Page 188

PLAYWORLD

Flood.

Flood Bullfrog (UK) Electronic Arts (USA) Amiga, Atari ST, PC (CGAlEGAI VGA)

«Sono molto contento di conoscervi. Mi chiamo Ouiffy e sono un animaletto simulato e anfibio assolutamente felice di interagire con voi. Però vorrei pregarvi di osservare alcune piccole e non difficili cautele nell'utilizzarmi via software: cercate di non farmi annegare e di evitare che mi accadano altre disgrazie. Vedrete che in questo modo potremo trascorrere ore ed ore di sano divertimento elettronico insieme e che an:he la vostra coscienza interattiva sarà più pulita. Infatti non è una bella cosa fare sempre del male alle creature simulate. D'accordo, sono anch'io certo che siete in buona fede e che ignorate di farle soffi re. Però posso assicurarvi che anche i personaggi interattivi piangono e che ci sono ospedali e cimiteri 188

che accolgono le vite intermedie ferite o distrutte di noi poveri e gommosi caratteri di pixel. Ma questa è assolutamente un'altra storia e io voglio raccontarvi la mia. Sono nato nel 1990 dal mouse della Bullfrog inglese. Ouei simpatici ragazzi avevano appena finito di scherzare con Dio per via della loro simulazione software che si chiamava Popolous e subito avevano già voglia di manipolare qualcosa di nuovo. Pare che pensando a tutti quei vecchi videogame degli anni Ottanta pieni di caverne e di poveri animali e uomini braccati e in fuga, gli sia venuta l'idea di inventare una serie di personaggi per fargli abitare una frastagliata spelonca. Solo che tutti questi animalini ce l'hanno un po' con me e al povero Ouiffy, cioè io, hanno lasciato il compito più faticoso: mi tocca attraversare decine di livelli di caverne, raccogliere oggetti a destra e sinistra e intanto fronteggiare l'allagamento delle caverne stesse. Perché qualche screanzato, e io credo che siano stati gli stessi ragazzi della Bullfrog perché a me non la fanno, ha aperto i rubinetti. E quel disgraziato di Ouiffy deve fare una fatica boia per

raccattare barattolini di Coca e altre mercanzie di nessuna utilità che oltretutto non so neppure dove metterle e inoltre ho provato ad aprirne una e non c'è niente dentro. Insomma non vorrei dare l'impressione di una bestiola interattiva del genere lamentoso, ma mi piacerebbe davvero che ci fosse comprensione per una povera talpetta anfibia finché volete, quelli della Bullfrog infatti insistono sul fatto che mi hanno agevolato creandomi capace di andare sott'acqua e dandomi la possibilità di scegliere il livello d'ingresso nella caverna, una povera talpa costretta a questo assurdo compito di chiudere i rubinetti. Ma io dico, perché avete voluto aprirli? È facile così: si aprono incautamente dei rubinetti, magari per fare il bagno ad uno stupido bambino che tutto il giorno si rotola nel fango con la scusa di giocare e non si tiene conto che questi rubinetti possono benissimo essere collegati con il videogame che lo stesso stupidissimo bambino ha lasciato acceso sul computer della sua cameretta. E voi direte: «Su Ouiffy, cosa vuoi che siano quindici litri d'acqua di una vasca da bagno?», già quindi-

ci litri non saranno nulla per voi, ma provate a pensare quanta acqua sia sufficiente per allagare le mie caverne di pixel. Insomma adesso non posso più stare qui con voi a parlare perché devo tornare al lavoro. Solo vi prego e anche tu Carlà che scrivi quella rubrica PlayWorld molto letta dai personaggi dei videogame che oltretutto mi pregano di porgerti i loro saluti, datemi una mano a chiudere i rubinetti e anche a nome di tutti gli altri videogame: state sempre attenti quando fate qualcosa nella vita reale: perché poi tocca a noi poveri personaggi interattivi pagarne le tristi conseguenze. Per esempio mi ricordo quella volta che fui chiamato in soccorso dal gruppo del personaggio di Manic f\Ainer e allora io ... ». E a questo punto, e credo siate assolutamente d'accordo con me, ho tolto l'audio della caverna dove Ouiffy stava parlando. La bestiola anfibia ha un po' di tendenza a divagare e ciò è grave per un personaggio interattivo che invece dovrebbe sempre essere dedito al suo compito. E adesso che non può parlare più, finalmente Ouiffy andrà a chiudere i rubinetti.

MCmicrocomputer

n. 99 - settembre 1990

099 MCmicrocomputer  

Settembre 1990

099 MCmicrocomputer  

Settembre 1990

Advertisement