Page 1

ForMODA magazine

For magazine

di Ivan Rota

Gossip Girl Le protagoniste delle passerelle ormai sono le star della Tv e della cronaca rosa. E anche tra gli ospiti e nel backstage sfilata dei soliti televolti. I vestiti? Sembra quasi che passino in secondo piano. Comunque alla settimana milanese noi c’eravamo. E vi raccontiamo di tutto, di più

Bellissima e sempre di tendenza, Elisabetta Canalis ha sfilato sulla passerella di Miss Bikini Luxe, nella splendida cornice di Palazzo Isimbardi, come perfetta interprete del mood della collezione primavera/ estate 2013. Tra Italia e Stati Uniti continua il suo momento magico: spot, moda e amore, tutto ok!

È stata ancora una volta l’ex velina Melissa Satta a interpretare sulla passerella lo spirito della collezione Emamò, la cui ispirazione è chiaramente hippy chic e romantica. Intanto Melissa ha annunciato le nozze (e tanta voglia di maternità) con il suo Boateng, il campione del Milan.

38 For Magazine

Elisabetta Gregoraci è stata una delle indossatrici per la collezione primavera-estate 2013 di Paladini, sfoggiando alcuni bikini perfetti per il suo fisico super tonico. La moglie di Flavio Briatore ha confermato ancora una volta che, pur avendo 32 anni e una gravidanza alle spalle, non teme la concorrenza delle modelle ventenni.

Nicole Minetti ha sfilato per Parah ed è stata l’attrazione della settimana. L’azienda di Varese ha già fatto sapere che, pur soddisfatta dell’attenzione dei media, non pensa di avvalersi ancora delle prestazioni della consigliera regionale. Ma Nicole è già pronta per fare la testimonial di Fruscio, brand dell’intimo, dove ha rubato il posto a Melita Toniolo…

39 For Magazine


For magazine

La donna studiata da Raffaela D’Angelo non rinuncia alla classe anche in riva al mare o a bordo piscina. Indossa dei bikini, succinti, o costumi interi (quasi sempre senza spalline) e si avvolge in morbide gonne pareo, che trasformano il look da spiaggia in qualcosa di più. Quasi tutti

i costumi e i completi sono caratterizzati da applicazioni floreali, tono su tono, o da pizzi che danno alla linea un tocco di romanticismo. Testimonial d’eccezione Ariadna Romero (che ritroveremo anche più avanti) e la bionda Sofia Bruscoli.

40 For Magazine


For magazine

Cronologia di una giornata nella Fashion Week milanese. Partiamo dall’ultimo giorno di questa lunga kermesse che ci ha fatto percorrere centinaia di chilometri, in auto e a piedi, pur restando in città: correre da una sfilata in centro a un party sui navigli e via elencando. La mattinata è iniziata in souplesse, nonostante il rock di DSquared, ma alle 9.30 chi ha voglia di ballare? Le “sciure” milanesi erano però già tutte dal parrucchiere per un evento imperdibile (sicuramente solo per loro), ovvero la sfilata di Carlo Tivioli, una vera e propria istituzione meneghina. Noi eravamo reduci dalla festa per W, ancora oggi la bibbia della moda: un parterre raffinato, una barriera contro il trash. Piovono i vip su Roberto Cavalli, anzi, non proprio su di lui. Di Valeria Mazza non ci interessa molto, tanti non la riconoscono (ma perché continua a fare l’ospite?). Ci dirigiamo verso Elisabeth Hurley (ormai per tutti Liz, ma la Taylor era un’altra cosa) che ci intriga per il fatto di essere stata con Hugh Grant (che poi è stato con una prostituta) e parliamo di mucche: ebbene sì, Liz vive in una fattoria dove coltiva prodotti bio, munge le mucche e gioca con i maiali. Da qualunque parte ti giri ti ritrovi Filippa Lagerback e, ora anche Paolo Ruffini che (forse) sostituisce Belen Rodriguez, sua collega a Colorado, alle sfilate. Incontriamo di nuovo Liz e ci dice che ha avuto anche tempo di firmare una linea di abbigliamento che lo scorso anno ha presentato all’outlet Fidenza Village. Simpatica, così come Jo Squillo che è stata ribattezzata “Cyber” perché si aggira con una minuscola telecamera posizionata dietro l’orecchio: un po’ Prometheus, un po’ “siamo donne”. Segue tutte le sfilate per il programma Tv Moda che conduce: “l’unico programma di moda in televisione” direbbe Gigi Marzullo. Arriva l’ora del brunch-defilé di Luisa Beccaria. Nel suo quartier generale di Brera ha posizionato davanti alle file di sedie alcuni tavolini da cui spiluccare mentre si guarda la sfilata. La stilista delle bambole, come alcuni la chiamano, saluta uno ad uno gli amici e si congeda. Una sfilata di nomi nobili, tanto che alcuni sembrano farlocchi, ma, ci dicono, non lo sono. «Sono subito da lei», sì, da Norma Luisa, la quintessenza dello chic, ma si mette a piovere, un diluvio ci blocca in un androne e si fa tardi. Non troppo tardi per andare a Palazzo Visconti da Lorenzo Riva con una sfilata nelle tre sale che trasudano storia, quella preziosa dei Visconti di Modrone: qui arriva Alessandro Cecchi Paone perennemente con il trolley, ribattezzato “la ragazza con la valigia”, assieme al suo assistente di colore, Cristiano Malgioglio con il suo ciuffo e con Franco, il suo truccatore personale (trucca anche Bianca Jagger alla quale pare riesca persino a nascondere una piccola paresi alla bocca e Monica Bellucci). Lorenzo Riva dedica una parte la sfilata alle donne berbere e si immedesima: alla fine esce con un collanone etnico al collo. Incontriamo anche Olga Kent, splendida attrice che ha partecipato a Vacanze di Natale a Cortina, ma il suo viso ci ricorda Luchino Visconti, del resto siamo a Palazzo Visconti. Un salto da Cristiano Burani dove salutiamo Marta Brivio Sforza, una pausa al Four Seasons e poi ecco la cena di Roberto Cavalli. Dove? Ma che domande, al Just Cavalli: ormai, a Milano, quando si parla di cavalli, tutti pensano allo stilista e non ai quadrupedi. Effettivamente di cavalli se ne vedono pochi. Gli ospiti sono più o meno quelli presenti al defilé. «Quella ha un po’ la faccia da lupa», dice una contessa: vi diciamo che “quella” è Leona Lewis, ma effettivamente la contessa ha ragione. Bella Eva Duringer, ma si capisce che ormai questa maratona sta finendo e si avverte un po’ di stanchezza. «Ci fanno male le pile», avrebbe detto la mitica Maria Callas riferendosi ai piedi, e così pensiamo a quella caterva di bustine che ci hanno regalato davanti a Palazzo Clerici: talco, creme, sali, tutti prodotti per i piedi. Prodotti che hanno forse poco a che fare con la moda, ma che usiamo prima di andare a dormire.

Simona Ventura in posa da vera star, prima di entrare in total look Salvatore Ferragamo alla sfilata dello stilista. SuperSimo ha appena ripreso X-Factor su Sky, ma sempre per il canale satellitare ha in progetto nuovi programmi.

41 For Magazine


For magazine

Per l’evento “Argentina Celebrates Fashion”, con sei stilisti argentini sulla passerella, non potevano macare Maxi Lopez, attaccante della Sampdoria, la show girl Natalie Kriz e

Paula Zanetti, moglie del capitano dell’Inter Xavier con il quale ha creato la Fondazione P.U.P.I (assistenza ai bambini disagiati argentini). Il ricavato delle vendite dei capi che

42 For Magazine

ogni designer ha messo a disposizione – ogni stilista ne ha donato alla Fondazione uno – e che saranno messi all’asta andrà proprio alla Fondazione.


For magazine

La splendida cornice di palazzo Isimbardi, per l’occasione, si è trasformata in una passerella caliente con la sfilata delle creazioni di 6 stilisti argentini: La Martina, Maria Pryor, Calfun, Gabriel Lage, Varanasi e Fabian

Zitta. Un’occasione unica per ballare insieme ai tangueros argentini arrivati appositamente a Milano per celebrare le collezioni promavera/ estate 2013 all’insegna dell’innovazione. Il console Gustavo Moreno ha fatto gli onori di

43 For Magazine

casa offrendo ai propri ospiti eccellenti vini e piatti a base di carne: il tutto nella più alta eccellenza della terra de los gauchos.


For magazine

Trio di bellezze da Massimo Rebecchi: Melita Toniolo (vera e propria prezzemolina di queste sfilate), Justine Mattera e Nicola Winspeare Guicciardi, baronessa e sound designer tra le piĂš apprezzate. In total look Massimo Rebecchi hanno applaudito in prima fila la collezione

presentata a Palazzo Clerici, declinata seguendo il fil rouge di grafismi e contrasti, accesi da mix di stampe e intarsi di pizzo, in grado di esprimere una femminilitĂ  poliedrica e raffinata.

44 For Magazine


For magazine

È un’icona e una leggenda della moda della Swinging London a cavallo tra gli anni ’60 e ’70, la modella tedesca che per sfondare nel fashion, si finse russa tanto da cambiare il suo nome da Vera Gottliebe Anna von Lehndorff-Steinort in Veruschka. Attrice per Michelangelo Antonioni in Blow up, modella comparsa sulle più importanti riviste patinate al mondo, artista camaleontica, più recentemente, si è trasformata in fotografa e pittrice. Bella, carismatica, femminile, romantica ma libera

da convenzioni, hippy chic, Veruschka ispira la collezione p/e 2013 di Emamò. Ancora una volta, la designer Emanuela Corvo prende spunto da un'icona femminile dal forte appeal per realizzare una serie di abiti che lasciano indubbiamente il segno. Il capo must della collezione? Il top mono-spalla che si caratterizza per una preziosa ampia manica stile kimono - interamente ricamata.

45 For Magazine


For magazine

Debutto ufficiale a Milano Moda Donna per la nuovissima Byblos Milano, la linea dall’animo internazionale e femminile, nata dalla mente creativa di Manuel Facchini e rappresentazione della sua visione precisa di stile contemporaneo. Una collezione dal sapore internazionale che nasce nel cuore della formazione londinese di Manuel Facchini: «È la moda secondo me: modernità e leggerezza, senza dimenticare la

tradizione». «Oggi è importante salvaguardare il nostro know how, che da sempre punta sull’eccellenza unita a una visione aperta e cosmopolita della moda: un tocco di eccentricità unito alla tradizione, per una collezione dedicata a una donna contemporanea, che non accetta le esasperazioni e che rimane credibile», ha aggiunto Facchini.

46 For Magazine


For magazine

Barbara D’Urso non ha voluto mancare al debutto della linea Byblos Milano e all’inaugurazione del Byblos Milano, l’esclusivo lounge club, che ha aperto ufficialmente domenica 23 settembre. Total black per la conduttrice di Pomeriggio 5, appuntamento ormai consueto dei palinsesti Mediaset.

Riecco Simona Ventura, ma stavolta con il fidanzato Gian Gerolamo Carraro (con il quale convive ormai da parecchi mesi) alla sfilata Byblos Milano.

47 For Magazine


For magazine

Vic Matié ha scelto di presentare le proprie creazioni attraverso una runway-istallazione, nell’affascinante scenario post industriale del Circus Studio di via Pestalozzi. Protagoniste sulla passerella, ancora una volta, le scarpe che hanno preso vita sfilando ai piedi delle modelle, per poi tornare a lasciarsi ammirare, immobili, secondo un susseguirsi

di stati di movimento e di stasi. A fare gli onori di casa Nenella Impiglia che ha creato questo marchio con il marito Renato Curzi e poi con le sue figlie Silvia e Valentina, che chiama teneramente “angeli”. Eccola con Kris & Kris e con lo Squalo di Radio 105.

48 For Magazine


For magazine

Pillole di Spettegulesss! «Vabbe’! Sono subito da lei», così i fan rivolti a Francesco Mandelli, dopo la sfilata Missoni, parafrasando uno dei tormentoni del duo comico de I Soliti Idioti, di cui Francesco fa parte. Anche se il vero e proprio tormentone della giornata è stato l’apparizione sulla passerella di Parah dell’assessore Nicole Minetti, in “trikini” bianco e molto ridotto, al collo una collanona indefinibile. I commenti si sono sprecati, ma tutti concordi nel dire che questi exploit tolgono spazio, su giornali e tv, ai vestiti. Dal canto suo la bella Nicole dalla simpatia travolgente (ci scusino i detrattori, ma si può dire di tutto tranne che non sia simpatica) ha dichiarato che vedrebbe bene Roberto Formigoni sfilare e che la politica è al servizio della moda. Vabbe’! Catwalk in costume, logicamente da bagno (non siamo in un film di James Ivory, peccato) per Melissa Satta che dà anche bislacche indicazioni di stile, per la cantante non vedente Annalisa Minetti (era il giorno delle Minetti), e per Elisabetta Gregoraci. Cose già viste. In giro per la città ancora assonnata siamo da Laura Biagiotti, dove campeggia una Nancy Brilli dal viso molto levigato, oltre Virna Lisi e, in un giorno di polemica contro i circhi causa giraffa morta, anche Ambra Orfei. Chiude la passerella, con Laura e Lavinia Biagiotti, Ron Moss, la cui camicia e il resto dell’abbigliamento, tra guru e figlio dei fiori, scatena le battute: nessun capo da lui indossato è della maison Biagiotti, si affretta a dire l’ufficio stampa. Per loro colazione poi al Baretto, un’istituzione tra i ristò milanesi. Un’altera Kasia Smutniak non sorride da Giorgio Armani, così come Margaret Madè; sorride invece Serena Williams e vince su tutti. Da Trussardi siamo felici di sapere che Michelle Hunziker prende lezioni di stile dal fidanzato Tomaso Trussardi: ma, ai tempi, Giorgio Armani e tanti altri non le avevano insegnato niente? Vediamo anche Asia Argento che ha sfilato per Maria Grazia Severi (dove è stato donato a tutti un pacco di parmigiano), un fan le ha regalato un bigliettino: “Per me sei Dorothy nel Mago di Oz”. La buyer Milena Castriota, nella cui “Milena Boutique” è passata persino Diane Kruger, tiene banco all’affollatissimo party di Daniela Drei. Brunch all’Acanto per Gabriella Magnoni Dompè con Paola Manfrin, Adriano (molto) Teso e Laura Morino Teso, Umberta Gussalli Beretta, il principe Carlo Giovanelli. Nella sala accanto scorgiamo la bombastica Susanna Petrone. Nel giardino dell’hotel a cinque stelle un folto gruppo di trans beve e fuma: pare la scena di un film di Tinto Brass. Nadège, Marpessa e Bianca Brandolini d’Adda, con la sorella Coco, da Dolce e Gabbana: anche al loro cocktail Laetitia Casta senza il suo ex (?) Stefano Accorsi che abbiamo visto la sera prima alla cena dell’Amfar. Nessuno dei due ha voluto dare conferma ufficiale della fine della loro relazione. Spostiamoci in fretta: è un bel dire, poiché ci imbottigliamo in corso Buenos Aires, poi un cocktail di qua, uno di là, ma sono un po’ tutti uguali. I personaggi quest’anno latitano e quindi decidiamo di riposarci prima di recarci all’evento al neonato Byblos, dopo la sfilata Byblos. Manuel Facchini ha ricevuto gli ospiti, davvero tanti. Musica anni Ottanta e poi ce ne torniamo a casa. Resta solo un attimo per uno spuntino con quello che ormai chiamano “il parmigiano della Severi”.

Durante la settimana della moda milanese la bella attrice Valeria Solarino, interprete di film quali Che ne sarà di noi di Gabriele Muccino e La Febbre di Alessandro D’Alatri, si è fatta notare per i preziosi gioielli che ha indossato in occasione degli eventi mondani. Valeria ha scelto le creazioni della designer barese Regina Gambatesa: i luminosi orecchini “acqua fuoco” in oro grigio, brillanti, diamanti multicolor e l’iconico anello serpente, in oro grigio grezzo con diamante a goccia. Come sempre elegantissima.

49 For Magazine


For magazine

«Abbiamo scelto Asia Argento come musa e testimonial della nostra collezione perché, forte e indipendente, coltiva gli stessi nostri valori: attenta ai sentimenti, coraggiosa nelle sue scelte, speciale in tutte le sue sfaccettature», ha dichiarato Francesca Severi, fashion designer di Maria Grazia Severi. E Asia che dice? Se la ride…

Un’altra miracolata dal Grande Fratello: Francesca Zanatta (figlia di un campione di basket). Speaker radiofonica (ma la faceva già) e conduttrice di un talk show su Vero Tv. E ospite della sfilata di Francesca Severi, naturalmente.

50 For Magazine


For magazine

Amazzoni contemporanee sono le protagoniste della collezione primavera/estate 2013 di Miss Bikini Luxe, donne seducenti libere e determinate. Dall’esplorazione dell’anima di queste guerriere mitologiche si moltiplicano le ispirazioni, rappresentate dalle fantasie delle stampe: dai motivi jungle e tattoo alle micro fantasie a fiori e farfalle che profumano di un Eden multicolor, attraverso un tribal mood assolutamente inedito per arrivare a colori piÚ sfumati e approdare, infine, alle tendenze

metropolitane, dai motivi optical e rock, assolutamente contemporanei. Il bikini diventa un gioiello che, come un mosaico dalle tinte accese, riproduce con applicazioni di strass, foreste pluviali, pantere e giraffe. Paillettes di pelle applicate ai costumi, a rappresentare antichi e primitivi segni, disegni stampati su texture di micro-paillettes che creano un sensuale effetto bagnato; romantico sangallo declinato sui bikini, sugli abitini leggeri e sulle gonne di rouche vaporose.

51 For Magazine


For magazine

Flavia Pennetta

Federica Fontana

Imaginifica e poetica la presentazione della collezione Blumarine: “I colori sono botanici, luminosi. Sfumature degradées e lucide trasparenze sfiorano le forme in maniera impercettibile. Immagini evanescenti donano nuove identità a stampe floreali su seta e chiffon, tra bagliori di fili d’oro, d’argento e pizzi lamé. Drappeggi e ruches in seta mauve e

Nadege

verde menta svelano giochi di controluce. Le silhouettes sono morbide nel tessuto plissé micro jacquard laminato, dall’appeal vibrante e contemporaneo. Un flair decorativo ricama abiti e maglie in viscosa crêpe con intarsi geometrici in lurex e plissé soleil dai riflessi preziosi. I volumi sono ampi e leggeri, il comfort seducente: parka in seta e cotone con

52 For Magazine


For magazine

trafori al laser su pantaloni fluidi, maglie over con trafori e ajour su maxi gonne con increspature in voile, jersey lamé o maglia ad effetto metallico. Ricami décor di pietre e paillettes, fiori di strass e cristalli. Trame impalpabili in colori cangianti per abiti in tulle e pizzi con passamanerie di micro catene. Un intreccio di lacci rivela la femminilità audace di sandali

e borse in pelle”. Tra le ospiti della sfilata Blumarine Federica Fontana, Laura Torrisi, Rossella Brescia, Eliana Miglio, Nadege, la tennista Flavia Pennetta e Filippa Lagerback.

53 For Magazine


For magazine

Isabella Ragonese con Ferruccio Ferragamo.

Beau Garrett e James Ferragamo

In occasione della sfilata donna primavera/estate 2013 di Salvatore Ferragamo, tenutasi a Palazzo Mezzanotte a Milano, hanno indossato total look Ferragamo: Claire Julien, attrice americana, tra i protagonisti del nuovo film di Sofia Coppola The Bling Ring (ma ha recitato anche in Dark Knight Rises); Beau Garrett, attrice americana nel cast di Freelancers con Robert De Niro e Forest Whitaker (la ricordiamo anche

in Tron e nella serie Tv Entourage); Kelsey Chow, attrice americana, recentemente tra i protagonisti di The Amazing Spider-Man. E le “nostre� Simona Ventura, Isabella Ragonese e Anna De Pahlen (sorella di Lapo Elkann).

54 For Magazine


La moda a Roma e a Milano  

Tanti vip alle sfilate

Advertisement
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you