Issuu on Google+

Il Patto delle Farfalle

Quando nacque il Mondo, le farfalle vennero alla luce per incarnare la Bellezza. Come la Bellezza, esse erano nate leggere, colorate, piene di grazia e capaci di dare tanta gioia a chi le osservava. Tutti gli uomini amavano le farfalle: quando ne compariva una, subito il lavoro si fermava,


la fatica spariva per un attimo, il sorriso compariva sulle labbra. Tutti decantavano il fascino di questi splendidi animali. Ma le figlie degli uomini, invidiose di tanti complimenti che non venivano fatti a loro, desiderarono la bellezza delle farfalle per sĂŠ;

18 19 20


così un giorno andarono nei campi armate di reti e le fecero tutte prigioniere. Si rivolsero allora alla più grande e incantevole di loro, che era la regina delle farfalle ed aveva un collo di pelliccia e le ali variopinte. Le dissero: “Vogliamo il segreto della vostra grande bellezza. Ditecelo, e noi vi libereremo”. Rispose la regina: “Amiche umane, non esiste alcun segreto in verità: noi farfalle siamo ciò che siamo. Viviamo solo di cose belle; amiamo la luce del giorno, ci nutriamo del nettare e del profumo dei fiori; nel nostro cuore c’è spazio solo per la pace e la libertà. Questo, e niente più”.


ANTEPRIMA_Patto_farfalle