Issuu on Google+

CASTELNUOVO BERARDENGA � �� �� ��� �� �� �� �� ��� ��

COMUNE DI CASTELNUOVO BERARDENGA SIENA

� PROVINCIA DI SIENA

con il contributo di

������������������������������

���������������������������������������

IL CINEMA DEI FRATELLI TAVIANI

VILLA CIGHI SARACINI 15-23 LUGLIO 2006

cine_brochure_cover.indd 1

Il cinema dei 20-06-2006 14:20:45


CASTELNUOVO BERARDENGA � �� �� ��� �� �� �� �� ��� ��

COMUNE DI CASTELNUOVO BERARDENGA SIENA

� PROVINCIA DI SIENA

con il contributo di

������������������������������

���������������������������������������

IL CINEMA DEI FRATELLI TAVIANI

VILLA CIGHI SARACINI 15-23 LUGLIO 2006

cine_brochure_cover.indd 1

Il cinema dei 20-06-2006 14:20:45


1

fratelli Taviani cine_brochure.indd 1

20-06-2006 14:19:21


Programma

2

SABATO 15 LUGLIO Ore 18,00 Presentazione della rassegna. Saluti ed interventi:Sindaco e Assessore alla Cultura - Rappresentanti di Regione e Provincia - Presidente Centro Cinema fratelli Taviani- Presidente di AGER 3, agenzia di produzione dei Taviani Ore 19,00 Inaugurazione della mostra “L’odore del cinema. Il paesaggio toscano nel cinema dei fratelli Taviani” Ore 19,30 Intermezzo con il ....classico Ore 21,45 Proiezione del film “Padre padrone” DOMENICA 16 LUGLIO Ore 18,00 Presentazione del libro “Umberto Montiroli, un fotografo con i Taviani”. Andrea Mancini intervista il fotografo di scena dei fratelli Taviani Ore 19,30 Intermezzo con il ....classico Ore 21,45 Proiezione del film “Allonsanfan” LUNEDI’ 17 LUGLIO Ore 21,45 Proiezione del film “Good morning Babilonia” MARTEDI’ 18 LUGLIO Ore 21,45 Proiezione del film “Il sole anche di notte” MERCOLEDI’ 19 LUGLIO Ore 21,00 Protagonisti del cinema dei Fratelli Taviani: incontro-intervista con Giuseppe Cederna Ore 22,00 Proiezione del film “Tu ridi”

cine_brochure.indd 2

20-06-2006 14:19:21


3

PROIEZIONI SU GRANDE SCHERMO \ INGRESSO LIBERO

GIOVEDI’ 20 LUGLIO Ore 18,00 La sezione cinema al Museo del Paesaggio Conversazione con i professori Bruno Vecchio, Cristina Capineri e Renzo Guardenti Ore 19,30 Intermezzo con il ....classico Ore 21,00 Incontro-intervista con Galatea Ranzi Ore 22,00 Proiezione del film “Fiorile” VENERDI’ 21 LUGLIO Ore 18,00 Presentazione del libro di Franco Vigni “Come onde del mare: Siena e la sua terra nello specchio del cinema”. Partecipano l’autore, l’Assessore alla cultura della Provincia Silvana Biasutti, Aldo Ferrucci (Aska Edizioni) e Roberto Barzanti Ore 19,30 Intermezzo con il ....classico Ore 21,45 Proiezione del film “Il Prato” SABATO 22 LUGLIO Ore 18,00 Protagonisti del cinema dei Fratelli Taviani: incontro-intervista con Claudio Bigagli e Massimo Bonetti Ore 19,30 Intermezzo con il ....classico Ore 21,45 Proiezione del film “Kaos” DOMENICA 23 LUGLIO Ore 18,00 Incontro - intervista con Paolo e Vittorio Taviani Ore 19,30 Intermezzo con il ....classico Ore 21,45 Proiezione del film “La Notte di San Lorenzo”

cine_brochure.indd 3

20-06-2006 14:19:21


La Toscana dei Taviani

4

“ Paolo e Vittorio Taviani hanno detto molte volte che la Toscana, seppure in misura diversa, è sempre presente nei loro film, anche quando sono ambientati in Sicilia, o in Sardegna, addirittura fuori d’Italia. Qualche volta solo idealmente, nelle tracce dei valori che essa rappresenta –la concretezza del lavoro contadino o artigiano, il rapporto sanguigno con la terra- altre volte in modo più diretto, attraverso luoghi che sono dislocati in altri contesti....... Ma certo più significative sono, per un discorso su ciò che la Toscana rappresenta per i due autori, le immagini dei film nei quali essa si offre non soltanto come uno sfondo, ma come un vero e proprio “paesaggio”, quello naturale e quello costruito dall’uomo, che ci parla delle sue genti, della cultura e della storia che hanno prodotto e vissuto, delle favole e delle leggende in cui hanno creduto e credono, delle immagini che le rappresentano. La Toscana è la luce, si dice all’inizio di Fiorile, ed è proprio in questo modo che la sua presenza nel cinema dei Taviani può essere in primo luogo pensata: come un chiarore che fa emergere le immagini dei campi, delle colline, delle città, dei volti e dei gesti degli uomini, quando li si ricordano da lontano, o quando li si ritrovano quando si torna da un viaggio. Memoria e riscoperta sono dunque le percezioni che improntano di sé tutte le immagini della Toscana presenti in questi film e che ne spiegano i momenti di sospensione poetica, lirica, nei quali lo sguardo degli artisti ferma e contempla un prato, il profilo di un colle o di una città che si intravedono da lontano, un contadino curvo, con le mani immerse nella sua terra...” (Lorenzo Cuccu)

cine_brochure.indd 4

20-06-2006 14:19:22


5

cine_brochure.indd 5

20-06-2006 14:19:24


L’odore del cinema.

Mostra

6

Il Paesaggio toscano nel cinema dei fratelli Taviani Auditorium Villa Chigi Saracini. 15 – 23 luglio 2006

Orario di apertura: 17.00-23,00 (lunedì e martedì 20,30-23,00)

Un percorso fotografico attraverso alcuni degli indimenticabili film dei Fratelli Taviani (da Padre Padrone a Il Prato, da Il sole anche di notte a Fiorile, da La Notte di San Lorenzo a Le affinità elettive). Molte immagini di scena, con un ampia sezione dedicata agli attori francesi (Isabelle Huppert, Jean Hughes Anglade, Marie Gillain, Letitia Casta) realizzate soprattutto da Umberto Montiroli, l’amico silenzioso e fedele che ha accompagnato i Taviani dal 1977. Attraverso la loro lunga e straordinaria filmografia, i fratelli Taviani hanno raccontato e rappresentato l’Italia a tutto il mondo. Il

cine_brochure.indd 6

loro lavoro è stato caratterizzato, tra l’altro, da una particolare attenzione al paesaggio, attraverso un’attenta scelta delle locations, e soprattutto all’immagine che scaturisce dalla riprese e dal montaggio cinematografico. Su questo tema, il Centro Paolo e Vittorio Taviani ha realizzato una mostra fotografica, curata dal professor Lorenzo Cuccu dell’Università di Pisa. Grazie all’intervento di Fondazione Aida e Titivillus Mostre Editoria, la mostra si è arricchita ed è stata ripensata la sua impostazione, con un adeguamento del materiale esposto.

20-06-2006 14:19:24


7

cine_brochure.indd 7

20-06-2006 14:19:25


8

cine_brochure.indd 8

20-06-2006 14:19:25


9

Libri

Umberto Montiroli Un fotografo con i Taviani

“ Noi abbiamo un amico segreto sul set, un amico che sta nell’ombra, ma sappiamo che i suoi occhi sono puntati sulla scena che stiamo dirigendo: è lui che deve coglierne in sintesi il senso. Questo collaboratore silenzioso e nascosto negli angoli è il fotografo di scena. Quando non ha la possibilità, per vari motivi tecnici, di scattare durante le riprese deve ricostruire la scena. Occorre energia e creatività, anche perché deve imporsi alla troupe, agli attori e soprattutto alla produzione che

cine_brochure.indd 9

spesso è costretta a vedere il cinema come una corsa contro il tempo. Il suo lavoro è prima di tutto documentazione, è anche un racconto “a fumetti”, alcune volte è una reinventazione luministica di un volto, di un oggetto. La nostra gratitudine per questo collaboratore si rinnova quando nelle pubblicazioni sul nostro cinema la forza delle immagini da lui scattate riesce a restituire anche sulla pagina il senso della nostra ricerca.“ (Paolo e Vittorio Taviani)

20-06-2006 14:19:27


Come Onde del mare

Libri 10

Siena e la sua terra nello specchio del cinema di Franco Vigni

” Sono i motivi che solcano e definiscono la poetica dei fratelli Taviani, veri e propri cantori di una terra – la Toscana – dalla quale scaturisce il loro linguaggio artistico e di cui essi sono riusciti a esprimere, nelle loro opere, la sua realtà e la sua poesia, i suoi sogni e il suo incanto, le sue contraddizioni e la sua ambiguità, il suo presente e il suo passato. Tassello tra i più rappresentativi ed emblematici del prezioso e ampio mosaico che i due cineasti di San Miniato hanno dedicato alla Toscana appare Il Prato (1979), moderna

cine_brochure.indd 10

tragedia del desiderio e dell’amore che investe anche gli aspetti del sociale e del politico, incentrata su tre personaggi, due giovani e una ragazza, ognuno testimone della crisi e delle incertezze ideologiche di un’intera generazione. L’utopia e il sogno – di cui si colorano e si ammantano sia i destini personali dei tre personaggi che i problemi collettivi, il conseguimento della felicità personale e la trasformazione del sociale – trovano qui il palcoscenico in San Gimignano.”

20-06-2006 14:19:29


bri

0

11

cine_brochure.indd 11

20-06-2006 14:19:29


La sezione cinema al Museo del Paesaggio

12

Nel periodo della rassegna il Museo osserverà il seguente orario: 10-13 e 15-20,30 (chiuso il lunedì)

Dal 1999 si trova a Castelnuovo Berardenga una struttura culturale unica nel suo genere: il Museo del Paesaggio. Ospitato in un edificio che risale alla fine dell’Ottocento ed usato come macello comunale fino ad epoca recente, il museo, che fa parte della Fondazione Musei Senesi, ha come tema centrale non una serie di oggetti palpabili, ma innanzitutto un’idea. Attraverso il percorso museale si propone infatti un ragionamento che, prendendo spunto dai significati assunti di volta in volta dal termine “paesaggio”, ambisce attraverso di essi a far riflettere il visitatore sulle trasformazioni del mondo e insieme sul

cine_brochure.indd 12

modo in cui l’uomo legge o può leggere il mondo stesso. Nel percorso una sezione è dedicata a “il senese nel cinema: la drammaturgia del paesaggio” dove viene osservato come gli elementi costitutivi e caratterizzanti del territorio senese, vengono colti dallo sguardo della camera da presa, analizzando circa una trentina di film a soggetto e svariate decine di documentari. Ideatore del museo: Prof. Bruno Vecchio, docente all’Università di Firenze Curatrice del museo: Prof.ssa Cristina Capineri, docente all’Università di Siena Autore della sezione sul cinema al museo: Prof. Renzo Guardenti, docente all’Università di Firenze Direttrice del museo: Dott.ssa Sandra Becucci

20-06-2006 14:19:29


2

13

cine_brochure.indd 13

Museo

20-06-2006 14:19:29


Protagonisti con i Taviani

Tra i protagonisti “storici” del cinema del Taviani, tra quelli che hanno più volte con loro collaborato, sono da annoverare Omero Antonutti, Claudio Bigagli, Massimo Bonetti, Giulio Brogi, Dario Cantarelli, Margarita Lozano, Saverio Marconi. Nel lungo, straordinario ed affascinante viaggio cinematografico, i Taviani hanno avuto al loro fianco numerosi e straordinari altri interpreti del cinema e del teatro italiano: Marcello Mastroianni, Ugo Tognazzi, Gian Maria Volontè, Lea Massari, Nanni Moretti, Laura Betti, Lino Capolicchio, Franco Franchi, Ciccio Ingrassia, Michele Placido, Isabella Rossellini, Giuseppe Cederna, Galatea Ranzi, Regina

cine_brochure.indd 14

14

Bianchi, Paolo Hendel, Fabrizio Bentivoglio, Athina Cenci, Bruno Cirino, Romolo Valli, Turi Ferro, Didi Perego, Renato De Carmine, Lydia Alfonsi, e del cinema internazionale, tra cui Annie Girardot, Lucia Bosè, Mimsy Farmer, Nastassja Kinski, Jiulian Sands, Isabelle Huppert. Più di recente hanno lavorato con i Taviani anche Laetitia Casta, Adriano Giannini, Lello Arena, Mariano Regillo, Stefania Rocca, Giulio Scarpati, Antonio Albanese, Sabrina Ferilli, Luca Zingaretti. Tra i grandi protagonisti del cinema dei Taviani vanno poi ricordati Tonino Guerra, per le sceneggiature, Ennio Morricone e Nicola Piovani, per le musiche, Giuseppe Lanci, per la fotografia.

20-06-2006 14:19:31


4

15

cine_brochure.indd 15

20-06-2006 14:19:31


Protagonisti con i Taviani

16

Claudio Bigagli

Ha debuttato sul palcoscenico con Dario Fo ed è autore di diverse opere teatrali. Ha esordito nel cinema 1978 con Castellano e Pipolo. E’ tra i protagonisti storici del cinema dei Taviani: La Notte di San Lorenzo, Kaos, Fiorile. Ha lavorato con altri grandi registi, tra i quali Roberto Benigni, in “Tu mi turbi”, Nanni Moretti in “Bianca”, Gabriele Salvatores in “Mediterraneo”, Paolo Virzì in “La bella vita”, Marco Tullio Giordana in “Pasolini, un delitto italiano”. Ha affrontato anche la regia con “Il Guerriero Camillo” e “Commedia sexi”. Tra le sue più recenti interpretazioni ricordiamo “Tre metri sopra il cielo” di Luca Lucini, “Maria Jose: Ultima Regina” di Carlo Lizzani e “Concorrenza sleale” di Ettore Scola.

Massimo Bonetti

Ha fatto tanto cinema, televisione e teatro, fin dagli settanta, ed è da considerare tra i protagonisti storici del cinema dei Taviani: La notte di San Lorenzo, Kaos, Il sole anche di notte. Anch’egli ha lavorato con altri grandi registi italiani, con Pupi Avati in “Festival” e “La storia di ragazze e ragazzi”, con Massimo Troisi in “Le vie del Signore sono finite”, con Giuseppe Ferrara in “Giovanni Falcone”, con Renzo Martinelli in “Porzus”, con Mimmo Calopresti in “La parola amore esiste”, con Damiano Damiani in “La Piovra 1”, con Sergio Citti in “Casotto”. Nel 1981 ha debuttato sul piccolo schermo con “Storie di amore e di amicizia”. Tante da allora le sue interpretazioni per la Tv, fino alla serie de “La Squadra”.

cine_brochure.indd 16

20-06-2006 14:19:32


6

Ospiti della rassegna

17

Giuseppe Cederna

Attore di cinema e di teatro da oltre vent’anni. E’ stato protagonista di “Marrakech Express” e “Mediterraneo” di Gabriele Salvatores, “Il partigiano Jonny” di Guido Chiesa, “Porzus” di Renzo Martinelli, del mitico “Italia-Germania 43” di Andrea Barbini, “Il viaggio di Capitan Fracassa” e “La famiglia” di Ettore Scola, “La Storia” di Luigi Comencini , “Enrico IV” di Marco Bellocchio. Con i fratelli Taviani è stato interprete in uno degli ultimi film, Tu ridi. Lo abbiamo visto e ascoltato in “Montagne incantate”, spettacolo che lui stesso ha scritto. E’ autore de “Il grande viaggio” (Ed.Feltrinelli), libro che racconta “...un viaggio di iniziazione alla bellezza, all’unicità della natura, alla condivisione della gioia e del dolore”.

Galatea Ranzi

Interprete ronconiana per eccellenza, attivissima in campo teatrale e impegnata costantemente sul set cinematografico. Con i Taviani è stata grande interprete femminile in Fiorile, il suo vero debutto sul grande schermo. Ha lavorato con registi come Paolo Virzì in “Caterina va in città”, con Giuseppe Piccioni in ”La vita che vorrei”, con Carlo Vanzina in “Il pranzo della domenica”, con Michele Placido in “Un viaggio chiamato amore”, con Cristina Comencini in “Và dove ti porta il cuore”. Tra i suoi impegni cinematografici più recenti ricordiamo “Pontormo, un amore eretico” di Giovanni Fago, “Tre metri sopra al cielo” di Luca Lucini, “L’educazione fisica delle fanciulle” di John Irvin.

cine_brochure.indd 17

20-06-2006 14:19:33


18

Intermezzo..con il classico

Ore 19,30 – All’interno della rassegna, spazio wine Degustazioni di chianti classico e di altri grandi vini offerte da alcune tra le piÚ importanti e rinomate fattorie del territorio chiantigiano della Berardenga.

cine_brochure.indd 18

20-06-2006 14:19:37


8

19

Aiola (sabato 15) Castell’in Villa (domenica 23) Chigi Saracini - Poggio Bonelli (domenica 16) Dievole (giovedì 20) Felsina (sabato 22 e domenica 23) San Felice (venerdì 21)

cine_brochure.indd 19

20-06-2006 14:19:39


Servizi Turismo e Cultura

tel. 0577 351302 – 351335 – 351340 cultura@comune.castelnuovo-berardenga.si.it www.comune.castelnuovo-berardenga.si.it www.domenicainchianti.it

Ufficio di accoglienza e di informazioni turistiche

Via del Chianti, 61 tel. 0577 355500

Ufficio stampa

Agenzia Freelance Siena, Via Camollia n° 8 0577 219228 - 349 2910188 (Calonaci) sienanews@iol.it

Informazioni

cine_brochure.indd 20

20-06-2006 14:19:43


(1953) RIVALITA’ SAN MINIATO (1954) L’ITALIA NON E’ UN PAESE POVERO (1960) UN UOMO DA BRUCIARE (1962) I FUORILEGGE DEL MATRIMONIO (1963) SOVVERSIVI (1967) SOTTO IL SEGNO DELLO SCORPIONE (1969) SAN MICHELE AVEVA UN GALLO (1971) ALLONSANFAN (1974) PADRE PADRONE (1977) IL PRATO (1979) LA NOTTE DI SAN LORENZO (1982) KAOS (1984) GOOD MORNING BABILONIA (1987) IL SOLE ANCHE DI NOTTE (1990) FIORILE (1993) LE AFFINITA’ ELETTIVE (1996) TU RIDI (1998) RESURREZIONE (2001) LUISA SANFELICE (2004)

��

��

�� ��

��

��

��

��

���� ������ ���� ���� ������ ���� � �� �� �� �� �� �� �� �� ��� �� � � ��� �� ���� �� �� � � � ��

����� � � ���� ����������� �� ����� ������ �� ������ ���� ������

��� �� �� ��� � ��� � ���� � �� �� �� �� ������� �� ��� � ������� � �������� ���

Ai visitatori e agli spettatori della rassegna è rilasciata, gratuitamente, una CARD che permette, nel periodo dal 15 al 23 luglio: * di usufruire degli sconti del 15% presso ristoranti, enoteche, strutture ricettive, botteghe e laboratori di prodotti tipici del luogo; * l’ingresso gratuito al Museo del Paesaggio e alla Torre dell’Orologio; * la partecipazione gratuita alle visite guidate di “Domenica in Chianti” (www.domenicainchianti.it)

Card LE FOTO DEL PRESENTE OPUSCOLO SONO TRATTE DAL LIBRO “UMBERTO MONTIROLI, UN FOTOGRAFO CON I TAVIANI“ TITIVILLUS EDITORE

cine_brochure_cover.indd 2

20-06-2006 14:20:53


(1953) RIVALITA’ SAN MINIATO (1954) L’ITALIA NON E’ UN PAESE POVERO (1960) UN UOMO DA BRUCIARE (1962) I FUORILEGGE DEL MATRIMONIO (1963) SOVVERSIVI (1967) SOTTO IL SEGNO DELLO SCORPIONE (1969) SAN MICHELE AVEVA UN GALLO (1971) ALLONSANFAN (1974) PADRE PADRONE (1977) IL PRATO (1979) LA NOTTE DI SAN LORENZO (1982) KAOS (1984) GOOD MORNING BABILONIA (1987) IL SOLE ANCHE DI NOTTE (1990) FIORILE (1993) LE AFFINITA’ ELETTIVE (1996) TU RIDI (1998) RESURREZIONE (2001) LUISA SANFELICE (2004)

��

��

�� ��

��

��

��

��

���� ������ ���� ���� ������ ���� � �� �� �� �� �� �� �� �� ��� �� � � ��� �� ���� �� �� � � � ��

����� � � ���� ����������� �� ����� ������ �� ������ ���� ������

��� �� �� ��� � ��� � ���� � �� �� �� �� ������� �� ��� � ������� � �������� ���

Ai visitatori e agli spettatori della rassegna è rilasciata, gratuitamente, una CARD che permette, nel periodo dal 15 al 23 luglio: * di usufruire degli sconti del 15% presso ristoranti, enoteche, strutture ricettive, botteghe e laboratori di prodotti tipici del luogo; * l’ingresso gratuito al Museo del Paesaggio e alla Torre dell’Orologio; * la partecipazione gratuita alle visite guidate di “Domenica in Chianti” (www.domenicainchianti.it)

Card LE FOTO DEL PRESENTE OPUSCOLO SONO TRATTE DAL LIBRO “UMBERTO MONTIROLI, UN FOTOGRAFO CON I TAVIANI“ TITIVILLUS EDITORE

cine_brochure_cover.indd 2

20-06-2006 14:20:53


Cine&Chianti