Page 1

DANIEL R. HEIMBACH, nato in Cina da genitori missionari, è Professore di Etica al “Southeastern Baptist Theological Seminary”. Attento studioso della Bibbia, ha conseguito diversi titoli accademici di grande prestigio, ha scritto numerosi libri, articoli per riviste specializzate sulla famiglia e sulla cultura contemporanea. È stato consulente alla Casa Bianca e presso il Congresso degli Stati Uniti. Inoltre, ha contribuito alla compilazione di importati documenti su temi come la cultura secolare e l’etica cristiana.

ADI Media ADI Media

DANIEL R. HEIMBACH

Alla riscoperta dei principi biblici, per una cultura in crisi

ISBN 978-88-89698-76-1

Servizio Pubblicazioni delle “Assemblee di Dio in Italia”

Via della Formica, 23 - 00155 Roma Tel. 06 2251825 - 2284970 - Fax 06 2251432 adi@adi-media.it - www.adi-media.it

D. R. Heimbach

La nostra società è ormai entrata in una fase di ribellione sessuale così profonda e prolungata, che la speranza di uscirne è ormai debole. La deriva morale sembra inarrestabile. Questo libro, però, mette le cose in chiaro! Di fronte a un netto rifiuto degli insegnamenti biblici, e quindi del disegno originario del Creatore riguardo alla sessualità, Heimbach contrappone un correttivo forte, biblico, profetico e coraggioso all’anarchia sessuale, imperante nella nostra cultura. L’autore coniuga, al rigore accademico, una profonda analisi dei modelli sessuali più diffusi nella società. I concetti esposti sono intrisi di verità bibliche, e ciò aiuterà i credenti fedeli al Vangelo a mantenersi fermi sulle posizioni cristiane, nonostante le sabbie mobili della decadenza e corruzione morale. Questo lavoro si rivelerà un classico della critica biblica al nostro tempo. Sarà anche una freccia appuntita nella faretra del credente, insieme con le armi essenziali per il combattimento spirituale. Ecco un’opera straordinaria a sostegno della dottrina e pratica bibliche.

SESSUALITÀ E MORALITÀ NELLA BIBBIA

Alla riscoperta dei principi biblici, per una cultura in crisi

€ 17,50

9 788889 698761

ADI Media ADI Media

Servizio Pubblicazioni delle “Assemblee di Dio in Italia”

cover - sessualita e moralita nella bibbia_DEF_Idcc.indd 1

24/07/13 14:39


SESSUALITA-MORALITA_Interni_xp9_Layout 1 25/07/13 09:09 Pagina 4

Titolo originale: “True Sexual Morality - Recovering Biblical Standards for a Culture in Crisis” Copyright © 2004 by Daniel R. Heimbach Published by Crossway Books a division of Good News Publishers Wheaton, Illinois 60187, U.S.A. All rights reserved. Edizione italiana: “Sessualità e Moralità nella Bibbia” © ADI-Media Via della Formica, 23 - 00155 Roma Tel. 06 2251825 - 2284970 Fax 06 2251432 Email: adi@adi-media.it Internet: www.adi-media.it Servizio Pubblicazioni delle Chiese Cristiane Evangeliche "Assemblee di Dio in Italia" Luglio 2013 - Tutti i Diritti Riservati Traduzione: A cura dell'Editore. F.T. Tutte le citazioni bibliche, a meno che non sia indicato diversamente, sono tratte dalla Bibbia Versione Nuova Riveduta - Ed. 1996 Società Biblica di Ginevra - Svizzera Stampa: Produzioni Arti Grafiche S.r.l. - ROMA

ISBN 978 88 89698 76 1


SESSUALITA-MORALITA_Interni_xp9_Layout 1 25/07/13 09:09 Pagina 3

DANIEL R. HEIMBACH

Alla riscoperta dei principi biblici, per una cultura in crisi

ADI Media A


SESSUALITA-MORALITA_Interni_xp9_Layout 1 25/07/13 09:56 Pagina 401

INDICE Presentazione

5

Prefazione

9

elenco delle tabelle

17

elenco delle figure

17

PARTE I: IL CAOS SESSUALE NELLA CULTURA CONTEMPORANEA

1 il sesso al centro della crisi Morale

21

Qualcosa di enorme si sta avvicinando una forza diversa sta emergendo i Principi biblici sono sotto attacco Poderosi cambiamenti derivanti dal Modernismo Poderosi cambiamenti derivanti dal Postmodernismo ci Hanno avvertito che sarebbe accaduto Abraham Kuyper (1837-1920) Clive Staples Lewis (1898-1963) Francis August Schaeffer (1912-1984) Carl Ferdinand Howard Henry (1913-2003)

2 il ritorno del PaganesiMo sessuale

49

ridurre la Vita spirituale al sesso cercare la salvezza attraverso il sesso il culto sessuale Porta al sacrificio umano il Paganesimo sessuale disprezza il dio dei cristiani l’adorazione della Pura lussuria trasformare l’aborto in un sacrificio umano

3 Paganizzare la Moralità “cristiana” l’ascesa di un Vangelo diverso La Dea del Sesso L’Io Senza Peccato La Venerazione di Izebel La Teologia del Corpo La Salvezza Sessuale Il “Sacramento” del Coming Out gli evangelici stanno affrontando la Questione seriamente?

75


SESSUALITA-MORALITA_Interni_xp9_Layout 1 25/07/13 09:11 Pagina 402

PARTE II: PROSPETTIVA BIBLICA DELL’ETICA SESSUALE

4 LA SANTITà BIBLICA DEFINISCE LA MORALITà DEL SESSO

103

La Castità Comprende l’Astinenza e la Fedeltà Il Sesso Buono è Anche Piacevole Soltanto Dio Può Stabilire Quando il Sesso è Buono Per Essere Buono, il Sesso Deve Essere Santificato Il Sesso, il Matrimonio e Gesù Cristo Mariti e Mogli Legati a Cristo e la Chiesa La Santità in Ambito Sessuale Influisce Sulla Comunione Con Cristo

5 I PRINCIPI BIBLICI DETERMINANO LA MORALITà DEL SESSO

129

Il Sesso Deve Essere Personale (Relazionale) Il Sesso Deve Essere Esclusivo (Unico) Il Sesso Deve Essere Intimo (Profondo) Il Sesso Deve Essere Fruttuoso (Produttivo) Il Sesso Deve Essere Altruista (Disposto Al Sacrificio) Il Sesso Deve Essere Complesso (Multidimensionale) Il Sesso Deve Essere Complementare (Unire Differenze Corrispondenti)

6 I DIVIETI DELLA BIBBIA A SALVAGUARDIA DELLA MORALITà SESSUALE (I)

155

No al Sesso Fuori del Matrimonio No al Culto Sessuale (Prostituzione Sacra) No al Commercio Sessuale (Prostituzione Economica) No all’Omosessualità No al Sesso con gli Animali (Bestialità)

7 I DIVIETI DELLA BIBBIA A SALVAGUARDIA DELLA MORALITà SESSUALE (II)

173

No al Sesso o al Matrimonio con Parenti Stretti (Incesto) No alla Pedofilia No alla Violenza Sessuale No ai Desideri Lussuriosi (Adulterio Interiore) No alla Confusione Volontaria di Genere Sessuale No al Sesso Durante i Corsi Ordinari della Donna Forte Opposizione al Divorzio

8 I DIVIETI DELLA BIBBIA A SALVAGUARDIA DELLA MORALITà SESSUALE (III) Forte Opposizione ai Matrimoni Spiritualmente Misti Forte Opposizione all’Immodestia Sessuale Opposizione alla Poligamia Opposizione alla Comunione con Credenti Sessualmente Disordinati Una Nota sull’Auto-Erotismo (Masturbazione)

193


SESSUALITA-MORALITA_Interni_xp9_Layout 1 25/07/13 09:11 Pagina 403

9 LA BIBBIA PROMETTE LA BENEDIzIONE DEL SESSO MORALE

211

La Prima Benedizione: Gioia Profonda La Seconda Benedizione: Soddisfazione Autentica La Terza Benedizione: Onore Esemplare Quarta Benedizione: Fascino Puro Alcune Osservazioni Conclusive

PARTE III: FALSI CONCETTI DI ETICA SESSUALE

10 MORALITà ROMANTICA: IL SESSO COME AFFETTO

249

Descrizione Della Moralità Romantica Valutazione Della Moralità Romantica 1. Fraintende il vero amore 2. Offre false speranze 3. Trasforma le promesse in bugie 4. Rifiuta la responsabilità 5. Inverte il rapporto tra affetto e moralità 6. Adora i sentimenti 7. Distrugge il sentimento che promette

11 MORALITà PLAYBOY: IL SESSO COME PIACERE

269

Descrizione Della Moralità Playboy Valutazione Della Moralità Playboy 1. Divinizza il piacere sensuale 2. Sostituisce il piacere alla gioia 3. Nega la corruzione della natura umana 4. Glorifica l’egocentrismo 5. Riduce il sesso a una sensazione 6. Non può giustificare la responsabilità nei confronti degli altri 7. Distrugge il piacere che promette

12 MORALITà TERAPEUTICA: IL SESSO COME INTEGRITà

289

Descrizione Della Moralità Terapeutica Valutazione Della Moralità Terapeutica 1. Inverte il rapporto tra soddisfazione e moralità 2. Segue un’ottica evolutiva della personalità 3. È totalmente egocentrica 4. È totalmente non-relazionale 5. Disintegra la sessualità 6. Nega il valore delle differenze corrispondenti 7. Distrugge l’integrità che promette

13 MORALITà PAGANA: IL SESSO COME VITA SPIRITUALE Descrizione Della Moralità Pagana Valutazione Della Moralità Pagana

309


SESSUALITA-MORALITA_Interni_xp9_Layout 1 25/07/13 09:11 Pagina 404

1. Respinge ogni principio positivo del sesso morale 2. Sessualizza la spiritualità 3. Riduce la santità al sesso 4. Onora ciò che è vergognoso e considera vergognoso 5. Sessualizza l’incarnazione della divinità 6. Offre salvezza attraverso il peccato sessuale 7. Distrugge la vita spirituale che promette

PARTE IV: SITUAZIONE GENERALE DELL’ETICA SESSUALE

14 A CHE PUNTO SIAMO?

331

Perché è Tanto Difficile Mantenere il Sesso nei Giusti Canoni? Perché Tanti Conflitti in Merito al Sesso? Progressione Tra Falsi Concetti Morali (Collegamenti Dinamici) Aspetti Comuni Delle Contraffazioni (Collegamenti Statici)

15 COMPRENDERE LE STRATEGIE DELL’AVVERSARIO

353

L’uso del Bene per Pervertire il Bene Primo motivo: inganno Secondo motivo: perversione Terzo motivo: inibizione Santità e Bontà del Sesso Morale Come Può Essere “Cattivo” Se è Buono? Paura di perdere il controllo Paura di perdere qualcosa di molto desiderato Paura di essere giudicati in errore

16 CHE COSA RISERVA IL FUTURO?

369

Il Futuro Secondo le Scienze Sociali Il Futuro Secondo la Rivelazione di Dio Cosa dobbiamo aspettarci secondo Gesù e Paolo Cosa dobbiamo aspettarci secondo Pietro e Giuda Cosa dobbiamo aspettarci secondo il libro dell’Apocalisse Un Appello Finale

APPENDICE

MANIFESTO SULL’ETICA SESSUALE BIBLICA COLORADO U.S.A.

389


SESSUALITA-MORALITA_Interni_xp9_Layout 1 25/07/13 09:09 Pagina 9

PREFAZIONE IL PRIMO MUSEO NAzIONALE del sesso è stato inaugurato a New York nel giorno di domenica 27 settembre 2002, in onore dei newyorkesi che hanno fatto da apripista nell’introdurre la prostituzione, gli spogliarelli, la pornografia e l’omosessualità a livello nazionale. Il martedì 8 ottobre dello stesso anno, Erika Harold turbò gli organizzatori del concorso Miss America, da lei appena vinto, dichiarando che avrebbe promosso una campagna a sostegno della castità. Gli organizzatori, spesso coinvolti in scandali sessuali, ritennero discutibile che la Miss America in carica fosse accostata a messaggi contrari ai rapporti prematrimoniali. Il giovedì del 14 novembre 2002, Anna Nicole Smith, dell’Anna Nicole Smith Show, dichiarò in un’intervista di essere dispiaciuta che nel suo spettacolo non vi fossero “nudi”. E aggiungeva: “Non mi darebbe fastidio mostrarmi nuda. Non mi sentirei sfruttata. E se anche fosse? Almeno sarei pagata per farlo”.(1) Storie come queste, comparse sui mezzi d’informazione quasi contemporaneamente, mostrano che la società sta cambiando in fretta opinione su ciò che può ritenersi una condotta sessuale accettabile. Questo libro è stato scritto perché ce n’era bisogno. Gli occidentali si trovano dinanzi a una crisi etico-spirituale catastrofica come una guerra nucleare; tra tutte le sfide che affrontiamo, nessuna ha conseguenze importanti come lo scontro morale sul sesso. È una guerra che non si combatte con armi di distruzione di massa, ma con l’impiego di idee devastanti sotto l’aspetto morale; idee tanto micidiali, al punto da mettere a repentaglio la sopravvivenza stessa della nostra civiltà. Poiché non abbiamo a che fare (1) “Anna Nicole Smith Says Pup Needs Prozac”, The News and Observer (Raleigh, N.C.), 14 novembre 2002, 2A.

9


SESSUALITA-MORALITA_Interni_xp9_Layout 1 25/07/13 09:09 Pagina 10

SESSUALITÀ E MORALITÀ NELLA BIBBIA

con munizioni, la maggior parte di noi evangelici sembra ignorare la gravità della situazione. Bisogna però fare qualcosa per affrontare al meglio questa crisi etico-spirituale che, a mio parere, è la più importante mai scoppiata nella storia del cristianesimo e della cultura occidentale. Occuparsi di etica sessuale è problematico; potremmo definirla la “madre di tutte le controversie”. Contrastare le opinioni diffuse difendendo i principi biblici è persino rischioso, perché quasi tutti fanno a gara per rigettarli. Tuttavia, questa controversia mostra quanto sia importante proprio ora l’insegnamento sulla moralità sessuale, e quanto sia necessario che i credenti diano una testimonianza irreprensibile a riguardo. Questo libro non rientra nelle categorie tipiche della letteratura contemporanea, né di quella cristiana o di quella non-cristiana. Infatti, il metodo con cui è stato scritto lo fa somigliare più a un libro del passato, e di questo sono grato alla Crossway Books, che ha compreso e incoraggiato questo tipo d’approccio. Ecco quindi sei motivi per cui il lettore può aspettarsi qualcosa di diverso da questo libro. 1. Questo libro è diverso da molte opere contemporanee perché riguarda un bisogno generale, e non di nicchia. Non è stato concepito per aggredire il mercato. Certamente, spero che i lettori ne saranno interessati e colpiti, ma non l’ho scritto per cogliere un’opportunità economica, bensì per la forte percezione della chiamata di Dio a far giungere un messaggio importante ai lettori. Allo stesso modo di Geremia, “c’è nel mio cuore come un fuoco ardente, chiuso nelle mie ossa; mi sforzo di contenerlo, ma non posso” (Geremia 20:9). Come il profeta, sono stato spinto a parlare in un momento cruciale della cultura contemporanea, sperando che altri ascoltino, siano toccati e spronati a salvare i perduti e rafforzare la propria determinazione a contrastare la marea montante d’immoralità sessuale, che sta portando alla distruzione la società e buona parte della chiesa. Questo senso d’urgenza si è rafforzato nel corso di tre decadi. Figlio di missionari, non sono cresciuto negli Stati Uniti; sono arrivato in questo paese da giovane, all’inizio della rivoluzione ses10


SESSUALITA-MORALITA_Interni_xp9_Layout 1 25/07/13 09:09 Pagina 11

Prefazione

suale degli anni 60. Allora, mi sono reso conto che si scavava un profondo solco tra la cultura contemporanea e la moralità tradizionale fondata sulla Bibbia. Tra le chiese evangeliche si dava per scontato che tutti comprendessero i principi biblici, ma la mia impressione era che pochi capissero la portata del problema. Poi, nella marina militare, vidi come la prostituzione e l’adulterio siano in grado di rovinare persino i matrimoni cristiani, quando un marito abbassa la guardia soltanto per una sera negli otto mesi lontano da casa. Chi aveva fallito poteva biasimare soltanto sé stesso, eppure mi chiedevo se le chiese non potessero fare di più per aiutare i credenti a resistere alle tentazioni. Più tardi, come membro dello staff del senatore Richard Lugar,(2) ho dovuto affrontare programmi di educazione sessuale conflittuali sotto l’aspetto morale. Poi, alla Casa Bianca e al Pentagono ho resistito a una serie interminabile di pressioni in favore degli omosessuali per rimuovere barriere basate su principi morali tradizionali nel campo dell’istruzione, dei luoghi di lavoro, dell’immigrazione, della sanità e del reclutamento e disciplina militari. Oggi, le tensioni maggiori — nella vita pubblica — sono generate dagli scontri tra fazioni opposte in merito al sesso; questa sorta di guerra è diventata uno strumento per scardinare le fondamenta morali delle principali istituzioni, quali il sistema della giustizia, dell’istruzione pubblica e degli enti militari. Eppure, mentre resistevo agli assalti della cosiddetta rivoluzione sessuale nella pubblica amministrazione, sembrava che tutti gli evangelici fossero poco consapevoli della crisi crescente, e per niente allarmati. Forse, questo dipendeva dalla tipica esitazione dei credenti nell’esprimere giudizi su argomenti politici. Tuttavia, mi chiedevo se la causa non fosse che molti non erano aggiornati sulla crisi morale emergente. Un numero sterminato di autori ha scritto in difesa dei principi sessuali tradizionali, ma la maggior parte non ha individuato la vera sfida che oggi affrontiamo. Molti si occupano delle sue con-

(2) Governatore dello Stato dell’Indiana, U.S.A. dal 1997 al 2013. N.d.E.

11


SESSUALITA-MORALITA_Interni_xp9_Layout 1 25/07/13 09:09 Pagina 12

SESSUALITÀ E MORALITÀ NELLA BIBBIA

seguenze, ma dicono poco o niente sulle sue cause o sulle possibilità per contrastarla. Philip Yancey (3) ha ragione nell’affermare: “Non c’è fallimento più grande tra i credenti di non saper proporre un approccio convincente alla sessualità”.(4) Questo libro è scritto per supplire a tale bisogno. 2. Questo libro è diverso da molti testi accademici sulla moralità biblica, perché va oltre la trattazione di argomenti già noti. È un’opera di teologia morale costruttiva, con spunti nuovi sulla struttura biblica della moralità sessuale, e non una semplice raccolta di ciò che è stato insegnato o pensato finora. Difende i principi biblici storici, ma in modo nuovo. Ciò non vuole dire che il libro sia scollegato da opere precedenti, in quanto ho attinto molto dai lavori sia di C. S. Lewis, sia di Francis A. Schaeffer. Inoltre, i lettori noteranno che nel trattare le opinioni contraffatte sulla sessualità, ho attinto dal libro Ethics for a Brave New World di John Feinberg e Paul Feinberg.(5) Ho edificato su questi predecessori, ma ho cercato di realizzare qualcosa di nuovo. Nessuno ha ancora approntato un trattato biblico sull’etica sessuale; nessuno ha ancora studiato in modo complessivo la crisi morale che minaccia la cultura contemporanea. Inoltre, i Feinberg analizzano due concetti errati di moralità sessuale (quello dell’impulso naturale e quello affettivo), io ne individuo quattro (moralità romantica, playboy, terapeutica e pagana). Per qualcuno può essere interessante sapere che i capitoli sui concetti morali contraffatti, pur comparendo dopo nel libro, sono stati scritti prima di quelli sulla struttura dell’etica sessuale biblica. Questo si è reso necessario per venire incontro alle esigenze dell’associazione Focus on the Family. Alla fine, tale impostazione si è tradotta in un vero vantaggio, seppure inatteso. Lo studio preventivo di come è stata pervertita la moralità sessuale, mi ha permesso di discernere più chiaramente lo scopo protettivo dei divieti (3) Scrittore ed educatore statunitense. N.d.E. (4) Philip Yancey, “Holy Sex: How It Ravishes Our Souls”, Christianity Today, Ottobre 2003, 47. (5) John Feinberg e Paul Feinberg, Ethics for a Brave New World (Wheaton, Ill.: Crossway, 1993).

12


SESSUALITA-MORALITA_Interni_xp9_Layout 1 25/07/13 09:09 Pagina 13

Prefazione

biblici. Mi ha aiutato a comprendere a cosa serve la moralità biblica, e cosa può aspettarsi chi viola le regole di Dio. 3. Questo libro è diverso perché, sebbene tratti l’impianto teologico in modo originale, allo stesso tempo rigetta influenze estranee alla Bibbia sulla moralità sessuale. Il lavoro realizzato è originale, ma si basa sul testo biblico, preso così com’è. Ho cercato di individuare ed evidenziare l’aspetto etico presente nella Parola di Dio, limitando la costruzione analitica alla semplice spiegazione di ciò che vi si trova da sempre. Ammetto di aver incluso qualche argomentazione di carattere speculativo — in qualche punto del libro mi sono spinto oltre la chiara testimonianza biblica, avanzando delle ipotesi — quando l’ho fatto, però, ho avvertito il lettore, per evitare che confondesse le mie supposizioni con la rivelazione divina. Sono consapevole dei miei limiti, perciò invito i lettori a ragionare con la propria testa, confrontando tutto ciò che leggeranno con le Scritture. Non ho alcuna pretesa d’originalità fine a sé stessa; desidero unicamente giungere a una comprensione più profonda dell’autentica rivelazione di Dio. 4. Questo libro è diverso rispetto ad altre opere contemporanee di etica, religione e cultura, perché sono convinto che la verità morale universale si può conoscere e mettere in pratica. Credo che la verità oggettiva sulla condotta sessuale esiste e si può applicare a tutti e in ogni tempo, indipendentemente dalla cultura o dall’esperienza personale. In altre parole, credo a ciò che Francis Schaeffer chiama “verità autentica”, e in questo libro esamino quale sia con riferimento all’etica sessuale. Poiché sono un cristiano, ritengo che l’unica fonte affidabile di verità è il nostro Creatore, Colui che ci ha donato la sessualità. 5. Questo libro è diverso da altri testi sull’argomento, perché unisce all’esposizione e l’analisi, parole d’ammonimento. Spero che il mio contributo serva a risvegliare e preparare la chiesa per fronteggiare la sfida più grande del nostro tempo. Per tale ragione, ho cercato di scrivere con uno stile non soltanto essenziale ed analitico, ma anche profetico ed evangelistico. Ho scritto sia per il cuore sia per la mente; ho adottato questo approccio perché 13


SESSUALITA-MORALITA_Interni_xp9_Layout 1 25/07/13 09:09 Pagina 14

SESSUALITÀ E MORALITÀ NELLA BIBBIA

credo che, se la passione e la comprensione non vanno di pari passo, i credenti della nostra generazione falliranno in questa sfida importante. 6. Questo libro è diverso da altri libri cristiani, perché si rivolge nello stesso tempo a due tipologie di lettori. Una è costituita da quelli che potremmo definire utenti specializzati: pastori, insegnanti, conferenzieri e studiosi che devono affrontare le sfide intellettuali fondandosi sulla Bibbia. L’altra è costituita dai lettori comuni: genitori, insegnanti di Scuola Domenicale, adulti e adolescenti che vogliono capire come si traducono nella pratica le dottrine in cui credono. Le due tipologie, secondo me, devono talvolta ascoltare lo stesso messaggio, nello stesso modo e allo stesso tempo; e ciò vale anche in campo sessuale. Ci troviamo dinanzi a una sfida che dobbiamo affrontare insieme; in caso contrario, certamente falliremo insieme. I lettori specializzati devono cogliere la portata profetica della sfida intellettuale; i lettori comuni devono capire la forza delle idee che spingono la gente ad agire in un certo modo. L’opposizione della cultura alla moralità biblica non è soltanto una questione di gusti. È prodotta da idee che modificano il comportamento della gente, perché ridefiniscono concetti biblici quali malvagio, corrotto o dannoso. La sfida a cui siamo chiamati richiede qualcosa in più della vecchia litania sui precetti biblici. Comporta un esame più approfondito di: (1) qual è l’approccio di Dio alla sessualità; (2) che cosa rende meraviglioso e buono l’approccio divino; (3) quali false opinioni spingono la gente a rifiutare i principi biblici; (4) che cosa c’è di sbagliato nelle opinioni che minano il rispetto dei valori biblici; e (5) quale rischio comporta tutto ciò per il futuro della società e della chiesa. Un libro su questi argomenti non raggiungerebbe molte persone se fosse rivolto agli studiosi; né avrebbe una risonanza adeguata se si rivolgesse soltanto alla gente comune. Deve essere solido da un punto di vista tecnico e, allo stesso tempo, suscitare interesse in entrambe le tipologie di lettori. In vista di tale obiettivo, ho preparato un pasto completo — carne e patate, insieme con gli 14


SESSUALITA-MORALITA_Interni_xp9_Layout 1 25/07/13 09:09 Pagina 15

Prefazione

stuzzichini e il dolce. Tutto è stato servito in una forma che, spero, si rivelerà appetitosa e nutriente, sia per lo studioso sia per il lettore comune. I lettori noteranno che ho utilizzato spesso l’espressione moralità sessuale, accanto a quella di etica sessuale. Questo perché il libro valuta, spiega e descrive vari modelli di condotta sessuale, ma non sviluppa in modo completo una teologia sull’identità sessuale. L’etica sessuale copre un ambito più esteso della moralità sessuale, e un volume sui principi etici non sarebbe completo senza includere i fondamenti teologici dell’identità sessuale. Naturalmente questo è un progetto importante, ma riservato per il futuro. Nella vita reale, l’identità e la condotta sessuale non sono mai separate. Quindi, sebbene il libro non presenti una teologia completa sull’identità sessuale, in certi punti ne esprime una. Dove ciò avviene, i lettori noteranno che sostengo la posizione cristiana storica. Per esempio, sui ruoli dei generi sessuali sostengo la cosiddetta “posizione complementare”, creduta e insegnata dai cristiani evangelici nel corso della storia. Prego che quanto ho scritto possa avere un buon effetto sui lettori, come lo ha avuto su di me. Prego che siano colpiti, nel cuore e nella mente. Prego che siano toccati genitori e pastori, adolescenti e insegnanti, membri di Scuola Domenicale e studiosi accademici. Prego che quanti conoscono la verità siano spinti ad apprezzarla ancora di più; e prego che sia tratto in salvo chi è trascinato verso la distruzione dalla marea dell’influenza culturale. Infine, prego che quanti leggeranno questo libro diano ascolto al seguente monito: Guardate dunque con diligenza a come vi comportate; non da stolti ma da saggi; ricuperando il tempo perché i giorni sono malvagi (Efesini 5:15, 16).

Daniel R. Heimbach Wake Forest, North Carolina Ottobre 2004

15


SESSUALITA-MORALITA_Interni_xp9_Layout 1 25/07/13 09:09 Pagina 19

PA R T E P R I M A

IL CAOS SESSUALE NELLA CULTURA CONTEMPORANEA


SESSUALITA-MORALITA_Interni_xp9_Layout 1 25/07/13 09:09 Pagina 21

1

IL SESSO AL CENTRO DELLA CRISI MORALE

QUALCOSA DI ENORME SI STA AVVICINANDO Nel febbraio del 1991 ho avuto l’onore di portare mia moglie e i miei figli, uno di cinque anni e l’altro di due, a un incontro presso lo Studio Ovale con il primo presidente Bush. Non c’è bisogno di dire che si è trattato di un’occasione unica nella vita. Ho avuto quel privilegio alla fine del mio servizio nello staff presidenziale della Casa Bianca e, sebbene fossi alle dipendenze del presidente da due anni, non lo avevo mai incontrato di persona nel suo ufficio. In quel luogo, ciò poteva avvenire soltanto su invito. Avevamo al seguito i nostri due figli, quindi volevamo evitare situazioni imbarazzanti. Mia moglie e io vestimmo i bambini al meglio, e li istruimmo attentamente su come dovevano comportarsi. Avevano però soltanto cinque e due anni, e non potevamo fare di più. Arrivammo — due genitori ansiosi con i propri figli — e fummo introdotti nell’ufficio che forse è il più solenne della terra. Ci sentivamo terribilmente vulnerabili! Con nostro gran sollievo, il presidente comprese la situazione e, aprendo una porta laterale, fece entrare Ranger, uno dei cani della famiglia presidenziale. I ragazzi ne furono felicissimi, e anche noi! Loro per aver incontrato un cane, e noi un gentiluomo preoccupato di salvaguardare tanto il nostro decoro quanto il suo. Quattro anni dopo, il nuovo presidente degli Stati Uniti, Bill Clinton, si nascose dalle telecamere della sicurezza dietro quella 21


SESSUALITA-MORALITA_Interni_xp9_Layout 1 25/07/13 09:09 Pagina 22

SESSUALITÀ E MORALITÀ NELLA BIBBIA

stessa porta e intrattenne rapporti sessuali illeciti con Monica Lewinsky, stagista alla Casa Bianca. La nazione fu scioccata e, sulle prime, tanti rifiutarono di credere alla notizia. La stessa Hillary Clinton dichiarò che, se fosse stato vero, suo marito avrebbe dovuto rassegnare le dimissioni per preservare la dignità della carica presidenziale. Purtroppo, si dimostrò tutto vero. Il presidente Clinton commise realmente atti immorali nell’ufficio più solenne del paese. Ciononostante, non si dimise; anzi, la moglie Hillary, il congresso, i mezzi di comunicazione e molti americani cambiarono opinione sulla moralità sessuale. Superato lo shock iniziale, la maggior parte della gente convenne che quanto Bill Clinton aveva fatto nello Studio Ovale non aveva molta importanza. Alcuni dubitarono che l’accaduto si potesse definire immorale, ritenendo la moralità sessuale una questione talmente privata da non aver attinenza con la sfera pubblica. Giustificando il proprio comportamento, il presidente Clinton ha influito sugli atteggiamenti della società, spingendola su una direzione più permissiva. Tanti che fino ad allora avevano ritenuto scioccante una condotta simile, si convinsero che era sbagliata la propria reazione, non il comportamento del presidente. L’atteggiamento di Clinton ha influenzato molti; ma era soltanto la punta dell’iceberg. La moralità sessuale in America sta cambiando da decenni; il fattore Clinton, come fu definito all’epoca, in realtà era un sintomo e non la causa. Qualcosa di grosso sta modificando la cultura contemporanea riguardo alla moralità; la causa è molto più potente di qualsiasi presidente, film, legge, partito politico, celebrità, libro, CD, rivista o video. Come le increspature nel bicchiere d’acqua del film Jurassic Park, i tremori nel terreno morale su cui poggia la società sono il segnale che qualcosa di enorme si sta avvicinando. Come le scosse che risalgono dalle profondità della terra, una specie di terremoto sta investendo le fondamenta della nostra cultura. Nello spazio di una generazione, abbiamo assistito a una rivoluzione totale nel modo di rapportarsi con il sesso, e ciò ha portato dei cambiamenti in tutte le istituzioni sociali, a ogni livello. 22


SESSUALITA-MORALITA_Interni_xp9_Layout 1 25/07/13 09:09 Pagina 23

Il Sesso al Centro della Crisi Morale

La pornografia stampata, filmata e in formato elettronico sta esplodendo; ciò che indignava i nostri genitori, oggi è considerato normale nel mondo dello spettacolo e della pubblicità. Le relazioni omosessuali sono considerate normali, mentre ritenere lecito il sesso soltanto nel matrimonio è considerato anormale. Comportamenti una volta ritenuti vergognosi, sono ora ostentati con orgoglio. Il matrimonio non è mai stato così instabile. L’identità sessuale è più che mai confusa (1) e il rispetto tra uomini e donne ha ceduto il posto alla conflittualità. L’idea di praticare il sesso soltanto nel matrimonio è sotto attacco; il matrimonio stesso è scosso dalle fondamenta, con tutto ciò che riguarda la sessualità, il genere sessuale e la famiglia, sia nell’ambito della legge, della politica, difesa, istruzione, intrattenimento, salute, affari o religione. Negli Stati Uniti, secondo l’Istituto nazionale di statistiche, nel 2000 meno del 25% dei nuclei familiari era costituito da famiglie con due genitori, mentre nel 1960 tale percentuale era del 45%. Durante un periodo di 40 anni, la percentuale di famiglie con un solo genitore è triplicata, il tasso dei divorzi è raddoppiato, la percentuale di persone che si sposano è scesa ai minimi storici, le convivenze sono aumentate del 1000% (vale a dire, sono decuplicate) e la percentuale di nascite illegittime (cioè da parte di donne non sposate) è cresciuta oltre il 500% (vale a dire, è quintuplicata).(2) Nonostante questa terribile impennata di nascite illegittime, l’aumento di gravidanze indesiderate è stato 2 o 3 volte più alto, poiché l’80% degli aborti negli Stati Uniti (non conteggiati nella percentuale di nascite illegittime) sono praticati a donne non sposate. Nessuno conteggia il tasso di promiscuità sessuale, ma simili dati suggeriscono che deve essere aumentato in modo vertiginoso.

(1) Lillian Rubin scrive: “Sappiamo che c’è un nuovo concetto di maschilità e femminilità, ma non riesco a capire come corrisponda a ciascuno di noi” (Lillian B. Rubin, Intimate Strangers: Men and Women Together [New York: Harper & Row, 1983], 8). (2) Sono i dati di un censimento del 2000, pubblicato dall’U.S. Census Bureau, il 15 maggio 2001. Per confronto, consulta William J. Bennett, The Index of Leading Cultural Indicators (Washington, D.C.: Heritage Foundation and Empower America, 1993).

23


SESSUALITA-MORALITA_Interni_xp9_Layout 1 25/07/13 09:09 Pagina 24

SESSUALITÀ E MORALITÀ NELLA BIBBIA

Le fredde statistiche, però, non dicono tutto. Per avere un quadro completo bisogna andare oltre i semplici numeri, e osservare come questi cambiamenti influenzano le persone nella vita reale. Innanzitutto, notiamo che le nuove opinioni sulla moralità sessuale creano tensioni in ambito militare. Nel 1991, pochi mesi dopo il mio arrivo al Pentagono come vice segretario aggiunto nell’ufficio del Personale della Marina, fummo scossi dalla condotta vergognosa di alcuni piloti che avevano frequentato un convegno professionale noto come “Tailhook”. Tale evento, che si teneva ogni anno, era salito alla ribalta a motivo di scandali sessuali, e questo era già una brutta cosa. Più dei fatti accaduti a “Tailhook”, però, mi sorprese la reazione della Washington ufficiale. La maggior parte dei politici e dei giornalisti non sembrava preoccupata dalla promiscuità dilagante, l’infedeltà coniugale o il fallimento degli ufficiali quali esempi di virtù. Ciò che li preoccupava maggiormente era che degli uomini, spinti da bramosia sessuale, avessero calpestato la dignità delle loro colleghe. In altre parole, non consideravano immorale che degli ufficiali avessero intrattenuto relazioni extraconiugali, ma che non avessero distinto, in preda all’eccitazione, che quelle donne erano - tra l’altro - delle colleghe. Avevamo opinioni differenti sulla responsabilità morale e, chiaramente, il mio pensiero non era più la tesi dominante. Inoltre, le nuove opinioni di moralità sessuale influenzano gli studenti. La convivenza tra compagni di studio è ormai considerata normale, tanto che già nel 1997 l’Università di Yale non accettava obiezioni all’assegnazione di alloggi che includeva nello stesso dormitorio studenti di sesso diverso, con l’utilizzo promiscuo di bagni e docce. Questo obbligava, di fatto, le persone riservate a vivere in modo indiscreto. Quattro studenti ebrei ortodossi chiesero di essere esentati da tale politica di gestione degli alloggi, perché contraria alla loro tradizione religiosa e coscienza morale. L’Università di Yale, però, rifiutò la richiesta.(3) Secondo Yale, negare la rilevanza della diversità sessuale era più importante che rispettare (3) Charles Krauthammer, “God and Sex at Yale”, The Weekly Standard, 29 settembre 1997, 11, 12.

24


SESSUALITA-MORALITA_Interni_xp9_Layout 1 25/07/13 09:09 Pagina 25

Il Sesso al Centro della Crisi Morale

gli scrupoli fondati sulla religione, la tradizione o la coscienza. In seguito alla risposta negativa di Yale, gli studenti intrapresero un’azione legale; ma la corte emise un verdetto favorevole all’università, inoltre prese provvedimenti contro gli studenti.(4) Ancora, le nuove opinioni sulla moralità sessuale minacciano la libertà di continuare a insegnare i principi tradizionali di condotta. Oggi, l’omosessualità è ampiamente accettata, tanto che i tribunali subiscono pressioni tremende per esprimere tolleranza a riguardo, e per negare i diritti di chi è convinto che sia sbagliata. Nel 2000 la Corte Suprema degli Stati Uniti, con un verdetto combattutissimo di 5 favorevoli e 4 contrari, stabilì che il governo federale non poteva perseguire organizzazioni private come i Boy Scouts, che appoggiano e insegnano i principi tradizionali in campo sessuale. In quella circostanza, la Corte non mutò l’interpretazione della Costituzione, ma ci andò molto vicino. Quel caso dimostra che al tribunale più importante del paese manca soltanto un voto per rivoluzionare le norme di diritto in campo sessuale. Ancora, le nuove opinioni di moralità sessuale influiscono sul mondo degli affari. Aziende importanti sono impegnate in prima linea per ridefinire cosa significhi essere un membro ufficiale, riconosciuto, moralmente legittimato di una famiglia. Il mondo commerciale ha abbandonato l’idea che essere una famiglia implichi il matrimonio o educare dei figli, e segue il concetto che chiunque viva una relazione sessuale è un legittimo membro di famiglia, a prescindere dal matrimonio o dai figli. Di conseguenza, società importanti come IBM, AT&T, Sprint, Hewlett-Packard, Xerox, Time-Warner, Microsoft, Kodak e Disney hanno rivisto le proprie politiche aziendali, per stabilire chi fosse titolato come familiare a ricevere i benefit dei lavoratori. La maggior parte delle aziende americane non distinguono tra matrimoni eterosessuali e vari tipi di comunità domestica, tra cui coppie dello stesso sesso, unioni di fatto o persino buoni amici. (4) “Students Sue Yale over Housing”, Christian Century, 5 novembre 1997; “Orthodox Lawsuit Dismissed at Yale”, Christian Century, 26 agosto – 2 settembre 1998, 778, 779.

25


SESSUALITA-MORALITA_Interni_xp9_Layout 1 25/07/13 09:09 Pagina 26

SESSUALITÀ E MORALITÀ NELLA BIBBIA

Infine, le nuove opinioni di moralità sessuale provocano conflitti sull’educazione sessuale. Jane Fonda è diventata la portavoce di una campagna finanziata dalla Durex, il maggior produttore al mondo di profilattici, che si propone di “salvare” l’America dal pericolo di programmi governativi a favore della temperanza in ambito sessuale. L’attrice manifesta la propria indignazione perché si usano i soldi dei contribuenti per convincere che il sesso fuori del matrimonio non è perfettamente normale o sicuro. Per dirla con le parole di Fonda, “la continenza fuori del matrimonio presuppone un mondo irreale, che non esiste”. Inoltre, dichiara che la gente sarebbe scandalizzata se scoprisse che “i soldi delle tasse sono usati in questo modo”.(5) Sono alcuni esempi, fra i tanti, che mostrano come le nuove opinioni sulla moralità sessuale stiano modificando la società. Tuttavia, il conflitto in ambito sessuale provoca ancor più problemi nelle chiese. Fazioni contrapposte stanno dilaniando intere comunità e denominazioni. Modelli sessuali finora ritenuti indiscutibili sono ripudiati come non-cristiani; alcuni affermano addirittura che la chiesa morirà se non disconosce la Bibbia e non consente un approccio più libero al sesso. Dal punto di vista storico, ritengo che la chiesa non abbia mai affrontato una controversia così grave e diffusa. Non c’è mai stato un fermento simile — così tanti libri e articoli; così tanti documenti stilati da denominazioni evangeliche; così tante battaglie in convegni o sinodi o assemblee generali; così tanti cambiamenti nelle linee di condotta ufficiale — su punti dottrinali di tale importanza. Non c’è mai stata una simile opposizione all’autorità della Scrittura, né tanta spinta a rivedere il cristianesimo, né una divisione così profonda tra fazioni agguerrite, come avviene oggi per lo scontro sul sesso — neanche nel primo secolo, quando la chiesa fu invasa dallo gnosticismo, né nel sesto secolo, quando ci fu lo scisma della chiesa tra Oriente e Occidente, né nel diciannovesimo e ventesimo secolo, quando l’Alta Critica tedesca s’infiltrò nelle (5) Citato in R. Albert Mohler, “In Condoms We Trust: Jane Fonda Rides to the Rescue”, Fidelitas (www.sbts.edu/mohler/FidelitasRead.php?article=fide1012).

26


SESSUALITA-MORALITA_Interni_xp9_Layout 1 25/07/13 09:09 Pagina 27

Il Sesso al Centro della Crisi Morale

chiese; neppure durante le lotte recenti sull’infallibilità della Scrittura che hanno diviso denominazioni e organizzazioni cristiane. In una parola, non c’è stato niente di paragonabile nell’intera storia del cristianesimo; in nessun periodo storico il fermento è stato così intenso ed esteso. Ciò di cui si discute nello scontro attuale è più importante, strategico ed essenziale di qualunque altra cosa emersa nelle controversie passate. Mi rendo conto che si tratta di un’affermazione grave, ma non sto esagerando. I contrasti in merito al sesso non intaccano soltanto le consuetudini, l’ortodossia biblica e il rispetto dell’autorità divina in campi quali la nomina dei ministri di culto, il matrimonio o il ruolo dei generi sessuali. Non intaccano soltanto dottrine complesse come l’autorità e affidabilità delle Scritture, la Trinità o l’incarnazione di Cristo. Piuttosto, intaccano dottrine basilari — quali il peccato, la salvezza, l’Evangelo e la stessa personalità di Dio. Ciò che si sta avvicinando è davvero enorme.

UNA FORZA DIVERSA STA EMERGENDO Dopo aver notato che la materia e la luce si comportavano in modo strano in alcune regioni dello spazio, nel 1971 gli astronomi scoprirono un fenomeno sconosciuto e profondamente diverso, chiamato buco nero. I buchi neri esercitano un’attrazione gravitazionale tanto forte che neanche la luce è in grado di sfuggire, risultando, così, invisibili. Per questo, hanno un effetto tremendo su tutto ciò che è vicino ad essi: curvano lo spazio, curvano la luce, inghiottono i pianeti, le stelle e le galassie che si trovano nella loro orbita. Non soltanto si avvicina alla nostra cultura qualcosa di enorme, ma sta sorgendo una forza nuova e diversa che dà un potere tremendo ai nemici della morale tradizionale. Gli astronomi hanno scoperto i buchi neri dopo aver notato degli effetti strani su altri corpi celesti; allo stesso modo, osserviamo uno strano mutamento nella moralità sessuale, e ciò indica la presenza di qualcosa di nuovo nella cultura, con una forza d’attrazione enorme. I cambiamenti morali di oggi non si possono spiegare semplicemente 27


SESSUALITA-MORALITA_Interni_xp9_Layout 1 25/07/13 09:09 Pagina 28

SESSUALITÀ E MORALITÀ NELLA BIBBIA

con la bramosia della natura umana o la ribellione giovanile. Hanno una sorgente molto più importante e forte. Nella cultura c’è una presenza spirituale nuova e oscura, simile a un buco nero, che piega la moralità e la indirizza in una nuova direzione, attirando tutto ciò che le passa vicino. Un concetto diverso di etica, che collega la spiritualità con ciò che da sempre è ritenuto peccato, si è manifestata nel film Titanic. James Cameron, il regista, ha dichiarato che il film non è la solita storia romantica, perché contiene un messaggio religioso dall’alto contenuto morale. Di che religione e moralità si tratta? Rose, l’eroina, nella scena d’apertura afferma che Jack, un compagno di viaggio, l’aveva salvata non soltanto fisicamente, quando il transatlantico affondava, ma anche spiritualmente. Le sue parole sono: “Mi salvò in tutti i modi in cui una persona può essere salvata”. Dalla storia che racconta, è chiaro che Rose include nella sua salvezza l’esperienza di sesso prematrimoniale con Jack, poche ore prima che la nave affondasse. L’affermazione implica che fu salvata spiritualmente — raggiunse una dimensione “spirituale” più elevata — attraverso ciò che la Bibbia chiama fornicazione. Quindi, di fatto, la religione caldeggiata da James Cameron promette salvezza attraverso il sesso, e la sua elevata moralità considera la fornicazione qualcosa di eroico e salvifico. Questo concetto diverso di condotta morale — la nuova opinione che collega in modo improbabile la spiritualità con la fornicazione — si manifestò anche nella cerimonia di chiusura dell’anno scolastico di un liceo del Vermont, nel 1998. Durante la cerimonia, una delle neo-diplomate, Kate Logan, iniziò un discorso. Mentre parlava, Kate si tolse i vestiti e terminò il discorso nuda, lasciando di stucco i compagni di classe, i genitori e le autorità in visita. In seguito, dichiarò che aveva voluto esprimere la spiritualità dell’essersi diplomata.(6) Spiegò: “Quando mi sono trovata lassù, mi è sembrato naturale. Non pensavo di fare qualcosa di bizzarro”. Non riteneva di aver fatto qualcosa di sbagliato, né aveva voluto (6) Editori associati, “Graduate Gives Speech in the Buff”, News and Observer (Raleigh, N.C.), 18 giugno 1998, 2A.

28


SESSUALITA-MORALITA_Interni_xp9_Layout 1 25/07/13 09:09 Pagina 29

Il Sesso al Centro della Crisi Morale

fare uno scherzo. Dal suo punto di vista, tutto aveva perfettamente senso e meritava un’approvazione speciale. Perché? L’accaduto proveniva da una visione nuova e diversa sul sesso e sul concetto di spiritualità. Secondo Kate Logan, denudarsi in una cerimonia pubblica era giusto, perché il sesso disinibito è il vero sentiero per la vita spirituale. Questo nuovo concetto di moralità sessuale, che implica uno strano connubio tra spiritualità e fornicazione, si è palesata anche al festival “Burning Man” che si tiene ogni anno a Black Rock Desert, in Nevada.(7) Il nome di questo festival della contro-cultura deriva dalla cerimonia di chiusura, nella quale si brucia un gran manichino di legno. L’usanza ha avuto inizio nel 1986 a Baker Beach, nei pressi di San Francisco, e poi è continuata in Nevada, dove l’evento ha assunto proporzioni sempre maggiori. Oggi vi partecipano più di 24.000 persone l’anno, alcune provenienti da altre nazioni, ma la maggior parte dalle zone della California centrale, come la Baia di San Francisco e la Silicon Valley. Non si tratta di vagabondi, ma soprattutto di professionisti della classe media con un buon grado di istruzione, che cercano di trasgredire le convenzioni sociali per sperimentare novità eccitanti. Il “Burning Man” è un festival che attira una nuova generazione di professionisti di città, descritti dalla rivista Time come “giovani pagani: programmatori di computer, eclettici e brillanti, che hanno reso popolari le fantasiose bacheche dei giochi di ruolo del cyberspazio”.(8) Per Larry Harvey, promotore originario del festival, “è uno spazio sacro”; mentre secondo altri, la manifestazione riguarda “l’espressione radicale di sé stessi”, oppure “il potere di creare e indirizzare il proprio destino”. Comunque lo si voglia descrivere, tutti i partecipanti cercano un’esperienza che arricchisca la spiritualità e superi le barriere convenzionali, che limitano il sesso al matrimonio e lo escludono dall’adorazione. I partecipanti affermano: “Qui siamo tutti dèi e dee”, e ritengono di poter ottenere (7) Roy Maynard, “Burned Out”, World, 18 settembre 1999, 24-26; David Skinner, “What I Saw at Burning Man”, Weekly Standard, 27 settembre 1999, 21-24. (8) R. U. Sirius, “The New Counterculture”, Time, 9 novembre 1998, 89.

29


SESSUALITA-MORALITA_Interni_xp9_Layout 1 25/07/13 09:09 Pagina 30

SESSUALITÀ E MORALITÀ NELLA BIBBIA

risposte spirituali “credendo nelle sensazioni dell’anima”.(9) Nel 1999, una giovane spiegò che si trovava lì perché al “Burning Man” festival “posso essere libera, nuda, grassa, gay. Puoi essere qualunque cosa tu voglia essere, oggi”.(10) Il festival dura una settimana e include eventi quali una gara in cui degli uomini travestiti guidano delle biciclette, una corsa in massa del venerdì pomeriggio in cui centinaia di donne in topless girano in bicicletta su una pista circolare alla presenza di spettatori che acclamano, e una fotografia del sabato mattina dove migliaia di persone nude se ne vanno in giro, mentre dei fotografi scattano delle istantanee. La gente si spoglia, si tinge il corpo come i selvaggi e balla. Si visitano anche dei campi a tema come le “Sorelle dell’Indulgenza Perpetua” (omosessuali travestiti da suore), “Winninbago” (lesbiche in topless in un camper) e il “Tempio di Ishtar” (donne che improvvisano lezioni sui mali della cristianità e si trasformano in dee per il culto sessuale).(11) A quanto pare, il tema principale del “Burning Man” è l’arricchimento della propria spiritualità attraverso il sesso. Questa concezione diversa della moralità, che collega in modo nuovo e strano la spiritualità e la fornicazione, si nota anche in un progetto che promuove una visione permissiva del sesso nelle chiese, sotto le sembianze dell’educazione sessuale. Il Comitato per l’Informazione e l’Educazione Sessuale negli Stati Uniti (SIECUS), fondato nel 1964 per promuovere la rivoluzione sessuale, è diventato il fautore principale in America di un’educazione sessuale permissiva nelle scuole pubbliche. Fino al 1998, tale comitato si considerava secolare e areligioso. A partire dal 1998, però, il SIECUS ha spostato la propria attenzione sulle chiese, per cambiare il modo di pensare e insegnare la moralità sessuale tra i credenti. Il nuovo corso del SIECUS, volto a legare la spiritualità con il sesso, è iniziato con il lancio della cosiddetta “iniziativa di religione”. Si trattava di una nuova strategia per infiltrare nelle chiese un’educazione sessuale permissiva, giustificandola in termini di (9) Maynard, “Burned Out”, 24, 25. (10) Citato in Skinner, “What I Saw at Burning Man”, 23. (11) Maynard, “Burned Out”, 24, 25.

30


SESSUALITA-MORALITA_Interni_xp9_Layout 1 25/07/13 09:10 Pagina 31

Il Sesso al Centro della Crisi Morale

spiritualità non biblica. Le linee guida di questo nuovo approccio sono state rese note due anni dopo, in un documento dal titolo Dichiarazione Religiosa sulla Moralità, Giustizia e Guarigione Sessuale. La dichiarazione affermava che l’attività sessuale è “parte integrante della spiritualità umana” e che limitare il sesso aveva come effetto collaterale una “perdita di significato”. Debra Haffner, presidente del SIECUS, dichiarò che le chiese avevano bisogno di un nuovo approccio alla religione e al sesso, perché “per troppo tempo l’unica voce sono state le affermazioni anti-sessuali della destra religiosa”.(12) Secondo lei, l’approccio biblico all’etica sessuale era troppo repressivo, mentre il SIECUS presentava la spiritualità in modo da non reprimere mai il desiderio sessuale. Questo concetto diverso di moralità, che implica un connubio tra spiritualità e fornicazione, si diffonde sempre più tra celebrità, opinionisti, studiosi e teologi che promuovono la rivoluzione femminista e omosessuale e si reputano all’avanguardia nella filosofia, religione e cultura. Parleremo di queste persone nei prossimi due capitoli; ora ci limitiamo a osservare che quanto essi dichiarano, scrivono e fanno sta determinando un effetto notevole.

I PRINCIPI BIBLICI SONO SOTTO ATTACCO I differenti approcci all’etica sessuale stanno dividendo la cultura e le chiese in fazioni contrarie. Il concetto tradizionale di moralità basato sulla Scrittura, per lungo tempo ritenuto essenziale nella società americana, sostiene che il sesso ha degli scopi morali che vanno oltre l’esperienza sessuale fine a sé stessa, e che servono a sostenere il matrimonio e i doveri familiari. Si tratta di scopi immutabili. Non cambiano mai e sono gli stessi per tutti, a prescindere dal modo personale di pensare, sentire e scegliere. Il sesso è riservato a mariti e mogli, che poi diventano padri e madri con la responsabilità di allevare figli e aiutarli a divenire membri attivi della società. La pratica sessuale non è lecita fuori del matrimonio. (12) “Group Urges Same-Sex Blessings”, Tennessean (Nashville), 20 febbraio 2000 (www.tennessean.com).

31


SESSUALITA-MORALITA_Interni_xp9_Layout 1 25/07/13 09:10 Pagina 32

SESSUALITÀ E MORALITÀ NELLA BIBBIA

Il matrimonio giustifica il sesso; il sesso non giustifica il matrimonio. Servire la famiglia, legittima la felicità; la felicità non legittima il servizio alla famiglia. Il sesso non è per tutti, ma è un privilegio riservato a chi promette a Dio, alla società e a sé stesso di praticarlo soltanto nel modo giusto e per le giuste ragioni. Con l’avvento del modernismo, è emerso un approccio al sesso più permissivo e contrapposto al concetto tradizionale. Il modernismo nega la vita spirituale, quindi non ritiene che il sesso abbia necessariamente uno scopo o un significato. Gli individui praticano il sesso come preferiscono, e ciò che scelgono non riguarda gli altri. Inoltre, tutti hanno diritto al sesso, anche se non sono sposati. Il sesso legittima il matrimonio; il matrimonio non legittima il sesso. Le famiglie fondano la loro esistenza sulla felicità dei loro componenti; nessuno è obbligato a vivere in famiglia, se si sente triste. Secondo questa versione non-spirituale dell’approccio permissivo, il sesso non ha niente di speciale. È un bene di consumo che non ha significato oltre l’esperienza immediata. A partire dagli anni ’90, il postmodernismo ha dato alla luce una versione nuova dell’approccio permissivo. I sostenitori della versione precedente, modernista e non-spirituale, capirono che non potevano più comportarsi come se il sesso non fosse niente di speciale. D’altronde, non volevano neanche rinunciare al sesso permissivo. È nata così una versione postmoderna, che propugna la spiritualità e allo stesso tempo giustifica la sensualità. In questa versione, il sesso torna a essere profondo e carico di significato, perché arricchisce la spiritualità. Non ha nulla a che vedere con l’amore, il matrimonio o le relazioni familiari; piuttosto, serve a collegare con una forza spirituale che governa l’universo. Il sesso coinvolge il potere cosmico, senza sacrificare l’indipendenza umana. Niente di esterno lo limita; è un po’ come l’elettricità, dove ognuno ha il controllo di un interruttore.(13) (13) Questa divisione in tre ampie categorie – tradizionale, moderna e postmoderna — è più generale ed inclusiva delle quattro versioni contraffatte di moralità sessuale trattate nei capitoli 10-13. I lettori dovrebbero notare che gli approcci alla moralità sessuale di tipo romantico, “playboy” e terapeutico rientrano nella categoria modernista, mentre la moralità sessuale pagana è inclusa nel postmodernismo.

32


DANIEL R. HEIMBACH, nato in Cina da genitori missionari, è Professore di Etica al “Southeastern Baptist Theological Seminary”. Attento studioso della Bibbia, ha conseguito diversi titoli accademici di grande prestigio, ha scritto numerosi libri, articoli per riviste specializzate sulla famiglia e sulla cultura contemporanea. È stato consulente alla Casa Bianca e presso il Congresso degli Stati Uniti. Inoltre, ha contribuito alla compilazione di importati documenti su temi come la cultura secolare e l’etica cristiana.

ADI Media ADI Media

DANIEL R. HEIMBACH

Alla riscoperta dei principi biblici, per una cultura in crisi

ISBN 978-88-89698-76-1

Servizio Pubblicazioni delle “Assemblee di Dio in Italia”

Via della Formica, 23 - 00155 Roma Tel. 06 2251825 - 2284970 - Fax 06 2251432 adi@adi-media.it - www.adi-media.it

D. R. Heimbach

La nostra società è ormai entrata in una fase di ribellione sessuale così profonda e prolungata, che la speranza di uscirne è ormai debole. La deriva morale sembra inarrestabile. Questo libro, però, mette le cose in chiaro! Di fronte a un netto rifiuto degli insegnamenti biblici, e quindi del disegno originario del Creatore riguardo alla sessualità, Heimbach contrappone un correttivo forte, biblico, profetico e coraggioso all’anarchia sessuale, imperante nella nostra cultura. L’autore coniuga, al rigore accademico, una profonda analisi dei modelli sessuali più diffusi nella società. I concetti esposti sono intrisi di verità bibliche, e ciò aiuterà i credenti fedeli al Vangelo a mantenersi fermi sulle posizioni cristiane, nonostante le sabbie mobili della decadenza e corruzione morale. Questo lavoro si rivelerà un classico della critica biblica al nostro tempo. Sarà anche una freccia appuntita nella faretra del credente, insieme con le armi essenziali per il combattimento spirituale. Ecco un’opera straordinaria a sostegno della dottrina e pratica bibliche.

SESSUALITÀ E MORALITÀ NELLA BIBBIA

Alla riscoperta dei principi biblici, per una cultura in crisi

€ 17,50

9 788889 698761

ADI Media ADI Media

Servizio Pubblicazioni delle “Assemblee di Dio in Italia”

cover - sessualita e moralita nella bibbia_DEF_Idcc.indd 1

24/07/13 14:39

Sessualità e Moralità nella Bibbia  

Alla riscoperta dei principi biblici, per una cultura in crisi.

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you