Page 1

laVoce n. 4 - 2017

dell'Accademia del Pizzocchero di Teglio

Andrea e Maurizio Gandolfi

900 anni per la Collegiata

Itkam Francoforte e TCI


Accademia del pizzocchero di TegliO

LA VOCE DELL’ACCADEMIA DEL PIZZOCCHERO DI TEGLIO trimestrale di informazione enogastronomica e di cultura a difesa del Pizzocchero di Teglio anno 15 - numero 4 ottobre-dicembre 2017 Proprietà: Accademia del Pizzocchero di Teglio Piazza Santa Eufemia 6 23036 Teglio (SO) Tel. +39 0342 782000 info@accademiadelpizzocchero.it C.F. e P. Iva 00803050145 Registrazione 0175 del 13 ottobre 2003 Tribunale di Sondrio Direttore responsabile: Flavio Bottoni Redazione: Sandro Faccinelli sandro.faccinelli@gmail.com Fotografie: Patrizio Andreoli andreolipatrizio@gmail.com Stampa: www.tipografiatecnostampa.it Rivista online: issuu.com/ accademiadelpizzoccheroditeglio

Grazie al Consorzio Bim dell’Adda la rivista è inviata a tutti i Comuni, Comunità Montane e biblioteche della provincia di Sondrio, nonché a tutti i BIM in Italia.

i d E to a i r le

Cari soci e amici

il successo delle conviviali di ottobre, con Maurizio e Andrea Gandolfi, rispettivamente presidente e amministratore delegato di Cassiopea Productions srl, e quella di novembre con Elio Narducci, Segretario Generale della Camera di Commercio Italiana per la Germania di Francoforte, a cui i media hanno dato grande risalto, dimostrano che la strada intrapresa nella scorsa primavera sta iniziando a dare i suoi frutti, grazie anche ad un consiglio direttivo coeso che partecipa con entusiasmo alle iniziative. Di grande prestigio è stata, inoltre, la proposta di candidatura di Teglio per la bandiera arancione del Touring Club Italiano, lanciata a favore del nostro territorio, nel convivio di inizio novembre, dal console provinciale TCI Gian Emilio Terranova Passando alla nostra nuova rivista, realizzata in tempo utile per l'incontro di Natale, vi informo che ora si può leggere anche online. Vogliamo che questa pubblicazione punti sulla qualità delle immagini e su linguaggi moderni e immediati, nell'auspicio che ogni tellino abbia piacere di leggerla e mostrarla ai propri ospiti e che possa diventare anche un biglietto da visita per le attività turistiche e commerciali locali.

Un house horgan non solo dell'Accademia, ma del paese intero e che oggi per me è una soddisfazione presentarvi. Il nostro impegno si sta dirigendo anche verso l'aumento dei soci e degli sponsor de “La Voce”, rivolgendoci in particolare alle aziende telline, prime beneficiarie dell'attività dell'Accademia, per cui le nostre porte sono sempre aperte. Concludo ringraziando tutti i soci storici e dando il benvenuto ai nuovi. Un grande grazie anche ai media valtellinesi che ci hanno sempre garantito una particolare attenzione, ma che nel 2017 hanno permesso un'eccezionale impennata della nostra copertura mediatica. Grazie infine alle istituzioni comunali e provinciali che non mancano mai di supportarci . Un cordiale saluto con i migliori auguri di Natale a voi e alle vostre famiglie. Flavio Bottoni


in que sto nu me ro

18

50 anni per la Casa di riposo S. Orsola

7

Gryzko Mascioni

21

Prato Valentino

8

Conviviale del 9 ottobre

22

900 anni per la Collegiata di Sant'Eufemia

10

Conviviale del 7 novembre

25

12

Valtellina Wine Trail a Teglio

27

Parco Felice Chiusano

16

Pizzocchero d'Oro

28

Sposarsi a Palazzo Reghenzani-Piatti

Sostegno alla coltivazione dei cereali tipici di Teglio


30

Falesia di Castelvetro

50

La nostra mission

32

Sfogliare la rivista online

40

Torre de li beli miri

52

Biblioteca e Ufficio turistico

33

Teglio CittĂ Slow

42

L'Accademia è social

53

35

Mulino Menaglio

44

Culture in cammino a Teglio

54

37

Teglio in sintesi

47

Comune di Teglio

58

38

L'Accademia in tour

49

Palazzo Besta

La Ricetta Originale dell'Accademia del Pizzocchero

I Ristoranti dell'Accademia

Organigramma


Un paese è la gente che lo abita: e se la gente, qui, è sorridente e cortese, Teglio non può essere altro che un sorriso e un abbraccio, a quanti decidono di venirci, di rimanerci, di tornarci. Gryzko Mascioni

Grytzko Mascioni (1936-2003) poeta, saggista, regista radiofonico, artista libero e poliedrico, fu uomo di confine con un'inesauribile apertua sul mondo, costruttore di ponti tra presente e passato, tra autore e lettore, tra terre diverse e lontane.

7


Conviviale 9 ottobre 2017

Lunedì 9 ottobre 2017 tappa al ristorante “Al Castello” per la prima conviviale autunnale dell'Accademia. Ospiti della serata, ancora una volta sold out, Maurizio Gandolfi e Andrea Gandolfi, rispettivamente presidente e amministratore delegato di Cassiopea Productions srl. Maurizio Gandolfi, albergatore e da tanti anni manager di riferimento della Coppa del mondo di sci alpino in Valtellina, per la prima volta è stato affiancato in un appuntamento pubblico in Valtellina dal figlio Andrea, con cui condivide il lavoro in Cassiopea. Si tratta di una società di pubbliche relazioni, comunicazione e organizzazione di eventi. Realtà autorevole a livello internazionale nell’offerta di sponsoring e marke-

8

ting negli sport invernali. Tra i loro progetti “Chalet Italia”, nato nel 2009 in occasione dei Mondiali di sci alpino in Val d’Isere. Andrea Gandolfi classe 1982, dopo il diploma di ragioneria ha lasciato Bormio per trasferirsi a Milano dove ha frequentato un corso di amministrazione societaria e contabilità, iniziando a lavorare in un importante studio di commercialisti. Dal 2007, complice l’attività del padre, ha iniziato la sua carriera in ambito sportivo e nell'organizzazione di eventi, seguendo il progetto “Chalet Italia” sia per la parte sportiva che amministrativa. Presente al convivio anche Omar Galli, direttore di gara della Coppa del mondo di sci prima a Santa

Ristorante

Al Castello Caterina Valfurva e ora a Bormio, accompagnato dalla sua consorte Sabina Panzanini, uno dei punti di forza degli anni '90 della nazionale azzurra femminile di slalom gigante, specialità nella quale conta ben otto podi e tre successi in Coppa del Mondo: Alta Badia (1994), Park City (1996), Maribor (1997). Nei loro interventi gli ospiti, oltre a raccontare le loro attività professionali, in particolare Chalet Italia, hanno parlato anche di Olimpiadi invernali e della possibilità di una candidatura, congiunta con altri territori, della provincia di Sondrio, dichiarazione che ha avuto vasta eco sulla stampa locale nei giorni successivi.


9


Conviviale 7 novembre 2017 Martedì 7 novembre l'Accademia è tornata “all'estero” con la conviviale organizzata presso l'Hotel Miravalle. Ospite della serata Eliomaria Narducci, Segretario Generale della Camera di Commercio Italiana per la Germania, che ha sede a Francoforte sul Meno. Narducci, nato in Molise a Termoli 26 anni fa, ma sondriese di adozione, dal settembre 2015 è alla guida operativa di Itkam. In funzione dal 1911, si tratta di un’associazione privata di imprenditori che opera sui mercati italiano e tedesco allo scopo di favorire ed incrementare le relazioni economico-commerciali e la cooperazione tra le imprese di entrambi i paesi. La sua missione è promuovere il made in Italy attraverso consulenze personalizzate alle imprese interessate ad aumentare le vendite sul mercato tedesco anche attraverso mostre, fiere e convegni. Narducci, oltre a raccontare nei dettagli la realtà che dirige e il percorso professionale che l'ha portato a lavorare in un ente così prestigioso, ha manifestato il suo impegno nel

10

cercare di organizzare una trasferta dell'Accademia in terra tedesca, appena le condizioni lo renderanno possibile. Nel corso della conviviale, coronata ancora una volta dalla larga partecipazione di soci, autorità e simpatizzanti, ha destato grande interesse, poi ampiamente ripresa dai media locali, la proposta di Gian Emilio

Hotel

Miravalle

Terranova, console provinciale del Touring Club Italiano, come candidata per la bandiera arancione del TCI. Degna di nota inoltre l'altrettante importante iniziativa, lanciata sempre da Terranova, della possibile organizzazione a Teglio della “Penisola del Tesoro”, manifestazione del Touring in grado di portare in paese centinaia di turisti.


11


A N I L L E T L A V

L I A R T E WIN O I L G a TE

Sabato 4 novembre 2017 Teglio ha visto il passaggio dei concorrenti della quarta edizione del Valtellina Wine Trail. Tre gare di trail running su lunga distanza, eco-compatibili e senza impatto per l’ambiente, che hanno visto indossare il pettorale a 2.103 trailer arrivati da ventisei nazioni per correre tra filari e cantine, in un viaggio ricco di sapori, colori ed emozioni. www.valtellinawinetrail.com

12


13


14


Tipografia Tecnostampa • UNA PICCOLA AZIENDA, TECNOLOGICAMENTE AVANZATA, CHE OPERA NEL SETTORE DAL 1970

Cor tesia e professionalità Preventivi gratuiti Stampa digitale di alta qualità

Via del Lavoro 151/G | Montagna in Valtellina | SO | 0342 210410 | tipografiatecnostampa.it |

da quasi 60 anni, percorrendo milioni di chilometri in Italia ed in tutta Europa.

sede Chiuro (So) via Nazionale Loc. Giardini 7/D - 23030 t. 0342 483048 f. 0342 483050 punti vendita Delebio (So) - Bormio (So) - Lecco (LC) Lurate Caccivio (Co) - Piateda (So)

www.feval.it

www.rainoldibus.com


Pizzocchero d'Oro Teglio anche quest'anno ha rinnovato gli appuntamenti con il gusto del “Pizzocchero d’Oro” e “Sapori d’Autunno”. Dal 2 settembre fino al 26 novembre, nella stagione dei raccolti e della vendemmia, ben 13 weekend enogastronomici nei quali i ristoranti tellini, oltre a presentare

i pizzoccheri rigorosamente fatti a mano secondo l’antica ricetta originale dell’Accademia, hanno proposto i piatti della tradizione valtellinese nelle vesti più sfiziose. Un fine settimana in più rispetto al 2016, per accontentare le tante richieste pervenute. “Grande affluenza, ristoranti e hotel sempre pieni. Una clientela dinamica, che premia non solo le strutture ricettive, ma l’intero settore commerciale della capitale gastronomica della Valtellina. I partecipanti arrivano con la prenotazione in tasca e ormai partecipano a prescindere dalle condizioni meteo. Il turismo lombardo la fa da padrone, insieme a quello svizzero, ma sono in crescendo le presenze dalle altre regioni, con l’evento che richiama ospiti fino al centro Italia, confermando il potenziale del paese della Torre de li beli Miri per un turismo a 360 gradi e 365 giorni all'anno. L'evento ha raggiunto gli obiettivi: valorizzare e far conoscere, soprattutto fuori dalla provincia di Sondrio, i piatti originali della tradizione tellina. Nei primi anni 2000 abbiamo capito che il turismo stava cambiando e che la sola estate, con gli inverni sempre più corti, non bastava a sostenere, mantenere e garantire un futuro alle strutture. Ci siamo posti l'obiettivo di destagionalizzare il turismo a Teglio e con costanza, impegno e abnegazione siamo riusciti nell'impresa, tanto che ormai l'autunno per i ristoranti e gli hotel tellini si può considerare una seconda estate. Siamo stati i primi a credere e investire in questo progetto e ora, visti i risultati, anche altre località più blasonate cercano in qualche modo di imitarci. Motivo di orgoglio è sicuramente quello che Teglio venga unanimemente considerata la capitale locale del turismo autunnale”. Fabio Valli

Organizzatore della manifestazione

16


Made in Italy, alta qualità, tradizione, in una parola: Valle Spluga! Il cibo e l’Italia, un binomio perfetto! La tradizione che si sposa con la qualità, il gusto che si fonde con la capacità di produrre cibi sani come presupposto per una corretta alimentazione. Valle Spluga rappresenta questo concetto e lo porta alla sua massima espressione aggiungendo una peculiare sensibilità verso gli animali e l’ambiente; è dotata di una filiera produttiva completamente integrata ed altamente specializzata per la produzione del Galletto al fine di raggiungere l’eccellenza. Valle Spluga è un’azienda customer oriented: offre infatti prodotti altamente personalizzati, “tailor made”, nel rispetto dei più alti standard di sicurezza e di qualità. Così, ogni giorno, in ogni parte del mondo, Valle Spluga porta a tavola l’alta qualità…

Non è Galletto Vallespluga se non ha lo Scudetto Rosso

w w w.vallespluga.it


50 anni per la Casa di riposo

S. Orsola La Fondazione casa di riposo S. Orsola di Teglio ONLUS ha festeggiato il 1° settembre 2017 cinquant’anni di vita. E per questo ha organizzato il 21 ottobre una piccola cerimonia per ricordare lo storico traguardo raggiunto dalla struttura, che oggi accoglie 64 ospiti. Presenti alla festa il nuovo presidente della Fondazione Donato Valenti (responsabile dell’Unità operativa cure palliative e terapia del dolore dell’Asst Valtellina e Alto Lario), il precedente presidente Paolo Manca e il presidente storico Giulio Carugo, che ha ricordato le tappe della nascita della RSA. L’arciprete di Teglio, don Flavio Crosta e don Remo Orsini hanno con-

18


celebrato la messa dopo la quale il sindaco Elio Moretti è intervenuto parlando di giorno speciale per l'ente, rimarcando la valenza di una struttura moderna in grado di erogare servizi di livello. Distribuita per l'occasione una brochure che ha illustato i momenti salienti della storia del sodalizio tellino. Come la delibera del consiglio comunale del 5 agosto 1967 per la sua istituzione “con lo scopo di ricoverare, mantenere e assistere le persone anziane e bisognose”. Ma anche l'atto del 1969, a firma del presidente della Repubblica, con il quale la casa di riposo è stata eretta a ente morale. Per finire al 2004, quando ha assunto l’attuale forma giuridica privata di fondazione. La Fondazione è proprietaria di due immobili. Uno è adibito a residenza sanitario assistenziale e ha 48 posti letto. L’altra è costituita da mini alloggi protetti con 16 posti letto. La RSA offre oggi una sistemazione residenziale con una connotazione il più possibile domestica, interventi medici, infermieristici, riabilitativi e assistenza individualizzata. Gli immobili, completamente ristrutturati, garantiscono gli standard strutturali previsti dalla vigente normativa regionale. Info: www.casadiriposoteglio.it

19


VALTELLINA ECORICICLI s.r.l. SERVIZIO DI SMALTIMENTO PNEUMATICI SERVIZIO DI RICICLO MATERIALI CARTECEI SERVIZIO RACCOLTA MATERIALI FERROSI CERNITA E STOCCAGGIO DI RIFIUTI SPECIALI NON PERICOLOSI Avviata negli anni 50 da Racchella Aldo e tramandata ai figli, da più di mezzo secolo Valtellina Ecoricicli raccoglie, seleziona, tratta e avvia a riciclaggio carta da macero di ogni tipo. Oggi Valtellina Ecoricicli è un'azienda in grado di trattare diverse tipologie di rifiuti riciclabili, come carta, materiali ferrosi, materiali non ferrosi, con una efficiente organizzazione operante sul territorio nazionale e quello elvetico. Pur conservando il core business storico nella carta da macero, Valtellina Ecoricicli ha saputo diversificare la sua offerta, attivando nuovi importanti servizi come il trasporto e recupero di rifiuti speciali non pericolosi e la distruzione di archivi e documenti riservati.

Valtellina Ecoricicli ha esteso il raggio di intervento al settore rifiuti, specializzandosi nella cernita e nel trattamento/recupero di rifiuti speciali non pericolosi provenienti dai settori commerciali/produttivi e da raccolta differenziata. Quello che in gergo viene chiamato “rifiuto”, ossia quello che non è stato selezionato nella raccolta differenziata per noi è lavoro. Una buona parte della selezione del rifiuto avviene a monte, presso le famiglie e presso le aziende; a seguito del conferimento presso il nostro impianto il rifiuto viene sottoposto ad una nuova selezione e separazione per estrarne un’ulteriore quantità di materiali: carta, ferro, alluminio, materiali inerti, ecc.

Successivamente, quanto recuperato viene rimesso nel circuito per il suo riciclo e riutilizzo, mentre quanto non più recuperabile per l’industria viene avviato a recupero energetico presso termovalorizzatori per poter avviare la minor quantità possibile di rifiuto alle discariche. L’azienda è iscritta all’Albo Nazionale delle Imprese che effettuano la gestione dei rifiuti, per le categorie 1 - 2 - 4 -5, autorizzata dunque al trasporto di rifiuti, rifiuti speciali avviati al recupero con procedure semplificate, nonché autorizzata al trasporto di rifiuti speciali non pericolosi, garantendo così un servizio ottimale sia per la piccola che per la grande industria.

VALTELLINA ECORICICLI S.R.L. Recupero e preparazione materie prime da rigenerare Via Renèe - 23010 BERBENNO DI VALTELLINA (SO) Tel. +39 0342 563586 - Fax +39 0342 496445

www.ecoricicli.net - info@ecoricicli.net


PratoValentino Prato Valentino è uno stupendo terrazzo soleggiato e panoramico situato sulle Alpi Retiche e affacciato sulle Orobiche, a 1.750 metri di quota e 9 km da (e sopra) Teglio. Con prati verdi, boschi e dolci pendii costituisce un incantevole paesaggio, si caratterizza per un clima mitigato dall'esposizione soliva e un panorama incantevole inondato di sole dall’alba al tramonto. A Prato Valentino è presente anche un'area sciistica attrezzata con impianti di risalita, tra 1.690 e 2.340 metri di quota, con le piste principali servite da una seggiovia e uno skilift con percorsi per discesa con sci, snowboard, ciaspole, sci d’alpinismo e anello di fondo. Per i più piccoli tapis roulant per slittini e bob (www. alpeteglio.com). Foto: Davide Corona

Foto: Davide Corona

21


900 anni per la Collegiata di Sant'Eufemia

Sabato 4 novembre 2017 Teglio ha ricordato i 900 anni della consacrazione della chiesa parrocchiale di Sant’Eufemia. La celebrazione, a cui ha partecipato il vescovo della Diocesi di Como e Sondrio, Oscar Cantoni, è stata promossa dall'arciprete di Teglio, Flavio Crosta, e ha visto tanti parrocchiani assistere alla funzione. Per l'Accademia presente il presidente Flavio Bottoni. Durante la celebrazione è stato ricordato che proprio qui è iniziato il cristianesimo in Valtellina ed è stata letta la pergamena originale della consacrazione, avvenuta il 4 novembre 1117 a firma del vescovo Guido Grimoldi. La chiesa di S. Eufemia sorge ai piedi del dosso dell’antico Castrum Tilii ed è un composito architettonico del XV e XVII secolo. Sulla facciata spiccano il magnifico rosone di marmo con una delicata Madonna e colonnine finemente lavorate e il portale, opera dei Rodari del 1506. L’interno è suddiviso in tre navate con volte a crociera. Info: www.parrocchiateglio.com

22


23


I N C Ei n N c T e I VnI t iFvI iS f C iAsLcI

a 2l 0i

I N C Ei n N c T e I VnI t iFvI iS f C iAsLcI

1 6

a 2l 0i

UN SOGNO DI CASA UN SOGNO DI CASA 1 6

Costruire la casa dei propri sogni, ammodernare vecchi appartamenti, ridare vita a spazi ormai anonimi: sono desideri che tutti accarezziamo la casa è sempre al primovecchi posto Costruire la casa deiperché propri sogni, ammodernare per noi. Per lo stretto legame con le radici familiari, per un innato appartamenti, ridare vita a spazi ormai anonimi: sono desideri buon gusto, per un’attenzione ai casa dettagli che si alesaltano nella che tutti accarezziamo perché la è sempre primo posto realizzazione della casa per sécon e per la propria famiglia. Idee e per noi. Per lo stretto legame le radici familiari, per un innato ambizioni che per ciascuno di noi riassume nell’immagine disegnata buon gusto, un’attenzione ai dettagli che si esaltano nella nella sua mente: la disposizione la suddivisione realizzazione della casa per sé edegli per laambienti, propria famiglia. Idee e degli spazi, gli e i colori. Ma non ènell’immagine così semplicedisegnata tradurre ambizioni chearredi ciascuno di noi riassume sogni desideri in la undisposizione progetto, per questo motivo opportuno nellae sua mente: degli ambienti, la èsuddivisione mettersi in mani sicure,equelle di Edil da oltre quarant’anni degli spazi, gli arredi i colori. Ma Bi, nonche è così semplice tradurre si sogni occupa di piccole e grandi ristrutturazioni, soprattutto ora, e desideri in un progetto, per questo motivo è opportuno mettersi in mani sicure, quelle di Edil Bi, che da oltre quarant’anni approfittando degli incentivi fiscali prorogati fino si occupa di piccole e grandi ristrutturazioni, soprattutto ora,

alla fine ttando del 2017. approfi degli incentivi fiscali prorogati fino alla fine del 2017.

Uffici amministrativi, esposizione e magazzino amministrativi, esposizione viaUffici Ventina, 17 - 23100 Sondrio (ITA) e magazzino Ventina, 17 - 23100 Sondrio (ITA) Tel.via +39 0342 515007 - Fax +39 0342 510001 Tel. +39 0342 515007 - Fax +39 0342 510001 info@edilbi.it - www.edilbi.com info@edilbi.it - www.edilbi.com

Sede legale, uffici e showroom Sede Lodi, legale, e Milano showroom Corso 7 - uffici 20135 (ITA) Corso Lodi, 7 - 20135 Milano (ITA) Tel. +39 02 91988747 - Fax +39 02 91988748 Tel. +39 02 91988747 - Fax +39 02 91988748 milano@edilbi.it - www.edilbi.com milano@edilbi.it - www.edilbi.com

i i io h iro oat oet aal ee aet eo eir o, in ,a

84788 84788


Sostegno alla coltivazione dei cereali tipici di Teglio

Il Comune di Teglio ha istituito dal 2008 un premio annuo di produzione al fine di mantenere e incrementare nel territorio comunale la coltivazione e la raccolta di cereali tipici. La ripresa d’interesse nei confronti di queste specie, e un consumatore sempre più attento che richiede prodotti di qualità e garantiti, spinge verso la la reintroduzione delle colture cerealicole tipiche. Da cui possono discernere il recupero di aree abbandonate, l’aumento della biodiversità ambientale, l’organizzazione di una microfiliera locale, la diversificazione delle produzioni agroalimentari e la salvaguardia delle tradizioni rurali. Il contributo erogabile annualmente è di 1.549,37€ per ettaro di terreno col-

tivato a segale, grano saraceno (furmentun), orzo (dumega) e frumento. La coltivazione deve essere a doppia rotazione annuale, in modo di avere, nello stesso anno agrario, due prodotti di cui uno di segale o di frumento o di orzo e l’altro di grano saraceno e deve essere attuata in zona idonea di costa, compresa tra i 500 e i 1.000 metri di quota in sponda retica e tra i 450 e i 1250 metri in sponda orobica. Il terreno destinato alla coltivazione deve essere lavorato mediante aratura, fresatura ed erpicatura. Per ulteriori informazioni si rimanda alla deliberazione del Consiglio Comunale di Teglio n. 10 del 16 marzo 2017 - (www.comune.teglio.so.it).

25


Ancora più buono Burro della Latteria di Chiuro, da sempre prodotto con panne fresche di centrifuga. Così buono che ci siamo presi la briga di firmare i panetti uno ad uno, proprio come una volta. La filiera di produzione garantisce i più alti standard di controllo e sicurezza.

Scopri di più su www.latteriachiuro.it


Parco

Felice Chiusano Il Parco “Felice Chiusano”, intitolato al cantante del Quartetto Cetra che scelse di trascorrere gran parte della sua vita a Teglio, paese al quale era particolarmente legato e dove volle essere sepolto dopo la morte, si trova il località Prà de Resa, in viale Parco della Rimembranza. L'intitolazione ufficiale del parco giochi si è tenuta il 12 ottobre 2014, facendo seguito alla deliberazione della Giunta Comunale di Teglio n.

118 del 25 agosto dello stesso anno. La comunità di Teglio ha voluto così dedicare alla memoria di Chiusano una location adatta per ricordare l’artista, che ne rappresentasse anche lo spirito gioioso e amante del divertimento. Il prato che ospita il parco Chiusano si stende ai piedi della collina Prà de resa (prato di resa), nome popolare di un'area posta sotto la collina dove sorgeva una torre difensiva,

smantellata dopo un assedio al paese di Teglio alla metà del XIII secolo. L'area verde è disseminata delle antiche pietre di questa torre e il parco è stato progettato e realizzato alla fine degli anni '90 come spazio polifunzionale all'aperto, attrezzato in modo da potere ospitare manifestazioni culturali, musicali e sportive, ma pensato anche come luogo di memoria storica.

27


Sposarsi a Palazzo

Reghenzani-Piatti Forse non tutti sanno, ancora, che a Teglio è possibile sposarsi (civilmente) presso palazzo Reghenzani-Piatti, l'immobile recentemente restaurato che si trova di fianco al municipio e che ospita la nuova sede della biblioteca comunale. Per potere utilizzare la “Casa del Cucò” come location per le nozze è sufficente richiederlo, con un certo anticipo, presso gli uffici del Comune. È possibile sposarsi nel palazzo Reghenzani - Piatti dal lunedì al venerdì dalle 11:30 alle 18, oppure, in via straordinaria, il sabato dalle 9 alle 12:30 e dalle 14 alle 16. I residenti a Teglio non devono pagare nulla se decidono di convolare a nozze dal lunedì al venerdì e il sabato mattina, mentre, se optano per il sabato pomeriggio, devono contribuire con 100 €. Il costo per i non residenti nel territorio comunale ammonta, in qualsiasi giorno, a 200 €.

28


falesia di

castelvetro La falesia, di uno scisto abbastanza compatto, è stata recentemente attrezzata a cura del CAI di Teglio, con il contributo di alcuni volontari e delle guide alpine, al fine di avere una struttura dove poter praticare l’arrampicata sportiva all'interno del territorio comunale. In totale offre 24 vie, dal IV al VIII grado di difficoltà, con vari stili di arrampicata, dalla placca tecnica allo strapiombo, interamente attrezzate con tasselli inox. Il sito, esposto a sud, è frequentabile tutto l’anno, prediligendo possibilmente le ore centrali della giornata in inverno e il contrario in estate, e riveste valenza sociale e turistica, oltre che sportiva, ampliando le possibilità del territorio e valorizzandolo, arricchendo coloro che lo abitano o che lo vogliono visitare e scoprire.

30


Come arrivare Da Tresenda (strada statale 38) si imbocca la carrozzabile per Teglio. Oltrepassato un acquedotto aereo si affrontano alcune semicurve per trovare sulla destra un piccolo slargo in prossimità di una rete paramassi, dove parcheggiare l’auto. La parete, situata a monte della strada, dista un minuto a piedi. Parcheggio e falesia si trovano su suolo privato, concesso ad uso gratuito dal proprietario. Informazioni Cai Teglio Tel. + 39 347 3578756 info@caiteglio.it

31


designed by Creativeart - Freepik.com

Scopri un nuovo modo semplice e veloce per sfogliare la rivista su smartphone, tablet e pc http://issuu.com/ accademiadelpizzoccheroditeglio issuu.com/accademiadelpizzoccheroditeglio


,

teglio citta Slow Dal 2000 Teglio è “Città Slow". Grazie alla qualità dell’accoglienza, alla salvaguardia degli aspetti storici, artistici e naturali e alla buona tavola fa parte della rete internazionale delle città del “buon vivere”. I Comuni che aderiscono all'associazione sono: animati da individui curiosi del tempo ritrovato, dove l’uomo è ancora protagonista del lento, benefico succedersi delle stagioni; rispettosi della salute dei cittadini, della genuinità dei prodotti e della buona cucina; ricchi di affascinanti tradizioni artigiane, di preziose opere d’arte, di piazze, di teatri, di botteghe, di caffè, di ristoranti, luoghi dello spirito e paesaggi incontaminati; caratterizzati della spontaneità dei riti religiosi, dal rispetto delle tradizioni, dalla gioia di un lento e quieto vivere. È un orgoglio per Teglio potersi vantare di questo titolo e appartenere a questo circuito, con l'adesione rinnovata dall'amministrazione comunale anche nel 2017. Rete in cui si trovano territori che si impegnano nel migliorare la qualità della vita degli abitanti e dei visitatori, promuovendo una filosofia di vita all’insegna di ritmi più umani ed ecosostenibili. Per Teglio, in particolare, il riconoscimento è legato alla valenza enogastronomica tellina, in particolare dei pizzoccheri, allo sviluppo di un turismo culturale non di massa e alla presenza delle coltivazioni di grano saraceno. info: www.cittaslow.it

33


LA VOCE 180x267mm- MORO dicembre 2017 SEGALE.pdf

1

04/12/17

11:51

MADE IN ITALY


M

ulino

enaglio La struttura, di proprietà comunale e in gestione all’Associazione per la Coltura del Grano Saraceno di Teglio, è collocata nella frazione di San Rocco e dispone di spazi espositivi su due livelli e di un piccolo fabbricato adiacente al mulino dove una cucina e un forno permettono la degustazione dei prodotti locali in un contesto senza pari. Il mulino si trova in uno spazio non recintato e riveste anche un forte valore didattico. Meritevole punto di arrivo per una piacevole passeggiata viene aperto al pubblico dietro prenotazione. Un’occasione unica per riassaporare il profumo della farina appena macinata e rivisitare la molitura dei cereali alpini tradizionali coltivati a Teglio.

Visite su prenotazione al numero 340 8434321 (minimo 8 persone). Tariffe: - visita guidata mulino 2,50 €; - visita guidata ai campi 5 €; - laboratorio (preparazione pizzoccheri e battitura grano) 8 €. Come arrivare Dall’abitato di Teglio seguire le indicazioni per Prato Valentino e al bivio quelle per località San Rocco. Arrivati alla chiesa di San Rocco proseguire fino allo sterrato e dà li proseguire attraverso la selva in leggera discesa fino al mulino. Da Teglio la distanza è di circa 2,5 km

35


dei F.lli Simone e Stefano Nera

IL LAVORO, LA PASSIONE E L'IMPEGNO DI UNA FAMIGLIA. DA TANTI ANNI IL NOSTRO MESTIERE E' PRODURRE E IMBOTTIGLIARE I PREZIOSI VINI DOC DELLA VALTELLINA. I MIGLIORI, SIMBOLO DELLA LABORIOSITA' DI UNA GENTE CHE SI IDENTIFICA CON IL PRODOTTO PIU' GENUINO DELLA PROPRIA TERRA. UN VINO E' NOBILE QUANDO NASCE DA UN VIGNETO CON UNA LUNGA TRADIZIONE E UNA SPICCATA VOCAZIONE. I NOSTRI VIGNETI HANNO LE CREDENZIALI IN REGOLA. I NOSTRI VINI NE SONO LA PROVA E LA CONFERMA. Egregi Signori, può essere che non conosciate ancora i nostri vini a denominazione d'origine controllata "Valtellina e Valtellina Superiore" (Sassella - Inferno - Grumello - Valgella). In questo caso non avete che da leggere alcuni scritti antichi per apprendere, che sono famosi sin dai tempi più remoti per la loro alta qualità. Se si percorre la vallata, dove i vigneti si arrampicano fra le rocce e l'ondata gigantesca di ripidi vigneti si segue con gli occhi sino a lontane distanze, non si può fare a meno di pensare ad un miracolo. Anche lassù, in mezzo alle rocce si è portata la terra, caricandola sulle spalle, in quantità sufficiente da consentire ai tralci di mettere radici. Degustate il nostro vino! Non siamo di certo inferiori ai nostri avi. Il vino, rosso come il rubino, è puro come l'immagine delle nostre montagne: con tanti ghiacciai non è possibile la sola fiamma del camino, necessita anche un colore interiore che ci compensi per le nostre fatiche.

08-11-1963 L’enologo Stefano Nera, il più “esperto” del mondo

“Una volta mia madre mi disse che i vignaioli erano come gli angeli, guardano in terra coltivandosi il cielo. C'è un mondo segreto dietro il vino, un mondo di gesti, lingue e parole che fanno la storia della nostra terra, delle nostre vigne, un mondo che accetta il silenzio e rischia l'oblio. A dire il vero ogni vigna porta scritto, come in un diario, la storia di una famiglia... gli amori, le delusioni, le nascite e le morti. Quei filari visti dall 'alto sembrano pentagrammi, righe di un quaderno, ed i grappoli non sono altro che le parole, la musica che i vignaioli le hanno scritto indosso, anno dopo anno." IL VINO AGGIUNGE UN SORRISO ALL'AMICIZIA E UNA SCINTILLA ALL'AMORE. Stefano Nera, atleta in libertà

! A T ER

Casa Vinicola Pietro Nera: nobile semplicità, silenziosa grandezza.

DEGUSTAZIONE GRATUITA Invitarvi... accogliervi... consigliarvi... conoscervi! Settembre, ottobre, novembre e dicembre, sono mesi di intensa lavorazione con la raccolta, la fermentazione, la pigiatura e l’inizio dell’invecchiamento del rinomato Nebbiolo. In questo periodo la Casa Vinicola Pietro Nera e l’Azienda Agricola Caven vi invitano a visitare le loro cantine e a degustare GRATUITAMENTE i loro vini.

OFF

Il Wine Bar / Punto Vendita “Corner Valtellina”

WINE BAR - PUNTO VENDITA

“CORNER VALTELLINA” Aperto tutti i giorni, compresi sabato e domenica

CASA VINICOLA PIETRO NERA via Stelvio, 38 - SULLA STATALE CHIURO (SO) www.neravini.com

Le nostre cantine d’invecchiamento


Teglio

in sintesi L'antico borgo di Teglio si trova in una posizione privilegiata e dominante sul versante Retico, rivolto a mezzogiorno verso le Alpi Orobie. La sua ubicazione baciata dal sole, particolarmente felice sia per diverse colture che per gli scambi commerciali, fece sì che nella zona si verificassero insediamenti umani già in epoca remota. Il paese ha sempre giocato un ruolo strategico. Evidenti i segni delle diverse dominazioni che si sono susseguite: dai Romani, ai Longobardi, ai Grigioni fino alla Repubblica Ci-

salpina di Napoleone. Considerato uno dei più bei borghi d’Italia offre una grande varietà di testimonianze artistico e culturali, è località di soggiorno 365 giorni all'anno e, last but not least, patria del piatto principe della gastronomia valtellinese: i pizzoccheri, a base di grano saraceno. Teglio inoltre è “Città Slow". Grazie alla qualità dell’accoglienza, alla salvaguardia degli aspetti storici, artistici e naturali e alla buona tavola, fa parte della rete internazionale delle città del buon vivere.

Alcuni dati Altitudine: 856 m Quote (min/max): 300 m/916 m Superficie: 115,23 kmq Abitanti: 4.797 Distanza da Sondrio: 21 km Frazioni: Calcarola (393 m), San Giacomo (395 m), Tresenda (374 m), Case Scranzi (686 m), Villanuova (695 m), Vangione (675 m), San Giovanni (671 m), S. Antonio (706 m), Frigeri (793 m), San Rocco (893 m), S. Maria di Ligone (953 m), Cordini-Boalzo-Branchi-Dosso (723 m), Somasassa (710 m), S. Gervasio (609 m), Castelvetro (624 m), Posseggia (624 m), S. Sebastiano (470 m), Canali (454 m).

37


l'Accademia in tour

Le attività di promozione dei volontari dell'Accademia non si limitano a Teglio, ma la loro partecipazione viene sempre più spesso richiesta per manifestazioni che si svolgono dentro e fuori la Valtellina. In provincia di Sondrio siamo stati il 14 e 15 ottobre al polo fieristico di Morbegno per la “Mostra del Bitto”, deliziando i presenti con un appetitoso menù, il 29 ottobre in piazza Garibaldi a Sondrio per “Formaggi in Piazza”, con dimostrazioni di

38

scarellatura e degustazione di pizzoccheri. Grande successo dell'Accademia il 4 novembre, sempre a Sondrio in piazza Garibaldi, nella tensostruttura del “Valtellina Wine Trail”, con i pizzoccheri di Teglio scarrellati a mano dal pranzo fino alla sera, per oltre 2500 porzioni. Per finire l'8 dicembre, ancora al polo fieristico di Morbegno, con la partecipazione a “Christmas Art” dove, tra gli stand di associazioni di volontariato, cooperative sociali,

hobbisti e piccoli produttori agricoli, abbiamo gestito il ristorante. Le trasferte fuori dalla Valtellina ci hanno visto invece impegnati l'8 ottobre a Paina di Giussano per la gara a scopo benefico organizzata dall’associazione “Un Pozzo per la Vita ONLUS”. Uscita fuori dai confini provinciali anche il mese scorso, precisamente l'11 novembre, presso l'oratorio di Macherio, per una serata di beneficenza.


Torre de li beli miri Situata in un incredibile punto panoramico sul dosso a sud del paese, in posizione dominante sulla Valtellina, da sempre viene considerata il simbolo di Teglio. Immersa nel verde della pineta e con accanto la chiesa di Santo Stefano, la torre che si presenta oggi agli occhi dei visitatori è quanto resta del castello medioevale ricostruito sulle rovine di uno precedente di fondazione romana, che ha subito nel corso della sua storia ripetute opere di progressiva demolizione, l'ultima delle quali risalente al 1526 ad opera dei Grigioni.

40

Al suo interno venivano custodite armi e munizioni ed era il luogo dell'ultima difesa in caso di assedio. La sua ubicazione consentiva di controllare buona parte della valle e di comunicare con le altri torri presenti sul territorio grazie a fuochi o specchi solari.

Per informazioni sulle visite guidate: Info Point Teglio Tel. +39 0342 782000 iatteglio@valtellinaturismo.com


41


l'Accademia desig ned art ative

re by C .com

epik

- Fre

è social Seguici sulla nostra pagina facebook

accademiadelpizzocchero

e sul profilo twitter

accademiateglio

Diventa socio Ăˆ sempre possibile associarsi in piazza Santa Eufemia a Teglio, telefonando al numero 0342 782000 o scrivendo all'indirizzo info@accademiadelpizzocchero.it


• Un agente sempre disponibile dedicato a te • Facilità di attivazione o cambio del fornitore • Bollette trasparenti e chiare con letture reali • Sconti sulle tariffe attuali • Garanzia nel servizio grazie alla vicinanza Sondrio: 23100 - Via Vanoni, 102 - Tel. 0342 510444 • Lecco: 23900 - Via Fiandra, 23 - Tel. 0341 362561

www.commercialepaganoni.it


Culture in

cammino

a Teglio

Sabato 25 novembre l'Accademia ha partecipato all'organizzazione della tappa valtellinese di “Culture in cammino: dieta alpina, patrimonio dell'Unesco”. Ospite a Teglio Cristina Cappellini, Assessore alle Culture, Identità e Autonomie della Regione Lombardia. Nel corso della serata conviviale, tenuta presso il Ristorante Hotel Bellavista e presentata da Daniela Cuzzolin, l'Assessore ha dichiarato: "Puntiamo alla candidatura Unesco del patrimonio alimentare alpino. Siamo la regione italiana con il maggior numero di beni Unesco e nel caso del patrimonio alimentare alpino l'iniziativa coinvolge tante regioni e Stati europei, elemento che contribuisce a conferire valore alla nostra candidatura. La storia delle comunità che hanno tramandato determinati valori, i saper fare, le preparazioni dei prodotti tipici, i modi di vivere la convivialità, sono il nostro filo conduttore". Pieno appoggio all'iniziativa della Regione è stata assicurata dal presidente dell'Accademia Flavio Bottoni, che ha sottolineato di credere che la dieta alpina, per quanto riguarda Teglio incentrata sul grano saraceno, meriti un vasto riconoscimento.

44


c o l m e ta l l o n e fa c c i a m o u n a p e l l e ! r i s t r u t t u r a z i o n e l e g g e r a e c o n v e n i e n t e c o n l ' a l l u m i n i o .

l' alluminio è il materiale più versatile dell'edilizia e la soluzione ideale per le ristrutturazioni di tetti e facciate. è leggero, economico, flessibile e duttile da lavorare, robusto e resistente a qualsiasi clima. Si protegge da solo contro la corrosione: reagisce infatti con l'ossigeno presente nell'aria formando uno strato protettivo di ossido naturale che, unito alla doppia verniciatura crea una vera e propria seconda pelle. Nieder è installatore certificato prefa, il partner produttore dell'alluminio che al termine della posa rilascia il certificato di garanzia di 40 anni su materiale e colore.

www.nieder.it - info@nieder.it - 0342 358191 VI ASPETTIAMO NEL NOSTRO SHOWROOM IN VIA NAZIONALE 67/D A CASTIONE ANDEVENNO (SO)


Esperti per i vostri pneumatici

6JXDOGLQR

7\UH $XWRVHUYLFH FRENI OLIO CLIMATIZZATORE DIAGNOSI ELETTRONICA BATTERIA TERGICRISTALLI CASTIONE ANDEVENNO (SO) Via Nazionale, 47 - Tel. 0342 358 396

CENTRO REVISIONI DUBINO NUOVA OLONIO (SO) Via Spinida, sn - Tel. 0342 687 840

www.euromaster-pneumatici.it www.sgualdinopneumatici.it info@sgualdpneu.com


Comune

di TEGLIO

COMUNE DI TEGLIO

Piazza Santa Eufemia 7 23036 Teglio (SO) Tel. 0342 789011 Fax 0342 789090 info@comune.teglio.so.it protocollo.teglio@cert.provincia.so.it www.comune.teglio.so.it Affari generali (segreteria, protocollo, archivio) Tel. 0342 789022 affarigenerali@comune.teglio.so.it Lunedì-venerdì 9-12:30 14-15:30 Ufficio demografico demografico@comune.teglio.so.it Tel. 0342 789027 Lunedì-venerdì 9-12:30 14-16 Sedi decentrate (rilascio certificazioni d’anagrafe e stato civile e info sui servizi comunali) Tresenda (Centro Sociale) Tel. 0342 735517 Mercoledì 9-12:30

San Giacomo di Teglio (Centro Servizi) Tel. 0342 785025 Venerdì 9-12:30 Ufficio polizia locale polizialocale@comune.teglio.so.it Tel. 0342 789013 Martedì e venerdì 14-16 Ufficio tecnico tecnico@comune.teglio.so.it Tel. 0342 789020 Lunedì-venerdì 9-12:30, martedì 14-16 Ufficio ragioneria e patrimonio Tel. 0342 789019 ragioneria@comune.teglio.so.it Lunedì-venerdì 9-12:30 14-16 Ufficio tributi economato Tel. 0342 789014 tributi@comune.teglio.so.it Martedì 9-12:30 14-16 Ufficio commercio, economico-sociale Tel. 0342 789018 economicosociale@comune.teglio.so.it Lunedì-venerdì 9-12:30 14-16

47


Federazione Provinciale Coldiretti Sondrio

Con un milione e mezzo di associati è la principale organizzazione degli imprenditori agricoli a livello nazionale ed europeo. SEDE PROVINCIALE DI SONDRIO Largo Sindelfingen 9 - 23100 Sondrio Tel. 0342 541611 - sondrio@coldiretti.it - www.sondrio.coldiretti.it SEDE DI BORMIO Via Stelvio 8 - 23032 Bormio (SO) Tel. 0342 541650

SEDE DI MORBEGNO Via Damiani 39 - 23037 Morbegno (SO) Tel. 0342 541670

SEDE DI TIRANO Via San Giuseppe 8 - 23037 Tirano (SO) Tel. 0342 541680

SEDE DI CHIAVENNA Via Lena Perpenti 10 - 23022 Chiavenna (SO) Tel. 0342 541660


Palazzo

Besta Palazzo Besta è una splendida dimora rinascimentale, costruita dalla nobile famiglia Besta su preesistenti edifici medievali a partire dalla metà del XV secolo per volere di Azzo I, seguendo il modello dei palazzi delle grandi signorie del tempo. Fu completata dal figlio di quest’ultimo, Azzo II, che con la moglie Agnese Quadrio vi tenne una piccola corte, dove convenivano artisti, letterati e filosofi. Nel XVIII secolo il complesso divenne proprietà della famiglia Morelli, che fece costruire due pregevoli

stue in legno, denominate anche sale d’inverno. Nel corso del XIX secolo l’edificio fu smembrato tra diversi proprietari e utilizzato come abitazione di contadini e rimessaggio agricolo. Nel 1913-1914, dopo lunghi anni di incuria e abbandono, grazie all’interessamento di molte personalità della cultura dell’epoca, fu acquistato dallo Stato Italiano e sotto la sapiente guida dell’architetto Luigi Perrone cominciarono grandi lavori di restauro, che terminarono nel 1927.

Orari (16 ottobre 2017 - 30 aprile 2018): martedì-sabato 8-14; 1ª, 3ª ed eventuale 5ª domenica del mese 8-14, 2° e 4° lunedì del mese 8-14. Ingresso (visite guidate a cadenza oraria): intero 4 €, ridotto (18-25 anni) 2 €; gratuito: minori di 18 anni, studenti (con lista nominativa firmata dalla scuola) personale docente della scuola, dietro esibizione di idonea attestazione rilasciata dalle Istituzioni scolastiche, ogni prima domenica del mese. Palazzo Besta e Museo Archeologico Via Fabio Besta, 1 - Teglio (SO) Tel. +39 0342 781208 (9 -12 e 14-17) pm-lom.palazzobesta@beniculturali.it www.polomuseale.lombardia. beniculturali.it

49


La nostra

mission "L'Accademia si propone di intraprendere ed incoraggiare tutte le iniziative che possono contribuire a valorizzare ed accrescere la conoscenza dell'enogastronomia valtellinese anche come espressione di costume, di civiltà e di scienza..." (dall'articolo 3 dello statuto).

Teglio, capitale storica e gastronomica della Valtellina, è adagiata su un ampio terrazzo soleggiato del versante retico a 900 m. In antichità fu il borgo più importante della valle alla quale diede il nome. Grazie al clima dolce e asciutto, alla pace, alle bellezze naturali e alle testimonianze di un vivo passato è luogo ideale di vacanza per qualsiasi età e stagione, apprezzando i suoi piatti più caratteristici a base di farina di grano saraceno, quali i celebri pizzoccheri dell’Accademia del Pizzocchero di Teglio.

50


Biblioteca

"Elisa Branchi"

La biblioteca comunale “Elisa Branchi”, fondata nel 1996, dal 2016 occupa gli spazi appositamente restaurati e allestiti del palazzo Piatti-Reghenzani, meglio conosciuto come “Casa del Cucò”. Offre una collezione di 11.000 libri e DVD suddivisa in narrativa e saggistica per adulti, libri per ragazzi, raccolta di film in DVD e libri di interesse locale. E’ inoltre possibile richiedere libri, CD e DVD da altre biblioteche della rete provinciale. La navigazione Internet è gratuita, tramite Wi-Fi e computer a disposizione. Orari: lunedì 14:30-17:30, martedì 9.00-12.00, mercoledì 14:30-17:30, giovedì 9.00-12.00, venerdì 14:30-17:30, sabato 9.00-12.00, domenica 9.00-12.00 Contatti: Piazza Santa Eufemia 7 - 23036 Teglio (SO) Tel. +39 0342 783007 - bibliotecateglio@gmail.com

Ufficio Ufficio

turistico Info point Teglio Piazza Santa Eufemia 6 - 23036 Teglio (SO) Tel. +39 0342 782000 iatteglio@valtellinaturismo.com www.teglioturismo.it www.valtellinaturismo.com Orari di apertura Da ottobre a giugno: da lunedì a sabato 9-12.30 e 14.30-17.30. Luglio e agosto: da lunedì a sabato 9-12.30 e 15-18, domenica 9-12:30. Settembre: da martedì a sabato 9-12.30 e 15-18, domenica 9-12:30.

52


Ricetta originale del

Pizzocchero di Teglio

®

Ingredienti (dosi per 4 persone)

400 g di farina di grano saraceno; 100 g di farina bianca; 200 g di burro; 250 g di formaggio Valtellina Casera DOP; 150 g di formaggio in grana da grattugia; 200 g di verze; 250 g di patate; uno spicchio di aglio; pepe.

Preparazione Mescolare le due farine, impastarle con acqua e lavorare per circa 5 minuti. Con il mattarello tirare la sfoglia fino ad uno spessore di 2-3 mm dalla quale si ricavano delle fasce di 7-8 cm. Sovrapporre le fasce e tagliarle nel senso della larghezza, ottenendo delle tagliatelle larghe circa 5 mm. Cuocere le verdure in acqua salata, le verze a piccoli pezzi e le patate a tocchetti, unire i pizzoccheri dopo 5 minuti (le patate sono sempre presenti, mentre le verze possono essere sostituite, a secondo delle stagioni, con coste o fagiolini). Dopo una decina di minuti raccogliere i pizzoccheri con la schiumarola e versarne una parte in una teglia ben calda, cospargere con formaggio di grana grattugiato e Valtellina Casera DOP a scaglie, proseguire alternando pizzoccheri e formaggio. Friggere il burro con l’aglio lasciandolo colorire per bene, prima di versarlo sui pizzoccheri. Senza mescolare, servire i pizzoccheri bollenti con una spruzzata di pepe.

Il logo

dell’Accademia Fermo restando che il termine ”accademia” definisce un’associazione permanente di studiosi il cui fine è quello di incrementare la conoscenza, il problema aperto sul mio tavolo diventa quello di riassumere con un segno grafico le ricerche, le comparazioni e le misurazioni compiute sull’espressione gastronomica ”pizzocchero”, eludendo possibilmente il folklore. Questo ha orientato la mia attenzione verso la componente primaria di tale espressione: il grano saraceno (polygonum fagopyrum) il cui fiore si presenta sotto forma di una campanula dai tenui colori con cinque petali disposti a stella. Di questa figura geometrica esiste un antico

processo di costruzione che, partendo da un cerchio, ritrovandone poi un altro paio dentro la sua pancia e incrociandone alcuni loro assi, produce la fuoriuscita di quantità auree, forme poligone... che generano l’apparizione quasi magica della stella pentagona. Un tale processo è canonicamente visualizzabile ed è proprio lui che, concluso dalla raffigurazione veristica del fiore di saraceno, può costituire quel segno grafico adatto a sintetizzare il concetto di accademia, di complesso di studi, di misurazioni, di formule, in definitiva di attività intellettuale ad alto potenziale. “Il perchè di un logo”, di Aldo Guerra.

53


i Ristoranti dell'Accademia ti all’Accademia Tutti i ristoranti di Teglio associa ure si degustano pizzoccheri utt str o lor lle ne e ch no co tis ran ga della ricetta originale tto pe ris no pie l ne ati cin cu e i rat prepa i di prima qualità: certificata con prodotti valtellines i. dalle farine, al burro, ai formagg

Hotel Ristorante combolo Via Roma 5 23036 Teglio Tel. 0342 780083 info@hotelcombolo.it www.hotelcombolo.it

Il ristorante dispone di un’elegante sala e di un ampio salone utilizzati anche per cerimonie e banchetti. Rilievo alla cucina tipica valtellinese e ai vini locali. Riconoscimenti importanti e premi alla cucina grazie alla dinamicità della famiglia Valli, proprietaria dell’Hotel dal 1969, in diverse manifestazioni turistiche sia in Italia che all’estero.

Agriturismo AL vecchio torchio Località Arboledo 15 23036 Teglio Tel. 0342 780481 info@alvecchiotorchio.it www.alvecchiotorchio.it

Situato in zona panoramica con ampia vista sulla vallata. Immerso nel verde dei vigneti e base ideale per passeggiate a piedi e in mountain bike. La cucina è tipicamente valtellinese a base di prodotti di qualità di propria produzione. Possibilità di pernottamento.


del Pizzocchero di Teglio Albergo Ristorante MIRAVALLE Via Roma 70 23036 Teglio Tel. 0342 780154 info@albergomiravalle.it www.albergomiravalle.it

Situato all’ingresso di Teglio e immerso nel verde, con vista mozzafiato sulle montagne orobiche. A cinque minuti a piedi dal centro del paese e in una zona tranquilla, ideale per rilassarsi. Il ristorante permette di gustare piatti e prodotti tipici della zona in un ambiente raffinato, ma al tempo stesso familiare.

Hotel Ristorante BELLAVISTA Via Roma 32 23036 Teglio Tel. 0342 780118 info@hotelbellavistateglio.it www.hotelbellavistateglio.it

Situato all'inizio del paese dispone di due ampie sale ristorante rivestite in legno, una ventina di camere con vista panoramica, una sala convegni e una confortevole sauna. Oltre alla cucina tipica valtellinese la chef Elisa Maffescioni ama deliziare i suoi ospiti con piatti raffinati, gustosi e particolari. Aperto tutto l’anno.

Ristorante RISTORAMENTE Via Sommasassa 6 23036 Teglio Tel. 338 8784820 coop.con.tatto@tiscali.it

Condotto in collaborazione con gli ospiti della Comunità d’accoglienza residenziale per disabili offre l’opportunità di assaporare piatti tipici della zona realizzati con ingredienti in parte derivanti della diretta attività degli ospiti. Grazie al cuoco Ivano si potranno ritrovare i sapori della tradizionale cucina Saini, serviti con semplicità e familiarità. Aperto prevalentemente nel weekend. Necessaria la prenotazione.


i Ristoranti dell'Accademia Ristorante Pizzeria AL CASTELLO Via Carlo Besta 10 23036 Teglio Tel. 0342 780305 ristorantealcastello@virgilio.it

Non solo pizzoccheri, sciatt, pasta fresca e specialità valtellinesi, ma per cena anche un'ottima pizza. Ristorante semplice con ottimo rapporto qualità/prezzo che accontenta grandi e piccini, dove lo chef, con esperienza trentennale, Claudio Pirolo cura personalmente la preparazione di ogni piatto. In estate possibilità di mangiare all’aperto.

Trattoria ORIO

Via Piazzola 1 23036 Teglio Tel. 0342 780166 info@trattoriaorio.com www.trattoriaorio.com Dal 1984 Tullio e Vera offrono ai loro ospiti piatti semplici e genuini secondo le ricette tradizionali e tipiche telline. Adatta ad ogni tipo di clientela, la Trattoria saprà accogliervi in un ambiente caldo, confortevole e familiare servendovi oltre ai rinomati Pizzoccheri dell’Accademia anche salumi di produzione propria, piatti autunnali a base di selvaggina e tante altre deliziose specialità. Tutto a costi contenuti. Chiuso mercoledì.

Ristorante SAN PIETRO Via Pruneri 2 23036 Teglio Tel. 339 7393009 greghenz@tiscali.it www.ristorantesanpietro.com

Situato nel centro storico, di fronte alla chiesa di San Pietro, il ristorante offre ai clienti, oltre alle tradizionali specialità gastronomiche valtellinesi, anche una vasta scelta di menù. Nel periodo estivo l'ampio terrazzo soleggiato offre la possiblilità di un servizio all'aperto.


del Pizzocchero di Teglio Ristorante AI TIGLI

Via Carlo Besta 13 23036 Teglio Tel. 0342 780290 ristoranteaitigli@libero.it Ristorante tipico a gestione familiare, con attenta ristrutturazione, dove i piatti tipici, e non solo, sono preparati con la stessa cura da più di 30 anni. Una terrazza estiva consente di intrattenersi all’aperto nella piacevolezza del clima tellino. Ampio parcheggio.

Ristorante Bar LA GALEDA Via Roma 8 23036 Teglio Tel. 0342 780745 lagaleda@tiscali.it

Situato nel cuore di Teglio e arredato accuratamente in legno pregiato rifinito in sasso di alta montagna. Qui si possono degustare i favolosi piatti della vera cucina valtellinese tra cui sciatt, pizzoccheri e tanto altro. Gradevole spazio all’aperto che offre l’opportunità di ammirare la bellezza del centro storico. Chiuso mercoledì.

i Mulini dell'Accademia

www.molinofilippini.com

www.molinotudori.com


Organigramma

Presidente Onorario Rezio Donchi Consiglio Direttivo Vera Andreoli Beatrice Bettini Flavio Bottoni (presidente) Fabio Cattania (vicepresidente) Gabriella Cortesi Paola Donchi Valentina Maestroni (vicepresidente) Lorenza Maffescioni Paola Reghenzani Collegio dei probiviri Giorgio Nana Dario Stazzonelli Alberto Villa

Revisori dei conti Mauro Colombera Michele Rigamonti

soci fondatori Enzo Andreoli, Luciano Giacomo Andreoli, Anna Maria Bartesaghi, Egidio Berti, Tullio Mario Berti, Giordano Bongiolatti, Cristiano Branchi, Stefano Bruni, Giovanni Cabo, Franco Luigi Cenini, Rezio Donchi, Sergio Andrea Donchi, Sabrina Ferrari, Diego Filippini, Massimo Franzetti, Antonio Locatelli, Lorenza Maffescioni, Adriano Mario Opiatti, Claudio Pirolo, Vittorio Pola, Gianpiero Reghenzani, Roberto Pietro Scinetti, Attilio Scotti, Angelo Tudori, Egidio Tarantola Peloni, Fabio Valli, Laura Valli.

soci onorari Fernando Andreassi, Alberto Artioli, Gianfranco Avella, Alex Bellini, Marcello Bergamini, Livio Berruti, Luigi Bettoni, Paolo Biglioli, Mario Botta, Massimo Bubola, Luciano Capelli, Gabriella Carlucci, Carmelo Casabona, Francesco Saverio Cerracchio, Francesco Coccopalmerio, Lucia Codurelli, Diego Coletti, Deborah Compagnoni, Marco Confortola, Roberto Corona, Mario Cotelli, Daniela Cuzzolin, Giovanni De Censi, Antonio De Santis, Enrico Della Torre, Angela Dell’Oca, Gianfranco De Laurentis, Antonio De Rosa, Manuela Di Centa, Demetrio Errigo, Girolamo Fabiano, Paolo Ferrarese, Ernesto Ferrero, Arianna Fontana, Franco Frattini, Pierluigi Gabrielli, Stefano Garavatti, Daniela Girardi Javarone, Fernanda Giulini, Claudia Koll, Marianna Longa, Vittorio Mangili, Leonardo Marchettini, Chiara Marolla, Alfonso Marra, Antonio Mazzi, Fabio Meraldi, Silvio Mondinelli, Attilio Monetti, Francesco Maria Pavese, Ottavia Piccolo, Bruno Pizzul, Fiorello Provera, Luciano Regolo, Emilio Rigamonti, Giorgio Rocca, Ferruccio Tomasi, Luca Ricolfi, Diego Rossetti, Giuseppe Mario Scalia, Giandomenico Schiantarelli, Gerry Scotti, Carlo Secchi, Vittorio Sgarbi, Eugenio Tarabini, Giacomo Tiraboschi, Vincenzo Torti, Paolo Uggè, Samuele Valentino, Franco Visintin


Scopri Bancaperta, l’internet banking del Gruppo Creval pensato per migliorare la tua esperienza nella relazione con la Banca e darti la libertà di accedere ai tuoi rapporti come e dove vuoi: da computer, da tablet o da smartphone. Per qualsiasi esigenza il Servizio Clienti è a tua disposizione al numero 800 999 585. Disponibile gratuitamente su

Scarica l’App da

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Per le condizioni relative ai servizi pubblicizzati e per quanto non espressamente indicato si rinvia ai fogli informativi “Operazioni e servizi accessori” e “Bancaperta - Servizi bancari via internet” disponibili presso tutte le dipendenze e sul sito internet www.creval.it nella sezione “Trasparenza”. Servizio Clienti disponibile al numero verde 800 999 585 dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 22.00 e il sabato dalle 8.00 alle 18.00

La Voce dell'Accademia del Pizzocchero di Teglio - N. 4-2017  

Trimestrale di informazione enogastronomica e di cultura a difesa del Pizzocchero di Teglio

La Voce dell'Accademia del Pizzocchero di Teglio - N. 4-2017  

Trimestrale di informazione enogastronomica e di cultura a difesa del Pizzocchero di Teglio

Advertisement