Page 1

laVoce n. 1 - 2018

dell'Accademia del Pizzocchero di Teglio

Vertemati e Corbani

Gusta & Vai

Casa tellina di Babbo Natale


Accademia del pizzocchero di TegliO

LA VOCE DELL’ACCADEMIA DEL PIZZOCCHERO DI TEGLIO trimestrale di informazione enogastronomica e di cultura a difesa del Pizzocchero di Teglio anno 16 - numero 1 gennaio-marzo 2018 Proprietà: Accademia del Pizzocchero di Teglio Piazza Santa Eufemia 6 23036 Teglio (SO) Tel. +39 0342 782000 info@accademiadelpizzocchero.it C.F. e P. IVA 00803050145 Registrazione al Tribunale di Sondrio n. 0175 del 13 ottobre 2003 Direttore responsabile: Flavio Bottoni Redazione: Sandro Faccinelli sandro.faccinelli@gmail.com Fotografie: Patrizio Andreoli andreolipatrizio@gmail.com Stampa: www.tipografiatecnostampa.it Rivista online: issuu.com/accademiadelpizzoccheroditeglio

Grazie al Consorzio Bim dell’Adda la rivista è inviata a tutti i Comuni, Comunità Montane e biblioteche della provincia di Sondrio, nonché a tutti i BIM in Italia.

Cari soci e amici il 17 aprile è convocata l’assemblea ordinaria che prevede il rinnovo delle cariche sociali. Termina quindi il mio mandato, iniziato nell'aprile 2016. Tracciando un bilancio di un periodo breve, ma intenso, devo dire che subentrare a Rezio Donchi non è stato un compito facile. È stata un’esperienza ricca di soddisfazioni e contraddistinta dall'impegno al servizio del sodalizio, proseguendo le attività nel solco tracciato dal presidente onorario, ma volendole innovare e adeguare ai tempi moderni. Il successo delle conviviali confermano la bontà della scelta, anche grazie agli ospiti prestigiosi che vi hanno partecipano e alla formula proposta. Sono orgoglioso di informarvi che, pochi giorni fa, l’incontro tra il sindaco Elio Moretti e il Console provinciale del Touring Club Italiano ha avviato l’iter per candidare Teglio alla “Bandiera arancione”. Un'iniziativa ideata e promossa dall'Accademia, e annunciata nella conviviale di novembre, nella convinzione che tale riconoscimento possa portare prestigio e beneficio al paese. Ci siamo, come sempre, impegnati nel divulgare Teglio e i pizzoccheri. In questo senso le nostre “trasferte” sono sempre apprezzate da partecipanti e partner. Tra le principali vanno citate la “Sagra del Bitto” a Morbegno, “Formaggi in Piazza” e “Valtellina Wine Trail” a Sondrio. Proseguendo con la pizzoccherata pro terremotati ad Albosaggia, la partecipazione ad un evento di Cancro Primo Aiuto a Villa Walter Fontana e il recente “Rally del pizzocchero”.

i d E toa i r le Per finire con la presenza a Zurigo al Consolato Generale d’Italia per la “Settimana della Cucina Italiana nel Mondo”. Anticipo che il 21 aprile siamo stati invitati a partecipare ai lavori del “Simposio mondiale sul grano saraceno” di Tarvisio, al quale parteciperanno le nazioni in cui si coltiva la pianta. Nella comunicazione notevole il balzo in avanti. Non solo con la rinnovata rivista, consultabile anche online e responsive, focalizzata su Teglio, le nostre attività e i pizzoccheri. Facebook, Twitter e Instagram, hanno sempre maggior successo, donando ampia visibilità all’Accademia, e anche per queste le nostre attività sono sempre più di richiamo. Sarà pronto nelle prossime settimane un video promozionale, nel quale troveranno spazio le iniziative che il paese può offrire nel corso dell'anno, e per cui sono state coinvolte tutte le realtà del territorio, in particolare l’Istituto comprensivo di Teglio. Chiudo il mandato con i conti in ordine, il bilancio in utile, progetti in essere e due nuovi associati tra i ristoranti, che credo siano la migliore testimonianza del lavoro svolto. Concludo con i dovuti ringraziamenti a soci, sponsor, media, istituzioni comunali e provinciali, al consiglio direttivo che con impegno mi ha supportato e al responsabile della comunicazione Sandro Faccinelli che nell'ultimo anno ha portato energie, idee ed entusiasmo. Cordialmente.

Flavio Bottoni


in que sto nu me ro

22

Conviviale 20 marzo

7

Convocazione assemblea

26

Dedicato all'Accademia

9

Addio al signor Braulio

28

10

Conviviale 16 dicembre

30

L'Accademia in Tour

15

Conviviale 22 gennaio

34

Gusta & Vai 2018

19

Conviviale 20 febbraio

Ambrogino d'Oro a Daniela Cuzzolin Oberosler


39

L'Accademia su Rete 4

41

Cresce la biblioteca di Teglio

42

CiamĂ l'Erba 2018

54

Stagione record per Alpe Teglio

49

Casa tellina di Babbo Natale

57

Comune di Teglio

52

Via dei Presepi

59

Palazzo Besta e mulino Menaglio

62

60

Falesia di Castelvetro e Torre De li beli miri

63

Biblioteca comunale e ufficio turistico

Ricetta originale del pizzocchero e logo Accademia

65

Ristoranti dell'Accademia

70

Organigramma e soci


AVVISO DI CONVOCAZIONE DELL'ASSEMBLEA ORDINARIA DEGLI ACCADEMICI AVVISO DI CONVOCAZIONE DELL’ASSEMBLEA ORDINARIA DEGLI ACCADEMICI E’ convocata l’Assemblea Ordinaria degli Accademici per il giorno 16 aprile 2018 alle ore 9,00 presso la Sede dell’Accademia a Teglio in Piazza S. Eufemia 6, in prima convocazione e, occorrendo, in seconda convocazione per il giorno 17 aprile 2018 alle ore 19,30 presso il Ristorante Combolo in Via Roma, 5 a Teglio AVVISO DI CONVOCAZIONE con il ORDINARIA seguente ordine del giorno: DELL’ASSEMBLEA DEGLI ACCADEMICI

1-Approvazione Relazione annuale del Presidente; E’ convocata l’Assemblea degli Accademici per il giorno aprile 2018 2-Approvazione Bilancio consuntivo annoOrdinaria 2017, supportato dalle Relazioni del 16 Tesoriere e del alle ore 9,00 presso la Sede dell’Accademia a Teglio in Piazza S. Eufemia 6, in prima convocazione Collegio dei Revisori dei conti; e, occorrendo, in seconda convocazione per il giorno 17 aprile 2018 alle ore 19,30 presso il 3-Presa d’atto della Relazione del Collegio dei Probiviri; Ristorante Combolo in Via Roma, 5 a Teglio 4-Parere su Preventivo di spesa (Entrate/Uscite) anno 2018, approvato dal Consiglio Direttivo; 5-Nomina del Consiglio Direttivo; con il seguente ordine del giorno: 6-Nomina del Collegio dei Revisori dei Conti, con indicazione del nominativo del Presidente; 1-Approvazione Relazione annuale del 7-Nomina del Collegio dei Probiviri, conPresidente; indicazione del nominativo del Presidente; 2-Approvazione Bilancio consuntivo anno 2017, supportato dalle Relazioni del Tesoriere e del 8-Varie ed eventuali. Collegio dei Revisori dei conti; 3-Presa d’atto della Relazione del Collegio dei Probiviri; ----------------------------------4-Parere su Preventivo di spesa (Entrate/Uscite) anno 2018, approvato dal Consiglio Direttivo; 5-Nomina del Consiglio Direttivo; 6-Nomina del Collegio dei Revisori dei Conti, con indicazione del nominativo del Presidente; All’Assemblea saranno tutti con gli Accademici in nominativo regola condel il pagamento 7-Nomina del Collegioammessi dei Probiviri, indicazione del Presidente; della quota associativa 2018; 8-Varie anno ed eventuali.

Ogni Accademico dispone in Assemblea di un voto; gli Accademici possono farsi rappresentare, ----------------------------------mediante delega scritta, da un altro Accademico e, ogni Accademico delegato può rappresentare non più di 3 Accademici. Le delibere dell’Assemblea saranno approvate con il voto favorevole della maggioranza dei votanti All’Assemblea saranno ammessi tutti gli Accademici in regola con il pagamento della quota di persona o per delega. associativa anno 2018; Gli Accademici onorari possono intervenire in Assemblea ma senza diritto di voto. Ogni Accademico dispone in Assemblea di un voto; gli Accademici possono farsi rappresentare, mediante delega scritta, da un altro Accademico e, ogni Accademico delegato può rappresentare -----------------------------------------non più di 3 Accademici. Le delibere dell’Assemblea saranno approvate con il voto favorevole della maggioranza dei votanti di persona o per2018 delega. Teglio, 13 marzo Gli Accademici onorari possono intervenire in Assemblea ma senza diritto di voto.

Accademia del Pizzocchero di Teglio Il Consiglio Direttivo

------------------------------------------

Teglio, 13 marzo 2018

Al termine dei lavori seguirà la Accademia del Pizzocchero di serata Teglio conviviale. Il Consiglio Direttivo

ACCADEMIA DEL PIZZOCCHERO DI TEGLIO P.zza S. Eufemia, 6 – 23036 TEGLIO P.I. 00803050145

Al termine dei lavori seguirà la serata conviviale.

Tel. +39 0342.782000 – cell +39 349.6520101 – email accademiadelpizzocchero@gmail.com ACCADEMIA DEL PIZZOCCHERO DI TEGLIO P.zza S. Eufemia, 6 – 23036 TEGLIO P.I. 00803050145 Tel. +39 0342.782000 – cell +39 349.6520101 – email accademiadelpizzocchero@gmail.com

7


VALTELLINA ECORICICLI s.r.l. SERVIZIO DI SMALTIMENTO PNEUMATICI SERVIZIO DI RICICLO MATERIALI CARTECEI SERVIZIO RACCOLTA MATERIALI FERROSI CERNITA E STOCCAGGIO DI RIFIUTI SPECIALI NON PERICOLOSI Avviata negli anni 50 da Racchella Aldo e tramandata ai figli, da più di mezzo secolo Valtellina Ecoricicli raccoglie, seleziona, tratta e avvia a riciclaggio carta da macero di ogni tipo. Oggi Valtellina Ecoricicli è un'azienda in grado di trattare diverse tipologie di rifiuti riciclabili, come carta, materiali ferrosi, materiali non ferrosi, con una efficiente organizzazione operante sul territorio nazionale e quello elvetico. Pur conservando il core business storico nella carta da macero, Valtellina Ecoricicli ha saputo diversificare la sua offerta, attivando nuovi importanti servizi come il trasporto e recupero di rifiuti speciali non pericolosi e la distruzione di archivi e documenti riservati.

Valtellina Ecoricicli ha esteso il raggio di intervento al settore rifiuti, specializzandosi nella cernita e nel trattamento/recupero di rifiuti speciali non pericolosi provenienti dai settori commerciali/produttivi e da raccolta differenziata. Quello che in gergo viene chiamato “rifiuto”, ossia quello che non è stato selezionato nella raccolta differenziata per noi è lavoro. Una buona parte della selezione del rifiuto avviene a monte, presso le famiglie e presso le aziende; a seguito del conferimento presso il nostro impianto il rifiuto viene sottoposto ad una nuova selezione e separazione per estrarne un’ulteriore quantità di materiali: carta, ferro, alluminio, materiali inerti, ecc.

Successivamente, quanto recuperato viene rimesso nel circuito per il suo riciclo e riutilizzo, mentre quanto non più recuperabile per l’industria viene avviato a recupero energetico presso termovalorizzatori per poter avviare la minor quantità possibile di rifiuto alle discariche. L’azienda è iscritta all’Albo Nazionale delle Imprese che effettuano la gestione dei rifiuti, per le categorie 1 - 2 - 4 -5, autorizzata dunque al trasporto di rifiuti, rifiuti speciali avviati al recupero con procedure semplificate, nonché autorizzata al trasporto di rifiuti speciali non pericolosi, garantendo così un servizio ottimale sia per la piccola che per la grande industria.

VALTELLINA ECORICICLI S.R.L. Recupero e preparazione materie prime da rigenerare Via Renèe - 23010 BERBENNO DI VALTELLINA (SO) Tel. +39 0342 563586 - Fax +39 0342 496445

www.ecoricicli.net - info@ecoricicli.net


Braulio Addio al signor

È mancato il 5 febbraio 2018 Egidio Tarantola Peloni, uno dei soci fondatori dell'Accademia del Pizzocchero, insignito dell’onorificenza di Cavaliere al merito della Repubblica nel 2012. Figura di spicco del panorama imprenditoriale valtellinese il patron dell’amaro Braulio si è spento all’età di 75 anni, lasciando la moglie Valeria e i figli Edoardo, Attilio e Francesco. Uomo affabile, pacato, cordiale con tutti, lontano dal desiderio di apparire, ma parte attiva in tante iniziative locali, in particolare legate alla sua Bormio, alla quale era legato da un attaccamento viscerale. E proprio grazie al marchio Braulio, l’amaro che prende il nome da uno dei monti che circondano la conca di Bormio, ha portato l’immagine del bormiese e della Valtellina nel mondo. Egidio era l’erede di una tradizione famigliare che affonda le radici nel 1826: è ad allora che risale la ricetta di Francesco Peloni, che vi combinò alcune erbe officinali in un’alchimia preziosa, che si è conservata fino al 1875, quando iniziò la produzione su più ampia scala dell'amaro a base di genziana, assenzio, ginepro, achillea moscata e altre erbe segrete, come la ricetta per la produzione. Tarantola la ricevette “in eredità” dallo zio Attilio e, anni dopo, tramandò quel segreto ai suoi figli. Mantenendo negli anni l'unicità e la qualità del prodotto, grazie ai suoi lunghi tempi di produzione: l'amaro invecchia dai due ai tre anni prima di finire sul mercato. Il Braulio ancora oggi riposa nelle cantine al di sotto di via Roma, un labirinto sotterraneo che si ramifica sotto il paese e che ne contraddistingue anche l’immagine turistica.

9


Conviviale 16 dicembre 2017

Ogni anno nell'incontro di Natale soci e amici dell'Accademia si ritrovano per lo scambio degli auguri. Per festeggiare adeguatamente non poteva mancare quindi un prestigioso ospite per la conviviale, organizzata quest'anno presso il Ristorante Hotel Bellavista: Francesco Comotti, uno dei più importanti manager turistici italiani. Triestino classe 1963, Comotti è conosciuto in provincia di Sondrio soprattutto per la sua opera di destination management che, dal 2012, lo ha visto impegnato con la sua società “Evolution Tourist Marketing” nel Consorzio Turistico di Madesimo. Ma le sue esperienze in Italia e all'estero sono numerose e di grande spessore.

10

Hotel Ristorante

Bellavista


Ha operato con incarichi di responsabilità nell’incoming e destination management per Cortina d’Ampezzo, Courmayeur, Saint Vincent, Aspen, Trieste, Udine, Sanremo, San Martino di Castrozza, Sappada, Baia Domizia, Costa Azzurra, Acque Chiare, Cogne, Iran, Madeira, Ministero della cultura e del turismo della Turchia. Ha gestito numerosi eventi, tra gli altri, per Porsche, Ferrari, Google, Samsung e Microsoft, e lavorato nell'organizzazione di eventi sportivi e non di caratura internazionale, tra cui spiccano campionati del mondo di snowboard, la borsa del turismo dell’Est e la candidatura olimpica di Klagenfurt 2006. In una serata da tutto esaurito, alla quale hanno partecipato numerose autorità provinciali, ma anche tanti amici e simpatizzati dell'Accademia, Comotti ha dedicato agli ospiti alcune riflessioni sul turismo della Valtellina, apprezzando e complimentandosi con Teglio e il suo investimento, coronato dal successo, sull'enogastronomia e in particolare, ovviamente, sui pizzoccheri.

11


12


13


Conviviale 22 gennaio 2018

Archiviata con successo la serata degli auguri natalizi il primo appuntamento conviviale del 2018 ha visto un nuovo prestigioso ospite, questa volta al femminile, partecipare alla serata del 22 gennaio, sold out tanto per cambiare, presso il Ristorante “San Pietro”: la giornalista Sara Bovo, accompagnata dallo chef Roberto Longa, con cui gestisce da aprile 2017 il Ristorante “Del Porto” a Menaggio (www.delportomenaggio.it). Nata e cresciuta ad Arcore, ma con profondi legami con la Valtellina

grazie alla mamma originaria di Albaredo per San Marco, rinsaldati anche grazie ai cinque anni di esperienza come ufficio stampa dell'APT di Livigno. Giornalista professionista, ha sempre lavorato nell’ambito degli sport invernali e del turismo di montagna. Partendo dall'esperienza in “Sciare”, dove ha occupato tutti i ruoli della redazione, fino a quello di direttore responsabile della rivista “Montebianco” per quattro anni. Nel mondo della comunicazione ha lavorato come ufficio stampa e relazioni esterne per atleti, aziende del

Ristorante

San Pietro

settore, località turistiche ed eventi (Kristian Ghedina, Red Bull, Gruppo Amer Sports, Torino 2006). Inoltre è stata addetta stampa dell'assessore allo sport e alle politiche per i giovani di Regione Lombardia dal 2014 al 2016. Alla conviviale ha preso parte anche l’assessore regionale all’agricoltura Gianni Fava, oltre a numerosi esponenti delle istituzioni locali, ed è stato particolarmente interessante il dibattito nato dagli interventi degli ospiti, ascoltato con attenzione dalla platea.

15


16


17


s.r.l.

a u t o s e r v i z i

da quasi 60 anni, percorrendo milioni di chilometri in Italia ed in tutta Europa.

www.rainoldibus.com

a si - C - SO m N o@ ell. D 3 gm 48 RI O ai 37 l.c 43 om 1 82

as

T in Ri ve Ve teg st rn gi im ic at C en iat ur Te a l. 0 Lo pp ti ure e c 3 . ot pla ta 42 Ca ti st ra ’ bi 219 Bia ic ni i m 620 nc

SN C

IN I

B

RA

TA


Conviviale 20 febbraio 2018

Da alcuni anni a Teglio il basket è di casa, nel vero senso della parola. Sia grazie ad una frequentatissima attività giovanile, sia per le apparizioni estive dei club professionistici che, anche grazie al nuovo palazzetto dello sport, vengono a svolgere la preparazione precampionato all'ombra della Torre de li beli Miri. Anche per questo l'Accademia del Pizzocchero, dopo il grande successo del maggio 2016 con l'arrivo in paese del “bomber” Antonello Riva, è tornata ad ospitare altri due grandi personaggi del mondo della palla a spicchi, particolarmente legati alla provincia di Sondrio. Nella conviviale del 20 febbraio, organizzata presso la Trattoria Orio di Teglio, sono arrivati infatti coach Fabio Corbani e Adriano Vertemati.

Trattoria

Orio

Corbani, allenatore che vanta il record di scudetti juniores vinti, due con Milano e due con Treviso, è milanese di nascita, ma valtellinese di adozione: dal 2003 risiede in Val Masino con la moglie Laura e Micol, nata a Chiavenna nel 2005. Dal 1991 al 1997 ha diretto il settore giovanile dell’Olimpia Milano, squadra della quale è stato assistente allenatore dal 1997 al 1999. Nei quattro anni successivi ha allenato l’Unione Cestistica Casalpusterlengo con cui ha conquistato una promozione in serie B. Dal gennaio 2004 al dicembre 2005 ha guidato l’Aironi Basket Novara. Dal 2006 al 2016 assistent coach alla Benetton Treviso, dove ha vinto nel 2007 la Coppa Italia (vice allenatore nella stagione 2009-10).

19


Ha vinto da assistente un oro e un argento con la Nazionale under 20 agli Europei di categoria a Tallin nel 2013 e a Bilbao nel 2011. Nell’estate dello stesso anno è stato ingaggiato dall’Unione Cestistica Piacentina in Legadue. Capo allenatore a Biella in serie A2 dal 2013 al 2015, con cui ha vinto una Coppa Italia di A2, nella stagione 2015-2016 ha allenato la Pallacanestro Cantù in A1, prima di passare nel 2016 alla Virtus Roma in A2. Adriano Vertemati dal 2011 è l’allenatore della Blu Basket Treviglio in A2. Anche lui milanese, vive a Traona nei momenti di off season. Inizia ad allenare a 17 anni e a 20 viene chiamato nel settore giovanile della Forti e Liberi Monza, dove nel 2005 porta i cadetti alle finali nazionali. L’anno successivo diventa capo allenatore della B2 a 24 anni. Nella prima stagione ottiene un’insperata salvezza, mentre al secondo anno raggiunge i play off. Nel 2005/06 allena l'under 18, con cui raggiunge le finali nazionali, vinte dalla Benetton di Fabio Corbani. Sarà proprio quest’ultimo a chiamarlo nel settore giovanile di Treviso. Nei primi due anni è assistente nell'under 19 (scudetto nel secondo anno) e capo allenatore dell'under 17. Nel 2009/10 è capo allenatore under 17 e under 19. Nel 2010/11 è capo allenatore under 19, con vince lo scudetto ed esordisce come assistente allenatore in serie A1, arrivando alle final four di Eurocup e alle semifinali scudetto. Come se non bastasse alla serata hanno partecipato inoltre Antonio Montani, vice presidente nazionale del Club Alpino Italiano, e i rappresentanti di Prometeo, l’unica associazione interna all’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano in grado di offrire posti letto nelle immediate vicinanze dell’ospedale. Casa Prometeo è aperta tutto l’anno per tutti i pazienti e familiari della Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori in trasferta a Milano per sottoporsi a visite e terapie mediche (www.onlusprometeo.org).

20


21


Conviviale 20 marzo 2018

All'inizio di marzo abbiamo ricevuto la bella notizia del ritorno tra gli associati dell'Hotel Ristorante “La Rosa”. Proprio per festeggiare adeguatamente questo rientro dopo tanti anni, che ha premiato anche il lavoro svolto con impegno e costanza dal direttivo, la conviviale del mese stesso è stata organizzata proprio nell'albergo gestito da Marco Opiatti nel centro del paese. Ed è stata una serata all'insegna non solo del “re pizzocchero”, ma anche della “dolcezza”, avendo invitato il pasticcere Maurizio Santin. Dopo aver lavorato diciotto anni con il padre nel ristorante di famiglia, con ben tre stelle Michelin, a Cassinetta di Lugagnano, Santin ha maturato esperienze in Francia all’interno di ristoranti stellati. Pasticcere da più di trenta anni, oggi svolge la sua attività di consulente, in Italia e all’estero, sia come docente in corsi professionali che direttamente per le pasticcerie.

22

Hotel Ristorante

La Rosa


E’ stato esecutive chef della Città del Gusto del Gambero Rosso di Roma, ha un suo programma da dieci anni su Gambero Rosso Channel e svolge attività editoriale per la Guido Tommasi Editore. Cura inoltre la rubrica fissa su “Il Pasticcere” intitolata “Made in Black”. Il “Cuoco Nero”, come lo chiamano i suoi fan, è stato premiato due volte come “pasticcere dell’anno” dalla guida dei ristoranti dell’Espresso (nel 1998) e da Identità Golose (nel 2008). Nel corso della serata, che ha visto un centinaio di partecipanti provenienti da tutta la Valtellina, lo chef, accompagnato dalla moglie, nonché socia fondatrice dell'Accademia Sabrina Ferrari, ha donato alla nostra associazione una ricetta, ovviamente un dolce, che ha chiamato “Dedicato all'Accademia” e di cui parleremo nelle pagine seguenti. Numerose anche le autorità presenti, tra cui il sindaco Elio Moretti, che nel suo intervento ha elogiato l'attività svolta dall'Accademia e incoraggiato il proseguimento della stessa, assicurando nel contempo l'appoggio dell'Amministrazione.

23


24


25


Ho pensato ad un dolce che mi piacerebbe chiamare “Dedicato all'Accademia”. Un dolce al bicchiere che ricorda questo territorio meraviglioso che mi ha accolto con generosità ed affetto e che mi fatto sentire a casa, subito. Una fotografia golosa, fresca, dolcissima e vivace che rappresenta Teglio, la sua bellezza ed i suoi prodotti: - cioccolato, la mia passione; - mirtilli, i frutti spontanei più rappresentativi dell'ambiente alpino; - panna soffice e freschissima in rappresentanza delle eccellenze produttive del settore lattierocaseario valtellinese; - crumble croccante al grano saraceno, essenza di Teglio.

Maurizio Santin

26


Dedicato all'Accademia Mirtilli semi canditi (da preparare il giorno prima) 250 gr di mirtilli 100 gr di zucchero semolato 250 gr di acqua Preparare uno sciroppo con l’acqua e lo zucchero; raggiunta l’ebollizione aggiungere i mirtilli, raffreddare e ritirare in frigorifero.

Torta tenerella 200 g di cioccolato fondente al 55%. 100 g di burro. 100 g di zucchero semolato. 60 g di farina 00 setacciata. 90 g di tuorli. 180 g di albumi. Sciogliere a bagnomaria il cioccolato e il burro insieme, alla temperatura di 50°C. Con l’aiuto di una frusta, aggiungere al composto di cioccolato e burro i tuorli in 3 volte, assicurandosi sempre che siano ben incorporati i primi prima di aggiungere i restanti. Il composto deve risultare omogeneo e liscio. A parte, in una planetaria, montare a neve gli albumi aggiungendo poco alla volta lo zucchero semolato. Appena montati gli albumi aggiungerli, molto delicatamente e con l’aiuto di una spatola, all’impasto tiepido di cioccolato mescolando sempre dal basso verso l’alto ed infine la farina setacciata, sempre mescolando dal basso verso l’alto. Colare in uno stampo da plum cake e cuocere a 170°C per circa 15 minuti.

Crema inglese di base per cremosi alla frutta 500 g di panna fresca. 100 g di tuorli. 75 g di zucchero semolato. Scaldare la panna. Con una frusta rompere i tuorli prima di aggiungere lo zucchero e mescolare facendo attenzione ad incorporare meno aria possibile. Posizionare un setaccio sul composto di tuorli e zucchero, unire il liquido caldo, riportare sul fuoco e, mescolando con una spatola, portare alla temperatura di 82°C. Omogenizzare con l’aiuto di un mixer ad immersione. Cremoso di cioccolato e mirtilli 500 g di crema inglese. 500 g di polpa di mirtilli. 100 g di zucchero invertito. 450 g di cioccolato al 55%. Tritare grossolanamente il cioccolato e riunirlo nel bicchiere di un frullatore ad immersione. Quando la crema inglese avrà raggiunto una temperatura tra i 50°C e i 60°C versarla sul cioccolato tritato. Attendere un minuto perché la parte solida inizi a sciogliersi e omogeneizzare con il frullatore ad immersione; quindi, sempre frullando, aggiungere la polpa di mirtilli ed infine lo zucchero invertito. Riporre in frigorifero coperto con pellicola alimentare a contatto con la superficie per almeno 12 ore.

Chantilly 200 g di panna fresca. 60 g di zucchero semolato. 1 baccello di vaniglia. Con un coltellino affilato incidere il baccello di vaniglia ed estrarne la polpa. In una ciotola fredda o nel bicchiere di una planetaria versare la panna liquida e la polpa di vaniglia; iniziare a montare con la frusta. Aggiungere poco alla volta lo zucchero e continuare a montare fino a che non abbia raggiunto una consistenza spumosa e morbida. Conservare coperta con pellicola alimentare in frigorifero fino al suo utilizzo. Crumble al grano saraceno 25 g di farina 00. 25 g di farina di grano saraceno. 50 g di zucchero di canna. 40 g di farina di mandorle. 40 g di burro. Lasciar ammorbidire il burro a temperatura ambiente sino che non sia facilmente lavorabile con le mani. Quindi in una ciotola capiente lavorare insieme tutti gli ingredienti per amalgamarli sino ad ottenere un composto granuloso ma al tempo stesso di media compattezza sotto le dita. Su una placca foderata con carta da forno sbriciolare l’impasto e cuocere in forno caldo a 180°C fino a colorazione. Montaggio del dolce Colare il cremoso sul fondo del bicchiere, lasciar solidificare in frigorifero. Al momento del servizio, aggiungere la tenerella tagliata a cubetti. Con l’ausilio di un sac à poche con bocchetta rigata, formare un bel ciuffo di chantilly ed infine decorare con i mirtilli semi canditi ed il crumble.

Maurizio Santin


Ambrogino d'Oro per Daniela Cuzzolin Oberosler

Il 7 dicembre 2017, giorno di Sant'Ambrogio, si è svolta al Teatro Dal Verme di Milano la tradizionale cerimonia pubblica di consegna delle civiche benemerenze del Comune di Milano. Tra i trentasette insigniti dei riconoscimenti anche la socia onoraria dell'Accademia Daniela Cuzzolin Oberosler, che ha ricevuto dal sindaco Giuseppe Sala e dal presidente del Consiglio Comunale Lamberto Bertolé l'attestato di civica benemerenza del Comune di Milano. Le motivazioni del premio Svolgendo il proprio lavoro di giornalista presso la sede Rai di Milano, ha promosso la città con le sue eccellenze nel campo della cultura, della moda e dei grandi eventi. Giornalista professionista dal 1994, ha iniziato a lavorare a Torino e a Londra. Nel 1995 si è trasferita a Milano, dove fino al 2015 ha condotto ininterrottamente l’edizione delle 14 del Telegiornale Regionale della Lombardia. Nel 2007 ha ricevuto l’onorificenza di Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana; nel 2013 il premio alla carriera giornalistica Giuseppe de Carli. Infine, dopo numerosi attestati per le sue attività di volontariato e beneficenza, le è stato riconosciuto il titolo di Ufficiale al Merito della Repubblica Italiana. Dal 2017 è inviata per la redazione TgR Rai cultura, spettacolo e moda, settori nei quali ha realizzato servizi che rappresentano il meglio della creatività e del talento artistico della città. L'Ambrogino d'Oro In occasione di Sant’Ambrogio la città esprime la sua gratitudine a chi dedica la propria vita al bene comune. Milano premia gli uomini e le donne, le associazioni e le organizzazioni che hanno saputo dare un contributo speciale alla città.

28

con il marito Flavio Oberosler


Esperti per i vostri pneumatici

6JXDOGLQR

7\UH $XWRVHUYLFH FRENI OLIO CLIMATIZZATORE DIAGNOSI ELETTRONICA BATTERIA TERGICRISTALLI CASTIONE ANDEVENNO (SO) Via Nazionale, 47 - Tel. 0342 358 396

CENTRO REVISIONI DUBINO NUOVA OLONIO (SO) Via Spinida, sn - Tel. 0342 687 840

www.euromaster-pneumatici.it www.sgualdinopneumatici.it info@sgualdpneu.com


l'Accademia in tour

Le attività di promozione dei nostri volontari non si limitano al paese di Teglio, ma la loro partecipazione viene sempre più spesso richiesta per manifestazioni, eventi e occasioni ufficiali che si svolgono in tutta la Valtellina, ma anche fuori dalla provincia di Sondrio. Le citiamo in ordine cronologico partendo da “Christmas Art” presso il Polo fieristico di Morbegno l'8 dicembre 2017. Ma non è mancato un viaggio all'estero. Il 10 dicembre a Zurigo abbiamo contribuito a presentare le eccellenze agroalimentari e turistiche valtellinesi nel corso di un pomeriggio conviviale presso la prestigiosa Kulturhaus, dove gli operatori svizzeri hanno potuto apprezzare la Valtellina e incontrare interlocutori privati e istituzionali valtellinesi. L'evento, inserito nella seconda edizione della “Settimana della Cucina Italiana nel Mondo”, è stato organizzato con il coordinamento congiunto del Ministero degli Affari Esteri, del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, del Ministero dello Sviluppo Economico e dell'agenzia ICE è stato dedicato alla valorizzazione delle specificità regionali nell’alta cucina italiana. Tra gli ospiti illustri rappresentanti istituzionali, tra cui il Sottosegretario agli Affari Esteri Benedetto Della Vedova, l'Ambasciatore d'Italia in Svizzera Marco Del Panta Marco e Mario Erba, Vice Direttore Generale della Banca Popolare di Sondrio, tra i partner dell'evento, che hanno potuto ammirare un piccolo show cooking con scarellatura e preparazione dei pizzoccheri.

30


Sempre in dicembre siamo stati a Milano per una serata presso l'atelier dell’artista Pignatelli. Presenti, oltre al sindaco di Milano Beppe Sala, personaggi di spicco del mondo dello spettacolo e del commercio milanese. Oltre ai nostri pizzoccheri e ai formaggi valtellinesi il 12 dicembre gli ospiti hanno potuto degustare i vini di Michele Rigamonti, per il quale l’artista ha disegnato le etichette delle bottiglie. Trasferta in Alta Valtellina, precisamente in Valdidentro, per il “Valtellina Ski Tour� in programma dal 26 al 28 gennaio 2018. Per finire i nostri volontari hanno presenziato domenica 11 marzo ad un appuntamento di Cancro Primo Aiuto ONLUS a Villa Walter Fontana, a Capriano di Briosco, nel quale erano presenti i nuovi vertici di Regione Lombardia, a cominciare dal neoeletto presidente Attilio Fontana.

31


32


Ancora più buono Burro della Latteria di Chiuro, da sempre prodotto con panne fresche di centrifuga. Così buono che ci siamo presi la briga di firmare i panetti uno ad uno, proprio come una volta. La filiera di produzione garantisce i più alti standard di controllo e sicurezza.

Scopri di più su www.latteriachiuro.it


Gusta & Vai 2018

34


Ennesimo successo per l’ottava edizione di “gusta & vai”, andata in scena domenica 4 febbraio a Prato Valentino. Innanzi tutto per i numeri: se le adesioni previste erano seicento, il dato consuntivo ha visto ben 850 partecipanti in marcia sulla neve tellina, provenienti dalla Valtellina, ma anche dalle altre province lombarde, e quindi una bella promozione per il paese. Piena soddisfazione da parte degli organizzatori: Consorzio Turistico Media Valtellina Terziere Superiore, Cai Teglio, Associazione Skipazzi e Amis de San Giuan, che danno già appuntamento al 2019, in particolare alle non poche persone che quest'anno non sono riuscite a prenotarsi, visto l'enorme numero di richieste arrivate. Una splendida giornata di sole ha fatto da perfetto scenario per il tour enogastronomico, a partenze scaglionate, che si poteva seguire con ciaspole (la maggior parte degli iscritti) o sci d’alpinismo e pelli di foca, a partire dalla navetta che ha collegato Teglio e Prato Valentino. Ambiente, sport e buon cibo i segreti dell'evento, ma anche un incredibile lavoro per il centinaio di volontari impegnati a preparare la manifestazione, oltre a servire pizzoccheri, sciatt (5mila...), formaggi, salumi e dolci nelle otto tappe golose della passeggiata, anche grazie alla disponibilità dei proprietari delle baite dislocate sul percorso. Partenza alla Piana, prima tappa a Cà di Martinei con colazione a km 0 a base di pane, burro e marmellata, jogurt e torte casalinghe. Seconda sosta a Boione con sciatt, terza a Cà del Ricu a Verdumana con formaggi e bresaola. Quarta salendo a Cà diSaini per assaggiare i chiscioi della Confraternita. Tappa numero cinque alla Baita del Sole a Prato Valentino dove c'erano i pizzoccheri. Sesta sosta a Cà di Puntin con miele, marmellate, noci e formaggi. Inizio del ritorno a Cà del Nando, dove sono state serviti chiacchiere e panun. Ultima tappa a Cà di Flametun con frittelle di mele di grano saraceno, caffè e amaro.

35


36


37


l'Accademia Il 13 gennaio 2018 l'Accademia è andata in onda su Rete 4 nella trasmissione "Pollice Verde", condotta da Luca Sardella. Un format televisivo che ogni sabato alle 12 fa tappa in nuove località per valorizzare il “made in Italy”, promuovere le eccellenze agroalimentari, le ricchezze e le tradizioni del nostro paese. Nel corso del servizio “benvenuti in Valtellina, alla scoperta di una terra ricca di bellezza e specialità gastronomiche”, registrato all'interno dello stabilimento di Chiuro della ditta Paganoni, la nostra Marilena ha scarellato a mano e illustrato al conduttore e agli spettatori gli originali pizzoccheri dell'Accademia.

su Rete 4

Per rivedere la puntata su video.mediaset.it: http://bit.ly/2F1NXLp

39


Crescono servizi e attività per la

Biblioteca

Teglio

di

La biblioteca comunale “Elisa Branchi” di Teglio, da più di un anno nella nuova sede all’interno del Palazzo Piatti-Reghenzani, ha conosciuto una costante crescita dalla sua nascita nel 1996 ad oggi in termini di utenti, prestiti e servizi offerti. Nel 2017 le ore di apertura al pubblico sono aumentate da 18 a 24 alla settimana, puntando sui periodi di maggiore afflusso turistico, senza dimenticare che in occasione degli eventi serali presso la Casa del Cucò il servizio bibliotecario è rimasto aperto dalle 20:30 alle 23:30. Nella scorsa estate, inoltre, ha visto aumentare i prestiti di 400 documenti rispetto al 2016 e si sono iscritti 200 nuovi utenti solo nel corso dei mesi estivi. La biblioteca è stata attiva nel proporre iniziative ed eventi di promozione della cultura e della lettura, in collaborazione costante con le associazioni locali: Accademia del Pizzocchero, Centro Tellino di Cultura, Associazione Bradamante, Associazione Incontri di Civiltà, Associazione Grytzko Mascioni, Alpini di Teglio, San Giacomo e Tresenda, Parrocchie di Teglio, San Giacomo, Tresenda, San Giovanni e Castello dell’Acqua. Da dicembre, e dureranno fino a maggio, sono partite alcune attività di promozione della lettura ad alta voce rivolte ai bambini delle scuole dell’Istituto Comprensivo di Teglio. Inoltre viene riproposto anche quest’anno il concorso “SuperElle. Libri davvero forti per SuperLettori da 6 a 11 anni” rivolto a tutti gli alunni delle scuole primarie di Teglio e Tresenda. A conclusione di questo gioco della lettura si realizzerà una festa nelle due scuole primarie dell’Istituto. Infine rimane attivo anche quest'anno, una mattina alla settimana, il prestito presso la scuola primaria di Tresenda.

41


Ciamà l'Erba 2018 Sono l’amicizia e la cura delle tradizioni i motori che hanno spinto l’evento del “Ciamà l’erba”, organizzato domenica 4 marzo 2018 dalla Confraternita di Santa Eufemia. Sentimenti che nascono e crescono lentamente, come i fili di erba che, nei prossimi mesi di primavera, spunteranno in silenzio nei prati. La manifestazione, ormai radicata nella cultura e nella storia tellina, ha lo scopo di risvegliare la natura addormentata sotto il manto invernale, affinché si apra alla stagione primaverile. Il pomeriggio di festa è iniziata alle ore 15:30 da differenti zone del paese: un gruppo è partito da via Roma e un altro da via Tudori. Alle ore 16 i cosiddetti “sampugné” si sono incontrati di fronte alla casa di riposo Sant’Orsola, dove hanno anche fatto visita agli ospiti. Il corteo ha poi proseguito il viaggio lungo tutte le vie di Teglio, percorrendo la strada che costeggia il campo sportivo, facendo sosta nel giardino dell’arciprete e passando per la zona delle “Piatte”. Grandi e piccoli, giovani e anziani, hanno fatto echeggiare per il paese il suono di campane e campanacci. Dalle finestre e dai balconi i concittadini si affacciavano stupiti e sorridenti.

42


UN SOGNO DI CASA UN SOGNO DI CASA

Costruire la casa dei propri sogni, ammodernare vecchi appartamenti, ridare vita a spazi ormai anonimi: sono desideri che tutti accarezziamo perché la casa è sempre al primo posto per noi. Per lo stretto legame con le radici familiari, per un innato Costruire la casa dei propri sogni, ammodernare vecchi buon gusto, perridare un’attenzione dettagli che si sono esaltano nella appartamenti, vita a spaziaiormai anonimi: desideri realizzazione della casaperché per sé lae per famiglia. Idee e che tutti accarezziamo casalaè propria sempre al primo posto ambizioni che di noi riassume per noi. Per lo ciascuno stretto legame con le radicinell’immagine familiari, per undisegnata innato nella sua mente: la disposizione degli ambienti, la suddivisione buon gusto, per un’attenzione ai dettagli che si esaltano nella degli spazi, glidella arredicasa e i colori. è così semplice realizzazione per sé eMa pernon la propria famiglia.tradurre Idee e sogni e desideri in un progetto, per questo motivo è opportuno ambizioni che ciascuno di noi riassume nell’immagine disegnata mettersi in mente: mani sicure, quelle di Edil Bi,ambienti, che da oltre quarant’anni nella sua la disposizione degli la suddivisione sidegli occupa di gli piccole spazi, arredi ee grandi i colori.ristrutturazioni. Ma non è così semplice tradurre sogni e desideri in un progetto, per questo motivo è opportuno mettersi in mani sicure, quelle di Edil Bi, che da oltre quarant’anni si occupa di piccole e grandi ristrutturazioni.

Uffici amministrativi, esposizione e magazzino viaUffici Ventina, 17 - 23100 Sondrio (ITA) e magazzino amministrativi, esposizione Tel. 034217515007 Fax +39(ITA) 0342 510001 via+39 Ventina, - 23100- Sondrio info@edilbi.it Tel. +39 0342- www.edilbi.com 515007 - Fax +39 0342 510001 info@edilbi.it - www.edilbi.com

Sede legale, uffici e showroom Corsolegale, Lodi, 7 uffici - 20135 Milano (ITA) Sede e showroom Tel. +39 02791988747 - Fax(ITA) +39 02 91988748 Corso Lodi, - 20135 Milano milano@edilbi.it - www.edilbi.com Tel. +39 02 91988747 - Fax +39 02 91988748 milano@edilbi.it - www.edilbi.com


Qualcuno ha persino deciso di aggregarsi. Ad ogni sosta il gruppo si fermava e gridava in coro «Lìmosna ai sampugné», che nel dialetto locale significa “elemosina ai suonatori”. In passato, infatti, veniva loro donata qualche ricompensa in natura, a ringraziamento del fatto che avessero risvegliato l’erba dei campi. Bisogna considerare che l’attività richiede un notevole sforzo fisico, reso tuttavia piacevole dalla compagnia e dall’amicizia che lega i partecipanti. Il pomeriggio di festa si è concluso presso il salone dell’oratorio, dove era stato preparato un “marìndin”, ossia una semplice, ma ricca merenda a base di pane, formaggio e dolci. In questo clima di allegria e condivisione i presenti si sono salutati, dandosi appuntamento al sabato successivo per la tipica “scéna de macarun”, la cena comunitaria che diventa occasione per ritrovarsi nuovamente e trascorrere ancora del tempo in semplicità e gioia. In un pomeriggio di fine inverno, durante il quale il sole è rimasto alto nel cielo e ha reso il clima decisamente piacevole, passato e presente si sono incontrati, per far rivivere tradizioni del sapore antico, ma dal gusto sempre nuovo. Fonte: www.parrocchiateglio.com

44


Federazione Provinciale Coldiretti Sondrio

Con un milione e mezzo di associati è la principale organizzazione degli imprenditori agricoli a livello nazionale ed europeo. SEDE PROVINCIALE DI SONDRIO Largo Sindelfingen 9 - 23100 Sondrio Tel. 0342 541611 - sondrio@coldiretti.it - www.sondrio.coldiretti.it SEDE DI BORMIO Via Stelvio 8 - 23032 Bormio (SO) Tel. 0342 541650

SEDE DI MORBEGNO Via Damiani 39 - 23037 Morbegno (SO) Tel. 0342 541670

SEDE DI TIRANO Via San Giuseppe 8 - 23037 Tirano (SO) Tel. 0342 541680

SEDE DI CHIAVENNA Via Lena Perpenti 10 - 23022 Chiavenna (SO) Tel. 0342 541660


46


47


LA VOCE 180x267mm- MORO dicembre 2017 SEGALE.pdf

1

04/12/17

11:51

MADE IN ITALY


Casa tellina di Babbo Natale

Quest'anno Babbo Natale ha trovato casa a Teglio. L’interpretazione tellina della dimora di Santa Claus è stata allestita nella Torre de li beli miri da alcuni volontari. Nel mese di dicembre i bambini (e i turisti) hanno potuto visitarla e spedirvi le loro letterine con l’elenco dei regali che desideravano.

49


50


Inferno: il piĂš pregiato, il piĂš richiesto

Benvenuti in Valtellina Invitarvi... Accogliervi... Consigliarvi... Conoscervi! Presso il nostro Wine Bar - Punto Vendita Aperto tutti i giorni, compresi sabato e domenica.

Via Stelvio, 40/A - Chiuro | Sondrio Tel. +39 0342 482 63 1 info@neravini.com www.neravini.com

La passione, l’impegno, il lavoro di una famiglia


Via dei

Presepi

52


Classifica Dopo il successo e gli apprezzamenti dello scorso anno, l’8 dicembre è stata aperta ufficialmente la “Via dei Presepi”, un percorso di opere esposte dal centro del paese fino alla torre De li beli miri. Sono state ben trentadue le natività allestite che i visitatori hanno potuto ammirare, ma anche votare con la propria preferenza nelle urne all’ufficio turistico e alla partenza della via, con oltre ottocento voti ricevuti. L'iniziativa, organizzata da Istituto comprensivo di Teglio e Astel, ha visto una grande partecipazione dei cittadini e grazie a questo forte riscontro si è partiti con l'allestimento da via Morelli, proseguendo lungo la pineta, per arrivare fino alla torre. Le realizzazioni hanno rappresentato anche un’attrazione turistica durante le festività, oltre a rendere più bello il paese, grazie alla varietà di temi e tecniche utilizzate.

1 2 3 4 5 6 8 10 11 12 13 14 15 17 18 19 23 25 27 28 29

n. 25 IL VERO CANESTRO DELLA VITA (96 voti) n. 26 AGGIUNGI ANCHE TU IL TUO PUPEZZO DI NEVE (90 voti) n. 17 IL VILLAGGIO DI NATALE (74 voti) n. 9 IL TELLIN PRESEPE (58 voti) n. 21 TEGLIO XMAS CRAZY GROUP (50 voti) n. 1 LA VETRATA (45 voti) n. 12 IL PRESEPE NELLA MAGIA DEL BOSCO (45 voti) n. 22 NOI GOCCE D’AMORE (44 voti) n. 28 NATO NEL RAME (44 voti) n. 8 IL PRESEPE MAGICO (33 voti) n. 13 IL PRESEPE SULL’ALBERO (25 voti) n. 32 TRAMA E ORDITO (23 voti) n. 24 NATALE-ARTE (20 voti) n. 27 PROCESSIONE DI NATALE (19 voti) n. 3 IL PRESEPE DELLA CENTRALE ELETTRICA (18 voti) n. 23 IL BOSCO SI FA PRESEPE (18 voti) n. 11 INCONTRO DI NATALE (11 voti) n. 14 ILLUMINA IL CAMMINO (10 voti) n. 4 IL PRESEPE NELLA NOCE (9 voti) n. 6 IL PRESEPE NEL CUORE (9 voti) n. 7 LUCE DI VITA (9 voti) n. 20 IL PRESEPE “IN CODICE” (9 voti) n. 18 NELLA GROTTA (8 voti) n. 19 UNO SGUARDO SUL NATALE (8 voti) n. 2 IL PRESEPINO (7 voti) n. 15 NATIVITÁ PREISTORICA (7 voti) n. 5 NATIVITÁ IN FELTRO (6 voti) n. 29 IL PRESEPE STILIZZATO (5 voti) n. 11 IL TRITTICO (4 voti) n. 16 IL PRESEPE DEI PICCINI (4 voti) n. 31 IL PRESEPE DA LONTANO (4 voti)

53


Stagione record per Alpe Teglio Inverno ricco di soddisfazioni per Alpe Teglio. La tanta neve caduta a Prato Valentino ha contributo a far registrare presenze da record per la ski area tellina. Le piste sono state aperte per la prima volta il weekend dell’Immacolata, inizialmente solo dove è stato possibile innevare artificialmente. Ma dopo la nevicata del 10 dicembre, grazie alla quale è arrivato un metro di neve in quota, tutti gli impianti sono stati aperti nel weekend del 17 dicembre, riscontrando subito l'apprezzamento di turisti e valtellinesi. L'ultimo giorno dell'anno è stato il giorno di maggiore affluenza, con un migliaio di sciatori e oltre 10mila passaggi sugli impianti. Dal 23 dicembre al 7 gennaio la ski area è stata aperta tutti i giorni con tre impianti funzionanti per 10 chilometri di piste e tantissimi sciatori arrivati in paese, anche grazie al meteo favorevole e al paesaggio imbiancato. Centrato soprattutto l’obiettivo di tenere aperto tutti i weekend, meteo permettendo, fino a Pasqua, per una stagione che fa ben sperare per gli anni a venire.

54


Prato Valentino è uno stupendo terrazzo soleggiato e panoramico situato sulle Alpi Retiche e affacciato sulle Orobiche, a 1.750 metri di quota e 9 km da (e sopra) Teglio. A Prato Valentino è presente anche un'area sciistica attrezzata con impianti di risalita, tra 1.690 e 2.340 metri di quota, con le piste principali servite da una seggiovia e uno skilift con percorsi per discesa con sci, snowboard, ciaspole, sci d’alpinismo e anello di fondo. Per i più piccoli tapis roulant per slittini e bob (www.alpeteglio.com).


l'Accademia è social

Seguici sulla nostra pagina facebook

accademiadelpizzocchero

e sul profilo twitter

accademiateglio


Comune di Teglio Affari generali (segreteria, protocollo, archivio) Tel. 0342 789022 affarigenerali@comune.teglio.so.it Lunedì-venerdì 9-12:30 14-15:30 Ufficio demografico demografico@comune.teglio.so.it Tel. 0342 789027 Lunedì-venerdì 9-12:30 14-16 Ufficio polizia locale polizialocale@comune.teglio.so.it Tel. 0342 789013 Martedì e venerdì 14-16 Ufficio tecnico tecnico@comune.teglio.so.it Tel. 0342 789020 Lunedì-venerdì 9-12:30, martedì 14-16 Ufficio ragioneria e patrimonio Tel. 0342 789019 ragioneria@comune.teglio.so.it Lunedì-venerdì 9-12:30 14-16

Ufficio tributi economato Tel. 0342 789014 tributi@comune.teglio.so.it Martedì 9-12:30 14-16 Ufficio commercio, economico-sociale Tel. 0342 789018 economicosociale@comune.teglio.so.it Lunedì-venerdì 9-12:30 14-16 Sedi decentrate (rilascio certificazioni d’anagrafe e stato civile e info sui servizi comunali) Tresenda (Centro Sociale) Tel. 0342 735517 Mercoledì 9-12:30

San Giacomo di Teglio (Centro Servizi) Tel. 0342 785025 Venerdì 9-12:30

COMUNE DI TEGLIO

Piazza Santa Eufemia 7 23036 Teglio (SO) Tel. 0342 789011 Fax 0342 789090 info@comune.teglio.so.it protocollo.teglio@cert.provincia.so.it www.comune.teglio.so.it

Scopri un modo nuovo, semplice e veloce per sfogliare la rivista “la Voce” su smartphone, tablet e pc. issuu.com/accademiadelpizzoccheroditeglio

57


• Un agente sempre disponibile dedicato a te • Facilità di attivazione o cambio del fornitore • Bollette trasparenti e chiare con letture reali • Sconti sulle tariffe attuali • Garanzia nel servizio grazie alla vicinanza Sondrio: 23100 - Via Vanoni, 102 - Tel. 0342 510444 • Lecco: 23900 - Via Fiandra, 23 - Tel. 0341 362561

www.commercialepaganoni.it


PALAZZO

Besta

Dimora rinascimentale costruita dalla nobile famiglia Besta su preesistenti edifici medievali a partire dalla metà del XV secolo per volere di Azzo I, seguendo il modello dei palazzi delle grandi signorie del tempo, e completata dal figlio di quest’ultimo, Azzo II. Nel XVIII secolo il complesso divenne proprietà della famiglia Morelli, che fece costruire due stue in legno, denominate sale d’inverno. Nel XIX secolo l’edificio fu smembrato tra diversi proprietari e utilizzato come abitazione di contadini e rimessaggio agricolo. Nel 1913-1914, dopo lunghi anni di abbandono, fu acquistato dallo Stato e sotto la guida dell’architetto Luigi Perrone cominciarono i lavori di restauro, che terminarono nel 1927.

MULINO

Orari (fino al 30 aprile 2018): martedì-sabato 8-14; 1ª, 3ª ed eventuale 5ª domenica del mese 8-14, 2° e 4° lunedì del mese 8-14. Ingresso (visite guidate a cadenza oraria): intero 4 €, ridotto (18-25 anni) 2 €; gratuito: minori di 18 anni, studenti, docenti scolastici e ogni prima domenica del mese. Informazioni: Tel. +39 0342 781208 (9 -12 e 14-17) pm-lom.palazzobesta@beniculturali.it www.polomuseale.lombardia.beniculturali.it

Menaglio

Tariffe (visite su prenotazione, minimo 8 persone): visita guidata mulino 2,50 €, visita guidata ai campi 5 €, laboratorio (preparazione pizzoccheri e battitura grano) 8 €. Come arrivare: Dall’abitato di Teglio seguire le indicazioni per Prato Valentino e al bivio quelle per località San Rocco. Arrivati alla chiesa di San Rocco proseguire fino allo sterrato e dà li proseguire attraverso la selva in leggera discesa fino al mulino. Da Teglio la distanza è di circa 2,5 km Informazioni: Tel. +39 340 8434321

L'antico mulino ad acqua, di proprietà comunale e in gestione all'Associazione per la Coltura del Grano Saraceno di Teglio, è collocata nella frazione di San Rocco e dispone di spazi espositivi su due livelli e di un piccolo fabbricato adiacente al mulino dove una cucina e un forno permettono la degustazione dei prodotti locali in un contesto senza pari. Un’occasione unica per riassaporare il profumo della farina appena macinata e rivisitare la molitura dei cereali alpini tradizionali coltivati a Teglio.

59


La falesia, di uno scisto abbastanza compatto, è stata attrezzata dal CAI di Teglio, con il contributo di volontari e guide alpine, al fine di avere nel territorio comunale una struttura dove poter praticare l’arrampicata sportiva tutto l’anno. Il sito, esposto a sud, offre 24 vie, dal IV al VIII grado di difficoltà, con vari stili di arrampicata, dalla placca tecnica allo strapiombo, interamente attrezzate con tasselli inox.

falesia di

castelvetro

Come arrivare Da Tresenda (statale 38) si imbocca la carrozzabile per Teglio. Oltrepassato un acquedotto aereo si affrontano alcune semicurve per trovare sulla destra un piccolo slargo in prossimità di una rete paramassi, dove parcheggiare l'auto. La parete, situata a monte della strada, dista un minuto a piedi. Informazioni CAI Teglio Tel. + 39 347 3578756 info@caiteglio.it

Torre De li beli miri Situata in un incredibile punto panoramico sul dosso a sud del paese, in posizione dominante sulla Valtellina, da sempre viene considerata il simbolo di Teglio. Immersa nel verde della pineta e con accanto la chiesa di Santo Stefano, la torre che si presenta oggi agli occhi dei visitatori è quanto resta del castello medioevale ricostruito sulle rovine di uno precedente di fondazione romana, che ha subito nel corso della sua storia ripetute opere di progressiva demolizione, l'ultima delle quali risalente al 1526 ad opera dei Grigioni.

60

Al suo interno venivano custodite armi e munizioni ed era il luogo dell'ultima difesa in caso di assedio. La sua ubicazione consentiva di controllare buona parte della valle e di comunicare con le altri torri presenti sul territorio grazie a fuochi o specchi solari.

Per informazioni sulle visite guidate: Info Point Teglio Tel. +39 0342 782000 iatteglio@valtellinaturismo.com


C O L M E TA L L O N E FA C C I A M O U N A P E L L E ! R I S T R U T T U R A Z I O N E C O N V E N I E N T E

C O N

L E G G E R A

E

L ' A L L U M I N I O .

L' ALLUMINIO È IL MATERIALE PIÙ VERSATILE DELL'EDILIZIA E LA SOLUZIONE IDEALE PER LE RISTRUTTURAZIONI DI TETTI E FACCIATE. È LEGGERO, ECONOMICO, FLESSIBILE E DUTTILE DA LAVORARE, ROBUSTO E RESISTENTE A QUALSIASI CLIMA. SI PROTEGGE DA SOLO CONTRO LA CORROSIONE: REAGISCE INFATTI CON L'OSSIGENO PRESENTE NELL'ARIA FORMANDO UNO STRATO PROTETTIVO DI OSSIDO NATURALE CHE, UNITO ALLA DOPPIA VERNICIATURA CREA UNA VERA E PROPRIA SECONDA PELLE. NIEDER È INSTALLATORE CERTIFICATO PREFA, IL PARTNER PRODUTTORE DELL'ALLUMINIO CHE AL TERMINE DELLA POSA RILASCIA IL CERTIFICATO DI GARANZIA DI 40 ANNI SU MATERIALE E COLORE.

WWW.NIEDER.IT - INFO@NIEDER.IT - 0342 358191 VI

ASPETTIAMO

NEL

NOSTRO

SHOWROOM

IN

VIA

NAZIONALE

67/D

A

CASTIONE

ANDEVENNO

(SO)


Biblioteca comunale "Elisa Branchi" La biblioteca comunale “Elisa Branchi”, fondata nel 1996, dal 2016 occupa gli spazi appositamente restaurati e allestiti del palazzo Piatti-Reghenzani, meglio conosciuto come “Casa del Cucò”. Offre una collezione di 11.000 libri e DVD suddivisa in narrativa e saggistica per adulti, libri per ragazzi, raccolta di film in DVD e libri di interesse locale. E’ inoltre possibile richiedere libri, CD e DVD da altre biblioteche della rete provinciale. La navigazione Internet è gratuita, tramite Wi-Fi e computer a disposizione. Orari: lunedì 14:30-17:30, martedì 9-12, mercoledì 14:30-17:30, giovedì 9-12, venerdì 14:30-17:30, sabato 9-12, domenica 9-12 Contatti: Piazza Santa Eufemia 7 - 23036 Teglio (SO) Tel. +39 0342 783007 - bibliotecateglio@gmail.com

Ufficio

turistico Info Point Teglio Piazza Santa Eufemia 6 - 23036 Teglio (SO) Tel. +39 0342 782000 - iatteglio@valtellinaturismo.com www.valtellinaturismo.com

Orari di apertura Da ottobre a giugno: da lunedì a sabato 9-12:30 e 14:30-17:30 Luglio e agosto: da lunedì a sabato 9-12:30 e 15-18, domenica 9-12:30 Settembre: da martedì a sabato 9-12:30 e 14:30-17:30, domenica 9-12:30

62


Ricetta originale del

pizzocchero di Teglio

®

Codificata e registrata dall'Accademia del Pizzocchero di Teglio

Ingredienti (dosi per 4 persone)

400 g di farina di grano saraceno; 100 g di farina bianca; 200 g di burro; 250 g di formaggio Valtellina Casera DOP; 150 g di formaggio in grana da grattugia; 200 g di verze; 250 g di patate; uno spicchio di aglio; pepe.

Preparazione Mescolare le due farine, impastarle con acqua e lavorare per circa 5 minuti. Con il mattarello tirare la sfoglia fino ad uno spessore di 2-3 mm dalla quale si ricavano delle fasce di 7-8 cm. Sovrapporre le fasce e tagliarle nel senso della larghezza, ottenendo delle tagliatelle larghe circa 5 mm. Cuocere le verdure in acqua salata, le verze a piccoli pezzi e le patate a tocchetti, unire i pizzoccheri dopo 5 minuti (le patate sono sempre presenti, mentre le verze possono essere sostituite, a secondo delle stagioni, con coste o fagiolini). Dopo una decina di minuti raccogliere i pizzoccheri con la schiumarola e versarne una parte in una teglia ben calda, cospargere con formaggio di grana grattugiato e Valtellina Casera DOP a scaglie, proseguire alternando pizzoccheri e formaggio. Friggere il burro con l’aglio lasciandolo colorire per bene, prima di versarlo sui pizzoccheri. Senza mescolare, servire i pizzoccheri bollenti con una spruzzata di pepe.

Il logo

dell’Accademia Fermo restando che il termine ”accademia” definisce un’associazione permanente di studiosi il cui fine è quello di incrementare la conoscenza, il problema aperto sul mio tavolo diventa quello di riassumere con un segno grafico le ricerche, le comparazioni e le misurazioni compiute sull’espressione gastronomica ”pizzocchero”, eludendo possibilmente il folklore. Questo ha orientato la mia attenzione verso la componente primaria di tale espressione: il grano saraceno (polygonum fagopyrum) il cui fiore si presenta sotto forma di una campanula dai tenui colori con cinque petali disposti a stella. Di questa figura geometrica esiste un antico

processo di costruzione che, partendo da un cerchio, ritrovandone poi un altro paio dentro la sua pancia e incrociandone alcuni loro assi, produce la fuoriuscita di quantità auree, forme poligone... che generano l’apparizione quasi magica della stella pentagona. Un tale processo è canonicamente visualizzabile ed è proprio lui che, concluso dalla raffigurazione veristica del fiore di saraceno, può costituire quel segno grafico adatto a sintetizzare il concetto di accademia, di complesso di studi, di misurazioni, di formule, in definitiva di attività intellettuale ad alto potenziale. “Il perchè di un logo”, di Aldo Guerra.

63


i Ristoranti dell'Accademia del Pizzocchero di Teglio ti all’Accademia Tutti i ristoranti di Teglio associa si degustano pizzoccheri ure utt str o lor lle ne e ch no co garantis petto della ricetta originale preparati e cucinati nel pieno ris i di prima qualità: certificata con prodotti valtellines i. dalle farine, al burro, ai formagg

Hotel Ristorante combolo Via Roma 5 23036 Teglio Tel. 0342 780083 info@hotelcombolo.it www.hotelcombolo.it Il ristorante dispone di un’elegante sala e di un ampio salone utilizzati anche per cerimonie e banchetti. Rilievo alla cucina tipica valtellinese e ai vini locali. Riconoscimenti importanti e premi alla cucina grazie alla dinamicità della famiglia Valli, proprietaria dell’Hotel dal 1969, in diverse manifestazioni turistiche sia in Italia che all’estero.

Agriturismo AL vecchio torchio Località Arboledo 15 23036 Teglio Tel. 0342 780481 info@alvecchiotorchio.it www.alvecchiotorchio.it Situato in zona panoramica con ampia vista sulla vallata. Immerso nel verde dei vigneti e base ideale per passeggiate a piedi e in mountain bike. La cucina è tipicamente valtellinese a base di prodotti di qualità di propria produzione. Possibilità di pernottamento.


i Ristoranti dell'Accademia Albergo Ristorante MIRAVALLE Via Roma 70 23036 Teglio Tel. 0342 780154 info@albergomiravalle.it www.albergomiravalle.it Situato all’ingresso di Teglio e immerso nel verde, con vista mozzafiato sulle Alpi Orobie. A cinque minuti a piedi dal centro del paese e in una zona tranquilla, ideale per rilassarsi. Il ristorante permette di gustare piatti e prodotti tipici della zona in un ambiente raffinato, ma al tempo stesso familiare.

Hotel Ristorante BELLAVISTA Via Roma 32 23036 Teglio Tel. 0342 780118 info@hotelbellavistateglio.it www.hotelbellavistateglio.it Situato all'inizio del paese dispone di due ampie sale ristorante rivestite in legno, una ventina di camere con vista panoramica, una sala convegni e una confortevole sauna. Oltre alla cucina tipica valtellinese la chef Elisa Maffescioni ama deliziare i suoi ospiti con piatti raffinati, gustosi e particolari. Aperto tutto l’anno.

Ristorante RISTORAMENTE Via Sommasassa 6 23036 Teglio Tel. 338 8784820 coop.con.tatto@tiscali.it Condotto in collaborazione con la Comunità d’accoglienza residenziale per disabili offre l’opportunità di assaporare piatti tipici della zona realizzati con ingredienti in parte derivanti dall'attività degli ospiti. Grazie al cuoco Ivano Saini si potranno ritrovare i sapori della cucina tradizionale, serviti con semplicità e familiarità. Aperto prevalentemente nel weekend. Necessaria la prenotazione.


del Pizzocchero di Teglio Ristorante Pizzeria AL CASTELLO Via Carlo Besta 10 23036 Teglio Tel. 0342 780305 ristorantealcastello@virgilio.it Non solo pizzoccheri, sciatt, pasta fresca e specialità valtellinesi, ma, per cena, anche un'ottima pizza. Ristorante semplice, con ottimo rapporto prezzo/qualità, che accontenta grandi e piccini, dove lo chef Claudio Pirolo, con esperienza trentennale, cura personalmente la preparazione di ogni piatto. In estate possibilità di mangiare all’aperto.

Trattoria ORIO Via Piazzola 1 23036 Teglio Tel. 0342 780166 info@trattoriaorio.com www.trattoriaorio.com Dal 1984 Tullio e Vera offrono ai loro ospiti piatti semplici e genuini secondo le ricette tradizionali e tipiche telline. Adatta ad ogni tipo di clientela, la loro Trattoria saprà accogliervi in un ambiente caldo, confortevole e familiare servendovi, oltre ai rinomati pizzoccheri dell’Accademia, salumi di produzione propria, piatti autunnali a base di selvaggina e tante altre deliziose specialità. Il tutto a costi contenuti. Chiuso mercoledì.

Ristorante SAN PIETRO Via Pruneri 2 23036 Teglio Tel. 339 7393009 greghenz@tiscali.it www.ristorantesanpietro.com Situato nel centro storico, di fronte alla chiesa di San Pietro, il ristorante offre ai clienti, oltre alle tradizionali specialità gastronomiche valtellinesi, una vasta scelta di menù. Nel periodo estivo l'ampio terrazzo soleggiato offre la possibilità del servizio all'aperto.


i Ristoranti dell'Accademia Ristorante AI TIGLI Via Carlo Besta 13 23036 Teglio Tel. 0342 780290 ristoranteaitigli@libero.it Ristorante tipico a gestione familiare, con attenta ristrutturazione, dove i piatti tipici, e non solo, sono preparati con la stessa cura da più di trent'anni. Una terrazza estiva consente di intrattenersi all’aperto nella piacevolezza del clima tellino. Ampio parcheggio.

Ristorante Bar LA GALEDA Via Roma 8 23036 Teglio Tel. 0342 780745 lagaleda@tiscali.it Situato nel cuore di Teglio e arredato accuratamente in legno pregiato, rifinito in sasso di alta montagna. Vi si possono degustare i favolosi piatti della vera cucina valtellinese tra cui sciatt, pizzoccheri e tanto altro. Gradevole spazio all’aperto che offre l’opportunità di ammirare la bellezza del centro storico. Chiuso mercoledì.

Hotel Ristorante LA ROSA Via Fratelli Lazzaroni 8 23036 Teglio Tel. 0342 780164 info@hotellarosateglio.it www.hotellarosateglio.it Hotel a 3 stelle, situato nel pieno centro storico di Teglio, dove le esigenze di ogni singolo ospite sono soddisfatte dalla giovane e accogliente conduzione familiare che opera con passione da tre generazioni. Fornito dei principali servizi, come ascensore, Wi-Fi free, parcheggio e garage privati.


del Pizzocchero di Teglio Ristorante TORRE Via Modesto Tudori 21/a 23036 Teglio Tel. 0342 010389 ristorante.torre.teglio@gmail.com Confortevole ristorante con piatti tipici del territorio e vasta scelta di pesce e cucina mediterranea. Il locale dispone di un’ampia terrazza con una splendida vista sulle Alpi Orobie e di un comodo parcheggio privato.

i Mulini dell'Accademia

www.molinofilippini.com

www.molinotudori.com

La nostra

mission "L'Accademia si propone di intraprendere ed incoraggiare tutte le iniziative che possono contribuire a valorizzare ed accrescere la conoscenza dell'enogastronomia valtellinese anche come espressione di costume, di civiltĂ e di scienza..." (dall'articolo 3 dello statuto)


organigramma

Presidente onorario Rezio Donchi Presidente Flavio Bottoni Consiglio direttivo Vera Andreoli Beatrice Bettini Fabio Cattania (vicepresidente) Gabriella Cortesi

Paola Donchi Valentina Maestroni (vicepresidente) Lorenza Maffescioni Paola Reghenzani

Collegio dei probiviri Giorgio Nana Dario Stazzonelli Alberto Villa

Revisori dei conti Mauro Colombera Giuseppe Santelia Michele Rigamonti

soci fondatori Enzo Andreoli, Luciano Giacomo Andreoli, Anna Maria Bartesaghi, Egidio Berti, Tullio Mario Berti, Giordano Bongiolatti, Cristiano Branchi, Stefano Bruni, Giovanni Cabo, Franco Luigi Cenini, Rezio Donchi, Sergio Andrea Donchi, Sabrina Ferrari, Diego Filippini, Massimo Franzetti, Antonio Locatelli, Lorenza Maffescioni, Adriano Mario Opiatti, Claudio Pirolo, Vittorio Pola, Gianpiero Reghenzani, Roberto Pietro Scinetti, Attilio Scotti, Angelo Tudori, Egidio Tarantola Peloni, Fabio Valli, Laura Valli.

soci onorari Fernando Andreassi, Alberto Artioli, Gianfranco Avella, Alex Bellini, Marcello Bergamini, Livio Berruti, Luigi Bettoni, Paolo Biglioli, Mario Botta, Massimo Bubola, Luciano Capelli, Gabriella Carlucci, Carmelo Casabona, Francesco Saverio Cerracchio, Francesco Coccopalmerio, Lucia Codurelli, Diego Coletti, Deborah Compagnoni, Marco Confortola, Roberto Corona, Mario Cotelli, Daniela Cuzzolin, Giovanni De Censi, Antonio De Santis, Enrico Della Torre, Angela Dell’Oca, Gianfranco De Laurentis, Antonio De Rosa, Manuela Di Centa, Demetrio Errigo, Girolamo Fabiano, Paolo Ferrarese, Ernesto Ferrero, Arianna Fontana, Franco Frattini, Pierluigi Gabrielli, Stefano Garavatti, Daniela Girardi Javarone, Fernanda Giulini, Claudia Koll, Marianna Longa, Vittorio Mangili, Leonardo Marchettini, Chiara Marolla, Alfonso Marra, Antonio Mazzi, Fabio Meraldi, Silvio Mondinelli, Attilio Monetti, Francesco Maria Pavese, Ottavia Piccolo, Bruno Pizzul, Fiorello Provera, Luciano Regolo, Emilio Rigamonti, Giorgio Rocca, Ferruccio Tomasi, Luca Ricolfi, Diego Rossetti, Giuseppe Mario Scalia, Giandomenico Schiantarelli, Gerry Scotti, Carlo Secchi, Vittorio Sgarbi, Eugenio Tarabini, Giacomo Tiraboschi, Vincenzo Torti, Paolo Uggè, Samuele Valentino, Franco Visintin.

diventa socio È possibile associarsi esclusimante in piazza Santa Eufemia a Teglio, telefonando al numero 0342 782000 o scrivendo all'indirizzo info@accademiadelpizzocchero.it


Audi Q2

#untaggable #citycar ma anche #SUV, #crossover ma anche #coupé In un mondo in cui tutto rientra negli schemi, allarga i tuoi orizzonti con Audi Q2. Un’auto iperconnessa, reattiva e personalizzabile, ma anche uno spirito libero che, grazie alla trazione integrale quattro, può affrontare qualsiasi terreno e condizione. Audi Q2 è pronta a trasportarti in un altro mondo. Il tuo. Configurala su audi.it e scoprila nel nostro Showroom. Gamma Q2. Valori massimi: consumo di carburante (l/100 km): ciclo urbano 7,9 ciclo extraurbano 5,1 - ciclo combinato 6,2; emissioni CO2 (g/km): ciclo combinato 139.

Audi All’avanguardia della tecnica


VUOI RINNOVARE CASA? IO HO SCELTO: ANCH’IO VORREI, RATE LEGGERE SEMPRE MA LE SPESE E CON IL RIMBORSO FISCALE* MI PREOCCUPANO... PAGO LA RATA PRINCIPALE.

Chiedi Creval Bonus Casa in Filiale o al tuo Gestore. *Per rimborso fiscale si fa riferimento in particolare alla detrazione Irpef nella misura maggiorata del 65% nel caso di interventi di riqualificazione energetica e del 50% per sostituzione infissi, schermature solari, caldaie a biomasse e caldaie a condensazione di classe A senza termovalvole, per un massimo di 100.000 €, alla detrazione Irpef nella misura maggiorata del 50% nel caso di ristrutturazione edilizia per un massimale di spesa, anch’esso maggiorato, di 96.000 € e la detrazione Irpef nella misura del 50% sino a 10.000 € di spesa per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici. Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Per le condizioni relative al prodotto pubblicizzato e per quanto non espressamente indicato si rinvia all’Annuncio Pubblicitario “Creval Bonus Casa” e alla documentazione informativa prescritta dalla normativa vigente, disponibili presso tutte le dipendenze e sul sito internet www.creval.it nella sezione “Trasparenza”. La concessione dei finanziamenti è subordinata alla sussistenza dei necessari requisiti in capo al richiedente nonché all’approvazione della Banca.

La Voce dell'Accademia del Pizzocchero di Teglio - N. 1-2018  

Trimestrale di informazione enogastronomica e di cultura a difesa del Pizzocchero di Teglio

La Voce dell'Accademia del Pizzocchero di Teglio - N. 1-2018  

Trimestrale di informazione enogastronomica e di cultura a difesa del Pizzocchero di Teglio

Advertisement