Page 1

6 /2011 March - April

6 /2011 March - April

ARABIAN HORSE JOURNAL

P A S S I O N

A R A B I A N

H O R S E

â‚Ź 8,00 Spedizione in A.P.

P A S S I O N

A R A B I A N

H O R S E


I Arabian Horse JOURNAL I March / April


I Arabian Horse JOURNAL I March / April


5 5


Contents

Sommario

Al Khalediah - Arabian Horse Festival - KSA

16

Interview Marco Pittaluga - The breeder from the big city

42

Preview - Abu Dhabi

54

Interview - Massimo Meldo, the known face of militant passion

82

The Spanish Arabians

88

Open Day - Antonio Stefano and Salvatore Piccoli

100

Ajman 2011 Arabian Horse Show

110

Allevamento BM Arabians - PSA breeding Story

132

The Audi Endurance Team is born

148

Endurance made in "Francès"

166

The birth and the foal - Veterinary

182

Results

188

54

Bcv!Eibcj AH P rev i ew

110

AH A l K h a l e d i a h - F e s t i va l S h o w - K SA

Bsbcjbo !!!Ipstf !Gftujwbm

AH A j m a n 2 011 - UA E

I Arabian Horse JOURNAL I March / April

By Francesca Messina - photos Nöel Dierre

Nei giorni tra il 26 ed il 28 gennaio scorsi si è svolto l'oramai consueto appuntamento in quel di Tebrak ad un'ora di auto dal centro di Riyadh (KSA), giunto alla quarta edizione, presso il notevole centro dell'Al Khalediah. Nonostante i "padroni di casa" non abbiano partecipato al concorso, buono è stato il numero di partecipanti iscritti. Molte sono state le defezioni in quasi tutte le categorie, su 215 cavalli iscritti, hanno calcato il ring non più di 180 cavalli, numeri comunque importanti, in considerazione dell'ottima qualità dei soggetti in gara. Bello lo spettacolo offerto, ottima l'organizzazione, superba l'ospitalità.

I Arabian Horse JOURNAL I March / April

On the days between 26 and 28 of last January the by now usual appointment in Tebrak has taken place, at about one hour by car from the center of Riyadh (KSA), reaching thus its fourth edition, on the premises of the notable center of Al Khalediah. Despite the fact that the "hosts" did not take part in the contest, the number of enrolled participants has been good. A number of defections have been recorded in just about all categories, out of 215 enrolled horses, no more than 180 have trodden the ring, important numbers nevertheless, in consideration of the good quality of the subjects in competition. Beautiful

Permettetemi una piccola chiosa del tutto personale. Avevo l'impressione, prima di partecipare a questo appuntamento, di arrivare in un paese "problematico" per una occidentale; dalle chiacchiere sentite nell'ambiente, poi, avevo mille angosce in merito all'uso del velo, così come per altri aspetti. Bene, ho imparato a non dar retta a quanto viene e verrà detto in futuro; nella fattispecie ho apprezzato una calda accoglienza, ho trovato l'uso della abaya simpatico e funzionale, non vissuta come una "imposizione" ma come sinonimo del rispetto dell'altrui cultura (concetto quanto mai pregnante visti i momenti che viviamo). Poi, per una donna, ciò che implica il non do-

the offered show, excellent the organization, superb the hospitality. Allow me a small personal note. I had the impression, before participating in this appointment, of arriving in a country that was "problematic" for an occidental woman; from the rumours heard, I also had a thousand worries about the use of the veil, as well as for other aspects. Well I have learned not to pay attention to whatever is or will be said in the future; in my actual experience, I have enjoyed a warm reception, I have found nice and functional the use of the "abaya", not lived as an "imposition" but as synonym of respect for other people's

228 17

16

Bknbo!3122 !!! ! Bsbcjbo !Ipstf!Tipx 44 59

By Ahmed Bazzar - photo by Erwin Escher

L'Ajman Arabian Horse Show è sempre uno spettacolo da vedere e quest'anno certamente non è stato diverso. L'arena, come sempre, ha ospitato il gran finale ed una festa fantastica con ballerini, artisti e motociclisti acrobatici. Da come volavano su per le rampe ed eseguivano salti mortali accompagnati dagli “ohhh” ed “ahhh” della folla nella notte araba, questi cavalieri certamente non conoscono la paura. Fuochi d'artificio, tamburi ed un’intera folla di artisti hanno entusiasmato l’affollatissima tribuna coperta, il modo perfetto per mettere la parola fine a quello che è stato uno show davvero elettrizzante. La squadra di 4 giudici era guidata da Christine Jamar (B), che è nota per i suoi Arabi Polacchi dal magnifico movimento, accompagnata dai nuovi giudici Abedullah Alhamid dalla Giordania e Nashaat Hegazy dall'Egitto e la talentuosa ed imparziale Karin Mc Crea (Arabia Saudita). Questi giudici hanno creato un precedente di altissimo livello e ciò indica la qualità dei cavalli

I Arabian Horse JOURNAL I March / April

Ajman Arabian Horse Show is always a spectacle to be seen and this year was certainly no exception. The arena as always played host to the grand finale and the most amazing festival of dancers, artists and motorbike stunt riders. As they flew into the Arabian night on ramps and somersaulted with oows and arrrgs from the crowd, these riders certainly new no fear. Firecrackers, drummers and a whole host of performers thrilled the jam-packed grandstand, it was the perfect way to finish what was a thrilling show. The team of 4 judges were led by Christine Jamar who is noted for her big moving polish arabains, new judges Abedullah Alhamid of Jordan and Nashaat Hegazy of Egypt and the talented and unbiased Karin Mc Crea from Saudi. These judges set a high precedent and this indicated the quality of horses

presentati, sebbene fosse evidente che i punteggi per le gambe costituivano il fattore determinante in molte classi per la scelta del vincitore finale. La prima delle classi delle puledre di 1-anno è entrata in una arena leggermente ristretta a causa delle rampe preparate per il gran finale, ma i cavalli se la sono cavata molto bene lo stesso. *Yusty F dell'Ajman Stud, con 90 punti, si è aggiudicata questa classe.E' una puledra figlia di WH Justice dal manto chiaro e molto appariscente, essa ha dominato la classe davanti a *Risalah Al Zobair, generata da *HW Egyptian Art figlia di *El Shaklan che ha vinto tantissimo da giovane fattrice grazie alla sua bellezza classica. *Risalah, di eccezionale bellezza,è una figlia di *Marajj. L'Al Zobair Stud è stato anche vincitore del Premio come Miglior Allevamento dello show. Complimenti a tutti quelli coinvolti. La seconda delle classi delle puledre di 1-anno era molto ag-

forward, though it was evident that leg marks were the dividing factors in many classes to choose their final winner. The first of the yearling filly classes came into the somewhat diminished arena as ramps were in place for the finale but the horses managed all the same. Yusty F for the Ajman stud on 90 points won this class. A very flashy pale WH Justice filly, she headed the class above Risalah Al Zobair. Out of HW Egyptian Art, a classically beautiful El Shaklan daughter that won so much as a young mare, Marajj sires this striking filly. The Al Zobair Stud was also leading Stud Farm of the show. Well done to all concerned. The second of the yearling filly classes was extremely strong but trotting her way to victory was Al Aryam Salma, an exotic, tall and refined filly that has

138 115


100 7 7


6 /2011 March - April

6 /2011 March - April

ARABIAN HORSE JOURNAL

P A S S I O N

A R A B I A N

H O R S E

€ 8,00 Spedizione in A.P.

P A S S I O N

A R A B I A N

H O R S E

MARAJJ (Marwan Al Shaqab x RGA Khouress) 2004 Bay Stallion O: Sheikh Mohammed Bin Saud Al Qasimi Albidayer Stud (UAE) MIKA Editrice S.R.L. corso Garibaldi, 7 20030 Seveso (MB) - Italy tel. +39 (0) 362 541804 info@arabianhorsejournal.com n° 6/2011 March/April Pubb. bimestrale iscr. trib. Milano n° 306 del 03-06-2010 spedizione in A.P. 70% Milano www.arabianhorsejournal.com

Direttore Editoriale/Editors Direttore Responsabile/Publisher Francesca Messina francesca@arabianhorsejournal.com Ufficio contabilità/Accounting office Mrs Lara Spalvieri Grafica e Impaginazione/Digital Artwork Marco Redaelli Francesco Campagna Stampa/Print Jona S.R.L. 20037 Paderno Dugnano (MI)

Vi diamo il benvenuto a questo secondo numero dell'anno che esce in contemporanea con l'appassionante appuntamento - che si ripete con sempre maggior successo - del Title Show a Dubai affiliato ECAHO, ricco da ogni punto di vista; una imperdibile occasione per ognuno di noi, per tutti gli amanti del cavallo arabo. Speriamo che in questa occasione, a differenza del trend degli ultimi tempi, sia appunto il cavallo l'assoluto protagonista dell'evento, non i capannelli di venditori, di politici, di avventori dell'ultima ora. Siamo tuttavia convinti che "Dubai" riuscirà anche in questo, a farci innamorare nuovamente della festa che il cavallo riesce a creare anche solo entrando in un ring.

Traduzioni/Traslations dr. Pompeo Lattanzi Foto/Photo by Noëlle Derrè Erwin Escher Francesca Messina Pilar Cavero Francesca Torazza Cathrine Noel Testi/Staff Writers Ahmed Bazzer Francesca Messina Dt. Gianmaria Postinger Iwona Monika Kwiatkowska Philippe Noel Valdes Cristina Pubblicità/Advertising MIKA Editrice - Francesca Messina francesca@arabianhorsejournal. com Cell. +39 348 3350708 Arabianhorse Journal ahjournal MIKA Editrice S.r.l. non risponde della veridicità e dei contenuti dei testi pubblicati. MIKA Editrice S.r.l. is not responsible for truthfulness or the content of advertisement text.

We do welcome you to this second number of the year, which comes out at the same time as the exciting appointment - repeating with always greater success - of the Title Show in Dubai, affiliate ECAHO, rich from any and every point of view; an unmissable occasion for each one of us, for all the lovers of the Arabian horse. We hope that in this occasion, unlike the trend of last period, the horse will be the absolute protagonist of the event, not the flocks of sellers, self-styled politicians and last-minute adventurers.We are nevertheless convinced that "Dubai" will also succeed in this, making us again fall in love with the party-atmosphere that the horse manages to create just by entering the ring. Times are difficult from every point of view, we are


i

f

d

n

welcome I tempi sono difficili da ogni punto di vista, viviamo una grave crisi economica, una estesa instabilità politica; mettendo il naso appena fuori il nostro piccolo ma meraviglioso mondo, ci accorgiamo che le nostre diatribe interne - che destabilizzano anch'esse da qualsiasi parte arrivino - siano quasi ridicole se non faziose a confronto. Mi è capitato spesso ultimamente di guardare le news sugli eventi che coinvolgono tanti Paesi dove risiedono amici, partner commerciali nonché, ovviamente, splendidi PSA e provare una pena infinita ed un desiderio enorme di essere vicina a quanti, in questo momento, stanno patendo di queste situazioni. Noi siamo un giornale di settore, ci occupiamo di

show di morfologia, non abbiamo nessuna pretesa di entrare nel merito di ciò che non ci compete, ma non siamo insensibili ed è per tale motivo che questo editoriale, e questo numero, lo dedico agli amici, umani ed equini, che oggi ancora sono in una situazione precaria e del cui epilogo è difficile aver certezze; siamo vicini alle terre che hanno dato i natali al cavallo arabo di cui celebriamo tutti i giorni la magnificenza, con l'augurio che tempi migliori arrivino presto a scaldarci gli animi, così come riesce a fare il passo di danza del "figlio del vento". Che l'intelligenza, l'onestà ed i sentimenti possano prevalere sempre su tutto, inshallah. Vi siamo vicini.

living through a serious economic crisis, a widerange political instability; just casting a look outside our small but marvellous world, we realize that our internal disputes - which destabilize our world from whatever side they arrive - are almost ridiculous, if not factious, in comparison. It has lately happened quite often to me to watch the news about the events that involve so many Countries where friends, commercial partners and, obviously, splendid Arabian Pure Breds reside, feeling an endless pain and a tremendous desire to be near to all those who, in this moment, are suffering from these situations. We are a sector-bound magazine, we deal with morphology shows, we don't have any expectations to

enter discussions that are outside our competence, but we are not insensitive and it is for such reason that this editorial and this number are devoted to the friends, human and equine, that are still today in a precarious situation whose epilogue is difficult to have certainties about; we are spiritually near to the lands that have given birth to the Arabian horse whose magnificence we celebrate every day, with the wish that better times come soon to warm up our minds and souls, just as the dancing footsteps of the "son of the wind" always do.We hope and wish that intelligence, honesty and feelings will always prevail on everything else, inshallah. We stand by you.

Francesca Messina


I Arabian Horse JOURNAL I March / April


11 11


I Arabian Horse JOURNAL I March / April


13 13


I Arabian Horse JOURNAL I March / April


15 15


AH A l K h a l e d i a h - F e s t i va l S h o w - K SA

Arabian Horse Festival By Francesca Messina - photos Noëlle Derrè

Nei giorni tra il 26 ed il 28 gennaio scorsi si è svolto l'oramai consueto appuntamento in quel di Tebrak ad un'ora di auto dal centro di Riyadh (KSA), giunto alla quarta edizione, presso il notevole centro dell'Al Khalediah. Nonostante i "padroni di casa" non abbiano partecipato al concorso, buono è stato il numero di partecipanti iscritti. Molte sono state le defezioni in quasi tutte le categorie, su 215 cavalli iscritti, hanno calcato il ring non più di 180 cavalli, numeri comunque importanti, in considerazione dell'ottima qualità dei soggetti in gara. Bello lo spettacolo offerto, ottima l'organizzazione, superba l'ospitalità.

I Arabian Horse JOURNAL I March / April

On the days between 26 and 28 of last January the by now usual appointment in Tebrak has taken place, at about one hour by car from the center of Riyadh (KSA), reaching thus its fourth edition, on the premises of the notable center of Al Khalediah. Despite the fact that the "hosts" did not take part in the contest, the number of enrolled participants has been good. A number of defections have been recorded in just about all categories, out of 215 enrolled horses, no more than 180 have trodden the ring, important numbers nevertheless, in consideration of the good quality of the subjects in competition. Beautiful


Permettetemi una piccola chiosa del tutto personale. Avevo l'impressione, prima di partecipare a questo appuntamento, di arrivare in un paese "problematico" per una occidentale; dalle chiacchiere sentite nell'ambiente, poi, avevo mille angosce in merito all'uso del velo, cosÏ come per altri aspetti. Bene, ho imparato a non dar retta a quanto viene e verrà detto in futuro; nella fattispecie ho apprezzato una calda accoglienza, ho trovato l'uso della abaya simpatico e funzionale, non vissuta come una "imposizione" ma come sinonimo del rispetto dell'altrui cultura (concetto quanto mai pregnante visti i momenti che viviamo). Poi, per una donna, ciò che implica il non do-

the offered show, excellent the organization, superb the hospitality. Allow me a small personal note. I had the impression, before participating in this appointment, of arriving in a country that was "problematic" for an occidental woman; from the rumours heard, I also had a thousand worries about the use of the veil, as well as for other aspects. Well I have learned not to pay attention to whatever is or will be said in the future; in my actual experience, I have enjoyed a warm reception, I have found nice and functional the use of the "abaya", not lived as an "imposition" but as synonym of respect for other people's

16 17


AH A l K h a l e d i a h - F e s t i va l S h o w - K SA

Saadem al Athbah - Class 1A 1° pl Yearling Fillies - O: Athbah Stud (KSA)

versi preoccupare di "cosa si indossa" ha del "geniale", ma questo è un altro discorso. Battute a parte torniamo alla gara. L'Alto Comitato organizzativo era composto da S.A. il Principe Khaled bin Sultan bin Abdulaziz Al Saud, da S.A. il Principe Faisal bin Abdullah bin Mohammed Al Saud, da S.A. il Principe Nawaf bin Faisal bin Fahd al Saud, dall'Ing. Abdullah bin Fahd bin Sweilem, dal Gen. Ayed AlJeaid, dall'Ing. Sami Al-Nohait e dal sig. Mutlaq bin Mushrif. In qualità di Direttore la sig.ra Melanie Mannix, capace e piacevole

I Arabian Horse JOURNAL I March / April

culture (a concept very meaningful in view of the moment we are living in). In addition, for a woman, whatever implies not having to worry about "what to wear" is definitely "genial", but this is another matter. Jokes aside, let's return to the competition. The organizing High Committee was composed of H.R.H. Khaled bin Sultan bin Abdulaziz Al Saud, H.H. the Prince Faisal bin Abdullah bin Mohammed Al Saud, H.H. the Prince Nawaf bin Faisal bin Fahd Al Saud, Engineer Abdullah bin Fahd bin Sweilem, General Ayed Al-


Stivalery BJ - Class 1B 1째 pl Yearling Fillies - O: Mr. Mohammed Al Subaie (KSA) - Al Muad Stud

persona ben nota nell'ambiente del PSA. Nel ruolo di Ring Master il bravo Philip Jenkins (UK) mentre gli speakers erano i sigg. Mohammed Dosery e Guy de Fontains. Nutrito il pannello dei giudici anche se due defezioni all'ultimo minuto hanno poi cambiato gli assetti. La sig.ra Deidre Hyde (UAE) e la sig.ra Janet Court (UK) hanno dovuto fare gli straordinari. Inizialmente presenti per giudicare la gara per i cavalli "Desert Bred", si sono rese disponibili per le assenze dei due giudici designati per la gara

Jeaid, Engineer Sami Al-Nohait and Mr. Mutlaq bin Mushrif. Competition Manager was Mrs. Melanie Mannix, an able and pleasant person well known in the circles of the Arabian Pure Bred. In the role of Ring Master we had the good Philip Jenkins (UK) while the speakers were Messrs. Mohammed Dosery and Guy de Fontains. Quite substantial the panel of judges, although two last minute defections have later changed previous arrangements. Mrs. Deidre Hyde (UAE) and Mrs. Janet Court

18 19


AH A l K h a l e d i a h - F e s t i va l S h o w - K SA

Ghanyah Athbah - Class 2A 1° pl 2 Years Old Fillies - O: Athbah Stud (KSA)

di morfologia, affiancando il sig. Holger Ismer (DE), il sig. Jaroslav Lacina (CZE), il zig. Mohamed Machmoum (MOR) e la sig.ra Marie-Louise Van Wyk (ZA). Non sempre in linea tra loro i risultati che, a volte, hanno lasciato un po' interdetti gli astanti ma, complessivamente, il giudizio ha premiato i cavalli che meglio han dato sfoggio di se. Molto numerosa la categoria delle puledre di un anno, tanto da doverla dividere in due sezioni. Per la sezione "A", una tipica figlia di Marwan Al Shaqab (x MA Bint Azadik) ha portato a casa il primo posto con 90 punti. Si chiama *Sadeem Athbah ed è di proprietà dell'ottimo allevamento Athbah Stud. Con il punteggio di 89,20 si è dovuta accontentare del secondo posto la

I Arabian Horse JOURNAL I March / April

(UK) have had to work overtime. Initially called to judge the competition for "Desert Bred" horses, they have made up for the absence of two designate judges for the competition of morphology, working alongside Mr. Holger Ismer (DE), Mr. Jaroslav Lacina (CZE), Mr. Mohamed Machmoum (MOR) and Mrs. Marie-Louise Van Wyk (ZA). The results have not always been quite aligned, at times they have left bystanders a bit surprised, but altogether the judgments rewarded the horses that best showed off. Very numerous indeed was the category of one yearold fillies, so much so that it had to be divided in two sections. For section "A", a typical daughter of Marwan Al Shaqab (x MA Bint Azadik) brought the first place


AJ Raheda - Class 2B 1° pl 2 Years Old Fillies - O: Ajman Stud (UAE)

bella *Vision Of Justice, dello splendido WH Justice (x Exquisite Dream) dell'Al Muawd Stud. Quindici soggetti hanno popolato la sezione "B" della medesima categoria, vinta con ottimi punteggi dalla bella *Stivalery BJ (Stival x V Exotic Enchantress) ancora dell'Al Muawd Stud del sig. Mohammed Al Subaie. *AJ Warda (Marwan Al Shaqab x Whistler BHA) dell'Ajman Stud (UAE) si è aggiudicata il secondo posto. Per la sezione "A" della categoria delle puledre di due anni, un altro soggetto dell'allevamento Athbah Stud si è aggiudicata la prima posizione, la tipica *Ghanyah Athbah (Eden C x JJ Ali Braska), a seguire per la seconda posizione *RD Feeonix (Major Jamaal x SA Magic Karma), allevata in Canada e di proprietà del sig. Selman bin Abdul Aziz bin Fahad bin Al Hukair. La grigia *AJ Raheda (WH Justice x Lumiar Rosalita), dell'Ajman Stud, si è aggiudicata il podio della sezione "B" della medesima categoria mentre, al secon-

home with 90 points. Its name is *Sadeem Athbah and it belongs to the excellent Athbah Stud. With the score of 89,20 it had to be satisfied with second place the beautiful *Vision Of Justice, of the splendid WH Justice (x Exquisite Dream) from the Al Muawd Stud. Fifteen specimen populated section "B" of the same category, won with good scores by the beautiful *Stivalery BJ (Stival x V Exotic Enchantress) again from Al Muawd Stud of Mr. Mohammed Al Subaie. *AJ Warda (Marwan Al Shaqab x Whistler BHA) of the Ajman Stud (UAE) was awarded second place. For section "A" of the category of two year-old fillies, another specimen of Athbah Stud was awarded first position, the typical *Ghanyah Athbah (Eden C x JJ Ali Braska), followed in second position by *RD Feeonix (Major Jamaal x SA Magic Karma), bred in Canada and owned by Mr. Selman bin Abdul Aziz bin Fahad bin Al Hukair. The grey *AJ Raheda (WH Justice x Lumiar Rosa-

20 21


AH A l K h a l e d i a h - F e s t i va l S h o w - K SA do posto, si è attestata un prodotto dell'allevamento Al Shaqab Stud (Q), *Zaafarana Al Shaqab (Marwan al Shaqab x WN Star Dynasty). Meno affollata ma non meno bella, la categoria delle puledre di tre anni che ha visto sul podio la superba *Alma Al Tiglio (Ajman Moniscione x Amanda Al Tiglio), pluri-titolata macchina da show. Nonostante i viaggi a cui è costretta per partecipare alle gare sparse in Europa e Middle East, arriva nel ring di gara con la grinta e la voglia di farsi ammirare degne di una regina, complimenti all'allevatore e proprietario, il sig. Giancarlo Buzzi (IT) e all'Ajman Stud che la gestisce in show. Ottimo secondo posto per *Hanoua Athbah (Enzo x Walsa El Ludjin) della locale Athbah Stud. Anche la categoria dei puledri maschi di un anno è stata suddivisa in due sezioni, la "A" è stata vinta da *Forelocks Le Chermeur (Psytadel x La Brunette) dell'Al

lita), of Ajman Stud, was awarded the podium of "B" section for the same category, while a product of Shaqab Stud (Q) was classified in second place, *Zaafarana Al Shaqab (Marwan al Shaqab x WN Star Dynasty). Less crowded but not less beautiful at that, the category of three year-old fillies that saw on the podium the superb *Alma Al Tiglio (Ajman Moniscione x Amanda Al Tiglio), the multi-titled show machine. Despite the trips forced on it by participation in competitions in Europe and Middle East, it arrives in the competing ring with determination and desire to let herself be admired worthy of a queen; our compliments to the breeder and owner, Mr. Giancarlo Buzzi (IT) and to Ajman Stud that manages it in show. Good second place for *Hanoua Athbah (Enzo x Walsa El Ludjin) from the local Athbah Stud. Also the category of one year-old colts was divided into

Alma Al Tiglio - Class 3 1° pl 3 Years Old Fillies - O: Mr. Giancarlo Buzzi (IT) - Ajman Stud (UAE)

I Arabian Horse JOURNAL I March / April


Muawd Stud del sig. Mohammed Al Subaie. Secondo posto per *MM Giorgio (WH Justice x Esta Saskia) del sig. Faisal Jalal Sharaf dal Bahrain. Nella sezione "B", il podio è stato appannaggio di *Muhtar al Shgair (BS Paparazzi x Syrena) di proprietà di Sh. Abdul Mohsen bin Abdul Malik Al Sheikh, mentre al secondo posto si è attestato *Metab Al Thalith (Psytadel Bint Al Shamal) di proprietà della scuderia di S.A. il Re Abdullah bin Abdulaziz & Figli. La sezione "A" della categoria dei due anni si è risolta sul filo dei centesimi di punto, ad avere la meglio *AJ Fenjan (Ajman Moniscione x RGA Kouress) dell'Ajman Stud mentre al secondo posto un altro bel soggetto "targato" Athbah Stud, l'ottimo *Aja Adonis (WH Justice x Sanadia).

two sections, the "A" one won by *Forelocks Le Chermeur (Psytadel x La Brunette) of the Al Muawd Stud of Mr. Mohammed Al Subaie. Second place went to *MM Giorgio (WH Justice x Esta Saskia) owned by Mr. Faisal Jalal Sharaf from Bahrain. In section "B", the highest place on the podium was obtained by *Muhtar Al Shgair (BS Paparazzi x Syrena) owned by Sh. Abdul Mohsen bin Abdul Malik Al Sheikh, while in second place arrived *Metab Al Thalith (Psytadel Bint Al Shamal) owned by the stables of H.R.H. the King Abdullah bin Abdulaziz & Sons. Section "A" of the two years old category had to be resolved at the level of some hundredths of a point, where *AJ Fenjan (Ajman Moniscione x RGA Kouress) of the Ajman Stud gained the upper hand, while in second place was another equally beautiful speci-

Forelocks le Charme UR - Class 4A 1° pl Yearling Colts - O: Mohammed Al Subaie - Al Muawd Stud (KSA)

22 23


AH A l K h a l e d i a h - F e s t i va l S h o w - K SA Nella sezione "B" primo posto per un figlio di Marwan Al Shaqab, *Dirar Al Shaqab (x HB Bessolea) dell'Al Shaqab Stud, secondo posto per *Al Montaser Al Thani, un bel figlio dell'arcinoto Koronec (x El Masoufah) di proprietà della scuderia di S.A. il Re Abdullah bin Abdulaziz & Figli. l'ultima categoria dei puledri ha registrato la vittoria di categoria di *Kahil AL Shaqab (Marwan Al Shaqab x OFW Mishaahl) dell'Al Shaqab Stud mentre al secondo posto, con ottimi punteggi, si è attestato *Masters Image (Master Design x HT Nyasa) dell'Al Muawd Stud del sig. Mohammed Al Subaie. C'è da sottolineare l'ottima prova, oltre che del cavallo, dell'handler Rodry Jones che lo ha presentato, uno dei pochi ad uscire dal pre-ring di corsa fino ad arrivare davanti ai giudici senza una sosta, così come il fratello Ryan, anch'esso protagonista di questo show

men "branded" Athbah Stud, the excellent *Aja Adonis (WH Justice x Sanadia). In the "B" section, first place for a child of Marwan Al the Shaqab, *Dirar Al Shaqab (x HB Bessolea) from Al Shaqab Stud, and second place for *Al Montaser Al Thani, a beautiful child of the very familiar *Koronec (x El Masoufah) owned by the stables of H.R.H. the King Abdullah bin Abdulaziz & Sons. The colts last category recorded the victory of *Kahil Al Shaqab (Marwan Al Shaqab x OFW Mishaahl) of the Al Shaqab Stud, while in second place with good scores was classified *Masters Image (Master Design x HT Nyasa) owned by Al Muawd Stud of Mr. Mohammed Al Subaie. The excellent performance has to be enphasized, over and above that of the horse, of the handler Rodry Jones who presented it, one of the few to go running out of the pre-ring to arrive in front of

Muhtar Al Shgair - Class 4B 1° pl Yearling Colts - O: Abdul Mohsen Bin Abdulmalik Al Sheik (KSA)

I Arabian Horse JOURNAL I March / April


AJ Fenjan - Class 5A 1° pl 2 Years Old Colts - O: Ajman Stud (UAE)

per gli stessi motivi. Grande prova, la loro, complimenti vivissimi per la bravura oltre che per le doti atletiche davvero notevoli. La sezione "A" della classe delle giovani fattrici ha registrato il primo posto per la saura *Victoria CH (Barritz SF x Montesa Victory) di proprietà dell'Al Khaled Farm (KSA) mentre, con 0,40 di scarto, si è aggiudicato il secondo posto *Maitha Al Shaqab (Marwan Al Shaqab x Aasila Al Shaqab) dell'Al Shaqab Stud. Per la sezione "B" due "vecchie" conoscenze si sono contese il primo gradino del podio. Primo posto - con il punteggio di 92,90 - per *Marylla, una figlia dello splendido Gazal Al Shaqab e della superba Margotka, di proprietà di Sh. Abdul Mohsen bin Abdul Malik Al Sheikh. Secondo posto - con il punteggio di 92,80 -

the judges without a stop, just like his brother Ryan, also a protagonist of this show for the same reasons. Great performance was theirs, our best compliments to them for both the professional skill and for the notable athletic prowess. Section "A" of the young Mares class recorded its first place to the advantage of the chestnut *Victoria CH (Barritz SF x Montesa Victory) owned by the Al Khaled Farm (KSA) while, with 0,40 points of difference, *Maitha Al Shaqab (Marwan Al Shaqab x Aasila Al Shaqab) of the Al Shaqab Stud was awarded second place. For section "B" two "old acquaintances" contended for the top spot of the podium. First place with a score of 92,90 - for *Marylla, a daughter of the splendid Gazal Al Shaqab and of the superb Margotka,

24 25


AH A l K h a l e d i a h - F e s t i va l S h o w - K SA per lottima figlia di Laheeb, *Badawieh AA (x Bahiha), allevata dall'Ariela Arabians in Israele e di proprietà dell'Ajman Stud (UAE). La categoria successiva era attesa con curiosità già dalla mattina e si preannunciava esaltante. Il ritorno di due meravigliose protagoniste dei più blasonati ring europei e non, rendeva ardua l'attesa di rivederle in campo. Le aspettative non sono andate deluse, lo spettacolo è stato emozionante, almeno per la sottoscritta è stato come incontrare due vecchie amiche, un bel momento davvero. Le amiche in questione erano la superba *Panarea By Palawan (WH Justice x Palawan), italianissimo soggetto allevato dal sig. Michele Boscarino e, oculatamente, acquistato dall'Ajman Stud che, dopo uno show convincente, con il secondo punteggio più alto ottenuto in show si è aggiudicata il podio. Seconda, in questa occasione, ma non per questo meno meritevole, la sempre più bella e fascinosa *Venetzia (Versace x Giavanna), ottimamente presentata da Giacomo Capacci per l'Al Shaqab Stud.

owned by Sh. Abdul Mohsen bin Abdul Malik Al Sheikh. Second position - with a score of 92,80 - for the excellent daughter of Laheeb, *Badawieh AA (x Bahiha), bred by Ariela Arabians in Israel and owned by the Ajman Stud (UAE). The following category had already been awaited with curiosity for the whole morning and was expected to be thrilling. The return of two marvelous protagonists of the noblest European (and the world's...) rings made it arduous having to wait to see them again in the field. Expectations have not gone disappointed, the show was exciting, at least for the undersigned it was like meeting two old friends, a beautiful moment indeed. The friends mentioned above were the superb *Panarea By Palawan (WH Justice x Palawan), an Italian specimen bred by Mr. Michele Boscarino and, very wisely, purchased by the Ajman Stud, which after a convincing show with the second highest score received in the show was awarded the podium. Second, in this

Dirar Al Shaqab - Class 5B 1° pl 2 Years Old Colts - O: Al Shaqab (QAT)

I Arabian Horse JOURNAL I March / April


La categoria delle fattrici di oltre dieci anni ha registrato la vittoria di *Farial Rahim (Farid Albadeia x Set El Hosn Rahim) dell'Al Nayfat Stud (KSA) mentre al secondo posto si è classificata *Dona Anita App (Fortunate Son x HF Manita) dell'Alward Stud (KSA). A ridosso delle categorie delle fattrici, si è disputata la gara dei Desert Bred, competizione molto sentita che ci riporta un po' alle origini di quello che, oggi, sembra solo un lontano parente del nostro PSA. Il cavallo del deserto, legato a filo doppio ai beduini è un cavallo unico nella sua capacità di sopportare un territorio ostile e di trasmettere le sue caratteristiche peculiari. Questo fatto ha portato alla esportazione dei Desert Bred Arabian Horse dalla sua terra di origine

occasion, but not for this any less deserving, the more and more beautiful and fascinating *Venetzia (Versace x Giavanna), excellently presented by Giacomo Capacci for the Al Shaqab Stud. The over ten-years Mares category saw the victory of *Farial Rahim (Farid Albadeia x Set El Hosn Rahim) of the Al Nayfat Stud (KSA) while second place went to *Dona Anita App (Fortunate Son x HF Manita) of the Alward Stud (KSA). Right after the Mares categories, the competition of the "Desert Bred" took place, a competition intensely felt that brings us back to the origins of what seems today just a far relative of our PureBred Arabians. The horse of the desert, tied with double th-

Kahil Al Shaqab - Class 6 1° pl 3 Years Old Colts - O: Al Shaqab Stud (QAT)

26 27


AH A l K h a l e d i a h - F e s t i va l S h o w - K SA

Victoria CH - Class 7A 1째 pl 4-6 Years Old Mares - O: Al Khaled Farm (KSA)

Marylla - Class 7B 1째 pl 4-6 Years Old Mares - O: Abdul Mohsen Bin Abdulmalik Al Sheik (KSA)

I Arabian Horse JOURNAL I March / April


Panarea by Palawan - Class 8 1° pl 7-9 Years Old Mares - O: Ajman Stud (UAE)

verso molte altre nazioni in tutto il mondo. Oltre alla continuazione della stessa razza araba, gli individui sono stati incrociati per migliorare molte altre razze e quindi la Desert Bred è stata una fonte dominante e desiderabile per molti tipi di allevamento. Il Trotter Orloff della Russia, il Percheron della Francia e l'Arabo europeo hanno tutte il Desert Bred come denominatore comune. Ma tutta l'Europa, l'America, la Russia, hanno beneficiato dei miglioramenti apportati da questa razza. Celebrarli in show è il minimo che si possa fare per dare il giusto risalto a quelle che furono le origini che hanno portato ai giorni nostri, al cavallo arabo a cui siamo abituati. Tornando alle categorie morfologiche, l'ottimo sauro *Bashir Al Shaqab (Marwan Al Shaqab x SWF Valencia) dell' Al Shaqab Stud si è aggiudicato il podio della categoria degli stalloni giovani seguito dal grigio *Al Khatab Al Thani (Al Batran x Hanan Al Thaniya) di Sh. Husain bin Mohamed Noor Basha. In quella degli stalloni dai sette ai nove anni, con il punteggio più alto dello show - 93,80 punti - si è ag-

reads to the Bedouin people, is a unique horse in its ability to bear a hostile territory and to transmit its peculiar characteristics. This fact has led all over the world to the export of Desert Bred Arabian Horse from its land of origin toward many other countries. Besides the continuation of the Arabian race itself, individuals have been cross-bred to improve many different races and therefore the Desert Bred has been a dominant and desirable source for many types of breeding. The Trotter Orloff of Russia, the Percheron of France and the European Arabian all have the Desert Bred as a common denominator. But the whole of Europe, America and Russia have profited of the improvements brought by this race. Celebrating it in a show is the least that can be done to give the correct prominence to the origins that have led to our days, with the Arabian horse we are used to. Returning to morphological categories, the good chestnut *Bashir Al Shaqab (Marwan Al Shaqab x SWF Valencia) of Al Shaqab Stud was awarded the top place of the category young stallions followed by the grey *Al Khatab Al Thani

28 29


AH A l K h a l e d i a h - F e s t i va l S h o w - K SA

Farial Rahim - Class 9 1° pl 10 Years Old and Older Mares - O: Al Nayfat Stud (KSA)

Mr Obaida M.T. Al Jonaid executive manager Zover Golden Events

I Arabian Horse JOURNAL I March / April

giudicato la categoria l'ottimo *LVA Maximus (Espano Estopa x Challon Salan), un gran bel grigio autore di un'ottima prova di proprietà dell'Athbah Stud. Secondo posto per *Jhuliuss ibn Eternity (Eternity ibn Navarrone-D x Focus Julianna) della Dion Arabians (BE). A fronte dello svolgimento delle categorie preliminari ci si aspettava un campionato finale privo di sorprese anche se non meno emozionante. Si sa, quando dei soggetti di così alto spessore entrano assieme in un ring, l'emozione è sempre molto alta. Come da copione,

(Al Batran x Hanan Al Thaniya) of Sh. Husain bin Mohamed Noor Basha. In the category of stallions from seven to nine years of age, with the highest score of the show - 93,80 points - first position was awarded to the excellent *LVA Maximus (Espano Estopa x Challon Salan), a big beautiful grey author of a good performance, owned by Athbah Stud. Second place for * Jhuliuss ibn Eternity (Eternity ibn Navarrone-D x Focus Julianna) of Dion Arabians (BE). After the preliminary categories, a final championship was expected devoid of surprises, yet not any less


Bashir Al Shaqab - Class 10 1° pl 4-6 Years Old Stallions - O: Al Shaqab (QAT)

la campionessa Puledre di questo quarto appuntamento saudita, è diventata la splendida *Alma Al Tiglio, seguita dalla baia *Stivalery che porta a casa un argento mentre la medaglia di bronzo è stata appannaggio della puledra di due anni *Ghanyah Athbah. Vista l'ottima prova in campionato, ribadita nella presentazione finale, ha portato a casa la medaglia d'oro per i puledri il bel *Kahil Al Shaqab, seguito da *AJ Fenjan, con un argento, e da *Aja Adonis con il bronzo. Le superbe fattrici hanno ribadito il loro grande carisma, anche

exciting. It's well known that when some specimen of such quality enter a ring together, emotions always run very high. As per script, the champion Filly of this fourth Saudi appointment was the splendid *Alma Al Tiglio, followed by the bay *Stivalery that brought home a silver medal, while the bronze prize was awarded to the two year-old filly *Ghanyah Athbah. In view of the good performance in the championship, confirmed in the final presentation, the gold medal for the colts was brought home by the beautiful *Kahil Al Shaqab,

Judges - Mr Holger Ismer and Mrs Deirdre Hyde

30 31


AH A l K h a l e d i a h - F e s t i va l S h o w - K SA

LVA Maximus - Class 11 1째 pl 7-9 Years Old Stallions - O: Athbah Stud (KSA)

Eternity Ibn Navarrone - Class 12 1째 pl 9 Years Old and Older Stallions - O: Despeghel van Hee & Mr Mevr. (BE)

I Arabian Horse JOURNAL I March / April


Muhtarat Al Aziziyah - Class 13 1° pl DESERT BRED Fillies - O: HRH Prince Abdul Aziz Bin Khalid Al Sudairi (KSA)

in questo caso, senza sorpresa, si è appropriata della medaglia d'oro *Panarea By Palawan, seguita dalla saura *Venetzia e, con la medaglia di bronzo, la tipica *Badawieh AA. Con il punteggio ottenuto in categoria non poteva non ribadire la sua supremazia il bel grigio *LVA Maximus che ha aggiunto un altro trofeo alla già nutrita bacheca dell'Athbah Stud, seguito, con la medaglia d'argento, da *Bashir Al Shaqab, autore di un'ottima performance e, con la medaglia di bronzo, da *Eternity ibn Navarrone-D. Grande soddisfazione anche per noi italiani che con due cavalle allevate in Italia, abbiamo, in un caso virtualmente, portato a casa due medaglie d'oro, senza parlare dei prodotti di WH Justice e di Ajman Moniscione, italiani anch'essi, che hanno dato grande sfoggio. Concedetemi

followed by *AJ Fenjan, with silver, and by *Aja Adonis with the bronze. The superb mares confirmed their great charisma, also in this case without surprises, the gold medal was "appropriated" by *Panarea By Palawan, followed by the chestnut *Venetzia and, with the bronze medal, the typical *Badawieh AA. With the score received in category, it was impossible not to confirm its supremacy for the beautiful grey *LVA Maximus, which added another trophy to the already crowded glass showcase of the Athbah Stud, followed, with the silver medal, by *Bashir Al Shaqab, author of a good performance and, with the bronze medal, by *Eternity ibn Navarrone-D. Great satisfaction also for us Italians who with two mares bred in Italy have, in one case only "virtually", brought two gold medals home, without mentioning the products of WH

32 33


AH A l K h a l e d i a h - F e s t i va l S h o w - K SA

Ezz Dirab - Class 14 1° pl DESERT BRED Colts - O: HRH King Abdul Aziz Arabian Horses Center at Dir (KSA)

un pizzico di patriottismo, indice comunque dell'ottimo livello allevatoriale raggiunto nel nostro Paese. Questo, e molto di più, è quello che è successo al quarto appuntamento dell'Al Khalediah Arabian Horse Festival 2011, chiusosi con una bella presentazione dei più conosciuti ed apprezzati soggetti dei "padroni di casa", se pur non in gara, il loro fascino si è sprigionato ugualmente durante lo spettacolo con musiche tradizionali e luci d'atmosfera. Davvero una bella esperienza quella offerta dall'Arabia Saudita.

I Arabian Horse JOURNAL I March / April

Justice and Ajman Moniscione, Italian as well, which both had great shows. Grant me this pinch of patriotism, significant pointer however to the good level of breeding reached in our Country. This, and much more happened at the fourth appointment of the Al Khalediah Arabian Horse Festival 2011, closed by a beautiful presentation of the best known and appreciated specimens of the "hosts", and even if not in competition, their charm spread through the air just the same during the show with traditional music and atmosphere lighting. A beautiful experience indeed this one offered by Saudi Arabia.


Wassayef Al Thlitha - Class 15 1째 pl DESERT BRED Mares - O: Stables of King Abdullah Bin Abdulaziz & Sons (KSA)

Khaleel Dirab - Class 16 1째 pl DESERT BRED Stallions - O: HRH King Abdul Aziz Arabian Horses Center at Dir (KSA)

34 35


AH A l K h a l e d i a h - F e s t i va l S h o w - K SA

Championship Fillies

GOLD MEDAL • Alma Al Tiglio - O: Buzzi Family (IT) and Ajman Stud (UAE)

SILVER MEDAL • Stivalery BJ O: Mr. Mohammed Al Subaie (KSA)

I Arabian Horse JOURNAL I March / April

BRONZE MEDAL • Ghanyah Athbah O: Athbah Stud (KSA)


Championship Colts

GOLD MEDAL • Kahil Al Shaqab - O: AL Shaqab (QAT)

SILVER MEDAL • AJ Fenjan O: Ajman Stud (UAE)

BRONZE MEDAL • Aja Adonis O: Athbah Stud (KSA)

36 37


AH A l K h a l e d i a h - F e s t i va l S h o w - K SA

Championship Mares

GOLD MEDAL • Panarea by Palawan - O: Ajman Stud (UAE)

SILVER MEDAL • Venetzia O: Al Shaqab (QAT)

I Arabian Horse JOURNAL I March / April

BRONZE MEDAL • Badawieh AA O: Ajman Stud (UAE)


Championship Stallions

GOLD MEDAL • LVA Maximus - O: Athbah Stud (KSA)

SILVER MEDAL • Bashir Al Shaqab O: Al Shaqab (QAT)

BRONZE MEDAL • Eternity ibn Navarrone O: Despeghel van Hee & Mr Mevr (BE)

38 39


I Arabian Horse JOURNAL I March / April


41 41


AH I n te r v i ew - M a rc o P i tt a l u ga

The breeder from the big city Calata la tensione delle elezioni ed il grande movimento intorno ai "nuovi eletti", siamo voluti tornare a quel giorno, per raccontarvi il nostro “ primo uomo” dell'associazione, il Presidente A.N.I.C.A., l'Ing. Marco Pittaluga. Potrebbe sembrare che di lui si sia già scritto tutto; negli otto mesi dalle elezioni, Marco è stato interpellato da svariate riviste per presentarsi al forum publicum con i programmi, le idee, le innovazioni. Nessuno fino ad ora ha ritenuto di dover raccontare "l'uomo" si, dietro quella facciata da "formalista" c'è un uomo con suoi affetti e le sue passioni. Non per caso il nostro giornale aspettava un momento adeguato per rivolgersi a Marco, volevamo presentare ai nostri lettori questo "Allevatore della grande città", dal lato personale. L'Ing. Marco Pittaluga, anche se non ama parlare di sé, gentilmente ci ha concesso il suo tempo e possiamo, per la prima volta, presentarvelo sotto il profilo umano, da allevatore e appassionato. Intanto vi diamo dei cenni del suo passato; da otto mesi Presidente dell'A.N.I.C.A., nato nel 1952 a Roma dove è cresciuto, si è laureato presso la Facoltà di Ingegneria Civile della capitale alla quale Marco é legato profondamente da amore ed odio. Amore per la unicità e la bellezza della città, odio perché la sente ormai troppo caotica e non trova più gli accenti della grande umanità per la quale andava famosa . Marco è stato Dirigente Tecnico nel Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, per poi ricoprire il ruolo di Dirigente Generale Tecnico dell’UNIRE fino ad arrivare ai giorni nostri, che lo vedono attualmente Direttore Generale per le investigazioni ferroviarie nel Ministero delle Infrastrutture e Trasporti. IK: Marco spiegaci come mai ad un uomo nato e cresciuto in una città grande come Roma, è venuto il desiderio di allevare cavalli; in fondo è una passione direi ingombrante ed è anche un po' difficile per i ragazzi che vivono

I Arabian Horse JOURNAL I March / April

The tension for the elections and the great movement around the "new nominations" having subsided by now, we wanted to return to that day, to tell you about our “first man” of the association, the President A.N.I.C.A., Ing. Marco Pittaluga. It could seem that everything has been already written about him; in the eight months since the elections, Marco has been interviewed by various magazines to present himself to the "public opinion" with his programs, ideas and innovations. Nobody so far has considered it necessary to reveal "the man", yes indeed, behind that façade of "formalist" there is a man with his affections and his passions. Not by chance thus our magazine waited for a suitable moment to turn to Marco, we wanted to introduce to our readers this "Breeder from the big city", from his personal side. The Engineer Marco Pittaluga, even if he doesn't love speaking of himself, kindly has granted us his time and we are able, for the first time, to introduce him to you from the point of view of human profile, as a breeder and horse-lover. First of all some highlights from his past: for the last eight months President of the A.N.I.C.A., he was born in 1952 in Rome where he has grown up, graduated from the Faculty of Civil Engineering of the Capital to which Mark is deeply bound by love and hate. Love for the uniqueness and beauty of the city, and hatred because he fells it too chaotic and he doesn’t find the accents of great humanity for which it was famous. Marco has been Administration Manager in the Ministry Of Infrastructure and Transport, later covering the role of Technical General Manager for UNIRE until our time, which sees him General Manager of the Investigations Section for the same Ministry.


By Iwona Monika Kwiatkowska

in grandi aree urbane avere contatto con attività allevatoriali. PM: Hai ragione, anche per me non è stato facile o, per lo meno, non quanto un ragazzo di campagna che quotidianamente vive a contatto con quel tipo di attività. Ho avuto, però, la fortuna di abitare vicino al Parco di Villa Borghese, non lontano da dove si svolge la famosissima Coppa delle Nazioni in salto d’ostacoli e non solo, Piazza di Siena. Mettendo in "croce" mia madre esigevo già all'età di 5-6 anni di essere portato in quel parco, ma non per giocare con miei coetanei o andare in bici, io volevo salire sul pony … Il cavallo, questo era il mio animale preferito sin dalla mia più tenera età. I tempi del liceo li ho trascorsi frequentando un maneggio alla periferia di Roma. Già allora leggevo tutto quello che trattava di cavalli, assorbivo infor-

IK: Mark, please explain us how come a man born and grown up in a big city like Rome developed the desire to breed horses; after all it is a passion I would call "bulky" and it is also rather difficult for boys living in large urban areas to get in contact with breeding activities. PM: You are right, also for me it was not easy or, at least, not as easy as for a boy living in the country, who daily lives in contact with that type of activity. I have had, however, the fortune to live next to the Park of Villa Borghese, not far from where the famous "Cup of the Nations" takes place with hurdle-jumping and not only, Piazza di Siena. Nagging with my mother I already demanded at the age of 5-6 years to be brought to that park, but not to play with my contemporaries or to cycle, I wanted to climb on the pony…

Marco Pittaluga - President of Anica

42 43


AH I n te r v i ew - M a rc o P i tt a l u ga mazioni come una spugna.. Per quanto riguarda i cavalli sono stato, e sono tuttora, un “bel rompiscatole”. Il mio desiderio non erano le discipline sportive, ma le passeggiate a cavallo. Ai tempi in cui i ragazzi di 16 -17 anni si riunivano nelle famose comitive io procuravo, con incuranza, noia a parecchi amici ed amiche, costringendoli a qualche sabato o domenica a cavallo in campagna quando, per loro, quei giorni significavano molto di più la spiaggia di Ostia o le prime discoteche ed il tacchinaggio delle ragazze. Beh, la compagnia femminile non dispiaceva affatto neanche a me, anzi!, ma la mia petulanza coi cavalli, mi ha fatto perdere quanche amico che , sono sicuro, ancora si ricorderà di me proprio per questo. IK: Marco, quando hai avuto modo di capire che il cavallo non è un mezzo per divertirsi bensì un animale che deve essere allevato, selezionato, studiato? MP: Avevo 18 anni, in tasca, fresca di giornata, la patente e le chiavi di una bellissima 500, regalo di mio padre. Immagini dove sono andato? Ovviamente a Grosseto dove si svolgeva la selezione dei giovani cavalli da Sella per il Premio Allevamento. Proprio li, trovandomi tra gli allevatori, mi sono sentito per la prima volta in una nuova “casa” . Ho avuto la sensazione di essere nel mondo fatto per me. Mi interessava tutto, assolutamente tutto quello che apparteneva a quel mondo e devo dire che ho trovato anche una infinita gentilezza da parte degli allevatori che rispondevano alle domande di un ragazzino 18enne, con assoluta competenza e serietà. Successivamente arrivò l'Università e contemporaneamente amicizie con persone che lavoravano all’ippodromo delle Capannelle - il famoso Ippodromo romano - ma non erano le corse ad attirarmi. Lì potevo avvicinarmi maggiormente al cavallo, conoscere le attività della scuderia, il giusto management del cavallo sportivo. Il periodo tra il 19esimo ed il 21esimo anno di vita l'ho passato andando al mattino presto in scuderia, poi di corsa una doccia e l'università…. . IK: E riguardo ai PSA, quando e come ti sei avvicinato a questa razza? MP: Ero, e sono tuttora, “un maniaco” della lettura, amo informarmi, studiare ed approfondire. Ho conosciuto il PSA dapprima dai giornali, testi vari, periodici, ma il primo contatto in assoluto con questa razza l'ho avuto a Verona nel 1984. Ti confesso

I Arabian Horse JOURNAL I March / April

The horse, this was my favourite animal since birth. The high school years I spent going to the stables at the outskirt of Rome. Even then I read anything related to horses, I absorbed information as a sponge...As it regards horses I have been, and I am still today, a “royal pain”. My real desire was not the sporting disciplines but horse walks. In the time when young of 16-17 yearsold met in groups I have brought, without care, boredom to several friends and forced them to spend some Saturday or Sunday riding horses in the countryside instead of going to the beach in Ostia or to the first discoteques and “run” after girls. Well a pleasant company of a woman did not mind at all either,indeed! But my petulance with horses made me loose some friend and I am sure they still remember me for this. IK: Marco, when did you have the opportunity of understanding that the horse is not a means to have a good time with, on the contrary it is an animal that must be bred, selected, studied? MP: I was 18 years old, in my pocket, fresh of print, the driving licence and the keys of a very beautiful 500, my father's gift. Guess where did I go? Obviously to Grosseto, where the selection of the young horses for the Prize for Breeding was in progress. Exactly there, placed among the breeders, I felt for the first time "at home." I had the feeling I was in a world designed for me. Everything interested me, absolutely everything belonging to that world and I have to say that I also found infinite kindness from the breeders who answered the questions from a young boy of 18 with absolute competence and seriousness. Subsequently the university years arrived and at the same time friendships with people who worked at hippodrome of the Capannelle - the famous Roman Racecourse - but it was not the races that attracted me. I could get quite near to the horses there, get to know the activities in the stable, the correct management of the sporting horse. I spent the period between 19 and 21 years of age going to the stable early in the morning, then run to have a shower and on to university…. . IK: What about the PureBred Arabian, when


Anicas's President - Ing. Marco Pittaluga and MP Francesca Martini

che inizialmente trovavo che fosse una razza, si molto armoniosa e bella, ma mi sembrava particolarmente esile, piccola. Sai, uscivo dal mondo della Sella e da quello delle corse, cavalli di certa statura e fisico. Determinante fu il fatto di incontrare una femmina saura che sembrava non toccare terra mentre camminava, ogni suo passo era un passo di danza e questa scena , sono certo, si è rivelata determinante nella scelta della direzione che doveva prendere la mia passione. Ho cominciato a studiare particolarmente questa razza. Al mio primo Show - Cervia 1986 - dopo aver incontrato e parlato amabilmento con l'Avv. Pignatti , probabilmente uno dei primi allevatori in Italia e tra i primi soci dell’ANICA, mi sono seriamente convinto che questa era la razza verso cui mi sarei orientato. Da quel momento in poi il PSA è diventato il cavallo dei miei sogni. Un altro fatto che mi ha portato via il fiato, sempre legato al PSA, avvenne nel 1992; ero già socio ANICA da alcuni anni ma certamente ancora ai primi passi nel mondo allevatoriale. Durante una mia visita negli USA ho avuto modo di vedere durante l’Egyptian Event che si tiene a Lexington in Kentucky, il leggendario *Ruminaja Ali, mi puoi credere, anche se erano oramai gli ultimi anni della sua vita,da ogni centimetro del suo corpo traboccava forza e fierezza. Sempre in occasione di quello stesso viaggio ebbi l'opportunità di vedere in un allevamento in Florida, l'ultima figlia di Sid Abouhom, di nome Sanaa, allora 32enne. Mi procurò una profonda emozione ,e non

and how did you get attracted to this race? MP: I was, and I still am, “a maniac” of reading, I love being informed, studying and deepening my knowledge. I have got to know the PSA first of all from newspapers, various books, magazines, but I had the first contact in absolute with this race in Verona in 1984. I admit that initially I found it was a race, surely very harmonious and beautiful, but it seemed to me particularly slender and small. You know, I was just coming out of the world of jumping and races, all horses of a certain stature and physique. Determinant in the end was the fact of meeting a female chestnut that seemed not to touch earth while walking, every footstep of hers was a dance footstep. Never will I ever forget this scene that in a later future revealed itself to be conclusive in choosing the direction my passion would take. I started to study this race in particular. At my first Show - Cervia 1986 - after having met the Avv. Pignatti probably one of the first breeders in Italy and first members of A.N.I.C.A., I seriously became convinced that this was the race toward which I would have oriented my interests. From that moment on the PSA became the horse race of my dreams. Another fact that knocked the breath out of me, always in connection with the PSA, happened in 1992; I was already member of A.N.I.C.A. at my first

44 45


AH I n te r v i ew - M a rc o P i tt a l u ga solo a me, assistere a questa scena che ti racconto. La cavalla, magrissima e molto incerta nell’andatura, fu portata dalla scuderia al pascolo dove, intanto, i puledri giocavano galoppando intorno alle loro madri. Nel momento in cui lei entrò nel recinto, sembrò che la vita si fermasse, un silenzio totale, i cavalli dal più grande al più piccolo si erano come impietriti a guardarla in silenzio. Lei ha emesso un flebile nitrito ed infine ha cominciato a brucare l'erba, da quel preciso momento sono ricominciati i giochi, le rincorse e la vita nel paddock è ripresa frenetica. Questo è il vero arabo; è la sua anima che mi ha fatto innamorare proprio di questa razza. IK: All'inizio dell'allevamento, come sei arrivato al tuo primo arabo, come è stato l'inizio. MP: Tutto ebbe inizio con una cavalla che per me, allora, era proprio un gioiello, una egiziana non pura di linea Marbach, il famoso allevamento di Stato in Germania, si chiamava Jamila el Shams, che avevo acquistato dalla Famiglia del Dott. Andrioli. Poi, seguendo le mie sensazioni allevatoriali che si andavano via via affinando verso le caratteristiche che sentivo di voler privilegiare, ho deciso di impostare il mio allevamento su linee egiziane e russe, la prima per l'eleganza e la finezza, la seconda per la costituzione solida ed il movimento da far venire i brividi. Un approfondito studio delle varie linee, la conciliazione di fenotipo e genotipo, mi ha portato a risultati non indifferenti, se rapportati alla mia dimensione di piccolo allevatore (due, massimo tre puledri all'anno). Allevare, si sa', significa tante speranze cui, molto spesso, corrispondono magre soddisfazioni . Posso dire che sono contento del risultato delle mie notti di studio e ricerca per qualificare il mio lavoro allevatoriale e ,peraltro, allevare solo due linee non è esattamente semplice. MP Almaas egyptian-related plurivincitrice in show e Campionessa Italiana, MP Farasha pure russian plurivincitrice in show, MP NAR E straight egyptian vincitore del primo Egyptian Event Europe a Nihm in Francia sono cavalli che molti conoscono, ma anche MP Al Masdaar E straight egyptian nata nel 1997 plurivincitrice in show ed oggi riproduttrice di grande interesse in Arabia Saudita, che probabilmente fu la prima in Italia a nascere tramite cessione dei diritti allevatoriali avendo io acquistato nel

I Arabian Horse JOURNAL I March / April

steps in the breeding world. During a visit to the USA I had the opportunity of seeing during the the Egyptian Event in Lexingtin-Kentucky the legendary *Ruminaja Ali, believe you me, even though it was by then in the last years of its life, strength and boldness exuded from every centimeter of its body. Also in a stable in Florida in the same trip I had the opportunity to see the last daughter of *Sid Abouhom, *Sanaa, then 32. Tears came to my eyes, and it was not just me. The mare was brought from the stable to pasture where, meanwhile, the colts played galloping. In the moment she entered in the enclosure, it seemed that life itself stopped, there was total silence, the horses from the oldest to the youngest were as petrified looking at her in silence. All this lasted until the mare started grazing. This is the true Arab; it is its soul that has made me fall in love with this race. IK: At the beginning of your breeding activity, how did you get your first Arabian, how was the beginning? MP: Everything began with a mare that was then a real jewel, an no pure Egyptian of the Marbach line,famous breeding of State of Germany, *Jamila, that I had purchased from Dr. Andrioli Family. Then, following my sensation breeding, I decided to plan my breeding on Egyptian and Russian blood lines, the first one for its elegance and refinement, the second for the solid body build and the movement that gave the shivers. A deep study of the various lines, the conciliation of phenotype and genotype, brought me to not altogether unremarkable results. Considering that I am a small breeder (two, maximum three colts a year). All we know that breeding notoriously means so many hopes and so few of them realized., I can say that I am happy about the results and research of my nights hours spent in studying to qualify my breeding job and however for breeding only two lines is not exactly simple. *MP Almaas egyptian-related winner of several shows and Italian Champion, *MP Farasha pure Russian winner of several shows, *MP NAR E straight Egyptian winner of the first Egyptian Event


1996 come si usava dire “la pancia” di Ansata Nefer Isis sua madre. Pian piano che consolidavo le idee sull'allevamento, ampliavo il cerchio delle persone che con semplici informazioni o tecnicamente influivano positivamente sulla mia avventura ed ancora oggi dopo tanto lavoro di apprendimento che ho fatto tra i libri e sul campo, so con certezza di poter ricavare nuove informazioni e nuovi spunti di indagine anche da un nuovo arrivato nel mondo dell’allevamento. Sono stati compagni veri e sinceri degli ultimi 23 anni di questa mia avventura sia il mio Vet di fiducia Dott. Sergio Gabriele con quale, si potrebbe dire, siamo cresciuti, che Domenico Ciceroni. Devo ammettere però che Sergio è cresciuto molto di più come Vet, che io come allevatore, mentre Domenico che si è tolto grandi soddisfazioni come handler di fama internazionale, spesso e volentieri mi rinfaccia di essere mia vittima, e ciò perché a suo dire , nella mia qualità di Giudice internazionale di morfologia nel PSA, io gli toglierei qualche punto qua e là ai cavalli che presenta, per non dare adito a dubbi negli altri allevatori e proprietari. Io dico che non è vero e che lui è diventato un brontolone. Riconosco la mia rigidità ma io sono fatto cosi. Quando indosso i panni di giudice lo faccio nella speranza di effettuare un vero servizio agli allevatori e quindi per me nel ring esiste solo il cavallo, non esistono le amicizie o interessi , mi concentro sul solo vero scopo della valutazione, cioè lo sviluppo selettivo della razza. Sono sempre più convinto che un giudice che non si comporta secondo questi canoni può solo procurare un danno enorme alla razza e getta discredito nei confronti della figura dei giudice allontanando gli appassionati vecchi e freddando gli ardori dei nuovi. In ultimo, non sarei arrivato da nessuna parte senza la mia famiglia. I miei genitori, Carlo e Michela, che mi hanno sempre appoggiato. Mio padre di 87 anni, pur non avendo mai avuto a che fare con i cavalli è diventato il mio groom di fiducia (o forse dovrei dire che mi sta scavalcando in quanto non si fida di me e vuole fare di testa sua), lui dà da mangiare alle cavalle che ospito nel minuscolo allevamento annesso alla mia casa di campagna alle porte di Roma e che porto lì per partorire, le porta al pascolo, le ricove-

Europe in Nihm-France, horses known to everybody, but also probably *MP Masdaar E straight egyptian was born in 1997 winner of several shows and now a breeding mare of great interest in Saudi Arabia, and she was the first one in Italy to be born through transfer of the breeding rights because I have bought in 1996 the “belly”, as we use to say, of Ansata Nefer Isis her mother. Ever so slowly I consolidated my ideas on breeding, I widened the circle of people who with information or technical know-how positively influenced this adventure of mine.My true and sincer friends of the last 23 years of my adventure are both my trustworthy Vet Dt Sergio Gabriele whom,I can say, I grew up together with that Domenico Ciceroni. I have to admit that Sergio grew much more as a vet than me as a breeder, I remained in my small dimension while Domenico Ciceroni had a great satisfaction as a handler with an international reputation but he often complains of being a victim of mine, this with regard to my position of morphology Judge for PSA because I usually give him less points to horses he presents all this not to give doubts to other breeders and owners. I say that it is not true and he became a “grumbler”. I recognize my rigidity but also a basis of truth in this; I am this way. When I wear the clothes of a judge in the ring only the horse exists, there are no longer friendships or interests, which would only ruin the true purpose of the evaluation that is development of the race. The service that a judge performs when called to judge in a morphology review has to be considered as a tool to select some subjects on the basis of type and correctness, not on the basis of friendships or favours, this would only produce enormous damage to the race and at the same time would throw in disrepute the figure itself of the judge. One last consideration, I would not have arrived very far without my family. My parents, Carlo and Michela that have always supported me. My father , 87 years-old, not having ever had anything to do with horses he became my groom ( or I should say that he is getting better than me

46 47


AH I n te r v i ew - M a rc o P i tt a l u ga ra per la notte nei box. Mia moglie Silvana che mi sostiene coraggiosamente, mia figlia Valeria che a 3 anni stava attaccata ai box per dare le Kalhote (carote nel suo modo di parlare ancora incerto) ai cavalli.Fù cosi lei a dare il nome alla nostra prima puledra nel 1990, *MP Kalhote per l’appunto. Il fidanzato di mia figlia, Alessio, che volentieri ci segue sia in Italia che all’estero e, ovviamente, mio cognato Maurizio e la moglie Antonella, anche loro allevatori, che si prendono cura di tutti gli altri miei cavalli presso il loro centro ad una cinquantina di Km da Roma. E ancora, i miei nipoti, Federica con il suo fidanzato Giuliano, un giovane e promettente Vet. molto appassionato di PSI ma che non dubito cederà presto alle lusinghe dei PSA e Gianluca che, grazie ad una forte passione per la monta da lavoro e western e ad un particolare feeling con i puledri, ha ottenuto bellissimi risultati nelle gare e strepitosi nella doma dei giovani soggetti, anche miei. Come vedi questi ARABI non solo a me hanno portato via cuore. Lasciamo andare Marco alle sue incombenze; da parte di tutti gli allevatori, appassionati e dallo staff di AHJ ti ringrazio per averci concesso il tuo tempo e per averci permesso di presentare “l'Allevatore della grande città” che diventò un allevatore di PSA. Tutti quanti ti auguriamo solo grandi successi in ogni campo.

I Arabian Horse JOURNAL I March / April

as he doesn’t trust on me and he wants to do on his own initiative), he feed the mares that are in my small breeding in my house in the countryside near Rome where mares gives birth, to put them out to pasture and put in the box for the night follows the mares that have to give birth. My wife Silvana that bravely sustains me, my daughter Valeria who when she was tiny would hang from paddocks to give "Kalothes" (carrots) to the horses and so it was her name our first colt in 1990, * MP Kalothe, please note. My daughter's fiancé, Alessio that gladly follows us and, obviously, my brother-in-law Maurizio and his wife Antonella, breeders too, who also take care of my horses. And also my niece and nephew, Federica with her fiancé Giuliano, a young and promising Vet. And Gianluca who, thanks to his passion for work riding and a particular feeling with the foals, has attained wonderful results in the taming of young horses, also mine. As you can see it was not just me these Arabians have stolen the heart to. We let Marco go back to his duties; from all the breeders and fans and from the staff of AHJ I thank him for granting us his time and to have allowed us to introduce “the breeder from the big city” who became a breeder of PSA. All of us wish you only great successes in every field.


49


I Arabian Horse JOURNAL I March / April


51 51


I Arabian Horse JOURNAL I March / April


53 53


Abu Dh a AH P rev i ew

I Arabian Horse JOURNAL I March / April


h abi

44 55


AH P rev i ew

1 pl

Fillies AJ Siyadah - Class 1A 1째 pl Yearling Fillies - O: Ajman Stud (UAE)

I Arabian Horse JOURNAL I March / April


AJ Sawahi - Class 1B 1째 pl Yearling Fillies - O: Ajman Stud (UAE)

Makisa Tillaria - Class 2A 1째 pl 2 Years Old Fillies - O: Mohammed Bin Abdulla Al Subaie (KSA)

56 57


AH P rev i ew

Lutfina AA - Class 2B 1째 pl 2 Years Old Fillies - O: Ajman Stud (UAE)

D Crystal Moon - Class 3A 1째 pl 3 Years Old Fillies - O: Dubai Arabian Horse Stud (UAE)

I Arabian Horse JOURNAL I March / April


Petra SF - Class 3B 1째 pl 3 Years Old Fillies - O: Abdul Aziz Ibrahim Al Barghash (KSA)

1 pl

Fillies 59 59 58


AH P rev i ew

1 pl

Colts Mansour Al Mohamadia - Class 7 1째 pl Yearling Colts - O: HRH Prince Abdullah Bin Fahad Bin Abdullah Bin Mohammed Al Saud (KSA)

I Arabian Horse JOURNAL I March / April


Fakhr Al Khalediah - Class 8 1째 pl 2 Years Old Colts - O: HRH Prince Khaled Bin Sultan Bin Abdul Aziz Al Saud (KSA)

Ibn Jameelat Al Khalediah - Class 9 1째 pl 3 Years Old Colts - O: HRH Prince Khaled Bin Sultan Bin Abdul Aziz Al Saud (KSA)

60 61


AH P rev i ew

1 pl

Mares Badawieh AA - Class 4 1째 pl 4-5 Years Old Mares - O: Ajman Stud (UAE)

I Arabian Horse JOURNAL I March / April


LadiVeronika - Class 5 1째 pl 6-9 Years Old Mares - O: Dubai Arabian Horse Studv (UAE)

Loubna - Class 6 1째 pl 10 Years Old and Older Mares - O: Ajman Stud (UAE)

62 63


AH P rev i ew

1 pl

Stallions I Arabian Horse JOURNAL I March / April


Memphis 27 - Class 10 1째 pl 4-6 Years Old Stallions - O: Ajman Stud (UAE)

Nijem Ibn Eternity - Class 11 1째 pl 7 Years Old and Older Stallions - O: HRH Prince Khaled Bin Sultan Bin Abdul Aziz Al Saud (KSA)

65 65 64


AH P rev i ew

Championship Fillies

GOLD MEDAL - AJ Sawahi - O: Ajman Stud (UAE)

I Arabian Horse JOURNAL I March / April


SILVER MEDAL - Petra SF - O: Abdul Aziz Ibrahim Al Barghash (KSA)

BRONZE MEDAL - AJ Siyadah - O: Ajman Stud (UAE)

67 67 66


AH P rev i ew

Championship Colts

GOLD MEDAL - Mansour Al Mohamadia - O: HRH Prince Abdullah Bin Fahad Bin Abdullah Bin Mohammed Al Saud (KSA)

I Arabian Horse JOURNAL I March / April


SILVER MEDAL - Ibn Jameelat Al Khalediah - O: HRH Prince Khaled Bin Sultan Bin Abdul Aziz Al Saud (KSA)

BRONZE MEDAL - Fakhr Al Khalediah - O: HRH Prince Khaled Bin Sultan Bin Abdul Aziz Al Saud (KSA)

69 69 68


AH P rev i ew

Championship Mares

GOLD MEDAL - Loubna - O: Ajman Stud (UAE)

I Arabian Horse JOURNAL I March / April


SILVER MEDAL - Badawieh AA - O: Ajman Stud (UAE)

BRONZE MEDAL - LadiVeronika - O: Dubai Arabian Horse Stud (UAE)

71 71 70


AH P rev i ew

Championship Stallions

GOLD MEDAL - Memphis 27 - O: Ajman Stud (UAE)

I Arabian Horse JOURNAL I March / April


SILVER MEDAL - Nijem Ibn Eternity - O: HRH Prince Khaled Bin Sultan Bin Abdul Aziz Al Saud (KSA)

BRONZE MEDAL - AJ Dinar - O: Ajman Stud (UAE)

73 73 72


I Arabian Horse JOURNAL I March / April


75 75


I Arabian Horse JOURNAL I March / April


77 77


I Arabian Horse JOURNAL I March / April


79 79


I Arabian Horse JOURNAL I March / April


81 81


AH I n te r v i ew - M a s s i m o M e l d o

Massimo Meldo, the known face of militant passion

Massimo Meldo

Chi non conosce il nome di Massimo Meldo ha perso l'occasione di capire cos'è l'impegno dato dalla passione assoluta ed incondizionata in relazione, nel nostro caso, al cavallo arabo. Per la maggioranza, che invece lo conosce, il concetto del "darsi" a prescindere dall'interesse, è ben chiaro. Troppo spesso, anche nel nostro ambiente, abbiamo a che fare con persone il cui fine unico è quello di "arrivare", magari inizialmente mossa da passione, ma poi inevitabilmente soverchiata dal richiamo irresistibile della "poltrona". Massimo si distingue da questa logica pressappochista; l'ho sempre visto, "capo chino", svolgere i suoi compiti assumendosi grandi responsabilità, lavorando in modo instancabile, con ostinazione, senza mai mirare ad altro se non riuscire in quel che si impegnava a fare. Caratteristica più unica che rara. E così sono passati gli anni e l'abbiamo visto organizzare show dalla portata internazionale, sempre con la solita grinta, con una inesauribile energia, senza mai darsi arie, un lavoro proletario, scevro da presenzialismo, stando sempre ai margini...

Whoever doesn't know the name of Massimo Meldo has lost a chance of understanding what is engagement when created by the absolute and unconditional passion in relation to, in our case, the Arabian horse. For the majority, which instead know him well, the concept of "giving oneself" putting aside any personal interest, is well clear. All too often, even in our circle, we have to deal with people whose unique aim is "to arrive", initially perhaps even moved by passion, but inevitably overtaken later by the irresistible call of the "position." Massimo distinguishes himself from such amateurish logic; I have always seen him, "head down", carrying out his duties, taking on himself great responsibilities, working in an untiring way, stubbornly, without ever contemplating anything else than succeeding in whatever he had set up to do. A characteristic more unique than rare, as we say in Italy. And so the years have gone by and we have seen him organize shows of international relevance, always with the usual grim determination, with inexhaustible energy, without ever showing off, a "proletarian" work, lacking "protagonism" and other "-isms", keeping always outside the spotlight...

AHJ: Massimo, come è nata la tua passione per i PSA? La mia passione per il p.s.a. mi è stata trasmessa molti anni fa dalla famiglia Nuvolari. Ovviamente si parlava solamente di cavalli arabi e macchine da corsa. La signora Milada Nuvolari, prima cugina di Tazio, diceva sempre che il cavallo arabo era paragonabile, essendo il più bel cavallo al mondo, alle mitiche Ferrari. Mi ha anche detto che il grande Enzo Ferrari,   in una occasione, le aveva detto che il marchio "del cavallino" e stato studiato dopo aver visto un cavallo arabo.

AHJ: Massimo, how was your passion for the Purebred Arabians born? My passion for the PBA was transmitted to me many years ago by the Nuvolari Family. They only spoke (obviously) about Arabian horses and racing cars. Mrs Milada Nuvolari, first cousin of Tazio, always said that the Arabian horse was comparable, being the most beautiful horse in the world, to the mythical Ferrari. She also told me that the great Enzo Ferrari, in an occasion, had told her that the mark "of the rampant horse" had been studied after having seen an Arabian horse.

I Arabian Horse JOURNAL I March / April


By Francesca Messina

Massimo Meldo, Rio Maurizio, President of Veneto Dr. Luca Zaia and l'MP Francesca Martini

AHJ: Come ti sei ritrovato ad occuparti di impegni di portata internazionale come il Campionato Europeo che è ospitato ogni due anni in quel di Verona? Mi sono ritrovato ad organizzare eventi di livello internazionale, stimolato dal dott. Franco Santoro che voleva portare il Campionato Europeo in Italia, cosa che poi fece nel lontano 1997 e che si ripete ogni 2 anni.

AHJ: How did you find yourself dealing with events of international relevance such as the European Championship that is held every two years in Verona? I have found myself organizing such events of international level, because stimulated by Dr. Franco Santoro who wanted to bring the European Championship in Italy, what he in fact did in the distant 1997 and is now repeated every 2 years.

AHJ: Di' la verità, rimarrà un segreto fra noi..., cosa ti ha fatto decidere di prendere così tante responsabilità solo in nome della passione? Spesso, lo sai, abbiamo attorno persone che fanno l'esatto contrario: "Prima una bella nomina e poi il nul-

AHJ: Tell us the truth, the secret shall remain with us..., what made you decide to take upon yourself so many responsibilities just in the name of passion?You know, we often have people around that do the exact contrary: "First a beautiful nomination ceremony and

82 83


AH I n te r v i ew - M a s s i m o M e l d o la, tanto ci sarà chi farà per me". Allora? Si, certo, la passione è fondamentale, poi   quando si organizza un evento di livello internazionale ovviamente bisogna prendersi delle grosse responsabilità ma ho avuto la fortuna di avere un buon team ed il grande sostegno dalla segreteria ANICA e dal consiglio direttivo e tutto è diventato più facile. AHJ: Soprattutto, come hai fatto, in tutti questi anni, a rimanere estraneo all'atteggiamento, che ben conosci anche tu, del presenzialismo ostentato fino allo spasimo, sinonimo, nella maggior parte dei casi, di assoluta mancanza di stile, ma questo sarebbe il meno, ma soprattutto di capacità vere? Come hai fatto, insomma, a non farti "corrompere" dal richiamo della poltrona? Guarda, la mia soddisfazione maggiore è il lavoro reale, quello sul campo per intenderci, penso comunque che le persone che cercano sedie o nomine per mettersi in mostra durino molto poco ormai tutti i nostri allevatori sanno distinguere molto bene questo tipo di persone che poi a mio parere sono anche facilmente individuabili. Vedi, io sono sempre rimasto dietro le quinte a lavorare, a mantenere tutti i contatti con la Fiera e con la Fondazione Arena che in tutti questi anni ci ha fornito le scenografie; la mia soddisfazione alla fine è questa. Basti pensare che negli anni ho anche rifiutato importanti   consulenze che mi sono state proposte dalla fiera di Verona. A me  la sedia che mi interessa di più è quella dell'amicizia  che si è venuta a creare con tutti i miei collaboratori,   ne cito uno per tutti, il sig. Ivo Ludi. Poi, come tutti ormai voi sapete, non amo andare in campo a mettermi in mostra a fare foto, anzi, io farei una regola in merito alla premiazione, lasciare in campo il cavallo con al massimo 3 persone. Di solito, invece, vediamo 10 anche 15 persone ed il cavallo che ha vinto è che dovrebbe essere il protagonista quasi nascosco in mezzo. E' lui l'attore principale della scena,  non le persone che il più delle volte non centrano nulla.

I Arabian Horse JOURNAL I March / April

then nothing, in any case there will be someone who will do the work for me." Well? Yes, certainly, passion is fundamental, then when one organizes an event of international level, he or she will obviously need to shoulder some heavy responsibilities but I have had the fortune of having a very good team and great support from ANICA Secretariat and from its Directive Committee and everything has become easier. AHJ: More important perhaps, how have you been able in all these years to remain extraneous to the attitude, that you also well know, of the "presenteeism" displayed up to paroxysm, which in the greatest part of cases is synonymous of absolute lack of style (but this would be the least) and above all lack of any real ability? How did you manage, in short, not to become "contaminated" by "the call of the tenure"? Look, my greatest satisfaction is real work, the one on the field, just to be clear, I think however that people looking for appointments or nominations just to show off, only last a very short time and by now all of our breeders know very well how to distinguish this type of people, who in my opinion are also easily identifiable. You see, I have always remained behind the scenes to work, to maintain all the contacts with the Fair and with the Arena Foundation that in all these years supplied us the sets; my satisfaction at the end is this. It's enough to think that along the years I have also refused important consultancy jobs that were offered to me by the Verona fair. The "chair" that interests me most is that of the friendship that has been created with my collaborators, to name just one of them, Mr. Ivo Ludi. Then, as you all know by now, I don't love going to the field to show myself and have photos taken, actually I would like a rule regarding prize giving, leaving on the field just the horse with at the most 3 people. Instead we usually see even 10-15 people and the horse that won, which should be the protagonist, almost hidden by such crowd. He is the main character of the scene, not the people that for the most part have nothing to do with it.


AHJ: Sappiamo che anche quest'anno sarai impegnato nella co-organizzazione del secondo "Garda Endurance Lifestyle" a Valeggio sul Mincio, cos'è una nuova sfida con te stesso o sei innamorato dell'endurance quanto degli show di morfologia? Quale sarà il tuo apporto tecnico per questa prossima edizione? Si è vero, ho promesso che darò una mano al Garda Endurance LifeStyle, evento che si svolge nella mia provincia; voglio fare una nuova esperienza e dare il mio contributo, inoltre penso che unire l'endurance con lo show di morfologia sia una cosa molto interessante, poi il posto è a dir poco incantevole.

AHJ: We know that this year too you will be busy in the co-organization of the second "Garda Endurance Lifestyle" in Valeggio on the Mincio, is this new challenge with yourself or are you simply in love with endurance as much as with the morphology shows? Which will be your technical contribution for this coming edition? Yes, it is true, I have promised I will give a hand for the Garda Endurance LifeStyle, an event that takes place in my province; I want to have a new experience and to give my contribution, and furthermore I think that linking endurance to a morphology show is a very interesting concept, and then the place is quite enchanting.

AHJ: Quali sono gli altri programmi per questo nuovo anno che già si preannuncia serrato? I programmi di quest'anno sono principalmente quelli di Verona, che espiterà il Campionato Europeo e la Coppa Italia; bisognerà impegnarsi molto, basti pensare che saranno presenti tutte le razze equine con circa 2.500 soggetti su una esposizione di 300.000 mq, quindi lavorare in un contesto così grande diventa difficile.

AHJ: Which are your other programs for this new year, which is already appearing very busy? The programs for this year are mainly those of Verona, which will host the European Championship and the Italy Cup; it will be necessary to work very hard, just think that all the equine races will be present with around 2,500 specimen on an area of 300,000 sqm, therefore working in such a large scale becomes difficult.

AHJ: C'è un qualcosa che "volevi fare ed ancora non hai fatto"? Si, mi rimane una cosa che ho in mente di fare da molto tempo, organizzare una sfilata di cavalli arabi all'interno dell'Arena di Verona, abbinata ad una sfilata di moda in diretta TV.

AHJ: Is there something that "you wanted to do and haven't done yet?" Yes, one thing remains that I have had in my mind for a long time, organizing a parade of Arabian horses inside the Arena in Verona, combined with a liveTV fashion show.

AHJ:Ti piace ancora, come agli inizi, organizzare manifestazioni? Si, mi piace organizzare come il primo giorno, proprio per l'amicizia che si è venuta a creare con tutto lo sfaff.

AHJ: Do you still like, like in the beginning, organizing events? I like organizing shows like the first day, exactly because of the friendship that has come to be with the whole staff.

Concludiamo qui la nostra intervista, ringraziando Massimo per la sua solita disponibilità e liberandolo dall'incombenza di "doverci rispondere" ma, si sa, Massimo è una persona "del fare"...

We conclude here our interview, thanking Massimo for his usual accessibility and letting him free of the duty of "having to answer us" but, it is well known, Massimo is a person who "does"...

84 85


I Arabian Horse JOURNAL I March / April


87 87


AH B l o o d l i n e s

The Spanish Arabians Parlare al giorno d'oggi di razza pura nel mondo di Arabo sembra fuori moda, giacchè la maggior parte dei grandi vincitori nel Ring sono una miscela di tutte le linee di sangue principali e devo dire che tutti, o la maggior parte di essi, hanno la loro goccia dell'Arabo spagnolo puro. Molti degli allevatori storici al mondo non stanno più allevando esemplari “puri” e perfino alcuni allevamenti di Stato, ben noti per i loro pool genetici e le origini pure, stanno utilizzando altre linee nel loro allevamento.Tutto questo è perfettamente normale ed i successi di questi non-del-tutto-puri sono ormai famosi. Ma questa politica rende ancor più importante conservare ben pure le linee di sangue originarie; infatti i prodotti ed i risultati che si avranno fra più di una generazione di questi individui eccezionali misti sono ancora sconosciuti, il che implica che le origini pure devono essere mantenute, in primo luogo a causa del loro valore intrinseco in quanto tali, ed in

CristinaValdés

I Arabian Horse JOURNAL I March / April

To speak now a days of any straight strain in the Arabian world seems out of fashion, most of the big winners in the show ring are a mixture of all the main bloodlines and I must say that all or most of them have their drop of “pure Spanish Arabian”. Many of the classical breeders around the world are no longer breeding “pure”, and even some state studs, well known for their bloodlines and pure origins, are using other lines in their breeding. All these is perfectly alright, and the achievements of these non-pure are notorious. But this policy makes it even more important to preserve pure bloodlines, the produce and results in more than one generation of these mixed outstanding individuals is still unknown, so the pure origins must be kept, first because of their individual value as such and second as the needed ingredients to combine.


by Cristina ValdĂŠs

secondo luogo come ingredienti necessari da poter ricombinare. Nel caso dei cosiddetti Arabi spagnoli puri, si tratta di una linea sviluppata in molti anni, con un registro della razza che ha inizio dal 1846, oltre 150 anni di funzionamento ben gestito dal nostro Cria Caballar militare, con l'input estremamente importante della Yeguada Militar e delle loro importazioni che iniziarono nel diciannovesimo secolo e di quelle degli allevatori privati che cominciarono all'inizio del ventesimo secolo. La Spagna è il paese con il maggior numero di stirpi che derivano direttamente dal deserto rispetto a tutti i registri attuali della razza. Oltre a questo,

In the case of the so called Pure Spanish Arabians, is a line built through many years, with an studbook starting in 1846, over 150 years of precisely well run books by our military Cria Caballar, and the extremely important input of the Yeguada Militar and their imports starting in the 19 th century and those of the private breeders starting at the beginning of the 20th. Spain is the country with more bloodlines tracing back to the desert of all the existing studbooks. In addition to this the cavalry officers in charge in those days and the first Spanish private breeders were all know-

Iffat Alqamar (L.M.Perlamor X Abha Gizeh)

88 89


AH B l o o d l i n e s gli ufficiali della cavalleria in carica a quei tempi ed i primi allevatori privati spagnoli erano tutti cavallerizzi ben informati, alla ricerca del miglior cavallo Arabo. Il risultato di questo processo fondativo è un cavallo con tratti e caratteristiche ben consolidate nel suo patrimonio genetico, è difficile infatti che avvenga un salto genetico all'indietro quando si allevano gli Arabi spagnoli, la principale e più importante di queste caratteristiche è il tipico temperamento. L'Arabo spagnolo dal suo inizio in questo paese era un cavallo da utilizzare magari montato o attaccato o nelle corse, ma doveva dar prova di sè in qualche modo. Ciò ha trasformato la sua selezione originale in un cavallo di robusta costituzione sia per quamto riguarda le gambe che il corpo e naturalmente con un buon temperamento. L'Arabo Spagnolo è un cavallo dotato di intelligenza brillante, chiunque sia il suo handler deve essere più intelligente di lui, non ammetterebbe maniere forti o stupidaggini, ma una volta che avete guadagnato la sua fiducia avrete un cavallo fedele ed amorevole per sempre, perché essi amano la gente e sono molto socievoli. Non ho visto mai in tutta la mia vita negli Arabi spagnoli alcuna reazione cattiva, neppure con handlers impreparati o impacciati, forse non obbediranno a questi ma non c'è malvagità nella loro

Abha Raipur (El Perfecto x Abha Zenobia)

I Arabian Horse JOURNAL I March / April

ledgeable horse men in the search of the best Arabian horse. The result of this foundation is a horse with traits and characteristics well settled in their genetic pool, it is hard to have a funny jump back when breeding with Spanish Arabians, the main and most important of these is its temperament. The Spanish Arabian from his very beginning in this country was a horse to be used, it could be ridden or in harness or raced, but it had to be proven somehow. This made his selection into a well built horse in its legs and body and of course with good temperament. The Spanish Arabian is a horse with a bright mind, any handler has to be more clever than him, they would not admit any bad manners nor foolishness but once you have gained their confidence you have a faithful and loving horse for ever, because they love people, they are sociable. I have never seen in all my live with Spanish Arabians any mean reaction not even to bad or clumsy handlers, they will not respond to these but there is no evil in their response. In this same way all they learn stays


Finisterre De La Rua(El Perfecto x Gual Samantha)

reazione. Alla stessa maniera, tutto ciò che imparano rimane per sempre. Questa è una delle loro caratteristiche più importanti: il buon temperamento; essi sono vivaci e brillanti come un Arabo dovrebbe essere, ma con un gran buon cuore. Gli Arabi Spagnoli normalmente hanno corpo e gambe robusti ed inoltre una caratteristica ben fissata nel loro DNA è qualcosa che definisce l'aspetto classico tipico dei nostri Arabi, i grandi occhi espressivi. Come detto prima, i primi selezionatori spagnoli cercavano generalmente un "buon" cavallo ma anche un "bel" cavallo, effettivamente in quelle prime importazioni la maggior parte dei cavalli che arrivavano dal deserto erano Saklawi, conosciuti per la loro bellezza rispetto ad altri tipi. Questi grandi occhi, ben piazzati nella vasta fronte, sono classici dei nostri cavalli, essi hanno bisogno di ben poco "trucco" per mostrare al meglio i loro occhi eccezionali.

for good. This is one of their most important traits, the good temperament, they are lively and sparkling as an Arabian should be but with big good heart. Normally Spanish Arabians, are good in the body and legs, is also a trait well anchored in their ADN, and something which is a typical, classical look of our Arabians is the big expressive eye. As I said before the first Spanish breeders looked for a good horse in general, but also for a beautiful horse, actually in these early imports most of the horses that came from the desert were Saklawi, known for their beauty in comparison to other strains. This big eye well placed in a broad front is classical of our horses, they need little make up to show their outstanding eyes.

90 91


AH B l o o d l i n e s

Pikara (Fiolek x Zoska)

Non voglio accennare agli Arabi Spagnoli più noti, nè di epoche passate nè dei giorni nostri, in primo luogo perché ce ne sono veramente tanti e sarebbe una lista troppo lunga ed in secondo luogo perché non vorrei dimenticarne qualcuno, ma pur essendo, come siamo, una goccia nell'oceano del mondo del cavallo Arabo, la loro influenza è innegabile ed importante. Tenendo conto dello sparuto numero degli Arabi Spagnoli puri nel mondo, ora e nel passato, la

Val Celes (ESP Estel O de F xVal Persa)

I Arabian Horse JOURNAL I March / April

I do not want to mention well known Spanish Arabians neither from the old days not from to-day, first because there are many and it would make a long list, and second because I would not like to forget any, but being as we are a drop in the ocean of the Arabian horse world, its influence is undeniable and important. Considering the short number of pure Spanish Arabians in the world, before


Val Persa (Nabat xVal Guadalupe)

Spagna ha avuto ed ha solo un piccolo numero di cavalli in confronto ad altri paesi, ma la sua influenza può essere rintracciata in tantissimi vincitori e questo è un fatto da tenere in considerazione a riprova della sua qualità. L'incrocio con gli Arabi spagnoli è conosciuto come “l'Incrocio d'Oro”. Per tutti questi motivi esiste un grande gruppo di allevatori in Spagna che preserva la purezza delle nostre linee di sangue, mantenendo naturalmente le loro ben note buone caratteristiche e mirando ad ottenere esemplari "buoni" e belli", con qualche risultato assolutamente splendido; alcuni hanno reimportato degli Spagnoli puri allevati all'estero per recuperare le linee di sangue e questa è un'operazione lunga che richiede molta pazienza, ma siamo convinti che gli Arabi Spagnoli, ed il cavallo Arabo in genere, meritino ampiamente lo sforzo.

and now, Spain had and has small number of horses compared to other countries, but its influence can be found in a large number of winners, and that is a fact to take into consideration as a prove of its quality. The out cross with Spanish Arabians has been known as the “Golden Cross”. For all these reasons there is a large group of breeders in Spain maintaining the purity of our lines, and of course keeping its good well known traits and aiming to breed good and beautiful, with some splendid results, some have imported pure Spanish bred abroad to recover bloodlines, and is a long task which needs a lot of patience but the Spanish Arabians, and the Arabian horse in general deserve the effort.

92 93


National Association of Pure Spanish Arabian Horses E’ nato di recente, in Spagna, un grande progetto con il fine di preservare e promuovere quanto più possibile, il cavallo arabo di pura linea spagnola. C.A.L.P.E. è una associazione voluta da un gruppo di allevatori e amici per continuare a dare lustro a questa splendida linea di sangue. L’origine della discendenza del cavallo arabo “Puro Spagnolo” risale, per i cavalli che sono stati registrati nello Stud Book spagnolo (SSB), prima del 1970. CALPE è stata appena creata con grande entusiasmo ed il suo obiettivo è quello di conservare e valorizzare le linee del “Puro Spagnolo”. Il loro immenso potere genetico è un grande tesoro per molti allevamenti internazionali anche se non è dimostrato, negli eventi, il “Puro Spagnolo” riesca ad uscire vincente a livello internazionale e nazionale nonostante sia considerato uno dei migliori al mondo nelle competizioni sportive. Tra i suoi membri, CALPE annovera allevamenti con una grande reputazione internazionale e allevamenti più recenti che, pur essendo più piccoli nei numeri, posseggono una bella collezione di fattrici e stalloni di qualità. In concomitanza con la seconda edizione dei Campionati a Salamanca, si terrà l’evento dedicato al PSA spagnolo, sia per i soggetti nati in Spagna che all’estero, che cercherà di promuovere il valore del “puro spagnolo” arabo. Gli associati C.A.L.P.E. si aspettano che questo evento speciale serva a promuovere gli arabi di pura linea spagnola e che nel tempo possa diventare una tradizione. C.A.L.P.E. è il risultato di un progetto che sarà a disposizione di tutte le parti interessate. Il sito è ancora in costruzione, ma è possibile comunque visitarlo: www. ancalpe.com e visualizzare i contenuti del progetto fino ad oggi. Le vostre visite e il sostegno che vorrete accordare saranno sicuramente apprezzati.

I Arabian Horse JOURNAL I March / April

It was born recently, in Spain, an important project with the aim to preserve and promote as much as possible the Pure Spanish Arabian horse. C.A.L.P.E.  (National Association of Straight Spanish Arabian) is a  new  association put together by a group of breeders and friends in Spain to continue with these wonderful bloodline. The “Pure Spanish Arabian” are horses which  can be traced back to the horses registered in the Spanish Stud Book (SSB) before 1970. C.A.L.P.E.  has just been created  with great  enthusiasm. Its  goal  is to preserve  and  enhance  the lines of “Pure Spanish Arabian”.  Their immense genetic power is a great treasure for many international breeding even though it is not demonstrated, in the events, that the “Pure Spanish Arabian”  comes out winning at  international and national levels despite it is considered in the sports competitions one of the best in the world. Among the members of C.A.L.P.E. there are breeding with a good internaltional reputation as well as new born small breeding with a beautiful fine collection of mares and stallions. In conjunction with the second edition of the Championships in Salamanca it  will be held  the event of the Spanish  PSA both for those born in Spain and abroad which try to promote the Pure Spanish Arabian horse and the members hope that over time may become a tradition. C.A.L.P.E. is the result of a project that will be at disposal to all interested parties. The website  is still under construction, but  you can already visit it at:  www.ancalpe.com  and view the contents of the project up to date. Your visits and support will be greatly appreciated.


95 95


I Arabian Horse JOURNAL I March / April


97 97


I Arabian Horse JOURNAL I March / April


99 99


AH O p e n D ay

Antonio Stefano and Salvatore Piccoli L'inizio dell'anno italiano è stato salutato da un open day, oseremmo dire, ristoratore; con il freddo patito al nord abbiamo volentieri par tecipato alla presentazione di ottimi esemplari di cavalli arabi tenutasi in quel di Siderno, in Calabria, presso l'allevamento "Dei Calabresi" dei sigg. Antonio Stefano e Salvatore Piccoli, beandoci della bella temperatura primaverile, del meraviglioso mare e dalla vista mozzafiato sulle spiagge immacolate del versante ionico. Anche se organizzata in tempi record, la presentazione è stata piacevole, il cibo ottimo, l'accoglienza superba. La tipica ospitalità calabrese ci ha fatto sentire a casa e ci ha fatto promettere di tor nare il prima possibile. Molti i par tecipanti Calabresi ma anche

The beginning of Italian year was greeted by an Open Day, we dare say refreshing. Under the cold suffered in the Nor th we willingly attended the presentation of fine Arabian horses held in Sider no – Calabria at “Dei Calabresi” farm of Mr. Antonio Stefano e Salvatore Piccoli where we enjoyed a beautiful spring temperature, the wonderful sea and breathtaking views of pristine beaches along Ionio coast. Despite it was organized in record time, the presentation was pleasant with delicious food and war m hospitality. The typical Calabrian hospitality made us feel at home and in hopes to come back soon. Many par ticipiants from Calabria but also those from Sicily,Campania,Umbria,

Offspring Amara DE Amara DE 1999 Straight Russian Female by Narav Ibn Aswan x Alhambra

I Arabian Horse JOURNAL I March / April


quelli arrivati dalla Sicilia, dalla Campania, dall'Umbria; insomma, gli amici hanno risposto alla chiamata ad una domenica davvero piacevole, complimenti a quanti l'hanno reso possibile. Dopo un'imponen-

in shor t all friends answered to the call for that lovely Sunday, congratulations to all who made this possible. After a great lunch given at Mr Antonio Stefano place we visited the far m where

100 101


AH O p e n D ay

te pranzo offer to a casa del sig. Antonio Stefano, ci si è trasferiti presso l'allevamento dove abbiamo potuto ammirare, per cominciare, belle fattrici di pura linea russa figlie dello stallone *Massai Ibn Marenga della Darius Arabians (DE) *DA Africa (x Aprikala), *DA Cocaine (x Cyra), *Chanel by Massai (x DA Namibia) e ancora *Ama-

I Arabian Horse JOURNAL I March / April

we have admired the beauty of mares of pure Russian line daughters of the stallion *Massai Ibn Marenga owned by Daurius Arabians (DE), *DA Africa (x Aprikala), *DA Cocaine (x Cyra), *Chanel by Massai (x DA Namibia) and more *Amara DE (Narav Ibn Aswan x Alhambra), *Kishara (Nagadir x Korona II),


Chanel by Massai 2008 Straight Russian Female by Massai Ibn Marenga x DA Namibia

ra DE (Narav Ibn Aswan x Alhambra), *Kishara (Nagadir x Korona II), *Planova (Nadejni x Popova) ed *Energetica El Aziz (DA Energetic x Nabavka), due bei puledri dello stallone *DA Marcipan (Massai

DA Cairo 2009 Colt by Massai Ibn Marenga x DA Cervia

DA Afrika 2006 Straight Straight Russian Female by Massai Ibn Marenga x Aprikala

*Planova (Nadejni x Popova) and *Energetica El Aziz (DA Energetic x Nabavka), two beautiful foals of the stallion *DA Marcipan (Massai Ibn Marenga x Millenia) that seems to have ster ted his career very

DA Cocaine 2006 Straight Russian Female by Massai Ibn Marenga x Cyra

102 103


AH O p e n D ay

Damiano Gimondo,Woody Gubbiotti, Romano Stefano e Giovanni Pietrarelli

Ibn Marenga x Millenia) che ci pare abbia iniziato molto bene la sua carriera, ed alcune fattrici Egiziane, come *Whayla Del Guado (Al Whaid El Dine x Fasyla) e *Orchidea El Aziz (GR Amaretto x Oraysana). Come immaginerete lo spettacolo non è mancato, il movimento proverbiale

Dr Tripodi and Antonio Stefano

I Arabian Horse JOURNAL I March / April

well and some Egyptian mares as *Whayla Del Guado (Al Whaid El Dine x Fasyla) and *Orchidea El Aziz (GR Amaretto x Oraysana). As you can immagine the show didn’t miss, the proverbial movement of these wonderful horses has enchanted the onlookers.


Orchidea El Aziz 2008 Straight Egyptian Filly by GR Amaretto x Oraysana

di questi splendidi esemplari ha incantato gli astanti. Altri due figli, questa volta maschi, di Massai Ibn Marenga hanno dato sfoggio della loro prestanza e bellezza, parliamo di *DA Cairo (x DA Cervia) e *DA Marcipan dalla pluripremiata *Millenia. A seguire anche

TA Munir 2009 Colt by Al Whaid El Dine x Arete

Pianova 1987 Straight Egyptian Russian Filly by Nadejni x Popova

Other offspring, male this time, of Massai Ibn Marenga have showed off their beauty and prowess. We are talking of *DA Cairo (x DA Cervia) and *DA Marcipian out of the most prize-winning *Millenia. Following also *TA Munir (Al Whaid

Offspring Energetica El Aziz

104 105


AH O p e n D ay *TA Munir (Al Whaid El Dine x Arete) e *Vergil (El Amin x Virginia II), che ha appena ultimato il suo periodo di leasing in Italia, presso l'allevamento del sig. Cono Tropiano e che tornerĂ a casa, in Germania, presso la scuderia Osterof. Momenti di aggregazione come questi sono molto importanti, sia per uno scambio di pareri "allevatoriali" che per la possibilitĂ  di trarre spunti nuovi in un clima sereno, di mero piacere dello stare insieme, cosa non semplice in ambito agonistico.

DA Marcipan 2006 Male by Massai Ibn Marenga x Millenia

I Arabian Horse JOURNAL I March / April

El Dine x Arete) and *Vergil (El Amin x Virginia II) which has just finished its leasing period in Italy at Mr Cono Tropiano breedingand she will go back home at Osterof stud in Germany. Social gatherings like these are very impor tant both for an Exchange of views amond breeders and for the opportunity to draw on new ideas in a comfor table atmosphere with the pleasure for being together not easy in competitive field. One again we take this


Salvatore Piccoli, Giovanni Pietrarelli

Cogliamo nuovamente l'occasione di fare i complimenti ad Antonio, Salvatore e quanti hanno preso parte a questa festa all'insegna della passione per il cavallo arabo.

Woody Gubbiotti

oppor tunity to congratulate Mr Antonio and Mr Salvatore and those who took par t in this festival under the passion for the Arabian horse.

Kishara 2003 Straight Russian Female by Nagadir x Korona II

Cono Tropiano

106 107


I Arabian Horse JOURNAL I March / April


109 109


AH A j m a n 2 011 - UA E

Ajman 2011 Arabian Horse Show By Ahmed Bazzar - photo by Erwin Escher

L'Ajman Arabian Horse Show è sempre uno spettacolo da vedere e quest'anno certamente non è stato diverso. L'arena, come sempre, ha ospitato il gran finale ed una festa fantastica con ballerini, artisti e motociclisti acrobatici. Da come volavano su per le rampe ed eseguivano salti mortali accompagnati dagli “ohhh” ed “ahhh” della folla nella notte araba, questi cavalieri certamente non conoscono la paura. Fuochi d'artificio, tamburi ed un’intera folla di artisti hanno entusiasmato l’affollatissima tribuna coperta, il modo perfetto per mettere la parola fine a quello che è stato uno show davvero elettrizzante. La squadra di 4 giudici era guidata da Christine Jamar (B), che è nota per i suoi Arabi Polacchi dal magnifico movimento, accompagnata dai nuovi giudici Abedullah Alhamid dalla Giordania e Nashaat Hegazy dall'Egitto e la talentuosa ed imparziale Karin Mc Crea (Arabia Saudita). Questi giudici hanno creato un precedente di altissimo livello e ciò indica la qualità dei cavalli

I Arabian Horse JOURNAL I March / April

Ajman Arabian Horse Show is always a spectacle to be seen and this year was certainly no exception. The arena as always played host to the grand finale and the most amazing festival of dancers, artists and motorbike stunt riders. As they flew into the Arabian night on ramps and somersaulted with oows and arrrgs from the crowd, these riders certainly new no fear. Firecrackers, drummers and a whole host of performers thrilled the jam-packed grandstand, it was the perfect way to finish what was a thrilling show. The team of 4 judges were led by Christine Jamar who is noted for her big moving polish arabains, new judges Abedullah Alhamid of Jordan and Nashaat Hegazy of Egypt and the talented and unbiased Karin Mc Crea from Saudi. These judges set a high precedent and this indicated the quality of horses


presentati, sebbene fosse evidente che i punteggi per le gambe costituivano il fattore determinante in molte classi per la scelta del vincitore finale. La prima delle classi delle puledre di 1-anno è entrata in una arena leggermente ristretta a causa delle rampe preparate per il gran finale, ma i cavalli se la sono cavata molto bene lo stesso. *Yusty F dell'Ajman Stud, con 90 punti, si è aggiudicata questa classe.E' una puledra figlia di WH Justice dal manto chiaro e molto appariscente, essa ha dominato la classe davanti a *Risalah Al Zobair, generata da *HW Egyptian Art figlia di *El Shaklan che ha vinto tantissimo da giovane fattrice grazie alla sua bellezza classica. *Risalah, di eccezionale bellezza,è una figlia di *Marajj. L'Al Zobair Stud è stato anche vincitore del Premio come Miglior Allevamento dello show. Complimenti a tutti quelli coinvolti. La seconda delle classi delle puledre di 1-anno era molto ag-

forward, though it was evident that leg marks were the dividing factors in many classes to choose their final winner. The first of the yearling filly classes came into the somewhat diminished arena as ramps were in place for the finale but the horses managed all the same. Yusty F for the Ajman stud on 90 points won this class. A very flashy pale WH Justice filly, she headed the class above Risalah Al Zobair. Out of HW Egyptian Art, a classically beautiful El Shaklan daughter that won so much as a young mare, Marajj sires this striking filly. The Al Zobair Stud was also leading Stud Farm of the show. Well done to all concerned. The second of the yearling filly classes was extremely strong but trotting her way to victory was Al Aryam Salma, an exotic, tall and refined filly that has

110 111


AH A j m a n 2 011 - UA E guerrita, ma a trottare fino alla vittoria è stata *Al Aryam Salma, una puledra esotica, alta e raffinata dotata di un movimento che non ci si aspetterebbe da un essere così delicato. Con il suo aspetto classico ed un pedigree pieno di campioni, questa bellezza bianca come la neve ha conquistato la sua classe con 91,7 punti, che l’hanno resa anche vincitrice a pari merito del titolo di Cavallo Locale col Maggior Punteggio dello show. Seconda dietro di lei si è classificata l’affascinante baia *Mayasah Al Bidayer, un’altra figlia di *Marajj e della fattrice *Mattaharii, figlia di *Padrons Chall. Questa puledra era alta e vagamente spigolosa ma con molte qualità. La classe delle puledre di 2-anni è stata assegnata al padrone di casa dello show con la sua *Lutfina AA, allevata in Israele. Un tipica puledra egiziana pura che, purtroppo, in questa occasione non si è espressa al meglio, peccato che il punteggio non abbia saputo rispecchiare questo fatto. *Luftina è stata generata da *Nader Al Jamal, in leasing, un bellissimo figlio di *Ansata Sinan con una figlia di *Thee Desperado, *Savana CC, che sta facendo un grande lavoro in Israele per l'Arietta Arabians. Seconda dietro *Luftina è giunta *Al Aryam Aleena, una puledra figlia di *WH Justice alta ed imponente che ha trottato alla grande e diventa più bella e più fiduciosa in ogni show. La sua genitrice, *Gwyneth, è figlia di *Magic Dream e questa eredità viene splendida-

I Arabian Horse JOURNAL I March / April

movement that you do not expect from something so delicate. With her classic looks and a pedigree full of champions, this snow white beauty stormed the class with 91.7 points, making her joint leading home bred points winner of show. Second to her was the charming bay, Mayasah Al Bidayer, another sired by Marajj and out of the Padrons Chall daughter Mattaharii. This filly was tall and a little angler but had a certain quality about her. The two year old filly class was given to the show’s host with his new Isreali bred Lutfina AA. A typey straight Egyptian filly but she had absolutely no self carriage or movement but the marks failed to reflect this. Sired by the leased Nader Al Jamal, a beautiful Ansata Sinan son out of a Thee Desperado daughter, Savannah CC, he is doing a great job in Isreal for Ariela Arabians. Second to her was Al Aryam Aleena, a tall imposing WH Justice filly that trotted her socks off and gets better and more confident with each show. Her dam, Gwyneth is sired by Magic Dream and this comes shining through giving her a strong balanced body mixed with an impressive aura. AJ Djamilja another Justice daughter that


mente allo scoperto donandole un corpo equilibrato e forte mescolato ad un notevole carisma. *AJ Djamilja, un'altra figlia di WH Justice che ha vinto la medaglia di bronzo al recente Campionato Nazionale degli UAE, si è classificata terza. La classe delle 3-anni era anch’essa riempita con i più bei tesori che ogni allevamento abbia avuto da offrire e la vittoria di classe è andata alla stupefacente *Al Aryam Suhayla. Questa puledra ha un aspetto smagliante dopo un anno di assenza dal ring ed è ritornata in uno stato di forma splendida. Figlia di *Marwan Al Shaqab, essa è forse una delle sue più belle figlie ed è evidente che la madre, fortemente caratterizzata come puro egiziano, ha molto influito su questa gloriosa puledra. Seconda è stata *Valentyna F, un altro incrocio della Famiglia Kuijf in Olanda. Questi ultimi hanno diritto di essere orgogliosi di questa puledra costantemente nelle alte posizioni delle classifiche. Suo padre *Psytadel si è ben incrociato col sangue russo della madre e *Valentyna F è una delle favorite del proprietario, il Dr Ghanem AlHajri. Il terzo posto è andato a *D Crystal Moon, Riserva Campione degli UAE un mese prima, una figlia di *SW Magnum Fame di proprietà della Dubai Horse Stud. La prima classe delle Fattrici è entrata nell'arena già sotto la luce brillante dei riflettori, facendo sembrare la vincitrice quasi eterea, *Salwa Al Zobair, figlia di *Marajj con una delle più belle fattrici del Paese, la leggendaria *Esklawa. Questa giovane cavalla non è mai realmente arrivata a grandi traguardi come puledra, ma sta schiarendo col tempo fino a rivelare la sua vera bellezza. Dietro di lei una agguerrita combattente, *Kahielat Khalid, una esotica saura figlia di *Al Adeed Al Shaqab con una fattrice che è stata Campionessa dell’Egyptian Event, la figlia di Thee Desperado, *Deserree. La Dubai

won the bronze medal at the recent UAE National championship show was 3rd. The three year old class was another filled with the most beautiful treasures that each stud has to offer and the class win went to the stunning, Al Aryam Suhayla. This filly looked a million dollars after a year off being a horse in the paddock and came back in sparkling form. A daughter of Marwan Al Shaqab, she is possibly one of his most prettiest and it was evident that her heavily Egyptian bred dam had infused much into this glorious filly. Second was Valentyna F, another bred by the Kuijf Family in Holland. They have every right to be proud of this consistently placed filly, her sire Psytadel has crossed well with her Russian bred dam and Valentyna F is a favourite for owner, Dr Ghanem AlHajri. 3rd went to D Crystal Moon, reser ve UAE Champion a month previous, a SW Magnum Fame daughter owned by the Dubai Stud. The First class of mares came into the arena as the floodlights burned brightly making the winner look almost ethereal. Salwa Al Zobair, from Marajj first foal crop is out of one of the most beautiful mares in the land, the legendary, Esklawa. This young mare never really hit the bit time as a filly but is paling out to reveal her true beauty. Behind her was the seasoned campaigner, Kahielat Khalid, an exotic chestnut Al Adeed Al Shaqab daughter out of the former Egyptian Event Champion, the Thee Desperado daughter, Deserree. Dubai Stud had to be content

112 113


AH A j m a n 2 011 - UA E Horse Stud ha dovuto di nuovo accontentarsi del terzo posto con *Marabella KD, un bel tipo equilibrato di fattrice. L’ultima classe della serata ed è stata un vero spettacolo. *Tehama Ballanina, una fattrice appena importata per l'Al Zobair Stud, sembrava un po' stanca ma ha stupito i giudici con la sua testa scolpita. Questa fattrice è stata allevata in Zimbabwe ed è stata scoperta da Emma Maxwell quando era una puledra di un anno, ma ha entusiasmato Emma a tal punto che lei ha comprato anche il padre, *Tehama Na Sidaqa. Una telefonata ad Helen Cawley di Tingrith Arabians nel Regno Unito le assicurò la puledra e, dopo mesi di quarantena, controlli veterinari, ed ancora quarantena, finalmente un anno più tardi è giunta sul suolo britannico. Il suo primo show l’ha incoronata Campionessa ed essa ha continuato con una serie di vittorie in Europa. Poi non è stata presentata per alcuni anni finchè lo Sceicco Abdulla Al Thani se

Yusty F - Class 1A 1° pl Yearling Fillies - O: Ajman Stud (UAE)

I Arabian Horse JOURNAL I March / April

with 3rd place again with Marabella KD, a nice balanced type of mare. The final class of the night and it was a beauty that won this class. Tehama Ballanina, a newly imported mare for the Al Zobair stable looked a little tied but amazed the judges with her sculptured head. This mare was bred in Zimbabwe and was discovered by Emma Maxwell as a yearling, she impressed Emma so much that she bought her sire, Tehama Na Sidaqa. A phone call to Helen Cawley of Tingrith Arabians in the Uk secured the filly and after months of quarantine, health checks and more quarantine, she finally a year later landed on British soil. Her first show saw her named champion and continued with wins in Europe. Not having been shown for a few years


l'è accaparrata ed ancora una volta essa ha portato gloria ad un nuovo proprietario. La sua compagna di scuderia, *Australian Fairview Shaklas Sugar and Spice è arrivata seconda dietro di lei. Il figlio del recentemente deceduto *Sanadik El Shaklan ha generato questa fattrice dalle linee classiche, il molte volte Miglior Sire Australiano *SK Shakla Khan. *RS Ghaziya è stata sopravanzata di un soffio per collocarsi quindi al terzo posto, questa è una fattrice meravigliosa di sangue principalmente russo di proprietà dell'Al Aryam Arabians, e la splendida *Meccaa è arruvata quarta in questa classe meravigliosa che elencava ancora molti altri campioni fino in fondo alla classifica. Il secondo giorno lo show ha avuto di nuovo inizio nel pomeriggio ed era la volta dei puledri di far restare a bocca aperta il pubblico che affollava la tribuna coperta, piena di ospiti internazionali. Il vincitore è stato di nuovo l’imbattibile *Wannas

Sheikh Abdulla Al Thani snapped her up and once again she bought glory to a new owner. Her stable mate, the Australian Fair view Shaklas Sugar and Spice was second to her. The recently deceased Sanadik El Shaklan son sires this classic mare, many times Australian leading sire SK Shakla Khan. RS Ghaziya was just pipped for third place, a glorious mare of mainly Russian decent for the Al Aryam Arabians, and the mar vellous Meccaa was 4th in this wonderful class with yet more champions right down to the bottom of the line. The second days showing again star ted in the afternoon and it was the turn of the colts to wow the packed grandstand filled with international guests. The winner went again to the undefeated Wannas Al

Al Aryam Salma - Class 1B 1° pl Yearling Fillies - O: Al Aryam Arabians (UAE)

114 115


AH A j m a n 2 011 - UA E

Lutfina AA - Class 2 1° pl 2 Years Old Fillies - O: Ajman Stud (UAE)

Al Zobair, un puledro baio carismatico fatto della stessa pasta del suo famoso padre, *Marajj. Questo puledro ha un'aspetto regale quando si mette in posa ed ha mostrato un trotto facile e rilassato nel Ring. Secondo posto all'esplosivo *Al Aryam Khalis, un sauro estremamente armonioso generato da *Ruger AMW. Questa giovane stella in crescita balzava ovunque nel ring e,benché in effetti non si è piazzato rimanendo fermo, ha chiaramente mostrato a tutti gli astanti le sue qualità. *Sh-hab Al Hawajer si è classificato terzo, un altro erede di *Marajj di proprietà del Dr Ghanem AlHajri, ed infine *Al Aryam Galal è giunto 4°, figlio di *Ruger AMW, dopo uno spareggio con il terzo classificato, entrambi provenienti dalla scuderia Al Aryam in questa classe enorme.

I Arabian Horse JOURNAL I March / April

Zobair. A charismatic bay colt in the same mould as his famous sire, Marajj. This colt has a regal look when put into his pose and trotted in an easy fashion around the ring. Second went to the explosive Al Aryam Khalis, an ultra smooth chestnut sired by Ruger AMW. This young star in the making bounced around the ring and whilst he did not freeze in his pose, he clearly showed all to see that he had nothing to hide. Sh-hab Al Hawajer came third, another by Marajj for new owner Dr Ghanem AlHajri and Al Aryam Galal 4th, another by Ruger AMW, both tying on points for the Al Aryam stable in this huge class.


Al Aryam Suhayla - Class 3 1° pl 3 Years Old Fillies - O: Al Aryam Arabians (UAE)

I puledri di due anni sono poi entrati sbuffando nel ring ed a ricevere il voto vincente è stato *AJ Kafi, un figlio di *WH Justice piuttosto curvaceo ma di una bellezza vistosa dello Sceicco Humaid Bin Khalid Al Nuaimi, che ha battuto *AJ Darass, un figlio di *Marajj imponente ed alto. *Aj Safir, un figlio di *Vervaldee e della grande fattrice *Siberia SA, si è dovuto accontentare del terzo posto, pur avendo ricevuto ottimi punteggi per tipo e testa e collo, penalizzato dai suoi 14 in gambe. *AJ Darajj, del sig Ahmed Hamad ALMusafri, suo nuovo proprietario, ha sbaragliato la concorrenza nella classe dei puledri di 3-anni, vincendo l'ultima delle classi junior. Questo bel puledro entusiasma sempre il pannello giudicante negli show con il suo aspetto “di cavallo che sta' in un quadrato”.

The two-year-old colts snorted into the ring and it was AJ Kafi that got the winning vote, a very curvy but flamboyant son of WH Justice, for Sheikh Humaid Bin Khalid Al Nuaimi, he just beat AJ Darass a tall imposing Marajj son into second place. Aj Safir, a Ver valdee son out of the great producing Siberia SA, he had to be content with 3rd place, though gaining high type and head and neck marks, his 14 for legs let him down. AJ Darajj for new owner Ahmed Hamad ALMusafri beat off the competition in the three year old colts to win the last of the junior classes. This pretty colt always impresses the judging panel at shows with his

116 117


AH A j m a n 2 011 - UA E Generato da *AS Natsir Apal, sua madre è la divina *Bint Deladiva. *Siraj Al Sraya si è classificato secondo per il proprietario Khalid Abdulrahman Al Muhairi. Un puledro equilibrato e forte, uno dei pochi generati dallo stallone vinci-tutto *Escape Ibn Navaronne a raggiungere il successo nello showring. *Al Aryam Samed, di proprietà di Ali Ghanem Al Mazroui, si è classificato terzo, uno spettacolare baio Ms. Ursula and Willy Poth

Salwa Al Zobair - Class 4 1° pl 4-7 Years Old Mares - O: Shaikha Nour Khalid Abdulla M. Althani (UAE)

I Arabian Horse JOURNAL I March / April

four-squared look of days gone by. Sired by AS Natsir Apal, he dam is the divine Bint Deladiva. Siraj Al Sraya came second for Khalid Abdulrahman Al Muhairi. A strong balanced colt, one of the few sired by all conquering stallion Escape Ibn Navaronne to make it into the show ring. Al Aryam Samed for Ali Ghanem Al Mazroui came third, an impressive mahogany


Tehama Ballalina - Class 5 1째 pl 8 Years Old and Older Mares - O: HE Sheikh Abdullah bin Mohammed Al Thani (UAE)

color mogano generato da *Pershahn Al Jamaal e da una figlia di *Asfour. La classe degli stalloni junior ha indotto gli spettatori a esultare eccitati nei loro posti, mentre aspettavano col fiato sospeso il ritorno del passato Campione del Mondo e Sire supremo, il figlio di *Marwan Al Shaqab, *Marajj. Questo bellissimo stallone baio ha una

bay sired by Pershahn Al Jamaal out of an Asfour daughter. The junior stallion class had everyone jumping in their seats, as with baited breathe they waited for the return of past world champion and super sire, the Marwan Al Shaqab son, Marajj. This beautiful bay stallion has a head

Judges

118 119


AH A j m a n 2 011 - UA E

Wannas Al Zobair - Class 6 1째 pl Yearling Colts - O: HE Sheikh Abdullah bin Mohammed Al Thani (UAE)

AJ Darajj - Class 8 1째 pl 3 Years Old Colts - O: Ahmed Hamad Musabeh Khalfan Almusafri (UAE)

I Arabian Horse JOURNAL I March / April


AJ Kafi - Class 7 1° pl 2 Years Old Colts - O: Sheikh Humaid Bin Khaled Al Nuaimi (UAE)

testa e un collo da sogno e sa fermarsi come una statua di fronte al pubblico plaudente. Il suo impennarsi, ormai un marchio di fabbrica, è stato ancora una volta evidente ed il suo trainer ha preteso il tipo di performance che ha permesso a questo giovane stallone di essere sempre coperto di ghirlande. Esso ha infatti ottenuto il punteggio più alto dello show con 92,7 per il suo proprietario lo Sceicco Mohammed bin Saoud Al Qassimi dell'Al Bidayer Stud. L'Ajman Stud è giunta seconda con 92 punti con ancora un altro dei figli di *WH Justice, *Azeem Ibn Giustizia. Uno stallone bianco generato dalla sorella di *FS Bengali, non ha il collo tipico di WH Justice. Un grande applauso ha salutato il terzo posto del Diamante Nero del Golfo, *Antarr col punteggio

and neck that dreams are made of and froze statue like in front of a cheering audience. His trademark rearing was still evident and it was said that this was a training show but his handler none the less demanded a look that has kept this young stallion shrouded in garlands. He notched up the highest points of show with 92.7 for his owner Sheikh Mohammed Saoud Al Qassimi of the Al Bidayer stud. Ajman stud was second with 92 points with yet another one of his WH Justice sons, Azeem Ibn Justice. A leggy white stallion out of FS Bengali’s sister, he didn’t have the typical Justice neck. Third to rapturous applause was the Black Dia-

120 121


AH A j m a n 2 011 - UA E

Marajj - Class 9 1° pl 4-7 Years Old Stallions - O: Sheikh Mohammed Bin Saud Al Qasimi (UAE)

di 91,7, di proprietà della Al Aryam Arabians. Con la sua miglior performance di sempre, questo bel cavallo favorito della folla è maturato ed è diventato più raffinato con l’età. Uno dei primi figli di *Enzo, questo stallone ha fatto tanto nella sua breve vita ed è solamente ora che noi stiamo vedendo il suo pieno valore. L’ultima classe è stata vinta da *JJ Charismatico, un stallone estremamente alto con lunghe gambe che ha fatto molto bene da puledro. Generato da *JJ Magnum Senior, lui ha il collo ed il portamento che hanno reso famoso *Magnum Psyche, magari non la miglior combinazione di attributi, ma uno stallone molto piacevole in ogni modo per l'Ajman Stud. *Maha Al Zobair è arrivato secondo ma molto vicino; uno stallone bianco perlaceo generato da *Ashaal Al Rayyan, questo esemplare ha un aspetto da fiaba con criniera e coda lunghe e fluenti, ed è stato costantemente tra i premiati per molti anni. Campionato Puledre Oro a *Lutfina AA a sorpresa per tutti quelli che si aspettavano che vincesse la medaglia *Al Aryam Suhayla che si è

I Arabian Horse JOURNAL I March / April

mond of the gulf, Al Aryam Arabians, Antarr on 91.7. Looking better than ever before, this crowds favourite had matured and refined out with age. One of the first Enzo’s to be born, this stallion has done so much in his short life and it’s only now that we are seeing his full prowess. The final class was won by JJ Charismatico, an extremely tall and leggy stallion that did well as a youngster. Sired by JJ Senior Magnum, he has that famed Magnum Psyche neck and carriage and not the best set of attributes but a very pleasing stallion all the same for the Ajman stud. Maha Al Zobair was a close second; a pearly white stallion sired by Ashaal Al Rayyan, this stallion has a fairytale look about him with long flowing mane and tail, and has been consistent in the prizes for many years. Junior Female Champion Gold- Lutfina AA came as somewhat as a surprise to


dovuta accontentare dell'Argento. Il Bronzo è andato a *Mayasah Al Bidayer. Campionato Fattrici Oro a *Tehama Ballanina il cui tipo le ha dato la vittoria su *Salwa Al Zobair - Argento - e *Kahielat Khalid - Bronzo -. Campionato Puledri Oro a *Wannas Al Zobair, Argento ad *AJ Kafi e Bronzo per *AJ Darass. Campionato Stalloni Oro all'unico campione unanime dello show, *Marajj, l'Argento per *Azeem Ibn Justice e Bronzo per *JJ Charismatico. E così infine l'ultimo dei sensazionali fuochi d’artificio è stato ingoiato dal luminescente cielo serale ed ai Campioni sono state consegnate le loro ghirlande coperte di rose. Abbiamo lasciato l'Ajman Show in un'atmosfera di festa; da uomo di grande stile, lo Sceicco Ammar sa bene come entusiasmare il suo pubblico.

all who all expected the Silver and Al Aryam Suhayla to win. Bronze went to Mayasah Al Bidayer. Senior Female Champion Gold- Tehama Ballanina whose type won over Salwa Al Zobair for Silver and bronze for Kahielat Khalid Junior Male Champion Gold- Wannas Al Zobair, silver AJ Kafi with AJ Darass for Bronze. Senior Male Champion Gold- the only unanimous champion of the show, Marajj, Silver Azeem Ibn Justice, Bronze JJ Charismatico. As the last of the sensational fireworks were swallowed up into the clear night sky and the champions were awarded their rose covered garlands. It was like a festive atmosphere that you left the Ajman show with, Sheikh Ammar in true style sure knows how to impress.

JJ Carismatico - Class 10 1° pl 8 Years Old and Older Stallions - O: Ajman Stud (UAE)

122 123


AH A j m a n 2 011 - UA E

Championship Fillies

GOLD MEDAL • Lutfina AA - O: Ajman Stud (UAE)

SILVER MEDAL • Al Aryam Suhayla O: Al Aryam Arabians (UAE)

I Arabian Horse JOURNAL I March / April

BRONZE MEDAL • Mayasah Al Bidayer O: Sheikh Mohammed Bin Saud Al Qasimi (UAE)


Championship Colts

GOLD MEDAL • Wannas Al Zobair O: HE Sheikh Abdullah bin Mohammed Al Thani (UAE)

SILVER MEDAL • AJ Kafi O: Sheikh Humaid Bin Khaled Al Nuaimi (UAE)

BRONZE MEDAL • AJ Darass O: Mohammed Eissa Khalifa Bushehab Alsuwaidi (UAE)

124 125


AH A j m a n 2 011 - UA E

Championship Mares

GOLD MEDAL • Tehama Ballalina - O: HE Sheikh Abdullah bin Mohammed Al Thani (UAE)

SILVER MEDAL • Salwa Al Zobair O: Shaikha Nour Khalid Abdulla M. Althani (UAE)

I Arabian Horse JOURNAL I March / April

BRONZE MEDAL • Kahielat Khalid O: Sheikh Mohammed Bin Saud Al Qasimi (UAE)


Championship Stallions

GOLD MEDAL • Marajj - O: Sheikh Mohammed Bin Saud Al Qasimi (UAE)

SILVER MEDAL • Azeem Ibn Justice O: Ajman Stud (UAE)

BRONZE MEDAL • JJ Carismatico - O: Ajman Stud (UAE)

126 127


I Arabian Horse JOURNAL I March / April


I Arabian Horse JOURNAL I March / April


131 131


AH B M A r a b i a n s

di

M ichele B oscarino

PSA Story

AllevamentoBM Arabians

breeding photos by Francesca Torazza

La nostra passione per il purosangue Arabo ha avuto inizio 11 anni fa, quando iniziammo a seguire show di morfologia rimanendo incantati dalla bellezza di questo splendido esemplare. Al momento fummo attratti dalle linee russe ed è quella che, tuttora, ci appassiona. Per questo, insieme a mia moglie decidemmo di acquistare una fattrice per il nostro “nuovo” allevamento. In quegli anni visitavamo spesso l’allevamento “La Gabanina” ad Agrate Conturbia, nella nostra zona, dove allevavano cavalli arabi di altissima qualità. Un giorno visitando l’allevamento insieme a mia moglie, mentre giravamo tra i box, rimanemmo incantati dal fascino di una

I Arabian Horse JOURNAL I March / April

La nostra passione per il purosangue Arabo ha avuto inizio 11 anni fa, quando iniziammo a seguire show di morfologia rimanendo incantati dalla bellezza di questo splendido esemplare. Al momento fummo attratti dalle linee russe ed è quella che, tuttora, ci appassiona. Per questo, insieme a mia moglie decidemmo di acquistare una fattrice per il nostro “nuovo” allevamento. In quegli anni visitavamo spesso l’allevamento “La Gabanina” ad Agrate Conturbia, nella nostra zona, dove allevavano cavalli arabi di altissima qualità. Un giorno visitando l’allevamento insieme a mia moglie, mentre giravamo tra i box, rimanemmo incantati dal fascino di una


Palawan (Padrons Ghibli x Petrena) and Andrea Boscarino

splendida puledra di nome *Palawan, aveva una testa a dir poco impressionante. Era una figlia di *Padron’s Ghibli x *Petrena, ce la guardammo e riguardammo e quasi non riuscivamo a venir via tanto eravamo presi. Ogni giorno che passava ci veniva sempre più la tentazione di acquistare quella puledra così bella. Dopo giorni di dubbi e trattative, Palawan divenne di nostra proprietà. Dal giorno che l’abbiamo portata a casa il nostro amore per il cavallo arabo divenne passione assoluta. Ad un anno dall’acquisto decidemmo di portarla in traning presso Gilberto Oberti che la presentò a Bienno, nel 2000. Si classificò prima nella categoria, vinse il titolo di campionessa puledre e il Best in Show.

splendida puledra di nome *Palawan, aveva una testa a dir poco impressionante. Era una figlia di *Padron’s Ghibli x *Petrena, ce la guardammo e riguardammo e quasi non riuscivamo a venir via tanto eravamo presi. Ogni giorno che passava ci veniva sempre più la tentazione di acquistare quella puledra così bella. Dopo giorni di dubbi e trattative, Palawan divenne di nostra proprietà. Dal giorno che l’abbiamo portata a casa il nostro amore per il cavallo arabo divenne passione assoluta. Ad un anno dall’acquisto decidemmo di portarla in traning presso Gilberto Oberti che la presentò a Bienno, nel 2000. Si classificò prima nella categoria, vinse il titolo di campionessa puledre e il Best in Show.

132 133


AH B M A r a b i a n s

BM Justine (WH Justice x Palawan) Mare 2006

Palawan (Padrons Ghibli x Petrena) Mare 1999

I Arabian Horse JOURNAL I March / April

di

M ichele B oscarino Inutile dirvi la grande felicità per il nostro allevamento alla prima esperienza in show. Dopo un mese partecipò al campionato italiano dove si piazzò quarta sempre presentata da “Gilberto Oberti” mentre terzo si classificò al concorso Rogoredo, un classe B, presentata da “Roberto Zaniboni”. Intanto si avvicinava ai 3 anni di età, a breve avrebbe cominciato la sua carriera da riproduttrice. In quel periodo cominciammo a seguire anche alcuni show all’estero, trovandoci alla Coppa delle Nazioni di Aachen, ci imbattemmo in un puledro che, affacciandosi dal suo box, ci lasciò a bocca aperta da quanto era bello.Subito pensammo: “questo sarà lo stallone che daremo alla nostra Palawan!”. In un primo momento ci era sembrato essere una femmina, aveva una testa così ingentilita e bella che siamo rimasti senza fiato. Cercando il suo proprietario, Thierry Kerjean, chiedemmo tutte le informazioni su questo cavallo, oggi grande Campione in riproduzione e in morfologia. Era *WH Justice. Rivedendolo 2 anni fa a Menton quasi ci vennero le lacrime dall’emozione. Così è nata anche la grande amicizia con Thierry e Cathrine e l’allora piccolo Thomas che si cimentava nei giochi insieme ad Angelo e Andrea, allora piccoli anche loro, mentre noi ci perdevamo via a parlare di questi splendidi esemplari.

Inutile dirvi la grande felicità per il nostro allevamento alla prima esperienza in show. Dopo un mese partecipò al campionato italiano dove si piazzò quarta sempre presentata da “Gilberto Oberti” mentre terzo si classificò al concorso Rogoredo, un classe B, presentata da “Roberto Zaniboni”. Intanto si avvicinava ai 3 anni di età, a breve avrebbe cominciato la sua carriera da riproduttrice. In quel periodo cominciammo a seguire anche alcuni show all’estero, trovandoci alla Coppa delle Nazioni di Aachen, ci imbattemmo in un puledro che, affacciandosi dal suo box, ci lasciò a bocca aperta da quanto era bello.Subito pensammo: “questo sarà lo stallone che daremo alla nostra Palawan!”. In un primo momento ci era sembrato essere una femmina, aveva una testa così ingentilita e bella che siamo rimasti senza fiato. Cercando il suo proprietario, Thierry Kerjean, chiedemmo tutte le informazioni su questo cavallo, oggi grande Campione in riproduzione e in morfologia. Era *WH Justice. Rivedendolo 2 anni fa a Menton quasi ci vennero le lacrime dall’emozione. Così è nata anche la grande amicizia con Thierry e Cathrine e l’allora piccolo Thomas che si cimentava nei giochi insieme ad Angelo e Andrea, allora piccoli anche loro, mentre noi ci perdevamo via a parlare di questi splendidi esemplari.


Decidemmo di acquistare la monta di *Wh Justice. Ricordo ancora adesso che dopo aver fecondato *Palawan, più passava il tempo e più eravamo curiosi di quello che poteva venir fuori da due soggetti così belli. Arrivò finalmente la data del parto, il 22 febbraio 2003 nacque *Panarea by Palawan. Abbiamo guardato in faccia Thierry e Cathrine e subito abbiamo capito che era nato qualcosa di speciale. Nei giorni successivi c’era sempre un via vai di gente che veniva a visitare le nostre scuderie e questa splendida puledra. A due mesi cominciarono le richieste di acquisto, intanto lei era iscritta per partecipare da Futurity al concorso di Rogoredo dove si è classificata seconda e, successivamente venduta. A due anni

Decidemmo di acquistare la monta di *Wh Justice. Ricordo ancora adesso che dopo aver fecondato *Palawan, più passava il tempo e più eravamo curiosi di quello che poteva venir fuori da due soggetti così belli. Arrivò finalmente la data del parto, il 22 febbraio 2003 nacque *Panarea by Palawan. Abbiamo guardato in faccia Thierry e Cathrine e subito abbiamo capito che era nato qualcosa di speciale. Nei giorni successivi c’era sempre un via vai di gente che veniva a visitare le nostre scuderie e questa splendida puledra. A due mesi cominciarono le richieste di acquisto, intanto lei era iscritta per partecipare da Futurity al concorso di Rogoredo dove si è classificata seconda e, successivamente venduta. A due anni

Akira Moniscione (WH Justice x Armonia) Colt 2011 by Ajman Moniscione

è stata acquistata da Sheik Ammar bin Humaid bin Rashid Al Nuaimi (UAE) - Ajman Stud - e da li è iniziata l’ascesa a livello europeo e nel 2008 è divenuta Riserva campionessa del mondo a Parigi, inutile dirvi che soddisfazione incredibile sia stata per L’Arabians BM Stud. Nel 2005 un altro prodotto é nato nell’allevamento, dallo stesso incrocio, *BM Justine, sorella di Panarea By Palawam, bellissima puledra grigia di grande fascino, eleganza e movimento. A metà anno nascerà un suo prodotto dallo stallone *Stival e, a seguire, la faremo gareggiare nei successivi concorsi di morfologia. Altra perla dell’allevamento BM Stud è

è stata acquistata da Sheik Ammar bin Humaid bin Rashid Al Nuaimi (UAE) - Ajman Stud - e da li è iniziata l’ascesa a livello europeo e nel 2008 è divenuta Riserva campionessa del mondo a Parigi, inutile dirvi che soddisfazione incredibile sia stata per L’Arabians BM Stud. Nel 2005 un altro prodotto é nato nell’allevamento, dallo stesso incrocio, *BM Justine, sorella di Panarea By Palawam, bellissima puledra grigia di grande fascino, eleganza e movimento. A metà anno nascerà un suo prodotto dallo stallone *Stival e, a seguire, la faremo gareggiare nei successivi concorsi di morfologia. Altra perla dell’allevamento BM Stud è

134 135


AH B M A r a b i a n s

di

M ichele B oscarino

Akira Moniscione, da *Wh Justice x *Armonia, acquistata nell’azienda Agricola del sig. Giancarlo Buzzi nel 2005: Ha vinto diversi titoli in show tra cui due titoli di campionessa e Best in Show a Boario Terme e campionessa fattrici a Baden Baden nel 2009. Queste due grandi fattrici ci hanno regalato tanta soddisfazione in riproduzione e in show. *Akira ha dato una splendida puledra da El Kenion nel 2008, *Andorah BM, che quest’anno comincerà la carriera riproduttiva, stiamo già pensando ad uno stallone idoneo per lei. Un mese fa, sempre da *Akira Moniscione x Ajman Moniscione, è nato *Ahlaaman BM con una testa a dir poco impressionante. Lo stesso Giancarlo Buzzi e la moglie Rosanna sono rimasti impressionati alla nascita di questo puledro. Vedremo in show anche lui in questo 2011, speriamo sappia regalarci soddisfazioni in show e, magari, un roseo futuro come stallone da riproduzione per il nostro allevamento, d’altra parte un maschio bello ci vuole!! Che dire di più dopo questa presentazione. Siamo contenti di aver conosciuto in questi anni tantissime persone del mondo del cavallo Arabo. La cosa più

View breeding BM Arabians

bella di tutto questo è che, i nostri due figli Angelo e Andrea, amano il cavallo Arabo più della loro vita! Andrea ogni giorno si cimenta nella gestione dell’allevamento dei puledri e della sua pony BA Nuvola che da pochi giorni ha dato alla luce un bellissimo piccolino, ma la passione è talmente grande che con il cavallo ha un approccio impressionante. Lui mette un cavallo in stending come fosse una statuina, ed è amato da tutti i gio-

I Arabian Horse JOURNAL I March / April

Akira Moniscione, da *Wh Justice x *Armonia, acquistata nell’azienda Agricola del sig. Giancarlo Buzzi nel 2005: Ha vinto diversi titoli in show tra cui due titoli di campionessa e Best in Show a Boario Terme e campionessa fattrici a Baden Baden nel 2009. Queste due grandi fattrici ci hanno regalato tanta soddisfazione in riproduzione e in show. *Akira ha dato una splendida puledra da El Kenion nel 2008, *Andorah BM, che quest’anno comincerà la carriera riproduttiva, stiamo già pensando ad uno stallone idoneo per lei. Un mese fa, sempre da *Akira Moniscione x Ajman Moniscione, è nato *Ahlaaman BM con una testa a dir poco impressionante. Lo stesso Giancarlo Buzzi e la moglie Rosanna sono rimasti impressionati alla nascita di questo puledro. Vedremo in show anche lui in questo 2011, speriamo sappia regalarci soddisfazioni in show e, magari, un roseo futuro come stallone da riproduzione per il nostro allevamento, d’altra parte un maschio bello ci vuole!! Che dire di più dopo questa presentazione. Siamo contenti di aver conosciuto in questi anni tantissime persone del mondo del cavallo Arabo. La cosa più

View stables

bella di tutto questo è che, i nostri due figli Angelo e Andrea, amano il cavallo Arabo più della loro vita! Andrea ogni giorno si cimenta nella gestione dell’allevamento dei puledri e della sua pony BA Nuvola che da pochi giorni ha dato alla luce un bellissimo piccolino, ma la passione è talmente grande che con il cavallo ha un approccio impressionante. Lui mette un cavallo in stending come fosse una statuina, ed è amato da tutti i gio-


vani handler dei concorsi di morfologia. Chiede sempre a tutti consigli, quando vede fare il lavoro su un cavallo, per cercare di imparare e tutti lo amano per la sua simpatia, ricordo che Andrea ha solo 11 anni. Anche Angelo è un grande appassionato del cavallo Arabo ma lui sogna di diventare giudice, già segue i concorsi di morfologia aiutando Mirjam nei punteggi e tutto lo staff Anica, infatti da un anno ha deciso di seguire una scuola di inglese valida a livello internazionale che lo aiuterà a realizzare il suo sogno di giudice per il futuro. Ci auguriamo con la nostra famiglia di allevare sempre al meglio soggetti di alto livello e speriamo di mantenere sempre un rapporto cordiale con tutti quelli che come noi amano il cavallo Arabo.

vani handler dei concorsi di morfologia. Chiede sempre a tutti consigli, quando vede fare il lavoro su un cavallo, per cercare di imparare e tutti lo amano per la sua simpatia, ricordo che Andrea ha solo 11 anni. Anche Angelo è un grande appassionato del cavallo Arabo ma lui sogna di diventare giudice, già segue i concorsi di morfologia aiutando Mirjam nei punteggi e tutto lo staff Anica, infatti da un anno ha deciso di seguire una scuola di inglese valida a livello internazionale che lo aiuterà a realizzare il suo sogno di giudice per il futuro. Ci auguriamo con la nostra famiglia di allevare sempre al meglio soggetti di alto livello e speriamo di mantenere sempre un rapporto cordiale con tutti quelli che come noi amano il cavallo Arabo.

BM Justine and the future Handler Andrea Boscarino

Andrea and BA Nuvola

On the left Angelo, Lina, Andrea and Michele Boscarino

Andrea and BA Nuvola’s colt

136 137


I Arabian Horse JOURNAL I March / April


141 141


I Arabian Horse JOURNAL I March / April


143 143


I Arabian Horse JOURNAL I March / April


145 145


I Arabian Horse JOURNAL I March / April


147 147


AH A u d i E n d u r a n c e T e a m - V e ro n a UEET si evolve e cresce attraverso un’intesa a largo raggio con la casa automobilista tedesca

The Audi Endurance Team is born Esordio agonistico a Dubai per Gianluca Laliscia e il cavaliere veneto James Coppini VERONA – Dall’esaltante scoperta di condividere gli stessi obiettivi e la stessa filosofia sportiva,Audi Italia e Umbria Endurance Equestrian Team hanno siglato un accordo destinato a lasciare il segno nel mondo dell’endurance equestre. E’ nato l’Audi Endurance Team, una squadra che punta a confermare e, se possibile, migliorare quanto di buono prodotto dal 1989 a questa parte da una scuderia che con i propri cavalieri ha all’attivo un Campionato del mondo, due Campionati italiani, due Coppe Italia, oltre duecento partecipazioni a gare internazionali di alto livello e 25 convocazioni in maglia azzurra. L’abbinamento siglato fra Audi e UEET va comunque al di là dei meri aspetti sportivi e trae la propria forza dai valori che l’endurance equestre è in grado di comunicare e regalare sia ai suoi

VERONA – From the exciting discovery of actually sharing the same objectives and sport philosophy, Audi Italia and Umbria Endurance Equestrian Team have signed an agreement destined to leave its mark in the world of equestrian endurance. The Audi Endurance Team was thus born, aiming to confirm and if possible improve what good has been achieved since 1989 by a Stable that through its rider has to its credit: a World Championship, two Italian Championships, two Italia Cups, attendance to over two hundred international competitions of high level, and 25 selections to the National Team. The match just signed by Audi and UEET in any case goes beyond the mere sport aspects and receives its strength from the values that equestrian endurance is able to communicate and transmit to both its pro-

Coppini, Laliscia , l'ambasciatore italiano negli emirati Giorgio Starace e l'assessore comunale al Patrimonio di Verona, Daniele Polato.

I Arabian Horse JOURNAL I March / April


protagonisti che al crescente numero di appassionati che segue le gare: quelli dell’endurance sono percorsi impegnativi, proprio come gli scenari e le condizioni che nel massimo rispetto della natura sono in grado di affrontare le auto della casa di Ingolstadt. Scenari, percorsi e sfide che vengono vissute a tutte le latitudini, come globali e mondiali sono i palcoscenici sui quali si sta proponendo uno sport – l’endurance appunto – in costante espansione: a fronte delle sole 4 gare organizzate a livello mondiale nel 1982 si è passati alle 799 andate in scena nel 2010. Forte di queste certezze, l’Audi Endurance Team si presenta ulteriormente potenziato con una struttura agonistico-sportiva che ha a capo il chairman James Coppini e il first rider Gianluca

James Coppini e Gianluca Laliscia.

tagonists and to the growing numbers of aficionados following the competitions: the endurance paths are very demanding, just as difficult as the conditions and the scenery the cars from Ingolstadt are able to face, even while exerting maximum respect of Nature. Sceneries, paths and challenges experienced at any latitude, just as global and worldwide are the stages on which this sport – endurance, precisely – is proposing itself and achieving continuous expansion: from the just 4 world-level competitions organized in 1982 we arrived to the 799 events staged in 2010. On the basis of such certainties, the Audi Endurance Team comes to the fore further strengthened, with a sport and competition structure headed by the chairman James Coppini and first rider Gianluca Laliscia, supported in its adventure by a numerous group

Gianluca Laliscia a dubai alla vigilia della HH President of United Arab emirates Endurance Cup dei giorni scorsi.

148 149


AH A u d i E n d u r a n c e T e a m - V e ro n a

Gianluca Laliscia (a destra) durante la fase preparatoria alla gara

Laliscia e con un nutrito gruppo di aziende che lo affiancherà nella propria avventura: Fieracavalli (main sponsor); FM Italia, Leaderform e Prestige Italia (official sponsor); Class horse tv (media partner); Dubai Equestrian Club e Allevamento di Gallura (partner); Kep Italia, Q&A Travel e Bockmann (official supplier). A sottolineare con forza le rinnovate sinergie con gli Emirati Arabi Uniti e con la struttura sportiva di Sheikh Mohammed bin Rashid Al Maktoum, vice presidente e primo ministro degli Emirati nonché governatore di Dubai, la prima uscita ufficiale dell’Audi Endurance Team è stata programmata proprio a Dubai. L’appuntamento del 5 febbraio, ha visto Gianluca Laliscia e James Coppini impegnati nella Sheikh Maktoum bin Hamdan Al Maktoum Challenge sulla distanza dei 120 chilometri. La gara dello storico capitano UEET e dell'esperto cavaliere di Peschiera del Garda è stata anche l’occasione per cementare e sviluppare tutta una serie di sinergie già in atto con Dubai e con gli Emirati; anche un gruppo di imprenditori veneti hanno, non a caso, preso parte alla spedizione.

I Arabian Horse JOURNAL I March / April

of Companies: Fieracavalli (main sponsor); Fm Italia, Leaderform and Prestige Italia (official sponsor); Class Horse TV (media partner); Dubai Equestrian Club and Allevamento di Gallura (partner); Kep Italia, Kep Italia, Q&A and Bockmann (official supplier). In order to strongly emphasize the renewed synergies with the United Arab Emirates and with the sport structure headed by H.E. the Sheikh Mohammed bin Rashid Al Maktoum, Vice-President and Prime Minister of the Emirates as well as Governor of Dubai , the first official sortie of the Audi Endurance Team has been programmed exactly in Dubai. The appointment of Saturday 5 February, has seen Gianluca Laliscia and James Coppini run the Sheikh Maktoum bin Hamdan Al Maktoum Challenge over the distance of 120 km. The competition that has seen the historical captain of UEET and the very experienced rider from Peschiera del Garda was also the occasion to cement and at the same time develop a whole series of synergies already in course with Dubai and the Emirates; it is not by chance in fact that a group of entrepreneurs from Veneto took part of the “expedition”.


Gianluca Laliscia a Dubai durante una fase della gara a Dubai

150 151


I Arabian Horse JOURNAL I March / April


153 153


I Arabian Horse JOURNAL I March / April


155 155


I Arabian Horse JOURNAL I March / April


157 157


I Arabian Horse JOURNAL I March / April


159 159


I Arabian Horse JOURNAL I March / April


161 161


I Arabian Horse JOURNAL I March / April


163 163


I Arabian Horse JOURNAL I March / April


165 165


AH E n d u r a n c e - F r a n c e

Endurance

made in " "

Francès By Philippe Noël photos by Catherine Noël, Brigitte Huard and Philippe Noel

L'Endurance francese, per via della sua storia e della geografia delle sue gare, occupa ancora una posizione speciale nel circuito internazionale. Nei dieci anni passati, tuttavia, la disciplina si è evoluta verso una dimensione più globale, mondiale, grazie all'ingresso, nelle sue fila, di nazioni nuove, eventi nuovi e cavalieri nuovi. Una naturale evoluzione che Jean-Philippe Frances - che a 35 anni può considerarsi un cavaliere emblematico in tutta Europa - analizza con estrema attenzione, molto senno del poi ed una certa dose di giudizio critico. Forse proprio perché è durante questa ultima decade che Jean-Philippe ha vinto tutto quello che si potesse vincere... Due volte Campione di Francia (Landivisiau nel 1997 e Ribiers nel 2006). Due volte Campione d'Europa-di squadra a Roma, 1997, ed individuale a Barroca d'Alva (Portogallo), 2007. Campione del Mondo a squadre

I Arabian Horse JOURNAL I March / April

French Endurance riding, by its history and by the geography of its races, still occupies a special position on the international circuit. Nevertheless, for the past ten years the discipline has been evolving towards a more global, worldwide dimension, where come into its ranks new nations, new events and new riders. A natural evolution that Jean-Philippe Frances, who at 35 already makes figure of an emblematic rider across Europe, analyzes with highly relevant, much hindsight and a dose of critical judgment. Maybe precisely because it is during this last decade that Jean-Philippe won everything that can gain... Double champion of France (Landivisiau in 1997 and Ribiers in 2006). Double champion of Europe – by team in Rome, 1997, and individual in Barroca d’Alva (Portugal), 2007. Champion of the World by team du-


BH With Hanaba du Bois, Compiègne 2010

durante il World Equestrian Games (WEG) di Jerez (Spagna), 2002. Un elenco di premi eloquente di cui Jean-Philippe è abbastanza consapevole da pensare già alla prossima decade… «Negli anni a venire, vorrei concentrarmi in termini che sono più coerenti con quello che piace a me-cioè privilegiare il piacere di cavalcare affinchè questo aumenti… Continuare a vincere, ma scegliendo i miei cavalli, la qualità di corse, e non fare come all'inizio della mia carriera quando correvo tutte le corse previste dal calendario! Ed infine, visto che per me ora è un piacere camminare - esperienza per me nuova - vorrei sostenere altri cavalieri, in particolare il mio socio». Tuttavia, alla fine del 2010, dopo la sua vittoria al CEIO * * * di Compiègne, il cavaliere si è classificato quarto al World Equestrian Games in Lexington, (Kentucky-Stati Uniti), die-

ring the World Equestrian Games (WEG) of Jerez (Spain), 2002. An eloquent prize list of which Jean-Philippe is enough conscious to think about the next decade… « In years to come, I wish to focus on terms which are more consistent with what I like – that is privilege the pleasure to rise… Continue to win, but by choosing my horses, the quality of races, and not make as at the beginning of my career when I was running all races which appeared on the calendar! Finally, as far as I now enjoy walking, what was not previously the case, I would like to support other riders, in particular my partner. » However, at the end of 2010, after his victory on the CEIO*** of Compiègne, the rider finished fourth at the World Equestrian Games in Lexington (Kentucky – USA),

166 167


AH E n d u r a n c e - F r a n c e

PN Rambouillet2010

tro a tre «intoccabili» cavalli dall'UAE. Da sportivo qual' è, Jean-Philippe accetta sorridendo la sua medaglia di cioccolato, anche perché la sua cavalla, Hanaba du Bois, di 15 anni, ha porta via il premio per la Migliore Condizione, un bell'esito della competizione… Ma con sentimenti ambivalenti sulla carriera di questa cavalla "simbolo" fin dal 2006. «Per molto tempo Hanaba ha fatto parte dei cavalli più competitivi nel circuito francese e perfino europeo e mondiale. Ci dice Jean - sono tuttavia deluso perché la cavalla ha dovuto disputare due campionati in condizioni e clima molto particolari: il Campionato del Mondo a Terrenganu [Malesia-2008] ed il Campionato Europeo ad Assisi [Italia-2009] che hanno condizionato il suo ranking internazionale. In altre prove, il Barroca d’Alva, Lexington e Compiegne, lei è stata spesso ben sopra la media. Una piccola delusione perché Hanaba avrebbe avuto il diritto

I Arabian Horse JOURNAL I March / April

just behind three « untouchable » horses from the UAE. Sportsman, Jean-Philippe accepts by smiling his chocolate’s medal. Especially because his mare, Hanaba du Bois, aged 15, takes away the Best Condition prize. For a beautiful release from competition… But with a mixed feeling about the career of this fetish mare since 2006. « For a long time Hanaba has been part of the most competitive horses on the French circuit, even European and worldwide one. I am nevertheless disappointed because the mare had to undergo two championships with very special conditions and climate : the World Championship in Terrenganu [Malaysia – 2008] and the European Championship in Assisi [Italy – 2009], who affected its international league. On other tests, Barroca d’Alva or Lexington, and on big terms as Compiegne, she was often above the average... A small disappointment because Hanaba


BH WEG Lexington with Hanaba du Bois

di vincere medaglie durante le quattro o cinque stagioni nei grandi eventi, cosa che noi non siamo riusciti ad ottenere. Va bene tutto, ma la grinta rimane e non è un caso se JeanLouis Leclerc, allenatore nazionale francese per questi WEG 2010, gli ha permesso di correre da solo. «Dato il mio profilo, il mio modo di correre corro ed il fatto che era l'ultima gara di Hanaba, era anche un mio desiderio l'essere libero, giocare la carta individuale e perciò prendere il massimo dei rischi sulla pista, cosa che non è sempre compatibile con la tattica di una squadra ». Squadra che, a sua volta, si è guadagnata la medaglia d'Argento. Una classifica meritata che ancora lascia Jean-Philippe pensieroso sul principio teorico. «Mi piacerebbe cambiare il modo di classificare nei campionati le squadre , le quali oggi frenano i cavalli in corsa ed i cavalieri, privando il pubblico del vero spettacolo. Noi applichiamo oggi effettivamente un sistema che trat-

was entitled to win medals during four or five seasons in the big events, what we were not able to confirm. » Whatever.The panache stays... And this is not a fate if JeanLouis Leclerc, French national coach for these WEG 2010, let him run alone. « Given my profile, how I run and the fact it was the final term of Hanaba, it was also a wish for me to be free, to play the individual card and therefore to take a maximum of risks on the track – what is not necessarily compatible with a tactical team... » A team which, in turn, gained the silver medal. A deserved ranking which still leaves JeanPhilippe thoughtful on the principle. « I would like to change the way of team ranking in championships – which restrains performing horses, riders, and deprives the public of show. Indeed, today we apply a system that pulls the race downward, where riders run on hold, thinking the other horses

168 169


AH E n d u r a n c e - F r a n c e tiene e rallenta la corsa, in cui i cavalieri corrono al risparmio, sperando che gli altri cavalli possano rompere, dando loro così un guadagno od un beneficio-correndo perciò al di sotto della effettiva capacità dei cavalli. Propongo quindi che la classifica dei campionati sia basata sul cumulo dei tempi dei tre migliori cavalli classificati delle sei coppie dalla stessa nazione. Non più una registrazione preliminare di cavalieri di squadra o individuale, ognuno secondo il suo ranking attuale-o magari secondo le istruzioni dell'allenatore durante la corsa. Solamente i migliori tre di ogni nazione sarebbero presi in considerazione nella classifica, costringendo così ognuno a fare del suo meglio attraverso una strategia necessariamente più dinamica. Un sistema di calcolo rapido che determinerebbe la nazione migliore e non la nazione che è stata in grado di prendere pieno vantaggio dalla delusione di un'altra ma che abbia invece corso sportivamente, cavalcando alla possibilità massima dei suoi cavalli. Un sistema che permetterebbe di livellare verso l'alto i valori in campo, offrendo l'opportunità ad ogni coppi di esprimersi al meglio». Un'idea, questa, che il cavaliere sviluppa mediante l'esempio della squadra tedesca, medaglia di bronzo durante questi ultimi WEG. «La Germania a Lexington ha adottato e seguito le tatti-

CN_Barroca d'Alva, Portugal

I Arabian Horse JOURNAL I March / April

will possibly go to break, and so to gain benefit – therefore running below horses capacity. Then I propose that championships classification relies on cumulative time of the three best horses of the six couples from the same nation. Nomore preliminary registration of riders by team or individual, each according to his current course – or possibly according to the instructions of his coach during the race. Only the top three from each nation would be well taken into account in the ranking, forcing everyone to do his best through a necessarily more dynamic strategy... A scratch calculation system that would determine the best nation, and not the nation which would have been able to take full advantage from disappointment of another one which would have played the game, runing at the maximum possibilities of his horses. A system that would allow to level up the race, and would offer each couple a chance to express himself... » An idea that the rider develops with the example of the German team, bronze medal during these WEG. « Germany, in Lexington, adopted and followed the tactics of a big team – when usually their riders do not respect it… And the result followed. Their selection, established for the


CN_Compiègne, France

che di una grande squadra-mentre di solito i loro cavalieri non le rispettano… Ed il risultato è arrivato. La priorità, stabilita per l'occasione da Sabrina Arnold, è stata data a cavalli che già avevano corso alcuni 160Km ad una certa velocità ed ai cavalieri che sapevano come condurli all'arrivo in condizioni ottimali. Hanno usato molto bene le regole e questo ha funzionato-anche se il cavallo di Sabrina, Beau, che alla fine ha semplicemente eseguito un addestramento, non era nel posto che gli spettava, perché limitato da questa regola dei piazzamenti di squadra…» Per quanto riguarda la coppia Campione del Mondo, Maria Alvarez Ponton dalla Spagna ed il suo d'ora, d'ora in avanti, leggendario Nobby, per Jean-Philippe essi sono esattamente nel posto che gli spettava. «Un cavallo notevole appoggiato da una squadra con risorse e logistica ragguardevoli "Emirati Arabi" ed un cavaliere che ha il senso della corsa ed un controllo perfetto del soggetto: ne è risultato un binomio imbattibile. Nobby è l'Attila dell'Endurance! ». Ma se Hanaba du Bois è andata in pensione, Jean-Philippe Frances non ha fatto altrettanto e guarda alle due prossime scadenze più importanti, anche se intende sceglierne solamente una al momento: il Campionato Europeo a Florac ,Francia, quest'anno ed il

occasion by Sabrina [Arnold], was given to horses which had already raced some 160Km with a certain speed, and which riders knew how to lead on arrival in optimal conditions. They used very well the regulation and it worked – even if Sabrina’s horse, Beau, which finally made a training course, was not at its place, exactly restrained by this regulation of team ranking… » As for the World champion couple, Spain’s Maria Alvarez Ponton and her henceforth legendary Nobby, he is, for Jean-Philippe, totally at his place. « An outstanding horse doubled by a team with very important resources and logistics (from the Emirates) and by a rider who has the sense of the race and a perfect control of the subject : that gives an untouchable opponent… Nobby is the Totilas of Endurance riding! » As what to be a rider does not forbid meaning of the phrase… But if Hanaba du Bois retired, Jean-Philippe Frances did not, and looks towards two major terms – even if it means choosing only one at the deliberate moment : the European Championship, in Florac (France) this year, and the World Championship, organized by Sheikh Mohammed Al Maktoum

170 171


AH E n d u r a n c e - F r a n c e Campionato del Mondo, organizzato dallo Sceicco Mohammed Al Maktoum a Londra durante i Giochi Olimpici 2012. «Florac non rappresenta l'obiettivo della mia stagione-come potrebbe essere il Kentucky o i Campionati Europei in Italia, dove gareggiavo da campione uscente-. Chiaramente, se a quel punto ho un cavallo che corrisponde alla corsa da disputare, andrò con piacere, anche perchè questo sarà il primo campionato con il nostro nuovo allenatore Bénédicte Émond-Bon. Ma non forzerò il destino, così se il programma di addestramento non mi va bene o se penso che sia un rischio per il cavallo, non andrò e mi focalizzerò soprattutto sul Campionato del Mondo nel 2012», e viso che senza Hanaba non ha più un cavallo d’eccellenza. «Proverò con dei cavalli di otto anni inclusi due sembrano efficaci, anche se non eccezionali. » Il Mondo piuttosto che l'Europa. Una scelta che, nonostante le apparenze, non corrisponde ad una scala di valori, ma ad una lettura attenta della disciplina. Perché entrambi i Campionati,

CN Rambouillet, France

I Arabian Horse JOURNAL I March / April

in London during the Olympics Games 2012. « Florac does not represent the objective of my season – as could be the Kentucky or European Championships in Italy, where I was putting back my title at stake. Of course, if by that time I have the horse which corresponds to the race, I will go with pleasure, particularly as this will be the first championship with our new coach [Bénédicte Émond-Bon]. But I will not force the destiny, so if the training program does not suit me or if I think it is a risk for the horse, I will not be attending. I will focus at first the World Championship in 2012... » And especially if the rider, without Hanaba, does not have horse leader anymore. « I get some eight years old, including two which seem effective, but none that really stand out. » The World rather than Europe. A choice which, in spite of appearances, does not correspond to a value scale, but to an attentive reading of the discipline. Because both cham-

CN Stes Marie de la Mer, France


CN Ribiers, France

e Jean-Philippe lo sa bene, possiedono una loro propria identità. «Un percorso in collina come in Florac, diverso da quello di Lexington in piano e veloce, si rivela più accessibile a nazioni europee minori da un punto di vista tecnico e di preparazione dei cavalli così è un vero percorso da Campionato Europeo.Considerando che con l'80% di corse in piano i cavalieri dei paesi del Golfo sono in anticipo di preparazione, queste rimangono molto più difficili da gestire per cavalieri amatori a causa dell'ulteriore addestramento che richiedono. Florac è una corsa più lenta, più facile da comprendere e più facile da gestire per quanto riguarda la freschezza del cavallo e i cavalieri europei sono abituati ad essa. » Ancora, secondo Jean-Philippe, per questi cavalieri del Golfo, Florac è una prova "open", saranno in molti» per una semplice ragione: «Florac è un viaggio che sicuramente li diverte! » Cos'altro? «Penso che ci sarà non solo una delegazione degli Emirati Arabi, forse non gli stessi cavalieri come al solito ed

pionships, and Jean-Philippe knows them well, possess their own identity. « A course in hilly like Florac, different from a flat and fast one as Lexington, turns out more accessible to minor European nations – from a technical point of view and about preparation of horses. Thus it is a real course of European championship… Because considering that, with 80% of flat races the riders of Gulf countries are ahead of schedule, these remain much more difficult to manage for amateurs or enlightened amateurs riders because of the further training they require. Florac is a slower race, easier to comprehend, easier to manage as for the freshness of the horse. And European riders are used to it. » Yet, according to Jean-Philippe, these Gulf riders (Florac being an « open » test) will be « much there » for one simple reason : « Florac is a journey that is bound to amuse them! » What else ? « I think that there will be not only a delegation from the Emirates (maybe not

172 173


AH E n d u r a n c e - F r a n c e indubbiamente non lo Sceicco Mohammed, ma dal Qatar e dal Bahrain e questi ultimi potrebbero fare davvero qualcosa…» Un'analisi che, certamente, non può piacere molto ai cavalieri europei, a quelli francesi per primi, anche «se la Francia parte favorita, grazie al fatto che la corsa si corre sul suo territorio. » Jean-Philippe non dimentica che i cavalieri del Medio Oriente e specialmente quelli di Dubai per il loro primo posto di squadra a Lexington, ora occupano un posto speciale nel mondo dell'Endurance. «L'addestramento nei paesi del Golfo procede secondo una specie di selezione naturale. Loro partono con cento cavalli per farne emergere solamente cinque o sei. Da cento Hanaba loro tengono solamente i migliori, in altre parole quelli che poi corrono nei campionati. Il che già rappresenta una differenza in partenza. E' come se il proprietario di Hanaba mi avesse detto, quando stavo partendo per il Kentucky che l'unico obiettivo era vincere, anche se voleva dire che la cavalla non sarebbe stata più in grado di mettere giù un piede davanti all'altro dopo la corsa, senza prendere in considerazione il mio attaccamento emotivo alla cavalla e poterle dare l'addestramento necessario. All'improvviso non siamo più allo stesso livello di prestazioni! Stesso problema con le cure veterinarie-senza menzionare prodotti proibiti: i paesi del Golfo traggono profitto da protocolli di cura ai quali noi non abbiamo accesso. Questo non è un problema di abilità tecnica, ma di risorse finanziarie. A Lexington alla fine avevano cavalli meglio preparati dei nostrie molto difficili da inseguire. Fortunatamente, alcuni cavalli come Hanaba possono essere pressocché alla stessa altezza. » La scoperta non è nuova, ma ora sembra essere acquisita. Come la redistribuzione dei ruoli all'interno della disciplina. «Difficile da valutare il peso dello Sceicco Maktoum (che gareggerà a Londra, 2012) nella disciplina. Una cosa è sicura: se lui dovesse smettere di correre nell'Endurance, sapendo che proprio lui è dietro allo sviluppo economico e globale riscontrato nel corso degli ultimi dieci anni, ne seguirebbe un grande problema finanziario, anche se la disciplina continuerebbe ad esistere » visto che le gare di Endurance si sono evolute e continueranno a farlo. «Nel 1997, dopo un internato in Saumur [scuola di equitazione nazionale] dove noi eravamo considerati come escursionisti più veloci controllati da veterinari, affermai questo in un'intervista col giornale Parigi-Turf: Noi non siamo più dei cowboy!, e l'Endurance è divenuta una disciplina sportiva e sofisticata, richiedendo ben'altra preparazione che partecipare ad un'escursione nelle montagne di Vercors. Noi ora dobbiamo partecipare e vincere! » La disciplina è divenuta tecnica, complessa, sportiva. «Qual'è la tecnicità nelle corse di Endurance? Per alcuni è andare a farsi una piccola galoppata nei prati, per

I Arabian Horse JOURNAL I March / April

the same riders as usually, and doubtless not Sheikh Mohammed), but also from Qatar and Bahrain, and these ones could indeed make something… » An analysis which, certainly, may not appeal to some European riders. French ones in first, even « if France leaves favorite, due to the fact that the race runs on its territory. » Because Jean-Philippe does not forget that the Middle East riders, and especially Dubai for his first place by team in Lexington, now occupy, in turn, a special place in the Endurance riding World. « Training in the Gulf countries proceeds on a mode of natural selection. They leave with a hundred horses, to emerge only five or six. In other words, from hundred Hanaba they keep only the best ones, with whom they run in championships. What already represents a difference – as if Hanaba’s owner had told me, when I was leaving to Kentucky, that the only objective was to win, even if it means that the mare cannot put anymore one foot before the other after the race, without taking into account my emotional attachment to the mare for it to undergo the necessary training... At once, we are no longer on the same level of performance! Same problem with veterinary care – without mentioning banned products : the Gulf countries benefit from follow-ups to which we have no access. This is not a know-how problem, but a financial resources one... In the end, in Lexington they had horses more and better prepared than ours, so very hard to follow. Fortunately, a few horses as Hanaba can almost be neck and neck with them. » The finding is not a new one, but now it seems to be acquired. As the redistribution of roles within the discipline. « Difficult to estimate the weight of Sheikh Maktoum (who will run in London, 2012) in the discipline. Something is certain : if he had to stop Endurance riding, knowing he is behind its global economic development over the past ten years, a big financial problem would follow. Even if the discipline would continue to exist... » Because anyway, Endurance riding evolved and will continue to do so. « In 1997, after an internship in Saumur [national riding school] where we were considered as faster hikers checked by veterinarians, I stated this in an interview with Paris-Turf newspaper : We are no longer some cowboys! And since, Endurance riding has indeed become a more athletic and more sophisticated discipline, requiring another expertise than to participate in a hike in Vercors mountains... We now have to participate in championships and to win! » The discipline has become technical, complex, sports. « What the technicality in Endurance riding ? For some it is to go for a little gallop in the meadow,


CN World Young Horses Championships

altri è imparare a percorrere le curve, per quanto mi riguardavate è addestrare e preparare il proprio cavallo così che sia capace di ripetere un galoppo ad una certa velocità senza danni, grazie ad un buon equilibrio ed un sufficiente sviluppo muscolare della schiena. Ecco quello che mi sembra difficile oggi, addestrare cavalli che possano andare veloci senza danneggiarli. » E per Jean-Philippe, tutto sembra andare in questa direzione storica di ottimizzazione-ambiente economico, preparazione fisica del cavallo e, naturalmente, le corse stesse. «Corse come Lexing-

for others it is to learn to ensure the corners... For my part, it is to train and prepare his horse so it will be able to repeat a gallop at a certain speed without vomiting on its shoulders, thanks to a good balance and a sufficient muscular development in the back. Here is what seems to me difficult today – training horses which can go fast without damaging them. » And for Jean-Philippe, everything seems going in this historical sense of optimization – economic environment, physical preparation of the horse and, naturally, the races themselves.

174 175


AH E n d u r a n c e - F r a n c e ton o Compiegne rappresentano il futuro della disciplina perché esse evidenziano le migliori coppie mediante la velocità-come una corsa campestre o un evento di CSO, dove devi necessariamente muoverti più veloce degli altri per vincere. Nell'equitazione, la componente della velocità entra sempre in campo… Quando noi abbiamo l'opportunità di rallentare, tutto diventa più facile! Imporre corse disuguali nell'Endurance significa darci tempo per reagire, far riposare il cavallo, prendere decisioni in momenti che possono essere sensibilmente spostati rispetto alle corse veloci. Per quanto riguarda le corse di Dubai che si svolgono solamente in linea retta e completamente al galoppo, questa è un'altra questione. L'Endurance moderno, per me, è più vicino a corse come Lexington o Compiegne, veloci con dislivelli e cambi di direzione molto lievi da gestire, su un terreno perfetto. Questo significa permettere di far esprimere il 90% delle possibilità dei cavalli durante i 160Km-e non alternare tra 20%, 50%, 100%, 80%.» A sostenere la teoria del cavaliere, è sufficiente considerare i primi dieci classificati nel ranking del FEI. Nel 2009, dieci cavalieri europei riempivano i primi dieci posti. Nel 2010, ci sono solamente sei cavalieri provenienti dall'Europa e quattro dal Medio Oriente. Un esempio nuovo del senso della storia per Jean-Philippe Frances. Ma un esempio largamente perfezionabile. «Il sistema per calcolare il ranking nell'elenco dell'Endurance fa sorgere la questione della differenza di livello tra le corse stesse, la differenza di livello tra paesi ed all'interno di ogni paese. Effettivamente sembra anomalo dare lo stesso numero di punti per un 160Km in Bretagna [ovest della Francia] come per Compiegne o la President’s Cup in Abu Dhabi, dato che ognuna rappresenta mondi diversi. Il problema si risolve esattamente come per la classificazione della ATP [lista dei ranking mondiali per il tennis] la quale, da parte sua, seleziona alcuni dei tornei più importanti per fare i suoi calcoli, conferendo loro un valore costante ed equo. Non è questo il caso nell'Endurance, sottoposta ad una classificazione riferita al numero di corse piuttosto che alla loro qualità al livello di un evento. Spesso i cavalieri che sono in cima alla classifica sono quelli che hanno corso molto, ma raramente hanno avuto successo in importante tracciato quell'anno. Un tale cavaliere può trovarsi anche piuttosto basso nella classifica.Un sistema che quindi richiede, per accedere a questo posto di N°1, di correre per circa trenta fine-settimana all'anno. Questo è demoniaco! Io penso, dato il livello attuale dell'Endurance che è molto mal-assortito tra le varie nazioni, che sarebbe necessario fissare tre o quattro prove-chiave mondiali che determinerebbero i migliori cavalieri. » In ogni caso una cosa sembra chiara: per Jean-Philippe Frances, nel ventunesimo secolo l'Endurance dovrà essere mondiale e sportivo o non sarà nulla.

I Arabian Horse JOURNAL I March / April

« Courses as Lexington or Compiegne represent the future of the discipline because they highlight the best couples through the speed – like a cross or a CSO event, where you necessary have to move faster than others to win. In riding, the speed component always comes into play… When we have the opportunity to slow down, everything becomes easier! To impose uneven races in Endurance riding means therefore giving us time to react, to make get back its horse, to make decisions that may well be shifted in time with regard to fast races. As for Dubai races, which run only in a straight line and completely by galloping, it is another matter. Modern Endurance riding, for me, gets closer to races as Lexington or Compiegne, fast with very light uneven and direction changes to manage, on a perfect ground. That is be able to evolve to 90% of the horses possibilities during 160Km – and not to alternate between 20%, 50, 100, 80... » To support the rider’s theory, it is enough to consider the top ten classification of the FEI ranking list. In 2009, ten European riders filled the first ten places. In 2010, they are only six riders from Europe, and four from the Middle East... A new example of the sense of history for Jean-Philippe Frances. But a widely perfectible example. « The system of calculating the ranking list in Endurance riding raises the question of the level difference between the races – level difference between countries and within each country. Indeed, it seems anomalous to give the same number of points for a 160Km in Bretagne [west of France] as for Compiegne or the President’s Cup in Abu Dhabi, that each represent different worlds... The problem exactly settles as for the ATP classification [tennis world ranking] which, for its part, selects some of the biggest tournaments to make its calculation – conferring it a constant and fair value. What is not the case in Endurance riding, subjected to a classification related to the amount of races rather than their quality, the level of an event. Often, riders who are at the top of the ranking are those who have raced a lot, but rarely a rider who has been ultra-successful on a major term of the year – rider who may also find himself far enough in the ranking... A system that so requires, to access this place of N°1, to run around thirty weekends per year. This is demonic! I think, given the current level of Endurance riding, very ill-assorted between nations, that it would be necessary to fix three or four worldwide key tests, which would determine the best riders... » In any case something seems clear : for Jean-Philippe Frances, during the twenty-first century Endurance riding will be worldwide and sports, or will be not.


256 177


I Arabian Horse JOURNAL I March / April


179 179


I Arabian Horse JOURNAL I March / April


181 181


AH V e te r i n a r y

Il parto ed il puledro The birth and the foal

Dr. Gianmaria Postinger

Il parto è il momento conclusivo di un attesa durata 11 mesi, ed in pochi minuti o poche ore tutti gli sforzi sostenuti durante questo lungo periodo possono essere vanificati. È quindi molto importante saper riconoscere se qualcosa non sta andando nel modo giusto per poter prendere le opportune contromisure. Per ridurre i rischi al momento del parto, le parole chiave sono: attenzione ed osservazione. Prima di tutto è opportuno fornire alla fattrice un posto ampio, asciutto e pulito dove partorire. È meglio che si tratti di un luogo tranquillo lontano da zone di eccessivo passaggio o fonti di rumore. Come è possibile accorgersi che la fattrice sta per partorire? Il parto fisiologico nella cavalla dura da 20 a 30 minuti (parte espulsiva) e pertanto può sfuggire anche al proprietario più attento. Esistono in commercio diversi sistemi di monitoraggio tra cui magneti, sensori e telecamere. Solitamente 1-4 settimane prima del parto la mammella aumenta di volume e i muscoli della groppa e la vulva si rilassano, rendendo la coda più prominente; 4-6 giorni prima del parto i capezzoli si distendono e spesso inizia la produzione di un secreto denso giallognolo: il colostro, chiamato anche “perla” o “cera”. Nelle ore precedenti al parto si verifica un aumento del contenuto di calcio nel secreto mammario. Quando esso raggiunge o supera il valore di 200ppm (parti per milione) le probabilità che il parto avvenga entro le 24 ore sono del 54%, che avvenga entro le 48 ore del 84% ed entro le 72 ore del 98%. In commercio si trovano test in grado

I Arabian Horse JOURNAL I March / April

Birth is the conclusive moment of a wait that lasted 11 months, and in just a few minutes or hours all the efforts made during this long period can be frustrated. It is therefore very important to know how to become aware that something is not going in the correct way, in order to be able to take the opportune countermeasures. To reduce the risks during the birth, the key words are: attention and observation. First of all it is opportune to provide an ample, dry and clean place for the mare to give birth. It would better be a calm place, away from zones of excessive passage or sources of noise. How is it possible to recognize that the mare is about to give birth? The physiological birth in the mare will last from 20 to 30 minutes (expulsive part) and therefore it could escape even the most careful of owners. There exist in commerce different systems of monitoring, among them magnets, sensors and television cameras. Usually 1- 4 weeks before birth the breast increases in volume and the muscles of the rump and of the vulva relax, making the tail more prominent; 4 - 6 days before birth the nipples are stretched and it will often begin the production of a yellowish dense secretion: the colostrum, called also “waxing”. In the hours preceding birth, an increase occurs in the content of Calcium in the mammary secretion. When it reaches or exceeds the value of 200ppm (parts per million) the probabilities that birth will happen within 24 hours are of 54%, that it will happen within 48 hours of 84% and within 72 hours of 98%. Commercial tests can be found able to measure Cal-


di rilevare la concentrazione del calcio nel secreto mammario tramite una procedura molto semplice e veloce da eseguire su pochi ml di colostro. Subito prima del parto la fattrice sembra nervosa ed assume atteggiamenti simili ad una colica; può alzare la coda e urinare frequentemente, di solito questo è l’inizio della prima fase del parto (primo stadio) . Durante questa fase, che dura da 1 a 2 ore, il feto si prepara ad imboccare il canale cervicale finché le membrane fetali diventano visibili a livello della vulva (inizio del secondo stadio). La fattrice si corica ripetutamente al fine di trovare la posizione più comoda, in genere è meglio lasciare la cavalla da sola nel box e restare ad osservare, intervenendo solo in caso si evidenzino dei problemi. Il secondo stadio, quello dell’espulsione del puledro, avviene rapidamente, ma nel caso la fattrice impieghi più di 30 minuti ad espellere il puledro è bene chiamare il veterinario. Normalmente il puledro si presenta con i due piedi anteriori, con la suola rivolta verso il basso, uno legger-

Placenta appena espulsa, è visibile la superficie allantoidea - Expelled placenta: chorionic surface

cium concentration in the mammary secretion through a very simple and fast procedure to be performed on few mls of colostrum. Immediately before birth the mare appears nervous and assumes attitudes similar to colic; it might lift the tail and frequently urinate, usually this is the beginning of the first phase of birth (first stage). During this phase, which lasts from 1 to 2 hours, the foetus prepares itself to enter the cervical channel until the foetal membranes become visible at the level of the vulva (beginning of the second stage). The mare repeatedly lies down in order to find the most comfortable position; it is better generally to leave the mare alone in the box and to remain in observation, intervening only in case of problems showing up. The second stage, the foal expulsion, happens rather quickly, but in case the mare takes longer than 30 minutes to expel the foal, it is better to call the veterinarian. The foal normally presents itself with the two anterior hoofs, with the sole turned downward, one slightly more ahead than the other, followed by the nose and by the head.

Meconio (le prime feci che devono essere espulse entro 12 ore dalla nascita) - Meconium (the first feces must be expelled within 12 hours from birth

182 183


AH V e te r i n a r y

Puledro neonato nei primi minuti di vita - Foal few minutes after parturition

mente più avanti dell’altro, seguiti dal naso e dalla testa. Se uno soltanto di questi riferimenti non è rispettato è necessario chiamare il veterinario. Se il puledro non dovesse rompere da solo il sacco amniotico (biancastro), questo va lacerato al più presto e le narici del puledro liberate da frammenti di amnios. Se il sacco che si presenta è di aspetto vellutato di colore rosso (sacco allantoideo), va rapidamente lacerato e si deve chiamare il veterinario in quanto si è verificato un distacco placentare. Il terzo stadio del parto consiste nell’espulsione della placenta e dovrebbe avvenire entro 1-3 ore. Nel caso la placenta venga ritenuta per più di 3 ore è necessario chiamare il veterinario, perché le conseguenze di una ritenzione di placenta possono essere molto gravi (endotossicosi, laminite, metrite ecc) e mettere a rischio il futuro riproduttivo e persino la vita della fattrice. La placenta va sempre tenuta per poter essere esaminata dal veterinario, in quanto questo può aiutare a stabilire se la gravidanza è proceduta normalmente, se il puledro corre rischi di setticemia e soprattutto se la placenta è stata espulsa intatta ed intera. Subito dopo il parto il puledro e la madre

I Arabian Horse JOURNAL I March / April

Comportamento anormale di un puledro dopo la nascita (depressione del sensorio) - Foal showing abnormal behavior (depressed)

If just one of these references is not respected, it is necessary to call the veterinarian. If the foal didn't manage to break the caul [amniotic membrane] (a whitish mass) by itself, this must be lacerated as soon as possible and the nostrils of the foal freed from fragments of amnion. If the caul has a velvety appearance and red colour (allantoic sac), it should be quickly torn apart and the veterinarian must be called, because placental separation has occured. The third stage of birth consists in the expulsion of the placenta and this should happen within 1-3 hours. In the case the placenta is held for more than 3 hours it is necessary to call the veterinarian, because the consequences of a placenta retention can be very serious (endogenous toxicosis, laminitis, metritis etc) and will put at risk the reproductive future and even the life itself of the mare. The placenta should always be kept in order to be shown to the veterinarian who will examine it, because this can help establish if the pregnancy proceeded normally, if the foal runs any risks of sepsis and above all if the placenta has been expelled intact and whole. Immediately after birth the foal and its mother have to be free to adapt one to the


Deviazione angolare (valgismo) in un puledro Angular limb deformity in a foal (valgismus)

devono essere liberi di adattarsi l’uno all’altra (specie in cavalle che partoriscono per la prima volta) ed è quindi bene lasciarli soli limitandosi ad osservarli con discrezione. Non bisogna rompere, né tagliare il cordone ombelicale: se non si è rotto da sé durante il parto lo farà non appena la fattrice o il puledro assumeranno la stazione quadrupedale. Si consiglia di disinfettare sempre il cordone ombelicale per qualche giorno dopo il parto: è possibile far ricostituire dal farmacista “tintura di iodio” al 2%, oppure usare Betadine soluzione oppure clorexidina al 2%. Nelle 24 ore successive al parto la fattrice ed il puledro vanno controllati da vicino. Subito dopo il parto il puledro deve respirare con regolarità, dimostrarsi attento ed assumere posizione sternale con il collo eretto entro 15 minuti. Il primo tentativo di alzarsi dovrebbe avvenire dopo circa 30 minuti dal parto ed entro 2 ore il puledro dovrebbe stare in piedi e cercare la mammella. Il puledro alla nascita non ha difese immunitarie, ma dipende dalla madre per quanto riguarda l’acquisizione degli anticorpi (immunità passiva): per questo è di vitale importanza che il puledro ingerisca almeno un litro di colostro dalla madre, in

Assistenza veterinaria al termine della fase espulsiva Veterinary assistance at parturition

other (especially with mares that give birth for the first time) and it is therefore better to leave them alone, limiting oneself to observing them with discretion. There is no need to break, neither to cut, the umbilical cord: if it has not broken by itself during the birth process, it will do so as soon as the mare or the foal will assume the standing position. It is advisable always to disinfect the umbilical cord for a few days after birth: it is possible to have the chemist reconstitute “tincture of iodine” at 2%, or to use Betadine solution or clorexidine at 2%. In the 24 hours following birth the mare and the foal must be kept under close check. Immediately after birth the foal must breathe with regularity, show itself attentive and assume sternal position with an erect neck within 15 minutes. The first attempt to get up should happen around 30 minutes from birth and within 2 hours the foal should be standing and start to look for the breast. The foal at birth has no immune defences, but it depends on its mother as regards the acquisition of antibodies (passive immunity): for this it is of vital importance that the foal ingests at least a litre of colostrum from its mother, so as to assume, within the first

184 185


AH V e te r i n a r y modo da assumere, entro le prime 8-12 ore dalla nascita, un quantitativo adeguato di anticorpi. Se il puledro non ha poppato entro 3 ore o non presenta riflesso di suzione o non cerca la mammella, bisogna chiamare il veterinario perché potrebbe essere un puledro a rischio. Dopo 18-24 ore il sangue del puledro può essere testato per avere la conferma che abbia assorbito il giusto quantitativo di anticorpi. Si consiglia sempre di somministrare al puledro il siero antitetanico alla nascita. Il meconio (le prime feci scure e di consistenza dura) dovrebbero passare entro circa 12 ore dalla nascita; una volta che il puledro ha cominciato a mangiare regolarmente e il meconio è stato completamente espulso, le feci diventano di colore più giallognolo e di consistenza più soffice. Se il meconio tarda a passare si può intervenire con un clistere. Il veterinario deve essere chiamato se il puledro mostra segni di colica. Se il neonato presenta arti “deboli” non bisogna preoccuparsi: pastorali e nodelli troppo bassi (lassità tendinea), solitamente si raddrizzano nei giorni successivi.

Contrattura tendinea patologica Phatologic tendon contracture

I Arabian Horse JOURNAL I March / April

8-12 hours from birth, a suitable quantity of antibodies. If the foal has not sucked within 3 hours or doesn't present the suction reflex or doesn't look for the breast, the veterinarian must be called to the scene because the foal could be at risk. After 18-24 hours the blood of the foal can be tested to get confirmation that it has absorbed the correct quantity of antibodies. It is always advisable to administer the antitetanic serum to the foal at birth. The meconium (the first bowel discharge from the foal, dark and of hard consistence) should pass within about 12 hours from birth; once the foal has started to eat regularly and the meconium has been completely expelled, the excrements should become of more yellowish colour and of softer consistence. If the meconium is late in passing one could intervene by means of an enema. The veterinarian must be called if the foal shows signs of colic. If the newborn shows “weak legs” there is no need to worry: too low pastern bones and fetlock joints (ligamentous laxity) usually straighten up in the following days.

Lassità tendinea: una condizione che si risolve spontaneamente in pochi giorni - Tendon laxity: resolves spontan eously in few days


Nel caso la condizione non migliori, o si notino deviazioni degli arti o anomalie fisiche deve intervenire il veterinario. Ăˆ infine consigliabile che il veterinario venga in ogni caso chiamato sempre dopo il parto per esaminare fattrice, puledro e placenta.

In the case this condition doesn't improve, or deviations of the limbs or other physical anomalies are noticed, the veterinarian has to intervene. It is advisable finally that the veterinarian be called up in any case after birth to examine mare, foal and placenta.

Primi momenti di contatto tra madre e neonato - First contact between mare and foal

186 187


I Arabian Horse JOURNAL I March / April


AH R e s u l t s UAE - AJMAN - Arabian Horse Show Giudici/Judges Hegazy (EGY)

G1 Mr Abedallah Alhamid (JO) - G2 Mrs Christine Jamar (BE) - G3 Mrs Karin McCrea (KSA) - G4 Mr Nashaat

1a - PULEDRE DI 1 ANNO - YEARLING FILLIES

G1

G2

G4

Total

1 Sire Dam Owner

Yusty ‘F (Grey) WH Justice Yzy F Ajman Stud

Type Head & Neck Body & Topline Legs Movement

19 18 19 15 19 90

19 19 18 16 18 90

19 19 18 16 18 90

57 56 55 47 55 90

2 Sire Dam Owner

Risalah Al Zobair (Bay) Marajj HW Egyptian Art Sheikh Abdulla Bin Mohammed Ali Althani

Type Head & Neck Body & Topline Legs Movement

19 19 18 18 18 92

18 18 17 15 18 86

19 18 18 16 18 89

56 55 53 49 54 89

3 Sire Dam Owner

Ma’isah Al Hawajer (Bay) Marajj Belle of Besson Dr. Ghanem Mohamed Obaid Alhajri

Type Head & Neck Body & Topline Legs Movement

19 18 18 16 18 89

18 18 18 16 18 88

19 18 18 16 18 89

56 54 54 48 54 88,7

1B - PULEDRE DI 1 ANNO - YEARLING FILLIES

G1

G2

G4

Total

1 Sire Dam Owner

Al Aryam Salma (Grey) R.S. Boushra JJ Salina Al Aryam Arabians

Type Head & Neck Body & Topline Legs Movement

19 19 19 16 19 91

19 19 18 16 19 92

19 19 18 17 19 93

57 57 55 49 57 91,7

2 Sire Dam Owner

Mayasah Albidayer (Bay) Marajj Mattaharii Sheikh Mohammed Saoud Sultan Saqar Al Qassimi

Type Head & Neck Body & Topline Legs Movement

19 19 18 16 18 90

19 19 18 16 19 91

19 19 18 16 18 90

57 57 54 48 55 90,3

3 Sire Dam Owner

Rashida Al Zobair (Grey) Alzeer Al Rayyan Rayhana Alzobair Sheikh Abdulla Bin Mohammed Ali Althani

Type Head & Neck Body & Topline Legs Movement

19 18 19 16 18 90

19 18 18 16 17 88

19 18 18 16 18 89

57 54 55 48 53 89

2 - PULEDRE DI 2 ANNI - Fillies 2 YEARS OLD

G1

G2

G3

Total

1 Sire Dam Owner

Lutfina AA (Grey) Nader Al Jamal Latifah AA Ajman Stud

Type Head & Neck Body & Topline Legs Movement

19 18 19 15 19 91

19 20 19 16 18 92

19 19 18 16 18 90

57 58 56 47 55 91

2 Sire Dam Owner

Al Aryam Aleena (Grey) WH Justice Gwyneth Al Aryam Arabians

Type Head & Neck Body & Topline Legs Movement

19 19 18 16 18 90

19 19 19 16 19 92

19 19 18 15 19 90

57 57 55 47 56 90,7

3 Sire Dam Owner

Aj Djamilja (Grey) WH Justice Djasira Princess Psytad Ajman Stud

Type Head & Neck Body & Topline Legs Movement

19 19 18 16 18 90

19 20 18 16 18 91

19 19 18 16 18 90

57 58 54 48 54 90,3

I Arabian Horse JOURNAL I March / April


Giudici/Judges Hegazy (EGY)

G1 Mr Abedallah Alhamid (JO) - G2 Mrs Christine Jamar (BE) - G3 Mrs Karin McCrea (KSA) - G4 Mr Nashaat

3 - puledrE di 3 anni - FILLIES 3 Years old

G2

G3

G4

Total

1 Sire Dam Owner

Al Aryam Suhayla (Bay) Marwan Al Shaqab Simeon Sidrah Al Aryam Arabians

Type Head & Neck Body & Topline Legs Movement

19 19 19 16 19 92

19 19 18 16 19 91

19 19 18 16 19 91

57 57 55 48 57 91,3

2 Sire Dam Owner

Valentyna F (Chestnut) Psytadel Veronia Dr. Ghanem Mohamed Obaid Alhajri

Type Head & Neck Body & Topline Legs Movement

19 19 18 16 18 90

19 19 18 16 19 91

19 19 19 16 19 92

57 57 55 48 56 91

3 Sire Dam Owner

D Crystal Moon (Bay) SW Magnum Fame BHF Dark Moon Dubai Arabian Horse Stud

Type Head & Neck Body & Topline Legs Movement

19 19 18 16 19 91

19 19 18 15 19 90

19 19 18 16 19 91

57 57 54 47 57 90,7

4 - FATTRICI 4 - 7 anni - MARES 4 - 7 Years old

G1

G3

G4

Total

1 Sire Dam Owner

Salwa Al Zobair (Grey) Marajj Esklawa Shaikha Nour Khalid Abdulla M. Althani

Type Head & Neck Body & Topline Legs Movement

19 19 18 15 19 90

20 19 19 16 19 93

19 19 19 16 19 92

58 57 56 47 57 91,7

2 Sire Dam Owner

Kahielat Khalid (Chestnut) Al Adeed Al Shaqab Deserree Sheikh Mohammed Saoud Sultan Saqar Al Qassimi

Type Head & Neck Body & Topline Legs Movement

19 19 19 16 19 92

19 18 19 16 19 91

19 19 19 16 19 92

57 56 57 48 57 91,7

3 Sire Dam Owner

Marabella Kd (Bay) Marwan Al Shaqab Ganges Jewel Dubai Arabian Horse Stud

Type Head & Neck Body & Topline Legs Movement

19 19 19 16 19 92

19 19 18 15 19 90

19 19 18 16 19 91

57 57 55 47 57 91

G1

G2

G4

Total

5 - MARES 8 Years old AND OLDER 1 Sire Dam Owner

Tehama Ballalina (Grey) Tehama Na Sidaqa JJ Shai Majestic Queen Sheikh Abdulla Bin Mohammed Ali Althani

Type Head & Neck Body & Topline Legs Movement

19 19 19 16 19 92

20 20 18 16 19 93

19 19 18 16 19 92

58 58 56 48 57 92,3

2 Sire Dam Owner

Fairview Shaklas Sugara (Chestnut) SK Shakla Khan Fair Flirtation Sheikh Abdalla Khalid Abdulla M. Althani

Type Head & Neck Body & Topline Legs Movement

19 19 18 17 18 91

19 19 18 17 19 92

19 19 18 16 19 91

57 57 54 50 56 91,3

3 Sire Dam Owner

R.S. Ghaziya (Grey) Burkan Gariah Al Aryam Arabians

Type Head & Neck Body & Topline Legs Movement

19 19 18 16 19 91

19 19 18 16 19 91

19 19 18 16 19 91

57 57 54 48 57 91

194 195


AH R e s u l t s Giudici/Judges Hegazy (EGY)

G1 Mr Abedallah Alhamid (JO) - G2 Mrs Christine Jamar (BE) - G3 Mrs Karin McCrea (KSA) - G4 Mr Nashaat

6 - PULEDRI DI 1 ANNO - YEARLING COLTS

G2

G3

G4

Total

1 Sire Dam Owner

Wannas Al Zobair (Bay) Marajj Bashayer Al Zobair Sheikh Abdulla Bin Mohammed Ali Althani

Type Head & Neck Body & Topline Legs Movement

19 19 18 16 19 91

19 19 18 17 19 92

19 19 18 16 19 91

57 57 54 49 57 91,3

2 Sire Dam Owner

Al Aryam Khalis (Chestnut) Ruger AMW RS Khaleesa Al Aryam Arabians

Type Head & Neck Body & Topline Legs Movement

19 19 18 17 19 92

19 19 17 15 18 88

19 19 18 16 19 91

57 57 53 48 56 90,3

3 Sire Dam Owner

Sh-Hab Al Hawajer (Bay) Marajj Illuminate Dr. Ghanem Mohamed Obaid Alhajri

Type Head & Neck Body & Topline Legs Movement

19 19 18 16 18 90

19 19 18 16 18 90

19 19 18 16 19 91

57 57 54 48 55 90,3

7 - PULEDRi DI 2 ANNI - COLTS 2 YEARS OLD

G1

G3

G4

Total

1 Sire Dam Owner

Aj Kafi (Chestnut) WH Justice FS Cayenne Sheikh Humaid Bin Khaled Bin Hamdan Bin Rashed Al Nuaimi

Type Head & Neck Body & Topline Legs Movement

20 19 18 16 19 92

19 19 18 16 19 91

19 19 18 16 19 91

58 57 54 48 57 91,3

2 Sire Dam Owner

Aj Darass (Grey) Marajj HS Dancing Queen Mohammed Eissa Khalifa Bushehab Alsuwaidi

Type Head & Neck Body & Topline Legs Movement

19 19 19 15 19 91

19 19 18 16 19 91

19 19 18 16 19 91

57 57 55 47 57 91

3 Sire Dam Owner

Aj Safir (Chestnut) Vervaldee Siberia SA Ahmed Hamad Musabeh Khalfan Almusafri

Type Head & Neck Body & Topline Legs Movement

20 19 19 14 19 91

19 19 18 16 19 91

19 19 18 15 19 90

58 57 55 45 57 90,7

8 - PULEDRI DI 3 ANNI - COLTS 3 YEARS OLD

G1

G2

G3

Total

1 Sire Dam Owner

Aj Darajj (Grey) AS Natsir Apal Bint Deladiva Ahmed Hamad Musabeh Khalfan Almusafri

Type Head & Neck Body & Topline Legs Movement

19 19 19 16 19 92

19 18 18 16 19 90

19 19 18 16 19 91

57 56 55 48 57 91

2 Sire Dam Owner

Siraj Al Sraya (Grey) Escape Ibn Navarrone Kamarayah Khalid Abdulrahman Shaikh Mohd Noor Almuhairi

Type Head & Neck Body & Topline Legs Movement

19 18 18 17 18 90

18 18 18 15 18 92

19 18 18 16 18 90

56 54 54 48 55 90,7

3 Sire Dam Owner

Al Aryam Samed (Bay) Pershahn El Jamaal Simeon Sophia Ali Ghanem Ali Humaila Al Mazroui

Type Head & Neck Body & Topline Legs Movement

19 18 18 16 18 89

18 18 18 16 18 88

18 18 18 16 19 89

55 548 54 48 55 88,7

I Arabian Horse JOURNAL I March / April


Giudici/Judges Hegazy (EGY)

G1 Mr Abedallah Alhamid (JO) - G2 Mrs Christine Jamar (BE) - G3 Mrs Karin McCrea (KSA) - G4 Mr Nashaat

9 - STALLONI 4 - 7 anni - STALLIONS 4 - 7 Years old

G1

G2

G4

Total

1 Sire Dam Owner

Marajj (Bay) Marwan Al Shaqab RGA Kouress Sheikh Mohammed Saoud Sultan Saqar Al Qassimi

Type Head & Neck Body & Topline Legs Movement

19 20 19 16 19 93

20 20 18 16 18 92

20 20 18 16 19 93

59 60 55 48 56 92,7

2 Sire Dam Owner

Azeem Ibn Justice (Grey) WH Justice Bint Sanadiva Ajman Stud

Type Head & Neck Body & Topline Legs Movement

19 19 19 16 19 92

20 20 18 16 19 93

19 19 18 16 19 91

58 58 55 48 57 92

3 Sire Dam Owner

Antarr (Black) Enzo Gwyneth Al Aryam Arabians

Type Head & Neck Body & Topline Legs Movement

19 19 19 16 19 92

19 19 19 16 19 92

19 19 18 16 19 91

57 57 56 48 57 91,7

G2

G3

G4

Total

10 - STALLIONS 8 Years old AND OLDER 1 Sire Dam Owner

Jj Carismatico (Grey) JJ Senor Magnu Leenne NA Ajman Stud

Type Head & Neck Body & Topline Legs Movement

19 19 18 16 18 90

19 19 18 16 19 91

19 19 18 15 19 90

57 57 54 47 56 90,3

2 Sire Dam Owner

Mahna Al Zobair ()Grey Ashhal Al Rayyan Esklawa Sheikh Ahmed Abdulla Mohammed Althani

Type Head & Neck Body & Topline Legs Movement

19 19 17 16 18 89

19 19 18 16 19 91

19 18 18 16 19 90

57 56 53 48 56 90

3 Sire Dam Owner

Rabba’ (Grey) OM El Azadik Mahbouba HRH Sheikh Hoor Bint Sultan Bin Mohammed Alqassemi

Type Head & Neck Body & Topline Legs Movement

19 18 18 15 19 89

19 18 18 16 19 90

19 18 18 16 18 89

57 54 54 47 56 89,3

FILLIES CHAMPIONSHIP

MARES CHAMPIONSHIP

Gold Medal Silver Medal Bronze Medal

Gold Medal Silver Medal Bronze Medal

Lutfina Aa (Grey) Al Aryam Suhayla (Bay) Mayasah Albidayer (Bay)

Tehama Ballalina (Grey) Salwa Al Zobair (Grey) Kahielat Khalid (Chestnut)

COLTS CHAMPIONSHIP

STALLIONS CHAMPIONSHIP

Gold Medal Silver Medal Bronze Medal

Gold Medal Silver Medal Bronze Medal

Wannas Al Zobair (Bay) Aj Kafi (Chestnut) Aj Darass (Grey)

Marajj (Bay) Azeem Ibn Justice (Grey) Jj Carismatico (Grey)

196 197


AH R e s u l t s KSA - Riyadh - Al khalediah arabian horse festival

Giudici/Judges G1 Ms. Deirdre Hyde (UAE) - G2 Mr. Holger Ismer (DE) - G3 Mr. Jaroslav Lacina (CZE) - G4 Dr. Mohamed Machmoum (MOR) - G5 Mrs. Marie-Louise van Wyk (ZA) - G6 Mrs. Janet Court (UK)

1a - PULEDRE DI 1 ANNO - YEARLING FILLIES

G1

G2

G3

G4

G5

Total

1 Sire Dam Owner Breeder

Sadeem Athbah (Grey) Marwan Al Shaqab MA Bint Azadik Athbah Stud (KSA) H.R.H.P. Abdulaziz Bi Ahmed B (KSA)

Type Head & Neck Body & Topline Legs Movement

18,0 18,5 18,0 16,5 18,0 17,8

19,0 19,5 18,5 16,5 17,5 18,2

19,0 19,5 18,0 16,0 18,5 18,2

19,0 19,0 18,0 16,0 18,0 18,0

18,5 18,0 18,0 16,5 18,0 17,8

18,7 18,9 18,1 16,3 18,0 90,00

2 Sire Dam Owner Breeder

Vision Of Justice (Grey) WH Justice Exquisite Dream Al Muawd Stud (KSA) J Lancaster Havice (USA)

Type Head & Neck Body & Topline Legs Movement

19,0 18,5 18,0 16,0 18,0 17,9

19,0 19,0 18,5 16,0 17,0 17,9

19,5 19,5 18,0 16,0 18,5 18,3

19,0 19,0 17,5 16,0 17,5 17,8

18,0 18,0 18,0 15,0 17,5 17,3

18,9 18,8 18,0 15,8 17,7 89,20

3 Sire Dam Owner Breeder

Kuhaalah Almaoud (Bay) Psytadel Magic Dinasty Al Muawd Stud (KSA) Mrs. S. Roberts & Mr. R. Jones (UK)

Type Head & Neck Body & Topline Legs Movement

18,0 18,0 17,0 16,0 18,5 17,5

18,0 18,5 17,0 15,5 18,5 17,5

18,0 18,5 18,0 15,5 18,5 17,7

18,5 18,5 17,5 16,0 19,0 17,9

19,0 19,0 18,5 16,5 19,0 18,4

18,3 18,5 17,6 15,9 18,7 89,00

1B - PULEDRE DI 1 ANNO - YEARLING FILLIES

G1

G2

G3

G4

G5

Total

1 Sire Dam Owner Breeder

Stivalery Bj (Bay) Stival V Exotic Enchantress Al Muawd Stud (KSA) Mr. & Mrs. E.J. Jones (UK)

Type Head & Neck Body & Topline Legs Movement

19,5 19,5 17,5 15,5 19,0 18,2

19,5 20,0 18,5 16,0 18,5 18,5

19,5 20,0 18,5 16,0 19,0 18,6

19,5 19,5 18,0 15,5 19,0 18,3

19,0 19,0 18,5 16,0 18,5 18,2

19,4 19,6 18,2 15,8 18,8 91,80

2 Sire Dam Owner Breeder

AJ Warda Shan (Chestnut) Marwan Al Shaqab Whistler BHA Ajman Stud (UAE) Ajman Stud (UAE)

Type Head & Neck Body & Topline Legs Movement

19,0 19,5 18,5 16,5 18,5 18,4

19,0 19,0 18,5 16,5 17,0 18,0

19,0 19,0 18,0 15,5 19,0 18,1

19,0 19,0 18,0 16,0 18,5 18,1

18,5 18,5 18,5 16,5 18,5 18,1

18,9 19,0 18,3 16,2 18,3 90,70

3 Sire Dam Owner Breeder

Amirat Al Janadreyah Al Thanya (Grey) Psytadel Greta HPM Stables of King Abdullah Bin A. & Sons (KSA) King Abdullah Bin Abdulaziz & Sons (KSA)

Type Head & Neck Body & Topline Legs Movement

19,0 19,0 18,5 15,5 19,0 18,2

18,5 18,5 17,5 16,0 18,5 17,8

18,5 18,5 18,0 16,0 19,0 18,0

18,5 18,0 18,0 15,5 19,0 17,8

18,5 18,0 18,0 15,5 18,0 17,6

18,6 18,4 18,0 15,7 18,7 89,40

2A - PULEDRE DI 2 ANNI - Fillies 2 YEARS OLD

G1

G2

G3

G4

G5

Total

1 Sire Dam Owner Breeder

Ghanyah Athbah (Chestnut) Eden C JJ Ali Braska Athbah Stud (KSA) Gerald H. or Ruth M. or Phil Mitchem (USA)

Type Head & Neck Body & Topline Legs Movement

19,0 19,5 18,0 15,5 17,5 17,9

19,0 19,0 18,5 16,5 18,5 18,3

19,0 19,0 17,5 16,0 17,5 178

19,5 19,5 18,0 16,0 18,5 18,3

19,0 19,0 18,5 16,5 18,5 18,3

19,1 19,2 18,1 16,1 18,1 90,60

2 Sire Dam Owner Breeder

RD Feeonix (Grey) Type Major Jamaal Head & Neck SA Magic Karma Body & Topline Salman B.Abdul Aziz B. Fahad B.Al Huka (KSA) Legs Pomeroy Arabians International (CAN) Movement

19,0 19,0 18,0 15,5 18,0 17,9

19,0 19,0 18,5 16,0 18,5 18,2

19,0 19,0 18,0 15,5 18,5 18,0

19,0 19,0 18,0 15,5 18,0 17,9

19,0 19,0 19,0 16,5 18,5 18,4

19,0 19,0 18,3 15,8 18,3 90,40

3 Sire Dam Owner Breeder

Mystica Indiah (Bay) Marwan Al Shaqab Miss Yashminah Elamal Mystica Arabians (AUS) Mystica Arabians (AUS)

Type Head & Neck Body & Topline Legs Movement

19,0 19,0 18,0 16,5 18,5 18,2

18,5 19,0 18,0 16,0 18,5 18,0

18,5 18,5 18,0 16,0 19,0 18,0

18,5 19,0 18,5 16,0 19,0 18,2

18,0 17,5 18,0 16,0 18,5 17,6

18,5 18,6 18,1 16,1 18,7 90,00

I Arabian Horse JOURNAL I March / April


Giudici/Judges G1 Ms. Deirdre Hyde (UAE) - G2 Mr. Holger Ismer (DE) - G3 Mr. Jaroslav Lacina (CZE) - G4 Dr. Mohamed Machmoum (MOR) - G5 Mrs. Marie-Louise van Wyk (ZA) - G6 Mrs. Janet Court (UK)

2B - PULEDRE DI 2 ANNI - Fillies 2 YEARS OLD

G1

G2

G3

G4

G5

Total

1 Sire Dam Owner Breeder

AJ Raheda (Grey) WH Justice Lumiar Rosalita Ajman Stud (UAE) Ajman Stud (UAE)

Type Head & Neck Body & Topline Legs Movement

19,0 19,5 18,5 16,0 18,5 18,3

19,5 19,5 18,5 16,0 18,5 18,4

19,0 19,5 18,5 16,0 19,0 18,4

19,0 19,0 18,0 15,5 18,5 18,0

19,5 19,5 19,5 16,5 19,5 18,9

19,2 19,4 18,6 16,0 18,8 92,00

2 Sire Dam Owner Breeder

Zaafarana Al Shaqab (Grey) Marwan Al Shaqab WN Star Dynasty Al Shaqab (Q) Al Shaqab (Q)

Type Head & Neck Body & Topline Legs Movement

19,0 19,5 18,5 16,0 18,5 18,3

19,0 19,5 18,5 16,0 18,5 18,3

19,0 18,5 17,5 16,0 18,5 17,9

18,5 19,0 18,0 15,5 19,0 18,0

19,0 19,0 18,5 16,5 19,0 18,4

18,9 19,1 18,2 16,0 18,7 90,90

3 Sire Dam Owner Breeder

Meqbilat Athbah (Grey) QR Marc Martinique J Athbah Stud (KSA) Athbah Stud (KSA)

Type Head & Neck Body & Topline Legs Movement

19,0 19,0 18,0 15,5 18,0 17,9

195 19,5 18,5 16,0 18,5 18,4

19,0 19,0 18,0 15,5 18,5 18,0

19,5 19,5 18,5 16,0 18,5 18,4

18,5 18,5 18,5 16,5 18,5 18,1

19,1 19,1 18,3 15,9 18,4 90,80

3 - puledrE di 3 anni - FILLIES 3 Years old

G1

G2

G3

G4

G5

Total

1 Sire Dam Owner Breeder

Alma Al Tiglio (Chestnut) Ajman Moniscione Amanda Al Tiglio Buzzi Family (IT) - Ajman Stud (UAE) Az.Agr. IL Tiglio Sauro Lodetti (IT)

Type Head & Neck Body & Topline Legs Movement

19,5 19,5 18,0 16,0 19,0 18,4

19,5 19,5 18,5 16,0 18,5 18,4

19,5 19,5 18,5 16,0 19,0 18,5

19,5 19,5 18,5 15,5 19,0 18,4

20,0 20,0 19,0 16,5 19,5 19,0

19,6 19,6 18,5 16,0 19,0 92,70

2 Sire Dam Owner Breeder

Hanoua Athba (Grey) Enzo Walsa El Ludjin Athbah Stud (KSA) Oone LLC (USA)

Type Head & Neck Body & Topline Legs Movement

19,0 19,0 19,0 15,5 18,5 18,2

19,5 19,5 19,0 16,5 18,5 18,6

19,0 19,0 18,0 16,0 190 18,2

19,5 19,5 18,5 16,0 18,5 18,4

19,0 19,0 19,0 16,5 19,0 18,5

19,2 19,2 18,7 16,1 18,7 91,90

3 Sire Dam Owner Breeder

Petra SF (Grey) Sir Fames HBV Promises Psy Abdul Aziz Bin Ibrahim Al Bargash (KSA) Robert L. Dixie L. North Trust (USA)

Type Head & Neck Body & Topline Legs Movement

19,0 19,0 18,0 15,5 19,5 18,2

19,0 19,0 18,0 16,0 19,0 18,2

19,5 19,0 18,5 15,5 19,0 18,3

19,0 19,0 18,5 16,5 19,0 18,4

19,0 19,0 18,5 16,5 19,0 18,4

19,1 19,0 18,3 16,0 19,1 91,50

4A - PULEDRI DI 1 ANNO - YEARLING COLTS

G1

G2

G3

G4

G5

Total

1 Sire Dam Owner Breeder

Forelocks-Le Charme (Bay) Type Psytadel Head & Neck LA Brunette Body & Topline Mohammed Al Subaie - Al Muawd Stud (KSA) Legs Kuijf (NL) Movement

19,0 19,0 18,0 16,5 19,0 18,3

19,0 19,5 18,0 16,0 19,0 18,3

19,0 19,0 18,5 16,0 18,5 18,2

19,0 19,5 18,0 16,0 19,0 18,3

19,0 19,0 18,5 16,5 18,5 18,3

19,0 19,2 18,2 16,2 18,8 91,40

2 Sire Dam Owner Breeder

MM Giorgio (Grey) WH Justice Esta Saskia Moell & Moell (SWE) Faisal Jalal Sharaf (BRN)

Type Head & Neck Body & Topline Legs Movement

18,5 18,5 17,5 16,0 19,0 17,9

18,5 19,0 17,5 15,5 19,0 17,9

18,0 18,0 18,0 15,5 18,5 17,6

19,0 18,5 17,5 16,0 19,5 18,1

18,5 18,5 17,5 16,0 18,5 17,8

18,5, 18,5 17,6 15,8 18,9 89,30

3 Sire Dam Owner Breeder

Elyes Al Nayifat (Bay) QR Marc Evening Star J BVBA Christine Jamar (BE) H.R.H.P. Mohammed Bin Saud Bin Naif Bin Abdulaziz Al Saud (KSA)

Type Head & Neck Body & Topline Legs Movement

18,0 18,0 18,0 16,0 18,5 17,7

18,5 18,5 18,0 16,0 18,5 17,9

18,0 17,5 18,0 16,0 18,5 17,6

18,5 19,0 18,0 16,5 19,0 18,2

18,5 18,0 18,0 16,0 18,5 17,8

18,3 18,2 18,0 16,1 18,6 89,20

198 199


AH R e s u l t s Giudici/Judges G1 Ms. Deirdre Hyde (UAE) - G2 Mr. Holger Ismer (DE) - G3 Mr. Jaroslav Lacina (CZE) - G4 Dr. Mohamed Machmoum (MOR) - G5 Mrs. Marie-Louise van Wyk (ZA) - G6 Mrs. Janet Court (UK)

4B - PULEDRi DI 1 ANNO - YEARLING colts

G1

G2

G3

G4

G5

Total

1 Sire Dam Owner Breeder

Muhtar Al Shgair (Chestnut) Type BS Paparazzi Head & Neck Syrena Body & Topline Abdul Mohsen Bin Abdulmalik Al Sheik (KSA) Legs Abdul Mohsen Bin Abdulmalik Al Sheik (KSA) Movement

19,0 19,0 19,0 16,0 19,5 18,5

18,5 18,5 17,5 16,0 19,0 17,9

19,0 18,5 18,0 16,0 19,0 18,1

19,0 18,5 17,5 16,5 19,0 18,1

18,5 18,5 18,5 16,0 19,0 18,1

18,8 18,6 18,1 16,1 19,1 90,70

2 Sire Dam Owner Breeder

Metab Al Thalith (Bay) Psytadel Bint Al Shamal King Abdullah Bin Abdulaziz & Sons (KSA) King Abdullah Bin Abdulaziz & Sons (KSA)

Type Head & Neck Body & Topline Legs Movement

18,5 18,5 18,5 16,0 19,0 18,1

19,0 19,0 18,5 16,0 19,0 18,3

18,5 19,0 18,0 15,5 19,0 18,0

18,5 19,0 18,0 15,0 18,5 17,8

19,0 19,0 19,0 16,0 18,5 18,3

18,7 18,9 18,4 15,7 18,8 90,50

3 Sire Dam Owner Breeder

Mossab Al Thani (Grey) Psytadel Divine Grace King Abdullah Bin Abdulaziz & Sons (KSA) King Abdullah Bin Abdulaziz & Sons (KSA)

Type Head & Neck Body & Topline Legs Movement

18,5 19,0 18,0 16,5 18,0 18,0

19,0 19,5 18,5 16,0 18,0 18,2

19,0 19,0 18,5 16,0 18,0 18,1

19,0 19,0 18,0 15,5 18,5 18,0

18,5 18,5 18,5 16,5 18,5 18,1

18,8 19,0 18,3 16,1 18,2 90,40

5a - PULEDRi DI 2 ANNi - colts 2 years old

G1

G2

G3

G4

G5

Total

1 Sire Dam Owner Breeder

AJ Fenjan (Chestnut) Ajman Moniscione RGA Kouress Ajman Stud (UAE) Markelle Arabians (USA)

Type Head & Neck Body & Topline Legs Movement

19,0 19,0 18,5 16,0 180 18,1

19,5 19,5 18,5 16,0 18,5 18,4

19,5 19,0 17,5 15,5 19,0 18,1

19,0 19,0 18,0 16,5 18,5 18,2

19,0 19,0 18,0 16,0 18,5 18,1

19,2 19,1 18,1 16,0 18,5 90,90

2 Sire Dam Owner Breeder

Aja Adonis (Grey) WH Justice Sanadina Athbah Stud (KSA) Mr. & Mrs. M Hickford, Lipley Hall (UK)

Type Head & Neck Body & Topline Legs Movement

19,0 19,0 18,0 16,0 18,0 18,0

18,5 18,5 18,5 16,0 18,0 17,9

19,0 19,0 18,5 16,0 18,0 18,1

19,5 19,0 18,5 16,0 18,0 18,2

19,5 18,5 19,0 16,0 18,5 18,4

19,1 18,9 18,5 16,0 18,1 90,60

3 Sire Dam Owner Breeder

Dream Design (Chestnut) Type Master Design GA Head & Neck Psyannah Body & Topline Mohammed Al Subaie/Al Muawd Stud (KSA) Legs Mr. & Mrs. E.J. Jones (UK) Movement

19,0 19,0 18,0 16,0 18,5 18,1

18,5 18,5 18,0 15,5 18,5 17,8

19,0 18,5 18,0 16,0 19,0 18,1

19,0 19,5 18,0 15,5 19,0 18,2

19,0 19,0 18,5 16,0 18,5 18,2

18,9 18,9 18,1 15,8 18,7 90,40

5b - PULEDRi DI 2 ANNi - colts 2 years old

G6

G2

G3

G4

G5

Total

1 Sire Dam Owner Breeder

Dirar Al Shaqab (Grey) Marwan Al Shaqab HB Bessolea Al Shaqab (Q) Al Shaqab (Q)

Type Head & Neck Body & Topline Legs Movement

19,0 18,5 18,0 16,5 18,5 18,1

19,0 19,0 18,5 16,0 19,0 18,3

19,0 18,5 18,0 16,0 19,0 18,1

19,0 19,0 18,5 16,5 19,0 18,4

18,5 18,5 18,5 16,5 18,5 18,1

18,9 18,7 18,3 16,3 18,8 91,00

2 Sire Dam Owner Breeder

Al Montaser Al Thani (Grey) Koronec El Masoufah King Abdullah Bin Abdulaziz & Sons (KSA) King Abdullah Bin Abdulaziz & Sons (KSA)

Type Head & Neck Body & Topline Legs Movement

19,0 19,0 18,5 15,5 18,5 18,1

19,0 19,5 18,0 16,5 18,5 18,3

19,0 19,0 18,5 16,0 18,5 18,2

19,0 19,5 18,0 16,0 18,5 18,2

18,5 18,5 18,0 16,0 18,5 17,9

18,9 19,1 18,2 16,0 18,5 90,70

3 Sire Dam Owner Breeder

Qamri Al Sawary (Bay) Type Al Batran Head & Neck Hanan Al Thaniya Body & Topline Sons Sh. Husain Bin Mohamed Noor Basha Legs Sons Sh. Husain Bin Mohamed Noor Movement Basha (KSA)

18,5 18,5 18,0 16,0 18,5 17,9

19,0 19,0 18,5 16,0 19,0 18,3

19,0 19,0 18,5 16,5 19,0 18,4

18,5 18,0 18,0 16,0 19,0 17,9

18,5 18,5 18,0 16,5 19,0 18,1

18,7 18,6 18,2 16,2 18,9 90,60

I Arabian Horse JOURNAL I March / April


Giudici/Judges G1 Ms. Deirdre Hyde (UAE) - G2 Mr. Holger Ismer (DE) - G3 Mr. Jaroslav Lacina (CZE) - G4 Dr. Mohamed Machmoum (MOR) - G5 Mrs. Marie-Louise van Wyk (ZA) - G6 Mrs. Janet Court (UK)

6 - PULEDRi DI 3 ANNi - colts 3 years old

G6

G1

G3

G4

G5

Total

1 Sire Dam Owner Breeder

Kahil Al Shaqab (Bay) Marwan Al Shaqab OFW Mishaahl Al Shaqab (Q) Al Shaqab (Q)

Type Head & Neck Body & Topline Legs Movement

19,0 19,5 18,5 16,5 19,0 18,5

19,0 19,0 18,0 16,5 18,5 18,2

19,0 19,0 18,0 16,5 18,5 18,2

19,0 19,0 18,5 16,5 19,0 18,4

19,5 19,5 19,0 16,5 19,0 18,7

19,1 19,2 18,4 16,5 18,8 92,00

2 Sire Dam Owner Breeder

Masters Image (Chestnut) Type Master Design GA Head & Neck HT Nyasa Body & Topline Mohammed Al Subaie - Al Muawd Stud (KSA) Legs Mr. J & Mrs. C Rackley (UK) Movement

19,5 19,0 18,0 16,0 19,0 18,3

19,5 19,0 18,0 15,5 20,0 18,4

19,5 19,0 18,0 15,5 19,5 18,3

19,0 19,0 18,0 16,0 19,5 18,3

19,0 19,0 18,5 16,0 19,5 18,4

19,3 19,0 18,1 15,8 19,5 91,70

3 Sire Dam Owner Breeder

Revolution (Chestnut) Type Padrons Psyche Head & Neck Queen Victoria GA Body & Topline Mohammed Al Subaie - Al Muawd Stud (KSA) Legs Mr. R Jones, Mrs. S Roberts & Miss A Movement Bethell (UK)

19,5 19,5 18,0 15,5 19,5 18,4

19,5 19,0 18,5 16,0 19,5 18,5

19,0 19,0 18,5 15,5 19,0 18,2

18,5 18,5 18,0 16,0 18,5 17,9

19,0 18,5 19,0 16,0 19,0 18,3

19,1 18,9 18,4 15,8 19,1 91,30

7A - FATTRICI 4 - 6 anni - MARES 4 - 6 Years old

G6

G1

G2

G3

G4

Total

1 Sire Dam Owner Breeder

Victoria CH (Chestnut) Barritz SF Montesa Victory Al Khaled Farm (KSA) Charles R Hughes Loving Trust (USA)

Type Head & Neck Body & Topline Legs Movement

19,0 19,0 18,0 16,0 19,5 18,3

19,0 19,5 17,5 16,0 19,0 18,2

19,5 19,5 18,5 15,5 19,0 18,4

20,0 19,5 18,0 16,5 19,5 18,7

19,0 19,5 18,0 15,5 19,0 18,2

19,3 19,4 18,0 15,9 19,2 91,80

2 Sire Dam Owner Breeder

Maitha Al Shaqab (Grey) Marwan Al Shaqab Aasila Al Shaqab Al Nayfat Stud (KSA) Al Shaqab Stud (Q)

Type Head & Neck Body & Topline Legs Movement

19,0 19,5 18,5 16,5 18,5 18,4

19,0 19,0 18,5 16,5 18,5 18,3

19,0 19,5 18,5 16,0 18,5 18,3

19,0 19,5 18,5 16,0 18,0 18,2

19,5 19,5 18,0 16,0 18,0 18,2

19,1 19,4 18,4 16,2 18,3 91,40

3 Sire Dam Owner Breeder

Bint Helwah (Bay) Type Gazal Al Shaqab Head & Neck Bona S E Body & Topline Abdul Mohsen Bin Abdulmalik Al Sheik (KSA) Legs Abdul Mohsen Bin Abdulmalik Al Sheik (KSA) Movement

19,0 18,5 18,0 16,0 19,0 18,1

19,0 19,0 18,0 16,0 19,0 18,2

19,5 19,0 18,5 16,5 19,0 18,4

19,0 19,0 18,0 16,0 19,0 18,2

18,0 18,5 18,0 16,5 19,0 18,0

18,8 18,8 18,1 16,2 19,0 90,90

7B - FATTRICI 4 - 6 anni - MARES 4 - 6 Years old

G6

G1

G2

G3

G5

Total

1 Sire Dam Owner Breeder

Marylla (Bay) Gazal Al Shaqab Margotka Abdul Mohsen Bin Abdulmalik Al Sheik (KSA) Blommerod Arabstuteri (SWE)

Type Head & Neck Body & Topline Legs Movement

19,5 19,5 18,5 16,0 19,5 18,6

19,5 19,0 19,0 16,0 20,0 18,7

19,5 19,5 18,5 16,0 19,5 18,6

19,0 19,0 18,0 16,0 19,5 18,3

19,5 19,0 19,0 16,5 19,5 18,7

19,4 19,2 18,6 16,1 19,6 92,90

2 Sire Dam Owner Breeder

Badawieh AA (Grey) Laheeb Bahiha Ajman Stud (UAE) Maslati & Ariela Arabians Eli

Type Head & Neck Body & Topline Legs Movement

19,5 19,5 18,5 16,0 19,0 18,5

19,5 19,5 18,5 16,0 19,0 18,5

20,0 19,5 19,0 16,5 19,0 18,8

19,5 19,5 18,5 16,0 19,0 18,5

19,0 19,0 19,0 16,5 19,0 18,5

19,5 19,4 18,7 16,2 19,0 92,80

3 Sire Dam Owner Breeder

Jawharat Al Wazeer (Grey) Type Shabab Jamal Head & Neck FW Maarena Body & Topline Waheeb and Abdullah Bawazeer (KSA) Legs Waheeb Bin Omar Bin Abdullah Bawazir Movement (KSA)

18,5 18,5 18,0 15,0 19,0 17,8

19,0 19,0 18,5 16,0 19,0 18,3

19,5 19,0 18,5 16,0 18,5 18,3

19,0 18,5 18,0 15,5 19,0 18,0

19,5 19,0 19,0 16,5 19,0 18,6

19,1 18,8 18,4 15,8 18,9 91,00

200 201


AH R e s u l t s Giudici/Judges G1 Ms. Deirdre Hyde (UAE) - G2 Mr. Holger Ismer (DE) - G3 Mr. Jaroslav Lacina (CZE) - G4 Dr. Mohamed Machmoum (MOR) - G5 Mrs. Marie-Louise van Wyk (ZA) - G6 Mrs. Janet Court (UK)

8 - FATTRICI 7 - 9 anni - MARES 7 - 9 Years old

G6

G1

G2

G4

G5

Total

1 Sire Dam Owner Breeder

Panarea By Palawan (Grey) WH Justice Palawan Ajman Stud (UAE) Boscarino Michele (IT)

Type Head & Neck Body & Topline Legs Movement

20,0 20,0 18,5 15,0 19,5 18,6

20,0 20,0 17,5 16,0 19,0 18,5

20,0 20,0 18,5 16,0 19,0 18,7

20,0 19,5 18,0 16,0 19,5 18,6

20,0 20,0 19,5 16,5 19,5 19,1

20,0 19,9 18,4 15,9 19,3 93,50

2 Sire Dam Owner Breeder

Venetzia (Chestnut) Versace Giavanna Al Shaqab (Q) Royo Arabians and Sandy Nichols (USA)

Type Head & Neck Body & Topline Legs Movement

19,5 19,5 18,5 16,0 19,0 18,5

20,0 19,5 19,0 15,5 19,0 18,6

20,0 20,0 18,5 16,0 18,5 18,6

19,5 19,5 18,0 15,5 19,5 18,4

20,0 20,0 19,5 17,0 20,0 19,3

19,8 19,7 18,7 16,0 19,2 93,40

3 Sire Dam Owner Breeder

SWF Valencia (Grey) Psytanium F Cognacs Fantasy Al Shaqab (Q) Larry A. New or Kathy L. New (USA)

Type Head & Neck Body & Topline Legs Movement

19,5 19,5 17,5 16,5 19,5 18,5

19,0 18,5 18,0 17,0 18,5 18,2

19,5 19,0 18,5 16,0 19,0 18,4

19,0 19,0 18,0 16,5 18,5 18,2

19,5 19,5 19,0 16,5 19,5 18,8

19,3 19,1 18,2 16,5 19,0 92,10

G6

G1

G2

G4

G5

Total

9 - MARES 10 Years old and older 1 Sire Dam Owner Breeder

Farial Rahim (Grey) Farid Albadeia Set El Hosn Rahim Al Nayfat Stud (KSA) Reheem Stud (EGY)

Type Head & Neck Body & Topline Legs Movement

20,0 20,0 19,0 16,5 19,0 18,9

19,0 19,0 18,5 16,5 18,5 18,3

19,5 19,5 18,5 16,0 19,0 18,5

19,0 19,5 18,5 16,0 18,5 18,3

19,0 19,0 19,0 16,5 19,0 18,5

19,3 19,4 18,7 16,3 18,8 92,50

2 Sire Dam Owner Breeder

Dona Anita App (Bay) Type Fortunate Son Head & Neck HF Manita Body & Topline Ahmed Salem Badrig - Alward Stud (KSA) Legs Jose Prospero De Carualbo Grisi (BRA) Movement

19,5 19,5 17,5 15,5 19,5 18,3

19,0 19,5 18,0 16,5 19,0 18,4

19,5 19,5 18,0 15,5 19,0 18,3

19,0 19,5 18,0 15,5 18,0 18,0

19,5 19,5 18,5 16,0 19,5 18,6,

19,3 19,5 18,0 15,8 19,0 91,60

3 Sire Dam Owner Breeder

Areem (Grey) Padrons Psyche Paadrons Amour Rakan Bin Muhammed Al Humaid (KSA) Walter R. Mishek (USA)

Type Head & Neck Body & Topline Legs Movement

19,0 19,0 18,0 16,0 19,5 18,3

19,0 18,5 18,0 16,5 19,0 18,2

19,0 19,0 18,5 16,0 19,5 18,4

18,5 18,5 17,5 16,0 17,5 17,6

19,0 18,5 18,5 16,0 18,5 18,1

18,9 18,7 18,1 16,1 18,8 90,60

G1

G2

G3

G4

Total

10 - stalloni 4 - 6 anni - stallions 4 - 6 years old G6 1 Sire Dam Owner Breeder

Bashir Al Shaqab (Chestnut) Marwan Al Shaqab SWF Valencia Al Shaqab (Q) B David Cains (USA)

Type Head & Neck Body & Topline Legs Movement

19,5 19,5 18,0 16,0 19,0 18,4

19,5 19,5 18,0 16,0 19,0 18,4

19,5 19,5 18,5 16,5 19,0 18,6

19,5 19,5 19,0 16,5 19,0 18,7

19,5 19,5 17,5 16,5 19,0 18,4

19,5 19,5 18,2 16,3 19,0 92,50

2 Sire Dam Owner Breeder

Al Khatab Al Thani (Grey) Al Batran Hanan Al Thaniya Sheikh Husain Bin Mohamed Noor Basha Sons Sh.Husain Bin Mohamed Noor Basha (KSA)

Type Head & Neck Body & Topline Legs Movement

19,5 19,5 18,0 15,5 19,0 18,3

19,5 19,5 18,0 16,0 19,0 18,4

19,5 19,5 19,0 16,0 19,0 18,6

19,5 19,5 18,0 15,5 19,0 18,3

19,5 19,5 18,0 15,5 18,5 18,2

19,5 19,5 18,2 15,7 18,9 91,80

3 Sire Dam Owner Breeder

MPA Giuliani (Chestnut) MPA Giovanni Rohara Whispers Sheikh Husain Bin Mohamed Noor Basha Mohammed Al Subaie - Al Muawd Stud (KSA)

Type Head & Neck Body & Topline Legs Movement

19,5 19,5 18,5 16,0 19,5 18,6

19,0 19,0 18,0 15,5 19,0 18,1

19,0 19,0 18,5 15,5 19,0 18,2

19,5 19,0 18,0 16,0 19,5 18,4

19,0 19,0 17,5 16,0 19,0 18,1

19,2 19,1 18,1 15,8 19,2 91,40

I Arabian Horse JOURNAL I March / April


Giudici/Judges G1 Ms. Deirdre Hyde (UAE) - G2 Mr. Holger Ismer (DE) - G3 Mr. Jaroslav Lacina (CZE) - G4 Dr. Mohamed Machmoum (MOR) - G5 Mrs. Marie-Louise van Wyk (ZA) - G6 Mrs. Janet Court (UK)

11 - stalloni 7 - 9 anni - stallions 7 - 9 years old G1

G2

G3

G4

G5

Total

1 Sire Dam Owner Breeder

LVA Maximus (Grey) Espano Estopa Challon Salan Athbah Stud (KSA) Mrs. Virginia R Brown (UK)

Type Head & Neck Body & Topline Legs Movement

19,5 19,5 18,0 16,0 20,0 18,6

19,5 19,5 18,5 16,0 19,5 18,6

19,5 19,5 18,0 16,5 20,0 18,7

19,5 19,5 18,5 16,0 20,0 18,7

20,0 20,0 19,5 16,5 20,0 19,2

19,6 19,6 18,5 16,2 19,9 93,80

2 Sire Dam Owner Breeder

Jhulyuss Ibn Eternity-D (Grey) Eternity Ibn Navarrone-D Focus Julianna Dion Arabians (BE) NV van Hee (BE)

Type Head & Neck Body & Topline Legs Movement

19,0 19,0 17,5 15,5 19,5 18,1

19,0 19,0 18,0 16,0 20,0 18,4

19,0 19,0 17,5 16,5 19,5 18,3

19,0 18,5 17,5 15,5 19,5 18,0

19,5 19,0 18,5 16,5 20,0 18,7

19,1 18,9 17,8 16,0 19,7 91,50

3 Sire Dam Owner Breeder

BS Paparazzi (Grey) Type Kar Papageno Head & Neck Sivka Body & Topline Thomas Mayer (DE) Legs Sheikh Abdul Mohsen Bin Abdul Malik Al Movement Sheik (KSA)

19,0 18,5 19,0 16,0 19,5 18,4

18,5 18,5 18,0 16,0 19,0 18,0

19,0 19,0 18,0 15,5 19,0 18,1

19,0 18,5 17,5 15,5 18,5 17,8

19,0 18,5 18,5 15,5 19,5 18,2

18,9 18,6 18,2 15,7 19,1 90,50

12 - stallions 9 Years old and older

G6

G1

G3

G4

G5

Total

1 Sire Dam Owner Breeder

Eternity Ibn Navarrone-D (Grey) Ansata Sinan Navarrone “P” Despeghel van Hee, Mr. & Mevr. (BE) Dion Arabians (BE)

Type Head & Neck Body & Topline Legs Movement

19,5 19,0 18,5 16,0 20,0 18,6

19,5 19,5 18,0 15,0 19,0 18,2

19,5 19,5 18,0 16,0 19,0 18,4

19,5 19,5 18,5 15,5 19,5 18,5

20,0 19,5 19,5 16,0 20,0 19,0

19,6 19,4 18,5 15,7 19,5 92,70

2 Sire Dam Owner Breeder

Sabea Al Sahraa (Bay) Type Koronec Head & Neck Nouf Body & Topline King Abdullah Bin Abdulaziz & Sons (KSA)Legs King Abdullah Bin Abdulaziz & Sons (KSA)Movement

19,5 19,5 18,5 16,0 19,5 18,6

19,0 19,0 18,0 16,5 19,5 18,4

19,5 19,5 18,5 15,5 19,5 18,5

18,5 18,5 18,0 15,0 18,5 17,7

19,5 19,0 19,0 16,5 19,5 18,7

19,2 19,1 18,4 15,9 19,3 91,90

3 Sire Dam Owner Breeder

Cesim (Chestnut) Type Emrod Head & Neck Certina Body & Topline Blommerod Arabstuteri (SW) Legs Sheikh Abdul Mohsen Bin Abdul Malik Al Movement Sheik (KSA)

19,0 18,5 18,0 16,0 19,0 18,1

18,5 18,5 19,0 17,0 19,0 18,4

19,0 18,5 18,0 16,0 19,0 18,1

19,0 19,0 17,5 15,5 18,5 17,9

19,0 18,5 18,5 16,5 19,5 18,4

18,9 18,6 18,2 16,2 19,0 90,90

13 - desert bred fillies - Judges Mrs. Janet Court (UK) - Ms. Deirdre Hyde (UAE) 1 Sire Dam Owner Breeder

Muhtarat Al Aziziyah (Black) Zeeban al Thani Hayratny Al Mazyoona HRH Prince Abdul Aziz Bin Khalid Al Sudairi (KSA) HRH Prince Abdul Aziz Bin Khalid Al Sudairi (KSA)

2 Sire Dam Owner Breeder

Dhafirat Azbah (Grey) Masoud al Thalith Mashael al Thalitha H.R.H.P. Ahmed Bin Abdulaziz Al Saud (KSA) Athbah Stud (KSA)

3 Sire Dam Owner Breeder

Mawaddah (Bay) Falah Althani Mashael al Thalitha Athbah Stud / H.R.H.P. Abdulaziz bin Ahmed (KSA) Athbah Stud (KSA)

202 203


AH R e s u l t s 14 - desert bred colts - Judges Mrs. Janet Court (UK) - Ms. Deirdre Hyde (UAE) 1 Sire Dam Owner Breeder

Ezz Dirab (Grey) Rezaiq Barqat Dirab HRH King Abdul Aziz Arabian Horses Center at Dir (KSA) HRH King Abdul Aziz Arabian Horses Center at Dir (KSA)

2 Sire Dam Owner Breeder

Dira El Sahraa (Bay) Drea al Thani Mandouba H.R.H.P. Ahmed Bin Abdulaziz Al Saud (KSA) Athbah Stud (KSA)

3 Sire Dam Owner Breeder

Ajdal Dirab (Grey) Altaj Khawlah Mubarak Bin Salih Al Qahtani - Al Awjaa Stud (KSA) King Abdul Aziz Arabian Horses Center at Dir (KSA)

15 - DESERT BRED MARES - Judges Mrs. Janet Court (UK) - Ms. Deirdre Hyde (UAE) 1 Sire Dam Owner Breeder

Wassayef Al Thlitha (Grey) Nader El Barsaa Stables of King Abdullah Bin Abdulaziz & Sons (KSA) King Abdullah bin Abdulaziz & Sons (KSA)

2 Sire Dam Owner Breeder

Al Dirieyah Al Thaniya (Chestnut) Kayid Al Thani Ghazwa Al Thaniya Stables of King Abdullah Bin Abdulaziz & Sons (KSA) King Abdullah bin Abdulaziz & Sons (KSA)

3 Sire Dam Owner Breeder

Ghala Dirab (Grey) Rezaiq Khuzamah King Abdul Aziz Arabian Horses Center at Dir (KSA) King Abdul Aziz Arabian Horses Center at Dir (KSA)

16 - DESeRT BRED stallions - Judges Mrs. Janet Court (UK) - Ms. Deirdre Hyde (UAE) 1 Sire Dam Owner Breeder

Khaleel Dirab (Grey) Rezaiq Khuzamah HRH King Abdul Aziz Arabian Horses Center at Dir (KSA) HRH King Abdul Aziz Arabian Horses Center at Dir (KSA)

2 Sire Dam Owner Breeder

Drea Al Thani (Chestnut) Kayid al Thani Alyaa al Thaniya Stables of King Abdullah Bin Abdulaziz & Sons (KSA) King Abdullah bin Abdulaziz & Sons (KSA)

3 Sire Dam Owner Breeder

Namar (Grey) Nader Jumaa Athbah Stud / H.R.H.P. Abdullaziz Bin Ahmed (KSA) King Abdul Aziz Arabian Horses Center at Dir (KSA)

I Arabian Horse JOURNAL I March / April


FILLIES CHAMPIONSHIP

MARES CHAMPIONSHIP

Gold Medal Silver Medal Bronze Medal

Gold Medal Silver Medal Bronze Medal

Alma Al Tiglio (Chestnut) Stivalery Bj (Bay) Ghanyah Athbah (Chestnut)

Panarea By Palawan (Grey) Venetzia (Chestnut) Badawieh AA (Grey)

COLTS CHAMPIONSHIP

STALLIONS CHAMPIONSHIP

Gold Medal Silver Medal Bronze Medal

Gold Medal Silver Medal Bronze Medal

Kahil Al Shaqab (Bay) Aj Fenjan (Chestnut) Aja Adonis (Grey)

Lva Maximus (Grey) Bashir Al Shaqab (Chestnut) Eternity Ibn Navarrone-D (Grey)

Most Beautiful Head ECAHO Classes Class 1A Class 1B Class 2A Class 2B Class 3 Class 4A Class 4B Class 5A Class 5B Class 6 Class 7A Class 7B Class 8 Class 9 Class 10 Class 11 Class 12

Sadeem Athbah Stivalery Bj Ghanyah Athbah Aj Raheda Alma Al Tiglio Forelocks-Le Charmeur Mossab Al Thani Aj Fenjan Al Montaser Al Thani Kahil Al Shaqab Victoria Ch Badawieh Aa Panarea By Palawan Farial Rahim Al Khatab Al Thani Lva Maximus Eternity Ibn Navarrone-D

O: Athbah Stud - HRH Pr. Abdulaziz bin Ahmed bin Abdulaziz Al Saud O: Al Muawd Stud - Mohammed Abdullah Al Subaie O: Athbah Stud - HRH Pr. Abdulaziz bin Ahmed bin Abdulaziz Al Saud O: Ajman Stud O: Ajman Stud O: Al Muawd Stud - Mohammed Abdullah Al Subaie O: Stables of King Abdullah bin Abdulaziz & Sons O: Ajman Stud O: Stables of King Abdullah bin Abdulaziz & Sons O: Al Shaqab O: Al Khaled Farm O: Ajman Stud O: Ajman Stud O: HRH Pr. Mohammed bin Saud bin Naif bin Abdulaziz Al Saud - Al Nayfat Stud O: Sons Sh. Husain bin Mohamed Noor Basha O: Athbah Stud - HRH Pr. Abdulaziz bin Ahmed bin Abdulaziz Al Saud O: Dion Arabians

Best Horsemanship - Sponsored by: Stables of King Abdullah bin Abdulaziz & Sons Winner

Mr Rhodri Jones

Highest points of the Show - Sponsored by: King Abdulaziz Arabian Horse Centre Winner

LVA Maximus

O: Athbah Stud - HRH Pr. Abdulaziz bin Ahmed bin Abdulaziz Al Saud

Highest points for Movement - Sponsored by: King Abdulaziz Arabian Horse Centre Winner

LVA Maximus

O: Athbah Stud - HRH Pr. Abdulaziz bin Ahmed bin Abdulaziz Al Saud

Highest points of the Show - KSA Registered Owner, Horse Bred In KSA - by: Al Nayfat Stud Winner

Sabea Al Sahraa

O: Stables of King Abdullah bin Abdulaziz & Sons

Highest points of the Show - KSA Registered Owner (citizen) - by: Al Nayfat Stud Winner

Marylla

O: Sheikh Abdul Mohsen bin Abdulmalik Al Sheikh

Highest points for Movement - KSA Registered Owner (citizen) - by: Al Nayfat Stud Winner

Marylla

O: Sheikh Abdul Mohsen bin Abdulmalik Al Sheikh

Best Movement - Desert Bred Classes - by: Al Muawd Stud – Mohammed Abdullah Al Subaie Desert Bred Filly Desert Bred Colt Desert Bred Mare Desert Bred Stallion

Muhtarat Al Aziziyah (Black) Ezz Dirab (Grey) Wassayef Al Thlitha (Grey) Drea Al Thani (Chestnut)

O: Prince Abdulaziz bin Khalid Al Sudairi - Al Aziziyah Stud O: King Abdul Aziz Arabian Horse Centre at Dirab O: Stables of King Abdullah bin Abdulaziz & Sons O: Stables of King Abdullah bin Abdulaziz & Sons

204 205


AH R e s u l t s UAE - ABU DHABI - INTERNATIONAL Arabian Horse CHAMPIONSHIP 2011 1a - PULEDRE DI 1 ANNO - YEARLING FILLIES 1 Sire Dam Owner

AJ Siyadah (Chestnut) Vervaldee Sweet Caroline LL Ajman Stud (UAE)

2 Sire Dam Owner

Maysaa Al Khalediah (Chestnut) Marquis Cahr Hazy Al Khalediah Hrh Prince Khaled Bin Sultan Bin Abdul Aziz Al Saud (KSA)

3 Sire Dam Owner

D Yosra (Bay) Royal Colours Df Yasirah Dubai Arabian Horse Stud (UAE)

1B - PULEDRE DI 1 ANNO - YEARLING FILLIES 1 Sire Dam Owner

AJ Sawahi (Bay) Marwan Al Shaqab Siberia SA Ajman Stud (UAE)

2 Sire Dam Owner

Stivalery BJ (Bay) Stival V Exotic Enchantress Mohammed Bin Abdulla Al Subaie (KSA)

3 Sire Dam Owner

Al Aryam Salma (Grey) R.S. Boushra Jj Salina Al Aryam Arabians (UAE)

2A - PULEDRE DI 2 ANNI - Fillies 2 YEARS OLD 1 Sire Dam Owner

Makisa Tillaria (Bay) Vervaldee Khymanoa Mohammed Bin Abdulla Al Subaie (KSA)

2 Sire Dam Owner

Dana Al Mohamadia (Bay) Ajman Moniscione Felicia Psyche Hh Prince Abdullah Bin Fahad Bin Abdullah Bin Mohammed Al Saud (KSA)

3 Sire Dam Owner

Aj Djamilja (Grey) WH Justice Djasira Princess Psytad Ajman Stud (UAE)

I Arabian Horse JOURNAL I March / April


2B - PULEDRE DI 2 ANNI - Fillies 2 YEARS OLD 1 Sire Dam Owner

Lutfina Aa (Grey) Nader Al Jamal Latifah Aa Ajman Stud (UAE)

2 Sire Dam Owner

AJ Raheda (Grey) Wh Justice Lumiar Rosalita Ajman Stud (UAE)

3 Sire Dam Owner

Al Aryam Aleena (Grey) Wh Justice Gwyneth Al Aryam Arabians (UAE)

3A - puledrE di 3 anni - FILLIES 3 Years old 1 Sire Dam Owner

D Crystal Moon (Bay) Sw Magnum Fame Bhf Dark Moon Dubai Arabian Horse Stud (UAE)

2 Sire Dam Owner

Hanoua Athba (Bay) Enzo Wals El Ludjin Hrh Prince Abdul Aziz Bin Ahmed Bin Abdul Aziz Al Saud (KSA)

3 Sire Dam Owner

Fairview Dare To Dream (Grey) Maximus Era Fairview Just A Dream Shaikh Nehayan Diab Saif Mohd Alnahyan

3B - puledrE di 3 anni - FILLIES 3 Years old 1 Sire Dam Owner

Petra Sf (Bay) Sir Fames Hbv Promises Psy Abdul Aziz Ibrahim Al Barghash

2 Sire Dam Owner

Al Aryam Ne’ama (Grey) Wh Justice Wideta Ali Ghanem Ali Humaila Al Mazroui (UAE)

3 Sire Dam Owner

Valentyna F (Chestnut) Psytadel Veronia Dr. Ghanem Mohamed Obaid Alhajri (UAE)

206 207


AH R e s u l t s 4 - FATTRICI DI 4 - 5 ANNI - MARES 4 - 5 YEARS OLD 1 Sire Dam Owner

Badawieh Aa (Grey) Laheeb Bahiha Ajman Stud (UAE)

2 Sire Dam Owner

Marabella Kd (Bay) Marwan Al Shaqab Ganges Jewel Dubai Arabian Horse Stud (UAE)

3 Sire Dam Owner

Salwa Al Zobair (Grey) Marajj Esklawa Shaikha Nour Khalid Abdulla M. Al Thani (UAE)

5 - FATTRICI DI 6 - 9 ANNI - MARES 6 - 9 YEARS OLD 1 Sire Dam Owner

Ladi Veronika (Grey) Versace Nisrs Natevka Dubai Arabian Horse Stud (UAE)

2 Sire Dam Owner

Magora (Bay) Gazal Al Shaqab Margotka Hrh Prince Khaled Bin Sultan Bin Abdul Aziz Al Saud (KSA)

3 Sire Dam Owner

Tehama Ballalina (Grey) Tehama Na Sidaqa Jj Shai Majestic Queen Sheikh Abdulla Bin Mohammed Ali Althani (UAE)

6 - FATTRICI 10 ANNI E OLTRE - MARES 10 YEARS OLD AND OLDER 1 Sire Dam Owner

Loubna (Grey) Imperial Imdal Imperial Kalatifa Ajman Stud (UAE)

2 Sire Dam Owner

The Princess Of Egypt (Grey) Orayan Shahneekha Ajman Stud (UAE)

3 Sire Dam Owner

Nesjla (Grey) Kais Loasa Everars Vanden Broek ()

I Arabian Horse JOURNAL I March / April


7 - PULEDRI DI 1 ANNO - YEARLING COLTS 1 Sire Dam Owner

Mansour Al Mohamadia (Bay) Savio Yulana Psy HRh Prince Abdullah Bin Fahad Bin Abdullah Bin Mohammed Al Saud (KSA)

2 Sire Dam Owner

Wannas Al Zobair (Bay) Marajj Bashayer Al Zobair Shaikh Abdalla Khalid Abdulla M. Althani (UAE)

3 Sire Dam Owner

Sh-Hab Al Hawajer (Bay) Marajj Iiluminate Dr. Ghanem Mohamed Obaid Alhajri (UAE)

8 - PULEDRI DI 2 ANNi - COLTS 2 years old 1 Sire Dam Owner

Fakhr Al Khalediah (Chestnut) Marquis Cahr Barah Al Khalidiah Hrh Prince Khaled Bin Sultan Bin Abdul Aziz Al Saud (KSA)

2 Sire Dam Owner

Aj Fenjan (Chestnut) Ajman Moniscione Rga Kouress Ajman Stud (UAE)

3 Sire Dam Owner

AJ Darass (Grey) Marajj HS Dancing Queen Mohammed Eissa Khalifa Bushehab Alsuwaidi ()

9 - puledri di 3 anni - colts 3 Years old 1 Sire Dam Owner

Ibn Jameelat Al Khalediah (Black) Moutaz Al Biwaibiya Jameelat Al Khalediah Hrh Prince Khaled Bin Sultan Bin Abdul Aziz Al Saud (KSA)

2 Sire Dam Owner

Al Aryam Ne’ama (Chestnut) Master Design Ht Nyasa Mohammed Bin Abdulla Al Subaie (KSA)

3 Sire Dam Owner

Al Ayal Aa (Grey) Al Ayad The Vision Hg The Al Ayal Partnership

208 209


AH R e s u l t s 10 stalloni 4 - 6 anni - stallions 4 - 6 years old 1 Sire Dam Owner

Memphis 27 (Grey) El Amin Sa Misha Apal Ajman Stud (UAE)

2 Sire Dam Owner

AJ Dinar (Grey) WH Justice Deska HJE Ajman Stud (UAE)

3 Sire Dam Owner

Al Khatab Al Thani (Grey) Al Batran Hanan Al Thaniya Sons Hussain Bin Mohamed Basha

11 - stalloni 7 anni e oltre - stallions 7 years old and older 1 Sire Dam Owner

Nijem Ibn Eternity (Grey) Eternity Ibn Navarrone-D Naravna Hrh Prince Khaled Bin Sultan Bin Abdul Aziz Al Saud (KSA)

2 Sire Dam Owner

Ibn Batra (Chestnut) Belbowrie Obsidian Al Patra Sheikh Mohammed Bin Sultan Bin Mohammed Al Qassemi (UAE)

3 Sire Dam Owner

Marajj (Bay) Marwan Al Shaqab Rga Kouress Sheikh Mohammed Bin Saoud Al Qasimi (UAE)

FILLIES CHAMPIONSHIP

MARES CHAMPIONSHIP

Gold Medal Silver Medal Bronze Medal

Gold Medal Silver Medal Bronze Medal

AJ Sawahi (Bay) Petra SF (Bay) AJ Siyadah (Chestnut)

Loubna (Grey) Badawieh aa (Grey) Ladi Veronika (Grey)

COLTS CHAMPIONSHIP

STALLIONS CHAMPIONSHIP

Gold Medal Silver Medal Bronze Medal

Gold Medal Silver Medal Bronze Medal

Mansour Al Mohamadia (Bay) Ibn Jameelat Al Khalediah (Black) Fakhr Al Khalediah (Chestnut)

I Arabian Horse JOURNAL I March / April

Memphis 27 (Grey) Nijem Ibn Eternity (Grey) AJ Dinar (Grey)


KWT - KUWAIT NATIONAL CHAMPIONSHIP 2011 Giudici/Judges

G1 Mr. Jerzy Bialobok (PL) - G2 Mrs. Silvie Eberhar (DE) - G3 Dr. Nasr Marei (EGY) - G4 Mr Peter Upton (GB)

1a - PULEDRE DI 1 ANNO - YEARLING FILLIES

1B - PULEDRE DI 1 ANNO - YEARLING FILLIES

1 Owner

M. Sarah Mohammed Mubarak Al Mubaraki

1 Owner

2 Owner

Jomanah Aljazira Aljazira Stud

2 Owner

3 Owner

Sarah Al Sharg Al Sharg Farm

3 Owner

Diana Al Wawan Khaled Al Nughemshe

Nusiba Al - Safi Stud

Ghazal Atyab Atyab Arabians

2A - PULEDRE DI 2 ANNI - Fillies 2 YEARS OLD

2B - PULEDRE DI 2 ANNI - Fillies 2 YEARS OLD

1 Owner

M. Najla Mohammed Mubarak Al Mubaraki

1 Owner

Nayla Al Rayyan Talal Al Mehri

2 Owner

Dm Charismatica Majed Muslat Al Otaibi

2 Owner

Al Kawthar Khaled Reda Husain

3 Owner

Razan Alsafinat Alsafinat Stud

3 Owner

L.A. Veronique Abdullah Salem Al Sedrawi

2C - PULEDRE DI 2 ANNI - Fillies 2 YEARS OLD

3A - PULEDRE DI 3 ANNI - Fillies 3 YEARS OLD

1 Owner

Badrah Al Danat Al Danat Farm

1 Owner

Shalwa Al Danat Farm

2 Owner

A.F. Bayuma Abdullah Salem Al Sedrawi

2 Owner

Shehla Al Danat Al Danat Farm

3 Owner

Maheebah Ka Abdulaal Sulaiman Al Qenaei

3 Owner

Sundos Aljazira Aljazira Stud

210 211


AH R e s u l t s Giudici/Judges

G1 Mr. Jerzy Bialobok (PL) - G2 Mrs. Silvie Eberhar (DE) - G3 Dr. Nasr Marei (EGY) - G4 Mr Peter Upton (GB)

3B - PULEDRE DI 3 ANNI - Fillies 3 YEARS OLD

3C - PULEDRE DI 3 ANNI - Fillies 3 YEARS OLD

1 Owner

Charismas Classy Lady Al Wawan Arabians

1 Owner

Roma Asayel Khaled Al Nughemshe

2 Owner

Celebutante Mp Awaad Mubarak Ali Mubarak

2 Owner

Dalall Abdullah Salem Al Sedrawi

3 Owner

Al Aryam Khazna Alreeh Arabians

3 Owner

Dhiva Ayman Mahmood Al Qattan

4A - PULEDRi DI 1 ANNO - YEARLING COLTS

4B - PULEDRi DI 1 ANNO - YEARLING COLTS

1 Owner

Nasser Al Hawajer Mosleh Hamad Al Enezi

1 Owner

M.Oday Mohammed Mubarak Al Mubaraki

2 Owner

Shamekh Al Danat Al Danat Farm

2 Owner

Gazal Aljude Al Jude Stud

3 Owner

Kenz Alreef Abdullah Salem Al Sedrawi

3 Owner

Sarab Al Wawan Al Wawan Arabians

5A - PULEDRi DI 2 ANNI - COLTS 2 YEARS OLD

5B - PULEDRi DI 2 ANNI - COLTS 2 YEARS OLD

1 Owner

Sofyan Al Mobarky Mohammed Mubarak Al Mubarki

1 Owner

Ma Azure Abdulaal Sulaiman Al Qenaei

2 Owner

D Nabeel Majed Nasser Khalaf Al Nasser

2 Owner

Grandeur J Khaled Al Nughemshe

3 Owner

Egzon Al Shajer Stud

3 Owner

Zaarakh Abdulaal Sulaiman Al Qenaei

I Arabian Horse JOURNAL I March / April


Giudici/Judges

G1 Mr. Jerzy Bialobok (PL) - G2 Mrs. Silvie Eberhar (DE) - G3 Dr. Nasr Marei (EGY) - G4 Mr Peter Upton (GB)

6 - PULEDRi DI 3 ANNI - COLTS 3 YEARS OLD 1 Owner

Aja Hassan Khaled Al Nughemshe

2 Owner

Jamal Elkuwait Abdullah Salem Al Sedrawi

3 Owner

Dahes Al Rayyan Mohammed Mubarak Al Mubaraki

7A - FATTRICI 4-6 ANNI - MARES 4-6 YEARS OLD

7B - FATTRICI 4 - 6 ANNI - MARES 4-6 YEARS OLD

1 Owner

Fatemat Al Naif Al Sharg Farm

1 Owner

Gazahara Gl Al Wawan Arabians

2 Owner

Al Mazyouna Khaled Al Nughemshe

2 Owner

Sebha Al Rayyan Al Sharg Farm

3 Owner

Je Bella Noorah Abdulaal Sulaiman Al Qenaei

3 Owner

Amaretto Moon Lra Fahed Hamad Al Enezi

8A - fattrici 7-10 anni - mares 7-10 years old

8B - fattrici 7-10 anni - mares 7-10 years old

1 Owner

Zakhira Al Naif Al Danat Farm

1 Owner

Faraula J Khaled Al Nughemshe

2 Owner

Yathreb Aljazira Aljazira Stud

2 Owner

Hawzun Al Naif Ala’a Hamad Al Roumi

3 Owner

Jamila Al Rayah Ala’a Hamad Al Roumi

3 Owner

Ajmal Baheera Saddahah Arabians

212 213


AH R e s u l t s Giudici/Judges

G1 Mr. Jerzy Bialobok (PL) - G2 Mrs. Silvie Eberhar (DE) - G3 Dr. Nasr Marei (EGY) - G4 Mr Peter Upton (GB)

9 - mares 11 years old and older 1 Owner

Mouna Al Rayyan Al Sharg Farm

2 Owner

Ghazalat Al Nasser Al Sharg Farm

3 Owner

Ansata Jessamine Mohammed Al Qattan & Abdullah Alkhaledi

10A - stallions 4 - 6 years old

10B - stallions 4 - 6 years old

1 Owner

Alfonzo Al Wawan Arabians

1 Owner

Wadah Al Sharg Al Sharg Farm

2 Owner

Gazal Al Rayah Ala’a Hamad Al Roumi

2 Owner

Badir Al Sharg Farm

3 Owner

Toot El Gabry Abdullah Salem Al Sedrawi

3 Owner

Sadah Al Shaqab Ehsan Hussain Asslan

11 - stallions 7 years old and older 1 Owner

Ajmal Shahwan Abdullah Salem Al Sedrawi

2 Owner

Final Shadow Atyab Arabians

3 Owner

Wahag Al Rayyan Khaled F. Ben Shokor

I Arabian Horse JOURNAL I March / April


Giudici/Judges

G1 Mr. Jerzy Bialobok (PL) - G2 Mrs. Silvie Eberhar (DE) - G3 Dr. Nasr Marei (EGY) - G4 Mr Peter Upton (GB)

FILLIES CHAMPIONSHIP 1 Owner

M. Najla Mohammed Mubarak Al Mubaraki

2 Owner

M.Sarah Mohammed Mubarak Al Mubaraki

3 Owner

Shalwa Al Danat Farm

COLTS CHAMPIONSHIP 1 Owner

Aja Hassan Khaled Al Nughemshe

2 Owner

Ma Azure Abdulaal Sulaiman Al Qenaei

3 Owner

Grandeur J Khaled Al Nughemshe

MARES CHAMPIONSHIP 1 Owner

Fatemat Al Naif Al Sharg Farm

2 Owner

Al Mazyouna Khaled Al Nughemshe

3 Owner

Faraula J Khaled Al Nughemshe

214 215


AH R e s u l t s Giudici/Judges

G1 Mr. Jerzy Bialobok (PL) - G2 Mrs. Silvie Eberhar (DE) - G3 Dr. Nasr Marei (EGY) - G4 Mr Peter Upton (GB)

STALLIONS CHAMPIONSHIP 1 Owner

Alfonzo Al Wawan Arabians

2 Owner

Ajmal Shahwan Abdullah Salem Al Sedrawi

3 Owner

Gazal Al Rayah Ala’A Hamad Al Roumi

SPECIAL AWARDS Best Kuwait Bred Female Horse Al Mazyouna Owner: Khaled Al Nughemshe

Best Kuwait Bred male Horse Ajmal Shahwan Owner: Abdullah Salem Al Sedrawi

Best Breeder Mohammed Mubarak Al Mubaraki

I Arabian Horse JOURNAL I March / April


USA - scottsdale arabian horse show 2011 PULEDRE DI 1 ANNO - YEARLING FILLIES 1 Sire Dam Owner

SS Endorah Enzo Monica Ponderosa Arabians

2 Sire Dam Owner

Nada Al Shahania Besson Carol MFA Annies Song Al Shahania Stud

3 Sire Dam Owner

HB Pavlova Brixx IA Palais De Dakar HB Arabians LLC

PULEDRE DI 2 ANNI - Fillies 2 YEARS OLD 1 Sire Dam Owner

A Malaysia A Jakarta Estee Lauder Tara Boresek & Caroline Burdick & Jane Lowell

2 Sire Dam Owner

Prarie Juell V Jullyen El Jamaal Precious V Varian Arabians

3 Sire Dam Owner

DM Endless Romance DA Valentino TC Padron Batiste Murry & Shirley Popplewell

PULEDRI DI 1 ANNO - YEARLING COLTS 1 Sire Dam Owner

OM El Sanadeed OM El Shamaan OM El Jinaah OM El Arab

2 Sire Dam Owner

WW Stivallea Stival Arwen WW Deborah K & Patrick

3 Sire Dam Owner

Chippendale V Audacious PS SC Crystal Pistol Varian Arabians

216 217


AH R e s u l t s PULEDRI DI 2 ANNI - colts 2 YEARS OLD 1 Sire Dam Owner

Freedom PA Magnum Chall HVP Bey Unforgettable Pegasus Arabians

2 Sire Dam Owner

Maxium Magnum Forty Santarah Mulawa Arabian Stud Pty Ltd & Shane Edward

3 Sire Dam Owner

Xclusive W Selket Marque Psylver Psyche VF Willms Arabians

FATTRICI 3 - 5 ANNI - MARES 3 - 5 YEARS OLD 1 Sire Dam Owner

Abha Raipur El Perfecto Abha Zenobia Al Shahania Stud

2 Sire Dam Owner

DA Elegantra DA Valentino DA Magnafire Jeff & Sybil Collins

3 Sire Dam Owner

EVG Ghislenne Pershahn El Jamaal Gisele Evergreen Arabians LLC

FATTRICI 6 ANNI E OLTRE - MARES 6 YEARS OLD AND OLDER 1 Sire Dam Owner

Gloria Apal Psytadel US SA Misha Apal DST Arabians

2 Sire Dam Owner

FH Djamila Dakar El Jamaal Nughayama Ross A & Marjeanne McDonald

3 Sire Dam Owner

Imaani El Amin SA Anna Linah Corneille Henri Piessens

I Arabian Horse JOURNAL I March / April


stalloni 3 - 5 anni - stallions 3 - 5 years old and older 1 Sire Dam Owner

TF Royal Shahbaz Falcon BHF TH Maya Naufali Curtis W Westley

2 Sire Dam Owner

AG Justine Bey WH Justice FS Cabana Bey Vantage PointFarm Ltd

3 Sire Dam Owner

GR Marvel Marwan Al Shaqab LC Ferrarity Jay & Diane Allen

STALLONI 6 ANNI E OLTRE - STALLIONS 6 YEARS OLD AND OLDER 1 Sire Dam Owner

Shakir El Marway Marwan Al Shaqab LC Ferrarity Jay & Diane Allen

2 Sire Dam Owner

Rahere Desperado Rose of Sarangani Security West Corp

3 Sire Dam Owner

Selket Marque () Marwan Al Shaqab Selket Khanala B David Cains

FILLIES CHAMPIONSHIP

MARES CHAMPIONSHIP

Gold Medal Silver Medal Bronze Medal

Gold Medal Silver Medal Bronze Medal

A Malaysia Nada Al Shahania SS Endorah

Abha Raipur Gloria Apal FH Djamila

COLTS CHAMPIONSHIP

STALLIONS CHAMPIONSHIP

Gold Medal Silver Medal Bronze Medal

Gold Medal Silver Medal Bronze Medal

OM El Sanadeed Freedom PA WW Stivallea

TF Royal Shahbaz Shakir El Marwan Rahere

218 219


193 193


rch - April

6 /2011 March - April

6 /2011 Ma

in A.P. - April /2011 oneMarch 6 dizi € 8,00 Spe € 8,00 Spedizione in A.P.

ARABIAN

ARABIAN HORSE JOURNAL L JOURNA HORSE

S E H O R O R S E B I A N S I O AN R A R A B I A N H P A S I O N P A S S

6 /2011 Ma

rch - April

subscribe

NOW!

R S E N H O A INA H O R S E A RAARBAI B P A S S I O INO N P A S S

SPECIAL OFFER for Italy yearly subscription (8 issue) and a personalized pen € 100,00 for Europe and other Countries € 130,00 delivery expenses included Name ................................................................................................................................. Address ......................................................................City ................... Zip code .............. Country ........................... Tel ............................... Email ................................................... Payment: by cheque to MIKA Editrice s.r.l. C.so Garibaldi, 7 - 20030 Seveso (MB) - Italy or: VISA .............................. number .................................... expiration .............. date ........... security code (the last 3 number on the back of the card) .................................................

signature ...................................................

Send by mail: info@arabianhorsejournal.com or by fax +39 (0) 362 541804


www.arabianhorsejournal.com Arabianhorse Journal

TUTTI I RISULTATI DEGLI SHOW SONO DISPONIBILI SUL NOSTRO SITO THE SHOWS RESULTS ARE AVAILABLE ON OUR WEBSITE


m


6 /2011 March - April

6 /2011 March - April

ARABIAN HORSE JOURNAL

P A S S I O N

A R A B I A N

H O R S E

â‚Ź 8,00 Spedizione in A.P.

P A S S I O N

A R A B I A N

H O R S E

06 AHJournal Magazine March - April  
06 AHJournal Magazine March - April  

Arabian Horse Journal March April

Advertisement