Page 1

Coordinato da Valeria Lai Agenzia Adiconsum - anno XX - n. 3 - 18 gennaio 2008 Stampato in proprio in gennaio 2008

In questo numero:

Famiglie in difficoltà: subito i ddl su sovraindebitamento e credito al consumo Rifiuti: termovalorizzatore in cambio di luce e riscaldamento

Credito e risparmio

- Subito i ddl su sovraindebitamento e credito al consumo

Ambiente

- Rifiuti: termovalorizzatore in cambio di luce e riscaldamento

Trasporti

- Auto: no all’esclusionedei Diesel Euro 4

Internet

- L’Easy Bus di Adiconsum e Save the Children arriva in Campania

Dai territoriali

- Operazione treni puliti: Adiconsum Lombardia fra i controllori

Registrazione Tribunale di Roma n. 350 del 9.06.88 – Iscriz. ROC n. 1887 Sped. in abb. post. D.L. 353/2003 (conv. in L. 46/2004) art. 1, comma 2, DCB Roma


Adiconsum News Credito e risparmio

Subito i ddl su sovraindebitamento e credito al consumo Urgente l’approvazione dei due ddl da parte del Parlamento e l’avvio di una campagna di educazione finanziaria rivolta alle famiglie da parte del Governo.

A

diconsum da anni sta denunciando l’aumento dell’indebitamento delle famiglie a causa delle speculazioni sui prezzi, dell’aumento delle rate del mutuo, del troppo rapido aumento del credito al consumo e della perdita del potere d’acquisto di salari e pensioni. Oggi questa posizione è condivisa anche da Banca d’Italia che denuncia come i salari italiani siano i più bassi d’Europa ed il forte aumento delle sofferenze nell’ultimo mese. Il problema rischia di diventare drammatico, considerato che la Banca Centrale Europea, secondo Adiconsum sbagliando, vorrebbe aumentare nuovamente il tasso d’interesse e anche perché stanno iniziando i pagamenti di quei prestiti contratti con la formula “Compri oggi e paghi tra…”. Al Parlamento Adiconsum chiede: la sede legislativa in Commissione delle proposte di legge sul sovraindebitamento delle famiglie e del disegno di legge sul credito al consumo per la loro immediata approvazione. Al Governo Adiconsum chiede: una campagna di educazione finanziaria sia verso le famiglie sia verso i giovani per un uso responsabile del denaro. All’abi Adiconsum chiede: un tavolo nazionale con il sistema bancario per affrontare il nodo dei costi bancari. Qualche consiglio In caso di difficoltà a pagare la rata del mutuo: • negoziare con la propria banca una riduzione della rata e il conseguente allungamento del proprio mutuo. Valutare bene il nuovo piano di ammortamento perché ciò comporta un aggravio di interessi; • cercare un nuova banca che abbia un costo del mutuo più basso e utilizzare questa informazione per rinegoziare con la propria banca una riduzione del tasso di interesse; • valutare, in assenza di risultati, il trasferimento (portabilità) del mutuo presso altra banca. Questa procedura è per legge priva di penali e commissioni. Nel caso di accensione di un nuovo mutuo valutare bene le proposte offerte dal mercato (tasso fisso, tasso variabile, tasso misto, tasso fles-

Test noi consumatori 


Adiconsum News sibile, ecc.). Uno strumento utile di informazione può essere la nuova guida Adiconsum sui mutui “Guida al mutuo” scaricabile gratuitamente dal sito www.adiconsum.it. Ricordiamo inoltre che il servizio di consulenza Adiconsum può fornire ai consumatori interessati il calcolo della convenienza o meno del trasferimento del proprio mutuo da una banca ad un’altra.

Ambiente

Rifiuti: termovalorizzatore in cambio di luce e riscaldamento Le cinque proposte di Adiconsum.

I

l disagio dei rifiuti nell’area napoletana ha raggiunto un livello intollerabile. Le responsabilità degli amministratori locali di incapacità o di collusione con la camorra sono evidenti e non vanno occultate. Troppi gli impegni presi e ancora di più quelli disattesi. La protesta così esasperata nasce proprio dalla sfiducia dei cittadini. Il “rifiuto” dei cittadini campani nei confronti dei termovalorizzatori, accolti invece in altre città, non è da attribuire alla disinformazione, ma solo alla sfiducia nelle istituzioni locali. Cinque proposte di Adiconsum: 1. Prevedere che unitamente al termovalorizzatore ci sia anche la produzione di energia elettrica e di teleriscaldamento. 2. Rendere conveniente ai cittadini la presenza del termovalorizzatore garantendo alle famiglie che abitano nelle vicinanze luce elettrica e riscaldamento gratuiti per 10 anni (un beneficio stimabile in circa 1.000 euro l’anno per 10 anni). 3. Scegliere le aree da adibire allo smaltimento con procedure di massima trasparenza. Far nominare dalla Commissione europea tre esperti per monitorare il rispetto dei lavori previsti. 4. Porre sul tavolo del Governo anche la rimozione dei rifiuti tossici presenti nelle decine di discariche abusive. Esse rappresentano non solo un grave rischio per la salute, ma anche una mina per l’economia del territorio. 5. Diffidare delle false soluzioni come le cause per risarcimento che portano onorari agli avvocati, ma non risolvono il problema. Fare causa può essere una proposta allettante, ma se anche tutti i cittadini facessero causa ed ottenessero un risarcimento, il suo onere ricadrebbe ancora una volta sulle loro spalle in termini di tariffa o di tasse da pagare. Adiconsum chiede al Presidente del Consiglio, Romano Prodi, quali siano state le vere ragioni delle dimissioni di Bertolaso da Commissario, e quali siano stati gli ostacoli che hanno impedito un decreto sulle proposte presentate.

Test noi consumatori 


Adiconsum News Trasporti

Auto: no all’esclusione dei Diesel Euro 4 Il Governo non può incentivare l'acquisto di veicoli, la cui circolazione il giorno dopo è messa al bando nelle grandi città!

R

iconoscere un veicolo Diesel Euro 4 col filtro antiparticolato da uno senza non è proprio facile come era una volta distinguere una sigaretta col filtro da quelle senza! Solo la carta di circolazione, infatti, riporta l'annotazione della presenza o meno del filtro, oltre alla classe Euro di appartenenza. Risultato? I vigili si troveranno costretti a fermare tutti i veicoli per individuare quelli senza filtro antiparticolato. Tra l'altro il filtro DPF in città si intasa facilmente ed i costruttori raccomandano di percorrere ogni tanto tratti di strada ad alto regime per innescare l'autopulizia del filtro. Si tratta, quindi, di uno strumento di scarsa efficacia, almeno nella circolazione cittadina e che non giustifica i drastici provvedimenti annunciati in alcune città. Ancora una volta si ha la sensazione che queste scelte siano spinte per obbligare gli automobilisti ad un rinnovo forzato del parco macchine. Adiconsum, quindi, si dice contraria agli annunci da parte di alcuni amministratori locali che vogliono limitare il transito dei veicoli Diesel Euro 4 senza filtro antiparticolato. Questi annunci hanno messo in seria difficoltà decine di migliaia di consumatori che hanno comprato, magari approfittando degli incentivi alla rottamazione, una Euro 4 fiammante, e magari la stanno ancora aspettando, per scoprire che non potranno circolare in città come Roma e Milano. Adiconsum chiede agli amministratori di ripensare alla propria scelta. Non è così che si risolve il problema dell'inquinamento, non comunque sempre sulla pelle dei consumatori, dando prima gli incentivi per rinnovare il parco auto e poi limitandone la circolazione.

Internet

L’Easy Bus di Adiconsum e Save the Children arriva in Campania Castellammare e Nocera, rispettivamente presso il 1° Circolo Didattico in Viale Dante e presso il 2° Circolo Didattico di Nocera Superiore, sono le località che in Campania ospiteranno il Tour del progetto Easy. Il progetto, promosso dalla Commissione Europea e condotto da Adiconsum e Save the children per promuovere un uso sicuro e responsabile dei servizi di internet fra i giovani, si articola in incontri e laboratori con gli studenti nelle scuole, una guida e un help desk per gli insegnanti, un concorso, un sito internet dedicato e un bus attrezzato con le più moderne tecnologie. Del resto da un’indagine condotta dalla Doxa per Save the children risulta che quasi il 70% dei giovani fra i 10 e 17 anni usa Internet, mentre il 76% dei ragazzi possiede un cellulare. Questo la dice lunga sul fascino che le nuove tec-

Test noi consumatori 


Adiconsum News nologie esercitano sui giovani. Per questo è indispensabile un’educazione corretta e consapevole al loro uso. Dopo la Campania l’Easy tour sbarcherà in Sicilia, Toscana, Emilia Romagna, Veneto, Trentino Alto Adige, Lombardia, Piemonte. Ecco le date.

Data

Regione

28/30 gennaio

Sicilia (Agrigento, Gela, Canicattì)

4/6 febbraio

Toscana (Pistoia, Pistoia-Montecatini)

18/20 febbraio

Emilia Romagna (Bologna, Formigine, Casinalbo, Magreta)

3/5 marzo

Veneto (Padova)

10/12 marzo

Trentino Alto Adige (Molveno, Ravina)

31 marzo/2 aprile

Lombardia (Breno, Castronno, Lainate)

14/16 aprile

Piemonte (Verbania, Vignone)

Dai territoriali

Operazione treni puliti: Adiconsum Lombardia fra i controllori Si è tenuto il 9 gennaio scorso il secondo incontro con Trenitalia nell’ambito del progetto “Treni puliti”. In breve, con questa inziativa, Trenitalia – a fronte della scarsa qualità igienica dei propri vagoni – ha conferito l’incarico alla società di certificazione svizzera SGS di effettuare un controllo “terzo” sulla qualità delle pulizie del materiale rotabile. Queste verifiche inizieranno la prossima settimana e, per la Lombardia, si articoleranno in oltre 500 controlli. Le associazioni di consumatori presenti al tavolo (fra cui, appunto, Adiconsum Lombardia), oltre alla Regione, sono state invitate a partecipare alle visite ispettive in qualità di osservatori, salva la possibilità, successivamente, di esprimere le proprie considerazioni a Trenitalia o alla stessa SGS. Con la presente, vi informiamo che Adiconsum parteciperà ad alcuni di questi controlli e vi terrà informati sull’andamento e l’esito dell’iniziativa.

Test noi consumatori 


Adiconsum News

www.adiconsum.it un click e sei in adiconsum online per te tutte le notizie ed i servizi dell’associazione • news e attualità dei consumi • comunicati stampa • eventi (forum, seminari, convegni, corsi) • dossier e studi specifici • facsimile di reclami, ricorsi, richieste di risarcimento • tutte le pubblicazioni (Test noi consumatori, Guide del consumatore, Adibank, CD Rom ecc.) • iscrizione e consulenza online Partecipa anche tu alla nostra attività di difesa del consumatore: sei il benvenuto tra noi

ADICONSUM, DALLA PARTE DEL CONSUMATORE. Direttore: Paolo Landi • Direttore responsabile: Francesco Guzzardi • Comitato di redazione: Angelo Motta, Fabio Picciolini • Amministrazione: Adiconsum, via Lancisi 25, 00161 - Roma • Reg. Trib. Roma n. 350 del 9.06.88 • Iscriz. ROC n. 1887 • Sped. abb. post. D.L. 353/2003 (conv. in L. 46/2004) art. 1, comma 2, DCB Roma ADESIONI E ABBONAMENTI • Adesione individuale: euro 31,00 (15,00 per gli iscritti Cisl) • Abbonamento al settimanale ”Adiconsum News” + mensili “Adifinanza”, a cura del settore credito e risparmio, “Consumi & diritti”, a cura del Centro giuridico Adiconsum e “Attorno al piatto”, a cura del settore sicurezza degli alimenti e nutrizione: euro 25,00 (15,00 per gli iscritti Cisl) • Abbonamento al bimestrale ”La guida del consumatore”: euro 25,00 (12,00 per gli iscritti Cisl) • Adesione + Abbonamento a ”La guida del consumatore”: euro 43,00 (27,00 per gli iscritti Cisl) I versamenti possono essere effettuati su c.c.p. 64675002 intestato ad Adiconsum

Test noi consumatori 

Adiconsum News num. 3 anno 2008  

rivista di Adiconsum

Advertisement