Page 1


INTRODUZIONE I Viaggi di Bambini nel Deserto nascono come settore strumentale e complementare alle 6 principali aree di intervento di Bambini nel Deserto: gestione delle risorse idriche; sicurezza alimentare; sanità; istruzione e tutela dell’infanzia; sviluppo economico; migrazioni. Le racchiude tutte e assieme ad esse punta all’obiettivo della ONG, che è quello di migliorare le condizioni di vita della popolazione dell’Africa sahariana e saheliana. Una delle tipologie di viaggio di Bambini nel Deserto è quella, qui proposta, del PerCorso. Come suggerisce il nome, i viaggi di questo tipo creano un potente mix tra svago e cultura, essendo corsi itineranti che uniscono il piacere di viaggiare con il sapere e lo scambio di conoscenza. Il risultato è prima di tutto a favore delle famiglie dei Paesi ospitanti: un beneficio diretto attraverso il contributo alle piccole economie locali, indiretto tramite il sostegno ai progetti di Bambini nel Deserto. Ma non solo, il beneficio è anche di chi parte, grazie alle emozioni vissute, alla crescita personale che si realizza durante il PerCorso, alla forte consapevolezza di quanto donare faccia bene sia a se stessi che agli altri. Il PerCorso Musicale qui presentato è questo: viaggiare, imparare, donare e ricevere… Ma anche molto di più, perché tutto ciò è legato assieme dalla passione per la vera MUSICA, quella autentica, di origine ancestrale, che è pura esaltazione alla vita. Il viaggio si svolgerà prevalentemente nella zona di Bobo Dioulasso, capitale culturale del Burkina Faso, e vedrà coinvolti importanti artisti locali, musicisti di strada, operatori del settore o appassionati, suonatori tradizionali, artigiani, attori, ballerini, studenti, donne e bambini. Il corso pratico di djembé verrà realizzato dall’Associazione Siraba, presso il Centre Culturel Désiré Somé, e si dividerà in 3 giornate di 4 ore ciascuna. E’ aperto a tutti e non sono necessarie particolari competenze.


PROGRAMMA Lunedì 29 Partenza da Roma Fiumicino per Ouagadougou. Notte a Ouagadougou presso il centro Notre Dame de Lorette. Martedì 30 Dopo una buona colazione, partiremo per Bobo Dioulasso, capitale culturale del Burkina Faso e fulcro del nostro PerCorso. Nel pomeriggio visiteremo la città vecchia e la famosa moschea in fango. Avremo poi la possibilità di conoscere un atelier di sarte sostenuto da Bambini nel Deserto, dove, chi lo desidererà, potrà richiedere abiti su misura. Dopo cena, ci addentreremo nei locali carichi di musica e colori. Notte in albergo Chez Stephane. Mercoledì 31 Trasferimento a Sindou, dove saremo accolti dall’associazione locale Solidaritè Djiguya. Dopo una visita alla cittadina di Sindou, nel pomeriggio ci divertiremo con attività musicali e giochi assieme ai bambini della scuola sostenuta dall’associazione. Cena e notte presso l’associazione.


Giovedì 1 Svegliandoci all’alba potremo assistere allo spettacolo del sole che sorge dai picchi di Sindou, incredibili catene rocciose formatesi grazie alle tempeste di sabbia. Dopo colazione, faremo visita a uno o due (dipende da quanto verremo trattenuti!!!) villaggi nei dintorni, dove gli abitanti ci accoglieranno con musiche e danze tradizionali. Ci trasferiremo poi a Tengrela e ci sistemeremo presso il campement Chez Douna, che ci riserverà una sorpresa….ovviamente musicale! Venerdì 2 Escursione al lago di Tengrela, popolato da simpatici ippopotami e frequentato dai pescatori del luogo, che potremo vedere all’opera. Proseguiremo poi la giornata all’aria aperta ammirando le splendide cupole di Fabédougou e rinfrescandoci alle famose cascate di Banfora. Torneremo poi nella nostra Bobo, dove Chez Stephane (e un meritato riposo!) ci attende. Sabato 3 Un appuntamento importante ci aspetta questa mattina: faremo visita ad una emittente radio locale, e saremo ospiti di una trasmissione in diretta!!! Nel pomeriggio, dopo l’introduzione teorica e divertente al Paese ed al suo ambiente musicale, sta a noi imparare le tecniche musicali locali, grazie ad un intenso corso realizzato dall’associazione culturale Siraba. La sera potremo assistere a cabaret e spettacoli in città. Notte presso Chez Stephane. Domenica 4 Al mattino faremo conoscenza con un personaggio molto interessante…ma non vogliamo anticipare troppo! In seguito, ci divertiremo ascoltando musica tradizionale e ballando nei maquis. Sposteremo i nostri bagagli all’associazione Siraba, che ci accoglierà per la notte e dove avremo la possibilità di incontrare artisti di alta qualità.


Lunedì 5 Nella mattinata ci verranno aperte le porte di un atelier di musica, dove osserveremo gli artigiani ostruire i tipici strumenti musicali burkinabé…che saranno a voi noti, ormai! Nel pomeriggio riprenderemo il corso di musica con gli artisti dell’associazione Siraba. Cena e notte all’associazione Siraba. Martedì 6 L’ultima lezione di musica con l’associazione Siraba occuperà l’intera mattinata. …Ma dopo lo studio ci attende un pic-nic a qualche chilometro dalla città, nei pressi di un lago, un luogo magnifico per lasciarvi un piacevole ricordo del Burkina Faso. Mercoledì 7 Partenza per Ouagadougou con calma, in tarda mattinata. Pomeriggio libero per visitare la città, fare ultimi acquisti, o semplicemente riposarsi! Giovedì 8 Volo previsto per le 00.25 di notte da Ouagadougou.


COSTI IL PREZZO DEL VIAGGIO COMPRENDE: Volo Transfer Notte a Ouagadougou Visita Bobo e Moschea Notti a Bobo Notte a Sindou Eventi culturali a Sindou Visita picchi Sindou Notte a Tengrela Lago di Tengrela Visita cupole Fabedougou Visita cascate Banfora Corso di musica Cabaret Notti a Bobo Pic-nic Taxi per pic-nic Transfer a Ouaga Trasporti Assicurazione Visto Accompagnatore Quota BnD

29 ottobre -11 novembre Aeroporto Ouagdougou - Bobo Dioulasso Colazione inclusa, camera doppia Con guida Chez Stephane, con cena e colazione Associazione Solidarité Djiguya, con cena e colazione Con l'associazione Solidarité Djiguya Con l'associazione Solidarité Djiguya Chez Douna, con spettacolo Con giro in barca Con guida Con guida 12 ore presso l'associazione Siraba Nei locali di Bobo All'associazione Siraba con cena e colazione Organizzato da Stephane Circa 15 km per arrivare Bobo Dioulasso - Aeroporto Ouagadougou Minibus per 3 giorni, benzina e pedaggi Spese mediche, assistenza, bagagli Da fare a Roma Solo copertura spese Sostegno ai progetti + copertura spese di agenzia

Il totale è di 1460 euro a testa, calcolati su un gruppo di 9 persone, è soggetto a variazioni in base al numero di partecipante ed alle tariffe aeree. Sono esclusi: bibite, acquisti extra, tutto ciò che non è elencato sopra. Alberghi in camera doppia, possibilità di scegliere la singola con supplemento.


CONSIGLI UTILI Documenti Passaporto in corso di validità e valido per almeno 6 mesi dall'ingresso in Burkina Faso. Obbligatorio il visto d'ingresso, da richiedere prima della partenza all'ambasciata del Burkina Faso a Roma. Ai fini del rilascio occorre compilare un modulo da allegare al passaporto (con una validità residua di almeno 6 mesi) e 3 fototessere uguali formato 4,5x3,5 cm. La patente italiana è accettata. Si consiglia di fare le fotocopie dei documenti e tenere le copie e gli originali in posti separati, oppure potete scansionarli e inviarveli via email ad una casella che leggete abitualmente. Vaccinazioni Obbligatoria la febbre gialla, valida 10 anni. All'ingresso del Paese verrà richiesto il certificato internazionale di vaccinazione. Altri vaccini sono consigliati (es. tifo, epatite A) ma non obbligatori. Attenetevi comunque ai consigli del vostro medico o dell'ufficio di igiene. Fortemente consigliata la profilassi antimalarica. Fuso orario Un'ora in meno rispetto all'Italia, due quando in Italia vige l'ora legale. Valuta Franco CFA (1 euro corrisponde a circa 656,14 CFA). Nelle città non è un problema cambiare la valuta, lo è invece fuori città. Le carte di credito vengono raramente accettate per i pagamenti e i prelievi dai bancomat sono sconsigliati. Meglio contare sempre i soldi che vi vengono dati di cambio o di resto.


Clima Il clima è caldo tutto l'anno, gradevole da metà ottobre a fine febbraio, duro ed arido nei mesi di marzo ed aprile, mentre tra maggio e ottobre vi è un tasso di umidità molto alto e sono frequenti le piogge, ma generalmente di rapida durata. Di sera l'aria è più fresca. Ambiente e persone Ti siamo grati di rispettare l'ambiente limitando la produzione di rifiuti ed evitando di gettarli a terra. Vi preghiamo inoltre di ridurre il consumo di acqua, tutelare piante e animali senza danneggiarli, evitare il rumore eccessivo. Fare attenzione all'abbigliamento, per le donne si consigliano vestiti non troppo scollati, aderenti o corti e per gli uomini sono preferibili i pantaloni lunghi. Ricordate che la nostra presenza offre agli abitanti dei villaggi motivo di forte curiosità. Cercate quindi di essere consapevoli di come gli altri ci vedono: ogni nostro gesto ha risonanza in tutto il villaggio, perciò i comportamenti poco adeguati e l'ostentazione di beni e tecnologie, possono danneggiare sia la nostra immagine sia soprattutto le popolazioni che ci accolgono. L'accesso alle moschee è vietato ai non musulmani.


Evitate di dare soldi, caramelle o altro ai bambini che elemosinano, azione che può sembrare di carità ma che in realtà li induce a restare sulla strada piuttosto che frequentare la scuola. Vi ringraziamo inoltre se vorrete portare con voi materiale scolastico, vestiti o medicinali, ma vi preghiamo di consegnarli al referente di Bambini nel Deserto o all'associazione locale, per avere la garanzia che essi vengano distribuiti correttamente tra gli abitanti. Fotografia Se avrete con voi una macchina digitale, meglio portarsi due batterie con relativo caricabatterie e più schede memoria (meglio più schede con meno memoria che una sola con molta memoria). Se invece avete una macchina analogica portatevi i rullini perché è estremamente difficile trovarli. In entrambi i casi è consigliata una borsa per riparare il materiale da sabbia o polvere. Chiedere sempre il permesso prima di fotografare, soprattutto le donne. E' vietato fotografare potenziali obiettivi strategici In valigia Considerate che nelle città si trova quasi tutto, ma è indispensabile avere con sé: sacco a pelo leggero; scarpe e vestiti da trekking (è consigliato vestirsi a strati e meglio se con capi in fibre naturali); ciabatte per la doccia; indumento pesante per la sera; cappello per il sole; occhiali da sole; crema per il sole e burro di cacao; borraccia; medicinali per uso personale che conoscete e avete già utilizzato (NB! Contro la diarrea del viaggiatore la miglior cura è la prevenzione: bere acqua in bottiglie sigillate, non usare mai il ghiaccio, mangiare cibi sicuri e frutta solo sbucciata, prestare attenzione all'igiene); repellenti per zanzare; sali minerali; saponi e salviette disinfettanti; asciugamani; una torcia; un accendino; prese multiple/ciabatta e adattatori per corrente (non esiste la messa a terra quindi le prese hanno solo due buchi); borsetta porta-denaro da tenere sotto i vestiti. E' consigliato mettere un cambio e gli oggetti importanti nel bagaglio a mano!!!


CONTATTI I VIAGGI DI BND viaggi@bambinineldeserto.org http://www.facebook.com/Iviaggidibnd MARGHERITA MANSUINO Direttore tecnico e responsabile settore Viaggi di Bambini nel Deserto margherita.mansuino@bambinineldeserto.org +39 333 7241071 http://www.facebook.com/margherita.mansuino

PerCorso Musicale in Burkina Faso 29ottobre 8novembre 2012  

I Viaggi di Bambini nel Deserto nascono come settore strumentale e complementare alle 6 principali aree di intervento di Bambini nel Deserto...

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you