Page 1

OMEGNA. VECCHIA AZIENDA DI CASALINGHI VICINO AL CENTRO

Il degrado delle fabbriche dismesse Vetri rotti e calcinacci alla ex Irmel dove ieri si è staccato un cornicione LUCA ZIROTTI OMEGNA

Un cornicione crolla sulla strada e ripropone a Omegna il problema del degrado delle vecchie aree industriali ormai abbandonate. È accaduto ieri mattina in una via del centro, in via Comoli, nel vecchio edificio del complesso ex Irmel, azienda che produceva casalinghi. Non nel corpo principale dell’immobile, ma nella parte più vicina ai condomini, anch’essa riconducibile comunque alla stessa proprietà della vecchia fabbrica. Da lì si è staccato un pezzo di cornicione finito sulla strada, fortunatamente senza danni ad auto o persone visto che quel tratto di strada è molto frequentato dai pedoni. I vigili del fuoco, intervenuti assieme alla polizia municipale, hanno staccato anche la parte di calcinacci instabile per rimuovere ulteriori pericoli di crollo. La strada è rima-

Al posto dello stabile doveva sorgere un parcheggio coperto ma il progetto è fermo sta chiusa diverse ore, fino al pomeriggio per le verifiche sull’immobile e la garanzia che non ci fossero più pericoli per auto e pedoni. Disagi al traffico, con le auto che sono state deviate sul lungolago di Bagnella. Questa volta si è potuto tirare un sospiro di sollievo per lo scampato pericolo anche se la situazione di degrado, a due passi dal centro della città, è sotto gli occhi di tutti. Un degrado visibile su tutta l’area del vecchio complesso industriale, tra finestre rotte, calcinacci e una sensazione di abbandono che diventa sempre più difficile da gestire. Un problema logistico ma anche di immagine, una pessima cartolina su una delle strade più trafficate all’ingresso della città e a poche centinaia di metri dal centro. «L’intervento più urgente è stato fatto, con la rimozione dei calcinacci e il controllo dei tecnici abbia-

Traffico bloccato Parte del cornicione si è staccato cadendo in via Comoli Il traffico è stato fermo per alcune ore con le auto deviate sul lungolago a Bagnella

mo tamponato l’emergenza spiega l’assessore ai lavori pubblici Francesco Pesce ora il Comune darà disposizioni alla proprietà perché provveda a mettere in sicurezza i punti più critici». La riqualificazione dell’ex Irmel così come di altre aree dismesse della città intanto per ora è rimasta solo sulla carta. Gli anni e le ammini-

strazioni sono passate ma senza che la situazione si sblocchi. Per quell’area in particolare dall’amministrazione Quaretta era stata approvata una variante al piano regolatore, per consentire alla proprietà la realizzazione di un parcheggio al coperto. «È vero, la variante è stata approvata ma se manca la volontà di investire non si va

da nessuna parte - commenta l’assessore Pesce - per quanto ne sa il Comune non c’è più la disponibilità a realizzare i lavori previsti. Il problema del degrado c’è e purtroppo si pone non solo per quella zona della città, su questo immobile comunque torneremo a chiedere nel dettaglio alla proprietà cosa intenda farne».

Omegna, il degrdo delle fabbriche dismesse  

la caduta di un cornicione blocca il traffico. La Stampa VCO 13.11.2012

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you