Page 1

La rivoluzione russa 1905 → RIVOLUZIONE

Zar Nicola II concede il parlamento → DUMA

La Russia inizia un lento processo di modernizzazione → Nascita prime industri Società: insieme ai molti contadini, inizia presenza di operai proletari

Contadini poveri → non possedevano terre, erano disinteressati alle idee rivoluzionarie

Contadini ricchi, proprietari terrieri (kulaki) non volevano mettere in comune le loro terre tanto duramente guadagnate

Tra di loro si diffonde il SOCIALISMO. Nascono due partiti:

MENSCEVICHI (socialisti riformisti)

BOLSCEVICHI (socialisti rivoluzionari) con a capo LENIN

No proprietà privata dei mezzi No religione di produzione (“Oppio dei (COMUNISMO) popoli”)

1917 → RIVOLUZIONE DI FEBBRAIO

No distinzioni tra classi sociali

Grave carestia → continui disordini → lo zar abdica Bolscevichi danno vita ai SOVIET (=assemblee per autogoverno) per fabbriche, città, villaggi

Viene istituito un governo provvisorio (borghese)

Vuole continuare la guerra

Vogliono il ritiro dalla guerra

1917 → RIVOLUZIONE D'OTTOBRE

Bolscevichi guidati da LENIN occupano il Palazzo d'Inverno (sede della DUMA) e istituiscono un governo provvisorio, il SOVIET del popolo

Pace di Brest-Litovsk

Torna dall'esilio volontario in Svizzera (a Zurigo) su un treno piombato finanziato dall Germania.

Stabilisce controllo operaio sulle fabbriche

Abolita la proprietà privata delle terre


1918

ELEZIONI: vincono i MENSCEVICHI ma LENIN le fa annullare (18 gennaio) e proclama la DITTATURA DEL PROLETARIATO del partito bolscevico Diventa PARTITO COMUNISTA SOVIETICO e dura fino al 1991

Inizia la GUERRA CIVILE tra

Forze fedeli allo zar + appoggio potenze europee

Forze rivoluzionarie guidate da LEV TROTZKIJ

Potevano contare sulla CEKA (polizia politica) e su un tribunale speciale

Fucilarono lo zar e la sua famiglia ARMATE BIANCHE (TERRORE BIANCO) ARMATE ROSSE (TERRORE ROSSO)

1921

Fine della guerra civile: vincono le armate rosse → nasce URSS

Collettivizzazione delle terre più grandi Nazionalizzazione delle maggiori fabbriche

1924

Muore LENIN. Lotta per la successione tra TROTZKIJ Rivoluzione doveva diffondersi in tutto il mondo

Perde. Fugge in Messico. Assassinato nel 1940.

STALIN Prima bisogna sviluppare il socialismo in Russia

Vince. Inizia sviluppo industriale con Piani quinquennali.

Grande sforzo

1930

Collettivizzazione di tutte le terre

KULAKI si oppongono → uccisi o deportati

Grandi industrie belliche ma... … tenore di vita molto basso


1936

Ormai tutte le terre sono PROPRIETÀ COLLETTIVE

KOLCHOZ (aziende cooperative)

SOVCHOZ (aziende statali)

Culto della personalità di STALIN

Terrore staliniano o GRANDI PURGHE (1934-39)

STALIN faceva uccidere o deportare in Siberia tutte le persone anche solo sospettate di non essere d'accordo con la rivoluzione.

Campi di lavoro in Siberia: GULAG

1939-1945 → Seconda guerra mondiale 1945-1989 → Guerra Fredda 1991 → URSS si scioglie Oggi → gravi conflitti interni

Scarso rendimento delle terre → no impegno da parte dei contadini

Russia firma accordo di non aggressione con la Germania; quest'ultima la invade lo stesso ma è costretta a ritirarsi

Contrapposizione USA – URSS fino alla caduta del muro di Berlino (1989). Leader: Gorbacev.

L'URSS viene smembrata e al suo posto nasce la CSI (Comunità di Stati Indipendenti). Leader: Eltsin Molto preoccupanti soprattutto la questione della Cecenia, del Daghestan e dell'Ossezia. Leader: Putin (da molti accusato di limitare la libertà personale).

Schema rivoluzione russa  

Schema della rivoluzione russa per una terza media.

Schema rivoluzione russa  

Schema della rivoluzione russa per una terza media.

Advertisement