Page 1

ABOUT_Dicembre08 DEF

10-12-2008

15:14

Pagina 1


ABOUT_Dicembre08 DEF

10-12-2008

15:14

Pagina 2


ABOUT_Dicembre08 DEF

❅ ❅

16:38

Pagina 3

Auguri ❅

dalla redazione di

about... ❅

❅ ❅ ❅

La rivista About..., nella consapevolezza che la gestione del patrimonio forestale sia un bene ormai irrinunciabile per tutti, utilizza per la stampa una carta certificata FSC. Il Forest Stewardship Council (FSC) è l’unico standard di certificazione forestale in grado di assicurare che il legno (o un suo sottoprodotto come la carta) provenga da foreste condotte secondo principi di buona gestione forestale, dal punto di vista ambientale e sociale. La certificazione FSC è riconosciuta da organismi internazionali e associazioni ambientaliste (Greenpeace, WWF, Friends of Earth) quale requisito essenziale per le aziende che hanno a cuore la salvaguardia delle foreste nel mondo. Ogni prodotto FSC è contrassegnato da un logo, accompagnato da un numero di certificazione, che permette di rintracciare la sua origine, fino all’unità forestale da cui proviene la fibra.

❅ ❅

❅ ❅

LA DIFFUSIONE DI About... La rivista About... viene distribuita gratuitamente in 12.000 copie. Nei quartieri di CASALPALOCCO, AXA, MALAFEDE, MADONNETTA NUOVA e PALOCCO 84 la consegna avviene direttamente nella cassetta della posta. Nei Circoli Scolastici 154° e 168° INFERNETTO Edicola via Wolf Ferrari, Edicola via di Castel Porziano, Edicola via Giordano, Bar Gran Caffè gli Angoli, Bar Caffè Dolce Paradiso, Bar La Dolce Vita, Bar Centro Commerciale via Torcegno, Bar via Orazio Vecchi, Bar al Cinghiale, Bar la Vela, Il Gelatiere, Vivai Bindi, GS via Boezi,Conad via Castrucci, Clinica Veterinaria Cristoforo Colombo, Caffetteria Evandro via di Castel Porziano, Bar Gatta via Wolf Ferrari. ACILIA Edicola di via di Acilia, Bar Gran Caffè Laura, Bar Marika, Edicola via Macchia Saponara fronte SMA.

About... per l’ambiente

Ingrid Balabanova/Dreamstime

10-12-2008

OSTIA LIPU Porto di Roma, Rugby Stadio Stella Polare, Db surf shop, Teatro Nino Manfredi, Scuola Media Vivaldi, Bar Piper via P. Orlando, Bar Remondi via O. dello Sbirro, Bar Diamante pontile Ostia, Krapfen di A. Paglia. IN PIU’… Bar Pasticceria Alessia piazza Eschilo, Palestra New Cast piazza Eschilo, Bar Orsetto Goloso Centro bianco, Bar le Mimose isola 45, Bar Novecento largo Biante, Bar la Casa del Tramezzino Centro Vecchio, Ass. Enogastronomica Oasi Ostia Antica, Osteria Scarchilli via Eschilo, Bar La Casa del Dolce via Maccari, Bar vicino mercato coperto via Maccari, Edicola fronte San Carlo da Sezze, Bar Amadeus via Bocchi, Bar Domino via di Macchia Saponara, Pianeta degli Animali C. Comm. Le Terrazze. La rivista About... è presente anche presso la Biblioteca Sandro Onofri di via U. Lilloni come consultazione.

About.../3


ABOUT_Dicembre08 DEF

10-12-2008

15:14

Pagina 4

Auguri di Buone Feste www.associazionemusicaleeschilo.org

ASSOCIAZIONE MUSICALE ESCHILO CORSI DI STRUMENTO E CANTO classico - moderno - jazz - blues - rock ORGANIZZAZIONE EVENTI MUSICALI Attività musicali per tutte le età Attività amatoriali e professionali Preparazione esami in conservatorio

ISCRIZIONI APERTE TUTTO L’ANNO

Sede: Via Eschilo n. 10 AXA Roma Tel 06 52357170 Cell 3462188074


ABOUT_Dicembre08 DEF

11-12-2008

9:34

Pagina 5

sommario

rubriche

Dicembre 2008

LA MIA ECOLOGIA

LUCA ARGENTERO

L'ALBERO DELLA VITA

pagina 7

pagina 10

personaggio

Luca ci parla del suo ultimo film “Solo un padre”

Continuano di tema in tema, le riflessioni ecologiche

ITINERARI

LE FONTI RINNOVABILI

CIVITA DI BAGNOREGIO E IL LAGO DI BOLSENA

Il fotovoltaico

pagina 13

pagina 29

BIOEDILIZIA

Tra storia e natura: alla scoperta della città che muore

STORIA POSTALE

BABBO NATALE RISPONDE ALLE LETTERE DEI PIÙ PICCINI

PICCOLA STORIA DELLA POSTA

pagina 22

Poste Italiane rinnova l'iniziativa a carattere sociale per diffondere il valore della parola scritta

pagina 38

SPECIALE NATALE

Alla scoperta dei microrganismi contenuti in una goccia

ABOUT... Rivista mensile distribuita nel 13° Municipio in 12.000 copie gratuite Redazione: Via Tespi, 85 00125 Roma Free Magazine Iscritto al tribunale di Roma Il 12 aprile 2006 N° 177/2006 Editrice Francesca Romana Bellini aboutabout@libero.it

pagina 25

LA VITA IN UNA GOCCIA D'ACQUA

ANGOLO DEI VIAGGI

pagina 40

PICCOLI NATURALISTI CRESCONO

Un viaggio attraverso il tempo per scoprire questo affascinante mezzo di comunicazione

Direttore Responsabile Patrizia Di Bisceglie

foto di copertina Luca Cavallari

Marketing & Pubblicità Edoardo Puglisi Tel. 340.7387286 Francesca R. Bellini Tel. 393.5943773 Patrizia Di Bisceglie Tel. 333.2996096 aboutabout@libero.it

Stampa amadeus Industria Poligrafica Europea Via Nettunense, km. 7.347 Tel. 06.9343687 Ariccia - Roma

impaginazione Grafica Giuseppe Merini

HANNO COLLABORATO:

Fotografie Luca Cavallari Dreamstime Gina e Giuseppe Menzio

Maurizio Donniacuo Elisabetta Giuliano Aldo Marinelli Riccardo Mattera Gina Menzio Giuseppe Menzio

FRANCIA Tutt'intorno a Parigi c'è la Francia. Uno sguardo alle città più belle da visitare

Frédéric Renaud Massimiliano Ricci Franco Tassi 154° Circolo 168° Circolo

La collaborazione a questo mensile è da considerarsi a titolo gratuito, a meno di accordi diversi tra l’editore e gli autori, firmatari che sono responsabili degli articoli. La redazione si riserva di effettuare le opportune modifiche ai testi. Non si garantisce la restituzione del materiale inviato alla redazione.

About.../5


ABOUT_Dicembre08 DEF

10-12-2008

15:14

Pagina 6


ABOUT_Dicembre08 DEF

10-12-2008

15:14

Pagina 7

personaggio

LUCA ARGENTERO E ' uscito da pochi giorni il film dal titolo “Solo un padre” per la regia di Luca Lucini. L'interprete maschile è Luca Argentero, classe 1978, che entra nel mondo dello spettacolo attraverso la porta del reality tv partecipando nel 2003 alla terza edizione del Grande Fratello. Dopo un periodo di ospitate tv e calendari, viene finalmente scelto per un ruolo nella serie televisiva “Carabinieri”. Nel 2005 approda al grande schermo con “A casa nostra” di Francesca Comencini e nello stesso anno viene selezionato da Fernard Ozpetek per “Saturno contro”. “Solo un padre” è la nuova avventura cinematografica di Luca Argentero”. E' la storia di Carlo (Luca Argentero) un dermatologo trentenne. La sua è sempre stata una vita perfetta. Genitori premurosi e presenti, una carriera avviata e tanti amici. Un'esistenza tranquilla, regolare e un po' ovattata. Una vita

senza troppi scossoni e soprattutto senza troppe domande, con poco spazio per i sentimenti. La vita di Carlo però cambierà. Un evento improvviso sconvolgerà la sua esistenza. Si ritroverà, suo malgrado, a dover accudire la piccola Sofia, sua figlia di appena 10 mesi. Situazione che assorbirà tutte le energie fisiche e mentali di questo giovane, inesperto e apprensivo ragazzo-padre. Questo fino a quando non incontrerà Camille (Diane Fleri) una giovane ricercatrice francese. Luca, come descriveresti il tuo personaggio? Carlo è un ragazzo la cui vita cambia inaspettatamente. Per la prima volta è costretto a confrontarsi con se stesso. E' questo il risvolto che a me e al regista è piaciuto di più. Un personaggio che attraverso un cambiamento radicale della propria vita trova il modo di entrare in contatto con se stesso.

About.../7


ABOUT_Dicembre08 DEF

10-12-2008

15:14

Pagina 8

personaggio

Cosa ti ha preoccupato maggiormente del ruolo? E' la prima volta da quando faccio questo mestiere, che mi capita di avere un ruolo così delicato e assoluto. Mi preoccupava l'idea stessa di interpretare un giovane papà alle prese con una neonata e di non poterlo comprendere fino in fondo. Essere genitori è un'esperienza totalmente unica che è difficile renderla al meglio senza viverla veramente. Di solito poi il rapporto con un bambino da 0 a 2 anni è appannaggio della madre. Un padre, soprattutto i primi tempi, può sentirsi inadeguato e impacciato. Sentirsi padre è un processo meno diretto e istintivo rispetto al sentirsi madre. Qual è il pregio di questa storia? Il vero pregio di questa storia è di voler commuovere nel momento in cui ti strappa un sorriso. E' un film che non vuole essere né una commedia, né un dramma, ma una storia molto sincera e umana, popolata di persone assolutamente reali. Com'è stato lavorare con Luca Lucini? Luca, oltre ad essere una persona molto sensibile, dimostra una grande sicurezza e padronanza del set. Questo gli consente di individuare lucidamente ciò che serve, di capire immediatamente ciò che funziona al meglio. Inoltre ha saputo descrivermi alla perfezione il personaggio e il tipo di inquadrature che avrebbe utilizzato per raccontare un determinato stato d'animo o un particolare passaggio della storia. Ciò mi ha permesso di arrivare sul set con una preparazione molto accurata.

8/About...

Lucini è un regista giovane a cui mi sento affine per linguaggio ed entusiasmo. Sei stato contento di girare a Torino, tua città natale?

Girare nella mia città all'inizio mi ha spaventato. Da quando faccio questo lavoro mi sono abituato a vederla come uno sfogo, il luogo delle vacanze, del ritorno a casa e delle ore piccole con gli amici. Quindi ho dovuto rivedere alcuni parametri ambientali, anche perché quando lavoro tendo a condurre una vita al limite del monastico. Allo stesso tempo, però, Torino mi ha facilitato il lavoro per il semplice fatto che conosco gli ambienti alla perfezione e ciò, a mio avviso, può costituire un grande arricchimento per il personaggio. Il libro da cui è tratto il film è Le avventure semiserie di un ragazzo padre (Perfect skin) di Earls Nick, romanzo che mescola a giuste dosi umorismo, vita vissuta e tragedia. Un film assolutamente da vedere. ◆


ABOUT_Dicembre08 DEF

10-12-2008

15:14

Pagina 9

About.../9


ABOUT_Dicembre08 DEF

10-12-2008

15:15

Pagina 10

LA

MIA

ECOLOGIA Foto Centro Parchi Internazionale

di FRANCO TASSI

L’ALBERO DELLA VITA

L'Olivone di Luras, in Gallura (Sardegna), è certamente uno dei più notevoli d'Italia e del Mediterraneo: la sua età viene stimata in oltre tremila anni.

gni mattina all’alba molti uomini si alzano, prendono gli attrezzi e vanno a tagliare gli alberi. Squadre di operatori forestali ben intruppate, per le ditte boschive che cercano le piante “martellate”, avendo ben cura di far cadere quelle destinate al taglio sopra quelle più grandi intorno, in modo che queste cadute “inevitabili” procurino più massa legnosa. Torme di operai immigrati all’affamata ricerca degli alberi migliori, per l’impresa che poi li trasformerà in truciolati o tannino. Gruppi di tagliatori di pioppi destinati a trasformarsi in tonnellate di carta, perché possano realizzarsi quei pesanti quanto inutili inserti dei quotidiani, portatori della più sciocca pubblicità. E ora, da qualche tempo, anche mattinieri “giardinieri” del Comune, con l’incarico esplicito di far sparire gli alberi dalla piazza, prima che la gente si alzi e possa protestare. Alla radice di questa corsa al taglio stanno varie motivazioni, talvolta assai poco nobili. Il

O

10/About...

guadagno e il profitto, in nome del sacro PIL. La smania di costruire, allestire parcheggi, evitare ombra e foglie cadute. Il pretesto che gli alberi erano gravemente malati, con la compiacente certificazione dell’immancabile esperto per ogni stagione. E così via… Ma in questo modo il bosco viene “pulito”, diventando sempre più vulnerabile e privo di vita. I viali scompaiono d’incanto, per aprire il varco a colate di cemento, o nel caso migliore a nuove forniture di pianticelle a cura di solerti vivai, ormai dilaganti intorno alla città. Pochi si domandano dove finisca la legna, e quali giri d’affari si celino dietro alla frenesia della scure e della motosega. E che miseria, che cecità in tutto questo… Come si può pensare che il clima non ne risenta, la salute non ne soffra, la qualità della vita non peggiori? Un albero grande e bello costituisce un patrimonio insostituibile. Abbatterlo, rimpiazzandolo con una giovane pianta, non garantisce

CONTINUANO DI TEMA IN TEMA, LE RIFLESSIONI ECOLOGICHE… affatto gli stessi benefici. La superficie fogliare di un alberello è di circa un metro quadrato, vale a dire oltre mille volte inferiore a quella d’un albero adulto. Contento, assessore? Un albero sano e maturo, con una chioma di quindici metri di diametro ha una superficie fogliare totale di circa duemila metri quadrati. Filtrerà oltre una tonnellata di pulviscolo l’anno, assorbendo così sostanze inquinanti, batteri invadenti e altri corpuscoli. Ecco perché la polluzione in un buon parco urbano risulta dieci volte inferiore a quella delle vicine strade sommerse dal traffico. Ogni giorno circa cinquantamila metri cubi di aria passano attraverso l’albero, che utilizza l’anidride carbonica e distrugge l’ossido di carbonio. Nel giro di una stagione di crescita, un albero adulto produrrà tanta aria pulita da soddisfare le esigenze di una persona per un anno intero. Lo stesso albero può attenuare e dimezzare la velocità del vento, attutire i rumori, assicurare ombra e frescura: sotto la sua chioma la temperatura può ridursi di parecchi gradi e l’effetto della calura viene nettamente smorzato. Per non dire della bellezza, dell’effetto estetico riposante del verde, degli insetti, uccelli e pipistrelli che vi albergano, si nascondono e nutrono al suo riparo, dell’ispirazione senza prezzo offerta a chiunque lo ammiri o vi passi accanto… Ecco perché ogni mattina, mentre gli altri corrono a tagliare, una moltitudine più folta dovrebbe riflettere su questo, interrogarsi, parlarne. E magari scrivere qualche lettera ai giornali, interpellare i responsabili, scuotere i politici. E far loro vedere, e capire quello che loro sembrano non voler vedere, né capire. ◆

PER ULTERIORI APPROFONDIMENTI SI PUÒ CONSULTARE IL SITO WWW.COMITATOPARCHI.IT


ABOUT_Dicembre08 DEF

10-12-2008

15:15

Pagina 11


ABOUT_Dicembre08 DEF

12/About...

10-12-2008

15:15

Pagina 12

Dicembre 2008  

free press

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you