Page 1

NovitĂ

S.T.A. DATA srl - C.so Raffaello, 12 - 10126 Torino - 011 6699345 - fax 011 6699375


2

1

NOVITA'

Versione 5.0.210 Inserimento delle cerchiature E' disponibile la nuova funzionalità di inserimento delle cerchiature direttamente nel comando apertura.

Possono essere selezionate le due tipologie di cerchiature principali: · Cerchiature il c.a. · Cerchiature in Acciaio

Esportazione 3Muri - Piano2012 Una nuova funzionalità permette di esportare il modello 3Muri al solutore AxisVM (solutore FEM rilasciato su opportuna licenza dalla S.T.A.DATA srl)

Questa funzionalità può essere utilizzata per calcoli specifici sui vari elementi della struttura, ad esempio la verifica delle fondazioni.


NOVITA'

2

3

Versione 5.0.200 Nuovi controlli di modellazione Durante la fase di creazione del modello, una grafica di supporto poco ordinata o il semplice errore umano conducono il progettista a commettere errori involontari. Per sopperire a queste mancanza il programma è dotato di una procedura automatica che controlla che siano soddisfatte le regole base di creazione. Questa procedura di correzione, già presente nelle versioni precedenti, è stata potenziata.

Esportazione carichi in fondazione ad AxisVM Attraverso questo modulo è possibile trasferire i risultati dei carichi in fondazione dal programma 3Muri ad Axis VM.Il modulo Carichi in fondazione crea un nuovo modello in cui vengono tracciate in automatico le linee corrispondenti alla pianta delle muratura per permettere il tracciamento della pianta delle fondazioni direttamente dall’interfaccia del programma Axis VM.

AxisVM è un solutore agli elementi finiti la cui licenza è rilasciata separatamente dalla licenza del programma 3Muri.

Diagramma Sintesi push-over e comparazione dei risultati del calcolo sismico Il modulo "Diagramma sintesi push-over" dialoga con 3Muri e fornisce una visualizzazione grafica del risultato delle 24 analisi dell'Analisi Push-over eseguite da 3Muri, che permette un facile rilevamento delle condizioni di verifica più critiche.

Esportazione dei punti della curva di capacità A calcolo terminato, all'interno della cartella del progetto, nella directory "output" viene salvato un file per ciascuna delle analisi eseguite.


4

NOVITA'

Piano ET - Engineering Tools ET è un modulo dedicato alle analisi complementari per il calcolo delle strutture in zona sismica. Da oggi sono disponibili nuove funzionalità dedicate esplicitamente alla progettazione delle strutture in muratura. Progetto Cerchiature


NOVITA'

5

Progetto Architrave

Per maggiori informazioni in merito, consultare direttamente la documentazione fornita con il programma ET.

Informazioni: Questo modulo è disponibile in seguito all' acquisto di una opportuna licenza, la versione "Standard" del prodotto NON contiene tale modulo. Per maggiori informazioni contattare il proprio distributore.


6

3

NOVITA'

Versione 5.0.105 Modulo 3Muri ML Negli edifici esistenti in muratura sono spesso assenti sistematici elementi di collegamento tra le pareti, a livello degli orizzontamenti; ciò comporta una possibile vulnerabilità nei riguardi di meccanismi locali, che possono interessare non solo il collasso fuori dal piano di singoli pannelli murari, ma più ampie porzioni dell'edificio. “Tremuri ML” è un modulo di calcolo interno al programma Tremuri , dedicato alla valutazione della sicurezza dell'edificio nei confronti di tali meccanismi, come prescritto nelle Normative Tecniche al paragrafo 8.7.1. Il modulo “Tremuri ML” sfrutta la versatilità e l’ergonomia dell’input del programma TreMuri per definire un modello spaziale su cui indagare i meccanismi possibili.

Informazioni: Questo modulo è disponibile in seguito all' acquisto di una opportuna licenza, la versione "Standard" del prodotto NON contiene tale modulo. Per maggiori informazioni contattare il proprio distributore.

Librerie Materiali Questa funzionalità permette al progettista di importare nel progetto in uso materiali provenienti da librerie differenti(altre normative) o dalla libreria utente. Il programma 3Muri è dotato di 3 tipologie di librerie principali: · Libreria di progetto: Insieme di materiali contenuti all'interno del progetto, mostrati nella finestra materiale (solo questi materiali risultano disponibili per il progetto attivo). · Libreria da Normativa: Le proprietà dei materiali sono definiti secondo le indicazioni delle varie normative, esiste una libreria per ogni normativa. All'apertura di un nuovo lavoro viene caricato in libreria di progetto il contenuto della libreria corrispondente alla normativa selezionata. · Libreria Utente: di default è vuota e viene riempita dall'utente in base alle sue necessità. Se si utilizzano molto spesso le stesse tipologie murarie si può memorizzare il materiale nella libreria utente per richiamarlo in progetti successivi in base alle necessità.


NOVITA'

7

Nuovi parametri per il calcolo Pushover Introdotta la possibilitĂ di disegnare la curva di capacitĂ  in base alla media pesata degli spostamenti (pesata sulle masse).

Presentazione dei risultati migliorata Evidenziazione delle analisi piĂš gravose.

Presentazione di un maggior numero di parametri intermedi di calcolo.


8

NOVITA'

Piano ET - Engineering Tools ET è un modulo dedicato alle analisi complementari per il calcolo delle strutture in zona sismica. Si può accedere a tale modulo mediante l'apposito pulsante nell'ambiente struttura.

La finestra principale è suddivisa in tre colonne: la prima a sinistra riporta l'elenco dei moduli. La colonna centrale riporta le analisi svolte per ogni modulo. La colonna di destra riporta l'anteprima di ogni analisi, cioè i risultati dell'analisi.

Le diverse opzioni di Piano ET sono raggruppate in moduli. Ad oggi sono disponibili i moduli Azioni per il calcolo dei carichi e il modulo Verifiche CA per le verifiche di travi e pilastri in calcestruzzo armato. Dopo aver eseguito le diverse analisi è possibile ottenere le le stampe dei risultati attraverso il modulo Piano Report che inserisce i risultati direttamente nella relazione di calcolo generale.

Informazioni: Questo modulo è disponibile in seguito all' acquisto di una opportuna licenza, la versione "Standard" del prodotto NON contiene tale modulo. Per maggiori informazioni contattare il proprio distributore.


NOVITA'

4

9

Versione 4.0.311 Parametrizzazione Calcolo Statico Scegliendo dal menu impostazioni la voce "Parametri calcolo statico" si possono impostare le combinazioni dei carichi statici.

Tutti i fattori di combinazione sono impostabili parametricamente direttamente nella finestra corrispondente.

g G : Moltiplicatore dei carichi permanenti strutturali g G ,agg : Moltiplicatore dei carichi permanenti portati g Q : Moltiplicatore dei carichi accidentali da destinazione d'uso del locale g Q ,vento : Moltiplicatore dei carichi vento g Q ,neve : Moltiplicatore dei carichi neve Y 0 ,vento : Moltiplicatore dei carichi vento Con il termine "Carico dominante" si intendere il carico "Qk1 " come da indicazioni normative.


10

5

NOVITA'

Versione 4.0.3 Parametrizzazione delle Unità di Misura Permette di configura le unità (SI e/o anglosassoni) e i formati delle variabili usati in tutto il programma (numero di decimali usati per la visualizzazione o formato esponenziale ). Si possono usare impostazioni predefinite, o creare e salvare le proprie impostazioni personalizzate.

Esportazione Migliorata Un innovativo componente per la reportistica permette di esportare la relazione direttamente in formato RTF più facilmente editabile da un qualsiasi elaboratore di testi (Microsoft Word; OpenOffice ecc..). Le tabelle create con questo nuovo componente sono più facilmente editabili in quanto appaiono come se fossero create internamente all'elaboratore di testo.


NOVITA'

11

Analisi Statica I calcoli vengono ora eseguiti mediante il modello ad articolazioni come suggerito nelle norme vigenti. Stralcio Normativo

4.5.5 ANALISI STRUTTURALE …. Per il calcolo dei carichi trasmessi dai solai alle pareti e per la valutazione su queste ultime degli effetti delle azioni fuori dal piano, è consentito l’impiego di modelli semplificati, basati sullo schema dell’articolazione completa alle estremità degli elementi strutturali. ….

Nuovo Input a "distanza" per nodi e aperture L’inserimento di un nodo come di un'apertura può avvenire mediante l’inserimento della distanza del nodo/apertura dai nodi di estremo.

Per inserire un nodo di elemento a “distanza”, è necessario posizionare il mouse su una parete (facendola evidenziare in rosso) e decidere da quale nodo calcolare la distanza, posizionandosi più vicino al nodo in questione.


12

6

NOVITA'

Versione 4.0.2

Predimensionamento Travi in c.a. Una nuova procedura, permette al progettista di NON introdurre il quantitativo di armatura durante l'inserimento del modello per procedere al suo predimensionamento a modello terminato.

Aggiornamenti alla Circolare n. 617 del 2/2/2009 esplicativa del D.M. 14/1/2008 · Aggiornamenti della libreria dei materiali con riferimento alle tabelle Tabella C8A.2.1 e Tabella C8A.2.2 · Aggiornamenti delle procedure di calcolo in base a C7.8.1.5.4.

Parametri di Vulnerabilità E' stato aggiunto il parametro di calcolo della capacità di accelerazione e il corrispondente valore di a per lo stato limite di operatività (SLO).


NOVITA'

7

Versione 4.0.15 Definizione Passo Ultimo a richiesta utente In alcuni casi, l'utente ha la necessità di definire un valore dello spostamento limite differente da quello corrispondente al decadimento limite previsto dalla normativa. Per alcune normative (es. SIA) tale analisi è obbligatoria!!

13


14

8

NOVITA'

Versione 4.0.1 Muratura Armata ed FRP E' ora possibile eseguire calcoli di edifici con murature rinforzate mediante l'inserimento di FRP o l'impiego di Muratura Armata.

Editing di Mesh potenziato Le procedure di generazione automatica della mesh sono sufficentemente evolute da poter cogliere un buon 95% delle casistiche che nella pratica professionale un progettista può incontrare. Un nuovo ambiente di editing, permette di potenziare l'ambiente già presente in modo da poter cogliere a pieno le caratteristiche tipologiche più variegate.

Eurocodice 8 Oltre alle normative già presenti è stata introdotta anche il calcolo secondo quanto prescritto dall'Eurocodice 8 . Per accedere alla nuova normativa è sufficiente selezionarla tra quelle già presenti nella nuova finestra per l'impostazione dei parametri del modello. Con questo modulo, tutti i valori necessari al calcolo saranno modificabili in modo parametrico attraverso un'opportuna interfaccia.


NOVITA'

15

Informazioni: Questo modulo è disponibile in seguito all' acquisto di una opportuna licenza, la versione "Standard" del prodotto NON contiene tale modulo. Per maggiori informazioni contattare il proprio distributore.

Lingua Inglese E' ora disponibile 3Muri anche in lingua Inglese.

Informazioni: Questo modulo è disponibile in seguito all' acquisto di una opportuna licenza, la versione "Standard" del prodotto NON contiene tale modulo. Per maggiori informazioni contattare il proprio distributore.


16

9

NOVITA'

Versione 3.2.2 Sconnessioni Interne Le travi in c.a. ma in particolar modo le travi in acciaio e legno, nella realtĂ possono essere semplicemente appoggiate e non incastrate. Questa nuova funzionalitĂ  permette al progettista di definire, anche in campo non lineare, dei vincoli di semplice appoggio inserendo delle cerniere interne.


NOVITA'

10

17

Versione 3.2.0 Riportiamo qui nel seguito i principali aggiornamenti della versione del programma 3Muri.

Norme Tecniche per le Costruzioni - D.M. 14 gennaio 2008 La maschera "Parametri Modello", richiamabile dal menu Impostazioni, viene presentata all'inizio di un nuovo lavoro permettendo al progettista di scegliere la normativa da adottare.

Le nuove normative introducono la necessitĂ di individuare la forma degli spettri attraverso il reticolo di riferimento.


18

NOVITA'

Analisi Modale Selezionando il numero di forme modali fornisce il dettaglio in merito alle masse partecipanti ed alla deformata modale.


NOVITA'

11

19

Versione 3.1.0 Riportiamo qui nel seguito i principali aggiornamenti della versione del programma 3Muri.

Possibilità di eseguire le Verifiche Statiche Questo è un modulo che esegue le verifiche statiche secondo le vigenti normative. Presentiamo qui di seguito la lista delle verifiche: Controllo di snellezza :

h0 /t£20

Controllo di eccentricità dei carichi:

e 1/t £ 0.33 e 2/t £ 0.33

Verifica ai carichi verticali:

Nd £ F fd A

Le verifiche statiche vengono condotte mediante un ambiente al quale si accede con l’apposito pulsante.

A video compare la seguente schermata:

Ottimizzazione dell'ambiente di creazione della Relazione Contiene una impaginazione ed un aspetto grafico migliorato. Il programma crea automaticamente sia la relazione per le verifiche sismiche che per quelle statiche; è sufficiente selezionare la relazione che si desidera direttamente dal menu a tendina che viene presentato.


20

NOVITA'

Gestione Multilingua Possibilità di utilizzare il programma e di scrivere una relazione di calcolo in lingue differenti dall’ italiano.

La possibilità di gestire lingue differenti dall’italiano è un modulo separato del programma che viene attivato su richiesta di opportuna abilitazione.

Esportazione API++ Procedura che esporta un file contenente i carichi in fondazione. Tale file è realizzato in modo da essere utilizzato come input nel programma API++ per il calcolo della struttura di fondazione. [API++ è un prodotto realizzato e distribuito da Aztec Informatica; www.aztec.it].


NOVITA'

21

Aggiornamenti 3Muri  

Aggiornmenti del software 3Muri suddivisi per release

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you