Page 14

ANNO XIV - N. 65

LUNEDI’ 7 MARZO 2011

TEL. 0865/415513 - FAX 0865/403973 e-mail: redazioneisernia@quotidianomolise.it

REDAZIONE VIA G. BERTA n. 76 - 86170 ISERNIA

Il Comune dovrà provvedere all’immediata bonifica dell’area. Scovati anche altri siti non autorizzati

Cerro, sequestrata discarica abusiva Scoperta dai carabinieri nella periferia del paese, a due passi dalle abitazioni di Floriana Carracillo CERRO AL VOLTURNO. Una discarica non autorizzata di materiale di varia natura è stata scoperta nel centro di Cerro al Volturno e sequestrata dai Carabinieri della stazione di Castel San Vincenzo. La scoperta della discarica è avvenuta durante un normale controllo del territorio e dall’ambiente messi in opera dagli uomini dell’Arma della stazione di Via Colle coordinati dal Comandante Corvaglia. Il deposito non autorizzato di materiale si trova a pochi passi dal centro del paese e vicinissima ad alcune abitazioni, risulta nascosta dalla strada da alcuni arbusti ma se ci si addentra è possibile davvero trovare di tutto. Nello spiazzo infatti sono stati abbandonati frigoriferi in disuso, poltrone, passeg-

La discarica sequestrata a Cerro a Volturno

gini, televisori, seggioloni per i bambini, a questo poi si aggiungono anche materiali provenienti probabilmente da lavori effettuati presso qualche abitazione della zona. Infatti, di fianco a questi oggetti si trova un

cumulo di calcinacci. I carabinieri, durante il controllo effettuato nel paese nei giorni scorsi hanno provveduto a sequestrare l’intera aerea e a chiedere al sindaco Vincenzo Iannarelli un tempestivo intervento di bo-

nifica della zona. Le discariche abusiva sono una triste realtà per i piccoli centri della valle del Volturno. Proprio negli scorsi mesi “Il Quotidiano del Molise” aveva denunciato la presenza di una situazione simile nel comune di Pizzone proprio nel cuore del Parco Nazionale D’Abruzzo. In quel caso seguì un’incontro con il sindaco di Pizzone Michele Cozzone il quale ci assicurò il suo tempestivo intervento allo sgombero dell’area e alla realizzazione nel territorio del comune di una isola di raccolta per questo tipo di rifiuti in modo da scongiurare il loro abbandono ai margini della strada. Oggi la denuncia, di quello che accade a Cerro al Volturno, non è diversa poiché anche il comune ricade nella zona contigua dello stes-

Alcuni elettrodomestici abbandonati

so Ente. Il comune di Cerro al Voltruno tra l’altro è uno dei pochi comuni che ad oggi ancora non dispone di una piazzola o di un punto di raccolta per lo stoccaggio di questi rifiuti durevoli. Tut-

tavia è da segnalare la cattiva abitudine degli abitanti locali che tendono a disfarsi degli oggetti nel primo punto del territorio che risulta poco visibile ai passanti e incustodito.

Colli a Volturno. “L’arteria che porta a Valle Porcina è impraticabile” Risolto il problema del ripetitore

Strade dissestate, è polemica Giacca interroga il sindaco Arcaro sulla mancata manutenzone

Il consigliere Pierino Giacca

COLLI A VOLTURNO. Il consigliere Pierino Giacca chiede al sindaco le motivazioni per la mancata manutenzione della strada di Val-

le Porcina. Il consigliere Giacca ricorda alla maggioranza che fu presentato al comune un progetto di 3.100.000,00

euro, proposto dalla amministrazione provinciale per l’ammodernamento della strada di Valle Porcina. Il consigliere Giacca ammette di essere preoccupato per lo scadere del mandato del sindaco, quindi “Non c’è tempo per programmare grandi opere, ma c’è ancora tempo per sistemare la strada e risolvere i problemi di chi vive in questo territorio martoriato. Alcuni proprietari di terreno della zona di Valle Procina – continua Giacca- hanno segnalato che è diventata in alcuni punti impraticabi-

le e che sarebbe ora di intervenire anche soltanto con qualche pezza di asfalto”. Pertanto il consigliere giacca chiede al sindaco e all’amministrazione di provvedere a mettere in sicurezza questo tratto di strada anche se soltanto con piccoli intervento che ne consentano la transitabilitàanche in considerazione del fatto che la strada in questione serve l’area PIP del comune di Colli, ma è anche una via di colegamento tra la Strada provinciale 627 della Vandra e la Strada Statale 158 della Valle del Voltruno. F.C.

Castel San Vincenzo, lupi aggrediscono un cervo CASTEL SAN VINCENZO. Curioso episodio si è verificato sulla rive del lago di Castel San Vincenzo qualche giorno fa. Erano le prime ore del pomeriggio quando una coppia di lupi si è messa ad inseguire un grosso cervo per i campi della zona intorno al lago. Il cervo era talmente spaventato che ha iniziato la sua folle corsa sulla diga, facen-

16

do la gimcana tra alcune auto di passaggio. Alcuni automobilisti, soprattutto pescatori, incuriositi e meravigliati da questa scena a dir poco insolita si sono fermati ad osservare l’esemplare di cervo che correva tra le auto. Infine la corsa si è conclusa con il cervo che per sfuggire ai cani si è gettato nel lago. L’episodio ha destato

molto scalpore tra i tanti pescatori che hanno assistito alla scena anche perché i due Una coppia di lupi esemplari di lupo non si sono affatto spaventati della cervi si sono avvicinati al presenza della macchine a lago per bere. Ma mai si era neanche delle persona che si assistito ad una scena di caccia tra questi due esemplari sono fermate a guardare. F.C. Non è la prima volta che i di animale.

Pozzilli, torna il segnale Rai POZZILLI. Novità per gli abitanti di Pozzilli che nei gironi scorsi avevano protestato per la mancanza del segnale televisivo delle reti RAI in seguito allo spegnimento del ripetitore del segnale che si trovava su un noto locale lungo la SS 85 venafrana. Il sindaco Nicandro Tasso I cittadini di Pozzilli avevano minacciato di chiedere un risarcimento danni alla televisione di Stato per l’assenza del segnale. Adesso però pare che a questo disagio sia stata trovata una soluzione. A quanto pare, infatti, un nuovo ripetitore sarà istallato nei prossimi giorni in un nuovo punto del paese. In questo modo tutti gli utenti potranno tornare a sintonizzarsi sui canali della RAI. Non solo, insieme al segnale tradizionale, i cittadini di Pozzilli riceveranno anche il digitale terrestre. Le minacce dei cittadini di Pozzilli però non si erano limitati ad un risarcimento del danno, infatti molti di loro avevano avanzato l’ipotesi di non rinnovare il canone di abbonamento alla Rai che è scaduto proprio nei giorni scorsi. La novità importante però è che tutta l’utenza del comune di Pozzilli ed elle zone limitrofe che ricevevano il segnale televisivo dal ripetitore ormai in disuso sulla SS 85 riceveranno anche il segnale del digitale terrestre che permetterà loro di accedere a tanti nuovi canali e di ricevere un servizio televisivo migliore sotto il punto di vista della qualità e dell’assortimento della scelta dei palinsesti. Soddisfazione per questa novità, è stata espressa anche dal primo cittadino di Pozzilli Nicandro Tasso che aveva promesso il suo impegno personale per risolvere in breve tempo il disagio dei cittadini. Il sindaco ha individuato ben presto un nuovo sito sul quale ospitare il ripetitore scegliendo un edificio di proprietà del comune

Profile for giovanni testa

il quotidiano del molise  

07 marzo 2011

il quotidiano del molise  

07 marzo 2011

Advertisement