Issuu on Google+

Poste Italiane s.p.a. - Spedizione in Abbonamento Postale - 70% - DCB Pavia

Distribuzione gratuita

www.festepatroni.it

Il primo free-press del tempo libero: 50.000 copie in provincia di Pavia e dintorni (Mi, Lo, Pc, Al, Ge)

Primo Piano Elezioni del 25 Maggio Sensia 2014 a Voghera

pagg. 4-5

ComuniChiamo Istituzioni, Cultura&Territorio, Lavoro&Società, Spazio Lettori

pagg. 6-11

Appuntamenti nel Pavese Pellizza da Volpedo in mostra a Pavia

pagg. 12-13

Appuntamenti in Oltrepò Mostre d’arte e camminate in Valle Staffora

pagg. 14-15

Appuntamenti in Lomellina Palio dei fanciulli e Family Run a Vigevano

pagg. 16-17

Appuntamenti Fuori Porta Gelato festival e concerti a Milano

pag. 18

Borghi più Belli La Primavera del Borgo di Porana

pag. 19

Osservatorio Torrevilla Alla fiera di Pechino e visita assessore Fava

pag. 20

Mondo Coldiretti L’Europa nel piatto degli italiani

pag. 21

Naturalmente ed Enogastronomia Lavori nell’orto e giardino, Ricette del mese, Consigli della casalinga, Cultura popolare

pagg. 22-23

Amici a 4 zampe Notizie sugli animali domestici

pag. 25

Beauty&Doc Rubriche Salute, Benessere e Lifestyle

pagg. 26-27

C.R.I. News Iniziative dei Giovani della C.R.I. e volontari di Voghera in piazza

pagg. 28-29

Sensia, c’è già aria di Expo Tra un anno esatto prende il via l’esposizione universale che porterà tanti turisti anche sul nostro territorio... Nel frattempo a Voghera si fanno le prove generali con la più antica Fiera della Lombardia

Spazio Aperto In viaggio su due ruote, Benvenuti in Fattoria, Mondo Solidale, Missione Bangladesh

pag. 30

In gita con Maxerre e F&P Viaggi a Lourdes, Montecarlo ed in Costiera Amalfitana

pag. 31


Pag. 3 Iscritto al n. 172 del Registro Periodici del Tribunale di Voghera in data 06.10.2006 Anno 08, n. 62

www.festepatroni.it Promozione culturale e turistica in provincia di Pavia e dintorni, con tante rubriche dedicate a tutta la famiglia: sagre, fiere, personaggi, tradizioni, itinerari, enogastronomia, prodotti tipici, arte, natura, benessere, associazionismo, volontariato, viaggi, punti di vista.

EDITORIALE: Il Maggio della rinascita

D

alla notte dei musei alla riscoperta di corti e cascine, dalle cantine aperte ai primi concerti ed eventi di grande respiro all’aria aperta, come la Fiera dell’Ascensione di Voghera, la più antica della Lombardia. Maggio offre davvero un panorama di manifestazioni variegato, c’è solo l’imbarazzo della scelta. E noi di Feste&Patroni siamo qui, a raccontarvi questi appuntamenti, a prendervi per mano per farvi vivere da vicino un territorio unico, che abbraccia anzitutto la provincia di Pavia ma anche tutto il cosiddetto fuoriporta, dove distribuiamo il nostro free press ogni mese raccogliendo importanti consensi: anche il milanese, il lodigiano, il piacentino, l’alessandrino ed il genovese hanno tanto da raccontare. Vorremmo raccontarvi soprattutto un rinnovato entusiasmo nel vedere i primi barlumi di una rinascita economica, ma anche sociale, scrollandoci di dosso i lunghi mesi neri che hanno ridotto tanti piccoli commercianti a chiudere definitivamente le loro serrande. Noi da qualche tempo abbiamo lanciato veri e propri pacchetti anticrisi, proprio per dare una mano a chi ha la necessità di una “vetrina” per mettere in luce i propri prodotti, per ripartire, ma ha difficoltà a riemergere e non può certo fare grandi investimenti: all’interno del giornale trovate proprio un’ampia spiegazione su come fare per aderire. Ma in questo periodo, in molti Comuni, si pensa anche ad eleggere i nostri futuri amministratori: a loro vorremmo rivolgere qualche invito, ad impegnarsi anzitutto verso i più bisognosi, a coinvolgere tutte le realtà sociali attive sul territorio, a rendersi protagonisti di politiche virtuose per dare un segnale di svolta rispetto al passato, dove era tutto un “magna magna” e non si pensava al contrario a sostenere i bisogni delle famiglie. Noi saremo presenti, sia nel pre che nel post elezioni, per dare il nostro con-

www.festepatroni.it Vuoi essere sempre informato sugli appuntamenti in provincia di Pavia e zone limitrofe? Clicca su www.festepatroni.it oppure inquadra il QR code qui di fianco con il tuo smartphone: potrai leggere in ogni momento tutte le novità sugli eventi e sulle nostre rubriche

EDITORE: Agenzia CreativaMente DIRETTORE RESPONSABILE: Diego Bianchi DIREZIONE, REDAZIONE, GRAFICA, MARKETING E UFFICIO COMMERCIALE via Roma 76, Lungavilla (PV); Direzione e redazione: 338.7339962 Marketing e commerciale: tel. 389.2566296 - fax 0383.76936 www.festepatroni.it; www.agenziacreativamente.it info@agenziacreativamente.it direzione@festepatroni.it - redazione@festepatroni.it grafica@festepatroni.it - marketing@festepatroni.it commerciale@festepatroni.it HANNO COLLABORATO A QUESTO NUMERO Fabrizia Bertolino, Luisa Dosseni, Matteo Maiocchi, Riccardo Vicini STAMPA: San Biagio Stampa spa - Genova © 2012 Agenzia CreativaMente - Tutti i diritti sono riservati. È vietata la riproduzione, anche parziale, di testi e foto. Tiratura: 50.000 copie

ECCO COME LAVORIAMO Tutto quello che viene pubblicato su Feste&Patroni e sulla nostra newsletter settimanale via mail è frutto di una scelta giornalistica della redazione. Viene data precedenza agli spazi a pagamento, per gli altri si valuta in base allo spazio a disposizione o all'importanza dell'evento. ll materiale (foto e notizie) deve essere inviato con almeno 15 giorni di anticipo alle mail di riferimento: anche la pubblicazione delle segnalazioni avviene a totale discrezione della redazione. Se avete notato qualche errore segnalatecelo, così pure se intendete darci suggerimenti e collaborare con il nostro giornale dalle province di riferimento: Pavia, Milano, Lodi, Piacenza, Alessandria, Genova. Decliniamo ogni responsabilità sul reale svolgimento o spostamento di data e orari delle manifestazioni citate. Si consiglia pertanto di contattare gli organizzatori per le conferme del caso.

AVVISO AGLI INSERZIONISTI Gli inserzionisti commerciali vengono recensiti direttamente dai nostri lettori (ma anche dalla nostra redazione) in perfetto anonimato dopo averli "testati" ed aver inviato alla nostra mail una sorta di "certificazione di qualità": questo ci permette di fare una accurata selezione di base e di tenere alla larga tanti "furbi", specie in certi settori, dando spazio a chi lavora seriamente al servizio del territorio e della sua gente.

di Diego Bianchi tributo con tutti i servizi offerti dalla nostra agenzia, dalla comunicazione alla realizzazione di piccoli e grandi eventi. Ma l’evento più importante dovremmo realizzarlo forse tutti insieme, è il recupero di emozioni e valori del passato, quelli che ci hanno tramandato i nostri nonni in epoca non certo di consumismo, per riportare alla luce gli insegnamenti della civiltà contadina ed operaia, ancora oggi rimpianta da molti. A volte basta poco per gratificarci, anche una semplice visione di un bel balcone fiorito, durante una passeggiata. Ecco perché, dopo aver lanciato il mese scorso questa iniziativa, siamo a premiare con un buono benessere offerto dalle Terme di Salice, un lettore che ci ha inviato una foto sul tema, per donare colore alle nostre calde giornate che ci portano dritti verso l’Estate. Buona lettura! (Nella foto la chiesetta di S. Antonio, conosciuta come Oratorio, all’ingresso di Fortunago, uno dei Borghi più belli d’Italia)


Pag. 4

PrimoPiano

Eventi

Le elezioni del 25 Maggio: 135 comuni al voto in provincia di Pavia Domenica 25 Maggio gli italiani saranno chiamati alle urne per diversi motivi. Oltre alle elezioni Europee che si terranno in tutta Italia, si svolgeranno anche le elezioni Regionali in Piemonte e Abruzzo, oltre alle elezioni Comunali in oltre 4 mila comuni, ben 135 nella sola provincia di Pavia. I seggi elettorali saranno aperti dalle ore 7.00 alle ore 23.00. Il turno di ballottaggio sarà invece Domenica 8 GIugno. Le elezioni Europee saranno di scena in Italia contemporaneamente agli altri Paesi dell'UE, anche se in ciascuno Stato la data sarà differente. I cittadini della comunità europea saranno chiamati ai seggi elettorali per eleggere il presidente della commissione europea fra i diversi candidati, nonché gli europarlamentari che andranno a sedersi a Bruxelles. I nomi tra cui scegliere saranno Jean-Claude Juncker del PPE e Martin Schulz del PSE, poi ancora Alexis Tsipras, Guy Verhofstadt, Ska Keller e José Bové. Quel che ci interessa da vicino invece è il rinnovo delle amministrazioni di oltre 4 mila comuni d'Italia. Numerosi cittadini saranno chiamati alle urne per votare il nuovo sindaco e i consiglieri comunali. Tanti i capoluoghi interessati, fra cui Pavia. Troviamo Pescara e Teramo in Abruzzo, Potenza in Basilicata, Cesena, Ferrara, Forlì, Modena e Reggio Emilia in Emilia Romagna, Bergamo, Cremona e Pavia in Lombardia, Ascoli Piceno, Pesaro e Urbino nelle Marche, Campobasso in Molise, Biella, Verbania e Vercelli in Piemonte, Bari e Foggia in Puglia, Sassari e Tortolì in Sardegna, Caltanissetta in Sicilia, Firenze, Livorno e Prato in Toscana, Perugia e Terni in Umbria e Padova in Veneto. In queste grandi città, così come in tutti quei comuni dove ci sono più di 15 mila abitanti, verrà applicato il sistema elettorale maggioritario a doppio turno.

Veniamo alla provincia di Pavia: qui si va al voto non solo nel capoluogo di provincia ma in 42 centri del Pavese, 63 dell’Oltrepo e 29 della Lomellina, in totale 135 Comuni. A Pavia, in particolare, si presentano 9 candidati e 18 liste. Il primo cittadino uscente, Alessandro Cattaneo, si presenta sostenuto da sei liste, mentre il suo sfidante principale, Massimo Depaoli, del Partito democratico, è appoggiato da tre liste. Gli altri candidati alla poltrona principale del Mezzabarba sono Massimo Dagrada, sostenuto da una lista di Sinistra, Ecologia e Libertà, Elena Felicetti, del Partito Comunista dei lavoratori, Niccolò Fraschini, alla guida di Idea Pavia, Cristina Niutta con Scelta civica e Fare, Giuseppe Polizzi del Movimento 5 stelle e Walter Veltri, di Insieme per Pavia, Mauro Manfrinato, appoggiato dalla lista “Ricostruire Pavia” , vicina ad ambienti dell’estrema destra.

PER UN QUADRO COMPLETO DI LISTE E CANDIDATI VI RIMANDIAMO ALL’INSERTO “COMUNICHIAMO” E AGLI AGGIORNAMENTI SUL NOSTRO SITO www.festepatroni.it

DOVE TROVARCI La nostra distribuzione avviene secondo una precisa linea editoriale e di marketing che viaggia lungo le arterie stradali principali del territorio, come la via Emilia, che collega Tortona a Piacenza, o la Valle Staffora che da Rivanazzano Terme conduce a Varzi, o la ex statale dei Giovi che da Salice Terme conduce a Milano, lungo i Navigli, passando per Pavia. Senza dimenticare l’asse Pavia-Lodi e tutta la ex statale dei Cairoli che da S. Martino Siccomario conduce a Vigevano e da lì a Mortara e Mede. Ci trovate anzitutto nei cestelli al riparo da intemperie e che si trovano agli ingressi dei principali ospedali (a Pavia Maugeri, Mondino, Città di Pavia, Asl di fronte al Policlinico e in viale Indipendenza; agli Ospedali Civili di Vigevano, Voghera, compresa Asl via Barenghi, Varzi, Stradella, Tortona), nei punti Iat, Infopoint e sedi comunali (a Pavia Broletto in Piazza Vittoria e Castello Visconteo, oltre al Comune Palazzo Mezzabarba; a Vigevano Iat via Cesare Battisti 6 c/o Comune e Castello Sforzesco, Voghera Urp Palazzo Gallini via Emilia 7 e ingresso ex Caserma Cavalleria area biblioteca e area vigili urbani; a Salice Terme in viale Diviani 11 davanti allo stabilimento termale; a Casteggio ex pesa Piazza Vittorio Veneto; a Broni c/o Comune in piazza Garibaldi; a Stradella presso Pro Loco a Varzi infopoint piazza della Fiera; a Dorno c/o Pro Loco via Marconi; a Tortona Palazzo Guidobono in piazzetta Arzano), nei bar e negli ingressi delle Stazioni Ferroviarie di Pavia, Voghera, Vigevano, Mortara, Stradella, Tortona), nei supermercati Gulliver della provincia di Pavia e del tortonese e piacentino. Avete anche voi punti selezionati in cui poter lasciare i nostri giornali, sia all’interno dei negozi che all’esterno ma in luoghi comunque al riparo? O siete disponibili come Pro Loco, Associazioni, Circoli ricreativi, Auser, Parrocchie, a diventare punto di riferimento per la distribuzione sul territorio di vostra competenza? Segnalatecelo al 389.2566296 o via mail a info@agenziacreativamente.it


PrimoPiano

F iere

Voghera: una Sensia in formato Expo Arriva da Voghera, terra d’Oltrepò, un segnale forte in vista di Expo 2015: è quello dell’operosità, della determinazione, dello spirito di appartenenza di un popolo che anno dopo anno porta in scena una fiera che è incontro commerciale ma è soprattutto occasione di confronto e crescita collettiva. E così per la 632a volta nella storia, i riflettori si accenderanno per la tradizionale “Sensia”, la fiera più antica di Lombardia in calendario dal 29 Maggio (taglio del nastro alle ore 18) al 2 Giugno, Festa della Repubblica, presso l’ex caserma di cavalleria. Seguendo il richiamo di Expo 2015 imperniato sui temi dell’alimentazione, saranno le eccellenze del nostro territorio le grandi protagoniste della manifestazione. Naturalmente parliamo di tipicità prettamente locali ma anche di specialità di altre regioni, che riempiranno i cinque giorni di Sensia di sapori e aromi autentici da degustare insieme ai meravigliosi vini dell’Oltrepò. Come un tempo “al dì da Sensia” si preparava il grande pranzo della tradizione, oggi la Fiera è un banchetto, ricco di espositori e portate, per tutti i gusti, con spazio anche alla cucina vegetariana e vegana. L’enogastronomia, insieme al considerevole bagaglio storico-culturale e alle attrattive paesaggistiche sono i temi forti su cui spingere in termini di marketing territoriale. Ed è di questo che si parlerà durante il convegno fortemente voluto dal Sindaco Carlo Barbieri per prepararsi, con politiche condivise, a cogliere l’imperdibile occasione di mettere in luce le attrattive di tutto l’Oltrepò in occasione della grande esposizione universale di Milano. La forte vocazione all’impegno e alla laboriosità troverà la sua massima espressione grazie alla presenza del Distretto Urbano del Commercio di Voghera. Cinquanta metri quadrati accoglieranno la “Piazza del commercio”, progetto

cofinanziato da Regione Lombardia per mettere in luce, anche in Fiera, il valore del tessuto commerciale vogherese, fatto di tanti negozi e attività che sono bandiera della qualità italiana, anche nei momenti di crisi. A tutto ciò si aggiungano gli innumerevoli eventi in fiera e “fuori fiera” (Castello Visconteo e musei cittadini): mostre, approfondimenti, occasioni di svago, un ricchissimo cartellone di musica e spettacoli, dimostrazioni, aree e momenti dedicati ai più piccoli... E poi naturalmente il grande luna park che accenderà di luci e atmosfera di festa il cortile dell’ex caserma. Non mancherà il classico spettacolo pirotecnico che accenderà il cielo di Voghera. Quest’anno, inoltre, la Sensia dura un giorno in più. Un’occasione per tutta Voghera di festeggiare la Repubblica: il 2 Giugno un momento particolarmente solenne con l’Alzabandiera, all’ingresso dell’ex caserma, alla presenza delle più importanti autorità civili e del coro dell’Uni Tre, diretto dal maestro Giuseppe Pipero.

Pag. 5 Il saluto del sindaco Carlo Barbieri

La Fiera più antica della Lombardia ad un anno dall’Esposizione Universale di Milano: l’Expo 2015. Voghera e l’Oltrepo ne saranno protagonisti, con un ambizioso progetto, e la “Sensia” di quest’anno è un ulteriore passo lungo il cammino che ci porterà alla vetrina mondiale sull’alimentazione. Lo abbiamo fatto, come sempre, facendo del connubio fra tradizione e innovazione il punto fermo dal quale partire per offrire un evento sempre più apprezzato dai visitatori. Da una parte abbiamo cercato di agevolare due pilastri fondamentali dell’economia cittadina, ovvero il commercio e l’artigianato. Dall’altra abbiamo puntato molto sulla valorizzazione delle eccellenze, non solo enogastronomiche, di Voghera e dell’Oltrepò, come banco di prova per Expo 2015, che nel corso di un convegno sarà protagonista alla Sensia dove “Oltrepò 2015”, il progetto che coinvolge i 78 Comuni del territorio, verrà ufficialmente presentato. Il resto fa parte di quella tradizione plurisecolare che ha reso la nostra manifestazione un appuntamento che centinaia di operatori commerciali e migliaia di visitatori segnano sul calendario: l’esposizione agricola al piazzale Fermi, il luna park e le tradizionali bancarelle lungo le vie del centro. In concomitanza con la festa del 2 Giugno quest’anno la Fiera dell’Ascensione durerà un giorno in più. Un’ulteriore opportunità a tutti quei visitatori che vorranno venirci a trovare e mi auguro che siano tanti, o ancora di più, rispetto alle scorse edizioni. Un saluto a tutti, quindi, e un ringraziamento a chi ha lavorato all’organizzazione di questo evento ed a chi, con la sua presenza, ne garantisce il successo. Un ricordo, doveroso, all’avvocato Giovanni Di Valentino, che nei mesi scorsi tanto ha lavorato alla manifestazione e che recentemente è venuto a mancare. A lui dedichiamo questa 632esima Sensia!


Pag. 6

ComuniChiamo

UNA PROVINCIA DA VIVERE

Istituzioni A cura di Emanuela Marchiafava

Giornalisti d’Europa lungo la Via Francigena nel Pavese Un gruppo di giornalisti-camminatori che sta prendendo parte al progetto “La bisaccia del pellegrino – Francigena 2014, l’Europa a piedi verso Roma” è sbarcato in Lombardia (e in provincia di Pavia) dopo essere partiti dalla Val d’Aosta nei giorni scorsi e aver attraversato tutto il Piemonte. “Si tratta di un’iniziativa realizzata dalla Fondazione Campagna Amica insieme a RadioRai e all’Associazione Civita per valorizzare la Via Francigena attraverso le produzioni agroalimentari locali – spiega Rosanna Sora, responsabile di Campagna Amica per Coldiretti Pavia – che ancora oggi sono espressione di territori e parte rilevante del nostro patrimonio culturale”. Il progetto prevede che un gruppo di giornalisti-camminatori di diverse radio europee e di RadioRai percorrano tutta la via Francigena del Nord. Circa mille chilometri a piedi, da Aosta a Roma, da percorrere in quarantuno giorni: questo il percorso hanno iniziato il 5 Maggio scorso i giornalisti, che arriveranno nella Capitale il prossimo 16 Giugno. Un percorso di grande rilievo storico, culturale e paesaggistico. Ma anche un modo nuovo per scoprire e apprezzare le caratteristiche più legate al gusto dei territori attraversati dalla Via Francigena. “Ai giornalisti-camminatori verrà consegnata una speciale “bisaccia del pellegrino” – spiega infatti Rosanna Sora – che conterrà una selezione di prodotti tipici di qualità delle aziende agricole di Campagna Amica per ciascuna delle sette regioni attraversate lungo il percorso”. Ma il progetto realizzato da Fondazione Campagna Amica, RadioRai e Associazione Civita prevede anche delle “cene pellegrine”, volte a valorizzare le antiche ricette tradizionali e i prodotti locali attraverso una loro presentazione di grande impatto emotivo. Inoltre l’iniziativa prevede

anche la realizzazione del programma radiofonico “Francigena 2014, l’Europa a piedi verso Roma: la bisaccia del pellegrino” in onda su Rai Radio1 e su RaiWebRadio e condotto da Sergio Valzania, vice direttore di RadioRai, affiancato per l’occasione dai rappresentanti delle radio europee non solo di lingua italofona ma anche di quelle associate all’EBU (European Broadcasting Union). Questi speaker, alternandosi settimanalmente, racconteranno l’esperienza del cammino sulla Via Francigena nella propria lingua di appartenenza, contribuendo così alla promozione dell’itinerario (e dei prodotti tipici che si trovano lungo la Via Francigena) anche all’estero.

Nordic walking al giardino di Pietra Corva Nel cuore dell'Appennino pavese, in Comune di Romagnese a 950 m di altitudine, il Giardino alpino di Pietra Corva, con il suo patrimonio floristico di oltre 1300 specie botaniche provenienti dalle principali catene montuose europee ed extraeuropee, offre al visitatore la possibilità di unire, al piacere di una passeggiata nel verde dei boschi di faggio, l'opportunità di osservare piante rare o provenienti da luoghi lontani. La bellezza del luogo e la ricchezza di forme e di colori lo rendono meta ideale per escursioni e gite fuori porta. Domenica 18 Maggio presso il Giardino Alpino di Pietra Corva si svolge l’evento “NORDIC WALKING AL GIARDINO - tra Panperduto e aiuole fiorite”, ovvero l’occasione ideale per trascorrere una domenica nel cuore dell’Oltrepò Pavese, con tante attività organizzate. L'iniziativa si inserisce nella rassegna di eventi naturalistico-culturali promossa e sostenuta dalla Provincia di Pavia e costituisce una bella occasione per conoscere e apprezzare le ricchezze naturali del nostro territorio, vivendo un'esperienza ricca di emozioni. Il programma della giornata prevede, per i più sportivi, prove di Nordic Walking organizzate dagli istruttori della SINW, passeggiate guidate fino a raggiungere la cima del Monte Panperduto, da cui si potrà godere di un panorama meraviglioso; inoltre per i più piccoli saranno allestiti divertenti laboratori creativi di collage materico, e durante tutta la giornata si potranno effettuare visite guidate all’interno del Giardino, per conoscere ed ammirare le numerose fioriture di stagione. PROGRAMMA DELLE ATTIVITA’: dalle 10 alle 12 prove di Nordic Walking organizzate dagli istruttori della SINW, passeggiate guidate fino a raggiungere la cima del Monte Panperduto. Dalle 15 alle 17 prove di Nordic Walking organizzate dagli istruttori della SINW, passeggiate guidate fino a raggiungere la cima del Monte Panperduto. Durante tutta la giornata, dalle 10 alle 17 ad ogni ora, si potrà effettuare la visita guidata del Giardino mentre i più piccoli potranno divertirsi a creare meravigliosi oggetti con la tecnica del collage materico. Tutte le attività proposte sono gratuite, finanziate dall’Amministrazione Provinciale di Pavia; Le visite guidate si svolgeranno sia al mattino che al pomeriggio, saranno gratuite con l'acquisto del biglietto d'ingresso al giardino (euro 2 per gli adulti, euro 1 per ragazzi dai 6 ai 14 anni). Info: info@studioemys.it

VERSO EXPO 2015

VISTI DA ROMA Scuole, tribunale e giochi d’azzardo

Tre interrogazioni parlamentari in un giorno per raccogliere e portare avanti le istanze del territorio pavese. E' quanto ha fatto il senatore pavese della lega Nord Gianmarco Centinaio per richiamare l'attenzione dei palazzi romani ai problemi quotidiani che spesso vengono dimenticati da chi governa. "Ho ricevuto parecchie segnalazioni da parte di tanti cittadini pavesi in questi giorni - ha precisato Centinaio - e ho deciso di farmi nuovamente portatore delle richieste della gente, che poi è il motivo vero per cui veniamo votati dai nostri elettori. Ho presentato un'interrogazione per capire se c'è anche l'intenzione, da parte del governo Renzi, di occuparsi delle scuole materne, prendendo spunto da una segnalazione che mi è giunta da Casatisma, dove lo scorso 23 aprile i bambini non sono potuti entrare nelle loro aulee a cause del pericolo di crollo del soffitto: mentre il governo va avanti a fare proclami, le scuole cadono a pezzi. Poi sono ritornato su una questione che mi sta a cuore, ovvero quella del Tribunale di Vigevano: mi sembra di capire che tutto sia stato messo in silenzio, ma il problema rimane apertissimo. lo scorso 7 febbraio, il ministro Guardasigilli del precedente governo ha avuto un incontro con una delegazione lombarda guidata dal Governatore Roberto Maroni, con il sindaco di Vigevano Andrea Sala, il presidente della Provincia, Daniele Bosone, il presidente dell'Ordine degli avvocati di Vigevano, Giuseppe Madeo e quello del comitato "Salviamo il Tribunale", Pietro Farina, per tentare di evitare la chiusura del Tribunale di Vigevano, ma mi pare che successivamente non siano state prese decisioni in merito. Per questo ho chiesto al Ministro della Giustizia a che punto è la questione. Infine - ha concluso Centinaio - in qualità di componente della commissione di vigilanza della Rai, ho voluto richiamare l'attenzione sugli spot sul gioco d'azzardo e sulle slot machines che, sabato 3 maggio, in attesa della trasmissione della finale di Coppa Italia, evento seguito da 8.800.000 persone con il 20,07% di share, sono stati trasmessi dal servizio pubblico. Pubblicità che sono finite sotto gli occhi dei ragazzini che apettavano la partita, per esempio. Per non parlare delle pesanti ricadute sociali di questi "pubbliche promozioni", pagate con i soldi degli italiani".

VISTI DA MILANO Presto la stroke unit di Voghera

Expo, cabina di regia in Provincia Si è riunito nella sede della Provincia il Tavolo “Pavia per l’Expo 2015”, rappresentativo di tutte le più importanti realtà istituzionali ed economiche del territorio pavese. L’incontro ha sancito, attraverso la sottoscrizione di un protocollo di intesa, la costituzione della “Cabina di Regia della provincia di Pavia per Expo” che si propone quale strumento tecnico-operativo per il coordinamento delle iniziative di promozione e di valorizzazione del sistema economico, sociale e culturale della provincia di Pavia: La " Cabina di Regia " sarà copresieduta dalla Provincia di Pavia e dalla Camera di Commercio di Pavia; parteciperanno tutti i soggetti firmatari: ASCOM, ASSOCIAZIONE ALBERGATORI DI PAVIA, ASSOCIAZIONE RISTORATORI DI PAVIA, CGIL, CIA, CISL, CNA, COLDIRETTI, COMUNI DI BRONI, CASTEGGIO, MORTARA, PAVIA, STRADELLA, VIGEVANO, COMUNITA’ MONTANA, CONFAGRICOLTURA, CONFARTIGIANATO LOMELLINA, CONFARTIGIANATO PAVIA, CONFESERCENTI, CONFINDUSTRIA, CONSORZIO AST VIGEVANO, CONSORZIO TERRE BASSO PAVESE, CONSORZIO TUTELA VINI OLTREPO’, COPAGRI, CONSORZIO TUTELA VINI OLTREPO’ PAVESE, COPAGRI, DISTRETTI DEL COMMERCIO, DISTRETTO DEL VINO DI QUALITA’ DELL’OLTREPO’ PAVESE, EDISU, FONDAZIONE BANCA DEL MONTE DI LOMBARDIA, FONDAZIONE CARIPLO, FONDAZIONE COMUNITARIA, FONDAZIONE PER LO SVILUPPO DELL'OLTREPÒ PAVESE, GAL LOMELLINA UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI PAVIA, RICCAGIOIA Scpa, STER REGIONE LOMBARDIA. UIL – SEGRETERIA PROVINCIALE,

“Si è fatto un importante passo avanti nel lavoro di coordinamento che stiamo facendo in vista di Expo 2015. Inizia un periodo di intenso lavoro da affrontare con spirito di collaborazione per presentare davanti al mondo un territorio compatto e ben valorizzato”, commenta il Presidente della Provincia di Pavia Daniele Bosone. Per le funzioni di sintesi e di corrente amministrazione, la Cabina ha costituito, al proprio interno, un Comitato Esecutivo presieduto dalla Provincia di Pavia e/o dalla CCIAA e composto dai comuni di Pavia, Voghera e Vigevano, STER Regione Lombardia e Comunità Montana Oltrepò Pavese. Alla Cabina di Regia viene in particolare affidato il compito di censire le iniziative, fare un programma di attività e collaborare con Explora per la promozione turistica del territorio.

La rete territoriale dello “stroke” costituisce un servizio sanitario essenziale, per questo il consigliere Pd Giuseppe Villani, aveva presentato, diversi mesi fa, un’interrogazione all’Assessore alla Sanità regionale per chiedere di far partire quella della provincia di Pavia. Ora in Commissione finalmente si è potuto apprendere che nell’ambito della rete “stroke” di Pavia, quella di Voghera sarà collegata al San Matteo e al Mondino di Pavia e che si è da poco costituito un tavolo di lavoro dedicato, con il compito di elaborare delle proposte. “Sono soddisfatto del fatto che dalla risposta di oggi in Commissione si è evidenziata la volontà di Regione Lombardia di procedere all’attivazione della “stroke” in rete. Sarebbe assurdo, dato che l’ospedale di Voghera ha già le attrezzature e gli spazi, perdere l’occasione di dotare i cittadini di un servizio importante solo per mancanza di personale. Ci auguriamo dunque che anche questo problema venga al più presto risolto e monitoreremo il tavolo di lavoro costantemente” ha dichiarato il consigliere Pd.


ComuniChiamo

Lavoro&Societa’

CRESCERE INSIEME

A cura di Don Franco Tassone

Le ragioni della democrazia e dell’impegno dell'Uomo Con la proclamazione della Santità di Giovanni Paolo II ho riscoperto nel suo magistero il senso della nostra partecipazione alla cosa pubblica e vorrei scriverne. Dell’idea di democrazia che ha animato la posizione di Giovanni Paolo II ci interessa perché ha a che fare con un’immagine d’uomo, con un’antropologia. Nella Centesimus annus abbiamo una traccia indelebile di questo pensiero. Benché l’uomo sia creato per la libertà, porta in sé i segni del peccato originale. Tale verità non è solo parte integrante della rivelazione cristiana, ma presenta nello stesso tempo un grande valore epistemologico per la comprensione delle istituzioni sociali, politiche ed economiche. Il punto di partenza nel dibattito sui sistemi politici, di conseguenza, non può non tener conto del fatto che non esistono democrazie perfette. Il cardinale Wojtyla ebbe modo di esprimere tale concetto con straordinaria forza già nell’omelia di fine anno del 1977, quando invitava i fedeli a chiedere perdono anche a nome di coloro che non si sentono colpevoli, “a cui è estraneo il concetto stesso di ‘peccato’ che pure tanto pesa su questo bilancio in certo qual modo comune, sociale, del bene e del male della nostra vita” (p. 64). Il filo conduttore di tutto il suo pontificato è dato dal tentativo di rispondere al problema filosofico che sta alla base di una certa pretesa “moderna” di costruire il paradiso in terra, ben espresso dall’aforisma agostiniano dell’“l’amore di sé fino al disprezzo di Dio”. In forza di tale assunto l’uomo si erge a giudice supremo del bene e del male ed è sotto gli occhi di tutti come una simile deriva sia divenuta tristemente parte della storia europea. D’altro canto, Giovanni Paolo II si domanda se la Redenzione non rappresenti la risposta al limite e alla debolezza congeniti nella natura dell’uomo. E qui riprende un tema rivoluzionario che, oltre a far breccia nei cuori di coloro che il 2 giugno 1979 accorsero da tutta la Polonia per ascoltarlo in Piazza della Vittoria a Varsavia, si rivelò deflagrante per le fondamenta stesse del regime comunista. Durante l’omelia pronunciò frasi pesanti come macigni, disse – in sostanza – che l’intero messaggio cristiano poteva essere racchiuso nell’affermazione

che il Dio vivente si era reso prossimo all’uomo e si era reso incontrabile nella figura concreta e storica di Gesù; proprio perché è Dio e rivela che Dio è una persona infinita, Gesù rivela anche l’uomo all’uomo. Era esattamente ciò che nazisti e comunisti avevano tentato di negare in tutte le maniere, con i lager, con i gulag, con la cultura della morte e della delazione; l’uomo era stato svuotato del significato più autentico, della sua soggettività e di qualsiasi riferimento alla dimensione spirituale. Nella prospettiva di Giovanni Paolo II dire che la democrazia è il governo del popolo risulta del tutto insoddisfacente, così come appare inadeguato affermare che la democrazia si caratterizza e si differenzia da altre forme di governo per il rispetto della regola della maggioranza: non fu forse un parlamento regolarmente eletto a consentire la salita al potere di Hitler? Allora, chi sostiene la democrazia – anche cristianamente intesa e comunque mai canonizzata – non può non sottolineare l’importanza delle regole del gioco, che per alcuni sono norme dedotte dal diritto naturale, mentre per altri sono regole sedimentate nella storia e confermate dall’esperienza; regole e procedure che diventano istituzioni e consentono il doveroso consenso sul legittimo dissenso, l’unica possibile definizione di democrazia che ci metta al riparo dalla tentazione del serpente di voler prendere il posto di Dio.

PAVIA-BERLINO, FINESTRA SULL’EUROPA

A cura di Valentina Spalla

Il Mauerpark: sulle ceneri del Muro di Berlino La toponomastica, ovvero la nomenclatura dei luoghi di una città, fornisce preziose informazioni sulla storia della stessa: un esempio lampante di ciò è costituito dal Mauerpark berlinese (Parco del Muro), un’ area verde ancora relativamente selvaggia collocata nel pieno centro della capitale tedesca a cavallo tra i quartieri di Prenzlauer Berg e Gesundbrunnen. Il nome del parco deriva proprio dalla sua collocazione geografica all’ interno dell’ area cittadina: sulla sua superficie correva infatti fino al 1989 il simbolo per antonomasia di ogni divisione, ovvero il Muro di Berlino. La parte orientale si trovava nel territorio della Repubblica Democratica di Germania sotto il controllo sovietico, mentre la parte ovest era territorio della Repubblica federale posta sotto il controllo francese. Nei mesi successivi alla riunificazione, questo limbo di terra, rimasto per più di quattro decenni a delimitare due mondi cosi vicini eppure così diversi, iniziò a essere popolata dai cittadini, che la elessero spontaneamente ad area verde urbana, nonostante le torrette di guardia della ex Germania est non fossero ancora state completamente rimosse. Il progetto di tramutare definitivamente quest’area in un parco per la popolazione venne approvato dal Senato di Berlino nel 1992, quando fu stabilita la conversione di 7,1 ettari in area verde permanente. Il parco venne aperto ufficialmente dopo i lavori di ristrutturazione il 9 Novembre 1994. Questa data non è casuale, in quanto costituisce l’ anniversario della caduta del Muro. Nel 2005 furono resi accessibili ulteriori 2 ettari e ben presto il Mauerpark divenne un luogo frequentato in ogni stagione, amato soprattutto dai giovani, che si ritrovano ogni settimana e in ogni

Pag. 7

SPORTELLO LAVORO A cura di SPORTELLO DONNA BUSINESS INNOVATION CENTER PAVIA Membro della Fondazione euromediterranea Anna Lindh per il dialogo tra le culture Membro EUROPEAN WOMEN’S LOBBY Full member EBN –Business Innovation Center Via Mentana 51 Palazzo della Dogana - 27100 Pavia info@sportellodonna.it www.sportellodonna.it Informazioni al 366.4093697 Cercasi padroncini con furgone Urgente chiama: 0382586734. Corriere Giannini - Massima urgenza: cercasi padroncini con furgone x distribuzione su Pavia e provincia. Massima serietà. Anche a persone già introdotte, che vogliono allargare il volume di affari. Cercasi parrucchiere Cerco apprendisti parrucchieri con esperienza in phon, manicure e altri lavori tecnici. Il mio negozio si trova in via Riccardi 23 Milano (MM cimiano). Contattatemi via mail inserendo il curriculum o sul cellulare 3492235203 Poste Italiane assume: disponibili 1070 posti di lavoro Nuove assunzioni in Poste Italiane, che cerca portalettere e addetti allo smistamento posta. In tutto sono disponibili circa 1.070 posti di lavoro in tutta Italia con un massimo di 835 posti per portalettere e 235 per addetti allo smistamento della posta. I candidati scelti verranno assunti con contratti a tempo determinato di 2, 3 o 6 mesi a partire da Aprile 2014. In questo momento inoltre Poste Italiane offre anche stage a neolaureati con possibilità di inserimento in azienda. Ecco come candidarsi: https://erecruiting.poste.it/posizioniAperte.php?q=&r=&t=&page=0 Stage semestrali in BMW Italia BMW, azienda tedesca produttrice di automobili, è alla ricerca di tirocinanti da inserire nell’ufficio comunicazione-PR. Il candidato ideale possiede una Laurea in Comunicazione/Scienze Linguistiche, ha notevoli doti organizzative e un forte orientamento ai risultati. Completano il profilo: flessibilità, spiccate doti comunicative, una buona padronanza della lingua inglese e del pacchetto Office. Sono inoltre benevenute le candidature per stage in: Apprendista meccanico, Amministrazione e Controllo BMW MI, Back Office BMW Motorrad Milano, Back Office Usato BMW MI, Dealer Network Strategy Product & Planning MINI Re-Marketing & Used Cars, Ufficio Balance & Tax, Ufficio Comunicazione-PR MINI, Ufficio ComunicazionePR Motorrad, Vendite After Sales. Per maggiori informazioni:www.auto.bmw.it

MADE IN ITALY

A cura di Roberto Spalla

Via il segreto sulle importazioni periodo dell’anno a giocare a basket, a grigliare, suonare e dare vita a performance artistiche e jam session improvvisate. Vere proprie istituzioni del Mauerpark sono diventati il karaoke domenicale e il mercatino delle pulci, che attirano non solo centinaia se non migliaia di berlinesi ogni settimana, ma sono diventati nel tempo anche una vera propria attrazione turistica, che merita una visita. Tutti sono bene accetti in questo luogo, giovani, anziani, bambini, cani, suonatori professionisti e improvvisati, residenti e stranieri, quasi come se esso fosse deputato a riscattare la divisione forzata e ingiustificata durata per più di 40 anni sulla sua superficie.

CASA&CONSUMI Truffa Madhitech: come costituirsi parte civile Sono molti i cittadini raggirati dalla società “Madhitech”, tratti in inganno da feedback e giudizi positivi presenti su internet. Tramite il sito internet www.madhitech.com, l’azienda proponeva in vendita varie tipologie di prodotti che in realtà non ha mai consegnato agli acquirenti, né tanto meno ha mai restituito quanto versato per l’acquisto. La Federconsumatori si è attivata per tutelare i consumatori coinvolti e sta raccogliendo le adesioni dei cittadini che intendano far valere i propri diritti nel processo pendente presso il Tribunale di Roma per il reato di truffa. Invitiamo tutte le persone coinvolte nella vicenda che intendano costituirsi parte civile nel processo (che avrà inizio il primo Luglio), a contattare la Federconsumatori entro il 10 Giugno telefonando allo 06 42020755 o scrivendo all'indirizzo e-mail truffe@federconsumatori.it

A cura di Mario Spadini

«Una vittoria non soltanto per le aziende agricole impegnate sul campo per difendere il Made in Italy, ma anche per tutti i consumatori che d’ora in avanti potranno sapere da dove arrivano i prodotti che finiscono sulle loro tavole». E’ con grande soddisfazione che Wilma Pirola, presidente di Coldiretti Pavia, commenta la decisione del ministro della Salute Beatrice Lorenzin di togliere il segreto sulle importazioni di materie prime alimentari dall’estero. «Grazie a questa importante disposizione potremo finalmente capire con esattezza quanti e quali sono i prodotti che arrivano dall’estero. E potremo sapere con certezza chi li importa e dove vanno a finire». Latte e prosciutti, olio e grano, patate e pomodori: l’elenco dei prodotti agroalimentari importati in Italia dall’estero è lunghissimo. Nel 2013 il valore dell’import in questo settore ha raggiunto la cifra record di 40 miliardi di euro (+20% dal 2007 a oggi). Nello stesso periodo sono anche più che triplicate le frodi a tavola (+248% del valore di cibi e bevande sequestrati perché adulterati, contraffati o falsificati). Nemmeno il riso, prodotto principe provincia di Pavia, è risparmiato: nel 2013 le importazioni dai PMA (i Paesi Meno Avanzati) sono arrivate a sfiorare la cifra record di 190mila tonnellate. E quest’anno anche l’import di riso lavorato è raddoppiato rispetto alla campagna precedente, passando da 18.500 a 37mila tonnellate. Provocando effetti devastanti nella definizione delle quotazioni dei nostri risi.


Pag. 8

ComuniChiamo

Cultura&Territorio

I LOVE PAVIA

TRA LE RIGHE

Weed end dei musei a Pavia

A cura di Elisabetta Balduzzi - Libreria Ticinum Voghera

Doppio appuntamento per i Musei civici del Castello Visconteo di Pavia, che nel week end tra Sabato 17 e Domenica 18 Maggio faranno festa grande. Si comincia Sabato 17 Maggio alle ore 21, con la notte più lunga dei Musei: luci accese e porte aperte sotto le stelle, per contemplare senza l'incubo della chiusura e provare l'ebbrezza di ammirare l'arte da una prospettiva diversa. Una notte da ricordare, passeggiando tra le opere d'arte dei nostri musei italiani e di quelli europei. La Notte dei musei 2014, nata in Francia nel 2005 (e patrocinata dall'Unesco e dal Consiglio d'Europa), coinvolge per il decimo anno consecutivo alcune realtà nazionali e internazionali, non tutte, ma abbastanza per soddisfare i gusti più disparati. Oltre a respirare l'arte fuori dai soliti orari, il visitatore sarà trascinato in eventi creati ad hoc per l'occasione. A Pavia i Musei civici, che da sempre aderiscono a questa iniziativa, partecipano inoltre alla Giornata Internazionale dei Musei 2014, organizzata per Domenica 18 Maggio da ICOM: un importante appuntamento di condivisione internazionale dei valori del museo, al di là dei confini geografici e delle disponibilità finanziarie, per concepire il museo in quanto istituzione viva, in grado di creare legami con i visitatori, tra generazioni e culture differenti. Per l'occasione, i Musei civici di Pavia rimarranno aperti gratuitamente Sabato 17 Maggio dalle 21 alle 24 e, accanto alla visita alle diverse sezioni museali - Archeologica, Longobarda, Romanica e Rinascimentale, Pinacoteca Malaspina, Pinacoteca del '600 e '700, Quadreria dell' '800 e Collezione Morone, Museo del Risorgimento -, proporranno una serie di interessanti iniziative, tutte gratuite. Info: 0382.399770, www.museicivici.pavia.it

PASSATO&PRESENTE

A cura di Renata Crotti

La COLORfesta di Primavera al “Volta” di Pavia COLOR YOUR LIFE valorizza ancora una volta il talento, le idee e l’impegno degli aspiranti COLOR in lizza per partecipare al COLORcampus 2014. Oltre un centinaio di studenti sono stati premiati mercoledì 7 maggio presso la Scuola 10 e Lode “A Volta” di Pavia. Ospite d’onore il pluricampione mondiale di canottaggio, Andrea Re, pavesissimo che ha raccontato ai ragazzi come si diventa campioni mondiali: con impegno, serietà, fatica e con il piacere di lavorare sodo per raggiungere un sogno. C’era anche un altro pavese ( meglio oltrepadano) illustre, William Salice, presidente di COLOR YOUR LIFE, con Renata Crotti, direttore generale, la Preside 10 e Lode Franca Bottaro e la Prof 10 e Lode Elena Marabelli che, con altri Prof 10 e Lode, è costante punto di riferimento per gli studenti che vogliono partecipare con i propri progetti ai bandi della Fondazione. Soprattutto c’era il gremito gruppo gli studenti che si sono iscritti ai bandi presentando i loro progetti, a cui è stato consegnato un attestato di partecipazione. Dodici scuole del Pavese e del Lodigiano coinvolte. I ragazzi erano accompagnati dagli insegnanti che li hanno supportati e seguiti nella redazione dei loro progetti. All’incontro erano presenti anche i genitori di alcuni studenti che hanno partecipato per la prima volta al concorso o che hanno già vinto il premio del COLORcampus la scorsa estate. “Oggi più che mai – dice il presidente Salice – il coinvolgimento dei genitori nel percorso formativo dei giovani diventa di capitale importanza. Il binomio virtuoso scuola- famiglia trova conferma anche nelle parole dei molti giovani che incontro quotidianamente e che vivono con pesante sentimento il vuoto che spesso le famiglie riservano loro”. “Partecipare ai COLORbandi di COLOR YOUR LIFE – riferiscono numerosi docenti e tutor dei ragazzi non è soltanto un momento didattico ma un’occasione per noi insegnanti di ‘colloquiare’ con i nostri studenti non soltanto su temi scolastici ma anche sul percorso di vita che i ragazzi immaginano di sé”. Da una Scuola 10 e Lode è giunto un ulteriore apprezzamento per l’attività svolta: “Tra i vari progetti – scrivono alcuni docenti referenti della Fondazione - presentati agli ispettori del MIUR particolare attenzione ha suscitato la proposta di COLOR YOUR LIFE perché diretta a una fascia di alunni per i quali generalmente si trova poco tempo e perché costituisce un modello di integrazione e di inclusione pedagogica”.

LA MIA VALLE

A cura di Antonio Di Tomaso

Trampoli... e non per sport Ma per necessità. Trampoli di legno di costruzione artigianale, fatti in casa, su misura per chi li doveva usare. I più alti arrivavano a superare il metro all’attacco dei piedi. L’acqua impetuosa dello Staffora in piena a volte sfiorava le scarpe dei giovani che si avventuravano nell’impresa di raggiungere l’altra sponda. Qualche ponte c’era, ma non per tutte le piccole frazioni e qualche ponte ogni tanto crollava. Dove il Torrente ha meno pendenza il suo letto si fa largo e attraversarlo quando è in piena è “davvero” un’impresa. Già da bambini, per gioco, quasi tutti si erano esercitati a salire sui trampoli e a gareggiare con i coetanei. Da ragazzi, quando si presentava la necessità, non si facevano pregare per trasportare sulle spalle qualche famigliare in così instabile equilibrio. E non saranno mancati i bagni! Acqua fredda e abiti inzuppati. Eppure c’era chi attraversava lo Staffora in piena anche al buio. Più di cinquant’anni fa, così racconta un anziano, da una frazione di Ponte Crenna alcuni giovani sfidavano il torrente per arrivare a Varzi dove c’era un Cinema. Al ritorno il più esperto guidava la “spedizione” evitando le buche con la sola sensibilità dell’udito perché l’acqua, quando non è profonda e scorre tra le pietre, fa rumore, ma se è silenziosa, vuol dire che lì c’è una buca e

Il consiglio del libraio Roberto Barbolini, L'uovo di Colombo (Mondadori) Divertente e ironico. Una storia esilarante tra vampiri e belle e procaci signore vittime d’incontrollabili furori erotici. E poi scrittori in incognito, personaggi neri, attori di continue vicende che si alternano in maniera sorprendente nell’attesa del giudizio universale scandito da piccioni che cagano dal cielo. Roberto Barbolini con L’uovo di Colombo dimostra di essere uno dei pochi scrittori italiani a governare un romanzo complesso con una lingua le cui radici si rifanno alla più importante tradizione emiliana di scrittori come Folengo, Delfini e Gadda. Un romanzo di qualità tra ironie e parodie, polifonico, che sicuramente divertirà un lettore colto e al tempo stesso popolare.

Dedicato ai giovani lettori J. K. Rowling, Harry Potter e la Pietra Filosofale (Salani) Sono passati 16 anni dall'uscita di questo primo capitolo di una delle più fortunate saghe per ragazzi, sono stati pubblicati altri sei libri e prodotti otto film. Harry Potter resta però il giovane mago più famoso tra i babbani e non dobbiamo dimenticarci della sua prima avventura. Non dobbiamo dimenticarci di quando Harry non conosceva ancora la magia e soltanto undicenne è arrivato alla Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts. Le prime amicizie, le prime difficoltà, le prime avventure del maghetto e dei suoi amici si fondono in una storia che insegna come diventare grandi porti sia benefici, ma anche tante responsabilità. Un mondo tutto nuovo per chi non ha mai letto nulla su Harry Potter che ci fa capire come a volte i sogni si possano avverare! Un grande successo riproposto nella nuova edizione curata da Stefano Bartezzaghi.

I Grandi della letteratura Gabriel Garcia Marquez, Cent’anni di solitudine (Mondadori) Innanzitutto uno dei libri più belli che io abbia letto nella mia vita. Un libro che mi ha formato come persona e, subito dopo, come lettrice. Marquez è un autore che non deve mancare nella biblioteca di una casa. A Macondo, un piccolo e sperduto paese dell’America Centrale, attraverso le vicissitudini di questa grande famiglia i cui componenti sono legati da un destino ineluttabile, si forma, pagina dopo pagina, un mondo dal quale non si riesce ad allontanarsi. La scrittura, semplice, scorrevole e comprensibile, permette a chiunque di entrare in quell’universo dove ogni personaggio concorre a creare un vero e proprio intreccio di profondi significati. Il messaggio di Marquez è chiaro: l’uomo può solo abbandonarsi alla solitudine. Il mio consiglio? Leggetelo, vi terrà molta compagnia.

Eventi Maggio alla Libreria Ticinum Voghera MERCOLEDI’ 7 MAGGIO ORE 21 presso Libreria Ticinum ROBERTO BARBOLINI, L’UOVO DI COLOMBO Mondadori GIOVEDI’ 15 MAGGIO ORE 21 presso Teatro Comunale Retorbido VALTER VAI, LA NOSA PAVIA La nostra Pavia in fotografia e poesie dialettali. Ponzio Editori

non sempre è prevedibile perché l’acqua violenta scava e trasforma il fondo. Tutti dietro la guida, in fila indiana, sollevando piede dopo piede su quei trampoli che terminavano con una mezza boccia di ferro perché il legno li avrebbe fatti scivolare tra i sassi. C’era anche qualche genitore in ansia che attendeva che i ragazzi rientrassero e solo quando li aveva visti poteva andare a dormire tranquillo. Testo di Angela Sassaro

SABATO 17 MAGGIO ORE 17 presso Biblioteca Ricottiana di Voghera GIANNI OLIVA, L’ITALIA DEL SILENZIO. 8 SETTEMBRE 1943 Storia del paese che non ha fatto i conti con il proprio passato Mondadori SABATO 24 MAGGIO ORE 17 presso Libreria Ticinum GIORGIO SCIANNA, QUALCOSA C’INVENTEREMO Einaudi


ComuniChiamo

Cultura&Territorio

Pag. 9

FOTO E ITINERARI D’AUTORE

FOTONOTIZIA

A Varzi fiera bagnata ma fortunata

I vincitori del Mulino In... cantato

La diciannovesima edizione di “Varzi in fiera – Cose sagge e meravigliose” ha attirato come al solito centinaia di visitatori, nonostante la pioggia che ha bagnato il pomeriggio del 1 Maggio in Valle Staffora. Una trentina gli stand gastronomici ed artigianali allestiti nel borgo medievale, in rappresentanza di tutto l’Oltrepò Montano. E poi la sfilata del gruppo dei cavalieri medievali di Varzi, seguita dalla locale associazione “Carrozze e cavalli”. Successo anche per la corte contadina curata da Luisa Dosseni e dall’azienda agricola Carlo Canegallo, oltre ai buoi di razza varzese che hanno trainato un vecchio carro con a bordo i pifferi delle quattro province. Seguendo una antica tradizione, in piazza della Fiera sono state presentate le razze di animali presenti, bovini, ovini, suini, con dimostrazioni di lavoro e diversi momenti di spettacolo. Mentre nella piazzetta della Torre Malaspina i bambini hanno preso parte allo spettacolo pomeridiano “Tracce dell’Uomo”, curato dall’associazione Arte Mista, con il tema dell’ecosostenibile, legato al rispetto dell’ambiente e della fauna locale. Nella vicina piazza del Municipio da segnalare anche la degustazione gratuita e guidata dei prodotti tipici del territorio, dal salame di Varzi Dop a formaggi, miele, dolci e vini, confetture e pane, grazie a Slow Food Oltrepò Pavese. (Foto di Antonio Di Tomaso)

Balconi e giardini in fiore Con la Primavera, le giornate più luminose ed il rialzo delle temperature, la voglia di fiori riesce a far tornare a brillare di colori i nostri balconi e giardini. I fiori sono stati creati proprio per allietare il mondo, una bellezza che costa poco e rende molto. Ecco perché Feste&Patroni, in questi mesi di Maggio e Giugno ha deciso di premiare con un buono benessere per una giornata di relax alle Terme di Salice chi invierà le migliori fotografie dei propri “BALCONI E GIARDINI IN FIORE”, corredate da due righe di descrizione con tanto di autore. Iniziamo a pubblicare la foto di Francesca Carlini, che ci mostra questo bel balcone in zona S. Maria della Versa. Continuate ad inviarci foto a tema a info@agenziacreativamente.it, potreste trovarle pubblicate sul prossimo numero del giornale in copertina o nella rubrica “Foto e itinerari d’autore”.

Chiudendo gli occhi sembra davvero di essere allo “Zecchino d’oro” all’Antoniano di Bologna. Invece ci si ritrova ogni due anni al Teatro Arlecchino di Voghera, per “Il Mulino In…cantato”, concorso per bambini ideato dal maestro Gianfranco Boffelli, organizzato dalla Chitarrorchestra Città di Voghera in collaborazione con il Comune. Sul palcoscenico ci sono 14 bambini di età compresa fra i 5 e i 12 anni, accompagnati dal Coro Arcobaleno diretto da Nadia Cometto, pronti a dare il meglio delle loro abilità canore per interpretare le 13 canzoni inedite composte da autori provenienti da tutta Italia. Quest’anno ad aggiudicarsi il primo premio è stata Margherita Giampà, di Torrazza Coste, che ha cantato “Il gatto Ugo e il cane Leo” di Zucchella-Nascimbene. Secondo posto per Sofia Trucchi, di Voghera, con “Il trattore dello zio Rino” di Lanzarotti. Terza classificata Michelle Baldo, di Pavia, con “Il mondo dell’Arcobaleno” di Raspo-Baldo. Oltre ai primi tre classificati, il premio “Alessandro Logiudice” assegnato all’autore della canzone con il testo socialmente più impegnato è andato a Claudio Bianchi, di Torrazza Coste, con il testo “Le parole che volan via” mentre il premio “Maria Morelli” per il testo più simpatico è stato assegnato a Silvana De Battisti di Voghera con il “Mago Merlot”.

I PROTAGONISTI SIETE VOI!!! Inviateci foto d'autore con paesaggi, luoghi, personaggi, mestieri caratteristici, eventi, tradizioni: l'indirizzo è info@agenziacreativamente.it. Potreste vederle pubblicate con il vostro nome sia sul nostro giornale Feste&Patroni, sia sul sito internet www.festepatroni.it, sia sulla nostra newsletter del fine settimana CreativaMente News che sul nostro profilo di facebook "Feste e Patroni", ma chiedeteci l'amicizia! Fate parte anche voi di una Pro Loco, una Associazione, un gruppo appassionato di canto, ballo, teatro, tempo libero? Anche in questo caso foto, notizie e brevi video sono sempre bene accetti. Aumentiamo la cerchia degli amici!

TRADIZIONI PAVESI

A cura di Lino Veneroni

La leggendaria vicenda della Campana Felicina La storia pavese, spesso e fortunatamente, è esaltata dalle fortune dei Visconti ed in particolare del loro famoso Castello di Pavia e, più che ovvio, della Certosa e tanti altri Castelli e Chiese disseminati nella nostra bella provincia. I cronisti di ogni epoca ci hanno lasciato più che esaurienti e preziose notizie dei fatti più importanti e pregevoli ma la vita di ogni giorno ci è arrivata a singhiozzo solo grazie alla gran voglia popolare di passarsi, bocca per bocca, ciò che è avvenuto di più curioso, ghiotto oppure raccapricciante … in parole povere: le leggende! Il Castello di Pavia, pur essendo una prestigiosa residenza Viscontea non era la sola di quella grande Famiglia anche perché la capitale del loro Ducato era Milano. In quei tempi le vie di comunicazione erano sempre piene di imprevisti ed i Visconti, per renderle più sicure, pensarono bene di disseminare lungo quegli insidiosi percorsi delle roccaforti o piccoli castelli, tra i quali quello di Bornasco. Settimo, venne chiamato, perché fu costruito sulla strada per Milano al settimo miglio dopo il Castello di Pavia. Le campane qualche anno ce l’avevano, non come il Castello di Settimo di Bornasco che pressappoco ha l’età della Certosa di Pavia e, forse, nemmeno quella della Chiesa della Natività di Santa Maria Vergine e dello Spirito Santo che è proprio lì di fronte. Le tre campane poste sul campanile di anni, comunque, ne avevano parecchi ed anche la struttura in legno che le sosteneva. Queste campane erano di dimensioni diverse e, alla fine degli Anni Sessanta del secolo scorso, causa il cedimento della struttura che le sorreggeva, una notte burrascosa rovinarono: la più grossa sul tetto della chiesa e la più piccola in un praticello sottostante inzuppato dalla pioggia dopo essere rotolata sullo stesso tetto. La campana mediana, invece, rimase pericolosamente agganciata a quello che era rimasto della struttura lignea di sostegno. Alle prime luci dell’alba il capo mungitore, accortosi del disastro, andò immediatamente a svegliare Annibale Broglia che, aiutato da alcuni forzuti dipendenti, recuperò tutte e tre le campane che, miracolosamente, non avevano subito alcun danno. Dopo un rapido

consulto con il padre ed i fratelli si stabilì, in attesa di decisioni future, di ricoverare le tre campane nell’ampio e suggestivo cortile del castello proprio sotto lo storico porticato della porta d’ingresso delle abitazioni padronali. Ogni campana aveva, ed ha, una scritta in latino: Ave Maris Stella era quella riportata sulla più piccola. A quei tempi Felicina, la moglie di un cavallante che abitava in una casa dei salariati posta ad un centinaio di metri dell’abitazione dei Broglia, tutte le mattine arrivava in bicicletta per dare una mano alle faccende domestiche dei titolari ed appoggiava il suo mezzo alla campana più piccola. Felicina era una brava e buonissima donna, di quelle di una volta, tutta casa, lavoro e chiesa, un po’ grossa d’ossa e con qualche chilo di troppo. Per muoversi più speditamente fuori dalla sua abitazione usava sempre la bici. Prima di salire nella casa padronale, però, Felicina leggeva maccheronicamente, ma con assoluta devozione, la scritta in latino e quindi recitava alcuni pater-avegloria per i suoi cari viventi e passati. «Signor Annibale … signor Annibale!». – si mise ad urlare la Felicina. Il più giovane rampollo della famiglia Broglia, sentendosi chiamare così vibratamente, si precipitò giù dallo scalone e raggiunse la donna di servizio. «Sa gh’è ! E’ successo qualcosa di grave?». «Non c’è più la l’Avemaristella … ce l’hanno sicuramente rubata!». - rispose con le lacrime agli occhi la pia donna. Annibale Broglia, quella stessa mattina, dopo aver dato rapidi e precisi ordini di lavoro ai suoi collaboratori, si precipitò dai Carabinieri a denunciare il furto della campana che, pur piccola, pesava ben oltre mezzo quintale. Il Brigadiere che raccolse la denuncia lo trattenne in caserma un paio d’ore e, con studiata e lenta meticolosità, descrisse tutto quanto era possibile garantendo che avrebbe diramato l’accaduto a tutte le caserme limitrofe ma anche a quelle della cerchia bassa di Milano ed al maggior numero possibile di parrocchie della zona. La vita di tutti i giorni continuò come niente fosse stato, la Felicina si abituò ad appoggiare la bici alla campana mezzana leggendo la sua pur incomprensibile scritta

e recitando le sue orazioni. Di quella rubata, non se ne parlò più. Mancavano due giorni al Natale e i lavori nella pur grande azienda agricola erano ridotti ai minimi termini, tranne quelli della stalla che conteneva più di cinquecento bovini. Alle prime ore della mattinata, mentre Annibale stava sorbendo una tazza di caffè bollente preparatogli dalla Felicina, lo squillo del telefono fece sobbalzare entrambi. «Pronto». – rispose l’agricoltore. «Sono il parroco di Siziano. Parlo con il signor Annibale Broglia?». «Sono proprio io». «Allora non perda un attimo di tempo e venga subito nella mia parrocchia a ripigliarsi la sua campana!». Sulle prime, avendo ormai quasi del tutto dimenticato il vecchio fatto, Annibale rimase sorpreso ma, riprendendosi immediatamente, chiese: «Quando debbo venire?». «Prima viene meglio è. Me l’hanno appena portata». La campana, dopo la Messa natalizia, venne riportata sotto il porticato principale dell’azienda e la Felicina, a partire già da Santo Stefano, ci appoggiò la sua bici, lesse la scritta, recitò le sue preghiere e così fece fin che visse. Pur essendo passato oramai più di mezzo secolo, in azienda e nel circondario, quella campana cominciarono a chiamarla e la chiamano tutt’ora Felicina.


ComuniChiamo

Pag. 10

Noi&Voi

Ecco chi collabora al nostro progetto di valorizzazione del territorio e della sua gente: si tratta di professionisti affermati nei relativi settori di competenza. Anche questo garantisce la qualità di un giornale, oltre ad un'accurata selezione di notizie ed inserzioni commerciali. Se volete scrivere loro per consigli utili e suggerimenti la mail di riferimento è info@agenziacreativamente.it . Noi provvederemo ad inoltrarla al singolo interessato

Diego BIANCHI

Elisabetta BALDUZZI

Manuela TAVERNA

Direttore di Feste&Patroni e Agenzia CreativaMente, giornalista professionista, voce di Rmc news, già volto del Tg7. Con esperienza in campo animativo, musicale, nel sociale, nell’organizzazione di eventi di rilievo

Titolare della Libreria Ticinum di Voghera dove porta scrittori, giornalisti e personalità della cultura proponendo incontri in libreria o in altre sedi Cura la rubrica Tra le righe

Il suo motto è “una vita da blogger”. Ha collaborato con testate come Max e Man Style e con marchi come Ferragamo e Caligarius. Ama tutto ciò che è moda e fashion Cura la rubrica ManuStyle

Emanuela MARCHIAFAVA

Valentina SPALLA

Mario SPADINI

Assessore provinciale al Turismo, inteso non solo come attività di promozione, ma come un comparto produttivo che moltiplichi le possibilità di impiego Cura la rubrica Una Provincia da vivere

Nata a Voghera, laureata in Germanistica alla Ca’ Foscari di Venezia, attualmente vive e lavora a Berlino. Ama viaggiare: vorrebbe visitare ogni angolo del mondo Cura la rubrica Finestra sull’Europa

Responsabile Federconsumatori Pavia, una associazione libera e democratica, che difende i legittimi interessi dei consumatori e degli utenti Cura la rubrica Casa&Consumi

Matteo MOGNASCHI

Diego VALLATI

Roberto SPALLA

Vicesindaco e Assessore al Turismo e Cultura del Comune di Pavia, città di cui ama esaltare arte e tradizioni in tutte le loro sfaccettature Cura la rubrica I love Pavia

Appassionato di bicicletta, è stato definito il ciclista solitario che, incurante degli imprevisti e delle insidie del percorso, porta Pavia in giro per l’Europa e per il mondo Cura la rubrica In viaggio su due ruote

Giovane vogherese che ama viaggiare, scoprire come l’Italia sia amata in giro per il mondo. Ma vuole anche tutelare i nostri prodotti dalla contraffazione, fenomeno sempre più in espansione Cura la rubrica Made in Italy

Don Franco TASSONE

Silvana SPERATI

Guerrino SAVIOTTI

Parroco di San Mauro a Pavia, giornalista pubblicista, cresciuto alla scuola degli ultimi alla Casa del Giovane di Pavia con don Enzo Boschetti Cura la rubrica Crescere insieme

Esperta di didattica creativa, responsabile Fattoria delle Ginestre a Genestrello di Montebello della Battaglia, è presidente della Associazione Bruno Munari e del Pianeta del Bambino Cura la rubrica Benvenuti in Fattoria

Enologo e Direttore Cantine Torrevilla, azienda vinicola lombarda sorta nel 1908 e tra le più qualificate del settore Cura la rubrica Alla salute

Renata CROTTI

Lino VENERONI

Piera SELVATICO

Docente di Storia Medievale all’Università di Pavia, Console del Touring Club di Pavia, referente COLOR YOUR LIFE per i rapporti con il Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Cura la rubrica Passato&Presente

Scrittore e giornalista pavese. Ambienta i suoi racconti e romanzi nella sua città, nella Bassa Pavese, in Lomellina e, soprattutto, in Oltrepò dove ha trascorso la sua gioventù Cura la rubrica Tradizioni pavesi

Titolare dell’Albergo Ristorante Selvatico di Rivanazzano Terme, cuoca e gourmet, con la collaborazione delle figlie Francesca e Michela. Premio ristoratore dell’anno 2013 AIGS Cura la rubrica A tavola con tradizione

Moreno BAGGINI

Antonio DI TOMASO

Lina POLONIO

Coordinatore della Caritas della Diocesi di Tortona e Presidente Consulta Volontariato del Vogherese Cura la rubrica Mondo solidale

Appassionato di fotografie legate alla valorizzazione della Valle Staffora, già Presidente dell’Associazione culturale Varzi Viva Cura la rubrica La mia Valle

Una delle tante casalinghe di Voghera, che ama l’arte del fai da te e tramanda alle nuove generazioni utili consigli d’altri tempi e rimedi naturali Cura la rubrica I consigli della casalinga

Clinica Veterinaria Casteggio

Guido STRINGA

Marta ZELLA

Diretta da Davide Mazzocchi e Simona Bernini si avvale di uno staff di professionisti che saprà dare una risposta in tempi rapidi per la cura dei vostri animali domestici Cura la rubrica Amici a 4 zampe

Perito agrario, è titolare di Polaris Verde di Voghera, un team di professionisti in progettazione del verde. Organizzano anche corsi e laboratori per tutti Cura la rubrica Naturalmente

I nostri nonni hanno molto da insegnare alle giovani generazioni: Marta Zella conosce bene detti, proverbi, tradizioni nelle famiglie contadine in occasione di feste particolari Cura la rubrica Cultura popolare

Paola CASARINI

Luisa DOSSENI

Silvia ROVELLI

Titolare della storica Farmacia Lugano in via Emilia a Voghera, specializzata tra le altre cose in prodotti omeopatici e medicina veterinaria, offrendo consigli anche ai lettori che cercano rimedi naturali Cura la rubrica Pronto Farmacia

Esponente di spicco di Coldiretti Voghera, organizzatrice di eventi, specializzata in allestimento sfilate abiti vintage, appassionata di tradizioni e valorizzazione prodotti tipici Cura la rubrica Stile Vintage

Originaria di Voghera, vanta una decennale esperienza nel settore della cooperazione internazionale. Dopo alcuni anni in India, attualmente vive e lavora per una ONG in Bangladesh Cura la rubrica Missione Bangladesh

Jimmy e Speedy Nel prezioso elenco di collaboratori compaiono anche le nostre mascotte a quattro zampe: Jimmy, splendido esemplare di giovane jack-russel, modello di energia, vivacità ed intelligenza, è testimonial della rubrica “L’osso duro – la notizia presa per i denti”, per portare alla ribalta ciò che dovrebbe essere migliorato con un occhio critico, anzi un osso. Speedy, volpino bianco adulto, dal carattere molto determinato, sempre vigile e attento, presta invece il proprio volto, o meglio la propria zampa, alla rubrica “C’è di buono – la notizia che ci sorride”, per evidenziare l’informazione piacevole e relegare in un angolo allarmismi, sfiducia, alterazioni della realtà che leggiamo troppo spesso sugli altri giornali.

FESTE&PATRONI È PRESENTE IN TUTTI I CENTRI IAT E INFOPOINT DELLA PROVINCIA DI PAVIA PAVIA e PROVINCIA, p.za Vittoria (Broletto) SALICE TERME,Via Diviani 11 VIGEVANO, c/o Comune via C. Battisti 6 Sono attivi anche gli Infopoint a Belgioioso, Bereguardo, Brallo di Pregola, Casteggio, Certosa, Dorno, Stradella, Varzi e Vigevano (Castello Sforzesco) URP VOGHERA, via Emilia 7 (Palazzo Gallini)


ComuniChiamo

Spazio Lettori

Pag. 11

GRUPPI ALLA RIBALTA Prima comunione ad Oriolo

Aria di crisi al Botanic Se all’Iper Montebello è stata trovata una intesa tra azienda e sindacati per evitare pesanti tagli occupazionali (era previsto un esubero di una cinquantina di lavoratori), ora si aprono pesanti scenari al vicino Botanic, emporio specializzato in giardinaggio. La lettera arrivata ai 33 dipendenti pochi giorni prima della Pasqua (tempismo perfetto da parte della proprietà!) ha fatto risuonare il campanello d’allarme nella cittadella del commercio alle porte di Voghera. “Primavera srl”, la società che controlla i punti vendita di Montebello e di Milano Portello (dove sorge un altro Iper) ha infatti annunciato l’avvio della mobilità 20 anni dopo la nascita dei “Vivai”, rilevati poi da Botanic. Peccato che l’azienda francese non abbia mai ingranato e, a fronte di bilanci in rosso per il terzo anno consecutivo, dopo aver provato anche ad inserire prodotti “biologici” all’interno della struttura, ha deciso di dare l’avviso ai dipendenti: se entro quattro mesi non si farà avanti un acquirente si procederà alla chiusura dello stabilimento entro fine anno, come già accaduto a Rozzano lo scorso Dicembre. Bocciata la proposta del gruppo Viridea (che controlla il vivaio di S. Martino Siccomario), definita troppo bassa.

Athletics special olympics E’ stato il Centro Diurno Disabili Arcobaleno di Cava Manara ad aggiudicarsi la sesta edizione di “Athletics Special Olympics 2014”, organizzata dai Centri Diurni Disabili “Le Betulle”, “Il Naviglio” e “Il Torchietto” del Comune di Pavia gestiti da “Solidarietà e Servizi” Cooperativa Sociale, con il patrocinio di Provincia, Coni Regionale e CSI provinciale. Hanno preso parte alla manifestazione 15 enti tra Centri Diurni Disabili e altre strutture della Provincia di Pavia, inoltre quest’anno c’è stata la partecipazione straordinaria dell’ Istituto Dosso Verde di Pavia, con tanti giovani dai 6 ai 14 anni. Sono stati coinvolti circa 200 atleti provenienti da C.D.D. Betulle, C.D.D. Naviglio, C.D.D. Torchietto, C.D.D. Il Tiglio II, C.S.E. Il Ramo del Tiglio, C.S.A. Il Tiglio, C.D.D. "Il Melograno" Sannazzaro De Burgundi, R.S.D. Gerolamo Emiliani, C.D.D. Stradella, C.D.D. "Il Giardino" Belgioioso, C.D.D. Arcobaleno di Cava Manara, C.D.D. Voghera, C.S.S. La Pallavicina di Voghera C.D.D. Arcomadia di Vigevano, C.D.D. Il Fileremo – Vigevano, Istituto Dosso Verde di Pavia. In apertura la sfilata delle squadre, animata da Marzia Forni di Radio Ticino Pavia, poi il via alle competizioni: 60 metri piani, lancio dei pesi e staffetta. Al termine il momento delle premiazioni, con l’intervento delle autorità. Alla manifestazione hanno preso parte, oltre agli atleti, le famiglie, gli enti, gli operatori e le principali Istituzioni pavesi.

Tre comunità in festa, Oriolo, Pizzale e Pancarana, in occasione della Prima Comunione di dodici bambini. La cerimonia è stata officiata da Mons. Mario Balladore presso la Chiesa di S. Bernardo di Oriolo e accompagnata dai canti della corale interparrocchiale Don Sandro Magnani di Porana: “Ho voluto ricordare a questi ragazzi che l’amicizia con Gesù deve proseguire per sempre, attraverso la preghiera, la Comunione, l’aiuto ai genitori e alla comunità partecipando alla funzione domenicale - spiega Mons. Balladore – . Tutto ruota attorno all’Eucaristia, dobbiamo sempre avere questo punto di riferimento nella nostra vita. Per questo ho donato loro il Vangelo dei Giovani, affinchè sia loro compagno nella vita quotidiana”. Ecco i nomi dei bambini che hanno ricevuto la Prima Comunione: Riccardo Arena, Matteo Bellomi, Angelo De Matteo, Gabriele Bettaglio, Jacopo Passarella, Giorgia Caradonna, Alessandro e Asia Rossi,Matteo Bari, Beatrice ed Elisa Terni, Serena Fraticola. Applausi e ringraziamenti per le catechiste, Elsa Gazzaniga, giudice del Csm, Maria Teresa Agnetti, Emanuela Vecchi, oltre che per Lina Polonio, factotum della Chiesa di S. Bernardo.

VOLTI AMICI Elda va in pensione

All’Isola della Bottega italiana

Ultimo giorno di lavoro per Elda Zanotti, che ha prestato servizio per 42 anni nel Reparto di Oculistica dell' Ospedale civile di Voghera in qualità di addetta alla sala operatoria per piccoli interventi, laser, fluoroangiografia. Sempre molto accogliente, è stata un punto di riferimento per gli innumerevoli pazienti passati per il reparto, che può contare su un bacino d’utenza molto ampio, dal Tortonese fino all’Alto Oltrepò. Nella foto ecco Elda Zanotti tra il primario di Oculistica, il Prof. Aldo Tafi, e la Dottoressa Ida Maria Voglini.

BACHECA I vostri annunci (compro,offro,cerco,vendo, no annunci personali con secondi fini) a info@agenziacreativamente.it OFFRESI COME BABY SITTER Signora italiana con referenze controllabili seria competente cerca lavoro come baby sitter, collaboratrice domestica, badante per anziani autosufficenti. Disponibilità immediata. Info 339 2225467. No perditempo VENDESI VILLETTA A CASTEGGIO Villetta ristrutturata a Casteggio, zona tranquilla, con ampio rustico e zona adiacente, giardino piantumato, classe energetica G. Stima 175.000 euro. Contattare 338.3143855. VUOI VIVERE IN CAMPAGNA ? Piccolo agriturismo in Oltrepò pavese cerca pensionato con la passione della campagna che in cambio di alloggio in bell'appartamento offra aiuto nelle attività di manutenzione, orto e giardino. Si richiede competenza tecnica, buon carattere, serietà. Inviare la propria candidatura con la descrizione della propria motivazione a eureka@lafattoriadelleginestre.com CERCO LAVORO Signora 60enne di Casteggio seria e referenziata cerca lavoro per pulizia abitazioni, uffici, commissioni, accudimento anziani (anche notti a domicilio). Info 329.2273344 POSTO DISPONIBILE RESIDENZA ANZIANI C’è ancora un posto a disposizione per anziani (sia autosufficienti che non) presso Riva del Tempo e Villa Eleonora, residenze sanitario – assistenziali situate a Rivanazzano Terme. Gli interessati possono chiamare per informazioni allo 0383 – 91656/ 944142 CEDESI ATTIVITA’ A RETORBIDO In zona centrale a Retorbido vendesi attività e licenza per rivendita giornali, casalinghi, detersivi, articoli regalo, cartoleria. Negozio in affitto. Per info 0383.374415

Inaugurata il 25 maggio 2013 presso il Supermercato Rondò di Casei Gerola, l’Isola della Bottega Italiana è la prima isola italiana del marchio Bottega Italiana, appartenente alla federazione di Campagna Amica. Ogni giorno si possono trovare sugli scaffali dell’Isola i prodotti provenienti dalle aziende agricole locali e italiane, certificate dal marchio Campagna Amica. Ecco qui il titolare, Giulio Ferrari, insieme al cognato, Giovanni Cattaneo, alpino doc e volontario di Croce Rossa a Voghera: “Vi invito tutti il 2 Giugno alle 16 a Gerola, nella sala degli alpini insieme al gruppo alpini 3 Comuni per una funzione celebrata dal nostro vescovo, Mons. Martino Canessa, accompagnata dai canti del coro Italo Timallo. E a seguire offriremo anche i salamini cotti”.


Appuntamenti

Pag. 12 PAVIA Conversazioni pavesi

Nuovo appuntamento per le Conversazioni pavesi, organizzate dall'Associazione Pavia Città Internazionale dei Saperi: una serie di incontri durante i quali uno o più personaggi del mondo della cultura, della scienza, dell'arte (declinata nelle sue molteplici forme) e dello sport intrattengono il pubblico con una "conversazione" appassionante e partecipata. Dopo l'apertura del mese di maggio con José Oubrerie, ultimo collaboratore vivente di Le Corbusier, martedì 20 maggio alle ore 21, nella Sala Conferenze del Broletto, tocca a Massimo Recalcati, noto psicanalista di scuola lacaniana, intrattenere con Chiara Argenteri, giornalista e docente di Scienze Umane, una conversazione dal titolo: "Trauma e perdono nella vita amorosa". Mentre in Europa si parla di poliamore (relazioni multiple accettate da un accordo di coppia) e la coppia aperta sembra diventare l'unica risposta possibile alla società frenetica in cui tutto, anche i rapporti, si disfano di continuo, e in cui avere e possedere sembrano le uniche soluzioni alla noia, lo psicanalista Massimo Recalcati, membro dell'Associazione lacaniana, fa un elogio dell'amore e lo pubblica nel suo ultimo saggio Non è più come prima. Elogio del perdono nella vita amorosa (Raffaello Cortina editore), scritto per celebrare il trentennale della morte del suo maestro, Jacques Lacan. Viviamo in un mondo "senza sale", liberi di avere tutto. “Per capriccio più che per interesse dice Recalcati -. Siamo nel tempo della morte del desiderio, perché non è desiderio quello che viviamo ma la sua riduzione a capriccio, dominata da una compulsione a godere, che soffoca ogni possibilità di volere davvero qualcuno o qualcosa. Per essere felici c'è solo una strada: ritrovare lo slancio di volere davvero. Gli amori vanno e vengono, si sciolgono come la neve al primo sole. Sono amori liquidi direbbe Baumann. Il contrario dell'amore destinato all'eternità. Sono amori che non sanno durare. Poi ci sono gli amori che sanno resistere alla corruzione del tempo, resistono e insistono, e non cedono alla lusinga della nuova sirena o alla delusione dell'imperfetta corrispondenza con le attese e coi bisogni: L'amore che dura è l'amore che vuole vivere ancora. Non sopravvivere”.

Tel. 0382.399424

Pavese

PAVIA

Luce e ombre nell’arte sacra Nell’ottica di un’ampia valorizzazione del patrimonio artistico pavese, prosegue sino al prossimo 2 Giugno in Castello la mostra: “Luce e ombra nell'arte sacra. Il legato Strozzi ai Musei civici di Pavia”.E’ organizzata dal Settore Cultura del Comune di Pavia e raccoglie cinquanta opere di carattere sacro, acquisite nel 2010 dai Musei civici, grazie a una donazione. Il nucleo di dipinti, in gran parte ascrivibile tra il '500 e il '700, con una piccola sezione anche di artisti dell'800 pavese, consente di creare un percorso iconografico e stilistico nell'arte sacra, fatta di grandi accensioni luminose e sapienti giochi di ombre e chiaroscuri. Protagonisti sono i maestri italiani non solo della scuola lombarda, veneta e soprattutto emiliana, ma anche di quella romana e napoletana, di cui almeno la metà costituisce un'importante testimonianza della pittura sacra tra Manierismo e tardo Barocco, con un'anticipazione riferita a esempi eccellenti dell'arte nordica del primo Rinascimento e con "code" rappresentative della migliore pittura pavese tra la seconda metà del XIX secolo e l'inizio del XX secolo. Tel. 0382 399770, www.museicivici.pavia.it/artesacra

PAVIA

Mostra su Pellizza da Volpedo Riflettori accesi su Pellizza da Volpedo: Sabato 10 Maggio al Castello Visconteo di Pavia inaugura (ore 17.30) Giuseppe Pellizza da Volpedo ai Musei Civici di Pavia. Studi e bozzetti dalla Collezione Bellotti, che presenta fino al 2 Giugno un’accurata selezione di opere provenienti dalla collezione romana di Bianca Bellotti e raramente esposte prima d’ora. Disegni, schizzi, chine e qualche olio: dopo un primo omaggio al grande artista piemontese con la mostra Pissarro l’anima dell’Impressionismo, allestita nelle Scuderie del Castello Visconteo, e il confronto tra il maestro impressionista e la sua Carità cristiana divisionista, di proprietà dei Musei ed esposta nella Quadreria dell’Ottocento, Giuseppe Pellizza da Volpedo ai Musei Civici di Pavia. Studi e bozzetti dalla Collezione Bellotti continua il viaggio nell’universo di Pellizza, fatto di pennelli e tavolozza ma anche e soprattutto di semplice quotidianità, con la famiglia, gli affetti, la campagna e il lavoro agricolo. E riporta alla luce le originali cromie e le minuziosità tecniche dell’artista. L’alto livello qualitativo si nota nei lavori ad olio, come “Orizzonte”, in cui il processo di veduta documentaria assume un’enfasi personalissima, evocativa dell’interpretazione poetica del motivo naturale e al contempo ricca di forti connotazioni psicologiche ed emozionali – scrive Giosuè Allegrini nel testo di presentazione alla mostra –. Un naturalismo narrativo espresso come momento di analisi e sintesi di una realtà vissuta anche attraverso il ricordo, e in cui la luminosità del colore-luce domina emozionalmente la scena. Ne è un esempio “Vaso di fiori”, con la delicata cromia della composizione, le trasparenze dell’acqua e l’equilibrio compositivo del soggetto narrato che si staglia su uno sfondo monocromo. Tel. 0382 399770, www.museicivici.pavia.it

BELGIOIOSO

Armonia, benessere in Castello Armonia non è solo mostra ma un insieme di tante emozioni, in scena dal 30 Maggio al 2 Giugno presso il Castello di Belgioioso. Quattro giorni intensi nei quali saranno approfonditi e presentati attività di vario genere: conferenze, seminari, sessioni pratiche, mini corsi, il cui fine ultimo è la sensibilizzazione al pubblico dixx ciò che è possibile fare per migliorare la qualità della propria vita. L’obiettivo di Armonia è di insegnare un percorso personale per trovare un equilibrio psicofisico interiore attraverso la conoscenza e l’approfondimento delle Arti per la Salute, tra cui Shiatsu, Reiki, Orthobionomy, Kinesiologia, Floripratica di Bach, Ayurveda, Pranic-Healing, Reflessologia Facciale, Metodo Buteyko, Iridologia, Reflessologia del piede, Biotransenergetica, Thai, Aura Soma, Watsu etc. Tel. 0382.970525, www.belgioioso.it


Appuntamenti Fino al 2 Giugno PAVIA, Scuderie del Castello di Pavia PISSARRO L'ANIMA DELL'IMPRESSIONISMO Attraverso le sue più importanti opere provenienti da tutto il mondo, è possibile ripercorrere le tappe fondamentali per la nascita e lo sviluppo dell’Impressionismo Org.: Comune di Pavia, Alef; info: 0382309879 / 02-45496874 info@scuderiepavia.com

(non si esce vivi dagli anni ottanta) tratto dalla Visita della vecchia signora di Friederich Durrenmatt. Con Manuela Malaga, Alessandro La Manna, Mauro Cattaneo, Francesco Tinozzi. Regia Tiziano Rossi Info: Spazio Isv, tel. 339-5373945 info@inscenaveritas.com

4 Maggio VIDIGULFO, Parco comunale, ore 8.30 19 GIORNATA DELLA TERRA Esposizione di fiori, piante, attrezzature da giardino,prodotti enogastronomici. Info: Pro Loco, tel.392-8279805 prolocovidigulfo@yahoo.it

24 - 26 Maggio TORRE D'ISOLA, Fraz. Massaglia, ore 19 - 24 SAGRA DI SANTA RITA Info: Parrocchia, tel. 0382-407014

6 Maggio PAVIA, Almo Collegio Borromeo, Piazza Borromeo, 9 - ore 21 CONCERTO D’ESTATE - JAVIER NEGRIN Pianoforte Info: Collegio Borromeo, tel. 0382395507 www.collegioborromeo.it/ 10 Maggio PAVIA, Basilica di San Michele - ore 15 IL BEL SAN MICHELE La flora nei capitelli di San Michele Info: Parrocchia e Ass. San Michele, tel. Tel. 0382-26063

16 - 18 Maggio TRAVACÒ SICCOMARIO, Spazio Isv - via Einaudi 23, frazione Rotta, ore 21 ARGINI, Un palcoscenico tra due fiumi FADE TO GRAY

17 Maggio PAVIA, Piazza San Michele, ore 9 - 17 IL BEL SAN MICHELE Eco Pellegrinaggio di città, da San Michele a San Lanfranco con la scoperta naturalistica e floreale nel parco del Ticino; accoglienza in San Lanfranco con offerta di risotto. Ore 17, Piazza del Duomo, percorso alla scoperta delle tradizioni regie e tradizioni vescovili in due luoghi spirituali della città: San Michele Maggiore e la Cattedrale, in relazione al potere temporale e spirituale. Info: Parrocchia e Ass. San Michele, tel. Tel. 0382-26063

Pavese

FESTA DEI PISELLI E DEL VINO NUOVO Tradizionale sagra primaverile dedicata al famoso "pisello DOP di Miradolo" e al vino novello. Serate danzanti, servizio ristorazione a base di prodotti tipici, giostre. Domenica 1 giugno: mercatino enogastronimico, hobbistica e artigianato. Info: Comune di Miradolo Terme Associazione "Amici di Miradolo", tel. 392-0003217 www.miradoloterme.gov.it 1 Giugno PAVIA, Via XI Febbraio, ore 8 - 19 MERCATINI E CURIOSITÀ

Pag. 13 Antiquariato Info: tel 335-7259422 19 - 22 Giugno PAVIA, Castello Visconteo, ore 17 - 1 BEERFOOD 2014 Il naturale gusto della birra artigianale con 16 microbirrifici, prodotti tipici e gastronomie tradizionali e l'immancabile Beerfood Gourmet: il ristorante della cucina locale alla birra artigianale. Spettacoli e musica dal vivo! Info: Ass. Pavese Amici della Birra, tel.335-5816285

30 Maggio - 2 Giugno BELGIOIOSO, Castello ARMONIA Proposte per il benessere Info Ente Fiera dei Castelli, tel. 0382970525 31 Maggio - 1 Giugno SPESSA, Sede Pro Loco, via Roma, 17 19^ SAGRA DEL PESCE DI MARE CON LA PADELLA DI CAMOGLI Prosegue la collaborazione tra le pro loco di Spessa e Camogli che con la maxi padella di 4 metri di diametro e del peso di 26 quintali ogni anno si traferisce sulle sponde del fiume Po. Info: Pro Loco, tel. 0382-729518 / 339140263

1 Giugno MIRADOLO TERME, Miradolo Terme Parco Comunale

INFORMAZIONI E ACCOGLIENZA TURISTICA DI PAVIA E PROVINCIA Palazzo del Broletto e Piazza della Vittoria - Pavia Tel. 0382.597001/002; Tel. 0382.079943; Fax 0382.597011 e-mail: turismo@provincia.pv.it; www.turismo.provincia.pv.it Sportello allestito c/o il Castello Visconteo Tel. 038233853/304816.


Pag. 14

Appuntamenti

Oltrepo’

LUNGAVILLA

VOGHERA

Festa di Primavera

Miglio del castello, primo memorial Cremonte

Domenica 18 Maggio tutte le associazioni di Lungavilla si ritrovano in piazza per una giornata di festa. Il programma prevede dalle ore 9 l’apertura degli stand espositivi, con espositori locali e bancarelle a km 0. Presso il parco giochi dalle 12 c’è il pranzo, nel pomeriggio dalle 15,30 esibizione di danza classica e ginnastica. Dopo la merenda con pane e nutella ecco dalle 16 il concerto della corale S. Maria Assunta di Lungavilla, dalle 16,30 gimcana in bicicletta curata da Upol Pedale Lungavilla. Nel corso della giornata attività ricreative per grandi e piccini, la possibilità di provare uno sport “tennis, pallavolo, calcio, ciclismo…), l’area ristoro e i gonfiabili per i bambini in piazza del mercato.

www.prolocolungavilla.org

CASEI GEROLA Casei medievale Quasi 600 anni dopo il borgo di Casei rivive, nella III° edizione di Casei Medievale. i fatti della battaglia tra il Conte di Carmagnola e Lancellotto Beccaria. Entrambi protagonisti di quella stagione tra la fine '300 e l'inizio del '500 che vide le scorrerie dei capitani di ventura italiani artefici della storia che attraverso il nostro paese. Ecco il programma stilato dagli organizzatori: Sabato 24 Maggio 10.00: Apertura dell’Accampamento Medievale; 10.30: Inizio dei Tornei; 12.00: Apertura Stand gastronomico; 14.30: Giochi Medioevali; 15.30: Finali dei Tornei; 17.00: Giostra a Cavallo; 19.30: Cena Medievale; 21.00: Spettacoli all'accampamento Domenica 25 Maggio - 10.00: Riaprono i mercanti; 10.00: Corteo Storico; 11.00: Santa Messa Medievale; 11.45: Omaggio dei capitani 12.00: Premiazione Campioni; 12.15: Benedizione della Spada; 12.30: Apertura Stand gastronomici; 14.00: Esibizioni e animazioni a tema all'accampamento; 15.00: Soldo alle truppe, spettacolo di danze medievali, spettacolo degli sbandieratori del Palio di Asti; 17.00: Grande Battaglia Finale.

Tel. 338.2702878

Sabato 17 Maggio il Castello di Voghera si trasformerà in un circuito a cielo aperto. Tutto intorno bambini, ragazzi, sportivi di ogni età si sfideranno nella prima edizione del "Miglio del Castello", gara di corsa su strada ma soprattutto iniziativa per la promozione dello sport nei sui valori più sani e genuini. L’iniziativa è patrocinata dall'Assessorato allo Sport del Comune di con il supporto della onlus Sportivamente SCS e l'organizzazione tecnica dell'Atletica Iriense Voghera. La manifestazione è stata pensata e ideata nel ricordo di Pierino Cremonte, sportivo e appassionato di sport a 360°, uomo che ha cresciuto la sua numerosa famiglia (5 figli e 12 nipoti) trasmettendo i sani valori dello sport come scuola di vita. Per perpetrare questi ideali, i figli e i nipoti di Pierino Cremonte si stanno adoperando per dare vita ad un progetto per la diffusione dello sport non solo come pratica agonistica ma anche e soprattutto come momento di aggregazione e socializzazione, rivolto a grandi e piccini, alle famiglie e alle scuole. La corsa è lo sport più semplice ed economico che ci sia, quello che tutti possono praticare senza doversi dotare di particolari attrezzature o capacità. La corsa è anche l'attività più consigliata dai medici per recuperare forma fisica e serenità. L'obiettivo è quindi quello di coinvolgere e incentivare gli amanti della corsa di tutte le età: dai bimbi della scuola primaria e secondaria agli studenti degli istituti superiori ai ragazzi diversamente abili fino agli atleti Fidal che si sfideranno in uno scenario pressoché unico, un circuito disegnato intorno al Castello di Voghera, nel cuore della città. Non solo sport durante il pomeriggio, ma anche tanto divertimento grazie a Simone della Giostrina di piazza Meardi e grazie a Polaris Verde che dopo la gara intratterrà i bambini in una sessione di Ortolaboratorio.

Tel. 0383.336227/8

VOGHERA

Wild Coloured Eyes… Dal 3 al 25 Maggio, presso la Galleria Spazio 53, in Piazza Duomo 53 a Voghera, è esposta la mostra fotografica di Bruno de Faveri, con il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura. Le immagini che compongono l’esposizione, circa 25 stampe a colori in grande formato riprese in varie parti del mondo, sono di grande impatto visivo per l’abile rappresentazione della flora e fauna ed esprimono emozione e fascino. L’autore ha infatti selezionato, tra le migliaia del suo archivio, una raccolta di splendide immagini per sintetizzare il suo peregrinare in tutto il mondo o nei luoghi a noi più vicini a testimonianza della sua passione per la fotografia naturalistica. Bruno De Faveri è nato a Tortona, in provincia di Alessandria, nel 1963. Comincia a fotografare la natura in modo amatoriale all’inizio degli anni ’90, dopo aver visto all’opera fotografi della National Geographic Society in Madagascar. Il decennio dal ’90 al 2000 è rappresentato da approcci, tentativi, soddisfazioni e delusioni, e fotografa la natura in tutte le sue forme. Dal 2000, dopo l’uscita del libro “Da ponte a ponte, un mondo di emozioni” ambientato per scommessa su un piccolo tratto di riva del fiume Scrivia, il suo modo di scattare assume una connotazione più professionale. Dal 2001 contribuisce alla produzione di cd-rom e guide sulla natura, collabora con enti locali, agenzie e riviste fotografiche nazionali ed estere, autori di guide e pubblicazioni naturalistiche ed agenzie di viaggi specializzate. La fotografia naturalistica lo porta in varie parti del mondo, dal Polo Nord al Madagascar, dalla Scozia alla Florida, dal Kenya alla Mauritania, dall’India alla Costa Rica e in Borneo, ma l’amore, fotograficamente parlando, più grande, resta sempre per le rive del fiume Scrivia e per la Valle Vigezzo, luogo di nascita materno.

Tel. 331.4303251, 335.6356357, guido.colla@spazio53.com

VALLE STAFFORA

Mostre d’arte e camminate Da Sabato 3 Maggio a Domenica 8 Giugno, presso il Museo di arte contemporanea “Giuseppe e Titina dal Verme” di Zavattarello va in scena “Oltrepò e Terre Alte - Viaggio fotografico attraverso l'Oltrepò e l'Appennino”. L’evento è organizzato dal Comune di Zavattarello. Una esposizione a cura di Daniele Marioli, Valerio Maruffi e Giacomo Turco in collaborazione con la Casa del quadro e cornici di DI MICHELE & co. snc. - Stradella. Per info: castello@zavattarello.org - tel. 0383-589132 Altro appuntamento è per Mercoledì 14 Maggio dall’alba (6,30) al tramonto (20) con la “Camminata a Manarola”, lungo una delle caratteristiche "Crose du ma", organizzata da UNITRE - sede autonoma di Rivanazzano Terme-Salice Terme-Godiasco-Varzi. Per info: tel. 038391353 Infine da Venerdì 30 Maggio a Lunedì 2 Giugno c’è la “Camminata sulla Via del sale 2014" organizzata da Varzi Viva. UniItinerario di quattro giorni con partenza da Varzi e percorso Capanne di Cosola, Torriglia, Uscio con arrivo a Recco, lungo l'antico itinerario della Via del Sale. Per info: 0383-545061 o email: varziviva@gmail.com Possibilità di ridurre a tre giorni la camminata con partenza il 31 maggio da Capanne di Cosola.


Appuntamenti 3 - 8 Maggio ZAVATTARELLO, Castello, ore 18 CELEBRAZIONE PER I 15 ANNI DI APERTURA DEL CASTELLO E I 750 ANNI DEL BORGO MEDIEVALE DI "SU DI DENTRO". Inaugurazione dei lavori di riqualificazione dell'antico borgo medievale. Inaugurazione della mostra fotografica "Oltrepò e Terre Alte" ore 19 . La mostra fotografica sarà visitabile fino a domenica 8 giugno. Org.: Museo del Castello di Zavattarello; info: tel. 0383-589132

9 - 11 Maggio SALICE TERME, Auditorium Diviani SALICEDORO 5° Concorso lirico Internazionale Info: Comune, tel 941420 10 Maggio VOGHERA, Via Emilia e Plana, ore 8 - 19 MERCATINO ENOGASTRONOMICO E PRODOTTI VARI Prodotti tipici e merce varia Info: Confesercenti, tel. 0382-539149 10 Maggio VOGHERA, Teatro Arlecchino, ore 21 IL MULINO IN...CANTATO 12^ Ed Concorso ideato e diretto dal M° Gianfranco Boffelli dedicato al mondo musicale e canoro dei giovanissimi con canzoni inedite. Esibizione dei concorrenti e premiazione del vincitore Info: Ag. Creativamente, tel. 3892566296 info@agenziacreativamente.it

4, 11, 18 e 25 Maggio VOGHERA, Piazza Duomo, ore 8 - 13 CAMPAGNA AMICA - AGRIMERCATO Vendita di prodotti agricoli a chilometri zero, stagionali, garantiti e certificati dallo stesso produttore. Info: Fondazione Campagna Amica, tel. 0382-518241 / 335/7695041 4 Maggio VOGHERA, Piazza Duomo, ore 8.30 - 19 CROCETTA PIU’ IN TOUR Il meglio della Moda e le proposte più interessanti del Vintage dallo storico mercato di Torino Org.: Comune, info: 347-9023784 www.mercatocrocettatorino.it 7 Maggio BRONI, Teatro Carbonetti, via Leonardo Da Vinci, ore 21 BIG BAND IN JAZZ Monday orchestra, direttore Luca Missiti, clarinetto solista Paolo Tomelleri, musiche di Glenn Miller, Duke Ellington, Benny Goodman, Count Basie Info: Teatro Carbonetti, tel. 0385257057 / 347-6384611 9 Maggio STRADELLA, Teatro Sociale, Vicolo Faravelli, ore 21 DUO VAVASSORI - HEREDIA Concerto per 2 pianoforti, musiche di Gershwin, POULENC, MILHAUD, KHACHATURIAN, TSCHAIKOWSKY Info: Teatro Sociale, tel. 0385-246569 / 333-1988689 www.teatrostradella.it

10 - 11 Maggio BRONI, Teatro De Tommasi, via Montebello, 26, ore 21 TUT A BRON! Rassegna di teatro popolare, ricordando Lasarat UNA VIDUA DA SPUSA’ IN UN MOND DASBIRULA’ Compagnia Dialettale dell’Oratorio di Broni Info: Compagnia Dialettale dell’Oratorio di Broni, tel. 0385-52184 11 Maggio CANNETO PAVESE, ore 10 - 19 DEGUSTANDO CANNETO Cantine aperte, degustazioni, laboratori eno-gastronomici: laboratorio del pane, del salame, del raviolo. I ristoranti di Canneto Pavese aderiscono con menu tipico a prezzo fisso. Possibilità di passeggiate sui sentieri di Canneto Pavese. Info: Pro Loco, 348-6930448 13 Maggio BRONI, Teatro Carbonetti, via Leonardo Da Vinci, ore 19.30 In collegamento diretto dal Metropolitan Opera House di New York LA CENERENTOLA di Gioacchino Rossini

Oltrepo’

regia di Cesare Lievi; direzione Fabio Luisi con Joice Dedonato, Juan Diego Flores, Pietro Spagnoli, Luca Pisaroni. Produzione Metropolitan Opera House – New York Info: Teatro Carbonetti, tel. 0385-257057 / 347-6384611 17 Maggio SANTA GIULETTA, Chiesa Parrocchiale, ore 21 RASSEGNA DI CORI “SAN COLOMBANO 11^ ed. Concerto di cori organizzato dall’Associazione Polifonica San Colombano Info: tel. 389-2566296 info@agenziacreativamente.it 17 Maggio VOGHERA, Via Emilia e Plana, ore 8 - 19 VIA EMILIA IN FESTA Mercatino prodotti artigianali e locali Info: Acol Voghera, tel. 0383-369714 17 - 18 Maggio RIVANAZZANO TERME, Aeroporto di Rivanazzano T. WIDE OPEN NATIONAL Automobilismo. Gara di accelerazione sul 1/4 di miglio. 2^ prova Coppa Italia Info:American Motors Pavia, tel. 3311540131

Pag. 15 24 Maggio VOGHERA, Via Emilia, ore 8 - 19 CURIOSITA' IN VIA EMILIA Antiquariato, artigianato Info: Mercatini e c. 340-1615842 29 Maggio - 2 Giugno VOGHERA, Area ex Caserma di Cavalleria e vie adiacenti 632^ FIERA DELL'ASCENSIONE Artigianato, agricoltura, commercio, antiquariato, luna park e spettacoli. La più antica fiera di Lombardia verso expo 2015 Info: Comune, tel. 0383-336227 2 Giugno BRONI, Teatro Carbonetti, via Leonardo Da Vinci, ore 21 CONCERTO DEL COMPLESSO BANDISTICO BRONESE IN OCCASIONE DELLA FESTA DELLA REPUBBLICA Info: Teatro Carbonetti, tel. 0385257057 / 347-6384611 7 Giugno VOGHERA, Via Emilia, ore 8 - 19 TIPICO, NATURALE E BIOLOGICO Alimentari, prodotti biologici e hobbistica Info: Mercatini e c. 340-1615842 8, 15, 22 e 29 Giugno VOGHERA, Piazza Duomo, ore 8 - 13 CAMPAGNA AMICA - AGRIMERCATO Vendita di prodotti agricoli a chilometri zero, stagionali, garantiti e certificati dallo stesso produttore. Info: Fondazione Campagna Amica, tel. 0382-518241 / 335/7695041

18 Maggio VOGHERA, Piazza Duomo, ore 9 - 19 SOGNO ANTICO Mercatino oggetti d'epoca e usati Info: Paola Annovazzi, tel.349-3143592 23 Maggio BRONI, Teatro Carbonetti, via Leonardo Da Vinci, ore 21 INTORNO AL TANGO Musiche di Astor Piazzolla, pianoforte Silvia Leggio, fisarmonica Roberto Caberlotto, con Paola Parani e Rocco Tremoglie Info: Teatro Carbonetti, tel. 0385-257057 / 347-6384611

14 Giugno BRONI, Teatro Carbonetti, via Leonardo Da Vinci, ore 21 I PROMESSI SPOSI da Alessandro Manzoni, adattamento e regia Milena Sacchi, produzione Compagnia Dialettale dell’Oratorio di Broni Info: Teatro Carbonetti, tel. 0385257057 / 347-6384611

INFORMAZIONI E ACCOGLIENZA TURISTICA IN OLTREPO’ Viale Diviani, 11 - Godiasco - Salice Terme - PV Tel. 0383-91207/92821 - Fax 0383-944540 e-mail: turismo@provincia.pv.it; www.turismo.provincia.pv.it URP Voghera, via Emilia 7 - Tel. 0383.336227, urp@comune.voghera.pv.it


Pag. 16

Appuntamenti

Lomellina

VIGEVANO

MEDE

Palio dei fanciulli

La trottata delle risaie

Dame, cavalieri, giochi e musica: un fine settimana diverso dal solito, dal sapore rinascimentale, quello che vive Vigevano il 10 e 11 Maggio grazie all’organizzazione dell’Associazione Sforzinda. La manifestazione si svolge nelle vie del centro, in Piazza Ducale e nel Castello, cornice ideale per i giochi del Palio dei fanciulli. Si parte Sabato 10 dalle 21,25 con la Notte sforzesca in Piazza Ducale e le strade adiacenti, per uno spettacolo itinerante di danza, giocoleria, tamburi, bandiere e fuoco. Mentre Domenica 11 alle 10 sono in programma la visita al borgo, la S. Messa, i laboratori per bambini e le degustazioni. Nel corso di tutta la giornata, nel cortile del Castello Sforzesco, si svolgono laboratori e dimostrazioni delle Corporazioni del Palio delle Contrade dedicati in particolare ai fanciulli. La stessa ambientazione accoglie anche i Prelibati Sapori Rinascimentali con degustazioni a cura delle Contrade del Palio e i Giochi del Palio dei Fanciulli che si svolgono a partire dalle 17, preceduti alle 16 dal corteo storico con ben 500 figuranti. Ma il Palio è anche l’occasione per scoprire i gioielli custoditi nella città di Vigevano: piazza Ducale, considerata una delle più belle piazze d’Italia, il Castello Visconteo Sforzesco con la Torre Bramantesca dalla quale si può godere di uno straordinario panorama, il Duomo dedicato a Sant’Ambrogio, il Mulino di Mora Bassa che ospita la mostra permanente delle Macchine di Leonardo e il verde e accogliente Parco del Ticino che avvolge la città. www.paliodivigevano.it

VIGEVANO

Torna la family run Domenica 18 Maggio la città di Vigevano ospita la nona edizione della Family Run. Il ritrovo della marcia non competitiva di 5 chilometri è previsto per le 9, in Piazza Ducale, con partenza a partire dalle 9,30 e arrivo in Castello previsto per le 11. Qui, contemporaneamente, inizieranno tutte le attività collaterali. Via quindi all’animazione presso lo Spazio Bimbi, che ospiterà laboratorio ludico-didattici, giochi, fattoria didattica e punto “cambio bimbi”, con tutti il necessario per i genitori dei più piccoli. Per gli amici a quattro zampe, da sempre una delle note più curiose della Family Run, non mancherà il Dog Point, con la consegna delle sacche gara, un ristoro per dimostrazioni di agility dog e sheepdog. L’area sport, poi, vedrà dimostrazioni con coinvolgimento del pubblico di hip hop, baby gym, tonificazione e discipline come Aikido, Ju jitsu, Ju jitsu brasiliano, Karate, Boxe. Nello spazio salute opereranno le tre Croci cittadine, tutti i presenti potranno inoltre effettuate visite guidate. Tali proposte proseguiranno fino al termine della giornata, prevista alle 18.30. Tornando indietro di qualche ora, dalle 11.30 alle 13 il palco centrale ospiterà le premiazioni di alcune categorie di partecipanti, tra cui il gruppo più numeroso, il più giovane e il più anziano. Dalle 12, nel frattempo, chi ha preso parte alla camminata potrà gustare una risottata presso l’area gastronomica, che ospiterà (in questo caso per chiunque) diversi stand a carattere commerciale con prodotti di ogni genere e tipologia. E ancora, dalle 14, sempre sul palco ecco le esibizioni canore delle quinte elementari di Vigevano e Lomellina che hanno aderito a “Note di corsa”. A presentare tutti i giovani cantanti sarà Marco Clerici, è previsto anche un intervento di Ron. Infine, qualche ulteriore dettaglio: i minorenni devono essere accompagnati da un adulto; sono ammessi pattini e passeggini, ma non biciclette e più in generale qualsiasi altro mezzo di trasporto. La manifestazione avrà luogo con qualsiasi condizione meteorologica, e in tal senso sono state “prenotate” le aree coperte del Castello.

Tel. 0381.691636

VIGEVANO

Calendimaggio al castello Un’occasione unica e straordinaria, per vedere per la prima volta gli ambienti di quella che fu la residenza ducale dei Visconti e degli Sforza e che divenne poi una caserma ed infine chiusa totalmente al pubblico. Venerdì 16 Maggio, a partire dalle 21,30, attraverso un sistema di installazioni luminose verranno svelate al pubblico le stanze del piano terra recentemente recuperate e restaurate. Un’occasione unica per ammirare queste affascinanti ambientazioni, in un inconsueto e suggestivo percorso che guida lo spettatore in un’atmosfera emozionale che esalta la natura del luogo. L’installazione, attraverso grandi cornici di luce diffusa nello spazio, evidenzia gli elementi architettonici, gli interventi artistici riportati alla luce e il particolare susseguirsi delle stanze. Il percorso di visita inizia dall'ingresso della Strada Coperta con accesso dalla Cavallerizza in via Rocca Vecchia o dalla Strada Sotterranea in via XX Settembre. L'ingresso è gratuito.

Tel. 0381.690269, 0381.692037

Domenica 18 Maggio, organizzata da Pro Loco Mede, Comune di Mede, con la collaborazione di Giovanni Vitale, si tiene la 3^ TROTTATA DELLE RISAIE. L’appuntamento, ormai consolidato, vedrà presenti a Mede decine di carrozze di pregio, con stupendi animali, del Gruppo Italiano Attacchi, associazione che interviene con i propri associati al Palio d’la Ciaramèla. Il programma della manifestazione prevede un passaggio delle carrozze in Piazza della Repubblica, nella tarda mattinata, per farsi ammirare dal pubblico. Verso le 11.15 infatti il corteo giungerà in centro, dove sarà salutato dal Sindaco e saranno illustrati i mezzi in sfilata. La Trottata si svolge nelle strade vicinali limitrofe a Mede, nella magnifica cornice della risaie allagate, in questo periodo davvero straordinario della stagione, in cui il paesaggio lomellino diventa uno spettacolo della natura, come dimostrano le tante immagini scattate in questi giorni. Tel. 338.6826184

MEDE

Riso e rose Da anni il Comune di Mede partecipa alla importante manifestazione nata in Monferrato. Domenica 25 Maggio, con la organizzazione della Pro Loco Mede, in Piazza sarà allestito un mercatino di hobbistica e prodotti locali, con il maxigazebo della Pro Loco pronto a sfornare risotti alle rose ed altre prelibatezze a base di rosa. La Parrocchia di Mede organizza la camminata TRI PASS INSEMA… A MED, passeggiata nelle campagne vicine a Mede, con una tappa pomeridiana alla Cascina Valverdina ove i Fiö d’la Lippa faranno una dimostrazione del gioco d’la Ciaramèla. In piazza, nel pomeriggio, attrazione e giochi per i bambini e musica in strada. In Sala Pertini (palazzo comunale) il Centro Culturale “Giuseppe Amisani” apre la Mostra dei Pittori amisaniani. Tel. 338.6826184


Appuntamenti 1 - 4 Maggio SARTIRANA LOMELLINA, Pila del castello, Piazza Lodovico da Breme, 3 PSICHE ED EROS Mostra d'Arte - dipinti e disegni di Michele Mainoli Info: La Pila Eventi, tel. 0384-800412 3 Maggio MEDE, Teatro Besostri - ore 21 LA DONNA DI GARBO di Carlo Goldoni, con Debora Caprioglio, Marco Messeri, regia di Emanuele Barresi, produzione Fama Fantasma Info: Fondazione Teatro Besostri tel. 0384-822201 4 - 11 Maggio CILAVEGNA SAGRA DELL'ASPARAGO Sfilata storica, Palio dei maiali, serate danzanti e ristorazione con i prestigiosi asparagi di Cilavegna Info: Pro Loco, tel. 334-5700663

11 Maggio DORNO, Piazza Bonacossa, ore 9 -18.30 FIERA PROFUMI E SAPORI Rassegna enogastronomica, fiori, candele, artigianato e hobbistica. Degustazione di porchetta allo spiedo a cura della Confraternita della Porchetta. Info: Pro Loco 382-1653055 / 381653056 www.prolocodorno.it 17 Maggio VIGEVANO, Corso Vittorio Emanuele, via Cesare Battisti e Piazzetta Martiri della Liberazione, ore 10 MERCATINO DELL’ANTIQUARIATO E DELL’USATO Oggetti d'arte, d'antiquariato, hobbisti Info: Lions Club Vigevano Colonne - Pro Loco; tel. 0381-690269 iat@comune.vigevano.pv.it 25 Maggio BREME, Piazza della Fiera e percorsi Natura, ore 9.30 - 18 RISO & ROSE "Biciclettando e risottando insieme". Visite Guidate ai monnumenti strorici Bremesi "gratuite" Info: Comune er Polisportiva Bremese, tel. 328-7816360 / 0384-77041

31 Maggio – 1 Giugno BREME, Piazza della Fiera 3^ SAGRA DELLA LOMELLINA Sagra "itinerante" della Lomellina con ricette e prodotti tipici lomellini. Sabato 31 serata musicale; domenica 1 Giugno intrattenimenti vari con ristorazione sia a mezzogiorno che alla sera. Possibilità di visita "gratuita" ai monumenti storici anche by night. Info: Ecomuseo del paesaggio Lomellino di Ferrera tel. 335-6655482

Lomellina

Loco; tel. 0381-690269 iat@comune.vigevano.pv.it 27 - 29 Giugno VALLE LOMELLINA, ore 12 alle 24 30^ SAGRA DEL RISO Trentesima edizione di una delle più rinomate sagre della bassa lomellina, per gustare piatti tipici soprattutto a base di riso e della tradizione lomellina. Info: G.S. Valle Lomellina, Tel: 3357376549 www.sagradelriso-vallelomellina.it

11 - 22 Giugno BREME, Piazza della Fiera da lunedì a sabato: ore 19.15; domenica ore 12 e 19.15 32^ SAGRA DELLA CIPOLLA ROSSA DECO DI BREME Degustazioni gastronomiche a base di cipolla di Breme e vendita diretta del prodotto. Org. e inf.: Polisportiva Bremese, Comune 328-7816360 / 0384-77041

13 - 15 Giugno LOMELLO, Piazza Repubblica- Piazza Castello- Piazza Teodolinda- Basilica S. Maria Maggiore LA GRANDE FESTA LONGOBARDA PER LE NOZZE DI TEODOLINDA Rievocazione storica dell’incontro e nozze di Teodolinda, regina longobarda, e Agilulfo avvenute a Lomello nel 590. Info: Pro Loco Lomello - tel. 333-3907797 15 Giugno CERANOVA, Piazza della chiesa e parco comunale, ore 8 - 20 16^ SAGRA PATRONALE SS. VITO E MODESTO Info: Pro Loco, Parrocchia, tel. 3453743720 21 Giugno VIGEVANO, Corso Vittorio Emanuele, via Cesare Battisti e Piazzetta Martiri della Liberazione, ore 10 MERCATINO DELL’ANTIQUARIATO E DELL’USATO Oggetti d'arte, d'antiquariato, hobbisti Info: Lions Club Vigevano Colonne - Pro

INFORMAZIONI E ACCOGLIENZA TURISTICA DI VIGEVANO Via C. Battisti, 6 - 27029 Vigevano - Pv Tel. e Fax 0381-690269 e-mail: iat@comune.vigevano.pv.it Info Point Castello Sforzesco Tel. 0381-691636 infopointcastello@comune.vigevano.pv.it

Pag. 17


Appuntamenti

Pag. 18

FuoriPorta TORTONA (AL)

MILANO

Assaggia Tortona e dintorni

Arriva il gelato festival Torna a Milano, tra il 22 e il 25 Maggio, il 'Gelato festival'. L'appuntamento è in piazza Castello, da mezzogiorno a mezzanotte (Domenica da mezzogiorno alle 20), nell’ambito di un tour lungo dieci tappe in Italia e cinque in Europa. La kermesse, partita da Firenze, ha come protagonista la storia, la cultura, l’innovazione del gelato con Il Buontalenti, il laboratorio mobile di gelato artigianale più grande del mondo mai costruito. L’evento nasce infatti nel 2010 a Firenze con l’idea di celebrare le origini fiorentine del gelato, creazione attribuita a Bernardo Buontalenti a servizio dei Medici nel 1559, e di farle conoscere in tutto il mondo, così come fece Caterina nel Rinascimento andando in sposa in Francia ad Enrico II di Valois. Al termine della quattro giorni milanese, verrà eletto il Miglior Gelatiere della tappa, in sfida i 11 gelatieri. Gelato Festival è ambasciatore del gelato italiano. Gelato Festival 2014, da Maggio ad Agosto, riunisce oltre cento gelatieri pronti a sfidarsi in gare di creatività a suon di gusti nelle più belle piazze del continente e si trasforma in una mostra itinerante che in tutta Europa racconterà il gelato, la sua invenzione, gli ingredienti di qualità, la produzione e la cultura che questo settore rappresenta.

www.gelatofestival.it

MILANO

Concerti allo stadio e in piazza Duomo Dopo il grande successo al Mediolanum Forum, Biagio Antonacci ritorna sulle scene, anzi allo Stadio, per una delle due tappe di uno show-evento dal nome Palco Antonacci, in cui l'artista vuole proporre tutti i suoi successi e unire sapori e tradizioni della nostra Italia. Sono cose che capitano, direbbe lui, come il titolo di quell'album del 1989 da cui tutto ha avuto inizio. Una carriera pluripremiata, singoli e video di successo, fino al suo Sapessi dire no, lavora che dimostra la sua assoluta maturità e il suo totale impegno in prima persona per quanto riguarda musiche, testi e produzione. A San Siro per un evento unico, il 31 Maggio: al live di San Siro ci saranno anche due ospiti d'eccezione per un appuntamento unico: Eros Ramazzotti e Laura Pausini. E il giorno dopo invece con Radio Italia Biagio, Laura e tanti altri artisti saranno protagonisti in Piazza Duomo per Radio Italia Live: la festa comincia alle ore 19 con la celebrazione della musica hip hop. J Ax, Club Dogo, Fedez, Emis Killa e Mondo Marcio sono i protagonisti. Dopo le loro esibizioni, salgono sul palco Biagio Antonacci, Claudio Baglioni, Edoardo Bennato, Alex Britti, Elisa, Emma, Giorgia, Negramaro, Laura Pausini.

Tel. 02 7740 4343

MILANO

Bellini in pinacoteca Rimarrà aperta fino al 13 Luglio alla Pinacoteca di Brera a Milano la preziosa mostra dedicata a Giovanni Bellini e alla pittura devozionale umanistica, incentrata sulla magistrale Pietà conservata a Brera. Il restauro della celebre Pietà di Giovanni Bellini, appartenente alla Pinacoteca di Brera, è l’occasione per ripercorrere la prima carriera del pittore veneziano, grande protagonista dell’arte rinascimentale italiana, attraverso il particolare angolo di visuale offerto dal suo modo di affrontare il tema del Cristo in pietà, che ricorre con frequenza nella produzione dell’artista e della sua efficientissima bottega. Presenti in mostra alcune celebri Pietà: quella marmorea della chiesa di San Gaetano a Padova, attribuita all’ambito di Donatello, e quella di Andrea Mantegna dalla cimasa del polittico padovano di San Luca (Pinacoteca di Brera), la lunetta con la Pietà di uno dei trittici di Santa Maria della Carità a Venezia (Gallerie dell’Accademia), la Pietà dell’Accademia Carrara di Bergamo e la Pietà del Museo Correr di Venezia. Dalla National Gallery di Londra arrivano due altre versioni del soggetto, che dobbiamo a Marco Zoppo e Giorgio Schiavone. Alcuni rarissimi e preziosi disegni, tra quelli attribuibili con certezza al Mantegna -Cristo in pietà tra Maria Maddalena, san Giovanni Battista e la Vergine dalle Gallerie dell’Accademia di Venezia - e a Giovanni Bellini - le due Pietà dal British Museum di Londra e dal Musée des Beaux-Arts di Rennes - illustrano il lavorio concettuale e progettuale che sta dietro a queste immagini, e il ‘dialogo’ tra i due cognati tra sesto e settimo decennio del XV secolo. La sezione centrale della mostra presenta la straordinaria Pietà di Brera, resa finalmente leggibile anche nei suoi valori cromatici dal recente, complesso restauro. Accanto a questo capolavoro della Pinacoteca di Brera viene posta, per la prima volta, l’intensissima, grande versione del soggetto di Palazzo Ducale a Venezia. La mostra sarà accompagnata da un agile catalogo, cui seguirà un volume di studi, edito da Skira.

Tel. 02 92800361, www.pinacotecabrera.net

Torna da Venerdì 23 a Sabato 25 Maggio AssaggiaTortona, l’atteso evento eno-gastronomico ormai entrato nella tradizione del territorio (è nato nel 1996) e che prevede esposizione e degustazione proposte dai produttori del territorio. L'obiettivo di AssaggiaTortona è quello di mantenere l'identità culturale della nostra zona nel settore della gastronomia, del biologico, delle tradizioni. Grazie alla conformazione del territorio tortonese la varietà dei prodotti offerta è molteplice: ortaggi (patate, cipolle, sedani), frutta (meloni, mele, ciligie, fragole ed in particolar modo la Profumata di Tortona”, prodotti lavorati come i formaggi, i salumi, i dolci come i Baci di Dama, prodotti da forno, confetture, miele ed i vini dei Colli Tortonesi.

Tel. 0131.864297/233

VOLPEDO (AL)

L’antico mercato nel borgo Si inaugura il 17 Maggio alle ore 10 l’antico mercato di Volpedo e si svolgerà ogni Sabato nella struttura storica realizzata nel 1937 proprio al centro del borgo. L’obiettivo principale dell’iniziativa è di realizzare un evento commerciale gestito direttamente dai produttori (contadini, allevatori e trasformatori) che si assumono in prima persona e con orgoglio la responsabilità di offrire il frutto del loro lavoro raccontando la qualità dei loro prodotti e le motivazioni delle loro scelte. Domenica 18 spazio invece alla sagra delle fragole.

Tel. 0131.80141

GENOVA

Cercando Conrad In occasione del centenario del suo passaggio in Italia, la mostra “Cercando Conrad. Storie e navi di uno scrittore marinaio”, allestita al Galata Museo del Mare di Genova dal 17 Maggio al 12 Ottobre, presenta la figura e l’opera di Joseph Conrad, autore polacco centrale nella storia della letteratura del mare. Dopo la prima tappa genovese, la mostra si trasferirà all’Acquario di Milano e nel 2015 al Museo della Marineria di Cesenatico. Per tutta la durata dell’esposizione sono previsti eventi collaterali realizzati nelle Biblioteche centrali Berio e De Amicis. Presso il Bookshop del Galata sono disponibili le principali opere conradiane. La mostra curata da Pierangelo Campodonico e dai due intellettuali milanesi, Giancarlo Costa e Massimo Rizzardini, dà inoltre l’avvio al programma di festeggiamenti, dedicati ai visitatori del Museo e alla città di Genova, previsti per celebrare il decennale del Galata.

Tel. 010.2345655


Borghi più

Belli

Pag. 19

La Primavera di Porana Durante la settimana di Pasqua a Porana sono stati estratti i biglietti della lotteria benefica il cui ricavato contribuirà a finanziare i lavori di recupero artistico del sagrato, ormai in partenza, dato che la ditta GDL Restauri di Barbianello ha fissato come data indicativa Martedì 20 Maggio. “Una parte dei costi verrà sostenuta dal contributo che arriverà dalla Fondazione Comunitaria della Provincia di Pavia – ricordano i Volontari di Porana Eventi -, il rimanente invece verrà coperto proprio dalla raccolta fondi di Porana eventi: chiunque, con una semplice iscrizione di 15 euro, può iscriversi alla associazione e contribuire a questa importante causa, ben descritta sul sito www.porana.it”. Oltre alla lotteria, grazie a Fabrizia, Pietro e Dina Maiocchi (tre soci del gruppo che ruota attorno alla Parrocchia) sono stati preparati e confezionati numerosi sacchetti di biscotti artigianali, accanto ad idee regalo per Pasqua: il banchetto

con il mercatino è stato allestito in fondo alla Chiesa di S. Crispino ed è aperto al termine di ogni celebrazione. Associazione Porana Eventi, poi, sta raccogliendo le adesioni per la gita al Santuario di S. Antonio di Padova in programma Lunedì 2 Giugno. Quota di iscrizione 20 euro. Dal 2 Maggio, poi, tutte le sere alle 20.45 in chiesa a Porana, recita del S. Rosario. Chiusura del mese mariano il 1 Giugno alle ore 20.45 con la fiaccolata nel parco di Villa Meroni, che rimane aperto dalle 14.30 per la giornata di Primavera. Il programma prevede dalle 14 Raduno in piazzetta della Chiesa di S. Crispino per visita guidata, allestimento mercatino benefico con prodotti tipici ed oggetti del passato. Dalle 16 Biciclettata per i sentieri del Borgo e lungo il Parco Palustre, al termine (ore 17) merenda per tutti e momento di animazione. Per info 389.2566296, info@porana.it

Gita a "Fontanelle” e Desenzano

Un Primo Maggio sulle rive del lago di Garda, prima alla “Piccola Lourdes” in località Fontanelle di Montichiari, poi a Desenzano. Così Associazione Porana Eventi ha organizzato una giornata “alternativa”, la giusta sintesi fra luoghi della fede, itinerari della cultura e del turismo, enogastronomia, visti i piatti messi in tavola in alcune trattorie della zona. “E’ da anni che si inaugura il mese di Maggio, quello mariano, andando a visitare un santuario… quest’anno la scelta è caduta su Fontanelle, che dal 17 Aprile 1966 è diventata un santuario a cielo aperto – dichiarano gli organizzatori -: qui Maria, venerata sotto il titolo di "Rosa Mistica", elargisce grazie spirituali e materiali ai fedeli e sollecita preghiere e sacrifici per la santificazione della anime consacrate a Dio e al servizio della Chiesa”. Quel luogo be¬nedetto dalla Madonna è diventato ben presto meta di pellegrinaggi dall’Italia e dall’estero, la cui frequenza andò presto intensificandosi. Ciò avvenne specialmente quando l'iniziativa di un gruppo di sacer¬doti e laici tedeschi (attualmente "Opus Rosa Mystica" di Essen) me¬diante un piccolo libro, pubblicato nel 1974 con l'approvazione del Vescovo di Ratisbona e poi tradotto in diverse lingue. diffuse largamente la conoscenza delle apparizioni di Maria Rosa Mistica a Pieri¬na Gilli e degli avvenimenti di Montichiari. Dopo una sosta in trattoria il viaggio è proseguito verso Desenzano, località che offre la possibilità di un turismo intelligente, unisce al riposo e al divertimento una stimolante ricerca di paesaggi e di affascinanti memorie storico-ambientali. “Noi abbiamo visitato il Museo civico archeologico intitolato a Giovanni Rambotti e ne siamo stati davvero affascinati – rispondono da Porana Eventi -. Qui c’è conservato un aratro pressoché completo risalente agli inizi dell'età del Bronzo (2000 a.C.) e considerato il più antico reperto del genere al mondo. Raccoglie inoltre manufatti rinvenuti lungo le rive meridionali del Benaco dal Paleolitico all'età del Bronzo”. Dal 2011 l'area del Lavagnone è inclusa nella lista dei siti palafitticoli dell'arco alpino protetti dall'Unesco come patrimonio dell'umanità.


Pag. 20

Osservatorio

Torrevilla

Torrevilla va a Pechino in fiera Dopo Vinitaly e Vien Danzando Primavera”, l’iniziativa di Cantine Torrevilla che come ogni anno apre la nuova stagione con una giornata di festa all’insegna della degustazione dei prodotti tipici dell’Oltrepò Pavese, il Direttore Guerrino Saviotti pensa all’export, a partire dalla partecipazione alla Fiera di Pechino dal 4 al 6 Giugno: “Stiamo portando avanti diverse iniziative, sia a Pechino che in Brasile e in Colombia e il prossimo anno, oltre ad Expo, andremo a conquistare il mercato americano. Ma ora ci concentriamo su Top Wine China”. Va detto che la Cina sta vivendo un vero boom dei consumi vinicoli, alimentati dalla “moda” del vino e dalle campagne istituzionali che da anni ne esaltano le proprietà benefiche, anche a supporto dei massicci investimenti che il paese ha fatto nelle aree più vocate per impiantare viti, con una crescita annua a due cifre della superficie vitata, che entro pochi anni farà della Cina il 7° produttore mondiale di vini. Il consumo di vino è in costante crescita (oggi attestato su circa 2 litri annui pro-capite contro lo 0,4 l./anno di dieci anni fa) e si prevede che fino al 2015 salirà al ritmo di oltre il 20% annuo, stabilizzando la nazione al 5° posto come consumatore di vino in termini assoluti, dopo Stati Uniti, Francia, Italia e Germania. E in crescita sono anche le importazioni, anche se il nostro paese detiene una quota di mercato certamente molto bassa, rispetto in particolare ai cugini francesi, per non aver saputo adottare politiche promozionali e informative efficaci. Ecco dunque che, per approfittare di questo trend positivo e andare ad intercettare gli operatori cinesi che gradualmente iniziano a conoscere meglio il prodotto e ad es-

Pomodori freschi ripieni

sere più organizzati dal punto di vista distributivo, Torrevilla dallo scorso Settembre ha inaugurato a Shanghay il “primo” shoowroom della casa. All’inaugurazione hanno partecipato diversi operatori della distribuzione del vino, ristoratori e negozianti della città. Come nella migliore tradizione cinese, le stanze del negozio si sono riempite di composizioni floreali portate in omaggio dagli invitati in segno di buona fortuna. Artefici dell’iniziativa sono stati Stefano De Paoli e Jina Lu, che da ormai alcuni anni hanno iniziato l’attività di importazione e distribuzione dei vini oltrepadani nel suolo cinese. Intanto Torrevilla torna da Vinitaly soddisfatta: “Per noi questa edizione ha rappresentato un punto di svolta, una “rivoluzione” riguardo alla presentazione ed al posizionamento aziendale – spiega Saviotti -. Eravamo infatti presenti in due location, nel padiglione Lombardia e in quello della Toscana. Nel primo abbiamo esposto i soli vini spumanti classici: Le Genisia Brut docg, La Genisia Cruasè docg e charmat: La Genisia Novemesi brut, La Genisia Plant Dorè dry, La Genisia Raseidorato moscato dolce. Nello stesso stand abbiamo esposto anche gli spumanti classici della società controllata Rossi dè Bellagente con Nature Nobilis, Cuvée dei Tre Gigli, Cuvée 1707. Nel padiglione della Toscana invece eravamo rappresentati dal Consorzio Contrade d’Italia, costituito con le aziende Castello d’Oliveto di Castelfiorentino (Firenze) e Cantina del Giogantinu di Berchidda (Sassari)”. In Cantina si va particolarmente orgogliosi dei vini della nuova annata: ““In questo 2014 abbiamo presentato quattro nuovi vini nella nostra prestigiosa linea La Genisia – continua Saviotti - : un cortese frizzante, denominato “Lux”, un rosso austero robusto ma con un finale gentile chiamato “Aestus” (bonarda selezione), oltre ad una linea di “Cartesio Pinot nero” vinificato in bianco e in rosso. Dunque questa volta siamo andati sul classico scomodando un grande filosofo come Cartesio, considerato il padre della linea filosofica moderna”.

Visita in cantina dell’assessore regionale Gianni Fava Venerdì 4 Aprile TORREVILLA ha ricevuto la visita dell’Assessore Regionale all’Agricoltura Gianni Fava: accompagnato dal Segretario Andrea Barabotti, è stato ricevuto dal Presidente Giuseppe De Filippi, dai Vice presidenti Massimo Barbieri e Alessandro Galluzzi e dal direttore Guerrino Saviotti. Presenti all’incontro anche i Consiglieri Alessandro Casanova, Andrea Gallotti, Ezio Ghia, Giulia Pastore, Roberto Lechiancole. L’Assessore, dopo aver visitato i reparti produttivi delle cantine, constatandone la piena efficienza, nella foresteria aziendale, insieme agli Amministratori ed al Direttore, ha affrontato e discusso le problematiche del territorio Oltrepò Pavese ed il posizionamento di TORREVILLA nel contesto vitivinicolo locale. Facendo i complimenti per l’impostazione aziendale di TORREVILLA, Favanon ha mancato di sottolineare la sua preoccupazione per la poca sinergia che le aziende oltrepadane esprimono riguardo ai progetti produttivi, di comunicazione e di accoglienza nel loro territorio. Il Presidente, il Direttore e gli Amministratori hanno sottolineato la difficoltà che oggi i viticoltori lamentano riguardo al prezzo medio cui vengono pagate le uve, in quanto la denominazione “Oltrepò Pavese” non ha ancora raggiunto l’immagine qualitativa che le produzioni meritano. Fava ha fatto presente che la strada intrapresa da TORREVILLA sul piano della qualità e dell’immagine è quella giusta. Ha invitato gli amministratori a credere e coltivare con convinzione i progetti di crescita come, anni fa, alcuni territori ed aziende con problematiche superiori a quelle in cui oggi l’Oltrepò si dibatte, hanno affrontato e risolto. L’incontro è terminato con un brindisi ben augurale e con l’intento di mantenere un filo diretto tra Assessorato e l’azienda TORREVILLA per ben programmare gli investimenti nel campo strutturale, tecnologico e comunicativo.

Vi suggeriamo una ricetta estiva, fresca e semplice, utilizzando pomodori di piccola taglia tipo pachino. I pomodori vengono svuotati, avendo cura di mantenere a parte il coperchietto ottenuto dal taglio orizzontale della parte alta. Dopo lo svuotamento i pomodori vengono lasciati a scolare per circa mezz'ora. Intento viene preparato il ripieno. Utilizziamo: tonno al naturale, pinoli, basilico fresco, olio extra vergine d'oliva, sale. Gli ingredienti vengono messi nel mixer per ottenere una salsa densa con la quale vengono riempiti i pomodori. Dopo averli accuratamente riempiti, i pomodori vengono chiusi con il coperchietto mantenuto a parte in fase di svuotamento ed ornato con una fogliolina di basilico sporgente dal coperchietto. Il consiglio è di portare in tavola questi pomodorini come antipasto o come gustoso spuntino estivo. Il vino consigliato: La Rosa più Rosa (pinot nero vinificato in rosa).

V&V, calendario con gusto Nel corso di “Vien Danzando Primavera” e “Vinitaly” è stato presentato un calendario che ha riscosso molti consensi: “V&V”, ovvero Vino&Vintage: in collaborazione con Agenzia CreativaMente e con Luisa Dosseni (nota organizzatrice di sfilate vintage), è stato studiato un abbinamento un po’ particolare, un interessante cocktail di belle ragazze, ottimi vini, ricette con scheda su come si degusta il vino in funzione del mese a cui è abbinato. Il calendario è disponibile presso le due sedi di Torrazza Coste e Codevilla. Ecco cosa riporta il mese di Maggio:


Mondo

Coldiretti

Pag. 21

L’Europa nel piatto degli italiani

Pensionati Coldiretti a Striscia

Non solo controllo dei conti ed Euro, l’Unione Europea con scelte che riguardano salute, ambiente e consumi condiziona anche la vita quotidiana degli italiani a partire dalla tavola. Dal via libera ad allucinanti novità nel piatto ai vincoli che fanno scomparire cibi e ricette tipiche della tradizione nazionale senza dimenticare le alchimie negli ingredienti che hanno snaturato anche gli alimenti più comuni e le contraddizioni che impediscono la massima trasparenza nell’informazione ai consumatori e limitano addirittura la libertà di scelta di singoli cittadini o di interi Paesi. Anche di questo si parlerà al maxi appuntamento della Coldiretti a Milano il prossimo 21 Maggio a Fiera Milano City dalle ore 9,30 ed accesso per i giornalisti al Gate 12 in via Bartolomeo Colleoni, con l’intervento del Presidente nazionale Roberto Moncalvo insieme a diecimila agricoltori dalle diverse regioni per la prima vera prova di anticipo dell’EXPO 2015 per numero di agricoltori presenti ed esperienze innovative mostrate, con numerosi ospiti, dal Ministro delle Politiche Agricole Maurizio Martina al Presidente della Lombardia Roberto Maroni e i Governatori di diverse regioni, dal Com-

Sostegno e incoraggiamento a proseguire la battaglia contro il falso Made in Italy anche attraverso programmi televisivi di successo. E’ questo il senso della partecipazione di una delegazione dell’Associazione pensionati Coldiretti di Pavia alla trasmissione Striscia la Notizia. Il gruppo di pensionati ha preso parte alla diretta di una puntata, portando in omaggio una selezione di prodotti a marchio VOI – Valore Origine Italia, tra cui anche il riso prodotto dalle aziende pavesi. Anche grazie agli interventi di Rolando Manfredini, responsabile nazionale Sicurezza alimentare e produttiva di Coldiretti, infatti, la popolare trasmissione di Canale 5 ha dato grande eco alle battaglie per difendere i veri prodotti agroalimentari italiani. Battaglie in cui la Coldiretti è impegnata da sempre, e che anche Striscia la Notizia ha portato all’attenzione del grande pubblico con servizi e denunce. Il gruppo di Pensionati di Coldiretti Pavia ha potuto esprimere il proprio incoraggiamento all’ideatore della trasmissione Antonio Ricci, ai conduttori Ficarra e Picone e a tutto lo staff del programma. «Il falso Made in Italy e il cosiddetto “italian sounding” sono un danno gravissimo per l’economia delle nostre imprese agricole: ci rubano qualcosa come 60 miliardi di euro all’anno» sottolinea Pierluigi Cerri, presidente dell’Associazione pensionati per Coldiretti Pavia, che ha accompagnato il gruppo insieme al segretario Gianni Mario Stoppini e a Luisa Dosseni. «Per non parlare poi del fenomeno delle agromafie, che Coldiretti si è impegnata a combattere grazie al nuovo Osservatorio guidato dal procuratore Caselli – dice ancora Pierluigi Cerri –. Dobbiamo tenere alta l’attenzione su questi temi. Anche per questo abbiamo deciso di manifestare il nostro apprezzamento per una trasmissione molto attiva nel denunciare le contraffazioni dei prodotti agroalimentari italiani».

missario Generale di sezione per il Padiglione Italia Expo 2015 Diana Bracco al procuratore Giancarlo Caselli presidente del comitato scientifico dell’”Osservatorio sulla criminalità nell’agroalimentare” e molti altri rappresentanti del mondo economico, istituzionale, della cultura e dello spettacolo. Sarà aperta l’esposizione “Con trucchi ed inganni l'Unione Europea apparecchia le tavole degli italiani".

Riso e vino protagonisti del Lombardia Expo Tour “Expo 2015: verso un nuovo modello per valorizzare la Filiera firmata dagli Agricoltori Italiani”: con questo convegno al Collegio Borromeo di Pavia si è aperto il primo appuntamento importante della tappa pavese del Lombardia Expo Tour. E’ sbarcato infatti a Pavia il viaggio attraverso le province lombarde organizzato da Coldiretti e Regione Lombardia per conoscere da vicino i temi della prossima Esposizione Universale di Milano, a partire dalla tutela dell’agricoltura e dalla valorizzazione dei prodotti agricoli del territorio. Presenti all’incontro Roberto Maroni (presidente Regione Lombardia), Gianni Fava (assessore agricoltura Regione Lombardia), Angelo Zucchi (capo segreteria Ministro Agricoltura); Roberto Moncalvo (presidente Coldiretti), Ettore Prandini (presidente Coldiretti Lombardia), Fabrizio Sala (sottosegretario Expo Regione Lombardia), Stefano Albertazzi (direttore generale Iper – La grande i). Poi, al termine del convegno, si è passati dalla teoria alla pratica, con un buffet degustazione realizzato con prodotti a km zero, e allestito negli splendidi giardini dell’Almo Collegio Borromeo dai ragazzi della scuola di formazione APOLF (Agenzia Provinciale per l’Orientamento, il Lavoro e la Formazione) di Pavia. entre nel cortile del Broletto i Volontari della Croce Rossa di Voghera hanno preparato mille degustazioni di risotto da distribuire alla cittadinanza: si trattava per l’esatteza di mille assaggi di risotto al bonarda e pasta di salame, preparati con 20 chili di riso proveniente dalle campagne pavesi. Il tutto annaffiato da bonarda e pinot nero offerti dalla Cantina La Versa, serviti dai sommelier della delegazione Fisar di Pavia. La giornata è stata ricca di eventi, ed ha portato a Pavia anche il più grande farmers’ market mai realizzato in città, con 75 aziende agricole provenienti da tutta la Lombardia che in piazza della Vittoria hanno messo in vendita i loro prodotti. “Pavia è la più importante provincia ri-

sicola d’Europa, con oltre 80 mila ettari coltivati a riso e varietà di pregio apprezzate da tutti come l’Arborio e il Carnaroli – ha spiegato Wilma Pirola, presidente di Coldiretti Pavia –. Si tratta di prodotti di eccellenza, che dobbiamo difendere anche dalle importazioni dei Paesi Meno Avanzati, che entrano in Europa a dazio zero e che stanno facendo concorrenza sleale alle nostre aziende e al riso di altissima qualità che viene prodotto in provincia di Pavia”. L’ultimo anno infatti è stato caratterizzato da un mercato del riso fortemente instabile, e segnato ancora una volta dalla mancanza di una seria programmazione. I primi sondaggi delle superfici coltivate a riso nel 2014 sembrano mostrare una tenuta del settore, con un aumento totale delle superfici di circa 181 ettari ma con una riduzione importante dei lunghi B (-21%). Risalgono invece i lunghi A (+20%) e i medi (+22%; dati Ente Nazionale Risi).

I mercati di Campagna Amica PAVIA - Piazza del Carmine Mercoledì e Sabato dalle 7,30 alle 12,30

Il fiume visto dai bambini Le mondine e il ciclo dell’acqua, il riso e la produzione artistica del territorio. Sono alcuni dei temi affrontati dagli oltre duemila bambini che hanno partecipato al concorso scolastico “Le vie dell’acqua”, organizzato dalla cooperativa Progetti insieme a Coldiretti Pavia, e con la collaborazione del Consorzio di Bonifica Est Ticino Villoresi, del Comune di Chignolo Po e dell’Ufficio scolastico provinciale. Al Museo della Bonifica di Chignolo Po si sono svolte le premiazioni del concorso, a cui hanno partecipato 85 classi provenienti da tutta la provincia di Pavia. «Tutti gli elaborati erano davvero belli, dai plastici costruiti con materiali di riciclo ai cartelloni, dai progetti multimediali fino ai disegni delle risaie – spiega Annamaria Seves, responsabile del Progetto EduCA (Educazione alla Campagna Amica) per Coldiretti Pavia – Scegliere i più belli è stato davvero difficile». Ai vincitori del concorso sono andati diversi premi, tra cui anche un’uscita in fattoria didattica offerta da Coldiretti Pavia e una giornata presso la City Farm di Landriano offerta dal Comune di Landriano. Alla premiazione dei ragazzi erano presenti Annamaria Seves (Coldiretti Pavia), Alberto Lucotti (presidente Terranostra Pavia), Giovanni Ghisoni (Coldiretti Pavia), Alessandro Folli (presidente Consorzio di Bonifica Est Ticino Villoresi), Antonio Bonati (sindaco di Chignolo Po), Angelo Ciocca (consigliere regionale), Roberto Mura (presidente Riccagioia) e Ilaria Nascimbene (responsabile società cooperativa Progetti). L’ELENCO DELLE CLASSI PREMIATE: CATEGORIA “Disegna l’acqua” (classi I e II elementare):

PAVIA - Via Pastrengo Sabato mattina dalle 7.30 alle 12.30 PAVIA - Via Amati Giovedì mattina dalle 8.00 alle 12.30 VOGHERA - Piazza Duomo Domenica mattina dalle 8 alle 12,30 PRIMO CLASSIFICATO: classe II A, Zinasco; SECONDO CLASSIFICATO: classi II A e II B, Bornasco; TERZO CLASSIFICATO: pluriclasse, Zavattarello CATEGORIA “L’acqua nel mio territorio” (classi III, IV e V elementare): PRIMO CLASSIFICATO: classe III A, Chignolo Po SECONDO CLASSIFICATO: classi IV A e IV B, Bressana Bottarone TERZO CLASSIFICATO: classi III e IV, Pieve Albignola PREMI SPECIALI: classe III B, Chignolo Po – classe IV, Pinarolo Po Con tutti i lavori realizzati dagli studenti delle scuole elementari pavesi è stata allestita una mostra presso il Museo della Bonifica di Chignolo. In seguito una selezione degli elaborati migliori sarà esposta anche nei locali del Palazzo del Broletto, a Pavia.

VIGEVANO - Piazza Martiri della Liberazione Domenica mattina dalle 7.30 alle 12.30 MORTARA - Cortile borsa merci piazza Trieste 27 Venerdì mattina dalle 7.30 alle 12.30 MEDE - Via Mazzini Mercoledì mattina dalle 7.30 alle 12.30 GROPELLO CAIROLI - Largo Cairoli Giovedì mattina dalle 7.30 alle 12.30 Info su www.pavia.coldiretti.it


Pag. 22

Mente

Natural

I lavori in orto e giardino di Maggio NELL'ORTO La primavera è ormai giunta nel proprio momento migliore. Se non avete ancora dato inizio al vostro orto, è il momento di procedere. Sia che abbiate a disposizione un orto vero e proprio, sia che abbiate deciso di trovare spazio per i vostri vasi sul davanzale o sul balcone, dedicatevi alle semine ed ai trapianti, magari rammentando di seguire i consigli del calendario lunare. Maggio è un mese molto ricco per l'orto, sia per quanto riguarda le semine che per il raccolto. L'orto ci ripagherà del nostro impegno con i propri preziosi frutti. Cosa seminare a maggio Il mese di maggio è una vera e propria festa per la semina, da effettuare finalmente direttamente nell'orto o nei vasi disposti sul balcone, sul davanzale, in terrazzo o in giardino. E' possibile seminare numerosi ortaggi estivi, come le zucchine, le melanzane, i peperoni ed i pomodori, oppure effettuarne il trapianto. Per quanto riguarda i frutti, si seminano angurie e meloni e si trapiantano i mirtilli. Tra le erbe aromatiche è possibile seminare basilico e prezzemolo. A maggio è possibile seminare: Anguria, Asparagi, Barbabietola, Basilico, Bietola da coste, Broccoli, Cardi, Carote, Cavoli, Cavolo cappuccio, Cavolfiore precoce, Cetrioli, Fagioli, Fagiolini, Indivia, Lattuga, Lattughino da taglio, Melanzane, Meloni, Peperoncini, Peperoni, Piselli, Pomodori, Porri, Prezzemolo, Rucola, Scarola, Sedano, Zucca, Zucchine, Zucchine tonde, Verza Consigli per la semina e il trapianto Per quanto riguarda le semine, si consiglia di seminare in semenzaio, da posizionare comunque all'aperto, riparando i germogli dal sole eccessivamente diretto: cavolfiori precoci, cavoli e verze. E' possibile seminare all'aperto, direttamente in piena terra, tra gli altri: fagioli, fagiolini, piselli, lattuga, lattughino da taglio, rucola, bietole da coste, meloni, angurie, barbabietole, asparagi, carote, pomodori, indivia. Zucchine classiche, zucchine tonde e peperoni possono essere seminati in semenzaio per comodità. E' possibile procedere al trapianto di quanto coltivato in precedenza in semenzaio, ad esempio: zucchine, pomodori, peperoni, sedano, peperoncini, melanzane, indivia, basilico, cetrioli. Il raccolto del mese di maggio Se le semine effettuate in precedenza saranno andate a buon fine, magari anche grazie al ricorso ai semenzai, in modo da proteggere i germogli e le piantine da un clima non sempre esattamente primaverile, è prevedibile un ricco raccolto per il mese di maggio. Si raccoglieranno sia ortaggi, che erbe aromatiche e frutta di stagione. Chi ha la fortuna di curare un frutteto potrà raccogliere, ad esempio, albicocche, nespole, le prime pesche, fragole, pere, ciliegie, limoni e pompelmi. Numerosi saranno gli ortaggi di sta-

CULTURA POPOLARE

gione, con particolare riferimento agli spinaci ed agli asparagi. Tra le erbe aromatiche da raccogliere troviamo prezzemolo, basilico, rosmarino, erba cipollina, menta, salvia, melissa, origano e acetosella. A maggio raccoglieremo: Acetosella, Albicocche, Amarene, Aneto, Asparagi, Basilico, Camomilla, Carciofi, Carote, Ciliegie, Cipolle, Cipollotti, Erba cipollina, Fagioli, Fragole, Indivia, Lamponi, Lattuga, Lattughino da taglio, Limoni, Malva, Melissa, Nespole, Origano, Pere, Pesche, Piselli, Pompelmi, Prezzemolo, Rabarbaro, Ravanelli, Salvia, Spinaci NEL GIARDINO Le temperature aumentano progressivamente rendendo sempre più vitali e attive le piante che iniziano a offrirci in quantità abbondante prelibati frutti e pregiati fiori. IRRIGAZIONE Innaffiare i prati e le piante con regolarità avendo cura di farlo il mattino e/o la sera. Per le rose, in questo periodo si devono eseguire delle concimazioni con fertilizzanti granulari specifici, effettuare trattamenti contro il mal bianco, gli afidi, gli insetti defogliatori. POTATURA (luna calante) Maggio è anche il mese per la potatura degli arbusti per creare forme di arte topiaria, una tecnica antica che sagoma le piante creando figure decorative. Le siepi che più si adattano a tale arte sono quelle di ligustro, perché tollerano molto bene il taglio e le legature. Utilizzate sempre delle forbici da potatura. Si possono cimare i crisantemi e i rampicanti, tra cui le rose non rifiorenti, e gli arbusti a fioritura precoce e concludere la potatura degli agrumi ed effettuare il primo taglio alle siepi di Lauroceraso, Ligustro e Biancospino. Le sempreverdi stanno formando la nuova vegetazione a ritmo sostenuto, si deve fare la potatura di mantenimento eliminando i rami secchi e più deboli. Alla base dei rosai si possono formare polloni selvatici che vanno eliminati tempestivamente. MESSA A DIMORA (luna crescente) Prima di porre a dimora le piante che ci faranno compagnia nei prossimi mesi lavoriamo bene il terreno, aggiungendo del terriccio soffice e ricco, della sabbia e del concime organico, quindi procediamo, interrando le piante fino al livello a cui era la terra quando la pianta erano in vaso. possiamo interrare le piante per creare le bordure, quali i tagete, l’alisso, la bocca di leone, il nasturzio e le dalie. Interriamo anche gli arbusti sempreverdi ed in particolar modo quelli appartenenti alla famiglia delle berberidacee: la Mahonia. Questo arbusto viene usato per creare siepi divisorie in quanto ricco di fogliame e di fioriture.

A cura di Marta Zella

Il giglio candido Maggio è il mese della Madonna e uno dei fiori a lei dedicati è il famoso giglio candido di Sant'Antonio o di San Giuseppe, un fiore molto antico, che un tempo le nostre nonne piantavano in un angolo assolato dell'orto per farne omaggio agli altari e alle cellette dove si andava appunto a dire il rosario alla Vergine Maria, nelle sere di questo mese. E’ una pianta del genere Lilium, è originario dei Balcani e dell’Asia occidentale. Forma i bulbi al livello del suolo, una rosata di foglie alla base d’Inverno, che poi muoiono in Estate. Il fusto ha molte foglie e di solito raggiunge il 1,2 m di altezza, anche se a volte arriva fino ai 2 m, cresce a fine Primavera e fiorisce i suoi fiori (particolarmente profumati) in Estate, per questo deve stare esposto al sole. I fiori sono di colore bianco che tende al giallo alla base dei petali. È suscettibile alle malattie dei normali gigli e del Botrytis cinerea, un fungo parassita. Con le nostre nonne si andava poi a raccogliere i fiori e le erbe di campo, tra le quali quelle da essiccare, come la camomilla... una volta ce n'era tantissima, lungo i greppi assolati, al margine dei campi di grano....poi si tagliavano i capolini, si metteva a seccare all'ombra su un telo e si conservavano per tutto l'inverno......avere lo spazio sarebbe bello seminarla ancora oggi... Un'avvertenza per chi volesse cercarla in campagna: la camomilla si riconosce da altre specie simili, perchè i petali, nei fiori maturi, si piegano in giù verso il gambo.

I CONSIGLI DELLA CASALINGA A cura di Lina Polonio

Bucato perfetto In questo numero vi diamo qualche consiglio utile per avere sempre un bucato perfetto: Shampoo - Per pulire in maniera efficace i colletti delle camicie affidatevi allo shampoo strofinandolo delicatamente con uno spazzolino prima di metterle in lavatrice. Bacinella - Mettete a bagno i panni sporchi per una notte prima di lavarli, la sporcizia andrà poi via con più facilità. Nero - Per non far perdere forza ai capi di colore nero ricordatevi di lavarli rigirandoli e bagnandoli solo in acqua fredda. Macchie - Per eliminare le macchie particolarmente resistenti utilizzate della schiuma da barba e spruzzatela sulla zona interessata. Lasciatela senza risciacquare per una mezz'ora e se la macchia ancora non se ne è andata metteteci la schiuma per tutta la notte. Asciugatrice - Se per caso avete l'asciugatrice, controllate sempre prima di azionare il programma che ogni macchia se ne sia andata: il caldo fissa gli aloni. Post asciugatrice - L'unico modo per salvare un capo macchiato messo per sbaglio ad asciugare è lasciarlo a bagno per 30 minuti in una soluzione composta per metà di acqua e per metà di acqua ossigenata. Bicarbonato - Aggiungere un quarto di tazza di bicarbonato alla vostra lavatrice vi aiuterà a eliminare ogni odore e le macchie più resistenti! Sangue - Per levare le macchie di sangue la cosa migliore è strofinarci sopra dell'acqua ossigenata e sciacquare subito in acqua fredda. Se potete mettete tutto in lavatrice con lavaggio freddo. Aceto - Una tazza di aceto nella macchina del bucato agirà da perfetto ammorbidente lasciando i vostri panni morbidissimi.


Eno

Gastronomia

LE RICETTE DEI LETTORI

Pag. 23

A TAVOLA CON TRADIZIONE A cura di Piera Selvatico - Ristorante Selvatico

Torta yogurt, cioccolato e pere Ingredienti. 250 grammi di yogurt al naturale, 3 uova, 50 grammi di latte, 80 grammi di burro, 180 grammi di farina, 15 grammi di lievito per dolci, 220 grammi di zucchero, 2 pere medie, 120 grammi di cioccolato in gocce, 2 grammi di gelatina in foglie, scorza di limone Preparazione. Montare le uova intere con 180 grammi di zucchero per alcuni minuti, per ottenere un composto ben amalgamato. Unire lo yogurt e il burro fuso, poi il latte e infine la farina setacciata con il lievito, continuando sempre a montare il tutto. Infarinare le gocce di cioccolato ed unirne tre quarti al composto con una spatola, unendo anche un cucchiaio di scorza di limone finemente grattugiata. Imburrare una tortiera a cerniera mobile e versarvi il composto preparato. Infornare a 170 gradi per circa 5 minuti, estrarre un attimo la torta e cospargerla con le gocce di cioccolato rimaste. Rimettere nel forno e proseguire la cottura per circa 30 minuti. Nel frattempo sbucciare le pere e ricavarne delle fettine sottili. Cuocerle per una decina di minuti a fuoco dolce con lo zucchero rimasto, poi prelevarle tenendo da perte il liquido emesso in cottura. Ammollare la gelatina in acqua fredda. Filtrare il liquido delle pere, scaldarlo sul fuoco ed unire la gelatina strizzata. Versare in un recipiente freddo per fare raffreddare. Quando la torta è cotta coprirne la superficie con le fettine di pera a raggiera. Velare il tutto con la gelatina preparata prima che si rapprenda troppo e sformare delicatamente nel piatto da portata.

Tortino agli asparagi Ingredienti. 2 rotoli di pasta sfoglia pronta, un mazzo di asparagi, qualche fiore di zucca, 500 ml di besciamella, sale, olio Preparazione. Pulite e tagliate a rondelle molto sottili il porro. Scaldate due cucchiai di olio in una padella e mettetelo a rosolare. Pulite e tagliate a rondelle gli asparagi. Fate lo stesso con i fiori di zucca, sfilettandoli in parti più piccole. Aggiungete gli asparagi al soffritto di porro. Salate e lasciate cuocere per circa 20 minuti. 3 minuti prima della cottura degli asparagi unite anche i fiori di zucca. Prendete uno teglia di 20 cm circa di diametro e foderatela con carta forno. Ricavate un disco di pasta sfoglia e ricopriteci il fondo e i bordi della teglia. Riempite la torta rustica con le verdure, quindi versateci dentro anche la besciamella. Ricoprite con un altro disco di pasta sfoglia, ripiegandoci sopra i bordi. Spennellate con un po’ di latte la superficie della torta rustica e cuocete per 15 minuti in forno già caldo a 180°.

Stracci verdi di ortiche con funghi spinaroli Ingredienti Per la pasta: gr. 300 di farina 00, gr. 200 di ortiche già cotte, 1 uovo, sale. Per il condimento: gr. 500 di spinaroli, gr. 50 di cipolla, 4 cucchiai di olio extravergine, 1 bicchiere di vino bianco, 2 mestoli di brodo, 2 cucchiai di rosmarino e salvia tritati fini, sale. Procedimento Pulire le ortiche ,lavarle, sbollentarle in acqua salata colarle e tritarle finemente. Versare la farina sulla spianatoia formare la fontana e versarvi al centro le ortiche frullate con l’uovo e il sale. Impastare fino ad ottenere un impasto ben amalgamato. Lasciar riposare per 30 minuti.Nettare i funghi, separando i gambi, affettarli e lavarli. Versare in una padella l’olio con la cipolla far stufare con il vino bianco e una foglia di alloro, unire i funghi affettati lasciarli andare a fuoco vivace per 10 minuti. Sbollentare i gambi dei funghi, frullare e versare il composto nel condimento, togliere la foglia di alloro e unirvi il trito di rosmarino e salvia. Salare. Stendere la pasta e ritagliare dei quadrati di circa 8 cm di lato. Cuocere gli stracci in acqua bollente e salata per qualche minuto. Finire la cottura nel sugo dei funghi e servire.

Domenica 25 Maggio Cantine Aperte Cantine Aperte è l’evento enoturistico più importante in Italia. Dal 1993, l’ultima domenica di Maggio, le cantine socie del Movimento Turismo del Vino aprono le loro porte al pubblico, favorendo un contatto diretto con gli appassionati di vino. Cantine Aperte è diventato nel tempo una filosofia, uno stile di viaggio e di scoperta dei territori del vino italiano, che vede, di anno in anno, sempre più turisti, curiosi ed enoappassionati avvicinarsi alle cantine, desiderosi di fare un’esperienza diversa dal comune. Oltre alla possibilità di assaggiare i vini e di acquistarli direttamente in azienda, è possibile entrare nelle cantine per scoprire i segreti della vinificazione e dell'affinamento. Protagonisti di Cantine Aperte sono giovani, comitive e coppie, che contribuiscono ad animare le innumerevoli iniziative di cultura gastronomica ed artistica che fioriscono attorno all’evento in tutto il Paese, su iniziativa degli stessi vignaioli. Cantine Aperte ha riscosso nel tempo un successo crescente, anche grazie ad una maggiore consapevolezza dei produttori, che hanno visto svilupparsi potenzialità di accoglienza inattese.


Amici a

4 Z a mpe

L'insufficienza renale cronica nel gatto L’insufficienza renale cronica è una delle malattie più comuni che colpiscono i gatti anziani. Tale patologia, nella maggior parte dei casi, è progressiva e con il tempo tende ad aggravarsi. La velocità nella progressione della malattia è variabile da individuo ad individuo. Un supporto e un trattamento adeguati possono migliorare la qualità e la durata di vita del gatto, riducendo la progressione della malattia. L’insufficienza renale cronica può colpire gatti di tutte le età, ma è più comune soprattutto nei gatti anziani e di media età, e diventa sensibilmente più comune con l’aumentare dell’età. Circa un gatto su cinque sopra i 15 anni di età ne è affetto. L’insufficienza renale cronica si verifica quando è presente un danno renale da molto tempo, irreversibile, che ne impedisce la normale capacità di filtrare e rimuovere i prodotti di scarto dal sangue. Nella maggior parte dei casi la causa esatta della malattia è sconosciuta. Tuttavia esistono delle cause riconosciute di insufficienza renale cronica quali: malattia del rene policistico (condizione ereditaria tipica di gatti Persiani ed Esotici), tumori renali – per esempio il linfoma, infezioni – infezioni batteriche, altre cause – es. danno ai reni dovuto a tossine, difetti legati allo sviluppo dell’organo alla nascita, infiammazione persistente come la glomerulonefrite. Nella maggior parte dei casi non si trova una causa specifica ed il trattamento consiste nel tenere sotto controllo la malattia. Quando invece è possibile diagnosticare una causa e quindi trattarla, ci sono buone probabilità di fermare la progressione della malattia. Molti sintomi sono vaghi e non specifici e compaiono quando le tossine si accumulano nel sangue, invece di essere escrete attraverso l’urina. I segni clinici più comuni sono perdita di appetito, di peso, disidratazione, letargia e depressione. Spesso si osserva aumento della sete con conseguente aumento della produzione di urina (dovuta all’inabilità di concentrare l’urina). Altri sintomi includono pelo arruffato, vomito, alito cattivo, ulcere in bocca e debolezza. La diagnosi di insufficienza renale cronica viene fatta attraverso esami del sangue e delle urine. Di solito si valutano due sostanze nel sangue - urea e creatinina – che rappresentano i prodotti normalmente escreti dal rene. Alcuni gatti all’inizio necessi-

tano di una fluidoterapia per via endovenosa per correggere la disidratazione, ma una volta stabilizzati, il trattamento ha lo scopo di supportare la funzionalità renale e minimizzare gli effetti dell’insufficienza. L’insufficienza renale cronica non è reversibile, e nella maggior parte dei casi, progredirà nel tempo, nonostante la terapia. Un trattamento ottimale prevede controlli ripetuti ad intervalli regolari (compresa una misurazione della pressione del sangue e esami delle urine), per identificare le possibili complicazioni che possono insorgere, come ad esempio anemia, livelli bassi di potassio, livelli elevati di fosforo, infezioni urinarie, ipertensione. Una volta che si è verificato un danno renale tale da determinare insufficienza renale cronica, le variazioni compensatorie che l’organismo mette in atto per mantenere la funzionalità renale nella norma sono destinate a fallire e la patologia progredisce con il tempo, e può portare all’eutanasia. In ogni caso, la progressione della patologia varia considerevolmente da un individuo ad un altro e un supporto e un trattamento adeguati possono migliorare la qualità di vita del gatto e rallentare notevolmente la progressione della malattia. A cura di Clinica Veterinaria Casteggio www.clinicaveterinariacasteggio.it

Michele ci presenta Pepy e la sua passione per la pesca Pepy è una cagnolina di 3 mesi, arriva da Verona ed è stata salvata da un canile tramite un annuncio su internet letto da Michele Ceniccola, 19enne di Voghera: è dolce, carina, affettuosa e molto intelligente, capisce tutto al volo, ci racconta mamma Grazia, e si è subito integrata in famiglia. Michele ha la passione per la pesca, fin da piccolo, tanto da essere soprannominato “Il piccolo Sampei della Pianura Padana”: in questi ultimi tempi, ha fatto il colpo grosso, ha preso uno storione da 23 kg, lungo 140 cm.

Inviateci le foto che realizzate con i vostri animali domestici. Le pubblicheremo nella nostra rubrica “Amici a 4 zampe” sul giornale, sul nostro sito feste patroni.it e nella nostra newsletter settimanale. Attendiamo foto curiose e divertenti corredate da due righe di descrizione a info@agenziacreativamente.it

Pag. 25

Comportamento dei cani in canile I cani chiusi in canile mettono in atto comportamenti ripetitivi e ossessivi che spesso sono associati alle malattie mentali. Lo rileva uno studio condotto dall'istituto di antrozoologia dell'università di Bristol su 30 pastori tedeschi della polizia inglese. I ricercatori hanno piazzato delle telecamere nel canile che ospita i cani poliziotto dopo i loro turni, scoprendo che 28 animali su 30 mostravano comportamenti ripetitivi. Tra questi, saltare sulle pareti o sul posto, con due o quattro zampe, girare in cerchio facendo perno sulle zampe posteriori, camminare lungo il perimetro del recinto, andare avanti e indietro seguendo una linea immaginaria. Stando allo studio questi comportamenti associabili a disturbi mentali non indicano necessariamente una compromissione del benessere dei cani. In diversi casi, infatti, gli animali non avevano un alto livello di cortisolo, un ormone dello stress. Per i ricercatori è quindi ipotizzabile che alcuni cani usino i gesti ripetitivi come un meccanismo di `coping´, un modo cioè per affrontare lo stress derivante dall'essere chiusi in canile. Ricordiamolo dunque quando decidiamo di adottare un cane: prima visitiamo un canile!

Come comunica Fido Fido comunica con tutto il corpo, come del resto facciamo noi esseri umani. La coda, come ben sappiamo, può esprimere gioia, curiosità, attenzione e, se mossa lentamente da un lato e dall’altro indica indecisione (per esempio, il cagnolone non capisce se ha davanti un amico o un nemico). Ma possiamo osservare anche altri aspetti del corpo del nostro amico peloso per capire cosa ci sta dicendo. -colpetti con il muso: se Fido dà dei colpetti con il muso sulle nostre gambe o sulle braccia ci sta chiedendo qualcosa (uscire, giocare, mangiare); ponete attenzione a soddisfare ogni sua richiesta: se ogni volta che vi dà un colpetto con il muso voi gli date da mangiare, non fate altro che rafforzare il suo comportamento e quindi Fido la volta successiva vi darà colpi più intensi fino a quando non otterrà quello che vuole (che poi, detto tra noi, in questo campo i cani sono dei veri maestri: la mia golden ha imparato a darmi dei colpettini mentre sto portando le posate alla bocca e mi fa cadere sempre il cibo…!); pancia all’aria: è sempre un segno di sottomissione; il nostro cane lo può fare con altri cani o anche con noi (per esempio si mette a pancia all’aria quando sa di aver fatto qualcosa di sbagliato e si aspetta un rimprovero); Fido potrebbe mettersi a pancia all’aria a quando viene accarezzato (e scodinzolare leggermente); zampa anteriore sollevata: è la classica posizione di “ferma” dei cani da caccia, ma che è comune a tutti i cani; indica sia massima concentrazione che, a volte, una qualche indecisione (dove vado? Di qua o di là?)


Beauty

Pag. 26

PRONTO FARMACIA

&Doc

A cura di Dott.ssa Paola Casarini - Farmacia Lugano Voghera

La pediculosi... un vero "grattacapo" La pediculosi è l'infestazione del nostro corpo da parte dei pidocchi. Esistono diverse tipologie di pidocchi e quindi di pediculosi, ma la più frequente è quella del capo, causata dal "pediculus humanus capitis". Al contrario di quello che si possa pensare, non esiste una correlazione stretta tra l'igiene personale, la pulizia degli ambienti e la diffusione dei parassiti: la trasmissione avviene per contatto diretto con persona infestate o con lo scambio di indumenti o oggetti, iper fortuna il pidocchio lontano dal corpo umano non vive a lungo. La pediculosi si manifesta con prurito che può essere immediato dopo il contagio o dopo uno stadio avanzato. Se si è stati avvisati per tempo dell'eventuale problema (per esempio nelle scuole), occorre attuare tempestivamente una prevenzione che consiste nell'uso di estratti vegetali che contrastano l'insediamento del pidocchio e il suo inevitabile processo di riproduzione con la deposizione

delle uova. In caso di infezione è possibile eradicarla con l'uso di sostanze naturali come gli oli essenziali (olio di neem) o con prodotti chimici a base di piretrine, permetrine, malathion...). Occorre intervenire anche sugli indumenti e gli oggetti che sono venuti a contatto con l'agente infestante lavando il tutto a temperature elevate. E' indispensabile comunicare, soprattutto nelle scuole o negli ambienti di lavoro, l'avvenuta infestazione senza provare vergogna per un problema che purtroppo oggi è ancora molto diffuso.

Maggio alle Terme di Salice Anche Sabato 17 Maggio prosegue la promozione del Sabato sera alle Terme di Salice: dalle 19 alle 23 ingresso senza limiti a piscina termale, zona vapori e stanza del sale a soli 19€. Ingresso senza limiti a piscina termale, zona vapori, stanza del sale e buffet a 29€. Ma ci sono anche tanti pacchetti benessere in promozione, legati all’utilizzo dell’Orchidea. L’'estratto di Orchidea ha proprietà cosmetiche idratanti, antiossidanti e rivitalizzanti molto importanti in cosmetica. E mentre venite a farvi coccolare alle Terme di Salice non potete non provare una delle novità della stagione, il GLOBAL SHAPING MASSAGE. Si tratta di un rituale che permette contemporaneamente di distendere, rassodare, rimodellare e scolpire il corpo in unico trattamento urto ad azione globale, che restituisce subito la silhouette desiderata. Il metodo exclusive Gerard’s, rivoluzionario ed innovativo, unisce sapientemente manovre di sblocco con manualità specifiche per favorire lo scarico linfatico, il drenaggio dei liquidi in eccesso e, di conseguenza, rimodellare il corpo. Oltre ad essere super-efficace contro qualsiasi tipo di cellulite e di adiposità localizzate, è un ottimo massaggio che, rimodella e tonifica le zone più critiche, donando un’immediata e completa sensazione di remise en forme. Altra novità, questa volta per la coppia, è la SPA SUITE. Per info 0383.99046 o www.termedisalice.it o profilo facebook.

Morsi di vipera: già numerosi i casi segnalati e fuori stagione Di solito se ne parla all’inizio della stagione estiva. E invece già a Febbraio il Centro Antiveleni - Centro Nazionale di Informazione Tossicologica si è trovato a gestire diversi casi di morsi di vipera e con l’arrivo della bella stagione (che dà inizio alle uscite fuori porta in montagna), è sicuramente utile partire informati su come affrontare eventuali pericoli legati ad incontri indesiderati con le specie di vipere più comuni nelle nostre colline e montagne. Se succede, e in qualche modo si è morsi, come ci si deve comportare, quali le precauzioni da conoscere e le avvertenze utili per non peggiorare la situazione? Il Centro Antiveleni dell’IRCCS Fondazione Maugeri di Pavia fornisce consulenza specialistica in caso di eventi di rilevanza tossicologica ed interviene quotidianamente nella gestione di piccole e grandi emergenze. Bisogna innanzi tutto evitare di essere morsi. E’ quindi necessario un invito alla prudenza: evitare di spostare massi, tronchi o peggio ancora mettere le mani in anfratti rocciosi, tra l’erba o nei cespugli. È sempre opportuno ‘avvertire’ della nostra presenza muovendo l’erba con un bastone prima di passare o di sedervisi. La vipera, infatti, morde quando colta di sorpresa. “Fortunatamente - affermano i tossicologi del Centro Antiveleni - non tutte le serpi che incontriamo sono velenose, ma in caso di morso di serpente, bisogna adottare i corretti comportamenti per non peggiorare la situazione. Occorre mantenere la calma e chiamare i soccorsi (118); se si esclu-

dono i rarissimi casi di reazione anafilattica al veleno di vipera, normalmente la progressione del quadro clinico è molto lenta e vi è tutto il tempo per attendere i soccorsi o raggiungere un ospedale. Prima dell’arrivo in ospedale è molto importante non posizionare lacci, non utilizzare strumenti per cercare di aspirare il veleno e soprattutto non incidere la zona nella speranza di farlo uscire. Qualora ci si debba muovere dal luogo dell’evento, l’arto colpito deve essere mobilizzato il meno possibile. Comunque, è sempre indicata la valutazione presso un servizio ospedaliero dove, anche grazie alla consulenza tossicologica di un Centro Antiveleni, verrà impostato il monitoraggio clinico adeguato e praticata la terapia antidotica specifica, se e quando indicato. La maggior parte degli avvelenamenti si risolve con un trattamento sintomatico: la somministrazione dell’antidoto, infatti, viene indicata solo nel 20% dei casi tra quelli seguiti dal Centro Antiveleni di Pavia. Si tratta di un farmaco che può essere somministrato solo in ospedale e da un medico.”

Ridere, ginnastica per il cervello Il senso dell'umorismo può aiutare a prevenire la perdita di memoria negli anziani e ridere aumenta le capacità di ricordare integrando l'attività di ogni area del cervello. Lo suggeriscono due ricerche presentate al meeting annuale della Experimental medicine di San Diego, California e condotte dai ricercatori della Loma Linda Univerisity, California. La prima è stata svolta su un campione di anziani diabetici e sani. Divisi in due gruppi, il primo ha guardato dei video umoristici di 20 minuti ed è stato anche quello con il maggiore calo di cortisolo, ormone coinvolto sia nell'aumento della glicemia che dello stress, ed ha anche mostrato un migliore rendimento nei test mnemonici. La seconda indagine ha controllato gli effetti di diverse tipologie di video, umoristici, spirituali o antistress, su 32 persone sottoposte ad elettroencefalogramma. Chi aveva visto i video divertenti mostrava i più alti livelli di onde gamma, frequenze che viaggiano in ogni parte del cervello attivando i maggiori livelli di integrazione fra le varie funzioni.

Clastmed raddoppia Viste le numerose richieste, il Centro Medico Ecografico di Piazza Cavour a Casteggio ha aperto altri studi medici in Piazza Dante, sempre a Casteggio. Tanti i servizi che vengono offerti per abbattere tempi e costi, a partire da ecografie a 50 euro ed il nuovo servizio mammografie a 60 euro (con mammografia digitale di ultimissima generazione). Ma sono a disposizione anche elettrocardiomiografia, ecocardiocolordoppler, elettrocardiogramma, holter pressorio e cardiaco, spirometria, test per Helicobacter Pylori, visita di idoneità allo sport agonistico, certificato di buona salute. Da Clastmed c’è una equipe multidisciplinare per i disturbi al comportamento alimentare (nutrizionista, psicologo, psichiatra) e, se avete più di 55 anni, potete anche misurare la vostra memoria sottoponendovi ad uno screening preventivo al costo di 50 euro. Ecco tutte le specialità mediche: diagnosi ecografica, chirurgia generale mininvasiva, angiologia, cardiologia, chirurgia endocrinologica, allergologia-pneumologia, chirurgia plastica ricostruttiva ed estetica, dermatologia, dietologia, endocrinologia, epatologia, fisiatria-cura osteoporosi, gastroenterologia, geriatria-vulnologia, ginecologia-ostetricia, pneumologia, medicina del lavoro, medicina interna, neurologia-psichiatria, oculistica, ortopedia-chirurgia ortopedica, otorinolaringoiatria, pediatria, podologia, proctologia, psichiatria-psicologia, reumatologia, senologia, terapia del dolore, tossicologia, urologia-andrologia, valutazione e riabilitazione neuropsicologica, psicologia età evolutiva, psicologia e sessuologia, psicologia generale. E non dimenticate che anche le famiglie meno abbienti possono rivolgersi a Clastmed, tramite “Associazione Visita Amica”, con visite specialistiche ed esami diagnostici gratuiti rivolte a chi non può permetterselo. Info e appuntamenti: 0383.804649 – 329.4454084 info@clastmed.com Piazza Cavour, 27 Casteggio NUOVA SEDE Piazza Dante 16, Casteggio


Beauty MANU STYLE

&Doc A cura di Manuela Taverna Blog manustyle.it

La festa della mamma “La Festa della Mamma è una ricorrenza civile diffusa in tutto il mondo, celebrata in onore della figura della maternità e dell'influenza sociale delle madri”. (wikipedia) In Italia cadeva regolarmente l'8 maggio, fin quando non si decise di fissarla alla seconda domenica di maggio, come negli Stati Uniti. Quest'anno sarà l'11 maggio. E' una festa molto antica, legata al culto delle divinità della fertilità degli antichi popoli politeisti, che veniva celebrato proprio nel periodo dell'anno in cui il passaggio della natura dal freddo e statico inverno al pieno dell'estate dei profumi e dei colori (e della prosperità nelle antiche civiltà contadine) era più evidente. Con l'andare del tempo questa festività dal tono religioso si è evoluta in una festa commerciale, talvolta anche in sagra. Negli Stati Uniti nel maggio 1870, Julia Ward Howe, attivista pacifista e abolizionista (della schiavitù), propose di fatto l'istituzione del Mother's Day (Giorno della madre), come momento di riflessione contro la guerra. Nello stesso anno negli Stati Uniti ci fu la proposta di Anna M. Jarvis. Anna era molto legata alla madre, un'insegnante della Andrews Methodist Church di Grafton,nel West Virginia. Dopo la morte della madre, Anna si impegnò inviando lettere a ministri e membri del congresso affinché venisse celebrata una festa nazionale dedicata a tutte le mamme. Questa festa doveva rappresentare un segno d'affetto di tutti nei confronti della propria madre mentre questa era ancora viva. Grazie alla sua tenacia e determinazione, la prima festa della mamma fu celebrata a Grafton e l'anno dopo a Filadelfia: era il 10 maggio 1908. Anna

Jarvis scelse come simbolo di questa festa il garofano, fiore preferito dalla madre: rosso per le mamme in vita, bianco per le mamme scomparse. Fu ufficializzata nel 1914 dal presidente Woodrow Wilson con la delibera del Congresso di festeggiarla la seconda domenica di maggio, come espressione pubblica di amore e gratitudine per le madri e speranza per la pace. La festa si è diffusa in molti Paesi del mondo, ma cambiano le date in cui è festeggiata. In Italia fu celebrata per la prima volta nel 1957 da don Otello Migliosi ad Assisi, nel piccolo borgo di Tordibetto di cui era parroco. Migliosi la celebrò la seconda domenica di Maggio. Dopo queste brevi curiosità... cosa fare? Ricordare la mamma! Con un pensiero, un saluto, un biglietto, una cartolina o una lettera. Qualsiasi cosa fatta con il cuore sarà ben gradita! Io, ad esempio, ho optato per un tris di saponette profumate!

Sarà un’Estate a tutto colore Hai messo via i maglioni, il parka e gli stivali da pioggia? Bene, adesso tira fuori dall'armadio tutti i capi saturi di colore che hai, e crea dei look per l'estate nuovi e pieni di vivacità. Prendiamo la decisione di bandire il nero, il grigio e il bianco e diamo il benvenuto invece al giallo al glicine, al verde e all'azzurro, per combinazioni a volte classiche e a volte più coraggiose. Scegli il look dell'estate per eccellenza, quello che osa con arancione e rosso mischiati insieme. Ardito? Allora quello dai colori pastello sarà forse più nelle tue corde, con una gonna a pieghe rosa cipria che si abbina al glicine e al verde menta. Neanche per gli accessori è consentito il nero: piuttosto ballerine gialle che gridano estate, e sandali come quelli baby con un po' di zeppa e plateau, che regalano centimetri in più e comfort.

STILE VINTAGE

Pag. 27 Maggio, Primavera del corpo In MAGGIO il nostro fisico deve ritrovare tonicità, lo splendore di un tempo. Ecco allora che da Nico Sun, in via Garibaldi a Voghera, centro estetico serio e professionale (che nulla ha a che vedere con i dilaganti centri benessere orientali), vengono proposti alcuni pacchetti promozionali che vanno sia dalle lampade abbronzanti (sicure e a norma di legge!) per iniziare a riprendere un po’ di colore, sia ad iniziative pensate per tutte le donne che amano essere e sentirsi belle: uno scrub viso e un massaggio viso, unito ad uno scrub corpo e una doccia solare viene offerto a 59 euro anziché ad 88. O ancora, volete avere mani fatate ed abbronzatura da creola? C’è la promozione smalto gel e lampada viso a soli 32 euro. Affidatevi anche alla cosmetica integrale di un marchio di qualità come Olos, che propone creme di delizia di riso, nettare di zucca, frutti di bosco, fitoessenza, thalasso, glyco program e biostaminiche. Senza dimenticare che da Nico Sun ci sono anche trattamenti corpo favolosi per l’effetto drenante, riducente e tonificante: 6 di questi trattamenti, con tanto di check-up e prodotti omaggio e una linea mantenimento, li potete trovare in offerta a 360 euro, ma potete scegliere anche fra 4 trattamenti a 240 euro o un singolo trattamento a 79 euro con in omaggio uno scrub. E non è tutto: con la linea Becos potete anche concorrere all’estrazione di un viaggio a Parigi! Becos vi propone per esempio Fill evolution, il trattamento completo antirughe non invasivo di Becos, a 70 euro a coppia. Fill evolution riempie visibilmente le rughe grazie ad acido ialuronico, penetra nel derma e a contatto con l’acqua si gonfia. Microsfere di collagene marino si depositano nel solco della ruga per un effetto rimpolpante. Infine continua la raccolta punti Iperclub: per ogni 10 euro spesi il cliente ha diritto ad un bollino, la promozione è valida fino al 2017. NICO SUN – Estetica Solarium Via Garibaldi 115 Voghera – tel. 0383.42920 Cercaci anche su Facebook

Sauna, le regole d’oro A cura di Luisa Dosseni

Ray – Ban, lo stile nel mondo Ray-Ban è un marchio di occhiali da sole e da vista progettati per gli aviatori dalla famosa ditta Bausch & Lomb, ed attualmente di proprietà della società Italiana di produzione montature Luxottica di Del Vecchio. Il classico modello a goccia nasce agli inizi degli anni 20 dalla richiesta del luogotenente Gen. John MacCready, appassionato di traversate in pallone areostatico: avendo avuto danni alla vista causati dall' assenza di protezione agli occhi, ordinò occhiali altamente protettivi, panoramici ed eleganti per gli aviatori. Dopo un anno di progettazione , il brevetto venne finalmente depositato nel 1937 e il prototipo fu chiamato inizialmente "Ray Ban anti-glare”, cioè che bandisce i raggi e anti abbaglio, un modello pensato per favorire gli aviatori in alta quota, infatti il design a goccia era stato creato per seguire l' incavo dell' occhio. Gli occhiali erano costituiti da una montatura leggerissima, circa 150 grammi, in lega placcata oro con lenti in vetro minerali. Durante la seconda guerra mondiale vennero adottati dalla United States Air Force come dotazione per i piloti, divenendo la Bausch &Lomb una fornitrice dell' esercito. Dopo arrivarorono i modelli con un ponte parasudore e stanghette che avvolgevano l' orecchio , e il modello con il cerchietto al centro delle due lenti usato come portasigaretta. Negli anni 50 i Ray Ban furono protagonisti a Hollywood, rendendo ancora più affascinanti i divi. Ora la moda estiva ci "impone" lenti colorate o a specchio e montature diverse dalla classica.

Gli esperti mondiali di sauna, riuniti recentemente a San Francisco al meeting 'Perfect Sweat Summit', hanno stilato alcuni punti chiave per saune doc. La prima regola dipende dal corretto riscaldamento. Secondo la International sauna association finlandese la vera sauna si fa con pietre o legno riscaldati con aria calda. Bocciati i raggi infrarossi. La Sauna Finlandese Society suggerisce temperature massime di 80-90 gradi. Un minimo di 65 gradi è importante, altrimenti si moltiplicheranno i batteri. La sauna è anche un rituale spirituale quindi, dicono gli esperti, niente cellulari. Nel rispetto degli altri si deve essere il più silenziosi possibile. Ancora: si deve restare nudi senza vergognarsi, e prendersi tutto il tempo per rilassarsi. Servono 2-3 ore per completare l'esperienza, con un ciclo di tre ripetizioni da caldo a freddo. Dopo una rapida doccia per sciacquare la giornata, spendere dai 12 ai 20 minuti in sauna, seguiti da un tuffo in una piscina fresca di 5 secondi. Dopo si può fare un idromassaggio e un bagno di vapore o semplicemente rilassarsi per circa 15 a 20 minuti. Il ciclo andrebbe ripetuto altre due volte, prima di tuffarsi in acqua fredda per ridurre dolori e infiammazioni.


C.R.I.

Pag. 28

News

Malattie imbarazzanti, iniziativa dei giovani della C.R.I.

Campo scuola emergenze

Sono arrivati anche i complimenti del Presidente della Croce Rossa Francesco Rocca ai Giovani della C.R.I. di Pavia per l'iniziativa "Malattie Imbarazzanti". Si tratta di una attività “work in progress” su youtube che ha preso spunto da una popolare trasmissione in onda in Gran Bretagna su Channel 4 e in Italia su Real Time, che ha lo scopo di aiutare le persone con vari disturbi medici ma che sono troppo imbarazzate per mostrarle al proprio medico di fiducia: in questo caso ogni Mercoledì, durante le serate universitarie pavesi, i ragazzi di Croce Rossa girano per i locali più frequentati dai ragazzi, in centro a Pavia, per sottoporre loro le domande più disparate su ciò che riguarda il sesso e le malattie sessualmente trasmissibili. Dopodichè procedono con la fase di montaggio, dando un tocco di originalità, ritmo e simpatia. I video vengono pubblicati la Domenica successiva su youtube a disposizione di tutti. “Questa è una delle prime attività significative del nostro gruppo, ma ne abbiamo in serbo altre - preannuncia Giuseppe Rosa, referente del progetto in coordinamento con il Delegato Provinciale alle Politiche

E’ terminata con risultati positivi la quattro giorni di corsi ed esercitazioni organizzata dal Comitato Provinciale di Croce Rossa a Cilavegna. Un campo scuola inter-provinciale voluto dalla Divisione Emergenze C.R.I. guidata da Gianluca Vicini, con il supporto del Comune di Cilavegna e della Pro Loco, che hanno messo a disposizione spazi e strutture. Oltre 100 i volontari che hanno preso parte al campo dal 1 al 4 Maggio, con il dispiegamento dell’intero modulo provinciale: “Alcuni provenivano da altre province lombarde, da sottolineare anche la partecipazione del 118, dei Vigili del Fuoco, della Polizia Locale e del Servizio Civico Comunale di Cilavegna - specifica Gianluca Vicini -. Siamo molto soddisfatti di questa risposta così ampia da parte di tutte le province della Lombardia e dei tanti enti coinvolti”. Numerosi i corsi attivati con successo: Guida sicura in fuoristrada, Operatore Emergenza, Coordinatore di I Livello, Censimento della Popolazione, Operatore di Telecomunicazioni, Haccp (Hazard Analysis and Critical Control Points, letteralmente “Analisi del Pericolo e Controllo dei Punti Critici”), Corso Maxi Emergenza, Corso Patenti Cat. 5 (ambulanze). “Cilavinnis 2014, così è stato soprannominato questo campo, rimane un evento che ha visto al centro la formazione e la preparazione alla risposta alle emergenze – afferma Alberto Piacentini, Presidente Provinciale C.R.I. in visita al campo - . Vorrei esprimere i miei complimenti all’organizzazione del Comitato Provinciale C.R.I., ma soprattutto ai partecipanti che ancora una volta si sono messi in discussione per migliorare la propria preparazione”.

Giovanili Giuseppe Marino –. D’altronde 1500 visualizzazioni solo nelle prime 48 ore sono un risultato che ci lascia ben sperare, poi i complimenti che sono arrivati anche dal nostro Presidente nazionale Rocca non possono che galvanizzare i Giovani C.R.I.”. Si possono visionare su youtube o cliccando qui: http://youtu.be/l6Ub5Q2Kv0E Se invece volete collaborare per la realizzazione di questi video la mail è cp.pavia.giovani@lombardia.cri.it

Grande festa a Riva del Tempo per Gigi “Celentano” E’ la “star” di Riva del Tempo, residenza assistenziale che sorge a Rivanazzano Terme: Gigi Venturini ha compiuto 64 anni e tutto il personale della struttura, diretta da Alessandro Rizzi, ha voluto festeggiarlo con un grande pomeriggio di musica. Grazie alla collaborazione dei Volontari di C.R.I. Voghera e degli animatori e musicisti di Associazione Porana Eventi, Gigi ha potuto sfoggiare il meglio del repertorio, basato anzitutto sulle canzoni del suo idolo, Adriano Celentano. “A volte questi ospiti delle case di riposo non possono trascorrere neanche le giornate di festa con i loro parenti, allora ci pensiamo noi a portare una ventata di allegria nei fine settimana con canti, balli, parodie e travestimenti”, ci spiegano i ragazzi della Croce Rossa che si dedicano al sociale. Gigi è ormai un punto di riferimento per tutti gli ospiti della struttura oltrepadana, insieme a Daniela Gorrini, che risiede in una vicina casa famiglia gestita sempre da Riva del Tempo, ovvero Villa Eleonora, dove si trovano alcune camere per chi è autosufficiente e ama trascorrere una vita più indipendente. Ecco che allora Gigi si è esibito insieme a Daniela al Festival di Primavera, ideato dagli animatori e musicisti che hanno curato la giornata: una sorta di Festival della Canzone Italiana, che ha spaziato dagli anni 40 ai giorni nostri. Spassosa la loro esibizione in “Siamo la coppia più bella del mondo”, ma anche in “Azzurro” e “Il ragazzo della via Gluck”. Una giuria, formata da tre ospiti di Riva del Tempo (Delfina, Maria e Mariella) ha decretato canzone vincitrice “Il Geghegè”, grande successo di Rita Pavone, sigla di Studio Uno nel 1966. Alla fine brindisi con torta per Gigi insieme a tutti gli amici che sono venuti a festeggiarlo, oltre al personale della struttura, con Anna, Paola, Viviana, Valeria.

Volontari da Voghera a S. Pietro per i due Papi Santi Anche la provincia di Pavia, sia con alcuni rappresentanti delle istituzioni che attraverso alcuni volontari partiti dalla Croce Rossa di Voghera e dalla Protezione Civile, era presente al grande evento in Piazza S. Pietro di Domenica 27 Aprile, la canonizzazione di due Papi, Giovanni Paolo II e Giovanni XXIII, alla presenza di Papa Francesco e del Pontefice Emerito Benedetto XVI. Ecco nella foto tre dei volontari di C.R.I. Voghera, Davide Montini, Francesca Aricò e Cristina Benzi: fanno parte del grande gruppo chiamato a “sorvegliare” sul milione di fedeli presenti, un evento mondiale seguito in diretta anche da tutti coloro che non possono essere presenti in quella piazza e nelle vie limitrofe grazie a Sky e a tutte le altre emittenti collegate.

Festival di Primavera a Varzi

Un pomeriggio di musica e animazione, con brani che hanno fatto la storia della canzone italiana: è quello che hanno proposto i ragazzi della “Casa degli Amici” presso il salone teatro della Fondazione San Germano di Varzi. Ad organizzare la festa è stato il personale della struttura, in collaborazione con i Giovani di C.R.I. Voghera e gli animatori ed educatori di Porana Eventi. Il Festival di Primavera in questa edizione ha visto sul podio Silvano, che ha eseguito “L’anno che verrà” di Lucio Dalla; al secondo posto Serafino (che ha festeggiato anche il compleanno), con il brano di Umberto Tozzi “Ti amo”; terzo classificato il duo formato da Roberto e Gigi con “Nel blu dipinto di blu” di Domenico Modugno. Applausi anche per i tre tenori Giampiero, Leandro e Silvano, che si sono esibiti in “Oh sole mio”.

Per il 730 e il CUD rivolgetevi al servizio gratuito del patronato EPACA-COLDIRETTI in Croce Rossa a Voghera ogni Giovedì dalle 14 alle 16. E’ aperto a tutti


C.R.I.

News

Pag. 29

C.R.I. Voghera in piazza

Ragazza marocchina partorisce in ambulanza

Un fine settimana dedicato alla festa della mamma: in Piazza Duomo a Voghera la Croce Rossa di Voghera ha allestito un banchetto sia Sabato 10 che Domenica 11 Maggio (abbinato a Campagna Amica di Coldiretti) con la vendita di vasi di margherite provenienti dalla Liguria: il ricavato andrà a favore delle attività garantite dai volontari del Comitato C.R.I. a favore della popolazione. Altro importante appuntamento di piazza: Sabato 17 Maggio, la Giornata contro l’ipertensione arteriosa, promossa in tutto il mondo dalla World Hypertension League: anche il Comitato Locale di Voghera della Croce Rossa Italiana aderisce all’iniziativa allestendo uno spazio proprio davanti alla sede della B.N.L. in via Emilia a partire dalle 10, con misurazione gratuita della pressione per tutti i cittadini. E poi si pensa alla preparazione dell’area C.R.I. presso la Fiera dell’Ascensione in programma dal 29 Maggio al 2 Giugno: “Saremo presenti nella solita area di via Kennedy con i giochi gonfiabili e il truccabimbi per la gioia dei tanti bambini, che verranno assistiti come sempre dai nostri Giovani – spiega il Presidente del Comitato Locale Ondina Torti – , poi garantiremo anche il servizio cucina a pranzo e cena. Le nostre infermiere provvederanno anche alla misurazione gratuita della pressione Venerdì 30, Sabato 31 Maggio e Domenica mattina 1 Giugno. Infine una anticipazione: Sabato 8 Giugno sarà una giornata speciale in Piazza Duomo, con il pranzo allestito dalla Croce Rossa sotto la tensostruttura dopo la Messa in Duomo delle 11 e dalle 15 il concerto della Banda intercomponente della Croce Rossa. Per info 0383.45501, www.crivoghera.it oppure sulla apposita pagina di facebook.

Ha partorito in ambulanza una ragazza di origine marocchina residente a Borgoratto Mormorolo, frazione Casa Bernocchi. Una emozione e una soddisfazione grande anche per i soccorritori, l’equipe dell’automedica del 118 e una ambulanza della Croce Rossa di Voghera. Tutto è partito da una telefonata, arrivata in mattinata alla Centrale Operativa del 118 di Pavia. Dall’altra parte del telefono una parente della ragazza 28enne che stava per partorire il secondo figlio: la gravidanza era ormai al termine, le contrazioni erano forti, non c’era tempo da perdere. E’ partita allora una equipe dell’automedica del 118 e una ambulanza della C.R.I. di Voghera. “Abbiamo fatto in tempo a caricare la ragazza e neppure a metà strada, lungo il ritorno all’ospedale di Voghera, la bimba aveva fretta di nascere, è iniziato il travaglio. Tutto è andato nel migliore dei modi – racconta Alessandro Meloni, uno dei soccorritori di Croce Rossa intervenuto -, è stato bellissimo partecipare a questo momento: la neonata è venuta alla luce senza complicazioni, assistita amorevolmente dal medico rianimatore, da un infermiere professionale, oltre che dal sottoscritto: abbiamo subito provveduto a pulire la piccola, a vedere muovere la sua boccuccia e siamo arrivati a destinazione”. Una volta in ospedale nel reparto di ostetricia, la bimba, a cui è stato dato il nome di Emma, è stata pesata, 3 kg. Grande la gioia, da parte della mamma, dei familiari e anche del personale intervenuto, per un servizio davvero speciale.

Migranti, prosegue il lavoro della Croce Rossa Continuano a sbarcare sulle coste italiane migranti: anche nella giornata di Pasqua sono arrivati 800 eritrei a bordo di una nave della Marina Militare. A Pozzallo, nel ragusano, sono al lavoro da giorni 92 fra volontari ed operatori della Croce Rossa, per fornire assistenza agli sbarchi, dare accoglienza, distribuire i beni di prima necessità, in collaborazione con le autorità locali. Questi migranti vengono poi suddivisi fra le varie regioni italiane: in Lombardia, a Castiglione delle Stiviere (MN) volontari e operatori della Croce Rossa sono sempre impegnati nelle attività di sostegno per 50 migranti nel campo appositamente allestito con tende pneumatiche presso la struttura CRI alla Ghisiola. L'Associazione provvede all'assistenza sanitaria, alla distribuzione di pasti, all'organizzazione di attività ludiche e di intrattenimento per gli ospiti. Mentre a Valle Lomellina 11 volontari della CRI stanno fornendo assistenza e accoglienza ad altri 12 migranti. “ Si tratta di ragazzi di età compresa fra i 22 e i 40 anni – ci spiega Gianluca Vicini, Delegato per la gestione dei migranti in carico alla Croce Rossa in provincia di Pavia -: provengono da Costa d’Avorio, Senegal, Mali, hanno assistenza sanitaria, supporto psicologico, possono contattare i loro cari e trascorrono le loro giornate in una clima di serena accoglienza. Come Croce Rossa forniamo loro pasti caldi, vestiario, ci occupiamo di tutte le trafile burocratiche presso gli uffici competenti, in accordo con la Prefettura di Pavia. Hanno un permesso temporaneo di soggiorno della durata di sei mesi nell’ambito del progetto Mare Nostrum voluto dal Ministero dell’Interno. Visto che parlano quasi esclusivamente il francese organizziamo loro anche dei corsi di italiano. Ma c’è da dire che anche loro si danno da fare durante la giornata: supportati dai nostri volontari puliscono le camere dove alloggiano, coltivano l’orto che si sono preparati dietro la struttura, contribuiscono attivamente impegnandosi anche nel lavoro. Resteranno qui saranno trovate strutture adeguate di accoglienza, sempre in accordo con la Prefettura ”.

Casteggio, corsi e varie attività

Un secolo di vita per la C.R.I. di Mortara

Mercoledì 2 Aprile sono partiti i corsi per aspiranti volontari presso la sede del Comitato Locale CRI di Casteggio mentre il 28 Marzo ed il 12 Aprile i volontari hanno organizzato due giornate per illustrare le manovre salvavita pediatriche rispettivamente presso gli asili nido di Casteggio e di Torricella Verzate. Intanto in via Roma durante le Domeniche precedenti la Pasqua è stato allestito un banchetto per la vendita di uova di cioccolato e colombe, con il ricavato a favore del Comitato, per sostenere tutte le attività anche a carattere socio-assistenziale che vedono in prima linea la Croce Rossa sul territorio. Domenica 20 Aprile, poi, durante la serata organizzata alla Certosa Cantù con il coro degli Amici della Montagna, è stata organizzata una estrazione dei premi della lotteria di Pasqua. Ora i Volontari invitano ad una mattinata, Domenica 18 Maggio, dalle 9 alle 13 presso la sede di Confcommercio in Corso Venezia 47 a Milano, per partecipare ad una lezione informativa di manovre salvavita pediatriche. Gli interessati possono scrivere a 5aprile@cri.it

Il Comitato Locale C.R.I. di Mortara continua nei festeggiamenti per i cento anni dalla sua fondazione avvenuta esattamente il 1 giugno 1914, appena prima dell’inizio della prima guerra mondiale. Un apposito logo del centenario è stato studiato dal Volontario di Croce Rossa Filippo Bergamini, poi ci sono diverse serate dedicate con l’intento di coinvolgere diverse fasce della popolazione: si va dallo spettacolo alla prevenzione e formazione, senza dimenticare momenti di gioco con una gita nei luoghi dove è nata l’idea di Croce rossa. Fra i prossimi appuntamenti segnaliamo: Sabato 10 Maggio la Settimana della C.R.I. con esposizione dei mezzi in piazza Dughera a Mortara per tutta la giornata; Domenica 11 Maggio partecipazione alla Sagra dell'Asparago di Cilavegna, con l’allestimento dello Stand C.R.I. Gruppo di Cilavegna e colonnina con mezzo di soccorso; Mercoledì 14 maggio alle ore 21 all'auditorium di Mortara spettacolo di cabaret in collaborazione con Rotary Distretto 2050, con i comici di Zelig STEFANO CHIODAROLI, LEONARDO MANERA, SERGIO SGRILLI e con la partecipazione di ALESSIA GERARDI della trasmissione "io canto" e del mago MARC-DOK e la sua valletta MARTINA. Ingresso ad offerta (prenotazioni posti presso la sede del Comitato Locale CRI di Mortara tel. 0384.295550 Sabato 17 Maggio incontro con i ragazzi delle scuole medie di Mortara nell'ambito del progetto salute e sicurezza; Sabato 31 Maggio Raccolta alimentare nell'ambito del progetto C.R.I. gruppo SELEX presso il supermercato "Superdì" a Robbio Lomellina.

Il clou dei festeggiamenti sarà Domenica 1 Giugno, giorno in cui cade esattamente l’anniversario della fondazione. La giornata si comporrà di diverse iniziative che si concluderanno con una serata all’Auditorium Città di Mortara previsto per le ore 21. Per celebrare il Centenario sarà organizzata una mostra sulla storia della C.R.I. con documenti, medaglie e altri cimeli storici raccolti in un libro sulla storia del Comitato Locale di Mortara che sarà dato alle stampe a Giugno. A questo scopo la C.R.I. di Mortara lancia l’appello alla popolazione affinché possa contribuire a trovare materiale inedito sui 100 anni di vita: tutti i mortaresi che intendono fornire materiale riguardante la Benemerita possono recapitare eventuali foto, documenti storici, testimonianze, direttamente presso la sede del Comitato in Viale Capettini 22 a Mortara, oppure attraverso una mail dedicata (centenario@crimortara.com) destinata per raccogliere il materiale e per fornire tutte le informazioni richieste.


Spazio

Pag. 30

Aperto

IN VIAGGIO SU DUE RUOTE xxxx

A cura di Diego Vallati

Bigino. Brevissimo manuale di sopravvivenza Una delle migliori escursioni in bicicletta, che si possono fare in questa stagione, è indubbiamente sulle colline dell'Oltrepo. D'accordo, ma come arrivarci ? Da vivi, ovviamente. Sì, perché arrivarci, da Pavia ad esempio, su strade molto trafficate può risultare abbastanza pericoloso. Tentiamo e prendiamo direzione sud verso Casteggio, in modo rilassato. Lo scopo è di evitare per quanto possibile la ex statale dei Giovi. Appena superato il Ponte Coperto possiamo prendere sulla sinistra la strada che percorre l'argine e che, alternando sterrato ed asfalto, ci porta nei pressi del ponte di Bressana. In alternativa possiamo attraversare S. Martino e proprio prima dell'immissione sulla ex statale girare a sinistra e qui, su strade interne, rientrare più avanti sulla strada trafficata, per uscirne poco dopo sulla sinistra in direzione frazione "Rotto" e quindi ancora a sinistra sulla strada che ci porta a Mezzana Corti. Dopo di che saliamo sull'argine che in breve ci accompagna nei pressi del ponte di Bressana.E' vero, abbiamo allungato il percorso, ma forse anche la vita. Adesso si tratta di superere indenni il ponte, che attualmente è vietato ai camion. A questo apparente vantaggio (per i ciclisti, ovviamente) si contrappone il fatto che il limite di velocità e il divieto di sorpasso, già abitualmente ignorati, ora sono solo un invito a fare il contrario. Se aggiungiamo che la carreggiata è resa ancor più stretta da un guard rail aggettante, è quasi giocoforza, per chi non è obbligato da una bici da corsa, approfittare degli stretti passaggi ai lati del ponte stesso. Una volta superato, per un paio di chilometri non si può evitare il traffico. Per un tratto sul lato sinistro vi sarebbe un accenno di argine, che con poco costo diventerebbe una ci-

clabile. Ma tant'è ! In qualche modo arriviamo a Bressana e prepariamoci ad un attraversamento difficoltoso, consolandoci al pensiero che sarà l'ultimo ostacolo. In paese su un lato della strada vi è un divieto di sosta, che "naturalmente" non viene rispettato e che costringe gli automobilisti in transito (sic!) a uno slalom continuo e soste alternate. Noi ciclisti dovremo prestare un'attenzione maggiore perché, oltre ad un fondo stradale decorato di tombini e buche, occorre essere comprensivi verso gli automobilisti che, vittime dei continui stop and go, ripartono di scatto, magari sgommando. D'altra parte devono pur dimostrare che, malgrado le umilianti fermate, restano sempre dei veri duri. Consoliamoci, dicevamo, la parte più dura è finita. Uscendo dal paese in direzione Pinarolo Po, subito dopo il passaggio al livello, giriamo a destra. Qui ci aspetta una piacevole tranquilla strada che attraversa la campagna e, dopo aver superato Robecco Pavese, ci porta fino ai piedi delle colline. Qui si apre un ventaglio (è la parola giusta) di possibilità, ma questo sarà il tema di prossime chiacchierate.

Ancora una volta, nonostante la crisi, i mercatini dell’Associazione S.O.S. Ospedale Bukavu hanno riscosso tanti consensi: “Anche alla Fondazione Maugeri di Pavia, in occasione della Pasqua, l’affluenza è stata notevole – spiega Elena Simoni, presidente della onlus -, per questo mi sento in dovere di ringraziare tutti, sia i nostri volontari che si sono alternati a questi mercatini che tutti i cittadini che si sono avvicinati ai nostri banchetti, anche per fare una piccola offerta. Abbiamo ricevuto anche richieste per realizzare bomboniere in occasione dei prossimi matrimoni, si possono visionare anche sul nostro sito”. Proprio con le bomboniere solidali ma anche con le adozioni a distanza e le altre iniziative adottate in questi anni dai volontari di S.O.S. Ospedale Bukavu è possibile aiutare ogni giorno i bimbi e le tante famiglie che trovano accoglienza presso il Centro nutrizionale voluto e costruito coni fondi raccolti dai volontari della onlus pavese, che hanno una grande guida in Don Alfredo Ferrari, il missionario originario di Oliva Gessi. Ora il prossimo appuntamento è con il raduno di tutti i soci della onlus per Domenica 15 Giugno dalle ore 17 presso la chiesa di Fortunago. Info, foto e video su www.bukavu.it

MISSIONE BANGLADESH xxxx

BENVENUTI IN FATTORIA xxxx

A cura di Silvia Rovelli

Premio per la responsabilità sociale d’impresa Fattoria delle ginestre, per il secondo anno consecutivo, ha ricevuto il Premio per la "Responsabilità Sociale d'impresa " nell'ambito di una iniziativa promossa dalle Camere di Commercio Lombarde. Tale riconoscimento si riferisce alle pratiche per il rispetto dell'ambiente e la realizzazione di progetti di sostenibilità ambientale, ma anche alle buone pratiche in ambito sociale, come la particolare cura degli utenti e delle famiglie e le iniziative sociali a vantaggio della comunità e dei territori. La qualifica di impresa socialmente responsabile è avvenuta sulla base di precisi criteri di valutazione e dopo una selezione che ha premiato solo dieci imprese pavesi. “Questo riconoscimento e la percezione che il nostro lavoro sia compreso e valorizzato – sottolinea Silvana Sperati, titolare di Fattoria delle Ginestre a Genestrello di Montebello della Battaglia - ci da un ulteriore stimolo ad andare avanti e a fare sempre meglio. Grazie a tutti voi che credete nel nostro lavoro”. In effetti in questa fattoria didattica, che opera sul territorio da 15 anni tenendo vivo anche il progetto Ecomuseo della Prima Collina, ci sono tutti gli elementi per giustificare il premio, nel segno dell’innovazione, visto che si mira alla creatività applicata con il metodo ufficiale di Bruno Munari. Info 347.9648374, www.lafattoriadelleginestre.com

MONDO xxxx SOLIDALE

Gli aiuti per Bukavu

A cura di Moreno Baggini

Iniziati i mondiali antirazzisti Continuano sino al 2 Giugno a Voghera i “Mondiali Antirazzisti”. Torneo di “Calcio Senza Barriere” dai risvolti estremamente significati. Gli organizzatori dell’Atletica Pavese di Voghera, la Lega Atletica dell’UISP (Unione Italiana Sport Per Tutti) di Pavia, il Comitato Soci COOP e Costruendo Libera Voghera, che si sono avvalsi della collaborazione della Consulta del Volontariato vogherese e l’Associazione Insieme, hanno proposto infatti una disfida all’insegna del Fair Play, rivolto ai cittadini italiani ed extracomunitari residenti sul territorio vogherese, con un occhio particolare all’area del disagio sociale. Così si sono formate otto squadre che si affronteranno in due diversi gironi. Uno che verrà disputato su piccoli campi di periferia: quelli dei padri Barnabiti, della parrocchia di Pombio e della Casa Circondariale di Voghera. L’altro che si terrà in carcere, in quanto si è voluto coinvolgere anche i detenuti della struttura di Via Prati nuovi. Ed alla finale del 2 Giugno accederanno le vincitrici di ciascun girone eliminatorio. Giovedì 1° Maggio, data significativa d’inizio del torneo, sul Campo dei Padri Barnabiti, si sono giocare le prime due partite del torneo. La Polizia Penitenziaria ha pareggiato, dopo essere stata in svantaggio di due reti, con la rappresentativa di Dimbalente, l’Associazione dei senegalesi di Voghera.

Il futuro della materna Pianzola di Pavia E’ una delle scuole materne che rappresentano un pezzo di storia della Pavia a misura di bimbo: la “Padre Pianzola”, in via S. Maria di Caravaggio (zona Policlinico), ha radici profonde come scuola paritaria cattolica (esiste infatti da 40 anni). “In un periodo in cui spesso le famiglie si trovano in difficoltà nel fare scelte adeguate per i propri figli – ci spiega la responsabile, Suor Rita Brasca -, la nostra scuola diventa un'ottima opportunità poiché si basa su solidi principi educativi e ripropone un clima famigliare di attenzione e cura verso il bambino, attraverso programmi didattici che mettono le caratteristiche individuali di ogni alunno al centro delle attività”. Altro particolare non di poco conto: la Pianzola applica rette contenute per andare incontro alle possibilità economiche delle famiglie”. Oggi la scuola materna è ospitata in un bell’edificio efficiente e confortevole, costantemente aggiornato secondo le esigenze di una scuola materna moderna e rispondente ai bisogni della contemporaneità. L’attenzione verso i bisogni del bambino e l’apertura alle esigenze delle famiglie sono le regole che stanno alla base del progetto educativo. “L’attenzione verso i bisogni del bambino e l’apertura alle esigenze delle famiglie rendono la nostra, come le altre scuole materne cattoliche pavesi, solidi punti di riferimento per la città”, conclude Suor Rita. Info: 0382 525719, e-mail@sc.pianzola@tiscali.it

Rana Plaza un anno dopo

La delocalizzazione nei Paesi in via di sviluppo della produzione da parte dei maggiori marchi di origine europea e americana, soprattutto nel settore tessile, con la conseguente chiusura di fabbriche e perdita di posti di lavoro, costituisce un dato di fatto che ormai ci riguarda da vicino. Paesi che un tempo a stento si studiavano a scuola, ci sono diventati familiari nel momento in cui leggiamo le etichette di qualsiasi indumento che compriamo nei negozi dei centri commerciali. Non si tratta solo di Cina e India, le potenze più grandi e più strutturate, ma anche di Vietnam, Cambogia e soprattutto di Bangladesh, dove è diventato di recente più conveniente produrre, perché minori sono i controlli e le regole da seguire. Di fronte a T-shirt, jeans e camicie vendute a pochi euro, quello che noi definiremmo una “vera occasione”, quanti si domandano come sia possibile effettivamente un prezzo così basso? La risposta va ricercata nei bassi salari e nelle condizioni precarie in cui i lavoratori locali sono costretti a produrre, nei turni infiniti e massacranti a cui devono sottostare in base alla domanda dei compratori e alla totale mancanza di conoscenza dei loro diritti fondamentali. La disperazione in cui sono da sempre vissuti li porta ad accettare ambienti di lavoro insalubri, senza aerazione e senza alcuna misura di sicurezza, e di essere sfruttati pur di poter dar da mangiare alla propria famiglia. A scapito della propria vita. Il 24 aprile si è commemorato un anno dal devastante crollo del Rana Plaza Centre a Dacca (Bangladesh), che rappresenta il più grave disastro nella storia delle industrie tessili, con 1.135 morti e varie centinaia di persone seriamente ferite, l’ultimo di una lunga serie in cui non si può non ricordare l’incendio di Tazreen Fashions. E’ stata un’occasione in più per riprendere la discussione tra attivisti dei sindacati locali e di organizzazioni internazionali, da un lato, che ritengono che la risposta da parte dei marchi produttori con la creazione di un fondo di compensazione per le vittime sia stata nettamente insufficiente, e i grandi marchi dall’altro. E allo stesso tempo un’opportunità per ricordare anche l’impegno e l’unità di una nazione di fronte a quanto accaduto. Per chi volesse rimanere aggiornato sugli sviluppi della situazione si rimanda al sito italiano della Clean Cloths Campaign (www.abitipuliti.org)


22 – 25 MAGGIO 2014 PELLEGRINAGGIO A LOURDES 320 euro viaggio di andata notturno, pensione completa e sosta a Nîmes 25 MAGGIO 2014 I GIARDINI DI VILLA HANBURY E MONTECARLO 70 euro visita panoramica con il trenino “Azur Express” 30 MAGGIO – 2 GIUGNO 2014 NAPOLI, LA COSTIERA AMALFITANA E CAPRI 580 euro PENSIONE COMPLETA e visita alla Reggia di Caserta 1 GIUGNO 2014 PADOVA – IL SANTO E LA SUA CITTA’ 45 euro 2 GIUGNO 2014 L’ABBAZIA DI HAUTECOMBE E AIX LES BAINS 60 euro

8 GIUGNO 2014 MONEGLIA E SESTRI LEVANTE 70 euro con pranzo di pesce! 15 GIUGNO 2014 DA ARONA A LOCARNO IN BATTELLO 85 euro navigazione e pranzo a bordo 22 GIUGNO 2014 SAINT PAUL DE VENCE 50 euro 29 GIUGNO 2014 BORMIO E SANTA CATERINA VAL FURVA 60 euro con pranzo in ristorante!

VI ASPETTIAMO IN AGENZIA CON IL NUOVO CATALOGO

Dettagli e programmi: www.maxerre.com



nr. 062/2014