Issuu on Google+

P

C RN

N TI N G I PA

FAC

E

PO

IS T A R G O

TITOLO

17:00

2

LIVELLO

ti n e m a t n u p p a i l Segui g Calendario Proiezioni 24 MAGGIO

LE AVVENTURE DI ZARAFA - GIRAFFA GIRAMONDO

1 GIUGNO

AZUR E ASMAR

12 LUGLIO

NAT E IL SEGRETO DI ELEONORA

27 SETTEMBRE

LA PROFEZIA DELLE RANOCCHIE

25 OTTOBRE 29 NOVEMBRE

ERNEST E CELESTINE MIÀ E IL MIGÙ VG

visioni grafiche

6 DICEMBRE

ARRIETTY - IL MONDO SEGRETO SOTTO IL PAVIMENTO

CUP FREE

Via Mario Rigamonti, 100 - EUR (Tintoretto) · Infoline 06 51955890

TARIFFA ROC: POSTE ITALIANE S.P.A. SPEDIZIONE IN ABBONAMENTO POSTALE D.L. 353/2003 (CONV. IN L. 27/02/2004 N. 46) ART. 1 COMMA 1 - DCB - ROMA

ORARIO

13 MAGAZINE · ANNO 13 · N. 125 - APRILE 2014 · WWW.13MAGAZINE.IT

A M E N I C Y BAB


VG

visioni grafiche


IL MENSILE PIÙ DIFFUSO E LETTO DI ROMA SUD LO PUOI TROVARE: SUPERMERCATI AL MERCATO (Caltagirone V. Massimo Troisi) CARREFOUR (Ostia - Staz. Lido C.) CARREFOUR (Dragona Via Criminali) CARREFOUR (Ostia Antica Via del Collettore Prim.) CARREFOUR (Infernetto Viale Castel Porziano) CARREFOUR (Infernetto Via Antonio Angeloni) CARREFOUR (Infernetto Via Boezi) CARREFOUR (Via di Casal Bernocchi) CONAD (Acilia Via di Macchia Saponara) CONAD (Infernetto Via Castrucci) CONAD (Ostia Antica Via di Castelfusano) CONAD (Casalpalocco Via di Casalpalocco) CONAD (Eur Torrino Via della Cina) CONAD (Ostia Via Isole di Capoverde) CONAD (Ostia Via della Stella Polare) CONAD (Ostia - Viale Vega/Via della Tolda) DICO (Infernetto) DIXDI (Ostia - V. P. Caselli) DOC (Torrino - Via Fosso Torrino) EFFE + (Ostia Via dell’Appagliatore) ELITE (Acilia - Via di Acilia) ELITE (Eur - Via O.Indiano) ELITE (Eur Torrino Via della Cina) ELITE (Eur Torrino Via della Seta) ELITE (Eur Torrino Via Salisburgo) ELITE (Eur - Via d. Tecnica) ELITE (Infernetto

Via C. Colombo) ELITE (Mezzocammino Via C. Colombo) EUROSPIN (Acilia Via Prato Cornelio) EUROSPIN (Caltagirone Vitinia - Via Ostiense) IPER TRISCOUNT (Via Ostiense) LEON (Infernetto Viale Castel Porziano) MA Supermercato (Acilia Via di Acilia) MAP (Infernetto Via Wolf Ferrari) MAXI SIDIS (Acilia Via di Macchia Saponara) MD (Caltagirone Vitinia Via Borghini) ONEPRICE (Acilia Via Prato Cornelio) PAM (Axa Malafede Via G. Usellini) PAM (Ostia - V. Gondole) PAM (Ostia-V. Promontori) SMA (Casalpalocco Via Pindaro) SMA (Via Monti S. Paolo) SMA (Nuova Palocco Via Zenone di Elea) SIMPLY SMA MARKET (Acilia-V. di Saponara) STELAC CASTORO (Ostia Via dell’Idroscalo) SUPER ARI (Acilia - Via di Macchia Saponara) TODIS (Axa-P.zza Eschilo) TODIS (Acilia Madonnetta Via di Macchia Palocco) TODIS (Infernetto Via Castelporziano) TODIS (Poggio di Acilia) TODIS (Infernetto-V.Cilea) TUO (Dragona-V. Dragone) TUO (Ostia - V. Gondole) TUO (Ostia-V. P. Orlando) TUODÌ (Acilia-V. A. Bocchi) TUODÌ (Acilia - V. di Macchia Saponara)

PER LA PUBBLICITÀ Anna Calà Cell. 333.8626296 T. e F. 06.88540120 anna@visioni-grafiche.it

CENTRI COMMERCIALI C. COMM. BERSONE (Infernetto) C. COMM. COLUMBIA (Infernetto) C. COMM. 2000 (Acilia) C. COMM. ESCHILO (Axa) C. COMM. I GRANAI (Eur) C. COMM. LE TERRAZZE (Casalpalocco) C. COMM. SIC (Eur - bar) C. COMM. WOLF FERRARI (Infernetto) CENTRO VECCHIO (Casalpalocco) PARCHI DELLA COLOMBO (Infernetto) PORTO TURISTICO OSTIA ISTITUZIONI DISTACCAMENTO MUNICIPIO XIII (Piazza del Capelvenere - Acilia) MUNICIPIO XIII (Via Claudio - Ostia) ACILIA - MADONNETTA CASAL BERNOCCHI Acilia Immobiliare Abbo Bar Bar Benevento Bar Domino Bar Laura Bar Marica Bar Pasticceria Fredolini Bar Verde Rosa Baroni Gioielli Baroni Ottica Biclim Bitton Bar Bricofer Caffè Bistrot Calandrelli Group Caseificio Zì Teresa Climart Compro Oro Fisioter Gastronomia Marika Giocheria La Cartareccia MC Traslochi M. & G. Tabacchi Mobili al centimetro Pink Bar Ristorante Bianco Rosso e Pannone Snai Tabaccheria Sirio Vivaio Primaverde

5|


VG

visioni grafiche


I NOSTRI PARTNERS AXA Axa Bike Bar Cristiano Bar Menandro Centro Sportivo Eschilo 1 Euroservice Gelateria Alessia Paola Sgrò estetica Parrucch. Angelo Di Pasca Ristorante Maharajah 2 Ristorante Pane e Vino II° Tru Trussardi

Snack Tanaka Sturdust Village Torrino Sporting Center Vasian FIUMICINO Villa Faieta

INFERNETTO Babel Bar “Al Cinghiale” Bar “Cricket” Bar Andy CASALPALOCCO Bar Casina del Bosco Bar “44” Bar Cristal Bar Casa del Tramezzino Bar Dolce Paradiso Bar Colombo Bar Evandro Bar Cristal Bar Gatta Bar Drive In Bar La Vela Bar Flaming Bar Star Bar Le Mimose Bar Strauss Cannavale Immobiliare Bar Tabacchi Gli Angoli Centro Sportivo Eschilo 2 Bar Tabacchi Il Cigno La Boutique del pane Bar Tabac. Castelporziano La Tabaccheria d. Terrazze Bar Via San Candido Priolo Bruna Coiffeur - Estetica Quelli dell’Albero Azzurro Il Gelatiere St. Odont. Podda & Sorci Il Parco Giochi La Boutique del pane DRAGONA-DRAGONCELLO La Cucineria Abitare Oggi Priolo Bar Oly & Stè Twinky Bar Phelipe Zucchero e Babà Bar Pinco Pallino C.I.M. Costruzioni OSTIA ANTICA Di Carlo Cafè Bar Centro Hosteria Dai Dragoni Bar Stazione Roma-Lido Legno + Ingegno Ceramiche Ostia Antica Panificio Signori Luciano Conauto Ristor. Il cielo sul mare International Bar Se.Ma. Traslochi Officine Interni Ristorante Il Frantoio EUR - EUR TORRINO MOSTACCIANO OSTIA LIDO Bar Bonsai In estate gli stabilimenti Bar gelat. gastronomia 3 balneari del litorale Bar ristorante di via Lione Bar Roberto OSTIA LEVANTE Bar Tentazioni Assithermo Bar Tornatora Bar Antinori Bar Via Baldovinetti Bar Bingo Birreria Spaten Bar Caprini Bread & Coffee Bar dello sport Caffè d’Arte Bar Europa Caffè Tazza d’Oro Bar Fortuna Caffè Viola Bar Friends Euro Caffè Bar Giusti Gelateria in via degli Astri Bar Gran Caffè Gran Caffè Astoria Bar Isola Mauritius Gran Caffè Circi Bar Jolly Lops Bar Krapfen Romus Re Bar Kristall Sha.mo Bar Bar Lo Spuntino Bar Lo Stadio Bar Maffei Bar Marechiaro Bar Mattei Bar Olivieri Bar Paradise Bar Paradiso Bar Piper

Bar Polo Nord Bar Romin Bar Sisto Bar Smeraldo Bar Stazione Stella Polare Bar Studente Gran Caffè Salerno Petit Cafè Pizza Metro Snai Vancleef OSTIA PONENTE Bar Alexander Bar Amigos Bar Andrew’s Bar Baleari Bar Caffè Fiore Bar Canarie Bar Corallo Bar Cristian Bar del Corso Bar Derby Bar Garden Bar Green Bar Grigo Bar Idea Bar International Bar King Bar La Bussola Bar Lauretta Bar Nanù Bar Pines Bar Prestige Bar Remondi Bar Ringo Bar Roma Lazio Bar Scacco Matto Bar Sport Bar Top Bar Velieri Biblioteca Elsa Morante Cineland Multisala Duca Bar Gamma Auto Gelateria Harley Gelateria Martin Gelateria Tartarughino Marinauto Snai Studio odontoiatr. Puzzilli Tabaccheria Peres

PAGINA

PAGINA

46-58 ABITARE OGGI

34 IRKAM

61

ANTICO FORNO

24 ITC

30

AURORA (L’)

40 KAMBIZ

10

AXA BIKE

26 LEGNO+INGEGNO

2 BABEL

52 LILÙ

18 BICLIM

39 LUCA’S

28

16

MISTER CAMICIA

36 BORGHI

36

N° 74 PARRUCCHIERI

36-39 BRUMS

20

NOI SCUOLA

56

CARLA RESIDENCE

32

PASSO A DUE

54

CASTIGLIEGO DISINFESTAZIONI

10

PATIO ANTICO (IL)

67

CERAMICHE OSTIA ANTICA

20

PRIME OFFICE

21

CHICCHE E CONFETTI

31-33 PRIOLO

49

CIM COSTRUZIONI

35-37 PRIOLO

BOCCARDI DONNA

8 CONAUTO

23 Q-LIFE

36

CUCINE & DINTORNI

59

QUADRIFOGLIO IMMOBILIARE

40

CS IMPIANTI

1-4

RE ORO

38

DELLA ROCCA

45

RICCI E CAPRICCI

34

DI CARLO CAFÈ

22

RIPOSO & BENESSERE

58

DIEMME COSTRUZIONI

36 SEASONS

53

DOTT.SSA ALESSANDRA PADOVA

36

SOS INFORMATICA

16

DR. MAURIZIO CATINARI

14

SPORTING CLUB DELFINO

51

EDIL RESTAURI

45

STUDIO LEGALE AVV. PISTORIO

43

EOS STUDIO FOTOGRAFICO

52

TAGLIATI X IL SUCCESSO TRUCCO SEMIPERMANENTE

SPINACETO TOR DE CENCI Bar Tabacchi Europa

51 EUROPULIMENTO

5

38 FARFALLE

36 VALENTINI

VITINIA - CALTAGIRONE VILLAGGIO AZZURRO Antichi Sapori Antichi Sapori pizza Bar Caltagirone Idrotermica Sanitari La Bombonera Caffè Oasi Ice Gelateria Profumo di Caffè Slot House Europa (Villaggio Azzurro) Slot House Europa (Vitinia) Tabaccheria Pirfo

25

FATA DEL BENESSERE (LA)

36

FISIORELAX CENTRO ESTETICO

12

FGM COSTRUZIONI

28

GEN. TEL.

51

GIULIO TRASLOCHI E SGOMBERI

68

GRANAI, I

6

GREEN TEA

58

13 IMMOBILIARE

62

GUIDA AI RISTORANTI

7|


VG

visioni grafiche


VG

visioni grafiche


S O M M A R I O

15

SPECIALE

41 Spettacolando

15 Europa: dare e avere

42 Questione di cilindri

19 Una poltrona per l’Europa

44 Moda e Tendenze

45 Architettura

che verrà

23 L’Europa in numeri

41

47 Arredamento 47 Viaggi

19

COSTUME E SOCIETÀ

49 Musica

25 Salone del libro 2014

50 Scienzee

29 Cibo del Cibus

53 Psicologia

31

Maggio:

53 Salute e benessere

tempo di gite fuori porta

55 Veterinaria

47

6o Budget e Ricette

29

CINEMA

66 Oroscopo

50

33 Solo gli amanti sopravvivono 33 Profumo della Dolce Vita:

romanzi a puntate 57

33

X NEWS

TEATRO

53

35 Shakespeare in 90 minuti 58

13 IMMOBILIARE

57

RUBRICHE

13 Editoriale 37 Arte e Cultura

62

MAGNAROMA

58

PER LA VOSTRA PUBBLICITÀ

T. F. 06.88540120 · C. 333.8626296 · INFO@VISIONI-GRAFICHE.IT

È vietata la riproduzione anche parziale di testi, grafica, immagini e spazi pubblicitari realizzati dalla Visioni Grafiche Srl.................... (VG ) visioni grafiche

42

62 11|


di Maurizio Carta

COLOPHON Anno 13 · n.125 · APRILE 2014 mensile d’informazione: politica, attualità, cultura, sport, spettacolo, moda www.13magazine.it Direttore Editoriale Claudio Petrollo claudio@visioni-grafiche.it

Direttore Responsabile Dott. Maurizio Carta maurizio@visioni-grafiche.it

Art direction Cristian Bifolco cristian@visioni-grafiche.it

Pubblicità Renata Di Santo - Simone Santilli Giuseppe Regalbuto Amministrazione e Segreteria Ombretta Petrollo Collaboratori 13 Magazine Alessandro Cortellessa - Valentina Mancini Simone Felicetti - Sveva Guerreri - Elisa Marini Barbara Zorzoli - Penelope Salomone Stefano Giammetti - Angelita Papa Chiara Rovan - Gaetano Gaggiottino Dott.ssa Alessandra Padova - Lucia Bianco Editore Visioni Grafiche S.r.l. Direzione e Redazione Via delle Case Basse, 210/212 00126 Roma T. e F. 06.88540120 e-mail: info@visioni-grafiche.it

Stampa Arti Grafiche Boccia S.p.A. Distribuzione C.P.C.B. Service 13 MAGAZINE · tutti i diritti di riproduzione riservati. Salvo accordi scritti o contratti di cessione di copyright, la collaborazione a questo mensile è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. 13 MAGAZINE · Reg. Trib. di Roma n.439/2009 del 18-12-2009

13 MAGAZINE seguilo su

“L’UNICA COSA CHE OGGI UNISCE L’EUROPA È LA SUA PASSIVITÀ DI FRONTE AL DESTINO” Octavio Paz aggio sarà il mese delle elezioni europee. Come al solito, il test elettorale verrà strumentalizzato a fini interni e nazionali, sostanzialmente alla stregua di un referendum pro o contro Renzi (un PD sopra il 35% potrebbe accorciare i tempi della legislatura). Detto questo, è altrettanto chiaro che per la prima volta il voto per il parlamento di Bruxelles avrà anche una valenza più propriamente democratica, perché sottoporrà a giudizio popolare tutta la costruzione europea e la sua moneta. Mai come quest’anno gli schieramenti hanno espresso programmi chiari e candidati alla presidenza con un profilo politico eccedente quello del grigio eurocrate. Ma la novità maggiore è forse altrove. Dopo anni di sostanziale indifferenza (che nei sondaggi è stata spesso scambiata per adesione entusiastica all’UE), l’Italia dovrà fare i conti con una fetta crescente di opinione pubblica che vede nell’Europa e nell’euro le radici della crisi. Sei anni di vacche magre hanno generato schiere di commentatori, pseudo economisti, polemisti, giornalisti orgogliosamente anti-euro. Se si unissero le percentuali dei partiti che esplicitamente fanno campagna contro la moneta unica (M5S, Lega, Fratelli d’Italia) con quelle delle formazioni che ne prendono parzialmente le distanze (Forza Italia e SEL), probabilmente si toccherebbe una quota pari alla maggioranza dell’elettorato italiano. La bandiera di questo variegato mondo è il ritorno alla lira o la svalutazione dell’euro. È convinzione comune che l’euro abbia scippato i nostri governi della possibilità di dare sollievo all’economia attraverso l’immissione di moneta, una misura che servirebbe ad aumentare le esportazioni, ad avviare generosi programmi di investimenti pubblici e a svalutare l’enorme debito pubblico del paese. Chi ha più di quarant’anni e una vita minimamente cosciente non può che essere scoraggiato nel sentire - spesso in maniera urlata - certe supposte

M

))

PER LA PUBBLICITÀ Anna Calà Cell. 333.8626296 T. e F. 06.88540120 anna@visioni-grafiche.it

EDITORIALE

IL MENSILE

PIÙ DIFFUSO E LETTO DI ROMA

SUD

verità. Tra la fine degli anni ‘80 e l’inizio dei ‘90, quando la svalutazione era la regola e il debito pubblico che portiamo sul groppone raggiungeva i livelli di guardia, il nemico pubblico numero uno si chiamava “inflazione”. Mentre stipendi e bassi redditi erano costretti alla fatica di Sisifo per rincorrere il carovita, i tassi sui mutui sfioravano le due cifre e comprarsi una casa, più che una spesa programmata negli anni, era una grande scommessa. Immaginiamocelo, dunque, il ritorno alla lira. Immaginiamoci di comprare con una moneta svalutata il petrolio, le farine, il caffè, il cotone, il legname, il gas, il rame, lo zinco, tutte quelle merci - quotate sui mercati internazionali in dollari - ormai ultrasensibili alle variazioni causate dalle crisi geopolitiche, dalle scoperte tecnologiche, dai cambiamenti climatici, ecc... Nessuno dice che l’euro a 1,30/1,40 sul dollaro è stato negli ultimi vent’anni uno scudo rispetto agli sconvolgimenti del mercato mondiale. E lo si vorrebbe dunque buttar via, per tornare a produrre ed esportare scope, rubinetti e water (le grandi ambizioni), in un mondo nel quale due miliardi di indiani e cinesi possono fare lo stesso a prezzi irrisori e pagando stipendi da fame. Nel dibattito sull’euro poche volte si dice che le esportazioni italiane non vanno affatto male (è il mercato interno la nota dolente), sostanzialmente perché le aziende che producono per l’estero si sono già ricollocate sui segmenti alti del mercato (non fanno una concorrenza suicida ai cinesi nel produrre i secchielli da spiaggia). Non si dice altrettanto che le settimane precedenti al supposto ritorno alla lira vedrebbero migliaia di miliardi di capitali defluire dall’Italia verso l’estero. Insomma, una calamità vera. Più delle chiacchiere che genera.

Distribuito nei seguenti quartieri: ACILIA - AXA - AXA MALAFEDE - CASALBERNOCCHI CASALPALOCCO - DRAGONA - DRAGONCELLO EUR - EUR TORRINO - INFERNETTO MADONNETTA - OSTIA - OSTIA ANTICA - VITINIA

13|


di Maurizio Carta

SPECIALE

EUROPA:

DARE E AVERE S i sta avvicinando il più grande referendum mai fatto sull’Europa. Le elezioni di fine maggio saranno il primo vero tornante di una strana costruzione politica: dal punto di vista della moneta, un superstato senza poteri da stato; dal punto di vista della difesa e della politica estera, un partnenariato; dal punto di vista dell’identità collettiva, uno strano insieme di estranei. Recentemente di Europa si parla spesso a sproposito. Un’ondata di opinionisti ha identificato la sua moneta, l’Euro, come la radice di tutti i mali italiani. Con argomentazioni variamente confuse (perdita della sovranità monetaria, prezzi raddoppiati, crescita della povertà, ecc...), questa schiera di euroscettici addossa alla moneta problemi in realtà derivanti dalla globalizzazione (la lira non ci avrebbe difeso dalle esportazioni e dai prezzi cinesi, anzi) e dagli atavici vizi nazionali (non è colpa dei tedeschi se siamo il paese più corrotto e inefficiente d’Europa). Detto questo, è ovvio che degli squilibri esistano e che la costruzione europea abbia bisogno di una messa a punto. Ma dove? Per cercare il grano delle cose sotto la paglia delle parole abbiamo preso in

LE ELEZIONI DI MAGGIO SARANNO UN BIVIO DALLE DIMENSIONI CONTINENTALI. ECCO COME STA MESSA L’ITALIA

considerazione un recente rapporto del Censis (“Dare e avere con l’Europa”, 19 marzo 2014). I dati che ne emergono sono per certi versi sorprendenti e completamente estranei al chiacchiericcio televisivo che si fa sul tema.

15|


VG

visioni grafiche

VG

visioni grafiche


SPECIALE L’Italia in Europa: un attore di prima grandezza. L’eurodisfattismo e l’eurottimismo tendono egualmente a sminuire il ruolo continentale dell’Italia. Da una parte si sostiene che un’uscita dall’euro comporterebbe conseguenze minime; dall’altra che lo stare in Europa comporterebbe solo vantaggi. In entrambi i casi non è così. L’uscita del Bel Paese dal sistema monetario comune sarebbe un disastro sia per l’Italia che per l’Europa. Gli italiani importano beni e servizi dagli altri paesi europei per circa 200 miliardi di euro, cioè il 7,3% del totale continentale (una cifra pari al Pil della Finlandia o della Grecia). Ma è solo la punta dell’iceberg. L’Italia è un peso massimo da tanti altri punti di vista: è prima per ricchezza legata al mattone, seconda per ricchezza finanziaria, seconda per contratti di telefonia mobile (98 milioni di euro), seconda per manifattura (422.000 aziende e 4 milioni di addetti, pari al 20% del totale europeo), terza per energie rinnovabili e biotech, quarta per esportazioni (dopo Germania, Paesi Bassi e Francia), quinta per voli aerei. Per non parlare, infine, del settore agroalimentare: l’Italia ha 248 marchi certificati; la Francia, seconda, ne ha 192. Tutto questo avviene in un contesto di grande opulenza. Va sempre ricordato che il Pil europeo, con i suoi 13.028 miliardi di euro, è il primo al mondo. Di questo ammontare, il bilancio europeo, per quanto possano dire i critici, occupa uno spazio ristrettissimo: circa 140 miliardi di euro, ovvero l’1,08%. Sono infatti i bilanci nazionali a fare la parte del leone nella spesa pubblica continentale (mediamente coprono il 48% del Pil). Le risorse che gestisce l’UE arrivano

sostanzialmente dai dazi doganali e contributi sulla produzione dello zucchero, dalla riscossione dell’IVA (lo 0,30% di quella applicata a livello nazionale va all’Europa) e dai redditi nazionali lordi (a cui ogni anno è applicata un’aliquota: circa il 70% del totale). Questi fondi vengono spesi essenzialmente per la politica agricola, per le politiche di coesione, per la ricerca e per mantenere la burocrazia (Commissione, Consiglio, Parlamento, Corte di Giustizia, ecc...). Qui però si annida la prima sperequazione. Non tutti gli stati membri contribuiscono infatti proporzionalmente al prodotto nazionale. Il Regno Unito, ad esempio, avanza 3 miliardi e 800 milioni, i Paesi Bassi 640 milioni di euro, la Svezia 144 milioni di euro. Questi fondi vengono dunque ripianati dagli altri paesi. L’Italia, per tale motivo, versa circa 900 milioni di euro in più ogni anno. Veniamo però ai dettagli di questo onere. Il Censis sostiene che negli anni della crisi - 2007/2013 - l’Italia abbia dato al bilancio europeo 106 miliardi di euro e abbia ricevuto accrediti per 65 miliardi di euro. Se la matematica non è un’opinione, il Bel Paese ha un attivo verso l’Europa di 41 miliardi di euro, un saldo negativo che è dovuto soprattutto all’incapacità italiana di gestire i fondi strutturali allo sviluppo. E dire che queste risorse sono cresciute nonostante la crisi. Un disastro chiamato fondi allo sviluppo. L’Italia versa a sostegno delle aree depresse 16,5 miliardi di euro l’anno, cioè il 12,8% dell’intero bilancio. Questi fondi, se rapportati al Pil, ne fanno il primo contribuente europeo davanti a Spagna e Francia. La Germania è quarta. In termini assoluti ovviamente le gerarchie cambiano: la Germania è primo contribuente (contribuente netto per 52,7 miliardi nel periodo 200720013 con un saldo medio annuo a suo disfavore di 9 miliardi di euro), la Francia è seconda e l’Italia è terza. Il punto che interessa davvero è però altrove. Ad esempio nel fatto che nel periodo 2007-2013 la Polonia avanza 47 miliardi di euro, la Grecia 27,6 e la Spagna 18,7. Esistono poi paesi particolarmente scaltri, paesi che dal punto di vista della gestione dei fondi strutturali sono avanti anni luce: l’Irlanda, ad esempio, pur avendo un Pil pro capite elevato, riesce ad ottenere un saldo positivo di 3 miliardi. In conclusione, l’Italia non spende i fondi europei. Tra il 2007 e il 2013 ha consumato solo il 53% delle risorse assegnatele. Le rimangono da spendere 14 miliardi di euro (il 47%) in appena due anni (2014 e 2015). In un periodo nel quale tra l’altro si sta trattando per il prossimo ciclo di programmazione. Il dibattito italiano sui fondi europei è deprimente. Se si arriva ad ipotizzare una riduzione dei contributi italiani in corrispondenza di una riduzione dei finanziamenti UE, è implicito che l’Italia si trovi in una condizione strutturale di incapacità di spendere i fondi impegnati. Tutto questo la dice lunga sull’estraneità italiana a pratiche di governo che richiedono trasparenza, responsabilità e controllo. Non è puntando il dito verso l’Europa che l’Italia potrà pensare minimamente di salvarsi. Ancora una volta, ci troviamo a parlare di un periodo di crisi dopo un periodo di forte stabilità. Tassi come quelli che ha garantito l’euro per più di dieci anni l’Italia non li ha mai visti. Eppure questa stabilità non è stata usata per riformare il sistema, adeguarsi alla modernità, competere con il mondo. Dal momento dell’adesione al primo gruppo di paesi fruitori della moneta unica l’Italia non ha pensato al futuro, ha pensato a perpretare se stessa. Un atteggiamento suicida se si pensa che l’Europa è l’unica risposta che un paese piccolo come l’Italia può dare alla tempesta chiamata globalizzazione.

17|


VG visioni grafiche


di Angelita Papa

SPECIALE

R E P A N O R T L O P A N U À R R E V E H C A P L’EURO ra il 22 e il 25 maggio, l’Europa dovrà scegliere il suo prossimo Presidente. Si tratterà dell’ottava tornata elettorale nella giovane “vita” dell’Unione Europea (la prima si è tenuta nel 1979) e questa volta parteciperà, in qualità di new entry, anche la Croazia. Occasione imperdibile, per l’Italia, di riconfermare l’innato spirito provinciale degli ultimi tempi: alcuni partiti di estrema destra hanno deliberatamente scelto di non appoggiare alcun candidato per delegittimare proprio la presenza dell’istituzione “Unione Europea”. Il Movimento 5 stelle, invece, non ha accettato compromessi o alleanze di alcun tipo a livello europeo. Ecco un’istantanea dei principali candidati in lizza: Martin Schulz, classe 1955, socialdemocratico tedesco di ferro (si iscrisse al partito a 19 anni, nel 1974), è il candidato del PSE (Partito Socialista Europeo), di cui è stato capogruppo al parlamento europeo per ben otto anni (2004-2012). È sposato, ha due figli ed è un mancato calciatore (un infortunio al ginocchio ne bloccò la carriera). Noto polemista - si è beccato con Jean-Marie Le Pen, con Daniel Cohn-Bendit, con Godfrey Bloom, è divenuto famoso anche in Italia nel 2006 per un diverbio avuto con l’allora Presidente del Consiglio europeo Silvio Berlusconi (il quale lo schernì dichiarando che “in Italia c’è un produttore che sta montando un film sui campi di concentramento nazisti: la suggerirò per il ruolo di kapò. […]”). Propone una Europa che punti su una maggiore coesione tra gli Stati e che riesca ad andare oltre all’austerity per tornare a una politica di crescita.

T

Il GUE (meglio noto come Sinistra Unitaria Europea) proporrà invece alle prossime elezioni Alexis Tsipras. Classe 1974 e leader di Syriza, il carismatico politico greco ha ispirato la nascita di una lista italiana dal suo nome: “L’Altra Europa con Tsipras”. Alexis è ingegnere civile, è impegnato in politica sin dalla

TUTTI I CANDIDATI ALLA PRESIDENZA DELL’UNIONE EUROPEA fine degli anni ’80 ed è in lotta aperta contro un’Europa definita “merkelistès” (merkelista). Rispetto ai partiti che non condividono l’attuale linea di condot-

19|


A L O U C S O P DLO EDIE M E I R A T EMEN E

Dalla parte dei ragazzi e delle famiglie

DOPOSCUOLA E AIUTO COMPITI

TUTORAGGIO MIRATO

CENTRO ESTIVO

Associazione di promozione sociale NOI SCUOLA

ROMA Quelli dell’Albero Azzurro P.zza Fonte degli Acilii, 6 Axa Drive in POMEZIA Media Statale Orazio Via F.lli Bandiera, 29 347 232 9591 346 651 0843 carlabadalamenti@libero.it APSnoiscuola2012@libero.it Da cinque anni supportiamo con successo i genitori nella gestione quotidiana degli impegni dei ragazzi: ritiro dalla scuola, pranzo, doposcuola con aiuto professionale nei compiti e preparazione specifica a esami e interrogazioni. Lavoriamo in stretta collaborazione con le famiglie affinchè i ragazzi sviluppino un metodo di studio autonomo e accrescano la propria autostima.

COSTI COMPETITIVI PROVE GRATUITE

www.noiscuola.org

seguici su


VG

ta dell’Europa, Tsipras ha una vena di moderna esterofila (un tempo si sarebbe detto internazionalismo). Il leader di GUE propone un’Europa dei Popoli e la convinzione che le “politiche barbare” di austerità non hanno fatto altro che impoverire i cittadini europei. Cos’hanno in comune Renzi e Tsipras? “A parte l’età, Renzi è tifoso della Fiorentina, io del Panathinaikos” ha dichiarato il leader greco durante la sua visita a Palermo agli inizi di aprile. Per il PPE (Partito Popolare Europeo) si candida invece Jean Claude Junker, classe 1954, veterano della politica europea sia per origini (è nato in Lussemburgo), sia per le svariate cariche ricoperte in passato - nel 1995 e nel 2005 è stato eletto Presidente del Consiglio europeo. Esperto di economia e mercato mondiale, è stato Governatore della Banca Mondiale dal 1989 al 1995 e ha avuto ruoli importanti sia nel Fondo Monetario Internazionale che nella Banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo. In Italia è il candidato ideale dei partiti Forza Italia, Nuovo Centrodestra e UDC. al momento le statistiche danno il suo partito in testa. Guy Verhofstadt, classe 1953, è il candidato per l’Alleanza dei Democratici e dei Liberali per l’Europa, al cui interno confluiscono tutti i liberali che non si riconoscono nel PPE. Europeista per eccellenza, punta al raggiungimento degli Stati Uniti d’Europa ed è fautore della coesione tra le varie nazioni europee. A capo delle liste i Verdi presenteranno invece ben due candidati capilista, José Bové, allevatore di pecore e produttore di formaggio per professione (classe 1953), nonché attivista noto nel mondo dei no-global; e Ska Keller (classe 1981), stella polare per molti ambientalisti. Entrambi sono stati selezionati attraverso le primarie online grazie al pareggio ottenuto con circa 11.700 voti ciascuno. Non sono tuttavia inattesi colpi di scena: la vera vincitrice delle prossime elezioni potrebbe infatti essere Marine Le Pen, avvocato di professione e leader del Fronte Nazionale, il partito di destra e antieuropeista francese che ha sbancato i seggi durante le ultime elezioni amministrative. Il suo programma politico si basa sostanzialmente sull’abolizione dell’euro, dell’Unione Europea e sull’uscita dalla NATO. Obiettivi condivisi, in Italia, dai Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale di Giorgia Meloni, divenuta insieme alla Lega di Salvini la principale alleata di Le Pen nelle prossime elezioni. A dire il vero, la leader francese simpatizza anche con tutti gli altri partiti che condividano le sue idee, come ad esempio il Movimento 5 Stelle, nei confronti del quale dichiara tuttavia di riserbare un po’ di perplessità: “Ci sono alcuni punti su cui si può anche essere d’accordo con il movimento di Beppe Grillo - afferma - come l’uscita dall’euro. Ma c’è un rimprovero che gli faccio: trovo il suo movimento incoerente, senza una vera visione politica, non hanno una strada da indicare al popolo. Accanto alla protesta serve una proposta”.

visioni grafiche

SPECIALE

21|


2

3

4

8

di Sveva Guerreri

SPECIALE

L’EUROPA IN NUMERI

8 4

1

8

4

2

1

36

9

7 2

VG

2 5 2

3

4

4

4

6

• 317.000: progetti finanziati in Italia con il fondo agricolo e rurale • 400.000: i posti di lavoro creati in Italia tra il 2007 e il 2012 con il contributo del Fondo di coesione • 417.546: il numero di abitanti del Paese meno popoloso (Malta) • 1.350.000 addetti: beneficiari in Italia del Fondo agricolo e rurale • 3.000.000: gli studenti che hanno beneficiato del programma Erasmus • 4.000.000 km2²: estensione dell’UE • 81.843.743: il numero di abitanti del paese più grande (la Germania) • 122.000.0000: le persone sparse nel mondo che solo nel 2012 sono state oggetto di aiuti umanitari da parte dell’Europa. • 334.000.000: le persone che usano l’Euro • 503.000.000: gli abitanti dell’UE • 54.000.000.000 di Euro: le  risorse per il Fondo Coesione e Sviluppo che per l’80% andranno al Mezzogiorno

5

4

1

• 8: i paesi candidati che vogliono entrare (Macedonia, Islanda, Montenegro, Serbia, Turchia, Albania, Bosnia-Erzegovina e Kosovo) • 9: numero della sinfonia di Beethoven (composta nel 1823) da cui è tratta la melodia dell’Inno europeo • 9 (maggio): festa dell’Europa. Gli ideali all’origine dell’Unione Europea sono stati enunciati per la prima volta il 9 maggio 1950 dal ministro degli Esteri francese Robert Schuman • 18: i paesi che usano l’Euro • 24: le lingue ufficiali • 28: stati membri • 33: paesi che hanno partecipato al programma Erasmus • 46% rispetto alla media del Pil UE. È il Valore Pil pro capite del Paese più povero: Bulgaria • 74,4: abitanti per km² • 272%: rispetto alla media del Pil UE. È il valore Pil pro capite del Paese più ricco (Lussemburgo) • 750: i deputati del parlamento europeo • 950 km: le ferrovie create in Italia con il contributo del Fondo di coesione • 1.274 km: le nuove strade create in Italia con il contributo del Fondo di coesione • 2012: l’anno in cui l’UE ha vinto il premio per aver contribuito alla pace, alla riconciliazione, alla democrazia e ai diritti umani in Europa

visioni grafiche

QUALCHE CIFRA SULL’UE PER CAPIRNE LA PORTATA, LE FUNZIONI E LE POTENZIALITÀ

8

23|

1


VG

visioni grafiche


bro di Torino, la più grande manifestazione d’Italia dedicata all’editoria. Quattro padiglioni, 51.000 metri quadri di superficie, 1200 editori ed un’ampia programmazione per celebrare la cultura e letteratura italiane ed europee, nonchè soddisfare i gusti dei

ople” per gli adulti) sono stati organizzati da DigiLab, laboratorio che dal 2012 permette di sperimentare e scoprire le novità dell’editoria online. Ed infine musica e parole negli incontri con Francesco De Gregori, Giovanni Lindo Ferretti (storico leader dei CCCP e dei

D E L

L I B R O

P

delle strisce riguardanti il celebre personaggio. Ma il cuore del Bookstock Village saranno gli otto laboratori: due di questi (“Kids” per i piccoli e “Pe-

lettori di ogni età. Per i più giovani sarà allestito il Bookstock Village (ormai giunto alla sua ottava edizione), area interamente dedicata a coloro che hanno da 0 a 20 anni. Sullo sfondo di una scenografia ispirata a Monet, grandi esponenti del panorama culturale europeo animeranno questo spazio: da Luciano Canfora a Valerio Massimo Manfredi, da Jamie McGuire a Silvia Avallone. Fra le novità di questa edizione “Mumble Muble”, il ciclo di incontri dedicato ai fumetti, graphic novel e romanzi illustrati mentre, in occasione dei 50 anni di Mafalda, verrà allestita una parete sulla quale il pubblico potrà incollare

CSI), Piero Pelù e Francesco Mandelli (Soliti idioti). Alla sua seconda edizione, invece, Casa CookBook, area interamente dedicata alle pubblicazioni enogastronomiche. Oltre allo Show Kitchen (una vasta zona dotata delle più moderne attrezzature ed adibita a convegni e discussioni in materia culinaria), la grande novità dell’edizione di quest’anno sarà l’allestimento di un’area workshop per i laboratori enogastronomici da svolgere con il coinvolgimento diretto del pubblico. Il tutto al cospetto del Paese Ospite d’onore di questa ventisettesima edizione: la Città del Vaticano.

visioni grafiche

TUTTO PRONTO A TORINO PER LA FIERA DELL’EDITORIA PIÙ GRANDE D’ITALIA

er gli amanti della lettura, si terrà dall’8 al 12 maggio il consueto appuntamento annuale con il Salone Internazionale del Li-

S A L O N E

COSTUME E SOCIETÀ

VG

2 0 1 4

di Angelita Papa

25|


VG

visioni grafiche


VG visioni grafiche


di Angelita Papa

COSTUME E SOCIETÀ

CIBO DEL

CIBUS

Parma, dal 5 all’8 maggio, si svolgerà “Cibus”: la 17ª edizione del Salone internazionale dell’alimentazione, un evento organizzato per sostenere ed ampliare l’export del made in italy, tentando anche di ravvivare il mercato interno (sono attesi alla fiera oltre mille buyer esteri). A questo proposito, i dati 2013 di Federalimentare sono illuminanti: nell’ultimo anno si è registrata una flessione delle vendite nel mercato italiano pari al 2,1%, mentre l’export continua a crescere segnando un +7,1%. Quasi il 40% delle imprese italiane alimentari è dunque presente sui mercati internazionali. In questo contesto complessivo, Cibus costituisce una vetrina internazionale, ma anche un luo-

A

nale dedicata al settore caseario, in cui verranno organizzate delle degustazioni accompagnate da lezioni di abbinamento dei più pregiati formaggi italiani. In più verranno valorizzate alcune nicchie produttive - ad esempio il biologico ed il gluten free - attraverso gli eventi Bio organic e Free From, la promozione e la degustazione di prodotti senza lievito, glutine e lattosio, tutti generi alimentari che rispondono alle nuove esigenze di segmenti sempre più ampi di consumatori. Si potrà visitare anche lo stand Frozen, riservato al mercato dei surgelati molto apprezzati dai consumatori italiani che esteri, grazie alla praticità di questo tipo di prodotti. Inoltre per tutta la durata dell’evento, l’enologo Luca Maroni organizzerà Cibus Bollicine: una frizzante enoteca del cibo italiano riservata alle migliori produzioni italiane con de-

A MAGGIO LA PIÙ GRANDE FIERA DELL’ALIMENTAZIONE MADE IN ITALY. L’APPUNTAMENTO È A PARMA

go d’incontro tra le grandi aziende alimentari nazionali e le piccole e medie imprese nostrane ed internazionali: una specie di ponte che lega le grandi catene distributive e il canale del commercio al dettaglio. L’area espositiva dell’evento parmense sarà suddivisa in quattro settori: i Freschi (salumi, carni, formaggi, gastronomia, surgelati ecc.), Grocery (pasta, conserve e olii e condimenti), le Specialità Regionali e Internazionali e le Bevande. Tra le novità di questa edizione, la possibilità per i visitatori di assistere al concorso ALMA Caseus, la prima gara nazio-

gustazioni e workshop. Non solo, ci sarà anche un’area dedicata ad attività di show cooking volta a fornire alle aziende coinvolte un rapporto diretto con gli attori del canale “OOH” attraverso dimostrazioni pensate per il settore alimentare “del fuori casa”. Le sessioni sono rivolte agli addetti ai lavori: ristoratori e catene di ristorazione (secondo le ultime stime, si calcola che il canale del fuori casa avrà nei prossimi anni un impatto molto positivo sull’economia italiana). Numerosi anche i convegni a partire dal quello inaugurale, che farà il punto sullo stato attuale del settore e poi i tre focus su Cina, India e Sud Est Asiatico. Infine, nei due week end a cavallo della fiera, si terrà CibusLand: un’iniziativa che si terrà nelle strade di Parma e in particolar modo all’interno Parco Ducale. Lo spazio verde diventerà il luogo dedicato ad un ricco happy hour all’aperto, all’interno di una cornice di installazioni leggere, stand, espositori di prodotti, iniziative culturali ed intrattenimento.

29|


VG

visioni grafiche


di Sveva Guerreri

COSTUME E SOCIETÀ

MAGGIO: TEMPO DI GITE FUORI PORTA IN TUTTA LA REGIONE RICCO CARTELLONE DI SAGRE ante le date di Primavera programmate nel Lazio per vivere i fine settimana all’insegna del relax e dei sapori tipici. A Nerola, in provincia di Roma, il 1° maggio si terrà la sagra Passeggiando tra i vicoli: una rassegna enogastronomica alla riscoperta delle cantine cittadine. il tutto sarà accompagnato da spettacoli vari e degustazioni di vini locali. Sempre a maggio, il 9, Sagra degli asparagi a Riofreddo. A partire da mezzogiorno gli stands gastronomici offriranno (con un’economica quota di partecipazione) bruschette, tonnarelli agli asparagi, salsicce alla brace, arrosticini di pecora, patatine fritte e dolci. Nell’ultimo week end di aprile (dal 30 aprile al 1 maggio) si segnala infine la Festa del Baccanale a Campagnano di Roma: carciofi, salsicce e vino a volontà. Ma il cartellone è ricco anche nelle altre provincie. In quella di Frosinone, a Patrica, si segnala il 6 maggio il Wine day: giornata dedicata alle degustazioni libere di vini, distillati, birre artigianali, oli d’oliva e prodotti gastronomici tipici provenienti da tutta Italia. Il 1° maggio, a Vico nel Lazio, Sagra degli gnocchi al sugo di pecora e pecora alla brace (saranno serviti anche pecorino e fave, frittate con asparagi e vino locale). Sagra delle Ciliegie invece per tutto il mese a Strangolagalli. Anche Latina dà il meglio di sé nel mese di maggio. Il 17, a Priverno, sagra agroalimentare incentrata sull’olio extra vergine di oliva nelle sue diverse declinazioni, sulla mozzarella di bufala, la carne di bufala, i carciofini, il pane e i dolci. Chiudiamo con la provincia di Rieti. Dal 9 al 10 maggio, a Poggio Moiano, Sagra dell’asparago selvatico; dal 30 al 31 maggio, a Montasola, Sagra della fregnaccia (le fregnacce, simili ai maltagliati all’uovo, sono servite con sugo di porcini e olive nere o con pesto di peperoncino e maggiorana); il 1° maggio, a Paganico Sabino, Sagra dei vertuti: un piatto di legumi e cereali conditi a crudo con olio e foglioline di timo selvatico accompagnata da pasta, salsiccia, bruschetta e vino.

T

31|


VG

visioni grafiche


di Simone Felicetti

CINEMA

SOLO GLI AMANTI SOPRAVVIVONO

JIM JARMUSCH

STORIA DI VAMPIRI ANCHE PER JARMUSCH

sce in Italia il 15 maggio il nuovo film di Jim Jarmusch, Only Lovers left alive, a un anno esatto di distanza dalla presentazione della pellicola durante la scorsa edizione del Festival di Cannes e a più di cinque dall’ultimo lavoro cinematografico. Una storia e un’ambientazione inedita per il regista statunitense, questa volta alle prese con una riflessione sull’esistenza umana attraverso il racconto di una travolgente ed enigmatica storia d’amore a distanza tra due vampiri. In una ipotetica decadente contemporaneità, un amore apparentemente indissolubile si consuma attraverso i secoli fino ai nostri giorni: quello tra Adam, interpretato da Tom Hiddleston, un colto musicista insoddisfatto dell’umanità, che vive circondato da chitarre d’epoca in una spettrale e abbandonata Detroit, ed Eve, interpretata da Tilda Swinton, un’amante della natura che si muove come un fantasma nelle notti di Tangeri. Secondo lo stesso regista i due protagonisti rappresentano “la metafora dello stato attuale della vita umana; sono fragili, vulnerabili, problematici, nonostante la loro natura di immortali e il potere che potrebbero avere”. Il film è liberamente ispirato al romanzo di Mark Twain, The Private Life of Adam and Eve, e la colonna sonora è interamente realizzata da musicisti di Detroit.

E

PROFUMO DELLA DOLCE VITA: romanzi a puntate

A online

partire dal 31 marzo,

fruizione dilazionata nel tempo.

grazie ad una iniziativa

Come avveniva per i giornali

editoriale del magazine

ottocenteschi, ogni giorno, dal

www.ilprofumodelladol-

lunedì al venerdì, i romanzi si

cevita.it, sono in rete una serie

arricchiscono di nuovi episodi.

di romanzi inediti “a puntate”.

Il primo romanzo della collana è

Si tratta di un invito alla lettu-

“Il cravattaro: ironia e satira sulle

ra attraverso la pubblicazione

travagliate notti di uno strozzino

di romanzi che consentono una

romano” di Ernesto Gaudiano.

33|


di Chiara Rovan

TEATRO

APPUNTAMENTO AL TEATRO NINO MANFREDI DAL 6 AL 18 MAGGIO

SHAKESPEARE IN 90 MINUTI on è una partita di calcio, ma il geniale adattamento della strepitosa commedia americana Le opere complete di William Shakespeare (riassunte) di Long - Singer - Winfield, che spopola da anni a Londra e in tutto il mondo: pillole ironiche e irriverenti delle opere teatrali del Bardo, concentrate in un’ora e mezza di

N

proposto nella passata stagione, ha visto come protagonista del terzetto l’amato Andrea Brambilla (Zuzzurro), scomparso a ottobre scorso. E dal momento che lo show deve andare avanti nonostante tutto (di certo l’attore milanese così avrebbe voluto), Benvenuti e compagnia hanno deciso di portare avanti questo favoloso progetto

sfrenato e puro divertimento. Uno Shakespeare mai visto prima, moderno e in grado sicuramente di raggiungere un pubblico eterogeneo per età, interessi e gusti artistici: “Se ami Shakespeare ti piacerà, se lo odi ti piacerà lo stesso!”, ha affermato una nota rivista americana recensendo lo spettacolo. L’adattamento e la regia di Alessandro Benvenuti, in questa ripresa anche nei panni di attore insieme al magistrale Nino Formicola (in arte Gaspare) e al giovane talentuoso Francesco Gabbrielli, hanno davvero colto nel segno, merito anche dell’attenta traduzione di Paolo Valerio (direttore del Teatro stabile di Verona ndr). Lo spettacolo,

dedicandolo proprio al collega, amico, fratello. Scelta coraggiosa e non facile, ma assolutamente giusta e piena d’amore per il teatro e per la vita. E si ride, si ride tanto dalle prime battute su un palcoscenico quasi spoglio, fatto di parrucche e travestimenti, fino agli applausi finali che non vorrebbero abbandonare i tre attori, affiatati e serrati in tempi comici e ritmi concitatissimi. Il tempo vola tra gag, doppi sensi, virtuosismi della parola, acrobazie e stoccate argute sul presente. C’è di tutto in questa metateatrale partita comica che aspetta solo di essere giocata e goduta in tutta la sua fool-ia e originalità. E allora: fischio d’inizio!

35|


di Penelope Salomone

ARTE E CULTURA

GRECIA E ITALIA: DESTINO EUROPA

ARTE E CULTURA

APPUNTAMENTI DA NON PERDERE AL QUIRINALE E AL VITTORIANO recia (da gennaio a giugno) e Italia (da luglio a dicembre) si alternano, quest’anno, alla presidenza del Consiglio dell’Unione europea: da questa fortunata coincidenza è scaturita la mostra in corso al Palazzo del Quirinale “Classicità ed Europa. Il destino della Grecia e dell’Italia”, curata da Louis Godart e realizzata da Comunicare Organizzando. Venticinque capolavori illustrano il ruolo (millenario) svolto da entrambi i paesi nello sviluppo della comune identità culturale europea. Citiamo, tra le opere prestate dalla Grecia, la stele dell’Atena pensosa (V secolo a.C.) dal museo dell’Acropoli a Roma per la prima volta, una statuetta femminile (2700 a.C.) rinvenuta nella necropoli di Naxos, l’icona bizantina La Vergine della tenerezza, il dipinto di El Greco San Pietro e le tele moderne di Moralis e Parthenis. Tutti pezzi unici e dal valore inestimabile. Come quelli provenienti dai musei nostrani: l’anfora a staffa micenea, la coppa di Nestore (VII sec. a.C.), il celeberrimo vaso di Eufronio, l’Amazzone inginocchiata, I Tirannicidi e la stele Borgia (VI sec. a. C.), il Codice purpureo di Rossano (VI sec. d. C.), il San Giovanni Battista di Caravaggio. Infine, due dipinti che al Quirinale sono di casa: Il mattino delle rose. L’attesa (1906) di Giovanni Giani e Le tabacchine (1920) di Guido Cadorin. C’è tempo fino al 15 luglio e l’ingresso è libero. Al Vittoriano ricordiamo l’imperdibile Musée d’Orsay. Capolavori (vedi 13 Magazine n. 123 febbraio 2014, pag. 141) fino all’8 giugno. Ultima segnalazione, sempre nel complesso del Vittoriano, per la singolare esposizione che accosta il ciclo di opere “Il Giardino della Rinascita” di Patricia Del Monaco all’Hortus Regius Honselaerdicensis (132 tavole botaniche secentesche) di Stefano Cousyns e le lune polimateriche di Paola Romano al manoscritto autografo Sidereus Nuncius di Galileo. Un’esposizione curiosa ed elengante. C’è tempo fino al 4 maggio.

G

37|


VG

visioni grafiche


di Barbara Zorzoli

MILEY CYRUS

RESTA IN MUTANDE

rmai siamo abituati ai look hot di Miley Cyrus. Durante il concerto a Milwaukee, nel Wisconsin, però, è rimasta letteralmente in mutande. La causa? Un “malfunzionamento” del guardaroba. “Non mi sono cambiata per la canzone “23”, non ne ho avuto il tempo e non potevo non uscire per quella canzone quindi sono corsa fuori in mutande (sic)”, ha spiegato ai suoi 17.4 milioni di followers su Twitter.

O

)

STACY KEIBLER si è sposata

L

SPETTACOLANDO

ei e George Clooney si era-

una piccola spiaggia messicana.

no lasciati l’estate scorsa,

La notizia delle nozze è stata una

ma ora Stacy Keibler ha

piacevole sorpresa per gli invitati. I due, infatti, avevano in pro-

gramma di sposarsi da mesi, ma

hanno chiesto agli amici più cari

e ai parenti più stretti di unirsi a loro per una semplice vacanza.

La Keibler è stata fidanzata con Clooney per due anni, dopodiché ha trovato il partner perfetto. Dal

canto suo, George conferma di detto “Sì, lo voglio” a Jared Po-

essere ancora single. “Non ho

bre (fondatore di Future Ads), du-

ancora trovato quella giusta”, ha

rante una cerimonia celebrata su

recentemente spiegato.

NUOVA FIAMMA PER

JENNIFER ANISTON UM VUOLE CHANNING TAT

J

ennifer Aniston ha rivelato di essere una grande fan di Channing Tatum, tanto che, se capitasse, lo vorrebbe tutto per sé in una commedia romantica. Pare che Jen l’abbia tenuto d’occhio molto attentamente nel corso degli ultimi anni e che le sue performance l’abbiano conquistata. “A Jen, Channing è piaciuto molto in Magic Mike e in 21 Jump Street, e crede che un film con Channing sarebbe un grande successo, sia al botteghino, sia perché pensa che la chimica tra loro sarebbe esplosiva”, ha rivelato un insider.

MICHAEL SCARLETT JOHANSSON FASSBENDER INCINTA

P

are che Michael Fassbender abbia già messo fine al flirt con la modella rumena Madalina Ghenea. La coppia era stata avvistata insieme a Milano lo scorso gennaio ma, presentandosi sul red carpet degli Oscar accompagnato dalla mamma, l’attore ha voluto chiarire di essere single. Messaggio indirizzato a Lupita Nyong’o, sua co-star in 12 Anni Schiavo? Pare di sì. “Dopo aver girato e promosso insieme il film tra loro si è creato un feeling incredibile” ha riferito una fonte. Alla Nyong’o era stato attribuito un flirt con Jared Leto ma, a dispetto dei report, i due attori hanno negato di avere una relazione.

rimo bebè in arrivo per Scarlett Johansson e Romain Dauriac. La conferma giunge a soli sei mesi di distanza dal fidanzamento ufficiale della coppia. I due si frequentano dal novembre del 2012. Due mesi fa, durante un’apparizione allo show televisivo Good Morning America, la star del film Her ha negato le speculazioni circa le imminenti nozze: “Non sto pianificando alcun matrimonio però mi piacerebbe metter su famiglia. Dicono che non arriva mai il momento giusto e credo sia vero”, ha dichiarato la Johansson.

P

41|


QUESTIONE DI CILINDRI

di Alessandro Cortellessa

NUOVA FORD MUSTANG CHI SI SENTE VERAMENTE AMERICANO LA SCEGLIE CON IL MOTORE V8 DA 5.0 LITRI E CAMBIO AUTOMATICO n’icona delle sportcar americane da cinquant’anni: la nuova Ford Mustang versione 2014, recentemente presentata sul mercato europeo, compie questo mese il mezzo secolo di vita e continua ad affascinare mostrando il suo aspetto da pura yankee. Un cavallo di razza degli sconfinati spazi americani, che viene ora proposta nel nuovo modello (disponibile nelle versioni fastback e convertibile), con il classico stile da “muscle car” dalle dimensioni imponenti (4,78 mt di lunghezza), il muso che ricorda quello di uno squalo, il cofano allungato e la coda corta per dare una maggiore sensazione di potenza. Cosa che certo non manca alla sportiva Ford, che fa delle prestazioni, reali ma anche percepite visivamente attraverso un design aggressivo che esalta la grinta, un marchio di fabbrica fin dalla sua apparizione nell’aprile del 1964. Il “tranquillo” motore EcoBoost turbo 2.300 cc da “soli” 309 cavalli, pensato per i mercati del nostro continente alle prese con l’alto costo della benzina, regala già

U

|42

prestazioni impressionanti con consumi ragionevoli. Ma se la volete davvero americana, e il conto del benzinaio non vi spaventa, optate allora per il poderoso otto cilindri a V da 5.000 cc, abbinato magari al cambio automatico di tradizione USA (disponibile a scelta anche quello manuale, più europeo), che con i suoi 426 cavalli e una coppia (529 Nm) da caterpillar può garantirvi quelle sensazioni in più che una Ford Mustang merita. Certo, al fisco italiano vaglielo a spiegare che una macchina con un motore 5.000 può costare cifre ragionevoli (non ancora dichiarato il prezzo, ma si parla di un range che parte abbondantemente sotto i 40.000 e per finire intorno ai 55.00 euro), quindi meno di tante anonime


QUESTIONE DI CILINDRI berline europee, perfettine e curatissime, ma certo senza l’iconico appeal di un simbolo come questa sportivissima americana. Per gli appassionati di tecnica bisognerà ricordare alcuni dei tanti dettagli che fanno della nuova Mustang non solo una leggenda, ma anche una sportiva vera, con prestazioni esaltanti tenute sotto controllo da un telaio rinnovato che consente l’alloggiamento di freni maggiorati (4 dischi da 352 o 380 mm con ABS a 4 canali) sulle enormi ruote da 19 pollici con pneumatici super ribassati (255/40-19 per la Ecoboost; 255/40-19 ant. e 275/40-19 post. per la V8). Offerta sia con cambio automatico a 6 rapporti (con selettore al volante), per un uso che spazia dal quotidiano alla guida più sportiva, che con cambio manuale Getrag a corsa corta, per una immediatezza di guida quando si scende tra i cordoli, la rinnovata sportcar Ford si avvale di due propulsori, come accennato, entrambi sportivissimi e potentissimi ma con una sostanziale differenza: il 2.300 Ecoobost turbo a iniezione diretta con doppia fasatura variabile, con turbocompressore a bassa inerzia e condotti separati per ottimizzare i flussi sulla turbina, o il poderoso V8 5.000 cc aspirato che, come da migliore scuola americana, delega ai centimetri cubi di sviluppare la potenza

e generare una coppia da rimorchiatore, la “ciccia” grossa per spingere sempre fortissimo fin dai bassi regimi. Due differenti scuole di pensiero, dovute alla diversa impostazione sia tecnica che legislativa che ha visto gli europei, alle prese spesso (sempre in Italia) con un fisco vorace e un costo della benzina elevato, alla ricerca delle prestazioni con tanta tecnologia e motori relativamente piccoli, mentre al di là dell’oceano il costo della benzina ridotto, e le grandi strade con tassativi limiti di velocità, hanno fatto sviluppare motori di grande cubatura a sei o otto cilindri, tutti coppia per accelerazioni fulminee e generossisima resistenza ad ogni sforzo, anche sulle lunghissime salite delle highway americane. Tanta potenza viene gestita da numerosi dispositivi elettronici che controllano in tempo reale tutte le funzioni della trasmissione e della stabilità, evitando che una delle ruote possa perdere aderenza anche nelle accelerazioni più brucianti. E, per i più esperti che sapranno condurre la Mustang ai suoi limiti, c’è la possibilità di regolare l’intensità dell’intervento sia dei controlli di stabilità che della sensibilità del servosterzo, per adattare la guida alle condizioni di tempo, traffico o … pista!

43|


MODA E TENDENZE

di Valentina Mancini

E T A T S E A R E V A PRIM

TRA MINIMALISMO E BASIC/DELUXE

utfit da capogiro per la Primavera Estate 2014. Occhio, però, perché less is more: lo stile minimal si riconferma campione di Primavera. Grande notizia per le amanti del casual: la felpa esce dalle palestre e diviene un passepartout.

o

ment contagia persino marchi come Stella McCartney. Gli abiti scendono morbidi e le gonne lunghe, ma disegnano il corpo esaltandone il punto vita o le spalle, in un mix di sensualità e rigore dall’effetto sexy-chic. E poi c’è quel tocco di barocco che non

LA STAGIONE CALDA CI VUOLE FEMME FATALE SEDUCENTI, SOBRIE ED ELEGANTI, CON UN TOCCO DI BAROCCO La si può indossare a un aperitivo, con camicia, pantaloni a sigaretta e shopping bag, mentre a cena si può optare per un look total black con felpa a sfondo nero - splendida quella Givenchy con la stampa di Bambi abbinata a shorts o mini stessa tona-

lità, pochette e sandalo, anche flat; è stata avvistata anche nei party più cool, avvitata, glamour e completamente scoordinata, ad esempio con una gonna tutta volume e piume, clutch e tacco 15. La felpa diviene dunque must have, non solo per le più sporty. Sono sobrietà e linee essenziali, però, a farla da padrone. Dall’intramontabile minimalismo di Jil Sander a Max Mara, l’understate-

|44

ci abbandona, ricoprendo abiti, camicette e gonne di paillettes, lustrini, intarsi metallici e vetrini a specchio, da Rochas a Versace, nei toni dell’oro, argento e metal. Il look che va per la maggiore segue lo stile maschile, ingentilito da ruches e stampe fiorate, sebbene la tinta unita sia da prediligere; immancabile l’accostamento black&white. Outfit da non perdere: camicia taglio maschile, giacca stretta in vita (in alternativa coprispalle con maniche ampie a tre quarti), minigonna morbida e fiorata. Le borse must have della PrimaveraEstate 2014 sono in tinte pastello, dal rosa tenue al celeste fino al giallo leggero; cartelle, bauletti e tracolla, quest’ultime in grande ascesa. Assolutamente da accaparrare la maxibag arancio di Victoria Beckham, la bamboo bag di Gucci in verde acqua o lilla e la pochette nei toni del corallo con inserti metallici dorati firmata Jimmy Choo. Ampia scelta per le scarpe, dalle ultraflat alle zeppe. Comodis-

simi gli sporty sandal, disponibili per tutti i gusti e in grande varietà, a ciabatta o con allacciatura a velcro, come proposti da Kenzo; tornano in voga le ballerine, elastiche, bon ton e più lineari; rigorose e chic le Isabel Marant bianche con punta triangolare. Gran ritorno anche per il cinturino, i dettagli in plastica e in metallo; nel guardaroba, poi, almeno un paio di espadrillas o slip-on e uno di mocassini, meglio nelle tonalità woody con frange tono su tono, per uno stile gipsy cool e comodo. Il tacco

si abbassa, aggiungendo alla versione classica una media; splendida la proposta multicolor di Christian Louboutin. Per quanto riguarda i capelli, la frangia, piena e dal taglio netto, rimane in testa alle classifiche degli hair stylist; in voga anche il taglio medio, un bob rivisitato/scompigliato per un effetto naturale, talvolta un po’ grunge. Per chi non rinuncia al lungo, trecce e onde morbide o raccolto intrecciato. Tip: la pancia si riconferma protagonista della stagione calda; attenzione, quindi, ad arrivare in forma alla prova del top corto, che mette bene in vista l’ombelico.

(


(

di Elisa Marini

ARCHITETTURA

OPEN HOUSE

ROMA

DUE GIORNI PER SCOPRIRE GRATUITAMENTE ALCUNI TRA I SITI PIÙ INSOLITI DI ROMA l 10 e 11 maggio si terrà la terza edizione di Open House Roma, manifestazione internazionale che coinvolge 25 città nel mondo. Porte aperte dunque a circa 200 siti (erano 150 l’anno scorso) tra i più rappresentativi di Roma, spesso spazi di grande valore architettonico e storico-artistico chiusi al pubblico. L’edizione 2013 ha visto la partecipazione di 35.000 persone. Quest’anno, considerata la totale gratuità dell’iniziativa (nessun biglietto da pagare, né per le visite guidate né per gli altri incontri) si attende un ulteriore incremento di pubblico. L’intera città, dal centro alla periferia, sarà interessata da Open House. Si partirà dal basso con le visite nei sottosuoli stratificati di storia. Visitabili dunque le Insule di S. Paolo alla Regola, sotto il Palazzo degli Specchi, o nella “pancia” dell’Isola Tiberina, oggi parte dell’Isola Gallery, in cui ogni gradino disceso corrisponderà a un viaggio a ritroso di secoli. Spazio però anche ai grandi panorami, ad esempio quelli inediti come il convento di S. Bonaventura al Palatino, affacciato sul Colosseo e sui Fori Imperiali. Tantissime le aperture straordinarie, tra cui Il Silos, sito della Fondazione Alda Fendi - Esperimenti situato nell’area corrispondente ad una porzione della basilica Ulpia, gioiello del Foro di Traiano, la Biblioteca Beato Pio IX della PUL e la Biblioteca Hertziana, tutti progetti in cui l’architettura contemporanea è stato lo strumento di valorizzazione del patrimonio storico. Saranno inoltre visitabili Palazzo Giustiniani, Palazzo Madama e il Palazzo della Civiltà Italiana all’Eur. Da segnalare infine anche Il Museo di Casal De’ Pazzi, che racchiude un sorprendente deposito pleistocenico; l’Ex Cinema Airone progettato da Adalberto Libera e l’area di Corviale dove le molte realtà e associazioni da anni attive sul territorio organizzeranno visite guidate e tour alla scoperta dell’“Enigma Corviale”.

I

45|


VG

visioni grafiche


ARREDAMENTO

di Elisa Marini

I NUMERI DEL SALONE DEL MOBILE umeri record per la recente edizione - la 53ª - del Salone del Mobile di Milano (8-13 aprile). La kermesse partiva già con cifre di tutto rispetto: 1749 espositori (il 30% esteri), 152.000 mq e 12 padiglioni. Alla fine della fiera si segnala un incremento dei visitatori (357.000 circa, + 13%) e, soprattutto, dei compratori (160 i paesi presenti). Una boccata d’ossigeno se si pensa che il mercato italiano è in flessione del 7,5% e che a sostegno del settore ormai rimane solo l’export. L’obiettivo è dunque internazionalizzare, in particolare intercettare le grandi forniture, che secondo un recente studio sono aumentate del 4% negli ultimi due anni. La metà di questi crescenti volumi è poi nei mercati extra UE. Dunque grande attenzione soprattutto a Cina e Russia. Quest’anno, altra novità, al Salone è giunta una delegazione organica africana e una rappresentanza canadese.

N

MASERATI

di Simone Felicetti

VIAGGI

L’ISTANBUL DEI MERCATI VIAGGIO NELLE PIAZZE PIÙ CALDE DELLA CAPITALE TURCA er secoli Istanbul ha conservato intatta la sua natura di città commerciale, di crocevia terracqueo tra oriente e occidente, luogo ideale per il commercio. Se è vero che la città sul Bosforo non manca di innumerevoli e preziose attrazioni storiche, archeologiche e di ogni sorta, quella dei mercati, delle botteghe artigianali e dei caravanserragli è senza dubbio una delle più interessanti, suggestive e apprezzate. Il concetto di Bazar risale all’epoca dell’Impero Ottomano. Questi luoghi venivano costruiti in concomitanza all’edificazione di una moschea e servivano a finanziare la manutenzione, mediante l’affitto delle postazioni. I più noti, antichi e frequentati mercati di Istanbul sono essenzialmente due: il Gran Bazar o Kapali Carsi e il Misir Carsisi, detto anche Mercato delle spezie o Bazar Egiziano. Entrambi convergono nel cuore della città antica, nella penisola storica di Sultanhmet, circondati dalle più grandi e imponenti moschee.

P

DIVENTA MOBILE

L

a sinergia dura da circa un anno, da quando è stata presentata una seduta che coniugava il noto marchio automobilistico con la Zanotta, azienda protagonista del design italiano sin dagli anni ’60. Durante l’ultimo Salone del Mobile di Milano la linea è però cresciuta. Presentati la sedia Corina, il tavolo scrivania Maestrale e il pouf dedicato alla Lounge Chair (la sedia già menzionata). Il design dei pezzi è a firma Ludovica e Roberto Palomba.

IVA AGEVOLATA

PER L’ACQUISTO DEI MOBILI l’auspicio di Roberto Snaidero, Presidente di FederlegnoArredo. In Francia, Spagna e Portogallo è già così. Le giovani coppie possono arredare la prima casa usufruendo dell’Iva agevolata. In realtà in Italia detrazioni fiscali per

E

mobili ed elettrodomestici già esistono (c’è il 50% di detrazione Irpef). Non esiste però qualcosa che equipari l’acquisto dei beni che rendono fruibile la casa alla casa stessa (la quale, oggi, come primo immbile, ha un’aliquota ridotta al 4%).

Il Gran Bazar o Mercato Coperto, venne realizzato nel 1453 e tra il XVI e il XIX secolo è stato più volte ristrutturato e modificato, a seguito di numerosi terremoti e incendi che si sono susseguiti nei secoli. La struttura definitiva, in pietra con i soffitti a volta, così come possiamo apprezzarla oggi, appare come “una città nella città”, un labirinto sconfinato di strade, stradine e botteghe d’ogni tipo. Qui si possono trovare dai preziosi all’antiquariato, dalle stoffe ai tappeti, dall’autentico al contraffatto. E tra una bottega e l’altra, delle circa 4000 presenti, è possibile assaporare piatti locali o il rinomato tè. Il mercato delle spezie, progettato nel 1660, è invece un luogo più raccolto e facile da visitare. Addentrandosi nell’edifico si viene assaliti da un risveglio obbligato dei sensi. Un tripudio di colori intensi e odori decisi e contrastanti fa da cornice ad uno spettacolo unico, quello della compravendita quotidiana di spezie da tutto il mondo, frutta secca e dolci tipici, caffè, tè, essenze e prodotti di erboristeria; un’autentica e indimenticabile esperienza visiva e olfattiva.

47|


di Penelope Salomone

MUSICA

C L A S SICO M A APPENA USCITO

NUOVA FATICA PER LA CAMERATA DEL ROYAL CONCERTGEBOUW lasse (superlativa) e magistero tecnico: la Camerata del Royal Concertgebouw, decollata cinque anni fa e costituita da prime parti e membri della mitica Orchestra di Amsterdam, è alla terza incisione discografica. “Sweet Dumplings & Cheese Strudel” e “A la carte” sono le due “gemme” dell’ensemble olandese, entrambe pubblicate, a distanza di sei mesi l’una dall’altra, dalla Gutman Records (così come il precedente cd dedicato al “Concerto Grosso” di Arcangelo Corelli). Di

C

estrema godibilità i brani scelti: Sweet Dumplings & Cheese Strudel contiene tre Quintetti per clarinetto, archi, corno di bassetto di Mozart, tra cui il celeberrimo K 581 e due brani da concerto per clarinetto e corno di bassetto (op. 113 e 114) composti da Felix Mendelssohn per l’amico Heinrich Baermann, virtuoso del clarinetto, e suo figlio Carl. Citiamo gli scintillanti interpreti: Hein Wiedijk clarinetto, Davide Lattuada corno di bassetto, Marc Daniel van Biemen, Annebeth Webb, Joanna Westers violini, Jeroen Woudstra viola, Jérôme Fruchart e Fred Edelen violoncelli, Olivier Thiery contrabbasso. Nel disco più recente “A la carte” potremo apprezzare, tra gli altri strumenti, anche l’arpa (Petra van der Heide) nel brano che Ravel dedicò ad Albert Blondel, direttore della fabbrica Érard. Lo spazio (editoriale) è tiranno, per saperne di più vi invitiamo a visitare il sito www.cameratarco.com. Ricordiamo che la storica Orchestra, alla quale la regina Beatrice ha conferito nel 1988 il titolo di “Royal”, prende nome dalla “Sala da Concerti” di Amsterdam, opera di Adolf Leonard van Gendt, inaugurata 126 anni fa.

49|


SCIENZE

di Gaetano Gaggiottino

······VINO······ DELL’EPOCA ROMANA

S

IL GUSTO DELLE

MELE

econdo uno studio condotto in Giappone, negli ultimi 40 anni alcuni frutti sono diventati meno croccanti e più dolci. In particolare gli scienziati hanno indicato il caso delle mele. Da numerose analisi, la durezza e l’acidità delle mele sono risultate diminuite nel tempo mentre è notevolmente aumentate la loro dolcezza. Sembra che la causa del cambiamento sia dovuta alle temperature più alte che provocano una fioritura anticipata.

n progetto dell’Istituto per i beni archeologici fa tornare in vita un vigneto dell’epoca romana in Sicilia. Seguendo le indicazioni presenti nei testi del primo secolo a.C., in particolare nelle Georgiche di Virgilio, si otterrà presto un primo raccolto di 100 chili di uva. Con esso si produrranno 70 litri di vino.

U

CORALLI CARAIBICI A RISCHIO ESTINZIONE

U

n recente studio di biologia marina rivela che se non si attivano al più presto azioni efficaci per combattere il riscaldamento globale, i coralli dei caraibi smetteranno di crescere entro i prossimi 30 anni. Il motivo è da ricondurre al fatto che gli oceani stanno diventando troppo acidi per la vita dei coralli. Tali ambienti, legati alle alte temperature, fanno dissolvere lo scheletro di carbonato di calcio dei coralli e i gusci delle conchiglie.

VEONGOLE GA

L

S SERRA

a riduzione di anidr ide carbonica pass a anche attraverso La notizia viene da i molluschi. Bologna. Prossim amente i frutti di ranno un ruolo fo mare giochendamentale contro i cambiamenti clima notevoli quantitat tici grazie ai ivi di anidride carb onica naturalmen glie per fissare il ca te assorbiti dalle co rbonato di calcio nchidi cui sono compos te.

AUTOBUS DAL TETTO VERDE

RAME E ALZHEIMER

I

l rame è un elemento necessario al nostro organismo per la conduttività nervosa ma potrebbe aumentare il rischio dell’Alzheimer, malattia che deriva da un accumulo nel cervello della proteina beta-amiloide, prodotto di scarto della attività cellulare. Il rame ha la proprietà di bloccare i sistemi che l’organismo mette in azione per liberarsi della beta amiloide. At-

tenzione quindi a non eccedere nel consumo di alimenti ricchi di rame quali carni rosse, crostacei, noci. Attenzione anche all’acqua dei nostri rubinetti, potenziale vettore di rame. Ovviamente per essere nociva l’assunzione di rame deve essere in grandi dosi e molto prolungata nel tempo.

ATTENZIONE ALLA CARNE TROPPO COTTA

L

a carne non è di per sé cancerogena. Può però dirventarlo se cotta ad alte temperature per la moltiplicazione della aldeide malonica, presente nelle carni, e sopratutto per la formazione di ammine cancerogene.

|50

I

l mezzo si chiama Phyto Kinetic e utilizza uno speciale materiale adatto alla coltivazione idroponica. In pratica si tratta di una schiuma molto malleabile che può essere installata su tutti i tipi di autobus. Per innaffiare il tetto verde, l’acqua viene recuperata dal

sistema di condizionamento ad aria. Si calcola che grazie a Phyto Kinetic, una città come New York, dove circolano migliaia di autobus, potrebbe usufruire di una supplementare superficie verde di 100 mila metri quadrati in grado di purificare l’aria di tutta la metropoli.


IL TABACCO E NICOTINA: L’ORIGINE DEL NOME

noto che il tabacco venne importato dalle Americhe dai compagni di viaggio di Cristoforo Colombo. Intorno al 1560 l’ambasciatore portoghese in Francia lo fece conoscere come una pianta medicinale buona per il mal di stomaco. Si chiamava Jean Nicot e dal suo nome deriva la nicotina, il principio attivo del tabacco.

e

BATTERIE SOLUBILI

P

er le diagnosi nel corpo umano, grazie all’utilizzo di magnesio, molibdeno, ferro e tungsteno, ricercatori della Università dell’Illinois hanno costruito batterie biodegradabili e

biocompatibili che si dissolvono nel corpo senza lasciare sostanze dannose. Lo scopo è quello di monitorare dall’interno del corpo i parametri vitali e di comunicarli via radio. Al momento si tratta di una piccola batteria da tre grammi che viene assorbita dall’organismo in circa 20 giorni. In futuro è prevista la costruzione di una batteria con più ampia autonomia e ridotte dimensioni.

ARRIVA LA

PEROVSKITE

S

ostituisce i vetri e cattura l’energia del sole. Tecnici dell’Università di Singapore hanno realizzato un nuovo materiale. Trattasi di un minerale dalle grandi variabilità chimiche, che funziona come una cella solare ad alta efficienza e ad un costo fino a cinque volte più basso delle attuali celle solari a base di silicio. Ma la caratteristica più interessante concerne sicuramente la sua capacità di emettere luce anche in diversi colori. In pratica è uno schermo che può avere notevoli applicazioni specie nel settore dei tablet e telefoni.

51|


VG visioni grafiche

VG visioni grafiche


PSICOLOGIA

a cura della Dott.ssa Alessandra Padova

VOLERE È POTERE:

VERO O FALSO? L’IMPORTANZA DI COSTRUIRE LA MOTIVAZIONE AL CAMBIAMENTO PER RAGGIUNGERE L’OBIETTIVO

V

olere è potere!”: quante volte ce lo siamo sentiti dire? Sembra una frase stimolante, che sprona ad agire e ci ricorda le nostre potenzialità: possiamo cambiare, basta volerlo... Il problema si pone quando, nonostante il forte desiderio, il cambiamento non arriva (es. “vorrei dimagrire ma non riesco!”) e ci mettiamo in discussione: non ci sentiamo all’altezza, mettiamo in dubbio le nostre capacità, ci etichettiamo (sono pigro, sono debole, ...) con il risultato di scoraggiarci e demotivarci del tutto. Sentire un forte desiderio di cambiamento è fondamentale ma non basta! Tre fattori meritano la nostra attenzione: l’importanza del cambiamento, cioè quanto per noi è importante acquisire un nuovo comportamento, la disponibilità ossia il sentirsi pronti a cambiare e la fiducia nelle nostre capacità. È importante porsi in un atteggiamento di accoglienza verso se stessi e i propri limiti e utilizzare la bilancia decisionale considerare cioè non solo i vantaggi del cambiamento ma anche gli svantaggi che apporterebbe: a che serve l’attuale comportamento? A cosa dovrei rinunciare cambiando? Fermarsi a riflettere sui concetti di importanza, disponibilità, fiducia e bilancia decisionale è fondamentale per costruire la nostra motivazione e intraprendere con successo la strada verso il raggiungimento dell’obiettivo. Lo studio propone colloqui individuali e cicli di incontri psicoeducazionali per migliorare il benessere psico-fisico. Prossimo corso sulla gestione del cibo sabato 17 e domenica 18 maggio dalle ore 10.00 alle ore 13.00 presso il centro sportivo Babel Via T. Traetta 70 (Infernetto). Per iscrizioni/info contattare lo Studio di Terapia Cognitivo Comportamentale. PER INFO: Cell. 347.0334042 dott.alessandrapadova@gmail.com - www.alessandrapadova.it

di Sveva Guerreri

SALUTE E BENESSERE

DONARE IL SANGUE: UNA GRANDE OPPORTUNITÀ I BENEFICI PREVISTI PER CHI È DONATORE onare il sangue, oltre che gesto altruistico, è un’utile opportunità per diagnosticare anticipatamente patologie dovute a fattori di rischio ereditari, ambientali, alimentari e comportamentali. La donazione periodica di sangue è dunque una valida forma di medicina preventiva. Il donatore abituale ha infatti diritto ad esami gratuiti del sangue e, una volta l’anno, a una visita cardiologica, un elettrocardiogramma e una radiografia al torace. Inoltre ad ogni donazione si viene visitati da un medico: misurazione della pressione, visione delle condizioni generali, auscultazione, ecc... Attraverso gli esami propedeutici ogni persona può dunque tenere sotto controllo valori quali il colestrerolo, la glicemia, il ferro ed altro. Un monitoraggio costante di tali valori consente quasi sempre di individuare eventuali anomalie e di intervenire tempestivamente. In passato i successi più eclatanti in medicina preventiva sono

D

stati ottenuti nel campo delle malattie infettive come vaiolo, poliomielite, tubercolosi. L’aver avuto la meglio su queste ultime patologie, ha fatto sì che nuovi virus come l’AIDS, le polmoniti atipiche, le epatiti, le vecchie infezioni batteriche (quelle note da anni, come la sifilide) prendessero il loro posto o ricomparissero con maggiore virulenza ed incrementata capacità di resistenza agli antibiotici. Nel corso di una donazione, gli esami effettuati sui campioni, raccolti insieme all’unità di sangue donata, sono suddivisi in diversi tipi. Ci sono esami ‘immunoematologici’ come la determinazione del gruppo sanguigno (sistema ABO e fattore Rh), esami ‘ematologici’, come l’emocromo, gli esami ‘chimico clinici’ come glicemia, azotemia, creatininemia, controllo del colesterolo, dei trigliceridi, delle transaminasi, degli ormoni tiroidei, ed esami sierologici e virologici, come la determinazione di virus quali quelli dell’HIV 1 e 2 o delle epatiti A, B e C, oppure di agenti batterici come quello della sifilide. Per questi motivi, è necessario diffondere la cultura della solidarietà al più ampio numero di persone possibile. Donare sangue è un gesto consapevole, facile e appagante. Occorre essere sempre di più.

53|


VG

visioni grafiche


a cura del Dott. STEFANO GIAMMETTI · Medico Veterianrio Via Ferdinando Acton, 94/98 · Ostia Lido (RM) · T. 065683885 www.ambulatorioveterinariogiammetti.com

VETERINARIA

Master Chirurgia del cane e del gatto Scivac 2005 · American Continuing education in clinical rotation 1999 American Continuing education in Radiology 2000 · Corso F.S.A. Displasia dell’Anca 2001 Corso sulla Tecnica di Fissazione Esterna 1994 · Corso Ortopedico AO-VET 1995 Corso Diagnostica Dermatologica 2007 · Corso di Terapia Dermatologica 2008

KIMBA:

irca un anno fa visitai per la prima volta Kimba, un cane molto affettuoso di 8 anni d’età, in occasione di un’emergenza notturna. Il suo “Amico” a due zampe (mai come per questo binomio Cane-Uomo potrei usare il termine “padrone o proprietario”) era passato a conoscermi qualche settimana prima, portandomi le urine del cane da analizzare e raccontandomi la sua storia. Tre mesi prima Kimba si era improvvisamente paralizzato, prima ad uno e poi ad entrambi gli arti posteriori ed era stato portato in una famosa clinica veterinaria. Fu operato, qualche ora dopo, per un’ernia del disco, ma non riprese mai la completa funzionalità degli arti posteriori e soprattutto degli sfinteri anale e urinario. Nonostante numerose sedute di fisioterapia e di elettrostimolazione, il cane cammina con le zampe anteriori, ma non riesce a caricare il peso su quelle posteriori, nè a defecare e soprattutto ad urinare da solo! Sin dalle prime fasi di riabilitazione dopo l’intervento alla colonna, il suo “Amico” ha imparato a farlo evacuare, comprimendogli delicatamente l’addome. Ha inventato un supporto mediante il quale riesce a sostenerlo sugli arti posteriori paralizzati, aiutandolo a camminare. Fanno delle lunghe passeggiate e giocano insieme e con gli altri cani: Kimba sembra non risentire della sua menomazione. In occasione di quella mia prima visita, dovemmo cateterizzarlo per svuotargli la vescica: risultò esserci una cistite da cristalli di struvite che

C

STORIA TRAVAGLIATA DI UN CANE SPECIALE E DEL SUO “AMICO A 2 ZAMPE aveva causato una subostruzione delle vie urinarie; il suo “Amico” non riusciva a farlo urinare da alcune ore ma dopo la fluidoterapia, l’emergenza si risolse in breve tempo. Ricordo di averlo allarmato, dicendogli che comprimendo l’addome più volte al giorno e considerando la grave atrofia delle masse muscolari del cane (dovuta alla paralisi che impedisce l’uso dei muscoli), ci sarebbe stato il rischio che insorgesse un’improvvisa ernia perineale. Ebbene dopo cinque mesi durante i quali non vidi più il cane, ci rivedemmo d’urgenza (sempre a notte fonda) perché al cane si era sviluppata proprio una grossa ernia perineale! Dopo il cateterismo urinario, lo svuotamento manuale del retto (che era dislocato nel sottocute del perineo!) e le terapie del caso, ci salutammo ancora una volta, consapevoli che l’emergenza era momentaneamente superata, ma che sarebbe stato necessario operare il cane per ripristinare il “diaframma pelvico” (l’insieme dei muscoli che chiudono caudalmente la cavità addominale) e impedire la dislocazione caudale degli organi addominali. In quell’occasione il suo “Amico” decise di rimandare l’intervento, pur sapendo che sarebbe stato molto rischioso andare avanti in quel modo, con le compressioni addominali continue: e se nell’ernia ci fosse finita la vescica? E se questa si fosse rotta? Dopo soli tre mesi accadde quello che temevo accadesse da un bel pezzo: Kimba mi fu portato ancora una volta di notte, in stato di shock; non riuscivano più a farlo urinare, proprio perché la vescica si era spostata caudalmente nel perineo, piegando a gomito l’uretra e impedendo nel modo più assoluto il deflusso delle urine. Dopo aver riposizionato al loro posto gli organi erniati, e rimesso un nuovo catetere urinario, abbiamo programmato l’intervento per l’indomani. Considerando il grave stato di atrofia di tutti i muscoli del diaframma pelvico e delle cosce, l’unica possibilità che avevamo di successo, era un intervento multiplo e con l’ausilio di una protesi artificiale. Abbiamo così applicato una rete in polipropilene intorno e sotto l’ano, per aumentare la resistenza dei muscoli; abbiamo tolto i testicoli per ottenere una riduzione di volume della prostata e soprattutto abbiamo suturato i due monconi dei dotti deferenti alle pareti addominali, per impedire lo spostamento della vescica; in più, per ottenere una maggiore resistenza alla dislocazione posteriore del retto, abbiamo suturato il colon alla parete addominale di sinistra. Dopo alcuni mesi da questo lungo intervento Kimba sta bene, ha ancora la “pretesa” di giocare con gli altri cani e non sembra soffrire molto della sua incapacità a urinare e defecare da solo: per sua fortuna ha un ”Amico” davvero speciale... ma se lo merita proprio!

55|


www.13magazine.it

Fatti, Notizie, Curiosità e Approfondimenti per chi vive nel Municipio X

FOTOLIBRANDO: ARE UN MESE PER PARTECIP

c

è tempo fino al 31 maggio per inviare le proprie foto al concorso nazionale di fotografia “Fotolibrando”. Promossa dall’Associazione Clemente Riva, la selezione ha per quest’anno come tema “Il piacere della lettura”. Le foto, come disposto nel bando, devono essere inviate via email all’indirizzo assclementeriva@gmail.com. La premiazione dei primi tre classificati è prevista per il

mese di giugno e si svolgerà a Ostia. La giuria, presieduta dal noto fotografo Pino Rampolla, sarà composta da esperti del settore. “Abbiamo deciso di rilanciare questo concorso - spiega Gianni Maritati, presidente dell’associazione “Clemente Riva”, organizzatrice della Festa del libro e della lettura di Ostia - sia perché spinti dal successo della prima edizione sia perché crediamo nella fotografia come mezzo privilegiato per esprimere al meglio il mondo della lettura e i suoi valori, il significato ancora fortemente strategico del tradizionale libro di carta per la nostra civiltà e soprattutto per la crescita dei bambini e dei ragazzi”.

STAZIONE DI ACILIA-DRAGONA: SI SPERA IN UN AVVIO CELERE DEI LAVORI ell’area interessata dal cantiere sono stati espletati i saggi per la ricerca di eventuali materiali inquinanti e ordigni bellici. Conclusi anche i sondaggi archeologici, che non hanno rilevato la presenza di reperti storici. Dunque non sussistono impedimenti all’avvio dei lavori per la costruzione dello scalo. Marco Siano, Presidente

N

Commissione II Urbanistica e Sicurezza, auspica che l’ATAC acceleri le procedure per passare alla realizzazione delle opere edili previste dal progetto. Da parte sua, il Comune proceda con urgenza alla cantierizzazione delle opere infrastrutturali, di connessione e dotazione di servizi collegate alla nuova stazione: il sovrappasso pedonale di collegamento con Dragona e il parcheggio di scambio su Viale dei Romagnoli, inseriti nel Programma di Recupero Urbano “Acilia Dragona”. Termine dei lavori previsto: 2017.

PEDONALIZZAZIONE DI PIAZZA SAN LEONARDO AD ACILIA: I DUBBI E LE PROPOSTE DEI COMMERCIANTI l 9 aprile la Commissione Lavori Pubblici e Mobilità del X Municipio ha discusso la proposta di pedonalizzazione periodica di piazza San Leonardo da Porto Maurizio, ad Acilia. L’ASCOM ha preso parte alla riunione, manifestando forti dubbi. I commercianti lamentano che la questione sia stata affrontata soltanto in riferimento agli accorgimenti “tecnici” da intraprendere per garantire l’ordine pubblico e la viabilità alternativa. Non un accenno in merito alla validità dell’iniziativa sotto il profilo economico e commerciale. Molti esercenti di Acilia hanno già espresso perplessità e vorrebbero che l’ammi-

I

nistrazione stavolta le prendesse in considerazione. La proposta è di posizionare preventivamente sul posto un gazebo informativo con un operatore incaricato di raccogliere il parere di residenti e commercianti. L’ASCOM è pronta a farsi carico dei costi di questa iniziativa di ascolto.

57|


w w w. 1 3 m a g a z i n e. i t

Inserto di 13 Magazine

Mensile gratuito di annunci immobiliari · Aprile 2014 VENDITA EUR QUADRIFOGLIO IMMOBILIARE ROVERE EUR TRE PINI POGGIO DEI FIORI Signorile porzione di villino di mq. 170 ca. su unico livello composto da salone 4 camere cucina tinello doppi servizi ripostiglio balconi terrazzo giardino di mq. 200 ca. posto auto “classe g epi 175,00 kwh/mqa” Tel. 06 5601849

INFERNETTO

terra ingresso soggiorno con camino cucina servizio mansarda ampio giardino “classe g epi 175,00 kwh/mqa” Tel. 06 5601849

OSTIA QUADRIFOGLIO IMMOBILIARE ROVERE POSTIA PAOLO ORLANDO NUDA PROPRIETÀ 3° piano luminossissimo ingresso salone doppio 3 camere cucina abitabile servizio (possibilità ricavare 2° servizio) balcone “classe g epi 175,00 kwh/mqa” € 290.000 Tel. 06 5601849

composto da ampio ingresso salone doppio con camino 2 camere stanzino cucina servizio 3 soppalchi terrazzo a livello “classe g epi 175,00 kwh/mqa” Tel. 06 5601944 QUADRIFOGLIO IMMOBILIARE ROVERE OSTIA CENTRO STORICO ANGOLO FABBRI NAVALE A pochi passi dal mare in palazzina d’epoca vendesi appartamento di mq. 80 ca. con annesso negozio C/1 di mq. 56 ca. e giardino di mq. 100 ca. da ristrutturare “classe g epi 175,00 kwh/ mqa” Tel. 06 5601944

camere 2 servizi cucina terrazzino “classe g epi 175,00 kwh/mqa” € 210.000 Tel. 06 5601849

QUADRIFOGLIO IMMOQUADRIFOGLIO IMMOBILIARE ROVERE OSTIA BILIARE ROVERE OSTIA PIAZZA ROVERE Prestigioso VIA DEI LUCILII In palazzina siattico e superattico con vista gnorile ristrutturata salone con strepitosa sul mare composto camino 2 camere 2 servizi cuda salone doppio cucina tinello 2 camere 2 servizi ripostiglio VENDESI VILLETTE ZONA DRAGONA armadi a muro al superattico grande camera servizio terrazzatissimo box “classe g epi 175,00 kwh/mqa” Tel. 06 5601849

QUADRIFOGLIO IMMOQUADRIFOGLIO IMMOBILIARE ROVERE NEL QUADRIFOGLIO IMMOQUADRIFOGLIO IMMOBILIARE ROVERE VIA BILIARE ROVERE OSTIA BILIARE ROVERE OSTIA BORGO DI OSTIA ANTICA IrriCALCATERRA Rifinita porzione LEVANTE MARE adiacente VIA PONENTE Fronte mare supe- petibile appartamento ristrutdi villa bifamiliare tutta fuori TARTANE 3° piano vista mare rattico con ascensore salone 3 turatissimo su 2 livelli compo-

|58

sta da soggiorno con cucina a vista e con camino 2 camere servizio “classe g epi 175,00 kwh/mqa” Tel. 06 5601849

3 livelli ottime rifiniture 2 camere cucina servizio giardino A partire da € 249.000

Tel. 333 6384017 (GianFranco)


13 IMMOBILIARE sore attico mq. 85 ca. ingresso soggiorno camera matrimoniale cucina abitabile grande bagno veranda condonata di mq.14 ca. terrazzo mq. 60 ca. QUADRIFOGLIO IMMO- soffitta “classe g epi 175,00 BILIARE ROVERE OSTIA kwh/mqa” € 295.000 Tel. 06 LEVANTE CARLO DEL GRECO 5601849 Attico mq. 83 ca. in palazzina con ascensore ingresso saloQUADRIFOGLIO IMMOne 2 camere matrimoniali caBILIARE ROVERE OSTIA meretta cucina abitabile gran- CENTRALISSIMO Vicino pontile de bagno (possibilità ricavare 4° piano luminoso ingresso il 2° servizio) balcone più ter- salone ampia camera cucina razzo mq.50 ca. soffitta posto servizio balcone possibilità auto luminoso ottima esposi- anche in affitto € 750,00 no zione (est-ovest) “classe g epi ascensore “classe g epi 175,00 kwh/mqa” Tel. 06 175,00 kwh/mqa” Tel. 06 5601944 5601849 cina soppalco ripostiglio balcone terrazzo “classe g epi 175,00 kwh/mqa” Tel. 06 5601944

lita con ascensore 3° piano vista mare ristrutturato composto da ingresso salone con cucina a vista (possibilità di renderla ambiente separato) 2 camere cameretta grande servizio con vasca idromassaggio e doccia (possibilità ripristinare 2° servizio) grande soppalco terazzino 2 balconi “classe g epi 175,00 kwh/mqa” Tel. 06 5601944

Affitto € 900,00 Vendita € 285.000 A.C.E.: G Tel. 333

4240094

VENDITA-AFFITTO

COMMERCIALE OSTIA

QUADRIFOGLIO IMMOBILIARE ROVERE OSTIA U. SACCHETTO Vendesi Locale commerciale livello stradale QUADRIFOGLIO IMMO- “classe g epi 175,00 kwh/ BILIARE ROVERE OSTIA mqa” € 150.000 Tel. 06 PROMONTORI 4° piano ristrut- 5601944 turato salone doppio 3 camere cucina tripli servizi cucina laQUADRIFOGLIO IMMOvanderia ripostiglio 3 balconi BILIARE ROVERE OSTIA luminoso possibilità box “clas- LEVANTE Vendesi Boxes varie QUADRIFOGLIO IMMOQUADRIFOGLIO IMMO- se g epi 175,00 kwh/mqa” Tel. tipologie e prezzi Tel. 06 5601849 BILIARE ROVERE OSTIA BILIARE ROVERE OSTIA 06 5601944 LEVANTE VIA OLIVIERI In pa- SAN QUIRIACO CENTRO STOlazzina in cortina con ascen- RICO In palazzina in tinta ripuQUADRIFOGLIO IMMOBILIARE ROVERE OSTIA AFFITTO CASA VACANZE SARDEGNA - CAPO CODA CAVALLO PRIVATO ALL’INTERNO DEL ADIACENTE BALENIERE VenDelizioso villino caposchiera 70 mq. BORGHETTO ANTICO NELLA desi locale commerciale C/1 immerso nel verde a 100 m. dalle PRESTIGIOSA “TENUTA VA- mq.76 ca. “classe g epi spiagge 7 posti letto patio vista mare SELLI” Particolare apparta- 175,00 kwh/mqa” Tel. 06 2 camere salone cucina bagno Af- mento di 75 mq. su 2 livelli 5601849 fitto Luglio - Settembre € 1000,00 P.Terra salone servizio cucia settimana Agosto € 1300,00 a na Soppalco abitabile con 2 settimana Tel. 333 4240094 camere cantina posto auto

TRIGORIA

PRIVATI: Inserisci il tuo annuncio GRATIS Invialo via e-mail: info@visioni-grafiche.it

(max 25 parole compreso numero telefonico)

Gli annunci per i privati sono gratuiti ma non saranno accettati più annunci con lo stesso numero telefonico. Pubblicando l’annuncio su 13 Immobiliare l’annuncio sarà visibile anche on-line sul sito www.13magazine.it L’editore Visioni Grafiche srl, si riserva il diritto di modificare, rifiutare o sospendere una inserzione a proprio insindacabile giudizio. L’editore non risponde di eventuali errori di stampa, ritardi o danni causati dalla non pubblicazione di inserzioni per qualsiasi motivo. Gli inserzionisti dovranno rifondere all’Editore ogni spesa da esso eventualmente sostenuta a causa di dichiarazioni, violazione di diritti o altri elementi contenuti negli annunci. Visioni Grafiche srl offre solo un servizio, non riceve percentuali o compensi sulle compravendite in oggetto, non è perciò responsabile della qualità, provenienza o veridicità delle inserzioni. È vietata la riproduzione, anche parziale, di questa copia di giornale.

INSERZIONI A PAGAMENTO 333.8626296 349.6538907

Affiliato: CI.ESSE IMMOBILIARE S.r.l. Responsabile: Filippo Croce’ Piazza G. della Rovere 18/A Ostia Lido (Rm) Tel. 06 5601849 Fax: 06 56320501 dellarovere@quadrifoglioimmobiliare.com Ostia Ponente

Ostia Levante mare

Ostia levante mare

Fronte mare superattico con ascensore salone tre camere 2 servizi cucina terrazzino “classe g epi 175,00 kwh/ mqa” Tel. 06 5601849

Adiacente VIA TARTANE 3° piano vista mare composto da ampio ingresso salone doppio con camino 2 camere stanzino cucina bagno 3 soppalchi terrazzo a livello “classe g epi 175,00 kwh/mqa” Tel. 06 56019444

VIA CAPITAN CASELLA Ampia metratura 1° piano composto da ingresso salone 3 camere cameretta cucina abitabile doppi servizi 2 ripostigli 2 balconi 1 terrazzino luminoso (sud-ovest) cantina termoautonomo “classe g epi 175,00 kwh/mqa” Tel. 06 5601944

Ostia Centro Storico ANGOLO FABBRI NAVALI In palazzina d’epoca vendesi appartamento con annesso negozio C/1 di mq. 56 ca. e giardino di mq. 100 ca. da ristrutturare “classe g epi 175,00 kwh/mqa” Tel. 06 5601944

SE CERCHI UN FRANCHISING VINCENTE CHIAMA AL NUMERO 065601849 Ostia Promontori

4° piano ristrutturato salone doppio 3 camere cucina tripli servizi cucina lavanderia ripostiglio 3 balconi luminoso possibilita’ box “classe g epi 175,00 kwh/mqa” tel.065601849

Eur Tre Pini POGGIO DEI FIORI Signorile porzione di villino di mq.170 ca. su unico livello composto da salone quattro camere cucina tinello doppi servizi ripostiglio balconi terrazzo giardino di mq. 120 ca. posto auto “classe g epi 175,00 kwh/mqa” Tel. 06 5601849

Infernetto

Ostia

Ostia Levante

VIA CALCATERRA Rifinita porzione di villa bifamiliare tutta fuori terra ingresso soggiorno con camino cucina servizio mansarda ampio giardino “classe g epi 175,00 kwh/mqa” Tel. 06 5601944

VIA OLIVIERI Attico ingresso salone camera matrimoniale cucina abitabile ampio servizio veranda condonata di mq.14 ca. terrazzo mq.60 ca. soffitta “classe g epi 175,00 kwh/mqa” € 295.000 Tel. 06 5601849

CARLO DEL GRECO Attico mq.85 ca. In palazzina con ascensore ingresso salone 2 camere matrimoniali cameretta cucina abitabile grande bagno (possibilità ricavare il 2° servizio) balcone + terrazzo mq.50 ca. soffitta posto auto luminoso ottima esposizione (est-ovest) “classe g epi 175,00 kwh/mqa” € 365.000 Tel. 06 5601944

59|


BUDGET E RICETTE

di Lucia Bianco (inviate le vostre ricette a luciabianco@hotmail.it)

SAPORI D’OCCIDENTE A ORIENTE ccoci ancora insieme! Mi trovo a Singapore e, invece della foto della ricetta, vi manderei la foto del verde di questa metropoli, della sua spiaggia, della sua pulizia e della sua organizzazione: una città stato di 5milioni e 200mila abitanti in un territorio in parte recuperato dal mare, dove tutto funziona e la gente sorride. Sono partita con ancora nella mente la città di 35 anni fa e con nella valigia tutta l’Italia che si mangia. Mi sono ritrovata in un posto dove c’è tutto, proprio tutto, perché qui vivono persone che arrivano da tutto il mondo ed i loro cibi fanno bella mostra assieme a tutti gli altri in qualsiasi supermercato. Abbiamo trovato anche i würstel originali svedesi (IKEA) venduti per beneficenza nella loro chiesa. Una cosa però manca: il pane. Quello che riconosci dal sapore, non quello in cassetta! Così mi sono data alla panificazione. Una ricetti-

E

AL ROSMARINO

M

escolate la farina con gli aghi di rosmarino tritati a coltello. Aggiungete l’olio, il grana, il sale e il lievito sbriciolato. Quindi mettete acqua quanto basta ad ottenere un panetto morbido e omogeneo. Impastate prima con un cucchiaio e poi con le mani per 5 minuti, aggiungendo, se serve,

altra farina. Lasciate lievitare coperto con un canovaccio per 40 minuti. Fate ora tante palline grandi come quelle da ping-pong, con le mani unte fate un cilindrato che poi schiaccerete un po’. Disponeteli sulla teglia coperta con carta forno a 180° per 15minuti, devono diventare dorati.

INGREDIENTI • 300gr di farina (io ho usato la 00) • 4 gr lievito di birra • 1 cucchiaino di sale • 1 rametto di rosmarino • 4 cucchiaini di olio • 60gr di grana

|60

SALSA DI MELANZANE INGREDIENTI

• 400gr di melanzane grigliate • 300gr di pomodori secchi • basilico • olio quanto basta ································ Frullate il tutto ed è pronta! ································

MINISTRUDEL

PANINI

na semplice semplice, super veloce e molto buona. Ricordatevi che può essere insaporita con olive, peperoni, cipolle e tutto ciò che vi piace. Io vi consiglio di spalmarci una golosa crema di melanzane. Infine, per chiudere in bellezza, tanti ministrudel! Scrivo dopo che la famiglia ha assaggiato e approvato.

INGREDIENTI • 1 confezione di pasta fillo • Marmellata di arance amare q.b. • ½ Buccia di arancia • 1 Buccia di limone grattugiata

D

• Mele (dipende da quante ne facciamo) • Burro q.b. • Pinoli (a piacere)

ato che la pasta fillo tende ad asciugarsi, prima di aprirla dobbiamo avere pronto davanti a noi  tutto ci che ci serve. In una ciotola mettete le mele finemente affettate e tagliate a piccoli pezzetti. Bagnatele con un po’ di succo di limone, unite la buccia grattugiata di un limone e di mezza arancia. Mescolate bene. Fate sciogliere il burro, avrete bisogno anche di un pennello per spennellare i fogli di pasta. Mettete la marmellata in una ciotolina con i pinoli.  Ora aprite la pasta phillo, è rettangolare e si presenta in fogli leggerissimi. Appoggiatela su un canovaccio e tagliatela in due, ottenendo una serie di quadratoni, con il pennello spalmate il burro fuso prima sui bordi e poi verticalmente. Spennellatene uno si ed uno no appoggiandoli uno sopra l’altro: per ogni mini strudel ce ne vogliono cinque. Ora spalmate un poco di marmellata sulla pasta lasciando vuoto un bordo di 3 cm, aggiungete le mele ed i pinoli. Formiamo i mini strudel: ripiegate sul ripieno i bordi laterali ed arrotolate la pasta avrete ottenuto dei mini springrolls. Appoggiateli sulla carta forno ed infornate a 180° sino a doratura!


di Anna Perella

GUSTO

RUM E DELIZIE GASTRONOMICHE AGLI HORTI SALLUSTIANI

QUANDO S’INCONTRANO IL RUM ZACAPA, L’ALTA CUCINA DI ALAJMO E PRESENTAZIONI LETTERARIE GUSTOSE… successo a Roma, nel bel mezzo di Roma, in una di quelle location che disorientano e conducono in altri luoghi, a provare nuove esperienze. Dal 9 al 16 aprile, presso gli Horti Sallustiani (i giardini del senatore Sallustio e poi di Augusto), è stata infatti allestita la Zacapa Room Experience 2.0, uno spazio temporaneo che ha concesso ai visitatori di salire sulla “Casa sobre las Nubes”, il mitico luogo a 2.333 metri di altitudine dove il rum matura per anni. Grazie alle degustazioni multisensoriali, gli ospiti della Room hanno potuto sentire, assaporare e toccare con mano tutta l’alchimia del rum e la magia della “crema eccezionale” firmata dallo chef Massimiliano Alajmo, tre stelle Michelin. Un’esperienza dunque di alto valore enogastronomico, arricchita da un’atmosfera suggestiva e dal fatto che era del tutto gratuita. Il viaggio Zacapa ha inoltre dato spazio a degustazioni didattiche e alle presentazioni di due libri che vale la pena ricordare. Innanzitutto, La Repubblica del Maiale di Roberta Corradin, critica enogastronomica: il ritratto dell’italiano medio raccontato dal primo Autogrill all’ultima ossessione culinaria. Poi Prêt-à-gourmet di Gianluca Biscalchin, un excursus dallo stato di gourmand, ossia un goloso, per approdare a quello di gourmet, raffinato conoscitore di cibo, in un manuale che racconta come entrare nella “gastrosociety” da veri buongustai, senza fare (troppe) brutte figure. Letture ovviamente da associare a un buon rum.

E

61|


MAGNAROMA

INDIRIZZO Via Renato Massa, 9/9A TELEFONO 06.45493057 SITO INTERNET www.hosteriadaidragoni.com CARTE DI CREDITO Tutte (no Amer. Express) NUMERO POSTI 40 interni/40 esterni SPAZIO ESTERNO Sì PARCHEGGIO Sì RIPOSO SETTIMANALE Domenica sera APERTO Pranzo/Cena LUN.-VEN. A PRANZO MENÙ FISSI E 8,00 VEN. E SAB. PESCE FRESCO BABY PARKING

ZONA

DRAGONA

|62

HOSTERIA DAI DRAGONI

IL GRANO & IL LUPPOLO

SPECIALITÀ > BISTECCHERIA - CUCINA ROMANA Nel cuore di Dragona, la tradizione e la sapienza culinaria si sono fuse per dar vita ad un’originale hosteria a conduzione familiare. Il locale vanta specialità romane annoverando un menù di bisteccheria ricco di pregiate carni nazionali, danesi, scozzesi, irlandesi, argentine. Per gli amanti dei primi piatti, da non perdere carbonara, cacio e pepe o amatriciana. Per chi vuole usufruire del servizio a portar via e a domicilio il locale offre prenotazioni sulla cucina espressa.

SPECIALITÀ > PIZZA - BIRRE ARTIGIANALI Locale piccolo ma accogliente, a pochi passi dal centro storico di Ostia Antica, dove si può gustare la pizza romana per eccellenza con la mollica morbida racchiusa in un involucro croccante, frutto di un impasto antico e regionale. Le materie prime sono altamente selezionate, come le salsicce di Norcia d.o.c., il pecorino di Fossa e le verdure fresche e stagionali. Per accompagnare queste pizze speciali, innumerevoli etichette di birre artigianali provenienti da tutto il mondo.

PIZZERIA E BEER SHOP

INDIRIZZO Via Arturo Evans, 28 TELEFONO 06.5651099

Cell. 331.7200418 - 339.3621993

CARTE DI CREDITO No PARCHEGGIO Sì TRIPADVISOR Sì RIPOSO Lunedì APERTO da Mar. a Dom.

dalle 9:00 alle 22:30

SEGUICI SU FACEBOOK Il Grano & il Luppolo

PIZZA ALLA PALA 3 GUSTI MARGHERITA

E 13,00 E 11,00

FRITTI FRESCHI SUPPLì E 1,00 CROCCHETTA E 1,00 ARANCINO ‘NDUJA E 2,00 5 OLIVE ASCOLANE E 3,00

ZONA OSTIA ANTICA


MAGNAROMA PIZZA LUNA

RICOMINCIO DA TRE

SPECIALITÀ > PIZZA ALTA DIGERIBILITÀ CON FARINA SPECIALE COTTA NEL FORNO A LEGNA OFFERTE DAL LUNEDÌ AL GIOVEDÌ Tutte le pizze tonde solo da asporto e 4,00 Ogni 5 pizze tonde 1 in OMAGGIO

SPECIALITÀ > PIZZA - PESCE - CARNE Ideale per organizzare feste, ricorrenze, compleanni, matrimoni e meeting aziendali, questo delizioso locale vanta un ambiente accogliente e familiare dotato di un’ampia sala interna da 60 coperti ed una fantastica terrazza da 100 coperti. Le specialità del cuoco Tonino, sapranno ammaliare i vostri palati e l’organizzazione impeccabile dello staff rendere indimenticabili i vostri eventi!

OFFERTE PER TUTTA LA SETTIMANA 3 pizze tonde Margherita e 10,00 Pizza alla pala 3 gusti + 3 supplì e 10,00 INDIRIZZO Largo Cesidio da Fossa, 38 TELEFONO 388.3614067 - 389.2094021 PARCHEGGIO Sì RIPOSO SETTIMANALE Sempre aperti APERTO 11:00-15:00 / 17:30-23:00 Specializzati nel TAKE AWAY Consegna a domicilio GRATUITA Orario: 19:00-21:00 Zone servite: Dragona, Dragoncello, Ostia Antica, Acilia

ZONA

ACILIA

INDIRIZZO Via Ottone Fattiboni, 216 TELEFONO 06.5218853 CARTE DI CREDITO Sì PREZZO MEDIO 20/25 e PARCHEGGIO Sì NUMERO POSTI 60 interni/100 esterni RIPOSO SETTIMANALE Lunedì sera APERTO Pranzo e Cena Pizza da asporto, tutti i tipi di pizza a 5 e

ZONA

DRAGONCELLO

63|


MAGNAROMA IL MIGLIO VERDE

INDIRIZZO Via di Piana Bella, 30 (traversa di Via di Castel Fusano) TELEFONO 338.9953162 CARTE DI CREDITO Sì (no American Express) SPAZIO ESTERNO Sì PARCHEGGIO Sì RIPOSO SETTIMANALE Mercoledì APERTO Cena (aperto a pranzo domenica e festivi)

ZONA

OSTIA ANTICA

|64

SPECIALITÀ > CARNE ALLA BRACE - PIZZA Immerso nella rigogliosa e rilassante campagna di Ostia Antica, all’interno di un antico casale ristrutturato mantenendo le caratteristiche originali, questo locale ha la capacità di trasportare i suoi ospiti in una dimensione così tranquilla e familiare da dimenticare lo stress ed il caos assordante della città. Il menù, rispettando le regole rurali, offre prevalentemente piatti a base di carne di rilevante qualità. Ottime le varie tipologie di tagliata (prima fra tutte quella all’aceto balsamico) e gli sfiziosi antipasti “casarecci” con formaggi, salumi e verdure, accompagnati da una croccante focaccia. Per chi invece desidera le specialità di pizza, non deve fare altro che scegliere tra le numerose varietà! Arricchito da un meraviglioso spazio esterno, è la location ideale per organizzare ricevimenti e banchetti.


MAGNAROMA

INDIRIZZO Via Umberto Giordano, 72 TELEFONO 349.4724031 - 06.94537097 SITO INTERNET www.sidralibre.com CARTE DI CREDITO Sì PREZZO MEDIO 15/25 e SPAZIO ESTERNO Sì PARCHEGGIO Sì NUMERO POSTI 35 RIPOSO Lunedì APERTO Cena (Sab. e dom. anche Pranzo) Possibilità menu a prezzo fisso Take Away - Pranzi e Cene Aziendali Feste Private - Eventi Sportivi - Free Wi-Fi Offerte settimanali

ZONA

INFERNETTO

SIDRA LIBRE

PANE AR PANE VINO AR VINO

SPECIALITÀ > CUCINA SPAGNOLA Questo delizioso locale nasce con la filosofia di far conoscere lo spirito, lo stile e i sapori della tipica cucina spagnola che i proprietari hanno appreso con passione nella Terra del Sol. Fatevi inebriare il palato con squisite pietanze: pollo “asado” a la sidra, papas arrugadas con mojo verde y rojo, zarzuela, paella de pescado y marisco, paella mista, callo, cocido madrileno; inoltre postres (dolci tipici), pinchos e tapas, il tutto da assaporare sorseggiando un bicchiere di sidra...

SPECIALITÀ > CUCINA ROMANA Ve piace magnà bene secondo la tipica cucina romanesca? Allora venite da noi: a parcheggià nun c’è problema e quanno entrate drento a “Pane ar pane vino ar vino” potete aggustà tutto quello che ve pare dei piatti de Roma nostra, le minestre, le pastasciutte, li seconni de carne e puro de pesce (martedì e venerdì oppuro su ordinazione), er tutto annaffiato dal vino bono de li Castelli. I prezzi ce dovete da crede so proprio boni che de meno nun se pò. Aho, v’aspettamo!!! INDIRIZZO Via O. Ghiglia, 257 TELEFONO 06.52440063/334.8473257 PREZZO MEDIO de meno nun se pò! RIPOSO SETTIMANALE ce semo sempre! CARTE DI CREDITO abbasta che paghi! PARCHEGGIO ce sta! NUMERO POSTI voi venite, noi ve sistemamo! PRENOTAZIONE è mejo! APERTO Pranzo/Cena

ZONA

MALAFEDE

65|


OROSCOPO DI APRILE ARIETE 21/3 · 20/4

ARETHA FRANKLIN

25/3/1942

L’opposizione di Marte, contribuisce a far nascere in voi un vento di rivoluzione contro tutto ciò che frena i vostri progetti. Rinnovate e trasformate senza timore! Prima però fate il punto sulla situazione della vostra vita sentimentale, per considerare poi, delle evoluzioni. Eliminare gli stereotipi sarà solo che benefico.

BILANCIA 23/9 · 22/10

FEDEZ

15/10/1989

TORO 21/4 · 20/5

TONY BLAIR

6/5/1953

Non sarete sommersi d’oro, ma tornerete a godere di passeggiate tranquille nel verde senza chiedere la luna. Avete la capacità di trovare ricchezza in ogni cosa e la primavera ha il potere di risvegliare una positività assopita da mesi. Incontri tenebrosi per i single incalliti e che avevano perso la speranza da un po’.

GERVINHO

27/5/1987

KATY PERRY

25/10/1984

NELSON MANDELA

18/7/1918

KIM BASINGER

8/12/1953

HILARY SWANK

30/7/1974

IRINA SHAYK

ANDREW LINCOLN

14/9/1973

|66

Mese piacevole al principio e alla fine. Ci saranno progetti, chiarimenti, discussioni, viaggi: meglio concentrare le faccende più importanti nei periodi migliori, giusto? Le discussioni amorose invece potrebbero essere molto aspre e degenerare facilmente. Tenete a bada la vostra rabbia.

6/1/1986

ACQUARIO 21/1 · 19/2

JAMES DEAN

8/2/1931

VERGINE 23/8 · 22/9 Se siete innamorati cercate di essere più concilianti nei confronti di chi vive con voi. Rendete l’atmosfera di coppia più coinvolgente. Se nel precedente periodo avrete imparato la lezione della disponibilità e duttilità, ora non avrete nessun motivo per erigere muri d’incomunicabilità. Sforzatevi di trovare le parole e gli atteggiamenti più disarmanti.

Può succedere che durante questo mese vi sentiate incompresi, di essere portatori (sani) di lunghi silenzi. Cercate di staccarvi dal vostro ambiente abitudinario. Potrete accrescere la vostra creatività e questo vi aiuterà a superare le sfide che si presenteranno sul lavoro. Prestate più attenzione a quelle che sono le vostre esigenze.

CAPRICORNO 22/12 · 20/1

LEONE 23/7 · 22/8 Il mese vi riserverà belle sorprese. Inizia serenamente, in un clima favorevole e piacevole. Se ci sono tensioni in sospeso in famiglia, affrontatele subito, cercando di capire la strategia migliore. Queste giornate potrebbero essere più contraddittorie, riservandovi qualche difficoltà domestica o di altro tipo.

Il periodo è particolarmente adatto per conoscere persone nuove e interessanti in occasioni sociali come lavoro, congressi, seminari, spettacoli o altri eventi. L’amore vi promette momenti di autentica esplosione sentimentale, passione e desiderio, che potrebbero migliorare la vita amorosa nel suo complesso. Stress per chi è in coppia da molto tempo.

SAGITTARIO 22/11 · 21/12

CANCRO 22/6 · 22/7 Una situazione critica potrà gettarvi nel panico e farvi vivere tutto con molta apprensione. Dovrete fare appello alla razionalità e vedere le cose nella giusta prospettiva senza ingigantire quello che non lo merita. Dovrete affrontare più di una sfida in questo periodo, ma il coraggio e la grinta non vi abbandoneranno.

C’è aria di tumulto e non sono gli ormoni di primavera. Ci sarà da faticare, ma guai a tirarsi indietro, meglio un’azione fatta che cento ripensamenti. Vi dondolate tra i pensieri, molti dei quali sono solo proiezioni immaginarie, ma capaci di farvi rigirare nel letto. Un tocco di erotismo raffinato vi fa lasciare impronte nei sogni al-

SCORPIONE 23/10 · 21/11

GEMELLI 21/5 · 21/6 Siete abituati a correre, sempre un passo avanti. Per questo non vi sarà difficile raccogliere opportunità come margherite in vista dell’autunno. Aprile porta buone nuove e vi illumina mente e cuore ultimamente confusi dai residui di nebbia invernale. Avrete voglia di giocare sul filo del virtuale.

di Francesca M.

Mese frizzantissimo. Avrete la possibilità di viaggiare, conoscere gente, fare vita sociale e divertirvi. Se ci sono questioni in sospeso in famiglia, affrontatele: sarete più lucidi e diplomatici. Una bella sorpresa vi aspetta a metà aprile. Attenzione però, l’atmosfera potrebbe annuvolarsi: forse una discussione in famiglia o un imprevisto lavorativo che vi farà irritare.

PESCI 20/2 · 20/3

FLAVIA PENNETTA

25/2/1982

Questo è il mese dell’amore e vi sarà impossibile sfuggire alle frecce di Cupido. L’importante è farvi cogliere da quella migliore. Anche per il lavoro sarà un mese fortunato. Sarà per il vostro spiccato intuito ma riuscirete a mettervi in contatto con le persone giuste che potranno aiutarvi.


P

C RN

N TI N G I PA

FAC

E

PO

IS T A R G O

TITOLO

17:00

2

LIVELLO

ti n e m a t n u p p a i l Segui g Calendario Proiezioni 24 MAGGIO

LE AVVENTURE DI ZARAFA - GIRAFFA GIRAMONDO

1 GIUGNO

AZUR E ASMAR

12 LUGLIO

NAT E IL SEGRETO DI ELEONORA

27 SETTEMBRE

LA PROFEZIA DELLE RANOCCHIE

25 OTTOBRE 29 NOVEMBRE

ERNEST E CELESTINE MIÀ E IL MIGÙ VG

visioni grafiche

6 DICEMBRE

ARRIETTY - IL MONDO SEGRETO SOTTO IL PAVIMENTO

CUP FREE

Via Mario Rigamonti, 100 - EUR (Tintoretto) · Infoline 06 51955890

TARIFFA ROC: POSTE ITALIANE S.P.A. SPEDIZIONE IN ABBONAMENTO POSTALE D.L. 353/2003 (CONV. IN L. 27/02/2004 N. 46) ART. 1 COMMA 1 - DCB - ROMA

ORARIO

13 MAGAZINE · ANNO 13 · N. 125 - APRILE 2014 · WWW.13MAGAZINE.IT

A M E N I C Y BAB


13 Magazine N. 125