Page 1

For magazine IMPRESE

For magazine

di Sara Donati

Un tuffo dove il cielo

è più blu

Felix Baumgartner ce l’ha fatta: si è buttato da 39.000 metri ed è felicemente atterrato col paracadute, primo uomo nella storia a infrangere il muro del suono in caduta libera. Un evento che ha mobilitato come non mai il popolo del web Felix Baumgartner, 43 anni, austriaco, ha fatto un salto nel vuoto di 39.045 metri, raggiungendo i 1.342,8 chilometri orari in caduta libera, 1,24 volte la velocità del suono. Felix e il team Red Bull Stratos si sono preparati per anni a questa impresa, inclusi due salti di prova realizzati nel corso del 2012.

18 For Magazine

19 For Magazine


For magazine

Felix ha stabilito quattro nuovi record mondiali: il volo a maggiore altitudine con equipaggio, il lancio con paracadute da maggiore altezza, la prima persona a superare la barriera del suono durante una caduta libera e la caduta libera più lunga. Record che resistevano da oltre 50 anni, da quando cioè Joseph Kittinger, colonnello, attualmente in pensione, dell’Aeronautica Militare degli Stati Uniti e mentore di Felix, nel 1960 si lanciò in un salto stratosferico da 102,800 piedi (31,333 metri), aprendo le porte dell’esplorazione spaziale e decretando così il record da battere per Baumgartner. Felix ha raggiunto l’altezza da cui si è buttato nel vuoto all’interno di una capsula trainata da un pallone di elio. Ecco il momento del lancio avvenuto domenica 14 ottobre.

20 For Magazine


For magazine

Su You Tube sono ben piÚ di otto milioni le persone che hanno seguito in diretta i 39 mila chilometri del volo di Felix. Su Italia 2 l’evento RedBull Stratos, missione ai confini dello spazio è stato visto da 870 mila telespettatori (con un picco di quasi due milioni), cifre record per il canale digitale terrestre di Mediaset.

21 For Magazine


For magazine

Felix dice: «A 16 anni, dopo il primo lancio, capii che ero nato per questo».

Per quanto riguarda le imprese che ha in programma in futuro, Baumgartner afferma: «Basta con attività estreme come il lancio da 39.000 metri di altitudine; per queste mi ritengo in pensione. Ma il cielo e l’aria non li abbandonerò: piloterò elicotteri a scopo commerciale. Non sono pazzo. Chiaro che mia madre è sempre stata preoccupata, già da quando da piccolo mi arrampicavo sugli alberi. Ma questa è la mia vita, mi è sempre piaciuto vedere il mondo dall’alto e lei mi ha sempre sostenuto». 25 gennaio 2007: Felix è sopra uno strapiombo di rocce in Oman.

22 For Magazine


For magazine

A proposito di come ha passato la notte prima del lancio, lo skydiver austriaco ha dichiarato: «Non ho avuto paura, ma non ho dormito bene. Sapevo che il giorno dopo avrei dovuto mantenere per tante ore una concentrazione altissima e che avrei avuto gli occhi del mondo addosso. Non mi ha mai sfiorato, nemmeno per un secondo, il pensiero di poter morire, perché la nostra priorità è sempre stata la sicurezza. Ho avuto una sola paura: non riuscire ad infrangere la velocità del suono».

23 For Magazine


For magazine

Dell’impresa di Felix (e conseguentemente della Red Bull che l’ha finanziata) si è parlato in tutto il mondo. Eccolo a New York tra i fan e prima dell’intervista alla Nbc.

Uno dei salti di Baumgartner dal Cristo Redentore di Rio de Janeiro (il primo risale al 1999).

24 For Magazine


For magazine

Felix si lancia dalla torre 101 di Taipei il 12 dicembre 2007.

Tra le altre imprese di Baumgartner, il 31 luglio 2003 l’attraversamento della Manica sostenuto da un paio d’ali di carbonio.

25 For Magazine


For magazine

7 luglio 2007: Felix sta per lanciarsi sullo stretto di Corinto.

Felix Baumgartner è nato a Salisburgo il 20 aprile 1969. Il suo soprannome è B.A.S.E. 502.

26 For Magazine


For magazine

30 gennaio 2006, Mexico City: Felix si lancia dalla Torre Mayor, un grattacielo di 52 piani.

27 For Magazine

Baumgartner Felix  

Felix Baumgartner

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you