Page 1

Poste Italiane s.p.a. - Spedizione in Abbonamento Postale - 70% - DCB Pavia

Distribuzione gratuita

www.festepatroni.it

Il primo free-press del tempo libero: 50.000 copie in provincia di Pavia e dintorni (Mi, Lo, Pc, Al, Ge)

Primo Piano Torna il Borghi&Valli di Primavera Imprese pavesi pagg.

4-5

ComuniChiamo Istituzioni, Cultura&Territorio, Lavoro&Società, Spazio Lettori

pagg. 6-11

Appuntamenti nel Pavese Alfabeti differenti a Pavia

pagg. 12-13

Appuntamenti in Oltrepò Tre mostre a Voghera

pagg. 14-15

Appuntamenti in Lomellina Riaprono le garzaie

pagg. 16-17

Appuntamenti Fuori Porta Il salone del mobile a Milano

pag. 18

Borghi più Belli Borghi lombardi per EXPO 2015

pag. 19

Osservatorio Torrevilla Pienone in cantina per Vien Danzando Primavera

pag. 20

Mondo Coldiretti Successo al Vinitaly Nuovo presidente Wilma Pirola

pag. 21

Naturalmente ed Enogastronomia Lavori nell’orto e giardino, Ricette del mese, Consigli della casalinga, Cultura popolare

pagg. 22-23

Amici a 4 zampe Notizie sugli animali domestici

pag. 25

Beauty&Doc Rubriche Salute, Benessere e Lifestyle

pagg. 26-27

C.R.I. News Bilancio della raccolta alimentare C.R.I. in bici lungo la Greenway

pagg. 28-29

Foto Antonio Di Tomaso: la Torre Malaspina di Varzi in fiore

Sguardo sulla Primavera Risveglio di suoni, colori, profumi e sapori. C’è anche la Pasqua, con feste fra sacro e profano. E poi le grandi fiere come Vinitaly e le imprese che resistono alla crisi

Spazio Aperto In viaggio su due ruote, Benvenuti in Fattoria, Mondo Solidale

pag. 30

In gita con Maxerre e F&P Viaggi di Pasqua sul delta del Po, in Provenza e sul lago di Garda pag. 31


Pag. 3 Iscritto al n. 172 del Registro Periodici del Tribunale di Voghera in data 06.10.2006 Anno 08, n. 61

www.festepatroni.it Promozione culturale e turistica in provincia di Pavia e dintorni, con tante rubriche dedicate a tutta la famiglia: sagre, fiere, personaggi, tradizioni, itinerari, enogastronomia, prodotti tipici, arte, natura, benessere, associazionismo, volontariato, viaggi, punti di vista.

EDITORIALE: Un dolce giornale per augurarvi buona Pasqua

I

lettori e i collaboratori di Agenzia CreativaMente e del free press Feste&Patroni sono davvero speciali: Lina Polonio, casalinga “tuttofare” di Oriolo, frazione di Voghera, ci ha fatto una grande sorpresa preparandoci una deliziosa torta che per l’occasione abbiamo ribattezzato proprio con il nome del nostro giornale. Da abbinare allo spumante Torrevilla vi assicuriamo che è eccezionale. Per questo, in vista delle festività pasquali, abbiamo voluto festeggiare questa “new entry” con tutto il nostro staff, così cogliamo anche l’occasione sia per porgervi i nostri auguri che per presentarvi chi lavora dietro le quinte, ma con tanta passione, per valorizzare il turismo, la cultura, l’enogastronomia del nostro territorio, che comprende il pavese ma anche il cosiddetto fuoriporta, come il piacentino, lodigiano, milanese, alessandrino, genovese. Chi collabora dietro le quinte di una agenzia di comunicazione vincente è un team affiatato, motivato, competente in ogni singolo settore, pronto a venire incontro alle esigenze della clientela, sia per confezionare Feste&Patroni ed Itinerari che per le altre nostre testate, come C.R.I. News, Beauty&Doc, ComuniChiamo, Festival Borghi&Valli. Senza dimenticare l’organizzazione di eventi e tutta la parte grafica ed editoriale, da sempre punto di forza di Agenzia CreativaMente. Insieme al nostro direttore Diego Bianchi ecco allora i responsabili di ciascun settore: Riccardo Vicini (grafico e webmaster), Lucia Guidari (marketing-commerciale con Marta Zella), Luisa Dosseni (eventi e sfilate vintage), Stefania Falciano (immagine

www.festepatroni.it Vuoi essere sempre informato sugli appuntamenti in provincia di Pavia e zone limitrofe? Clicca su www.festepatroni.it oppure inquadra il QR code qui di fianco con il tuo smartphone: potrai leggere in ogni momento tutte le novità sugli eventi e sulle nostre rubriche

EDITORE: Agenzia CreativaMente DIRETTORE RESPONSABILE: Diego Bianchi DIREZIONE, REDAZIONE, GRAFICA, MARKETING E UFFICIO COMMERCIALE via Roma 76, Lungavilla (PV); Direzione e redazione: 338.7339962 Marketing e commerciale: tel. 389.2566296 - fax 0383.76936 www.festepatroni.it; www.agenziacreativamente.it info@agenziacreativamente.it direzione@festepatroni.it - redazione@festepatroni.it grafica@festepatroni.it - marketing@festepatroni.it commerciale@festepatroni.it HANNO COLLABORATO A QUESTO NUMERO Luisa Dosseni, Anna Grazioli, Lucia Guidari, Riccardo Vicini STAMPA: San Biagio Stampa spa - Genova © 2012 Agenzia CreativaMente - Tutti i diritti sono riservati. È vietata la riproduzione, anche parziale, di testi e foto. Tiratura: 50.000 copie

ECCO COME LAVORIAMO Tutto quello che viene pubblicato su Feste&Patroni e sulla nostra newsletter settimanale via mail è frutto di una scelta giornalistica della redazione. Viene data precedenza agli spazi a pagamento, per gli altri si valuta in base allo spazio a disposizione o all'importanza dell'evento. ll materiale (foto e notizie) deve essere inviato con almeno 15 giorni di anticipo alle mail di riferimento: anche la pubblicazione delle segnalazioni avviene a totale discrezione della redazione. Se avete notato qualche errore segnalatecelo, così pure se intendete darci suggerimenti e collaborare con il nostro giornale dalle province di riferimento: Pavia, Milano, Lodi, Piacenza, Alessandria, Genova. Decliniamo ogni responsabilità sul reale svolgimento o spostamento di data e orari delle manifestazioni citate. Si consiglia pertanto di contattare gli organizzatori per le conferme del caso.

AVVISO AGLI INSERZIONISTI Gli inserzionisti commerciali vengono recensiti direttamente dai nostri lettori (ma anche dalla nostra redazione) in perfetto anonimato dopo averli "testati" ed aver inviato alla nostra mail una sorta di "certificazione di qualità": questo ci permette di fare una accurata selezione di base e di tenere alla larga tanti "furbi", specie in certi settori, dando spazio a chi lavora seriamente al servizio del territorio e della sua gente.

di Diego Bianchi

con Roberto Spalla), Fabrizia Bertolino (distribuzione e contatti con gruppi), Anna Grazioli (foto-video con Matteo Maiocchi). Lina Polonio cura sul nostro giornale una rubrica molto seguita, “I consigli della casalinga”. Chi meglio di lei, dunque, può consigliarvi la torta “Feste&Patroni” fatta in casa? Sfogliate il giornale e scoprirete ingredienti e preparazione. Nel frattempo in questo numero vi portiamo a visitare grandi fiere come il Vinitaly a Verona, ma anche a scoprire le prime manifestazioni primaverili all’aria aperta, che tornano a movimentare i nostri paesi, accompagnati da belle giornate di sole.


Pag. 4

PrimoPiano

Eventi

Torna “Sulle note di Feste&Patroni - Borghi&Valli di Primavera” La bella stagione porta a tutti gli appassionati di musica la rassegna di concerti “Sulle note di Feste&Patroni Borghi&Valli di Primavera ”, realizzata da Agenzia CreativaMente con il free press Feste&Patroni, in collaborazione con Gli Amici della Musica di Casteggio. Si tratta di una appendice del Festival Borghi&Valli, che tornerà per la ventunesima edizione a Giugno, per accompagnare tutti gli appassionati di concerti ed eventi di musica varia sino alle porte dell’Autunno. Si rinnova dunque l’appuntamento con una serie di serate che festeggiano la Primavera, il periodo pasquale e i primi momenti da vivere all’aria aperta. Una chicca musicale è stata la scelta per l’apertura di Sabato 5 Aprile presso la Chiesa di Santa Maria del Carmine a Pavia con un capolavoro del maestro Franco Vittadini, ricordato tra i grandi musicisti del secolo scorso: l’opera “Agonia del Redentore. Commento alle Sette Parole di N.S. Gesù Cristo in Croce” ha riscosso grande successo in questa versione per coro a quattro voci miste, ripercorrendo le tappe dell’accusa, della condanna, della passione e, infine, della morte in croce di Cristo. Il progetto è stato ideato e coordinato da U.S.C.I. (Unione Società Corali Italiane) delegazione di Pavia in collaborazione con U.S.C.I. Lombardia e F.I.R.M.A. (Federazione Italiana Ricerca di Musica e Arte, delegazione di Pavia). Vi hanno aderito tre corali: il Ticinum Gospel Choir di Pavia, il gruppo vocale Ottomisti di Pavia e la società corale I Maestri Cantori di Vigevano. La rassegna, Venerdì 11 Aprile alle ore 21, presso la Chiesa di S. Rocco a Voghera, propone un interessante duo musicale, formato da Federico Lisandria alla chitarra e Antonio Paggiolu alla voce: formatisi presso il gruppo di Chitarrorchestra, Lisandria a Paggiolu proporranno al pubblico una serie di arie sacre di grandi autori classici. Ingresso libero. Si prosegue Domenica 13 Aprile alle 16 con un concerto d’organo eseguito dal maestro pavese Maurizio Ricci nella Chiesa di Sommo in occasione del 170esimo anno dalla costruzione dell’organo “Eugenio Maroni Biroldi”. Lo strumento è stato interamente restaurato nel 2011 dalla Premiata Pontificia Fabbrica d’organi Inzoli Pacifico e figli di Crema, la quale l’ha riportato all’antico splendore. In programma musiche di Arrigo, Quirici, Oldrini, Scarlatti, Telemann, Bach e Vivaldi. Ingresso libero. Si entra nel vivo della Settimana Santa Martedì 15 Aprile alle ore 21 con “Le sette ultime parole del nostro Redentore sulla Croce”, di Franz Joseph Haydn: è una delle grandi pagine di musica sacra eseguita di solito nella Settimana Santa. In questo caso verrà presentata nella versione per quartetto d'archi all'interno della basilica di San Michele Maggiore, a Pavia. La serata, organizzata dal Settore Cultura, Turismo e marketing territoriale del Comune di Pavia, avrà come protagonisti i solisti dell'ensemble pavese Il Demetrio, con Giambattista Pianezzola e Claudia Monti (violini), Maurizio Schiavo (viola) e Daniele Bogni (violoncello). Con la partecipazione dell'attore Beppe Soggetti, voce recitante. Ingresso libero. Ma proseguono anche le attività nei teatri, come nel caso del Carbonetti di Broni, dove Mercoledì 16 Aprile (ingresso a pagamento) si esibiranno Ennio Poggi e Laura Beltrametti, in arte il Duo Bechstein, nonché il direttore ed il consulente artistico del Borghi&Valli: “E’ un periodo particolarmente felice per il nostro lavoro, stiamo infatti esibendoci in tanti teatri e auditorium d’Italia, viste le numerose richieste per i concerti per due pianoforti che proponiamo da anni – ci spiega il Duo -. Proprio la sera prima del concerto di Broni, dunque il 15 Aprile, saremo in uno dei teatri più prestigiosi d’Italia, il Verdi di Firenze, per un evento a favore dell'Associazione Bambini Cardiopatici nel Mondo, con la quale collaboriamo da svariati anni. Per l’occasione sarà presente anche l’attore Enzo Decaro. In ogni concerto proporremo musiche che ama il pubblico, di autori come Liszt, Chopin, Gerswhin, Ravel”. Assistere ad un concerto del Duo Bechstein significa essere richiamati da una molteplicità di timbri e dinamiche che difficilmente si ascoltano da altre parti: Ennio Poggi e Laura Bel-

trametti sono due pianisti eclettici, affiatati, alla continua ricerca di suoni e sfaccettature musicali. Lui è docente di pianoforte principale al Conservatorio Verdi di Milano, lei è titolare di Cattedra al Conservatorio di Bari. Il duo è nato nel 1991 nell’ambito delle celebrazioni mozartiane con l’esecuzione in diverse città italiane del concerto per due pianoforti e orchestra K. 365. Subito ha saputo mettere in luce le notevoli capacità di intesa e di comunicativa riscontrate dal pubblico e dalla critica; svolge una vasta attività concertistica anche con orchestra nell’ambito di festival internazionali e di prestigiose società di concerti in Italia e all’estero (Francia, Spagna, Ungheria, Russia…). Ha al proprio attivo la registrazione CD della composizione di E. Poggi “Iride” che ha presentato anche in Medio Oriente. Nella rassegna “Sulle Note di Feste&Patroni – Primavera di Borghi&Valli” trova spazio anche un concerto proposto da Chitarrorchestra Città di Voghera, diretta dal maestro Gianfranco Boffelli. Giovedì 24 Aprile alle 21 presso la Chiesa del Carmine c’è “Chitarra di notte”. Ingresso libero. Chitarrorchestra si appresta a festeggiare i suoi primi 35 anni: nel corso del tempo ha sviluppato un’intensa attività didattica (gestione di una scuola di musica che organizza corsi di chitarra, basso, mandolino, pianoforte, tastiere e strumenti a fiato), concertistica (presenza costante in ambito locale e partecipazione a numerose manifestazioni a livello nazionale) e culturale (organizzazione di concerti di chitarristi di fama internazionale e del Festival Chitarristico Città di Voghera e scambio di esperienze con altre realtà musicali). Il gruppo ha realizzato anche tre lavori discografici. Sabato 10 Maggio alle 21 al Teatro Arlecchino di Voghera arriva “Il Mulino in…cantato”, il concorso ideato e diretto dal maestro Gianfranco Boffelli, giunto alla 12esima edizione, dedicato al mondo musicale e canoro dei giovanissimi con canzoni inedite. Du-

rante la serata è prevista l’esibizione dei concorrenti, valutati da una giuria qualificata, che alla fine proclamerà il vincitore. Ingresso libero. Chiude Sabato 17 Maggio alle 21 l’undicesima rassegna di cori organizzata dall’Associazione Polifonica San Colombano presso la Chiesa Parrocchiale di Santa Giuletta. Si tratta del tradizionale appuntamento che è diventato nel corso degli anni un momento di riferimento per i cori del territorio pavese e della regione. Ingresso libero. Per ulteriori informazioni sulla rassegna scrivere a info@agenziacreativamente.it oppure chiamare al 389.2566296.

Le date ed i concerti in breve Venerdì 05.04.2014 - ore 21:00 PAVIA, Chiesa del Carmine L’AGONIA DEL REDENTORE Opera di Franco Vittadini, versione per coro a quattro voci miste Con il Ticinum Gospel Choir di Pavia, il gruppo vocale Ottomisti di Pavia e la società corale I Maestri Cantori di Vigevano Venerdì 11.04.2014 - ore 21:00 VOGHERA, Chiesa di San Rocco INCONTRO - MUSICA DELL'ANIMA Concerto del duo Federico Lisandria (chitarra) e Antonio Paggiolu (canto) Domenica 13.04.2014 - ore 16:00 SOMMO, Chiesa Parrocchiale UN ORGANO, UNA STORIA Concerto del maestro Maurizio Ricci per i 170 anni dell’organo Eugenio Maroni Biroldi Martedì 15.04.2014 - ore 21:00 PAVIA, Basilica di San Michele Maggiore LE SETTE ULTIME PAROLE DEL NOSTRO REDENTORE SULLA CROCE Con I Solisti del Demetrio, musiche di Franz Joseph Haydn, versione per quartetto d’archi

Mercoledì 16.04.2014 - ore 21:00 BRONI, Teatro Carbonetti CONCERTO PER DUE PIANOFORTI Con Ennio Poggi e Laura Beltrametti Giovedì 24.04.2014 - ore 21:00 VOGHERA, Chiesa del Carmine CHITARRA DI NOTTE Concerto della Chitarrorchestra 'Città di Voghera' Sabato 10.05.2014 - ore 21:00 VOGHERA, Teatro Arlecchino IL MULINO IN...CANTATO 12a Edizione Concorso ideato e diretto dal M° Gianfranco Boffelli, dedicato al mondo musicale e canoro dei giovanissimi con canzoni inedite. Esibizione dei concorrenti e premiazione del vincitore Sabato 17.05.2014 - ore 21:00 SANTA GIULETTA, Chiesa Parrocchiale RASSEGNA DI CORI “SAN COLOMBANO” 11a Edizione Concerto di cori organizzato dall’Associazione Polifonica San Colombano


PrimoPiano

Imprese

Alfonso Cortazzo: quell’intuizione in più per le auto Ha solo 38 anni ma una grande esperienza alle spalle. D’altronde Alfonso Cortazzo, titolare della omonima carrozzeria situata a Voghera in via Carlo Donat Cattin, la nuova zona industriale a Medassino, mangia pane e auto fin da piccolo. Una passione che gli ha trasmesso Gildo Galati, un personaggio che in città ha lasciato un grande ricordo. “A lui devo molto, mi ha insegnato praticamente ogni segreto di questo mestiere, per me è stato come un padre – confessa Alfonso -. Dal 1991 lavoro in questo settore, ci ho creduto e ci credo ancora molto, nonostante la crisi. Prova ne è il fatto che dal Giugno scorso ho costruito quello che era il mio sogno, una nuova grande carrozzeria che potesse contenere anche un servizio assistenza per tutti gli automobilisti a 360 gradi e per chi guida veicoli industriali”. Andiamo a trovare Alfonso proprio nel nuovo capannone che è ben visibile anche dalla tangenziale vogherese e che rappresenta un fiore all’occhiello per il settore (basta dare una occhiata al suo sito www.carrozzeriacortazzo.com per rendersene conto). Fin dal grande cortile, dal giardino e dalla facciata capiamo che qui nulla è lasciato al caso, tutto è stato progettato in modo molto originale ed elegante. Su una piattaforma di 3000 metri quadrati, 1000 sono occupati da questo megafabbricato in cui puoi trovare davvero di tutto: chi viene per il classico servizio dal meccanico e dall’elettrauto, chi per riparazioni certificate, per fare il tagliando o la revisione dell’auto, chi il cambio gomme, chi chiede il lavaggio degli interni (con tanto di igienizzazione alle condutture dell’aria condizionata), chi porta a riparare e a coccolare con trattamenti d’avanguardia la propria auto d’epoca, chi ha un’auto incidentata (e in attesa di riparazione può usufruire di un’auto di cortesia). Lavora con tutti, anche con chi ha veicoli commerciali, camion e cisterne. Proseguendo per il capannone troviamo anche un’area dedicata alla verniciatura e alla lucidatura. Oggi Alfonso Cortazzo è in

grado di dare lavoro a cinque persone e di trasmettere questa passione anche ai giovani: “Abbiamo dato una opportunità ai ragazzi che vogliono fare gli stage qui da noi e che studiano presso l’Ipsia Calvi di Voghera. Questa è una cosa di cui vado molto orgoglioso. Non è solo importante esercitare questo lavoro, ma saperlo anche trasmettere alle nuove generazioni, proprio come Gildo Galati ha fatto con me, quando sono partito da zero e pian piano mi sono costruito questo mestiere. Mi sono messo in proprio nel 2004, poi nel 2010 ho avuto l’intuizione di sviluppare l’attività offrendo servizi aggiuntivi alla clientela, ampliando anzitutto la carrozzeria, che era divenuta insufficiente per le nostre necessità”. Il risultato è che ora ci troviamo in un beauty center dell’auto, dove trovare veramente tutto l’occorrente per le quattro ruote.

Anche un’azienda vogherese al Salone dell’Orologio di Basilea

Baselworld è il salone mondiale dell' orologeria e rappresenta un appuntamento al quale l’azienda vogherese Sordi Spa partecipa da circa 30 anni. Una Fiera, quella che ha appena chiuso i battenti a Basilea, in Svizzera, capace di attirare 150.000 partecipanti compresi acquirenti, giornalisti, rappresentanti delle ditte espositrici e visitatori da ogni continente, confermando il proprio status di più importante mercato ed evento di riferimento dell' industria mondiale dell' orologeria e gioielleria. Anche quest’anno sono stati 3500 i giornalisti accreditati da tutto il mondo, 1400 gli espositori provenienti anche da Voghera, proprio grazie a Sordi Spa, azienda guidata dai fratelli Sordi, Ermanno (Presidente) e Claudio (Amministratore Delegato), successori del padre Luigi, fondatore della ditta e fra i primi operatori del settore in Italia oltre 60 anni fa, quando tutta l' industria del settore era esclusivamente svizzera. “Abbiamo puntato tutto sui brand Momo Design e Mondia dichiarano i fratelli Sordi-. Per noi la partecipazione a Baselworld è fondamentale, la piattaforma ideale per presentare nuovi modelli e innovazioni. Lo stand, di straordinaria eleganza, è stato allestito per introdurre i visitatori in un mondo raffinato preciso e perfezionista nel mondo degli orologi”. La ricaduta economica a Baselword è impressionante: le esportazioni dell’industria orologiera svizzera hanno toccato all’incirca 21,8 miliardi di franchi svizzeri lo scorso anno. E non è solo il settore dell’orologeria e della gioielleria a beneficiarne, bensì tutta la Svizzera, se si considera che Baselworld genera direttamente e indirettamente circa 2,4 miliardi di franchi svizzeri l’anno e crea conseguentemente circa 13.000 posti di lavoro.

Pag. 5

Cencerate da vivere

Una piccola realtà vicino al Brallo, che resiste nonostante la crisi economica è quella di Cencerate, con il Sig. Giampiero Rossi con la famiglia, che resiste nella sua attività di ristoratore e di organizzatore di feste, privilegiando soprattutto le tradizioni locali, come le musiche del Pifferi della tradizione dell’Alto Oltrepo, per chi ama vivere il territorio, le sue prelibatezze culinarie e musicali. Terre aspre, dure, quelle dell’Alta Valle Staffora, con poche nascite, poche persone che investono nell’imprenditoria e che resistono ad una vita in parte isolata, visti i lunghi inverni freddi e innevati. Dall’altro lato, comunque, c’è da considerare che queste terre offrono cibo buono e genuino, come i salumi o gli gnocchi prodotti con le famose patate di Cencerate: sono ottime per essere trasformate in gnocchi in quanto non innaffiate, coltivate in terreni ghiaiosi dove l'acqua non ristagna e trasmette l' umidità necessaria alla crescita della patate, che non hanno grandi dimensioni e mantengono intatte le proprietà nutritive. Giampiero Rossi crede fortemente in una rinascita della zona, in una vallata davvero suggestiva.


Pag. 6

ComuniChiamo

UNA PROVINCIA DA VIVERE

Istituzioni A cura di Emanuela Marchiafava

VISTI DA ROMA

IAT Vigevano, firmata convenzione tra Comune e Provincia

80mila euro per salvare la Certosa

Provincia di Pavia, Comune di Vigevano e Camera di Commercio hanno firmato la convenzione per l’Ufficio di Informazione a Accoglienza Turistica (IAT) della città di Vigevano alla presenza dell’Assessore al Turismo Emanuela Marchiafava, del Sindaco di Vigevano Andrea Sala e del Presidente CCIAA Giacomo De Ghislanzoni. “ A Vigevano lo IAT è una realtà già presente e conosciuta grazie alla Provincia di Pavia che aveva sottoscritto una convenzione con la Pro Loco di Vigevano da diversi anni. Ora finalmente grazie all’intesa raggiunta con Comune di Vigevano e Camera di Commercio, con questa nuova convenzione la struttura sarà rafforzata e potrà essere di supporto soprattutto in particolari occasioni legate a iniziative dedicate alla città di Vigevano straordinarie ed eventi speciali con particolare attenzione a EXPO 2015 e ai flussi turistici che genererà”, dice Emanuela Marchiafava, Assessore al Turismo Provincia di Pavia. “La convenzione tra i tre enti – prosegue Marchiafava – ha consentito di scegliere una location migliore messa a disposizione dal comune di Vigevano in via C. Battisti, 6 (locali ex Urp). La nuova sede dello IAT permetterà di implementare le azioni di promozione in particolare per la città di Vigevano e, più in generale, per la Lomellina”. L’iniziativa si inserisce nel più ampio progetto portato avanti dalla Camera di Commercio – afferma il Presidente CCIAA Giacomo de Ghislanzoni – volto alla valorizzazione di quanto c’è di più importante e significativo sia dal punto di vista culturale che enogastronomico nella provincia che deve attrarre inizialmente la maggior massa possibile di visitatori di Expo 2015 e proseguire poi per mantenere alto l’interesse per un territorio ricco di monumenti ed eccellenze enogastronomiche avuto riguardo alle produzioni agricole della nostra provincia.Lo Sportello IAT di Vigevano come quello già in attività di Pavia ha quindi il compito

“Il secondo successo in pochi giorni. Dopo i centomila euro per la tutela artistica di san Michele, ora è il momento della nostra Certosa”. Così il senatore pavese della Lega Nord Gian Marco Centinaio annuncia che sono in arrivo gli ottantamila euro che erano stati promessi direttamente dall’ex ministro Bray durante la sua ultima visita al Monumento nel Novembre scorso. “Abbiamo la certezza che ora sono nelle mani della Sovrintendenza – spiega Centinaio – subito dopo aver avuto la conferma che la cifra promessa per il restauro della Certosa di Pavia è effettivamente a disposizione della Soprintendenza ai Beni Architettonici e Artistici. Altra promessa mantenuta, quindi: per la provincia di Pavia il Ministero dei Beni Culturali (su mia segnalazione) ha stabilito di consegnare, a tutela dei monumenti pavesi, in totale 180.000 euro da destinare a san Michele e alla Certosa. Penso d’altronde – conclude Centinaio – che il nocciolo del ruolo politico di coloro che vengono mandati a Roma in rappresentanza dei loro cittadini debba essere proprio questo: raccogliere le istanze che provengono dal territorio e portarle avanti, credendoci seriamente, con impegno quotidiano. E raggiungendo risultati tangibili come questi”.

di fare cassa di risonanza a tutto quello che andremo a realizzare nei prossimi mesi in tale direzione”. Lo Iat di Vigevano osserverà il seguente orario di apertura al pubblico a partire dal primo aprile 2014. Nel periodo compreso tra il 1° Novembre e il 28 febbraio dal lunedì al venerdì 10,00–13,00/15,00-18,00; sabato domenica e festivi: 10,00-13,00. Nel periodo compreso tra il 1° Marzo e il 31 Ottobre dal lunedì al venerdì: 10,0013,00/15,00-18,00; sabato domenica e festivi: 10,0013,00/15,00-18,00. L’Ufficio chiude il 25 e 26 Dicembre e il 1° Gennaio. Allo scopo di migliorare l’accoglienza e l’offerta turistica complessiva, possono essere previsti percorsi di formazione destinati al servizio IAT di Vigevano, in coordinamento con le altre strutture IAT del territorio provinciale.

Novità per l’Infopoint di Stradella Il consiglio provinciale del 31 Marzo scorso ha approvato la convenzione per la gestione associata dell’Infopoint di Stradella. Per i prossimi tre anni questa importante attività di Informazione Turistica del Comune sarà coordinata dalla Provincia di Pavia; la sede è presso i locali della ex biglietteria della Stazione Ferroviaria di Stradella. “L’Infopoint del Comune di Stradella d’ora in poi sarà il centro promotore per la valorizzazione turistica dei territori su cui si snoda l’itinerario delle Valli del Vino del Progetto Itinerari. Grazie a questa convenzione – spiega l’Assessore al Turismo Emanuela Marchiafava – la Provincia di Pavia è presente con un punto informativo anche sul territorio dell’Oltrepo Orientale, unica zona ancora “scoperta” dopo lo Iat di Pavia per il capoluogo e il Pavese, lo Iat di Vigevano per la Lomellina e lo Iat di Salice Terme per l’Oltrepo Occidentale. In tal modo tutti questi uffici possono essere coordinati nelle loro attività di promozione e di accoglienza con particolare riferimento ai 4 Itinerari e ad Expo. Il servizio Infopoint svolge attività di informazione turistica e distribuzione di materiale promozionale sulle attrattive turistiche dell’ambito locale, di quelli limitrofi, della provincia e dell’intera regione; sulla disponibilità ricettiva e di ristorazione; sugli eventi e le manifestazioni del territorio, di itinerari di visita ed escursioni personalizzate. Il Comune si fa carico della gestione economico finanziaria del servizio Info point. La Provincia contribuisce al funzionamento della struttura mettendo a disposizione personale provinciale qualificato a tempo pieno.

INFO TRAFFIC Ritardi nei lavori sul ponte di Bastida Ponte di Bastida, rinviata l’apertura al traffico pesante. Le lavorazioni sono molto complesse ed eseguibili solo in assenza di traffico ferroviario; quindi in brevi intervalli notturni, di circa tre ore; tali interruzioni notturne non verranno concesse durante il periodo delle festività pasquali. Per tali motivi la prima ipotesi di riapertura, intorno a metà Aprile, va riformulata con nuova previsione di riapertura al traffico pesante entro la fine del mese di Maggio. La spesa per la riparazione del ponte è di circa un milione di euro. “RFI ci ha comunicato la necessità di mantenere la limitazione al traffico anche nel mese di Maggio. Auspico che i lavori si chiudano nel più breve tempo possibile per consentire ai mezzi pesanti di transitare in sicurezza su quello che, attualmente, è l’unico ponte in provincia di Pavia transitabile a pieno carico”, sono le parole del Presidente della Provincia di Pavia, Daniele Bosone. “La Provincia ha incaricato un professionista abilitato per il collaudo in corso d’opera e finale dell’intervento, il quale controlla costantemente l’andamento dei lavori – spiega l’Assessore ai Lavori Pubblici, Maurizio Visponetti -; tuttavia non possiamo che prendere atto di quanto comunicato da Ferrovie e, cioè, di una situazione di lavoro complessa, con tempistiche delle fasi lavorative di non facile previsione. Si lavora utilizzando un carrello rotabile che parte dalla stazione di Bressana, dove è stata organizzata la base operativa, e arriva sul cantiere nell’intervallo di interruzione della circolazione dei treni, da mezzanotte fino alle ore 4.00 di mattino. Non sempre, però, l’intervallo utile di lavoro è di quattro ore, in linea con il crono programma stabilito da Ferrovie; l’ultimo treno in transito intorno a mezzanotte spesso accumula ritardo e pertanto il lavoro effettivo, considerati anche i tempi di raggiungimento del cantiere e di

VISTI DA MILANO Dopo le esondazioni in Oltrepò “Allo Ster di Pavia spiega il consigliere regionale PD Giuseppe Villani - nei giorni scorsi abbiamo discusso del RIO LURIA, BRIGNOLO, TORRENTE VERZATE con i tecnici di Regione Lombardia, della Provincia di Pavia, del Consorzio ex Sesia per fare il punto sui lavori di sistemazione dei Torrenti e di ripristino di eventuali danni subiti da strutture pubbliche e private. Sono stati stanziati - continua Villani - 70.000 euro per il Verzate e 49.000 euro per lo Scuropasso ed il S. Zeno. Inoltre sono stati assunti alcuni impegni per il sottopasso della Statale SP 12 tra Bressana e Castelletto che riguarda anche i Comuni di Bastida Pancarana e Pancarana; si è inoltre considerata la zona di Montebello e Lungavilla prospiciente alla zona sottopasso Iper. Nel mio intervento ho proposto di risolvere le emergenze e di mettere in atto interventi di prevenzione.”

Expo tour a Pavia

riallestimento dei relativi approntamenti, viene eseguito in un arco temporale di poco più di 3 ore per notte. Da sottolineare infine che le lavorazioni inizialmente previste, in assenza di un vero e proprio progetto, sono state oggetto di parziali variazioni e modifiche in corso d’opera, nella fase dell’approfondimento progettuale, con la conseguente riformulazione delle relative tempistiche”. Come già precisato, nei giorni scorsi è stato comunicato alla Provincia di Pavia che dalla notte del 17/18 Aprile fino alla notte del 27/28 Aprile la società RFI non potrà concedere le interruzioni della circolazione notturna nell’intervallo di tempo sopra citato, a causa dell’incremento delle corse ferroviarie per le feste di Pasqua e i ponti del 25 Aprile e primo Maggio; pertanto in tale periodo i lavori al ponte saranno sospesi. La nuova ipotesi temporale di riapertura del ponte al traffico pesante slitta pertanto alla seconda metà del mese di Maggio.

Terzo incontro lombardo con l'Expo Tour. Appuntamento a Pavia, Sabato 12 Aprile con mercatini agricoli in collaborazione con Coldiretti e spettacoli musicali con il momento dello spettacolo serale a cura di Davide Van De Sfroos, che porterà il progetto "Terra&Acqua di Lombardia". Dopo Brescia e Bergamo, dunque, Regione Lombardia propone anche nel capoluogo pavese l’iniziativa che ogni mese toccherà una delle province lombarde per far conoscere ai cittadini le opportunità e le potenzialità dell’Esposizione universale, ma anche per far riscoprire loro i prodotti locali e per valorizzarli in vista dell’appuntamento del 2015. Si parte alle ore 10.30, presso il Collegio Borromeo – Sala degli Affreschi con la tavola rotonda “EXPO 2015: verso un nuovo modello per valorizzare la filiera firmata dagli articoli italiani". Sarà presente il Presidente di Regione Lombardia Roberto Maroni.


ComuniChiamo

Lavoro&Societa’

CRESCERE INSIEME

A cura di Don Franco Tassone

Pag. 7

SPORTELLO LAVORO

Amico lavoro

A cura di SPORTELLO DONNA BUSINESS INNOVATION CENTER PAVIA

In un momento di grave crisi e di difficoltà lavorativa, il Vescovo Giovanni Giudici, spinto dal desiderio di dare un segnale di apertura ai tanti che lo interpellavano su come affrontare la crisi che attanaglia le famiglie e le rende più fragili, ha voluto fortemente aprire nei locali della Fondazione Bianchi lo sportello Amico Lavoro. Le famiglie così disagiate e le persone esodate da ricollocare, i giovani senza prospettiva di futuro condizionano le prospettive di solidarietà e di tenuta sociale del nostro territorio. Il progetto 'Amico Lavoro' si propone di attivare interventi volti a favorire l'inserimento o il reinserimento lavorativo di persone in cerca di occupazione, attraverso la preparazione di un curriculum ad hoc e una ricerca attiva del lavoro, in modo gratuito che offra percorsi integrati di supporto e accompagnamento nel mondo del lavoro come veicolo di acquisizione di autonomia, di riscoperta di risorse personali, di superamento della condizione di disagio. La proposta nasce in partenariato con FILCA CISL, che ha già sperimentato con successo il modello in altre sedi sul territorio nazionale. La pertinenza dell’azione ai bisogni del territorio è legata alla priorità del tema 'lavoro' rispetto alle difficoltà di sistema dell’economia e del nostro territorio, specie in un contesto di mercato critico e a fronte di quella che più che una crisi ciclica sembra ormai connotarsi come un nuovo assetto imprenditoriale. Non solo la disoccupazione è in costante crescita, ma i tempi medi di permanenza in condizioni di inattività si sono allungati, generando perdita di professionalità e spendibilità sul mercato del lavoro, vulnerabilità sociale, esclusione. A ciò si aggiungono fattori di natura più 'culturale', riconducibili alla mancanza di mobilità e flessibilità da parte delle persone, nonché a una scarsa

Membro della Fondazione euromediterranea Anna Lindh per il dialogo tra le culture Membro EUROPEAN WOMEN’S LOBBY Full member EBN –Business Innovation Center Via Mentana 51 Palazzo della Dogana - 27100 Pavia info@sportellodonna.it www.sportellodonna.it Informazioni al 366.4093697

propensione ad attivarsi nella ricerca di soluzioni, in una logica di empowerment. Il 'problema lavoro' è dunque diventato la prima preoccupazione fra i cittadini, superando quella verso la sicurezza sociale. Per contattare lo sportello “Amico lavoro”, promosso dal Servizio diocesano della Pastorale Sociale e del Lavoro e dalla Filca Cisl, è possibile scrivere una mail a pavia@amicolavoro.it o telefonare al numero 0382/21394 per prenotare gli appuntamenti il mercoledì e il venerdì (dalle 14.30 alle 18) alla sede di via Menocchio 43. A tutt’oggi più di 350 persone si sono presentate per un appuntamento e di conseguenza si è alla ricerca delle opportunità lavorative del territorio per preparare così le persone ad affrontare le richieste e le necessità moderne di figure attive sul lavoro in una ottica di responsabilità sociale e di crescita dell’attenzione della persona nell’ambito della produzione e non viceversa.

PAVIA-BERLINO, FINESTRA SULL’EUROPA

A cura di Valentina Spalla

Il sistema del vuoto a rendere in Germania Si sente spesso parlare in Italia di “vuoto a rendere”, ma effettivamente in pochi conoscono il significato dell’ espressione e ancora meno consumatori la mettono in pratica: con questa locuzione si indica un contenitore (in genere di plastica, latta o vetro) che una volta utilizzato viene reso al fornitore (punto vendita) al fine di riciclarlo quante più volte possibili. L’ obiettivo finale è ridurre l’ inquinamento causato dalla dispersione nell’ ambiente di questi materiali nonché dal loro processo produttivo. In Italia tuttavia la nobile cultura del vuoto a rendere è scarsamente diffusa, in parte per mancanza di abitudine, e in parte maggiore sia per mancanza di una legislazione chiara al riguardo sia per mancanza di strutture adeguate. In Germania la situazione è diversa e la cultura del Pfand (ovvero del vuoto a rendere) è fortemente radicata e diffusa in maniera capillare. Il sistema, apparentemente semplice, si basa in realtà su una serie di leggi fatte ad hoc, su una buona informazione dei cittadini e su punti vendita di varie dimensioni attrezzati a questo scopo. Il meccanismo è il seguente: ogni bottiglia di plastica, lattina e bottiglia di birra in vetro, contrassegnata con l’ apposito simbolo del riciclo, viene caricato al momento dell’ acquisto di un costo ulteriore di 0.25 EUR (0.08 EUR per le bottiglie di birra in vetro). Al consumatore che riporta ad un punto vendita il contenitore svuotato viene ridata questa somma. Generalmente ogni negozio e supermercato è tenuto ad accettare anche i vuoti acquistati in altri punti vendita, ma è sempre bene informarsi alle casse prima di consegnare i vuoti. Molti supermercati sono attrezzati al loro interno con delle apparecchiature che leggono il codice a barre del vuoto e lo ritirano automaticamente. Ovviamente si possono restituire più vuoti alla volta. Quando si sono restituiti tutti i vuoti,

s i stampa u n o scontrino sul quale è indicato la somma raggiunta (se per esempio si sono restituite 10 bottiglie sullo scontrino ci leggerà un valore di 2,50 EUR). Questo verrà consegnato alla cassa al momento del pagamento della propria spesa e l’importo verrà scalato dal conto finale. Se si decide di non acquistare nulla o se la somma indicata sullo scontrino supera il costo della spesa, si riceve un rimborso. Nei negozi e nei supermercati più piccoli è possibile che non ci siano le suddette apparecchiature: In tal caso i vuoti vanno consegnati direttamente alla cassa. Tramite questo sistema non solo i consumatori sono incentivati a restituire i vuoti al fine di riavere il denaro che hanno anticipato, ma si producono risultati concreti dal punto di vista ambientale e produttivo: Si stima infatti che l’80 per cento dell’ inquinamento causato dalla plastica venga ridotto e che addirittura il 90 per cento del vetro venga riutilizzato. Una bella percentuale, non è vero?

CASA&CONSUMI

A cura di Mario Spadini

Sanità: Direttiva europea sulle cure Sabato 5 Aprile diventa operativa la Direttiva Europea 2011/24/UE che riconosce il diritto di ogni cittadino EU di curarsi fuori del proprio stato e di ottenere il rimborso delle spese sostenute al rientro nel proprio Paese. Viene così riconosciuto e diventa esercitabile il diritto di curarsi in un altro paese dell’UE. Il DLGS di recepimento della Direttiva Europea da parte del Governo italiano (pubblicato in G.U. n. 67 del 21/03/2014) ha posto criteri e limiti: prevede la possibilità di accedere solo alle cure inserite nei Lea (salvo deroghe regionali), la possibilità solo di un rimborso indiretto (dopo cioè aver anticipato di tasca propria) e l’obbligatorietà del rimborso solo se l’assistenza erogata risulta compresa nell’ambito del Servizio Sanitario Nazionale. Risultano esclusi i servizi long term care, i trapianti di organo, i programmi pubblici di vaccinazione. Il Decreto attribuisce alle ASL la competenza di rilasciare l'eventuale autorizzazione preventiva e di erogare i rimborsi. Alle Regioni affida il compito di monitorare gli effetti delle disposizioni. Per informazioni e dettagli è stato disposto presso il Ministero della Salute un apposito Punto di contatto nazionale.

Cercasi padroncini con furgone Urgente chiama: 0382586734. Corriere Giannini - Massima urgenza: cercasi padroncini con furgone x distribuzione su Pavia e provincia. Massima serietà. Anche a persone già introdotte, che vogliono allargare il volume di affari. Cercasi parrucchiere Cerco apprendisti parrucchieri con esperienza in phon, manicure e altri lavori tecnici. Il mio negozio si trova in via Riccardi 23 Milano (MM cimiano). Contattatemi via mail inserendo il curriculum o sul cellulare 3492235203 Poste Italiane assume: disponibili 1070 posti di lavoro Nuove assunzioni in Poste Italiane, che cerca portalettere e addetti allo smistamento posta. In tutto sono disponibili circa 1.070 posti di lavoro in tutta Italia con un massimo di 835 posti per portalettere e 235 per addetti allo smistamento della posta. I candidati scelti verranno assunti con contratti a tempo determinato di 2, 3 o 6 mesi a partire da Aprile 2014. In questo momento inoltre Poste Italiane offre anche stage a neolaureati con possibilità di inserimento in azienda. Ecco come candidarsi: https://erecruiting.poste.it/posizioniAperte.php?q=&r=&t=&page=0 Stage semestrali in BMW Italia BMW, azienda tedesca produttrice di automobili, è alla ricerca di tirocinanti da inserire nell’ufficio comunicazione-PR. Il candidato ideale possiede una Laurea in Comunicazione/Scienze Linguistiche, ha notevoli doti organizzative e un forte orientamento ai risultati. Completano il profilo: flessibilità, spiccate doti comunicative, una buona padronanza della lingua inglese e del pacchetto Office. Sono inoltre benevenute le candidature per stage in: Apprendista meccanico, Amministrazione e Controllo BMW MI, Back Office BMW Motorrad Milano, Back Office Usato BMW MI, Dealer Network Strategy Product & Planning MINI Re-Marketing & Used Cars, Ufficio Balance & Tax, Ufficio Comunicazione-PR MINI, Ufficio ComunicazionePR Motorrad, Vendite After Sales. Per maggiori informazioni:www.auto.bmw.it

MADE IN ITALY

A cura di Roberto Spalla

Alimenti italiani: i più imitati

Per falso cibo si intendono quegli alimenti che, prodotti o venduti all' estero, vengono spacciati per tipici italiani. Si tratta di prodotti industriali che solitamente utilizzano immagini o nomi che richiamano l'Italia mettendo bene in evidenza sulle confezioni la bandiera tricolore, con lo scopo di trarre in inganno il consumatore. Non mancano riferimenti ingannevoli ad aree geografiche italiane. Tra i paesi con diffusa abitudine a spacciare i nostri prodotti come alimenti tipici italiani ci sono sicuramente l'Australia, la Nuova Zelanda, gli Usa e la Cina, dove è arrivato prima il falso made in Italy rispetto all’originale. La causa della diffusione a livello mondiale di imitazioni di bassa qualità è da ricercare nel fatto che non esiste all' estero un solido e diffuso gusto italiano. Gli alimenti più contraffatti sono i formaggi, come il parmigiano reggiano e il grana padano, sia a pezzi che grattuggiato, l' asiago, la fontina, il gorgonzola, ma anche tra i salumi la lista è lunga: la pancetta, la coppa , il prosciutto, il salame sono tra le vittime dell’imitazione. Stando ad alcune stime il fatturato mondiale degli orrori alimentari che Coldiretti sta combattendo ammonta a circa 50 miliardi di euro.


Pag. 8

ComuniChiamo

I LOVE PAVIA

Cultura&Territorio A cura di Matteo Mognaschi

A cura di Elisabetta Balduzzi - Libreria Ticinum Voghera

Luci e ombre nell’arte sacra

Il consiglio del libraio

In linea con i temi pasquali e nell’ottica di un’ampia valorizzazione del patrimonio artistico pavese, viene inaugurata in Castello una mostra di arte sacra. Sabato 12 Aprile, alle ore 18, nella Sala mostre del Castello Visconte apre i battenti “Luce e ombra nell'arte sacra. Il legato Strozzi ai Musei civici di Pavia”. La mostra, organizzata dal Settore Cultura del Comune di Pavia, raccoglie cinquanta opere di carattere sacro, acquisite nel 2010 dai Musei civici, grazie a una donazione. Il nucleo di dipinti, in gran parte ascrivibile tra il '500 e il '700, con una piccola sezione anche di artisti dell'800 pavese, consente di creare un percorso iconografico e stilistico nell'arte sacra, fatta di grandi accensioni luminose e sapienti giochi di ombre e chiaroscuri. Protagonisti sono i maestri italiani non solo della scuola lombarda, veneta e soprattutto emiliana, ma anche di quella romana e napoletana, di cui almeno la metà costituisce un'importante testimonianza della pittura sacra tra Manierismo e tardo Barocco, con un'anticipazione riferita a esempi eccellenti dell'arte nordica del primo Rinascimento e con "code" rappresentative della migliore pittura pavese tra la seconda metà del XIX secolo e l'inizio del XX secolo. Info 0382 399770 www.museicivici.pavia.it/artesacra

PASSATO&PRESENTE

Peter Cameron, Andorra (Adelphi) E’ la casa editrice Adelphi a pubblicare, da alcuni anni, le opere di questo ancora giovane scrittore americano. Peter si laurea in letteratura inglese a New York e dopo poco tempo riesce a vendere il suo primo racconto al The New Yorker dove riesce a pubblicare, successivamente, molte altre sue opere. Attraverso le prime pagine di ogni suo libro, Peter Cameron ci invita a continuarne le lettura promettendoci un mondo di emozioni e finali che mai ci aspetteremmo. Alex, il protagonista incontrastato di Andorra, abbandona la sua amata città e tutto ciò che ha e si trasferisce appunto ad Andorra con la volontà di iniziare una nuova vita. Cosa lo aspetterà lo lascio scoprire da voi. Non resterete delusi.

A cura di Renata Crotti

A Pavia alla scoperta di due splendidi esempi di romanico sulla Via Francigena: in cammino da Santa Maria in Betlem a San Lazzaro a Pavia. Le due chiese sono rispettivamente il punto di partenza e quello di arrivo di una camminata sulla via Francigena che si terrà domenica 27 Aprile. L’iniziativa è organizzata dalla sottoscritta, console del Touring Club, e dai volontari della cultura che partecipano al progetto “Aperti per Voi”. Il ritrovo è alle 14,30 in Via dei Mille, in Borgo Ticino di fronte alla chiesa di Santa Maria in Betlem. La chiesa, con l’attiguo hospitale per pellegrini è attestata a Pavia, in area suburbana dal secolo XII, così come la bella chiesetta di San Lazzaro: le due chiese sono i punti estremi del percorso francigeno nella città di Pavia e costituiscono due splendidi esempi di romanico. La chiesa di San Lazzaro sarà aperta eccezionalmente per questa occasione. Info apertipervoi@gmail.com. La ‘lezione dal vivo’ riguarderà la Via Francigena, la sua storia, il suo percorso e l’attualità del cammino. Convinti come siamo che ‘conoscere il passato per entrare nel futuro’ non sia solo una bella espressione. Se la si interpreta correttamente e senza retorica, può aiutarci a vivere il presente con qualche certezza in più.

A cura di Antonio Di Tomaso

Staffora, torrente amico Qui, nella parte superiore del paese, ci si accorge della presenza dello Staffora solo quando, dopo alcuni giorni di pioggia, si ingrossa e trasporta a valle tutta l’acqua che i rigagnoli e i fossi di destra e di sinistra gli hanno scaricato. Allora a noi basta uscire di casa, tendere l’orecchio e un frastuono continuo, come di un treno in corsa, ci giunge dal basso: sappiamo che il nostro torrente è in piena. Il letto dello Staffora, largo e spesse volte sproporzionato alla portata d’acqua, in questi casi è appena sufficiente a contenere la massa che scorre velocissima tra le due rive. E, se la pioggia continua, il torrente s’ingrossa, s’infuria, travolge e distrugge gli argini e i ponti, più volte riparati nel corso degli anni. L’acqua diventa fangosa e trasporta con sé sabbia e ciottoli. Quando la pendenza diminuisce, la corsa dell’acqua si calma e prima di raggiungere la pianura è ormai quasi tranquilla. Ben diverso è lo Staffora nei periodi di siccità, quando il suo corso è diviso in tanti piccoli rigagnoli che pigramente scendono a valle, si separano, si ricongiungono, sembra che giochino in uno spazio così libero e sassoso. A chi guarda dall’alto i rigagnoli sembrano fili d’argento che luccicano sotto il sole. È uno spettacolo molto rilassante, ma ancor più rilassante è passeggiare nel greto del torrente quando l’acqua tranquilla scorre con un suono sempre uguale, un fruscìo piacevole che lascia spazio ai nostri pensieri. Le piene aggiungono ogni volta nuovo pietrisco al letto del torrente. Poco più a valle di Bosmenso lavorano grandi ruspe che ammucchiano vere montagne di ciottoli, da cui speciali macine ricavano sabbia e ghiaia destinate all’edilizia e alle opere pubbliche. Nulla va perduto! I giunchi (chiamati in dialetto gurein), che ancor oggi nascono spontanei lungo le sue rive, anni fa erano raccolti con cura dai ragazzi di qui. Li ripulivano dalla verde corteccia che si staccava a strisce lasciando i rametti bianchi e odorosi. Radunati in mazzi e posti ad asciugare costituivano un piccolo tesoro da scambiare per qualche lira con un commerciante che passava a ritirarli. Era materia prima per cesti e canestri che abili mani sapevano intrecciare. Vecchi mestieri che purtroppo stanno scomparendo. E qui sono scomparsi anche i pescatori, con grande gioia dei pesci. Quanta storia è passata da questi luo-

Dedicato ai giovani lettori Andrea Camilleri, Magarìa (Mondadori) Lullina ha una grande fortuna: quella di poter passeggiare col nonno e di ascoltarlo mentre le racconta bellissime storie inventate proprio per lei. Ad un certo punto però i ruoli si capovolgono e ascoltiamo Lullina che racconta al nonno un sogno stranissimo e...magico. E poi il finale anzi, i finali! Sì, perchè Camilleri ce ne offre addirittura tre. A voi la scelta! Andrea Camilleri affascina i bambini in questa originale favola e si conferma un grande scrittore e conoscitore dell’animo umano. L’adulto che leggerà Magarìa al bambino è invitato a riflettere e a far riflettere chi ascolta sull’importanza dei valori e delle diversità. Il creatore del commissario Montalbano ci offre una favola che è uno strumento utile a far crescere i nostri figli.

Lungo la Via Francigena

LA MIA VALLE

TRA LE RIGHE

ghi! Lunghe file di muli salendo e scendendo nella valle collegavano la pianura lombarda alla terra di Liguria. Trasportavano sale, olio, legna e ogni altra merce trasportabile a dorso di mulo finché non furono costruite delle strade carrabili. E tutti, uomini e animali, si abbeveravano alle acque del torrente così come oggi si abbeverano le greggi che qualche volta, in primavera, passano lentamente brucando l’erba sulle rive scoscese. Un tempo, mi dicono, l’acqua dello Staffora aveva una portata ben maggiore e sicura per gran parte dell’anno. Le frequenti piene danneggiavano il vecchio ponte rendendolo inutilizzabile. Ma i giovani di Bosmenso si erano costruiti dei trampoli di legno di cui qualche paio si conserva tuttora in buono stato. Su questi trampoli, con una buona dose di coraggio e di… adrenalina, affrontavano e superavano le acque impetuose. Allora funzionavano due mulini ad acqua, uno a monte e uno a valle della nostra frazione. Vi si macinavano il grano e il granoturco prodotti nella zona: ognuno portava al mulino i suoi sacchi e ritirava farina e crusca per la famiglia e per il bestiame. Nei periodi di poco lavoro questi mulini, con le loro belle e caratteristiche ruote a vasche, muovevano tramogge per liberare dai semi di erbe infestanti il grano destinato alla nuova semina. Sotto il ponte l’acqua, preziosa fonte della vita, continua a scorrere… Testo di Angela Seassaro

I Grandi della letteratura Anton Cechov, Il giardino dei ciliegi (Einaudi) Il giardino dei ciliegi è l’ultima opera teatrale di Cechov, scritta l’anno prima di morire, e anche la migliore. Protagonista la società del tempo e la sua decadenza, vista attraverso la storia di una aristocratica famiglia costretta, dagli enormi debiti contratti in anni di sperperi, a vendere la casa e la bellissima tenuta circostante, ovvero il giardino dei ciliegi. I componenti di questa famiglia fingono che tutto vada bene, ma i loro discorsi sono vuoti come è diventata vuota la loro vita, come è privo di valori quel tempo che vivono e che si sta chiudendo. E’ un cambiamento che fa soffrire ma al tempo stesso riflettere sul senso delle cose e le loro contraddizioni. Il pathos non manca, non dimentichiamoci che siamo a teatro.

Eventi Aprile alla Libreria Ticinum Voghera SABATO 5 APRILE ORE 17 Presentazione del libro NUDO DI BANCA Sergio Martini – Marcovalerio Editore SABATO 12 APRILE ORE 16.30 Presso Fondazione Adolescere Presentazione del libro LA PAROLA E IL SEGNO Angelo Vicini – Collana Adolescere SABATO 19 APRILE ORE 17.00 Presso la Biblioteca civica Ricottiana Presentazione del libro PREMIATA DITTA SORELLE FICCADENTI Andrea Vitali – Rizzoli


ComuniChiamo

Cultura&Territorio

FOTO E ITINERARI D’AUTORE

Pag. 9

FOTONOTIZIA Iper Station Stop&Go si fa largo

Il monte Lesima in una suggestiva cornice immortalata dalla nostra lettrice Annalisa Alberti

Per le prime giornate di Primavera cosa c’è di meglio che una bella scampagnata in bici? Foto di Paolo Alessi Grassi

Balconi e giardini in fiore Con la Primavera, le giornate più luminose ed il rialzo delle temperature, la voglia di fiori riesce a far tornare a brillare di colori i nostri balconi e giardini. I fiori sono stati creati proprio per allietare il mondo, una bellezza che costa poco e rende molto. Ecco perché Feste&Patroni, nel numero di Maggio, premierà con un buono benessere per una giornata di relax alle Terme di Salice chi invierà le migliori fotografie dei propri “BALCONI E GIARDINI IN FIORE”, corredate da due righe di descrizione con tanto di autore. Inviateci tante foto a info@agenziacreativamente.it, potreste trovarle pubblicate sul prossimo numero del giornale in copertina o nella rubrica “Foto e itinerari d’autore”, sulla nostra newsletter settimanale “CreativaMente news” e sul nostro profilo di facebook “Feste e Patroni”.

La benzina e il diesel a prezzi così bassi sono praticamente impossibili da trovare in zona. E così molti automobilisti, da qualche settimana a questa parte, si stanno riversando sull’area di servizio Iper Station Stop&Go, aperta di recente da Iper Montebello dopo la chiusura prolungata del distributore Shell, di cui ci eravamo occupati a fine anno. 1,595 euro per la benzina senza piombo e 1,505 per il diesel: cifre di molto inferiori alle medie nazionali del Ministero dello Sviluppo Economico. Da qui si spiega perché ormai la coda parta al primo mattino e termini a sera inoltrata, considerando comunque che il self è aperto 24 ore su 24. I gestori di carburante che lavorano in zona, una quindicina, si lamentano della diminuzione drastica del fatturato, all’Iper Station Stop&Go invece gongolano. Maurizio Ceni è uno dei tre addetti (dipendenti Iper) che si alternano, a disposizione degli automobilisti che hanno qualche problema con il self: “Quando ho saputo che si apriva questa opportunità, a contatto con il pubblico, l’ho colta al volo. Mi piace stare fra la gente, poter dare una mano, sempre con cortesia e un sorriso, che non guasta mai”. Intanto le altre compagnie si stanno organizzando per limitare i danni, un cartello comune, un prezzo standard in grado di poter arginare il contraccolpo dettato dal successo di Iper Station Stop&Go.

I PROTAGONISTI SIETE VOI!!! Inviateci foto d'autore con paesaggi, luoghi, personaggi, mestieri caratteristici, eventi, tradizioni: l'indirizzo è info@agenziacreativamente.it. Potreste vederle pubblicate con il vostro nome sia sul nostro giornale Feste&Patroni, sia sul sito internet www.festepatroni.it, sia sulla nostra newsletter del fine settimana CreativaMente News che sul nostro profilo di facebook "Feste e Patroni", ma chiedeteci l'amicizia! Fate parte anche voi di una Pro Loco, una Associazione, un gruppo appassionato di canto, ballo, teatro, tempo libero? Anche in questo caso foto, notizie e brevi video sono sempre bene accetti. Aumentiamo la cerchia degli amici!

TRADIZIONI PAVESI

A cura di Lino Veneroni

La Battaglia di Pavia del 24 Febbraio 1525 e la Zuppa alla Pavese E’ universalmente e storicamente provato che nella fredda e nebbiosa mattina del 24 Febbraio 1525 sotto le mura di Pavia, nei campi attorno a Mirabello, l’esercito francese guidato da Francesco I e quello ispano-imperiale di Carlo V, comandato dal viceré di Napoli, Charles de Lannoy, si scontrarono in una grande battaglia. I francesi subirono una disastrosa disfatta e lo stesso re di Francia fu catturato. La battaglia, una delle più famose e importanti della storia di ogni tempo, ebbe enorme eco in tutta Europa e costituisce ancora oggi l’unico evento storico di livello mondiale cui sia direttamente collegato il nome della milleneria e prestigiosa Pavia. Per mantenere vivo il ricordo di questo memorabile fatto storico e cercare di salvaguardarne luoghi e monumenti, è stata costituita nel 2005 l’Associazione il Parco Vecchio. «É importante conservare e porre sotto tutela ciò che resta del campo di battaglia attorno a Mirabello e dell’antico Parco Visconteo – afferma l’affermato scrittore storico Luigi Casali, Presidente e fondatore della stessa Associazione Particolare attenzione deve essere rivolta soprattutto al Castello di Mirabello, attorno al quale si svolse la battaglia. Il Castello fu edificato dai Visconti, insieme con il Parco, nella seconda metà del XIV secolo come casino di caccia. Attualmente è proprietà del Comune di Pavia e necessita di interventi di recupero, per poter essere aperto al pubblico e diventare sede di una mostra permanente e centro di documentazione sul Parco Visconteo e sulla Battaglia di Pavia. Il campo di battaglia e il Castello costituiscono un’importante risorsa storico-turistica per Pavia e rappresentano l’asse di congiunzione ideale tra

la Certosa e il Castello Visconteo, anche in previsione dell’Expo 2015». Fin qui la soria ma un fatto leggendario, che ha cavalcato tutti i confini del mondo, continua ad affascinare chi è innamorato della Pavesità. Alla Battaglia del 24 febbraio 1525 e alla cattura di Francesco I è anche legata la nascita della “zuppa alla pavese”. Questo piatto famoso in tutto il mondo, secondo la tradizione che si perde nel tempo, fu servito allo sconfitto e affranto re di Francia da una contadina della cascina Repentita. Un po’ come è accaduto con la Battaglia del 1525 la maggior parte dei Pavesi ha dimenticato la tradizione della zuppa alla pavese che al giorno d’oggi bolle solo saltuariamente sui fornelli di case private e ben pochi ristoranti e trattorie di Pavia e del suo straordinario territorio. Per rimediare alla perdita di questo importante aspetto della storia e della tradizione culinaria pavese nel 2010 è stato costituito il Sodalizio dei Cavalieri della Zuppa alla Pavese e Alborella con la specifica finalità di diffondere e valorizzare la cultura, tanto storica che culinaria, di questi piatti, anche attraverso la definizione di una regola per la quale un piatto di zuppa può assumere la denominazione di Zuppa alla Pavese. «Nel corso di una sfiziosa cenetta dove ha sede il Circolo Culturale La Barcèla, rigorosamente con due fette di salame nostrano, zuppa alla pavese, alborelle fritte ed in carpione ed esclusivamente vini tipici del nostro mai sufficientemente osannato Oltrepò, in una gelida e nevosa nottata del 10 gennaio 2010 “tredici” amici, appassionati nostalgici delle tradizioni enogastronomiche di Pavia e della sua bella Provincia (Tino Alberico - Margherita Aradori – Andrea Borghi – Corrado Emanueli - Riccardo Ferrari - Fabrizio Lana - Lilia Maggi – Primina Mirabelli – Toto Molina – Gigi Rognoni - Walter Vai - Lino Veneroni) ebbero spontaneamente una geniale pensata: fondare

una Associazione specifica per quei piatti pavesi così gustosi. Non ci volle molto a darle un nome di spessore internazionale e, con l’atto costitutivo del 10 ottobre 2010 (10/10/10!) nacque il Sodalizio dei Cavalieri della Zuppa Pavese e Alborella (www.sodaliziodeicavalieri.org)! Tutto il suo funzionamento é regolato dalla Magna Charta, uno Statuto che venne ovviamente stilato dai primi 13 soci Fondatori ma che, con l’inserimento di nuovi Personaggi altrettanto in armonica simbiosi sinergetica con le finalità del Sodalizio, prende via via maggior spessore. – queste sono le sacrosante parole del Gran Maestro Gigi Rognoni, che aggiunge – Il nostro principale intento è quello di diffondere la storia pavese, anche e soprattutto leggendaria, attraverso la gastronomia intendendo per tale il sapore del folclore, della qualità della gente e delle persone che hanno attraversato, attraversano e attraverseranno i sentieri che portano alla bellezza di essere “solidali”. Cioè di esserci. Ed è sempre così: quando il Sodalizio chiama i Cavalieri rispondono!»


ComuniChiamo

Pag. 10

Noi&Voi

Ecco chi collabora al nostro progetto di valorizzazione del territorio e della sua gente: si tratta di professionisti affermati nei relativi settori di competenza. Anche questo garantisce la qualità di un giornale, oltre ad un'accurata selezione di notizie ed inserzioni commerciali. Se volete scrivere loro per consigli utili e suggerimenti la mail di riferimento è info@agenziacreativamente.it . Noi provvederemo ad inoltrarla al singolo interessato

Diego BIANCHI

Elisabetta BALDUZZI

Manuela TAVERNA

Direttore di Feste&Patroni e Agenzia CreativaMente, giornalista professionista, voce di Rmc news, già volto del Tg7. Con esperienza in campo animativo, musicale, nel sociale, nell’organizzazione di eventi di rilievo

Titolare della Libreria Ticinum di Voghera dove porta scrittori, giornalisti e personalità della cultura proponendo incontri in libreria o in altre sedi Cura la rubrica Tra le righe

Il suo motto è “una vita da blogger”. Ha collaborato con testate come Max e Man Style e con marchi come Ferragamo e Caligarius. Ama tutto ciò che è moda e fashion Cura la rubrica ManuStyle

Emanuela MARCHIAFAVA

Valentina SPALLA

Mario SPADINI

Assessore provinciale al Turismo, inteso non solo come attività di promozione, ma come un comparto produttivo che moltiplichi le possibilità di impiego Cura la rubrica Una Provincia da vivere

Nata a Voghera, laureata in Germanistica alla Ca’ Foscari di Venezia, attualmente vive e lavora a Berlino. Ama viaggiare: vorrebbe visitare ogni angolo del mondo Cura la rubrica Finestra sull’Europa

Responsabile Federconsumatori Pavia, una associazione libera e democratica, che difende i legittimi interessi dei consumatori e degli utenti Cura la rubrica Casa&Consumi

Matteo MOGNASCHI

Diego VALLATI

Roberto SPALLA

Vicesindaco e Assessore al Turismo e Cultura del Comune di Pavia, città di cui ama esaltare arte e tradizioni in tutte le loro sfaccettature Cura la rubrica I love Pavia

Appassionato di bicicletta, è stato definito il ciclista solitario che, incurante degli imprevisti e delle insidie del percorso, porta Pavia in giro per l’Europa e per il mondo Cura la rubrica In viaggio su due ruote

Giovane vogherese che ama viaggiare, scoprire come l’Italia sia amata in giro per il mondo. Ma vuole anche tutelare i nostri prodotti dalla contraffazione, fenomeno sempre più in espansione Cura la rubrica Made in Italy

Don Franco TASSONE

Silvana SPERATI

Guerrino SAVIOTTI

Parroco di San Mauro a Pavia, giornalista pubblicista, cresciuto alla scuola degli ultimi alla Casa del Giovane di Pavia con don Enzo Boschetti Cura la rubrica Crescere insieme

Esperta di didattica creativa, responsabile Fattoria delle Ginestre a Genestrello di Montebello della Battaglia, è presidente della Associazione Bruno Munari e del Pianeta del Bambino Cura la rubrica Benvenuti in Fattoria

Enologo e Direttore Cantine Torrevilla, azienda vinicola lombarda sorta nel 1908 e tra le più qualificate del settore Cura la rubrica Alla salute

Renata CROTTI

Lino VENERONI

Piera SELVATICO

Docente di Storia Medievale all’Università di Pavia, Console del Touring Club di Pavia, referente COLOR YOUR LIFE per i rapporti con il Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Cura la rubrica Passato&Presente

Scrittore e giornalista pavese. Ambienta i suoi racconti e romanzi nella sua città, nella Bassa Pavese, in Lomellina e, soprattutto, in Oltrepò dove ha trascorso la sua gioventù Cura la rubrica Tradizioni pavesi

Titolare dell’Albergo Ristorante Selvatico di Rivanazzano Terme, cuoca e gourmet, con la collaborazione delle figlie Francesca e Michela. Premio ristoratore dell’anno 2013 AIGS Cura la rubrica A tavola con tradizione

Moreno BAGGINI

Antonio DI TOMASO

Lina POLONIO

Coordinatore della Caritas della Diocesi di Tortona e Presidente Consulta Volontariato del Vogherese Cura la rubrica Mondo solidale

Appassionato di fotografie legate alla valorizzazione della Valle Staffora, già Presidente dell’Associazione culturale Varzi Viva Cura la rubrica La mia Valle

Una delle tante casalinghe di Voghera, che ama l’arte del fai da te e tramanda alle nuove generazioni utili consigli d’altri tempi e rimedi naturali Cura la rubrica I consigli della casalinga

Clinica Veterinaria Casteggio

Guido STRINGA

Marta ZELLA

Diretta da Davide Mazzocchi e Simona Bernini si avvale di uno staff di professionisti che saprà dare una risposta in tempi rapidi per la cura dei vostri animali domestici Cura la rubrica Amici a 4 zampe

Perito agrario, è titolare di Polaris Verde di Voghera, un team di professionisti in progettazione del verde. Organizzano anche corsi e laboratori per tutti Cura la rubrica Naturalmente

I nostri nonni hanno molto da insegnare alle giovani generazioni: Marta Zella conosce bene detti, proverbi, tradizioni nelle famiglie contadine in occasione di feste particolari Cura la rubrica Cultura popolare

Paola CASARINI

Luisa DOSSENI

Uffici STAMPA

Titolare della storica Farmacia Lugano in via Emilia a Voghera, specializzata tra le altre cose in prodotti omeopatici e medicina veterinaria, offrendo consigli anche ai lettori che cercano rimedi naturali Cura la rubrica Pronto Farmacia

Esponente di spicco di Coldiretti Voghera, organizzatrice di eventi, specializzata in allestimento sfilate abiti vintage, appassionata di tradizioni e valorizzazione prodotti tipici Cura la rubrica Stile Vintage

Si ringraziano inoltre gli uffici stampa di Sezione Pavese di Coldiretti; Fondazione Maugeri di Pavia; Teatro Fraschini di Pavia; Comitato Provinciale di Pavia della Croce Rossa Italiana; Club dei Borghi più Belli d’Italia in Lombardia;Terme di Salice; Sportello Donna BIC Pavia - Azioni di supporto alla ricerca del lavoro

Jimmy e Speedy Nel prezioso elenco di collaboratori compaiono anche le nostre mascotte a quattro zampe: Jimmy, splendido esemplare di giovane jack-russel, modello di energia, vivacità ed intelligenza, è testimonial della rubrica “L’osso duro – la notizia presa per i denti”, per portare alla ribalta ciò che dovrebbe essere migliorato con un occhio critico, anzi un osso. Speedy, volpino bianco adulto, dal carattere molto determinato, sempre vigile e attento, presta invece il proprio volto, o meglio la propria zampa, alla rubrica “C’è di buono – la notizia che ci sorride”, per evidenziare l’informazione piacevole e relegare in un angolo allarmismi, sfiducia, alterazioni della realtà che leggiamo troppo spesso sugli altri giornali.

... E I CRONISTI SIETE VOI... Avete buone notizie da segnalare, accompagnate da foto o brevi video? O, al contrario, notizie da denunciare all’opinione pubblica per mostrare ciò che immortalate anche con uno scatto fatto da un cellulare? Basta un semplice click e con Feste&Patroni e Agenzia CreativaMente i cronisti siete voi! Postate il tutto sul nostro profilo di facebook o inviatelo in mail a info@agenziacreativamente.it.

FESTE&PATRONI È PRESENTE IN TUTTI I CENTRI IAT E INFOPOINT DELLA PROVINCIA DI PAVIA PAVIA e PROVINCIA, p.za Vittoria (Broletto) SALICE TERME,Via Diviani 11 CODEVILLA, Via Rivo Brignolo 18 VIGEVANO, c/o Comune via C. Battisti 6 Sono attivi anche gli Infopoint a Belgioioso, Bereguardo, Brallo di Pregola, Casteggio, Certosa, Dorno, Stradella, Varzi e Vigevano (Castello Sforzesco)

Elezioni Europee e Amministrative del 25 Maggio Comunicato preventivo per la diffusione di messaggi politici elettorali per l’elezione dei rappresentanti italiani al Parlamento Europeo e per le elezioni comunali fissate nel giorno 25 Maggio 2014, con eventuale ballottaggio nel giorno 8 Giugno 2014. Ai sensi e per gli effetti delle Delibere n. 58 - 59 - 60/04/CSP dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, l’editore Agenzia CreativaMente, con sede in via Roma 76, 27053 Lungavilla (PV) titolare delle testate Feste&Patroni e ComuniChiamo, dichiara di aver depositato un documento analitico, a disposizione di chiunque abbia interesse a prenderne visione, presso gli uffici della Redazione in via Roma 76 a Lungavilla, tel. 389.2566296, info@agenziacreativamente.it. Le tariffe (IVA esclusa) sono le seguenti per entrambe le testate, oltre al sito www.festepatroni.it: pagina intera formato 235x325 mm 500.00 euro (interna), 600.00 euro (seconda o quarta di copertina); mezza pagina formato 231x144 mm 350.00 euro; quarto di pagina formato 122x144 mm 250.00 euro; piede di pagina formato 231x60.5 mm 200.00 euro. Inoltre sono disponibili banner sul sito festepatroni.it a 150.00 euro. Spazio elettorale su newsletter settimanale CreativaMente News inviata ad oltre 30.000 contatti ogni week-end 150.00 euro. Gli spazi sono solo a colori. Le richieste di inserzione devono essere consegnate presso i nostri uffici entro il 2 Maggio. I messaggi elettorali devono recare l’indicazione del committente e la dicitura “Messaggio elettorale”. Il Direttore Responsabile Diego Bianchi


ComuniChiamo

Spazio Lettori

Pag. 11

GRUPPI ALLA RIBALTA Sfilata vintage alla Pezzani

Il sindaco Barbieri da Alfano Per salvare la caserma di Voghera è partita la missione a Roma, al Viminale, dal Ministro dell’Interno Alfano. Il sindaco Carlo Barbieri ha giocato una pedina importante, portandosi appresso l’assessore regionale Mario Melazzini, esponente del Nuovo Centrodestra, quindi molto in sintonia con Alfano. “L’incontro con il Ministro dell’Interno è andato bene, annuncia trionfante Carlo Barbieri -. Abbiamo consegnato un documento, una relazione ampia con diverse proposte, tra le quali anche il recupero del tribunale ora dismesso. E il ministro ci ha rassicurati, dicendo che tutto è ancora in discussione”. Dunque i tagli previsti dal governo sul fronte spending review potrebbero risparmiare la caserma iriense se il sindaco, come pare, ha promesso anche ad Alfano che sarà lo stesso Comune a farsi carico delle spese vive della struttura. Diverse le soluzioni possibili: far rimanere i Carabinieri di Voghera al loro posto in via Verdi (il Comune pagherebbe l’affitto annuo alla Provincia, 120 mila euro) o in alternativa individuare altri siti di proprietà comunale in cui trasferire l’Arma, come l’ex tribunale (chiuso da poche settimane e accorpato a Pavia), l’ex macello o, soluzione preferibile, l’ex Caserma di Cavalleria.

Iper Montebello, raggiunto l’accordo Avevamo seguito da tempo la vertenza tra sindacati e azienda sugli esuberi al centro commerciale Iper Montebello, c’erano state diverse brusche interruzioni. Ma dopo l’ultimo incontro il dialogo si è riaperto ed ora si è arrivati ad un accordo sui tagli occupazionali e la riorganizzazione del lavoro domenicale: non c’è più lo spettro della mobilità per 53 dei 307 dipendenti (giustificato come calo del fatturato e difficoltà del mercato da parte dell’azienda), ora la mobilità sarà decisa solo su base volontaria, con i dipendenti di più lunga anzianità “accompagnati” alla pensione con un incentivo. Inoltre quasi tutti i dipendenti si sono detti disponibili a lavorare nei giorni festivi; l’accordo prevede infine la riduzione da 24 a 23 ore settimanali di lavoro (una sorta di contratto “blando” di solidarietà) e delle giornate di ferie. Soddisfatti i sindacati (che hanno un forte peso all’interno del centro commerciale), parlano di buon accordo: in effetti era una trattativa complicata fin dall’inizio, dato che l’azienda sembrava irremovibile sul fronte tagli, invece alla fine si è giunti ad un compromesso utile da entrambe le parti.

Un pomeriggio all'insegna della moda e dello spettacolo presso la Casa di riposo Pezzani di Voghera: protagonisti i simpatici nonnini e nonnine che si sono messi in gioco sfilando con le Modelle della “Sfilata Vintage by Luisa Dosseni Spalla”, una sorta di tuffo nel passato per questi anziani, che per un pomeriggio hanno rivissuto la loro giovinezza, ricordando modelli di abiti della moda anni 60/70. “Gli ospiti della Pezzani hanno esternato tutto il loro entusiasmo con numerosi applausi ed interventi con commenti ad hoc sui modelli e sulle stoffe – commenta Luisa Dosseni Spalla, l’artefice dell’iniziativa -: c'e' stato anche un bel feeling tra le giovani e i giovani modelli, che hanno dimostrato grande affetto ed attenzione per gli anziani, hanno ballato e trascorso un pomeriggio insolito grazie alla volontà del direttore Giuseppe Matozzo che presta molte attenzioni nei confronti degli ospiti della struttura”. La Rsa Pezzani è una realtà molto importante per la città di Voghera e dintorni: conta 134 posti letto, ma c’è anche il Centro Diurno Integrato per 30 utenti e il Consultorio familiare "La nuova Aurora". E' attivo inoltre un ambulatorio di assistenza odontoiatrica.

Vogheresi con Ficarra e Picone

VOLTI AMICI Auguri nonna Gina!!! Nonna Gina ha raggiunto lo splendido traguardo dei 100 anni. A Riva del Tempo, residenza assistenziale per anziani a Rivanazzano Terme, la coccolano con tanto amore ogni giorno e per lei hanno riservato una grande festa di compleanno, con una mega-torta e spumante. “Nonna Gina è nata a Spinazzola ed è ospite della struttura oltrepadana da 5 anni, dove si è sempre distinta per la sua bontà, l'affettuosità e uno spiccato senso dell'umorismo” , dichiara Alessandro Rizzi, responsabile di Riva del Tempo. A festeggiarla c'erano i figli, i nipoti e i pronipoti, che si sono stretti intorno all'adorata nonna in un giorno così speciale.

BACHECA I vostri annunci (compro,offro,cerco,vendo, no annunci personali con secondi fini) a info@agenziacreativamente.it VENDESI VILLETTA A CASTEGGIO Villetta ristrutturata a Casteggio, zona tranquilla, con ampio rustico e zona adiacente, giardino piantumato, classe energetica G. Stima 175.000 euro. Contattare 338.3143855. VUOI VIVERE IN CAMPAGNA ? Piccolo agriturismo in Oltrepò pavese cerca pensionato con la passione della campagna che in cambio di alloggio in bell'appartamento offra aiuto nelle attività di manutenzione, orto e giardino. Si richiede competenza tecnica, buon carattere, serietà. Inviare la propria candidatura con la descrizione della propria motivazione a eureka@lafattoriadelleginestre.com CERCO LAVORO Signora 60enne di Casteggio seria e referenziata cerca lavoro per pulizia abitazioni, uffici, commissioni, accudimento anziani (anche notti a domicilio). Info 329.2273344 POSTO DISPONIBILE RESIDENZA ANZIANI C’è ancora un posto a disposizione per anziani (sia autosufficienti che non) presso Riva del Tempo e Villa Eleonora, residenze sanitario – assistenziali situate a Rivanazzano Terme. Gli interessati possono chiamare per informazioni allo 0383 – 91656/ 944142 CEDESI ATTIVITA’ A RETORBIDO In zona centrale a Retorbido vendesi attività e licenza per rivendita giornali, casalinghi, detersivi, articoli regalo, cartoleria. Negozio in affitto. Per info 0383.374415

Ancora vogheresi protagonisti fra il pubblico di Striscia la notizia, la fortunata trasmissione di Antonio Ricci in onda tutte le sere su Canale 5. Luisa Dosseni e il suo gruppo hanno posato in foto, poco prima della diretta, con i conduttori Ficarra e Picone, il Gabibbo e le Veline: molto apprezzati, come sempre, il vino (Magnum Croisè) e i prodotti portati in omaggio da Torrevilla, un angolo enogastronomico di Oltrepò Pavese direttamente negli studi di Segrate di Mediaset. Divertimento assicurato in studio, anche in attesa della diretta, grazie alla verve dell’animatore pavese Luca Bergamaschi. Per Ficarra e Picone si tratta del decimo anno a casa Ricci: il loro debutto risale al 2005, i due comici siciliani dimostrano di trovarsi bene dietro il bancone: da ‘pigri cronici’ - ruolo che li ha portati al successo – dimostrano di averci ormai preso gusto con Striscia.


Appuntamenti

Pag. 12 BELGIOIOSO Next vintage in castello

Dal 24 al 27 Aprile al Castello di Belgioioso va in scena una nuova edizione edizione di Next Vintage, mostra di eccellenza dei 60 espositori che ci condurranno attraverso capi e accessori vintage dal ‘700 agli anni ’90 in un viaggio nel tempo e nella memoria provocando emozioni e momenti di nostalgia. La riscoperta del vintage è non solo per il piacere di rivivere la storia, il passato e la moda d’altri tempi ma anche una opportunità contro la crisi economica senza rinunciare alla qualità e alle tendenze. Ma non solo, il vintage permette una seconda vita agli abiti, diventa strumento prezioso per chi ne sa percepire la qualità e il nuovo “futuro”. E’ strano a dirsi ma un capo vintage può vivere più volte senza mai essere fuori moda ed essere fenomeno cult della stagione. La moda vintage non ha stagione perché il tempo lo conserva e ne esalta lo stile. E non solo, oggi gli abiti e gli accessori vintage rappresentano la nuova forma di investimento sicuro per domani al pari delle opere d’arte. È tornato il look vintage per il jeans in tutte le sue sfumature, il capo intramontabile per tutte le stagioni e tutte le età, da abbinare con pezzi ultrachic, con una bella giacca, un abitino raffinato, una gonna floreale o una preziosa camicia bianca. D’estate spuntano elementi folk, vestiti e camicette per look colorati. Sarà ricercato anche il folk-bon ton, fatto di colletti inamidati, lunghezze, ma anche di colori e richiami fra il sacro e il rustico. Grande ritorno al tema floreale per tutti, dalle passerelle degli stilisti e allo streetstyle: corolle, petali e foglie dettano legge scrivendo un nuovo capitolo della femminilità. Dopo decenni di donne vestite da uomini, da robot, da alieni e da eroine, si assiste a una sorta di riappropriazione di identità di genere, soprattutto si scopre con ammirazione di quanto il lato femminile e gentile del vestire di una donna sia usato come punto di forza di una sensibilità nuova. Il bianco e il nero vanno di pari passo con i colori pastello: rosa, radiant orchid, giallo canarino, glicine, verde mela. Non poteva mancare, infine, il trench in gabardine di cotone, dallo stile british nei colori classici sia per uomo che per donna. L’orario di apertura al Castello è continuato, dalle 10 alle 20.

Tel. 0382.970525

Pavese

PAVIA

Alfabeti differenti Quando l’arte – declinata nelle sue molteplici forme – incontra e fa rima con la disabilità. Mostre, spettacoli teatrali, concerti, performance artistiche, convegni, dibattiti, workshop, laboratori e visite guidate: Lunedì 7 Aprile riparte Alfabeti differenti. Percorsi artistici nelle diverse abilità, il festival pavese giunto alla sua terza edizione, e dedicato al binomio arte-disabilità. Promosso dal Comune di Pavia – Assessorato alle Pari Opportunità/Sportello Antidiscriminazioni e Assessorato alla Cultura –, per l’intera settimana (fino a Lunedì 14 Aprile) il festival proporrà un percorso tra arte e cultura in cui le “diverse abilità” saranno protagoniste di eventi e incontri con professionisti e operatori del settore. Obiettivo di Alfabeti differenti è stimolare una riflessione sul tema della disabilità, attraverso la valorizzazione delle molteplici espressioni artistiche, unendo e combinando l’arte, in tutte le sue espressioni e manifestazioni, alla diversità, in tutte le sue accezioni, esperienze e valori. Ad aprire le danze, e il programma di Alfabeti differenti, saranno la discografica e talent scout Mara Maionchi, impegnata a sostegno di cause sociali, e l’artista pavese, il maestro della luce Marco Lodola. Che cederanno il posto alla mostra Tracce in movimento: cielo e terra, allestita negli spazi di Santa Maria Gualtieri e curata da Linda Kaiser, che ha raccolto le opere provenienti dai centri del territorio provinciale che operano con persone disabili. Tra una visita guidata al Castello Visconteo con traduzione in LIS, le due serate dedicate allo sceneggiato televisivo C’era una volta la città dei matti, le letture ben-date, lo spettacolo teatrale Un bés –Antonio Ligabue, di Mario Perotta (premio UBU 2013 per il teatro categoria miglior attore), le performance artistiche di Marta Vezzoli (risultato di un laboratorio integrato) e Stefano Bressani, il laboratorio di musicoterapia a cura di Roberto Aglieri, la Conversazione pavese tra l’attore Fabrizio Gifuni e lo psichiatra Peppe Dell’Acqua, i concerti, i dibattiti e gli spettacoli di danza, il festival propone anche un workshop aperto alla cittadinanza (La città inclusiva: progettare spazi pubblici senza barriere), che coinvolge gli studenti del Corso di laurea magistrale a ciclo unico di Ingegneria Edile Architettura, con la partecipazione attiva delle associazioni che lavorano quotidianamente nell’ambito

delle disabilità, in uno studio delle piazze centrali finalizzato all’individuazione di soluzioni per abbattere le barriere architettoniche e sensoriali, e per la definizione di infopoint cittadini. Il tema dell’accessibilità sarà sviluppato poi nel convegno di formazione (Le differenti declinazioni di una Città Accessibile e Inclusiva), rivolto a ingegneri, architetti, geometri e operatori che lavorano nell’ambito delle disabilità, con riconoscimento di crediti formativi, organizzato a cura dell’Università degli Studi di Pavia. Inoltre, con il convegno Tracciare linee/sciogliere nodi si è voluto trovare un momento di riflessione e di analisi sulle prospettive e sulle modalità attraverso le quali si realizza la didattica teatrale nell’ambito del Teatro Sociale e, al contempo, anche un momento di incontro tra le varie realtà che operano nel settore. Il programma completo degli eventi è scaricabile sul sito: www.comune.pv.it/alfabetidifferenti Tel. 0382.399203 – 352

PAVIA

Fiori e frutti al Castello Visconteo Il Comune di Pavia - Distretto Urbano del Commercio, in collaborazione con “Associazione Amici dell’Orto Botanico” e con Coldiretti Pavia organizzerà nella splendida cornice del Castello Visconteo di Pavia la seconda edizione della manifestazione “Fiori e Frutti al Castello Visconteo” dal 25 al 27 Aprile. Il Castello, con la sua pianta quadrata e i torrioni angolari, offre un ampio spazio verde che permetterà agli espositori di arredare con i loro prodotti l’elegante cortile ed il portico sostenuto da colonne in pietra. Decorato da Leonardo da Vinci e dal Bramante, e frequentato dal Petrarca, oggi è un punto di riferimento di interessanti eventi culturali e musicali e dal 2013 anche della manifestazione “Fiori e Frutti al Castello Visconteo” che, essendo alla seconda edizione, vuole diventare anche nei prossimi anni un’importante occasione per la città, per i produttori e per chi voglia ammirare e conoscere le piante, i fiori, il giardino, l’orto in terra o in vaso. www.comune.pavia.it


Appuntamenti Fino al 2 Giugno PAVIA, Scuderie del Castello di Pavia PISSARRO L'ANIMA DELL'IMPRESSIONISMO Attraverso le sue più importanti opere provenienti da tutto il mondo, è possibile ripercorrere le tappe fondamentali per la nascita e lo sviluppo dell’Impressionismo Org.: Comune di Pavia, Alef; info: 0382309879 / 02-45496874 info@scuderiepavia.com

Benoit Jacquot Info: Teatro Fraschini, tel. 0382-37121 10 Aprile PAVIA, Teatro Fraschini, ore 21 BALLETTO DEL TEATRO NAZIONALE DI BRNO - IL LAGO DEI CIGNI Musica Petr Iljič Čajkovskij – coreografie Robert Strajner Info: Teatro Fraschini, tel. 0382-37121 12 - 13 Aprile PAVIA, Palazzo Esposizioni, p.le Europa Sabato ore 11-24; Domenica ore 10-21 PAVIART Mostra mercato di oggetti artistici Info: Deaservizi, tel. 0382-483430

Pavese

Javier Negrin pianoforte Info: Collegio Borromeo, tel. 0382395507 www.collegioborromeo.it/

Pag. 13 16 - 18 Maggio TRAVACÒ SICCOMARIO, Spazio Isv - via Einaudi 23, frazione Rotta, ore 21 ARGINI. Un palcoscenico tra due fiumi FADE TO GRAY (non si esce vivi dagli anni ottanta) Tratto dalla Visita della vecchia signora di Friederich Durrenmatt. Regia Tiziano Rossi Info: Spazio Isv, tel. 339-5373945 info@inscenaveritas.com 24 - 26 Maggio TORRE D'ISOLA, Fraz. Massaglia, ore 19 - 24 SAGRA DI SANTA RITA Info: Parrocchia, tel. 0382-407014

15 Aprile PAVIA, Teatro Fraschini, ore 21 ALESSANDRO BERGONZONI – NUOVO SPETTACOLO Scritto, diretto e interpretato da Alessandro Bergonzoni Info: Teatro Fraschini, tel. 0382-37121 1 Aprile PAVIA, Teatro Fraschini, ore 21 CAMERATA SALZBURG Angela Hewitt, direttore e pianoforte solista; musiche di J. S. Bach Info: Teatro Fraschini, tel. 0382-37121 5 Aprile SAN MARTINO SICCOMARIO, Teatro Mastroianni, ore 21 ARGINI. Un palcoscenico tra due fiumi LA STORIA DI CIRANO di Eugenio Allegri e Gabriele Vacis - Da Edmond Rostand. Con Eugenio Allegri, regia di Gabriele Vacis Info: Spazio Isv, tel. 339-5373945 info@inscenaveritas.com 6 Aprile PAVIA, Via XI Febbraio, ore 8 - 19 MERCATINI E CURIOSITA' Antiquariato Info: tel 335-7259422 8 Aprile PAVIA, Teatro Fraschini, ore 21 LA VOCE UMANA - IL BELL'INDIFFERENTE di Jean Cocteau. Con Adriana Asti. Regia

16 Aprile PAVIA, Teatro Fraschini, ore 21 ORCHESTRA SINFONICA NAZIONALE DELLA RAI Roberto Abbado, direttore musiche di Schubert, Beethoven, Mendelsshon Info: Teatro Fraschini, tel. 0382-37121 4 Maggio PAVIA, Via XI Febbraio, ore 8 - 19 MERCATINI E CURIOSITA' Antiquariato Info: tel 335-7259422 4 Maggio VIDIGULFO, Parco comunale, ore 8.30 19 GIORNATA DELLA TERRA Esposizione di fiori, piante, attrezzature da giardino, prodotti enogastronomici. Info: Pro Loco, tel.392-8279805 prolocovidigulfo@yahoo.it 6 Maggio PAVIA, Almo Collegio Borromeo, Piazza Borromeo, 9 - ore 21 CONCERTO D’ESTATE

INFORMAZIONI E ACCOGLIENZA TURISTICA DI PAVIA E PROVINCIA Palazzo del Broletto e Piazza della Vittoria - Pavia Tel. 0382.597001/002; Tel. 0382.079943; Fax 0382.597011 e-mail: turismo@provincia.pv.it; www.turismo.provincia.pv.it Sportello allestito c/o il Castello Visconteo Tel. 038233853/304816.


Pag. 14

Appuntamenti

VARZI

VOGHERA

Camminare in Valle Staffora

Tre mostre in città

Dopo il rinvio causa maltempo, torna Domenica 13 Aprile alle ore 14 la camminata di primavera organizzata da Varzi Viva, con il percorso Varzi - Albareto – Castello di Oramala e ritorno a Varzi. Per info cell. 3408000549 oppure varziviva@gmail.com Mentre sempre Domenica 13 Aprile Associazione Via del Mare propone un’altra camminata in Valle Staffora, con percorso daI Castelliere del Guardamonte e le Grotte di San Ponzo. Il Castelliere del Guardamonte e le Grotte di San Ponzo. Un ITINERARIO ad anello di grande interesse naturalistico, geologico, paesaggistico e storico. Partenza da San Ponzo di Semola, piazza della chiesa, ore 9,30, tempo di percorrenza circa due ore e mezza. E’ obbligatorio iscriversi

Tel. 388.1274264

RIVANAZZANO T. Fiera e incontro con l’autore La prima Domenica di Aprile (il 6) a Rivanazzano Terme rivive la Fiera d’Aprile, il tradizionale appuntamento con la festa nei cortili storici, con gli animali nelle corti, i percorsi del gusto, i vecchi merletti, le bancarelle lungo le vie del paese, i giochi e le fotografie. La manifestazione primaverile, giunta alla 14esima edizione, è organizzata dall’Associazione Occasioni di Festa con la partecipazione dei negozianti locali, che sempre più numerosi aderiscono all’iniziativa con progetti a tema. Durante la giornata si va alla scoperta dei cortili di Rivanazzano Terme, che vengono aperti solo in questa occasione; da non dimenticare anche la ricostruzione della corte contadina grazie all’intraprendenza di Luisa Dosseni Spalla e dell’azienda agricola Carlo Canegallo. Venerdì 11 Aprile, invece, la Biblioteca civica Paolo Migliora presenta “Incontro con l’autore” con “Amori in Oltrepò e dintorni”, una antologia di racconti scritti da Giovanni Maggi, Primula Editore. Appuntamento presso la sala manifestazioni “Aldo Borgomaneri” in via Indipendenza 14

Tel. 0383.94511

Oltrepo’

Dal 25 al 27 Aprile presso la Sala Pagano in piazzetta Cesare Battisti 3 a Voghera, l’Assessorato alla Cultura organizza la mostra personale di pittura di Andrea De Lorenzi “La mostra impossibile”, con inaugurazione Venerdì 25 alle ore 17. Verranno esposti i grandi dipinti del rinascimento italiano, Leonardo Raffaello Caravaggio e Mantegna, ma attenzione: saranno sottoforma di "falsi" di copie fedelissime agli originali. Fino al 21 Aprile, presso la Galleria Spazio 53, in Piazza Duomo 53 a Voghera, lAssessorato alla Cultura e Spazio 53/Guido Colla Fotografo propongono una mostra di litografie di Miles Fiori “… oggi come ieri…” (Inaugurazione Sabato 12 Aprile ore 17.30). Infine sino al 20 Giugno al Museo di Scienze Naturali Orlandi di via Gramsci a Voghera il corso di “Butterflywatching”. Si tratta di un corso base che offre ai partecipanti la possibilità di avvicinarsi per la prima volta al tema del riconoscimento in natura delle farfalle, il corso avanzato intende approfondire i concetti di base per il riconoscimento in natura delle farfalle diurne che popolano l’Oltrepò Pavese. In particolare saranno trattati i gruppi di specie la cui identificazione sul campo può risultare talvolta difficoltosa. Coordinatore di progetto è Francesco Gatti (Conservatore Museo Scienze naturali “G.Orlandi”). Tel. 0383.336227

BORGO PRIOLO

Sagra del brasadè Come per le precedenti edizioni, anche quest'anno, il Lunedì di Pasqua, si tiene la Sagra del Brasadè di Staghiglione per iniziativa dei volontari dell’associazione “Oltre il borgo”. Presso la frazione di Staghiglione di Borgo Priolo Lunedì 21 Aprile dalle 10 alle 19 potrete vedere la realizzazione dimostrativa delle ciambelle che le donne del paese cucineranno secondo l'antica e segreta ricetta, inoltre ci sarà la possibilità di assaggiare i pregiati vini dell'Oltrepo Pavese, il miele, i salumi e i formaggi dei produttori locali e tante altre curiosità. Sarà disponibile anche un servizio ristoro per gustare i piatti tipici e saranno rappresentati alcuni antichi mestieri della vita sociale contadina (macinatura del grano, preparazione di pane e pizza cotti in forno a legna). Il Comune nel 2006 si è provveduto al riconoscimento del marchio De.C.O. al Brasadè di Staghiglione. Il Brasadè è un tipo di ciambellina che sembra appartenere alla tradizione del territorio compreso tra il Tortonese, la Lomellina e la zona orientale dell’Oltrepo Pavese. La sua storia risale al XIX secolo, periodo in cui il brasadè indicava spesso una collana di ciambelle, legate da uno spago e portate al collo dalle bambine, quasi fossero un ornamento. Il Brasadè di Staghiglione continua la rassegna di prodotti da forno dolci, di umili origini, ma ha, rispetto ad esempio a quello di Broni, una sua ricetta complessa, anche se non conosciuta ai più. La sua produzione risale probabilmente al XIX secolo e già ai tempi, era strettamente limitata al territorio dell’odierno Comune di Borgo Priolo. Da questo territorio, le ciambelle prodotte in forni artigianali, venivano vendute sui principali mercati padani, dove venivano trasportate con carretti a cavallo, fino al Monferrato, alla Lomellina, all’Emilia ed all’Alta Lombardia.

Tel. 338.6074118, 0383.872214

VOGHERA

Giornata con la C.R.I. a Voghera Est Anche in uno shopping park come Voghera est si ha molto a cuore la salute dei bambini. Per questo, la direzione del centro dedicato alla casa e alla famiglia, ha pensato di organizzare una Domenica pre-pasquale dedicata proprio a tutti coloro che hanno a che fare con i bimbi e che vogliono conoscere le manovre da mettere in atto in caso di ostruzione delle vie aeree: “Abbiamo aderito molto volentieri all’invito di Voghera est e per questo abbiamo strutturato una giornata in cui speriamo davvero di coinvolgere tanta gente, dalle mamme e i papà agli insegnanti delle scuole materne ma anche baby sitter, chi lavora in asili nido, mense, centri sportivi/ricreativi” spiega Ondina Torti, Presidente del Comitato Locale C.R.I. di Voghera. Domenica 13 Aprile, dunque, dalle 10,30 e per tutta la giornata verranno allestiti giochi gonfiabili gratuiti ed il trucca bimbi con i Giovani della C.R.I. (continuerà fino a sera), mentre dalle 14,30 alle 16,30 è in programma una lezione dimostrativa di disostruzione in lattanti e bambini. “E’ noto che una manovra di soccorso fatta nel modo corretto può salvare un bambino dal soffocamento - prosegue Ondina Torti -. Lo sappiamo soprattutto noi, popolo della Croce Rossa che da tempo organizziamo periodicamente giornate informative gratuite durante le quali si tratta la prevenzione”.

www.shoppingvogheraest.it


Appuntamenti 4 Aprile BRONI, Teatro Carbonetti, via Leonardo Da Vinci, ore 21 LA TRAVIATA di Giuseppe Verdi; orchestra Pavia Musica, direzione Valter Casali; coro Corale Vittadini di Pavia, direzione Filippo Dadone; corpo di ballo Academy di Pavia, regia Daniele Rubboli; con Anila Oxa Jermeni, Diego Cavazzin, Giorgio Valerio Info: Teatro Carbonetti, tel. 0385257057 / 347-6384611 5 Aprile STRADELLA, Teatro Sociale, Vicolo Faravelli, ore 21 IL BARBIERE DI SIVIGLIA Dramma comico in due atti. Libretto di Cesare Sterbini Musica di Gioachino Rossini. Cantanti AsLiCo, Orchestra 1813. Produzione AsLiCo Info: Teatro Sociale, tel. 0385-246569 / 333-1988689 www.teatrostradella.it 5 Aprile VOGHERA, Via Emilia, ore 8 - 19 TIPICO, NATURALE E BIOLOGICO Alimentari, prodotti biologici e hobbistica Info: Mercatini e c. 340-1615842 6 Aprile CIGOGNOLA, Parco feste via dei Martiri, ore 10 - 15 POLENTATA Tradizionale polentata con menù tipico locale e gazebo di SLOW FOOD in piazza Castello Info: Proloco, tel. 338-2593066 6 Aprile RIVANAZZANO TERME, Vie e piazze centrali, ore 8.30 - 19.30 RIVIVE LA FIERA D'APRILE 12^ ed. Bancarelle artigianato, prodotti agricoli, enogastronomia, animali da cortile, macchine agricole Org.: Ass. Occasioni di Festa, Comune, Pro Loco; info: tel. 0383-944720

BOHEME di Giacomo Puccini; regia di Franco Zeffirelli; direzione di Stefano Ranzani; con Anita Hartig, Susanna Phillips, Vittorio Grigolo; produzione Metropolitan Opera House – New York Info: Teatro Carbonetti, tel. 0385-257057 / 347-6384611 10 Aprile VOGHERA, Cinema -Teatro Arlecchino – Via XX Settembre, 92 - ore 21 CINEMA SPRINT COMPANY. FILM IN CARNE E OSSA Di e con Giorgio Boccassi, Donata Boggio Sola Org.: Comune di Voghera, ’Assoc. “Chi è di scena”, S.O.M.S.; info: tel. 0383648124

Museo di scienze naturali G. Orlandi di Voghera. Giro nel parco sul pony e in calessino. Esposizione di prodotti enogastronomici d'eccellenza, prestigiosa degustazione di vini Info: Fondazione Bussolera Branca tel. 0383-82526 16 Aprile BRONI, Teatro Carbonetti, via Leonardo Da Vinci, ore 21 CONCERTO PER DUE PIANOFORTI Duo Bechstein: Laura Beltrametti ed Ennio Poggi. Musiche di Maurice Ravel, Franz Liszt, Fryderyk Chopin, Dmitri Shostakovich Info: Teatro Carbonetti, tel. 0385-257057 / 347-6384611

12 Aprile BRONI, Teatro De Tommasi, via Montebello, 26, ore 21 TUT A BRON! Rassegna di teatro popolare, ricordando Lasarat RIDUMA INSAMA Laboratorio teatrale UniTre – Casteggio Info: Compagnia Dialettale dell’Oratorio di Broni, tel. 0385-52184 12 Aprile STRADELLA, Teatro Sociale, Vicolo Faravelli, ore 21 DANIELE RONDA & FOLKLUB Serata “giovane” con il pop-folk di uno dei migliori cantautori delle ultime generazioni. In collaborazione con Associazione Tetracordo e Festival Viaggi Info: Teatro Sociale, tel. 0385-246569 / 333-1988689 www.teatrostradella.it

12 - 13 Aprile CASTEGGIO, Mairano di Casteggio, via Castel del Lupo 5 - dalle 9 alle 18 VIVERE CON GLI ANIMALI Terza rassegna degli animali di alta e bassa corte. Mostra “Animali di oggi e di un tempo che fu”, proveniente dal Civico

Pag. 15 pianoforte Andrea Albertini, violino Livia Hagiu. Con Umberto Scida, Elena D’Angelo, Spero Bongiolatti, Stefano Mazzoli, Cristina Pavone Info: Teatro Carbonetti, tel. 0385257057 / 347-6384611 25 Aprile MONTESEGALE, Centro sportivo - Fraz. Fornace, ore 9 - 18 GARA INTERREGIONALE DI TIRO CON L'ARCO Info: A.s.d. Arcieri Ardivestra, tel. 038399030 26 Aprile BRONI, Teatro De Tommasi, via Montebello, 26, ore 21 TUT A BRON! Rassegna di teatro popolare, ricordando Lasarat PIGNASECCA E PIGNAVERDA Compagnia Città Giardino – Pavia Info: Compagnia Dialettale dell’Oratorio di Broni, tel. 0385-52184 26 Aprile VOGHERA, Via Emilia, ore 8 - 19 CURIOSITA' IN VIA EMILIA Antiquariato, artigianato Info: Mercatini e c. 340-1615842

18 Aprile ZAVATTARELLO, Piazza dal Verme, Borgo Medioevale, Castello dal Verme, ore 21,30 - 23,30 LA PASSIONE DI CRISTO Rappresentazione sacra con la riproposta delle scene piu' significative della passione di nostro Signore. Info: Associazione culturale Presepe e Passione, Comune, Assoc. Magazzino dei ricordi, tel. 0383-589132 19 Aprile VOGHERA, Via Emilia - Plana, ore 8 - 19 VIA EMILIA IN FESTA Mercatino prodotti artigianali e locali Info: Acol Voghera, tel. 0383-369714

12 Aprile VOGHERA, Via Emiliai e Plana, ore 8 - 19 MERCATINO ENOGASTRONOMICO E PRODOTTI VARI Prodotti tipici e merce varia Info: Confesercenti, tel. 0382-539149

8 Aprile BRONI, Teatro Carbonetti, via Leonardo Da Vinci, ore 19.30 In collegamento diretto dal Metropolitan Opera House di New York

Oltrepo’

29 Aprile BRONI, Teatro Carbonetti, via Leonardo Da Vinci, ore 19,30. In collegamento Metropolitan Opera House COSI’ FAN TUTTE di Wolfgang Amadeus Mozart; regia di Leslie Koenig; direzione di James Levine con Susanna Phillips, Isabel Leonard, Danielle de Niese, Matthew Polenzani. Produzione Metropolitan Opera House – New York Info: Teatro Carbonetti, tel. 0385257057 / 347-6384611

20 Aprile VOGHERA, Piazza Duomo, ore 9 - 19 SOGNO ANTICO Mercatino oggetti d'epoca e usati Info: Paola Annovazzi, tel.349-3143592 23 Aprile BRONI, Teatro Carbonetti, via Leonardo Da Vinci, ore 21 OPERETTA, CHE PASSIONE! da E. Kalman, L. Bar, F. Lehar, R. Benatzky, M. Costa, V. Ranzato, V. Monti

INFORMAZIONI E ACCOGLIENZA TURISTICA DI SALICE TERME Viale Diviani, 11 - Godiasco - Salice Terme - PV Tel. 0383-91207/92821 - Fax 0383-944540 e-mail: turismo@provincia.pv.it; www.turismo.provincia.pv.it


Appuntamenti

Pag. 16

Lomellina

VIGEVANO

LOMELLINA

Mostra di Thomas Heller prorogata fino al 4 Maggio Il Museo della Calzatura Pietro Bertolini ospita fino al 4 Maggio, nella Seconda Scuderia del Castello di Vigevano, la mostra itinerante di Thomas Heller, nato nel 1961 a Pirmasens, capitale tedesca della produzione calzaturiera. Attualmente Heller vive e lavora a Milano. La scarpa, sua passione da sempre, è il soggetto ricorrente delle sue opere: tele di grandi dimensioni che veicolano linguaggi fortemente simbolici. È stata la Spagna, dove ha trascorso la prima parte della sua vita, il luogo dove Heller ha scoperto l’amore per l’arte iniziando a esprimersi attraverso la pittura e la scultura. Ai primi disegni d’impronta surrealistica, hanno fatto seguito nudi e ritratti. Dalla figurazione, è quindi passato all’astrattismo (“Il Quadro Blu”) per poi approdare a un mix di forme astratte, simboli e colori che coinvolgono elementi concreti (“Occhio in Occhio, Mano in Mano”). Museo della Calzatura Pietro Bertolini, Seconda Scuderia del Castello di Vigevano. Orari: Sabato e Domenica dalle 10.00 alle 17.30; da Lunedì a Venerdì su prenotazione. Tel. 0381.691636, www.comune.vigevano.pv.it, infopointcastello@comune.vigevano.pv.it

VIGEVANO

Vigevano in fiore Domenica 13 Aprile le vie del centro di Vigevano verranno animate e colorate da esposizioni di fiori, ortofrutta, semenze, erbe aromatiche, alimenti naturali ed essenze profumate, da ammirare ma anche per chi desidera fare acquisti. Per grandi e piccini ci saranno laboratori dedicati ai fiori, all’orto, le semenze e i profumi. Ci saranno giochi, truccabimbi e "il trucco e parrucco fiorito" itinerante dei parrucchieri della Dimora della Bellezza. Si potrà poi imparare tutto sul riso dalla semina alle sue proprietà benefiche e infine anche degustarlo grazia alla risottata a mezzogiorno. Durante la giornata inoltre si terrà il concorso "La più bella bici fiorita" che culminerà con la premiazione alle ore 17 in Piazza San Francesco e vi sarà l'esposizione di vespe d'epoca sempre fiorite a cura del Vespa Club "Rane Vagabonde" di Vigevano. Infine si potrà visitare il centro storico in calesse. Restando sempre in tema “green”, ci sarà un piccolo campo da golf per chi volesse fare un po' di allenamento o semplicemente provare. In Piazza Ducale, infine il “salotto” della città, i lampioni, saranno rivestiti dai fiorai vigevanesi con installazioni floreali e ammirerete una bellissima e grandissima scarpa simbolo di Vigevano, realizzata con fiori di carta dagli ospiti della casa circondariale dei Piccolini. In occasione di questa giornata, i ristoranti realizzeranno menù a tema e prezzi convenzionati mentre le gelaterie e yogurterie proporranno dei gusti “floreali”. “Vigevano in Fiore” è organizzata dal Comitato dei Commercianti di Vigevano che coinvolge tutti i commercianti di Vigevano, per valorizzare e favorire il commercio e l’accoglienza a Vigevano.

www.vigevanoalcentro.eu

Visita alle garzaie L’Amministrazione Provinciale - Settore Faunistico Naturalistico - con la collaborazione tecnica dello Studio naturalistico Emys, invita a visitare le meravigliose garzaie della Lomellina, luoghi di nidificazione di migliaia di Aironi. Domenica 13 Aprile dalle ore 10,00 alle ore 17,00 sarà possibile visitare la Garzaia del Bosco Basso, nei Comuni di Breme e Sartirana Lomellina; durante la visita è prevista una guida dagli esperti naturalisti dello Studio Emys, che da anni lavorano all’interno delle aree protette della Provincia di Pavia. In passato, la Pianura Padana era caratterizzata da un ambiente paludoso, ricco di boschi umidi che fornivano un perfetto luogo di nidificazione per gli aironi, con l'avvento di nuove tecnologie agricole la maggior parte di questi territori subì pesanti opere di bonifica e prosciugamento, con la creazione di ampi spazi coltivabili. Oggi nella grande pianura lomellina rimangono pochi nuclei boschivi residuali posti sotto tutela a partire dagli anni’80 che rappresentano importanti zone di rifugio per numerose specie di mammiferi e microvertebrati e ideali aree di nidificazione per l’avifauna. La Garzaie della Provincia di Pavia costituiscono importanti aree naturali ben conservate: vaste zone umide in cui lo sviluppo prevalente del canneto è favorito dalla presenza di numerose rogge e lanche poco profonde alimentate dalle limpide acque di fontanile. I canneti di tifa e cannuccia di palude sono alternati dalla presenza di nuclei sparsi di saliconi e rigogliosi boschi a prevalenza di ontano nero. Le caratteristiche di questi territori favoriscono l’insediamento di importanti colonie di aironi che in questi luoghi trovano l’habitat ideale per la riproduzione. A partire dagli anni settanta sono state regolarmente censite numerose coppie nidificanti di airone cenerino, nitticora, garzetta, sgarza ciuffetto ed airone guardabuoi. Oggi il grande valore ambientale delle garzaie della Lomellina è stato riconosciuto a livello europeo, designandole Siti di Importanza Comunitaria e facendole così rientrare all’interno della Rete Natura 2000.

Tel. 347.7330414

VIGEVANO

Mercatino dei sapori italiani Dopo il grande successo delle precedenti edizioni, sabato 12 e domenica 13 aprile ritorna a Vigevano l’immancabile appuntamento mensile del Mercatino dei Sapori Italiani, mostra-mercato rivolta a tutti gli appassionati della buona tavola e agli amanti dei sapori semplici e genuini. Dalle ore 10.00 alle 20.00, gli aromi e i profumi degli oltre venti stand coinvolti avvolgeranno Via Vittorio Emanuele II e accompagneranno i visitatori in viaggio affascinante alla scoperta delle migliori eccellenze enogastronomiche italiane. Il Mercatino dei Sapori Italiani porta in esposizione e vendita il meglio della produzione artigianale delle singole regioni e rappresenta un vero e proprio emporio del gusto per la promozione dei prodotti agroalimentari di moltissimi territori italiani. «Portare l’eccellenza in piazza – afferma Fabio Bongiorni, presidente dell’Associazione Nazionale La Compagnia dei Sapori – è un modo efficace per mettere in contatto i piccoli produttori con un mercato che si sta sempre più allontanando verso un rapporto impersonale, privo del vivace e costruttivo confronto tra chi produce e chi compra il prodotto. Uno dei punti di forza dell’evento è la conoscenza dei prodotti attraverso degustazioni guidate dai produttori stessi». Un entusiasmante viaggio sensoriale tra prodotti che evocano sapori familiari: dai taralli pugliesi lavorati a mano alle olive aromatizzate siciliane, passando attraverso i pregiati salumi emiliani e toscani, i vini del Monferrato, i formaggi piemontesi e sardi. E poi frutta e verdura di stagione, confetture mantovane, pasta fresca, crostate di mirtilli, liquirizia grezza, olio extravergine di oliva, speck dell’Alto Adige, formaggi campani, miele e prodotti dell’alveare, pesto, creme al tartufo, cioccolato e molto altro ancora. L’evento, voluto dal Comune di Vigevano con il patrocinio di ERSAF Lombardia, è ideato e organizzato da Totem Eventi in sinergia con l’Associazione Nazionale La Compagnia dei Sapori, dedita dal 2004 alla valorizzazione dell’enogastronomia regionale italiana e alla promozione dei territori.

Tel. 0185 598427, www.totemeventi.it


Appuntamenti 5 Aprile MEDE, Teatro Besostri, ore 21 ALARMS di Micheal Frayn; regia di Christian Muggiana. Compagnia Teatrale La Lampada Info: Fondazione Teatro Besostri tel. 0384-822201 5 - 6 Aprile VIGEVANO, Teatro Moderno. Sabato 5, ore 21; Domenica 6, ore 16 IL MIO GROSSO GRASSO MATRIMONIO A TORRE DEL GRECO di Raffaela Gallo Info: Associazione Il Mosaico, tel. 3481127776 info@teatroilmosaico.it 5 - 6 Aprile VIGEVANO, Auditorium Mussini - Viale Libertà. Sabato 5, ore 21 - Dom 6, ore 16 L'ANTOLOGIA DI BRUCE RIVER Anche a Vigevano il romanzo americano di Bruce Springsteen. Info: Caritas Vigevano - AIAS Vigevano, tel. 366-5881884

1127776 info@teatroilmosaico.it 12 - 13 Aprile VIGEVANO, Corso Vittorio Emanuele II, ore 8.30 - 20 MERCATINO DEI SAPORI ITALIANI La migliore produzione alimentare artigianale proveniente da diverse regioni italiane. Org.: Totem Eventi - La Compagnia dei Sapori - Comune; info: La Compagnia dei Sapori tel. 0185-598427

Lomellina

7 a 10 anni. Celebriamo insieme l'antica festa della dea romana Cerere e partecipiamo ad un mini laboratorio teatrale. Info: Scansetti, tel. 349-1612279 21 Aprile ALAGNA, Piazza Castello e centro storico, ore 8 - 13 FIERA DI PRIMAVERA Agricoltura, artigianato, prodotti tipici Info: Pro Loco - Comune, tel. 0382878105

13 Aprile GARLASCO, Piazza Repubblica MERCATINO Antiquariato, artigianato, vintage e hobbisti Info: Pro Loco, tel.331/2897005

25 Aprile - 1 Maggio SAN GIORGIO DI LOMELLINA, Piazza Corti, Sala polifunzionale San Rocco FIERA DEL DRAGO Festa patronale con attrazioni varie, bancarelle, mostre fotografiche Info: Comune, tel. 0384-43210

12 Aprile VIGEVANO, Museo Archeologico di Vigevano, ore 10.30 INDOVINA CHI... AL MUSEO Laboratorio per apprendisti archeologi da 7 a 10 anni. Esploriamo i corredi tombali e scopriamo l'identikit dei personaggi con un gioco a squadre. Iscrizione obbligatoria Info: Scansetti, tel. 349-1612279 12 Aprile VIGEVANO, Teatro Moderno, via San Pio V, 8 - ore 21 IL MIO GROSSO GRASSO MATRIMONIO A TORRE DEL GRECO di Raffaela Gallo Info: Associazione Il Mosaico, tel. 348-

27 Aprile VIGEVANO, Castello e P.za Ducale, ore 9 VIGEVANO IN BICI Giornata dedicata alla bicicletta con esposizioni, gite accompagnate, esibizione di Bmx, percorsi per ragazzi. Info: Comune,vigevanoinbici@comune.vigevano.pv.it 3 Maggio MEDE, Teatro Besostri, ore 21 LA DONNA DI GARBO di Carlo Goldoni; con Debora Caprioglio, Marco Messeri; regia di Emanuele Barresi. Produzione Fama Fantasma Info: Fondazione Teatro Besostri tel. 0384-822201

13 Aprile VIGEVANO, Vie del Centro, palestra Basletta e Castello, ore 10 - 18 XI CAMPIONATO REGIONALE DEGLI SBANDIERATORI Info: Associazione Sforzinda, tel. 3470165611 25 Aprile TROMELLO, Vie del paese e campo sportivo FIERA PRIMAVERILE Bancarelle prodotti tipici e hobbisti. Gara di agility dog Info: Comune, tel. 0382-86021

12 Aprile GARLASCO, Teatro Martinetti, via SS: Trinità, 6 - ore 21 LA CENA DEI CRETINI di Francis Veber Regia di Salvatore Poleo e Beppe Bianchi Info: Teatro Martinetti, tel. 0382-825253

Pag. 17

13 Aprile VIGEVANO, Piazza Ducale e vie del Centro VIGEVANO IN FIORE Esposizioni floreali, animazioni, shopping verde a attività varie. Info: Distretto del Commercio, Comune; info: Iat Pro Loco Vigevano, tel 0381690269 19 Aprile VIGEVANO, Corso Vittorio Emanuele, via Cesare Battisti e Piazzetta Martiri della Liberazione, ore 10 MERCATINO DELL’ANTIQUARIATO E DELL’USATO Oggetti d'arte, d'antiquariato, hobbisti Info: Lions Club Vigevano Colonne - Pro Loco; tel. 0381-690269 iat@comune.vigevano.pv.it 19 Aprile VIGEVANO, Museo Archeologico di Vigevano, ore 10.30 TUTTI AI CERALIA Laboratorio per apprendisti archeologi da

26 Aprile MEDE, Teatro Besostri, ore 21 IL CATALOGO di Jean Claude Carriére; con Anna Tringali e Giacomo Rossetto; regia di Giorgio Sangati. Teatro Bresci Padova Info: Fondazione Teatro Besostri tel. 0384822201 27 Aprile PARONA,Piazze e vie principali ore 15 - 18 PARONA TÈRA BONA Arti mestieri e tradizione della nostra terra nel periodo del dopoguerra - 10ˆ edizione Info: Pro Loco, tel. 0384-253636

11 Maggio DORNO, Piazza Bonacossa, ore 9 -18.30 FIERA PROFUMI E SAPORI Rassegna enogastronomica, fiori, candele, artigianato e hobbistica. Degustazione di porchetta allo spiedo Info: Pro Loco 382-1653055 / 381653056; www.prolocodorno.it 17 Maggio VIGEVANO, Corso Vittorio Emanuele, via Cesare Battisti e Piazzetta Martiri della Liberazione, ore 10 MERCATINO DELL’ANTIQUARIATO E DELL’USATO Info: Lions Club Vigevano Colonne - Pro Loco; tel. 0381-690269 iat@comune.vigevano.pv.it 25 Maggio BREME, Piazza della Fiera e percorsi Natura, ore 9.30 - 18 RISO & ROSE "Biciclettando e risottando insieme" Visite Guidate ai monnumenti strorici Bremesi "gratuite" Info: 328-7816360 / 0384-77041

INFORMAZIONI E ACCOGLIENZA TURISTICA DI VIGEVANO Via C. Battisti, 6 - 27029 Vigevano - Pv Tel. e Fax 0381-690269 e-mail: iat@comune.vigevano.pv.it Info Point Castello Sforzesco Tel. 0381-691636 infopointcastello@comune.vigevano.pv.it


Appuntamenti

Pag. 18

FuoriPorta

MILANO

Il salone del mobile Dall’8 al 14 Aprile torna il Salone del Mobile presso il polo fieristico di Milano Rho/Pero. Organizzato dal Cosmit, l’evento si compone di più saloni in uno, organizzando così in vari hub tematici la molteplicità di espositori e prodotti disponibili. I giorni 8-11 Aprile vedranno l’apertura per gli operatori del settore; il 12 e 13 Aprile prevedono invece il libero accesso del pubblico. Gli orari di apertura vanno dalle 9,30 alle 18,30 in tutte le giornate. Partecipando a questo Salone è possibile cogliere gli spunti innovativi che nuove idee e nuove tecnologie sono pronti a portare nel mondo della casa, dell’arredamento, degli elettrodomestici e di tutto quel che è la sfera casalinga delle persone. Non si può fare a meno di valutare l’incedere della domotica, la necessità di nuovi stili di vita maggiormente sostenibili, le opportunità offerte dai nuovi elettrodomestici e dai nuovi strumenti multimediali, nonché nuove linee di design ispirate proprio al cambiamento delle esigenze, stanno modificando l’orizzonte della casa e con essa tutto quel che contiene. Anche quest’anno, per tutti i giorni di apertura del Salone Internazionale del Mobile, sarà gratuito l’ingresso ai Musei milanesi: Museo del Novecento, Museo Archeologico, Museo di Storia Naturale, Musei del Castello Sforzesco, Palazzo Morando, Acquario Civico, Galleria d’Arte Moderna e Museo del Risorgimento. Obiettivo è offrire al pubblico, in gran parte internazionale, che partecipa al Salone e alle molte manifestazioni previste in città, l’opportunità di visitare e conoscere i Musei civici milanesi e le loro importanti raccolte e collezioni artistiche, scientifiche e naturali.

www.cosmit.it

MILANO

Orari prolungati per Klimt e Kandinsky Una buona notizia per tutti gli appassionati d’arte. Visto il grande successo le mostre “Klimt. Alle origini di un mito” e “Vassily Kandinsky. La Collezione del Centre Pompidou” estendono il giorno d’apertura anche il Venerdì, rimanendo aperte dal Giovedì al Sabato fino alle ore 22.30. Gli orari di apertura per queste due mostre in vigore dal 4 Aprile sono dunque i seguenti: Lunedì: 14.30 – 19.30; Martedì- mercoledì- domenica: 9.30 – 19.30; Giovedì – venerdì - sabato: 9.30 – 22.30. “Klimt. Alle origini di un mito”, la mostra dedicata al percorso artistico del grande artista viennese, è in programma nelle sale di Palazzo Reale fino al 13 Luglio. Realizzata in collaborazione con il Museo Belvedere di Vienna, è curata da Alfred Weidinger, affermato studioso di Klimt e vice direttore del Belvedere, e si avvale della collaborazione per l’Italia della studiosa klimtiana Eva di Stefano. “Vassily Kandinsky. La Collezione del Centre Pompidou”, in programma fino al 27 aprile, è curata da Angela Lampe – storica dell’arte nonché curatrice e conservatrice del Centre Pompidou di Parigi – e in collaborazione per l’Italia con Ada Masoero. La mostra è organizzata secondo un criterio cronologico e si sviluppa lungo otto sale di Palazzo Reale.

Tel. 02 54917, www.ticket.it

GENOVA

Viaggiando il mondo Dal 30 Aprile al 4 Maggio si terrà a Genova, nell’area dell’Antico Porto, “Viaggiando il mondo”, la seconda edizione del Festival dedicato ai viaggi, ai viaggiatori e al turismo. Cinque i filoni del Festival che vedranno presentazioni di libri, racconti di viaggiatori, proiezioni di film di viaggio, spettacoli, degustazioni e momenti di dibattito. In apertura, la presentazione del XIX Rapporto sul Turismo Italiano con il Patrocinio del Ministro del Turismo. Venerdì 2 Maggio è in calendario un incontro dedicato alla tutela dei viaggiatori “fai-da-te” in collaborazione con la Commissione Europea. Ingresso libero per tutti gli incontri. www.viaggiandoilmondo.it

GENOVA

La storia in piazza Palazzo Ducale a Genova ospita dal 10 al 13 Aprile “La storia in piazza – I tempi del cibo”: lezioni magistrali, incontri, dibattiti, spettacoli, mostre, attività didattiche dedicati al tema de I tempi del Cibo che verrà declinato secondo diverse chiavi di lettura. Il cibo come fattore centrale della storia e dell’economia mondiale, ma anche fonte di identità, di cultura, di riti, di ricordi. Viaggi di esplorazione, consumismo, controllo delle risorse, globalizzazione: questi e tanti altri i temi affrontati, in chiave storica – sociologica – culturale – artistica, nella quinta edizione de “La Storia in Piazza”. La storia in piazza è il più importante appuntamento con la Storia in Italia. A cura di Donald Sassoon. Con Luca Borzani e Antonio Gibelli. www.lastoriainpiazza.it

TORTONA (AL)

Mostra mercato dei fiori Il 12 e 13 Aprile in Piazza Duomo e via Emilia, dalle 8 alle 19, arriva “Tortona in Fiore”, la mostra-mercato di esposizione e vendita di fiori, piante da frutto, piante ornamentali, articoli ed accessori per il giardinaggio: un appuntamento che intende i prodotti legati al florovivaismo ed al giardinaggio grazie alla qualità e alla varietà delle piante esposte in un clima di promozione della cultura del verde che gli operatori diffondono e perseguono come filosofia di vita. Il tutto è organizzato da Consorzio Promozione Commercio di Alessandria Pro.Com. Sempre il 12 e 13 Aprile a Tortona ma in Piazza Lugano arriva il Mercatino Regionale Piemontese, con i produttori d'eccellenza piemontesi.

Tel. 0131.868940

BORGONOVO V. T. (PC)

Fiera di Pasqua Insieme con la festa di Pasqua, Borgonovo in Val Tidone festeggia la tradizionale fiera dell’Angelo, con bancarelle di prodotti tipici nelle vie centrali del paese. Nel contesto della festa, il comune di Borgonovo in provincia di Piacenza ospiterà anche una rassegna enogastronomica con vendita di prodotti locali tra i quali i rinomati salumi piacentini e la chisola la focaccia con i ciccioli e il luna park; inoltre mercatini artistici e di prodotti biologici. Il lunedì di Pasqua ci sarà anche il mercato. Appuntamento nel week end di Pasqua dal 20 al 21 Aprile.

Tel. 0523.861210


Borghi più

Belli

Pag. 19

I borghi lombardi per EXPO 2015 Si è svolto a Milano, presso l’Urban Center in Galleria Duomo, l’incontro tra i Sindaci e il rappresentante di Borghi Travel Nazionale, Rosamaria Musco, al fine di redigere un progetto di eventi nei Borghi lombardi, per tutta la durata del semestre di EXPO 2015. Si tratta di un progetto al quale i Sindaci lombardi, coordinati dal Vice Presidente Nazionale Pier Achille Lanfranchi, sindaco di Fortunago (nella foto) , stanno lavorando dopo che “I Borghi più belli d’Italia” ebbero a stipulare il protocollo d’intesa col Comune di Milano. Si è parlato delle iniziative riferite ai Borghi lombardi che troveranno spazio nel padiglione Italia, in collaborazione con Eataly di Oscar Farinetti e degli eventi che ciascun Borgo propone quali, ad esempio: Camerata Cornello “Commedia dell’arte”; Cassinetta di Lugagnano “Territorio, cultura sulle vie d’acqua del Naviglio”; Fortunago “Bollicine d’Oltrepo e Capitale umano”; Gromo “Sempre in forma”; Lovere “Ar-

cheologia romana”; Morimondo “Festa medievale”; Pandino “Formaggi e dintorni”; Porana “Giovani Talenti, Porana Lirica, Festival dei Cori”; Sabbioneta “Costumi storici nel festival della Bellezza”; Scandolara Ravara “Scambio di semi”; Soncino “Sagra delle radici medievali”; Tremosine “Le 5 miglia del ghiottone”; Zavattarello “I misteri del Castello” ed altro ancora. All’incontro hanno partecipato inoltre, il Consigliere comunale di Milano Andrea Mascaretti e il prof. Alberto dell’Acqua della SDA Bocconi. Il prossimo 15 Ottobre avrà luogo la manifestazione di avvicinamento ad EXPO, “Giornata mondiale dell’alimentazione” a Milano (www.salonecibosicuro.it). Nei prossimi giorni è previsto un incontro con L’Assessore regionale al Commercio, Turismo e Terziario, Alberto Cavalli allo scopo di chiedere tra l’altro, un finanziamento per effettuare nei Borghi lombardi un corso di lingua inglese agli operatori turistici.

La Passione a Zavattarello

A Porana si raccolgono fondi per il nuovo sagrato

Per le vie del borgo antico, la notte del Venerdì santo, va in scena, per la quinta edizione la “Passione di Cristo”, curata dall’associazione culturale “Presepe e Passione”: Il programma prevede alle ore 20,30 la Via Crucis nella Chiesa di San Paolo, mentre alle ore 21,45 va in scena "Prendi la tua croce e seguimi" , ovvero la rappresentazione itinerante con figuranti in costume. In caso di pioggia, la rappresentazione verrà sospesa. Sempre a Zavattarello è ripresa dal primo fine settimana di Aprile la visita al Castello: ogni Sabato, domenica e festivi l’apertura è dalle 14.30 alle 19.30 (ultimo giro alle ore 18.30). Per info e prenotazioni 0383 589 132 – 746 oppure www.zavattarello.org (foto Rici-86)

Porana in gita il 1° Maggio Associazione Porana Eventi sta raccogliendo le adesioni per la gita-pellegrinaggio del 1 Maggio (info 389.2566296). Quest’anno i volontari hanno pensato di iniziare il mese mariano con un viaggio in pullman a Le Fontanelle, piccola Lourdes italiana, di Montichiari (BS): partenza in tarda mattinata dall’ area Stazione Pizzale-Lungavilla, soste a Pizzale, Oriolo, Voghera (area Peugeout Medassino), ritorno previsto per cena. Quota di iscrizione 20 euro. Dal 2 Maggio, poi, tutte le sere alle 20.45 in chiesa a Porana, recita del S. Rosario. Il 2 Giugno processione con fiaccolata e tombolone dalle 20,45 - Info www.porana.it

Un piccolo borgo che si mobilita per raccogliere i fondi per il sagrato della Chiesa di S. Crispino. Succede a Porana, dove Associazione Porana eventi, in occasione della festa di S. Giuseppe e delle Quarantore in parrocchia, ha iniziato a raccogliere le offerte dei fedeli e degli abitanti attraverso la realizzazione delle “Frittelle di S. Giuseppe”, secondo le antiche ricette delle nonne e delle casalinghe del territorio. “Grazie ai nostri volontari, e in particolare a Fabrizia e Pietro Maiocchi – siamo riusciti a cucinare e a confezionare decine di sacchetti di frittelle e con il ricavato abbiamo iniziato la nostra raccolta – ci spiegano gli organizzatori -. Facciamo parte del circuito dei Borghi più Belli d’Italia, dunque anche in vista di Expo 2015 pensiamo al recupero artistico del sagrato della Chiesa, raro gioiello del neogotico lombardo in terra oltrepadana”. La Parrocchia guidata da Don Cesare de Paoli e Associazione Porana Eventi intendono infatti riportare agli antichi fasti la “piazzetta del borgo”: i volontari già la scorsa estate hanno acquistato una panchina per tutti i visitatori di passaggio, ora lanciano la possibilità di acquistare idealmente una mattonella del sagrato ed iscrivere il proprio nome (ma, se richiesto, è garantito anche l’anonimato) nell’albo parrocchiale. Ora che è arrivato il benestare anche da parte della Sovrintendenza di Milano, i lavori sono pronti a partire dopo Pasqua e verranno eseguiti da Gdl restauri dei fratelli Marcato, ditta di Barbianello. Una parte dei costi verrà sostenuta dal contributo che arriverà dalla Fondazione Comunitaria della Provincia di Pavia, il rimanente invece verrà coperto proprio dalla raccolta fondi di Porana eventi: chiunque, con una semplice iscrizione di 15 euro, può iscriversi alla associazione e contribuire a questa importante causa, ben descritta sul sito www.porana.it o chiamando il 389.2566296. Il gruppo di Porana Eventi è sempre molto attivo, in ogni periodo dell’anno, ed oltre a fare da guida

ai visitatori che arrivano a Porana (chiamando preventivamente il 389.2566296 o scrivendo a info@porana.it, dato che si tratta di un gruppo di volontari non sempre presenti sul territorio), organizza cene enogastronomiche con i prodotti del territorio, concerti, gite, partecipazione a grandi eventi a teatro e trasmissioni in tv come pubblico (prossimamente sarà alla trasmissione di Rai 2 The Voice). Di recente ha presentato in Bit, presso lo stand della Regione Lombardia, sezione Provincia di Pavia, anche un calendario artistico con tutte le foto degli eventi organizzati a Porana, corredate da aneddoti, ricette delle casalinghe del borgo e consigli utili: alcune copie si trovano ancora in Chiesa e sono distribuite attraverso una offerta a favore della Parrocchia. Associazione Porana Eventi ha anche un profilo su facebook e ha anche aderito al gruppo “Sei di Porana se..” Il gruppo di Porana Eventi è sempre molto attivo, in ogni periodo dell’anno, ed oltre a fare da guida ai visitatori che arrivano a Porana (chiamando preventivamente il 389.2566296 o scrivendo a info@porana.it, dato che si tratta di un gruppo di volontari non sempre presenti sul territorio), organizza cene enogastronomiche con i prodotti del territorio, concerti, gite, partecipazione a grandi eventi a teatro e trasmissioni in tv come pubblico (prossimamente sarà al musical Cats a Milano e alla trasmissione di Rai 2 The Voice). Di recente ha presentato in Bit, presso lo stand della Regione Lombardia, sezione Provincia di Pavia, anche un calendario artistico con tutte le foto degli eventi organizzati a Porana, corredate da aneddoti, ricette delle casalinghe del borgo e consigli utili: alcune copie si trovano ancora in Chiesa e sono distribuite attraverso una offerta a favore della Parrocchia. Associazione Porana Eventi ha anche un profilo su facebook e ha anche aderito al gruppo “Sei di Porana se..”


Pag. 20

Osservatorio

Torrevilla

Pienone per “Vien danzando Primavera” Una Domenica di sole ha festeggiato “Vien Danzando Primavera”, l’iniziativa di Cantine Torrevilla che come ogni anno apre la nuova stagione con una giornata di festa all’insegna della degustazione dei prodotti tipici dell’Oltrepò Pavese, a partire proprio dai vini della nuova annata. “In effetti – ci spiega il Direttore di Torrevilla Guerrino Saviotti – da ormai una quindicina d’anni apriamo la nostra nuova stagione con questa festa molto sentita: come si faceva nell’antichità vogliamo celebrare l’arrivo del nuovo sole che porterà prosperità anche nelle nostre vigne”. E così centinaia di persone si sono riversate presso la sede di Codevilla per degustare le frittelle di S. Giuseppe e il risotto al Cruasè proposto a pranzo dai volontari della Croce Rossa, Comitato Locale di Voghera, oltre ad acquistare i vini e le specialità di Sfizi&Golosità della Bottega del Vino, senza dimenticare la linea benessere “Vita d’uva”. Nel pomeriggio la festa è proseguita tra canti e balli in allegria grazie alla musica dal vivo e all’animazione di Ary e Giuly, giochi e animazioni per i bambini, le visite guidate in cantina, la riproposizione del mondo agreste di una volta con la “corte contadina” di Luisa Dosseni ed i Pifferi delle 4 Province. All’interno della torre vinaria erano invece esposte le foto artistiche di Eugenio Marchesi: alcuni visitatori, approfittando della bella giornata di sole, ne hanno approfittato per salire sino in cima alla torre, da dove hanno scattato diverse foto al magnifico panorama che circonda le colline dell’Oltrepò Pavese. Nel corso di “Vien Danzando Primavera” è stato presentato anche un calendario nuovo di zecca: “V&V”, ovvero Vino&Vintage: in collaborazione con Agenzia CreativaMente e con Luisa Dosseni (nota organizzatrice di sfilate vintage), è stato studiato un abbinamento un po’ particolare, un interessante

Il nostro impegno per Vinitaly

cocktail di belle ragazze, ottimi vini, ricette con scheda su come si degusta il vino in funzione del mese a cui è abbinato. Il calendario è disponibile presso le due sedi di Torrazza Coste e Codevilla. Ma nuovo anno per Torrevilla significa anche nuovi vini: “In questo 2014 abbiamo presentato quattro nuovi vini nella nostra prestigiosa linea La Genisia – continua Saviotti - : un cortese frizzante, denominato “Lux”, un rosso austero robusto ma con un finale gentile chiamato “Aestus” (bonarda selezione), oltre ad una linea di “Cartesio Pinot nero” vinificato in bianco e in rosso. Dunque questa volta siamo andati sul classico scomodando un grande filosofo come Cartesio, considerato il padre della linea filosofica moderna”. Ma la Cantina non pensa solo al vino, bensì a come sviluppare il territorio che la circonda: “Noi abbiamo la fortuna di vivere e lavorare in un contesto straordinario come l’Oltrepò Pavese - continua Guerrino Saviotti -, che offre a tutti i visitatori prodotti locali all’avanguardia, oltre a posti suggestivi e ad una piacevole ospitalità. Per questo nelle Cantine di Torrevilla, accanto ai nostri vini e alle creme della linea di bellezza Vita d’Uva, ospitiamo tanti prodotti locali: biscotti, pane, salumi, marmellate, conserve. Non dimentichiamoci poi che l’Oltrepò è un territorio ricco di cultura da narrare agli operatori stranieri ma anche a quelli locali, che forse ci conoscono non approfonditamente come dovrebbero. Sono molti, infine, i turisti che si fermano a Torrevilla per una piacevole sosta lungo la greenway, la pista ciclopedonale che da Voghera conduce a Codevilla (ma destinata a proseguire sino a Varzi): anche noi ci stiamo attrezzando per interfacciarsi in maniera enoturistica con tutti i frequentatori di questa pista ciclopedonale e nelle prossime settimane metteremo a punto nuove iniziative”.

Il mercato dei vini, incontro a Riccagioia Lo scorso 3 Marzo, presso il Centro di Ricerca e Sviluppo della Viticoltura ed Enologia di Riccagioia, il Consiglio d’Amministrazione di TORREVILLA ha promosso un incontro informale con i Soci per discutere sull’andamento aziendale ed in generale sul mercato dei vini della vendemmia 2013. La riunione fa parte del programma di informazione che il vertice di TORREVILLA intrattiene con la base sociale. Il Presidente Giuseppe De Filippi ed il Direttore Guerrino Saviotti hanno evidenziato le evidenti difficoltà economiche che colpisce anche il settore del vino ma, con soddisfazione, hanno anche messo in evidenza la buona performance di Torrevilla che nel primo semestre di esercizio fa registrare un incremento del fatturato nel canale Ho.Re.Ca. del 14,50% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Il Direttore ha altresì illustrato le iniziative in atto finalizzate allo sviluppo delle vendite nei mercati esteri con particolare riguardo verso Cina, Brasile, U.S.A, senza trascurare anche altri stati ad economia emergente. Ai Soci è stato comunicato che TORREVILLA è entrata a far parte del Distretto del Vino d’Oltrepò, organismo che ha la finalità di sviluppare l’immagine qualitativa dei vini e del territorio. Al termine dell’incontro sono stati degustati alcuni vini della vendemmia 2013: Cortese, Riesling, Barbera, Bonarda, Pinot nero.

L’edizione 2014 del Vinitaly, dal 5 al 9 Aprile a Verona, per TORREVILLA rappresenta un punto di svolta, una “rivoluzione” riguardo alla presentazione ed al posizionamento aziendale. Di fatto l’azienda è presente in due location: una nel padiglione Lombardia ed una nel padiglione Toscana. Nel padiglione Palaexpo Lombardia Stand B/3 sono esposti i soli vini spumanti classici: LA GENISIA Brut docg, LA GENISIA CRUASE’ docg e charmat: LA GENISIA NOVEMESI brut, LA GENISIA PLANT DORE’ dry, LA GENISIA RASEIDORATO moscato dolce. Nello stesso stand sono esposti anche gli spumanti classici della società controllata Rossi dè Bellagente con Nature Nobilis, Cuvée dei Tre Gigli, Cuvée 1707. Nel padiglione 9 Toscana stand E/5 TORREVILLA è invece rappresentata dal Consorzio CONTRADE d’ITALIA, costituito con le aziende Castello d’Oliveto di Castelfiorentino (Firenze) e Cantina del Giogantinu di Berchidda (Sassari). Il Consorzio Contrade d’Italia è nato con lo scopo di creare la necessaria sinergia, fra aziende appartenenti a diverse regioni italiane, per affrontare con determinazione soprattutto i mercati esteri. Le aziende appartenenti al Consorzio mantengono la propria autonomia produttiva e gestionale, unendo gli sforzi nel momento in cui si effettueranno le ricerche di mercato i progetti di esportazione e gli investimenti commerciali sui mercati esteri di interesse comune. Nel frattempo posso ritenermi soddisfatto di come vanno le cose qui a Verona, l’affluenza è buona, come pure interesse per i nostri vini e per gli spumanti classici: Cruase' - La Genisia brut docg. Questa edizione di Vinitaly per TORREVILLA e per i nostri partner è dunque molto importante, in quanto viene testato l’interesse degli importatori e distributori dei più importanti mercati del mondo, per i vini e gli spumanti prodotti nelle diverse regioni italiane, sotto l’insegna di un marchio, “Contrade d’Italia”, che ne garantisce l’origine e la qualità.

Una Associazione e due etichette in memoria di Luca Bassi Luca continua a vivere attraverso l’Associazione che porta il suo nome (Luca per non perdersi nel tempo) e l’amore dimostrato da tanti amici e parenti, che si sono radunati presso le Cantine Torrevilla di Torrazza Coste per fare un bilancio del primo anno di attività a favore di PAVIAIL e del Reparto di Ematologia del Policlinico S. Matteo di Pavia. “Luca era ricoverato proprio lì - ricordano i suoi genitori Lorenzo e Piera Bassi – a causa di un linfoma di non Hodgkin che lo aveva colpito appena trentenne. Ha combattuto a lungo, ma non inutilmente: noi oggi portiamo avanti quelli che erano i suoi desideri, per poter aiutare il prossimo, chi è colpito da linfomi, mielomi e leucemie, per far sì che la ricerca possa guarire sempre più persone”. L’Associazione, costituita nell'Aprile 2013 proprio per ricordare questo giovane psicologo torrazzese scomparso prematuramente nel Novembre 2011, chiude il suo primo anno di attività con oltre 4.500 euro raccolti dalle iniziative messe in campo, a cui vanno aggiunti altri 1.000 euro, frutto della vendita delle “Bottiglie per Luca”, realizzate e proposte dalle Cantine Torrevilla, ed altri 1000 euro provenienti dall’offerta di un amico dell’Associazione

in occasione di un Battesimo. “Ripartiremo già delle prossime settimane con altre manifestazioni – ricorda Lorenzo Bassi -: lo scorso anno a Giugno abbiamo dato vita alla “Camminata Memorial Luca Bassi” e ad una gara podistica, poi ad un concorso per i bimbi della scuola elementare di Torrazza Coste sul tema della felicità, seguendo il messaggio lasciato da Luca “Se non potrò cambiare il mondo, cambierò almeno il mio di mondo”. Ad Ottobre la Soms di Torrazza ha ospitato uno spettacolo benefico con la compagnia teatrale “I Suroti” e i “Cantori di Montemarzino”, poi a Dicembre è stato presentato uno spettacolo natalizio con i ragazzi dell’Oratorio torrazzese sul tema del sorriso. Tutte manifestazioni che torneranno anche in questo 2014 e che spero possano aiutare a raccogliere fondi per la ricerca su linfomi, mielomi e leucemie”. A proposito di ricerca, un messaggio di speranza è arrivato dal dott. Francesco Andreoni, segretario AIL Pavia e dal prof. Paolo Bernasconi, in rappresentanza della Presidenza AIL di Pavia: oggi le nuove possibilità terapeutiche ci stanno dando importanti soddisfazioni, anche facendo ricordo a trapianti con cellule staminali prelevate da un familiare poten-

zialmente compatibile”. Grazie all’aiuto dell’Associazione “Luca per non perdersi nel tempo” si pensa anche ad aiutare i pazienti sottoposti a trapianto ed i loro familiari, costretti a soggiornare a lungo a Pavia poiché sottoposti a visite due volte la settimana e per il rischio di possibili infezioni virali.


Mondo

Coldiretti

Pag. 21

Da barolo a barolla, Coldiretti denuncia i furbetti del vino A distanza di appena un anno dalla denuncia della vendita di wine kit per produrre falso vino a danno dei vini italiani più prestigiosi che ha provocato l’intervento dell’Interpol per fermare il commercio in Europa, i furbetti del “vino in polvere” si sono attrezzati per sfuggire alle leggi cambiando semplicemente e fantasiosamente i nomi e così il Barolo è diventato Barollo, il Brunello di Montalcino ora si chiama Montecino, il Valpolicella divenuto Vinoncella, mentre il nuovo nome del Chianti è Cantia che suona molto simile con la pronuncia inglese. Lo ha denunciato la Coldiretti al Vinitaly di Verona dove nel proprio stand nel Centro Servizi Arena - nel corridoio tra i padiglioni 6 e 7 sono stati esposti gli esempi più eclatanti degli espedienti messi in atto per dribblare le normative vigenti a danno delle produzioni italiane che sono tuttora in vendita in Gran Bretagna. L’annunciato blocco delle vendite in Gran Bretagna annunciato il 17 Luglio dall’allora Ministro delle Politiche Agricole Nunzia De Girolamo, a seguito della positiva azione dell’Interpol, sollecitata dalle Autorità nazionali, non ha avuto purtroppo il risultato sperato, secondo l’antico adagio popolare “fatta le legge trovato l’inganno”. In questo caso – sottolinea la Coldiretti - l’inganno è globale con le ditte produttrici che si trovano negli Usa ed in Canada, ma anche in Svezia dove i wine kit che dichiarano di ottenere in soli 5 giorni, in casa, Lambrusco, Gewurztraminer, Frascati, Sangiovese o Primitivo, sono stati venduti addirittura con i marchi Cantina e Doc’s. La situazione non è migliorata neanche fuori dall’Unione Europea dove uno dei più grandi produttori di wine kit si trova in Canada http://www.vinecowine.com/ e, con i marchi California Connoisseur, KenRidge, Cellar Craft, European Select, vende kit di Verdicchio, Chianti, Barolo, Amarone, Valpolicella ai quali - denuncia la Coldiretti - si è limitato ad aggiungere semplicemente l’aggettivo “style”. La società che produce wine kit fa capo al secondo produttore canadese di vino Andrew Peller Limited http://www.andrewpeller.com che in passato ha anche esposto i propri vini al Vinitaly. E preoccupante notare – continua la Coldiretti – che la falsificazione continui a prosperare in un Paese come il Canada con cui la Commissione europea ha recentemente raggiunto un accordo politico sugli elementi chiave dell’Accordo economico commerciale globale (noto anche con l’acronimo in inglese CETA) per dirimere le controversie in corso sulla tutela delle denominazioni, dai salumi ai formaggi.

“L’Italia non può tollerare che nell’Unione Europea del rigore nei conti si permetta che almeno venti milioni di bottiglie di pseudo vino siano ottenuti da polveri miracolose contenute in winekit che promettono in pochi giorni di ottenere le etichette più prestigiose”, ha affermato il presidente della Coldiretti Roberto Moncalvo nel sottolineare che “è necessario stringere le maglie larghe di una legislazione per fermare uno scempio intollerabile che mette a rischio con l’inganno l’immagine e la credibilità dei nostri vini più prestigiosi conquistata nel tempo grazie agli sforzi fatti per la valorizzazione di un prodotto che esprime qualità, tradizione, cultura e territorio”. Il problema - continua la Coldiretti - non è legato solo all’utilizzo delle pregiate denominazioni del Belpaese poiché in base alla normativa europea del vino, non è possibile aggiungere acqua nel vino o nei mosti. La definizione europea del vino non contempla l’aggiunta di acqua come peraltro consentito in altri stati del nuovo mondo (Sud Africa) che continuano a richiedere alla Ue di autorizzare tale pratica per favorire le loro esportazioni. Anche per questo il commercio dei wine kit su tutto il territorio europeo - conclude la Coldiretti - andrebbe vietato. Ma c’è di più: dall’inizio della crisi sono più che raddoppiate le frodi nel settore del vino e degli alcolici con un incremento record del 102 per cento del valore di cibi e bevande sequestrate perché adulterate, contraffate o falsificate. E’ quanto emerge da una analisi della Coldiretti sulla base della preziosa attività svolta dai carabinieri dei Nas dal 2007 al 2013, presentata in occasione dell’incontro “La legalità nel bicchiere, il piano d’azione”, organizzato dal Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, dalla Coldiretti e dall’Osservatorio sulla criminalità nell’agricoltura e sul sistema agroalimentare alla presenza del Ministro dell’Interno Angelino Alfano, del Ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali Maurizio Martina, del Presidente del comitato scientifico dell’Osservatorio sulla criminalità Gian Carlo Caselli e del Presidente della Coldiretti Roberto Moncalvo. Sono stati sequestrati dai Nas nel 2013 vini ed alcolici per un valore di 31 milioni con 15 persone arrestate, 51 segnalate all’autorità giudiziaria e 267 all’autorità amministrativa. “Gli ottimi

Wilma Pirola nuovo presidente di Coldiretti Pavia Cambio al vertice di Coldiretti Pavia: salgono anche qui le quote rosa (ormai è divenuta una moda nel nostro paese) con l'arrivo alla presidenza di Wilma Pirola. L’imprenditrice agricola di Landriano, già responsabile di Donne Impresa per Coldiretti Lombardia, è stata eletta a larghissima maggioranza dall’assemblea provinciale che si è svolta nel palazzo Coldiretti di viale Brambilla Pavia, dove si sono riuniti tutti i presidenti di sezione. “Ringrazio tutti per la fiducia accordata – ha dichiarato Wilma Pirola, che prende il posto del dimissionario Giuseppe Ghezzi – e sono sicura che tutti insieme continueremo a lavorare per portare a compimento quel progetto che ha letteralmente cambiato il volto dell’agricoltura italiana, facendo diventare Coldiretti un punto di riferimento per l’intero Paese”. Oggi infatti Coldiretti è la più importante associazione agricola italiana. Un primato che si realizza anche in provincia di Pavia, dove i soci sono quasi 5mila. “Si dovrà proseguire in questa direzione, dimostrando nei fatti che proprio in questo periodo è necessario far ripartire l’economia del Paese e della nostra provincia – ha sottolineato il nuovo presidente di Coldiretti Pavia – Un’economia che però deve essere fondata su basi solide, fatte di distintività e territorialità quali leve competitive uniche, inimitabili e non de localizzabili”. Wilma Pirola, che ha 53 anni e conduce un’azienda agricola ad indirizzo zootecnico a Landriano

risultati dell'attività delle forze dell’ordine confermano l'efficacia del sistema di controlli in Italia contro un crimine particolarmente odioso perché si fonda sull'inganno e colpisce soprattutto quanti dispongono di una ridotta capacità di spesa e sono costretti a rivolgersi ad alimenti a basso costo”, ha affermato il presidente della Coldiretti Roberto Moncalvo nel sottolineare che “occorre distinguere la burocrazia buona che tutela produttori e consumatori da quella cattiva che serve solo a stampare carte dietro le quali si nascondono i troppi furbetti del bicchiere, a danno dei veri produttori”. Infine Coldiretti, a Vinitaly, ha puntato l’indice sulla burocrazia: dal vigneto alla bottiglia è necessario adempiere a più di 70 pratiche che coinvolgono 20 diversi soggetti che richiedono almeno 100 giornate di lavoro per ogni impresa vitivinicola per soddisfare le 4000 pagine di normativa che regolamentano il settore. Il presidente della Coldiretti Roberto Moncalvo ha presentato la proposta di semplificazione per tagliare la burocrazia nel settore vitivinicolo e per dimezzare tempi e costi per le imprese nell’ambito dell’incontro “Il Marketing del vino, dalla etichetta al web” organizzato dalla Coldiretti e dall’Associazione nazionale Città del Vino con il Ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali Maurizio Martina, il Presidente dell’associazione Nazionale Città del vino Pietro Iadanza ma anche importanti esperti di marketing e analisti del web come Diego Ciulli di Google. Secondo la Coldiretti e’ importante procedere verso un registro unico dei controlli come annunciato dal Ministro delle Politiche Agricole Maurizio Martina al Vinitaly, ma è necessario modificare radicalmente l'approccio al sistema dei controlli nel settore vitivinicolo mettendo al centro e valorizzando l'autocontrollo aziendale che già oggi viene normalmente e scrupolosamente effettuato dalle aziende mentre è necessario effettuare i controlli partendo sempre da una analisi dei rischi.

I mercati di Campagna Amica PAVIA - Piazza del Carmine Mercoledì e Sabato dalle 7,30 alle 12,30 insieme al marito, al figlio e a un cugino, si è impegnata fin da subito a lavorare insieme a tutti i presidenti di sezione e ai dirigenti di Coldiretti Pavia. “Il primo appuntamento importante per la nostra federazione sarà il 12 Aprile – ha dichiarato – quando arriverà a Pavia il Lombardia Expo Tour organizzato da Coldiretti e Regione Lombardia: tutta la cittadinanza è invitata a conoscere le eccellenze del territorio pavese”.

Crisi, disoccupazione record a Pavia Boom dei disoccupati in Lombardia: dal 2008 al 2013 le persone senza lavoro sono più che raddoppiate in regione, passando su base annua dal 3,72% all’8,08%. E purtroppo in provincia di Pavia la situazione non è migliore: nel 2013 la disoccupazione ha sfiorato l’otto per cento (7,65%) contro il 4,32% del 2004. E la Coldiretti prepara sconti e agevolazioni per i lavoratori in difficoltà che devono presentare il modello 730. La situazione sul lavoro in provincia di Pavia emerge da un’analisi della Coldiretti Lombardia sui dati Istat, che mostra come la crisi abbia colpito maggiormente le donne. Nel 2013 infatti è senza lavoro quasi il nove per cento delle donne (8,89%) pavesi. Un dato che scende a quasi il sette per cento (6,63%) se invece si considerano soltanto i maschi. «Molte famiglie sono in difficoltà – spiega la Coldiretti Lombardia – ed è per questo che diversi CAF (Centri di assistenza fiscale) Coldiretti prevedono sconti per i lavoratori in difficoltà e per i loro familiari». «Stiamo già predisponendo una serie di agevolazioni “sociali” che coinvolgeranno, tra gli altri, anche i disoccupati», spiegano infatti dal Centro di Assistenza Fiscale di Coldiretti Pavia, che ha la propria sede centrale in viale Brambilla 34 a Pavia e diversi uffici distaccati in tutta la provincia, da Stradella a Corteolona, da Vigevano a Voghera, da Varzi a Mede, da Mortara a Broni a Casteggio. «Solo il 14% delle famiglie italiane pensa che quest’anno la propria situazione economica migliorerà – spiega ancora la Coldiretti – mentre per il 35% è destinata a peggiorare e il 51% ritiene che non cambi».

PAVIA - Via Pastrengo Sabato mattina dalle 7.30 alle 12.30 PAVIA - Via Amati Giovedì mattina dalle 8.00 alle 12.30 VOGHERA - Piazza Duomo Domenica mattina dalle 8 alle 12,30 VIGEVANO - Piazza Martiri della Liberazione Domenica mattina dalle 7.30 alle 12.30 MORTARA - Cortile borsa merci piazza Trieste 27 Venerdì mattina dalle 7.30 alle 12.30 MEDE - Via Mazzini Mercoledì mattina dalle 7.30 alle 12.30 GROPELLO CAIROLI - Largo Cairoli Giovedì mattina dalle 7.30 alle 12.30 Info su www.pavia.coldiretti.it


Mente

Natural

Pag. 22

I lavori in orto e giardino di Aprile Cosa seminare ad aprile. Ad aprile è possibile iniziare la semina di tutti gli ortaggi che vorremmo raccogliere nel corso dei mesi estivi, anche nelle regioni solitamente dal clima meno mite, in cui la semina degli stessi all'aperto risultava sconsigliata nel mese di marzo. Ecco dunque giunto il momento di seminare o trapiantare pomodori, zucchine, melanzane, peperoni e le aromatiche. Dedicatevi inoltre alla semina di rucola a foglia larga o selvatica, lattughe e lattughino, in vista della preparazione di piatti freschi e salutari nei prossimi mesi. Ad aprile nella prima decade è possibile seminare: angurie, asparagi, barbabietole, basilico, carote, cavoli, cetrioli, cime di rapa, cipolle, finocchi, indivia, lattuga, lattughino da taglio, melanzane, meloni, peperoni, piselli, pomodori, porri, prezzemolo, rucola, stevia, zucche, zucchine. Consigli per la semina. Sebbene le temperature primaverili di aprile si prevede possano permettere la semina in piena terra, ricorrere a dei semenzai può essere considerata un'opzione utile per organizzare al meglio il proprio orto e per facilitare la selezione delle piantine che appariranno più forti, Inoltre, collocare i semenzai in un luogo riparato permette di proteggere le piantine da eventuali precipitazioni eccessive improvvise. In seguito esse potranno essere trapiantate nell'orto oppure in vaso, gestendo al meglio gli spazi a disposizione. I lavori nell'orto secondo il calendario lunare Luna crescente. La luna crescente è considerata il momenti ideale per la semina di basilico, angurie, meloni, melanzane, peperoni, pomodori e zucchine, oltre che di carote e cetrioli. Nei giorni di luna crescente occupatevi i trapiantare lattuga, indivia, sedano, porri, fave e fagioli che avevate seminato al riparo in precedenza. Tra le erbe aromatiche potrete seminare in luna crescente salvia, timo, origano, coriandolo e erba cipollina. Se desiderate raccoglier erbe aromatiche e officinali da essiccare, dedicatevi a alloro, origano, prezzemolo, rosmarino, calendula, malva, tarassaco e timo. La luna sarà crescente dall' 1 al 13 e dal 29 al 30 aprile 2014. Luna calante. Quando la luna è calante, la tradizione contadina consiglia di dedicarsi alla semina o al trapiantodi indivia e lattuga, oltre che di porri, sedano e scarola, cipolla, radicchio e spinaci primaverili. Nell'orto potrete occuparvi di rincalzare le patate. Se nel mese precedente vi siete dedicati alla semina di pomodori, fagioli o altri rampicanti, procedete a posizionare i sostegni necessari alla loro crescita. Chi possiede un frutteto, in luna calante potrà dedicarsi all'innesto di meli e peri. La luna sarà calante dal 15 al 27 aprile e dal 27 al 30 aprile 2014. Ad aprile nella seconda de-

CULTURA POPOLARE

cade è possibile trapiantare: anguria, cetriolo, fagiolo, melanzane, zucchine, lattuga, porro, pomodoro, basilico, fave, melone, scarola, sedano, aglio, fragole Lavori nel giardino. Nel giardino d'aprile sono già in piena fioritura le forsythie e le mahonie e stanno per fiorire anche tutte le piante cidofile, iniziando dalle azalee fino alle camelie ed ai rododendri. In piena fioritura nelle prossime settimane anche la lilla (syringa variegata) con i suoi fiori violacei (lilla per l’appunto) e tutte le bulbose trapiantate in autunno o in primavera. È il momento anche dei trapianti, sia delle piante aromatiche, dalla salvia, al timo, al rosmarino, alla lavanda, all’origano, che, se posizionate in luoghi riparati potranno sopravvivere anche agli inverni meno rigidi, delle piante da siepe ed anche degli iris e delle peonie “da collezione”. Anche in giardino faranno la loro comparsa temibili patogeni, dagli afidi sulle rose ed oleandri, ai tripidi sulla lentiggine, alla processionaria del pino, al mal bianco sul lauroceraso. Per non incorrere in errori e per utilizzare al meglio i farmaci che la ricerca mette a disposizione, prima di effettuare interventi, si raccomanda di consultare i tecnici della Cooperativa di Legnaia presenti in tutti i punti vendita. I LAVORI NEL GIARDINO D'APRILE A luna crescente. Si semina all’aperto: le annuali a crescita veloce come il girasole, astro, la nigella, la portulaca, la zinnia, la zucchetta ornamentale. Inoltre, se la temperatura supera i 10 gradi: calendula, crisantemo, convolvolo, malva regina, papavero, iberis e graminacee, la viola, la violacciocca. Si semina in semenzaio: dalia annuale, Amaranthus, astro, zinnia, campanella rampicante, petunia, zinnia, salvia ornamentale, begonia e garofano. In piena terra le talee di di crisantemo e i bulbi di gladiolo, la dalia e se sono pre germogliati l’anemone, l’iris, il giglio, il ciclamino.Propagazioni: si suddividono i cespi delle piante acquatiche di sponda come la Tipha, Lythrum salicaria. Verso la fine del mese fare la stessa cosa con la ninfea e il fior di loto. Per talea si riproducono Delphinium e Lychnis riponendoli su sabbia e torba. Si suddividono i cespi delle erbacee perenni come Cerastium, Liatris, Stachys e le graminacee ornamentali. A luna calante. Si potano: la Camellia sasanqua per contenerne l’esuberanza. Si potano le siepi spoglianti e sempreverdi. A fine mese si tolgono i boccioli di rose in esubero. Si preparano poi i terreni per impiantare i bulbi a fioritura estiva arricchendoli con terriccio ben maturo. E non dimenticate di irrorare i rosai di ossicloruro di rame e zolfo.

A cura di Marta Zella

Tradizioni e riti pasquali Un po' ovunque, durante la Settimana Santa, si svolgono riti e rappresentazioni legati alla Passione e alla Resurrezione del Cristo. Le manifestazioni pasquali di tradizione sono molto numerose e suggestive, in alcuni luoghi sono le feste folcloristiche più coinvolgenti del periodo primaverile, non necessariamente religiose. E allora facciamo una rapida carrellata nella nostra zona: dal giovedì santo al sabato santo il paese di Romagnese, nell'alta val Tidone, celebra come ogni anno le giornate pasquali con un ciclo di riti tradizionali. Il giovedì si tiene una processione con un penitente incappucciato che porta una croce di legno; il venerdì nel territorio si accendono i falò allestiti presso svariate frazioni, mentre il sabato sera due squadre di cantori, accompagnati da piffero e fisarmonica, portano per le frazioni l'annuncio della PaLa Passione a Zavattarello (foto Rici 86) squa attraverso il canto della Galina griza, raccogliendo dagli abitanti offerte (tradizionalmente di uova) per poi ritrovarsi tutti a mangiare e cantare presso la piazza di Romagnese. Se guardiamo invece al vicino Piemonte, a Pasqua a Oleggio, un comune della provincia di Novara che sorge alla destra del fiume Ticino, viene celebrata in modo movimentato, con una gara podistica chiamata la "Corsa della Torta". L'origine della festa risale ai tempi di Francesco Sforza, quando, secondo la leggenda, un lungo assedio fu risolto con una gara di corsa, che fu vinta da un giovane di Oleggio. La torta costituisce l'ambito premio per il vincitore della corsa. Mentre a Fiorenzuola d'Arda, una cittadina nella provincia di Piacenza, nel giorno di Pasqua si usa fare "strage" di uova sode. Pare che ogni volta, in questa guerra, di uova ne vengano distrutte più di dieci mila. La gara delle uova, che viene chiamata in dialetto "Ponta e cull", consiste nel rompere la punta dell'uovo dell'avversario con il proprio uovo. Partecipano alla gara contendenti di ogni età e sesso, alcuni sono dilettanti, mentre altri sono allenati specialisti.

I CONSIGLI DELLA CASALINGA A cura di Lina Polonio

Facciamo la torta insieme

Come promesso, oggi vi spiego come ho pensato di realizzare la torta “Feste&Patroni” , che potete tranquillamente preparare presso le vostre abitazioni. Ecco gli ingredienti che ho utilizzato: la torta “Feste&Patroni” fatta in casa? Ecco gli ingredienti: Crema per base: 150 gr. zucchero a velo, 60 gr. cacao zuccherato, 2 scatole di panna fresca da 200 ml, 500 gr. di mascarpone, caffè e rum. Preparazione: Mettere lo zucchero a velo con il mascarpone in una terrina e mescolare con un cucchiaino di legno sino ad ottenere una crema omogenea. Montare la panna e aggiungerla al mascarpone, mescolare bene il tutto. In un’altra terrina mettere il cacao e aggiungere un quarto di composto mescolando molto bene, il resto serve per farcire il secondo disco e quello che rimane per decorare la torta a piacere. Per la farcitura: 100 gr. di farina, 50 gr. di fecola, 200 gr. di zucchero, 6 uova, 1 bustina di lievito Preparazione: Unire 3 uova intere e 3 tuorli con zucchero e sbattere con frullatore, poi procedere con la frusta, unire la farina ed il lievito setacciati, aggiungere gli albumi montati a neve ben soda. Mettere il composto in una teglia da 24 cm e mettere in forno a 180° per 40 minuti. Dividere la base in tre dischi, inzuppare con caffè e rum, poi cominciare con crema bianca il primo disco, sovrapporre il secondo, spalmare la crema al cacao, infine il terzo disco e ultimare con crema bianca e decorazione a piacere. E buon appetito!


Eno

Gastronomia

LE RICETTE DEI LETTORI

Risotto asparagi e carote Ingredienti. 350 gr. di riso, 400 gr. di asparagi, 2 carote, 1 litro di brodo vegetale, 50 gr di parmigiano, 1 cipolla piccola, olio extravergine q. b., burro q.b. Preparazione. Spuntate gli asparagi eliminando la parte più dura del gambo. Lavateli e metteteli a lessare nell’apposito cestello per circa 10 minuti (aumentare il tempo di cottura se gli asparagi sono particolarmente grossi). Eliminate le punte degli asparagi dai gambi e tenetele da parte. Frullate i gambi. Preparate del brodo vegetale. Mettete dell’olio in un tegame e aggiungeteci la cipolla tritata finemente. Lasciatela imbiondire poi unite il riso e fatelo tostare per alcuni minuti. Aggiungete un po’ di brodo e fate cuocere avendo cura di aggiungerne dell’altro quando il risotto si asciuga. Aggiungete il sale. Circa quattro minuti prima della fine della cottura del riso aggiungete la crema di asparagi. A fine cottura, spegnete il fuoco e aggiungete una noce di burro e il parmigiano. Mantecate bene. Servite decorando ogni piatto con le punte di asparagi ripassate in padella con una noce di burro.

Vitello primavera Ingredienti. 1 Kg di carne di vitello, 1 Kg di fagiolini, 4 carote, 30 gr burro, 1 rametto di rosmarino, Sale, Pepe Preparazione. Prendete il vitello e legateci un rametto di rosmarino con dello spago da cucina. Fatelo rosolare rapidamente su tutti i lati in una casseruola con un pò di olio. Una volta rosolato per bene, mettetelo in una teglia da forno. Condite il vitello con olio, sale e pepe. e mettetelo a cuocere per 1 ora nel forno a 170°. Giratelo a metà cottura. Cuocete i fagiolini e le carote insieme. Potete cuocerle insieme perchè hanno più o meno gli stessi tempi di cottura. Ci vorranno circa 20-25 minuti di bollitura. Se invece utilizzate la pentola a pressione circa 10-15 minuti. Una volta cotte le verdure, scolatele e lasciatele freddare. Fatele a pezzettini piccoli, quindi salatele e ripassatele in padella nel burro per qualche minuto. A cottura ultimata, tirate fuori l’arrosto dal forno, lasciatelo freddare e tagliatelo a fette. Ricoprire le fette di arrosto con le verdure e servite caldo.

Crostata con crema di yogurt Ingredienti. Per la pasta frolla: 250 gr di farina, 125 gr di burro, 100 gr di zucchero, 1 uovo intero, mezzo cucchiaino di lievito. Per la crema: 30 gr di farina, 100 gr di zucchero di zucchero, 4 tuorli, 350 ml di latte, 1 vasetto di yogurt da 125 gr Procedimento. Per prima cosa impastate la frolla. Fate una fontana con la farina e il lievito mischiati insieme. Mettete al centro lo zucchero, il burro a fiocchetti ammorbidito e l’uovo intero. Impastate il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo e non appiccicoso Formate una palla con l’impasto e mettetelo in frigo per almeno mezz’ora coprendo con la pellicola trasparente. Preparate la crema. Mettete a scaldare il latte con lo yogurt in un pentolino. Mescolate in una ciotola lo zucchero, i tuorli e la farina e unite alla crema sul fuoco. Lasciate addensare la crema lentamente sul fuoco, girando frequentemente per evitare che si attacchi al fondo. Stendete 3/4 della pasta frolla e foderateci una tortiera di 20 cm imburrata o rivestita con carta forno. Versate la crema raffreddata nella tortiera rivestita di pasta frolla. Livellatela bene e chiudete la crostata formando un disco con la pasta frolla rimanente. Chiudete bene i bordi e infornate a 180° per circa 30 minuti. .

Pag. 23

A TAVOLA CON TRADIZIONE A cura di Piera Selvatico - Ristorante Selvatico

Cestino con l’uovo

Ingredienti (per 10 cestini): 500 gr di farina, 120 gr di buro, 150 gr di zucchero, 150 gr di latte, 1 limone, 30 gr di lievito di birra, 15 uova e sale q.b. Procedimento: versar la farina a fontana, unire un pizzico di sale, lo zucchero, la scorza del limone grattugiata, incorporare 2 uova, il lievito sciolto nel latte tiepido e il burro. Lavorare fino ad ottenere una pasta abbastanza consistente. Coprire e lasciare riposare 3 ore. Dividere la pasta in tante palle, che possono contenere un uovo , allinearle sulla teglia da forno imburrata sistemarvi sopra un uovo, precedentemente colorate con colori alimentari. Ritagliare dalla pasta rimasta delle strisce e sistemarle sull’uovo come un manico. Cuocere in forno caldo a 180° per 20 minuti. Vino consigliato Oltrepò Pavese Sangue di Giuda dolce In occasione della Pasqua le nonne preparavano per i loro nipotini i cestini con l’uovo. L’uovo è simbolo della rinascita e della resurrezione e da questo simbolismo è nata l’usanza dell’uovo pasquale. Un tempo la Chiesa benediva, il sabato santo, le uova che si sarebbero mangiate a Pasqua. Già nel XII secolo in molti paesi europei si usava donare uova benedette, ma solo nel XVI secolo iniziarono a donare le uova con la sorpresa, infatti Francesco I re di Francia ricevette in dono un uovo contenente un’incisione lignea. Fu forse quello il primo uovo con sorpresa. Il pane pasquale è simbolo di nutrimento spirituale, l’agnello vittima sacrificale ha il ruolo di salvatore per i cristiani. La colomba inviata in esplorazione da Noè dopo il diluvio tornò all’arca recante un ramoscello d’ulivo simbolo di pace. A Pavia una leggenda dice che quando Alboino vi entrò dopo 3 anni di assedio decretò la sua distruzione; fortunatamente il suo cavallo cadde e non volle saperne di rialzarsi finché una ragazza pavese le offerse un dolce a forma di colomba. Alboino fu talmente colpito dall’avvenimento che non solo revocò la condanna ma elesse Pavia capitale del regno dei Longobardi


Amici a

4 Z a mpe

I parassiti esterni e gli antiparassitari di cani e gatti Con la Primavera e le temperature che iniziano a favorire il proliferare di parassiti, è necessario pensare a come curare i nostri cani e gatti. Spieghiamo anzitutto che i parassiti sono piccoli organismi che utilizzano le sostanze presenti nel corpo del loro ospite per nutrirsi. In biologia, infatti, un parassita è definito come un organismo (il parassita) che vive sopra o dentro l’altro organismo (ospite). I parassiti possono trasmettere sia alcune malattie (ad esempio la malattia di Lyme) al loro ospite (cane, gatto, ecc.), sia molte infezioni secondarie della pelle. Alcune delle predette malattie possono anche essere contagiose per l’uomo (zoonosi). Per tali motivi è necessario prevenire le infestazioni del cane o del gatto dai parassiti, onde preservare i nostri amici e l’ambiente in cui vivono da fastidiosi problemi di salute. E’ importante ricordare inoltre che non in tutti i casi i parassiti sono facilmente visibili: di conseguenza gli animali devono essere protetti con un antiparassitario, utilizzato, durante tutto l’anno, come prevenzione e non come cura delle infestazioni. I PARASSITI ESTERNI sono rappresentati principalmente da pulci, zecche, acari, flebotomi. Le pulci sono parassiti che si nutrono del sangue dei nostri animali durante tutto il loro ciclo vitale. L’infestazione da pulci (pulicosi) si manifesta con prurito di varia intensità, prurito che può essere anche causato da possibili reazioni allergiche alla saliva iniettata dal parassita prima di effettuare il pasto di sangue. Le pulci possono inoltre trasmettere indirettamente varie patologie nonchè parassiti intestinali. Le pulci presenti sul mantello del cane o del gatto, possono anche infestare l’ambiente nel quale vive l’animale, deponendo le uova nelle piccole fessure di pavimenti e mura per riprodursi. Le pulci possono raramente alimentarsi anche con il sangue dell’uomo e sono presenti durante tutto l’anno. La prevenzione della pulicosi deve essere quindi fatta applicando regolarmente prodotti antipulci. Le zecche sono parassiti la cui alimentazione è costituita dal sangue del loro ospite (ematofagi). Tali parassiti sono responsabili, oltre che di eventuale anemia, di numerose altre patologie. Veicolano numerosi agenti responsabili di malattie trasmissibili all’uomo (dette zoonotiche, come Ehrlichia canis, Rickettsia rickettsii etc.). Per tale motivo la prevenzione è di fondamentale importanza. Per la loro sopravvivenza sono richieste delle temperature ambientali temperate; esse infatti sono presenti quasi esclusivamente d’estate, al contrario delle pulci, e sono particolarmente numerose nei prati ai quali hanno accesso le greggi di pecore. Gli acari sono responsabili di particolari patologie della pelle denominate “rogne”. Tali parassiti vivono infatti sulla e nella pelle del cane e del gatto, nutrendosene. Possono essere presenti anche all’interno del canale auricolare, causando fastidio ed otite (otocariasi). Tale malattia è molto frequente sopratutto nei gatti randagi e negli animali che possono venire a contatto con questi ultimi. Gli acari sono di diversi tipi, alcuni dei quali possono colpire anche l’uomo. I flebotomi sono piccoli insetti pungitori simili alle zanzare, responsabili della trasmissione di una patologia molto grave (leishmaniosi), qualora nel loro apparato digerente sia presente un parassita, la leishmania. Tale parassita viene trasmesso dal flebotomo al cane durante il pasto di sangue. Il parassita leishmania è presente in tutto l’Abruzzo e in molte altre regioni e la sua diffusione è in continua espansione. Molto spesso il cane affetto da leishmaniosi non mostra sintomi per lunghi periodi, fino a che non si manifesta un insieme di sintomi a volte molto vaghi. Per questo è consigliabile effettuare analisi di screening una volta l’anno, per poter eventualmente intervenire anche nei soggetti ancora sintomatici, allungandone la vita e migliorandone la qualità. La leishmania è una patologia trasmissibile all’uomo, sempre tramite il morso di flebotomo infetto e non tramite il normale contatto con un cane malato. Gli antiparassitari. Sono prodotti e composti chimici usati per distruggere i funghi e gli insetti nocivi per gli animali domestici. In commercio, al momento, ci sono ottimi e vari prodotti terapeutici per debellare i parassiti più comuni, essi raramente

hanno effetti collaterali. Per i gatti segnaliamo: Advantage (fialetta). E’ indicato per la prevenzione e il trattamento delle pulci nei gatti inferiori a 4kg. Un trattamento previene l’ulteriore infestazione da pulci per 3-4 settimane. Bayer Seresto (collare). Assicura fino a 8 mesi di protezione contro pulci e zecche e le elimina per 8 mesi circa. Infatti si indossa generalmente a marzo ed è attivo fino ad ottobre. Frontline combo spot-on (fialetta). Elimina le pulci dal gatto e lo protegge dalle reinfestazioni per 4 settimane. Inibisce lo sviluppo delle uova, delle pupe e delle larve delle pulci per 6 settimane, prevenendo così la contaminazione dell’ambiente in cui vive il gatto. Per i cani segnaliamo: Advantix spot on (fialetta). Elimina le pulci (trattamento e prevenzione) e può essere utilizzato come parte della strategia di trattamento della dermatite allergica da pulci (DAP); Repelle ed elimina le zecche, repelle le zanzare ed i flebotomi, riducendo il rischio di trasmissione delle CVBD (malattie quali la leishmaniosi)e repelle le mosche cavalline. Scalibor (collare). E’ indicato contro gli ectoparassiti del cane sensibili alla deltametrina. E’ utile per la prevenzione dalle infestazioni da zecche per 6 mesi, da pulci per 4 mesi e da puntura di flebotomi per 5 mesi. Ha un effetto repellente sulle zanzare adulte per 6 mesi. Bayer Seresto (collare). La caratteristica innovativa di questo collare sta nel rilascio graduato di principio attivo direttamente sulla cute del cane. La matrice polimerica di cui è costituito il collare contiene al suo interno i principi attivi che vengono assorbiti dall’animale attraverso un meccanismo chiamato diffusione per cui il farmaco si muove dal collare verso l’animale, non si hanno più i problemi legati alla diffusione di polveri a contatto con il padrone o l’ambiente, al momento che viene tolto il collare, il prodotto non si deteriora, ma rimane inattivo fino alla prossima volta che viene a contatto con il cane. Durata: 8 mesi contro pulci e zecche. Exspot (fialetta). E’ indicato per il trattamento di zecche , flebotomi , zanzare , mosche , pulci e pidocchi nel cane. L’uso regolare di Exspot, ad intervalli mensili, elimina zecche, flebotomi, zanzare, mosche, pulci e pidocchi ed assicura una protezione dalla reinfestazione fino a 4 settimane. Frontline combo spot-on (fialetta). Elimina le pulci dal cane e lo protegge dalle reinfestazioni per 8 settimane. Inibisce lo sviluppo delle uova, delle pupe e delle larve delle pulci per 8 settimane, prevenendo così la contaminazione dell’ambiente in cui vive il cane. Elimina le zecche e protegge il cane dalle reinfestazioni per 4 settimane. Elimina i pidocchi masticatori e può essere utilizzato nel programma per il controllo della dermatite allergica da pulce (DAP). A cura di Clinica Veterinaria Casteggio www.clinicaveterinariacasteggio.it

Pag. 25

Intelligenti come i bimbi

Le capacità mentali dei cani equivalgono a quelle di un bambino di 2-3 anni. Lo dimostra scientificamente uno studio condotto da un esperto di comportamento canino e autore di molti libri sul tema Stanley Coren, della University of British Columbia di Vancouver, in Canada. I più intelligenti, secondo la ricerca, sono i Border Collie, cani pastori dotati di grande capacità di apprendimento e intelligenza. Al secondo posto c'è sorprendentemente il barboncino e solo al terzo il pastore tedesco. Quarta posizione per il Golden Retriever, cane da riporto proveniente dalla Gran Bretagna, quinta per il Dobermann. Al sesto posto c'è il cane pastore delle Shetland, Infine al settimo il Labrador, Verrebbe da dire che è stato dimenticato l'intelligentissimo "bastardino", ma probabilmente solo perché sarebbe difficile raggruppare tutti i meticci del mondo sotto un'unica categoria. Pensate che i cani conoscono circa 165 parole (i più intelligenti arrivano a 250 sanno contare fino a 4-5 e conoscono le regole base dell'aritmetica. I nostri migliori amici godono poi di una formidabile intelligenza spaziale, sanno localizzare oggetti di interesse, evitare luoghi pericolosi, trovare la via più breve verso la cuccia, aprire un chiavistello. Infine possono imbrogliare deliberatamente altri cani e persino i padroni per ottenere qualcosa. “Hanno successo quasi quanto noi nell'arte dell'imbroglio” conclude lo studioso. Tutti siamo curiosi di sapere cosa pensa il nostro amico peloso spiega Coren - e capire perché a volte hanno dei comportamenti stupidi e irrazionali. Non saranno Einstein, ma sono di sicuro molto più del previsto simili a noi”.

Per una convivenza felice Quasi 45 milioni di animali vivono nelle case degli italiani, di fronte a questi numeri l'Ente nazionale protezione animali ha stilato alcune regole per una miglior convivenza uomo-animale: 1 - Ricordare che gli animali hanno diritti, di vivere, di essere difesi, di essere curati. 2 - Le leggi di tutela devono essere ampliate e applicate. 3 - L'habitat degli animali va tutelato. 4 Tenere conto anche della presenza e delle esigenze degli animali nell'organizzazione degli spazi urbani. 5 - Il rapporto persona/animale deve essere conosciuto e trasmesso a livello educativo. 6 - Gli animali hanno il diritto di non subire limitazioni vessatorie nella vita quotidiana. 7 - L'utilizzazione degli animali va drasticamente rivista in ogni campo. Dalla sperimentazione al lavoro all'uso alimentare. 8 - Va ribadita con forza la responsabilità nella custodia e cura degli animali affidati per legge alle istituzioni locali. 9 - Va posta fine alla ingiustificabile attività venatoria e alla predazione ittica. 10 - Nessun animale può essere soppresso alla fine della propria vita lavorativa.


Beauty

Pag. 26

PRONTO FARMACIA

&Doc

A cura di Dott.ssa Paola Casarini - Farmacia Lugano Voghera

Aprile alle Terme di Salice

Il sole fa bene, conosciamolo meglio Il sole svolge diverse azioni benefiche: stimola la produzione di vitamina D che fissa il calcio nelle ossa, trasmette energia, dona un colorito dorato, però rappresenta anche uno stress per l'organismo che si difende con l'''abbronzatura''. Per un'esposizione corretta occorre dunque,rispettare alcune regole per evitare che la nostra pelle possa subire danni immediati (scottature ed eritemi) e soprattutto accumuli di radicali liberi che attaccano le cellule di collagene ed elastina ossidandole, accelerando l'invecchiamento cutaneo. Come esporsi quindi al sole? Bastano 3 regole: 1. Proteggersi con un solare adeguato al nostro fototipo; 2. Bere molta acqua e usare alimenti che stimolano le difese naturali quali frutta e verdura; 3. Assumere integratori a base di vitamina A, C, E, Betacarotene e micronutrienti, per abituarci al sole e rinforzare le nostre difese contro i raggi ultravioletti. E' poi buona regola esporsi al sole gradualmente evitando le ore di maggior irraggiamento ricordando che un buon solare protettivo ci donerà comunque un'abbronzatura uniforme e molto più duratura.

Continua per tutti i Sabati sera di Aprile la promozione del Sabato sera alle Terme di Salice: dalle 19 alle 23 ingresso senza limiti a piscina termale, zona vapori e stanza del sale a soli 19€. Ingresso senza limiti a piscina termale, zona vapori, stanza del sale e buffet a 29€. Ma ci sono anche tanti pacchetti benessere in promozione, legati all’utilizzo del te verde, ma anche di albicocca e papaya: da Aroma d’Oriente, a Estratto di Energia fino a Profumo di Benessere. Si tratta di pacchetti fruibili dal 6 al 30 Aprile. Per info 0383.99046 o www.termedisalice.it o profilo facebook.

Allergie, consigli della Maugeri La Sezione di Allergologia e Immunologia Clinica dell’IRCCS Fondazione Maugeri di Pavia è guidata dal primo gennaio dal nuovo responsabile, il Dr. Antonio Meriggi, che rinnova consigli e buone pratiche per cercare di affrontare questa stagione all’insegna delle allergie con il minor disagio possibile. “Lo scorso anno presso i nostri ambulatori sono state effettuate circa 5mila visite, di cui 3mila con problemi respiratori; tra questi quasi 2mila soggetti si sono rivelati sensibilizzati ai pollini, con una tendenza generale in aumento. In questi giorni, con l’innalzamento delle temperature, stiamo registrando le prime concentrazioni significative di polline di piante arboree come Betulla, Nocciolo, Ontano e Carpino, definite per questo pollinosi preprimaverili. E’ sempre opportuno ricordare che i sintomi dell’allergia da polline in questa stagione possono essere a volte confusi con i sintomi da raffreddamento, come naso che cola, starnuti, ostruzione nasale - afferma il dr. Meriggi - . Questi sintomi non vanno mai sottovalutati e se si pensa di essere allergici è importate far eseguire test diagnostici per capirne le cause che nel caso di allergie solitamente prevede i test cutanei, o prick test, in genere sufficienti per porre una prima diagnosi. Solo in un secondo momento e in casi dubbi si può ricorrere a esami di secondo livello, più complessi come il dosaggio degli anticorpi IgE specifici”. “Per chi soffre di allergie ai pollini - spiega il Dr. Carlo Biale, medico allergologo presso la Sezione di Allergologia e responsabile della Stazione di Monitoraggio Aerobiologico è importante sapere quali sono e dove sono le piante responsabili dell'allergia. Se è vero, infatti, che i livelli di concentrazione di pollini aumentano sicuramente con le temperature più calde che favoriscono le fioriture, anche la presenza di terreni agricoli o giardini abbandonati, dove la vegetazione cresce senza controllo sono fonte di pollini. E’ il caso della presenza dell’Ambrosia, pianta erbacea infestante, che cresce su terreni incolti, bordi stradali, cantieri e che la Regione Lombardia sta cercando di estirpare con sfalci antecedenti la fioritura. A questo proposito di sicuro interesse è la presenza rilevata lo scorso anno anche in molte aree di Lombardia e Piemonte di una specie neoartica di coleottoro (Ophraella communa) che si nutre dell’Ambrosia causandone la defogliazione e quindi

Clastmed raddoppia

facendone diminuire, di fatto, i pollini. Si tratta di un interessante strumento di diserbo selettivo naturale che ha contribuito a diminuire gli accessi per allergie da Ambrosia”. Un aiuto arriva dai servizio di monitoraggio delle concentrazioni dei pollini nell’atmosfera la cui elaborazione a livello Nazionale fornisce informazioni per grandi aree geografiche (pianura Padana, costa Tirrenica, costa Adriatica, Isole, ecc.), mentre l’elaborazione fatta dai Centro di Pavia e Montescano di Fondazione Maugeri fornisce informazioni su Pavia e zone limitrofe pianeggianti e collinari. Questi valori vengono poi interpretati insieme a quelli delle previsioni del tempo e sono così in grado di individuare la tendenza per la settimana successiva, cioè quali pollini saranno in crescita, stazionari, o in calo: una vera e propria mappa dei pollini da tenere sempre a portata di mano. Settimanalmente il bollettino è pubblicato sul sito al link http://www.fsm.it/ist_pavia/ser_allergo_immuno_m.html; inoltre i soggetti allergici già in cura presso la sezione di Allergologia possono chiedere (allergo@fsm.it) di ricevere direttamente il bollettino al loro indirizzo di posta elettronica. Con il bollettino sempre a portata di mano l’allergico può annotare l'andamento dei sintomi e ad una futura visita di controllo la valutazione dei sintomi rapportata alla presenza di pollini in aria, sarà molto utile per capire a quale polline si risponde maggiormente e pensare eventualmente ad un trattamento iposensibilizzante specifico (vaccino).

Viste le numerose richieste, il Centro Medico Ecografico di Piazza Cavour a Casteggio ha aperto altri studi medici in Piazza Dante, sempre a Casteggio. Tanti i servizi che vengono offerti per abbattere tempi e costi, a partire da ecografie a 50 euro ed il nuovo servizio mammografie a 60 euro (con mammografia digitale di ultimissima generazione). Ma sono a disposizione anche elettrocardiomiografia, ecocardiocolordoppler, elettrocardiogramma, holter pressorio e cardiaco, spirometria, test per Helicobacter Pylori, visita di idoneità allo sport agonistico, certificato di buona salute. Da Clastmed c’è una equipe multidisciplinare per i disturbi al comportamento alimentare (nutrizionista, psicologo, psichiatra) e, se avete più di 55 anni, potete anche misurare la vostra memoria sottoponendovi ad uno screening preventivo al costo di 50 euro. Ecco tutte le specialità mediche: diagnosi ecografica, chirurgia generale mininvasiva, angiologia, cardiologia, chirurgia endocrinologica, allergologia-pneumologia, chirurgia plastica ricostruttiva ed estetica, dermatologia, dietologia, endocrinologia, epatologia, fisiatria-cura osteoporosi, gastroenterologia, geriatria-vulnologia, ginecologia-ostetricia, pneumologia, medicina del lavoro, medicina interna, neurologia-psichiatria, oculistica, ortopedia-chirurgia ortopedica, otorinolaringoiatria, pediatria, podologia, proctologia, psichiatria-psicologia, reumatologia, senologia, terapia del dolore, tossicologia, urologia-andrologia, valutazione e riabilitazione neuropsicologica, psicologia età evolutiva, psicologia e sessuologia, psicologia generale. E non dimenticate che anche le famiglie meno abbienti possono rivolgersi a Clastmed, tramite “Associazione Visita Amica”, con visite specialistiche ed esami diagnostici gratuiti rivolte a chi non può permetterselo. Info e appuntamenti: 0383.804649 – 329.4454084 info@clastmed.com Piazza Cavour, 27 Casteggio NUOVA SEDE Piazza Dante 16, Casteggio


Beauty MANU STYLE

&Doc A cura di Manuela Taverna Blog manustyle.it

Pag. 27 Aprile, Primavera del corpo

Le manicure proposte per la Primavera 2014 Vi propongo 3 nail art dai toni pastello e dai contrasti vivaci ispirate alle tendenze della primavera con le relative istruzioni per riprodurle da sole. Sembra complicato, ma è più semplice del previsto, basta un po' di allenamento! Ovviamente gli smalti sono quelli che uso io ma, giocando con la creatività e la fantasia si possono usare tutti. 1. Disco Glam. Smalti: Pupa Party Queen 004 Fuchsia Party glitter, Pupa Party Queen 003 Pink Party glitter, Chanel 603 Charivari. Come fare: dopo aver applicato la base trasparente, stendere come base colore Chanel 603 Charivari, lasciare asciugare tutte le dita tranne l'anulare su cui far aderire un mix dei glitter dei set Pupa Party Queen 003 Pink Party e 004 Fuchsia Party. Quando lo smalto sulle altre dita sarà asciutto, stendere solo sulla punta il top coat e, mentre è ancora fresco, applicare il mix dei glitter dei set Pupa Party Queen per creare un effetto french brillante. Questa nail art non necessita di top coat. 2. Rebel. Smalti: Essie For Professional Under The Twilight, Chanel 605 Tapage, Adesivi catene e lucchetti. Come fare: dopo aver applicato la base trasparente, stendere come base colore Chanel 605 Tapage, non appena lo smalto sarà completamente asciutto coprire con un piccolo pezzetto di scotch la zona che desideriamo resti rossa, dopodiché stendere Essie For Profes-

sional Under The Twilight e rimuovere la mascherina di scotch. Avere un po' di pazienza assicurandosi che lo smalto sia totalmente asciutto e applicare le nail decail, quindi sigillare la nail art applicando il top coat. 3. Fluffy Polka Dot. Smalti: Pupa Fluffy Velvet 005 Purple Velvet, Orly Flawless Flush, Layla Cosmetics Velvet Effect Nail Art 05 Almond Flower. Come fare: dopo aver applicato la base trasparente, stendere come base colore Orly Flawless Flush. Non appena sarà completamente asciutta, creare dei pois intingendo il dotter in uno smalto trasparente e procedere ad applicare i peletti dei set Pupa Fluffy Velvet 005 Purple Velvet e Layla Cosmetics Velvet Effect Nail Art 05 Almond Flower su diverse aree nella stessa unghia. La nail art non necessita di top coat.

Il colore che farà tendenza: lilla Non è radiant orchid (anche se ci somiglia molto), non è azzurro è... lilla! Sarà questo il colore top della Primavera/estate 2014, che vi metterà di buon umore solo a guardarlo. Una nuance appartenente alla gamma del viola, ma sui toni pastello, delicata e luminosa, che si poserà sui vostri capi come un bellissimo fiore profumato.

STILE VINTAGE

A cura di Luisa Dosseni

Momodesign La ricerca, l’innovazione e la creatività sono ancora oggi i capisaldi della filosofia MOMODESIGN. Negli anni il marchio si è evoluto ma il centro stile è rimasto il perno creativo della struttura: un ampio laboratorio senza muri divisori, uffici ricolmi di materiali, colori, strumenti; designer, architetti, stilisti, il team eclettico attento agli stimoli del mondo esterno. Compito principale del centro stile è la definizione e la progettazione di oggetti con un tratto inconfondibile, personale, caratterizzante, ovvero oggetti MOMODESIGN. Nel headquarter il centro stile lavora a stretto contatto con la divisione marketing per la definizione delle strategie di immagine, del posizionamento del brand, pianificando il lancio delle collezioni sul mercato e studiando la presentazione delle linee, dalle fiere ai punti vendita. La divisione marketing si occupa inoltre di studiare l’immagine coordinata del brand nel mondo nelle diverse forme di comunicazione. MOMODESIGN segue accuratamente tutto il processo evolutivo e produttivo delle sue creazioni in collaborazione con i licenziatari, dallo sviluppo del design alla pre-industrializzazione al controllo della qualità del prodotto sino alla definizione delle strategie di mercato e distributive. La garanzia di un prodotto licenziato è data dalla scelta di collaborare solo con aziende che abbiano come denominatore comune qualità, artigianalità, innovazione oltre ad una competente e capillare rete distributiva internazionale. Tutti i prodotti Momodesign sintetizzano l'espressione della ricerca del Centro Stile che ancora oggi è il perno creativo della struttura: un ampio laboratorio senza muri divisori, uffici ricolmi di materiali, colori e strumenti; designer, architetti, stilisti, un team giovane ed eclettico attento agli stimoli del mondo esterno. Compito principale del Centro Stile è la definizione e la progettazione di oggetti con un tratto inconfondibile, personale, caratterizzante, ovvero oggetti MOMODESIGN. Creatività ed eclettismo hanno permesso a MOMODESIGN di capire e anticipare le tendenze del mercato, puntando su qualità e innovazione raggiungendo un obiettivo ambizioso: diffondere il design italiano nel mondo. Lo stile è il valore aggiunto di ogni creazione MOMODESIGN, è l’elemento che conferisce ai prodotti il carattere unico, sofisticato e distintivo tipico della cultura italiana. Nascono così prodotti in grado di suscitare emozioni, oggetti unici che diventano proiezione della personalità di coloro che li scelgono. Gli oggetti di uso quotidiano vengono reinterpretati e ripensati secondo la filosofia del marchio e l’evoluzione del mercato attraverso uno studio formale e stilistico che cambia la loro percezione trasformandoli in icone del presente rivolte al futuro, dedicate a un pubblico estremamente attento ed esigente.

In Aprile il nostro fisico deve ritrovare tonicità, lo splendore di un tempo. Ecco allora che da Nico Sun, in via Garibaldi a Voghera, centro estetico serio e professionale (che nulla ha a che vedere con i dilaganti centri benessere orientali), vengono proposti alcuni trattamenti speciali. Come ad esempio scrub corpo + trattamento drenante oppure scrub corpo + trattamento anticellulite o ancora scrub corpo + trattamento tonic a 79 euro (con autocura in omaggio). Ma ci sono anche promozioni abbronzatura da non perdere: 4 docce alta pressione (o 4 lettini) a 34 euro, 6 docce alta pressione a 55 euro. Da Nico Sun potete provare anche Olos, con il trattamento antiossidante viso a base di delizia di riso: l’ingrediente di eccellenza della cosmetica integrale è adatto sia per la pelle normale che per quella secca. O ancora Fill evolution, il trattamento completo antirughe non invasivo di Becos: riempie visibilmente le rughe grazie ad acido ialuronico, penetra nel derma e a contatto con l’acqua si gonfia. Microsfere di collagene marino si depositano nel solco della ruga per un effetto rimpolpante. Infine continua la raccolta punti Iperclub: per ogni 10 euro spesi il cliente ha diritto ad un bollino, la promozione è valida fino al 2017. Al raggiungimento del punteggio che vi verrà indicato potrete andare in vacanza gratis in località turistiche tra le più prestigiose con tutta la famiglia. NICO SUN – Estetica Solarium Via Garibaldi 115 Voghera – tel. 0383.42920 Cercaci anche su Facebook

Capelli ribelli, ecco come fare Sembra strano, ma se avete capelli «ribelli», un nuovo colore può fare proprio al caso vostro. Al momento i parrucchieri vantano i trattamenti gloss, ovvero delle tinte rinvigorenti, che rendono i capelli più lucenti e sani, e allo stesso tempo combattono i capelli crespi e costantemente disordinati. «I trattamenti gloss non solo aiutano a trattenere il colore più a lungo, ma rendono i capelli ricci più domabili, fin dalla radice», spiega Jasmin Allen, l’esperta hair stylist di uno dei saloni più «in» di Londra, Errol Douglas. «Dipende tutto dalla location del colore, che distribuendosi omogeneamente su tutta la lunghezza del capello, permette a tutta la chioma di riflettere maggiormente la luce. Lo strato gloss (lucido, ndr) inoltre, appesantisce il capello rendendolo più domabile», ha continuato la specialista. Questo trattamento dona ai capelli una splendida lucentezza e un colore intenso, che diminuisce naturalmente dopo circa 6 settimane”.


Pag. 28

C.R.I.

News

Successo per la raccolta alimentare voluta dalla C.R.I.

Ringraziamento del Presidente

Si chiama “Metti in tavola la solidarietà” la giornata di raccolta alimentare promossa dalla Croce Rossa in molti supermercati della provincia di Pavia lo scorso 29 Marzo a favore delle famiglie indigenti ha fruttato una raccolta da grandi numeri: ben 5.295 kg tra scatolame, pasta, riso, legumi, zucchero, biscotti, succhi di frutta, latte a lunga conservazione e generi non deteriorabili. Merito dei Volontari C.R.I. dei Comitati Locali di Pavia, Voghera, Stradella, Mortara, Casorate e Gambolò. Ora questi alimenti verranno distribuiti dalle famiglie che versano in difficoltà economiche: “ A Pavia sono più di 250 famiglie che bussano ogni mese ai nostri magazzini di Viale Partigiani 80, vicino alla nostra sede operativa, per ricevere il pacco alimentare – ci spiega Emilio Mariani, referente provinciale C.R.I. di questo progetto -: tutto il materiale viene redistribuito sul territorio provinciale grazie ai nostri Comitati Locali, secondo date concordate (qui a Pavia sarà il 12 Aprile)”. Quest’anno, venendo a mancare gli aiuti in generi alimentari provenienti dalla Comunità Europea, la Croce Rossa ha pensato di dare vita a queste raccolte straordinarie nei supermercati che hanno deciso di aderire all’iniziativa e che si spera di ampliare fin dalla prossima giornata in programma Sabato 31 Maggio. “Colgo l’occasione per ringraziare tutti i Volontari di Croce Rossa, in particolare di Area 2 competente per settore (persegue l'obiettivo di favorire le attività di supporto sociale volte a garantire l'accesso della persona alle risorse della comunità compreso il soddisfacimento dei bisogni primari) e chi ha collaborato con noi alla realizza-

“Volevo fare un ringraziamento particolare ad una signora di Voghera, Patrizia Mercuri, che con un grande gesto di generosità mi ha aiutato in una situazione difficile”. Chi parla è Ondina Torti, Presidente del Comitato Locale C.R.I. di Voghera, reduce da un lungo periodo di convalescenza in seguito ad una caduta accidentale per strada. “Devo dire grazie a questa signora per aver prontamente aiutato sia la sottoscritta che il mio cane in attesa dell’arrivo dei primi soccorsi: certi gesti non si dimenticano ed è giusto farlo anche pubblicamente”, conclude Ondina Torti, infermiera volontaria e capomonitrice riqualificata, che ora prosegue il suo mandato alla presidenza della Croce Rossa vogherese ed è pronta a tornare alla piena attività.

zione di questo progetto – commenta Alberto Piacentini, Presidente Provinciale C.R.I. –; è grazie a queste raccolte che noi continuiamo a garantire queste provviste alimentari alle sempre più numerose famiglie che fanno richiesta presso le nostre sedi: la crisi ha infatti ampliato a dismisura i bisogni e noi, come Croce Rossa, dobbiamo essere pronti ad affrontare anche queste emergenze sociali, sempre in prima linea”. Su scala nazionale quasi 2 milioni di famiglie, in tutto 5 milioni di persone, si trovano in stato di povertà assoluta. E la crisi economica in atto ha incrementato la vulnerabilità delle persone, colpendo anche fasce di popolazione finora non interessate dal fenomeno. Grazie ad una importante realtà distributiva nazionale ecco allora che si è concretizzata con risultati positivi la prima giornata di raccolta di prodotti alimentari donati da chi ha fatto la spesa nei supermercati e ipermercati che hanno aderito all'iniziativa (oltre 600 in tutta Italia). Per ulteriori info http://www.donaconselex.it/

A “Vien danzando Primavera”

Nuovi corsi base e partecipazione ad eventi di piazza Aprile ricco di impegni per la Croce Rossa di Voghera, che non trascura lezioni alla cittadinanza per sensibilizzare verso la disostruzione pediatrica e combattere l’ipertensione. Partono Lunedì 28 Aprile i nuovi corsi base per aspiranti volontari in Croce Rossa a Voghera. Si tratta di lezioni rivolte indistintamente a giovani (14-25 anni) e adulti (dall’età di 26 anni in poi). Il monte orario complessivo del corso è di 18 ore, al termine delle quali è previsto un esame teorico-pratico inerente gli argomenti trattati, comprese le manovre di primo soccorso. Dopo aver superato il corso, ai volontari verrà data la possibilità di specializzarsi nelle varie aree di attività di Croce Rossa, ottenendo quindi nuove qualifiche e acquisendo sempre più specifiche competenze nelle attività in cui hanno maggiore attitudine. Ma ci sono altri appuntamenti importanti da segnare in calendario per il Comitato Locale C.R.I., a partire da quello di Domenica 13 Aprile, quando a Voghera si corre Run For Parkinson, promossa dalla sede locale dell’Associazione Pavese Parkinsoniani, in collaborazione con l’Atletica Iriense,” Run For Parkinson’s – Corri con il cuore”. Il ritrovo è fissato presso la ex Caserma di Cavalleria alle ore 8 per le iscrizioni alla gara (partenza ore 9) e alle ore 9,30 per le iscrizioni alla camminata (partenza ore 10). Lì i partecipanti troveranno anche i Giovani C.R.I. con il truccabimbi, dalle 9 alle 10, oltre ad un Gruppo di Croce Rossa che prenderà parte alla camminata. Sempre il 13 Aprile, ma allo shopping center Voghera est, è in programma una giornata particolare dedicata ai bambini e alle loro famiglie: dalle 10 e per tutta la giornata ci sarà la possibilità di divertirsi con i giochi gonfiabili, il truccabimbi e l’animazione dei Giovani della C.R.I., mentre al pomeriggio dalle 14,30 alle 16,30 è in programma una lezione di disostruzione pediatrica. L’invito è rivolto non solo ai genitori dei bimbi ma anche a maestre, insegnanti, allenatori, baby sitter,

bagnini…insomma, a chi è spesso a contatto con l’infanzia. L'ostruzione delle vie aeree in età pediatrica è un evento abbastanza frequente e il rapido riconoscimento e trattamento può prevenire conseguenze gravi, anche fatali. La Croce Rossa Italiana è impegnata nella diffusione della conoscenza di queste semplici manovre salvavita, al fine di ridurre il fenomeno e le gravi conseguenze dell'ostruzione delle vie aeree. Da annotare anche, Sabato 17 Maggio, la Giornata contro l'ipertensione arteriosa, promossa in tutto il mondo dalla World Hypertension League: anche il Comitato Locale di Voghera della Croce Rossa Italiana aderisce all’iniziativa allestendo uno spazio proprio davanti alla sede della B.N.L. in via Emilia a partire dalle 10, con misurazione gratuita della pressione per tutti i cittadini. Saranno presenti anche medici specialisti della Società Italiana Ipertensione Arteriosa, disponibili per fornire consulenze e consigli sui corretti stili di vita per prevenire l'ipertensione. Infine si pensa alla preparazione dell’area C.R.I. presso la Fiera dell’Ascensione in programma a fine Maggio. Per info 0383.45501, www.crivoghera.it oppure sulla apposita pagina di facebook.

C’erano anche i Volontari di Croce Rossa Voghera alla Domenica di festa vissuta presso Cantine Torrevilla, nella sede di Codevilla, in occasione di “Vien Danzando Primavera”, all’insegna della degustazione dei prodotti tipici dell’Oltrepò Pavese, a partire proprio dai vini della nuova annata. Centinaia di persone si sono riversate presso la sede di Codevilla per degustare le frittelle di S. Giuseppe e il risotto al Cruasè proposto a pranzo dai Volontari della Croce Rossa, Comitato Locale di Voghera, oltre ad acquistare i vini e le specialità di Sfizi&Golosità della Bottega del Vino, senza dimenticare la linea benessere “Vita d’uva”. Nel pomeriggio la festa è proseguita tra canti e balli in allegria grazie alla musica dal vivo e all’animazione di Ary e Giuly, giochi e animazioni per i bambini, le visite guidate in cantina, la riproposizione del mondo agreste di una volta con la “corte contadina” di Luisa Dosseni ed i Pifferi delle 4 Province. All’interno della torre vinaria erano invece esposte le foto artistiche di Eugenio Marchesi: alcuni visitatori, approfittando della bella giornata di sole, ne hanno approfittato per salire sino in cima alla torre, da dove hanno scattato diverse foto al magnifico panorama che circonda le colline dell’Oltrepò Pavese.

Per il 730 e il CUD rivolgetevi al servizio gratuito del patronato EPACA-COLDIRETTI in Croce Rossa a Voghera ogni Giovedì dalle 14 alle 16. E’ aperto a tutti


C.R.I.

News

Pag. 29

La C.R.I. in bici porta il primo soccorso lungo la Greenway Da qualche tempo a Voghera e dintorni spopola la Greenway, ovvero la pista ciclopedonale che dalla città iriense conduce a Retorbido e che presto verrà allungata fino a Rivanazzano Terme, con l’obiettivo di arrivare ad Expo 2015 e raggiungere anche Varzi attraverso il recupero del tratto di binario della ex ferrovia Voghera-Varzi. Nel tratto vogherese sono sempre più numerosi i frequentatori della Greenway, anche solo per una semplice passeggiata in compagnia dei bambini e dei cani. Con l’arrivo della bella stagione il Comitato Locale di Croce Rossa Voghera ha pensato allora di dare vita ad una simpatica nonché utile iniziativa: “Abbiamo già acquistato due biciclette con cui ci muoveremo in lungo e in largo lungo il sentiero verde per portare il primo soccorso a chi ha bisogno di aiuto con i nostri volontari, che comunque sono dotati di defibrillatore portatile e di un telefono per collegamento diretto con la Centrale Operativa del 118 - spiega il Presidente di C.R.I. Voghera Ondina Torti -. Ma vogliamo andare anche oltre: nei fine settimana, infatti, allestiremo un gazebo lungo il tratto di strada, come punto soccorso avanzato, mentre l’ultima Domenica del mese saranno presenti anche i nostri Giovani per l’animazione con i bambini che si fermeranno con le loro famiglie per una breve sosta lungo il tragitto”. I Volontari C.R.I. presteranno servizio lungo l’intero tratto della Greenway, a partire da Voghera dietro al Bar Movida, fino a Retorbido, suddivisi in due turni: due persone dalle 10 alle 14 e due dalle 14 alle 18, ogni Sabato e Domenica. Il progetto “La C.R.I. in Bici” è un servizio innovativo che, nato in via sperimentale nel 2009, oggi si consolida nel panorama delle attività dell'Associazione in varie città d’Italia: prevede la presenza di operatori della Croce Rossa Italiana su biciclette mountain bike attrezzate per il primo soccorso a cittadini e turisti colti da malore durante il periodo estivo. Un servizio in voga soprattutto in quelle aree con maggiore afflusso di cittadini e turisti, con l’obiettivo di stabilire un contatto diretto qualificato con l'infortunato e, dove serve, allertare gli altri organi competenti per la buona riuscita del soccorso, così da avere un triage più accurato e di conseguenza collaborare alla eventuale urgenza dei soccorsi.

Giornata Mondiale della Salute

Da più di 60 anni il 7 aprile si celebra in tutto il mondo la Giornata Mondiale della Salute istituita per la prima volta nel 1950 grazie alla sponsorship della Organizzazione Mondiale della Sanitá (WHO). E' questa un'occasione per puntare l'attenzione a livello globale su quelli che sono i temi che interessano più da vicino lo stato di salute delle popolazione del nostro pianeta. Mentre il tema di questa edizione verterà principalmente sulla prevenzione delle malattie che vengono trasmesse all'uomo tramite gli insetti (malaria, febbre gialla, dengue, ecc.) soprattutto nei Paesi in via di sviluppo e in quelli del Terzo Mondo, a livello locale si è scelto di approfittare dell'occasione per sensibilizzare la popolazione a temi a noi più vicini e che interessano la nostra vita di tutti i giorni. Si partirà domenica 6 aprile alle ore 9,00 in Piazza Ducale dove sarà presente una postazione della Croce Rossa nei pressi della quale, durante tutta la giornata, si susseguiranno diverse iniziative dedicate agli adulti, ai ragazzi e anche ai bambini. Dalle ore 9,00 alle 12,30 le Infermiere Volontarie della CRI, anche a grazie al sostegno del Rotary Club Cairoli, svolgeranno attività di misurazione della pressione arteriosa e della glicemia. Nel pomeriggio i Giovani della CRI organizzeranno una serie di momenti dedicati alle prevenzione della malattie sessualmente trasmissibili coinvolgendo i ragazzi presenti in Piazza. La postazione CRI verrà anche appositamente allestita per ospitare un training di BLS (Basic Life Support) durante il quale gli istruttori di Croce Rossa saranno a disposizione di quanti vorranno imparare le manovre di rianimazione cardiopolmonare provandole direttamente su appositi manichini. Un secondo appuntamento é poi in programma nella serata di lunedì 7 aprile alle ore 21,00. Infatti, visto che é sempre maggiore l'interesse verso le cosiddette Manovre di Disostruzione Pediatrica, verrà organizzata una lezione informativa gratuita presso l'Auditorium S. Dionigi simile a quelle già proposte nella medesima location nel settembre scorso e replicate poi in ottobre al Movie Planet di Parona.

Nuovi volontari a Mede Il Comitato Locale di Mede Valle Lomellina può contare su 5 nuovi volontari. Nelle scorse settimane si è concluso con successo il secondo step del corso di formazione per volontari C.R.I.. Vi hanno partecipato 8 aspiranti provenienti da Mede e paesi limitrofi, di questi, 5 hanno brillantemente superato l’esame teorico-pratico e sono così abilitati al servizio di trasporto infermi. Il risultato positivo consente al Comitato di contare su nuove forze che, vanno ad aggiungersi a quelle che, da più di 40 anni assicurano assistenza in caso di necessità, in un territorio vasto come quello della Lomellina. Inoltre la presenza dei volontari si è rilevata utile, anche in occasione dell’annuale mercatino dell’artigianato, tenutosi a Breme Domenica 9 Marzo. La preparazione dei volontari non conosce soste: i nuovi volontari, infatti, hanno già iniziato il terzo e ultimo step che li porterà a conseguire la Certificazione Regionale, indispensabile per svolgere servizio in convenzione con Areu(Azienda Regionale Emergenza Urgenza). Ai nuovi volontari vanno i complimenti del Commissario Dott.ssa Donatella Galaschi e di tutti i colleghi. I nuovi volontari sono: Giuseppina Laporta, Martina Rospo, Andrea Norelli, Luca Parcivalli e Saverio Rotilio.

L’ultimo saluto a Donatella In questo numero vogliamo ricordare una amica che ci ha lasciato da poche settimane. Donatella Scampoli aveva solo 49 anni, da 25 era in coma vegetativo a seguito di un grave incidente stradale. La mamma, Carla, che nel 1996 ha perso anche il marito Romano, grande campione di bocce,l’ha amorevolmente assistita in tutto questo tempo: ogni mattina con il pullman da Voghera si recava a Varzi, presso la Fondazione S. Germano, dove Donatella si trovava ricoverata. Lì dove con i nostri animatori sociali e i ragazzi della Croce Rossa, una volta al mese portiamo anche noi un po’ di allegria, la Domenica, con canti e balli insieme ai nonni e ai ragazzi diversamente abili della Casa degli Amici. Abbiamo portato l’ultimo saluto a Donatella anche ai suoi funerali, celebrati presso la Chiesa di S. Rocco a Voghera. Il saluto di una città che non l’ha mai dimenticata.

Il Comitato Locale di Mortara festeggia i cento anni Il Comitato Locale C.R.I. di Mortara festeggerà i cento anni dalla sua fondazione avvenuta esattamente il 1 giugno 1914, appena prima dell’inizio della prima guerra mondiale. Sono allo studio una serie di eventi (il calendario degli appuntamenti è ancora in fase di definizione) che inizieranno con la tradizionale Settimana della CRI dal 5 all’11 Maggio prossimo per terminare a Maggio 2015. Saranno serate dedicate con l’intento di coinvolgere diverse fasce della popolazione. Le prime ipotesi, tutte da approfondire, prevedono serate di spettacolo, prevenzione e formazione, senza dimenticare momenti di gioco con una gita nei luoghi dove è nata l’idea di Croce rossa. Il clou dei festeggiamenti sarà Domenica 1 Giugno, giorno in cui cade esattamente l’anniversario della fondazione. La giornata si comporrà di diverse iniziative che si concluderanno con una serata all’Auditorium Città di Mortara previsto per le ore 21. Per celebrare il Centenario sarà organizzata una mostra sulla storia della C.R.I. con documenti, medaglie e altri cimeli storici raccolti in un libro sulla storia del Comitato Locale di Mortara che sarà dato alle stampe a Giugno. A questo scopo la C.R.I. di Mortara lancia l’appello alla popolazione affinché possa contribuire a trovare materiale inedito sui 100 anni di vita: tutti i mortaresi che intendono fornire materiale riguardante la Benemerita possono recapitare eventuali foto, documenti storici, testimonianze, direttamente presso la sede del Comitato in Viale Capettini 22 a Mortara, oppure attraverso una mail dedicata (centenario@crimortara.com) destinata per raccogliere il materiale e per fornire tutte le informazioni richieste.


Spazio

Pag. 30

IN VIAGGIO SU DUE RUOTE xxxx

Aperto A cura di Diego Vallati

L’erba di casa mia "Col desiderio di scoprire sempre cose e luoghi nuovi scrutiamo incessantemente l'orizzonte. Per aiutarci ci alziamo anche in punta di piedi e spesso trascuriamo quello che sta sotto i nostri piedi." Uscendo dalla dotta citazione, più semplicemente voglio dire che non sempre occorre andare molto lontano per visitare e percorrere con la nostra bicicletta luoghi interessanti e piacevoli. Oggi ad esempio non devo neanche spostarmi da casa mia. Abito in Borgo Ticino, a Pavia, e da qui - raduno in piazzale Ghinaglia - faremo partire la nostra pedalata attraverso la terra tra i 2 fiumi nel territorio del Siccomario. Senza farci troppo tentare dalla presenza della Trattoria Ca' Bella (Insomma! Non siamo neanche partiti!) percorriamo l'argine del Ticino. Il fondo è asfaltato e il traffico accettabile. Ben presto superiamo la Chiavica del Gravellone, che per un certo tratto ci accompagna sul lato sinistro. Poco dopo, alla Battella termina il tratto asfaltato. Qui abbiamo 3 possibilità. (No, non pensate all'Ustaria di Giugaton o alla Barcela. Non ora, almeno!). Pur in ambienti diversi le alternative sono ugualmente invitanti. A destra si scende dall'argine su strada asfaltata e subito troviamo una bella pista ciclabile, che ci porta in Travacò, ma che lascia anche aperta la possibilità di altre varianti, tutte da scoprire. Sul lato sinistro invece scendiamo fino alla confluenza del Gravellone e poi costeggiamo il Ticino, su serrato ovviamente. Noi oggi proseguiamo sull'argine. Lo sterrato non è impegnativo e comunque l'asfalto riprende poco prima del Santuario del Novello, situato alla nostra sinistra. Lungo tutto questo tratto e anche in quello successivo, non mancano le possibilità di scen-

dere dall'argine e di raggiungere le rive del Po. Sul lato opposto invece potremmo ritornare verso Travacò o verso una delle sue frazioni. Ancora una volta però decidiamo di proseguire sull'argine nell'alternanza di sterrati ed asfalto. Questo infatti termina in prossimità della frazione di Mezzano per poi riprendere in quella di Mezzana Corti. Quest'ultimo tratto finirebbe sulla Statale dei Giovi, a meno che, imboccando questa sulla destra (...), dopo circa 500 metri si giri a sinistra diretti verso Sommo, allargando così il ventaglio delle opportunità. Ma questa sarebbe già un'altra storia. Stavolta torniamo indietro. Ripercorriamo un tratto dell'argine e dopo non molto scendiamo a sinistra e superata la frazione Colonne, sfruttando la bella rete di piste ciclabili, raggiungiamo la frazione La Rotta. Qui, grazie ai recenti lavori, sempre sulla ciclabile possiamo attraversare il Gravellone Vecchio e raggiungere Borgo Ticino, dove si conclude la nostra pedalata odierna. A questo punto si riaprono le "alternative" che avevamo trascurato in precedenza ...

BENVENUTI IN FATTORIA xxxx

A cura di Silvana Sperati

Attività e progetti in Fattoria Fattoria delle ginestre, a Genestrello di Montebello della Battaglia, propone attività e progetti per bambini (ma anche adulti) durante tutto l'anno. Questo ha permesso ad un gruppi di bambini, di differenti età, di poter usufruire di uno spazio che continuamente dialoga con le altre strutture e funzioni educative: la famiglia e la scuola. Troviamo che questa sia una puntualizzazione importante: perché la Fattoria non propone solo "corsi" o attività fine a se stesse, ma mette in atto un progetto educativo di tipo attivo, volto allo sviluppo di un pensiero più creativo. E questo succede sia che si realizzi un gioco, una escursione, una festa, un atelier di pittura.... piuttosto che altro. Il nostro modello, oltre ad essere particolarmente attento all'approccio che ci viene da un riconosciuto Maestro di creatività come Bruno Munari, riserva una particolare attenzione alla dimensione relazionale - a cosa e come si esprime un bambino, alla interazione con il gruppo - alla dimensione narrativa e linguistica (alla qualità, alla ricchezza delle parole) ed alla dimensione osservativa che delinea la capacità di cogliere ed utilizzare elementi del contesto, opportunamente differenziandoli. Questi valori educativi sono stati oggetto anche di un corso di formazione, dedicato ai docenti della nostra Provincia ed ai genitori, che abbiamo accolto. Questo perché sappiamo come sia fondamentale la continuità di intenti, di pensiero tra gli spazi educative e le famiglie e la scuola. Dunque i bambini che frequentano o che frequenteranno (ovviamente la continuità è fondamentale) Fattoria delle ginestre , durante tutte l'anno, avranno la possibilità di interfacciarsi con l'approccio educativo che potremmo definire "Modello Fattoria". Info 347 - 9648374

MONDO xxxx SOLIDALE

I mercatini pasquali di Bukavu Tornano i mercatini pasquali dell’associazione S.O.S. Ospedale Bukavu: i prossimi appuntamenti sono per il 14, 15 e 16 Aprile presso la Fondazione Maugeri di Pavia. Ma non è dimenticare neppure l’appuntamento con il 5 per mille e la prossima dichiarazione dei redditi: “Con le somme raccolte gli scorsi anni – ricorda il neo presidente della onlus Elena Simoni - sono stati attuati importanti progetti collaterali al mantenimento del centro Nutizionale, come interventi in situazioni di emergenza, aiuto ai malati di tubercolosi e colera, sostegno alle bambine prostitute e vittime di violenza. Il mio invito è anche quello di diffondere l'informazione ad amici, colleghi e conoscenti in modo da sensibilizzare sempre più persone e riuscire a raggiungere nuovi fondamentali obiettivi”. Info: www.bukavu.it, c’è anche la pagina di facebook dedicata

Iscrizioni per Run for Parkinson’s Anche a Voghera torna Domenica 13 Aprile, in collaborazione con l’Atletica Iriense,” Run For Parkinson’s – Corri con il cuore”, promossa dalla sede locale dell’Associazione Pavese Parkinsoniani. L’appuntamento è presso la ex Caserma di Cavalleria alle ore 8 per le iscrizioni alla gara (partenza ore 9) e alle ore 9,30 per le iscrizioni alla camminata (partenza ore 10). Come sempre sono oltre un centinaio le città che aderiscono a questa iniziativa in ogni parte del mondo, Voghera compresa. “Si tratta di una corsa non competitiva, per essere vicini ai parkinsoniani e alle loro famiglie – spiegano gli organizzatori iriensi, Federica, Pietro e Teresa Basadonne -: l’invito è rivolto a pazienti, parenti, amici, colleghi di lavoro, gruppi di associazioni, a chiunque voglia portare la propria testimonianza percorrendo un tratto del percorso". Il sito ufficiale della corsa è www.run4parkinson.org. Info e iscrizioni 328.1285346 e 348.0809369, pietro.basadonne@fastwebnet.it

Laboratorio al nido Gavina

A cura di Moreno Baggini

Abolizione del reato di clandestinità La Camera dei Deputati ha depenalizzato il reato di immigrazione clandestina. E’ stata inoltre approvata la legge che recepisce una delle riforme sulla depenalizzazione di inizio legislatura, la cosiddetta “ messa in prova”. Chi finisce sotto processo per la prima volta per reati con pena fino a 4 anni può concordare con lo Stato un percorso di riabilitazione e di lavori socialmente utili. Alla fine di questo iter, se sarà andato tutto bene il reato risulterà estinto, non ci sarà alcun processo e la persona sarà libera senza essere stata in carcere. Per quanto riguarda l’immigrazione, il reato è stato abolito ma resterà tuttavia penalmente sanzionabile il reingresso in violazione di un provvedimento di espulsione. La trasformazione del reato di clandestinità in illecito amministrativo punibile solo se reiterato è un fatto politico e culturale importante, al di là degli effetti della norma sulla abolizione del reato di clandestinità, di fatto già annullata in questi ultimi anni, soprattutto dopo la condanna della Corte Europea nel 2011, in seguito al ricorso di un giovane algerino che aveva avuto la pena di un anno di carcere dal Tribunale di Trento, perché rimasto in Italia dopo aver avuto un decreto di espulsione. Infatti la decisione della Camera salva il diritto di migrare delle persone, che spesso avviene in condizioni difficili,senza documenti, soprattutto per chi è costretto a migrazioni forzate (profughi, vittime di tratta..); al tempo stesso salva il diritto dello Stato a regolamentare le migrazioni. L’introduzione del reato avvenne nel 2009 con il “Pacchetto Sicurezza” dietro una spinta ideologica della lettura dell’immigrazione del nostro Paese. L’abolizione del reato di clandestinità è coerente con la necessità di riconoscere le diverse situazioni delle persone che arrivano in Italia da 200 Paesi del mondo, prima di rinchiuderlo nelle carceri e nei CIE. E’ la vittoria di una politica che legge il Paese reale, che per uscire dalla crisi a bisogno anche di valorizzare la risorsa dell’immigrazione. E’ la vittoria della cultura dell’ospitalità di persone diverse, valorizzandone la storia personale e costruire una presenza regolare. Dal 2009 ad oggi, nel nostro Paese, troppe volte abbiamo perso occasioni e risorse (basti pensare a cosa sono costati allo Stato migliaia di procedimenti amministrativi e penali alla luce dell’introduzione del reato), nell’inventare strumenti inutili di pressione sull’immigrazione, anziché iniziare un iter per rinnovare una legge sull’immigrazione che di fatto non ha permesso l’incontro fra domanda e offerta di lavoro, creando irregolarità, sfruttamento, perdita di risorse significative per costruire i necessari percorsi di integrazione fin dalla scuola.

Un vasetto di yogurt, un flacone di detersivo, una vecchia scatola di scarpe, stracci, scampoli di stoffa e una manciata di bottoni. Da questo materiale di recupero sono sbocciate due favole e una serie di simpaticissimi personaggi: la principessa Anastasia, il coccodrillo Musolungo, l'extraterrestre Pinco Pallo, Giorgio il clown. E' il risultato di "Movimento Creativo" il laboratorio che si è appena concluso all'asilo nido comunale Gavina di Voghera con il coinvolgimento dei genitori della sezione Lumachine. Armati di forbici, colla e tanta fantasia, mamme e papà si sono incontrati nelle aule della struttura scolastica e sotto la guida delle educatrici hanno imparato a fabbricare personaggi e con essi a dare vita a una storia. "La casa dei sogni" e "Il Pianeta Gavina", questi i titoli delle favole, sono anche andati artigianalmente in stampa. Le maestre hanno infatti realizzato un libro-ricordo con la ricostruzione fotografica del laboratorio, con i personaggi e ovviamente con le due storie. I prototipi dei personaggi rimarranno invece in esposizione al nido Gavina a testimonianza di un'altra bella esperienza di lavoro, dialogo e condivisione tra scuola e famiglie.


4 MAGGIO 2014 VILLA CERNIGLIARO ED IL SANTUARIO DI OROPA 75 euro con pranzo in ristorante! 11 MAGGIO 2014 MASSIMO RANIERI AL TEATRO DI MILANO “Viviani varietà” 70 euro - SPETTACOLO POMERIDIANO 11 – 25 MAGGIO 2014 SOGGIORNO MARE AD ISCHIA 850 euro 2 SETTIMANE in pensione completa, bevande incluse!

18 MAGGIO 2014 SAN FRUTTUOSO E PORTOFINO 55 euro 22 – 25 MAGGIO 2014 PELLEGRINAGGIO A LOURDES 320 euro Viaggio di andata notturno, pensione completa e sosta a Nîmes

25 MAGGIO 2014 I GIARDINI DI VILLA HANBURY E MONTECARLO 70 euro Visita panoramica con il trenino “Azur Express”

30 MAGGIO – 2 GIUGNO 2014 NAPOLI, LA COSTIERA AMALFITANA E CAPRI 580 euro PENSIONE COMPLETA .. e visita alla Reggia di Caserta

I NOSTRI VIAGGI DI PASQUA 19 – 20 APRILE 2014 PASQUA SUL DELTA DEL PO 240 euro In collaborazione con l’Associazione Naturalistica Codibugnolo. Escursioni lungo i canali in bicicletta ed in traghetto. Pranzi a base di pesce

18 – 21 APRILE 2014 PASQUA IN PROVENZA E CAMARGUE 420 euro Viaggio di andata notturno. Nîmes, Arles, Aix en Provence. Visita di un ranch camarguese con pranzo tipico

21 APRILE 2014 PASQUETTA GASTRONOMICA LA MADONNA DELLA CORONA E DESENZANO DEL GARDA 65 euro

Dettagli e programmi: www.maxerre.com


nr. 61/2014  

Feste&Patroni nr. 61/2014

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you