Issuu on Google+

Patente a punti

2 punti: non rispettare la segnaletica, ad eccezione dei segnali di divieto di sosta e di fermata; cambiare direzione o corsia per inversione di marcia, o svoltare senza osservare le prescrizioni; sostare nelle corsie riservate al transito degli autobus o veicoli su rotaia, negli spazi riservati a veicoli per persone invalide o in corrispondenza di rampe, scivoli, ecc.; trainare veicoli in avaria senza adeguata segnalazione o violando le altre prescrizioni… 1 punto: Non far uso dei dispositivi di illuminazione o segnalazione visiva quando è prescritto; usare impropriamente i fari…

Per saperne di più Per avere maggiori informazioni in tema di sicurezza stradale e multe, consulta il sito: • www.adiconsum.it (pagina auto-multe) Se vuoi consultare il Codice della strada e l’elenco completo delle violazioni che comportano decurtazione di punti, vislta i seguenti siti: • www.ilportaledellautomobilista.it • www.poliziadistato.it

www.adiconsum.it Un click e sei in Adiconsum! • Per iscriverti e abbonarti • Per conoscere i recapiti delle sedi • Per l’informazione, i servizi, l’attività dell’associazione

Iscriversi all’Adiconsum conviene: • Per l’aggiornamento sui tuoi diritti • Per l’assistenza nei 300 sportelli territoriali • Per la consulenza online (servizionline@adiconsum.it)

5 x mille? All’Adiconsum. Codice fiscale:

96107650580

OkkiO a… Test noi consumatori • Periodico settimanale di informazione e studi su consumi, servizi, ambiente • Anno XXI • Supplemento al n. 3 • 23 gennaio 2009 Sped. in abb. post. D.L. 353/2003 (conv. in L.46/2004) art.1, comma 2 - DCV Roma

Nota: per le patenti rilasciate successivamente al 1° ottobre 2003 a soggetti che non siano già titolari di altra patente di categoria B o superiore, i punti riportati nella presente tabella, per ogni singola violazione, sono raddoppiati qualora le violazioni siano commesse entro i primi tre anni dal rilascio.

…La patente a punti

Come si perdono i punti? E come si recuperano? Adiconsum, dalla parte del consumatore.


Cos’è la “patente a punti”? La patente a punti è un meccanismo, introdotto in Italia dal 1° luglio 2003, attraverso il quale ad ogni conducente di un veicolo viene attribuito un punteggio (inizialmente 20 punti) che viene decurtato in seguito a violazioni del Codice della strada. Resta tuttavia possibile la sanzione accessoria della sospensione immediata della patente di guida. In caso di “condotta virtuosa” (mantenimento dei 20 punti) il punteggio si incrementa di 2 punti ogni due anni, fino ad un massimo di 30 punti.

Come si perdono i punti? ll punteggio di ciascun conducente si riduce in seguito a violazioni che ne prevedono la decurtazione. Il punteggio previsto per ciascuna violazione è indicato nel verbale di contestazione, e quando la decurtazione viene annotata nell’archivio nazionale degli abilitati alla guida, l’utente ne riceve comunicazione al proprio domicilio. Qualora vengano accertate contemporaneamente più violazioni per le quali è prevista la decurtazione di punteggio, ma nessuna sanzione accessoria di sospensione o di revoca della patente, potranno essere detratti al massimo 15 punti. Alla perdita totale del punteggio consegue la revisione della patente, attraverso la ripetizione degli esami teorici e pratici, che deve essere effettuata entro 30 giorni dal ricevimento della comunicazione che la dispone. Durante questo periodo il conducente può continuare a guidare.

E se guidava un’altra persona? Qualora il conducente non sia stato identificato, il proprietario del veicolo, a cui il verbale è notificato, è tenuto a comunicare, entro 60 giorni, i dati personali e della patente del responsabile della violazione. Se il proprietario omette di fornire i dati identificativi scatterà per lui una sanzione pecuniaria (da 263 euro a 1.050 euro), ma non gli verranno decurtati i punti. Sulla base di motivazioni documentate ed attendibili il proprietario dell’auto ha la possibilità di giustificare la sua impossibilità a conoscere, e dunque a comunicare, i dati del conducente.

Come si recuperano i punti perduti? In assenza di violazioni che comportino decurtazioni per il periodo di due anni consecutivi, viene ripristinato il punteggio iniziale (20 punti). Il punteggio perso può essere recuperato anche frequentando dei corsi specifici presso le autoscuole o presso gli altri soggetti autorizzati dal Ministero dei Trasporti.

Come si può conoscere il proprio “saldo” punti? Si può controllare on line lo stato della propria patente presso l’anagrafe nazionale degli abilitati alla guida utilizzando il portale dell’automobilista (www. ilportaledellautomobilista.it). È possibile utilizzare anche il telefono, chiamando il numero 848782782 (solo da apparecchio fisso, al costo di una chiamata urbana secondo le tariffe del proprio gestore).

Alcune violazioni che comportano la decurtazione di punti 10 punti: guidare in stato di ebbrezza o di alterazione da sostanze stupefacenti; superare i limiti di velocità di oltre 40 km/h; circolare contromano nelle curve, sui dossi, ecc.; sorpassare in situazioni gravi e pericolose; invertire la marcia, o circolare contromano o sulle corsie d’emergenza in autostrada o sulle strade extraurbane principali; effettuare retromarcia in autostrada; darsi alla fuga in incidente con lesioni a persone o gravi danni ai veicoli causato dal proprio comportamento… 8 punti: non rispettare la distanza di sicurezza causando lesioni gravi a persone; comportarsi pericolosamente nei passaggi ingombrati e nelle strade di montagna causando lesioni gravi a persone; invertire la marcia in prossimità o in corrispondenza di incroci, curve o dossi… 6 punti: non fermarsi allo stop; passare con semaforo rosso; violare gli obblighi di comportamento ai passaggi a livello… 5 punti: superare i limiti di velocità di oltre 10 km/h (fino a 40 km/h); violare gli obblighi relativi alla precedenza; non osservare le distanze di sicurezza con conseguente collisione e gravi danni ai veicoli; condurre un motociclo senza casco, con casco irregolare o non allacciato, ovvero trasportare altro passeggero in tali condizioni; non allacciare la propria cintura o quella del trasportato minorenne; usare il telefono mobile senza auricolare o viva voce durante la guida… 4 punti: circolare contromano (non in curva); omettere di occupare la corsia libera più a destra; spargere sulla carreggiata di materie che potrebbero causare pericolo; circolare in autostrada con carico non saldamente assicurato; non fermarsi in incidente con danni a cose causato dal proprio comportamento… 3 punti: non accertarsi delle condizioni per effettuare il sorpasso; non osservare le distanze di sicurezza; far uso dei fari abbaglianti in condizioni vietate; non osservare le prescrizioni di sistemazione e segnalamento di carico…


PATENTE A PUNTI