Page 16

14 famiglia di Laura è molto unita, c’è armonia in tutte le cose che fanno e sono molto felici.» Marco mangiava freneticamente il suo piatto di patatine fritte guardandomi perplesso. «Samuel invece è un bimbo di tre anni, vive con la sua famiglia in un paese del centro Africa. Il papà, prima di ogni cosa la mattina deve andare a prendere l’acqua. Il pozzo più vicino è a quattro chilometri. E’ una bella famiglia, sono uniti anche se la vita è molto dura.» «Ne hai ancora per molto?» mi disse spazientito. «Lasciami finire. Una sera come tante il papà di Laura esce per andare a lavoro, è una bella serata e decide di andare in motorino. La mattina seguente Laura non troverà nessun pezzo di pizza. Quella stessa sera, Samuel esprime un desiderio mentre abbraccia il suo papà sotto un cielo particolarmente stellato. Come possono essere messi a confronto i due blocchi di partenza?» Rifletteva sulle mie parole mentre svuotava il suo bicchiere. «Con questo che vuoi dire, la durezza della vita non impatta sulla felicità? Il tuo è un esempio estremo, dico soltanto che qua non siamo in Africa e per molti la vita è difficile comunque.» La cameriera ci stava servendo un altro giro di birra. Tagliai corto. «Oggi sei più nero del solito, lasciamo perdere. Hai visto la email di quel tizio di Praga? Ci vuole contattare la settimana prossima, magari è una buona occasione. Addirittura da Praga!» «Staremo a vedere di cosa si tratta. Dai, finiamo queste birre e andiamo, domani dobbiamo lavorare.» Mentre ci alzavamo, ecco spuntare tra i tavoli del giardino Caterina con una sua amica. Marco non riusciva a nascondere l’agitazione. Il suo sentimento per quella ragazza era forte e ogni volta che la vedeva sembrava come se stesse subendo un’anestesia dal dentista. Non riusciva proprio ad aprir bocca. Conoscevamo Caterina già da molti anni, è di un paio d’anni più piccola di noi. La prima volta che Marco rimase fulminato eravamo a una festa. Non so chi, ma quando ce la presentarono era

Profile for 0111edizioni

La memoria nascosta  

Marcello Di Fazio, fanta-noir. Luca è un pittore e Marco uno scultore e intagliatore che realizza soprattutto orologi a cucù. Sono molto ami...

La memoria nascosta  

Marcello Di Fazio, fanta-noir. Luca è un pittore e Marco uno scultore e intagliatore che realizza soprattutto orologi a cucù. Sono molto ami...

Advertisement