Page 1

Manuale costruzione d’identità visiva del marchio

INFN - Laboratori Nazionali del Sud ISTITUTO NAZIONALE DI FISICA NUCLEARE

simonetosto

01.


« Il nuovo che questa grafica ha in sé è innanzitutto la sua chiarezza quasi quantificabile. E nonostante i particolari avvincenti essa non seduce ricorrendo al fascino dell’orientamento: impiega i mezzi che garantiscono l’equilibrio e la tensione formale e cromatica» Josef Müller-Brockmann Neue Grafik n. 1, 1958


Specifiche Progetto: Simone Tosto Formato 210x210 mm Segnature 4/24 esimi Pagine 96 Rilegatura a filo refe Griglia Simmetrica Moduli 3x6 Gutter 5 mm Margini Testa 10 mm Piede 10 mm Cucitura 30 mm Taglio 10 mm Carattere Minion Pro Corpo 12 Interlinea 10


Indice

Prefazione Manuale del Marchio Presentazione del marchio Costruzione del marchio Logotipo Carattere Istituzionale Carattere coordinato Negativo Colore Istituzionale

Corporate Identity Stampati per corrispondenza 6 8 10 12 14 16 18

Usi e applicazioni Area di rispetto Dimensioni minime Fondi su tonalitĂ di nero Fondi colorati Usi impropri

22 24 26 28 30

Carta intestatata Segui foglio - Foglio Fax Busta da lettera Busta da lettera con finestra Busta a Sacco Cartella portadocumenti Biglietti da visita Block notes liscio/righe/quadri

34 38 38 46 48 50 52 56

Visual exhibition and merchandising Timbro Merchandising e packaging Filatelia and social page

68 70 80

01. 4-5


manuale del marchio

l’istituto rappresenta il luogo per eccellenza della condivisione sociale delle conoscenze, deve porsi in maniera empatica perché un soggetto e un ambiente che siano tali, consentono all’individuo un rafforzamento della propria autostima formando con maggiore chiarezza la propria identità, perché le istituzioni culturali favoriscono il processo di collettività.

01.


6-7


presentazione costruzione del marchio

Il marchio nasce dall’esigenza di rappresentare il laboratorio come luogo di molteplici esperienze, nel quale si verifica una ricca esperienza di fruizione. Bisogna mettere a disposizione la struttura proprio perché si propone come tempio di attività intellettuali. Per cui il marchio deve creare ricchezza per il territorio in cui è circoscritto, incarnando

01.

l’ambizione di essere uno stimolante edificio, affinché non sia un semplice contenitore, bensì luogo di appropriazione della cultura per grandi masse.


O B R A AT L

IN

ALI DEL ON

N A I ZI R O

F 19 N 76

D SU

8-9


costruzione del marchio

La costruzione del marchio definisce l’identità visiva istituzionale dei laboratori, tramite una rappresentazione grafica, la quale viene progettata da una costruzione geometrica che cerca di ricreare la struttura del sigillo

01.


O B R A AT L

IN

ALI DEL ON

N A I ZI R O

F 19 N 76

D SU

10 - 11


logotipo

La progettazione di un carattere tipografico adeguato alla creazione del marchio istituzionale, si concentra sullo studio della tipografia calligrafica, dove si riprende il carattere impresso dalla macchina da scrivere. Il logotipo è composto senza nessuna modifiica apportata nel corpo del carattere

01.


LABORATORI NAZIONALI DEL SUD

INFN 1976

12 - 13


carattere istituzionale

Il carattere istituzionale scelto è “Through the night” perché denota l’eleganza e l’importanza dell’ente, consolidato dalla scelta cromatica del bianco su nero, con l’obiettivo di essere molto leggibile a piccole dimensioni e anche di essere in grado di garantire una corretta visualizzazione su ogni computer e qualsasi supporto stampato.

01.


A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Z abcdefghijklm nopqrstuvwxz 1234567890 !£$%&/()=?^ é*§°ç_-:.;,#

14 - 15


carattere coordinato

Il minion pro è un carattere serif rilasciato nel 1990 da Adobe Systems. Progettato da Robert Slimbach, è ispirato al tardo periodo rinascimentale e destinato al testo del corpo e alla lettura estesa.

01.


A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Z abcdefghijklm nopqrstuvwxz 1234567890 !£$%&/()=?^ é*§°ç_-:.;,#

16 - 17


negativo

01.


O B R A AT L

IN

ALI DEL ON

N A I ZI R O

F 19 N 76

D SU

18 - 19


colore istituzionale

La scelta del colore istituzionale è ricaduta sulla scelta del Pantone Process Black C. Il nero in tipografia rappresenta l’eleganza massima.

CMYK C 30% M 30% Y 30% K 100% RGB R 0% G 0% B 0% Esadecimale #000000 Colori Pantone Pantone Process black c.

01.


20 - 21


usi e applicazioni

Nel seguente capitolo sarà illustrato il modo in cui sarà corretto usare il marchio nelle sue varie declinazioni, per fari sì che la comunicazione metodologia progettuale sia efficace è necessario rispettare le composizioni tipografiche

02.


22 - 23


area di rispetto

Per ottenere una lettura corretta del marchio, nel caso in cui sia affiancato da immagini o testo, a prescindere delle dimensioni in cui esso viene riprodotto, è necessario mantenere una distanza minima, definita come area di rispetto. L’area di rispetto del marchio è stata calcolata suddividendo il marchio in 12x12 moduli

02.


O B R A AT L

IN

ALI DEL ON

N A I ZI R O

F 19 N 76

D SU

24 - 25


dimensioni minime

Una delle misure minime di riduzione del marchio per la stampa su supporti cartacei è di circa 20mm; per supporti digitali è consigliabile una misura di 90px.

02.


I NAZI OR

I NAZI OR

I NAZI R O

76 N

19

INF

LABORAT

INF

LABORAT

N

D SU

LABORAT

76

19

76

N

D SU

19

D SU

INF

ALI DEL ON

60mm

ALI DEL ON

50mm

ALI DEL ON

20mm

26 - 27


fondi su tonalità di nero

La versione positiva o negativa del marchio viene definita dal colore di fondo, nel caso in cui abbiamo una tonalità di nero inferiore al 30% di k è necessario usare il positivo. Qualora si superi questa tonalità è necessario usare la versione negativa

02.


LABORAT

LABORAT

76

IN

FN

19

76

D SU

FN 19 76

LABORAT

IN

C 0% M 0% Y 0% K 90% I NAZI OR

IN 19

ALI DEL ON

I NAZI OR

ALI DEL ON

LABORAT

C 0% M 0% Y 0% K 30%

FN

76

D SU

FN 19

I NAZI OR

ALI DEL ON

IN

ALI DEL ON

I NAZI OR

C 0% M 0% Y 0% K 70%

D SU

C 0% M 0% Y 0% K 10%

28 - 29

D SU


fondi colorati

La versione positiva o negativa a colori del marchio viene definita dalla campitura di fondo.

02.


LABORAT

LABORAT

76

LABORAT

IN

FN 19 76

C 0% M 0% Y 100% K 0% LABORAT

LABORAT LABORAT

I NAZI OR

D SU

76

FN

19

I NAZI OR

IN 19

ALI DEL ON

FN 19

C 12% M 10% Y 25% K 0% ALI DEL ON

IN

ALI DEL ON

I NAZI OR

76

IN

FN

76

D SU

D SU

C 33% M 0% Y 5% K 0%

FN 19

I NAZI OR

D SU

76

IN

C 75% M 5% Y 100% K 0%

ALI DEL ON

FN 19

I NAZI OR

ALI DEL ON

IN

ALI DEL ON

I NAZI OR

C 0% M 100% Y 0% K 0%

D SU

C 100% M 0% Y 0% K 0%

30 - 31

D SU


usi impropri

Evitare di: 1) Strecciare o distorcere le proporzioni del marchio 2) Non usare alcun tipo di ombre 3) Non ruotare il marchio

02.


76

TORI NA RA

LABORAT

FN

D SU

SU

D

LABORAT

19

I

N F N 6 7

19

LABO

IN

ONALI D ZI

SUD EL

N

I NAZI OR

ALI DEL ON

76

ALIDEL

I19NF O

ON

RI NAZI

32 - 33


corporate identity

L’individuo è attore protagonista dell’interazione con l’ambiente, aprendosi ad attività esplorative. Il designer lavora su concetti invisibili che regolano le percezioni visive in armonia.

03.


34 - 35


carta intestata

Generalmente la carta intestata è impostata sul formato Uni A4, mm 210x297. Considerando che i formati Uni si ottengono costruendo un quadrato sul lato corto e dando all’altezza la misura della diagonale del quadrato, disegnamo un primo modulo di mm 210x200. La linea di separazione individua il rapporto di 5:7.

03.


80 mm

20 mm

I NAZI OR

IN 19

Sign. Antonio Zoccoli presidente dell’INFN

ALI DEL ON

LABORAT

210 mm

FN

76

D SU

97 mm 48,5 mm

Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN) Laboratori Nazionali del Sud

Catania 13 aprile 2017 Prot.N. 233/2017 Oggetto

Il ruolo della fisica nucleare crescerà nei prossimi anni grazie agli upgrade in fase di realizzazione, che prevedono l’aumento delle intensità estratte dal ciclotrone superconduttore e l’installazione di un nuovo separatore magnetico per la produzione di nuclei radioattivi. 297 mm

SI CHIEDE La disponibilità dello spazio espositivo per la visita guidato presso i campi di applicazione: Chimera - un multirivelatore adatto a studiare la materia nucleare con l’identificazione delle particelle emesse Medea - un multi rivelatore per lo studio delle energie intermedie Ciclotrone - un acceleratore di particelle che lavora alla temperatura di 4,2 K Magnex - uno spettrometro per lo studio della struttura nucleare Catania - un centro di adroterapia che utilizza un fascio di protoni accelerati dal ciclotrone

Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN) Laboratori Nazionali del Sud

36 - 37


carta intestata

03.


38 - 39


segui-foglio

Tale progettazione richiede che i margini siano di mm 10 in testa, 20 al taglio, 30 in costa, 40 al piede. Ovviamente adattabili per varie esigenze, individuando una griglia di costruzione utile in cui la linea di separazione individua il punto in cui avverà la piegatura della carta perchè questa possa essere imbustata in modo correttamente coerente con la progettazione.

03.


I NAZI OR

IN 19

ALI DEL ON

LABORAT

210 mm

FN

76

D SU

297 mm

Il ruolo della fisica nucleare crescerà nei prossimi anni grazie agli upgrade in fase di realizzazione SI CHIEDE La disponibilità dello spazio espositivo per la visita guidato presso i campi di applicazione: Chimera - un multirivelatore adatto a studiare la materia nucleare con l’identificazione delle particelle emesse Medea - un multi rivelatore per lo studio delle energie intermedie Ciclotrone - un acceleratore di particelle che lavora alla temperatura di 4,2 K Magnex - uno spettrometro per lo studio della struttura nucleare Catania - un centro di adroterapia che utilizza un fascio di protoni accelerati dal ciclotrone

Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN) Laboratori Nazionali del Sud

40 - 41


foglio fax

Considereremo le linee di separazione fra gli spazi come linee ideali. Nominate filetti possono essere anche stampate con diversi spessori: 0,3 punti al filo che divide le prime due sezioni. Il mezzo foglio serve per comunicazioni brevi e la seguente costruzione riprende quella della carta intestata.

03.


I NAZI OR

IN 19

ALI DEL ON

LABORAT

210 mm

FN

76

D SU

Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN) Laboratori Nazionali del Sud

297 mm

Spett. le ________________________________ num fax_____________ Al c. att_________________________________ sta trasmettendo al sig.re/ra__________________________________ tel.___________________________fax _________________ pag. trasmesse oltre la sequente data______________

Chimera - un multirivelatore adatto a studiare la materia nucleare con l’identificazione delle particelle emesse

Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN) Laboratori Nazionali del Sud

42 - 43


segui-foglio foglio fax

03.


44 - 45


busta da lettera

I cartoncini sono progettati sul formato uguale a1/3 della larghezza dell’Uni A4 cioè mm 120x99. Questo formato entra perfettamente nella busta formato “americano”. L’impostazione è uguale alla carta intestata, con gli stessi margini in cui la centratura dell’immagine coincida con quella della busta.

03.


LABORAT

IN 19

ALI DEL ON

I NAZI OR

FN

76

114 mm

D SU

Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN) Laboratori Nazionali del Sud

I NAZI OR

IN 19

ALI DEL ON

LABORAT

230 mm

FN

76

D SU

46 - 47


busta da lettera con finestra

Le misure della finestra sulla busta rispettano le norme Uni. Infatti mentre l’altezza è la massima consentita, uguale a 50 mm, la larghezza è di poco inferiore al massimo consigliato. Il segno di riferimento indica il punto di inizio scrittura riferito al destinatario.

03.


LABORAT

IN 19

ALI DEL ON

I NAZI OR

FN

76

110 mm

D SU

Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN) Laboratori Nazionali del Sud

230 mm

48 - 49


busta a sacco

Le buste a sacco sono impostate sula divisione del formato in quattro parti uguali. Questa impostazione va mantenuta per tutti i formati delle buste. Il quarto modulo in basso a sinistra ospita l’indirizzo del destinatario. Esso va posizionato al punto di riferimento che indica l’inizio della scrittura separati da un filetto.

03.


6

Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN) Laboratori Nazionali del Sud

19 7

FN

ALI DEL ON

D SU

LABORAT

IN

324 mm

I NAZI OR

229 mm

50 - 51


cartella portadocumenti

Hoctu ent. Catem trae consuli natesen tisulabem pratquam intem inatrum mum ese, notia pratqua L. Vala nos num quod co contessilinu eo nostror la deractu vid pravercerei sessi tam pratil vit probus fortemenatin Ita nos clabunum no. Habit; hilne int ocam dio haessa ses prac re consuli catimistus nonum peri iptemus quidet grae dies sentem oruro eti

03.


LABORAT

ALI DEL ON

I NAZI OR

IN 19

FN

76

D SU I NAZI OR

IN 19

Sign. Antonio Zoccoli presidente dell’INFN

ALI DEL ON

LABORAT

Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN) Laboratori Nazionali del Sud

FN

76

Turi Scalia teatro comunale D SU

Teatro Comunale di Istituto Nazionale di Trecastagni Fisica Nucleare (INFN) Corso Sicilia, 53, 95039 Laboratori Nazionali del Sud Trecastagni CT

Catania 13 aprile Catania 13 aprile 2017 2017 Prot.N. 233/2017 Prot.N. 233/2017 Oggetto

Oggetto

Progetto proposta di identità visiva a cura di Tosto Simone, studente presso l’Accademia di belle arti di catania nel corso design della comunicazione visiva.

I sottoscritti studenti della scuola di graphic deisgn dell’Accademia belledella arti scuola di Catania condeisgn parere favorevole della I sottoscrittidi studenti di graphic dell’Accademia di belle arti di Catania concultura parere favorevole della commissione cultura del consiglio commissione del consiglio accademico. accademico.

SI CHIEDE SI CHIEDE La disponibilità dello spazio espositivo per la visita guidato presso i campi di

La disponibilità dello spazio espositivo del teatro comunale, applicazione: per l’esposizione di tre mostre didattico-culturali degli Chimera - un multirivelatore adatto a studiare la materia nucleare con l’identificastudenti di graphic design e fotografia, come di seguito zione delle particelle emesse elencato: Medea - un multi rivelatore per lo studio delle energie intermedie Ciclotrone - un acceleratore di particelle che lavora alla temperatura di 4,2 K

Magnex - uno spettrometro per lo studio della struttura nucleare 01.Culture digitali Collane editoriali, i quattro elementi Catania - un centro di adroterapia che utilizza un fascio di protoni accelerati adalcura di Maurizio Astuti, artefatti editoriali degli studenti di ciclotrone graphic design dell’accademia di belle arti

Teatro Comunale di Trecastagni Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN) Laboratori Nazionali del Sud

52 - 53


biglietto da visita

I biglietti da visita hanno un formato che si è preferito unificare, per comodità d’uso a quello comunemente usato nelle carte di credito o nelle tessere bancomat. Hanno una base di mm 80 e un’altezza di mm 50. La gabbia è disegnata con un margine di mm 5 al cui interni sono assegnati gli spazi dedicati al marchio o ragione sociale.

03.


LABORAT

IN 19

ALI DEL ON

I NAZI OR

FN

76

D SU

INFN Istituto Nazionale di Fisica Nucleare Laboratori Nazionali del Sud Via S.Sofia, 62, 95125 Catania CT 095 - 542 - 111

54 - 55


biglietto da visita

03.


56 - 57


block notes

Si ricorre sempre alla scelta dei formati Uni A4/A5 a secondo dell’esigenze o necessità . Si riporta la medesima griglia di costruzione, affinche possano avere una funzionale omogenea col resto della progettazione

03.


LABORAT

IN 19

ALI DEL ON

I NAZI OR

FN

76

D SU

Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN) Laboratori Nazionali del Sud

58 - 59


block notes liscio

03.


LABORAT

IN 19

ALI DEL ON

I NAZI OR

FN

76

D SU

Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN) Laboratori Nazionali del Sud

60 - 61


block notes a quadri

03.


LABORAT

IN 19

ALI DEL ON

I NAZI OR

FN

76

D SU

Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN) Laboratori Nazionali del Sud

62 - 63


64 - 65


segnalibri

Segnalibro bianco e volta formato 21x5 cm

03.


76

LABORAT

LABORAT

LABORAT

FN

D SU

76

19

IN 19

FN

76

D SU

FN

IN

I NAZI OR

ALI DEL ON

19

I NAZI OR

ALI DEL ON

IN

ALI DEL ON

I NAZI OR

66 - 67

D SU


visual exhibition and merchandising

04.

Negli ultimi decenni l’ambito della grafica relativa ai beni culturali, definita da Albe Steiner “grafica di pubblica utilità”, ha iniziato a subire un processo di trasformazione, non ancora concluso, che porta i luoghi della cultura a proiettarsi sempre più verso il mondo esterno, sono istituzioni che hanno il presupposto di conservare e valorizzare i beni culturali.


68 - 69


70 - 71


timbro

04. 01.


72 - 73


tazza e shopper

04. 01.


74 - 75


76 - 77


packaging

04. 01.


78 - 79


80 - 81


82 - 83


Cartolina

04. 01.


84 - 85


Cover facebook

04.


86 - 87


88 - 89


90 - 91


costruzione del marchio

01.


92 - 93


01.


94 - 95


Profile for .simonetosto

Manuale d'identità visiva INFN Laboratori Nazionali del Sud  

Manuale d'identità visiva INFN Laboratori Nazionali del Sud  

Advertisement