Page 121

tutti i segreti di questo programma. Ne riparliamo. Da una nuovissima software house che si chiama Cale games e che potrebbe essere la nuova casa di Mark Cale, già autore di International Karate e famoso game designer della Andromeda, è annunciato Formula One manager, un simulatore che ci mette al posto di un team manager di formula uno. Il software si presenta bellissimo dal punto di vista estetico e terribilmente realistico in quanto a simulazione. Molto di più in questo momento non sono in grado di dire: guardatevi intanto le imma~ini e cercate di avere pazIenza. Annuncio volante anche per i due nuovi prodotti della Psygnosis, una casa di Liverpool di cui ho grandissima stima. La Psygnosis pubblica Barbarian, un bellissimo fantasy che minaccia di segnare un nuovo capitolo del dungeon and dragon elettronico, e Terrorpods, un videogame curatissimo ambientato in una base da qualche parte nello spazio, pieno di radar e di segnalatori di pericolo. In entrambi i casi si tratta di materiale che' sarà presentato al pubblico il prossimo 28 aprile (io scrivo queste note il IO aprile) e in questi giorni ho ricevuto da Liverpool alcune immagini MCmicrocomputer

del gioco e niente altro. Naturalmente questi due nuovi titoli della Psygnosis sono disponibili sia in versione Amiga che Atari STo

Atari ST Anche per Atari ST sono arrivati sul mio tavolo di lavoro un bel po' di scatole di software, a volte bellissime (parlo delle scatole). Due

software house francesi sono le responsabili dei primi prodotti di cui vi parlo: la Ere Automatique, e la Pyramide, tutte e due distribuite dalla Lago (te!. 031 : 300174). La Ere Automatique è autrice di Maeadam Bumper, un tlipper che era già uscito in versione CM e che ora, visto il grosso successo delle nuove macchine Atari in Francia, saggia il mercato in confezione molto più lussuosa adeguata alla possibilità grafica dell' Atari ST. Macadam Bumper è un pinball con due serie di pulsanti e un bel po' di target e bumper vari; risultato finale: forse il 'miglior pinball elettronico mai uscito sul mercato del software, anche se siamo ancora in spasmodica attesa del Pinball Construetion Set dell'Electronic Arts che dagli screen che si sono visti in giro dovrebbe battere tutti i record. Si chiama Wanderer il videogame spaziale e vettoriale della Pyramide. Ven-

duto in una confezione con gli occhialini per esaltare la tridimensionalità (due paia in ogni scatola) è una specie di Star Wars delle arcade, anche se è un pochi no deludente. Alla lunga gli occhi si sforzano parecchio e poi non è facilissimo abituarsi alla prospettiva particolare che il videogame imposta. Parlando di belle confezioni e di scatole piene di gadget non si può tacere della software house che per prima ha inventato questo modo di vendere i programmi: la Infocom. Nata ormai otto anni fa per l'iniziativa di alcuni ingegneri elettronici in tutt'altre faccende affaccendati, già dalle prime produzioni, la leggendaria trilogia di Zork, s'impose subito all'attenzione generale per il suo inedito modo di usare il computer: avventure text only, ma con un grandissimo vocabolario e una enorme possibilità d'interazione. Il successo è immediato

Formula One. Il Gran Premio del Brasile. A destra. il via,

La premiazione.

n. 63 - maggio 1987

Carrivo.

121

063 MCmicrocomputer  

Maggio 1987

063 MCmicrocomputer  

Maggio 1987

Advertisement