Page 1

VINI DI BASILICATA IN SCENA

PoCket Book Vini Ricette Matera Wine Card www.materawinefestival.it Promosso dal Dipartimento Agricoltura SREM Regione Basilicata

Comune di Matera


MATERA WINE FESTIVAL Un evento per celebrare i grandi vini lucani. è il Matera Wine Festival, rassegna che si svolge nel centro storico della Città dei Sassi tra il sontuoso Palazzo Bernardini, gli Ipogei di Piazza S. Francesco e Piazza del Sedile. Perché la Regione Basilicata ha fortemente voluto questa manifestazione? Per rispondere occorre soffermarsi sugli interessanti dati della vitivinicoltura lucana. La superficie investita a vigneti nella nostra regione è quantificabile in circa 4mila ettari e il numero delle aziende viticole censite è pari a circa 4mila con una produzione potenziale di vino che ammonta a 230mila ettolitri. Sono 88 le aziende che imbottigliano (circa 40 in più rispetto a cinque anni addietro) con 378 etichette e 6.650.900 bottiglie. La Docg Aglianico del Vulture, le tre Doc Terre Alta Val D’Agri, Matera Doc e Grottino di Roccanova e l’Igt Basilicata testimoniano la tendenza, negli ultimi anni, verso produzioni altamente qualificate che incidono in modo significativo sulla quota di prodotto collocata sui mercati. è in questo quadro che si inserisce il Matera Wine Festival. La presenza delle più importanti realtà del settore vinicolo regionale consentirà di discutere, mostrare e degustare le eccellenze produttive Doc e Igt agli amatori e agli esper-

ti del comparto attraverso specifici eventi di approfondimento. Il tutto sarà articolato in un percorso che si svolgerà in buona parte negli splendidi Saloni del Settecentesco Palazzo Bernardini. I visitatori saranno accompagnati all’assaggio delle diverse tipologie di vino prodotte in Basilicata distinte per marchi di qualità. Gli chef dell’Associazione regionale Cuochi lucani proporranno corsi di cucina tipica a base di vino. Importanti realtà museali saranno aperte al pubblico e visitabili gratuitamente. Il coinvolgimento di compagnie teatrali e associazioni culturali darà vita a momenti di intrattenimento che hanno come tema il vino e la gastronomia. Il culmine simbolico della manifestazione sarà la stipula del cosiddetto “Patto diVino”, teso a promuovere il vino lucano nei nostri agriturismi. Il Matera Wine Festival propone due giorni di appuntamenti, laboratori, incontri tematici, dibattiti e spettacoli tesi a valorizzare in maniera integrata i nostri prodotti migliori con il territorio per dare valore aggiunto al comparto vitivinicolo, nel quale crediamo molto e sul quale intendiamo continuare ad investire. Vilma Mazzocco Assessore all’Agricolura SREM Regione Basilicata 


matera wine festival PROTAGONISTA è L’ECCELLENZA VITIVINICOLA DI BASILICATA Promosso dal Dipartimento Agricoltura della Regione Basilicata, il Matera Wine Festival arricchisce la scena culturale della città, ponendo al centro dell’attenzione il vino prodotto in Basilicata. La kermesse promuove le eccellenze lucane, proponendo laboratori d’assaggio, degustazioni guidate, workshop di cucina, percorsi sensoriali, master class dedicate all’enologia, spettacoli e attività di intrattenimento in cui il vino è protagonista indiscusso per qualità e pregio.

luoghi e attività del festival IPOGEI DI PIAZZA SAN FRANCESCO I VINI DI BASILICATA IN SCENA IN COLLABORAZIONE CON I CONSORZI DOC Nell’olimpo dei vini, le produzioni lucane si distinguono per le grandi conquiste portate avanti anche grazie al lavoro attento e minuzioso dei Consorzi di tutela Doc. Al Matera Wine Festival sono presenti i Consorzi: Aglianico del Vulture Doc, Terre dell’Alta Val D’Agri Doc; Grottino di Roccanova Doc e Matera Doc che insieme ai produttori vitivinicoli dei rispettivi territori, promuovono le etichette più prestigiose di Basilicata. LE TERRE DEL VINO IN COLLABORAZIONE CON L’AGENZIA DI PROMOZIONE TERRITORIALE DI BASILICATA Da scoprire, da girare, da esplorare. Sono le terre del vino di Basilicata che nascondono preziosi giacimenti enogastronomici e culturali in grado di soddisfare i “foodtrotter” più esigenti. Accanto a monumenti storici di rara bellezza, a incantevoli paesaggi pa


trimonio dell’umanità e ad autentici borghi rurali incontaminati, i produttori lucani coronano percorsi verso la qualità e l’eccellenza. Gli enonauti sono invitati a visitare i luoghi della produzione, della storia e della tradizione che si celano dietro i grandi vini lucani, con possibilità di soggiornare in agriturismi ed accoglienti strutture ricettive.

PALAZZO BERNARDINI PERCORSO DEI CENTO VINI DEGUSTAZIONI, ASSAGGI ED ENOGASTRONOMIA: IL VINO DA MANGIARE Nel salone delle Armi di Palazzo Bernardini sono ospitati i corsi di assaggio dei vini delle quattro Doc lucane, condotti dai Sommelier dell’Associazione Italiana Sommelier di Basilicata. Le grandi sale settecentesche accolgono i partecipanti in un percorso di degustazione che conduce alla scoperta dei vini lucani, assistiti alla mescita dagli allievi dell’Istituto Alberghiero di Matera. Nelle antiche cucine del palazzo, l’Unione Regionale Cuochi Lucani e l’Associazione Maitre Italiani, Ristoranti e Alberghi Basilicata, propongono lezioni di cucina e laboratori di gastronomia, dove il vino è la materia prima protagonista.

CHIesa del purgatorio IL SALOTTO DEL VINO: LIBRI, seminari, MASTER CLASS E PREMIAZIONI Volumi dedicati al nettare degli dei, guide sul mondo dei vini, seminari sulla qualità e la sicurezza delle produzioni enologiche, progetti integrati di filiera. è il salotto del vino del Matera Wine Festival, dove viene ospitato il forum sul sistema dell’offerta agrituristica lucana e sulla valorizzazione delle produzioni tipiche, in cui si offrono occasioni di scambio culturale, approfondimenti sull’enologia con esperti e giornalisti, testimonial e produttori. 


IL “PATTO diVINO” CONDOTTO DAL GASTRONAUTA DAVIDE PAOLINI A stringere il patto con i produttori vitivinicoli e con i Consorzi di Tutela Doc, sono chiamati gli agriturismi lucani. Il “Patto diVino”, su proposta dell’assessorato all’Agricoltura, viene siglato per accrescere l’offerta dei vini di Basilicata nei menù, nelle cantine e sui tavoli degli agriturismi del territorio. Conduttore e testimonial d’eccezione è Davide Paolini, giornalista ed esperto di enogastronomia.




DOPO FESTIVAL ED EXTRA FESTIVAL MUSMA INGRESSO GRATUITO CON WINE CARD Imperdibile per la forza degli ambienti rupestri e per l’imponente collezione di opere. è il Musma, il Museo della Scultura Contemporanea, ubicato nella splendida cornice di Palazzo Pomarici, dove è possibile ripercorrere la storia della scultura italiana e internazionale, dal 1800 fino ai giorni nostri. Con l’acquisto della Matera Wine Card l’ingresso al Museo, per una visita guidata tematica sul vino, è gratuito. Orari di visita: 10.00 - 14.00 - 16.00 - 20.00. LE STELLE E I BENI CULTURALI Il solstizio d’inverno si avvicina. Per celebrare i tesori di Basilicata, i beni culturali ancora sconosciuti, i megaliti e le testimonianze astronomiche nelle chiese medievali, il Matera Wine Festival propone un approfondimento sull’ “Archeoastronomia”. L’evento punta a far conoscere le usanze e le credenze delle popolazioni storiche e preistoriche riguardo ai fenomeni celesti, e ad approfondire i saperi nascosti nei monumenti di una regione miniera di oggetti di studio archeoastronomico. EFFETTI SPECIALI SUI MONUMENTI Realtà aumentata, projection mapping, proiezioni 3D. Non è l’effetto del vino ma il potere delle tecnologie e delle forme di comunicazione più avveniristiche proposte dall’Associazione Cinefabrica. Sulla facciata della Chiesa Barocca di San Francesco d’Assisi, immagini ed effetti speciali sono offerte al pubblico del Matera Wine Festival, in uno spettacolo di proiezioni luminose frutto di ingegnose performance digitali. INCURSIONI TEATRALI Baudelaire, Rimbaud, Orazio e Trilussa. Vino e poesia, ebbrezza e letteratura. Il Teatro delle Gru anima e colora con originali incursioni teatrali 


l’atmosfera del Matera Wine Festival. Declamando i versi dei poeti si vuole celebrare il potere dionisiaco della più antica bevanda del mondo. DOPO WINE FESTIVAL: CRIPTA DEL PECCATO ORIGINALE ingresso gratuito con wine card La Cappella Sistina del Mezzogiorno d’Italia è un capolavoro di arte rupestre e rappresenta una delle testimonianze più significative della pittura altomedievale dell’area mediterranea. Illuminata da affreschi risalenti al IX secolo d.C, ritrae la Bibbia figurata destinata al popolo dei fedeli. Conosciuta anche come “Grotta dei cento santi”, con la Wine Card è possibile visitarla gratuitamente dalle 21.00 alle 24.00. MUSICA E CABARET Divino in Jazz. Al calar del sipario, il Matera Wine Festival si chiude con un concerto della LJP Big Band, dedicato al vino e con una performance di Cabaret. L’ingresso è gratuito.




Programma Sabato 18 dicembre 2010 Ipogei di Piazza San Francesco “I vini di Basilicata in scena” 10.00-13.00 / 16.00-22.00 › ore 10.00 - Taglio del nastro e brindisi di apertura Vito De Filippo - Presidente Regione Basilicata Vilma Mazzocco - Assessore Agricoltura SREM, Regione Basilicata Salvatore Adduce - Sindaco di Matera Palazzo Bernardini Percorso dei Cento Vini con degustazioni libere h.10.00-13.00 / 16.00-22.00 Laboratori di degustazione A cura dell’Associazione Italiana Sommelier di Basilicata Con prenotazione obbligatoria e ingresso con Wine Card 1) h. 10.00 - 2) h. 11.30 - 3) h. 17.00 - 4) h. 19.00 Lezioni di cucina: Il Vino da mangiare A cura dell’Unione Regionale Cuochi Lucani Con prenotazione obbligatoria e ingresso con Wine Card 1) h. 10.00 - 2) h. 11.30 - 3) h. 17.00 - 4) h. 19.00 Lezioni di cucina creativa alla fiamma A cura di Amira, Associazione Maitre Italiani Ristoranti e Alberghi Basilicata Con prenotazione obbligatoria e ingresso con Wine Card 1) h.10.30 - 2) h.12.00 - 3) h.16.00




Chiesa del Purgatorio › ore 10.45 - Seminario: Qualità e sicurezza delle produzioni enologiche Intervengono Patrizia Romano, Angela Capece - Facoltà di Agraria, Università di Basilicata Nicola Condelli - Tecnologo Alimentare Coordina Filippo Radogna - Dipartimento Agricoltura SREM, Regione Basilicata › ore 12.15 - Presentazione: La Guida dei Vini di Basilicata della Gazzetta del Mezzogiorno A cura di Carlo Bollino - Direttore Gazzetta del Mezzogiorno › ore 17.00 - Seminario: I progetti integrati di filiera nel comparto vitivinicolo Introduce e coordina Giuseppe Eligiato - Dipartimento Agricoltura SREM, Regione Basilicata Intervengono Francesco Battifarano - Capofila Progetto Integrato di Filiera Vini di Lucania Gerardo Giuratrabocchetti - Capofila Progetto Integrato di Filiera, Aglianico del Vulture Conclude Maria Carmela Santoro - Dirigente generale Dipartimento Agricoltura SREM, Regione Basilicata

10


› ore 19.30 - Conferenza: L’Archeoastronomia in Basilicata Introduce e coordina Michelangelo Camardo - Ad.e.com Srl Intervengono Raffaello De Ruggieri - Presidente Fondazione Zétema Vito Francesco Polcaro - Istituto Nazionale di AstroFisica Conclude Vilma Mazzocco - Assessore Agricoltura SREM, Regione Basilicata Dopo Wine Festival Visite guidate alla Cripta del Peccato Originale h. 21.00 - 24.00 Con prenotazione obbligatoria e ingresso con Wine Card Cooperativa ArteZeta: 320 5350910

11


domenica 19 dicembre 2010 Ipogei di Piazza San Francesco “I vini di Basilicata in scena” 10.00-13.00 / 16.00-22.00 › ore 12.00 - Presentazione: Il repertorio dei vini di Basilicata A cura di Sergio Gallo - Alsia Palazzo Bernardini Percorso dei Cento Vini con degustazioni libere h.10.00-13.00 / 16.00-22.00 Laboratori di degustazione A cura dell’Associazione Italiana Sommelier di Basilicata Con prenotazione obbligatoria e ingresso con Wine Card 1) h. 10.00 - 2) h. 11.30 - 3) h. 17.00 - 4) h. 19.00 Lezioni di cucina: Il Vino da mangiare A cura dell’Unione Regionale Cuochi Lucani Con prenotazione obbligatoria e ingresso con Wine Card 1) h. 10.00 - 2) h. 11.30 - 3) h. 17.00 - 4) h. 19.00 Lezioni di cucina creativa alla fiamma A cura di Amira, Associazione Maitre Italiani Ristoranti e Alberghi Basilicata Con prenotazione obbligatoria e ingresso con Wine Card 1) h.10.30 - 2) h.12.00 - 3) h.16.00

12


Chiesa del Purgatorio › ore 16.00 - Libri: Presentazione Guida 2011 Slow Wine A cura di Gianni Schiuma - Fiduciario Slow Food Matera › ore 17.00 - Forum: “Sistema dell’offerta agrituristica lucana e valorizzazione delle produzioni tipiche. Stipula del “Patto diVino”. Intervengono Paolo Carbone - Presidente regionale di Turismo verde Maria Giovanna Allegretti - Presidente regionale di Agriturist Domenico Cardinale - Presidente regionale di Terranostra Antonello MAIETTA - Presidente nazionale AIS Associazione Italiana Sommelier Interventi programmati Unione Regionale Cuochi Coldiretti Cia Confagricoltura Copagri Coordina Giovanni Rivelli - Capo Ufficio stampa Giunta regionale di Basilicata Conclude Vilma Mazzocco - Assessore all’Agricoltura SREM, Regione Basilicata Stipula del “Patto diVino” con i presidenti dei Consorzi DOC lucani condotto da Davide Paolini

13


› ore 19.00 - Master Class del Gastronauta “I giacimenti enogastronomici medium del territorio” A cura di Davide Paolini Introduce Serafino Paternoster - Presidente Assostampa Basilicata Auditorium Raffaele Gervasio › ore 21.00 - Concerto dell’orchestra LJP Big Band Divino in Jazz, Cabaret di Dino Paradiso Dopo Wine Festival Visite guidate alla Cripta del Peccato Originale h. 21.00 - 24.00 Con prenotazione obbligatoria e ingresso con Wine Card Cooperativa ArteZeta: 320 5350910

14


matera wine card INFORMAZIONI UTILI Per accedere ai Laboratori d’Assaggio, al Percorso dei Cento Vini e alle lezioni di cucina ospitati a Palazzo Bernardini è necessario procedere all’acquisto della Matera Wine Card al costo di Euro 5,00. gratuita per Chef iscritti all’Associazione Italiana Cuochi (in divisa), iscritti soci Ais (in divisa), iscritti soci Amira (in divisa), soci Onav, giornalisti iscritti all’albo. L’acquisto della Matera Wine Card dà diritto a: • kit degustazione da ritirare esclusivamente presso il Wine Desk; • un ingresso singolo al Percorso dei Cento Vini; • una partecipazione singola al Laboratorio d’Assaggio*; • una partecipazione singola alla lezione Il Vino da mangiare*; • una partecipazione singola alla lezione di cucina creativa alla fiamma*; • ingresso gratuito al Musma, Museo della Scultura Contemporanea; • transfer e ingresso gratuito alla Cripta del Peccato Originale. *Fino al raggiungimento del numero massimo di partecipanti La prenotazione ai Laboratori d’Assaggio e ai Corsi di Cucina si registra al banco accettazione di Palazzo Bernardini. è previsto il rilascio di attestato di partecipazione alle attività in programma: Master Class e Laboratori di assaggio e di cucina.

15


DOVE ACQUISTARE MATERA WINE CARD E I VINI ESPOSTI AL MATERA WINE FESTIVAL L’Arturo enogastronomia Piazza del Sedile, 15 - tel. 339 3907068 L’Abbondanza Lucana - Selezione Gastronomica Via San Francesco, 7 - tel. 0835 334574 Drogheria Latorre Via del Corso, 42 - tel. 0835 332901 L’Enoteca “Vino & Dintorni” Via Domenico Ridola, 32 - tel. 0835 310715 La Latteria 1945 Via E. Duni, 2 - tel. 0835 312058 Il Buongustaio Piazza Vittorio Veneto, 1/2 - tel. 0835 331982 de Montigny srl - Vini e Gastronomia da regalo Via R. Scotellaro, 10 - tel. 0835 334557 Matera Wine Card e il kit di degustazione sono forniti presso il Wine Desk ubicato in Via del Corso, 112. ingresso gratuito con wine card al musma e ALLA CRIPTA DEL PECCATO ORIGINALE Per la prenotazione della visita alla Cripta del Peccato Originale, contattare la Cooperativa ArteZeta: tel. 320 5350910. Il servizio navetta garantisce una corsa A/R notturna (capienza max: 50 posti). La Cripta si può raggiungere anche con propria autovettura: Contrada Pietrapenta - Località Don Antonio. Orari di visita al MUSMA: 10.00 - 14.00 - 16.00 - 20.00. 16


VINI


18


area di produzione

MATERA DOC

MATERA

POTENZA

Montescaglioso

Bernalda Montalbano J. Tursi

Policoro

Nova Siri

Consorzio di Tutela Vini “Matera” DOC

Via Lucana, 23 - 75100 Matera info@doc.matera.it - www.doc.matera.it

19


Azienda Agricola Acinapura sas Località Anglona - 75028 Tursi (Mt) Tel./Fax 0835 810035 - Cell. 393 2580961 info@viniacinapura.it - www.viniacinapura.it Enologo: Benedetto Lorusso

rosso d’anglona

campofreddo

Annata: 2006 Gradazione alcolica: 13% Uva/e impiegate: Aglianico e Cabernet N° bottiglie prodotte: 10.000 Provenienza uve (comune): Tursi (Mt) Abbinamenti consigliati: piatti di carne e primi succulenti

Annata: 2009 Gradazione alcolica: 12,5% Uva/e impiegate: Chardonnay N° bottiglie prodotte: 5.000 Provenienza uve (comune): Tursi (Mt) Abbinamenti consigliati: pesce, fritture

20


Azienda Agricola F.lli Dragone Piazza degli Olmi, 66 - 75100 Matera Tel./Fax 0835 261740 info@dragonevini.it - www.dragonevini.it Enologo: Annese e Dragone

EGO SUM

LAMINA

Annata: 2008 Gradazione alcolica: 12% Uva/e impiegate: Primitivo N째 bottiglie prodotte: 30.000 Provenienza uve (comune): Matera Abbinamenti consigliati: antipasti molto fantasiosi, i primi ed i secondi particolarmente delicati ed importanti. Servire freddo

Annata: 2007 Gradazione alcolica: 13,5% Uva/e impiegate: Primitivo, Aglianico, Sangiovese N째 bottiglie prodotte: 6.000 Provenienza uve (comune): Matera Abbinamenti consigliati: carni, formaggi media stagionatura e primi piatti importanti

Cenni su tecniche in vigna e in cantina: affinamento sui lieviti 12/18 mesi

Cenni su tecniche in vigna e in cantina: affinamento sui lieviti 12/18 mesi

21


Azienda Agricola F.lli Dragone Piazza degli Olmi, 66 - 75100 Matera Tel./Fax 0835 261740 info@dragonevini.it - www.dragonevini.it Enologo: Annese e Dragone

PIETRAPENTA Annata: 2007 Gradazione alcolica: 13,5% Uva/e impiegate: Primitivo N째 bottiglie prodotte: 6.500 Provenienza uve (comune): Matera Abbinamenti consigliati: carni rosse e formaggi Cenni su tecniche in vigna e in cantina: affinamento sui lieviti 12/18 mesi

22


Azienda Agricola GLI ANGELI di Crocco Maurizio & C. Contrada Ventomare - 75023 Montalbano Jonico (Mt) Tel./Fax 0835 593376 - cantinecrocco@tiscali.it Enologo: Carmine Valentino

IL BRIGANTE Annata: 2009 Gradazione alcolica: 14% Residuo di zucchero: 1,5 g/l Uva/e impiegate: Merlot N째 bottiglie prodotte: 15.000 Provenienza uve (comune): Montalbano Jonico (Mt) Abbinamenti consigliati: piatti di selvaggina, arrosti e formaggi stagionati Cenni su tecniche in vigna e in cantina: controspalliera, macerazione in acciaio, affinamento in barriques 8 mesi

23


Azienda Agricola GLI ANGELI di Crocco Maurizio & C. Contrada Ventomare - 75023 Montalbano Jonico (Mt) Tel./Fax 0835 593376 - cantinecrocco@tiscali.it Enologo: Giacomo Palmisano

MATINONE

VENTOMARE

Annata: 2009 Gradazione alcolica: 14,5% Residuo di zucchero: 1,5 g/l Uva/e impiegate: Primitivo N째 bottiglie prodotte: 20.000 Provenienza uve (comune): Montalbano Jonico (Mt) Abbinamenti consigliati: primi piatti con carni rosse, brasati e arrosti

Annata: 2009 Gradazione alcolica: 13,5% Residuo di zucchero: 1,5 g/l Uva/e impiegate: Malvasia 20% - Chardonnay 80% N째 bottiglie prodotte: 13.000 Provenienza uve (comune): Montalbano Jonico (Mt) Abbinamenti consigliati: come aperitivo, su tutti i prodotti di mare e carni bianche

Cenni su tecniche in vigna e in cantina: controspalliera, macerazione in acciaio a temperatura controllata, affinamento in barriques per almeno 6 mesi

Cenni su tecniche in vigna e in cantina: controspalliera, vinificazione in acciaio a temperatura controllata, affinamento in acciaio

24


AZIENDA AGRICOLA MARINO FRANCESCO Via Agri, 8 - 75025 Policoro (Mt) Tel. 0835 815978 info@tenutamarino.it - www.tenutamarino.it Enologo: Carmine Valentino

TERRA ASPRA etichetta avorio

TERRA ASPRA etichetta verde con ROSA GIALLA

Annata: 2008 Gradazione alcolica: 13,6% Residuo zuccheri: 0,2 g/l Uva/e impiegate: Syrah in purezza N째 bottiglie prodotte: 20.000 Provenienza uve (comune): Noepoli (Pz) Abbinamenti consigliati: si presta a svariati abbinamenti

Annata: 2009 Gradazione alcolica: 14% Residuo zuccheri: 0,9 g/l Uva/e impiegate: Aglianico in purezza N째 bottiglie prodotte: 2.300 Provenienza uve (comune): agro di Noepoli (Pz) Abbinamenti consigliati: carne bianca, pesce e svariati spuntini

Cenni su tecniche in vigna e in cantina: cordone speronato con produzione 70 ql. per ettaro, fermentazione a temperatura controllata

Cenni su tecniche in vigna e in cantina: cordone speronato con produzione 65 ql. per ettaro, fermentazione a temperatura controllata

25


AZIENDA AGRICOLA MARINO FRANCESCO Via Agri, 8 - 75025 Policoro (Mt) Tel. 0835 815978 info@tenutamarino.it - www.tenutamarino.it Enologo: Carmine Valentino

TERRA ASPRA etichetta nera con rosa rossa

TERRA ASPRA etichetta rossa con rosa bianca

Annata: 2008 Gradazione alcolica: 14% Residuo zuccheri: 0,6 g/l Uva/e impiegate: Primitivo in purezza N째 bottiglie prodotte: 3.100 Provenienza uve (comune): San Giorgio Lucano (Mt) Abbinamenti consigliati: primi piatti, selvaggina, carne rossa

Annata: 2008 Gradazione alcolica: 14% Residuo zuccheri: 0,4 g/l Uva/e impiegate: Aglianico in purezza N째 bottiglie prodotte: 27.000 Provenienza uve (comune): Noepoli (Pz) Abbinamenti consigliati: tutti i tipi di carne e primi piatti

Cenni su tecniche in vigna e in cantina: cordone speronato con produzione 60 ql. per ettaro, fermentazione a temperatura controllata

Cenni su tecniche in vigna e in cantina: cordone speronato con produzione 70 ql. per ettaro, fermentazione a temperatura controllata

26


DITARANTO SRL Via B. Spinosa, 44 - 75024 Montescaglioso (Mt) Tel./Fax 0835 200993 aditaranto@tiscali.it - wwwditarantovini.it Enologo: Antonio Ditaranto

L’ABATE

IL CELLERARIO

Annata: 2008 Gradazione alcolica: 14% Uva/e impiegate: Primitivo 90% - Merlot 10% N° bottiglie prodotte: 4.000 Provenienza uve (comune): Montescaglioso (Mt) Abbinamenti consigliati: carni rosse alla griglia e formaggi stagionati

Annata: 2008 Gradazione alcolica: 13,5% Uva/e impiegate: Cabernet S. 60% - Primitivo 20% - Merlot 10% Aglianico 10% N° bottiglie prodotte: 4.000 Provenienza uve (comune): Montescaglioso Abbinamenti consigliati: spezzatino e costolette di agnello e selvaggina

Cenni su tecniche in vigna e in cantina: forma di allevamento cordone speronato sesto d’impianto mt 2,5x1,2, produzione max 100 q.li ha. Fermentazione a temperatura controllata di 24°C, affinamento in acciaio per un anno e poi in bottiglia

Cenni su tecniche in vigna e in cantina: forma di allevamento cordone speronato sesto d’impianto mt 2,5x1,2, produzione max 100 q.li ha. Fermentazione a temperatura controllata di 24°C, affinamento in acciaio per un anno e poi in bottiglia

27


DITARANTO SRL Via B. Spinosa, 44 - 75024 Montescaglioso (Mt) Tel./Fax 0835 200993 aditaranto@tiscali.it - wwwditarantovini.it Enologo: Antonio Ditaranto

SERENELLA Annata: 2009 Gradazione alcolica: 12,5% Uva/e impiegate: Greco bianco N° bottiglie prodotte: 2.500 Provenienza uve (comune): Montescaglioso Abbinamenti consigliati: piatti a base di pesce e carni bianche Cenni su tecniche in vigna e in cantina: forma di allevamento cordone speronato sesto d’impianto mt 2,5x1,2, produzione max 70 q.li ha. Fermentazione a temperatura controllata di 14°C, affinamento in acciaio per un tre mesi e poi in bottiglia

28


IACOVAZZO srl Via G. Saragat - 75100 Matera Tel./Fax 0835 389054 tenuteiacovazzo@legalmail.it - www.tenuteiacovazzo.it Enologo: Raul Lenaz

duetto

dionisio

Annata: 2009 Gradazione alcolica: 12% Uva/e impiegate: Greco in purezza N째 bottiglie prodotte: 3.500 Provenienza uve (comune): Irsina (Mt) Abbinamenti consigliati: piatti a base di pesce e formaggi freschi

Annata: 2008 Gradazione alcolica: 14% Uva/e impiegate: Cabernet 60% Sauvignon 20% - Merlot 20% N째 bottiglie prodotte: 1.000 Provenienza uve (comune): Nova Siri (Mt) Abbinamenti consigliati: primi piatti, arrosti e formaggi stagionati

29


IACOVAZZO srl Via G. Saragat - 75100 Matera Tel./Fax 0835 389054 tenuteiacovazzo@legalmail.it - www.tenuteiacovazzo.it Enologo: Raul Lenaz

PRìmatem

bianco d’autore

Annata: 2009 Gradazione alcolica: 15% Residuo zucchero: minimo Uva/e impiegate: Primitivo in purezza N° bottiglie prodotte: 5.000 Provenienza uve (comune): Bernalda (Mt) Abbinamenti consigliati: primi piatti, arrosti e formaggi stagionati

Annata: 2009 Gradazione alcolica: 15% Residuo zucchero: minimo Uva/e impiegate: Sauvignon in purezza N° bottiglie prodotte: 3.500 Provenienza uve (comune): Bernalda (Mt) Abbinamenti consigliati: piatti a base di pesce e formaggi teneri

30


IACOVAZZO srl Via G. Saragat - 75100 Matera Tel./Fax 0835 389054 tenuteiacovazzo@legalmail.it - www.tenuteiacovazzo.it Enologo: Raul Lenaz

ALba rosa

nettare passito

Annata: 2009 Gradazione alcolica: 13% Uva/e impiegate: Monte Pulciano N째 bottiglie prodotte: 1.500 Provenienza uve (comune): Bernalda (Mt) Abbinamenti consigliati: antipasti e aperitivi

Annata: 2009 Gradazione alcolica: 13,5% Residuo zucchero: notevole Uva/e impiegate: Primitivo in purezza N째 bottiglie prodotte: 1.500 Provenienza uve (comune): Bernalda (Mt) Abbinamenti consigliati: dolci a base di frutta secca, cioccolato fondente

31


MASSERIA BATTIFARANO CANTINE CERROLONGO Contrada Cerrolongo, 1 - 75020 Nova Siri (Mt) Tel./Fax 0835 536174 commerciale@cerrolongo.it - www.cerrolongo.it Enologo: Francesco Paolo Battifarano

LE PAGLIE Greco

TOCCACIELO Basilicata IGT

Annata: 2009 Gradazione alcolica: 13% Residuo zucchero: 2,0 g/l Uva/e impiegate: Greco N째 bottiglie prodotte: 6.000 Provenienza uve (comune): Nova Siri (Mt) Abbinamenti consigliati: pesce grigliato

Annata: 2009 Gradazione alcolica: 13% Residuo zucchero: 2,0 g/l Uva/e impiegate: Chardonnay N째 bottiglie prodotte: 6.000 Provenienza uve (comune): Nova Siri (Mt) Abbinamenti consigliati: crostacei Cenni su tecniche in vigna e in cantina: cordone speronato convenzionale, filiera completa

Cenni su tecniche in vigna e in cantina: cordone speronato convenzionale, filiera completa

32


MASSERIA BATTIFARANO CANTINE CERROLONGO Contrada Cerrolongo, 1 - 75020 Nova Siri (Mt) Tel./Fax 0835 536174 commerciale@cerrolongo.it - www.cerrolongo.it Enologo: Francesco Paolo Battifarano

AKRATOS Primitivo

TORRE BOLLITA Moro

Annata: 2008 Gradazione alcolica: 14% Residuo zucchero: 2,7 g/l Uva/e impiegate: Primitivo N째 bottiglie prodotte: 7.700 Provenienza uve (comune): Nova Siri (Mt) Abbinamenti consigliati: carni rosse alla brace, selvaggina e formaggi stagionati

Annata: 2007 Gradazione alcolica: 14% Residuo zucchero: 2,8 g/l Uva/e impiegate: Cabernet Sauvignon, Merlot, Primitivo N째 bottiglie prodotte: 8.275 Provenienza uve (comune): Nova Siri (Mt) Abbinamenti consigliati: carni rosse alla brace, selvaggina e formaggi stagionati

Cenni su tecniche in vigna e in cantina: cordone speronato convenzionale, filiera completa

Cenni su tecniche in vigna e in cantina: cordone speronato convenzionale, filiera completa

33


Masseria Cardillo srl SS. 407 Basentana Km 97,5 - 75012 Bernalda (Mt) Tel. 0835 748992 - Fax 0835 748994 info@masseriacardillo.it - www.masseriacardillo.it Enologo: Alò Oronzo

MALANDRINA Annata: 2006 Gradazione alcolica: 14,5 % Uva/e impiegate: Primitivo - Merlot Cabernet N° bottiglie prodotte: 10.000 Provenienza uve (comune): Bernalda Abbinamenti consigliati: arrosti, formaggi stagionati

34


MASSERIA LANZOLLA Contrada Masseria Lanzolla - 75023 Montalbano Jonico (Mt) Tel./Fax 0835 691197 info@masserialanzolla.it - www.masserialanzolla.it Enologo: Martino Annese

PRIMEBACCHE

MONS ALBIUS

Annata: 2005 Gradazione alcolica: 13,5% Uva/e impiegate: Primitivo N째 bottiglie prodotte: 20.000 Provenienza uve (comune): Montalbano Jonico (Mt) Abbinamenti consigliati: piatti della tradizione locale

Annata: 2006 Gradazione alcolica: 13,5% Uva/e impiegate: Merlot, Cabernet Sauvignon, Primitivo N째 bottiglie prodotte: 30.000 Provenienza uve (comune): Montalbano Jonico (Mt) Abbinamenti consigliati: arrosti di carne, formaggi maturi

Cenni su tecniche in vigna e in cantina: passaggio in barriques di rovere francese per 4 mesi

Cenni su tecniche in vigna e in cantina: maturazione in acciaio

35


SOCIETĂ agricola taverna Contrada Taverna, snc - 75020 Nova Siri (Mt) Tel. 0835 877083 - Fax 0835 877422 info@aataverna.com - www.aataverna.com Enologo: Pasquale Lunati

ROSè Annata: 2009 Gradazione alcolica: 13% Residuo zucchero: 2,2 g/l Uva/e impiegate: Aglianico, Montepulciano N° bottiglie prodotte: 25.000 Provenienza uve (comune): Venosa (Pz) e Nova Siri (Mt) Abbinamenti consigliati: paste fresche, crostacei e carni bianche Cenni su tecniche in vigna e in cantina: potatura corta cordone speronato, diserbo sulla fila e trinciatura interfilare, vinificazione a temperatura controllata, ossigenazione dei mosti e stoccaggio dei vini sotto azoto

36


area di produzione

Terre dell’alta val d’agri DOC

MATERA

POTENZA

Viggiano

Consorzio di Tutela “terre dell’alta val d’agri” doc

Via Grumentina, 118 85050 Villa d’Agri (Pz) Tel. 0975 352574 - Fax 0975 352403 info@terredellaltavaldagri.it www.terredellaltavaldagri.it


azienda agricola BIOLOGICA PISANI Contrada San Lorenzo - 85059 Viggiano (Pz) Tel. 0975 314663 - Fax 0975 352000 info@vinibiologicipisani.it - www.vinibiologicipisani.it Enologo: Francesco Pisani

CONCERTO

FANTASIA

Annata: 1997 Gradazione alcolica: 14% Residuo zucchero: 3 g/l Uva/e impiegate: Merlot 50% Cabernet Sauvignon 50% N째 bottiglie prodotte: 25.000 Provenienza uve (comune): Viggiano (Pz) Abbinamenti consigliati: arrosti

Annata: 2007 Gradazione alcolica: 14% Residuo zucchero: 2,5 g/l Uva/e impiegate: Merlot, Cabernet Sauvignon N째 bottiglie prodotte: 40.000 Provenienza uve (comune): Viggiano (Pz) Abbinamenti consigliati: pasta al sugo, grigliate

Cenni su tecniche in vigna e in cantina: biologico, macerazione per 15 giorni, invecchiamento in tonneau per 12 mesi

Cenni su tecniche in vigna e in cantina: biologico, macerazione per 8 giorni, Merlot prevalente

38


azienda agricola de blasiis Contrada Matina - 85059 Viggiano (Pz) Tel. 347 0375530 giovannideblasiis@virgilio.it Enologo: Francesco Pisani

MATINA Annata: 2007 Gradazione alcolica: 14,5% Residuo zucchero: 2 g/l Uva/e impiegate: Merlot 50% Cabernet Sauvignon 50% N째 bottiglie prodotte: 8.500 Provenienza uve (comune): Viggiano (Pz) Abbinamenti consigliati: minestre asciutte, rag첫, formaggi canestrati Cenni su tecniche in vigna e in cantina: allevamento a guyot su spalliera sesto di impianto m 2,5 x 1

39


AZIENDA AGRIcola fiorenti Contrada Fronti - 85059 Viggiano (Pz) Tel. 349 6833157 Enologo: Francesco Pisani

FIORENTI Annata: 2007 Gradazione alcolica: 14% Residuo zucchero: 4 g/l Uva/e impiegate: Merlo, Cabernet Sauvignon, Montepulciano N째 bottiglie prodotte: 5.000 Provenienza uve (comune): Viggiano (Pz) Abbinamenti consigliati: carni, formaggi a pasta dura e paste al sugo Cenni su tecniche in vigna e in cantina: tradizionali

40


AZIENDA AGRIcola l’arcera Contrada Case Rosse - 85059 Viggiano (Pz) Tel. 338 8595158 info@organicwine.it - www.organicwine.it

lucanico Annata: 2007 Gradazione alcolica: 13,8% Residuo zucchero: 1,10 g/l Uva/e impiegate: Merlot 50% Cabernet Sauvignon 30% - Aglianico 20% N° bottiglie prodotte: 4.000 Provenienza uve (comune): Viggiano (Pz) Abbinamenti consigliati: tipici piatti lucani, lucaniche, soppressate, pecorino Cenni su tecniche in vigna e in cantina: concimazione biennale organica, lavorazioni meccaniche, lieviti indigeni, controllo delle temperature

41


PIERDESIIs Contrada Castelluccio - 85059 Viggiano (Pz) Tel. 339 4287999 pierdesiis@alice.it Enologo: Francesco Pisani

scoppettiello Annata: 2007 Gradazione alcolica: 14% Residuo zucchero: 3,5 g/l Uva/e impiegate: Merlot, Cabernet Sauvignon N째 bottiglie prodotte: 3.000 Provenienza uve (comune): Viggiano (Pz)

42


area di produzione

aglianico del vulture DOC e docg Lavello

Melfi

Barile

Rapolla Rionero in Vulture

Venosa

Ginestra Maschito Forenza

Ripacandida

POTENZA

MATERA

Consorzio di Tutela vino aglianico doc

Via XX Settembre - Palazzo G. Fortunato 85028 Rionero in Vulture (Pz) Tel./Fax 0972 770386 - conscoviv@tiscali.it


azienda agricola francesco radino Via Marconi, 37 - 85027 Rapolla (Pz) Tel. 335 6219305 info@radino.it - www.radino.it Enologo: Maurizio Angeletti

NOSTOS Annata: 2008 Gradazione alcolica: 15% Residuo zucchero: 3,1 g/l Uva/e impiegate: Aglianico N° bottiglie prodotte: 6.600 Provenienza uve (comune): Rapolla (Pz) e Melfi (Pz) Abbinamenti consigliati: carni rosse, selvaggina, formaggi stagionati Cenni su tecniche in vigna e in cantina: da agricoltura biologica le uve vengono sottoposte a diradamento e successiva cernita dei grappoli in vendemmia, viene fermentato in acciaio e poi elevato in barriques, è un vino integro e naturale prodotto con le sole uve aziendali

44


azienda agricola MACARICO Piazza Caracciolo, 7 - 85022 Barile (Pz) Tel./Fax 0972 771051 info@macaricovini.com - www.macaricovini.com Enologo: Giampaolo Chiettini

MACARÏ Annata: 2006 Gradazione alcolica: 14% Residuo zucchero: < 1 g/l Uva/e impiegate: Aglianico del Vulture N° bottiglie prodotte: 15.000 Provenienza uve (comune): Barile (Pz)

45


azienda agricola michele laluce Contrada Serra del Tesoro - 85020 Ginestra (Pz) Tel./Fax 0972 646145 vinilaluce@libero.it - www.vinilaluce.it Enologo: Michele Laluce

zimberno

le drude

Annata: 2006 Gradazione alcolica: 13,50% Uva/e impiegate: Aglianico N째 bottiglie prodotte: 18.000 Provenienza uve (comune): Ginestra (Pz) Abbinamenti consigliati: formaggi, arrosti, piatti tipici

Annata: 2006 Gradazione alcolica: 13,50% Uva/e impiegate: Aglianico N째 bottiglie prodotte: 5.000 Provenienza uve (comune): Ginestra (Pz) Abbinamenti consigliati: formaggi, arrosti, piatti tipici

Cenni su tecniche in vigna e in cantina: sistema di allevamento: spalliera con potatura a guyot. Vinificazione in acciaio a temperatura controllata, maturazione in acciaio inox, segue affinamento in botti di rovere per un massimo di 3 anni

Cenni su tecniche in vigna e in cantina: sistema di allevamento: spalliera con potatura a guyot. Vinificazione in acciaio a temperatura controllata, affinamento in botti di rovere per almeno 2 anni

46


azienda agricola musto carmelitano Via Pietro Nenni, 23 - 85020 Maschito (Pz) Tel./Fax 0972 33312 info@mustocarmelitano.it - www.mustocarmelitano.it Enologo: Sebastiano Fortuto

serra del prete Annata: 2008 Gradazione alcolica: 14% Residuo zucchero: 2,5 g/l Uva/e impiegate: Aglianico del Vulture N° bottiglie prodotte: 8.000 Provenienza uve (comune): Maschito (Pz) Abbinamenti consigliati: carni rosse, salumi e formaggi stagionati Cenni su tecniche in vigna e in cantina: le uve Aglianico del Vulture sono scrupolosamente selezionate e raccolte a mano, coltivate seguendo il metodo organico biologico. Inoltre, si pone cura nel trasformare l’uva in vino con l’obiettivo di conservare tutte le sue preziose proprietà organolettiche. Perchè questo avvenga, si evitano filtrazioni, chiarifiche e qualsiasi altro intervento di stabilizzazione.

47


az. agr. vitivinicola bonifacio francesco Contrada Piani di Camera - 85029 Venosa (Pz) Tel./Fax 0972 31436 info@cantinebonifacio.it - www.cantinebonifacio.it Enologo: Michele Bonifacio

LA SFIDA DOC

certamen

Annata: 2005 Gradazione alcolica: 14% Residuo zucchero: 5 g/l Uva/e impiegate: Aglianico del Vulture, uve rosse N째 bottiglie prodotte: 20.000 Provenienza uve (comune): Venosa (Pz) Abbinamenti consigliati: pasta al rag첫, grigliate miste, agnello con patate, formaggi a media stagionatura

Annata: 2006 Gradazione alcolica: 14% Residuo zucchero: 5 g/l Uva/e impiegate: Aglianico del Vulture, uve rosse N째 bottiglie prodotte: 30.000 Provenienza uve (comune): Venosa (Pz) Abbinamenti consigliati: tutti i piatti tipici della gastronomia lucana e carni rosse in particolare

Cenni su tecniche in vigna e in cantina: sistema spalliera con potatura gujot, potatura verde; in cantina metodo lavorazione uva tradizionale con macerazione pellicolare

Cenni su tecniche in vigna e in cantina: sistema spalliera con potatura gujot, potatura verde; in cantina metodo lavorazione uva tradizionale con macerazione pellicolare

48


az. agr. vitivinicola bonifacio francesco Contrada Piani di Camera - 85029 Venosa (Pz) Tel./Fax 0972 31436 info@cantinebonifacio.it - www.cantinebonifacio.it Enologo: Michele Bonifacio

LA SFIDA IGT Annata: 2009 Gradazione alcolica: 13% Residuo zucchero: 5 g/l Uva/e impiegate: Aglianico del Vulture, uve rosse N째 bottiglie prodotte: 50.000 Provenienza uve (comune): Venosa (Pz) Abbinamenti consigliati: arrosti, selvaggina e formaggi stagionati Cenni su tecniche in vigna e in cantina: sistema spalliera con potatura gujot, potatura verde; in cantina metodo lavorazione uva tradizionale con macerazione pellicolare

49


azienda vinicola carbone soc. agr. r.l. Via Vittorio Emanuele, 84 - 85025 Melfi (Pz) Tel./Fax 0972 237866 info@carbonevini.it - www.carbonevini.it Enologo: Sergio Paternoster

400 some

fiano bianco

Annata: 2006 Gradazione alcolica: 14% Residuo zucchero: tracce Uva/e impiegate: Aglianico N째 bottiglie prodotte: 15.000 Provenienza uve (comune): Melfi (Pz) Abbinamenti consigliati: piatti di carne e formaggi stagionati

Annata: 2009 Gradazione alcolica: 13,5% Residuo zucchero: tracce Uva/e impiegate: Fiano N째 bottiglie prodotte: 4.500 Provenienza uve (comune): Melfi (Pz) Abbinamenti consigliati: primi piatti, carni bianche, pesce e crostacei

Cenni su tecniche in vigna e in cantina: affinamento in legno per 18 mesi, poi bottiglia per almeno 12 mesi. In vigna nessun uso di concimi chimici o diserbanti

Cenni su tecniche in vigna e in cantina: vinificazione solo in acciaio, lunga permanenza sulle fecce fini. In vigna nessun uso di concimi chimici o diserbanti

50


cantina di venosa Via Appia - 85029 Venosa (Pz) Tel. 0972 36702 - Fax 0972 35891 info@cantinadivenosa.it - www.cantinadivenosa.it Enologo: Luigi Cantatore

gesualdo da venosa

terre di orazio

Annata: 2007 Gradazione alcolica: 13,5% Residuo zucchero: 2,1 g/l Uva/e impiegate: Aglianico N째 bottiglie prodotte: 35.000 Provenienza uve (comune): Venosa (Pz) Abbinamenti consigliati: arrosti, formaggi stagionati

Annata: 2007 Gradazione alcolica: 13% Residuo zucchero: 2,3 g/l Uva/e impiegate: Aglianico N째 bottiglie prodotte: 120.000 Provenienza uve (comune): Venosa (Pz) Abbinamenti consigliati: primi piatti saporiti e arrosti

51


cantine dei templari Via San Pietro, 23 - 85023 Forenza (Pz) Tel./Fax 0971 776337 cantinedeitemplari@tiscali.it - www.cantinedeitemplari.it Enologo: Francesco Cangi

cantine dei templari Annata: 2005 Gradazione alcolica: 14% Residuo zucchero: 2,7 g/l Uva/e impiegate: Aglianico N째 bottiglie prodotte: 6.000 Provenienza uve (comune): Forenza (Pz) Abbinamenti consigliati: carni rosse e formaggi Cenni su tecniche in vigna e in cantina: spalliera, un anno di acciaio, un anno di barrique. Affinamento in bottiglia minimo 6 mesi

52


cantine del notaio Via Roma, 159 - 85028 Rionero in Vulture (Pz) Tel. 0972 723689 - Fax 0972 725435 info@cantinedelnotaio.it - www.cantinedelnotaio.it Enologi: Luigi Moio

il preliminare

il sigillo

Annata: 2009 Gradazione alcolica: 13% Residuo zucchero: 2,59 g/l Uva/e impiegate: Aglianico vinificato in bianco, Moscato, Malvasia, Chardonnay N° bottiglie prodotte: 25.000 Provenienza uve (comune): Rionero in Vulture (Pz), Maschito (Pz) Abbinamenti consigliati: ottimo come aperitivo, accompagna bene tutti i piatti a base di pesce

Annata: 2006 Gradazione alcolica: 14,50% Residuo zucchero: 9,42 g/l Uva/e impiegate: Aglianico del Vulture N° bottiglie prodotte: 15.000 Provenienza uve (comune): Maschito (Pz) Abbinamenti consigliati: ottimo con arrosti e dolci a base di cacao amaro fuso Cenni su tecniche in vigna e in cantina: le uve vengono raccolte verso la fine di novembre. Viene effettuata una macerazione di circa un mese. Il vino dopo la fermentazione alcolica e malolattica, matura per un anno in barriques nuove ed per un altro anno in barriques di terzo passaggio. Viene poi ancora affinato a lungo in bottiglia.

Cenni su tecniche in vigna e in cantina: è un vino bianco ottenuto dalla vinificazione in bianco di uve aglianico del Vulture e di altri vitigni a bacca bianca (malvasia, moscato, chardonnay). Le uve vengono raccolte nella seconda metà di agosto. Il processo fermentativo avviene a temperatura controllata.

53


Cantine Madonna delle grazie Via Appia - Contrada Vignali - 85029 Venosa (Pz) Tel./Fax 0972 35704 info@cantinemadonnadellegrazie.it www.cantinemadonnadellegrazie.it Enologi: Michele e Paolo Latorraca

messer oto Annata: 2008 Gradazione alcolica: 14% Residuo zucchero: 1,5 g/l Uva/e impiegate: Aglianico del Vulture N째 bottiglie prodotte: 8.000 Provenienza uve (comune): agro di Venosa (Pz) Abbinamenti consigliati: carni alla brace, agnello e primi piatti Cenni su tecniche in vigna e in cantina: gestione del vigneto a basso impatto ambientale, vinificazione con media macerazione delle bucce seguita da affinamento in acciaio su fecce fini

54


Casa vinicola armando martino Via La Vista, 2/A - 85028 Rionero in Vulture (Pz) Tel. 0972 721422 - Fax 0972 720005 info@martinovini.com - www.martinovini.com Enologo: Gerardo Briola

Matera greco

aglianico del vulture

Annata: 2009 Gradazione alcolica: 12,50% Residuo zucchero: < 2 g/l Uva/e impiegate: Greco bianco N째 bottiglie prodotte: 15.000 Provenienza uve (comune): Bernalda (Mt) Abbinamenti consigliati: grigliate di pesce, crostacei

Annata: 2007 Gradazione alcolica: 13,50% Residuo zucchero: < 2 g/l Uva/e impiegate: Aglianico del Vulture N째 bottiglie prodotte: 60.000 Provenienza uve (comune): Ripacandida, Forenza, Acerenza (Pz) Abbinamenti consigliati: primi al rag첫, carni alla griglia, formaggi media stagionatura

Cenni su tecniche in vigna e in cantina: vigneto a spalliera bassa, 5.000 piante per ettaro

Cenni su tecniche in vigna e in cantina: vigneto a spalliera bassa, 5.000 piante per ettaro

55


eleano snc Strada Provinciale 8 - 85020 Ripacandida (Pz) Tel./Fax 0972 722273 info@eleano.it - www.eleano.it Enologo: Cristoforo Pastore

dioniso Annata: 2006 Gradazione alcolica: 14% Residuo zucchero: 2,5 g/l Uva/e impiegate: Aglianico del Vulture N째 bottiglie prodotte: 15.000 Provenienza uve (comune): Rionero in Vulture (Pz) e Ripacandida (Pz) Abbinamenti consigliati: arrosti, selvaggina e formaggi stagionati Cenni su tecniche in vigna e in cantina: allevamento a spalliera e gujot, semplice, affinamento tonneaux 500 lt

56


lucanIa sas LocalitĂ Piani di Camera - 85029 Venosa (Pz) Tel. 0972 31002 - Fax 0972 374483 grifalcodellalucania@email.it - www.grifalco.it Enologo: Fabrizio Piccinin

grifalco aglianico del vulture Annata: 2007 Gradazione alcolica: 14% Uva/e impiegate: Aglianico del Vulture N° bottiglie prodotte: 30.000 Provenienza uve (comune): Maschito (Pz), Ginestra (Pz) e Venosa (Pz) Abbinamenti consigliati: ideale per arrosti, carne alla brace e piatti saporiti Cenni su tecniche in vigna e in cantina: allevamento guyot corto, raccolta manuale con ulteriore selezione in cantina. La fermentazione ha una durata di circa 18 giorni a temperatura controllata, le uve provenienti dalle diverse zone sono vinificate separatamente, per poi costituire la massa finale quando ogni vino ha definito il proprio singolo carattere. Solamente 20% del vino ha poi sostato in barrique per dodici mesi

57


paternoster giovanni srl Piazzale Angelo Bozza, 10 - 85022 Barile (Pz) Tel. 0972 770113 - Fax 0972 770284 info@paternostervini.com - www.paternostervini.com Enologo: Ernesto Paternoster

san pietro Annata: 2008 Gradazione alcolica: 13,50% Residuo zucchero: 0,0 g/l Uva/e impiegate: Aglianico del Vulture N째 bottiglie prodotte: 6.000 Provenienza uve (comune): Barile (Pz) Abbinamenti consigliati: carne, legumi, formaggi e salumi

58


Vigne del vulture soc. agricola r.l. Corso Garibladi, 74 - 85025 Melfi (Pz) Tel. 339 1098002 - Fax 0972 065102 info@vignedelvulture.it - www.vignedelvulture.it Enologi: Umberto Trombelli

aglianico Annata: 2006 Gradazione alcolica: 13,50% Uva/e impiegate: Aglianico del Vulture N째 bottiglie prodotte: 5.200 Provenienza uve (comune): Maschito - Barile - Venosa (Pz) Abbinamenti consigliati: capace con il suo tagli internazionale di essere abbinato anche a portate di pesce elaborate Cenni su tecniche in vigna e in cantina: passaggi in tonneaux

59


vulcano & vini srl bisceglia Vico II Leonardo da Vinci, 5 - 85024 Lavello (Pz) Tel. 0972 877033 - Fax 0972 81281 info@vulcanoevini.com - www.vulcanoevini.com Enologo: Maurizio Angeletti

gudarrà

ARMILLE

Annata: 2007 Gradazione alcolica: 14% Residuo zucchero: 1,8 g/l Uva/e impiegate: Aglianico del Vulture N° bottiglie prodotte: 35.000 Provenienza uve (comune): Lavello (Pz) Abbinamenti consigliati: formaggi stagionati, primi con ragù, carni rosse, agnello, capretto e tutta la selvaggina in particolare pernice e fagiano

Annata: 2009 Gradazione alcolica: 14% Residuo zucchero: 3,2 g/l Uva/e impiegate: Syrah N° bottiglie prodotte: 10.000 Provenienza uve (comune): Lavello (Pz) Abbinamenti consigliati: carni rosse, arrosto, pollame, coniglio e formaggi semistagionati Cenni su tecniche in vigna e in cantina: le uve vengono raccolte a mano a metà settembre. Dopo 18/20 giorni di tradizionale macerazione sulle bucce in piccoli fermentini termoregolabili a 21°C, con rimontaggi e follature giornalieri. Il vino viene messo ad affinare per 4 mesi in barriques e successivamente in bottiglia

Cenni su tecniche in vigna e in cantina: le uve vengono raccolte a mano a fine ottobre. Dopo 20/25 giorni di tradizionale macerazione sulle bucce in piccoli fermentini termoregolabili a 21°C, con rimontaggi giornalieri. Il vino viene messo ad affinare per un periodo minimo di 12 mesi in barriques di 1° passaggio e poi imbottigliato

60


area di produzione

grottino di roccanova doc

MATERA

POTENZA

Roccanova

Consorzio di Tutela VINI “Grottino di roccanova” IGT Piazza del Popolo - 85036 Roccanova (Pz) Tel./Fax 0973 833243 info@cervinovini.it


az. agr. vitivinicola “toRre rosano” Località Grotte di Potenza SP 7 - 85036 Roccanova (Pz) Tel./Fax 0973 833427 info@torrerosano.it - www.torrerosano.it Enologo: Benedetto Lorusso

torre rosano Annata: 2007 Gradazione alcolica: 13,5% Residuo zucchero: 1,60 g/l Uva/e impiegate: Sangiovese, Nobile Montepulciano, Cabernet Sauvignon N° bottiglie prodotte: 10.000 Provenienza uve (comune): Sant’Angelo (Pz) Abbinamenti consigliati: ragù, carni arrosto, selvaggina, formaggi, salumi Cenni su tecniche in vigna e in cantina: produzione biologica, invecchiamento in rovere e barriques

62


vinicervino az. agr. vitininicola Piazza Belvedere,3 - 85036 Roccanova (Pz) Tel./Fax 0973 1980203 info@cervinovini.it - www.cervinovini.it Enologo: Francesco Cascione

marchese rosso

vike rosato

Annata: 2009 Gradazione alcolica: 13% Residuo zucchero: 2,8 g/l Uva/e impiegate: Sangiovese, Malvasia Nera, Cabernet Sauvignon, Montepulciano N째 bottiglie prodotte: 10.000 Provenienza uve (comune): Roccanova (Pz) Abbinamenti consigliati: legumi, piatti tipici e secondi a base di carne

Annata: 2009 Gradazione alcolica: 12,5% Residuo zucchero: 2,0 g/l Uva/e impiegate: Sangiovese, Malvasia Nera, Cabernet Sauvignon, Montepulciano N째 bottiglie prodotte: 5.000 Provenienza uve (comune): Roccanova (Pz) Abbinamenti consigliati: aperitivi, primi piatti, secondi a base di pesce e formaggi freschi

Cenni su tecniche in vigna e in cantina: vigneti a spalliera cordone speronato, lavorazione classica a fermentazioni controllate. Affinamento in tonneaux 4/6 mesi

Cenni su tecniche in vigna e in cantina: vigneti a spalliera cordone speronato, lavorazione in bianco a fermentazioni controllate

63


RICETTE


unione regionale cuochi italiani L’Unione Regionale Cuochi Lucani (U.R.C.L.) è nata nel 1975, aderisce alla Federazione Italiana Cuochi (F.I.C.) ed è costituita dall’Associazione Cuochi Materani, Associazione Cuochi Potentini e Associazione Cuochi del Vulture. Ne fanno parte chef, maestri di cucina, giovani promesse dei fornelli, allievi degli istituti alberghieri e amanti della cucina. Gli scopi principali dell’U.R.C.L. sono: aggregare tesserati per poter condividere la crescita collettiva della categoria, favorire la formazione e l’aggiornamento professionale, realizzare e promuovere incontri, dibattiti, convegni, stage e congressi.

promozione rappresenta un volano fondamentale per lo sviluppo della Regione. Recupero dell’identità storica a tavola, riscoperta dei piatti di una volta, sapori della tradizione e segreti tramandati da generazione in generazione riproposti con un tocco di creatività e miscelati all’innovazione utilizzando prodotti locali di qualità al fine di far conoscere non solo le produzioni agroalimentari ma, anche, spazi e paesaggi che raccontano l’appartenenza e l’origine di quel determinato prodotto autoctono. Dietro ogni piatto c’è la storia di un territorio che, come un tesoro, si svela alle papille gustative di curiosi e fini assaggiatori.

TESTIMONIAL DEL GUSTO LUCANO Gli chef dell’U.R.C.L.: professionisti del gusto e ambasciatori della cucina lucana nel mondo. Passione e professionalità sono gli ingredienti ben amalgamati che caratterizzano e distinguono il Team Lucano delle “Berrette Bianche” il quale, da sempre impegnato a valorizzare l’arte culinaria e promuovere le prelibatezze della terra di Basilicata, collabora con enti pubblici e organismi consapevoli che la

Grazie al Team dei Cuochi Lucani è possibile fare un viaggio nel tempo alla scoperta del gusto tra passato e presente mediante ricette semplici dal sapore genuino.

66


… IL VINO DA MANGIARE … FINGER FOOD DI VINO

› Cicchetto di gelèe di malvasia bianca e caprino › Velo di gelèe di vino speziato e cubo di pecorino di Moliterno › Tegoline di pane di Matera con cipolla in dolce forte di vino rosso

ANTIPASTI

› Arista di maialino nero lucano marinata al vino rosso con tuma e misticanze autunnali › Tartare scottata di podolica con uovo fritto sottosopra e riduzione all’Aglianico del Vulture

PRIMI

› Strascinati all’Aglianico del Vulture con ragù bianco di agnello su vellutata di burrata al limone del metapontino › Grano spezzato al vino rosso con pezzente e provola affumicata › Pitte al vino rosso con ricotta merina e cicoria di campagna su tagliatella di verdure

SECONDI

› Filetto di maialino in abbraccio di pancetta su crema di cicerchie al vino rosso › Stracotto di podolica con zoccolo di patate allo zafferano › Polpo ubriaco con purea di piselli novelli › Filetto di rana pescatrice al basilico con tortino di patate e ristretto al vino rosso › Costolette di agnello in crosta di pistacchio di Stigliano, cicorielle, salsa di fave e riduzione al primitivo › Calamaro al vino rosso in farcia di pane e olive maiatiche su insalatina di carciofi e maggiorana › Corona di polenta con cinghiale al vino rosso ed erbe del Pollino

DESSERT

› Sorbetto al primitivo Doc Matera › Bruschetta di pane di Matera al vino rosso › Pera all’Aglianico del Vulture con bavarese alla cannella › Aspic di arancia staccia di Tursi con zabaione al moscato e spuma all’anice › Tortino al vino rosso e mele e mele di Castelmezzano e gelato alla cannella › Crespelle al vino rosso al caprino con fichi caramellati, albicocche secche e mandorle

Da bere

› Sangria lucana e vin brulèe 67


CICCHETTO DI GELĂ&#x2C6;E DI MALVASIA BIANCA E CAPRINO

Ingredienti per 4 persone 300 gr di malvasia bianca 100 gr di pectina 160 gr di zucchero semolato 200 gr di caprino 10 gr di mentuccia 10 gr di pomodorini

Procedimento Versate la malvasia in una pentola e incorporare a freddo la pectina con lo zucchero. Portate a ebollizione e far bollire la gelatina per almeno 3 minuti a fiamma molto alta continuando a mescolare. Versare la gelatina bollente nei cicchetti, completare con il caprino, la mentuccia e i pomodorini.

68


FINGER FOOD DI VINO

69


VELO DI GELÈE DI VINO SPEZIATO E CUBO DI PECORINO DI MOLITERNO

Ingredienti per 4 persone 300 gr di MATERA DOC peperoncino chiodi di garofano cannella 100 gr di pectina 160 gr di zucchero semolato 200 gr di pecorino di Moliterno 10 gr di peperone giallo 10 gr di prezzemolo

Procedimento Aromatizzare il vino con il peperoncino, i chiodi di garofano e la cannella portando il tutto a 60°C per un’ora. Versare il vino speziato in una pentola e mescolare a freddo la pectina con lo zucchero. Portare a ebollizione la gelatina per almeno 3 minuti a fiamma molto alta continuando a mescolare. Versare in una placca con bordi bassi, far raffreddare, poi tagliare e posizionare sopra il kubo di pecorino. Guarnire con le olive, il peperone giallo ed il prezzemolo.

70


FINGER FOOD DI VINO

71


TEGOLINE DI PANE DI MATERA CON CIPOLLA IN DOLCE FORTE DI VINO ROSSO

Ingredienti per 4 persone 100 gr di pane di Matera 50 gr di olio sale q.b. 200 gr di cipolla rossa 100 gr di Grottino di Roccanova DOC 50 gr di aceto di vino 50 gr di zucchero

Procedimento Affettare il pane molto sottile e tostare in forno. Mettere in una padella la cipolla affettata con tutto il resto degli ingredienti, far cuocere per 15 minuti, salare e pepare. Servire la cipolla in dolce forte sul pane di Matera tostato.

72


FINGER FOOD DI VINO

73


ARISTA DI MAIALINO NERO LUCANO MARINATO AL VINO ROSSO CON TUMA E MISTICANZA AUTUNNALE

Ingredienti per 4 persone 300 gr di lonza di maiale 100 gr di sale 100 gr di zucchero 10 gr di semi di finocchio 10 gr di pepe in grani 500 gr di vino rosso 200 gr di tuma 20 gr di insalata catalogna 20 gr di rucola 20 gr di radicchio 30 gr di zucca 20 gr di insalata riccia 30 gr di cardoncelli 30 gr di noci 20 gr di olio sale e pepe q.b.

Procedimento Metete sotto sale e zucchero la lonza di maiale, farla marinare per una notte, dopodichè togliere il sale e lo zucchero, sciacquarle sotto l’acqua e rimettere ad insaporire coperta di vino rosso. Farla marinare ancora una notte affinchè abbia assorbito una parte di vino rosso, togliere, asciugare e affettare molto sottile. Tagliare la tuma a pezzi ed avvolgerli intorno all’arrista al vino rosso e formare degli involtini. Pulire le insalate e tenerle da parte. Cuocere i cardoncelli e la zucca tagliata precedentemente a cubetti; spezzettare le noci. Il tutto ci servirà per la misticanza. Posizionare in un piatto rettangolare gli involtini di arrista e condire con la misticanza.

74


antipasti

75


TARTARE SCOTTATA DI PODOLICA CON UOVO FRITTO SOTTOSOPRA E RIDUZIONE ALL’AGLIANICO del Vulture

Ingredienti per 4 persone 300 gr di filetto di podolica 5 gr di timo 30 gr di olio 20 gr di polvere di peperone secco di Senise sale e pepe q.b. 4 pz di tuorlo di uovo 4 pz di albume di uovo 50 gr di pan grattato 150 gr di zucchine 50 gr di melanzane 50 gr di sale 50 gr di mentuccia 50 gr di olio 200 gr di Aglianico del Vulture DOC 50 gr di mele 1 spicchio di aglio 1 spicchio di rosmarino

Procedimento Pulire e pareggiare il filetto di podolica, tritare la carne al coltello, condire con il timo, la polvere di peperone di Senise, l’olio extravergine di oliva di Ferrandina, condire con sale e pepe. Posizionare l’impasto ottenuto dentro un cerchio d’acciaio per dargli una forma circolare, sformare e scottare la tartara solo da un lato per un minuto. Mettere a congelare i tuorli d’uovo, impanarli alla milanese e friggere in olio ben caldo. Tagliare le zucchine a listarelle, condire con olio, sale e la mentuccia. Friggere le melanzane sempre tagliate a listarelle. Ridurre il vino con le mele, l’aglio e il rosmarino. Cuocere il bianco dell’uovo in una padella con dell’aglio, adagiare in un piatto e sopra adagiare la tartara. Coprire con le zucchine marinate le melanzane e il tuorlo fritto. Condite il tutto con la riduzione di vino rosso. 76


antipasti

77


STRASCINATI ALL’AGLIANICO del Vulture CON RAGÙ BIANCO DI AGNELLO SU VELLUTATA DI BURRATA AL LIMONE DEL METAPONTINO Ingredienti per 4 persone 400 gr di farina di semola 150 ml di vino Aglianico del Vulture 40 gr di olio extravergine d’oliva 100 gr di cipolla 100 gr di sedano 100 gr di carota 1 spicchio d’aglio 500 gr di polpa d’agnello 300 ml di vino bianco 1 rametto di timo sale e pepe bianco 200 gr di panna fresca 100 gr di burrata 3 gr di buccia di limone

Procedimento Impastare gli strascinati unendo il vino alla farina e lasciare riposare l’impasto per 30 minuti. Dividere l’impasto a pezzetti e formare tanti bastoncini facendoli ruotare sulla spianatoia infarinata. Tagliarli a tocchetti di 3 cm e strascinarli uno alla volta sulla spianatoia con l’aiuto delle dita. Tritare la cipolla, il sedano, la carota e lo spicchio d’aglio con l’aiuto di un cutter e soffriggere il tutto in una pentola con l’olio. Aggiungere la polpa d’agnello tagliata in piccoli cubetti, rosolare, salare e pepare. Sfumare con 1/3 del vino e lasciare evaporare del tutto. Sfumare con il rimanente vino per altre due volte lasciandolo evaporare bene ogni volta. Coprire l’agnello con l’acqua ed aggiungere il rametto di timo legato con lo spago. Cuocere a fuoco lento fino a quando l’acqua riduce della metà; aggiustare di sale e pepe e togliere il rametto di timo. Mettere la panna ed il canestrato in un pentolino e farla ridurre della metà. Passare la crema con il colino. Cuocere gli strscinati in abbondante acqua salata e saltarli in padella con il ragù bianco d’agnello. Mettere sul fondo del piatto la crema di canestrato ed in seguito gli strascinati; guarnire con le foglie di timo. 78


PRIMI

79


GRANO SPEZZATO al vino rosso con pezzente e provola affumicata

Ingredienti per 4 persone 300 gr di grano spezzato 2 dl Aglianico del Vulture DOC 50 gr di sedano 1 spicchio d’aglio 1 foglia di alloro sale q.b. 100 gr di salame pezzente 100 gr di provola affumicata 30 gr di pecorino di Moliterno 10 gr di prezzemolo 50 gr di olio extravergine di oliva di Ferrandina.

Procedimento Cuocere il grano spezzato con il sedano e l’aglio. Una volta cotto scolare e conservare l’acqua che ci servirà per finire la cottura del grano quando lo amalgameremo con le melanzane. In una casseruola soffriggere il salame pezzente, unire il grano spezzato e cuocere insieme a mo di risotto, sfumando con il vino e aggiungendo eventualmente l’acqua di cottura del grano spezzato. Mantecare con il formaggio pecorino di Moliterno e la provola affumicata. Completare con dell’olio extravergine di oliva di Ferrandina e prezzemolo. Servire in una ciotola di terracotta ben calda.

80


PRIMI

81


PITTE AL VINO ROSSO CON RICOTTA MERINA E CICORIA DI CAMPAGNA SU TAGLIATELLA DI VERDURE

Ingredienti per 4 persone 30 gr di farina di grano saraceno 2 uova 250 gr di Aglianico del Vulture DOC sale e pepe q.b. 30 gr di burro 70 gr di farina “00” 200 gr di ricotta merina 150 gr di cicoria di campagna 250 gr di pecorino di Forenza 40 gr di carote 40 gr di zucchine 40 gr di peperoni gialli 30 gr di olio extravergine di oliva

Procedimento Fase 1: preparare l’impasto delle pitte mettendo in una bacinella le uova, il vino rosso e la farina; amalgamare il tutto con una frusta e passarlo allo chinois per eliminare eventuali grumi. Fase 2: in un’altra ciotola di acciaio amalgamare la ricotta con il pecorino grattugiato e la cicoria precedentemente pulita, lessata e ripassata in padella. Con questo composto farcire le pitte e chiuderle a proprio piacimento. Fase 3: pulire e tagliare le verdure a listarelle sottili, sbollentare in acqua bollente per fissare i pigmenti, saltarle in padella con uno spicchio d’aglio e condire con sale e pepe. Fase 4: spennellare con il burro le pitte, cospargere con il pecorino e passare in forno a 180°C per 5 minuti. Assemblaggio: adagiarle in un piatto con le tagliatelle. 82


PRIMI

83


filetto di maialino in abbraccio di pancetta su crema di cicerchie al vino rosso

Ingredienti per 4 persone 500 gr di filetto di maialino 8 fette di pancetta tesa 150 gr pomodoro 30 gr di prezzomolo 50 ml di Grottino di Roccanova DOC olio extravergine q.b. sale e pepe q.b. Per la crema di cicerchie 300 gr di cicerchie 50 gr di sedano 20 gr di aglio 1 foglia di alloro 30 ml olio sale e pepe q.b.

Procedimento Fase 1: pulire il filetto di maiale e dividerlo in 8 parti uguali. avvolgere ogni singolo pezzo con la pancetta e infarinare il tutto. Fase 2: Passare in padella con un filo d’olio, rosolare bene da entrambi i lati, sfumare con del vino rosso, lasciar evaporare e tenere in caldo. Fase 3: in una casseruola assemblare gli ingredienti per formare la crema di cicerchie: versare l’olio il sedano e l’aglio tritato, far rosolare con la foglia d’alloro e per ultimo le cicerchie in precedenza lessate. Unire il brodo vegetale e far cuocere aggiustando di sale. A cottura ultimata passare tutto al passa verdure e formare la crema Assemblaggio: colare una piccola quantità di crema al centro del piatto, adagiare sopra due pezzi di filetti con 2 fette di pomodoro, dressare con la riduzione di vino rosso ottenuto dalla sfumatura del filetto, guarnire con una foglia di prezzemolo. 84


SECONDI

85


STRACOTTO DI PODOLICA CON ZOCCOLO DI PATATE ALLO ZAFFERANO

Ingredienti per 4 persone 500 gr cappello del prete (taglio di carne) 50 gr sedano 50 gr carote 50 gr cipolla 1 aglio,spicchi 5 gr rosmarino 200 gr pomodori pelati 30 ml Matera DOC 20 gr olio 300 gr patate, 50 dl olio,, sale e pepe q.b.

Procedimento Fase 1: rosolare in una casseruola il cappello del prete dopo averlo legato con dello spago da cucina, far rosolare bene da tutte le parti, aggiungere le verdure tagliate a cubetti, lâ&#x20AC;&#x2122;aglio e il rosmarino. Lasciar appassire il tutto, sfumare con il vino rosso, unire il pomodoro regolare il gusto e far cuocere con il coperchio. Fase 2: lavare le patate senza privarle della buccia, sistemarle sotto la cenere calda e lasciar cuocere per circa 30 min. (questo tipo di cottura conferisce alla patate un gusto di affumicatura molto particolare). A cottura terminata, sbucciare e schiacciare le patate con i rebbi della forchetta, condire con olio sale pepe. Fase 3: terminata la cottura della carne passare al passa verdure il fondo di cottura e formare la salsa dâ&#x20AC;&#x2122;accompagnamento con la quale condiremo la carne. Assemblaggio: posizionare le patate schiacciate in un piatto, adagiarvi sopra una fetta di stracotto e glassare con la salsa. 86


SECONDI

87


POLPO UBRIACO CON PUREA DI PISELLI NOVELLI

Ingredienti per 4 persone 400 gr di polpo 500 ml Matera DOC 50 gr di cipolla 1 spicchio dâ&#x20AC;&#x2122;aglio 1 peperoncino sale e pepe q.b. 50 gr olio 300 gr di piselli 50 gr di cipolla 100 ml di brodo vegetale

Procedimento Fase 1: pulire il polpo, tagliare a pezzi di 2 cm. Mettere sul fuoco una casseruola con la cipolla tritata, lâ&#x20AC;&#x2122;aglio ed il peperoncino, lasciar biondire e unire il polpo. Sfumare con abbondante vino rosso regolare il sale, coprire con un coperchio e terminare la cottura. Fase 2: a parte rosolare la cipolla aggiungere i piselli novelli e il brodo vegetale, regolare il gusto e portare a cottura avendo cura di far asciugare bene il brodo. Passare il tutto al passa verdure e ottenere una purea abbastanza densa. Assemblaggio: posizionare al centro del piatto la purea di piselli, adagiare sopra i tentacoli di polpo ubriaco, guarnire con prezzemolo e pomodorini.

88


SECONDI

89


FILETTO DI RANA PESCATRICE AL BASILICO CON TORTINO DI PATATE E RISTRETTO AL VINO ROSSO

Ingredienti per 4 persone Per il tortino 500 gr purea di patate 2 uova 40 gr di farina sale e pepe q.b. Per la salsa 2 dl Fondo di pesce 4 dl Terre dell’alta Val d’Agri DOC 5 gr di zucchero 50 gr di burro 250 gr di rana pescatrice 8 gr di basilico 80 gr di pancetta

Procedimento Fase 1: dividere in 4 parti uguali i filetti di rana pescatrice, in senso longitudinale. Avvolgere i filetti con la pancetta avendo cura d’inserire in precedenza delle foglie di basilico. Fase 2: assemblare il tortino unendo tutti gli ingredienti sopra elencati, coprire con la pellicola e far riposare in frigo per almeno 30 min. In un tegame anti aderente mettere un filo d’olio, 2 cucchiai d’impasto del tortino e formare una frittatina che dovrà cuocere pochi minuti per lato. Fase 3: in un tegame con un filo d’olio cuocere i filetti di pescatrice, avvolti dalla pancetta, 3 minuti per lato. Fase 4: far bollire 5 minuti il vino con lo zucchero, incorporare a questa riduzione il fondo di pesce, quindi, montare la salsa ottenuta con il burro. Assemblaggio: adagiare al centro del piatto il tortino di patate, disporre sopra 2 fagottini di rana pescatrice e guarnire con la salsa al vino rosso. 90


SECONDI

91


COSTOLETTE DI AGNELLO IN CROSTA DI PISTACCHIO DI STIGLIANO, CICORIELLE, SALSA DI FAVE E RIDUZIOINE AL PRIMITIVO

Ingredienti per 4 persone

Procedimento

8 costolette d’agnello 100 gr di pistacchi di Stigliano 50 gr albume d’uovo 1 spicchio d’aglio sale e pepe q.b. 200 gr cicoriella selvatica 50 gr olio 50 gr fave secche 30 gr di cipolla 500 ml di vino rosso 100 gr di miele 1 foglia di alloro

Fase 1: parare e pulire bene le costolette d’agnello, far rosolare in una padella con uno spicchio d’aglio e il rametto di rosmarino, salare e pepare. Una volta freddo passare le costolette nel bianco d’uovo e panare nella granella di pistacchio di Stigliano. Fase 2: una volta lessate le cicorielle, ripassatele in padella con l’aglio,saltare e tenere in disparte al caldo. Fase 3: far cuocere le fave secche con la cipolla l’olio e aggiustare di sale, passare le fave con il mixser ad immersione formare una salsa e tenere in caldo. Fase 4: far ridurre il vino rosso con l’aglio, l’alloro ed il miele. Passare il tutto allo chinas. Fase 5: terminare la cottura delle costolette in forno a 180°C per 5 minuti. Assemblaggio: servire le costolette su un letto di cicorielle e dressare il tutto con la riduzione di vino rosso. 92


SECONDI

93


CALAMARO AL VINO ROSSO IN FARCIA DI PANE E OLIVE MAIATICHE SU INSALATINA DI CARCIOFI E MAGGIORANA

Ingredienti per 4 persone 4 calamari 100 gr di patate 200 gr di pane raffermo 50 gr olive maiatiche di Ferrandina 4 carciofi aglio q.b. 50 gr di pomodoro 4 dl Terre dell’alta Val d’Agri DOC 5 dl olio extravergine di oliva prezzemolo q.b. 1 dl brodo vegetale 2 gr rosmarino sale e pepe q.b.

Procedimento Fase 1: pulire bene i calamari, tritare i tentacoli, rosolarli in padella con uno spicchio d’aglio, il prezzemolo, incorporare i pomodori in precedenza tagliati a cubetti, insaporire con sale e pepe, bagnare con il vino e far cuocere per 5 minuti. Fase 2: in un’altra casseruola far rosolare il rosmarino finemente tritato e le patate tagliate a piccoli cubetti, lasciar cuocere per 5 minuti condire con sale, pepe e togliere l’olio in eccesso. Mettere il pane insieme al sughetto di tentacoli, le patate, tritare la metà delle olive e incorporare al ripieno. Mettere il composto in un sac-a-poche e riempire i calamari. Nel fondo di una teglia mettere il brodo e i calamari, far cuocere a 160°C per 20 minuti. Fase 3: pulire i carciofi affettare finemente e trifolare in padella con olio aglio e prezzemolo per almeno 10 minuti. Assemblaggio: formare un letto di carciofi nel centro del piatto e posizionare sopra il calamaro. 94


SECONDI

95


CORONA DI POLENTA CON CINGHIALE AL VINO ROSSO ED ERBE DEL POLLINO

Ingredienti per 4 persone 200 gr di polpa di cinghiale 50 gr di sedano 50 gr di carote 50 gr di cipolle 200 ml vino rosso 50 gr concentrato di pomodoro 1 foglia di alloro 10 gr rosmarino 5 gr salvia 5 gr timo 10 gr buccia di limone 10 gr prezzemolo Per la polenta 200 gr farina di mais 100 ml acqua 10 gr sale

Procedimento Fase 1: tagliare a piccoli pezzi la polpa di cinghiale e far rosolare bene in una casseruola, aggiungere le verdure tagliate a cubetti e il rosmarino. Lasciar appassire il tutto, sfumare con il vino rosso, unire il concentrato di pomodoro aggiustare di sale e far cuocere il tutto. Fase 2: tritare le erbe del Pollino: timo, rosmarino, salvia prezzemolo e buccia di limone. tenere in disparte. Fase 3: per la polenta: mettere sul fuoco lâ&#x20AC;&#x2122;acqua con il sale e portare ad ebollizione, unire la farina di mais e far cuocere per 15 minuti a fuoco basso avendo cura di non far attaccare sul fondo. A cottura terminata versare in stampi a corona per fargli prendere la forma. Fase 4: dividere la carne di cinghiale dal fondo di cottura e passare questâ&#x20AC;&#x2122;ultimo allo chinois. Assemblaggio: sul fondo del piatto adagiare la corona di polenta la carne e dressare con la salsa ottenuta dal fondo di cottura per finire una spolverata di erbette del Pollino. 96


SECONDI

97


SORBETTO AL PRIMITIVO DOC MATERA

Ingredienti per 4 persone 200 gr zucchero 400 gr acqua 2 scorze di limone 30 gr anice stellato 10 gr mentuccia 600 ml vino rosso corposo

Procedimento Preparare lo sciroppo mettendo in una casseruola lo zucchero l’acqua la scorza di limone l’anice stellato e la mentuccia, portare ad ebollizione e poi lasciar freddare, incorporare il vino rosso e passare in gelatiera. Se non si ha la gelatiera possiamo ovviare mettendo il composto in un recipiente d’acciaio e riporlo in congelatore, quando è congelato frullare con il mixser ad immersione per renderlo cremoso. Servire ghiacciato.

98


dessert

99


BRUSCHETTA DI PANE DI MATERA AL VINO ROSSO CON CIOCCOLATO

Ingredienti per 4 persone 4 fette pane di Matera 8 gr vino rosso 80 gr zucchero 100 gr cioccolato

Procedimento Fase 1: in una ciotola versare il vino rosso ed immergervi rapidamente le fette di pane raffermo alte circa 2 cm. Fase 2: passare le fette di pane nello zucchero semolato, adagiarle in una placca con della carta da forno e tostare per pochi minuti. Fase 3: sciogliere il cioccolato e versarlo sulla bruschetta di pane. Servire a fine pasto in un paniere come dessert insolito.

100


dessert

101


PERA ALL’AGLIANICO CON BAVARESE ALLA CANNELLA

Ingredienti per 4 persone 3 tuorli d’uovo 200 gr zucchero 20 gr cannella panna 200 ml Grottino di Roccanova DOC 10 gr buccia di limone 10 gr buccia d’arancia 2 chiodi di garofano 200 gr pan di spagna all’amaretto 300 gr panna

Procedimento Fase 1: Montare a bagno Maria i tuorli con 100 gr di zucchero e la cannella, per confezionare una crema inglese piuttosto soffice, a mo di zabaione. Immergere il contenitore in acqua e ghiaccio per freddare il composto avendo cura di continuare a mescolare. Fase 2: incorporare la panna montata, coprire il fondo dello stampo con il pan di Spagna dello spessore di circa 1 cm e versare il composto. Refrigerare per almeno 2 ore. Fase 3: in una casseruola portare ad ebollizione il vino, lo zucchero restante e gli aromi, far sobbollire per almeno 10 minuti. Far freddare lo sciroppo. Assemblaggio: togliere la bavarese dallo stampo, tagliare a metà, posizionare nel piatto guarnire con la pera tagliata a ventaglio sottile e completare il piatto con lo sciroppo.

102


dessert

103


ASPIC DI ARANCIA STACCIA DI TURSI CON ZABAIONE AL MOSCATO E SPUMA ALL’ANICE Ingredienti per 4 persone

Procedimento

Per l’aspic 500 gr arancia staccia di Tursi 15 gr gelatina in fogli 250 gr zucchero 50 gr grand marnieri

Fase 1: pelare a vivo le arance con un coltello ben affilato, dividere in spicchi eliminando la pellicina interna, avendo cura di raccogliere il succo che rilascia l’arancia durante la lavorazione. Adagiare gli spicchi ricavati sul canovaccio per far assorbire il succo in eccesso.

Per la panna all’anice 200 ml panna 40 gr anice 30 gr zucchero a vero Per lo zabaione 3 tuorli d’uovo 90 ml moscato 90 gr zucchero

Fase 2: ammollare la colla di pesce in acqua fredda, scaldare una parte di succo d’arance e lo zucchero in un pentolino, aggiungere la colla di pesce e fare freddare a bagno-maria nel ghiaccio, facendo attenzione che non solidifichi la gelatina, incorporare gli spicchi d’arancia alla gelatina avendo cura di far ben ricoprire ogni singolo spicchio, insaporire con il grand marnier. Versare nello stampo l’aspic livellare e far raffermare in frigo per 3 ore. Fase 3: mescolare la panna con l’anice riporla in un sifone e conservare in frigo. In una casseruola svasata mettere i tuorli, lo zucchero il moscato e con una frusta sbattere energicamente fino ad ottenere uno zabaione ben cremoso. Assemblaggio: versare un po’ di zabaione sul fondo del piatto, adagiare sopra l’aspic,dopo averlo tolto dallo stampo, decorare con la spuma d’anice e servire. 104


dessert

105


TORTINO AL VINO ROSSO E MELE DI CASTELMEZZANO E GELATO ALLA CANNELLA

Ingredienti per 4 persone 100 gr di burro 80 gr di zucchero 70 gr di uova 100 gr di farina 80 gr di vino rosso 50 gr di mele di Castelmezzano 10 gr di lievito backing Per il gelato 250 gr di latte 100 gr zucchero 2 uova 3 gr di vaniglia 3 gr di cannella

Procedimento Per il tortino Ammorbidire il burro in pomata, aggiungere lo zucchero e lavorare bene con una frusta. Unire le uova intere, la farina, il lievito e il vino rosso. Montare bene il composto aggiungendo le mele di Castelmezzano in precedenza tagliate a cubetti e spadellate facendole cuocere in modo che perdano un poâ&#x20AC;&#x2122; di liquidi. Versare in un pentolino imburrato e cuocere a 180°C per 20 minuti. Per il gelato Portare a bollore il latte con la vaniglia; a parte montare i tuorli con lo zucchero, versarli nel latte e far cuocere portando la temperatura a 85°C. Spegnere e far raffreddare e mettere il tutto in una gelatiera. Sfornare il tortino al vino rosso e posizionare al fianco il gelato alla crema, spolverando con cannella. 106


dessert

107


CRESPELLE AL VINO ROSSO AL CAPRINO CON FICHI CARAMELLATI, ALBICOCCHE SECCHE E MANDORLE

Ingredienti per 4 persone: 250 gr di vino rosso 2 di uova 50 gr di farina da castagne 50 gr di farina 00 3 gr di vaniglia 50 gr di zucchero 300 gr di formaggio caprino 4 pz di fichi caramellati 4 pz di albicocche secche di Rotondella 100 gr di mandorle tostate 50 gr di riduzione di Matera DOC

Procedimento Impastare la farina di castagne e quella di grano tenero con le uova. Aggiungete il vino rosso e l’olio sempre girando fino ad ottenere una pastella liscia e lasciar riposare in frigorifero per almeno un’ ora. Fate cadere nella padellina un mestolino di impasto per volta, muovendola affinché questo si distribuisca su tutta la superficie. Cuocere le crespelle pochi minuti da ambo i lati. Farcire le crespelle con il caprino, lo zucchero e la vaniglia e arrotolatele. Con due tagli obliqui ricavare dei piccoli cannoli lunghi circa 6 cm. Appoggiare le losanghe di crespelle al vino rosso su di un piatto. Guarnire con i fichi caramellati, le albicocche secche di Rotondella e le mandorle tostate. Finire con la riduzione al vino rosso. 108


dessert

109


SANGRIA LUCANA E VIN BRULÈE

Ingredienti per 4 persone 1l di vino Aglianico del Vulture DOC 120 g di zucchero 2 pz di arance di Tursi 1 busta di vaniglia 2 pz di percochi di Tursi 1 pz di mela di Castelmezzano 2 pz di limoni del metapontino 500 ml di gassosa Lucana 100 ml di rosolio al mandarino cannella chiodi di garofano

Procedimento Ponete in un contenitore abbastanza capiente da contenere tutti gli ingredienti, il vino, lo zucchero, il rosolio, i chiodi di garofano, la cannella intera, la bacca di vaniglia preventivamente incisa e il succo di un limone e di un’arancia. Mescolate bene con un mestolo. Lavate la frutta; togliete i torsoli alle mele, i noccioli ai percochi. Senza sbucciarla, tagliate a cubetti la frutta, l’arancia e mezzo limone. Sbucciate le rispettive metà a rondelle sottili. Versate la frutta nel vino, mescolate il tutto e riponete la sangria nel frigorifero per tutta la notte, coprendola con della pellicola trasparente. Al momento di servirla aggiungete la gassosa e qualche cubetto di ghiaccio.

110


da bere

111


indice MATeRA WINE FESTIVAL

pag. 3

MATeRA WINE FESTIVAl protagonista è l’eccellenza vitivinicola di basilicata

pag. 4

Programma

pag. 9

MAtera wine card informazioni utili

pag. 15

VINI › area di produzione MATera doc

pag. 19 Azienda Agricola Acinapura Sas - Tursi (Mt) Azienda Agricola F.lli Dragone - Matera Azienda Agricola Gli Angeli di Crocco Maurizio & C. - Montalbano Jonico (Mt) Azienda Agricola Marino Francesco - Policoro (Mt) Ditaranto Srl - Montescaglioso (Mt) Iacovazzo Srl - Matera Masseria Battifarano Cantine Cerrolongo - Nova Siri (Mt) Masseria Cardillo Srl - Bernalda (Mt) Masseria Lanzolla - Montalbano Jonico (Mt) Società Agricola Taverna - Nova Siri (Mt)

› area di produzione terre dell’alta val d’agri doc Azienda Agricola Biologica Pisani - Viggiano (Pz) Azienda Agricola De Blasiis - Viggiano (Pz) Azienda Agricola Fiorenti - Viggiano (Pz) Azienda Agricola L’arcera - Viggiano (Pz) Pierdesiis - Viggiano (Pz)

pag. 37


› area di produzione aglianico del vulture doc e docg

pag. 43 Az. Agricola Francesco Radino - Rapolla (Pz) Azienda Agricola Macarico - Barile (Pz) Azienda Agricola Michele Laluce - Ginestra (Pz) Azienda Agricola Musto Carmelitano - Maschito (Pz) Azienda Agricola Vitivinicola Bonifacio Francesco - Venosa (Pz) Azienda Vinicola Carbone Soc. Agr. a r.l. - Melfi (Pz) Cantina di Venosa S.c.a.r.l. - Venosa (Pz) Cantine dei Templari - Forenza (Pz) Cantine del Notaio - Rionero in Vulture (Pz) Cantine Madonna delle Grazie - Venosa (Pz) Casa Vinicola Armando Martino - Rionero in Vulture (Pz) Eleano Snc - Ripacandida (Pz) Lucania Sas - Venosa (Pz) Paternoster Giovanni Srl - Barile (Pz) Vigna del Vulture Soc. Agricola a r.l. - Melfi (Pz) Vulcano & Vini Srl - Lavello (Pz)

› area di produzione grottino di roccanova doc

pag. 61 Azienda Agricola Vitivinicola Torre Rosano - Roccanova (Pz) Vinicervino Azienda Agricola Vitivinicola Petruzzelli - Roccanova (Pz)

RICETTE › unione regionale cuochi italiani

pag. 66

› ... il vino da mangiare...

pag. 67


Via del Commercio, sn - 75100 Matera tel. 0835 381852 - info@graficommt.it

Dicembre 2010

Ph. Leonardo Autera


Segreteria Organizzativa Dipartimento Agricoltura SREM Via A. M. di Francia, 40 - 75100 Matera Tel. 0835 284299 - Fax 0835 284250 agromktg@regione.basilicata.it

Design: FRANCESCO PATERNOSTER

Istituto Professionale per i Servizi Alberghieri e della Ristorazione â&#x20AC;&#x153;A. Turiâ&#x20AC;? di Matera

Matera Wine Festival. I vini di Basilicata in Scena  

Tutti i vini partecipanti al Matera Wine Festival 2010 ed il Ricettario Il Vino da Mangiare: ricette lucane a base di Vino elaborate dagli c...

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you