Page 25

giovani, avanti tutta

25

Solidarietà, esercizio quotidiano Nella società odierna è sempre più impellente la necessità di stimolare le nuove generazioni alla donazione e al volontariato. L’impresa è ardua?

L

a cura del Coordinamento Nazionale dei Giovani di ADMO

a maggior parte dei giovani di oggi sembra non avere interesse a prendere impegni o fare fatica per donare parte di sé agli altri. Ma forse, più semplicemente, non è informata su come farlo sia davvero semplice ed estremamente appagante, nella consapevolezza di aver donato di nuovo il sorriso a persone - tante volte giovani o bambini - a cui è negata la possibilità di fare anche le cose generalmente considerate di routine o naturali. Come fare una passeggiata o andare al cinema, per esempio. Per questo noi del Coordinamento Nazionale dei Giovani di ADMO siamo nati: per diffondere il messaggio della donazione al target studentesco, universitario e, in genere, giovane, utilizzando strumenti moderni che possano essere di stimolo per coloro che, fino ad ora, non sono stati in grado di apprezzare la bellezza della donazione. Come ci muoviamo? Intanto, stiamo elaborando strategie che ottimizzino strumenti di grande visibilità come la musica, lo spettacolo, lo sport, l’informatica e i mass media più in generale. Ma trovare proposte originali è difficile e dispendioso: il modo migliore per stimolare i giovani, infatti, è lavorare su settori da loro considerati importanti o di rilievo, sui quali si affacciano quotidianamente, in modo tale da garantire una diffusione costante e mirata. Per raggiungere questo obiettivo sono necessarie molte menti unite, però: più sono i giovani che

si scambiano idee tra loro, infatti, maggiore è la probabilità che l’idea più apprezzata in questo piccolo gruppo sia anche quella vincente. Insomma, la stimolazione dei giovani passa attraverso i giovani stessi! È un circolo vizioso: a un alto numero di ragazzi che si confrontano, corrisponde un’altrettanto alta probabilità di riuscita. E se migliore è il risultato, maggiore è il numero di giovani che s’iscrivono e partecipano all’elaborazione di nuove idee. Alla domanda di quale sia l’iter migliore per stimolare i giovani, quindi, noi oggi rispondiamo senza dubbio responsabilizzarli, dare loro la possibilità di esprimerAlla ricerca di giovani si e confrontarsi con altri loro coetanei, mettendoli a disposizione che abbiano voglia dell’intera Federazione all’interno di mettersi in gioco: di un progetto più grande, che possa raccogliere, gestire e coorquesto l’obiettivo di ADMO dinare le idee di ognuno di loro per farne la forza di ADMO! Giovani, quindi, al servizio delle persone più deboli, per creare una generazione con sani principi, e la voglia di mettersi in gioco, lavorare e spendere il proprio tempo senza avere fini, interessi o, meglio, tornaconti personali, in modo da garantire una diffusione migliore del nostro messaggio ed una stimolazione sempre più mirata come vuole lo spirito che ogni giorno spinge verso nuove idee il Coordinamento dei Giovani di ADMO.

Admo Notizie nr. 30  

Admo Notizie 30

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you