Page 1

www.acchiappafilm.it

TARIFFA ROC: POSTE ITALIANE S.P.A. SPEDIZIONE IN ABBONAMENTO POSTALE - D.L. 353/2003 (CONV. IN L. 27/02/2004 N. 46) ART. 1 COMMA 1 - DCB - ROMA

N O V E M B R E

2 0 1 1

I film di NOVEMBRE I primi della lista Scialla! Anonymous Il cuore grande delle ragazze

gli altri Festival XVII edizione del Medfilmfestival

Teatro Doppio Comico all’Anfitrione Al gran teatro I Promessi Sposi salemme torna all’olimpico con L’astice al veleno

COPIA OMAGGIO


L’EVENTO MUSICALE DELL’ANNO

GRANTEATRO SAXA RUBRA Largo Sandro Ciotti


SOMMARIO

La vostra guida al meglio del cinema e dello spettacolo Speciale

Prime visioni I primi della lista 19 Scialla! 21 Anonymous 23 Il cuore grande delle ragazze 25 Gli altri Festival XVII Edizione del Medfilm Festival 26

Presentazione 04 Selezione Ufficiale/Concorso 06C Selezione Ufficiale/Fuori Concorso 08 L’altro cinema/Extra 10 Occhio sul mondo/Focus 14 Alice nella città 16 CoCoCo

Teatro Doppio Comico all’Anfitrione 29 Al Gran Teatro I promessi Sposi 29 Salemme torna all’Olimpico con L’astice al veleno 29

COLOFON Direttore Responsabile Massimo Mostacci massimo@visioni-grafiche.it Direttore Editoriale Claudio Petrollo claudio@visioni-grafiche.it Relazioni Esterne Anna Calà anna@visioni-grafiche.it Art Direction Cristian Bifolco cristian@visioni-grafiche.it Redazione Grafica Giada Gargano In Redazione Maurizio Carta (caporedattore), Ombretta Petrollo Hanno collaborato Luca Ticconi, Maria Letizia Panerai Emanuela Andreocci, Arianna Ramella Benna, Barbara Zorzoli, Alessandro Fresilli, Pier Luigi Manieri

Le avventure di Tintin

Società Editrice Visioni Grafiche srl Via Padre S.F. Pifferi, 39 00126 Roma Tel. 06.52363798 - Fax 06.52363694 info@visioni-grafiche.it Stampa Amadeus srl Distributore per cinema, teatri, università e bar M.G. Service Acchiappafilm Cinema + Spettacolo Reg. trib. di Roma n. 3/2010 del 19.1.2010

www.acchiappafilm.it I primidella lista

(

ACCHIAPPAFILM 3


*SPECIALE FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL FILM DI ROMA ::di Maria Letizia Panerai

ROMA, 27 OTTOBRE 2011:

VI EDIZIONE DEL FESTIVAL CHE HA LA FESTA NEL SUO DNA

Q

uando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare: la VI Edizione del Romafilmfest inizia all’insegna di una forte coesione tra coloro che ci lavorano. La squadra Rondi-Detassis mostra i denti e, più agguerrita che mai, presenta un programma variegato di tutto rispetto, a suggello di una stagione cinematografica pervasa dalle splendide pellicole di Cannes e Venezia, promuovendo le Sezioni Extra, Alice e Focus centrali e non più collaterali al Festival. “Quella con Cannes e Venezia è una falsa querelle”, asserisce Detassis, “siamo La kryotonite nella borsa stati sotto attacco e non si può ogni anno riaccreditarsi, ci vuole continuità: fateci lavorare”. Quanto alla famosa diatriba Festival-Festa, “non si può cancellare ciò che è nel proprio DNA”, “la dimensione metropolitana del Romafilmfest - aggiunge Mario Sesti di Extra - è fatta di tali e tanti focolai disseminati nella città, da somigliare ad una Festa”. Molte infatti le strutture coinvolte: dal Maxxi alle Case del Cinema e del Jazz, dal Centro Culturale Elsa Morante al Museo dell’Ara Pacis, sino alle sale del Fiamma, Embassy e The Space Moderno.“Esistiamo perché ci viene chiesto, non imposto” commenta Ciccutto, Direttore del Mercato Internazionale del film di Roma, a proposito della duplice vocazione di questo Festival, che guarda al pubblico

)

4 ACCHIAPPAFILM

ma anche all’industria. Inoltre, come sottolineato dal Presidente Polverini e dall’Assessore alla Provincia D’Elia, nonostante il periodo di crisi economica e finanziaria, gli Enti locali hanno mantenuto invariato il loro contributo perché non si può più prescindere da Manifestazioni portatrici di arte e cultura che arricchiscono il territorio; discorso chiosato, senza troppe perifrasi, dal Sindaco Alemanno: “a nessun Ministro permetteremo di rompere le scatole al Festival di Roma”, palese riferimento al Ministro Galan ed al mancato contributo del MIBAC, ben poca cosa rispetto all’intervento degli sponsor storici che supportano realmente la Manifestazione. Alemanno ha inoltre sottolineato come il Romafilmfest cresca di anno in anno, confermando un timbro molto italiano. Le pellicole nazionali sono infatti 56, di cui 4 in Concorso (La kryptonite nella borsa, Il cuore grande delle ragazze, Il mio domani, Il paese delle spose infelici) e 2 Fuori Concorso (L’industriale, Un giorno questo dolore ti sarà utile) e, per omaggiare l’anniversario dell’Unità d’Italia, è stata allestita la mostra fotografica Viva l’Italia! Il Risorgimento sul set, con scatti di scena e fuori scena provenienti dagli archivi italiani di cinema. Verranno inoltre proiettati due film-viaggio nell’identità italiana (Rotaie di Mario Camerini e Cannibali di Liliana Cavani) e presso la Casa del Cinema si potrà assistere al programma Decamerone italiano(*); infine, novità assoluta di quest’anno, ci sarà una vetrina di giovani cineasti italiani. 27 i paesi rappresentati, con una buona prevalenza di film americani, privilegiati da Extra, e britannici celebrati da Focus.

The lady


Nel 150esimo anniversario della Repubblica, il Festival Internazionale del film di Roma compie sei anni: è diventato grande ed ha imparato a leggere e scrivere il proprio nome, a chiedere continuità senza rinnegare il passato e a prendere le distanze da Venezia e Cannes rivendicando la tradizione cinematografica della città che lo ospita. Il tappeto rosso quest’anno si tinge di rosa: le lady e la loro forza sono lo slogan 2011. Il Festival infatti si apre con il film di Luc Besson The lady, si chiude con la visione restaurata di

Pina 3D

A colazione da Tiffany ed è inframmezzato dall’omaggio alla nostra Monica Vitti e dall’anteprima italiana di Pina 3D di Wenders sulla coreografa tedesca Pina Baush. Confermato il ritorno di Richard Gere al Festival per ricevere il Marc’Aurelio quale interprete di film d’autore, oltre alla presenza di un elevato numero di star femminili: Penelope Cruz, Micaela Ramazzotti, Khristin Scott Thomas, Charlotte Rampling, Isabelle Huppert, Olivia Newton-John e poi ancora Golino, Capotondi, Gerini, Sansa, Crescentini, Guzzanti. (*)Decamerone italiano: La grande guerra di Mario Monicelli, I Mostri di Dino Risi, Tre Fratelli di Francesco Rosi, Il papà di Giovanna di Pupi Avati, Il Posto di Ermanno Olmi, I Basilischi di Lina Wertmuller, Francesco di Liliana Cavani, Nell’anno del Signore di Luigi Magni, Pane e cioccolata di Franco Brusati, Pummarò di Michele Placido.

Eventi Speciali ::di Pier Luigi Manieri Anche quest’anno il Festival mantiene il ricco e variegato programma del contenitore Spettacolo/Eventi Speciali. Tante le chicche in calendario come l’anteprima del film Pina in 3D del regista Wim Wenders, grande amico della coreografa scomparsa nel 2009 e creatrice del Tanztheater (teatro-danza), forma di danza attraverso la quale la Baush è riuscita a raccontare delle storie con il solo uso del corpo. La terza dimensione fa la sua prima comparsa (nel 1953) anche in “Totò in 3D - Il più comico spettacolo del mondo”. Restaurato per volontà del produttore Aurelio De Laurentiis e realizzato da Cinecittà Digital Factor, torna a nuova vita, dopo quasi un anno di lavoro, e dopo 58 anni dalla prima proiezione, il celebre film di Mario Mattoli, parodia de “Il più grande spettacolo del mondo” di Cecil De Mille. Oltre a Totò, nella pellicola figurano Franca Faldini e Enzo Garinei. Una curiosità: tra il pubblico del circo sono riconoscibili: Peppino De Filippo, Silvana Mangano, Anthony Quinn, Carlo Croccolo. Dal principe della risata, al genio di Furio Scarpelli. In arrivo Tormenti - Film disegnato. Tratto da una Graphic Novel del leggendario sceneggiatore da cui il nipote Filiberto ha realizzato un “film disegnato” con le voci di Alba Rohrwacher, Luca Zingaretti e Valerio Mastandrea. Il Festival, ad un anno dalla scomparsa, rende così omaggio al grande Scarpelli e la sua inesauribile vena creativa. La carrellata di grandi appuntamenti annovera altri interessantissimi titoli come: L’illazione di Lelio Luttazzi del 1972, film inedito sulle note vicende giudiziarie che lo videro ingiustamente coinvolto negli anni ‘70; Noi di Settembre, del regista Stefano Veneruso, documentario che con una straordinaria colonna sonora ripercorre le tappe della lunga carriera di Franco Califano; I primi della lista un film autobiografico di Marco Lulli sulla fuga di tre ragazzi da un ipotetico colpo di stato negli 11 metri the penalty anni ‘70 a Pisa; Omaggi a Laura Betti l’attrice romagnola che con un lungo sodalizio artistico ha legato il suo nome a quello dell’amato Pier Paolo Pasolini. E per finire due documentari che guardano alla storia più o meno recente della nostra citta: 11 metri the penalty sulla personalità complessa di uno dei più amati capitani della squadra giallorossa, Agostino Di Bartolomei, e Stefano Cucchi una vita negata, indagine sul decesso di un cittadino nelle mani delle forze dell’ordine.

(

ACCHIAPPAFILM 5


*SPECIALE FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL FILM DI ROMA ::di Maria Letizia Panerai

SELEZIONE UFFICIALE CONCORSO E LA GIURIA

L

uisa Ranieri sarà la Madrina di quest’anno, mentre Ennio Morricone il Presidente di Giuria che verrà affiancato, in questa insolita veste, da giurati d’eccezione come l’etoile Roberto Bolle, il premio Oscar David Puttnam, l’attrice Debra Winger, la regista danese Susanne Bier (Oscar per In the better world presentato e premiato a Roma nel 2010), il fotografo ed artista visivo Pierre Thoretton e Carmen Chaplin, nipote del grande Charlie Chaplin. Quanto alla competizione, oltre ai 4 film italiani di Avati, Spada, Mezzapesa e Cotroneo, troviamo: un horror ambientato ad Oslo (Babycall),

OMAGGIO A Ennio Morricone

una pellicola spagnola che parla di solitudine (Un cuento chino), The Eye of the Storm tratto dal romanzo dell’australiano Patrick White “L’occhio dell’uragano”, La Femme du cinquième con Ethan Hawke e Kristin Scott Thomas, Hotel lux singolare film ambientato tra la Berlino nazista e Mosca, Hysteria che vede il ritorno di Rupert Everet in una commedia romantica e trasgressiva sulla creazione del vibratore, i vizi segreti della provincia americana narrati in Magic Valley, Poongsan film coreano scritto e prodotto dal grande Kim Ki-Duk, Une vie meilleure di Cèdric Kahn sui sogni infranti dalla crisi finanziaria, uno straordinario duetto femminile in Voyez comme ils dansent, ed infine Zui Ai ambientato in un piccolo villaggio cinese.

)

6 ACCHIAPPAFILM

D

MONICA VITTI

urante tutta la durata del Festival, presso l’Auditorium, verrà allestita la Mostra fotografica dal titolo “Monica e il cinema”. L’avventura di una grande attrice a cura del Centro Sperimentale di Cinematografia e Cinecittà luce che, in occasione dell’80esimo compleanno dell’attrice romana Monica Vitti, ripercorrerà la splendida carriera di questa magnifica interprete del cinema italiano. In 40anni di attività cinematografica, l’attrice ha spaziato da ruoli drammatici accanto al grande Michelangelo Antonioni (L’avventura, La notte, L’eclisse, Deserto rosso) sino a quelli brillanti della commedia all’italiana, unica donna tra grandi interpreti come Sordi, Tognazzi, Gassman, Manfredi, Mastroianni. Dopo un inizio importante in teatro ed il sodalizio

con Antonioni, fu Mario Monicelli a volerla nel ‘68 ne La ragazza con la pistola, nella parte di una siciliana sedotta ma ribelle, accanto al grande Giuffrè, mettendone in evidenza l’incredibile vena comica sino ad allora inespressa. Seguirono molte pellicole, tra le quali Dramma della gelosia-Tutti i particolari in cronaca di Scola, Teresa la ladra, Polvere di stelle accanto a Sordi, L’Anatra all’arancia di Salce, A mezzanotte va la ronda del piacere, Amori miei di Steno. Molti anche i lavori in prosa, radiofonica e televisiva, e molti i premi vinti: 6 David, 1 conchiglia d’argento ed 1 Palma d’oro, nonché due importanti onorificenze: quella di Grande Ufficiale al merito della Repubblica Italiana e la Legion d’Onore della Repubblica Francese.


selezione ufficiale

CONCORSO

BABYCALL di PÅL SLETAUNE Ger, Nor, Sve, 2011 - 100’ Cast: Noomi Rapace, Kristoffer Joner, Vetle Qvenild Werring

LA FEMME DU CINQUIÈME di PAWEL PAWLIKOWSKI Fra, Pol, GB, 2011 - 83’ Cast: Ethan Hawke, Kristin Scott Thomas, Joanna Kulig Lo scrittore americano Tom Ricks si reca a Parigi nel disperato tentativo di rimettere in sesto la sua vita e riconquistare l’amore dell’ex moglie e di sua figlia, trasferite nella capitale francese. HOTEL LUX di LEANDER HAUSSMANN Germania, 2011 - 110’ Cast: Michael Bully Herbig, Jürgen Vogel, Thekla Reuten 1938. Dalla Germania il comico Hans Zeisig si ritrova a Mosca, nel famigerato Hotel Lux. Là grazie ad un errore dei servizi segreti, interpreta il ruolo della sua vita: l’astrologo personale di Stalin.

Anna e suo figlio Anders, per sfuggire al padre violento del bambino si trasferiscono in un luogo segreto in un condominio. Con un babycall cerca di monitorare suoni e rumori per tenere sempre tutto sotto controllo.

HYSTERIA di TANYA WEXLER GB, Lus, 2010 - 95’ Cast: Hugh Dancy, Maggie Gyllenhaal, Rupert Everett

UN CUENTO CHINO di SEBASTIÁN BORENSZTEIN Spagna, 2011 - 90’ Cast: Ricardo Darín, Huang Sheng Huang, Muriel Santa Ana Roberto, proprietario di un ferramenta, vive da 20 anni in Argentina senza contatti col prossimo, dopo un dramma che l’ha segnato. Per caso conosce Jun un giovane cinese in cerca del suo unico zio. IL CUORE GRANDE DELLE RAGAZZE di PUPI AVATI Italia, 2011 - 85’ Cast: Cesare Cremonini, Micaela Ramazzotti, Gianni Cavina

1880, Londra. Il brillante Dottor Granville è in cerca di un nuovo lavoro. Lo trova presso un collega specializzato nel trattamento dei casi di isteria femminile che sta sperimentando una nuova terapia basata sul massaggio nelle zone intime delle donne. LA KRYPTONITE NELLA BORSA di IVAN COTRONEO Italia, 2011 - 98’ Cast: Valeria Golino, Cristiana Capotondi, Luca Zingaretti Napoli, 1973. Peppino ha sette anni, e vive in una famiglia un po’ scombinata. Quando la madre cade in depressione per il tradimento del marito il bambino viene adottato dagli zii ventenni.

Prima metà degli anni 30, in una cittadina dell’Italia centrale immersa nella campagna una storia d’amore impossibile tra una ragazza di buona famiglia e il figlio di una famiglia di contadini.

LOVE FOR LIFE di GU CHANGWEI Cina, 2011 - 100’ Cast: Zhang Ziyi, Aaron Kwok In un villaggio cinese un traffico illecito di sangue ha diffuso l’AIDS nella comunità dove nel frattempo si sviluppa una tragica storia d’amore tra due parenti che condividono la paura del loro destino.

THE EYE OF THE STORM di FRED SCHEPISI Australia, 2011 - 118’ Cast: Geoffrey Rush, Charlotte Rampling, Judy Davis A Sydney, la ricca Elizabeth Hunter è sul letto di morte. I figli Basil e Dorothy vengono convocati al suo capezzale. I due nel passato si erano allontanati dalla madre accusandola di non essere capace di amarli.

MAGIC VALLEY di JAFFE ZINN Stati Uniti, 2011 - 80’ Cast: Scott Glenn, Kyle Gallner, Alison Elliott Nella tranquilla cittadina di Buhl, nell’Idaho, sta per cominciare una giornata davvero particolare. I vizi segreti della provincia americana dove anche il male assomiglia a un gioco rischioso tra ragazzi.

(

ACCHIAPPAFILM 7


SPECIALE FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL FILM DI ROMA*

::di Maria Letizia Panerai

IL PAESE DELLE SPOSE INFELICI di PIPPO MEZZAPESA Italia, 2011 - 82’ Cast: Nicolas Orzella, Luca Schipani, Cosimo Villani L’amicizia dei due adolescenti tarantini Veleno e Zazà, compagni in una squadra di calcio, viene rivoluzionata dall’incontro con Annalisa ragazza selvaggia dal doloroso passato, di cui si innamorano entrambi.

IL MIO DOMANI di MARINA SPADA Italia, 2011 - 88’ Cast: Claudia Gerini, Raffaele Pisu, Claudia Coli Monica, donna manager, decide di mettere in discussione il precario equilibrio costruito intorno al lavoro e agli affetti. Abbandonata dalla madre, in conflitto col padre ricostruirà da zero la propria vita. POONGSAN di JUHN JAIHONG Corea del Sud, 2011 - 121’ Cast: Yoon Kye-Sang, Kim Gyu-Ri Il giovane Poongsan valica il confine tra Corea del Nord e del Sud per recapitare il dolore e i desideri di famiglie lontane. Durante una delle sue missioni si innamora di un’amante di un disertore nordcoreano. UNE VIE MEILLEURE di CÉDRIC KAHN Francia, 2011 - 118’ Cast: Guillaume Canet, Leïla Bekhti, Slimane Khettabi Yan, cuoco, e Nadia, cameriera e madre di un bambino, decidono di acquistare un ristorante. Il sistema bancario però li affossa e, per tirarsi fuori dai guai, la ragazza è costretta a lavorare in Canada e lasciare il figlio a Yan. VOYEZ COMME ILS DANSENT di CLAUDE MILLER Can, Fra, Svi, 2010 - 99’ Cast: Guillaume Canet, Leïla Bekhti, Slimane Khettabi Lise, una regista francese attraversa il Canada in treno per raggiungere Alexandra, medico di frontiera e ultima compagna del suo ex marito, un clown famosissimo scomparso nel nulla.

Fuori CONCORSO selezione ufficiale Fuori Concorso registriamo il grande ritorno di Olivia Newton-John nell’irresistibile commedia A Few Best Men del regista di Priscilla, la regina del deserto e Un matrimonio all’inglese, Isabelle Huppert in una commedia in cui gli opposti si attraggono dal titolo

Mon pire cauchemar e la romantica storia d’amore Like Crazy, oltre ai già citati The lady sull’attivista birmana Aung San Suu Kyi interpretata dall’attrice malese di Memorie di una geisha, Someday this pain will be useful to you (Un giorno questo dolore ti sarà

utile) di Faenza tratto dall’omonimo romanzo di Cameron ed il film-TV Too Big to Fall sul fallimento finanziario del colosso Lehman Brothers e sulla crisi internazionale, intercettata anche da Montaldo ne L’industriale con Favino e Crescentini.

Film d’apertura - Selezione Ufficiale | Fuori Concorso THE LADY di LUC BESSON Francia, 2011 - 127’ Cast: Michelle Yeoh, David Thewlis La straordinaria storia dell’attivista birmana Aung San Suu Kyi, Premio Nobel per la Pace tornata libera, dopo oltre vent’anni di arresti domiciliari, il 13 novembre 2010, e di suo marito, l’inglese Michael Aris.

L’INDUSTRIALE di GIULIANO MONTALDO Italia, 2011 - 94’ Cast: Pierfrancesco Favino, Carolina Crescentini, Eduard Gabia Nicola, proprietario di una fabbrica sull’orlo del fallimento deve dcercare di salvare il suo matrimonio. Tutto precipita. Nicola annaspa e tira fuori il peggio di sé. Poi tutto sembra tornare a posto ma Nicola ha un segreto da nascondere.

A FEW BEST MEN di STEPHAN ELLIOTT Australia, 2011 - 97’ Cast: Xavier Samuel, Kris Marshall, Kevin Bishop Il giovane inglese David parte per l’Australia, con tre amici testimoni, per sposare una ragazza locale. Il giorno delle nozze rischia di trasformare quello che dovrebbe essere il più bel giorno della vita.

LIKE CRAZY di DRAKE DOREMUS Stati Uniti, 2010 - 90’ Cast: Anton Yelchin, Felicity Jones, Jennifer Lawrence Anna una studentessa inglese, si trasferisce a Los Angeles per frequentare il college e si innamora di Jacob, un suo compagno di classe americano. Il loro amore viene messo a dura prova dalle tentazioni della lontananza. MON PIRE CAUCHEMAR di ANNE FONTAINE Fra, Bel, 2011 - 99’ Cast: Isabelle Huppert, Benoît Poelvoorde, André Dussollier Agathe è ricca e vive in un lussuoso appartamento. Patrick, dopo aver scontato 7 anni di galera, vive nel retro di un furgone. I due sono diametralmente opposti ma i loro figli sono inseparabili. Un giorno questo dolore ti sarà utile di ROBERTO FAENZA Italia, 2011 - 98’ Cast: Toby Regbo, Marcia Gay Harden, Peter Gallagher Il ritratto lieve e appassionato della New York di oggi, raccontato attraverso gli occhi del giovane James in crisi di identità anche sessuale. James trova nella sua life coach una guida stimolante.


TOO BIG TO FAIL di CURTIS HANSON Stati Uniti, 2011 - 110’ Cast: William Hurt, Edward Asner, Billy Crudup Una sconcertante cronaca della crisi finanziaria del 2008 e del fallimento del colosso Lehman Brothers. Le scelte, le passioni, le illusioni e la sete di potere di quelli che si sentivano “troppo grandi per fallire”.

PROGRAMMA SELEZIONE UFFICIALE GIOVEDÌ 27 OTTOBRE SALA SANTA CECILIA 19.30 THE LADY / Fuori Concorso Replica: 27/10 Sinopoli, 20:00 Replica: 28/10 Petrassi, 23:00 VENERDÌ 28 OTTOBRE SALA SANTA CECILIA 16.30 THE ADVENTURES OF TITIN / Fuori concorso SALA SINOPOLI 19.00 POONGSAN / Fuori Concorso

TOTÒ 3D IL PIÙ COMICO SPETTACOLO DEL MONDO di MARIO MATTOLI Italia, 1953 - 70’ Cast: Totò, Marc Lawrence, Franca Faldini Dopo 58 anni, torna in sala la storia del pagliaccio Tottons, la maggiore attrazione di un grande circo, e del terribile segreto che lo costringe a tenere nascosta la propria identità e quindi a non struccarsi mai.

Selezione Ufficiale Alice nella città THE ADVENTURES OF TINTIN di STEVEN SPIELBERG Stati Uniti, 2011 - 107’ Cast: Jamie Bell, Andy Serkis, Daniel Craig Tratto dal fumetto di Hergé, il film racconta la storia del giovane e curioso reporter Tintin e della scoperta di un modellino di una nave che nasconde un grande segreto. HUGO CABRET di MARTIN SCORSESE Stati Uniti, 2011 Cast: Ben Kingsley, Sacha Baron Cohen, Asa Butterfield Parigi, 1930. La storia magica di un orfano che vive nella stazione e sogna di riparare l’automa lasciatogli dal padre prima di morire. Proiezione di alcune sequenze del film; incontro con il giovane attore Asa Butterfield e lo scrittore Brian Selznick; proiezione di Voyage dans la lune di George Méliès nella versione restaurata a colori. THE TWILIGHT SAGA - BREAKING DAWN PART 1 di BILL CONDON Stati Uniti, 2011 Cast: Robert Pattinson, Kristen Stewart, Taylor Lautner Dopo il loro matrimonio, Bella ed Edward partono per la luna di miele, dove finalmente danno sfogo alle loro passioni. Durante questo viaggio Bella scopre di essere incinta. Proiezione in anteprima di alcune sequenze del film e backstage esclusivo dal set; incontro con Nikki Reed e Jackson Rathbone.

Replica: 29/10 Embassy, 22:30 Replica: 31/10 Moderno 4, 19:30 SALA SANTA CECILIA 19.30 A FEW BEST MEN/ Fuori Concorso Replica: 29/10 Salacinema Lotto, 14:30 Replica: 30/10 Moderno 4, 20:00 Sala Sinopoli 22.00 IL MIO DOMANI/ Concorso Replica: 29/10 Salacinema Lotto, 17:00 Replica: 31/10 Embassy, 22:30 Sala Santa Cecilia 22.30 HYSTERIA / Concorso Replica: 29/10 Embassy, 20:00 Replica: 29/10 Petrassi, 23:00 SABATO 29 OTTOBRE SALA SANTA CECILIA 16.30 HOTEL LUX / Concorso Replica: 30/10 Moderno 4, 22:30 Replica: 31/10 Moderno 4, 20:00 SALA SINOPOLI 19.00 UNE VIE MEILLEURE/ Concorso Replica: 30/10 Embassy, 17:30 Replica: 31/10 Embassy, 20:00 SALA SANTA CECILIA 19.30 LIKE CRAZY / Fuori Concorso Replica: 30/10 Embassy, 20:00 Replica: 31/10 Embassy, 22:30 SALA sinopoli 22.00 IL PAESE DELLE SPOSE INFELICI / Concorso Replica: 30/10 Embassy, 15:00 Replica: 31/10 Sinopoli, 12:00 SALA SANTA CECILIA 12.00 TOTÒ 3D IL PIÙ COMICO SPETTACOLO DEL MONDO/ Fuori Concorso DOMENICA 30 OTTOBRE SALA SANTA CECILIA 17.00 THE TWILIGHT SAGA - BREAKING DAWN PART 1 / Evento SALA SINOPOLI 19.00 MON PIRE CAUCHEMAR / Fuori Concorso Replica: 31/11 Moderno 4, 17:30 Replica: 01/11 Modeno 4, 20:00 SALA SANTA CECILIA 19.30 L’INDUSTRIALE / Fuori Concorso Replica: 31/11 Embassy, 22:30 Replica: 01/11 Embassy, 17:30

SALA SINOPOLI 22.00 THE EYE OF THE STORM / Concorso Replica: 31/10 Salacinema Lotto, 14:30 Replica: 01/11 Moderno 4, 17:30 SALA SINOPOLI 22.30 LA FEMME DU CINQUIÈM / Concorso Replica: 31/10 Embassy, 17:30 Replica: 01/11 Santa Cecilia, 16:30 LUNEDI 31 OTTOBRE SALA Santa Cecilia 16.30 HUGO CABRET / Evento

SALA SINOPOLI 19.00 MAGIC VALLEY/ Concorso Replica: 01/11 Embassy, 20:00 Replica: 02/11 Moderno 4, 22:30 SALA SINOPOLI 22.00 BABYCALL / Concorso Replica: 01/11 Sinopoli, 12:00 Replica: 01/11 Embassy, 22:30 MARTEDI 1 NOVEBRE SALA SINOPOLI 19.00 VOYEZ COMME ILS DANSENT / Concorso Replica: 02/11 Salacinema Lotto, 17:00 Replica: 03/11 Moderno 4, 22:30 SALA SANTA CECILIA 19.30 IL CUORE GRANDE DELLE RAGAZZE/ Concorso Replica: 02/11 Embassy, 20:00 Replica: 03/11 Embassy, 17:30 SALA SINOPOLI 22.00 UN CUENTO CHINO/ Concorso Replica: 02/11 Salacinema Lotto, 22:00 Replica: 03/11 Salacinema Lotto, 15:30 SALA SANTA CECILIA 22.30 TOO BIG TO FAIL / Concorso Replica: 02/11 Petrassi, 23:00 Replica: 03/11 Moderno, 20:00 MERCOLEDI 2 NOVEMBRE SALA SINOPOLI 19.00 LOVE FOR LIFE / Fuori Concorso Replica: 03/11 Embassy, 22:30 Replica: 04/11 Salacinema Lotto, 14:30 SALA SANTA CECILIA 19.30 SOMEDAY THIS PAIN WILL BE USEFUL TO YOU / Fuori Concorso Replica: 03/11 Embassy, 20:00 Replica: 04/11 Salacinema Lotto, 22:00 SALA SANTA CECILIA 22.30 LA KRYPTONITE NELLA BORSA / Concorso Replica: 03/11 Salacinema Lotto, 22:30 Replica: 04/11 Metropolitan 2, 19:30


SPECIALE FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL FILM DI ROMA* ::di Maria Letizia Panerai

L’altro cinema/Extra

sezione

S

arà la regista Francesca Comencini il Presidente che guiderà la Giuria di questa Sezione. 12 i documentari che concorreranno per il Marc’Aurelio, tra questi segnaliamo due opposti: l’omaggio da parte di Sabina Guzzanti con il suo Franca la prima all’attrice Franca Valeri che, a tal proposito, ha dichiarato: “l’unica persona che mi somigli oggi è la Guzzanti” e Dead Men Talking, violento e crudo documentario di una serie di interviste di una giornalista cinese ad alcuni condannati a morte, ad una settimana dall’esecuzione, nella Cina di oggi. Tra i 7 documentari Fuori Concorso troviamo: Case chiuse sulle vecchie case di tolleranza, Diversamente giovane

sull’avvocato Giovanna Cau, Projest Nim sulla vita di un cucciolo di scimpanzé e Hollywood Bruciata - Ritratto di Nicolas Ray sullo scopritore di James Dean. Tra gli altri appuntamenti, oltre a 5 lungometraggi 1 corto e uno spazio dedicato alla Videoarte, il più atteso è sicuramente la Lezione di Cinema con Michael Mann, il grande regista americano che ha rivoluzionato il modo di fare cinema, alla quale seguirà un breve documentario-omaggio a tre registi, recentemente scomparsi, che sono passati attraverso il palco di Extra nelle scorse edizioni del Festival. Infine, i famosi Duetti vedranno quest’anno a confronto Castellitto - Cruz, Valeria Solarino e Vinicio Marchioni e Rubini - Scamarcio.

Franca la prima

DOCUMENTARI IN CONCORSO CATCHING HELL di ALEX GIBNEY Stati Uniti, 2011 - 102’ Cosa significa essere considerato il responsabile di una delle sconfitte più clamorose della storia del baseball? Additati da migliaia di tifosi, vedere il proprio volto moltiplicato in centinaia di schermi televisivi e tormentoni on line? COMIC-CON EPISODE IV: A FAN’S HOPE di MORGAN SPURLOCK Stati Uniti, 2011 - 88’ Morgan Spurlock, vulcanico autore di satira e documentari, ci porta a San Diego dove si svolge il Comic-Con, il più grande raduno esistente del mondo comic-fantasy (più di un milione di visitatori). THE DARK SIDE OF THE SUN di SHALOM HINTERMANN Italia, 2011 - 92’ Di notte, un campo estivo vicino New York diventa il luogo privilegiato dei bambini malati di xeroderma pigmentoso (XP), una malattia che li costringe lontano dalla luce, dove possono giocare e imparare a convivere con la loro condizione. DEAD MEN TALKING di ROBIN NEWELL Cina, 2011 - 60’ Un programma televisivo cinese, a metà tra il talk show e il reality, porta sullo schermo lo sguardo attonito dei condannati a morte mettendoli a volte insieme ai familiari delle vittime. DRAGONSLAYER di TRISTAN PATTERSON Stati Uniti, 2011 - 73’ Diario pop di Josh “Skreech” Sandoval, una leggenda dello skateboarding che non possiede la disciplina necessaria per far diventare la sua passione anche un lavoro. Il ritratto di un ribelle senza causa nell’era della grande crisi. FRANCA, LA PRIMA di SABINA GUZZANTI Stati Uniti, 2011 - 73’

)

10 ACCHIAPPAFILM

Sabina Guzzanti, genio satirico e comico, rilegge e reinterpreta la storia di Franca Valeri (attrice di culto dagli anni ‘ 60 ad oggi) davanti agli occhi di un pubblico di appassionati, e cultori. FROM THE SKY DOWN di DAVIS GUGGENHEIM Stati Uniti, 2011 - 90’ Il regista Premio Oscar Davis Guggenheim ripercorre la creazione di Achtung Baby degli U2, tornando sui luoghi e sui simboli che lo hanno ispirato. Un viaggio imperdibile nel mondo della band irlandese. GIRL MODEL di DAVID REDMON, ASHLEY SABIN Stati Uniti, 2011 - 77’ Il percorso di una modella siberiana dal suo villaggio fino a Tokyo. Un viaggio ricco di speranze e povero di denaro, nel quale le umiliazioni saranno tali che la stessa troupe dovrà rompere il dogma del “non intervento” per aiutare la ragazza.


PROGRAMMA L’Altro cinema/extra MERCOLEDÌ 26 OTTOBRE Sala SINOPOLI DUETTO CASTELLITTO | CRUZ HIRSCH | MAZZANTINI / Duetti GIOVEDÌ 27 OTTOBRE SALA PETRASSI 17.30 TURN ME ON, GODDAMMIT! / Lungometraggio / Fuori concorso Replica: 29/10 Petrassi, 16:00 Replica: 29/10 Moderno 5, 22:00 VENERDÌ 28 OTTOBRE TEATRO STUDIO 17.30 AFRICAN WOMEN / Documentario / Fuori concorso Replica: 29/10 Studio 3, 16:00 Replica: 29/10 Moderno 5, 22:00

GRAZIA E FURORE di HEIDI RIZZO Italia, 2011 - 65’ La grazia del ballo e il furore della lotta. E viceversa. Cosa lega la boxe thailandese e la danza? Seguendo un pugile e la sua ragazza ballerina, tra la Puglia e la Thailandia, il film si abbandona ad una pulsazione costante. HOW TO DIE IN OREGON di PETER RICHARDSON Stati Uniti, 2011 - 107’ In Oregon è consentito il suicidio assistito. Oltre 500 “Oregonians”, vittime di malattie incurabili, hanno usufruito di questa legge nata da un principio di natura squisitamente liberale PATRIA O MUERTE di VITALY MANSKIY Russia, 2011 - 99’ Lo sguardo vigile e assorto di un documentarista russo, testimonia il vissuto collettivo, le confessioni familiari, il non sopito bisogno di partecipazione, lo scetticismo e la rassegnazione, l’ironia e il rammarico dei cubani. PEOPLE IN WHITE di OLIVER KOCHTA-KALLEINEN TELLERVO KALLEINEN Fin, Ola, 2011 - 64’ Che cosa succede quando una paziente, dopo due anni di elettroshock, perde gran parte dei suoi ricordi, e il suo psichiatra diventa il vero detentore della sua memoria? AFRICAN WOMEN di STEFANO SCIALOTTI Italia, 2011 - 53’ “Le donne del Senegal sono stanche”, si ripete più volte in questo documentario realizzato per un progetto che vuole proporre per loro il Premio Nobel per la Pace. Seppur indignate queste donne regalano sempre sorrisi, danze e gioia.

LUNEDI 31 OTTOBRE TEATRO STUDIO 20:00 CIRCUMSTANCE / Lungometraggio / Fuori Concorso Replica: 01/11 Teatro Studio, 15:00 Replica: 01/11 Moderno 5, 19:30 Sala Petrassi 20.30 FRANCA, LA PRIMA / Documentario / Concorso Replica: 01/11 Moderno 5, 22:00 Replica: 02/11 Petrassi, 16:00 TEATRO STUDIO 22.30 PATRIA O MUERTE / Documentario / Concorso Replica: 01/11 Studio 3, 18:00

SALA PETRASSI 18.00 NUIT BLANCHE / Lungometraggio / Fuori concorso Replica: 03/11 Petrassi, 17:30 Replica: 04/11 Moderno 4, 20:00

MARTEDI 1 NOVEMBRE SALACINEMA LOTTO 14.30 BOBBY FISCHER AGAINST THE WORLD / Documentario / Fuori Concorso Replica: 02/11 Moderno 5, 22:00

TEATRO STUDIO 20.00 HOLLYWOOD BRUCIATA RITRATTO DI NICHOLAS RAY / Documentario / Fuori concorso

TEATRO STUDIO 20.00 HOW TO DIE IN OREGON / Documentario / Concorso Replica: 02/11 Teatro Studio, 15:00

Sala Petrassi 20.30 FROM THE SKY DOWN / Documentario / Concorso Replica: 30/10 Teatro Studio, 15:00

SALA PETRASSI 20.30 DUETTO RUBINI | SCAMARCIO

teatro studio 22.30 DRAGONSLAYER / Documentario / Concorso Replica: 29/10 Teatro Studio, 11:30 Replica: 29/10 Moderno 5, 22:30 SABATO 29 OTTOBRE SALA PETRASSI 18.00 LEZIONE DI CINEMA MICHAEL MANN TEATRO STUDIO 20.00 GIRL MODEL / Documentario / Concorso Replica: 30/10 Teatro Studio, 11:30 SALA PETRASSI 20.30 COMIC-CON EPISODE IV: A FAN’S HOPE / Documentario / Concorso Replica: 30/10 Moderno 5, 17:00 Replica: 01/10 Teatro Studio, 17:30 TEATRO STUDIO 22.30 LOCOS / Lungometraggio / Fuori concorso Replica: 30/10 Studio 3, 18:00 DOMENICA 30 OTTOBRE Sala Petrassi 16.30 DUETTO RUBINI | SCAMARCIO segue IO NON SONO IO. ROMEO, GIULIETTA E GLI ALTRI Replica: 01/11 Teatro Studio, 11:00 Teatro Studio 20.00 OSTENDE / Lungometraggio / Fuori Concorso Replica: 31/10 Studio 3, 18:00 Replica: 02/11 Moderno 4, 20:00 Sala petrassi 20.30 PROJECT NIM / Documentario / Fuori Concorso Replica: 31/10 Petrassi, 15:30 Replica: 31/10 Moderno 5, 19:30 Teatro Studio 22.30 GRAZIA E FURORE / Documentario / Concorso Replica: 31/10 Teatro Studio, 15:00

SALACINEMA LOTTO 22.30 PEOPLE IN WHITE Documentario / Concorso Replica: 02/11 Moderno 5, 11:30 MERCOLEDI 2 NOVEMBRE Teatro Studio 20.00 CATCHING HELL / Documentario / Concorso Replica: 03/11 Teatro Studio, 10:00 Replica: 04/11 Moderno 5, 19:30 Teatro Studio 22.30 DEAD MEN TALKING / Documentario / Concorso Replica: 03/11 Teatro Studio, 12:00 GIOVEDI 3 NOVEMBRE Teatro Studio 15.00 DIVERSAMENTE GIOVANE / Documentario / Fuori concorso Teatro Studio 20.00 MAXXI/CORTOARTECIRCUITO / Fuori concorso SALA PETRASSI 20.00 THE DARK SIDE OF THE SUN / Documentario / Concorso Replica: 04/11 Teatro Studio, 17:30 Teatro Studio 22.30 CASE CHIUSE / Documentario / Fuori Concorso SABATO 5 NOVEMBRE Studio 3 17.30 PREMIO MARC’AURELIO AL MIGLIOR DOCUMENTARIO


SPECIALE FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL FILM DI ROMA* BOBBY FISCHER AGAINST THE WORLD di LIZ GARBUS Stati Uniti, 2010 - 93’ Considerato il più grande scacchista di tutti i tempi, Bobby Fischer incarna come pochi la contiguità di genio e follia. Campionato del mondo a 29 anni, conoscerà depressione, paranoia, solitudine, rancore, delirio e isolamento.

CASE CHIUSE di FILIPPO SOLDI Italia, 2011 - 52’ Nel 1958 la legge Merlin chiuderà per sempre le case di tolleranza. Il film ricostruisce con ricchezza di testimonianze, costume, letteratura e memoria queste stazioni di estasi e sfruttamento.

DIVERSAMENTE GIOVANE di MARCO SPAGNOLI Italia, 2011 - 70’ Spagnoli riesce con dimestichezza ad attirare sul proscenio una personalità inimitabile: l’avvocato Giovanna Cau, 88 anni, collaboratrice “decisiva” di personaggi come Fellini e Mastroianni, Calvino e Moravia, Scola e Monica Vitti fino a Sorrentino e Crialese.

DOCUMENTARI FUORI CONCORSO HOLLYWOOD BRUCIATA RITRATTO DI NICHOLAS RAY di FRANCESCO ZIPPEL Italia, 2011 - 45’ Studio Universal regala un omaggio accurato e delicato, intessuto di rari materiali d’archivio, che illumina il talento e il selvaggio crepuscolo del regista che lanciò James Dean con Gioventù bruciata.

PROJECT NIM di JAMES MARSH Regno Unito, 2011 - 93’ Cosa succede se un cucciolo di scimpanzé viene tirato su come un neonato da una famiglia di umani? Il premio Oscar James Marsh dimostra, ancora una volta come fare grandi film con materiali d’archivio, montaggio incalzante e musica.

LUNGOMETRAGGI FUORI CONCORSO CIRCUMSTANCE di MARYAM KESHAVARZ USA, Ira, Fra, Lib, 2011 - 107’ In Iran la ricca Atafeh e l’orfana Shireen, entrambe bellissime, stringono amicizia. Le due sedicenni scopriranno la propria sessualità sfidando le regole e le convenzioni di una dittatura religiosa.

LOCOS di HAROLD TROMPETERO Colombia, 2011 - 72’ Entrato in un ospedale psichiatrico da imbianchino, finisce rapito dall’amour fou per una paziente psicotica. Il film è una storia d’amore incatalogabile e unica. Che sarebbe piaciuta a Ferreri e Buñuel. NUIT BLANCHE di FRÉDÉRIC JARDIN Francia, 2011 - 99’ Un colpo andato male. E uno sbirro corrotto che scopre in una notte striata di polvere bianca e di sangue cosa significa essere padre (dovrà liberare il figlio preso in ostaggio). OSTENDE di LAURA CITARELLA Argentina, 2011 - 85’ Hitchcok in Sudamerica. Una ragazza in vacanza ad Ostende, sull’Atlantico, nota un uomo anziano, due donne e ciò che accade nella stanza di fronte al suo hotel. Remake non dichiarato de La finestra sul cortile.


PROGRAMMA SPETTACOLI | EVENTI SPECIALI VENERDI 28 OTTOBRE teatro studio 15.00 LA MERAVIGLIOSA AVVENTURA DI ANTONIO FRANCONI Il film ricostruisce la figura del capostipite di una grande dinastia circense, abile cavallerizzo italiano che, verso la fine del Settecento, costruisce a Lione il proprio circo.

TURN ME ON, GODDAMMIT! di JANNICKE SYSTAD JACOBSEN Norvegia, 2011 - 76’ Alma vive in un piccolo villaggio norvegese dove c’è ben poco da fare aparte telefonare alle hot-line. Quando il suo principe azzurro Artur, durante una festa, la rimorchia brutalmente tutto precipita.

Lezione di cinema | Duetti LEZIONE DI CINEMA MICHAEL MANN Dall’invenzione di serie tv che hanno rivoluzionato la TV (“Miami Vice”) al digitale radicale di Nemico pubblico, passando per L’ultimo dei Mohicani, Mann è la dimostrazione di come si possa essere dei grandi autori e dei grandi innovatori semplicemente facendo al meglio il proprio lavoro DUETTO CASTELLITTO / CRUZ HIRSCH / MAZZANTINI Protagonisti del duetto due attori che hanno dimostrato come si possa essere carismatici a livello nazionale e allo stesso tempo professionisti internazionali: Sergio Castellitto e Penelope Cruz. Accanto a loro Emile Hirsch e Margaret Mazzantini. (Cruz, Castellitto e Hirsch sono le star del nuovo film della Mazzantini Venuto al mondo) DUETTO RUBINI / SCAMARCIO Riccardo Scamarcio e Sergio Rubini sono i protagonisti del Duetto nella sezione L’Altro Cinema | Extra.

Secondo la collaudata formula, ognuno sceglierà scene che ama dei film dell’altro e entrambi le commenteranno in un incontro con la partecipazione del pubblico. DUETTO MARCHIONI / SOLARINO Valeria Solarino (Signorina Effe, Viola di mare) e Vinicio Marchioni (Romanzo Criminale serie TV) sul palco dell’Auditorium per un incontro a due voci. Marchioni, invece, dopo 20 sigarette, appare in Scialla!.

SABATO 29 OTTOBRE teatro studio 15.00 LA PASSIONE DI LAURA Passione, carattere, talento: un omaggio a Laura Betti, interprete musicale, attrice di teatro e cabaret, padrona della scena nell’affabulazione mitologica pasoliniana come nella ricostruzione storica di Novecento di Bertolucci. DOMENICA 30 OTTOBRE Sala sinopoli 12.00 LA NOUVELLE GUERRE DES BOUTONS Arriva al Festival il remake di Barratier del celebre film per ragazzi diretto da Yves Robert nel 1961, che fu un incredibile successo in tutto il mondo. Replica: 02/11 Embassy, 15:00 SaLACINEMA LOTTO 16.30 GRAN PREMIO INTERNAZIONALE DEL DOPPIAGGIO TEATRO STUDIO 17.30 L’ILLAZIONE Un omaggio al maestro Lelio Luttazzi, jazzista, compositore di colonne sonore in numerosi film, autore di commedie musicali, protagonista della storia della televisione e della radio

MERCOLEDI 2 NOVEMBRE studio 3 18.00 SCANDALO SEGRETO (1990) con MONICA VITTI SALA PETRASSI 20.30 148 STEFANO MOSTRI DELL’INERZIA - STEFANO CUCCHI, UNA VITA NEGATA Il 22 ottobre 2009 Stefano Cucchi muore a 31 anni, in circostanze tuttora da accertare, all’Ospedale Sandro Pertini di Roma, 6 giorni dopo il suo arresto. Il documentario chiede verità e giustizia la voce di Stefano, le testimonianze, i film di famiglia, la presenza della sorella Ilaria. GIOVEDI 3 NOVEMBRE SALACINEMA LOTTO 12.30 JOEL SCHUMACHER INTERPRETA CAMPARI: CINEMA E PUBBLICITÀ DUE LINGUAGGI A CONFRONTO TEATRO STUDIO 17.00 TORMENTI - FILM DISEGNATO - L’ULTIMA FANTASIA DI FURIO SCARPELLI Sui disegni-fumetto del leggendario sceneggiatore Furio Scarpelli, scomparso lo scorso anno, il nipote Filiberto ha realizzato la sua originale opera prima. La definizione “film disegnato” è dello stesso Furio, autore anche della sceneggiatura di Tormenti. studio 3 18.00 DRAMMA DELLA GELOSIA TUTTI I PARTICOLARI IN CRONACA (1970) con MONICA VITTI

SALA PETRASSI 23.00 I PRIMI DELLA LISTA 1970, nel movimento studentesco girano voci su un colpo di stato imminente, i più esposti temono di essere presi nel sonno.Tra loro Pino Masi, cantautore star dell’epoca, autore de “La ballata del Pinelli” Replica: 02/11 Embassy, 22:30

SALACINEMA LOTTO 18.00 NOI DI SETTEMBRE - LE CONFESSIONI DI FRANCO CALIFANO Una sorta di “confessione” intima e diretta del cantante e autore Franco Califano. Un racconto senza filtri, con il coraggio di chi non ha paura di svelare le proprie debolezze, i propri sogni, le proprie sconfitte.

LUNEDI 31 OTTOBRE SALA PETRASSI 18.00 11 METRI THE PENALTY Attraverso una raccolta di interviste a familiari, amici, compagni e tifosi, arricchite da fotografie e immagini di repertorio inedite, il film racconta la personalità complessa di Agostino Di Bartolomei, indimenticabile capitano della Roma Campione d’Italia.

studio 3 19:30 RICHARD GERE PRESENTA DAYS OF HEAVEN (1978)

SALA SANTA CECILIA 19.30 PINA Amico e ammiratore di Pina Bausch (morta improvvisamente il 30 giugno del 2009), Wim Wenders realizza un film progetto sulla coreografa tedesca che solo con l’avvento del 3D è apparso realizzabile.

Sala SINOPOLI 18.30 PREMIAZIONE UFFICIALE a seguire: BREAKFAST AT TIFFANY’S con Audrey Hepburn protagonista di una mostra al Museo dell’Ara Pacis che serve a raccogliere fondi per i progetti dell’UNICEF di lotta alla mortalità infantile, a cui la stessa Audrey ha dedicato una parte importantissima della sua vita in qualità di Ambasciatrice di buona volontà.

Sala sinopoli 24.00 EVENTO HALLOWEEN-LEZIONE DI HORROR del 31 ottobre, si svolgerà una vera e propria “lezione di horror”, seguita dalla proiezione di Insidious, l’ultimo lavoro di James Wan, cineasta australiano di origine malese, ideatore della saga di Saw.

VENERDI 4 NOVEMBRE Sala Petrassi 16.30 CERIMONIA DI CONSEGNA DEI PREMI COLLATERALI a seguire film vincitore della vetrina GIOVANI CINEASTI ITALIANI


SPECIALE FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL FILM DI ROMA* ::di Maria Letizia Panerai

sezione

G

OCCHIO SUL

aia Morione ci offre un Focus 2011 tradizionale e sovversivo, come solo il Regno Unito sa essere, dedicandosi quest’anno alle sfaccettature della cultura inglese nel cinema, attraversata da 60anni di regno della Regina Elisabetta. 12 sono i film nella Retrospettiva “Punks & Patriots”, selezionati da 6 artisti britannici tra cui Tilda Swinton, “forse il Punk e il romantico Englishman sono in realtà una sola persona”; 7 i film in vetrina: tre di registi affermati e 4 emergenti; 4 gli ospiti per 2 incontri, in cui verranno motivate ed esposte le scelte della Retrospettiva. Infine, l’artista inglese Simon J. Lycett, collaboratore della Famiglia Reale, firma il tappeto rosso di questa VI Edizione, in linea con il tema di tradizione ed irriverenza di questa Sezione. THE BRITISH GUIDE TO SHOWING OFF di JES BENSTOCK Regno Unito, 2011 - 92’ Cast: Andrew Logan, Brian Eno, Ruby Wax, Grayson Perry, Scultore e pittore l’eclettico Andrew Logan è una leggenda vivente. L’artista è noto soprattutto come ideatore e organizzatore dello show Alternative Miss World, un concorso di bellezza alternativo.

The last of England

campagne del Rajasthan. L’incontro con Jay figlio di un ricco imprenditore britannico, sconvolge la sua vita. TYRANNOSAUR di PADDY CONSIDINE Regno Unito, 2010 - 91’ Cast: Peter Mullan, Eddie Marsan, Olivia Colman Joseph è un vedovo, disoccupato e alcolista, tormentato e autodistruttivo. L’incontro inaspettato con Hannah , imprigionata in un matrimonio infelice e violento, offre a Joseph una possibilità di redenzione. WEEKEND di ANDREW HAIGH Regno Unito, 2011 - 96’ Cast: Tom Cullen, Chris New, Jonathan Race,Laura Freeman, Venerdì notte. Russell incontra in un locale gay Glen con il quale trascorrerà l’intero weekend tra alcool, droga, sesso e confidenze. WILD BILL di DEXTER FLETCHER Regno Unito, 2011 - 98’ Cast: Charlie Creed-Miles, Will Poulter, SammyWilliams, Dopo otto anni di carcere, Bill torna a casa, in un difficile quartiere di Londra e qui ritrova i due figli, Dean e Jimmy abbandonati dalla madre e determinati a cavarsela da soli.

THE DEEP BLUE SEA di TERENCE DAVIES Regno Unito, 2011 - 92’ Cast: Rachel Weisz, Tom Hiddleston, Simon Russell Beale Hester la bella moglie di un giudice vive un’esistenza privilegiata nella Londra degli anni ’50. Quando si innamora perdutamente di un giovane pilota della RAF viene travolta dalla dura critica moralista della società londinese. PAGE EIGHT di DAVID HARE Regno Unito, 2011 - 99’ Cast: Bill Nighy, Rachel Weisz, Michael Gambon L’agente veterano dei servizi segreti Johnny Worricker si ritrova tra le mani un misterioso documento top-secret, che contiene scomode rivelazioni sul primo ministro inglese. TRISHNA di MICHAEL WINTERBOTTOM Regno Unito, 2011 - 117’ Cast: Freida Pinto, Riz Ahmed, Harish Khanna Trishna è una povera ragazza indiana che vive con la sua famiglia nelle

)

14 ACCHIAPPAFILM


MONDO FOCUS | Vetrina

PROGRAMMA SELEZIONE occhio SUL MONDO VENERDÌ 28 OTTOBRE SALA SINOPOLI 16.30 THE DEEP BLUE SEA / Concorso

LUNEDI 31 OTTOBRE SALA SINOPOLI 16.30 WEEKEND / Concorso

Occhio sul mondo | Focus | Punks and Patriots LA RETROSPETTIVA Hanif Kureishi, Tilda Swinton, Michael Nyman, Terence Davies, David Hare, Joanna Hogg selezionano ciascuno due dei dodici film della retrospettiva “Punks and Patriots”. Gli artisti commentano le loro scelte nel catalogo del Festival.

Punks

Patriots

THE LADYKILLERS La signora omicidi ALEXANDER MACKENDRICK, 1955 scelto da Terence Davies 29 ottobre, 16:00 - Sinopoli e 5,00

A MATTER OF LIFE AND DEATH Scala al paradiso POWELL E PRESSBURGER, 1946 scelto da Michael Nyman 27 ottobre, 21:00 - Teatro Studio e 5,00

HUE AND CRY Piccoli detectives CHARLES CRICHTON, 1947 scelto da Michael Nyman 29 ottobre, 21:00 - Studio 3 e 5,00

THE PUMPKIN EATER Frenesia del piacere JACK CLAYTON, 1964 scelto da Terence Davies 28 ottobre, 21:00 - Studio 3 e 5,00

THE LAST OF ENGLAND DEREK JARMAN, 1988 scelto da Tilda Swinton 30 ottobre, 15:00 - Studio 3 e 5,00

A CANTERBURY TALE Un racconto di Canterbury POWELL E PRESSBURGER, 1944 scelto da Tilda Swinton 30 ottobre, 21:00 - Studio 3 e 5,00

MY BEAUTIFUL LAUNDRETTE STEPHEN FREARS, 1985 scelto da Hanif Kureishi 1 novembre, 15:00 - Studio 3 e 5,00 MY SON THE FANATIC Mio figlio il fanatico UDAYAN PRASAD, 1997 scelto da David Hare 1 novembre, 21:00 - Studio 3 e 5,00 SUNDAY BLOODY SUNDAY Domenica, maledetta domenica JOE SCHLESINGER, 1971 scelto da Joanna Hogg 3 novembre, 15:00 - Studio 3 e 5,00

A HARD DAY’S NIGHT Tutti per uno RICHARD LESTER, 1964 scelto da Hanif Kureishi 31 ottobre, 21:00 - Studio 3 e 5,00 THE FALLEN IDOL Idolo infranto CAROL REED, 1948 scelto da David Hare 2 novembre, 21:00 - Studio 3 e 5,00

SALA PETRASSI 23.00 THE BRITISH GUIDE TO SHOWING OFF / Concorso MARTEDI 1 NOVEBRE SALA SINOPOLI 16.30 PAGE EIGHT / Concorso

SABATO 29 OTTOBRE SALA SINOPOLI 16.00 INCONTRO CON T. DAVIES E M. NYMAN SABATO 30 OTTOBRE SALA SINOPOLI 16.30 TYRANNOSAUR / Concorso

PERSUASION Persuasione ROGER MITCHELL, 1995 scelto da Joanna Hogg 3 novembre, 21:00 - Studio 3 e 5,00

INCONTRI CON I PROTAGONISTI DEL CINEMA INGLESE TERENCE DAVIES | MICHAEL NYMAN A commentare in un incontro pubblico, prima della proiezione di The Ladykillers, i film della retrospettiva “Punks and Patriots”, due personalità di spicco della cultura britannica: il compositore Michael Nyman e il regista Terence Davies.

DAVID HARE | HANIF KUREISHI Parleranno al pubblico delle qualità contrapposte del cinema inglese David Hare, sceneggiatore e Hanif Kureishi grande scrittore inglese.

MERCOLEDI 2 NOVEMBRE SALA SINOPOLI 16.00 TRISHNA / Concorso SALA PETRASSI 18.00 INCONTRO CON DAVID HARE E HANIF KUREISHI GIOVEDI 3 NOVEMBRE SALA SINOPOLI 16.30 WILD BILL / Concorso SALA CINEMA LOTTO

(

ACCHIAPPAFILM 15


SPECIALE FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL FILM DI ROMA* ::di Maria Letizia Panerai

sezione ALICE NELLA CITTÀ

L

a sezione dei ragazzi quest’anno ospita “tante opere prime che lavorano sul reale, ma che tolgono la pelle al reale per cercare di sottolinearne gli aspetti più spigolosi”, anche qui con interpreti femminili straordinarie: ragazze e bambine che danno prova di essere grandi attrici. Le scuole hanno già prenotato quasi tutte le pellicole che quest’anno saranno replicate anche nel pomeriggio. 14 i film in Concorso che provengono da Giappone, Francia, Belgio, Ecuador, Stati Uniti, Canada, Germania: tra queste, l’esilarante intreccio familiare Jesus Henry Christ prodotto da Julia Roberts, la storia non convenzionale ecuadoregna in En el nombre de la hija, l’adattamento di un manga del 1980 in Kokurikozaka kara, storie di disobbedienza narrate in Kids Stories, la storia di un insolito affidamento in Foster e tante altre. Infine, ma non certo per ultimi, nella Selezione Ufficiale/ Alice nella città verranno proiettati: Le avventure di Tintin di Spielberg, Butter di Jim Field Smith, Hugo Cabret di Martin Scorzese e, per la gioia delle adolescenti, The Twilight Saga: Breaking Dawn parte I. AMY GEORGE di YONAH LEWIS, CALVIN THOMAS Canada, 2011 - 95’ Cast: Gabriel del Castillo Mullally, Claudia Dey, Don Kerr, Il tredicenne Jesse vorrebbe essere un artista della fotografia, ma la sua banale vita borghese a Toronto lo deprime. LA BRINDILLE di EMMANUELLE MILLET Francia, 2011 - 85’ Cast: Christa Théret, Johan Libéreau, Maud Wyler, Anne Le Ny, Sarah in seguito a un malore, scopre di essere incinta di sei mesi. Anche se dubbiosa decide di far nascere il bambino per darlo in adozione.

Jesus Henry Christ

combattere le sue paure. LE DIABLE DANS LA PEAU di GILLES MARTINERIE Francia, 2011 - 82’ Cast: Quentin Grosset, Paul François, Augustin Quer, L’estate nella campagana francese di Xavier e Jacques, due fratelli di 11 e 7 anni, uniti da un legame inscindibile, forgiato da un ambiente familiare violento. Un giorno i due scoprono che il più piccolo sarà mandato in un istituto. EN EL NOMBRE DE LA HIJA di TANIA HERMIDA P. Ecuador, 2011 - 100’ Cast: Eva Mayu Mecham Benavides, Markus Mecham Benavides, Estate del 1976. Manuela, una bambina di 9 anni trascorre le vacanze nella fattoria dei parenti nella valle delle Ande dell’Ecuador e si scontra con le tradizioni cattoliche della nonna. FOSTER di JONATHAN NEWMAN Regno Unito, 2011 - 91’ Cast: Eva Mayu Mecham Benavides, Markus Mecham Benavides, Zooey e Alec sono una coppia che non riesce a rimarginare la ferita della perdita del figlio di cinque anni, fino a che un giorno misteriosamente appare alla loro porta un bambino di 7 anni, Eli. FROM UP ON POPPY HILL di GORO MIYAZAKI Giappone, 2011 - 91’ Ambientato nella città portuale di Yokohama, a un anno dalle Olimpiadi di Tokyo (1963), il film segue la vita quotidiana e scolastica della giovane Umi Komatsuzaki. Opera seconda di Goro Miyazaki.

DAVID di JOEL FENDELMAN Stati Uniti, 2011 - 80’ Cast: Maz Jobrani, Muatasem Mishal, Binyomin Shtaynberger, Un errore si trasforma in una autentica amicizia tra il figlio undicenne dell’Imam della moschea di Brooklyn e un suo coetaneo ebreo della comunità ortodossa DEATH OF A SUPERHERO di IAN FITZGIBBON Ger, Irl, 2011 - 97’ Cast: Maz Jobrani, Muatasem Mishal, Binyomin Shtaynberger, Donald, 14 anni, affronta la sua malattia con cicli di chemioterapia. Solo con i fumetti creati dalla sua matita in cui diventa un supereroe riesce a

HASTA LA VISTA di GEOFFREY ENTHOVEN Belgio, 2011 - 115’ Cast: Eva Mayu Mecham Benavides, Markus Mecham Benavides, Un tour alla scoperta della Spagna è il pretesto per tre amici belgi, uniti da un’handicap, di mettere su il folle progetto di andare a perdere la loro verginità in un bordello specializzato. JESUS HENRY CHRIST di DENNIS LEE Stati Uniti, 2011 - 91’ Cast: Toni Collette, Michael Sheen, Jason Spevack, A 10 anni, Henry un ragazzo concepito arteficialmente e cresciuto dalla madre femminista, segue una serie di indizi note nella speranza di trovare suo padre biologico.


PROGRAMMA SELEZIONE ALICE NELLA CITTÀ GIOVEDÌ 27 OTTOBRE SALA SINOPOLI 10.30 DAVID / Concorso

MARTEDI 1 NOVEBRE SALA CINEMA LOTTO 12.00 NORTH SEA TEXAS / Concorso

Replica: 29/10 Moderno 4, 20:00 Replica: 02/11 Embassy, 10:30 AUDITORIUM TEATRO STUDIO 10.30 DUDAMEL: LET THE CHILDREN PLAY / Fuori Concorso SALA CINEMA LOTTO 10.30 HASTA LA VISTA / Concorso Replica: 29/10 Moderno 5, 19:30 Replica: 31/10 Moderno 5, 17:00

Replica: 01/11 Moderno 4, 22:30 Replica: 02/11 Moderno 4, 17:30 SALA CINEMA LOTTO 17.00 FROM UP ON PUPPY HILL / Concorso Replica: 02/11 Salacinema Lotto, 11:00 Replica: 03/11 Embassy, 15:00

KIDS STORIES di SIEGFRIED Francia, 2011 - 90’ Cast: Kabir, Rechma, Arujan, Altimbek, Umut Due storie di disobbiedienza ed eroismo: Kabir fugge dalla sua scuola di Calcutta perché non ha fatto i compiti; Arujan è costretta a partire per un viaggio nella steppa kazaka alla ricerca della nonna. LITTLE GLORY di VINCENT LANNOO Belgio, 2011 - 109’ Cast: Cameron Bright, Isabella Blake Thomas, Hannah Murray, Il 19enne Shawn combatte contro tutto e tutti pur di crescere da solo la sorellina Julie di 9 anni. Shawn, smarrito in una società apatica in cui gli adulti sono presenze deboli, impara sulla propria pelle cosa voglia dire diventare adulti troppo in fretta. NO ET MOI di ZABOU BREITMAN Francia, 2010 - 105’ Cast: Nina Rodriguez, Julie-Marie Parmentier, Antonin Chalon, Una ricerca scolastica avvicina Lou, brillante tredicenne, alla condizione dei senza tetto, attraverso una ragazza di 18 anni che vive d’elemosina in compagnia di due ragazzi e un cane.

VENERDÌ 28 OTTOBRE SALA SINOPOLI 10.30 LA BRINDILLE / Concorso Replica: 28/10 Salacinema Lotto, 16:30 Replica: 29/10 Embassy, 17:30 Replica: 01/11 Petrassi, 22:30 SALA CINEMA LOTTO 10.30 FOSTER / Concorso

MERCOLEDI 2 NOVEMBRE SALA SINOPOLI 10.30 LE DIABLE DANS LA PEAU /

NORTH SEA TEXAS di BAVO DEFURNE Belgio, 2011 - 94’ Cast: Jelle Florizoone, Mathias Vergels, Nina Marie Kortekaas, Pim vive in una casa cadente in un paese dimenticato della costa belga. Quando sua madre lo lascia per seguire un giovane compagno, Pim, rimasto solo, intravede l’opportunità di trasformare i suoi sogni in realtà. Concorso Replica: 02/11 Moderno 5, 19:30 Replica: 03/11 Moderno 5, 17:00

FUORI CONCORSO Alice nella città

THE LION KING 3D di ROGER ALLERS, ROB MINKOFF Stati Uniti, 2011 - 90’ Dopo la morte del padre, il leoncino Simba fugge dalla sua terra e viene accolto da Timon e Pumbaa, ma tornerà per riconquistare il regno, usurpato dal perfido zio Scar. DUDAMEL: LET THE CHILDREN PLAY di ALBERTO ARVELO Venezuela, 2011 - 85’ Le orchestre giovanili si sviluppano sempre più, ispirate dal programma “El Sistema”, che porta i bambini a contatto con il mondo della musica. Testimone d’eccezione Gustavo Dudamel, il grande direttore d’orchestra venezuelano.

Replica: 29/10 Embassy, 15:00 Replica: 03/11 Embassy, 10:30 SALA CINEMA LOTTO 14.00 EN EL NOMBRE DE LA HIJA/ Concorso Replica: 31/10 Salacinema Lotto, 12:00 Replica: 01/11 Embassy, 15:00 SABATO 29 OTTOBRE SALA SINOPOLI 10.30 JESUS HENRY CHRIST / Concorso Replica: 30/10 Salacinema Lotto, 11:00 Replica: 31/10 Embassy, 15:00 SALA CINEMA LOTTO 10.30 AMY GEORGE / Concorso Replica: 30/10 Moderno 5, 19:30 Replica: 01/11 Moderno 5, 17:00 TEATRO STUDIO 17.30 KIDS STORIES / Fuori Concorso Replica: 29/10 Moderno 4, 22:30 LUNEDI 31 OTTOBRE SALA CINEMA LOTTO 17.00 LITTLE GLORY / Concorso Replica: 31/10 Moderno 5, 22:00 Replica: 02/11 Embassy, 17:30

GIOVEDI 3 NOVEMBRE SALA SINOPOLI 10.30 DEATH OF A SUPERHERO /

Concorso Replica: 03/11 Moderno 5, 19:30 Replica: 04/11 Moderno 5, 17:00 SALA CINEMA LOTTO 10.30 NO ET MOI / Concorso Replica: 03/11 Moderno 4, 17:30 Replica: 04/11 Moderno 4, 17:30 VENERDI 4 NOVEMBRE SALA SINOPOLI 10.30 THE LION KING 3D / Fuori Concorso

(

ACCHIAPPAFILM 17


da Novembre nei cinema N

*PRIMA VISIONE ::di Luca Ticconi

L’epoca delle contestazioni vista dagli occhi di tre ingenui ragazzi che vogliono scappare dall’Italia. Da una storia vera, con Claudio Santamaria nella parte del cantautore Pino Masi.

I Primi DELLA LISTA I primi della lista sono gli artisti: musicisti, scrittori, intellettuali i primi a essere zittiti quando la democrazia vacilla e i regimi esercitano il loro potere unilaterale. Il concetto è ribadito nel film dal personaggio di Claudio Santamaria, il cantante e attivista politico Pino Masi, figura importante della contestazione sessantottina. Sono infatti eventi autentici quelli raccontati dalla pellicola di Roan Johnson, anche

se sembra impossibile che siano accaduti realmente. È il regista stesso a spiegarci il contesto: “Primo giugno 1970, da poco tempo è scoppiata la bomba in Piazza Fontana. Momento duro per i movimenti. La situazione è pesante e si respira un brutto clima. Pisa in quegli anni è l’epicentro di Lotta Continua e da alcune voci “informate” comincia a circolare la notizia che a breve ci sarà un colpo di stato”.

Claudio Santamaria

CURIOSITÀ • Una fonte primaria - Il soggetto del film è giunto alla scrivania del regista direttamente da uno dei protagonisti della vicenda, Renzo Rulli, che tentava da tempo di trarne un lungometraggio e ha successivamente collaborato alla sceneggiatura. • Mamma dormo fuori - È il simpatico titolo del libro di Ico Gattai, edito nel 2006, che tratta le medesime vicende del film. Esso tuttavia non è servito da fonte d’ispirazione agli autori.

• Un esilio autentico - La storia capitata ai protagonisti di I primi della lista ha molti tratti in comune con quella, ben più seria, degli Inti-Illimani il gruppo cileno costretto a riparare all’estero dopo il golpe del ‘73. • Auto amarcord - Per tutti gli appassionati di auto e in generale di vintage anni settanta, la macchina usata dai personaggi nel film è una A 112 Elegant bordeaux della Autobianchi.

Pino Masi ha paura di essere perseguitato per le cose che ha fatto e per le rime che ha scritto, decide così di scappar via dall’Italia convinto che i militari stiano per prendere il potere. Porta con sé due ragazzetti innamorati della sua arte e della sua ideologia, che lo seguirebbero in capo al mondo. Sono Renzo Lulli (Francesco Turbanti) e Fabio Gismondi (Paolo Cioni), non hanno nemmeno vent’anni. I tre partono alla volta della Jugoslavia con la loro macchinina scassata e nessun bagaglio tranne le proprie chitarre. Mentre viaggiano verso nord osservano gruppi di forze armate dirigersi verso Roma e i loro timori sono confermati, non pensano minimamente che il giorno seguente, due giugno, si terrà la parata militare. Al confine la dogana è pressante, decidono così di ripiegare sull’Austria e sarà un disastro: pian piano le loro convinzioni crolleranno sotto i colpi dell’imbarazzo e delle ingenuità rivelate. Roan Johnson, padre inglese e madre italiana, è sceneggiatore televisivo (Il commissario De Luca, Raccontami) e cinematografico (Ora o mai più, Sinestesia). I primi della lista, presentato al Festival Internazionale del film di Roma nella sezione Eventi Speciali, rappresenta il suo esordio alla regia di un lungometraggio. Con leggerezza il regista debuttante ci immerge in una storia dai contorni surreali che non lesina numerose parentesi comiche, specialmente legate al modo di parlare di agire del simpatico trio di protagonisti. Ma I primi della lista è anche un film nostalgico e amorevole nei confronti di un tempo un po’ credulone e irriverente, ormai scomparso.

(

ACCHIAPPAFILM 19


vincitore bePPe caSchetto PreSenta lo Schermo

barbora

vinicio

e Per la Prima volta Sul

filiPPo

ano it h c ic c S i n io h c r a m a v bentivoglio bobulo fabrizio

(stai sereno)

o bruni

un film di franceSc

BEPPE CASCHETTO PRESENTA SCIALLA! UNA PRODUZIONE IBC MOVIE IN COLLABORAZIONE CON RAI CINEMA CON IL SOSTEGNO DELLA DIREZIONE GENERALE PER IL CINEMA MIBAC UN FILM DI FRANCESCO BRUNI

FABRIZIO BENTIVOGLIO BARBOVA BOBULOVA VINICIO MARCHIONI FILIPPO SCICCHITANO RAFFAELLA LEBBORONI ARIANNA SCOMMEGNA PAOLA TIZIANA CRUCIANI GIACOMO CECCARELLI GIUSEPPE GUARINO PRINCE CHIDOZIE MANUJIBEYA SOGGETTO FRANCESCO BRUNI GIANBATTISTA AVELLINO SCENEGGIATURA FRANCESCO BRUNI SUONO IN PRESA DIRETTA MARIO IAQUONE CASTING ELISABETTA BONI AIUTO REGIA ALESSANDRO CASALE COSTUMI MARIA CRISTINA LA PAROLA SCENOGRAFIA ROBERTO DE ANGELIS MUSICHE AMIR ISSAA & CEASAR PRODUCTIONS MONTAGGIO MARCO SPOLETINI A.M.C. DIRETTORE DELLA FOTOGRAFIA ARNALDO CATINARI A.I.C. ORGANIZZATORE GENERALE ATTILIO MORO EDIZIONI MUSICALI EMI MUSIC PUBLISHING ITALIA SRL SVILUPPO PROGETTO ANASTASIA MICHELAGNOLI PRODUTTORE ESECUTIVO RITA ROGNONI PER PUPKIN PRODUCTION PRODOTTO DA BEPPE CASCHETTO REGIA DI FRANCESCO BRUNI

sciallailfilm.it

dal 18 novembre al cinema


dal 18 Novembre nei cinema N

*PRIMA VISIONE ::di Luca Ticconi

Scialla!

Fabrizio Bentivoglio nei panni di uno scrittore immaturo che scopre di avere un figlio adolescente e ribelle. Ottimo esordio alla regia di Francesco Bruni, sceneggiatore di Paolo Virzì.

L’

aria un po’ trasandata, lo sguardo perso, il signor Bruno Beltrame è diventato cinico e insensibile. Un tempo viveva per scrivere, oggi scrive per vivere. Soprattutto biografie di gente famosa nei salotti TV, come la ex diva del porno Tina (Barbora Bobulova). Per arrotondare lo stipendio dà anche qualche ripetizione ai ragazzi del liceo. Tra di loro c’è Luca (Filippo Scicchitano), il più problematico e scavezzacollo. Bruno non si cura affatto del rendimento scolastico del ragazzo, come dei guai in cui spesso si ficca. Ma le cose sono destinate a cambiare, perché Luca è in realtà il figlio di Bruno, nato da una relazione finita quindici anni prima. Nessuno dei due sospetta qualcosa: è stata infatti la madre a farli incontrare. Ora però questa donna è in partenza per l’Africa, causa inderogabili impegni di lavoro, e rivela all’uomo tutta la verità, pregandolo di accudire il figlio mentre lei è via, senza fargli intuire nulla. Comincia così una sequela di goffi tentativi di darsi un tono del neo-papà. L’indolenza del cinquantenne si trasforma in preoccupazione e responsabilità per questo ragazzo ribelle che si circonda di cattive conoscenze, entrando in un giro pericoloso. Vincitore della sezione Controcampo per i lungometraggi narrativi allo scorso Festival di Venezia, Scialla! segna l’esordio alla regia dello sceneggiatore Francesco Bruni, firma tra le più importanti del nostro cinema, braccio destro di Paolo Virzì, autore dei successi cinematografici di Ficarra e Picone, nonché di molte avventure televisive del Commissario Montalbano. Per la prima volta Bruni ha scritto una storia soltanto per sé e ha pensato bene di dirigerla con semplicità ed efficacia. Il risultato è un riuscita commedia che ha

il meglio del cinema di Virzì e che svicola intelligentemente da tutti i soliti schemi italiani. Lasciando da parte le serie di film adolescenziali come Notte prima degli esami, ma anche un cinema troppo impegnato e intellettualistico. Certo il titolo, che significa appunto, in gergo giovanile “stai sereno”, lascerebbe intendere altro, ma i riferimenti sono il recente cinema indipendente americano (Juno, Lo strava-

gante mondo di Greenberg) e le commedie italiane come di Gianni Di Gregorio, pure lui sceneggiatore prestato alla regia (Pranzo di ferragosto, Gianni e le donne). Fuori dai soliti toni tragici il film ci consegna un padre e un figlio reali, grazie anche alle ottime interpretazioni dei protagonisti: un Bentivoglio che assomiglia al Bill Murray di Broken Flowers e l’esordiente Scicchitano perfetto teenager “coatto”.

• Il grande Lebowski - Oltre a ricordare Bill Murray, il personaggio di Bruno ha anche un altro ascendente famoso. “Si richiama - ha dichiarato il regista - all’intramontabile Drugo Lebowski, di cui ha anche capi di abbigliamento simili: la camicia hawayana, il sandaletto, il calzoncino corto... È l’emblema di una generazione che si è lasciata andare. Che ha perso per strada le motivazioni per vivere”. • Casting fortunato - Filippo Scicchitano, adolescente romano che interpreta il ruolo di Luca, è stato scelto per puro caso mentre accompagnava un amico al provino. Il regista è stato stregato dalla sua sponta-

neità tanto da sceglierlo per la parte. • Il ritorno del freddo - Nel film partecipa anche il bravo attore Vinicio Marchioni, celebre per il ruolo de Il freddo nella serie tv Romanzo criminale. Nel film interpreta sempre la parte del delinquente, ma questa volta si prende in po’ in giro, scherzando sul fascino che negli ultimi tempi hanno assunto questi ruoli di cattivi e malavitosi. • Una piccola parte - Il regista e sceneggiatore Francesco Bruni è stato anche attore in un cameo nel film del 1999 La guerra degli Antò, in cui vestiva i panni di un altezzoso leader politico

CURIOSITÀ

Fabrizio Bentivoglio e Filippo Schicchitano


SHAKESPEARE, UN INGANNO CHE DURA DA SECOLI.

DAL 18 NOVEMBRE AL CINEMA


dal 18 Novembre nei cinema N

*PRIMA VISIONE ::di Luca Ticconi

Anonymous Amore, follia e intrighi nell’ultimo kolossal di Roland Emmerich, che mette in questione l’identità del celebre Bardo.

W

illiam Shakespeare, massimo vanto del popolo inglese, le cui opere sono unanimemente riconosciute patrimonio culturale dell’umanità. E se tutti quei capolavori (38 drammi e 154 sonetti) non fossero stati scritti dall’uomo originario di Stratford-upon-Avon? Il regista Roland Emmerich celebre per i suoi grandiosi kolossal da Indipendence Day a 2012, si pone l’atroce domanda oramai diventata annosa, fonte di un acceso dibattito tra gli accademici, come tra i semplici appassionati o cospirazionisti dell’ultima ora. Le fonti storiche a cavallo tra il XVI e il XVII secolo sono ovviamente confuse e lacunose, in molti restano infatti convinti che William Shakespeare, un po’ come Omero, non sia mai esistito e che sotto questo pseudonimo si celino altre identità, magari multiple o addirittura femminili. Anonymous risponde alla questione Rhys Ifans

scegliendo una delle interpretazioni alternative più discusse, quella che identifica il vero autore con Edward de Vere, XVII conte di Oxford. Poeta influente della corte elisabettiana, nel film ci viene mostrato come un genio sregolato che stipula un patto pericoloso per protrarre segretamente la sua attività di drammaturgo. Ha il volto un po’ pazzo dell’attore Rhys Ifans, che da Notting Hill fino all’ultimo Harry Potter non ha mai smesso di reinventarsi in mille maschere. Accanto a lui un nugolo di bravissimo interpreti, come piace a Emmerich, tutti rigorosamente inglesi. Elisabetta I è interpretata dalla meravigliosa Vanessa Redgrave (la figlia dell’attrice, Joely Richardson, è la regina in giovane età), Sebastiano Armesto interpreta Ben Jonson, per la storia ufficiale il poeta che si occupò della pubblicazione delle opere shakespeariane, per quella del film uno dei principali alleati di de Vere; c’è poi il vero William Shakespeare (Rafe Spall) un attore ubriacone e privo di talento che

otterrà, per una serie di traversie, l’attribuzione delle opere del conte di Oxford. La storia di un’arte che parla al popolo, dunque potenzialmente sovversiva, si mescola agli intrighi di palazzo e alle relazioni più sordide. La vita di questi personaggi diventa essa stessa un dramma intimo e politico, che parla dei conflitti di successione e della libertà espressiva degli artisti in un’epoca tumultuosa. Emmerich dipinge un affresco dai toni cupi in cui la ricostruzione storica non è fedele ma maestosa, nel suo film forse più ambizioso e complesso.

CURIOSITÀ • Una lunga gestazione - La sceneggiatura del film, a opera di John Orloff, risale alla fine degli anni novanta ed era intitolata Soul of the Age. Da oltre dieci anni Emmerich cercava di realizzarla e l’avrebbe fatto molto prima se nel 1998 non fosse uscito Shakespeare in Love. Grazie ai suoi ultimi successi il regista è infine riuscito a trovare i finanziamenti per il film. • Scenografie Elisabettiane - La Londra di fine XVI secolo è stata ricostruita grazie a un ingente uso della grafica computerizzata ma alcune location sono state costruite dal vero, come l’intero The Rose theatre. • Alta definizione - Anonymous è stato in assoluto il primo film a essere girato con le nuovissime videocamere Alexa che catturano le immagini con una definizione di 3392x2200 pixel. • Metropolis studios - Le riprese del film hanno avuto luogo nel celebre Studio Balsberg in Germania (patria del regista). Si tratta dello studio cinematografico più antico al mondo, dove Fritz Lang realizzò il suo Metropolis.

(

ACCHIAPPAFILM 23


D U E A F I L M E M E D U S A F I L M P R E S E N TA N O

CESARE CREMONINI

MICAELA RAMAZZOTTI

UN FILM DI PUPI AVATI

11 NOVEMBRE AL CINEMA

DALL’

GIANNI CAVINA

E CON LA PARTECIPAZIONE DI A N D R E A R O N C A T O LA VOCE DI EDO VIGETTI “OGGI” È DI ALESSANDRO HABER PRODOTTO DA ANTONIO AVATI PER DUEA FILM IN COLLABORAZIONE CON MEDUSA FILM E SKY CINEMA MUSICHE DI LUCIO DALLA REGIA DI PUPI AVATI

ilcuoregrandedelleragazze.libero.it


dall’11 Novembre nei cinema N

*PRIMA VISIONE ::di Luca Ticconi

Il cuore grande delle ragazze

“U

Una storia classica su un matrimonio impossibile, ispirata alle vicende dei nonni del regista, Pupi Avati. Protagonisti Cesare Cremonini e Micaela Ramazzotti.

n tempo ci si sposava con scioltezza, disinvoltura, follia. Un tempo a cui io guardo con immensa nostalgia”. Le parole di Pupi Avati descrivono perfettamente l’atmosfera sognante

CURIOSITÀ • Il regista più prolifico - Pupi Avati potrebbe probabilmente candidarsi al guinness dei primati come uno dei cineasti con più film all’attivo per numero di anni. Se calcoliamo i suoi film cinematografici, 38, e li sommiamo ai quattro sceneggiati televisivi diretti negli anni ottanta, otteniamo un totale di 42 film in 43 anni dall’inizio della sua carriera. Impressionante. • Fiction TV - Avati ha annunciato recentemente il suo ritorno sul piccolo schermo con una serie RAI di sei episodi dal titolo “Un matrimonio”. La storia si focalizzerà su una coppia unita per cinquant’anni sullo sfondo delle vicende storiche italiane successive al secondo conflitto mondiale. • Grazie Victoria - Il regista conosceva solo vagamente Cremonini prima di scritturarlo per il film. Ma dopo averlo visto intervistato da Victoria Cabello in TV non ha avuto dubbi, riconoscendosi nel giovane cantante e ritenendolo perfetto per la parte. • Marche o Romagna? - Gli esterni del film non sono stati girati nei luoghi originali in Emilia Romagna, troppo mutati secondo il regista. Il set ideale è stato invece individuato nelle vicine Marche e precisamente a Fermo.

del suo ultimo film. A ben guardare ogni sua opera, e ne ha realizzate un numero impressionante, si concentra sui temi a lui carissimi

del rimpianto per il tempo perduto, dell’amore come legame eroico e al tempo stesso fragile. Spesso si è anche occupato dell’istituzione del matrimonio, viaggiando in luoghi e tempi di volta in volta diversi. Nel precedente Una sconfinata giovinezza venivamo condotti nel passato dall’espediente struggente di una malattia che costringeva il protagonista a regredire verso l’infanzia. Con Il cuore grande delle ragazze, presente in concorso al Festival di Roma, ci troviamo in-

mascalzone che non esita a mettere ripetutamente in imbarazzo la propria umile famiglia di contadini. L’occasione di fargli mettere la testa a posto arriva grazie ai signori Osti. Ricchi proprietari del luogo i coniugi hanno tre figlie, le due maggiori zitelle, e desiderano quindi che una di queste sposi il povero Carlino. Peccato che il giovane sia perdutamente innamorato della figlia più piccola, Francesca (Micaela Ramazzotti), la quale ricambia con passione. Il matrimonio inizialmente non s’ha

Cesare Cremonini e Micaela Ramazzotti

vece di fronte a una storia ambientata negli anni trenta, di chiarissima ispirazione autobiografica. Non si tratta, tuttavia, del racconto personale del regista, bensì della storia dei suoi nonni. Trasformata e nobilitata attraverso un inesauribile immaginario cinematografico, fino a divenire una commedia briosa e a tratti malinconica. Avati sceglie con tenerezza di soffermarsi sul primo innamoramento dei suoi avi, mostrando tutte le contrarietà di un’epoca così distante, ma così vicina. Siamo nella campagna emiliana, Carlino (Cesare Cremonini) è un giovane affascinante e

da fare ma la coppia, non senza affrontare mille ostacoli, fa di tutto per convolare a giuste nozze. Ancora una volta Avati sorprende il pubblico con una selezione degli attori molto originale. Cremonini, bolognese doc come il regista, mette momentaneamente da parte le sue doti canore e calza perfettamente nella parte del ragazzotto di provincia. Micaela Ramazzotti, d’altro canto è ormai una garanzia di recitazione spontanea e corporea, ciò che al regista occorreva per rendere quella forza cosmica femminile che è il fulcro del film.

(

ACCHIAPPAFILM 25


ROMA 19·11·2011

Festival*

::di Massimo Mostacci

AL VIA IL

MEDFILM FESTIVAL Dal 19 novembre al via la XVII edizione del Medfilm festival, manifestazione storica della capitale che, come ogni anno, porta a Roma i colori, le storie, i protagonisti del cinema del Mediterraneo e del Medioriente. Ne parliamo con Ginella Vocca, Presidente e fondatore del festival.

A

nche quest’anno la magia si ripete? Si una magia fatta di numeri e duro lavoro. 9 giorni di visioni, 40 anteprime, 3 sezioni competitive, 12 film nel Concorso Ufficiale, 12 film nel Concorso documentari, poi cortometraggi, focus, ospiti internazionali e tante novità. Abbiamo selezionato 120 opere, insomma vi aspetta un lungo viaggio... Quali i focus di questa edizione? Nella nostra esplorazione del Mediterraneo per la sponda Sud siamo tornati ad ospitare Egitto e Tunisia, un’immersione nel

Silent Sonata

turbolento e mutevole racconto dell’oggi. Per l’Europa, ci è sembrato importante rendere omaggio al cinema della Romania, un paese coraggioso, con artisti interessanti che in pochi anni si sono imposti nei principali festival internazionali, con opere di qualità formale ed intensità di contenuti. Questa sarà anche un’edizione speciale che il festival dedica alla rivoluzione dei gelsomini. Come il cinema si fa testimone della storia recente? Il cinema, come ogni forma d’arte, ha il compito e la fortuna di sentire e preannunciare i movimenti in atto, è una sorta di laboratorio dove la crisi e le domande dell’individuo trovano eco. In quest’osservatorio un po’ privilegiato che è il Medfilm festival, ci è sembrato quindi di riascoltare una voce familiare, la stessa che ci parla da anni attraverso l’opera costante e coraggiosa di registi e interpreti. La primavera del mondo arabo, inaspettata e travolgente, ha investito e scosso una società e

)

26 ACCHIAPPAFILM

un quotidiano in crisi come quello abitato da noi occidentali. Questa primavera arrivata in pieno inverno, ha portato sulla scena individui fino ad allora senza nome e volto, che, lontani da fondamentalismi e ideologie, da violenze ed odio, hanno gridato a tutti noi parole come: democrazia, uguaglianza, libertà, giustizia. Alle loro voci è dedicato il nostro festival. Chi sono gli ospiti di quest’anno? La giuria del Concorso Ufficiale Premio Amore e Psiche 2011 vedrà la partecipazione dei registi: la libanese Danielle Arbid, l’egiziano Yousry Nasrallah, il rumeno Sergiu Nicolaescu e dell’attore tunisino Ahmed Hafiene.Tra gli ospiti Kristina Cepraga giovane attrice rumena molto nota anche al pubblico italiano, Marian Crisan con il suo film in concorso Morgen, la regista di Satin Rouge Raja Amari, insieme a Mourad Ben Cheikh, con il suo documentario No More Fear e Nadia El Fani con il controverso documentario Laicité, Inch’Allah, per raccontare i momenti vivi della Rivoluzione dei Gelsomini. Quali le sorprese e le novità della XVII edizione? Per testimoniare ancora una volta il nostro Mediterraneo, mare di incontro, conferiremo il Premio alla Carriera 2011 a Omar Sharif mentre il Premio Koinée 2011 verrà assegnato a Michelangelo Pistoletto, un grande artista fortemente impegnato nella diffusione e nello sviluppo delle opere e delle relazioni tra i giovani artisti dell’area Euro-mediterranea. Mi piace segnalare che il Concorso documentari Open Eyes è stato curato da un bravo e attento autore come Gianfranco Pannone che ci regala una sezione dal sottotitolo: Il cinema (si) guarda. La sezione dei lungometraggi, curata da Vanessa Tonnini, storica presenza nel MedFilm, propone quest’anno un viaggio di esplorazione in un cinema di utopia che allarga e dilata i confini mediterranei per spingersi nella multiforme fucina artistica dei Balcani e oltre, nell’entroterra turco, sino all’Iran, in cerca di giovani talenti e di grandi autori capaci di raccontare il nostro tempo, ridefinendo confini e stabilendo nuovi approdi. Ricordiamo gli appuntamenti per il pubblico? Invitiamo tutti alla festa di apertura il 19 novembre all’Auditorium della Conciliazione di Roma h. 20.00 per la presentazione in anteprima italiana del film vincitore del Premio LUX. Dal 19 al 27 novembre proiezioni quotidiane non stop a partire dalle 10,00 del mattino a mezzanotte alla Casa del Cinema, la premiazione dei film vincitori si terrà il 26 novembre alle ore 20,00 di nuovo all’Auditorium della Conciliazione.


*Teatro

::di Emanuele Merlino

Con “DoppioComico” risate garantite al Teatro Anfitrione

Dal 3 novembre la comicità raddoppia: ogni sera due comici per un pieno di risate

G

razie ad un’idea di Fabrizio Perrone e Roberto Galliani ogni sera sul palco dell’Anfitrione (selezionati da scelti dalla B&G e dalla ITS Italia Spettacoli) si esibiranno due artisti diversi fra loro ma con un denominatore comune: saper far ridere. Un programma di altissimo livello, per tutti i gusti e con ospiti a sorpresa: dalla comicità surreale di Massimo Bagnato - volto ormai familiare dei programmi Rai e Mediaset - all’ironica e dissacrante satira sul quotidiano di Alessandro Serra. Comici ormai televisivi ma che a teatro sanno realizzare quella magia e quella divertita complicità che nessun programma televisivo può trasmettere. Ad aprire la rassegna Massimo Bagnato e Mr Phino in “2 mAtti unici” uno spettacolo di follia, unico rifugio per la mente... rigorosamente in 3D in scena sino al 13 novembre; a seguire Fabrizio Gaetani e Marco Passiglia in “Varie... età” un varietà che dipinge in chiave comica le varie stagioni della vita, in calendario dal 15 al 20 novembre e successivamente dal 22 al 27 Marco Capretti e Mago

“I promessi sposi Opera Moderna” fra Musical e Opera Lirica Michele Guardì al Gran Teatro rivisita il classico di Alessandro Manzoni

L

a contrastata storia d’amore tra Renzo e Lucia, gioia e tormento di generazioni di studenti, ha avuto centinaia di rivisitazioni teatrali, cinematografiche e televisive.

Michele Guardì ce lo racconta, insieme al maestro Pippo Flora che si è occupato delle musiche, reinterpretandola a metà tra un musical e un opera lirica proseguendo quel filone che rilegge in versione moderna classici intramontabili - come “Il Gobbo di Notre Dame” di Cocciante, la “Tosca - Amore disperato” di Lucio Dalla o il “Dracula Opera Rock” della PFM che tanto successo hanno riscosso al Gran Teatro e in tutta Italia. A garanzia di qualità molti interpreti sono gli stessi delle opere citate:

da Giò di Tonno (Don Rodrigo) a Vittorio Matteucci (l’Innominato) senza dimenticare i due protagonisti Graziano Galatone (Renzo) e Noemi Smorra (Lucia). Lo spettacolo nella splendida cornice del Gran Teatro - che da novembre lascia la sede di Tor di Quinto per spostarsi a Saxa Rubra - si preannuncia come un successo annunciato per il cast, per la maestria del regista, per la ricchezza degli allestimenti e per i successi ottenuti nelle tappe precedenti: a Milano, con San Siro parzialmente aperto, 20.000 persone hanno esaurito ogni posto disponibile e tributato un lunghissimo applauso agli interpreti e alla straordinaria capacità d’innovare un classico della letteratura. Quaranta artisti in scena, effetti spettacolari come la pioggia sul palcoscenico e una ricostruzione storica perfetta. Dopo quasi 200 anni “I Promessi sposi” di Alessandro Manzoni fa ancora parlare di sé. Scommettiamo che non sarà l’ultima volta? Al Gran Teatro dal 10 novembre.

Lupis in “Mistero Comico” la risposta ironica sulle verità della Magia e dei rapporti di Coppia; per gli estimatori dell’imitazione dal 29 novembre al 4 dicembre ci saranno Gennaro Calabrese e Alessandro Serra in “una polemica e mille voci” un viaggio attraverso personaggi e controversie della nostra Società; e infine dal 6 all’11 dicembre “3-2-1... 3 esauriti, 2 valigie, 1 tastiera” con Paolo Arcuri e il duo Andrea & Simone. Con “DoppioComico” Roma riscopre alcuni suoi talenti comici e l’Anfitrione rinnova la sua vocazione al divertimento e alla risata. All’Anfitrione dal 3 novembre all’11 dicembre. Infoline: 06 5750827 - 340 4546843

Torna a Roma il teatro di salemme

All’ Olimpico nuovamente in scena “L’astice al veleno”

Dopo il successo del tour invernale Vincenzo Salemme torna a Roma per riproporre “L’astice al veleno”: una commedia farsesca, tipica del comico napoletano, con aspetti romantici e brillanti. La storia vede protagonista Barbara - Benedetta Valanzano - attrice prossima al debutto ed amante depressa del regista che non ha nessuna intenzione di lasciare la moglie per lei. La troviamo in un teatro dove, ormai rassegnata, sta organizzando l’assassinio dell’amante grazie ad una cena all’astice avvelenata. Un astice che non sembra, però, avere molta voglia di morire. Barbara non è sola in scena: statue inanimate - ma che vivono per lei e per il pubblico - le fanno da compagnia e da confidenti. Quattro statue: una lavandaia del Cinquecento, uno scugnizzo di Gemito, un poeta rivoluzionario proveniente dal Regno delle Due Sicilie ed un “munaciello” - figura mitica nell’immaginario napoletano. L’entrata, inaspettata, di un fattorino vestito da Babbo Natale - Salemme - renderà tutto più complicato ma, ovviamente, divertente. Dopo l’entusiastico successo a Roma e nei teatri raggiunti dalla tournè torna Salemme con il suo teatro fatto di risate e intelligenza - dietro la farsa si nasconde sempre una critica ai costumi e alla società - e, questa volta, con qualcosa in più: pezzi cantati e balletti che alleggeriranno la vicenda senza dimenticare momenti di interazione diretta con il pubblico quasi da divertente, divertita, confessione. “L’astice al veleno”. Qualcuno rimarrà avvelenato? Non lo sappiamo ma, di certo, ci sarà da ridere. Al Teatro Olimpico dal 10 novembre al 4 dicembre. Info & biglietti 06 3265991


10 4 NOVEMBRE

DICEMBRE

ANCHE IN AB B O NAMENTO

Piazza Gentile da Fabriano, 17 • Roma

Info & Biglietti 06 32 65 991 V E N D I TA

O N

L I N E

www.teatroolimpico.it

AcchiappaFilm Novembre 2011  

AcchiappaFilm, cimena, televisione, teatro

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you