Issuu on Google+

Un sentiero o un percorso all'interno del territorio di Granara per fare formazione e viverlo nei momenti del giorno in totale ascolto con l’ambiente. In caso di pioggia si allestirà una tenda o bivacco (anche più postazioni) sotto cui ci si può fermare senza correre al riparo, ma cogliere il momento del passaggio atmosferico come anche un'occasione di apertura. Poiché si tratta di un luogo sconosciuto vorrei creare un percorso dove ciascun partecipante scelga un luogo deputato a sé stesso o per un gruppo e che crei una partitura "naturale". Per partitura si intende fisica, ma anche verbale a seconda delle necessità dei partecipanti. Il sentiero quindi si anima di ciò che lo anima. Partendo da azioni semplici si possono trasformare fondendosi con la natura circostante. Ci serviremo di costumi, colori, ma non oggetti a meno che siano costruiti o trovati o inventati con ciò che si trova. La formazione sarà incentrata sulla Pratica del Movimento Danzato, Presenza, Mobilità, Danza in natura e quest'anno vorrei dedicarla all'oggetto: al legno. Oggetto inanimato possiedi tu un'anima? Un legno (non mi piace chiamarlo bastone perché perde della sua natura viva) un compagno. Come uno specchio l'oggetto riflette e porta a comprendere i problemi tecnici della relazione all'altro. Permette di sviluppare la mobilità e la disponibilità corporea, una collaborazione ludica con un compagno di eccellente pazienza. Il legno ci offre una cosa preziosa che nessun partner ci potrà mai offrire : una permanenza di stato nell'essere. Permanenza nel senso che non ci potranno essere né umori, né desideri, una disponibilità senza possibilità di fallimento. Una danza di coppia un po strana che può imparentarsi con la giocoleria o la manipolazione d'oggetto, senza esserla pertanto, ma mantenendo in profondità la sua "natura danzata". Maria Carpaneto

http://pmd-presence-mobilite-danse.fr


Maria Carpaneto è laureata in Filologia della musica.Diplomata alla Scuola d'Arte Drammatica Paolo Grassi. Ha danzato per Ellen Stuart, Adriana Borriello, Paco Decina, Cecilia Gallizia, Hervé Diasnas, Denise Lampard. Presenta l'assolo "Marion" in diverse capitali europee ed importanti rassegne italiane. Collabora come coreografa alle produzioni di ASLICO per la regia di Francesco Micheli. Ha firmato la coreografia per il film "Venti" di Marco Pozzi, per la "Pantomima di Mozart" prodotta dai Pomeriggi musicali, per sigla della sit-com "Don Luca", per un Video-clip del cantante iracheno Kazem El Sahiir. Crea "Raverie" con Enrico Rava e Stefano Bollani. E' coreografa ne "Il Trovatore" per il Teatro Regio di Parma nell'OperaVerdi Festival. Dal 2007 al 2009 fa parte della Cooperativa ESTIA e della Compagnia In-stabile Teatrodentro come formatrice ed interprete all’interno della II Casa di Reclusione Milano-Bollate e di Opera.Coreografa per il programma “Singing Office” per Sky. Compone il solo “dunque io son” e Progetto Variazioni Goldberg. Continua la formazione e la ricerca con Hervé Diasnas per la Pratica del Movimento Danzato che insegna in Italia. Arrivo previsto 29 luglio pomeriggio Inizio lavoro 30 luglio mattina 9,30 12,30 pratica di PMD e tecnica con il "legno" . 14,30 16,30 cura del proprio luogo : pozione scelta singola o di gruppo all'interno del sentiero, messa a punto del proprio luogo vademecum delle necessità . 17-19 montaggio materiale. Dopocena un'ora di Pratica di Pmd nel bosco. Partenza il 3 agosto pomeriggio Costi: Laboratorio 160€ Vitto e Alloggio 25€ al giorno (in stanze condivise al Granaio - casa degli ospiti - o in tenda propria)

Info e Iscrizioni: teatro@granara.org 3284449981

Granara 43050 Valmozzola (PR) www.granara.org

Il Filo Di Paglia www.ilfilodipaglia.eu


TEATRO GRANARA: laboratorio di pratica del movimento danzato