Page 1

L’uomo e la vite Man and the grapevine Filo conduttore del primo percorso è il rapporto tra l’uomo e la vite: un rapporto antico, protetto e incoraggiato da mitologiche divinità, cantato ed elogiato da poeti e letterati; un rapporto che negli ultimi decenni ha subito, ovunque nel mondo, radicali trasformazioni.

4 Merlot: the vine

5 Altri tipi di vitigni

5 Other types of vines

6 Istituto Agrario di Mezzana: storia e struttura

6 Agricultural Institute of Mezzana: history and structure

7 Istituto Agrario di Mezzana: vitigni storici

7 Agricultural Institute of Mezzana: the traditional vines

8 Evoluzione della figura del viticoltore

8 Evolution of the figure of the viticulturist

9 Strutture della produzione

9 Productive structures

10 Merlot: l’uva, i componenti e la loro funzione

10 Merlot: the grape, its components and their function

Partenza Mendrisio, piazza S. Giovanni

Difficoltà Escursione adatta a tutti e percorribile in qualsiasi stagione. Il circuito, se ritenuto troppo lungo, offre diverse vie di fuga e può essere completato a tappe

Tempo di percorrenza 3 ore 45 minuti Lunghezza 12.3 chilometri

���������������

������������������ ������������������������������������

����� �����

���������������������

��������������

����

����� �����

��������������������������

���������������

������������������������

��������������

����

����

�������������

������������������������

�����������������������

����

���

������������������������

���

����

����

����

����

����������������������������������

����

���������������������������

����

���

�b �

Accessibilità In piazza S.Giovanni si trova la fermata dell’Autolinea Mendrisiense e un posteggio per autovetture. Mendrisio è ben servita dalla linea ferroviaria

Dislivello 168 metri

���

�a

����

3 The “cantine” of Salorino

4 Merlot: il vitigno

����

3 Le cantine di Salorino

��������������

2 The “cantine” of Mendrisio

��������������������������

��

1 Man and the grapevine

2 Le cantine di Mendrisio

����

1 L’uomo e la vite

����

Riprodotto con l’autorizzazione di swisstopo (BA067882)

I temi contenuti nei pannelli che accompagnano il percorso pongono l’accento su come da attività agricola succedanea e di secondo piano, rispetto a colture considerate principali dal punto di vista alimentare, la viticoltura abbia gradualmente occupato un posto sempre più importante nell’economia della regione. La figura del nostro contadino, che tra frutteti e campi o ai bordi di sentieri e mulattiere, spesso nei punti più scomodi per non sottrarre terreno ai coltivi, ritagliava un po’ di spazio per piantare qualche filare di vite il cui prodotto era destinato all’esclusivo fabbisogno personale, è ormai scomparsa.

Oggi la viticoltura è divenuta un’attività professionale il cui sviluppo ha dato un nuovo volto al paesaggio del Mendrisiotto. Caratteristica di quest’angolo di Ticino meridionale sono i filari regolari che solcano i dolci pendii collinari,

per un totale di 300 ettari che costituisce la superficie vignata più importante del Cantone. È questo il tipo di paesaggio che il circuito, pur inserito in un territorio fortemente antropizzato e profondamente trasformato dalla grande espansione edilizia, vuole offrire all’escursionista. Utilizzando sentieri e vie secondarie ed evitando i grandi assi di traffico, si attraversano zone che conservano ancora una notevole qualità ambientale e paesaggistica, alla scoperta di piccoli angoli dove ancora evidenti sono le tracce del passato. Non solo paesaggio, però, ma anche cultura: un importante patrimonio artistico che si rivela, passo dopo passo, all’escursionista. Gli edifici religiosi, dove artisti e artigiani locali hanno lasciato testimonianze della loro abilità, costellano il circuito: dalle grandi chiese del Magnifico Borgo al piccolo oratorio di S. Rocco di Salorino; dalla rinascimentale chiesa di S. Antonino di Obino allo splendido gioiello del barocco di S. Eusebio a Castel S. Pietro. Ma anche gli edifici civili, molti dei quali sono legati all’agricoltura e

alla viticoltura: un’attività che, oltre ad aver lasciato la sua impronta nel paesaggio, ha dato vita, come inevitabilmente le necessità di conservazione dei vini richiedevano, a una particolare architettura che in Ticino ci ha lasciato costruzioni di grande interesse tipologico: i grotti e le cantine, delle quali alcuni notevoli esempi si possono ammirare a Mendrisio e a Salorino. O ancora l’Istituto agrario di Mezzana, storico edificio divenuto propagatore delle moderne tecniche viticole. In conclusione: una facile e interessante escursione, percorribile in ogni stagione e adatta a qualsiasi età, anche al più giovane degli escursionisti.

The first route’s theme is the relationship between man and grapevine: an ancient relationship, fostered and heartened by mythological deities, sung and praised by poets and scholars; a relationship which, during the last decades, underwent radical transformations everywhere in the world. The themes of the different boards along the way show how, from a

secondary agricultural activity and with a lesser priority with respect to others, considered more important from a nutritional point of view, viticulture gradually came to take up a more and more significant role in the regional economy. The figure of the peasant who, among orchards and fields or along the edges of footpaths or muletracks, often in the most uncomfortable spots so as not to take any land away from farming, used to grow some rows of vines, the product of which was entirely devoted to his own personal needs, has by now disappeared. Nowadays viticulture has become a professional activity, the development of which gave the Mendrisiotto’s landscape a whole new face. Peculiar of this Ticinese corner are the regular vine rows that line up on the gentle slopes of the hills for as much as 300 hectares: the largest surface planted with vines of Canton Ticino. And this is the landscape which this route, although plunged into a strongly anthropized territory, deeply transformed by a more and more intensive building activity, intends to offer to the rambler. Along footpaths and secondary roads, thus avoiding all major traffic ways, it leads through different areas which still offer remarkable

environmental and scenic qualities, and to the discovery of small secluded spots where some traces of the past are still evident. Not only landscape, though, but culture as well: an important artistic wealth which, step after step, reveals itself to the excursionist. Religious buildings, in which local artists and craftsmen have left testimony to their skills, stud the route: from the big churches of Mendrisio, the “Magnifico Borgo”, to the tiny oratory of San Rocco in Salorino, from the renaissance church of Sant’Antonio in Obino to the magnificent baroque jewel of Sant’Eusebio in Castel San Pietro. But also civil buildings, many of them tightly bound to agriculture and viticulture: an activity which, besides having left its hallmark on the landscape, gave birth –as the need to preserve the wine required– to a very particular architecture that left in Ticino many constructions of great typological interest: grottos and cantine, of which some remarkable examples are to be seen in Mendrisio and Salorino. Or the Agricultural Institute of Mezzana, an historical edifice transformed into the propagator of modern viticultural techniques. In short: an easy and interesting hike, that can be travelled over in any season and at any age.

Gruppo Merlot 06 Mendrisiotto

Progetto grafico: ETMBC Testi: Massimo Colombo Traduzioni: Waldo Morandi Fotografie: Ente Turistico Jacques Perler Giovanni Luisoni Massimo Colombo Realizzazione pannelli lungo i percorsi: Studio Emmanuel Urban, Castel San Pietro


San Gottardo Lugano

Ente Turistico Locale Local Tourist Office Punto panoramico Viewpoint Museo Museum

Cantine di Salorino

Lago di Lugano

Teatro Theatre Piscina all’aperto Open-air swimming pool Piscina coperta Indoor swimming pool

Itinerari tra i vigneti

Itineraries through vineyards

Mendrisiotto e Basso Ceresio

L’uomo e la vite

Pugerna

Ferrovia Turistica Internazionale International Tourist Railway Ferrovia Railway Battello Boat Treno a cremagliera Rack railway

Natura | Cultura | Gastronomia

Sighignola Arogno 12

Funivia Cableway Aereoporto Airport

Bissone Lago di Lugano

Parchi naturali Nature parks 1 Parco delle Gole della Breggia 2 Collina del Penz 3 Parco Valle della Motta 4 Riserva Pre Murin

Maroggia Rovio

11

Alcuni beni culturali Cultural heritage 1 Battistero di San Vitale 2 Chiesa di Santa Croce 3 Chiesa di San Silvestro 4 Scavi archeologici 5 Cave di marmo 6 Chiesa di San Sisinio alla Torre Chiesa di San Giovanni Chiesa di San Martino 7 Mulino 8 Casa Vescovile 9 Chiesa di San Giorgio 10 Chiesa di S. Pietro o Chiesa Rossa 11 Chiesa di San Vigilio 12 Chiesa di Santo Stefano

Brusino Arsizio

Natura | Cultura | Gastronomia

Melano Scudellate Roncapiano Bellavista

Monte S. Giorgio Riva S. Vitale

1- 2

UNESCO Patrimonio mondiale dell’umanità World Heritage

Muggio Cabbio

Capolago

Natura | Cultura | Gastronomia

Cragno

Sentieri tematici Merlot 06 Theme paths for Merlot 06 1 Mendrisio – Castel San Pietro L’uomo e la vite Man and the grapevine 2 Seseglio – Pedrinate Le tecniche viticole The viticultural techniques 3 Rancate – Besazio – Stabio Viticoltura e territorio Viticulture and the territory

Meride

Casima 3

S. Nicolao

Poncione d’Arzo Tremona Arzo

4

5

Stabio

Genestrerio

Caneggio Mendrisio

1

Castel S. Pietro 10

Morbio Sup. Sagno Morbio Inf.

Coldrerio

S. Pietro 3

6

Balerna Novazzano

Varese

Mendrisio Chiasso

Como Mendrisiotto e Basso Ceresio

Varese Malpensa

Vacallo

Chiasso Lago di Como

Seseglio 2

1 www.mendrisiottotourism.ch

A Region to be discovered! The Mendrisiotto and Lower Ceresio, with its 300 hectares of vineyards covering the slopes of Monte S. Giorgio, Monte Generoso and the gently rolling hills reminiscent of Tuscany, produces 40% of Ticino’s grapes. This area (which lies just 10 km to the north of Como) has 35 cellars offering a varied, rich selection of top quality products. The three circular routes each take an average of 4 hours to complete. They are designed for walkers and as they are not particularly taxing, are aimed at the general public including families, hiking enthusiasts and aficionados of the wine world. The first route starts from the centre of Mendrisio and leads the visitor through the area of the particular wine cellars of Mendrisio and Salorino, through many areas of beautiful vineyards up to Castel S. Pietro, the area with the largest number of vineyards in the canton. The journey back to Mendrisio gives you the chance to visit the canton’s Agrarian Institute at Mezzana, and runs alongside the vineyards on the hills of Coldrerio.

7- 9

7

8

Lugano

Monte Bisbino

Le tematiche sviluppate sugli oltre 30 pannelli, corredati di fotografie e disegni, sottolineano l’indubbia importanza della presenza del prodotto viti-vinicolo e le particolari caratteristiche geologiche e climatiche del Mendrisiotto e Basso Ceresio, ma anche gli aspetti dell’importante rapporto uomo-vite.

Monte Generoso

Pedrinate

The themes covered by more than 30 panels, complete with photographs and drawings, reveal the undisputed importance of wines and wine-growing, and the special geological and climatic conditions of Mendrisiotto and Lower Ceresio. They also deal with the important evolution of man’s relationship with the vine.

Chiostro dei Serviti Mendrisio

Zona Vigino Castel San Pietro

Istituto Agrario Cantonale di Mezzana Balerna

En Lo Pu Vie Mu Mu

Te Th Pis Op Pis Ind

Fe Int Fe Ra Ba Bo Tre Ra

Fu Ca Ae Air

Pa Na 1P 2C 3P 4R

Alc Cu 1 2 3 4 5 6

U P W

S T 1

2

3

7 8 9 10 11 12 C

Como Milano

The second route starts from Seseglio and takes on a discovery of an immense area of vineyards deep in the green hills of Pedrinate. The route leads hikers to the southernmost tip of Switzerland. On the return journey, at the little church of S. Stefano, the route offers a spectacular view of the Muggio Valley, the town of Chiasso and the entire region. The third route starts from Rancate and takes to Monte S. Giorgio (declared a UNESCO heritage site), through all the villages on the mountain, from Besazio to Stabio. Along the way, tourists will encounter a number of vineyards, attractive views, monuments, quarries and much more besides.

Ente Turistico del Mendrisiotto e Basso Ceresio

Biasca

Campora

Salorino

Mendrisio Ligornetto

Bellinzona

Somazzo

7

Il primo percorso parte dal Borgo di Mendrisio e conduce attraverso le caratteristiche Cantine di Mendrisio e di Salorino, per raggiungere fiancheggiando numerose aree di affascinanti vigneti, Castel S. Pietro, il comune più vignato del Ticino. Il ritorno a Mendrisio prevede la possibilità di visitare l’Istituto Agrario Cantonale di Mezzana e ammirare i vigneti delle colline di Coldrerio.

Il secondo percorso inizia da Seseglio e porta a scoprire una vasta zona di vigneti immersi nel verde della collina di Pedrinate. Il percorso conduce l’escursionista al punto più a sud della Svizzera. Sul cammino di ritorno, all’altezza della chiesetta di S. Stefano, il sentiero propone una panoramica particolare della Valle di Muggio, della cittadina di Chiasso e dell’intera Regione. Il terzo percorso da Rancate sale verso il Monte S.Giorgio (dichiarato da UNESCO patrimonio dell’umanità), e giunge a Stabio attraversando tutti i villaggi di questo versante montano. Lungo il cammino il visitatore, oltre ai numerosi vigneti e ai suggestivi paesaggi, potrà visitare monumenti storici e antiche cave.

Via L. Lavizzari 2 | CH - 6850 Mendrisio T +41 91 641 30 50 | F +41 91 641 30 59

Gottardo

Rancate

Bruzella

Monte

Il Mendrisiotto e Basso Ceresio, con i suoi 300 ettari di vigneti distribuiti sulle pendici del Monte S. Giorgio, del Monte Generoso e sulle dolci colline che tanto ricordano il paesaggio toscano, produce il 40% dell’uva ticinese. In quest’area, a soli 10 km a nord di Como, sono attive 35 cantine che propongono una variata e ricca scelta di prodotti di altissima qualità. Per conoscere meglio questo territorio sono stati ideati 3 percorsi circolari pedestri che hanno una percorrenza media di 4 ore. Essi non presentano particolari diffucoltà, e si rivolgono ad un grande pubblico che contempla famiglie, amanti dell’escursionismo ed appassionati del mondo viti-vinicolo.

info@mendrisiottotourism.ch www.mendrisiottotourism.ch

Besazio

Locarno

Monte Generoso

Serpiano

Man and the grapevine

Una Regione da scoprire!

Cantone Ticino

L'uomo e la vite  

Sentiero tematico numbero 3

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you