Page 110

traparentesi ARCHEOLOGIA

Ritrovate le statue cantate da Ovidio

A Ciampino è stato ritrovato uno stra ordinario repertorio statuario che illustra il mito di Niobe e dei Niobidi. La villa da cui provengono è attribuita dagli arch eologi a Messalla, protettore di Ovidio. «Credo che sia sensata la proposta di valorizzare le sette statue, lavorand o ad una collocazione permanente, nella città natale del poeta, autore delle Met amorfosi». Questo quanto affermato dal senatore And rea Marcucci (Pd), segretario della commissione cultura a Palazzo Madama, incontra ndo Antonio Iannamorelli, capo cratico nel consiglio comunale di Sulm gruppo demoona. «Dopo il restauro delle statue, presenterò una proposta dettaglia al ministero dei beni culturali e alla ta direzione regionale abruzzese-ha aggiunto il parlamentare-proprio favorire la loro collocazione a Sulm per ona. Il repertorio statuario ha infatti influenzato Ovidio, che poi ha desc il mito di Niobe nel suo capolavoro. ritto La loro esposizione a Sulmona - ha concluso Marcucci - contribuirebbe un forte posizionamento della città ad tra gli itinerari artistici e culturali del paese».

TECNOLOGIA

IL PARCO SULLO SMARTPHONE Il Parco della Majella sbarca nel mondo degli smartphone e delle App. Basterà scuotere il telefonino per poter attivare il sistema di chiamata dei soccorsi in montagna: si attiverà una schermata con le coordinate GPS del punto in cui ci si trova e il tasto di chiamata diretta di aiuto. Si tratta di uno dei servizi della nuova applicazione per telefonini promossa dal Parco nazionale della Majella, che prevede, inoltre, la possibilità di visitare virtualmente l’area protetta con percorsi e itinerari e informazioni utili per i turisti. L’App si scarica gratuitamente in italiano e inglese ed è disponibile nella versione per iPhone e a breve anche per Android. Una scelta che, secondo il presidente del parco, Franco Iezzi, risponde all’esigenza sempre più attuale di facilitare visita e soggiorno nel Parco grazie ai dispositivi mobili sempre più diffusi anche tra gli escursionisti e gli amanti della natura. Iezzi anticipa, inoltre, l’uscita a breve di altre due App: una guida agli eremi della Majella e una rete sentieristica, che andranno ad affiancare la guida interattiva gratuita già esistente per il riconoscimento di alberi e arbusti.

TURiSMO

LA TRANSIBERIANA D’ITALIA

che caratterizzeranno il “Il Mondo dei Sapori”, questo il nome di uno dei dodici treni turistici ria in disuso, organizferrovia linea none, a-Carpi Sulmon la are programma 2013 per valorizz con altre associaazione collabor in zato dall’associazione TransIta Onlus e Le Rotaie Molise, ry. L’idea è Discove Molise ata neoentr la cui tra , progetto nel zioni e privati che hanno creduto to il registra sempre hanno che il prosieguo di cinque appuntamenti realizzati lo scorso anno Majella, della le naziona parco Il zativa. organiz à modalit nuova un tutto esaurito, ognuno con di Montedimezzo e di Collemeluccio sono il Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise e le riserve naturali MAB dalla stupenda Sulmona all’incantevole sati, attraver borghi si solo le più importanti, uniti al fascino dei numero i sulla conca peligna fino al Gran panoram ampi con Giove, di Campo e o Cansan a passare per Pettorano sul Gizio, Rivisondoli-Pescocostanzo e Palena, no incontra si dove iglia, Sasso. Si attraversa anche l’altopiano delle Cinquem Cocchiara. Insomma i paesi Val ero e Monten Roccaraso e poi Castel di Sangro, passando per Alfedena-Scontrone , tale da guadagnarsi bellezza rara di ferrovia di km 129 per toccati sono davvero numerosi, gli scenari da favola, Sapori” dei Treno del Mondo l’appellativo di Transiberiana d’Italia. Si è partiti il 20 gennaio con “il INFO: www.transita.org o sulla pagina Facebook TransIta Onlus.

CONCORSI

VINO, TRA POESIA E SATIRA

Il Comune di Tollo indice un concorso di poesia che avrà come soggetto principale il vino. La prima edizione sarà incentrata sulla tematica del vino com e divertimento, facendo riferimento al feno meno della goliardia inteso come scherzo, sberleffo, ironia, piacere della com pagnia e dell’avventura. Pensando alla poesia comico-realistica di poeti trecentes chi come Cecco Angiolieri e Rustico Filippi, il concorso si propone di dare alla poe sia un taglio ironico e satirico, adatto appunto a quello che è il tema del vino intes o come elemento di convivialità. INFO: www.comune.tollo.ch.it, il profi lo Facebook https://w ww.faceboo k.com/comune.tollo oppure contattare Marianna Mangifesta all’in dirizzo comunetollo@comune.tollo.ch .it specificando nell’oggetto la dicitura I Concorso di Poesia Città di Tollo

108

Gennaio 2013  

Abruzzo Impresa, il mensile del manager

Gennaio 2013  

Abruzzo Impresa, il mensile del manager

Advertisement