'anno, ed era composta dal dr. Gianmarco Aragno, dal sig. Scott Benjamin, dalla sig.ra Silvie Eberhardt, dal sig. Jaroslav Lacina e dalla sig.ra Marianne Tengstedt. La prima categoria di puledre di un anno, visto l'alto nu-

I Arabian Horse JOURNAL I October / November

The Arabian Purebreds shown at this tenth edition of the Elran Cup in Hasselt, Belgium, were many and absolutely wonderful. There was something new this year in the category A show, perfectly organized by Mr & Mrs Everars and by Mr & Mrs Hensen. During the traditional show in fact, also the Arabian Futurity Europe Cup took place. An international Jury has judged some subjects we are sure will be seen again in the world circuit this year already. The judges were Dr. Gianmarco Aragno, Mr. Scott Benjamin, Mrs. Eberhardt, Mr. Jaroslav Lacina and Mrs. Marianne Tengstedt. The first category of yearling fillies, in view of the large number of entries, was subdivided in A and B. The first


mero delle partecipanti, è stata suddivisa in A e B. La prima sezione è stata vinta dalla bella *AJ Raheda (Wh Justice x Lumiar Rosalita) dell'Ajman Stud (UAE) mentre al secondo posto si è classificata *RP Grace Kelly (Ajman Moniscione x Pamira Bint Psytadel) dell'allevamento Di Grazia Arabians (DE). La sezione B è stata vinta dalla piacevole *Isadora Joy (Magnum Psyche x Silk Melody) della Joy Horses (B), mentre *Aja Electra (Eden C x Elandra) di proprietà di Aja Arabians (UK) si aggiudicava il secondo posto. Stessa cosa per i puledri di un anno: erano divisi in due categorie. La prima ha premiato il carismatico *AJ Bintan (Wh Justice x RGA Kouress) dell'Ajman Stud mentre si classifica-

section was won by the beautiful *AJ Raheda (Wh Justice x Lumiar Rosalita) owned by Ajman Stud (UAE) while second place went to *RP Grace Kelly (Ajman Moniscione x Pamira Bint Psytadel) owned by the stables Di Grazia Arabians (DE). Section B was won by the pleasant *Isadora Joy (Magnum Psyche x Silk Melody) belonging to Joy Horses (B), whilst *Aja Electra (Eden C x Elandra) owned by Aja Arabians (UK) earned the second place. Similarly the yearling colts were split into two sections. The first one saw as winner the fascinating *AJ Bintan (Wh Justice x RGA Kouress) owned by Ajman Stud, while second place went to *Aja Angelo (Wh Justice x Aja Aisha) from Aja

74 75


AH H a s s e l t B e l g i u m va secondo *Aja Angelo (Wh Justice x Aja Aisha) di Aja Arabians. Nella seconda sezione della stessa categoria ha vinto il piacevole *AJ Fenjan (Ajman Moniscione x RGA Kouress) dell'Ajman Stud davanti a *Juwel OS (Wh Justice x Swana) dell'allevamento Osterhof (DE). Per la prima sezione della categoria di puledre di due anni, la vincitrice è stata la bella e pluripremiata *Alma Al Tiglio (Ajman Moniscione x Amanda Al Tiglio) dell'Azienda Agricola della famiglia Buzzi (IT) ed a seguire la deliziosa *RP

I Arabian Horse JOURNAL I October / November

Arabians.The second section of yearling colts was won by the handsome *AJ Fenjan (Ajman Moniscione x RGA Kouress) owned by Ajman Stud in front of *Juwel OS (Wh Justice x Swana) owned by the stables Osterhof (DE). In the first section of two years old fillies, the winner was the beautiful (and winner already of many prizes) *Alma Al Tiglio (Ajman Moniscione x Amanda Al Tiglio) owned by Azienda Agricola of the Buzzi Family (IT) followed by the simply delicious *RP Miss Surprise (Wh Justice x Nefer-


Miss Surprise (Wh Justice x Nefertarji) di Al Jassimya (UAE). Nell'altra sezione ha vinto la graziosa *Parmana (Al Maraam x Palmira) dell'Athbah Stud (KSA), mentre *RP Johara (Wh Justice x Nevada) di Somers & Buzzi è arrivata seconda. *El Chall WR (Magnum Chall x Major Love Affair) ha vinto la categorie dei puledri di due anni, seguito da *Fahim Ishane OS (Ajman Moniscione x Praetoria) di Gilles Morand. Per le puledre di tre anni vince la potente *El Shaghira (Galba x Emira) di Athbah Stud, poco prima della femminile

tarji) owned by Al Jassimya (UAE). The other section was won by the extremely pretty *Parmana (Al Maraam x Palmira) owned by Athbah Stud (KSA), while *RP Johara (Wh Justice x Nevada) owned by Somers & Buzzi was second. *El Chall WR (Magnum Chall x Major Love Affair) won the category of two years old colts, followed closely by *Fahim Ishane OS (Ajman Moniscione x Praetoria) owned by Gilles Morand. Among the three years fillies the powerful *El Sha-

76 77


AH H a s s e l t B e l g i u m

AJ Raheda - Silver Medal Fillies - O: Ajman Stud (UAE)

*AV Dohassai (Massai Ibn Marenga x AV Dolimha) della Great White Arabians (UK). A chiudere le categorie junior si son dati battaglia i maschi di tre anni nei quali ha trionfato il bellissimo *Aja Justified (Wh Justice x Aja Beneja) dell'Aja Arabians, seguito dal grigio *Muranas Jassehr (Major x Jana El Bri) di Michaela Weidner. A seguire le giovane fattrici con la maestosa *Bess Fa'Izah (Wh Justice x Sharon El Kendal) dell'Ajman Stud che ha vinto la sua categoria seguita da *Abha Opalina (Wh Justice x Om El Amira Estopa) in leasing presso l'Al Mohamadia Stud (KSA). E' la raffinata *Tamara LL (Gris El Jamaal x Sweet Alladi-

I Arabian Horse JOURNAL I October / November

ghira (Galba x Emira) from Athbah Stud won, closely followed by the very “feminine� *AV Dohassai (Massai Ibn Marenga x AV Dolimha) owned by Great White Arabians (UK). Closing the junior categories, a close competition among the 3 years colts saw the triumph of the magnificent *Aja Justified (Wh Justice x Aja Beneja) owned by Aja Arabians, followed by the grey *Muranas Jassehr (Major x Jana El Bri) owned by Michaela Weidner. Right after them, there were the young mares with the majestic *Bess Fa'Izah (Wh Justice x Sharon El Kendal) owned by Ajman Stud winning its category followed by *Abha


The Judges

na) che ha vinto la categoria seguente per la gioia della sua proprietaria Johanna Ullstrom, mentre al secondo posto è arrivata *Lana Al Khalidiah (Aja Sangali x Thee Evening Star) dell'Al Khalediah Stables (KSA). Nella categoria delle fattrici più anziane si è aggiudicata il primo posto la prestigiosa *Ellissara (Laheeb x Ekscella) seguita da *Etenta (Monogramm x Emicgracja), entrambe di proprietà dell'Athbah Stud (KSA). A seguire la categoria degli stalloni, con *QR Marc (Marwan Al Shaqab x Swete Dreams) di Paul Geysens (BE) che vince la categoria dei più giovani, mentre *Girlan Bey (Pesal x Gracja Bis) dell'Athbah Stud si è assestato al secondo posto a breve distacco. La vittoria nella categoria successiva è andata all'elegante *MCA Magnum Gold (Magnum Psyche x Littique) dell'Al Khaled Farm (KSA), mentre si è aggiudicato il secondo posto *BS Specific (Sandstorm JC x Basara Saiyana) di J. Dhombre (FR). La scelta dei campioni è spesso difficile vista la qualità dei cavalli presentati negli show, ma quando a questo si aggiunge la quantità, il risultato finale dipende dai gusti molto personali dei giudici. Nel ring, in questa occasione, i giudici si sono

Opalina (Wh Justice x Om El Amira Estopa) leased to Al Mohamadia Stud (KSA). It was then the refined *Tamara LL (Gris El Jamaal x Sweet Alladina) to win the following category for the joy of her owner Johanna Ullstrom, while second place went to *Lana Al Khalidiah (Aja Sangali x Thee Evening Star) owned by Al Khalediah Stables (KSA). In the category of the older mares, first position was earned by the prestigeous *Ellissara (Laheeb x Ekscella) followed by *Etenta (Monogramm x Emicgracja), both of them owned by Athbah Stud (KSA). The stallions category followed then, with *QR Marc (Marwan Al Shaqab x Swete Dreams) belonging to Paul Geysens (BE) winning the younger stallions category, whilst *Girlan Bey (Pesal x Gracja Bis) owned by Athbah Stud settled into second place with a very close score. Victory in the subsequent category went to the elegant *MCA Magnum Gold (Magnum Psyche x Littique) owned by Al Khaled Farm (KSA), while second place was earned by *BS Specific (Sandstorm JC x Basara Saiyana) owned by J. Dhombre (FR). Choosing a Champion can often be quite difficult in view of the quality of the horses on show, but when quantity is

78 79


AH H a s s e l t B e l g i u m trovati davanti a dieci bellissime puledre. Il titolo di campionessa, alla fine, è andato alla pluripremiata *Alma Al Tiglio per l'Italia. La medaglia d'Argento è stata conquistata dalla dolce *AJ Raheda per gli Emirati Arabi Uniti mentre la medaglia di bronzo è andata all'Arabia Saudita con *Parmana. Otto erano i puledri in competizione per il loro campionato: ha vinto il titolo di campione *El Chall WR della famiglia North dagli USA. La medaglia d'Argento è stata conquistata da *AJ Bintan per gli UAE mentre un'altro figlio di Wh Justice ha vinto la medaglia di bronzo, *Aja Justified per l'Aja Arabians dall'Inghilterra. Nel campionato fattrici, dopo il giro d'entrata Bess Fa'izah viene ritirata e lascia il suo posto alla sorella *Abha Opalina che vince anche il titolo di campionessa per l'Arabia Saudita,

Tamara LL - Gold Medal Mares - O: Johanna Ullstrom (B)

I Arabian Horse JOURNAL I October / November

factored in too, the final result will depend on the very personal tastes of the judges. In the ring this time the Judges had to face ten fillies, all of them quite beautiful. The title of champion eventually went to the winner of many a competition, *Alma Al Tiglio from Italy. The Silver medal was conquered by the very sweet *AJ Raheda from the United Arab Emirates and the Bronze medal was awarded to Saudi Arabia with *Parmana. Eight were the Colts competing for their Champion title: the winner was *El Chall WR owned by the North Family from the USA. The Silver medal was awarded to *AJ Bintan for the UAE while yet another son of *Wh Justice won the Bronze medal, *Aja Justified for Aja Arabians of the UK. In the Mares Championship, after the entrance tour Bess


QR Marc - Gold Medal Stallions - O: Paul Geysens (B)

dove è in leasing presso l'Al Mohamadia Stud ed è di proprietà di Marieta Salas. La medaglia d'Argento è stata vinta da *Tamara LL per il Belgio mentre la medaglia di bronzo è stata vinta da *Lana Al Khalidiah di nuovo per l'Arabia Saudita questa volta per l'Al Khalediah Stables. I concorsi hanno un proprio regolamento, spesso complesso. Una protesta è stata mandata all'ECAHO che ha confermato l'errore qualche giorno dopo lo show. Se *Bess Fa'Izah si fosse ritirata dal campionato senza essersi presentata, *Abha Opalina avrebbe potuto prendere il suo posto in prima fila. Ma visto che si è ritirata durante il campionato, *Abha Opalina avrebbe dovuto essere giudicata nella fila dei secondi classificati ed in questo caso non avrebbe potuto diventare campionessa. Il risultato è stato dunque cambiato e la nuova campionessa è diventata *Tamara LL, mentre *Abha Opalina si è dovuta

Fa'izah was withdrawn and left its place to her sister *Abha Opalina, which won also the Champion title for Saudi Arabia, where it is leased to Al Mohamadia Stud, since it belongs to Marieta Salas.The Silver medal was awarded to *Tamara LL for Belgium while the Bronze medal went to *Lana Al Khalidiah again for Saudi Arabia, but this time for Al Khalediah Stables. Competitions have their rules, often complex ones. A complaint was made to ECAHO, which a few days later confirmed there had been a mistake. If *Bess Fa'Izah had withdrawn from the Championship without presenting itself, *Abha Opalina could have taken its place in the first row. However since it withdrew during the Championship, *Abha Opalina should have been judged in the row of second placed horses and in such case it could not have become Champion. The result has been changed accordingly and the new Champion is therefore *Tamara LL, whilst *Abha Opalina

80 81


AH H a s s e l t B e l g i u m accontentare, si fa' per dire, della medaglia d'Argento. La medaglia di bronzo è ovviamente rimasta a *Lana Al Khalidiah. Si è laureato campione stalloni il raffinato *QR Marc del sig. Paul Geysens dal Belgio, *MCA Magnum Gold dell'Al Khaled Farm (KSA) ha conquistato la medaglia d'Argento e *Girlan Bey dell'Athba Stud (KSA) ha vinto la medaglia di bronzo. La categoria Futurity femmine è stata vinta da *Yusty F (Wh Justice x Yzy F) dell'Ajman Stud seguita da *Forelock S Yessy (Psytadel x Yakima) di A. Kuijf, allevatore di entrambe le puledre.

MCA Magnum Gold - Silver Medal Stallions - O: Al Khaled Farm (KSA)

I Arabian Horse JOURNAL I October / November

had to content itself, so to say, with the Silver medal. The Bronze medal remained obviously with *Lana Al Khalidiah. The stallion crowned as Champion was the refined *QR Marc owned by Mr. Paul Geysens from Belgium, *MCA Magnum Gold owned by Al Khaled Farm (KSA) conquered the Silver medal and *Girlan Bey owned by Athba Stud (KSA) won the Bronze medal. The category Female Futurity was awarded to *Yusty F (Wh Justice x Yzy F) belonging to Ajman Stud followed by *Forelock S Yessy (Psytadel x Yakima) owned by A. Kuijf, breeder of both fillies.


Per i maschi ha vinto *Farhajj-D (Ajman Moniscione x Farhannah Bint Navarrone-D) di Dion Arabians (BE) che diventerà anche campione, mentre la riserva campione è il secondo della categoria, *Forelock S Le Charmeur (Psytadel x La Brunete) di A. Kuijf. Purtroppo la categoria della Liberty Class non si vede abbastanza spesso nelle varie competizioni, sicuramente per un motivo organizzativo: ci vuole un ring ben recintato per contenere questi cavalli felici di far vedere le loro più belle andature! Vince questa divertente categoria *Piadora (Wh Justice x Premeria) di Klarenbeek Arabians (NL) seguita da *Raya De

For the Males the winner was *Farhajj-D (Ajman Moniscione x Farhannah Bint Navarrone-D) owned by Dion Arabians (BE) which was also Champion, while the reserve champion was the second in the category, *Forelock S Le Charmeur (Psytadel x La Brunete) owned by A. Kuijf. Unfortunately the Liberty Class category is not seen often enough in competitions, surely because of an organization problem: one needs a well enclosed ring to contain these horses, so happy to show off their best gaits! Winner of this very enjoyable category was *Piadora (Wh Justice x Premeria) owned by Klarenbeek Arabians

AJ Bintan - Silver Medal Colts - O:Ajman Stud (UAE)

82 83


AH H a s s e l t B e l g i u m La Motte (Javier El Jamaal x Viridiana) per la famiglia Serre. Tre trofei speciali sono stati dati durante l'Elran Cup: - L'Elran Cup Trophy che, come vuole la tradizione di questo show, va al campione “preferito” dal pubblico, in pratica i quattro campioni vengono fatti sfilare nel ring così che gli astanti possano scegliere il proprio cavallo preferito. Quest'anno il più grande assembramento è stato per il puledro *El Chall WR, che ha vinto dunque questo bellissimo trofeo equivalente al Best in Show. - L'Ajman Moniscione Trophy che ha premiato i tre migliori prodotti in show dell'omonimo stallone, in questo caso *Alma Al Tiglio, *AJ Fenjan e *RP Grace Kelly. - Il Wh Justice Champion Maker Trophy che permette a due prodotti di questo stallone di ricevere un bellissimo

Alma Al Tiglio - Gold Medal Fillies - O: Az. Agr. Giancarlo Buzzi (IT)

I Arabian Horse JOURNAL I October / November

(NL) followed by *Raya De La Motte (Javier El Jamaal x Viridiana) for the Serre Family. Three special Trophies were awarded during the Elran Cup: - The Elran Cup Trophy, which as per the show tradition is awarded to the champion “acclaimed” by the public, practically the four Champions are paraded in the ring so that onlookers can choose the horse they prefer. The largest crowding this year was for the colt *El Chall WR, which therefor won this beautiful trophy, equivalent to Best In Show. - The Ajman Moniscione Trophy which awarded prizes to the best products of that stallion on show, in this case *Alma Al Tiglio, *AJ Fenjan e *RP Grace Kelly. - The Wh Justice Champion Maker Trophy which grants a beautiful Trophy to two of the products of this marvellous


trofeo: quello che ha ottenuto il punteggio più alto nello show, ottenuto dalla bella Bess Fa'Izah, ed un altro scelto dal pubblico tra tutti i prodotti di *Wh Justice che hanno partecipato alla manifestazione. La scelta è caduta su *Aja Justified. Fino adesso l'Arabian Futurity Europe Cup, si svolgeva durante lo show di Aachen, quest'anno è a Hasselt che si sono ritrovati i puledri che hanno dato il via alla Futurity Cup. I prodotti degli stalloni nominati durante l'asta delle monte via internet e iscritti all'evento prima della loro nascita, gareggiano divisi in 4 categorie: i foal (nati nell'anno) e gli yearling (nati l'anno precedente), separati in femmine e maschi. Poi i primi cinque di ogni categoria si ritrovano in finale per la scelta di due Top 5: quello dei foal e quello degli yearling, sia maschi che femmine senza distinzione. Queste due classifiche permettono ai felici proprietari dei puledri di vincere un ricco premio in denaro, cosi come per i proprietari dei loro padri ma solo nel caso degli yearling. Di seguito i piazzamenti

stallion: the one that received the highest score in the show, gained by the excellent Bess Fa'Izah, and another chosen by the public among all *Wh Justice products taking part to the show. The choice fell on *Aja Justified. In past years the Arabian Futurity Europe Cup took place during the Aachen show, but this year it was Hasselt that welcomed the colts and fillies that took to the starting line in the Futurity Cup. The products of the stallions, which are named during Stallion Service Auction and enrolled for the event before their birth, compete in four categories the “foals” (born during the year) and the “yearlings” (born during the previous year), divided into male and female. The first five in each category meet again in the final for the choice of two “Top 5”: one for the foals and one for the yearlings, this time without distinction between male and female. These two place-lists allow the happy owners to collect rich cash prizes, just as the stallions owners do, but these last ones only for the yearlings. Here following are the Place Lists.

84 85


AH H a s s e l t B e l g i u m

Farhajj D 1째 pl. Futurity Male - O: Dion Arabians (B)

Top Five Foal: 1. JUVITA (Wh Justice x Evita N) di Mrs Noel-Verhofstadt 2. FARHAJJ-D (Ajman Moniscione x Farhanah Bint Navarrone-D) di Dion Arabians 3. ASH JAYDEN (Wh Justice x La Diva) di Arabian Sun Horses 4. MISS AJMANYA-D (Ajman Moniscione x Miss Navarrone-D) di Dion Arabians 5. JOLEEN (Wh Justice x Esuna) di Ulrich Brune Top Five Yearling: 1. KANZ ALBIDAYER (Ajman Moniscione x DL Marielle) di Albidayer Stud 2. MURANAS NASHEETA (Wh Justice x Nioba) di Michaela Weidner 3. PALERMO DD (Justify x Lady Aymona) di DD Arabians 4. ARAGON OS (Wh Justice x Al Shanina) di Osterhof Stud

I Arabian Horse JOURNAL I October / November

Top Five Foal: 1. JUVITA (Wh Justice x Evita N) owned by Mrs NoelVerhofstadt 2. FARHAJJ-D (Ajman Moniscione x Farhanah Bint Navarrone-D) owned by Dion Arabians 3. ASH JAYDEN (Wh Justice x La Diva) owned by Arabian Sun Horses 4. MISS AJMANYA-D (Ajman Moniscione x Miss Navarrone-D) owned by Dion Arabians 5. JOLEEN (Wh Justice x Esuna) owned by Ulrich Brun Top Five Yearling: 1. KANZ ALBIDAYER (Ajman Moniscione x DL Marielle) owned by Albidayer Stud 2. MURANAS NASHEETA (Wh Justice x Nioba) owned by Michaela Weidner


Yusty F - 1° pl. Futurity Female - O: Ajman Stud (UAE)

5. ISABEAU DI MAR OS (Marajj x Praetoria) di Marco Franchini. Facciamo un riassunto dello show: era ricco di cavalli stupendi, di premi bellissimi e di emozioni forti. Il tutto in un posto da favola, con un'ambiente rilassato ed il tempo clemente. Tutti gli ingredienti per farci tornare volentieri l'anno prossimo! Un pensiero speciale va al nostro amico Wojtek Kowalik per lui è stato rispettato un minuto di silenzio seguito da un forte applauso. Con la sua inaspettata scomparsa, ci ricorda di godersi ogni giornata come se fosse l'ultima.

3. PALERMO DD (Justify x Lady Aymona) owned by DD Arabians 4. ARAGON OS (Wh Justice x Al Shanina) owned by Osterhof Stud 5. ISABEAU DI MAR OS (Marajj x Praetoria) owned by Marco Franchini Let’s have a look at a show summary then: it was rich of astounding horses, marvellous prizes and strong emotions for all. All this in a dream-like location, with a relaxing atmosphere and enjoyable weather. Just the right ingredients to make us look forward to being there again next year! Finally one special thought goes to our dear friend Wojtek Kowalik, for whom a minute’s silence was observed, followed by a strong hearty applause. His premature demise reminds us to enjoy each and every day as if it were the last.

86 87


AH H a s s e l t B e l g i u m

Championship Mares

GOLD MEDAL • Tamara LL - O: Johanna Ullstron (B)

BRONZE MEDAL • Lana Al Khaidiah - O: Al Khaledian Stables (KSA)

SILVER MEDAL • Abha Opalina O: Marieta Salas - Athba Stud (KSA) I Arabian Horse JOURNAL I October / November


Championship Stallions

GOLD MEDAL • QR Marc - O: Paul Geysens (B)

BRONZE MEDAL • Girlan Bay - O: Athba Stud (KSA)

SILVER MEDAL • MCA Magnum Gold - O: Al Khaled Farm (KSA) 88 89


AH H a s s e l t B e l g i u m

Championship Colts

GOLD MEDAL • El Chall WR - O: North Arabians (USA)

BRONZE MEDAL • Aja Justified - O: Aja Arabians (UK)

SILVER MEDAL • Aj Bintan - O: Ajman Stud (UAE) I Arabian Horse JOURNAL I October / November


Championship Fillies

GOLD MEDAL • Alma al Tiglio - O: Az. Agr. Buzzi Giancarlo (IT)

BRONZE MEDAL • Parmana - O: Athba Stud (KSA)

SILVER MEDAL • Aj Raheda - O: Ajman Stud (UAE) 90 91


AH H a s s e l t B e l g i u m

Ajman Trophy

GOLD MEDAL • Alma Al Tiglio - O: Buzzi Familly (IT)

BRONZE MEDAL • AJ Fenjan - O: Ajman Stud (UAE)

SILVER MEDAL • RP Grace Kelly O: Di Grazia Arabians (D) I Arabian Horse JOURNAL I October / November


Elran Cup Trophy

GOLD MEDAL • El Chall WR - O: North Arabians (USA)

Wh Justice Champion Maker Trophy

SILVER MEDAL • Aja Justified - O: Aja Arabians (UK)

GOLD MEDAL • Bess Fa'Izah - O: Ajman Stud 92 93


AH H a s s e l t B e l g i u m

1째 pl.Futurity Female

Yusty F - O: Ajman Stud (UAE)

1째 pl. Futurity Male

Farhajj D - O:Dion Arabians (B) I Arabian Horse JOURNAL I October / November


1째 pl. Liberty C lass

Piadora

94 95


I Arabian Horse JOURNAL I October / November


99 99


TRIPODI

I Arabian Horse JOURNAL I October / November


TRIPODI

101 101


I Arabian Horse JOURNAL I October / November


103 103


AH L a m b a l l e - F r a n c e

Lamballe By Louise Lenoir - Photos by Cécile Marleix

Gli scorsi 17 e 18 Luglio, la cittadina di Lamballe ha dato il benvenuto ad uno show regionale di classe D ed alla prima competizione nazionale Ecaho C per cavalli Arabi, il Breitz Arabian Horse Show. La Bretagna è famosa per i suoi cavalli da tiro. L’Allevamento nazionale di cavalli di Lamballe ha dato ospitalità fino a circa 400 cavalli “postier breton” nelle sue dodici scuderie. Al giorno d’oggi ne rimangono ancora circa cinquanta. I visitatori che oggi si aggirano nello storico complesso possono scoprire una collezione di antichi carri e

I Arabian Horse JOURNAL I October / November

On July 17 and 18th, Lamballe welcomed a regional D show event and the first national Ecaho C competition for Arabian horses, the Breitz Arabian Horse Show. The Brittany area is famous for its draft horses. Lamballe national horse stud sheltered almost four hundred “postier breton” within its twelve stables. Today there are still fifty of them. The visitors wandering about could discover a collection of old carriages and harnessing, especially in the beautifully restored tack room.


calessi e di finimenti, specialmente nella sala di chiodatura, magnificamente restaurata. Ma nel corso di questa estate la scuderia, costruita nel 1825, ha ospitato una razza del tutto diversa, l’Arabo. Nelle scuderie erano offerte un’esposizione di quadri ed una di fotografie di Cecile Marleix che esaltavano la “fantasia”. Una maniera di scoprire e celebrare il cavallo orientale, mentre fuori delle scuderie il pubblico poteva ammirare i cavalli nel ring, man mano che la competizione andava avanti.

But during this summer the stud built in 1825 hosted a very different breed, Arabians. In the stables an exhibition of paintings was offered along with another of photographs by Cecile Marleix exaeting “fantasia”. A way to discover and celebrate the oriental horse, while outside the public could admire the horses in the ring as the competition went on. In the junior female category, gold went to Shah Dokhtar (WH Kaneko MS x Shah Malihah by Kais) from

104 105


AH L a m b a l l e

Judge Eric Gear

La competizione ha visto magnifici esemplari in lizza. Nella categoria Puledre, l’Oro è andato a *Shah Dokhtar (WH Kaneko MS x Shah Malihah by Kais) di proprietà della Shah Arabians, l’Argento a *Prisma de Lafon (WH Justice x Papouchka by Monitor) dell’allevamento Elevage de Lafon, che ne è anche proprietario, ed il Bronzo a *Shah Mabrouka (WH Kaneko MS x Shah Massouma by Om Extreem). *Shoaloin de Nedjaia (Mystic Immage x Avalon Krystal by Ekla de Gargassan) ha vinto l’Oro nella categoria Puledri, *Shad Dalir (Hjalyyil Ra-

I Arabian Horse JOURNAL I October / November

Shah Aravians, silver to Prisma de Lafon (WH Justice x Papouchka by Monitor) bred and owned by Elevage de Lafon and bronze to Shah Mabrouka (WH Kaneko MS x Shah Massouma by Om Extreem). Shoaloin de Nedjaia (Mystic Immage x Avalon Krystal by Ekla de Gargassan) won gold in the junior male category, Shad Dalir (Hjalyyil Ramadan x Debora by Balaton) being silver and Shah Djahan (WH Kaneko MS x Aasa Vida by Akaban) bronze. In the senior female category, So


Shoaloin de Nedjaia - Gold Medal JuniorMale - O: Natalie Lang

madan x Debora by Balaton) l’Argento e *Shah Djahan (WH Kaneko MS x Aasa Vida by Akaban) il Bronzo. Nella categoria Fattrici, *So Pretty (MB Capritzioo x MB Naomi by Padrons Kadar) allevata da Saloul Arabians e di proprietà di Véronique Wellens ha ricevuto la medaglia d’Oro. L’Argento è andato a *Nadiya du Tregor (Braveheart du Tregor x Shamilah Nahema by Monitor) ed il Bronzo ad *Harmattan Perlina (AS Sinans Pacha x Harmattan Lutecia by Neral). *AS Kayro (Pystadel x Saskia par Plakat) allevato da De Mulder e di

Pretty (MB Capritzioo x MB Naomi by Padrons Kadar) bred by Saloul Arabians and owned by Véronique Wellens was awarded the gold medal. Silver went to Nadiya du Tregor (Braveheart du Tregor x Shamilah Nahema by Monitor) and bronze to Harmattan Perlina (AS Sinans Pacha x Harmattan Lutecia by Neral). AS Kayro (Pystadel x Saskia par Plakat) bred by De Mulder and owned by Cecile Marleix/Régis Huet became gold champion with Sheyk de Gargassan

Judge Maria Ferraroni

106 107


AH L a m b a l l e

Shah Doktar - Gold Medal Fillies - O: Shah Arabians

proprietà di Cecile Marleix/Régis Huet si è laureato campione con la medaglia d’Oro, con *Sheyk de Gargassan (Perfect de Lafon x Emira de Gargassa) come medaglia d’Argento e *Shah Adel (WH Justice x Astara by Abakan) come Bronzo. Con ben sei medaglie, questi campionati si sono rivelati un grosso successo per i cavalli Shah Arabians di proprietà del Sig. e della Sig.ra Sardar. Il Sabato sera due cavalli Arabi cavalcati da due fanciulle hanno marciato

I Arabian Horse JOURNAL I October / November

(Perfect de Lafon x Emira de Gargassan) as silver medal and Shah Adel (WH Justice x Astara by Abakan) as bronze. With six medals, these championship were a great success for Shah Arabians horses owned by Mr and Mrs Sardar. On Saturday evening two Arabian horses were ridden by two lady riders on music along with an oriental dancer. Sunday was dedicated to ridden classes with


a ritmo di musica insieme ad una danzatrice orientale. La Domenica è stata dedicata alle classi con cavaliere, con le classi di freestyle dressage con accompagnamento musicale. Un’opportunità senza pari per ammirare sia la tecnica dei cavalieri che la rara bellezza dei cavalli. Concludiamo con la speranza che l’anno prossimo i cavalli, i loro allevatori e proprietari ed il pubblico siano ancora più numerosi a Lamballe, per celebrare una volta di più i Puro Sangue Arabi.

freestyle dressage on music. A good opportunity to admire both the technics of the riders and the beauty of the horses. Let’s hope that next year the horses, their breeders and owners and the public will be more and more numerous in Lamballe to celebrate once more purebred Arabians.

AS Kayro - Gold Medal Senior Male - O: Cecilie Marleix / Regis Huet de Hulaur 108 109


AH L a m b a l l e

Championship Mares

GOLD MEDAL • SO Pretty - O: Veronique Wellens

BRONZE MEDAL • Harmattan Perlina - O: Harmatian Arabians

SILVER MEDAL • Nadiya du Tregor - O: Elevage du Tregor I Arabian Horse JOURNAL I October / November


Championship Stallions

GOLD MEDAL • AS Kayro - O: C. Marleix / Regis Huet

BRONZE MEDAL • Shah Adel - Shah Arabians

SILVER MEDAL • Sheyk de Gargassan - O: Domaine de Gargassan 110 111


AH L a m b a l l e

Championship Fillies

GOLD MEDAL • Shah Doktar - O: Shah Arabians

BRONZE MEDAL • Shah Mabrouka - O: Shah Arabians

SILVER MEDAL • Prisma de Lafon - O: Elevage de Lafon I Arabian Horse JOURNAL I October / November


Championship Colts

GOLD MEDAL • Shoaloin de Nedjaia - O: Natalie Lang

BRONZE MEDAL • Shah Djahan - O: Shah Arabians

SILVER MEDAL • Shad Dalir - O: Shah Arabians 112 113


I Arabian Horse JOURNAL I October / November


117 117


AH L a n a ke n - B e l g i u m

Lanaken 31

st

of July

Egyptian E vent Europe Francesca Messina photos by Erwin Escher

L'attesa edizione dell'Egyptian Event in Lanaken - Belgio - si è tenuta a ridosso della fine del mese del luglio scorso. Organizzata ottimamente e curata nei minimi particolari dalla famiglia Oben con il patrocinio della Pyramid Society Europe, nella persona del suo cordiale presidente, il sig. Ferdinand Schwestermann, questa due giorni è stata particolarmente piacevole, con oltre cento soggetti interessanti iscritti alla gara e baciata da una temperatura ottimale. Insomma tutti i presupposti per la riuscita di un evento unico, e così in effetti è stato. La location, quella storica, ha dato come sempre un tocco in più all'atmosfera già carica di fascino e la cordialità degli organizzatori, dello staff e degli addetti ai lavori ha contribuito a rendere l'evento davvero perfetto.

I Arabian Horse JOURNAL I October / November

The awaited edition of the Egyptian Event in Lanaken - Belgium – has been held at the end of July last. Optimally organized and cured even in the slightest details by the Oben Family under the patronage of Pyramid Society Europe, in the person of its kind President, Mr. Ferdinand Schwestermann, this two-day event has been particularly enjoyable, with over a hundred interesting subjects enrolled for the competition and blessed by Heaven with an optimal temperature. In total there were all possible premises for an excellent outcome of such a unique event, and actually so it was. The location, the historical one, gave as usual a little “something special” to the already fascinating atmosphe-


Come sempre i risultati delle categorie le troverete a fondo rivista, per adesso vorrei soffermarmi giusto sull'andamento della manifestazione nel suo complesso, sui premi speciali e le iniziative collaterali. Su tutte, quella più carica di significato è stata la raccolta fondi per una causa benefica. Non è retorica, credetemi, ma ogni manifestazione di questo - e altri - generi dovrebbero considerare di prodigarsi in tal senso, anche una goccia può fare la sua parte in un mare di necessità. L'evento prevedeva, oltre alle tradizionali categorie, anche una parata di notevoli stalloni dalle ricercate linee di sangue, la Breeders Award Egyptian Event Europe, il premio Best Straight Egyptian of 2010 ed una prova di

re and the cordiality demonstrated by organizers, staff and all involved has made this event really perfect. As usual, you will find all detailed results of the various categories at the back of the magazine, for the moment I would like to underline mainly the general progress of the event, the special prizes and collateral initiatives. Above all, of these latter ones the most meaningful was the fund rising for charity. This is not rhetoric, please believe me, but every event of this and other kinds should consider going out of their way in this sense, even one drop could play an important role in a sea of need. The event included, besides the traditional categories,

118 119


AH L a n a ke n montato secondo la disciplina Western. Massiccia la presenza di allevatori esteri, oltre che dall'ospitante Belgio vi erano cavalli iscritti dall'Australia, Danimarca, Egitto, Olanda, Italia, Germania, Norvegia, Qatar, Arabia Saudita, Slovenia, Svizzera, USA ed Inghilterra, un parterre davvero straordinario e destinato alle grandi occasioni. La gara non ha riservato grandi sorprese, i cavalli che meglio hanno interpretato la gara e che avevano le peculiarità necessarie, alla fine hanno vinto portandosi a casa importanti riconoscimenti e positivi riscontri dagli astanti. Ottimo il lavoro svolto dall'intero staff intervenuto a questa bella edizione, a partire dal Team Egyptian Event Europe capitanato dalla famiglia Oben, dai dr. vet. Olivier Aspeslagh e Anneleen Devroey che hanno presieduto la commissione discliplinare, dai bravi Ronny Vosch e Wim Veldman in qualità di ringmasters, dalla bravissima speaker Robin Hopkinson dagli States e dai cinque giudici designati per l'occasione, in ordine la sig. ra Renata Schibler (CH), la sig.ra Marianne Tengstedt

I Arabian Horse JOURNAL I October / November

also a parade of noteworthy stallions possessing refined blood lines, the Breeders Award Egyptian Event Europe, the Best Straight Egyptian of 2010 Prize and a riding test according to Western discipline. The attendance by foreign breeders was massive, in addition to the hosting Belgium, horses were enrolled from Australia, Denmark, Egypt, the Netherlands, Italy, Germany, Norway, Qatar, Saudi Arabia, Slovenia, Switzerland, the USA and Great Britain, a truly extraordinary “parterre” fit for grand occasions. The competition in itself did not create great surprises, the horses that best interpreted the competition and had the necessary peculiarities, won in the end taking home important awards and positive acknowledgements from the spectators. An excellent job has been done by the entire staff participating to this very nice edition, starting from Team Egyptian Event Europe headed by the Oben family, and continuing with Dr.s Vet. Olivier Aspeslagh and Anneleen Devroey who chaired the disciplinary committee,


dalla Danimarca, il sig. Holger Ismer (D), il dr vet. Gianmarco Aragno (IT) e dal sig. Murillo Kammar (BRA). La giornata di sabato ha avuto inizio con le categorie dei puledri maschi da uno a tre anni, la categoria degli handlers non professionisti con fattrici e quella dei cavalli in libertà. Noterete dai punteggi che i giovani maschi hanno ottenuto punteggi più bassi rispetto alle stesse categorie delle femmine, sicuramente più pronte, considerando poi che i puri Egiziani sono molto tardivi. Dopo la pausa pranzo, nell'area ben attrezzata di fronte all'arena, si è tenuta la parata degli stalloni che, come sempre, hanno offerto uno spettacolo ineguagliabile, il loro carisma trasudava ad ogni falcata. La giornata di domenica ha avuto inizio con una categoria di puledre presentate da handler non professionisti, molto bravi peraltro, per proseguire con quelle delle fattrici con e senza puledro. Le classi erano molto belle con esemplari notevoli che si sono ben distinti, in alcuni casi era davvero problematico decidere per il podio. A seguire una prova

the very capable Ronny Vosch and Wim Veldman as ringmasters, the excellent speaker Robin Hopkinson from the States and the five judges nominated for the occasion, namely Mrs. Renata Schibler (CH), Mrs. Marianne Tengstedt from Denmark, Mr. Holger Ismer (D), Dr. Vet. Gianmarco Aragno (IT) and Mr. Murillo Kammar (BRA). Saturday started with the colts 1-3 years old, the category of amateur handlers with mares and that of free horses.You will notice from the scores that the colts received lower points than the same age fillies, surely better prepared, considering also that pure Egyptians tend to be late developers. After the lunch break, in the well set-up area facing the arena, the stallions’ parade took place which, as always, offered an incomparable spectacle, charisma exuding with each step taken. The Sunday started with a mare category introduced by amateur handlers, very capable in spite of the non-professional status, followed by the mares with and without foal classes. The classes were quite beautiful with noteworthy samples that performed very well, making it some-

120 121


AH L a n a ke n di monta Western e le categorie degli stalloni che hanno ufficialmente chiuso i giochi per il campionato finale. Per gli handlers non professionisti il titolo di campione è andato al cavallo *Sabyah Al Thawi (Ansata Sinan x JKB Safrah) del sig. Sabato Florio (IT) mentre il titolo di riserva è stato appannaggio di *TF Shifalia Amira (Botswana x Shaamis Amira), nata e allevata dalla Talaria Farm (USA). Titolo di Campione Futurity è stato vinto da *Shamir - D (Shahim Al Nakeeb x Classic Sharina) della Dion Arabians (B) mentre quello di riserva è andato a *La Diva Safina (Ansata Nile Echo x Anasta) dell'El La Diva Arabians (B). La medaglia d'oro per la categoria puledre è stato conquistata da *Nashwah AA (Al Ayad x Insha Sha Latifa) presentata da Van Sas e di proprietà del The Nashwah Partnership (D), quella d'Argento è stata assegnata a *Dawlah Al Shaqab (Al Adeed Al Shaqab x Badawieh Al Shaqab), presentata da Giacomo Capacci e di proprietà dell'Al Shaqab Stud

I Arabian Horse JOURNAL I October / November

times very difficult to decide the podium composition. A Western riding test followed and then the Stallions categories that officially closed the final Championships. In the category of Amateur Handlers the title of Champion went to the horse *Sabyah Al Thawi (Ansata Sinan x JKB Safrah) owned by Mr. Sabato Florio (IT) while the Reserve title was awarded to *TF Shifalia Amira (Botswana x Shaamis Amira), bred and owned by Talaria Farm (USA). The title of Futurity Champion was won by *Shamir D (Shahim Al Nakeeb x Classic Sharina) owned by Dion Arabians (B) while reserve was *La Diva Safina (Ansata Nile Echo x Anasta) owned by El La Diva Arabians (B). The gold medal for the Fillies category was conquered by *Nashwah AA (Al Ayad x Insha Sha Latifa) presented by Van Sas and owned by The Nashwah Partnership (D), Silver was assigned to *Dawlah Al Shaqab (Al Adeed Al Shaqab x Badawieh Al Shaqab), presented by Giacomo Capacci and owned by Al Shaqab Stud (Q) whilst the Bronze medal was awarded to *Noor Magidaa LDA (Mi-


(Q) mentre quella di Bronzo è stata conquistata da*Noor Magidaa LDA (Mishaal HP x Illa Magidaa), presentata da Frank Sponle e di proprietà dell'LD Arabians (CH). Medaglia d'Oro Puledri per il *El Khaled (Ansata Sinan x Shahirs Abriel) presentato da Frank Sponle e di proprietà dell'Hanaya Stud (CH), medaglia d'Argento per *Colours (True Colours x Hadiba) presentato da Roberto Zaniboni e di proprietà della sig.ra Marinella Abagnale (IT) mentre la medaglia di Bronzo è andata a *Adeel Al Shaqab (Miad

shaal HP x Illa Magidaa), presented by Frank Sponle and owned by LD Arabians (CH). The Colts’ Gold Medal was for *El Khaled (Ansata Sinan x Shahirs Abriel) presented by Frank Sponle and owned by Hanaya Stud (CH), the Silver medal went to *Colours (True Colours x Hadiba) presented by Roberto Zaniboni and owned by Mrs. Marinella Abagnale (IT) while Bronze was awarded to *Adeel Al Shaqab (Miad Al Shaqab x Shouh Al Sha-

122 123


AH L a n a ke n Al Shaqab x Shouh Al Shaqab) presentato da Giacomo Capacci e di proprietà dell'Al Shaqab Stud (Q). Medaglia d'Oro Fattrici e premio speciale per la testa più camusa delle femmine assieme a *Imperial Bushraa (B) per *Malika Halima (Maydan Madheen x Bint Moufisa), presentata da Tom Schoukens e di proprietà del sig. Michael Ponnath (B), medaglia d'Argento per *Grea Nazeera (Moroc x AK Kharraara) presentata da Frank Sponle e di proprietà dell'Az. Agr. Casa Grea (IT) mentre la medaglia di Bronzo è andata a *Shuhalia Al Saba (Thaqib Al Nasser x Simeon Siboni) dall'Australia,presentata da Johanna Ullstrom e di proprietà della Famiglia North e l. Cordina. Medaglia d'Oro Stalloni per *Farouk Sakr (Shaheen x Desperado Fancy) che conquista anche il premio "Best Straight Egyptian 2010" grazie ad uno show davvero convincente ottenendo il punteggio più alto dello show, presentato da Paolo Capecci e di proprietà dell'Al Mamlakah (EGY), medaglia d'Argento per *Shagran Al Nasser (Ansata Selman x Dana Al Nasser) presentato da Glenn Schou-

I Arabian Horse JOURNAL I October / November

qab) presented by Giacomo Capacci and owned by Al Shaqab Stud (Q). The Mares Gold Medal and special prize for the most dished out head profile (together with *Imperial Bushraa from Belgium) went to *Malika Halima (Maydan Madheen x Bint Moufisa), presented by Tom Schoukens and owned by Mr. Michael Ponnath (B), Silver medal for *Grea Nazeera (Moroc x AK Kharraara) presented by Frank Sponle and owned by Az. Agr. Casa Grea (IT) whilst the Bronze medal went to *Shuhalia Al Saba (Thaqib Al Nasser x Simeon Siboni) all the way from Australia, presented by Johanna Ullstrom and owned by the North Family and l. Cordina. The Stallions Gold Medal was won by *Farouk Sakr (Shaheen x Desperado Fancy), which also conquered the prize "Best Straight Egyptian 2010" thanks to a really convincing performance that obtained the show highest score, presented by Paolo Capecci and owned by Al Mamlakah (EGY), Silver medal for *Shagran Al Nasser (Ansata Selman x Dana Al Nasser) presented by Glenn Schoukens and owned by Al Nasser


kens e di proprietà dell'Al Nasser Stud (Q) mentre la medaglia di Bronzo è andata a *Pyramid Aalin (Ali Valentino x Pyramid Set El Nil) presentato da Tom Schoukens e di proprietà dei sigg. Uwe e Petra Wagner (D) che conquista anche il premio speciale per la testa più camusa nelle categorie maschi assieme a *Ansiba Mujalli (D). Il primo posto della Liberty Class Mares è stato appannaggio di *Ellissara (KSA), seguita da *Sarai bint Navarrone-P (B) e da *Mandana bint Moheeb (B), mentre per i colleghi maschi primo posto per *Antar (N) seguito da *Ora Sham (D). Il premio speciale "Best World Breeder" è andato all'Australiano *Al Saba mentre quello del "Best European Breeder" è stato vinto da *Wagner (D). Aldilà dei premi e dei punteggi vorremmo sottolineare che è stata una bella edizione questa del 2010, riuscita anche climaticamente oltre che nei tempi e nei modi. Davvero complimenti agli organizzatori e quanti hanno lavorato per renderlo possibile. Il puro Egyziano non smetterà mai di incantarci. Arrivederci numerosi alla prossima edizione.

Stud (Q) while the Bronze medal went to *Pyramid Aalin (Ali Valentino x Pyramid Set El Nil) presented by Tom Schoukens and owned by Mr. and Mrs. Uwe and Petra Wagner (D), which also conquered the special prize for the most dished head in the stallions category together with *Ansiba Mujalli (D). First place in Liberty Class Mares was won by *Ellissara (KSA), followed by *Sarai bint Navarrone-P (B) and by *Mandana bint Moheeb (B), whilst for the equivalent stallions class first place went to *Antar (N) followed by *Ora Sham (D). The special prize "Best World Breeder" was awarded to the Australian *Al Saba while the "Best European Breeder" prize was won by *Wagner (D). Prizes and scores notwithstanding, we would like to emphasize that this of 2010 was an excellent edition, successful even from the point of view of climate, in addition to timing and way of unfolding. Our most sincere compliments go to the organizers and to all those who worked to make such a nice event possible. The pure Egyptian will never stop enchanting us. We hope to see you in very large numbers at next edition.

124 125


AH L a n a ke n

Championship Fillies

GOLD MEDAL • Nashwah AA - O: The Nashwah Partnershia (D)

BRONZE MEDAL • Noor Magidaa LDA - O: LD Arabians (CH)

SILVER MEDAL • Dawlat Al Shaqab - O: Al Shaqab Stud (Q) I Arabian Horse JOURNAL I October / November


Championship Colts

GOLD MEDAL • El Khaled - O: Hanaya Stud (CH)

BRONZE MEDAL • Adeel Al Shaqab - O: Al Shaqab Stud (Q)

SILVER MEDAL • Colours - O: Marinella Abagnale (IT) 126 127


AH L a n a ke n

Championship Mares

GOLD MEDAL • Malik Halima - O: Michael Ponnath (B)

BRONZE MEDAL • Shuhalia Al Saba - O: North/Cordina (USA)

SILVER MEDAL • Grea Nazeera - O: Az. Agr. Casa Grea (IT) I Arabian Horse JOURNAL I October / November


Championship Stallions

GOLD MEDAL • Farouk Sakr - O: Al Mamlakah (EGY)

BRONZE MEDAL • Pyramid Aalin - O: Wagner Family (D)

SILVER MEDAL • Shagran Al Nasser - O: Al Nasser Stud (Q) 128 129


AH L a n a ke n

Best Head Male

GOLD MEDAL • Pyramid Aalin - O: Wagner Family (D)

Best Head Female

GOLD MEDAL • Malik Halima - O: Michael Ponnath (B) I Arabian Horse JOURNAL I October / November


Best Straight Egyptian of 2010

GOLD MEDAL • Farouk Sakr - O: Al Mamlakah (EGY)

C hampion Non Profi C lass

SILVER MEDAL • Shifali Amira - O: Talaria Farm (USA)

GOLD MEDAL • Sabyah Al Thawi - O: Sabato Florio (IT) 130 131


AH L a n a ke n

Foal C hampionship

SILVER MEDAL • LA Diva Safina - O: El La Diva Arabians (B)

GOLD MEDAL • Shamir D - O: Dion Arabians (B)

Liberty Mares

SILVER MEDAL • Sarai Bint Navaronne P O: Dion Arabians (B)

GOLD MEDAL • Ellissara On Lease - O: Athba Stud (KSA) I Arabian Horse JOURNAL I October / November


Liberty Stallions

GOLD MEDAL • Antar - O: Kamal Arabians (NOR)

132 133


SYLWIA ILENDA SYLWIA ILENDA

Equine Art and Arabian Horse Photography mail: art.ilenda@gmail.com mob: +48 697 709 662


A


AH P o l a n d

Arabian Horse Days - Poland 2010

Giornate Cavallo APrabo2010

del

olonia

Francesca Messina photos by Silwia Ilenda

Nel periodo precedente le Giornate del Cavallo Arabo, dal 6 al 10 Agosto di quest’anno, che si sono tenute come da tradizione nel magnifico comprensorio delle Scuderie di Stato Janow Podlaski, la “fabbrica delle dicerie” stava già facendo gli straordinari, e dappertutto allevatori ed esperti di varia capacità supponevano che probabilmente quest’anno la crisi finanziaria globale non avrebbe lasciato immune neanche l’Asta - “Orgoglio della Polonia”, come è largamente conosciuta - che pure ha l’abitudine di stabilire nuovi record ogni anno.

I Arabian Horse JOURNAL I October / November

In the run-up to this year’s Arabian Horse Days (6 – 10 August), which are traditionally held in the magnificent grounds of the Janow Podlaski state stud, the rumour mill was as usual already working overtime and everywhere breeders and those in the know were surmising that probably this year the global financial crisis would also not leave the normally record-breaking “Pride of Poland – Auction” unscathed. It was probably a wise and pre-emptive move on the part of the officials of the state stud to put together a


In quella che probabilmente è stata una saggia mossa preventiva, i dirigenti delle Scuderie di Stato hanno messo insieme una collezione molto interessante di fattrici, anche se non c’era una vera e propria “star” dello show, al fine di attirare una categoria ben specifica di acquirenti. I Campionati Nazionali Polacchi hanno costituito poi l’introduzione più appropriata a questo evento così bene organizzato, che non è riuscito a dare grosse sorprese all’audience più specialistica, ma che ha saputo esprimere l’usuale eccellenza di qualità nelle Fattrici Giovani e nelle

very interesting collection of mares, even if without a current show star, in order to attract a specific circle of customers. The Polish Nationals formed just the right lead-in to the expertly organised event, which did not manage to provide the specialist audience with any great surprises but was able to come up with excellent quality as usual in the junior mare classes as well as in the senior mares in particular. The top class panel of judges consisted of Mrs. Silvia Garde-Ehlert (Germany), Mr.

140 141


AH P o l a n d Fattrici Senior in particolare. L’eccellente pannello giudicante comprendeva la Sig.ra Silvia Garde-Ehlert (D), il Sig. Doug Dahmen (USA), il Sig. Holger Ismer (D) ed il Dr. Mohamed Machmoun (Mar). Le medaglie sono state divise piuttosto equamente fra le due grandi scuderie di stato. Michalow si è guadagnato nelle gare dei puledri l’Oro ed il Bronzo con le incantevoli sorellastre *ZIGI ZANA (QR Marc x Zagrobla) e *PIACENZA (QR Marc x Primavera) e con i giovani stalloni *EMPIRE (Enzo x Emira) ed *EL OMARI (Enzo x Embra). Alla scuderia ospitante Janow Podlaski è rimasto solo (si fa per dire...) l’Argento per *PRIMERA (Eden C x Preria) e per il molto promettente *POGROM (QR Marc x Petla). Quest’anno gli allevatori privati hanno riscosso molto meno successo che negli anni passati e quindi soltanto *CHAOS PERSEFONA (Poganin x Ceres), allevata e di proprietà di Chrcynno Palace, ed il figlio di *QR Marc, *ZIMARC (fattrice Zekster-

The Judges

I Arabian Horse JOURNAL I October / November

Doug Dahmen (USA), Mr. Holger Ismer (Germany) and Dr. Mohamed Machmoun (Morocco). The medals were divided equally between the two large state studs. In the junior competitions Michalow thus gained gold and bronze each time with the enchanting half-sisters ZIGI ZANA (QR Marc x Zagrobla) and PIACENZA (QR Marc x Primavera) as well as with the young stallions EMPIRE (Enzo x Emira) and EL OMARI (Enzo x Embra). Janow Podlaski was left with the silver for PRIMERA (Eden C x Preria) and the highly promising POGROM (QR Marc x Petla) respectively. This year private breeders were much less successful than in previous years and so only CHAOS PERSEFONA (Poganin x Ceres), breeder and owner: Chrcynno Palace, and the QR Marc son ZIMARC (out of Zeksterna), breeder and owner: Czeple Arabians, made it into the coveted top five places.


na), allevato e di proprietà di Czeple Arabians, sono riusciti ad entrare nei prestigiosi primi cinque posti. Nelle classi Senior, solo le Scuderie di Stato sono rientrate fra i vincitori, e stavolta la divisione delle medaglie è avvenuta al contrario. Tra le Fattrici, le favorite rispetto alla concorrenza, *PINGA (Gazal al Shaqab x Pilar) e *SEFORA (Ekstern x Sawantka), si sono aggiudicate l’Oro ed il Bronzo per gli ospitanti, così come negli Stalloni con *ALERT (Piaff x Andaluzja) e *SALAR (Ecaho x Saba). Le Scuderie Michalow hanno dovuto accontentarsi dell’Argento con al bella *EMMONA (Monogramm x Emilda) e *KABSZTAD (Poganin x Kwestura), che ha appena terminato la sua prima favorevole stagione di monta in Polonia. É stato interessante notare nelle Gare Junior che tutti i cavalli che hanno vinto provenivano da inseminazione artificiale da stalloni esterni. Dovremo solo attendere per vedere se qualcuno dei giovani stalloni polacchi, potrà accedere a livelli di eccellenza in futuro. Dopo l’aggiudicazione degli ultimi campionati, la manifestazione è proseguita senza soluzione di continuità con la tanto attesa asta. In effetti le presenze di comprato-

In the senior classes, the state studs alone featured in the winning places and shared the medals the other way round this time. Amongst the mares, the strong favourites ahead of the competition, PINGA (Gazal al Shaqab x Pilar) and SEFORA (Ekstern x Sawantka), won gold and bronze for the host, likewise in the stallions with ALERT (Piaff x Andaluzja) and SALAR (Ecaho x Saba). The Michalow stud had to make do with silver for EMMONA (Monogramm x Emilda) and KABSZTAD (Poganin x Kwestura), who has just finished his first successful covering season in Poland. In the junior competitions it was striking that the victorious horses nearly all resulted from artificial insemination using external stallions. We will have to wait and see whether one of the upcoming young Polish stallions can come to prominence in the future. After the last few championships were awarded, there was a seamless transition into the eagerly anticipated auction. In actual fact there were probably not

Qatar team

Agnieszka Andrzej Wojtowicz

Monika Luft and K Duzynski

142 143


AH P o l a n d

Pilar

ri non sono state altrettanto numerose come in passato, e chi, tra gli spettatori, si aspettava qualche record, è rimasto deluso. Tutto considerato, anche alla luce della congiuntura economica che fa sentire i suoi effetti, l’asta si può considerare come un completo successo. Il totale generale ha superato l’importo di 1 milione di Euro, che significa una media di circa € 40.000 per ciascuna fattrice. Qualcosa di più della metà di questo totale è rimasto a Janow, in non poca parte grazie a *PILAR (Fawor x Pipi), madre della fattrice appena eletta Campionessa Nazionale *PINGA, che all’asta ha raggiunto il prezzo record di € 240.000 e che tra poco si trasferirà nella sua nuova casa in Qatar. *ARIADNE (Laheeb x Argentyna) ha anch’essa contri-

I Arabian Horse JOURNAL I October / November

as many buyers as usual in attendance and the recordseekers amongst the spectators were disappointed. On the whole though, given the prevailing circumstances, the auction can be regarded as completely successful. The overall total amounted to more than 1 million Euros, which equates to an average price of approx. €40,000 per mare. Somewhat more than a half of this total sum has stayed in Janow, not least thanks to PILAR (Fawor x Pipi), the mother of the newly elected national champion mare PINGA, who reached the record price at auction of €240,000 and who will be shortly moving to her new homeland,


Ariadne

buito in maniera significativa all’ottimo risultato di Janow con € 60.000, così come *AUGUSTA (Piaff x Albigowa), e l’ultimo acquisto di Shirley Watt *HEKLA (Primo x Harpia) a € 40.000 ciascuna. Abiterà in Belgio in futuro la bella *WILGA

Qatar. ARIADNE (Laheeb x Argentyna) also contributed significantly to the very good result for Janow with €60,000 as did AUGUSTA (Piaff x Albigowa) and Shirley Watt’s new acquisition HEKLA (Primo x

Agusta

144 145


AH P o l a n d

Wilga

Ermina

I Arabian Horse JOURNAL I October / November


(Ekstern x Wenessa), che Michalow ha dovuto lasciar andare a fronte del corrispettivo di € 82.000. La sua compagna di scuderia, *PAMPA (Gazal al-Shaqab x Palestyna), ha trovato un nuovo proprietario per € 45.000. Particolarmente gratificanti sono stati i buoni risultati ottenuti da due giovani fattrici provenienti da allevamenti privati: *ERMINA (Galba x Echidna), di proprietà di Monika Luft, ha fruttato la notevole somma di € 90.000, dopo una battaglia piuttosto serrata fra diversi offerenti. Il mazzuolo ha fermato le offerte a € 48.000 per la figlia di *Psytadel,

Harpia) at €40,000 each. Living in Belgium in future will be WILGA (Ekstern x Wenessa), whom Michalow had to let go for €82,000. Her stable companion PAMPA (Gazal al-Shaqab x Palestyna) found a new owner for €45,000. Particularly gratifying were the good results for two young privately-owned mares. ERMINA (Galba x Echidna), owner: Monika Luft, made the princely sum of €90,000 after a tightly fought battle between different bidders. The hammer fell at €48,000 for the

Pampa

146 147


AH P o l a n d

*GADNES (fattrice Gracea), di proprietà di Jan Glowacki, vincitore del serrato confronto con un allevatore francese. Mentre fra le fattrici un totale di 10 cavalle non sono riuscite a trovare un acquirente, nella vendita di selezione che è seguita, oltre la metà è rimasta invenduta. Qui il prezzo medio ricavato si è attestato intorno ai € 7.800. Una vendita degna di particolare nota è stata il prezzo raggiunto per lo stallone *EL AZEM (Gazal al Shaqab x El Fatha), che ha fruttato a Janow il prezzo più alto con € 30.000. Dal lunedì gli spettatori più specializzati delle Giornate del Cavallo Arabo, hanno utilizzato l’opportunità per apprezzare le presentazioni da parte delle Scuderie di Stato, o per arricchire il contorno dell’evento principale con visite private ad altre Scuderie. Coloro che hanno presenziato alla parata di Janow hanno avuto l’occasione di vivere un momento praticamente unico. Marek Trela ha presentato un favoloso dipinto

I Arabian Horse JOURNAL I October / November

Psytadel daughter GADNES (out of Gracea), owner: Jan Glowacki, likewise to a French breeder. A total number of 10 mares did not find a new owner at this year’s auction – in the selection sale that followed it was more than a half. Here the average price fetched was approx. €7,800. One prominent sale was the price reached for the stallion EL AZEM (Gazal al Shaqab x El Fatha), which brought Janow the top price at €30,000. From the Monday the specialist audience at the Arabian Horse Days uses the opportunity to enjoy the presentations by the state studs or to round off the event with privately organised visits to different studs. The visitors to the parade in Janow had the opportunity of witnessing a unique moment. Marek Trela presented a fabulous painting of the mare Mlecha (Juliusz


El Azwm

della fattrice *Mlecha (Juliusz Kossak), un dono del Professor A. Strumillo, messo affianco ad una sua discendente *HEKLA (da Harpia), venduta il giorno prima all'allevamento Halsdon Arabians, – un vero e proprio pezzo di storia vivente! Bisognerebbe qui ricordare che non sono solo i record che fanno il successo o meno di un evento. Grazie alla loro grande capacità ed esperienza, i responsabili delle Giornate del Cavallo Arabo, hanno avuto un notevole successo, (a dispetto delle circostanze economiche poco favorevoli) nell’evitare la profonda crisi pronosticata da alcuni nel raggiungere un solido risultato, ponendo ottime fondamenta per il prossimo anno.

Kossak), a gift from Professor A. Strumillo, immediately contrasted with her descendant HEKLA (out of Harpia), sold the previous day to Halsdon Arabians, standing nearby – a piece of living history! It ought to be emphasised that it is not only records that can decide the success or failure of an event. With much experience and skill those responsible for the Arabian Horse Days succeeded remarkably well, despite the unfortunate circumstances, in averting the deep slow-down anticipated by many to achieve a solid result and to lay a good foundation for the coming year.

148 149


AH P o l a n d

C hampionship Fillies

GOLD MEDAL • Zigi Zana - O: Michalow Stud

BRONZE MEDAL • Piacenza O: Michalow Stud

SILVER MEDAL • Primera - O: Janow Podlaski I Arabian Horse JOURNAL I October / November


C hampionship Colts

GOLD MEDAL • Empire - O: Michalow Stud

BRONZE MEDAL • El Omari - O: Michalow Stud

SILVER MEDAL • Pogrom - O: Janow Podlaski 150 151


AH P o l a n d

C hampionship Mares

GOLD MEDAL • Pinga - O: Janow Podlaski

BRONZE MEDAL • Sefora - O: Janow Podlaski

SILVER MEDAL • Emmona - O: Michalow Stud I Arabian Horse JOURNAL I October / November


C hampionship Stallions

GOLD MEDAL • Alert - O: Janow Podlaski

BRONZE MEDAL • Salar - O: Janow Podlaski

SILVER MEDAL • Kabsztad - O: Michalow Stud 152 153


AH P o l a n d

Pride of Poland 2010

Broodmares - 2010

I Arabian Horse JOURNAL I October / November


Selection Sale 2010 -

Broodmares

154 155


AH P o l a n d

Selection Sale 2010 -

I Arabian Horse JOURNAL I October / November

Sires & Stallions


157 157


AH I n t . S h o w C L i e r - B e l g i u m

Lier Text and photos: Mateusz Jaworski

Alla metà di agosto si è tenuto uno Show Internazionale di classe C a Lier, una cittadina nella parte nord del Belgio. Lo show era collegato al campionato Polish Prestige (non affiliato ECAHO), al quale possono essere iscritti i cavalli che abbiano almeno 50% di Arabo Polacco nel proprio pedigree. Sylvie Eberhardt e Claudia Darius dalla Germania, e Christiano Moschini dall’Italia erano stati invitati come giudici della competizione di Equitazione e di Morfologia. Il principale organizzatore era Alexandre de Troetsel cui devono andare le nostre congratulazioni per l’ottima organizzazione di questo primo show Internazionale. Sabato 14 Agosto si sono tenuti le gare ed il campionato delle categorie più giovani, mentre Domenica sono state giudicate le categorie più anziane ed i futurity, i campionati senior, la gara di performance ed i premi Polish Prestige e Best in Show. Lo sponsor princi-

I Arabian Horse JOURNAL I October / November

In the middle of August in Lier, a small Belgian town in the northern part of the country, was organized an International C-Show. It was linked with Polish Prestige classes (without the ECAHO affiliation), in which those horses that have a 50 percent of Polish Arabian participation in the pedigree, could be enrolled. Sylvie Eberhardt and Claudia Darius from Germany, as well as Christiano Moschini from Italy were invited to judge the show and riding classes. Main organizer was Alexandre de Troetsel who we owe congratulations to, for the good organization of this first International show. On Saturday, 14th August, the Junior Classes and the Junior Championships were held, while on Sunday there were Senior and Foals classes, Senior Championships, Performance, the Polish Prestige and


Sultan BVA - Gold Champion - O: Al Jassimya Stud (Q)

pale e patron dello show era l’allevamento Ajman Stud degli Emirati Arabi Uniti. La classe dei puledri di 1 anno è stata vinta da un baio dotato di grande stile, figlio di *Marwan Al Shaqab – *Aria Santino RA (figlio di *SF Shaklina). Si tratta di un puledro ancora molto giovane, per certo, ma dotato di un fisico ben costruito; gli piace anche mettersi in mostra, ha un ottimo tipo e siamo sicuri che sentirà parlare di un molto in futuro. Sua nonna per parte materna, la bellissima grigia *ZT Sharuby (allevata da Al Shaqab Stud), è stata Campionessa Mondiale 2002 per le fattrici. Il puledro è stato allevato da Pete Rosenau, Stati Uniti, che ne è anche proprietario. Solo un paio d’ore più tardi, il puledro si è aggiudicato la medaglia di Bronzo. Nella sua carriera agonistica ha già vinto il Campionato Belga per Puledri nel 2009.

Best in Show. The main sponsor of the show and the patron - was Ajman Stud from the United Arab Emirates. The yearling Colts class was won by a stylish bay Marwan Al Shaqab son – Aria Santino RA (out of SF Shaklina). It is still a very young colt, but correctly built; he also likes to show off, has a good type, and he will surely raise higher interest in the future. His granddam from his dam side, the beautiful grey ZT Sharuby (from Al Shaqab Stud), is a 2002 Senior Mares World Champion. The colt is bred and owned by Pete Rosenau from the United States. A couple of hours later, the colt was given the Bronze Medal. In his show career he has already won the Belgian Foal Championship in 2009.

158 159


AH I n t . S h o w C L i e r - B e l g i u m

The Judges

La categoria più numerosa e migliore grazie alla qualità dei cavalli partecipanti, è stata la classe delle Puledre di 1 anno. A molti spettatori (non solo a me) è venuta la pelle d’oca per l’emozione nel veder sfilare, una ad una, le figlie di *QR Marc, *Marwan Al Shaqab, *Ajman Moniscione, *Magnum Psyche e di *Mystic Jamaal, all’entrata del ring. Questa classe di 15 belle, molto delicate e femminili Puledre deve essere stata difficile da giudicare per scegliere le migliori. Il fatto che le pur eccellenti figlie di *Marwan Al Shaqab e di *QR Marc si sono classificate rispettivamente nona e decima della classe, può solo confermare questa sensazione. Il vincitore, con 90 punti, è stata la baia *Marwanah Rose-D (Marwan Al Shaqab – WH Marissa Rose), allevata e di proprietà di Dion Arabians del Belgio. Nel campionato del pomeriggio ha anche vinto la medaglia di Bronzo. Un puledro baio scuro, *Sultan BVA (Marajj – Ciara Bey), allevato da Brookville Arabians negli U.S.A., di proprietà di Al Jassimya Stud del Quatar, si è aggiudicato la classe dei Puledri di 2 anni con 90 punti. É un magnifico puledro, giovane ma di perfetta tipologia, con bellissimi testa e collo.

I Arabian Horse JOURNAL I October / November

The most numerous and the best on account of horse quality, was the yearling fillies’ class. Many people had goose bumps (not just me), when QR Marc’s, Marwan Al Shaqab’s, Ajman Moniscione’s, Magnum Psyche`s and Mystic Jamaal’s daughters, one by one, started entering the ring. The class of fifteen cute, extremely delicate, and ‘girlish’ fillies must have been quite difficult to judge and to choose the best ones from. The fact that the excellent daughters of Marwan Al Shaqab and QR Marc were 9th and 10th in the class, respectively, can only confirm it. The winner was, with 90 points, the chestnut Marwanah Rose-D (Marwan Al Shaqab – WH Marissa Rose), bred and owned by Dion Arabians from Belgium. In the afternoon championship she was chosen as the Bronze Medal winner. A dark bay colt Sultan BVA (Marajj – Ciara Bey), bred by Brookville Arabians from the United States, owned by Al Jassimya Stud from Qatar, won the twoyear-old colts class with the result of 90 points. He


Dobbiamo rimarcare come i giudici siano stati molto severi e non concedessero facilmente un gran numero di “venti” ogni volta che nel ring entrava un cavallo migliore. Nella classe dei puledri di 3 anni un figlio baio di *Marwan – *Spartacus, allevato e di proprietà di Ajman Stud, ha alla fine collezionato il miglior punteggio con un totale di 89,33 punti. La categoria delle Puledre di 2 anni è stata vinta dalla baia *Mawee Athbah (QR Marc – Trejoria), appartenente a All'Athbah Stud; il suo punteggio totale è stato di 91,33 punti. È stata sucessivamente scelta come Campionessa delle Fattrici Giovani nello stesso giorno. La Puledra di 3 anni grigia *El Saghira (Galba – Emira), proveniente (in leasing) dallo stesso allevamento l'Athbah Stud dell’Arabia Saudita) e

is very nice typy young colt, with beautiful head and neck. We should emphasize that the judges were extremely demanding and weren’t giving a whole bunch of ‘twenties’, when a better horse entered the ring. In the three-year-old colts class a chestnut Marwan son – Spartacus, bred and owned by Ajman Stud, turned out to be the best one with total scores 89,33 points. The two-year-old fillies class was won by a chestnut Mawee Athbah (QR Marc – Trejoria), that belongs to Saudi Athbah Stud; she scored 91,33 points. And she was also chosen as the Junior Mares Champion the same day. Michałów stud-bred and leased by the same stud as the champion – the Athbah Stud from

Unic All JP - Best in show - O: Lutezia Arabians (F)

160 161


AH I n t . S h o w C L i e r - B e l g i u m figlia dello stesso stallone che ha originato il Campione, ha ricevuto 90,66 punti, inclusi due ‘20’ per movimento, e si è aggiudicata la classe. Più tardi ha ottenuto il titolo di Riserva Fattrici Giovani, anche se la maggioranza degli allevatori ed osservatori presenti concordava nel giudicarla come la vera vincitrice morale per il suo miglior movimento ed un fisico magnificente. Il secondo posto nella classe delle Puledre di 3 anni è stato vinto dalla grigia *Ajmana (Ajman Moniscione – Yazmin), allevata e di proprietà dell’Allevamento Norvegese Voran Arabians. Si è concluso così il primo giorno nella grande arena del Riding Center di New Azelhof, vicino a Lier. La domenica ci ha permesso di ammirare i cavalli senior e le classi del Polish Prestige. Lo show ha avuto inizio con la classe delle Fattrici da 4 a 6 anni. La vincitrice è stata la grigia *Farhannah Bint Navaronne-D (Ansata Selman – Navarronne P), allevata e di proprietà della Dion Arabians (Belgio). Il suo

Kingdom of Saudi Arabia – gray El Saghira (Galba – Emira), was given 90,66 points, including two ‘20s’ for movement and won the three-year-old fillies class. Later she was chosen as the Junior Mares Reserve Champion, although the majority of breeders and observers typed her, better moving and a very well-built one, as the highest title winner. The second place in the three-year-old fillies class was won by the grey Ajmana (Ajman Moniscione – Yazmin), bred and owned by the Norwegian stud Voran Arabians. And it was the end of first day at Riding Center big arena in New Azelhof, close to Lier. On Sunday we could admire senior horses and Polish Prestige classes. The show was begun by the 4-6-yearold mares class. The winner was the grey Farhannah Bint Navaronne-D (Ansata Selman – Navarronne P),

Etenta-1 pl. in 10y old and older mares and winner Bronze Medal - O:: Machalow Stud (PL)

I Arabian Horse JOURNAL I October / November


Alishaar El Bri - Bronze Medal Stallions - O: Murana Arabians (D)

punteggio finale di 90,66 punti comprendeva anche un “20” per tipologia. Durante il campionato poi, i giudici l’hanno scelta come Riserva, ossia medaglia d’Argento. Il secondo posto nella classe è stato conquistato da una grigia allevata da Michałów Stud e di proprietà della Lutetia Arabians, Francia – *Faustyna (Emigrant – Felicjana), dotata di un movimento semplicemente eccezionale. La sfortuna ha voluto che si infortunasse prima del Campionato, e non ha quindi potuto partecipare alla Finale. *Unic All JP, allevata in Brasile e di proprietà di un allevamento francese ben noto in tutta Europa, Lutetia Ara-

bred and owned by Dion Arabians (Belgium). In her final score, 90,66 points, there was one ‘twenty’ for type. During the championship she was appointed by the judges as the Reserve Champion, i.e. as the Silver Medal winner. The second place in that class was taken by Michałów stud-bred and owned by Lutetia Arabians from France – gray, with wonderful movement - Faustyna (Emigrant – Felicjana). Unfortunately, she went lame before the championship and could not participate in the finals. Unic All JP, Brazilian-bred and owned by a well-

162 163


AH I n t . S h o w C L i e r - B e l g i u m bians, Fattrice bianca come il latte, di una bellezza abbagliante, con una testa affascinante, ha vinto infine la classe delle Fattrici da 7 a 9 anni. Questa piccola ma molto tipica fattrice ha ricevuto due 20 in tipo, ed uno per testa e collo, oltre ad esibire un meraviglioso movimento. Essa ha conquistato la sua classe con il punteggio di 91,66, aggiudicandosi al tempo stesso gli altri due titoli più importanti, Senior Mares Champion e Best in Show qui a Lier. Sempre nel Campionato, la medaglia di Bronzo è andata alla grigia *Etenta (progenie dell’eccellente *Emigracja), figlia di *Monogramm ed allevata a Michałów, che ha vinto la classe delle fattrici dai 10 anni in su con 91 punti. Nella classe degli stalloni fra 4 e 6 anni, il vincitore è stato il baio *Dali El Bri (CH El Brillo – Pandora El Jamaal),

SC Dyonn - Silver Medal Stallions - O: Christine Wolf (H)

I Arabian Horse JOURNAL I October / November

known in Europe French stud, Lutetia Arabians, a milk-white, dazzlingly beautiful mare, with a lovely head, won the 7-9-year-old mares class. This small, typical mare scored two ‘twenties’ for type and one for head and neck, and showed also beautiful movement. She won her class with the very good result of 91,66 points, winning two other most important titles – Senior Mares Champion and Best in Show in Lier. In the championship, the Bronze Medal went to Michałów-bred grey Monogramm daughter Etenta (out of the excellent Emigracja), who won the 10-year-old and senior mares class with the result of 91 points. In the class of 4-6-year-old stallions the winner was


allevato dall'austriaca La Movida Arabians e di proprietà dalla Somerhausen Family del Belgio. Ancora un’altra classe, quella degli stalloni adulti – da 7 a 9 anni – è stata vinta da un grigio, il bellissimo *SC Dyonn (Davidoff – Wenkum Gorba) che ha totalizzato 90 punti. La sua allevatrice è Astrid Schmidt dalla Germania, mentre la proprietaria è Christine Wolf dall’Ungheria. Questo cavallo è stato anche scelto come Riserva per gli Stalloni Senior. Il titolo di Campione invece è andato al vincitore della classe precedente, *Dali El Bri. Troviamo particolarmente interessante che gli allevatori del Medio Oriente siano così appassionati degli show che si tengono in Belgio. Praticamente in ogni singolo show che si tiene in questa nazione sono presenti cavalli i cui proprietari giungono dal Medio Oriente. Non importa se lo show è di

a bay Dali El Bri (CH El Brillo – Pandora El Jamaal), bred by La Movida Arabians from Austria, owned by Somerhausen Family from Belgium. Another class, the eldest stallions – 7-9-year-old – was won by a grey, beautifully SC Dyonn (Davidoff – Wenkum Gorba), who scored 90 points. His breeder is Astrid Schmidt from Germany and owner Christine Wolf from Hungary. He was also chosen Senior Stallions Reserve Champion. The Champion title went to the winner of the preceding class. The fact that the Middle Eastern studs' owners are very keen on Belgian shows is an interesting one. Horses whose owners come from the Middle East, take part in practically every single show in Belgium. No

Marwanah Rose D - Bronze Medal Fillies - O: Dion Arabians (B)

164 165


AH I n t . S h o w C L i e r - B e l g i u m

Siram Athbah - Silver Medal Colts - O: Athbah Stud (KSA)

classe A o C – vengono iscritti i cavalli di Monarchi, Sceicchi e Principi, che poi in effetti partecipano e vincono. Essendo registrati nell’Albo Belga degli Stalloni, essi possono poi competere in competizioni a livello più alto, come ad esempio i Campionati Europei, che si tengono ad anni alterni in Belgio. Può essere interessante notare anche che perfino nelle maggiori esibizioni a livello mondiale non è possibile osservare altrettante personalità Medio Orientali che in quelle belghe. Nella maggior parte dei casi, gli show belgi sono sponsorizzati e patrocinati da allevatori del Medio Oriente. Una possibile spiegazione si può trovare nel fatto che i cavalli di quella regione, spesso vengono addestrati in centri situati in Belgio e Germania. Molti dei loro cavalli sono anche allevati in Belgio: per molte delle fattrici divenute più tardi Campionesse Europee o Mondiali, gli embrioni sono stati prelevati nelle stazioni di allevamento ippico in Belgio. Le fattrici sono in addestramento, mentre quelle sostitutive portano gli embrioni dei campioni, ospitate in enormi centri di allevamento (contenenti anche 500 cavalli ciascuno), dando poi alla luce i loro frutti, un paio di puledrini all’anno.

I Arabian Horse JOURNAL I October / November

matter if the show is A-, or C-class – the kings’, sheikhs’ and princes’ horses are entered, they take part in the shows, and they win. As they are registered in Belgian Stud Book, they can compete in more important shows as well, like the European Championship, which is held every second year in Belgium. It can also be interesting that even at the biggest world shows many Middle Eastern personalities cannot be seen as frequently as at the Belgian ones. In most cases Belgian shows are sponsored and are held under Middle Eastern breeders’ auspices. Maybe it’s because Middle Eastern horses are often trained in centers placed in Belgium and Germany. Their horses are also bred in Belgium: out of many mares who became European and World Champions the embryos were taken in breeding stations in Belgium. The mares are being trained, while the substitute mares carry the champions’ embryos in enormous breeding centers (even 500 horses in each) and they give birth to their siblings, a couple foals each year.


167 167


AH L ex i n g to n

2010 Egyptian Event - U SA

June 7-12, 2010

by Pyramia Society photos: Erwin Escher

La celebrazione del 30° Anniversario del famoso Egyptian Event, che si è tenuta al Kentucky Horse Park, Lexington, KY, negli Stati Uniti d’America dal 7 al 12 Giugno 2010 è stata certamente un’intera settimana da ricordare. Oltre alla miriade di attività ed eventi che celebravano il cavallo Arabo Egiziano e tutta la comunità intorno ad esso, il 2010 Egyptian Event ha stabilito un paragone inarrivabile nella storia del cavallo Arabo. Sia l’apertura delle Gallerie del Cavallo Arabo Al-Marah che la Mostra Internazionale “Un dono del Deserto: l’Arte, la Storia e la Cultura del Cavallo Arabo” (A Gift from the Desert: the Art, History and Culture of the Arabian Horse) hanno avuto luogo durante l’Evento. La kermesse ha avuto inizio il Lunedi 7 Giugno con un Simposio a latere sul tema “Il Movimento Arabo: Giudicare la

I Arabian Horse JOURNAL I October / November

The celebration of the 30th Anniversary of the Egyptian Event, held at the Kentucky Horse Park, Lexington, KY from June 7-12, 2010 was cer tainly a week to be remembered. Beyond the myriad of activities celebrating the Egyptian Arabian horse and surrounding community, the 2010 Egyptian Event ser ved to be a benchmark week in the history of the Arabian horse. Both the opening of the Al-Marah Arabian Horse Galleries and the international exhibit “A Gift from the Deser t: the Ar t, History and Culture of the Arabian Horse” took place during the Event. The Event kicked off on Monday, June 7th with a complimentary clinic entitled “Arabian Movement:


Morfologia nel Cavallo Arabo da Lavoro – Prima parte” presentato da Scott Benjamin e dal Dr. John Shelle. Le categorie in azione nel pomeriggio del Lunedi includevano la magnifica esibizione Most Classic Head, oltre al Western Pleasure Open, ed alle classi “Produce of Dam” (Prodotti delle Fattrici) e “Get of Sire” (Frutti degli Stalloni). Gli spettatori del martedi mattina sono stati di nuovo accolti dalla Seconda parte del Simposio del Dr. Shelle sull’argomento del giorno precedente “Assessing Conformation in the Working Egyptian Arabian” La classe Amateur Western Riders ha dato il via alla sessione mattutina, seguita dai Puledri, maschi e femmine, di un anno (World Class yearling fillies and colts) nel pomeriggio e dalla Open Hunter Pleasure che ha chiuso la sessione serale del martedi. Arrivati al mercoledi l’Evento era ormai lanciato, a parti-

Assessing Confor mation in the Working Egyptian Arabian – Par t I” presented by Scott Benjamin and Dr. John Shelle. Monday after noon classes included the beautiful Most Classic Head exhibitors, along with Wester n Pleasure Open, the Produce of Dam and Get of Sire classes. Tuesday mor ning attendees were once again welcomed to par ticipate in Par t II of Dr. Shelle’s clinic on “Assessing Conformation in the Working Egyptian Arabian”. Amateur Western Riders began the morning session, followed by World Class yearling fillies and colts in the after noon and Open Hunter Pleasure closing the Tuesday evening session. By Wednesday the Event was in full swing be-

168 169


AH L ex i n g to n

- U SA re dalla mattina con l’Assemblea dei Soci con annessi Colazione-di-benvenuto e Seminario (Membership Meeting/Welcome Breakfast and Seminar) dal titolo “L’Influenza dell’Egiziano Puro nel Moderno Allevamento di cavalli Arabi” presentato da Scott Benjamin e sponsorizzato da Jerel e Daphne Kerby di StraightEgyptians. com. Più tardi nell’arena coperta si è tenuto il sempre eccitante Stallion Showcase, esemplare e sempre interessante parata di stalloni. La folla faceva il tifo ed applaudiva ad ogni magnifico Stallone Puro Egiziano che faceva il suo ingresso nel ring per il suo momento alla luce dei riflettori. Gli spettatori sono stati poi invitati a raggiungere i cavalli al centro del ring per una visione più da vicino e personale. Persone di ogni età hanno molto gradito questa opportunità di scattare foto, parlare con i proprietari e dare al loro stallone preferito un’amichevole pacca sul collo! Alla fine dell’evento Stallion Showcase gli spettatori si sono recati all’aperto dove hanno potuto partecipare alle tradizionali “Feste del Fienile” (Barn Parties) che offrivano cibi eccellenti, ottimo champagne in abbondanza e numerose presentazioni di Egiziani semplicemente spet-

I Arabian Horse JOURNAL I October / November

ginning in the morning with the Membership Meeting/Welcome Breakfast and Seminar entitled “The Influence of Straight Egyptians in Modern Arabian Breeding” presented by Scott Benjamin and sponsored by Jerel and Daphne Kerby of StraightEgyptians.com. Later, the always exciting Stallion Showcase was held in the covered arena. The crowd cheered as each beautiful Straight Egyptian stallion entered the ring for his moment in the spotlight. The audience was then invited to join the stallions in center ring for an up close and personal look. Individuals of all ages greatly enjoyed this oppor tunity to photograph the stallions, visit with owners and give them a nice pat on the neck! At the close of the Stallion Showcase individuals headed outdoors to enjoy the Bar n Par ties which included great food, bubbling champagne and numerous presentations of spectacular Egyptians. Egyptian Event youngsters also enjoyed an exciting Wednesday after noon


tacolari. I giovani spettatori dell’Egyptian Event hanno avuto anche loro un pomeriggio interessante, iniziato con un incontro con Alexa King, scultrice della statua di bronzo in grandezza naturale di Barbaro, e proseguito con un pomeriggio dedicato al disegnare sulle T-shirt. Il giovedi 10 Giugno era stato predisposto con numerose attività interessanti e/o divertenti, compreso un seminario intitolato “Fuori del Deserto: un Viaggio in Narrativa” (Out of the Desert: A Narrative Journey), presentato da Peter Harrigan, che rappresentava Peter Upton. Nel pomeriggio del Giovedi, le classi dello show sono state seguite da una presentazione di Cavalli in Vendita A Trattativa Privata, offerrti agli acquirenti intervenuti all’Egyptian Event. Dopo l’esame dei cavalli in vendita, le classi sono di nuovo iniziate nell'arena, con inclusa la Finale dei Puledri di due anni di Puro Egiziano. Le varie classi sono terminate con il sempre gradevole spettacolo della classe in Costume, che ha subito spinto molti a correre alle loro automobili per prepararsi al Ricevimento tenuto poi presso la Mostra “Un dono del deserto”. A cominciare dalle 19,00 più di 400 persone sono state ac-

beginning with a special meeting with Alexa King, sculptor of the life-size bronze statue of Barbaro, following by an after noon of T-shir t designing. Thur sday, June 10th was filled with exciting competition and fun activities, including a seminar entitled “Out of the Deser t: A Nar rative Jour ney”, presented by Peter Har r igan, representing Peter Upton. Classes were followed Thur sday after noon by a presentation of Private Treaty Sale Hor ses offered at the Egyptian Event. After viewing the sale hor ses, classes commenced once again in the arena, including the Futur ity Finals of Straight Egyptian two year old colts. Classes ended with the always enjoyable Native Costume class, whic h prompted people to hur ry to their car s in preparation for the Reception held at the “A Gift from the Deser t” Exhibit. Beg inning at 7:00 p.m. over 400 people were treated to authentic middle easter n food, live music and a tour of the highly anticipated “A Gift

170 171


AH L ex i n g to n

- U SA

colte con tipici cibi orientali (autentici!), musica dal vivo ed un tour della attesissima mostra "Un dono del Deserto: l’Arte, la Storia e la Cultura del Cavallo Arabo”. (A Gift from the Desert: the Art, History and Culture). É stata veramente una serata spettacolare ed indimenticabile. Jamie Roberts ha dato il via alle attività del Venerdi mattino con un seminario educazionale molto appropriato alla nostra epoca, dal titolo “Diventare Verdi in Scuderia: Alternative Naturali per il Benessere del Cavallo” (Going Green in the Barn: Natural Alternatives for Horse Wellness). Le sessioni Futurity della mattina e del pomeriggio sono state generosissime di meravigliosi Puledre e Puledri. Alla fine delle categorie pomeridiane, gli spettatori a frotte son tornati ai loro alberghi in tutta fretta per prepararsi all’attesissimo Gala & Raccolta Fondi “Gifts from the Desert…Vegas Style” tenutosi al The Embassy Suites. Il Gala è stato di sicuro una serata che nessuno dimenticherà presto, con decorazioni dappertutto, anche fuori del salone da ballo e con tanti che si affollavano intorno ai tavoli del casino, il tutto mentre si danzava al suono di Dean Martin, Elvis Presley e della David Fontana Band. Dopo una cena semplicemente deliziosa, si è tenuta l’asta tra i presenti, con pezzi artistici Arabi famosi in tutto il mondo e perfino un viaggio in Qatar & Kuwait! La giornata finale dell’Egyptian Event è iniziata poco dopo l’alba, quando i cavalieri della Pyramid Challenge Endurance si sono avviati sul loro percorso di 50 miglia (80 km), seguiti un pò più tardi dai cavalieri della 25 miglia (40 km). Nell’arena

I Arabian Horse JOURNAL I October / November

from the Deser t: the Ar t, History and Culture” exhibit. It was tr uly a spectacular and unforgettable evening. Jamie Rober ts began Friday morning’s activities with a timely and educational seminar entitled “Going Green in the Bar n: Natural Alter natives for Horse Wellness”. Gorgeous futurity fillies and colts filled the arena for the morning and after noon sessions. At the close of the afternoon classes, crowds fled back to their hotels in preparation for the highly anticipated “Gifts from the Deser t…Vegas Style” Gala & Fundraiser held at The Embassy Suites. The Gala was surely an evening no one will soon forget with decorations overflowing out of the ballroom and crowds gathered around casino tables, all while dancing to the enter tainment of Dean Mar tin, Elvis Presley and the David Fontana Band. After a delicious meal, the live auction was held featuring world-renowned Arabian ar twork and a trip to Qatar & Kuwait! The final day of the Egyptian Event began just after daybreak when the Pyramid Challenge Endurance riders embarked upon their 50 mile course, followed later by the 25 mile riders. Back in the arena one outstanding horse after another was garnered with Championship ribbons throughout the day. The amateur-led Egyptian Breeders’ Challen-


coperta si sono susseguiti per tutto il giorno un cavallo meraviglioso dopo l’altro, adornati con i nastri dei premi dei Campionati. I puledri, maschi e femmine, si sono affrontati il Sabato mattina nella Challenge degli Allevatori di Egiziani “Egyptian Breeders’ Challenge (EBC)”, per un totale dei premi pari a più di 120.000 Dollari. la Talaria Farms si è portata a casa le vincite maggiori di entrambe le classi dell’EBC quando, prima *TF Exotikah (Botswana x EAI Etheena) per le Puledre, e poi *TF Teheran (Botswana x Temima) tra i Puledri, hanno vinto le rispettive classi! Che mattinata deve essere stata per gli operatori della Talaria! Subito dopo pranzo, nell’Arena coperta è iniziata la sempre popolare asta degli stalloni “Egyptian Breeders’ Challenge Live Stallion Auction”. Con i servizi di oltre 60 stalloni battuti all’asta, con crostini al formaggio offerti dalla Lyday Farms, l’asta della EBC riesce sempre ad andare oltre ogni nostra aspettativa. L’eccitante attesa per le classi dell’EBC del 2011 è iniziata già sabato! Alla chiusura dell’asta delle monte EBC, molti spettatori si sono diretti al Museo Internazionale del Cavallo nell’Horse Park, per assistere alla solenne apertura delle Gallerie del Cavallo Arabo “Al-Marah”. Questo evento, lungamente atteso, ha segnato la maggiore espansione permanente al Museo, sito nel Parco del Cavallo (Horse Park). Il Cavallo Arabo ha ora un posto indelebile ed eterno nella Capitale Mondiale del Cavallo, Lexington, Kentucky. La sessione del Campionato tenutasi il sabato sera ha avuto inizio con un commovente tributo al Dr. Felino Cruz, Imogene

ge (EBC) fillies and colts competed Saturday morning for a total payout exceeding $120,000. Talaria Far ms took home the large payout for both EBC classes when, first, TF Exotikah (Botswana x EAI Etheena) won the fillies class, followed by TF Teheran (Botswana x Temima) winning the colts class! What an exciting mor ning it was for the Talaria crew! Immediately following lunch, the alwayspopular Egyptian Breeders’ Challenge Live Stallion Auction began in the covered arena. With over 60 stallion ser vices auctioned and wine and cheese spreads sponsored by Lyday Farms, the EBC auction always exceeds our expectations. The excitement for the 2011 EBC classes was set in motion on Saturday! At the close of the EBC Stallion Auction many attendees headed over to the Horse Park’s International Museum of the Horse to attend the Grand Opening of the Al-Marah Arabian Horse Galleries. This much anticipated event marked the largest, permanent addition to the Horse Park’s Museum. The Arabian horse now has an eter nal and enduring place in the “Horse Capital of the World”, Lexington, Kentucky. The Saturday evening championship session began with a touching tribute in honor of Dr. Felino Cruz, Imogene Flick, Joan Skeels, James Sirbasku,

172 173


AH L ex i n g to n

- U SA

Flick, Joan Skeels, James Sirbasku, Patrick Swayze e Beverly Sziraky. A seguire le cerimonie di apertura, la Puledra incoronata Junior Champion, *TF Shahraaz (Botswana x Shaamis Amira) di proprietà delle Talaria Farms, è stata condotta al circolo dei vincitori da Michael Wilson ed il Puledro Junior Champion *Farhoud Al Shaqab (Al Adeed Al Shaqab x Johara Al Shaqab) di proprietà dello Sponsor Principale “Al Shaqab”, Membro della Qatar Foundation, è stato presentato da Michael Byatt. Quando i meravigliosi Puledro e Puledra sono poi usciti dal ring, la scena è stata tutta per Fattrici e Stalloni più maturi, di un’affascinante bellezza esotica. *Negma Al Shaqab (Safir x Kajora) di proprietà della Al Shaqab, Membro della Qatar Foundation, ha ottenuto i nastri del premio per la Campionessa Fattrice Senior, mentre è stato *Paladium (Mishaal HP x Amiri Jolie), di proprietà di D. Carolyn Busch, che si è portato a casa il titolo di Campione Senior degli Stalloni. Michael Byatt ha continuato la sua opera sino a portare la assolutamente sbalorditiva *Negma Al Shaqab al titolo di Fattrice Campionessa Suprema, mentre il favorito degli spettatori *Farhoud Al Shaqab (Al Adeed Al Shaqab x Johara Al Shaqab) ha conseguito l’ambito titolo di Campione Supremo degli Stalloni all’Egyptian Event. Da qualsiasi punto di vista lo si voglia considerare, l’Egyptian Event 2010 è stato un successo. La Pyramid Society si è sentita onorata del fatto di avere la Al Shaqab, Membro della Qatar Foundation, come Sponsor Principale 2010, in aggiunta ad un altra istituzione prestigiosa che è stata Trophy & Ribbon Sponsor,

Qatar team

I Arabian Horse JOURNAL I October / November

Patrick Swayze and Beverly Sziraky. Following the opening ceremonies, the crowned Junior Champion Filly TF Shahraaz (Botswana x Shaamis Amira) owned by Talaria Far ms was led to the winners’ circle by Michael Wilson and the Junior Champion Colt Farhoud Al Shaqab (Al Adeed Al Shaqab x Johara Al Shaqab) owned by Signature Sponsor Al Shaqab, Member of Qatar Foundation was presented by Michael Byatt. Once the lovely youngsters exited the ring, the exotic aged mares and stallions took center stage. Negma Al Shaqab (Safir x Kajora) owned by Al Shaqab, Member of the Qatar Foundation, garnered Senior Champion Mare ribbons, while Paladium (Mishaal HP x Amiri Jolie), owned by D. Carolyn Busch, took home the Senior Champion Stallion title. Michael Byatt went on to lead the stunning Negma Al Shaqab to the title of Supreme Champion Mare, while the crowd-pleasing Farhoud Al Shaqab (Al Adeed Al Shaqab x Johara Al Shaqab) walked away with the coveted Egyptian Event Supreme Champion Stallion title. From every standpoint, the 2010 Egyptian Event was a success. The Pyramid Society was honored to have Al Shaqab, Member of the Qatar Foundation as the 2010 Signature Sponsor, as well as Trophy & Ribbon Sponsor, The Saudi Arabian Equestrian Federation. Each sponsor and patron is integral to the


cioè la Saudi Arabian Equestrian Federation. Ciascuno Sponsor e Patrocinatore è parte integrante del successo riportato in questo anniversario ed ha sicuramente contribuito alla continuità dell’Egyptian Event per i prossimi trenta anni. Con 300 Arabi Puro Egiziano che si sfidavano per oltre $ 200.000 in premi, giudici internazionali dello Show in rappresentanza di Svizzera e Marocco, insieme a tre rinomati Giudici della stessa EBC, ed infine le celebrazioni speciali per questo 30° Anniversario, essere a Lexington, Kentucky, poteva solo essere una settimana fantastica.Tutti coloro che in qualsiasi modo siano venuti a contatto con The Pyramid Society e con l’Egyptian Event attendono con gioia un altro memorabile evento per il 2011.

success and continuance of the Egyptian Event for another thir ty years. With 300 Egyptian Arabians competing for over $200,000 in prize money, inter national show judges representing Switzerland and Morocco, along with three distinctive EBC judges and celebrations of the Egyptian Event’s 30th Anniversary, it was a great week to be in Lexington, Kentucky. All those involved with The Pyramid Society and the Egyptian Event look forward to another memorable year in 2011.

174 175


AH L ex i n g to n

- U SA

Senior C hampionship Stallions

RESERVE • AA Couture - O: Pamela OnuskoRobichaud

CHAMPION • Paladium - O: D Carolyn Brusch (USA)

Senior C hampionship Mares

RESERVE • Alia Valentino - O: Keitha Adams (USA)

CHAMPION • Negma Al Shaqab O: Al Shaqab Stud (Q) I Arabian Horse JOURNAL I October / November


Supreme C hampionship Stallions

RESERVE • Paladium - O: D Carolyn Brusch (USA)

CHAMPION • Farhoud Al Shaqab - O: Al Shaqab Stud (Q)

Supreme C hampionship Mares

RESERVE • Alia Valentino - O: Keitha Adams (USA)

CHAMPION • Negma Al Shaqab O: Al Shaqab Stud (Q) 176 177


AH L ex i n g to n

- U SA

Junior Colts

RESERVE • IV Ever Sinan - O: OGM Arabians LLC (USA)

CHAMPION • Farhoud Al Shaqab - O: Al Shaqab Stud (Q)

Junior Filly

RESERVE • Laian Al Shaqab - O: Al Shaqab Stud (Q)

CHAMPION • TF Shahraaz - O: Allison G Mehta (USA) I Arabian Horse JOURNAL I October / November


Liberty Finals

GOLD MEDAL • Tayyar Al Jannat - O: Suzanne Debolt (USA)

178 179


AH V e te r i n a r y

Impiego di nuove tecniche riproduttive: ovum pick-up e icsi Cutting edge tecnology Ovum Pick Up and ICSI

Dr. Denis Necchi, DVM, Dipl. ECAR

L’Inseminazione Artificiale (IA) e l’Embryo Transfer (ET) sono state per molti anni le tecniche di riproduzione assistita (TRA) più utilizzate nell’industria allevatoriale equina, viceversa altre procedure, quali la produzione in vitro di embrioni, sono state adottate solo negli ultimi anni. Alcune recenti ricerche hanno infatti dimostrato come sia possibile ottenere gravidanze e produrre puledri dopo aver fecondato in vitro, tramite iniezione Intracitoplasmatica di un unico spermatozoo (ICSI) in un oocita immaturo che sia stato raccolto tramite Ovum Pick Up (OPU) e successivamente maturato in vitro (IVM). Gli embrioni così ottenuti possono essere immediatamente trasferiti in riceventi opportunamente

For many years Artificial Insemination (AI) and Embryo Transfer (ET) have been the most widely used assisted reproductive techniques (ART) in the horse breeding industry, while other procedures based on in vitro production of equine embryos have emerged only in the last few years. In fact, a few recent scientific reports showed that it is possible to obtain pregnancies and live foals after collection of immature oocytes by Ovum Pick Up (OPU) followed by in vitro culture (IVC) for their maturation and fertilization by Intracytoplasmatic Sperm Injection (ICSI) of a single sperm. These embryos can immediately be

Icsi: iniezione di uno spermatozoo all’interno dell’oocita - Icsi: intracytoplasmatic sperm injection in a oocyte

I Arabian Horse JOURNAL I October / November


Blastocisti equine di 9 giorni prodotte tramite ICSI dopo Ovum pick Up - Equine blastocysts of 9 days produced by ICSI after ovum pick up

sincronizzate, oppure congelati e trapiantati in un secondo momento. L’OPU è una tecnica che è stata impiegata per la prima volta 15 anni orsono da ricercatori Americani ed Australiani e permette di raccogliere gli oociti direttamente dai follicoli ovarici, tramite l’utilizzo di una sonda ultrasonografica transvaginale. L’opu può essere eseguito sulla stessa cavalla ogni 15 giorni, anche per 5-6 volte consecutive, senza causare alcun effetto collaterale negativo.

transferred to synchronized recipients or frozen for later transfer. OPU is a technique that allows oocytes to be collected directly from ovarian follicles by use of a trans-vaginal ultrasound probe. This technique was first described tilisation (IVF) by injecting a single about 15 years ago and has been subsequently refined by American and Australian researchers. OPU has been proven safe and repeatable in mares

180 181


AH V e te r i n a r y Per eseguire la raccolta degli oociti è necessario posizionare l’ovaio della cavalla, tramite manipolazione trans-rettale, a contatto con la sonda ecografia trans-vaginale che è stata precedentemente introdotta all’interno della vagina della cavalla donatrice. A questo punto si fa avanzare all’interno della sonda un ago “speciale” con il quale si penetrano i follicoli ovarici ed attraverso il quale viene fatto defluire un liquido di coltura in modo da “lavarli” ed aspirare gli oociti. La procedura viene ovviamente eseguita su entrambe le ovaie. Una volta raccolti, gli oociti vengono posti in un medium di coltura, lasciati a maturare per circa 24 ore e quindi vengono fecondati mediante l’iniezione intracitoplasmatica dello spermatozoo, Intracytoplasmatic Sperm Injection (ICSI).

and can be performed for 5-6 consecutive cycles and every 10-15 days without causing particular collateral effects. For the collection procedure a trans-vaginal ultrasound probe is introduced into the donor mare's vagina. Right or Left ovary is positioned against the transducer face by manipulations per rectum. A special needle is then advanced into the ultrasound probe, used to puncture and vigorously flush the ovarian follicles. Transfer of procedure is then performed on the opposite ovary. Once collected, the oocytes are settled in a culture media, incubated for 24 hours than injected via Intracytoplsmatic Sperm Injection (ICSI).

Primo puledro nato dalla produzione commerciale di embrioni creati tramite ICSI e trapiantato dopo congelamento-scongelamento. Ricevente (Aveglinese) e puledro (Argentinus x Zeus) - 7 giorni dopo la nascita (2005) First foal born by the commercial production of embryos created by ICSI and transferred after frozen-thawed. Receiver (aveglinese) and foal (argentinus x zeus) - 7 days after Birth (2005)

I Arabian Horse JOURNAL I October / November


Al contrario di quanto si verifica con L’oocyte Transfer (per il quale si utilizza un elevato numero di spermatozoi), l’ICSI permette di ottenere puledri utilizzando materiale seminale a bassa motilità e/o bassa fertilità in vivo. Quando OPU, IVM e ICSI vengono utilizzati contemporaneamente danno il considerevole vantaggio di non dovere stimolare in alcun modo la donatrice ( tramite la somministrazione di sostanze ormonali) a produrre più follicoli durante il “calore”. Questo aspetto è particolarmente importante nella specie equina, visto che tutt’ora i metodi di super-ovulazione (produzione elevata del numero di follicoli) sono estremamente costosi oltrechè illegali nel nostro paese. Nel 2001, Select Breeders Service Italia ha iniziato a collaborare con il laboratorio delle tecnologie della riproduzione – CIZ (LTR-CIZ). LTR-CIZ è un laboratorio di livello internazionale dove un gruppo di ricercatori guidati dal Prof. Cesare Galli esegue ricerche nei settori della biotecnologia e delle TRA applicate a varie specie di animali domestici. Questa collaborazione è iniziata ponendosi l’obbiettivo di mettere a punto una tecnica OPUICSI-IVM che potesse permettere di ottenere buoni risultati in termini di gravidanze. Dopo aver realizzato alcuni esperimenti preliminari, nel periodo 2004-2009 LTR-CIZ e SBSItalia hanno eseguito 290 OPU commerciali su 123 cavalle donatrici di età compresa tra i 3 ed i 24 anni ed appartenenti a più razze. L’ICSI è stata eseguita utilizzando materiale seminale congelato di varia qualità e fertilità appartenne a 77 stalloni. Le fattrici sono state sottoposte ad OPU durante la fase di transizione autunnale o primaverile oppure in diestro senza la presenza di un follicolo dominante. Durante l’esecuzione dell’OPU si è provveduto ad aspirare tutti i follicoli aventi dimensioni superiori al centimetro nel tentativo di ottenere il più alto numero possibile di oociti. Tutti gli oociti che sono stati recuperati che sono stati recuperati tramite OPU sono stati sottoposti a maturazione

Although normal or higher numbers of fertile sperm are needed for oocyte transfer to be successful, ICSI provides a method to obtain offspring by using semen with low motility and/or poor reproductive performance in vivo. When used in combination, OPU, IVC and ICSI have the considerable advantage of not requiring any hormonal stimulation of the donor and this aspect is of particular importance in mares because superovulation still gives inconsistent results. In 2001, Select Breeders Ser vice Italia star ted a collaboration with Laboratorio di Tecnologie della Riproduzione - CIZ (LTR-CIZ), an internationally recognized laboratory where a group of scientists headed by Dr. Cesare Galli conducts research in the fields of biotechnology and ART of many domestic animal species. This collaboration was initiated with the goal of establishing an OPU-ICSI IVC technique that could lead to consistent commercial results. Following a series of preliminary experiments, LTR-CIZ and SBSItalia performed 290 commercial OPU sessions on 123 donor mares aged between 3 to 24 years during the 2004 – 2009 seasons. The majority of the mares were Warmblood. Frozen-thawed semen from 67 stallions of varying quality and fertility was used. During the breeding season mares were subjected to OPU in diestrus in the absence of a dominant follicle if at all possible. All the ovarian follicles ranging from 0,5 to 4 cm diameter were aspirated by OPU and the recovered oocytes were then matured in vitro. The matured oocytes were fertilized by ICSI and allowed to develop to the blastocyst stage in vitro. The blastocysts were frozen in media containing 10%

182 183


AH V e te r i n a r y in vitro e quelli maturati sono stati quindi fertilizzati in vitro tramite ICSI e messi in coltura fino a quando avessero raggiunto lo stadio di blastocisti (embrione di 7-8 giorni). Gli embrioni così prodotti sono stati congelati e successivamente conservati in azoto liquido. Gli embrioni sono stati congelati 6,7,8,9 giorni dopo l’ICSI, in base al periodo di tempo da loro impiegato a raggiungere lo stadio di blastocisti. Gli embrioni sono stati quindi trapiantati non chirurgicamente in cavalle riceventi che avessero oculato da 4 a 6 giorni. Nelle 290 sessioni di OPU eseguite è stato possibile aspirare 4845 follicoli e recuperare 3150 oociti. Di questi, 2029 (65%) hanno maturato e sono pertanto stati fertilizzati tramite ICSI; in totale sono state prodotte 171 blastocisti (0,6 per ogni sessione OPU-ICSI-IVM). Di tutti gli embrioni prodotti dal 2004 al 2009, sono stati scongelati e trasferiti non chirurgicamente 128 embrioni che hanno dato origine a 75 gravidanze (58,6%). I risultati ottenuti in questo breve periodo di impiego commerciale hanno dimostrato che OPU, ICSI E IVM possono essere impiegati con successo su cavalle e stalloni di elevato pregio. Nonostante tutto però, OPU, ICSI E IVM non sostituiranno mai l’uso dell’Embryo Transfer convenzionale, visto che queste tecniche possono essere portate a termine solo in presenza di attrezzature sofisticate e costose, nonché personale altamente specializzato. Tecniche di riproduzione assistita di livello avanzato quali l’OPU, l’ICSI e la IVM possono essere strumenti utilizzabili dall’allevatore nel caso in cui si renda necessario: • Ottenere gravidanze da cavalle che non rimangono gravide nonostante nessuna patologia evidente • Ottenere gravidanze da cavalle con evidenti problemi riproduttivi non risolvibili come piometra (accumulo di materiale purulento nell’utero) infiammazioni croniche e degenerative uterine, problemi o lacerazioni della cervice.

I Arabian Horse JOURNAL I October / November

glycerol and subsequently stored in liquid nitrogen. Embryos were frozen on day 6, 7, 8 or 9 after ICSI in relation to the time when the blastocyst stage was achieved. Embryos were transferred nonsurgically to recipient mares 4 to 6 days (preferably 5 days) after ovulation. During the 290 OPU sessions, 4845 follicles were aspirated and 3150 oocytes were recovered. Of these, 2029 (65%) oocytes matured and were fertilized by ICSI giving rise to 171 blastocysts (0.6 blastocysts per OPU-ICSI IVC session). To date, 128 thawed embryos were nonsurgically transferred and 75 recipients (58,59%) mares were detected pregnant by ultrasonography. The results obtained in this short period of commercial application suggest that the use of OPU-ICSI-IVC can lead to reasonable results and may have applications for highly valuable mares and stallions. Nevertheless, OPU-ICSI-IVC likely will not overcome the use of conventional Embryo Transfer because of the specialized equipment and skilled personnel needed to perform such procedures. Advanced reproductive techniques such as OPU,ICSI, and IVC add to the tools available to breeders when it is necessary to: • Obtain pregnancies from repeat breeder mares • Obtain pregnancies from mares with reproductive problems like pyometra, degenerative endometriosis or irreparable cer vical lacerations • Obtain pregnancies from mares that are not able to carry a foal to term • Obtain pregnancies by producing and freezing embryos for later transfer during


Lo stesso puledro a 2 anni di età - The same colt 2 years old

• Ottenere puledri da cavalle che non sono in grado di portare a termine una gravidanza. • Ottenere gravidanze producendo e congelando embrioni durante le fasi di transizione primaverile ed autunnale (durante questi periodi è possibile reperire un elevato numero di follicoli nelle ovaie delle cavalle). • Utilizzare seme congelato che abbia una scarsa qualità post-scongelamento od una bassa fertilità in vivo.

the spring or fall transitional phase when large number of follicles can be detect ed on the mare's ovaries. • Use frozen-thawed semen of very poor post-thaw quality or very limited in vivo fertility

184 185


r nal e h c s in E rofessio

Erowtographer p ph

berg n e h t Ro heim n o M 86653 any Germ 3707 / 1 9 / 90 9 08 4 7 + 3 : / l e 1 T / 909 9 4 + Fax:

Escher.Rothenberg@t-online.de


www.ErwinEscher.com - www.RothenbergArabians.com


AH A r a b i a n S u m m e r F e s t i va l

Fontanella Magic Arabian Team 11° Arabian Summer Festival Fontanella Magic Arabian Team 11° Arabian Summer Festival Un appuntamento che si ripete oramai da anni con sempre maggiori riscontri; oltre settecento invitati, spettacoli e divertimento all'insegna del cavallo arabo. Questo è il riassunto dell'undicesima edizione dell'Arabian Summer Festival, voluto ed ottimamente organizzato da Giuseppe Fontanella, istrionico proprietario dell'allevamento Fontanella Magic Arabian, inventore del "Fontanella Style", un modo di operare, all'interno di un mercato molto impegnativo come quello del cavallo,

I Arabian Horse JOURNAL I October / November

An event that is held for years now with growing responses; over seven hundred guests, shows and entertainment dedicated to the arabian horse. This is the summery of the eleventh edition of the Arabian Summer Festival organized by Giuseppe Fontanella histrionic owner of Fontanella Magic Arabians, inventor of “Fontanella Style” a way of operating within the demanding market of the horse which has no precedents and its consequen-


a cura della Redazione AHJ

188 189


AH A r a b i a n S u m m e r F e s t i va l

Among others Simone Leo, Urszula Leczycka and dr. Francesco Santoro

che non ha precedenti ed i cui risultati, negli anni, hanno portato ad una trasformazione del modo di operare e concepire gli show, la gestione e il commercio del cavallo. Questa undicesima edizione ha ribadito tutto questo ed i numeri parlano da soli. Lasciamo spazio alle immagini che rendono molto piĂš delle parole ed appuntamento, ancora piĂš numerosi, all'evento mondano per eccellenza del cavallo arabo il prossimo anno.

I Arabian Horse JOURNAL I October / November

ces over the years have led to a transformation of doing and conceive shows, management and marketing of the horse. The eleventh edition has confirmed above said and thefigures of this last edition speak for themselves. Let’s give room to the photos which are worth more than words and rendezvous for next year to the social event of the arabian horse par excellence.


Mr. Paolo Capecci

Mr G. Gubbiotti, Mr Abdelaziz Al Marazeeq (UAE)

Mr Hainz Stockle

190 191


AH A r a b i a n S u m m e r F e s t i va l

Gloria Gatti and Massimo Manfredi

Mr. Bartolomeo Messina and Mr. Giuseppe Fontanella

I Arabian Horse JOURNAL I October / November


Mr. Bartolomeo Messina

192 193


www.dobermannsangels.it Dobermanns' Angels non è solo un' associazione. E' anche amore incondizionato, voglia di lottare, di aiutare e soprattutto di farcela. Nasce da un legame tra cinque donne creatosi proprio grazie a loro, i Dobermann. Il legame di queste cinque splendide persone ha portato altre ad unirsi con lo stesso entusiasmo contribuendo allo sviluppo di questo progetto fino a renderlo concreto, solido e soprattutto realmente utile ai dobermann in difficoltà. Durante la realizzazione del progetto e fondazione della Assoc. T.C.D.A. (Tutela Cani Dobermann Abbandonati) abbiamo dovuto superare problemi, ci siamo scontrati con realtà spesso molto dure, abbiamo affrontato delusioni e, a volte, subito sgradevoli ed inopportune critiche. Abbiamo osato sempre e comunque, a volte abbattuti, ma sempre rialzati. In un mondo in cui gli animali non hanno ancora ottenuto il giusto rispetto e la dovuta considerazione, gli scettici ritenevano che sarebbe stato difficile essere ascoltati. Nonostante tutto, eccoci qua! D'altronde si sa, a noi piacciono solo i lieto fine. Finalmente, possiamo dire "Ce l'abbiamo fatta!". Siamo partiti con un grande sogno, un sogno che, con tempo e sacrificio, è finalmente divenuto realtà. Non è facile combattere ogni giorno situazioni dolorose, né guardare quegli occhi tristi senza versare lacrime, ma crediamo in quello che facciamo, siamo decisi e pronti ad affrontare ogni difficoltà. Stiamo crescendo sempre di più e con coloro che si uniranno a noi lungo il cammino, continueremo in questa grande avventura, lottando per salvare creature indifese, ma soprattutto per questa splendida razza che è il Dobermann.

I Arabian Horse JOURNAL I October / November


Dobermanns 'Angels is not only an association. It's also unconditional love, willing to fight, to help and especially to make it. Arises from a link between five women created thanks to them, the Dobermann. The binding of these women has taken others to join the association with the same enthusiasm and contributing to the development of this project, making concrete,solid and really useful to the Dobermann in difficulty. During the project and the foundation of the Assoc. T.C.D.A. (Protection Dobermann Dogs Abandoned) we had to overcome problems, we often clashed with harsh reality, we have faced disappointment and sometimes just unpleasant and inappropriate criticism. We always dare, sometimes killed, but still raised. In a world where animals have not obtained the proper respect yet and the right consideration, skeptics thought that it would be difficult to be heard. Despite everything, here we are! Moreover we know, we only like happy endings. Finally, we can say "We've done it." We started with a big dream which has become reality after time and sacrifice. It is not easy to struggle daily painful situations, or watching those sad eyes without shed tears, but we believe in what we do, we are determined and ready to face any difficulty. We are growing more and more people will join us along the way, we will continue in this great adventure, fighting to save defenseless creatures, but especially for this beautiful breed: the Dobermann.

195 195


AH B re c h t - B e l g i u m

Trophy

Emerald

2010

International B Show & National C Show Brecht (Belgium) Text and photos by Philippe Noel

Il fine settimana del 3 e 4 Luglio scorsi, è stato piuttosto pieno a Brecht, un centinaio di chilometri da Brussell, in Belgio. Organizzato da Helen e Kay Hennekens, la sesta edizione di questo Show Internazionale per Cavalli Arabi comprendeva in effetti due gare. Uno Show Nazionale di classe C al sabato, nel quale apparivano più di cinquanta PSA distribuiti su cinque categorie – Puledri, Fattrici Giovani, Stalloni Giovani, Fattrici e Stalloni. Ed uno Show Internazionale, svoltosi alla domenica, con quasi novanta cavalli a competere per le stesse graduatorie.

I Arabian Horse JOURNAL I October / November

On last July 3rd and 4th the weekend was full, in Brecht, a hundred kilometers from Brussels (Belgium). Organized by Helen and Kay Hennekens, the sixth edition of this International Show for Arabian Horses included two competitions. A National C Show on Saturday, which featured over fifty purebreds distributed on five categories – Foals, Junior Mares, Junior Stallions, Senior Mares and Senior Stallions. And an International B Show, to be played on Sunday, with nearly ninety horses to compete for the same five podiums.


Jhulyuss Ibn Eternity – Gold Medal Senior Stallion – Int. B Show

Sotto il controllo di tre giudici internazionali, la Sig. ra Sue Woodhouse (UK), la Sig.ra Marie Wabbs (E) ed Ann Green (UK), lo Show Nazionale C ha dimostrato che la produzione belga è di alto livello. I puledri erano di qualità evidente, con due femmine ai primi due posti, *Ra Hannaa El Amal (Antar El Amal WN x Moonn’s Radjinah) ed *Asmara Bint Mayah (Shagran Al Nasser x Mayah’A), seguiti da un maschio, *Ektibar’B (AHC Eskardo x Khubat Pasha). Ma è stata la categoria successiva, la fattrici Giovani, che ha scosso l’intero

Under the control of three international judges, Mrs. Sue Woodhouse (UK), Marie Wabbs (B) and Ann Green (UK), National C Show demonstrated a Belgian production of high holding. Quality foals, with two fillies in the two first places, Ra Hannaa El Amal (Antar El Amal WN x Moonn’s Radjinah) and Asmara Bint Mayah (Shagran Al Nasser x Mayah’A), followed by a foal, Ektibar’B (AHC Eskardo x Khubat Pasha). But that is the next category, Junior Mare, that rattled the competition, with the

196 197


AH B re c h t - B e l g i u m show, con la comparsa di *Isadora Joy (Magnum Psyche x Silk Melody), che si è portata via la medaglia d’Oro ed il titolo di Best In Show, per l’enorme gioia del proprietario, l’allevamento Arabian Horses Joy. La gara tuttavia è stata combattutissima. A seguire la baia Fattrice Giovane vincitrice, erano la nera *MR Suleika (Borsalino K x Katinia de Saille) e la grigia *Anastasia Bint Anjali (Khidar x Anjali Aneekha). Anche la gara nella categoria degli Stalloni Giovani è stata molto combattuta. Nato nel 2009, *Es Djallel (WH Justice x Dahma) ha vinto davanti a *Palermo DD (Justify x Lady Aymona) ed a *Malik El Nefous (Royal Colours x Scheherazade Bint Nile), l’unico 2-anni sul podio – dove non è arrivato nessun 3-anni per le Fattrici senior, un’altra competizione ben combattuta e anche qui con una netta divisione fra generazioni, vince una 8-anni la Medaglia d’Oro, *Dakaree US (Dakar El Jamaal x Ultimate Fancy). Una 6-anni di è aggiudicata l’Argento, *Catinia de Saille (JK Catalyst x Sternia de Saille). Un’altra 6-anni ha ricevuto la medaglia di Bronzo,

Sultan BVA (Qatar) – Silver Medal Junior Stallion - Int. B. Show

I Arabian Horse JOURNAL I October / November

emergence of Isadora Joy (Magnum Psyche x Silk Melody), which takes away the Gold Medal and the title of Best in Show – in the big enjoyment of its owner, the breeding Arabian Horses Joy. However, competition was fierce. Behind the chestnut Junior Mare, the black MR Suleika (Borsalino K x Katinia de Saille) and the grey Anastasia Bint Anjali (Khidar x Anjali Aneekha). Results also tightened in the Junior Stallion category. Bor n in 2009, Es Djallel (WH Justice x Dahma) wins, before Paler mo DD (Justify x Lady Aymona) and Malik El Nefous (Royal Colour s x Sc heherazade Bint Nile), only 2-year-old on the podium – where does not take place any 3-yearold. In Senior Mare category, was also fighting hard – and the population pyramid was respected... A 8-year-old Gold Medal, Dakaree US (Dakar El Jamaal x Ultimate Fancy). A 6-year-old Silver Medal, Catinia de Saille (JK Catalyst x Ster nia de Saille). And a 6-year-old Bronze Medal,

Finn El Luval AT (F) – Silver Medal Senior Stallion - Int B. Show


*Scheherazade Bint Nile (Malik El Nil x Up Sharaftana). D’altra parte, nessuno stallone del gruppo 11/15-anni appariva nella parte alta della classifica degli Stalloni adulti. *Tuscany BP (Versace x Bint Sacarina), con la medaglia d’Oro, e *Najjar (Khidar x Narada DA), medaglia di Bronzo, sono entrambi dei 5-anni. Ed *Adriann El Bri (CH El Brillo x LM Alisha), la medaglia d’Argento, è un 7-anni. La domenica altri tre giudici hanno presieduto lo Show Internazionale B: la Sig.ra Maria Ferraroni

Sc heherazade Bint Nile (Malik El Nil x Up Sharaftana). On the other hand, no stallion of the 11/15-year-old in the Senior Stallion classification. Tuscany BP (Ver sace x Bint Sacarina), Gold Medal, and Najjar (Khidar x Narada DA), Bronze Medal, are both 5-year-old. As for Adr iann El Br i (CH El Br illo x LM Alisha), Silver Medal, he is 7-year-old. On Sunday, three others judges officiated on the International B Show. Mrs. Maria Fer-

Eternal (NL) – Bronze Medal Senior Stallion - Int B. Show

Karona (NL) – Bronze Medal Senior Mare - Int B. Show

Roe Layaal (UK) – Silver Medal Junior Mare - Int B. Show

Marylla (KSA) – Silver Medal Junior Mare - Int B. Show

198 199


AH B re c h t - B e l g i u m Annaratone (I), la Sig.ra Elisabeth Chat (A) ed il Sig. Pekka Paakkonen (S). Il loro compito, scegliere i migliori fra i concorrenti, si sarebbe rivelato ben difficile. A cominciare dai Puledri, la cui generazione in questo Emerald Trophy 2010 mostra una particolare caratteristica, tre dei primi classificati sono bai. Sono, nell’orAtheena (B) – Bronze Medal Junior Mare

AV Dohassai (UK) – Gold Medal Junior Mare

I Arabian Horse JOURNAL I October / November

raroni Annaratone (I), Mrs. Elisabeth Chat (A) et Mr. Pekka Paakkonen (S). And their task was going to turn out difficult to decide between the competitors. Beginning with the Foals, whose vintage of this Emerald Trophy 2010 has a feature, because three first ones are bay. These are, in order, the


Masters Image (UK) – Gold Medal Junior Stallion - Int. B Show

dine, le puledre *AF Mirenga (MM Sultan x Mirtasza), dall’Olanda, *Amalia (Ajman Moniscione x Ibara), ed il Puledro *Ammar Ibn Anjali (Monther Al Nasser x Anjali Aneekha) – ambedue del Belgio. Era baia – una bellissima 3-anni – anche la vincitrice della categoria delle Fattrici Giovani,

fillies AF Mirenga (MM Sultan x Mirtasza), from Holland, Amalia (Ajman Moniscione x Ibara), and the colt Ammar Ibn Anjali (Monther Al Nasser x Anjali Aneekha) – both from Belgium. It is also a bay – 3-year-old – who won the Junior Mare category, AV Dohassai (Massai Ibn Marenga x

Makisa Adaggio (UK) – Bronze Medal Junior Stallion - Int B Show

200 201


AH B re c h t - B e l g i u m

AF Mirenga (NL) – 1° Fillies Foal - Int. B Show

*AV Dohassai (Massai Ibn Marenga x AV Dolimha), dalla Gran Bretagna, seguita da due saure – entrambe delle 2-anni : *Roe Layaal (Marwan Al Shaqab x Roe

Anastasia Bint Anjali – Bronze Medal Junior Mare

I Arabian Horse JOURNAL I October / November

AV Dolimha), from Britain, followed by two chestnut – 2-year-old: Roe Layaal (Marwan Al Shaqab x Roe Lahab), from Britain too, and Atheena (Ku-

Malik El Nefous – Bronze Medal Junior Stallion


Amalia (B) - 2° pl Fillies Foal - Int. B Showv

Lahab), anch’essa dalla Gran Bretagna, ed *Atheena (Kubinec x Estania El Shaklan), dal Belgio. *Isadora Joy, Best in Show del giorno prima, ha capeggiato la classifica delle Puledre di 1 anno. Un altro bel sauro ha vinto la categoria degli Stalloni Giovani, *Masters Image (Master Design GA x HT Nyasa), dalla Gran Bretagna. A seguire, un altro 2-anni, *Sultan BVA (Marajj x Ciara Bey), dal Qatar, ed uno stallone Britannico nato nel 2009, *Makisa Adaggio (Vervaldee x Maradisha). Poi sono venuti

Scheherazade Bint Nile – Bronze Medal Senior Mare

Ammar Ibn Anjali (B) – 3° Colts Foal - Int. B Show

binec x Estania El Shaklan), from Belgium. Isadora Joy, Best in Show the day before, ends at the top of 1-year-old fillies. It is also a chestnut who won the Junior Stallion category, Masters Image (Master Design GA x HT Nyasa), from Britain. Behind him, another 2-yearold, Sultan BVA (Marajj x Ciara Bey), from Qatar, and a british stallion bor n in 2009, Makisa Adaggio (Ver valdee x Maradisha). Until the older purebreds enter on stage… Senior Mares, among which Gold

Najjar – Bronze Medal Senior Stallion

202 203


AH B re c h t - B e l g i u m alla ribalta i Purosangue più anziani… Tra le Fattrici, la medaglia d’Oro e quella d’Argento sono andate a due 5-anni, rispettivamente *Blue Rose (Padrons Immage x Suite Rose), degli Emirati Arabi Uniti, e *Marylla (Gazal Al Shaqab x Margotka), dall’Arabia Saudita. In terza posizione, *Karona (Karat x Rigona), una 9-anni proveniente dall’Olanda. Infine gli Stalloni, il cui Campione ha anche vinto il titolo di Best in Show, *Jhulyuss Ibn Eternity (Eternity Ibn Navaronne-D x Focus Julianna), di proprietà della Dion Arabians (Belgio). Seguivano nella classifica *Finn El Luval AT (LM Luval x MFA Forget Me Not),

Blue Rose (UAE) - Gold Medal Senior Mare - Int. B Showv

I Arabian Horse JOURNAL I October / November

and Silver Medal retur n to two 5-year-old, Blue Rose (Padrons Immage x Suite Rose), from UAE, and Marylla (Gazal Al Shaqab x Margotka), from Saudi. In the third position, Karona (Karat x Rigona), 9-year-old from Holland. And finally, the Senior Stallions, whose champion is also Best in Show, Jhulyuss Ibn Eter nity (Eter nity Ibn Navaronne-D x Focus Julianna), from the Dion Arabians (Belgium). Follow Finn El Luval AT (LM Luval x MFA Forget Me Not), from France, and Eternal (Ekstern x Elegantkah), from Holland. A rather intense enter tainment, thus, and a rela-


Dakaree US – Gold Medal Senior Mare

Tuscany BP – Gold Medal Senior Stallion

204 205


AH B re c h t - B e l g i u m

Es Djallel – Gold Medal Junior Stallion

Isadora Joy - Gold Medal Junior Mare, Best in Show - National C Show

I Arabian Horse JOURNAL I October / November


Catinia de Saille – Silver Medal Senior Mare

dalla Francia, ed *Eternal (Ekstern x Elegantkah), dall’Olanda. Un fine settimana di intenso piacere, quindi, accompagnato da un tempo particolarmente clemente : due elementi che hanno favorito il raccogliersi di un pubblico abbastanza numeroso da creare la gioiosa atmosfera tipica dei nostri Show. E non mancheremo neanche il prossimo anno, è una promessa!

MR Suleika – Silver Medal Junior Mare

Adriann El Bri – Silver Medal Senior Stallion

tively clement weather repor t : two elements that have, to them gathered, fill a sufficiently numerous to provide an atmosphere very show. What we will not fail next year…

Palermo DD – Silver Medal Junior Stallion

206 207


AH R a m b o u i l l e t

Raid Yvelines, alias « Rambouillet »

Raid Yvelines, detto il

«Rambouillet» Text and photos by Philippe Noel

Un’atmosfera speciale permeava la venticinquesima edizione del Raid Yvelines, il 5 e 6 giugno scorsi, nella foresta di Rambouillet (a soli 50 km da Parigi, ovviamente in Francia). Il caldo era torrido al sabato, quando 87 cavalieri, inclusi 19 stranieri, hanno gareggiato per il CEI** (130Km). Così alla fine solo un terzo dei partenti ha tagliato il traguardo. Era la pressione a raggiungere livelli altissimi invece alla domenica, punteggiata da uno o due temporali, tanto violenti quanto brevi, per il CEI*** (160Km), nel quale alcuni dei 39 cavalieri francesi (sul totale di 53 cavalieri) difendevano la loro occasione di vincere

I Arabian Horse JOURNAL I October / November

A special atmosphere hovered over the twenty-fifth edition of the Raid Yvelines, 5 and 6 June last in the forest of Rambouillet (50Km from Paris – France). Scorching heat on Saturday, where 87 riders competed on the CEI** (130Km) – including 19 foreigners. To, ultimately, only a third passed the finish line... And pressure on Sunday, punctuated by one or two showers as violent as temporary, for the CEI*** (160Km), on which some of the 39 French (about 53 riders) defended their chances of selection for the


Start of the race

la selezione per i World Equestrian Games (WEG) a Lexington (Kentucky – USA). Il tutto sotto gli occhi vigili dell’Allenatore Federale, Jean-Louis Leclerc, presente per dare la limata definitiva alla sua « lista preliminare » dopo Tartas e Compiegne, le altre due prove di qualificazione. L’Associazione organizzatrice, la Enduro Cheval, quest’anno ha apportato un’innovazione introducendo anche un CEI* (90 km), sempre alla domenica. Tre gare, quindi, en marguerite (a margherita, cioè con partenza ed arrivo sulla pista) e con il cronometraggio effettuato dalla ATRM. Un percorso più

World Equestrian Games (WEG) in Lexington (Kentucky – USA). Under the watchful eye of national coach, Jean-Louis Leclerc, on hand to stop his « long list » after Tartas and Compiegne, the other two reference tests. Organising association, Enduro Cheval, innovated this year by offering a CEI* (90Km), always on Sunday. Three races, therefore, en marguerite (departures and arrivals on the racetrack) and timed by the company ATRM. For a more technical term

210 211


AH R a m b o u i l l e t tecnico rispetto alle edizioni precedenti (1603 metri di dislivello nel CEI*** – ed un secondo circuito di 40 km), ma ancora molto godibile da parte dei cavalieri (solo il 4% del percorso si svolgeva su strada asfaltata). Nata nel 1985, una storia che la rende la terza associazione organizzatrice in termini di fondazione in Francia dopo Florac e Montcuq, le due « culle » di questo sport, l’Associazione Enduro Cheval ha quest’anno ricevuto il supporto del Comune di Rambouillet, il cui Sindaco, Gérard Larcher, già veterinario per la squadra nazionale francese di equitazione, ricopre ora la seconda carica dello Stato Francese, in qualità di Presidente del Senato. Un patrocinio sicuramente non di tutti i giorni. Sabato – CEI** Sabato ha visto un sole splendente, anche troppo! All’ultimo controllo veterinario, la temperatura era di 35°C nell’area di strigliatura. Una vera gara

as previous editions (1603 meters of vertical on the CEI*** – and a second loop of 40kms), but still enjoyable for the riders (only 4% of tar). Born in 1985, story that makes it the third oldest Raid organizer in France after Florac and Montcuq, the two « cradles founding », the association Enduro Cheval, this year, has received support from the town of Rambouillet, whose Mayor, Gérard Larcher, ex-veterinarian of the French equitation team, is now the No.2 State as chairman of the Senate. This may explain that... Saturday – CEI** On Saturday the sun shone. Excess. To the last vetgate temperature was 35°C (95°F) on the grooming area. A test in the test. Badly lived by a majority of horses : two thirds of them did not finish the Grooming area

Vet-gate

I Arabian Horse JOURNAL I October / November

Jean-Louis Leclerc, national coach


(di resistenza) nella gara! Una condizione mal sopportata dalla maggioranza degli animali : ben due terzi di loro non hanno portato a termine la competizione. Delle 87 coppie iniziali, ben 56 sono state eliminate, incluse 11 straniere, cinque belghe, quattro italiane, una polacca ed una spagnola. E 45 coppie francesi, tra cui *Virginie Atger, Campione del Mondo a Squadre e seconda nella classifica individuale al WEG 2006, svoltosi ad Aix-la-Chapelle (Germania). 23 coppie francesi ed 8 straniere sono quindi rimaste in gara fino all’ultimo, il che sembra in qualche modo contraddire la legge delle probabilità... In effetti nel primo circuito (37,4 km), il cavaliere spagnolo Jordi Arboix su *Ashlan ha preso il comando. Dietro di lui, la cavallerizza francese Flore Lereu su *Warka Al Lublin, e la polacca Beata Dzikowska che cavalcava *Cyryl. Ed è stata proprio la cavallerizza polacca che, dopo 40 duri km, è giunta per prima al secondo con-

race. Of the 87 couples initially, 56 were eliminated, including 11 foreigners – five Belgians, four Italians, one Polish, one Spanish. And 45 French couples, among which Virginie Atger, World Team Champion and runner-up individually with WEG 2006, in Aix-laChapelle (Germany). 23 French couples and 8 foreigners were still in contention, who came to contradict the laws of probability... Indeed, over the first loop (37.4Km), the Spanish rider Jordi Arboix with Ashlan takes on the head. Behind him, the Frenchwoman Flore Lereu with Warka Al Lublin, and the Polish Beata Dzikowska with Cyryl. And it is the Polish horsewoman who arrived, after 40Km, the first to the second vet-gate, where Flore is eliminated. Jordi Arboix, always there, took provisional second

Bahrain’s team

212 213


AH R a m b o u i l l e t trollo veterinario, dove la Flore è stata invece eliminata. Jordi Arboix, sempre vicino ai primi, ha quindi preso provvisoriamente il secondo posto, seguito dalla tedesca Sabrina Arnold su *Orkys du Vrihou. La temperatura ha continuato a salire. Fortunatamente il terzo circuito era più breve – 25,8 km. Il cavaliere spagnolo ha dominato di nuovo, ed è giunto in testa. Dietro di lui, la cavallerizza tedesca ha resistito saldamente, giungendo seconda. Beata Dzikowski ha invece perso terreno, arrivando solo quinta. Il giovane Jaffer Mirza, del Baharain, su *Raimie de Bozouls,

Jaffer Mirza on the «wall»

I Arabian Horse JOURNAL I October / November

place, followed by the German rider Sabrina Arnold with Orkys du Vrihou. The temperature continues to rise. Fortunately the third loop is shorter – 25.8Km. The Spanish rider still dominate, and come first. Behind him, the German horsewoman stands firm, second. Beata Dzikowski lost ground, he can only fifth. The young Jaffer Mirza, from Bahrain, with Raimie de Bozouls, and the Frenchwoman Laetitia Goncalves with Mike take respectively the third and fourth places. It is undoubtedly


e la cavallerizza francese Laetitia Goncalves su *Mike hanno guadagnato rispettivamente terzo e quarto posto. A questo punto faceva veramente caldo ma c’era un ultimo circuito da affrontare. Corto, 22,1 km, e solamente 153 metri di variazione altimetrica. Tuttavia includeva un « muro », a metà circa della sua lunghezza. Il cavaliere si trovava davanti a due opzioni: inerpicarsi su questo muro a cavallo o percorrerlo a piedi a fianco del cavallo. Jordi Arboix ha scelto la seconda soluzione, ed è poi ripartito il più velocemente possibile. Jaffer Mirza e Sabrina Arnold hanno invece scelto la prima. Ed a quanto pare

very warm… But there is one last stage loop. Short, 22.1Km, and only 153 meters altitude. Includes a « wall », halfway. Two options : climb this « wall » on horseback or climb it beside his horse. Jordi Arboix chooses the second solution, and leaves as quickly as possible. Jaffer Mirza opts for the first one, as Sabrina Arnold. And, obviously, the two methods were equivalent, because to them three they form the podium. Foreign podium 100% – more than 18Km/h average. Laetitia

First stage arrival

214 215


AH R a m b o u i l l e t

The forest of Rambouillet

i due metodi erano alla fin fine equivalenti, perchè i tre hanno in effetti formato il podio finale. Un podio straniero al 100%, a più di 18 km/ora di media. Laetitia Goncalves, di poco staccata da loro, negava anche l’ultima possibilità di vedere un cavaliere francese sul podio di questo CEI**. Domenica – CEI*** Domenica, 5,30 della mattina, era finalmente fresco. Il cielo si è lentamente schiarito. Sul tracciato dell’ippodromo, 53 cavalieri attendevano la partenza del CEI*** (160 km), articolato sui tre circuiti del giorno precedente – incluso quello giallo (il terzo ed ultimo), che sarebbe stato percorso due volte. Il circuito del "muro", per intenderci. Alcuni concorrenti francesi, e tra questi la vincitrice del WEG, erano molto concentrati.Tra

I Arabian Horse JOURNAL I October / November

Goncalves, just behind them, denies another probability, that to see a French rider among the top three on this CEI**. Sunday – CEI*** Sunday, 5:30 am. It's freshly. The sky clears up slowly. On the racetrack, 53 riders wait for the start of the CEI*** (160Km), whose background includes the loops of the day before – includes the yellow one (the third and last), which was doubled. That of the « wall ». Some French competitors, led by the WEG selection, remain highly concentrated. Among the 14 foreign riders, three Italians, under the attentive glance of their (French) new national coach, Denis


i 14 concorrenti stranieri, tre italiani sotto l’occhio vigile del loro nuovo national coach, Denis Pesce (francese), che stava anche lui «provando» la sua squadra. Comunque, nella soffice luce blu dell’alba, la gara ha preso il via. Due ore più tardi, la cavallerizza francese Sarah Chakil, su *Lady Armor, dopo 37,4 km, è giunta in testa al primo controllo veterinario. Dietro di lei, due simboli dell’International Endurance, i francesi Jean-Philippe Frances su *Hotspur Karko, e Philippe Tomas su *Magdane Tihama 50. I due erano seguiti da vicino da un altro campione, eliminato il giorno prima, Virginie Atger, su *Azim du Florival. Nella sua scia, la giovane compatriota Lisa Riou, su *Ourasi de l’Aigoual. Il primo concorrente straniero era una belga, Maritza Pereira su *Khan de la Sauldre, in ottava posizione. Per quanto riguarda gli italiani, Angela Origgi su *Pera-

Pesce, who also just « test » his team. However, the departure is given in the peace felted of bluish dawn… Two hours later, the French rider Sarah Chakil, with Lady Armor, after 37.4Km, heads the first vet-gate. Behind her, two figures of International Endurance, the French Jean-Philippe Frances with Hotspur Karko, and Philippe Tomas with Magdane Tihama 50. Followed closely by another champion, eliminated the previous day, Virginie Atger, with Azim du Florival. In her wake, her young compatriot Lisa Riou, with Ourasi de l’Aigoual. The first foreign competitor is a Belgian, Maritza Pereira with Khan de la Sauldre, in eighth place. About Italian riders, Angela Origgi with Perana Bosana ends on the 24th, Diana Origgi

216 217


AH R a m b o u i l l e t

Assistance, 2nd stage – Jean-Philippe Frances (N°3)

na Bosana è finita 24ma, Diana Origgi su *Pervinca Della Bosana, 26ma della frazione. Il secondo circuito è sembrato ancora più lungo dei suoi 40 km, con un violento acquazzone a metà strada. Ciò nondimeno, Jean-Philippe Frances lo ha percorso a più di 18 km/ora di media. E lo ha terminato in prima posizione inseguito da Philippe Tomas. Entrambi i cavalieri, molto esperti, hanno scelto la lotta aperta, più rassicurante per i cavalli, che stavano recuperando bene. La stessa strategia è stata adottata da Virginie Atger e Lisa Riou, che sono rimaste sempre vicine ed in contatto visivo con i due cavalieri di testa. Tra le due cavallerizze si era inserita Sarah Chakil, finita poi terza. Dietro al gruppo, in 12ma e 13ma posizione con un di-

with Pervinca Della Bosana, 26th. The second loop always seems so long, with its 40Km and a violent shower halfway. Nevertheless, Jean-Philippe Frances roams it at more than 18Km/h average. And ends it first, chased by Philippe Tomas. Both men, who know well, opted for a race two. More reassuring for horses, which are recovering well. Same strategy for Virginie Atger and Lisa Riou, who stay together, in a visual contact of the two leading riders. Between the two horsewomen was interposed Sarah Chakil, who finishes fourth. Behind the group, in twelfth and thirteenth places for about 7 minutes, arrives

Assistance, 2nd stage –Virginie Atger (N°53)

Assistance, 2nd stage – Horace Perraud-Bonin (N°4)

I Arabian Horse JOURNAL I October / November

Assistance, 2nd stage – Mohammed Tahous Al Nuaimi


stacco di quasi 7 minuti, sono arrivati lo spagnolo Alex Luque Moral su *Koheilan Kincso ed il francese Laurent Mosti su *Odyssée de Crouze. Mantenendo la loro regolarità, Angela e Diana Origgi si trovavano al 20mo e 21mo posto. Fin qui, tutto bene, tranne per quattro cavalieri eliminati. Ma si profilava ora il terzo circuito, col suo famigerato muro. L’arrivo di questo terzo circuito (28.4 km) non ha provocato troppo danno. I concorrenti sapevano come affrontare l’ostacolo, alcuni in sella, altri a fianco del cavallo. Con l’eccezione di tre, i cui cavalli sono stati dichiarati. Tra questi *Lady Armor, eliminando quindi Sarah Chakil. Philippe Tomas e Jean-Philippe Frances sono arrivati per primi insieme, quasi toccando la media di 18 km/ora. Julien Lafaure su *Opaline Cabirat è finito terzo, davanti a Virginie Atger ed al cavaliere del Qatar, Mohammed Tahous Al Nuaimi su *Djasik de Fontnoire, quinto a quel punto della gara. Ancora più distaccati, Nicolas Vazquez su *Muse du Real, Lisa Riou, Alex Luque Moral e Laurent Mosti.

the Spanish rider Alex Luque Moral with Koheilan Kincso, and the French Laurent Mosti with Odyssée de Crouze. Regular, Angela and Diana Origgi take the 20th and 21st places. So far all goes well, except for four riders eliminated already. But is outlined the third loop and its famous « wall »… Nevertheless, not too much damage to the arrival of this third loop (28.4Km). The competitors knew how to manage the obstacle – sometimes above, sometimes next to their horse. Except three of them, whose horses are declared lame. This is the case for Lady Armor, eliminating Sarah Chakil. Philippe Tomas and Jean-Philippe Frances first came together, brushing the 18Km/h average. Julien Lafaure with Opaline Cabirat finished 3rd, before Virginie Atger and the Qatari Mohammed Tahous Al Nuaimi with Djasik de Fontnoire, then ranked fifth. Still behind, Nicolas

218 219


AH R a m b o u i l l e t

Grooming area

Diana ed Angela Origgi erano ancora nella prima metà della classifica provvisoria, mentre Alessandro Marconi su *Opium Cabirat era solo al 32mo posto. Il quarto circuito era il più corto, 25,8 km con solo 204 metri di variazione altimetrica. Entrambi i cavalieri in testa hanno deciso di accelerare l’andatura, sempre intorno ai 18 km/ora di media. Dietro di loro il gruppo rallentava, gestendo le forze a circa 17 km/ora. All’arrivo della frazione, questa seconda strategia si è dimostrata migliore, perchè sia Philippe Tomas che Jean-Philippe Frances sono stati eliminati – come anche Jack Begaud su *Ocaz, dimostratosi in forma non perfetta in questa occasione. Lo stesso è accaduto ad Angela Origgi, che ha dovuto quindi fermarsi. A quel punto Lisa Riou ha preso la testa della gara, battendo Virginie Atger per appena 10 secondi. Moham-

I Arabian Horse JOURNAL I October / November

Vazquez with Muse du Real, Lisa Riou, Alex Luque Moral and Laurent Mosti. Diana and Angela Origgi persist in the top half, but Alessandro Marconi with Opium Cabirat is classified 32nd. The four th loop is the shor test – 25.8Km, and only 204 meter s altitude. Both leading hor semen decide to r un fast, always around 18Km/h average. Behind, it slows down, manag ing the effor ts around 17Km/h. Upon arrival, the wisest strategy prevails, since Philippe Tomas and Jean-Philippe Frances are eliminated – as well as Jac k Begaud with Ocaz, in very small shape here. The same repor t for Angela Origg i, who has to stop there. Then Lisa Riou takes the lead, beating Virginie


med Tahous Al Nuaimi ha guadagnato il terzo posto,seguito ex-aequo da due francesi, Nicolas Vazquez ed Horace Perraud-Bonin, su *Libellule de Messey. Laurent Mosti ed Alex Luque Morale rimanevano in corsa per il podio. La cavallerizza italiana Diana Origgi era in 13ma posizione. Con solo l’ultimo circuito rimasto prima dell’arrivo, tutto rimaneva possibile... Era la volta del quinto ed ultimo circuito, che ripercorreva quindi lo stesso tracciato del terzo. Minaccioso, si profilava di nuovo all’orizzonte il muro. Ci sarebbe stato bisogno di grande forza di carattere da parte dei cavalli. E per i cavalieri, di una forza di persuasione non comune all'approcciarsi a quell'ostacolo, che si staglia diritto verso il cielo alla fine di un lungo bacino. Non stroncare il cavallo, con ancora 10 km da percorrere prima dell’arrivo, ma neanche sprecare troppo tempo (per la salita e poi per un qualche recupero in vista della volata finale). Virginie Atger ha chiaramente ben interpretato la scelta ed *Azim du Florival è stato il più veloce nello sprint contro *Ourasi de l’Aigoual e Lisa Riou, che sono arrivati con un solo secondo di ritardo. Il terzo posto è stato vinto in maniera differente. Senza sprint, cioè,

Atger for ten seconds. Mohammed Tahous Al Nuaimi takes the third place, followed by two ex-aequo Frenc h rider s, Nicolas Vazquez and Horace PerraudBonin, with Libellule de Messey. Laurent Mosti and Alex Luque Morale are always in the race. The Italian rider Diana Or igg i takes 13th place. In one loop of ar r ival, anything is possible... A fifth and final stage which therefore takes back the plan of the third. In the background, the « wall ». It is going to need for horses a certain strength of character. And to the riders an evident strength of persuasion at the approach of this obstacle – which is emerging at the end of an huge basin in a straight line. Do not exhaust the horse, about ten kilometers from the finish, but either do not waste too much time (in the climb, then the recovery necessary to finish). Virginie Atger has understood, and Azim du Florival will be the fastest in the sprint against Ourasi de l’Aigoual and Lisa Riou,

Virginie Atger (N°53) and Lisa Riou – last stage

Laurent Mosti on the «wall»

Alex Luque Moral on the «wall»

220 221


AH R a m b o u i l l e t perchè Laurent Mosti ed *Odyssée de Crouz hanno allungato il distacco su Alex Luque Moral. Il cavaliere francese è arrivato un minuto prima dello spagnolo con *Koheilan Kincso. E così abbiamo avuto un podio tutto « rosso, bianco e blu ». Rispettivamente quinto e sesto, Nicolas Vazquez ed Horace PerraudBonin. É stata invece una cavallerizza italiana, Diana Origgi, ad aggiudicarsi la settima posizione, premio evidentemente per la costanza di prestazione, mentre Alessandro Marconi è stato eliminato al controllo veterinario. Delle 53 coppie alla partenza, solo 28 hanno terminato la gara. Con un podio totalmente francese per il CEI***, questa

who arrives one second later. Third place will win differently. Without sprint, because Laurent Mosti and Odyssée de Crouz have widened the gap on Alex Luque Moral. The French rider arrives one minute before the Spanish and Koheilan Kincso. A « red white blue » podium, thus. Fifth and sixth, Nicolas Vazquez and Horace Perraud-Bonin. And it is an Italian rider, Diana Origgi, who takes the seventh place – Alessandro Marconi, as for him, is eliminated in the vetgate. On 53 couples at first, 28 end the race.

Arrival 2nd stage – Philippe Tomas (N°9) and Jean-Philippe Frances (N°3)

I Arabian Horse JOURNAL I October / November


The podium

edizione del Raid Yvelines ha dimostrato la motivazione dei cavalieri locali ad entrare a far parte della rappresentanza per la loro Nazione al WEG. Per di più le tre coppie sul podio erano già parte della lista di « possibili » dell’allenatore della Nazionale. Ma il podio formato di soli stranieri per il CEI** a questo Rambouillet 2010 prova sicuramente anche che la concorrenza per i francesi sarà molto, molto dura da battere a Lexington! Tutti i risultati dettagliati sono disponibili su www.endurocheval.com

With a totally French podium on the CEI***, this edition of Raid Yvelines demonstrated the motivation of the national riders at the idea of representing their nation during the WEG. Moreover three couples of the podium are a part of the national coach’s long list. But, with a complete Strangers podium on the CEI**, Rambouillet 2010 also proved that the international competition would be hard, very hard, in Lexington... All results on www.endurocheval.com

222 223


I Arabian Horse JOURNAL I October / November


225 225


AH E u ro p e a n C h a m i p o n s h i p s

in

S ve d a l a S w e d e n

Sport with Arabian horses at its best

il

massimo del

PSArabo sport nello

Text and photos by Gudrun Waiditschka

Nel weekend più caldo dell’anno, più di 50 partecipanti si sono disputati i titoli di Campione Europeo nelle categorie di Dressage, Show Jumping, Classic Pleasure, Reining, Trail, Western Pleasure, All-round Classic ed Allround Western. Nel loro complesso hanno dato una dimostrazione impressionante di ciò che un Arabo può fare, ma, ancora più importante forse, è stata una gara combattuta ma equa e tutti hanno gradito la sportività ed il clima di amicizia fra i cavalieri provenienti da tutta Europa. Più di 10 anni fa, la Commissione Sportiva ECAHO

I Arabian Horse JOURNAL I October / November

It was the hottest weekend of the year, when over 50 par ticipants fought for European Champion titles in Dressage, Show Jumping, Classic Pleasure, Reining, Trail, Wester n Pleasure, All-round Classic and All-round Western. They gave an impressive demonstration of what the Arabian horse is able to perfor m – but most impor tant of all, it was a fair competition, and everybody enjoyed the spor tsmanship and friendship among the riders from all over Europe.


Prize Giving

ha messo le fondamenta di quello che oggi conosciamo come il Campionato Europeo di Sport con Cavalli Arabi. Questo evento è di gran lunga tutt’altro che una “normale” competizione, perchè offre l’opportunità di misurarsi ad entrambi i tipi di cavalieri,

More than 10 years ago, the ECAHO Spor ts Commission laid the cor ner stones to what we know today as the European Championships for Arabian Spor ts Horses. This event is by far not a “nor mal” riding competition, because it

226 227


AH E u ro p e a n C h a m i p o n s h i p s

in

S ve d a l a S w e d e n

Preparation ring

Line up

I Arabian Horse JOURNAL I October / November

classici e western, e – se si ricevono sufficienti iscrizioni - perfino per guidatori! Lo scopo dei Fondatori era dimostrare nella pratica la versatilità del cavallo Arabo e quindi si possono vincere titoli non solo nelle singole discipline, ma anche nella combinazione di alcune di esse, per esempio il titolo di “All round”! Il primo passo di quello che si sarebbe rivelato un cammino piuttosto acci-

offers tests for both, classic as well as Western riders and – if sufficient entries are received – even for drivers! The aim of the initiators was to demonstrate the versatility of the Arabian horse and therefore not only titles in individual disciplines can be achieved, but also in the combination of several disciplines, i.e. the Allround titles!


Chocco - 1° pl Prix St. Georges

dentato fu un campionato di prova, poi nel 2002 fu organizzato il primo Campionato Europeo vero e proprio a Deurne, in Olanda. Negli anni tra il 2003 ed il 2009 l’evento si è svolto nel meraviglioso ex-ricovero per stalloni di Stadl Paura in Austria. La posizione tuttavia richiedeva viaggi molto lunghi ai partecipanti dal Nord Europa e quindi nel 2010, Göran Ericsson ed il suo team

The first step on what tur ned out to be a stony way was a try-out, then in 2002, the first European Championships in Deur ne, Netherlands were organised. In the years 2003-2009 the event moved to the beautiful for mer stallion depot Stadl Paura in Austria. However, par ticipants from the Nor th of Europe always had a far way to travel and so,

228 229


AH E u ro p e a n C h a m i p o n s h i p s

Padrons Khen Saabi - 3° pl Prix St. Georges

in

S ve d a l a S w e d e n

Fair Orkan - 2° pl Prix St. Georges

della AHIS si sono offerti di ospitare i Campionati per la prima volta in Svezia. 57 cavalli e cavalieri provenienti da 8 Nazioni hanno raccolto il suo invito. Il luogo prescelto era il nuovo Centro Equestre Bökeberg nei pressi di Svedala, nel sud della Svezia, poco lontano da Malmö e Trelleborg e quindi piuttosto facile da raggiungere.

Goeran Ericsson

Dressage ai massimi livelli Nel Dressage si gareggiava ad uno dei livelli più difficili, per il Premio “Prix St. Georges“. Il numero di cavalli e cavalieri in grado di affrontare un livello così elevato è naturalmente piuttosto limitato. La Scandinavia

I Arabian Horse JOURNAL I October / November

in 2010, Göran Ericsson with his team of AHIS volunteered to organise the Championships for the first time in Sweden. 57 horses and riders from eight countries followed his invitation. The chosen venue was the new Equestrian Center Bökeberg near Svedala in the South of Sweden, not far from Malmö and Trelleborg and thus easy to reach. Dressage on Highest Level In Dressage one of the most difficult levels is asked for, the Prix St. Georges. The number of horses and riders who tackle this high level is naturally limited.


Baeklyens Picasso - 1° pl Classic Pleasure

tuttavia possiede un buon numero di esemplari eccellenti che hanno già concorso molte volte in Austria. Tra di loro Lise Frandsen con *Fair Orkan dalla Danimarca e l’eroina locale Linda Carlsson con *Chocco dalla Svezia che mettevano alla prova le loro fortune sul “terreno di casa”.

However, Scandinavia has several excellent examples who also competed several times in Austria. Among them is Lise Frandsen with Fair Orkan from Denmark and local heroine Linda Carlsson with Chocco from Sweden who took their chances now

230 231


AH E u ro p e a n C h a m i p o n s h i p s Ha invece effettuato tutto il tragitto dall’Austria, Stefan Hirnböck con *Padrons Khen Saabi, il quale – arrivato in passato sempre secondo o terzo – sperava in qualcosa di più questa volta, ma non è stato così. Era la giornata di Linda Carlsson su *Chocco e non c’è stato nulla da fare; il punto forte di *Chocco è un trotto esteso come capita raramente di vedere. Lise Frandsen su *Fair Orkan si è esibita in due ottimi test di dressage, mentre Stefan Hirnböck ha compiuto un errore cruciale e si è quindi piazzato solo terzo – di nuovo una medaglia di Bronzo, ma la sua costanza di prestazioni in tutti questi anni non gli dà alcuna ragione per non essere orgoglioso. Il Classic Pleasure è una disciplina molto vicina al Dressage e quindi molti dei concorrenti del Dressage hanno concorso anche in questa specialità. Questa nuova disciplina può anche essere vista come il corrispondente del Western Pleasure nell’ambito delle discipline “classiche” e qui l’enfasi viene messa sulle andature di base del

in

S ve d a l a S w e d e n

on “home grounds”. All the way from Austria came Stefan Hir nböck with Padrons Khen Saabi, who – always being second or third in the past – hoped for more this time, but it wasn’t to be. Linda Carlsson with Chocco had their day and couldn’t be beaten; Chocco’s strength lies in an extended trot as it can rarely be seen. Lise Frandsen and Fair Orkan showed two sound dressage tests, while Stefan Hirnböck made a crucial mistake and thus was placed only third – again Bronze Medal, but his consistent perfor mance over all these years does not give any reason to be ashamed of. A discipline which is closely related to dressage is the rather new Classic Pleasure and so a lot of the dressage horses also competed here. This new discipline can also be regarded as the counterpart of Western Pleasure within the classic disciplines and here, emphasis is given to the basic gaits of the horse

Tamon - 3° pl Classic Pleasure

Chocco - 2° pl Classic Pleasure

I Arabian Horse JOURNAL I October / November


Walor - 1° pl Show Jumping

cavallo e sul fatto se riesca a dare o meno l’impressione di essere “un piacere da cavalcare”. Trattandosi di una gara di gruppo, questo può presentare delle difficoltà per alcuni cavalli e quindi il test spesso vede un vincitore diverso dal Dressage. É proprio ciò che è accaduto anche quest’anno, quando Anette Goebel Villadsen della Danimarca su *Baeklyens Picasso è stata preferita dai Giudici rispetto a Linda Carlsson ed a Shannon Viuf, anche lei Danese, su *Tamon.

and whether or not it is able to give the impression of “being a pleasure to ride”. As it is a group competition this can be difficult for some horses and so the test often selects a different winner. This happened also this year, when Anette Goebel Villadsen from Denmark on Baeklyens Picasso was given preference by the judges over Linda Carlsson and Shannon Viuf, again from Denmark, with Tamon. Show Jumping is one of the strongholds of the

232 233


AH E u ro p e a n C h a m i p o n s h i p s

Nauriskydön Farah - 3° pl Show Jumping

Khen Saabis Nashita - 3° pl All Rounder

in

S ve d a l a S w e d e n

Shazman - 2° pl Show Jumping

Lo Show Jumping è una delle “roccaforti” dei cavalieri svedesi, che hanno sempre avuto ottime squadre partecipanti a questa gara. Eppure non sono stati forti abbastanza questa volta… Per chi aveva già assistito ai Campionati Europei precedenti, la piccola Fattrice *Niniwa dalla Polonia con la cavallerizza Agnieszka Olszewska era chiaramente favorita. Ed infatti questa coppia ha vinto l’eliminatoria del Sabato con un percorso netto ed il tempo migliore: Niniwa però il giorno successivo purtroppo esibiva gambe gonfie – sarà stato il lungo viaggio, il caldo o forse lo stress? Agnieszka, comunque sia, ha deciso di risparmiare la sua fattrice ed ha fatto il tifo per un’altra cavallerizza polacca, Daria

I Arabian Horse JOURNAL I October / November

Swedish riders and they always had good teams in this competition. However, they were not strong enough this time… For those, who attended the European Championships before, the little mare Niniwa from Poland with rider Agnieszka Olszewska were a clear favourite. And indeed, she won a preliminary test on Saturday with a clear round and the fastest time. Unfortunately, Niniwa had swollen legs the next day – was it the long trip, the heat or the stress? Agnieszka decided to save her and kept her fingers crossed for another rider from Poland, Daria Klimecka with Walor. “They are really good”, she said with ho-


Bimaal - 1째 pl All Rounder

Divaldi - 1째 pl All Rounder

234 235


AH E u ro p e a n C h a m i p o n s h i p s

in

S ve d a l a S w e d e n

Garusz - 1° pl Reining

Klimecka su *Walor. “Sono veramente bravi”, diceva con sincera ammirazione. Ed infatti la squadra ha catturato la medaglia d’Oro cavalcando senza correre troppi rischi e raccogliendo solo 4 penalità, mentre Filippa Clausen dalla Svezia su *Shazman ha guadagnato l’Argento ed Elena

I Arabian Horse JOURNAL I October / November

nest admiration. And indeed, the team snatched the Gold medal riding safely with only 4 penalties, while Filippa Clausen from Sweden with Shazman achieved Silver and Elena Hietanen from Finland with Nauriskydön Farah got the Bronze Medal. They all had a


Zigaar - 2° pl Reining

Hietanen dalla Finlandia su *Nauriskydön Farah ha vinto la medaglia di Bronzo. Tutti loro hanno effettuato percorsi netti con gli ostacoli a 110 cm ed hanno avuto qualche punto di penalità solo nel secondo round, quando l’asticella è stata posta a 120 cm. L'All-Round Classic è una combinazione di diverse discipline, in particolare dressage, show jumping, cross country, classic pleasure, la corsa su una distanza di 400 mt (gara di velocità) e “pole bending”, tutte ad un livello inferiore rispetto a quello richiesto agli specialisti di ciascuna categoria. Un altro aspetto che viene preso in considerazione è il “Type & Conformation” (Tipo e Morfologia), cioè la classificazione del cavallo da parte dei giudici di Morfologia. L’idea dominante qui è che non si deve perdere la tipologia caratteristica del cavallo Arabo, neanche negli esemplari dedicati esclusivamente alle attività sportive. La gara di velocità è sempre un momento di “puro divertimento”, una specialità in cui si corre con

Paresco - 3° pl Reining

clear round over 110 cm, and only when the poles were raised to 120 cm in the second round, they got some penalty points. The All-Around Classic is a combination of different disciplines, such as dressage, show jumping, cross country, classic pleasure, 400 m race (speed) and pole bending, all on a lower level than for the specialists. Another aspect coming into it is the “Type & Conformation”, i.e. the assessment of the horse by conformation judges. The idea is that the “Arabian type” should not get lost, also not in sports horses. Always a “fun discipline” is the speed, where you can race your horse on a 400 m straight against the clock. No less than 18 horses participated which shows how popular it is. The best All-Arounder was Jessica Nordmark from Sweden on Divaldi, she had her stronghold in dressage and type & conformation. With the same points,

236 237


AH E u ro p e a n C h a m i p o n s h i p s il cavallo contro il cronometro su di una distanza di 400 metri piani. Vi hanno partecipato non meno di 18 cavalli, il che dimostra quanto popolare sia questa specialità. La miglior All-Rounder è stata Jessica Nordmark, svedese, su *Divaldi, i cui punti forti erano dressage e morfologia. A pari merito con lo stesso punteggio, e quindi anch’essa vincitrice di una medaglia d’Oro, si è

Hampus - 1° pl Western Pleasure

I Arabian Horse JOURNAL I October / November

in

S ve d a l a S w e d e n

and therefore also awarded with a Gold medal came Victoria Palmaer, again Sweden, with her beautiful stallion Bimaal. He is a perfect example of an Arabian horse combining beauty (he won the type & conformation part) and athleticism. The Bronze medal went again to Stefan Hirnböck from Austria, this time riding a daughter of Padrons Khen Saabi,


Nierob - 2° pl Western Pleasure

piazzata Victoria Palmaer, un’altra svedese, sul suo meraviglioso stallone *Bimaal. Quest’ultimo è un perfetto esempio di cavallo Arabo capace di combinare la bellezza (ha vinto la sezione di Morfologia) con eccellenti doti atletiche. La medaglia di Bronzo è andata di nuovo a Stefan Hirnböck, austriaco, che questa volta cavalcava una figlia di *Padrons Khen Saabi, la piccola grigia *Khen Saabis Nashita. Western – partita in casa per gli Svedesi Per molti, la “disciplina principe” è il Reining, ma data l’assenza di Austriaci e Tedeschi, la gara questa volta non ha raggiunto gli stessi livelli degli scorsi anni. Gli Svedesi erano stati lasciati praticamente da soli e quindi è stata Emelie Holmstedt su *Garusz a raccogliere l’Oro, con Linn Pettersson su *Zigaar arrivata seconda, e Malin Kleman su *Paresco che si guadagnava la medaglia di Bronzo. Nessuno di loro aveva mai partecipato in precedenza ai

Poirot - 3° pl Western Pleasure

the little grey mare Khen Saabis Nashita. Western – home run for the Swedes For many, reining is the “Royal Discipline”, but with the Austrian and German riders missing, the competition did not reach the levels of previous years. The Swedes were all among themselves and so it was Emelie Holmstedt on Garusz taking Gold, with Linn Pettersson on Zigaar coming in second, and Malin Kleman on Paresco achieving the Bronze Medal. None of them have ever been at a previous European Championships and so they were all rather unknown quantities outside Sweden. Western Pleasure is very popular and again the horse needs to give the impression to be a “pleasure to ride” – which is no problem for a well-trained Arabian horse, and on top of it he is pretty, too! There were 18 starters, seven of which were from abroad, but only Heidi Kragstadt from Norway on

238 239


AH E u ro p e a n C h a m i p o n s h i p s Campionati Europei, per cui erano tutti delle incognite al di fuori del territorio nazionale svedese. Il Western Pleasure è anch’esso molto popolare e come nel Classic P leasure, il cavallo deve dare l’impressione agli astanti di essere un “piacere da cavalcare” – il

Jaccarandah - 1° pl Trail

I Arabian Horse JOURNAL I October / November

in

S ve d a l a S w e d e n

Poirot made it into the medal ranks and achieved the Bronze Medal. Gold and Silver went to Sweden to Eleonore Danielsson on Hampus and Janicke Hallkvist on Nierob. The trail courses at the European Championships


Nepass - 2° pl Trail

che non è un problema per un Arabo ben addestrato, ed in aggiunta l’Arabo è anche un magnifico animale! Si sono registrati 18 iscritti, di cui sette dall’estero, ma solo Heidi Kragstadt della Norvegia su *Poirot è riuscita ad entrare nelle medaglie, vincendo in particolare quella di Bronzo. L’Oro e l’Argento sono andati alla Svezia, specificamente a Eleonore Danielsson su *Hampus ed a Janicke Hallkvist su *Nierob. I tracciati del Trail ai Campionati Europei tenuti in Austria sono sempre stati noti per la loro durezza e quindi Barbara Kristen su *Jaccarandah, austriaca, era ben preparata e si è impossessata della medaglia d’Oro con grande autorevolezza. In effetti la squadra aveva già vinto la gara del Trail, il loro punto forte, che tra l’altro conta per il conseguimento del titolo di All-Round. L’Argento è stato conquistato da Anja Diephout, olandese, su *Nepass, mentre il Bronzo è stato appannaggio della Svezia, con Pauline Eriksson su *The Fabulous Farax.

The Fabulous Farax - 3° pl Trail

in Austria were always known to be tough and so Barbara Kristen with Jaccarandah from Austria were well prepared and took the Gold Medal in one swing. Actually, the team already won the Trail competition counting towards the Allround title, as it is one of their strongholds. Silver was taken by Anja Diephout from the Netherlands on Nepass, while the Bronze Medal went to Sweden, to Pauline Eriksson on The Fabulous Farax. The Wester n All-Around competition consists of various different tests, such as Western Pleasure, Trail, Reining, Western Riding, Western Horsemanship, etc., and the more tests you ride, the more points you can accumulate. It was Eleonore Danielsson with Hampus who did best, winning two of the tests and coming second in Trail behind Jaccarandah. They had a clear lead with a total of 41 points. Second were Pauline Ericsson with The Fa-

240 241


AH E u ro p e a n C h a m i p o n s h i p s

in

S ve d a l a S w e d e n

Hampus - 1° pl Western All Round

La competizione del Western All-Around consiste di un certo numero di prove differenti, quali il Western Pleasure,Trail, Reining,Western Riding,Western Horsemanship, ecc., e disputare più prove dà la possibilità di accumulare più punti. É stata Eleonore Danielsson su *Hampus che è riuscita al meglio, vincendo due delle prove e giungendo

I Arabian Horse JOURNAL I October / November

bulous Farax who had six points difference, and the Bronze Medal went to Nepass and Anja Diephout from the Netherlands. It is a tremendous task to organise an event with more than 40 competitions in 15 different disciplines and close to 300 starts. Although the Swedish


seconda nel Trail dietro *Jaccarandah. La coppia ha dimostrato una chiara superiorità con 41 punti in totale. Seconda è arrivata Pauline Ericsson su *The Fabulous Farax con sei punti di scarto, e la medaglia di Bronzo è andata a *Nepass ed Anja Diephout dall’Olanda. Di certo organizzare un simile evento è un compito gigantesco, con più di 40 competizioni in 15 diverse discipline e quasi 300 partenze. Benchè il team organizzatore svedese goda di grande esperienza organizzativa a livello nazionale, è di certo ancora più complesso contemperare tutte le diverse esigenze dei cavalieri esteri, a cominciare dai problemi di lingua, ma ci sono anche aspettative differenti e quindi si sono verificate certamente alcune sbavature, ma tutto è stato preso in allegria, con cavalleria, sportività ed amicizia che permeavano l’atmosfera, e quindi i Campionati Europei si sono ancora una volta dimostrati il punto di incontro per i cavalieri e per gli amici del Cavallo Arabo provenienti da tutta Europa.

organising team had great experience on a national level, it is yet more difficult to suit all the different needs of the riders from abroad – this starts with language problems, but there are also different expectations and so there was some short comings, yes, but all in all the good spirit, the horsemanship, sportsmanship and friendship prevailed and the European Championships once more proved to be the meeting place for riders and friends of the Arabian horse from all over Europe.

Nepass - 3° pl Western All Round

The Fabulous Farax - 2° pl Western All Round

242 243


subscribe

NOW!

SPECIAL OFFER for Italy yearly subscription (8 issue) and a personalized pen â‚Ź 100,00 for Europe and other Countries â‚Ź 130,00 delivery exspenses included Name ............................... Address ......................................................................City ................... Zip code .............. Country ........................... Tel ............................... Email ................................................... Payment: by cheque to MIKA Editrice s.r.l. C.so Garibaldi, 7 - 20030 Seveso (MB) - Italy or: VISA .............................. number .................................... expiration .............. date ........... security code (the last 3 number on the back of the card) .................................................

signature ...................................................

Send by mail: info@arabianhorsejournal.com or by fax +39 (0) 362 541804


RESERVE YOUR ADVERTISING IN THE MAGAZINE ARABIAN HORSE JOURNAL PRICE ADVERTISING SINGLE PAGE GRAPHICS LAYOUT READY

Send by mail: info@arabianhorsejournal.com or by fax +39 (0) 362 541804

I WANT TO RESERVE PAGES N. NAME & SURNAME

........................................................................................................

STUD ..................................................................................................................................... TELEPHONE & MAIL

........................................................................................................

PAYMENT BY

VISA CARD N째........................................................................................

EXPIRATION...............................................................................................

SECURITY CODE

(THE LAST 3 NUMBERS ON THE BACK OF THE CARD)

..........................

CHEQUE N째............................................................................................ SIGNATURE .................................

MIKA Editrice s.r.l. Sede operativa: C.so Garibaldi, 7 - 20030 Seveso (MB) - Italy tel/fax +39 0362 541804 mobile +39 348 3350708 - P.I/VAT - IT 07036110968 - info@arabianhorsejournal.com www.arabianhorsejournal.com


3 /2010 October-November

€ 8,00 Spedizione in A.P.

P A S S I O N

“Born to lead... Bred to excel!”

3 /2010 October-November

FT Shaella

The Ladies Collection...

A R A B I A N ARABIAN HORSE JOURNAL

design by AH Journal ©

H O R S E S

Shael Dream Desert x Soul Pretty

A R A B I A N

H O R S E S

P A S S I O N

THIRD ISSUE AHJOURNAL  
THIRD ISSUE AHJOURNAL  

Third issue - October Noveember

Advertisement