Page 1

RASSEGNA STAMPA PALERMO - TAORMINA


del

14/04/2018


del

14/04/2018


del

14/04/2018


del

14/04/2018


del

14/04/2018


del

14/04/2018


del

14/04/2018


del

14/04/2018


del

14/04/2018


del

15/04/2018

© LA RIPRODUZIONE E LA UTILIZZAZIONE DEGLI ARTICOLI E DEGLI ALTRI MATERIALI PUBBLICATI NEL PRESENTE GIORNALE SONO ESPRESSAMENTE RISERVATE

32 Cultura & Spettacoli

GIORNALE DI SICILIA

Domenica 15 aprile 2018

il cartellone. Presentato il calendario delle manifestazioni che si aprirà a Palermo con la festa dei carabinieri del 5 giugno, la conclusione il 16 settembre con Sollima

La stagione del Verdura fra musica e risate 0 Capossela sul palco il 12 luglio, poi lo spettacolo di Teresa Mannino. Fra gli eventi più attesi lo «Studio aperto» di Bosso Roberto Chifari palermo

OOO Un’estate di grandi eventi che spaziano dalla musica classica al rock con ospiti internazionali e italiani. Presentato il cartellone della stagione estiva del teatro Verdura, che quest’anno rientra negli eventi di Palermo capitale italiana della cultura. Vinicio Capossela, Ezio Bosso, Teresa Mannino, Simona Molinari, Micha van Hoecke e Giovanni Sollima sono alcuni dei grandi nomi che animeranno le serate estive dei palermitani. Quattro mesi di eventi, 13 spettacoli proposti da Teatro Massimo, Orchestra Sinfonica, Amici della Musica, Conservatorio Bellini e Brass Group, a cui si uniscono altre manifestazioni di solidarietà direttamente ospitate dal Comune di Palermo. Si parte martedì 5 giugno alle 18,30 con le celebrazioni per il 204° anniversario dell’Arma dei carabinieri e, al termine, l’esibizione di Lorenzo Licitra. «Portiamo a Palermo grandi artisti che impreziosiscono un calendario che di in anno in anno diventa sempre più ricco - spiega il sindaco Leoluca Orlando -. Il Verdura è il simbolo di una città che cresce culturalmente». Il 23 giugno, invece, torna

2 Q

1 Q

3 Q

1. Vinicio Capossela in concerto il 12 luglio 2. Ezio Bosso sarà a Palermo il 29 luglio 3. Teresa Mannino al Verdura il 25 luglio

la nona edizione di «LiviaConNoi», lo spettacolo di beneficenza organizzato da Livia onlus, su iniziativa della famiglia Morello. Quest’anno sul palco si alterneranno Sergio Friscia e Sergio Vespertino. E poi spazio alle note del pianista palermitano Davide Santacolomba, alla cantante Daria Biancardi, ai Tamuna e all’Accademia nazionale del Musical. «Mettere insieme le più belle istituzioni musicali della città per creare un calendario alternativo è stato l’obiettivo di questa amministrazione comunale», dice l'assessore Andrea Cusumano. Domenica 24 giugno, invece, al Verdura sarà di scena l’orchestra e il coro infantile dei Quattrocanti con il «Concerto di condivisione e solidarietà», gestita dall’associazione TalitàKumOnlus. Il 7 luglio tocca al Brass Group con Simona Molinari. Vinicio Capossela si esibirà al Verdura il 12 luglio. Le altre due date da cerchiare in rosso sul calendario sono organizzate dalla Fondazione del Massimo: il 22 luglio con una versione rock dei Carmina Burana; e il 25 luglio, «Teresa Valery» con Teresa Mannino. «Due spettacoli unici da non perdere - afferma il sovrintendente del Teatro Massimo, Francesco Giambrone -, che vedrà impegnate

quasi tutte le formazioni del Teatro Massimo». Il 26 luglio tocca al Conservatorio Bellini con Stupor Mundi, il giorno dopo l’Orchestra Sinfonica Siciliana con Rock Mass. Il 28 luglio di scena gli artisti del The Brass Group con la Poderosa. Il giorno dopo uno degli appuntamenti più attesi: quello con Ezio Bosso - ospite degli Amici della Musica – che aprirà le porte dello «Studio aperto», una delle iniziative dedicate ai giovani musicisti. «Rendiamo la musica accessibile a tutti - dice il presidente degli Amici della Musica Milena Mangalaviti - e lo facciamo facendo uscire la musica dai luoghi istituzionali per farla apprezzare a chi ama questa forma di arte». Dopo la pausa di agosto, si ritorna a settembre con altri due appuntamenti già in calendario. L’8, terzo ed ultimo concerto della OJS che presenta in anteprima assoluta «Palermo tu», rivisitazione in chiave swing di composizioni di Ignazio Garsia. Si chiude il 16 settembre con 100 Cellos, concerto-maratona di cento violoncellisti per gli Amici della Musica. Progetto musicale di Giovanni Sollima. I biglietti saranno in vendita nei singoli botteghini degli enti e al Teatro di Verdura. Gli spettacoli inizieranno alle 21,15. (*Rch*)

inaugurazione. Il percorso naturalistico allestito con piante autoctone all’esterno del Mume. La realizzazione del progetto grazie alla Fondazione Bonino Pulejo

Messina, colori e profumi al museo Nasce il giardino del Mediterraneo messina

OOO I colori e i profumi tipici della Sicilia compongono il giardino del Mediterraneo, inaugurato ieri al Museo regionale di Messina, dal presidente della Regione Nello Musumeci. Un percorso naturalistico che va ad aggiungersi a quello culturale ed artistico. Nelle intenzioni del governatore siciliano - che ha colto l’occasione del giardino per visitare la struttura museale che ospita capolavori, fra gli altri, di Caravaggio e Antonello da Messina c'è la decisa volontà di inserire il Mume (di recente restaurato con la consegna della nuova ala), in un circuito speciale per il turismo che oltrepassi i confini siciliani. «Questa è

la Sicilia che mi piace – ha dichiarato al termine della sua visita – realizzare progetti come quello che stiamo vedendo, denota volontà e soprattutto bravura dimostrata dai progettisti ai quali rivolto il mio apprezzamento. Il museo di Messina ha tutti i requisiti per diventare un polo di eccellenza da esportare anche fuori dal territorio. La Regione si impegnerà a farlo, creando tutte le condizioni necessarie per riuscirci». Si pensa ad esempio all'introduzione di circuiti tecnologici, di cui un museo moderno deve dotarsi. Il giardino, realizzato dalla ditta Laura Ryolo di Barcellona con la collaborazione scientifica dell’Orto bo-

tanico universitario diretto da Rosella Picone, è stato finanziato dalla Fondazione Bonino Pulejo di Messina presieduta da Lino Morgante, che a gennaio scorso ha firmato il contratto di sponsorizzazione poi approvato dal dipartimento regionale per i Beni culturali. Il parco, dalle specifiche connotazioni mediterranee, è composto essenzialmente da piante autoctone, alcune di esse in via di estinzione, specie arboree e fioriture che colpiscono per i colori come ad esempio la ginestra, il lentisco o il corbezzolo, e per gli intensi profumi emessi dalle piante aromatiche, quali rosmarino e alloro della flora spontanea del mediterraneo, inserendo pianta-

gioni rare tra i quali il garofano delle rupi, la vedovina delle scogliere o la fritillaria messanensis. «Una risorsa in più – ha commentato la direttrice del polo museale, Caterina Di Giacomo – di cui il nostro museo si arricchisce esaltando i reperti e le testimonianze di epoca pre terremoto, in particolare elementi lapidei e ruderi del monastero di San Salvatore esposti all’esterno e che sono oggetto di interesse da parte dei visitatori». Alla creazione del giardino inoltre hanno collaborato Alessandro Crisafulli, gli architetti Gianfranco Anastasio per la parte tecnica con il percorso museografico e Rosario Vilardo per la sicurezza. La Fondazione culturale Bonino Pulejo, la cui generosità è stata sottolineata anche dal presidente Musumeci, ha fornito una sponsorizzazione tecnica, contribuendo alla spesa per l'acquisto di beni e servizi. (*rise*) Rita Serra

Il giardino è stato realizzato con la collaborazione scientifica dell’Università


del

15/04/2018


del

15/04/2018


del

15/04/2018


del

16/04/2018


del

16/04/2018


del

16/04/2018


del

16/04/2018


del

16/04/2018


del

17/04/2018


del

17/04/2018


del

25/04/2018

MERCOLEDÌ 25 APRILE 2018

16.

spettacolo

«I

Al lavoro sul nuovo cd

l lavoro sul nuovo album procede senza sosta e ce ne stiamo innamorando!». E’ il messaggio che le quattro “sacerdotesse” dell’alternative rock “Made in Italy”, La Menade, lanciano a tutti i fans dalla sala di registrazione. Notizie con il gontagocce che fanno ben sperare, quelle che arrivano direttamente dal Synthesis Recording Studio dove, con la supervisione di Andrea Corvo, Chiara Milita, Laura Colarieti, Tanya Marano e Tatiana Lassandro, hanno appena “chiuso” la registrazione di una personalissima versione di “Precarious”, brano tratto da “Shifting. Negative”, ultimo album degli Aborym, la band nata a

La Menade, omaggio “alternative” al venticinquennale degli Aborym

Taranto ad opera di Fabban, sulle orme della passione per il sound dei Sepultura. Il brano sarà inserito nel terzo capitolo di “Something for Nobody”, un set celebrativo in edizione limitata, composto da tre lp, che sarà pubblicato dalla Dead Seed Productions in occasione dei venticinque anni di carriera degli Aborym. L’ultimo album de La Menade, risale al 2014 e si intitola “Disumanamente”, un disco accolto con grande entusiasmo dalla critica per la pulizia dei suoni, l’originalità e il difficile obiettivo che si sono date le quattro “sacerdotesse del rock”, cioè cantare in italiano.

Capossela dal vivo solo per “Orcaestra” A luglio previste due date in Sicilia con l’Orchestra del Teatro Massimo di Palermo

D

ue date speciali in Sicilia per “Orcaestra”, il nuovo tour sinfonico orchestrale di Vinicio Capossela. Il giovedì 12 e sabato 14 luglio il tour estivo di Capossela sarà al Teatro di Verdura di Palermo ed al Teatro Antico di Taormina per due appuntamenti con l’Orchestra del Teatro Massimo di Palermo. La musica di Vinicio Capossela con la sua varietà timbrica e la complessità armonica si è sempre prestata a organici strumentali inconsueti e partiture che hanno beneficiato di grandi penne dell’arrangiamento. Unita all’orchestra sinfonica si dilata, si fa labirinto, le parole si perdono tra ottoni, fiati e violini in un affascinante percorso musicale. Questo e molto altro si troverà in “Orcaestra”, il tour estivo di Vinicio Capossela che partirà il

prossimo 7 luglio con la staffetta della Filarmonica Arturo Toscanini, che poi passerà il testimone all’Orchestra del Teatro Massimo di Palermo. Entrambe le orchestre sinfoniche sono dirette e arrangiate da Stefano Nanni, da molti anni stretto collaboratore del cantautore. Similmente ai grandi animali marini, l’“Orcaestra”, pachidermico congegno musicale in grado di produrre richiami mnemonici, smisurata creatura onnivora, inghiotte canti, li eleva e li risputa in forma di odissea orchestrale per canzoni, l’odissea più che venticinquennale di Vinicio Capossela, un artificiere delle parole in musica”. Queste le date del tour con la Filarmonica Arturo Toscanini: il 7 luglio all’Arena del Teatro Sociale di Como in occasione di

al cinema CATANIA

ALFIERI MULTISALA

mm677|f|R|U|M|DTS|DBS

Via Duca degli Abruzzi, 8 t095.373760 LORO 1. H. 2,00. L'Attesissima prima parte del film di Paolo Sorrentino sull'ascesa imprenditoriale e politica di Silvio Berlusconi. Con Toni Servillo, Elena Sofia Ricci, Riccardo Scamarcio. Ore: 18,25 - 20,40. Solo merc - 25, - sab - e - dom - anche - ore 17,00. MOLLY'S GAME. H. 2,20. Thriller biografico con Jessica Chastain e Kevin Costner. Ore 19,00 - 21,30. CEZANNE - RITRATTI DI UNA VITA. Solo Mart 8 E Merc 9/05, per il ciclo "La Grande Arte al Cinema". Il docufilm sul padre dellarte moderna. Visitate il sito ufficiale www.alfierimultisala.it Intero feriali euro 6 - sab, dom e festivi euro 6,50. Per 3D euro 7. Ridotto feriali euro 4 sab, dom e festivi euro 5. Per 3D euro 5. Martedi non festivi prezzo unico euro 4. Per 3D euro 5. Mercoledi non festivi ed escluso prime ingresso euro 3,50 per donne e universitari muniti di libretto. No 3D. Film Evento: la tariffa non fa parte del listino ordinario e varia in base ai film e agli accordi con le distribuzioni. CINECITY ARISTON mm600|f|h|P|R|U|M|DTS|DBS Via Balduino, 15/A t095/430657 LORO 1. H. 2,00. Prima parte del film di Paolo Sorrentino su Silvio Berlusconi. Con Toni Servillo, Elena Sofia Ricci, Riccardo Scamarcio. Ore - 17,30 - 20,00 - 22,30. AVENGERS: INFINITY WAR. H. 2,35. Grande azione con Scarlett Johansson, Chris Hemsworth, Benedict Cumberbatch, Robert Downey Jr., Chris Pratt, Jeremy Renner, Gwyneth Paltrow. Ore - 17,15 - 20,30 22,00. IO SONO TEMPESTA. H. 1,37. Di Daniele Lucchetti con Marco Giallini ed Elio Germano. Ore - 17,45 - 20,15 - 22,30. THE HAPPY PRINCE. H. 1,45. Un film di e con Ruper Everett sulla vita di Oscar Wilde. E con Colin Firth, Emily Watson. Ore - 17,00 - 19,30. Quattro sale totalmente rinnovate con tecnologie e comfort di ultima generazione. Sistema 3D passivo Depth Q. Servizi di preacquisto del posto assegnato on-line e alle casse. www. cinecityariston.it KING MULTISALA CINESTUDIO mm290|f|h|DS|U|M Via A. De Curtis, 14 t095.530218 IL PRIGIONIERO COREANO di Kim Ki Duk; Presentato alla Mostra del Cinema di Venezia 2016; ore - 18,15 - 20,40 - 22,40 - sala1 L'AMORE SECONDO ISABELLE di Claire Denis, con Juliette Binoche, Gerard Depardieu; Presentato al Festival di Cannes 2017; ore 18,30 - 20,40 - 22,40 - sala2 LIBERE storie di donne durante la Resistenza e nell'immediato dopoguerra; un film di Rossella Schillaci, solo giovedì 26 (under 26 ingresso euro 3,00) ore - 19,00 - 21,00 - sala1 NOVECENTO ATTO II di Bernardo Bertolucci; copia restaurata, lunedì 30 (under 26 ingresso euro 3,00) ore - 18,00 - 21,15 - sala1 Sala1: 280 posti; sala 2: 66 posti; www.cinestudio.eu

Festival Como Città della Musica, il 17 luglio al Teatro Il Maggiore di Verbania in occasione di Stresa Festival, il 21 luglio all’ Anfiteatro del Vittoriale al Gardone Riviera (BS) in occasione del Festival Tener-a-Mente, il 24 luglio allo Sferisterio di Macerata in occasione di Macerata Opera Festival, il 28 luglio a Villa Bertelli a Forte dei Marmi (Lu) in occasione del Festival Villa Bertelli, il 31 luglio in Piazza Duomo a San Gimignano (SI) in occasione di Skyline - San Gimignano Festival ed infine il 4 agosto a Rimini, presso la Nuova Darsena. Queste le date del tour con l’Orchestra del Teatro Massimo di Palermo: il 12 luglio al Teatro di Verdura di Palermo e il 14 luglio al Teatro Antico di Taormina. Il 2017 è stato un anno importante per Vinicio Capossela. L’artista è stato insignito del Premio

mm numero posti

LO PO' MULTISALA mm700|f|DS|R|U|M|DTS Via Etnea, 256 t095.316798 GHOST STORIES Drammatico 20,30 - 22,30 IL TUTTOFARE Commedia 16,30 - 19,00 20,40 - 22,30 AVENGERS: INFINITY WAR Azione, Fantastico, Avventura 16,30 - 28,30 - 21,00 RAMPAGE-FURIA ANIMALE Azione 16,30 18,30 Dolby Digital Sr D.E.X. Cinema digitale 3D in sala 1 Antonioni. 3 sale climatizzate, servizio di tele prenotazione gratuito dalle 17.00 alle 22.00 allo : 095/316798. Ci trovate su facebook, aggiungete ai vostri amici "multisala Lo pò Catania". Il Martedì,Il cinema per tutti a soli 3,50euro (escluso festivi e periodo Natalizio). Biglietti: Intero feriali 5,00 euro - Ridotto feriali 4,00 euro. Intero Sabato e festivi : 6,50 euro - Ridotto Sabato e festivi: 5,00 euro. Da Lun. Al Ven. (escluso primo giorno di programmazione e proiezioni 3D) universitari 4,00euro. Listino 3D (valevole tutti i giorni) Intero 8,00 euro - Ridotto 6,50 (valido solo per bambini fino a 10 anni, militari e senior). Per ogni aggiornamento consulta sempre il sito : www.multisalalopo.it www.lopomultisala.it ODEON mm600|f|DS|R|U|M|DTS|DBS Via F. Corridoni, 19 t095.326324 TU MI NA SCONDI QUALCOSA. H 1,27. diretto da Giuseppe Loconsole con Giuseppe Battiston, Stella Egitto, Sarah Felberbaum e Rocco Papaleo. I tre protagonisti del film hanno una cosa in comune: la ricerca della verità, che raggiungeranno solo dopo una serie di equivoci ed episodi tragicomici. Ore - 17,30 - 19,30 - 21,30 CINEMA A REGOLA D'ARTE Una rassegna di 14 film di rilievo culturale preceduti da una presentazione della dott.ssa Maria Teresa Di Blasi. Per informazioni rivolgersi al botteghino del Cinema Odeon: 095-326324 LEARN BY MOVIES Il lunedì al Cinema Odeon la 15a edizione della rassegna di film in lingua originale dell'università di Catania. Ore 18,00 - 21,00 Prezzo Biglietti Odeon: Intero Feriali euro 6 - Sab, Dom e Festivi euro 6,50. Ridotto Feriali euro 4 - Sab, Dom e Festivi euro 5. Martedì non festivi prezzo unico euro 4. Mercoledì non festivi ed escluso prime ingresso euro 3,50 per donne ed universitari muniti di libretto.- www.cineteatroodeon.it - Lunedi Chiuso PER Riposo Settimanale PLANET MULTISALA mm1048|f|h|f|R|U|M|DTS|DD V.le della Costituzione, 47 t095.334866 LORO 1. H. 2,00. Prima parte del film di Paolo Sorrentino su Silvio Berlusconi. Con Toni Servillo, Elena Sofia Ricci, Riccardo Scamarcio. Ore: 17,30 - 19,00 - 20,10 - 21,15 22,25. AVENGERS: INFINITY WAR. H. 2,35. Azione con Scarlett Johansson, Chris Hemsworth, Benedict Cumberbatch, Robert Downey Jr., Chris Pratt, Gwyneth Paltrow. Ore: 17,15 19,15 - 21,00 - 22,30. Solo - merc - 25, - sab - e - dom - anche - ore - 16,00. ESCOBAR - IL FASCINO DEL MALE. H. 1,45. Biografico, con Javier Bardem e Penelope Cruz. Ore - 18,00 - 20,20.

LEONARDO LODATO

Tenco 2017 e del Premio Lunezia Canzone d'Autore 2017 per l’album “Canzoni della Cupa”. Il tour primaverile Ombra. Canzoni della cupa e altri spaventi e gli appuntamenti estivi denominati “Atti unici e qualche rivincita”, hanno riscosso grande successo di pubblico e apprezzamenti dalla critica. Parallelamente all’attività in Italia, Vinicio Capossela pubblica il nuovo album anche in Europa e lo presenta in Germania, Austria, Belgio, Olanda, Lussemburgo, Francia, Spagna, Portogallo, Gran Bretagna e Irlanda. Il 2017 si conclude con una nuova serie di concerti in teatro: “Ombre nell’Inverno” è il titolo del tour, terzo atto live che chiude idealmente il lavoro sul progetto “Canzoni della Cupa”. Il 2018 vede invece Vinicio Capossela impegnato in diversi concerti nel sud-est asiatico, in Argentina, in Cile, e nel tour appena concluso nella penisola iberica che ha accompagnato l’uscita di “Canzoni della Cupa” in Spagna. “Orcaestra” è un progetto immaginato da tempo, è il solo appuntamento dal vivo in Italia, che questa estate trova realizzazione in una serie di teatri suggestivi quanto il programma. R. SP.

| M megaschermo | P parcheggi | i parcheggio custodito | A sala climatizzata | R servizio bar | éaccesso disabili | DD dolby digital | DS dolby digital sound | DBS dolby surround | DTS dolby DTS

- FURIA ANIMALE. H. 1,47. Azione, con Dwayne Johnson. Ore - 22,40. 1,30. Cartone. Ore -

RAMPAGE

SHERLOCK GNOMES. H.

17,00.

PETER RABBIT. H.

1,30. Film animato. In program solo - merc - 25, - sab - e - dom - ore - 16,00. MOVIENGLISH. Ogni mercoledì film in inglese con sottotitoli in italiano. 02/05 Avengers: Infinity War; 09/05 THE Happy Prince. Intero da lun a merc non festivi euro 6 da giov a dom e festivi euro 7. Ridotto da lun a merc non festivi euro 4,50 da giov a dom e festivi euro 5,50. Film IN 3D: Intero euro 8,50 Ridotto euro 7,50 (sospesi tessere sconto e biglietti omaggio). Exclusive Card, Universitari E Studenti tariffe a partire da euro 3,50 (info su www.multisalaplanet.it). Martedi non festivi biglietto ridotto per tutti euro 4,50 e film in 3D a euro 7. Movie Card: 10 Ingressi euro 45 validi tutti i giorni, e ricevi subito 1 biglietto omaggio. Raccolta Punti: vinci biglietti omaggio! Cinema E Pizza Party: la tua festa di compleanno è al Planet! Info 095/222685, prenotazioni alle casse. Consulta sempre www.multisalaplanet.it. www.multisalaplanet.it PER ADULTI FIAMMA |f|U|DD Via Fischetti, 2 t095.533017 IN QUESTO LOCALE SOLO LE MIGLIORI NUOVE PRODUZIONI HARD. Prime Visioni con le più

desiderate porno star Italiane e Internazionali del momento. Proiezioni no stop. Sempre buio in sala. Locale climatizzato. Apertura ore - 09,00 - 22,00 Proiezione no stop. Ingresso vietato ai minori di 18 anni. MESSINA Via N. Giannotta, 15 t3209648109 WEEK-END CON ZIA ROSA con Marzia e Rachele Apertura 09.00/22.00 proiezione no stop sempre buio in sala Ingresso vietato ai minori di 18 anni. Locale climatizzato. SARAH |f Via A. di Sangiuliano, 128 t095.535353 con Bruno Gx Apertura ore 9/22 proiezione no stop sempre buio in sala Ingresso vietato minori di 18 anni ORGE DI LIBIDINE NELLA CASA

ACIREALE MARGHERITA MULTISALA mm512|f|X|A|h|P|U|M|DBS|DD Via Cavour, 26 t095.601265 AVENGERS INFINITY WAR .......... e le gemme dell'infinito verso la conquista del mondo Spettacolare ORE - 18.00 - 21.15 LORO 1 IL Nuovo Film DEL Premio Oscar P. Sorrentino CON Toni Servillo ORE - 17.30 19.30 - 21.45 PER Info Consultare Www.Margheritamultisala.It....... www.margheritamultisala.it BELPASSO THE SPACE CINEMA mm2500|f|h|f|R|U|M|DTS|DDEX|DD ESCOBAR - IL FASCINO DEL MALE -2h05 -

Drammatico - Ore 17 - 25 - 20 - 00 - 22 30 -1h-38 - Drammatico / Horror - Ore 19 - 50 - 22 - 15 -2h19 -fantascienza - Ore 22.05 IO SONO TEMPESTA -1h 38 - Drammatico - Ore 16 - 45 RAMPAGE - FURIA ANIMALE -1h47- azione Ore 19 - 10 - 21 - 45 NELLA TANA DEI LUPI -2h20 - Drammatico Ore 21 - 55 - 16 - 00 - 21 - 30 IL MIO NOME È THOMAS -1h35 - Commedia Ore 17 - 05 - 19 - 35 SHERLOCK GNOMES -1h26 - animazione - Ore 16 - 10 IL TUTTOFARE -1h36 - Commedia - Ore 17:45 - 20:10 - 22:35 AVENGERS INFINITY WAR -3h04 - Azione - Ore 15:50 - 16:10 - 16:40 - 17:30 - 18:30 - 19:00 - 20:50 - 21:50 - 22:10 TU MI NASCONDI QUALCOSA -1h27 - Commedia - Ore 17.40 - 20 - 05 - 22.25 LORO 1 -2h25 - Autobiografia - Ore 17 - 00 19 - 20 - 19 - 40 - 22 - 20 MOLLY'S GAME 2h-20 - Drammatico /giallo Ore 15 - 50 - 18 - 55 - 22 - 00 Per informazioni e prenotazioni: 892.111(senza prefisso) servizio con sovrapprezzo e sul sito www.thespacecinema.it Apertura Cinema: Tutti i giorni ore 15.45 Sabato e Domenica ore 14.20 Sabato sera late show. Biglietti: intero da lunedì a venerdì (esclusi martedì, festivi e prefestivi) euro 7.30, festivi e prefestivi 8.30 euro, ridotto per tutti martedì euro4,90 ; ragazzi fino a 12 anni euro 4,90, over 65 euro 6,20, ridotto spettacoli dopo le 23:00 solo sabato euro4,50 no 3D e euro 7,50 3D escluse anteprime ed eventi speciali (sospeso per il periodo estivo), Studenti da lunedì a venerdì euro 4,70; intero 3D da lunedì a venerdì (esclusi festivi e prefestivi)euro9.30, festivi e prefestivi euro9,20;ridotto 3D tutti i giorni euro8,00,ridotto festivi e prefestivi euro8,20,(la tariffa non comprende il costo degli occhialini 3D di euro 1). Il film inizierà circa 20 minuti dopo l'orario indicato www.thespacecinema.it GHOST STORIES

READY PLAYER ONE

CALTAGIRONE MULTISALA POLITEAMA mm500|f|P|R|U|M|DTS Via Giardini Pubblici, 4 t0933.21508 AVENGERS INFINITY WAR 3D 4K Sala 1 ore 18,00 - 21,00 Sala - 2 - ore - 16.00 - 18.45 21.30 - no - 3D LORO - PARTE 1 Sala Karol ore - 18,30 - 20,30 - 22,30 ESCOBAR - IL FASCINO DEL MALE ore - 18,30 20,30 - 22,30 Mercoledì 25 Aprile il cinema resterà aperto www.cineteatropoliteam.com MASCALUCIA MODERNO mm392|f|h|P|DS|R|U|M|DBS Via Li Pani, 38 t095.5878785 IL TUTTOFARE Regia di Valerio Attanasio. Un film con Sergio Castellitto, Guglielmo Poggi, Elena Sofia Ricci, Clara Alonso, Tonino Taiuti ore - 18,10 - 20,30 - 22,30 Da domani Escobar - il fascino del male (ore 18.10 - 20.30 - 22.30). Regia di Fernando

León de Aranoa. Un film con Javier Bardem, Penélope Cruz, Peter Sarsgaard, Julieth Restrepo, David Valencia. MISTERBIANCO

TRINACRIA mm300|f|R|U|M|DTS Via Roma, 209

t095.463366 METTI LA NONNA IN FREEZER Simpatica commedia con F. De Luigi, M. Leone, L. Ocone, M. Rocco. Regia G. Fontana - G. Stasi ore 17,00 - 19,00 - 21,00 Consulta la nostra pagina Facebook Cinema Trinacria Misterbianco. UCI CINEMAS mm1677|f|f|DS|R|U|M|DTS|DBS Presso Centro Commerciale Centro Sicilia NELLA TANA DEI LUPI ore 20.00 22.30 lun - ore - 20,00 READY PLAYER ONE ore 17.00 no - lun Avengers infinity war mer 25 15.30 17.00 18.00 19.20 21.30 22.00 gio, ven, lun 17.00 18.00 19.20 21.00 22.00 sab, dom e mar 15.30 17.00 18.00 19.20 21.00 22.00 mer 25 ore 22.10, da gio ore 21.50 in 3D; Loro parte 1 17.15 19.50 22.20 mer 25, sab, dom e mar 1: 14.50 17.15 19.50 22.20; Escobar - il fascino del male gio, ven 16.55 19.40 22.45 mer 25, sab, dom e mar 1 ore 14.45 16.55 19.40 22.45 lun 17.05 19.40 22.45; Rampage - furia animale 17.20 20.00 22.30 mer 25 ore 16.30 22.40 sab, dom e mar 14.50 17.20 20.00 22.30 lun 17.20 22.30; Sherlock Gnomes solo nei giorni: mer 25, sab, dom e mar 1 ore 15.30; Disaster Artist rassegna essai lun 30 ore 18.00 e 21.00; Avengers infinity war rassegna in lingua originale, mer 25 e mer 2 ore 19.15 www.ucicinemas.it

SAN GIOVANNI LA PUNTA CENTRALE Via S. Ten. Scalia, 37 t095.7411637 A CASA TUTTI BENE Un fim di Gabriele Muccino con Stefano Accorsi, Pierfrancesco Favino, Claudia Gerini e Stefania Sandrelli. 18,00 - 20,00 - 22,00 La grande sala cinematografica più ricercata dalle famiglie - costo del biglietto sempre irrisorio. Da lunedì a giovedì euro 2,00.da lunedì a giovedì per tutti i bambini dai 3 anni e per gli studenti compresi gli universitari euro 1,50. Vi aspettiamo. CINESTAR MULTIPLEX (I PORTALI) mm2500|f|h|f|DS|R|U|M|DTS|DDEX|DBS|DD Via Montello, 62 t095.7515163 LORO 1 UN Film DI Paolo Sorrentino ORE 17.20 - 20.25 - 21.55 - 22.45 IL TUTTOFARE CON Sergio Castellitto ORE 20.25 MOLLY'S GAME ORE - 17.25 IL MIO NOME E' THOMAS UN Film DI E CON Terence Hill ORE - 15.20 ESCOBAR IL FASCINO DEL MALE CON Penelope Cruz ORE - 15.05 - 17.25 - 20.05 - 22.45 GHOST STORIES ORE - 22.45 SHERLOCK GNOMES ORE - 15.25 AVENGERS INFINITY WAR ORE 15.20- 16.35 17.20 - 18.25 - 19.40 - 21.30 - 22.45 YOUTOPIA ORE - 18.05 RAMPAGE - FURIA ANIMALE ORE - 17.35 20.10 - 22.45

ORE - 15.05 CON Marco Giallini ED Elio Germano ORE - 19.40 CON Gerard Butler ORE - 20.10 - 22.45 TU MI NASCONDI QUALCOSA CON Rocco Papaleo ORE - 16.30 - 18.30 - 20.30 - 22.30 Il massimo della tecnologia e del comfort con lo schermo più grande del sud Italia. Apertura cinema tutti i giorni ore 17.00, oggi, sabato e domenica ore 15.00. Vendita on line attiva 24 ore su 24. Lunedì e mercoledì (esclusi festivi, prefestivi e anteprime) ingresso unico euro 6.50, per studenti euro 5.00; martedì (esclusi festivi, prefestivi e anteprime) ingresso unico euro 6.00; giovedì e venerdì euro 7.00, proiezioni 3D tutti i giorni intero euro 9.50, ridotto euro 8.00; lunedì e mercoledì possessore di Ikea Family euro 5.00 per film 2d(esclusi festivi, prefestivi e anteprime). Scopri la convenienza dell'abbonamento, 10 ingressi a soli 50 euro, validi tutti i giorni, festivi e prefestivi compresi (escluse proiezioni 3d). E' arrivata la student card sottoscrivila subito alle casse! Attenzione i film iniziano dopo circa 30 minuti dell'orario di inizio spettacolo indicato. www.cinestaronline.it READY PLAYER ONE

IO SONO TEMPESTA

NELLA TANA DEI LUPI

TRECASTAGNI METROPOLITAN mm800|f|DTS C.so Europa, 60 t095.7806615 AVENGERS - INFINITY WAR. ORE: 18,00 IN 2D; ORE: 21,00 IN 3D In contemporanea nazionale. Ritornano i supereroi Marvel. Con R.Downey Junior, Scarlett Johansson Benicio Del Toro e Gwyneth Paltrow. In Sony Digital 4K, Dolby Digital 7.1 Siamo anche su Facebook, segui la nostra pagina Cine Trecastagni. www.cinemetropolitan.it


del

Una scena di Lamerica, film del 1994 diretto da Gianni Amelio

il favorito per la vittoria finale era un film lacrimevolissimo, un giovane Luca Guadagnino convinse la giuria a premiarne un altro, audace e sconvolgente: «La gatta a due teste» di Nolot, il cui lavoro è da sempre ossessionato dalla questione dell’intimità, ben prima che questa categoria – con il nome di «autofinzione» – diventasse il passe-partout di una certa creazione contemporanea. La sezione «Retrovie italiane», curata da Umberto Cantone, vedrà tra gli ospiti Gianni Amelio che, in dialogo con Piero Melati, neodirettore artistico del festival «Una marina di libri», presenterà il suo romanzo «Padre quotidiano» - il racconto di un incontro con una famiglia durante la lavorazione di Lamerica, nel 1993, in

25/04/2018

durrà in sala «Lamerica», uno dei suoi tanti film super premiati. Il Premio «Nino Gennaro», intitolato a un esempio di intellettuale siciliano eclettico e non allineato, che viene assegnato a un artista che si è distinto per la sua attività e il suo impegno nella diffusione internazionale della cultura queer, quest'anno sarà consegnato a Wolfgang Tillmans, primo fotografo non britannico a vincere il prestigioso Turner Prize, nel 2000. Tillmans è tra gli artisti contemporanei che con maggior intensità hanno esplorato il potenziale della fotografia: celebri le sue immagini degli anni '80 che raccontano le subculture giovanili e i loro contesti, dai Gay Pride al mondo dei club e della techno, alle fotografie di strada. (*anfi*) AN.FI.

0 Palermo e Taormina

0 Il 18 agosto

OOO Due date speciali in Sicilia per «Orcaestra», il nuovo tour sinfonico orchestrale di Vinicio Capossela. Il 12 ed il 14 luglio il tour estivo di Capossela sarà al Teatro di Verdura di Palermo ed al Teatro Antico di Taormina per due appuntamenti con l’Orchestra del Teatro Massimo di Palermo. La musica di Vinicio Capossela con la sua varietà timbrica e la complessità armonica si è sempre prestata a organici strumentali inconsueti.

OOO «Fenomenale», il tour di Gianna Nannini arriverà sul prestigioso palco del Teatro antico di Taormina sabato 18 agosto. Un emozionante live, che arriva a due anni di distanza dall’ultimo concerto dell’artista in uno degli scenari più suggestivi d’Italia, tra gli eventi più attesi della nuova edizione di TAOmusica 2018, organizzata da Puntoeacapo. Gianna Nannini riproporrà le canzoni del nuovo album di inediti Amore gigante.

Torna Capossela, Gianna Nannini Due date in Sicilia in concerto per «Orcaestra» a Taormina

La band napoletana Fitness Forever in tour in Sicilia


del

25/04/2018


del

26/04/2018


del

26/04/2018


del

26/04/2018


del

26/04/2018


del

26/04/2018


del

26/04/2018


del

26/04/2018


del

26/04/2018


del

26/04/2018


del

26/04/2018


del

27/04/2018


del

30/04/2018


del

04/05/2018


del

04/05/2018


del

09/05/2018


del

16/05/2018


del

16/05/2018


del

26/05/2018


del

26/05/2018


del

26/05/2018


del

26/05/2018


del

26/05/2018


del

27/05/2018

© LA RIPRODUZIONE E LA UTILIZZAZIONE DEGLI ARTICOLI E DEGLI ALTRI MATERIALI PUBBLICATI NEL PRESENTE GIORNALE SONO ESPRESSAMENTE RISERVATE

Cultura & Spettacoli 39

GIORNALE DI SICILIA

Domenica 27 maggio 2018

al verdura di palermo. Dal 15 giugno la stagione estiva del Teatro. In programma una nuova produzione: «Pink Floyd/Carmina Burana» con la rock band Inside Out

Da Mannino a Capossela, stelle al Massimo 0 Sul grande schermo in piazza la prima de «L’elisir d’amore» di Donizetti. E poi «Hollywood memories» della Kids Orchestra La stagione estiva del Teatro Massimo unisce operazioni di non facile lettura internazionale a progetti più popolari, saldando sempre la sua funzione di teatro legato strettamente alla città. E anche ai suoi quartieri dimenticati. Simonetta Trovato PALERMO

OOO La prima opera africana realizzata in un teatro d’opera italiano, la verve di Teresa Mannino, i miscugli musicali di Vinicio Capossela, un corteo festante di fanfare militari e giovani orchestrali allo Zen, lo schermo in piazza: la stagione estiva del Teatro Massimo unisce operazioni di non facile lettura internazionale a progetti sicuramente più popolari, saldando sempre la sua funzione di teatro legato strettamente alla città. E in questo caso, anche ai suoi quartieri dimenticati. Si inizia con «Bintou were, a Sahel opera», la prima opera africana realizzata in un teatro d’opera italiano, nata dalla collaborazione tra la fondazione dei Reali d’Olanda, il Prince Claus Fund, Manifesta e il Teatro Massimo: l’opera di Ze Manel su libretto di Wasis Diop e e Koulsy Lamko è nata da un concorso organizzato dal Prince Claus Fund, ed è stata selezionata da una giuria che contava anche Pierre Audi e Robert Wilson; l’allestimento è affidato all’italiano Massimo Luconi che guiderà un cast di interpreti e musicisti africani, preparati anche dal Conservatorio. Il debutto è fissato per il 15 giugno, e seguirà la «Manifesta 12 Bordeless Conference» (la conferenza di presentazione del programma pubblico della Biennale) che sarà proiettata in diretta su grande schermo dalle 18. E a proposito di grande schermo in piazza, questo resterà anche nei giorni a seguire e ospiterà il 16 la prima de «L’elisir d’amore» di Donizetti, regia di Victor García Sierra ispirata al ciclo El Circo di Botero, interpreti Laura Giordano (Adina), Arturo Chacón Cruz (Nemorino), Giuseppe Altomare (Belcore) e Giovanni Romeo (Dottor Dulcamara); sul podio, il giovane Min Chung, figlio del grande Myung-Whun Chung; e il 17, «Cavalleria rusticana», regia di Marina

czlW2epcKNLZq6Rkj32wKj3tIfe5DXOZwcplUafpx5Y=

Bianchi, sul podio, Fabrizio Maria Carminati. La stagione estiva el Teatro Massimo continuerà tra l’atrio della GAM, il Teatro di Verdura e il Teatro Antico di Taormina. Con una sortita «fuori zona» che già l’anno scorso l’ha portato alla ribalta: allo Zen, il 24 giugno, arriveranno le fanfare del 12° battaglione Carabinieri Sicilia, del 6° reggimento Bersaglieri Trapani, la banda musicale del Corpo Forestale della Regione, la banda popolare del Ditirammu, la Kids Marching Band e la Massimo Kids orchestra del teatro. Un insieme enorme, scoppiettante, allegro che dalle 18,30 invaderà il quartiere sotto la guida di Michele De Luca per «(H)èllozen», ovvero di tutto di più. Alla Gam il Teatro massimo sbarcherà il 6 luglio per il «Don Pasquale» di Donizetti, diretta da Alberto Maniaci, regia di Roberto Catalano che ha scelto di ambientare l’opera buffa nella Roma dei paparazzi. Seguirà il 7 e 8 luglio, un concerto di colonne sonore, «Hollywood memories» della giovane Massimo Kids Orchestra. Vinicio Capossela si unirà all’orchestra del Teatro il 12 luglio al Teatro di Verdura (replica il 14 a Taormina e il 15 a Noto) per un progetto multisonoro tra ottoni, legni e violini, diretto da Stefano Nanni, che arrangia da sempre le musiche del cantautore. Il 22 luglio toccherà invece ad una nuova produzione del Teatro Massimo: «Pink Floyd/Carmina Burana», dittico con la regia e coreografia di Micha van Hoecke, con la rock band Inside Out a cui verrà affidata «Atom Heart Mother» nella versione originale del gruppo rock, unica opera dei Pink Floyd composta per coro e orchestra. Étoile sul palco, Denis Ganio, dirige l’uzbeko Aziz Shokhakimov. Si chiude con uno spettacolo che sarà un’operazione inedita: Teresa Mannino nella veste di narratrice (alla sua maniera, ovviamente) «avvicinerà»la Traviata. Il 25 luglio al Teatro di Verdura e in replica, il 27 luglio al Teatro Antico di Taormina, «Teresa Valery» entrerà direttamente nel percorso narrativo dell’opera, ne troverà scampoli di emozioni, scherzando con Verdi, i solisti e l’orchestra. (sit)

palermo

Ri(e)voluzione chiude con Simone Mancuso palermo

OOO Dopo l’entusiasmante focus sul contrabbassista Daniele Roccato, il festival organizzato da Curva Minore e curato da Lelio Giannetto, «Ri(e)voluzione», si avvia a conclusione: oggi alle 21 allo Spazio Perriera dei Cantieri Culturali alla Zisa a Palermo (via Paolo Gili 4) il concerto che chiuderà la rassegna, una prima esecuzione italiana per un virtuoso percussionista di Alcamo, ma naturalizzato americano, Simone Mancuso che proporrà brani per solo strumenti a percussione ed elettronica scritti negli ultimi tre anni ed elaborati dal software Ableton Live. Mancuso affronta anche un pezzo di un giovane compositore siciliano: Stone Leaf, al secolo Pietro Luca Congedo.

1 Q

2 Q

sicilian sound

3 Q

1 Teresa Mannino. 2 Vinicio Capossela. 3 Massimo Kids Orchestra Marching Band

il cartellone. Il 24 si torna allo Zen con il concerto di fanfare «(H)èllozen»

E pure «Bintou Were, a Sachel opera» apre la Biennale OOO La stagione si aprirà il 15 giugno con una produzione del Teatro Massimo che sarà anche uno degli eventi di apertura della Biennale: dopo «Manifesta12: Borderless Conference» alle 18, ecco «Bintou Were, a Sachel opera» alle 20,30, opera di Ze Manel su libretto di Wasis Diop e Koulsy Lamko, regia di Massimo Luconi. Il 24 giugno il Teatro Massimo ritornerà tra allo Zen con «(H)èllozen», concerto di fanfare diretto da Michele De Luca. Il «Don Pasquale» di Donizetti sarà invece proposto in un’inedita

sede estiva come il chiostro della GAM , dal 6 al 13 luglio; sempre il chiostro ospiterà il concerto di colonne sonore «Hollywood memories» con protagonista la Massimo Kids Orchestra dei bambini. Al Teatro di Verdura il Massimo arriverà il 2 luglio per il concerto di Vinicio Capossela che si unirà all’orchestra del teatro (replica il 14 luglio al Teatro Antico di Taormina e il 15 sulla scalinata della Cattedrale di Noto). Di nuovo Teatro di Verdura il 22 luglio con «Pink Floyd/Carmina Burana» , co-

reografia di Micha van Hoecke; partecipa la rock band Inside Out per la prima parte, saranno impegnate tutte e quattro le formazioni del Teatro, orchestra, coro, voci bianche e corpo di ballo. Il 25 si chiude con «Teresa Valery» la nuova produzione che mette insieme la Traviata e Teresa Mannino, nella veste inedita di narratrice teatrale, ma ovviamente alla sua maniera. Replica a Taormina il 27 luglio. Biglietti già in prevendita al botteghino del Teatro Massimo. (*sit*)

Anastasi in concerto al Borgna di Roma PALERMO

OOO Il cantautore palermitano Giuseppe Anastasi oggi in concerto al Teatro Borgna di Roma per continuare il tuor di presentazioni di «Canzoni ravvicinate del vecchio tipo» il suo primo album: 11 brani che raccontano storie realmente vissute. L’autore, classe 1976, è docente al Cet di Mogol e collabora come autore al programma «Amici». Ospiti Noemi ed Arisa. (*VIBU*)


del

27/05/2018


a oggi a giovedì prossimo

ran Gala lirico al Bellini di Catania rie e sinfonie da Bellini a Puccini del

27/05/2018

NIA. Parata di stelle per il Gran Gala lirico, da

to offerto gratuitamente dal Teatro Massiellini agli abbonati della stagione lirica, dalo aperto a tutti gli altri appassionati a condiparticolarmente allettanti. Sono previste ue repliche da oggi al 31 maggio, suddivise se ai turni della stagione lirica. I posti rimasaranno messi in vendita al costo dei bii della stagione concertistica, molto più rispetto a quelli della lirica. omaggio ai detentori dell'abbonamento eriodo in cui avrebbero dovuto svolgersi le che di Andrea Chénier, rinviato al prossimo nno, ma anche un'opportunità di godere di erata di grande lirica al costo assai più conente di un concerto. Al Gala prenderanno , con l'Orchestra e il Coro del Teatro, ben ue solisti del cast previsto per Chénier, diretla bacchetta di Miquel Ortega, mentre Gea tti Ansini guiderà la compagine corale. Con ore messicano Hector Lopez, si alterneranoprani Amarilli Nizza e Federica Alfano (28 maggio) e i baritoni Alberto Gazale e Daniel Kyu Lee (28 e 30 maggio). ocandina è un excursus nella storia della lida Vincenzo Bellini a Giacomo Puccini. Del o catanese sarà possibile ascoltarea le Sinda Norma e Il pirata, e due più rari intervenali, l'Introduzione dalla Straniera e quella al ndo atto della Sonnambula, insieme a Casta Poi il Finale II di Lucia di Lammermoor, e il delle campane da Pagliacci di Leoncavallo. rdi due arie tratte da Rigoletto e La traviata e uetto dal Trovatore. Di Puccini “E lucevan le ” da Tosca, e da TurandotNessun dorma. Arie e da Carmen e La vedova allegra.

Un’opera africana per l’estate del Teatro Massimo di Palermo PALERMO. Torna l'opera per la stagione estiva del Teatro Massimo, con Don Pasquale al Chiostro della Galleria d'Arte Moderna con la regia di Roberto Catalano e con Bintou Were - A Sahel Opera (Abridged version), prima opera africana eseguita in un teatro italiano, presentata in occasione di Manifesta 12, prima opera africana presentata in un teatro d’opera italiano. Al Teatro di Verdura tre appuntamenti per il Teatro Massimo: con Pink Floyd / Carmina Burana con la regia e coreografia di Micha van Hoecke; con il tour di Vinicio Capossela (anche al Teatro Antico di Taormina per Anfiteatro Sicilia e a Noto); e con Teresa Valéry di Teresa Mannino (anche a Taormina).

al cinema CATANIA

RI MULTISALA

7|f|R|U|M|DTS|DBS

ca degli Abruzzi, 8 t095.373760 . H. 1,40. Seconda parte del film di Paolo tino su Silvio Berlusconi. Con Toni Servillo, Sofia Ricci. Ore - 18,30 - 20,45. GAGARIN. H. 1,33. Commedia con Claudio ola, Luca Argentero, Giuseppe Battiston, a Bobulova. Ore - 18,30 - 20,40. YAL BALLET - IL LAGO DEI CIGNI. Solo Mart ORE 20,15. IN Diretta VIA Satellite Dalla Roera House, E IN Contemporanea Mondiale ova produzione del magnifico balletto clasCajkovskij. e il sito ufficiale www.alfierimultisala.it Inriali euro 6 - sab, dom e festivi euro 6,50. euro 7. Ridotto feriali euro 4 sab, dom e euro 5. Per 3D euro 5. Martedi non festivi unico euro 4. Per 3D euro 5. Mercoledi stivi ed escluso prime ingresso euro 3,50 nne e universitari muniti di libretto. No 3D. vento: la tariffa non fa parte del listino ordivaria in base ai film e agli accordi con le uzioni.

ITY ARISTON f|h|P|R|U|M|DTS|DBS lduino, 15/A t095/430657 A STAR WARS STORY. H. 2,15. Un nuovo cadella saga diretto da Ron Howard. Con Alhrenreich, Woody Harrelson, Thandie NeOre - 17,00 - 19,45 - 22,30. N. H. 1,45. Di Matteo Garrone, con Marcele, Edoardo Pesce. Miglior Attore Marcello al Festival di Cannes. Ore - 17,45 - 20,15 -

. H. 1,45. Seconda parte del film di Paolo tino su Silvio Berlusconi. Con Toni Servillo, Sofia Ricci, Riccardo Scamarcio. Ore 20,00 - 22,35. . H. 2,00. Prima parte del film di Paolo Sorsu Silvio Berlusconi. Ore - 17,00 - 19,30 -

mm numero posti

2 Azione, Fantascienza 16,30 - 18,30 20,30 - 22,30 AVENGERS: INFINITY WAR Avventura 22,00 SHOW DOGS - ENTRIAMO IN SCENA Avventura 16,30 18,30 - 20,20 Dolby Digital Sr D.E.X. Cinema digitale 3D in sala 1 Antonioni. 3 sale climatizzate, servizio di tele prenotazione gratuito dalle 17.00 alle 22.00 allo : 095/316798. Ci trovate su facebook, aggiungete ai vostri amici "multisala Lo pò Catania". Il Martedì,Il cinema per tutti a soli 3,50euro (escluso festivi e periodo Natalizio). Biglietti: Intero feriali 5,00 euro - Ridotto feriali 4,00 euro. Intero Sabato e festivi : 6,50 euro - Ridotto Sabato e festivi: 5,00 euro. Da Lun. Al Ven. (escluso primo giorno di programmazione e proiezioni 3D) universitari 4,00euro. Listino 3D (valevole tutti i giorni) Intero 8,00 euro - Ridotto 6,50 (valido solo per bambini fino a 10 anni, militari e senior). Lunedì chiuso per riposo settimanale. Per ogni aggiornamento consulta sempre il sito : www.multisalalopo.it www.lopomultisala.it DEADPOOL

ODEON mm600|f|DS|R|U|M|DTS|DBS Via F. Corridoni, 19 t095.326324 SOLO: A STAR WARS STORY. H 2,15. diretto da Ron Howard, con Alden Ehrenreich, Woody Harrelson, Emilia Clarke. Molti anni prima di incontrare Luke Skywalker e il Maestro Jedi Obi-Wan Kenobi sul pianeta Tatooine, Han Solo già frequentava i locali più malfamati della galassia in compagnia di Chewbecca... Ore - 18,30 - 21,30 CINEMA A REGOLA D'ARTE Rassegna di 14 film di particolare rilievo culturale preceduti da una presentazione della Dott.Ssa Maria Teresa Di Blasi. Per informazioni rivolgersi al botteghino del Cinema Odeon: 095-326324 Prezzo Biglietti Odeon: Intero Feriali euro 6 - Sab, Dom e Festivi euro 6,50. Ridotto Feriali euro 4 Sab, Dom e Festivi euro 5. Martedì non festivi prezzo unico euro 4. Mercoledì non festivi ed escluso prime ingresso euro 3,50 per donne ed

| M megaschermo | P parcheggi | i parcheggio custodito | A sala climatizzata | R servizio bar | éacces

omaggio! Cinema E Pizza Party: la tua festa di compleanno è al Planet! Info 095/222685, prenotazioni alle casse. Consulta sempre www.multisalaplanet.it. www.multisalaplanet.it FIAMMA |f|U|DD Via Fischetti, 2

PER ADULTI t095.533017

IN QUESTO LOCALE SOLO LE MIGLIORI NUOVE PRODUZIONI HARD. Prime Visioni con le migliori porno star

Italiane e Internazionali. Proiezioni no stop. Sempre buio in sala. Locale climatizzato. Apertura - ore - 09,00 - 22,00 . Proiezione no stop. Ingresso vietato ai minori di 18 anni.

MESSINA Via N. Giannotta, 15

t3209648109 SEGRETI ANALI DI JULIA con Claudia Antonelli Apertura 09.00/22.00 proiezione no stop sempre buio in sala Ingresso vietato ai minori di 18 anni. Locale climatizzato. SARAH |f Via A. di Sangiuliano, 128 t095.535353 FALCE DI LUNA con Sarah Ricci Apertura ore 9/22 proiezione no stop sempre buio in sala Ingresso vietato minori di 18 anni

ACIREALE MARGHERITA MULTISALA mm512|f|X|A|h|P|U|M|DBS|DD Via Cavour, 26 t095.601265 SOLO A STAR WARS STORY ....un Altro Racconto Della Mitologia Spaziale. ORE - 18.30 - 21.15 L'ISOLA DEI CANI UN BEL Film CON Fantasia E Creativita PER Tutti ORE - 18.00 DEADPOOL 2 Questa Volta NON Viene DA Solo. ORE - 20.00 - 22.10 Lunedi Chiuso Martedi Prezzo Ridotto Mercoledi Ridotto Donne PER Info Consultare Www.Margheritamultisala.It....... www.margheritamultisala.it

BELPASSO THE SPACE CINEMA mm2500|f|h|f|R|U|M|DTS|DDEX|DD ESCOBAR - IL FASCINO DEL MALE -2h05 - Drammatico - Ore 21.40 SOLO: A STAR WARS STORY -2h23 - Fantascienza 15.10 - 15.35 - 16:30 - 17.20 - 18.10 - 18:35 - 19:20 - 20.20 - 21.10- 22:10 SOLO: A STAR WARS STORY (3D) -2h23 - Fantascienza - Ore 18:45 - 21:45 L'ORA PIU BUIA -2h05 - Drammatico - Ore 16 - 30 19 - 15 - 22 - 00 FAMIGLIA ALLARGATA - 1h45 - Commedia - Ore 14.55 - 17 - 30 ARRIVANO I PROF -1h40 - Commedia - Ore 19:55 22:10 16 - 00 - 21 - 30 DOGMAN 2h - Drammatico - Ore 14.55 - 17:20 19:45 - 22:10 AVENGERS INFINITY WAR -3h04 - Azione - Ore 15.00 - 18 - 10 - 21 - 30 DEADPOOL 2 -2h00 - Fantascienza - ore 14.50 16:25 - 17:10 - 19:05 - 19:50 - 21:30 - 21:50 22:30 SHOW DOGS -1h40 - commedia - Ore 14.55 - 17 - 10 - 19 - 25 Per informazioni e prenotazioni: 892.111(senza prefisso) servizio con sovrapprezzo e sul sito www.thespacecinema.it Apertura Cinema: Tutti i giorni ore 16.20 - Domenica ore 14.50 Sabato sera late show. Biglietti: intero da lunedì a venerdì (esclusi martedì, festivi e prefestivi) euro 7.30, festivi e prefestivi 8.30 euro, ridotto per tutti martedì euro4,90 ; ragazzi fino a 12 anni euro 4,90, over 65 euro 6,20, ridotto spettacoli dopo le 23:00 solo sabato euro4,50 no 3D e euro 7,50 3D escluse anteprime ed eventi speciali (sospeso per il periodo estivo), Studenti da lunedì a venerdì euro 4,70; intero 3D da lunedì a venerdì (esclusi festivi e prefestivi)euro9.30, festivi e prefestivi euro9,20;ridotto 3D tutti i giorni euro8,00,ridotto festivi e prefestivi euro8,20,(la tariffa non comprende il costo degli occhialini 3D di euro 1). Il film inizierà circa 20 minuti dopo l'orario indicato www.thespacecinema.it

MU mm Via

SO

21

DE DO HO

Ma ww

CI mm Via

TE

So vit tra su 18 ww

MO mm Via

DE

Ry De 22

TR mm Via

LO

Ric 21

UC mm


del

27/05/2018


del

27/05/2018


del

27/05/2018


del

27/05/2018


del

28/05/2018


del

29/05/2018


del

29/05/2018


del

29/05/2018


del

19/06/2018


del

19/06/2018


del

19/06/2018


del

20/06/2018


del

24/06/2018


del

24/06/2018


del

30/06/2018


del

30/06/2018


del

30/06/2018


del

03/07/2018


del

10/07/2018

MARTEDÌ 10 LUGLIO 2018

spettacolo Violinista e songwriter

ls &

ife tyle

MariaFausta in Sicilia con il suo “Million Faces”

Taormina

Danny De Vito in vacanza nella Perla del mare Ionio IL TOUR SICILIANO

L

Dopo le soddisfazioni raccolte con il concerto per Palermo capitale della cultura 2018 e l’esibizione del 20 giugno al Consolato italiano di Istanbul in occasione della Festa nazionale, MariaFausta torna in concerto nella sua regione, in contemporanea con l’uscita del nuovo video “Baby Shine”. Il pubblico avrà diverse occasioni per ascoltarla live durante l’estate, questi i primi appuntamenti: il 12 luglio a Messina al Retronouveau a Glirrerammare e il 27 luglio all’International Festival Arriri a Pantalica. L’artista propone live il suo primo album solista “Million Faces”, presentato in a Parigi dividendo il palco con rinomati musicisti, tra cui il famoso violinista francese Didier Lockwood.

sorio turistico, prima degli appuntamenti al Teatro Antico, come i vari festival e premi del cinema in programma. Un enorme yacht, secondo il racconto di tanti, è rimasto ancorato a largo di Capo Taormina. A bordo si trovava nientemeno che Vin Diesel. Il Dominic Toretto di “Fast and Furious”, primo capitolo di una fortunata serie, che lo ha lanciato come superstar di fama mondiale, era scortato a vista da tanti bodyguard ma anche qualche barcaiolo del molo di Schisò, a Giardini Naxos, sarebbe riuscito a scattare un esclusivo selfie. Insomma tanti nomi del grande schermo arrivano nella zona di Taormina che è sempre rinomata in tutto il mondo. Ma poi c'è chi è di casa nella “città del Centauro” come il Fiorello nazionale, che terminate le sue fatiche su Radio Deejay col seguitissimo “Rosario Della Sera”, immortalato da una nota rivista, si è rilassato al mare di Taormina con la tutta la sua famiglia.

a Perla del G7 non è certo stata dimenticata dai neanche in questa stagione in riva al mare. I “grandi della terra” sono ormai partiti da oltre un anno, ma restano in tanti i volti noti che frequentano, in incognito, le rinomate strutture alberghiere. Pace e tranquillità sono gli ingredienti della cittadina turistica e non è facile scovare i tanti bei nomi di una località per le vacanze che, comunque, riesce ancora a suscitare entusiasmo anche in quanti potrebbero, tranquillamente, raggiungere le altre parti del mondo. Tra questi sono stati in pochissimi, come la bella Ylenia Cardillo, che hanno riconosciuto al tavolo di uno splendido albergo di lusso l'attore di tante commedie di successo, Danny De Vito. Di famiglia italoamericana originaria di San Fele in provincia di Potenza, oggi è un notissimo produttore che è stato coccolato dell'accoglienza “made in Taormina”. Ma De Vito non è stato il solo volto noto che si è notato nel compren-

MAURO ROMANO

Capossela nella pancia della balena-Orcæstra Giovedì a Palermo, il 14 a Taormina e l’indomani a Noto zoni». E quello de “Il grande leviatano” è un concetto che ritorna, dopo aver aperto il disco capolavoro “Marinai, profeti e balene” del 2011. “Chiamatemi Vinicio” potremmo dire ripercorrendo Melville, che la caccia cominci… Il tema del mare Capossela lo ha sempre trattato con forza e questo concerto una grande attenzione la pone ai brani di “Marinai, profeti e balene” - «Brani che anno a che fare col mare come luogo di prova del destino, e con l’Odissea umana» - non dimenticando un album culto come “Ovunque proteggi” e la sua canzone icona “S.S. dei naufragati”, purtroppo sempre attuale. «Io stesso ho detto al maestro Stefano Nanni che per le date siciliane non possiamo non suonare sia “L’uomo vivo” sia la “S.S. dei naufragati”, due brani, tra l’altro, nati proprio sull’Isola, il primo legato alla Pasqua di Sicicli, il secondo nato all’interno del progetto Banda Ionica di Fabio Barovero e Roy Paci». Oggi, inutile nasconderlo, suonare un brano come “S.S. dei naufragati” in Sicilia assume un valore forte e forte sarà la responsabilità di un artista come Capossela nel difendere la sua poesia musicale dal malcostume diffuso che oggi taccia anche la poesia di partigianeria. «Diceva Alda Merini, un poeta non può capire un politico, la poesia si occupa dell’uomo, non del suo essere di parte - è la riflessione del cantautore -. Il ruolo della poesia è soprattutto quello di ricordarci gli uomini che ci sono dietro le cifre, l’uomo che c’è dietro a ogni numero. La poesia vede in ogni uomo che vuole attraversare il Mediterraneo un nuovo Ulisse che si confronta con nuovi mostri. La poesia sta dal-

GIANNI NICOLA CARACOGLIA

«“C

omo” finisce si racconta, buona la prima», è uno degli ultimi post dell’artista catanese Jacopo Leone, anima social dell’amico Vinicio Capossela, che nel suo siciliano globale dà conto della prima data, sabato al Teatro Sociale di Como, del progetto “Orcæstra” che il cantautore irpino sta portando in giro per l’Italia al fianco di un’orchestra, e che toccherà adesso giovedì 12 luglio il Teatro di Verdura di Palermo, il 14 il Teatro antico di Taormina e il 15 la Scalinata della Cattedrale di Noto. Per le date non siciliane l’orchestra è la Filarmonica Toscanini di Parma, sull’Isola Capossela si affiderà all’Orchestra del Teatro Massimo di Palermo. Entrambe le orchestre saranno dirette da Stefano Nanni. «E’ un concerto che spazia nel repertorio dal primo disco ad un’anticipazione del futuro - commenta Capossela -. L’orchestra di per sé è uno strano congegno musicale. Da un lato sono tanti musicisti, una cinquantina, però nello stesso tempo è un corpo unico, in cui si finisce un po’ fagocitati. Per questo il gioco di parole della “Orcæstra”, perché l’orchestra è un grande Leviatano, un animale di grandi proporzioni che divora il passato e la musica e la risputa fuori in forma di canto. Del resto gli studi sui versi, i “canti” delle megattere, delle balene sono molto interessanti e divertenti perché evidenziano come questo canto in musica che percorre il mare sia un canto per spostarsi, per cacciare, per accoppiarsi. Ché è un po’ quello che in generale ci succede nella vita, e succede nelle mie can-

.17

VINICIO CAPOSSELA IN UNO SCATTO DI VALERIO SPADA

DAL VIVO

Vinicio Capossela si esibirà con l’Orchestra del Teatro Massimo di Palermo giovedì 12 luglio al Teatro di Verdura di Palermo, il 14 luglio al Teatro Antico di Taormina e il 15 luglio sulla Scalinata della Cattedrale a Noto

la parte dell’uomo, in ogni caso e cerca di dare un valore alla vita umana. Sto riconsiderando Silvano Agosti che sta raccogliendo firme per far dichiarare l’uomo “patrimonio dell’umanità”, perché la sua stessa umanità è in pericolo». “Orcæstra” è un’occasione speciale per riascoltare pezzi che altrimenti sarebbe difficile ascoltare dal vivo, e l’unica possibilità è quella venire a teatro, perché non sono previsti né live né dvd ex-post. «Questo è un atto unico - tiene a precisare Capossela -, un’operazione fatta nel nome della bellezza e della meraviglia, un atto d’amore verso le canzoni cui do la possibilità di mettersi il vestito buono. E’ un privilegio potersi spostare, cacciare, accoppiarsi in un repertorio ormai vasto. Emozionano vecchi brani come “Una giornata senza pretese” o “Modì”, o “Zampanò”, o “Bardamù”, riarrangiati per orchestra. Avere un’orchestra è come andare al cinema con un megaschermo con tutti gli effetti». Sono passati due anni da “Le canzoni della Cupa”, e Capossela è già al lavoro sul nuovo disco. «Sto registrando i brani del nuovo disco, un disco per uomini e animali, cronache dal post Medioevo che è quello che viviamo». “Le canzoni della Cupa” torneranno dal vivo solo per due eventi speciali, nei luoghi dove i brani sono nati, in Sardegna vicino Cabras e in Irpinia per lo Sponz Fest, giunto alla sesta edizione (si svolge dal 19 al 26 agosto e ci sarà anche il nostro Alfio Antico), sempre alla ricerca di quell’equilibrio fra la ricerca delle radici e la voglia di futuro, mossi da quella irrefrenabile voglia di “sponzarsi” nella musica da ballo popolare. «Nella vista siamo sempre sospesi fra radici e futuro, quello che è interessante di un evento come lo Sponz fest è il luogo dove si svolge, il paesaggio è il protagonista principale. E’ un’occasione per fare comunità, sapendo che il vuoto se non diventa abbandono è una risorsa da riempire di pensieri e immaginazione. Diceva Dalì nell’ultra locale c’è l’universale, in un luogo fuori dalla storia ci scavi la storia del mondo».

OLTRE 25MILA SPETTATORI A MESSINA PER LA BAND DI GIULIANO SANGIORGI

Con i Negramaro la Sicilia diventa «terra d’amore e di accoglienza» GAETANO RIZZO

U

n successo preannunciato e sottolineato dalla presenza di oltre 25mila spettatori quello centrato dai Negramaro allo stadio “San Filippo” di Messina, nella penultima tappa del tour “Amore che torni”, organizzata da Carmelo Costa per “Musica da bere”. Circa due ore e mezza di spettacolo a ritmo sostenuto quello offerto dalla band salentina, con il suo frontman Giuliano Sangiorgi che non ha perso oc-

casione per ribadire il suo legame con la Sicilia, l’Isola che ha dato i natali al padre Gianfranco, originario di quella Caltanissetta che, qualche mese fa, ha conferito la cittadinanza onoraria proprio al leader dei Negramaro. Il pubblico accoglie la band con un’autentica ovazione e ci mette poco a farsi coinvolgere, considerato che già dopo il primo brano l’entusiasmo si taglia con il coltello. «Questa è un po’ casa mia, un po’ casa nostra», sottolinea Sangiorgi in uno dei rari momenti che lo vedono più “mansueto” sul

palco ben strutturato, impreziosito da una coreografia di prim’ordine, frutto della sapiente direzione artistica affidata a Gio’ Forma. I Negramaro pongono anche l’accento – e riscuotono consensi – sul fenomeno dell’immigrazione e insistono sulla peculiarità della Sicilia come «terra d’amore e di accoglienza». Prima di intonare “Pezzi di te”, Sangiorgi torna a rievocare - non senza commuoversi - papà Gianfranco: «Questa è per mio padre, non potevo non farla a casa sua». Un coro crescente, poi, accompa-

gna “L’amore qui non passa”, brano che dipinge i mille volti di un sentimento. I fan seguono le indicazioni del buon Giuliano e cantano assieme a lui una delle canzoni principali del penultimo lavoro della band salentina, “La rivoluzione sta arrivando”, non meno applaudita di quelle inserite nella produzione più recente, quella che da’ il titolo alla fortunata tournée che si concluderà venerdì prossimo a Lecce e che è destinata ad entrare nella storia, considerato che non si ha memoria di una band italiana capace

di tenere sei concerti in un unico tour negli stadi. Quello di Messina ha rispettato la tradizione, quest’anno onorata già al massimo da Vasco Rossi e puntualmente confermata proprio dai Negramaro, sino all’ultimo istante dell’appassionante concerto del “San Filippo” capaci di regalare una raffica di emozioni e, al tempo stesso, di lanciare messaggi di solidarietà e riflessioni che il pubblico ha mostrato di gradire e condividere. Perché la musica, alla fine, è anche questo.


del

10/07/2018


del

10/07/2018


del

10/07/2018


del

10/07/2018


del

11/07/2018


del

11/07/2018


del

11/07/2018


del

11/07/2018


del

11/07/2018


del

11/07/2018


del

11/07/2018


del

11/07/2018


del

12/07/2018


atte Ficarra. «Ma secondo va fare il dio? E soprattutto are il servo di Ficarra? - riNon penso male di Aristoerché le prove dicono che nosciuto Salvo, perché la a apposta per Ficarra e Piil suo schiavo come quantour: mi fa lavare i piatti e a». Due mattatori popolauna commedia classica. polari - prosegue Picone vero che è stato Aristofane che quelle parti sono per comica». ritorno al Teatro greco un o? pero che sia percepito anviene a vederci. Siamo felipondono all’unisono. a l’emozione del debutto? o, è peggio, l’anno scorso ci nava l’incoscienza, quen abbiamo più scuse, non dire “sai è la prima volta, mo niente”. Quando ti butdiamo che succede”, se torconda volta ti dici “porca ora che succede se sbaone: «Non vediamo l’ora di scena. L’anno scorso era il una cosa nuova, un po’ di era. Quest’anno c’è più sendo me sarà anche più di-

a Siracusa, poi in tournée. dal teatro classico? è piaciuto e siamo contenti i abbia dato l’opportunità di portare in giro lo spettamo felici». Picone: «C’è una doppia: essere in quel teapretare uno spettacolo in sci non solo con Ficarra, o Picone, ma con il coro, con ri. Siamo all’interno di una eatrale». ostro talento, ai vostri tem, cosa funziona di più nello o? Qual è il segreto del suo ? edo che sia il testo, è bellisgerezza e profondità enoro meraviglioso, fortemente aneo che parla veramente . Picone: «Il successo è doista Barberio Corsetti che to Aristofane, rappresen-

Francesca Ciocchetti Valeria Almerighi Gabriele Benedetti Roberto Rustioni Dario Iubatti e con i giovani attori dell’Accademia dell’Inda. Scene di Massimo Troncanetti, costumi di Francesco Esposito, musiche dal vivo del gruppo a cappella dei SeiOttavi

del

12/07/2018

Ficarra e Picone matta Uno è il dio Dioniso, l’altro il servo Xantia coppia da ridere che va nell’Ade a riprendere Euripide e salvare la città tandolo in modo comprensibile, con tante invenzioni, con il coro straordinario dei SeiOttavi. Ha reso la commedia fruibile per tutti, per primi a noi che non avevamo dimestichezza con Aristofane o con il teatro greco». Corruzione e malaffare: quanto l’Atene in crisi delle “Rane” somiglia al nostro mondo?

Ficarra: «Ci sono passaggi bellissimi nello spettacolo che ti lasciano sconvolto per attualità sia dal punto di vista comico sia da quello intellettuale: pensare che 2500 anni fa avessero problemi simili ai nostri da un lato ti atterrisce dall’altro lato ti rincuora, allora non siamo gli unici...». Picone: «“Le Rane” parlano di noi ora e parle-

ranno di noi sempre perché ovunque ci sia una forma politica di qualsiasi tipo ci sarà sempre un richiamo all’ordine da parte di Aristofane. La sua modernità è straordinaria e oggi ancora di più». L’Inda celebra ogni anno la giornata del rifugiato, tema che oggi divide tra accoglienza e chiusure dei porti.

Oggi a Palermo e sabato a Taormina

Con Vinicio Capossela anche l’“Orcaestra” del Teatro Massimo Il nuovo tour sinfonico orchestrale di Vinicio Capossela, sarà oggi al Teatro di Verdura di Palermo

PALERMO. “Orcaestra”, il nuovo tour sinfonico orchestrale di Vinicio Capossela, sarà oggi al Teatro di Verdura di Palermo e sabato 14 luglio al Teatro Antico di Taormina, per due appuntamenti con l’Orchestra del Teatro Massimo di Palermo, diretta da Stefano Nanni. La musica di Vinicio Capossela con la sua varietà timbrica e la complessità armonica si è sempre prestata a organici strumentali inconsueti e partiture che hanno beneficiato di grandi penne dell’arrangiamento. Unita all’orchestra sinfonica si dilata, si fa labirinto, le parole si perdono tra ottoni, legni e violini in un affascinante percorso musicale. Similmente ai grandi animali marini, l’Orcaestra, pachidermico congegno musicale in grado di produrre richiami mnemonici, smisurata creatura onnivora, inghiotte canti, li eleva e li risputa in forma di odissea orchestrale per canzoni, l’odissea più che venticinquennale di Vinicio Capossela, un artificiere delle parole in musica.

LA COMMEDIA

Per la prima volta l’Inda ripropone al Teatro greco di Siracusa uno spettacolo già andato in scena, “Le Rane”, che debuttò l’anno scorso con enorme successo. La commedia sarà ripresa da Rai1 che la manderà in onda in autunno. Lo spettacolo sarà in tournée in molti teatri italiani, dal 25 ottobre al Biondo di Palermo

Ficarra neanch mi lasc cuno m fare la peggio le barr Barrica lata gio tificant gio». Con “ class degli Ficarra respon quando del vot se volta co delle c’è il tem ne: «Il n né vive imputa ha avut timo, p affront e con q di vite u Prog Ficarra film ch da que un’altr 2019 e piace Quand sfida, c ne usci ti. Qui a di nuov


proposito il maestro Giovanni Ferrauto - adesso puntiaulla città di Siracusa, che è permeata di grecità in ogni nfratto, e che ha scommesso sul recupero della tradizione

Berio, Bruno Maderna e Sylvano Bussotti. A seguire, domenica 15 luglio, sempre alle 20.15, il duo piani-

agosto con gl si rilascerà u

el Cortile dell’Arcivescovado della città aretusea comincia domani con l’omaggio a Mozar del 12/07/2018 anizzata dalla Camerata Polifonica Siciliana: sei eventi internazionali attinenti alla grande t gli ospiti più attesi anche il duo pianistico Schiavo-Marchegiani e il violinista russo Sergey

e

e

Coordinatore Michele Nania m.nania@lasicilia.it Editore Domenico Sanfilippo Editore SpA, Viale O. da Pordenone, 50 - Catania Realizzazione editoriale GNC Press via Gabriele D’Annunzio, 15, Catania Redazione gncpress@gmail.com tel. 095.317725 095.2276021 fax 095.2931675

Pubblicità PKSud s.r.l. concessionaria esclusiva filiale di Catania Corso Sicilia, 37/43 Tel. 095 7306311 Fax 095 321352 Pubblicità nazionale RCS Pubblicità Tel. 02 25846543 www.rcspubblicita.it Pubblicità Viveregiovani.it PKSud s.r.l. 095.7306311 vivere@viveregiovani.it Stampa E.TI.S. 2000 Spa, zona Ind. 8a strada Catania

ormina e Catania ggi live a Lucio Dalla

cio Dalla, a sei anni el cantautore bolognestasera al Teatro Antirriva Ron con il suo io!. L’evento fa parte Senso Opera Festival, ca e pop, con le direore Marcello Giordani essicchio. A Taormina olisti del Sesto Armocon l’esecuzione di armonica naturale. omento seguirà l'oico Lucio, omaggio e Rosalino Cellamare nedito di Dalla Almeno ra i successi del comera solito dire: «La l secondo tempo». Si omo con le canzoni che dell'anima. to sera al Qubba di modo mio omagmodo mio è un album una festa tra amici zoni, raccontano in é manca tanto Lucio e lì, al centro del palco, a dirigere l’orchestra. hé a salire sul palco musica italiana, espousica pop e del nuovo taly. A capitanare la saranno i Dalla TrinaRomano, Salvo es, Giuseppe Furnari percussionista catanere musicale di Dalla, detterà il tempo per gli esce, Dente, Lello ia, Samuel Pietranata, una vita in tour il file dei rircordi. Il

Lucio Dalla

Ron

Gionata Colaprisca

Colapesce

IL TOUR Vinicio Capossela, foto di Valerio Spada

a palermo, taormina e noto

LE CANZONI DI VINICIO CAPOSSELA NELLE FAUCI DELLA ORCÆSTRA

T

re date speciali in Sicilia per Orcæstra, il nuovo tour sinfonico orchestrale di Vinicio Capossela che toccherà stasera il Teatro di Verdura di Palermo, sabato il Teatro Antico di Taormina e domenica la Scalinata della Cattedrale di Noto per tre appuntamenti con l’Orchestra del Teatro Massimo di Palermo. La musica di Vinicio Capossela con la sua varietà timbrica e la complessità armonica si è sempre prestata a organici strumentali inconsueti e partiture che hanno beneficiato di grandi penne dell’arrangiamento. Unita all’orchestra sinfonica si dilata, si fa labirinto, le parole si perdono tra ottoni, fiati e violini in un affascinante percorso musicale. L’Orcæstra tour è partito il 7 luglio dal Teatro Sociale di Como con la staffetta della Filarmonica Arturo Toscanini, che in Sicilia passerà il testimone all’Orchestra del Teatro Massimo di Palermo. Entrambe le orchestre sinfoniche sono dirette e arrangiate da Stefano Nanni, da molti anni stretto collaboratore del cantautore. Similmente ai grandi animali marini, l’Orcæstra, pachidermico congegno musicale in grado di produrre richiami mnemonici, smisurata creatura onnivora, inghiotte canti, li eleva e li risputa in forma di odissea orchestrale per canzoni: «Finire nelle fauci dell’Orcæstra… come fosse un animale smisurato e mitologico. Che non è una balena, è un’Orca. La balena la conosciamo già, ha qualcosa di materno, che per quanto produca spavento, può accogliere. L’orca è ferina, vorace, selvatica. Fa a brandelli il passato e lo risputa. È bocca spalancata, un doppio, ottuso semicerchio dentato. Può inghiottire da un momento all’altro il piccolo pianoforte a vela che gli naviga in boccascena».

A CUSTONACI piccolo gioiello di natura incontami

La città famosa per i pregiati marm è la méta ideale per una vacanza tra la riserva di Monte Cofano e le acque limpide di baia Cornino, tra tesori artistici e archeologici di Beatrice Levi

N

ota ai più per i suoi pregiati marmi, Custonaci è anche una meta turistica, ideale per le famiglie, che riesce a coniugare bellezze paesaggistiche e naturalistiche, attrattive artistico-culturali e relax. A pochi chilometri dalla più “modaiola” e frenetica San Vito Lo Capo, Custonaci è la meta perfetta per vivere una vacanza rigenerante – nel corpo e nella mentesulla costa trapanese. Il suo paesaggio, di straordinaria bellezza, guarda da una parte su Monte Erice e dall’altra su Monte Cofano, la Riserva Naturale Orientata (dal 1997) che si erge maestosa sulla baia Cornino. La sua pietra preziosa, che si ricava principalmente nella zona a sud-est di Monte Cofano, è esportata in tutto il mondo, ed è utilizzata sin dal Medioevo: il libeccio antico, policromo con sfumature sul rosso, riveste edifici come la Reggia di Caserta e la Basilica di San Pietro a Roma, e nel dopoguerra il suo Perlato di Sicilia era il marmo più venduto nel mondo dopo il bianco di Carrara. Custonaci continua ad essere il primo bacino marmifero in Sicilia (il secondo in Italia ed in Europa), e alla sua preziosa pietra ha dedicato un museo: nel Centro Culturale Espositivo del Marmo, in piazza Europa, è possibile ammirare rilievi, fotografie, campionature dei marmi estratti (come il Perlatino di Sicilia, il Botticino, l’Avorio venato, il Brecciato e il Libeccio) ed attrezzature di lavoro che si utilizzavano in cava fino agli Anni 50. La cittadina, probabilmente di origini bizantine, è sovrastata dal Santuario Mariano (da cui si è sviluppato il centro abitato) dietro al quale si staglia il complesso montuoso dello Sparacio segnato dai tagli geometrici delle cave che, con la luce del tramonto, assumono una particolare e suggestiva colorazione. Il Santuario intitolato a Maria Santissima di Custonaci, di origini tardo cinquecentesche, è il monumento più rappresentativo del borgo, nonché luogo di culto e meta di pellegrinaggi. Sono di grande effetto la monumentale scala e il pavimento del sagrato con i caratteristici ciottoli di pietra, mentre all’interno si può ammirare Maria Santissima di Custonaci, un prezioso dipinto realizzato


© LA RIPRODUZIONE E LA UTILIZZAZIONE DEGLI ARTICOLI E DEGLI ALTRI MATERIALI PUBBLICATI NEL PRESENTE GIORNALE SONO ESPRESSAMENTE RISERVATE

GIORNALE DI SICILIA Giovedì 12 luglio 2018

del

Cultura & Spettacoli 37

12/07/2018

Mostra a Villa Zito. Selezionati dipinti e documenti per un allestimento che vuole rendere quell’atmosfera di «opera d’arte totale» sempre perseguita

A Palermo rivive il futurismo di Pippo Rizzo 0 Si potranno ammirare anche le creazioni dei compagni di quell’avventura, tra cui Corona, Varvaro e Bevilacqua «Pippo Rizzo. Dialoghi Futuristi». A cura di Giulia Gueci e Sergio Troisi. Promossa da Fondazione Sicilia. In collaborazione con l’Archivio Pippo Rizzo. Col Patrocinio del Comune di Palermo. A Villa Zito fino al 16 settembre. Valentina Di Miceli palermo

OOO «Si rinasce quindi in un mondo nuovo, si ricostruisce sopra un mondo artistico defunto. S’incomincia da capo con largo senso di libertà per tutte le manifestazioni dello spirito e senza l’ingerenza e la pressione di nessuno (…) Aboliremo quindi i passatisti dello spirito. Arte invece per i sensibili, per i raffinati, per la gente modesta o ambiziosa di apprendere, di vedere, di conoscere, di formarsi una cultura moderna, di aggiornarsi ma soprattutto di sprovincializzarsi. (…) Sono manifestazioni artistiche che faranno bene a questi palermitani sonnolenti di memorie ottocentesche e di pigrizia araba», (Pippo Rizzo, dal catalogo della I mostra Artisti Siciliani, Galleria d’Arte A.I.R., 1946). All’indomani della seconda guerra mondiale, quando ormai le scintille futuriste si stavano spegnendo, le parole di Pippo Rizzo (Cor-

leone, 1897 – Palermo, 1964) accendevano ancora una luce forte nell’orizzonte dell’arte moderna. Non solo un artista, uno dei più noti rappresentanti di quella felice e particolare stagione del futurismo siciliano, ma anche un agitatore culturale, mentore per molti grandi artisti (tra cui Lia Pasqualino Noto e Renato Guttuso), e con una grande missione: collegare la Sicilia ai più grandi centri artistici italiani, e, eliminata ogni ingerenza politica nell’arte, educare il gusto di «questi palermitani sonnolenti» ancorati ad un passato tanto grandioso quanto difficile da superare. Dopo quasi trent’anni di assenza ritornano a Villa Zito le opere di Pippo Rizzo nella bella mostra “Pippo Rizzo. Dialoghi Futuristi” a cura di Giulia Gieci e Sergio Troisi, che raccoglie un nutrito gruppo di dipinti, oggetti, documenti, nella volontà di rendere a tutto tondo l’immagine di un personaggio di grande levatura intellettuale. Contributo fondamentale in tal senso è quello dell’Archivio Pippo Rizzo, (presieduto da Giulia Gueci, pronipote dell’artista), che per la prima volta partecipa pubblicamente nel delineare la figura di un

«Schermidori», un’opera di Pippo Rizzo del 1929 personaggio e di un’epoca storica. Le oltre 70 opere, selezionate tra quelle presentate alle più importanti rassegne artistiche cui aderì (dalle Biennali di Venezia alle mostre del Sindacato Fascista di

belle Arti) ci restituiscono uno spaccato di quel momento intenso tra la fine degli anni Dieci fino e la fine degli anni Venti del Novecento, documentando la fervida stagione del Movimento futurista nella sua particolare accezione

data dal gruppo siciliano, il più nutrito e il più longevo tra quelli italiani. Oltre ai dipinti più noti di Rizzo, come «Treno notturno in corsa» o «Lampi», entrambi del 1926, degno di nota è lo «Schermidore Salafia» (1928), che dopo il

fortuito ritrovamento (oggi appartiene alla Regione Piemonte) e 90 anni di assenza dalla Sicilia, viene esposto qui per la prima volta. Ma l’elemento che caratterizza sicuramente la mostra è l’allestimento volto a rendere quell’atmosfera di «opera d’arte totale» perseguita da Rizzo sin da quando insieme alla moglie Maria Carramusa fonda nel 1925 la Casa d’Arte Pippo Rizzo, officina di sperimentazioni non solo pittoriche ma soprattutto di arti applicate, in linea con i dettami di Balla e Depero verso la Ricostruzione futurista dell’universo. Ad affiancare Rizzo sono esposte le opere dei compagni dell’avventura futurista siciliana, tra cui Corona, Varvaro e Paolo Bevilacqua presente con uno straordinario tappeto (7 lottatori del 1935). Ad unire le diverse testimonianze del controcanto futurista siciliano sono i documenti esposti in una sezione dedicata, il filo rosso che chiude il cerchio, annoda opere e artisti a quella spinta fortissima di modernizzazione oltre i confini dell’isola, inneggiata da Marinetti e Benedetta che sorvolando dall’alto dell’aereo facevano propria la «bellezza paradisiaca della navigante Sicilia». (*vdm*)

tre tappe. Questa sera al Verdura di Palermo, sabato al Teatro Antico di Taormina e domenica a Noto sulla scalinata della cattedrale. Sul podio Stefano Nanni

Capossela sbarca in Sicilia col tour e sceglie l’orchestra del Massimo PALERMO

OOO Un’Orcæstra per un’orchestra. Che non è un gioco di parole, ma il nuovo progetto di quel tipo strano, vario, un folletto sotto il cappello (sempre diverso), che si chiama Vinicio Capossela. Che per il suo nuovo tour si è unito, lui solista pop, ad una compagine istituzionale che cambia a seconda dei luoghi dove approda il tour e che per le tre tappe siciliane, è l’orchestra del Teatro Massimo al completo, diretta da Stefano Nanni, autore anche degli arrangiamenti. Quando un cantante pop incontra un’orche-

czlW2epcKNKQwiVyHHdU5J4JCa2tzdXsRSmhQSMoeGE=

stra può accadere di tutto: e di tutto bisogna aspettarsi nelle tre date – stasera alle 21,15 il debutto al Teatro di Verdura, poi sabato al Teatro Antico di Taormina e domenica sulla scalinata della cattedrale, a Noto – per un progetto inedito che “dilata” la musica di Vinicio, la fa allargare in un tutto composito, mentre le canzoni si perdono tra ottoni, legni e violini in un affascinante percorso musicale. “Orcæstra” è tutto ed il contrario di tutto: è lo stesso Capossela a spiegare che, come l’onnivoro pachiderma marino, l’Orcæstra è in gra-

do di produrre richiami mnemonici, inghiottire le note e risputarle in forma di odissea orchestrale. Al centro di tutto, grande manovratore, ingegnere del suono e della parola, Vinicio il menestrello, che l’anno scorso ha anche guadagnato sia il Premio Tenco 2017 e che il Premio Lunezia Canzone d'Autore 2017 per l’album «Canzoni della Cupa». Poi è arrivato il tour primaverile «Ombra. Canzoni della cupa e altri spaventi» seguito dagli appuntamenti dell’estate, sempre sold out,degli «Atti unici e qualche rivincita». Capossela non è solo e

Vinicio Capossela torna in Sicilia

comunque «bene nazionale»: eccolo pubblicare il nuovo album anche in Europa e lo presenta in Germania, Austria, Belgio, Olanda, Lussemburgo, Francia, Spagna, Portogallo, Gran Bretagna e Irlanda. «Ombre nell’Inverno» chiude il tour live invernale alle altre tappe che portano l’artista nel sud-est asiatico, in Argentina, Cile, e nella penisola iberica che ha accompagnato l’uscita di «Canzoni della Cupa» in Spagna. «Orcæstra» è invece un progetto immaginato da tempo, che si plasma attorno alle orchestre scelte di volta in volta: le canzoni sono quelle di Vinicio, i cappelli anche – normalmente ne cambia tre, un tricorno, uno zuccotto e un colbacco – ma qualche sortita fuori porta, chitarra e basta, c’è da aspettarsela fino alla fine. (*sit*) (Foto di Valerio Spada)

Simonetta Trovato


del

12/07/2018

RS Capossela  
RS Capossela  
Advertisement