Issuu on Google+

NETWORK ITALIA ITALIANS R E T E

D I

C U L T U R A ,

IN

INDOCHINA

I N F O R M A Z I O N E ,

A M I C I Z I A

NEWSLETTER N. 014 | 21 Agosto 2010 Filename: [J-4.5.8.5-1.9.2.9-100821-Newsletter-014-AcA.doc]

@

INTRODUZIONE

Care amiche, cari amici, vogliamo dedicare queste pagine alle persone costrette alla disabilita’, cioe’ a... tutti. Siamo tutti, in qualche modo, disabili rispetto ad un modello di perfezione funzionale che non fa parte dell’orizzonte umano. “Far finta di essere sani”, avrebbe detto il poeta. Per questo presentiamo un libro bellissimo: Nati Due Volte, di Giuseppe PONTIGGIA. Il circolo ITALIA sta progettando nuove attivita’ ed iniziative per la stagione 2010~2011. Martedi’ 24 Agosto alle 18,30 ci sara’ una riunione per programmare le attivita’ future, in particolare la nuova rassegna cinematografica. Al ristorante Pendolasco, in 87 Ngueyn Hue. “Salvate La Tigre” presenta una meravigliosa villa Razionalista, sulle rive del piccolo lago Thien Quang, ad Hanoi. “TuttiFrutti” ci parlera’ di un “italian” che conosciamo gia’ per le tante, bellissime, fotografie che ha gentilmente messo ha disposzione della newsletter e dei suoi lettori: Massimo CASAL. La COPERTINA questa volta dedicata a Roma, l’eterna, ma con un progetto Razionalista. In CONTROCOPERTINA una foto di grande impatto materico, di Paolo De Piaggi.

Photo: GENGISH Il Palazzo dei Congressi - ROMA

V

I

S

I

O

N

I

Progetto Architetto Adalberto Libera - 1942 ~ 1956

Cari saluti, Amedeo Cilento

Tutte le foto sono pubblicate sulla Newslletter sotto: “Creative Commons Attribution Non-Commercial Share-Alike License” [http://creativecommons.org] Questa Newsletter e’ ottimizzata per la visione su monitor. Stampare su carta vuol dire tagliare alberi. Cercate di farne a meno.

E-MAIL INFO@KAIZEN.EU.COM


NETWORK ITALIA ITALIANS R E T E

2

D I

C U L T U R A ,

IN

INDOCHINA

I N F O R M A Z I O N E ,

A M I C I Z I A

ORGANIZZAZIONE

Inviateci i vostri progetti e saremo ben lieti di promuoverli e veicolarli nella comunita’ italiana

10 REGOLE DI “NETIQUETTE” 1.

L’accesso alla Newsletter del NETWORK ITALIA e’ aperto a tutti: Privati, Enti, Aziende, Istituzioni.

2. La lingua ufficiale della Newsletter e’ l’italiano, ma contributi straordinari in altre lingue sono

ben accetti.

3. Sono banditi: le volgarita’, le polemiche personali, le polemiche politiche, e tutte le tesi non

provate.

4. Sono particolarmente apprezzate le testimonianze fotografiche dell’Italia e del Viet Nam

(ed ogni bella foto).

5. Tutte le foto ed i documenti sono pubblicati sulla Newslletter sotto:

“Creative Commons Attribution Non-Commercial Share-Alike License” [http://creativecommons.org].

6. Qualunque documento viene pubblicato sotto piena e completa responsabilita’ di chi lo

invia.

7. I documenti inviati devono sempre citare autori, fonti esterne e pagine web di riferimento. 8. La Newsletter e’ opera di solo volontariato e segue la piu’ rigorosa etica no-profit. Nessun

contributo verra’ richiesto e verra’ pagato.

9. La Newsletter e’ mensile, con edizione nella seconda Domenica del mese.

10. Iniziative ed annunci vengono pubblicati se inviati con almeno 5 giorni di anticipo sulla

pubblicazione.

To: <info@kaizen.eu.com>

E-MAIL INFO@KAIZEN.EU.COM


NETWORK ITALIA ITALIANS R E T E

D I

C U L T U R A ,

IN

INDOCHINA

I N F O R M A Z I O N E ,

A M I C I Z I A

ANZIANO, “Treno delle Riunificazione” – 1998 - Photo: Carlo PIZZATO

E-MAIL INFO@KAIZEN.EU.COM


NETWORK ITALIA ITALIANS R E T E

4

D I

C U L T U R A ,

IN

INDOCHINA

I N F O R M A Z I O N E ,

A M I C I Z I A

SVILUPPO

ATTIVITA’ 4.1 COSA

QUANDO

PROGRAMMA ATTIVITA’ 2010~2011

Martedi’ 24 Agosto

OGGETTO

COME

Riunione dei soci per programmare, suggerire, organizzare le attivita’ per le prossime stagioni

Tutte le persone interessate a contribuire alle attivita’ del circolo ITALIA sono benvenute

DOVE

CRONOGRAMMA

Veranda Piano 2, c/o Ristorante Pendolasco Nguyen Hue 87 - HCMC.

18:30

CHI

CONTATTI

Circolo ITALIA

Circolo ITALIA

circolo.italiavn@gmail.com

DOLOMITI DI SAPPADA, PROVINCIA DI BELLUNO – 2009 - Photo: MAX CASAL

E-MAIL INFO@KAIZEN.EU.COM


NETWORK ITALIA ITALIANS R E T E

5.8

D I

C U L T U R A ,

IN

INDOCHINA

I N F O R M A Z I O N E ,

A M I C I Z I A

SALVATE LA TIGRE | SAVE THE TIGER | HÃY CỨU LẤY LÒAI HỔ

Date il vostro contributo per mettere in luce lo straordinario patrimonio artistico e architettonico del Viet Nam ed aiutare a preservarlo. Se vedete una bella pagoda, una villa, uno scorcio e pensate valga la pena di proteggerli, scattate alcune foto ed inviatele, specificando la localizzazione. La newsletter verra’ spedita c/c anche all’ufficio UNESCO Viet Nam, mettendo in evidenza questa rubrica. info@kaizen.eu.com 59 Nguyen Du, Distretto Hai Ba Trung, Ha Noi

Source : GOOGLE EARTH

L OCA LI ZZ AZ ION E

Questa splendi da Vi lla e’ localizzata proprio sul lungo lago di Thien Quang, i n Ha Noi . Purtroppo non abbi amo notizie storiche dell’edi fi cio, che viene mantenuto in condi zioni di gnitose (anche se basterebbe una mi gliore manutenzi one ordinaria per evitare danni peggi ori alle facciate). La spazialita’ ed i dettagli architettoni ci sono di straordi nara qualita’. Lo stile costruttivo abbina un proto-razionalismo degli esterni ad una sensibilita’ deco’ negli interni . Re port : A mede o C ILENTO

E-MAIL INFO@KAIZEN.EU.COM


NETWORK ITALIA ITALIANS C U L T U R A ,

I N F O R M A Z I O N E ,

A M I C I Z I A

* Lunga vita alla tigre *

D I

INDOCHINA

Photo: Amedeo CILENTO

R E T E

IN

E-MAIL INFO@KAIZEN.EU.COM


NETWORK ITALIA ITALIANS C U L T U R A ,

I N F O R M A Z I O N E ,

A M I C I Z I A

* Lunga vita alla tigre *

D I

INDOCHINA

Photo: Amedeo CILENTO

R E T E

IN

E-MAIL INFO@KAIZEN.EU.COM


NETWORK ITALIA ITALIANS R E T E

D I

6.6

C U L T U R A ,

IN

INDOCHINA

I N F O R M A Z I O N E ,

A M I C I Z I A

LETTERATURA Nati Due Volte

Giuseppe PONTIGGIA

Scale mobili La scala mobile sale al terzo piano tra scale che discendono, gradini che spariscono in alto tra le luci, pavimenti che si allontanano ai due lati, la folla che circola lentamente nel brusio. "Ti piace?" gli chiedo in un orecchio, alle spalle. "Sì" risponde senza voltarsi. Aggrappato con la sinistra al corrimano di gomma, si lascia cadere indietro, sentendo che ho le braccia aperte. Sto curvo in avanti per sorreggerlo. Quando arriviamo in cima e i gradini di ferro scompaiono nella feritoia, si arrovescia con le spalle. "Non avere paura!" gli dico, sollevandolo a fatica perché non inciampi. Si posa, con le gambe rigide, i piedi tesi, sulla moquette oltre la piastra metallica. Riesce a non cadere. Cammina. Mi guardo intorno, asciugandomi la fronte con il palmo della destra. Una signora ci guarda accigliata vicino a un ombrellone giallo, piantato in un rettangolo di sabbia che simula una spiaggia. Anch'io la guardo, sono stanco delle persone che ci guardano. Ma ecco che lancia un grido, portandosi la mano alla bocca, mentre si sente un tonfo pesante. Paolo è caduto su un fianco e ora, troppo tardi, si volta sul dorso, come gli è stato insegnato. Ha il viso contratto dal dolore, le palme inutilmente aperte sul pavimento. "Ti sei fatto male?" gli sussurro, piegandomi su di lui. Mi fa segno di no. Lo aiuto a rialzarsi, puntandogli i piedi contro i miei e tirandolo per le braccia. Una piccola folla, occhi di curiosità sgomenta, ha fatto il vuoto intorno a noi e si ritrae per lasciarci passare. "Non è niente" dico. Lo sorreggo per alcuni passi. "Va meglio?" "Sì." Gli indico, tra piccole palme dentro vasi di argilla, un bar riparato da un tetto spiovente di canne, contro un mare blu di cartone. "Vuoi che beviamo qualcosa?" "Sì." Ci sediamo a un tavolo di legno greggio, su panche rustiche. Vicino a noi un padiglione a forma di enorme squalo spalanca le fauci per racchiudere articoli di pesca. Guardo i suoi denti aguzzi che ci sovrastano in alto.

E-MAIL INFO@KAIZEN.EU.COM

2000


NETWORK ITALIA ITALIANS R E T E

D I

C U L T U R A ,

IN

INDOCHINA

I N F O R M A Z I O N E ,

A M I C I Z I A

Sono stremato e infelice. Gli chiedo: "Vuoi una coca-cola?" "Sì." Gli reggo il bicchiere mentre beve. Quando ci rialziamo, gli dico: "Cammina bene. Sta' attento." Lui procede ondeggiando come un marinaio ubriaco. No, come uno spastico. Si volta per dirmi con la sua voce stentata: "Se ti vergogni, puoi camminare a distanza. Non preoccuparti per me." SOURCE

© 2000, Arnoldo Mondadori Editori

Le chiavi di casa è un film del 2004 diretto da Gianni Amelio, liberamente tratto dal libro autobiografico Nati due volte di Giuseppe Pontiggia. È stato presentato in concorso alla 61ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia.

E-MAIL INFO@KAIZEN.EU.COM


NETWORK ITALIA ITALIANS R E T E

D I

C U L T U R A ,

IN

INDOCHINA

I N F O R M A Z I O N E ,

A M I C I Z I A

Giuseppe PONTIGGIA (Como, 25 settembre 1934 – Milano, 27 giugno 2003) è stato uno scrittore e critico letterario italiano. Nasce da una madre attrice dilettante e da un padre funzionario di banca, e trascorre l'infanzia a Erba, nella campagna brianzola. In seguito, si sposta a Santa Margherita Ligure e poi a Varese, infine, dal 1948, a Milano. Pontiggia, mosso da innata propensione allo scrivere e da un desiderio irrefrenabile di conoscere l'universo attraverso i libri, probabilmente ereditato dal padre bibliofilo, scopre lo stile come felicità del linguaggio attraverso la lettura adolescenziale di Guy de Maupassant. Comincia a lavorare in banca, e al contempo collabora fin dalla sua fondazione (1956) con la rivista d'avanguardia Il Verri diretta da Luciano Anceschi, che annovera tra gli altri anche Umberto Eco, Nanni Balestrini. Nel 1959 si laurea all'Università Cattolica con una tesi sulla tecnica narrativa di Italo Svevo. Lo stesso anno pubblica il suo primo romanzo autobiografico La morte in banca, frutto d'una profonda insoddisfazione per la sua esperienza lavorativa e per un mondo che considera frustrante, pieno di adulti che non sono maturi. Grazie all'incoraggiamento di Elio Vittorini, il quale gli consiglia di dedicare più tempo alla narrativa, nel 1961 lascia l'impiego in banca e si dedica all'insegnamento serale. Nel 1963 si sposa con Lucia Magnocavallo, e sei anni dopo diviene padre di Andrea. Il tempo libero consente a Pontiggia di approfondire letture, interessi ed esperienze in molteplici direzioni, e inizia una collaborazione proficua con alcune case editrici: con Adelphi per la quale pubblica nel 1968 L'arte della fuga, e con la Mondadori per la quale collabora, sin dal primo numero del 1961, alla cura dell'Almanacco dello Specchio, ampliando la sua attività di saggista e di critico e occupandosi di autori classici, quali Ausonio, Macrobio, Sallustio, Lucano, Bonvesin de la Riva, Francesco Guicciardini e anche di autori moderni e contemporanei (come Manzoni, Verga, Collodi, Morselli, Saba, Sinisgalli, Porta, Ruffilli ecc.). Nel 1978 pubblica da Mondadori il romanzo Giocatore invisibile. Nel 1983 il tradimento di un infiltrato in un gruppo clandestino comunista sarà il filo conduttore del romanzo Il raggio d'ombra. Negli anni ottanta organizza una serie di incontri tenuti presso università e teatri italiani, incentrati

Le Opere Saggi -

Il giardino delle Esperidi, Milano: Adelphi 1984 ISBN 88-04-54877-0 Le sabbie immobili, Bologna: Il Mulino 1991 ISBN 88-15-03274-6 L'isola volante, Milano: Mondadori 1996 ISBN 88-04-40666-6 I contemporanei del futuro: viaggio nei classici, Milano: Mondadori 1998 ISBN 88-04-50931-7 Leggere, Milano: Lucini 2004 I classici in prima persona, Milano: Mondadori 2006 ISBN 88-04-55338-3

Romanzi e racconti -

-

-

-

-

La morte in banca, Milano: Leonardo 1959 ISBN 88-04-39137-5, seconda ed. Mondadori 1979 ISBN 88-04-51300-4 e terza edizione riveduta, ivi 1991 ISBN 88-04-35140-3 L'arte della fuga, Milano: Adelphi 1968 ISBN 88-459-0119-X, seconda ed. riveduta e ampliata, Milano: Mondadori 1990 ISBN 88459-0723-6 Il giocatore invisibile, Milano: Mondadori 1978 ISBN 88-04-42926-7 Il raggio d'ombra, Milano: Mondadori 1983 e seconda ed. ampliata, ivi 1988 ISBN 88-0439834-5 La grande sera, Milano: Mondadori 1989 ISBN 88-04-48809-3 e seconda ed. rinnovata, ivi 1997 ISBN 978-88-04-57107-0 Vite di uomini non illustri, Milano: Mondadori 1994 ISBN 88-04-50987-2 Nati due volte, Milano: Mondadori 2000 (Premio Società dei Lettori, Lucca-Roma) ISBN 88-04-

E-MAIL INFO@KAIZEN.EU.COM


NETWORK ITALIA ITALIANS R E T E

D I

C U L T U R A ,

IN

INDOCHINA

I N F O R M A Z I O N E ,

A M I C I Z I A

sul linguaggio della prosa. Pontiggia inizia a cogliere brillanti successi, di critica come di pubblico, vincendo tra l'altro il Premio Strega nel 1989 con La grande sera, il Super Flaiano nel 1993 con Vite di uomini non illustri, il Premio Campiello nel 2001 con Nati due volte (romanzo fortemente autobiografico da cui è stato tratto il film Le chiavi di casa) infine il Premio Chiara alla carriera, e nel 1997. Durante questo periodo felice, riesce a prestare attenzione a suoi vecchi lavori, ampliando o ripubblicando alcuni dei suoi precedenti libri. Oltre al film citato di Gianni Amelio, da Vite di uomini non illustri Mario Monicelli trae il film Facciamo paradiso, mentre nel 1989 il musicista Marco Tutino scrive Due arie per soprano e pianoforte su due testi di Pontiggia. Tra gli autori stranieri che ha presentato: Herman Hesse, Isaac Bashevis Singer, Rex Stout, E.M. Forster, Valery Larbaud, Seamus Heaney ecc. Muore a Milano il 27 giugno 2003, colpito da collasso circolatorio mentre è ancora in piena attività creativa e umana.

-

-

48411-X Prima persona, Milano: Mondadori 2002 ISBN 88-04-50426-9 Il residence delle ombre cinesi, Milano: Mondadori 2003 (postumo) ISBN 88-04-524154 Opere, a cura e con introduzione di Daniela Marcheschi, Milano: «Meridiani» Mondadori 2004 ISBN 88-04-52510-X

Critica -

-

-

-

Giuseppe Leone, "Ironia e Linguaggio con Giuseppe Pontiggia", Il Punto Stampa, Lecco, aprile 1985. Alberto Albertini, Nascere due volte: le straordinarie opportunità della scrittura di Giuseppe Pontiggia, Brescia: L'Obliquo 2003 Giovanni Maccari, Giuseppe Pontiggia, Fiseole (Firenze): Cadmo 2003 Roberto Michilli e Simone Gambacorta, La chiarezza enigmatica. Conversazione su Giuseppe Pontiggia, Giulianova (Teramo): Galaad 2009 Note [modifica] 1.^ Introduzione a La grande sera, suppl. a Famiglia Cristiana n.25, 18 giugno 1997, Milano, pag.IV-V

[Source: www.wikipedia.org] Giuseppe Pontiggia Nati due volte “Quando Einstein, alla domanda del passaporto, risponde 'razza umana', non ignora le differenze, le omette in un orizzonte più ampio, che le include e le supera. È questo il paesaggio che si deve aprire: sia a chi fa della differenza una discriminazione, sia a chi, per evitare una discriminazione, nega la differenza”.

E-MAIL INFO@KAIZEN.EU.COM


NETWORK ITALIA ITALIANS R E T E

7.4

D I

C U L T U R A ,

IN

INDOCHINA

I N F O R M A Z I O N E ,

A M I C I Z I A

TUTTIFRUTTI... gli ITALIANS si raccontano In questo numero intervistiamo: Massimo e Melody CASAL

Se dovessi presentare Massimo CASAL... Mi chiamo Massimo Casal, sono nato a Udine nel 1971. Mi sono laureato nel 1996 in Ingegneria Gestionale presso l'Università degli studi di Udine. ... ed una presentazione professionale? Nel 1996 ho iniziato a lavorare presso la Danieli & C. Spa. Nel 2005 mi sono trasferito alla società tedesca Ferrostaal AG. Quando sei arrivato in VN e perche’? Sono arrivato ad Hanoi nel maggio 2005 con la Ferrostaal AG per seguire i progetti in fase di realizzazione in Vietnam. Come hai trovato l’ambiente di lavoro? L'integrazione con l'ambiente di lavoro è stata facile ed immediata nonostante la comprensibile diffidenza iniziale, grazie alla esperienza lavorativa precedente che mi avevano portato in Vietnam diverse volte e per periodi prolungati. Seam Reap, Cambodia, con la Famiglia di Massimo - 2008

E-MAIL INFO@KAIZEN.EU.COM


NETWORK ITALIA ITALIANS R E T E

D I

C U L T U R A ,

IN

INDOCHINA

I N F O R M A Z I O N E ,

A M I C I Z I A

La tua lunga esperienza di fotografo ti porta ad essere molto piu’ che un fotografo per passione: le tue foto sono bellissime... (Invitiamo tutti i lettori a visitare: http://www.casalphotography.com) Da sempre ho la passione per la fotografia, ma il vivere e viaggiare in Vietnam ed altri paesi del sudest asiatico Asia ha certamente aiutato ad esprimere la mia creatività. Definisco il Vietnam "il paradiso per il fotografi". Lo scatto giusto c'è sempre: ad esempio basta camminare un'ora nei quartieri vecchi di Hanoi per tornare a casa con foto incredibili! Composizione del nucleo familiare con nazionalita’ associate... Nel marzo 2007 mi sono sposato all'Ambasciata d'Italia ad Hanoi con Melody, originaria delle Filippine. Melody ed io ci siamo conosciuti nel 2004 a Kaohsiung (Taiwan) durante uno dei miei numerosi viaggi di lavoro. Qual’e’ il rapporto con la cultura di Melody ed il suo rapporto con quella del Viet Nam. Trovi affinita’ tra le Filippine ed il Viet Nam? Le Filippine sono sicuramente "il paese meno asiatico del sud-est asiatico". Avendo avuto una lunga dominazione spagnola la cultura, la mentalità, i valori ed anche la cucina sono molto vicine alla nostra italiana/mediterranea e per questo, tra di noi, non c'è stato nessun problema di comprensione ed "adattamento". Per entrambi, comunque, abituarsi alla vita FILIPPINE, con la Famiglia di Melody - 2008 quotidiana ha richiesto un certo tempo. Come hai trovato un punto di equilibrio in VN (se lo hai trovato)? In Vietnam, come in altri a paesi asiatici, è importate sempre lasciare la porta aperta per un compromesso: mai mettere nessuno "all'angolo"! Quali progetti per il futuro avete? La nostra esperienza in Vietnam, dopo oltre cinque anni, potrebbe essere al termine. Prossima destinazione: sconosciuta. Ma.....never say never......tutto è possible. Ho detto lo stesso un anno e mezzo fa!

CHI Massimo and Melody CASAL Ingegnere Gestionale Fotografo Per Passione CONTATTI E-Mail: maxcasal@mac.com mobile (+84) 0903 449296 http://www.casalphotography.com

E-MAIL INFO@KAIZEN.EU.COM


NETWORK ITALIA ITALIANS R E T E

C

D I

O

N

C U L T U R A ,

T

R

O

IN

INDOCHINA

I N F O R M A Z I O N E ,

A M I C I Z I A

C

O

P

E

R

T

I

N

A

Z E N Z E R O – 2005 Photo: Paolo DE PIAGGI

dapaolowestlake@gmail.com

E-MAIL INFO@KAIZEN.EU.COM


network ITALIA 014