Page 1

Dipendere dallo Spirito Santo in ogni aspetto della vita Vivere una vita cristiana vera non è difficile, è impossibile. Abbiamo bisogno d’aiuto, e Dio lo sa. Egli ci ha creato e perciò ci capisce e conosce bene la necessità che abbiamo di Lui. Siamo stati creati con certe capacità innate ma, altresì, con uno spirito che ci fa protendere verso il Signore. Egli ha fatto ogni cosa molto bene, ha perfino messo in noi il pensiero dell’eternità unitamente ad un profondo senso di dipendenza da Lui. Nelle ore finali della Sua vita, Gesù disse ai Suoi discepoli: “… vi dico la verità: è utile per voi che io me ne vada; perché, se non me ne vado, non verrà a voi il Consolatore; ma se me ne vado, io ve lo manderò” (Giovanni 16:7). E, poco prima di ascendere al Cielo, disse ancora: “Ma riceverete potenza quando lo Spirito Santo verrà su di voi, e mi sarete testimoni in Gerusalemme, e in tutta la Giudea e Samaria, e fino all’estremità della terra” (Atti 1:8). La parola potenza usata in questo versetto è carica di significato e, allo stesso tempo, di facile comprensione. Vuol dire semplicemente “abilità” - “capacità” di compiere qualcosa, e questo si applica agli aspetti pratici della vita di ogni giorno. Lo Spirito Santo è Colui che ci aiuta e ci provvede quanto serve per vivere una vita cristiana esuberante. La potenza che Gesù ha promesso ai Suoi attiene proprio ad ogni aspetto della vita cristiana e ci abilita ad essere e a fare ciò che il Signore ha predisposto per noi.

ADI Media

€ 5,20 ISBN 978-88-89698-48-8

Servizio Pubblicazioni delle “Assemblee di Dio in Italia”

Via della Formica, 23 - 00155 Roma Tel. 06 2251825 - 2284970 - Fax 06 2251432 adi@adi-media.it - www.adi-media.it

9 788889 698488

IL CONSOLATORE COLUI CHE TI AIUTA

COLUI CHE TI AIUTA

ADI Media

Il CONSOLATORE

RANDY HURST

IL CONSOLATORE_copertina_xp8_Layout 1 18/10/10 16:20 Pagina 1

Il CONSOLATORE COLUI CHE TI AIUTA Dipendere dallo Spirito Santo in ogni aspetto della vita

RANDY HURST


IL CONSOLATORE_interni_xp8_Layout 1 19/10/10 17:06 Pagina 3

Il CONSOLATORE COLUI CHE TI AIUTA

Dipendere dallo Spirito Santo in ogni aspetto della vita

RANDY HURST


IL CONSOLATORE_interni_xp8_Layout 1 19/10/10 17:07 Pagina 95

INDICE Introduzione

.................................

5

CAPITOLO 1

La promessa della “Potenza”

..................

7

CAPITOLO 2

Colui che ci aiuta . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 15 CAPITOLO 3

Che cosa vuol dire “Potenza”

.................

25

.....................

33

CAPITOLO 4

Lo scopo della “Potenza” CAPITOLO 5

Lo strumento dello Spirito Santo

..............

43

...................

51

.............................

63

CAPITOLO 6

La voce dello Spirito Santo CAPITOLO 7

Il tiro alla fune CAPITOLO 8

I carismi dello Spirito Santo

..................

69

..................

81

CAPITOLO 9

Quattro motivi per le lingue CAPITOLO 10

La ricerca del battesimo nello Spirito Santo

.....

89


IL CONSOLATORE_interni_xp8_Layout 1 19/10/10 17:06 Pagina 4

Titolo originale: “The Helper - Depending on the Spirit in all of life” Copyright © 2007 Randy Hurst Edizione originale prodotta e distribuita dalle Assemblies of God in USA 1445 Boonville Ave. Springfield, MO 65802 Edizione italiana: “Il Consolatore: Colui che ti Aiuta” © ADI-Media Via della Formica, 23 - 00155 Roma Tel. 06 2251825 - 2284970 Fax 06 2251432 Email: adi@adi-media.it Internet: www.adi-media.it Servizio Pubblicazioni delle Chiese Cristiane Evangeliche "Assemblee di Dio in Italia" Ottobre 2010 - Tutti i Diritti Riservati Traduzione: A cura dell’Editore - F.R. Tutte le citazioni bibliche, a meno che non sia indicato diversamente, sono tratte dalla Bibbia Versione Nuova Riveduta - Ed. 1996 Società Biblica di Ginevra - Svizzera Stampa: Produzioni Arti Grafiche S.r.l. - Roma ISBN 978 88 89698 48 8


IL CONSOLATORE_interni_xp8_Layout 1 19/10/10 17:06 Pagina 5

INTRODUZIONE

VIVERE UNA VITA CRISTIANA VERA NON È DIFFICILE, È IMPOSSIBILE. Abbiamo bisogno d’aiuto, e Dio lo sa. Egli ci ha creato e perciò ci capisce e conosce bene la necessità che abbiamo di Lui. Siamo stati creati con certe capacità innate ma, altresì, con uno spirito che ci fa protendere verso di Lui. Egli ha fatto ogni cosa molto bene, ha perfino messo in noi il pensiero dell’eternità unitamente ad un profondo senso di dipendenza da Lui. Nelle ore finali della Sua vita, Gesù disse ai Suoi discepoli: “… vi dico la verità: è utile per voi che io me ne vada; perché, se non me ne vado, non verrà a voi il Consolatore; ma se me ne vado, io ve lo manderò” (Giovanni 16:7). E, poco prima di ascendere al Cielo, disse ancora: “Ma riceverete potenza quando lo Spirito Santo verrà su di voi, e mi sarete testimoni in Gerusalemme, e in tutta la Giudea e Samaria, e fino all’estremità della terra” (Atti 1:8).


IL CONSOLATORE_interni_xp8_Layout 1 19/10/10 17:06 Pagina 6

6

La parola potenza usata in questo versetto è carica di significato e, allo stesso tempo, di facile comprensione. Vuol dire semplicemente “abilità” - “capacità” di compiere qualcosa, e questo si applica agli aspetti pratici della vita di ogni giorno. Lo Spirito Santo è Colui che ci aiuta e ci provvede quanto serve per vivere una vita cristiana esuberante. La potenza che Gesù ha promesso ai Suoi attiene proprio ad ogni aspetto della vita cristiana e ci abilita ad essere e a fare ciò che il Signore ha predisposto per noi.


IL CONSOLATORE_interni_xp8_Layout 1 19/10/10 17:06 Pagina 7

C A P I T O L O

1

La PROMESSA della “POTENZA” VIVERE REALMENTE LA VITA CRISTIANA NON È DIFFICILE, È IMPOSSIBILE. Abbiamo bisogno di aiuto, e Dio lo sa. Egli ci ha creato e ci conosce molto bene. Ha posto in noi delle abilità innate, ma ci ha anche creati con il bisogno di Lui. Siamo stati creati per dipendere da Lui. Ci sono due grandi momenti, nella vita dell’uomo: la sua nascita fisica e la nuova nascita, quella spirituale. La prima non accade in un solo istante, ma è un lungo susseguirsi di eventi. In quel giorno, si vivono esperienze speciali che non si ripeteranno mai più come il primo respiro ed il primo pianto.


IL CONSOLATORE_interni_xp8_Layout 1 19/10/10 17:06 Pagina 8

8

Il miracolo della nuova vita in Cristo per certi versi è simile. In un attimo la vita dell’uomo è trasformata, grazie al ravvedimento del credente e all’opera della rigenerazione compiuta dallo Spirito Santo e dalla Parola di Dio. La nostra seconda nascita, dopo aver confessato i nostri peccati a Dio ed aver chiesto il Suo perdono, è accompagnata da momenti sacri e meravigliosi: il Signore ci assicura che i nostri peccati sono stati perdonati e che Gli apparteniamo. Questa profonda e intima certezza procede dallo Spirito Santo, perché: “Lo Spirito stesso attesta insieme con il nostro spirito che siamo figli di Dio” (cfr. Romani 8:16). Così come nella vita fisica, il giorno della nostra nascita nello spirito ci apre le porte ad un nuovo futuro. Salvezza significa non soltanto aver ricevuto Cristo, ma soprattutto seguirLo per tutta la vita qui sulla terra, fino a raggiungerLo nel Cielo per l’eternità. Il perdono dei peccati e la salvezza eterna ci sono donati gratuitamente. Per seguire il Signore, però, sono necessari determinati requisiti. Gesù disse: “… Se uno vuol venire dietro a me, rinunzi a sé stesso, prenda la sua croce e mi segua” (1). Questa sola af1. Marco 8:34


IL CONSOLATORE_interni_xp8_Layout 1 19/10/10 17:06 Pagina 9

9

fermazione, ci fa subito capire che seguire Gesù non è facile. Ad ogni modo, possiamo dire che pur con tutte le sue difficoltà, per certi versi, la vita cristiana è semplice ma richiede sicuramente la nostra fedeltà ed ubbidienza. Le implicazioni, infatti, sono diverse. DISCIPLINA E DIPENDENZA Seguire Gesù richiede, tra le altre cose, disciplina e dipendenza. Dobbiamo disciplinare noi stessi e fare quanto ci è richiesto, ma, al contempo, dipendere da Lui per le cose che soltanto il Signore può fare. Questi principi caratterizzano buona parte degli insegnamenti di Paolo, nel Nuovo Testamento, e si possono così riassumere: Dio farà per noi ciò che noi non sappiamo fare da soli, ma non farà per noi quello che possiamo fare con il Suo aiuto. L’apostolo Paolo descrive, infatti, l’interazione fra l’uomo e Dio nella sua lettera ai credenti di Colosse: “A questo fine mi affatico, combattendo con la sua forza, che agisce in me con potenza” (2). In questo versetto, Paolo sembra sostenere l’idea che anche gli sforzi umani: “… mi affatico …”, siano in ogni caso su2. Colossesi 1:29


IL CONSOLATORE_interni_xp8_Layout 1 19/10/10 17:06 Pagina 10

10

bordinati alla capacità che viene da Dio: “… con la sua forza …”. Questa combinazione tra disciplina e dipendenza, è indispensabile per vivere una vita cristiana in modo incisivo ed efficace. Non possiamo seguire Gesù Cristo e fare tutta la Sua volontà soltanto in base all’autodisciplina o alla nostra umana determinazione. Non possediamo capacità umane tali da vivere la vita cristiana nella sua totalità; abbiamo bisogno dell’aiuto soprannaturale che ci viene soltanto da Dio. Ecco perché lo Spirito Santo è venuto sulla terra, per essere Colui che ci aiuta. Nei giorni che precedono la Sua crocifissione, Gesù raduna i discepoli per impartire loro i Suoi ultimi insegnamenti. Sono stati con Lui durante i tre anni del Suo ministerio pubblico. Egli sa che sono angosciati ed impauriti, perché ha detto loro che presto li avrebbe lasciati. Li ha pazientemente ammaestrati. Infatti, ha detto loro: “… vi ho fatto conoscere tutte le cose che ho udite dal Padre mio” (3). Ha fornito loro ogni istruzione necessaria a condursi come Suoi testimoni nel mondo. Ma essi ora sono sopraffatti dal timore. 3. Giovanni 15:15


IL CONSOLATORE_interni_xp8_Layout 1 19/10/10 17:06 Pagina 11

11

Come riusciranno a mettere in pratica tutti i comandamenti che Gesù ha dato loro? Una cosa è capire ciò che Egli richiede; un’altra è portare a termine lo scopo per cui li ha chiamati. Gesù sa che la paura sta per smorzare le migliori intenzioni di quello sparuto gruppo di discepoli, ma li ha scelti, ha pregato per loro e sa che, nonostante le loro umane debolezze, essi Lo amano. E dopo tre anni di insegnamenti, condivide con loro una meravigliosa promessa: “Eppure, io vi dico la verità: è utile per voi che io me ne vada; perché, se non me ne vado, non verrà a voi il Consolatore; ma se me ne vado, io ve lo manderò” (4). Sembra quasi inverosimile che Gesù ritenga la Sua dipartita un vantaggio per i Suoi discepoli. Per usare altre parole, sta dicendo che con lo Spirito Santo nella loro vita saranno più potenti di quanto potrebbero esserlo, se Egli restasse fisicamente con loro. Le ultime parole del Maestro, riportate dall’evangelista Luca, sono queste: “… nel suo nome si sarebbe predicato il ravvedimento per il perdono dei peccati a tutte le genti, 4. Giovanni 16:7


IL CONSOLATORE_interni_xp8_Layout 1 19/10/10 17:06 Pagina 12

12

cominciando da Gerusalemme. Voi siete testimoni di queste cose. Ed ecco io mando su di voi quello che il Padre mio ha promesso; ma voi, rimanete in questa città, finché siate rivestiti di potenza dall’alto” (5).

Sembra sensato ritenere che questo compito così grande - proclamare il messaggio di Cristo a tutte le nazioni - dovesse cominciare immediatamente. Ma Gesù dice ai discepoli di aspettare nella città finché siano “rivestiti di potenza dall’alto”: prima la pienezza, poi la missione. Ricordate la pubblicità della carta di credito American Express? Una persona si trova in viaggio, lontano da casa, e si accorge di non avere più soldi. Qualcuno allora gli suggerisce: “Mai uscire di casa senza!”. Gesù sta praticamente dicendo ai Suoi discepoli la stessa cosa: non possono cominciare la loro missione senza essere equipaggiati in modo adeguato. Se vogliono portare a termine il loro compito devono possedere quella virtù celeste che li avrebbe messi in grado di ottemperare al mandato ricevuto.

5. Luca 24:47-49


IL CONSOLATORE_interni_xp8_Layout 1 19/10/10 17:06 Pagina 13

13

Il libro degli Atti riporta le ultime parole di Gesù, pronunciate pochi istanti prima di ascendere al cielo: “Trovandosi con essi, ordinò loro di non allontanarsi da Gerusalemme, ma di attendere l’attuazione della promessa del Padre, «la quale», egli disse, «avete udita da me. Perché Giovanni battezzò sí con acqua, ma voi sarete battezzati in Spirito Santo fra non molti giorni». Quelli dunque che erano riuniti gli domandarono: «Signore, è in questo tempo che ristabilirai il regno a Israele?»” (6).

La risposta di Gesù è diretta ed esplicita: “… Non spetta a voi di sapere i tempi o i momenti che il Padre ha riservato alla propria autorità. Ma riceverete potenza quando lo Spirito Santo verrà su di voi, e mi sarete testimoni in Gerusalemme, e in tutta la Giudea e Samaria, e fino all’estremità della terra” (7).

6. Atti 1:4-6 7. Atti 1:7, 8


Dipendere dallo Spirito Santo in ogni aspetto della vita Vivere una vita cristiana vera non è difficile, è impossibile. Abbiamo bisogno d’aiuto, e Dio lo sa. Egli ci ha creato e perciò ci capisce e conosce bene la necessità che abbiamo di Lui. Siamo stati creati con certe capacità innate ma, altresì, con uno spirito che ci fa protendere verso il Signore. Egli ha fatto ogni cosa molto bene, ha perfino messo in noi il pensiero dell’eternità unitamente ad un profondo senso di dipendenza da Lui. Nelle ore finali della Sua vita, Gesù disse ai Suoi discepoli: “… vi dico la verità: è utile per voi che io me ne vada; perché, se non me ne vado, non verrà a voi il Consolatore; ma se me ne vado, io ve lo manderò” (Giovanni 16:7). E, poco prima di ascendere al Cielo, disse ancora: “Ma riceverete potenza quando lo Spirito Santo verrà su di voi, e mi sarete testimoni in Gerusalemme, e in tutta la Giudea e Samaria, e fino all’estremità della terra” (Atti 1:8). La parola potenza usata in questo versetto è carica di significato e, allo stesso tempo, di facile comprensione. Vuol dire semplicemente “abilità” - “capacità” di compiere qualcosa, e questo si applica agli aspetti pratici della vita di ogni giorno. Lo Spirito Santo è Colui che ci aiuta e ci provvede quanto serve per vivere una vita cristiana esuberante. La potenza che Gesù ha promesso ai Suoi attiene proprio ad ogni aspetto della vita cristiana e ci abilita ad essere e a fare ciò che il Signore ha predisposto per noi.

ADI Media

€ 5,20 ISBN 978-88-89698-48-8

Servizio Pubblicazioni delle “Assemblee di Dio in Italia”

Via della Formica, 23 - 00155 Roma Tel. 06 2251825 - 2284970 - Fax 06 2251432 adi@adi-media.it - www.adi-media.it

9 788889 698488

IL CONSOLATORE COLUI CHE TI AIUTA

COLUI CHE TI AIUTA

ADI Media

Il CONSOLATORE

RANDY HURST

IL CONSOLATORE_copertina_xp8_Layout 1 18/10/10 16:20 Pagina 1

Il CONSOLATORE COLUI CHE TI AIUTA Dipendere dallo Spirito Santo in ogni aspetto della vita

RANDY HURST

Il Consolatore: Colui che ti aiuta  

"Ma riceverete potenza quando lo Spirito Santo verrà su di voi, e mi sarete testimoni in Gerusalemme, e in tutta Giudea e Samaria, e fino al...

Advertisement