“Imperfect Shadows” - Urban Photographic/zine #03

Page 1

Adriano Cascio Urban Photographic/zine #03

Imperfect Shadows



Imperfect Shadows Adriano Cascio

Urban Photographic/zine #03



Quello che gli uomini chiamano l’ombra del corpo non è l’ombra del corpo, ma è il corpo dell’anima. (Oscar Wilde)

Il nuovo lavoro di Adriano Cascio, Imperfect Shadow, trova il suo focus, la sua ragione narrativa proprio in questo: nei riflessi dell’anima dei soggetti colti in un attimo di profonda e a tratti inconsapevole verità. Lo sguardo di Cascio buca le ombre e si fa luce che illumina un dettaglio: un viso, una mano, una silhouette, un movimento o un profilo. L’umana, consueta conosciuta, rassicurante quotidianità che s’ammanta di ombre, che si apre solo un momento alla luce , nella quale s’inerpica attento e sempre pieno di poetico rispetto lo sguardo del fotografo, restituendoci intatto il mistero più nascosto e ontologicamente rilevante della vita: l’anima dell’umanità.

Ed ecco che in questa Fanzine autoriale Cascio si fa da osservatore neutrale un attento esploratore che restitusce insieme all’anima dei suoi soggetti, l’anima dello sguardo che li ha colti. Frammenti di vita catturano così lo sguardo del lettore , che è eco inconsapevole dello sguardo del fotografo: una sedia a rotelle in una piazza deserta, l’eco di passi su un pavè sconnesso, rami contorti che incorniciamo il profilo di un volto scavato dal dolore. Ombre che riflettono altre ombre, non meno consistenti perché non intessute di luce ma di emozioni nascoste. Un racconto in bianco e nero eppure luminosissimo, in cui la vita si sustanzia di quello spleen che tanto era caro ai poeti romantici inglesi e che diventa filo conduttore delle scelte stilistiche di Cascio, inconsapevole forse erede di quella affascinante tradizione. Buon viaggio fuori e dentro le vostre ombre! Sonia Pampuri



















Diritti di riproduzione riservati per tutti i paesi ©2018 Adriano Cascio

________________________________________

A norma della legge sul diritto d’autore e del codice civile, è vietata la riproduzione, totale o parziale, di questo volume in qualsiasi forma, originale o derivate, senza il permesso scritto dell’ autore.