Page 18

MATERIALI DUREVOLI

1

Si prendano alcuni pannelli in MDF rivestito in super mirroe (0,5 cm per base), poi tre vele in plexyglas tagliato a laser e distanziate l`una dell’altra tramite spessori sempre in metacrilato, un basamento in cartotecnica rivestito laterali e top in polistirolo a specchio serigrafato e, infine per rifinire il tutto, alcuni naselli in metallo cromato…. Così è stato assicurato l’effetto scenico della campagna Umbrage dedicata agli occhiali Dior nell`interno anno 2016 . Tanto che la giuria del concorso DIVA ha conferito il primo premio a Robots nella categoria durevole anche perché magistrale è risultata la cosiddetta la realizzazione del materiale espositivo in termini di produzione. Riprodotto in circa un migliaio di unità è stato utilizzato in configurazione stand alone o, con il supporto di un basamento, all`interno di alcune vetrine dall`elevato contenuto fashion. Ognuno di questi materiali misura 750 mm in larghezza x 600 mm in altezza x 230 mm in profondità (più basamento 750 mm x 900 mm x 230 mm) e, ovviamente, Safilo che gestisce la licenza degli occhiali Dior li ha posizionati solamente in 800 ottici italiani di altro posizionamento, sui 12000 circa presenti in Italia. È bene specificare che il basamento, in cartotecnica rivestito su laterali e top in polistirolo a specchio serigrafato, è stato utilizzato solamente nelle vetrine. Gli occhiali Umbrage Dior sono stati presentati anche in occasione della sfilata Dior inverno 2016-17 per riprendono e coordinare una delle immagini più recenti del brand. Infatti oltre a distinguersi per le nuove lenti a specchio rosa che riflettono un motivo fogliame. Progettate esclusivamente per la Maison, queste lenti avveniristiche sono il frutto di un savoir-faire all’avanguardia in quanto il frontale rétro-futuristico di forma rotonda è di fatto una sovrapposizione di strati di acetato tartaruga, mentre le aste in metallo sono impreziosite da dettagli ricercati.� Sotto il profilo tecnico assicurano una protezione UV 100%. La motivazione della giuria

18

La giuria ha tenuto conto della cosiddetta execution, in questo caso perfetta sia in termini di campagna sia in termini di produzione e soprattutto nell’espressione del codici di comunicazione tipici del lusso.

italia Display èMagazine

Produttore: ROBOTS

Design: Robots

Committente:

DIOR (SAFILO)

Displayitalian 23  

Trimestrale di POP, Retail, Trade Marketing, etc.

Displayitalian 23  

Trimestrale di POP, Retail, Trade Marketing, etc.

Advertisement