Page 1


Resistenza Underwater Una mostra di Melanja Palitta e Adolfo Maciocco al Museo Archeologico di Olbia I l pr i mot ent a t i v odi uni r eduer i c er c hea r t i s t i c hemol t odi v er s ec hes i s onoi nc ont r a t eperunpr oget t oc omune s ul l as os t eni bi l i t àa mbi ent a l ea t t r a v er s ol ar ea l i z z a z i onedi WHATI F . Unbr ev efil ma da l t opot enz i a l eev oc a t i v o, c hees pl or aa l t er na t i v epos s i bi l i pera r gi na r ei l pr obl emadei r i fiut i i n s pi a ggi aenel ma r e. WHATI F , r ea l i z z a t odaMel a nj aeAdol f o,v er r àpr es ent a t oi na nt epr i mamer c ol edì 20F ebbr a i oa l l e17er i ma r r ài n l oops uunos c her mopert ut t al adur a t adel l amos t r a . Ol t r eWHATI F , l amos t r ar a c c ogl i ei v i deo, l ef ot oedi pi nt i di Mel a nj aPa l i t t ada l s uopr oget t o“ Res i s t enz a ”euna r a c c ol t adi f ot odadi v er s i pr oget t i a r t i s t i c i i na c quadi . Adol f oMa c i oc c o, ac ur adi S a br i naL aL eggi a


Melanja Palitta

Comea r t i s t av i s i v o, s onoa 2a s c i na t ada l pr oc e s s oc hec i s pi ngeapr e nde r edec i s i oni eda i f a t t or i oppos t i c hel o model l a no.

Cr edoc hec i a s c unadel l enos t r ea z i oni s i ai l r i s ul t a t odi unpr oc es s odua l i s t i c o, i nc ui l ' egoel ' a mor e, l ar a gi onee l ' i s t i nt o, ha nnobi s ognodi a ppa r t ener eepr os per a r eperl ' i ndi v i dua l i t Ă , a nc hes es pes s os i t r ov a noi nt ens i one pe r ma nent e.

At t r a v er s oi mma gi ni ev i deo" Res i s t enz a "e' i l r i s ul t a t odi unar i c er c aper s ona l es ul l ec a pa c i t Ă ' r el a z i ona l i e c omuni c a t i v e, edi c omel ar es i s t enz ada t ada l l enos t r epa ur ei n5uenz a , i mpedi s c eec onf ondeques t opr oc es s o


RESISTENZA By Melanja Palitta Forza del resistere, saldezza, fermezza, persistenza, sforzo contrario all’azione esteriore. Questa mostra è comunicazione visiva di come l’Uomo abbia difficoltà e resistenza a comunicare sè stesso, la propria realtà, la propria verità, l’essenza di chi è, l’accettazione di se e degli altri, ma anche l’accettazione del rifiuto degli altri. I mezzi utilizzati per l’espressione artistica sono i video “ composti”, danzati, e recitati da Melanja Palitta, come pure le sue le incisive immagini fotografiche che ci fanno entrare dalla porta principale nelle parti più recondite di noi stessi, mostrandoci quale sia la reale forza che ognuno di noi possiede, partendo dalla nostra Individualità fino ad arrivare alla Collettività. Siamo una forza se siamo una Collettività anche nella Diversità, sia questa di genere o di razza e cultura, perché condividiamo tutti il Dono della Vita. Durante questo Viaggio dal Singolo al Collettivo, effettuiamo partenze e fermate, senza necessariamente avere chiara la meta del Viaggio. Ma poi si arriva comunque.


DNA Durante questo Viaggio mettiamo in campo resistenze, combattiamo nemici dentro e fuori di noi senza conoscerci e senza conoscerli. Utilizziamo memorie sconosciute di esperienze ereditate dai nostri avi, mediante il DNA. Un bagaglio di memorie, di problemi irrisolti, drammi vissuti trasmessi di generazione in generazione senza esserne nemmeno consapevoli e proiettandoli inconsciamente nella nostra vita odierna.

film


Quindi, alla fine della storia oppure dall’inizio del viaggio verso il Collettivo, c hi è il nostro nemico? Quello fuori o quello dentro di noi? Proviene dall’intelligenza logica e produttiva che il quotidiano ci richiede impietosamente o dall’intelligenza emotiva che così poco conosciamo?

film


L’essere umano da solo non esiste, ovvero tende per natura ad aggregarsi con altri individui e a costituirsi in società’. In gruppo abbiamo maggiori possibilità’ di sopravvivere, l’esclusione del gruppo mette a rischio la nostra sopravvivenza. Siamo il risultato di come gli altri ci hanno creato. Abbiamo bisogno di appartenere. l’idea di essere giudicati ed esclusi dal gruppo ci terrorizza perché mette a rischio la nostra sopravvivenza. Questa paura ci porta ad indossare maschere, a non essere onesti con noi stessi e con gli altri, il risultato di tutto questo provoca l’Incapacità’ di connetterci e comprenderci con gli altri. Nelle relazioni di coppia ma anche lavorative, familiari e di amicizia. Cambiare questi meccanismi radicati e acquisiti nel tempo implica grande coraggio ed energia. Resistiamo al cambiamento Rifiutiamo la novità’


-

EMPATIA – Riesco a osservare la situazione dal tuo punto di vista? PAURA - Perché cambiare? PROCASTINARE - meglio aspettare GIUDIZIO Chissà se è la scelta giusta EDUCAZIONE Chi lascia la strada vecchia per quella nuova sa quel che lascia e non quel che trova.


La comunicazione implica una connessione e apertura del cuore.

Manteniamo uno status quo, attiviamo dinamiche malsane.


Siamo stati educati a compiacere, a non essere amati per quello che siamo ma per quello che facciamo… perché “siamo bravi”, “siamo buoni”, siamo tante altre cose… la famiglia, la società, la scuola ci hanno messo addosso una specie di imprinting, cioè una serie di schemi a cui ci siamo adeguati e che ci hanno condizionato a indossare determinate maschere.


Insomma, per essere all’altezza dei loro sogni, ci tocca fingere, indossare una maschera. Portare una maschera significa nascondere qualcosa e, in un certo senso, lo si fa comunque per proteggersi in quanto ci si sente vulnerabili.


La voglia di buttare fuori quello che sta dentro di noi, di mandare via, di tagliare, di chiudere. Voglia di vomitare, gli strati di situazioni che non sappiamo gestire e che ci fanno stare male, dovute alla resistenza alla trasformazione. La paura del giudizio ci fa trattenere, fino a quando un giorno non riusciamo a farlo.


Adolfo Maciocco

L ’ Under wa t erF i neAr tèuna s pet t of onda ment a l edel l ami aev ol uz i onef ot ogr a fic a , c oni mi gl i or i r i s ul t a t i ot t enut i ut i l i z z a ndomodel l i pr ov eni ent i da l mondodel ba l l et t oc l a s s i c o, del l ’ a pneaedel l oy oga . L ’ us odel l epos edi da nz ai nc ont e s t i s uba c quei mi c ons ent edi s uper a r el eba r r i er efis i c hedel l ’ a mbi ent eedei model l i , edi r a c c ont a r es t or i eoni r i c he, es pl or a ndol apr of ondi t àdei mov i ment i edel l ac ompos i z i one del l ’ i mma gi ne . I nques t amos t r aunas el ez i oneac ur adi S a br i naL aL eggi adi di v er s i pr oget t i r ea l i z z a t i daAdol f ot r al aS a r degna , i l Ma rRos s oegi z i a noel aT a i l a ndi a .


Unde r wa t e rF i nea r t

I duedi v er s i t a k ediAnt hi a swa s hi ngma c hi ne( pa gi nes eguent i )s onot r al emi epr i mes per i ment a z i oni di a s t r a t t onel l af ot ogr a fias uba c queac l a s s i c a . I s ogget t i r a ppr es ent a t i s onogl i Ant hi ast aeni at us , dei pi c c ol i pes c i onni pr e s ent i nel l aba r r i er ac or a l l i nadel Ma rRos s o. I l v or t i c ei nmov i ment oèot t enut or uot a ndol af ot oc a mer aa l moment odel l os c a t t oc ont empodi pos al ungo.


Ant hi a swa s hi ngma c hi ne-t a k e1 150x 100c m


Ant hi a swa s hi ngma c hi ne-t a k e2 150x 100c m


Pool sessions Pool s es s i ons ,unodei mi ei pr i mi e s per i ment i f ot ogr a fic i s uba c quei i npi s c i na ; L oc a t i ones eti dea l epert r a s por t a r ei pr ot a goni s t i da l l as uper fic i e, s ot t ' a c qua ,i na s s enz adi gr a v i t Ă Hout i l i z z a t oa nc heunos f ondone r operc opr i r ei l f ondodel l api s c i naperi s ol a r ec ompl et a ment ei l s ogget t o f ot ogr a f a t oda l l os f ondoegi oc a r ec onl al uc eei r i 5es s i .

I l r i s ul t a t os onodel l ei mma gi ni t a l ment es ur r ea l i , c hepos s onoqua s i es s er ec onf us ec onma ni pol a z i oni di gi t a l i .


F ea roft heJ el l y sT a k e145x 30c m F ea roft heJ el l y s T a k e260x 40c m


T hebl uesma n45x 30c m

Vi ol etF l a mi ngo 45x 30c m


Trash the Dress Unpr oget t or ea l i z z a t oi nT a i l a ndi a , i l pr i mor ea l i z z a t oi nma r ec onmodel l i c hev engonoda l mondodel l ’ a pnea . Unas qua dr adi 17per s one, t r amodel l i , s a f et ydi v er sel ogi s t i c ai ns uper fic i e. L ec ondi z i oni met eoma r i ne, l av i s i bi l i t ài na c qua, l as i nc r oni z z a z i oneel ages t i onedei model l i c henuot a noi n pr of ondi t àc onv es t i t i c hepot r ebber oi nc a s t r a r s i s ui c or a l l i ,ha nnof a t t odi ques t os hoot i ngs uba c queo, s i c ur a ment ei l pi ùc ompl es s oc hea bbi ama i r ea l i z z a t o.


T hemer ma i d150x 100


T hebr i deont her eef 90x 60c m


Underwater Trash the dress 60x40 cm


Ri s i ngt owa r dst hel i ght45x 30c m

Ont hewa yt ot hes ur f a c e45x 30c m


L i qui dDr ea ms

L i qui dDr e a msuns ognoa c qua t i c or ea l i z z a t onel l ea c quedi T a v ol a r ac oni l c a mpi onemondi a l edi a pneaDa v i de Ca r r er ael aba l l er i nac l a s s i c aDi l et t aAnt ol i ni .

Unar i c er c aper s ona l es ul mov i ment oel ada nz ai nunmondos ot t oma r i noa l c ont r a r i o, dov el as uper fic i edel ma r e di v ent apa l c os c eni c operunama gi as enz agr a v i t Ă .


I a mt heoc ea n90x 60c m


Re union 90x60 cm


I a m her ef ory ou75x 50c m

Da nc i ngonMa r s75x 50c m


Medi t a t i on75x 50c m


T r a v el i ngt r oughl i ght75x 50c m


Profile for Adolfo Maciocco

Catalogo Resistenza Underwater  

New
Advertisement