Page 1

Gruppo Rieti II Marco Tempesta

Sulle orme di Francesco nella Valle Reatina

Gruppo Scout Rieti 2 "Marco Tempesta" SpiritualitĂ Vita all'aperto Pellegrinaggio Escursionismo


Gruppo Rieti II Marco Tempesta

Lo Scoutismo: un metodo educativo per tutte le età 

Coccinelle e Lupetti (9-11 anni)

Guide e Scouts (12-16 anni)

Scolte e Guide (17-21 anni)

Gli educatori: E poi … non si finisce mai di imparare !


Gruppo Rieti II Marco Tempesta

Esperienze del Gruppo scout nello studio ed attività sul territorio 

Le chiese rupestri

Le vie di accesso al Terminillo

I “percorsi” della Fede

Piccola route dei Castelli

Valli, valichi e cime

I Monti della Laga


Rifugio alla Madonnina del Monte Giano

Sulla Cresta al Terminillo

Greccio verso San Pastore

Monte Nuria in inverno da Colle Rinaldo

Gruppo Rieti II Marco Tempesta

Esempi ed esperienze


Gruppo Rieti II Marco Tempesta

Recenti attività in fraternità  

La GMG di Colonia Campo di distretto sulle alpi (da Lavaredo a San Candido)

I challange

La Caccia di Primavera


GMG a Colonia Marienfield

Alpi 2005 in Distretto

Challange:la sfida anche in acqua

La Caccia di Primavera ‘07

Gruppo Rieti II Marco Tempesta


Gruppo Rieti II Marco Tempesta

Il metodo Scolte - Rover 

L’autoeducazione come esperienza di ricerca

L’ambiente formativo: La strada

L’organizzazione del Fuoco-Clan

Le pattuglie

Il Campo Mobile – Le route


Gruppo Rieti II Marco Tempesta

Route 2003 

L’idea iniziale: Vivere con San Francesco la Valle Santa

Le pattuglie alla ricerca dei percorsi

Luoghi di spiritualità vissuta e vivente

I nostri strumenti: il carnet

Il Racconto (tre giorni e due notti intense)

I pernotti (Greccio e Poggio Bustone)


Gruppo Rieti II Marco Tempesta

Scoperta del Cammino di Francesco 

Il percorso tracciato: le nostre curiosità

Tratto Fonte Colombo-Greccio

Tratto Greccio-Poggio Bustone

Le difficoltà incontrate


Gruppo Rieti II Marco Tempesta

La nuova Esperienza nel 2005 

Da Greccio a Rieti

La ricerca del percorso tracciato

Le difficoltà: troppo asfalto

Trovare i percorsi e segali nei punti critici (Attraversamento Contigliano) I punti di forza: i tratti nel bosco San Pastore – L’arrivo a Sant’Elia


Gruppo Rieti II Marco Tempesta

Osservazioni 

Problematiche generali Presupposto: il tracciato non ricalca un’analisi storica dei percorsi di San Francesco e/o dei frati minori che popolarono la Valle Santa e seguirono San Francesco in epoca coeva ….. Eliminare e/o ridurre nell’ottica di un percorso destinato al pellegrinaggio e/o all’escursionismo (anche non religioso) i tratti su asfalto e/o su tracciati poco significativi

Sulla Carta: Scala inadeguata e non standard (25 o 50)

Grafica non escursionistica (stradale)

Descrizione dei sentieri (percorsi): manca altimetria complessiva

Profilo escursionistico

Non sono indicati punti di acqua, di ristoro, di accoglienza

Profilo pellegrinaggio

Non sono indicati Monasteri, Edicole Sacre, Cappelline


Gruppo Rieti II Marco Tempesta

La zona dell’attraversamento (riva di Montisola)


Gruppo Rieti II Marco Tempesta

Proposte ď Ź

ď Ź

Attrezzare (o semplicemente indicare) i sentieri con aree di sosta anche per pernottamento in tenda Elevare la quota di percorrenza su alcune aree (anche quale tracciato alternativo escursionistico). Esempio Poggio Bustone - Cantalice


Gruppo Rieti II Marco Tempesta

Proposte 

Indicare i percorsi alternativi significativi

Natura (la riserva)

Escursioni (collegamento al Terminillo)

Pareti attrezzate (Capulaterra)

Spiritualità (Fede e Luoghi- Cappellina di Greccio) Qualificare tali luoghi


Gruppo Rieti II Marco Tempesta

Sulla Carta e Indicazioni 

 

Utilizzare una base aggiornata (o integrarla con i luoghi e punti più significativi: es. Il Centro di accoglienza della riserva non è indicato) Utilizzare una scala standard Inserire i principali riferimenti e punti (acqua, edicole sacre, …) Abbinarla ad un volume illustrativo


Gruppo Rieti II Marco Tempesta

Il carnet di marcia 

Un vademecum tascabile

Sussidi per la preghiera

Letture di contesto

Cenni storici sulla vita di Francesco

Le “misure” del cammino

Pagine bianche....


Gruppo Rieti II Marco Tempesta

Un vademecum tascabile Sintetico, “essenziale”, per una facile consultazione da tenere accanto alla carta escursionistica. Una cosa semplice... Possibilità di scaricarlo dalla rete impaginarselo e rilegarlo da sé piuttosto che richiederlo già preparato; in formato A6; con una copertina resistente; ...sono le più belle


Gruppo Rieti II Marco Tempesta

Sussidi per la preghiera Per fornire un'ancora durante la navigazione interiore, le preghiere più importanti in italiano ed in latino, Pater noster, qui es in cælis: sanctificétur nomen tuum: Panem nostrum cotidiánum da nobis hódie, et dimítte nobis débita nostra, advéniat regnum tuum: sicut et nos dimíttimus debitóribus nostris. fiat volúntas tua, Et ne nos indúcas in tentatiónem. sicut in cælo, et in terra. Sed líbera nos a malo. Amen.

i canti, di marcia e francescani


Gruppo Rieti II Marco Tempesta

Letture di contesto Che leghino i luoghi al Santo d'Assisi, quattro santuari agli estremi di una croce, di un tau, incentrata su Rieti, ed in ogni luogo delle peculiarità: Il “Sacro Speco” dell'indulgenza a Poggio Bustone

La vetta del Lacerone di Greccio

La “celluzza” di meditazione della Foresta

Il “Sacro Speco” della Regola di Fonte Colombo


Gruppo Rieti II Marco Tempesta

Cenni storici sulla vita di Francesco Tempi, luoghi, cammino di conversione... Il niente che diventa IL TUTTO Particolare rilevanza agli aneddoti di vita del Santo legati al cammino

Nel medioevo, compiere un viaggio per spostarsi, la necessitĂ di camminare per muoversi. Spostarsi a piedi oggi per un vivere viaggio, rimpadronendosi di un tempo scandito dalla natura e misurato “a passiâ€?!


Gruppo Rieti II Marco Tempesta

Le “misureâ€? del cammino Distanze, dislivelli, percorso rettificato, profilo altimetrico. Si forniscono dei numeri che permettano di pianificare la propria marcia e calibrarla in base alle proprie possibilitĂ . Si forniscono dei tracciati predefiniti ma anche gli strumenti necessari per riportare il proprio percorso: Il percorso rettificato Il profilo altimetrico.


Gruppo Rieti II Marco Tempesta

Pagine bianche.... Il pellegrino protagonista della propria esperienza di cammino. Ciò che più caratterizza un carnet di marcia è la possibilità di riportarvi sopra le traccie dell'esperienza mentre le si sta vivendo.

Sono molti diffusi i Blog... Il pellegrino di ritorno potrebbe voler condividere ciò che ha vissuto, per consigliare, confrontarsi riconoscersi.

Sulle orme di Francesco nella Valle Santa  

Presentazione sulla situazione del Cammino di San Francesco e sulle idee per migliorarlo

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you