Issuu on Google+

NETWORK ITALIA ITALIANS R E T E

D I

C U L T U R A ,

IN

INDOCHINA

I N F O R M A Z I O N E ,

A M I C I Z I A

NEWSLETTER SPECIALE | 05 Marzo 2011 Filename: [J-4.5.8.5-1.9.2.9-110305-Newsletter-SpecialeItalia-AcA.doc]

@

Speciale Unita’ d’ITALIA

COSA

QUANDO

150 ANNI DELL’UNITA’ D’ITALIA

Domenica 13 Marzo, 2011

OGGETTO

COME

Per celebrare il 150 anniversario dell’Unita’ d’Italia. Una foto di gruppo, con le famiglie, gli amici vietnamiti e di tutto il mondo, ci e’ sembrato un evento a forte contenuto simbolico e nello stesso tempo gioioso, scevro dalla retorica.

I partecipanti sono pregati di lasciare il proprio nome e la citta’ di origine in Italia - o all’estero al momento della riunione. A nostro avviso sara’ bello vedere la varieta’ delle citta’ d’origine, e la comunanza d’intenti.

Foto di gruppo con Coccarda e Bandiera

DOVE Scalinata del Palazzo della Riunificazione: 135 Nam Ky Khoi Nghia Street, D.1, HCMC.

ORGANIZZAZIONE

CRONOGRAMMA Foto: 11:15 Segue Programma libero CONTATTI

Carlo ANZON, Amedeo CILENTO, Carlo PIZZATO, Alfredo ROSSI, Carlo ZAVAGNO

info@kaizen.eu.com

PARTECIPANTI

FOLLOW-UP

Chiunque sia interessato (italiani, familiari, vietnamiti, cittadini di tutto il mondo che amino l’Italia); Si consiglia in particolare alle famiglie di venire con i bambini, vista la cornice rilassante e l’ampio parco in cui giocare.

La foto, con i nomi dei soggetti immortalati verra’ spedita ai media italiani, per sottolineare come anche in un paese lontano come il Viet Nam si celebri questo momento importante.

E-MAIL INFO@KAIZEN.EU.COM

cpizzat@yahoo.it


NETWORK ITALIA ITALIANS R E T E

6.6

D I

C U L T U R A ,

IN

INDOCHINA

I N F O R M A Z I O N E ,

A M I C I Z I A

LETTERATURA

Unita’ d’Italia

Alessandro BERGONZONI

2010

Concetti come memoria, eroi, sbarcare, conquista, principi, sacro, esempio, diritti e doveri, Patria, istituzione, libertà, come fanno ad atterrare in noi se per alcuni non stanno né in cielo né in terra? Come fanno ad atterrare se l'aeroporto di certe intelligenze e di certe coscienze (e non si sa se certe) è corto o imballato di eroi del calcio che sfregiano la parola credere, di pubblico che applaude soprattutto ai funerali di stato di un presentatore, di tre starlette che dello sbarcare conoscono solo il lunario e le rispettive isole famose, di intrattenitori che fanno miti della mitezza, di politici e imprenditori che confondono il sacro col propano, combustibile per fare aumentare soprattutto il prodotto interno lordo e il produrre lorde interiorità, trasmissioni che confondono prìncipi con principi, autori e allenatori che usano la parola conquista abbinata alla parola classifica, paparazzi che fanno agguati al senso e all'intelletto, direttori di rotocalchi che pensano che esistere significhi esserci e accoltellano la bellezza a suon di corpi e di paralizzati dalle tempie in sù. Pensanti che ci studiate, l'unità d’Italia non vuole che vi adeguiate, vuole che pensiate, che vi risvegliate, che non deleghiate, la più bella commemorazione della nostra unità comincia dalla nostra anima culturale, dal nostro oltre, dobbiamo essere l'esempio non cercarne, dobbiamo essere il ritrovato non sperarlo… la speranza è l’ultima a morire ma quello che mi interessa è chi è il primo a rinascere! Nel calendario oltre due finte nude troveremo altre date, altre conquiste, altri giorni, altri quiz, altre cronache, altre storie, altri appuntamenti con la coscienza e le verità, altri morti. La differenza tra i morti di fama e i morti di fame, tra famosi e amati, la differenza tra noti e stimati, tra fermi di mente e infermi di mente, tra fuga di cervelli e corpi che purtroppo restano, la differenza tra essere avvenenti e saper avvenire, tra vivo e vivente, tra stato e stato confusionale, tra morte apparente e vita apparente, tra nazione e nazionale, c'è differenza, tra giusto e aggiustato, tra connivenza pubblica e ricerca interiore, tra unità e impunità, tra animali e anime. Allora, pensanti: smettiamola di piangere sul latte versato, cambiamo mucche! W L'Italia, se desta, se assopita e sedata un po' meno… SOURCE

CORRIERE DELLA SERA del 20 Maggio 2010

Intervento di Alessandro Bergonzoni al Festival del giornalismo d'inchiesta di Marsala.

E-MAIL INFO@KAIZEN.EU.COM


network ITALIA 020-bis