Issuu on Google+

MANUALE DEI MATERIALI PRODUCT HANDBOOK

INDICE - INDEX VERTIKALE.................................... pag. 03 ANKORA......................................... pag. 33 SOSTEGNO.................................... pag. 41 STRUKTURA................................. pag. 55 KOMPLETO.................................... pag. 75 KOPERTURA................................. pag. 83

2

VERTIKALE

struttura verticale – vertical structure

VERTIKALE STRUTTURA VERTICALE La moderna agricoltura esige, oggi, una attenta e precisa valutazione nella realizzazione degli impianti per ottenere delle strutture adatte alle attuali tecniche colturali che sempre più prevedono l’utilizzo di macchine per la gestione delle lavorazioni. Dalla raccolta meccanica nel vigneto, allo sfalcio dell’erba e al suo diserbo nella fascia di coltivazione, alle perturbazioni climatiche, gli impianti devono sopportare efficacemente vibrazioni e sollecitazioni, garantendo all’utilizzatore la possibilità di lavorare secondo le proprie esigenze. Ecco che la scelta dei materiali di cui è costituito l’impianto merita una attenta analisi, in particolare per quanto concerne i pali, ovvero l’ossatura di tutta la struttura. Valente SpA produce e commercializza pali in cemento armato precompresso, pali in acciaio e pali in legno per la realizzazione di impianti per vigneto e frutteto.

4

VERTICAL STRUCTURE Today, modern agriculture requires a precise evaluation for producing systems in order to obtain structures that are suitable for current cultivation techniques that increasingly foresee the use of machines for managing production. From mechanical harvesting of the vineyard to the mowing and weeding of grass in the cultivation area, as well as climatic disturbance, systems must efficiently withstand vibrations and stresses, guaranteeing the possibility of processing according to the users needs. This is why the choice of materials that make up the system requires a careful analysis, especially when concerning piles, that is to say the framework of the entire structure. Valente SpA produces and sells pre-stresses reinforced concrete piles, steel piles and wooden piles for producing systems for vineyards and orchards.

PALI IN C.A.P.

VERTIKALE P.R.C. PILES

Nella lavorazione del cemento l’Italia vanta una grande tradizione, che ha consentito l’evolversi delle tecnologie anche in ambito agricolo, fino all’introduzione sul mercato di un prodotto di assoluta qualità: il palo in cemento armato precompresso (C.A.P.). Oggi, il cemento armato precompresso è il materiale più affidabile per la realizzazione dei nuovi vigneti e frutteti con coperture antigrandine. Infatti, la tecnica della precompressione consente di ottenere delle strutture in grado di sopportare sollecitazioni ben più importanti di quelle sostenibili da una stessa struttura in cemento armato.

Speaking about cement processing, Italy has a strong tradition, which has allowed the development of technology even in the agricultural field, leading to the introduction of an extremely good quality product on the market: The pre-stressed reinforced concrete pile (P.R.C.). Today, pre-stressed reinforced concrete is the most reliable material for producing new vineyards and orchards with antihail covers. As a matter of fact, the prestressing technology allows you to obtain structures capable of withstanding levels of stress much better than the same structure produced using reinforced concrete.

LA TECNICA DELLA PRECOMPRESSIONE Come è noto il calcestruzzo ha un’ottima resistenza a compressione ma una scarsa resistenza a trazione che, nel cemento armato, viene assorbita dalle armature metalliche. Sotto l’effetto della trazione le barre metalliche si allungano e, poiché l’acciaio e il calcestruzzo sono perfettamente aderenti, l’allungarsi di uno comporta l’allungamento dell’altro. In presenza di forti sollecitazioni di trazione il calcestruzzo, allungandosi, rischia di fessurarsi. Le fessure non compromettono la stabilità della struttura, ma provocano deformazioni e diminuiscono la protezione dell’armatura metallica, che rischia di ossidarsi, con la conseguente riduzione della sezione resistente.

PRE-STRESSION TECHNOLOGY As already noted concrete has an optimum resistance to compression but a poor resistance to traction which, in reinforced concrete, is absorbed by a metal framework. Under the effect of traction the metal bars stretch and, seeing that steel and concrete are perfectly adherent, if one of the two stretches then so does the other. In the presence of strong stresses, traditionally when concrete is stretched it risks being cracked. Cracks may not compromise the stability of the structure, but they do cause deformation and reduce the protection of the metal framework, which is then subjected to oxidation, with the consequent reduction of resistant sections.

FESSURE NELLA ZONA TESA SLITS IN THE TENSE AREA 5

VERTIKALE Un importante miglioramento delle proprietà statiche del cemento armato si può ottenere con il procedimento della precompressione. Con questo metodo si conferisce al conglomerato una compressione preventiva tale che possa bilanciare la trazione determinata dal peso proprio e dai carichi; l’armatura metallica viene fatta allungare applicando una forza di trazione alle sue estremità, la trazione viene trasferita al conglomerato come compressione, applicandola per aderenza con la tecnica della pretensione.

An important improvement of reinforced concrete static properties can be obtained by using pre-compression. This method gives the mix a pre-stression that can balance the traction determined by its own weight and the loads; metal framework is stretched by applying a traction force on the edges, the traction is shifted to the mix as compression, applying it so it complies with the pretensioning technique.

Sotto l’effetto dei carichi, la trazione di flessione nella parte tesa annulla progressivamente la compressione precostituita; ecco che si possono dimensionare le strutture in modo che il conglomerato sia in ogni punto sempre compresso. Le armature metalliche vengono sollecitate al massimo delle loro possibilità in corrispondenza del limite di fessurazione del conglomerato.

When a load is applied, the bending traction in the tight part progressively removes the pre-established compression. This is why structures can be sized in a way so that the mix is always compressed at each point. The metal frameworks are stressed to the maximum of their capacity, correspondingly with the limit for mix cracking.

Il meccanismo di distribuzione degli sforzi interni, in una trave sottoposta a flessione, è illustrato nelle figure seguenti. Considerando una trave semplicemente appoggiata agli estremi e sottoposta a due carichi simmetrici, nella parte superiore della trave si ha compressione, mentre si ha trazione nella parte inferiore; le tensioni si annullano in corrispondenza dell’asse neutro.

In a beam subjected to flexure, the mechanism of distributing the internal strain is shown in the following figures. If we take into consideration a beam with both ends resting, subjected to two symmetrical loads, in the upper part of the beam there is a compression and in the lower part there is traction. The tensions will cancel each other out correspondingly with the neutral axis.

COMPRESSIONE COMPRESSION

TRAZIONE TRACTION

6

VERTIKALE Applichiamo ora una forza T di compressione alle due estremità della stessa trave, ed in corrispondenza dell’asse centrale; la sezione sarà soggetta ad una sollecitazione di compressione, uguale in tutti i punti.

Now we apply a T compression force to both ends of the same beam, correspondingly with the centre axis. The section will be subjected to a compression stress that is equal in all places.

COMPRESSIONE COMPRESSION

L’effetto combinato dei carichi P e della forza T, produce nella trave le seguenti tensioni: nel lembo superiore si sommano gli sforzi di compressione, nel lembo inferiore invece le sollecitazioni di trazione e compressione si contrappongono. Se la compressione è stata assunta uguale al valore della trazione, nel lembo inferiore la tensione si annulla; in questo modo, dunque, la trave è sollecitata solamente a compressione, anche quando vengono applicati i due carichi P. Ovviamente se i carichi aumentassero tornerebbe la sollecitazione a trazione, che potrebbe però essere nuovamente annullata, aumentando la forza T.

The combined effect of P loads and T force, produce the following tensions in the beams: compression forces mount up in the upper edge, whereas in the lower edge stress caused by traction and compression cancel each other out. If the compression is the same as the traction value, the tension in the lower edge will be slight. Therefore, in this way the beam is only stressed by compression, even when two P loads are applied. Should the loads be increased, then obviously it would lead to traction stress reoccurring, which, however, could be cancelled again by increasing force T.

COMPRESSIONE COMPRESSION

CARICHI LOADS

PRECOMPRESSIONE PRE-STRESSION

RISULTANTE RESULTANT

7

I pali in C.A.P. KLASSIC Valente sono realizzati con la tecnica della precompressione che garantisce una resistenza meccanica decisamente superiore. Le altre caratteristiche che rendono i pali KLASSIC Valente di qualità superiore in termini di resistenza meccanica e durata nel tempo del manufatto, sono da ricondurre alla scelta dei materiali costitutivi.

KLASSIC Valente Piles made with P.R.C are produced using pre-stression that guarantees a decisively greater mechanical resistance. Other features that make the KLASSIC Valente piles better in quality in terms of mechanical resistance and durability over time, are due to the choice of the components.

Calcestruzzo: il calcestruzzo utilizzato per la realizzazione dei pali KLASSIC Valente è costituito da aggregati (ghiaia e sabbia) ricavati da materiale naturale vagliato, calibrato e lavato. Questo materiale conferisce al calcestruzzo una resistenza molto elevata, e di molto superiore agli inerti ricavati dalla macinazione della roccia. La sabbia e la ghiaia sono miscelate assieme al cemento PORTLAND 525 che agisce da “colla”, mantenendole unite e conferendo una altissima resistenza a compressione.

Concrete: the concrete used for producing KLASSIC Valente piles is made up with substances (gravel and sand), deriving from natural materials, which are riddled, weighed and washed. This material gives the concrete a very strong resistance, much more than inert matter produced from grinding rock. The sand and gravel are mixed with PORTLAND 525 cement that acts as ”glue” that keeps them united and gives a very high resistance to compression.

Treccia in acciaio ad alto tenore di carbonio ed a basso rilassamento: all’interno del palo KLASSIC Valente viene inserita un’armatura volta a trasmettere la compressione al manufatto.

Steel plait with high carbon content and low relaxation: inside the KLASSIC Valente pile a framework is inserted that is used to transmit compression to the item.

Treccia normale

2 fili x 2,25 mm

Normal plait

2 wires x 2,25 mm

Treccia rinforzata

3 fili x 2,25 mm

Strengthened plait

3 wires x 2,25 mm

L’acciaio utilizzato è ad altissima resistenza (r=1870 N/mm2) ed è formato da trecce che aderiscono perfettamente al calcestruzzo, costituite da 2 o 3 fili intrecciati di diametro 2,25 mm. 8

The steel used is highly resistant (r=1870 N/mm2) and is formed by plaits that adhere perfectly to concrete and these consist of 2 or 3 intertwined wires with a 2.25 mm diameter.

VERTIKALE I pali KLASSIC in C.A.P. Valente presentano differenti armature in funzione della sezione.

Sezione – Section

Trecce normali – Normal plait

KLASSIC piles made with Valente P.R.C have different frameworks depending on the section.

Fili - Wires

6x6

4

8

7x7

4

8

Sezione – Section

Trecce rinforzate – Strengthened plait

Fili - Wires

7x8

4

12

8x8

4

12

9x9

4

12

9x9 pesante - heavy

6

18

8x12

6

18

14x14

12

36

La qualità del palo KLASSIC in C.A.P. Valente è garantita da DNV tramite apposito Certificato di Qualità Prodotto, documento che specifica le tolleranze massime e minime del palo per quanto riguarda i seguenti criteri: • resistenza a flessione del prodotto finito • resistenza del calcestruzzo • resistenza alla gelività • rettilineità del prodotto

The quality of a KLASSIC pile made from P.R.C is guaranteed by DNV through appropriate Product Quality Certification, a document that specifies the maximum and minimum tolerances of the piles, concerning the following criteria: • bending resistance of the finished product • resistance of the concrete • resistance to freezing • straightness of the product

9

VERTIKALE

10

Il palo KLASSIC Valente ha forma trapezoidale ed ha i quattro lati lisci e privi di spigoli. Tale finitura permette l’utilizzo delle macchine di raccolta nei vigneti e non usura le reti antigrandine negli impianti di frutteto. Per motivi di natura estetica i pali possono essere forniti di colore marrone; la colorazione viene realizzata direttamente nell’impasto, così da garantire una lunga durata nel tempo.

The KLASSIC Valente pile has a trapezoidal shape and has four smooth sides that are free from sharp edges. This shape allows the use of harvesting machines in vineyards and does not damage the antihail nets in orchard systems. For aesthetic reasons the piles can be supplied brown; the colour is added directly to the mix, this way guaranteeing a long durability.

E’, inoltre, possibile effettuare fori sui pali fino ad un massimo di tre, dove il primo foro dista dalla cima del palo almeno 10 cm.

It is also possible to make up to a maximum of three holes on the piles, the first of which must be carried out at least 10cm from the top of the pile.

Ø foro

Sezione palo

Ø hole

Pile section

8 mm

6x6 - 7x7 - 7x8

8 mm

6x6 - 7x7 - 7x8

10 mm

8x8 - 9x9 - 8x12

10 mm

8x8 - 9x9 - 8x12

VERTIKALE I pali in C.A.P. vanno infissi nel terreno ad una profondità non inferiore ai 70 cm, in terreni poco consistenti si consiglia di piantare i pali almeno a 80 cm.

Piles made from P.R.C are planted in to the ground of at least 70 cm, and for poorly consistent ground, it is recommended to increase this depth to 80 cm.

Di seguito le tabelle di utilizzo ideale per sezione di palo, in riferimento a pali da metri 2,50 con luce netta fuori terra di metri 1,70.

Here below the tables showing the ideal use for each pile section, referring to 2.5 m long piles that stick out from the ground by 1.7 m.

VIGNETO - VINEYARD

Sezione Section

Distanza max tra pali Max distance between piles

6x6

4m

Palo intermedio - Intermediate pile Palo intermedio - Intermediate pile

7x7

5m

Palo intermedio - Intermediate pile

7x8

6m

Palo intermedio - Intermediate pile

8x8

Palo di testata - Head pile

Lunghezza max filari Max rows lenght

6 m Pergola Trentina e GDC / “Pergola Trentina” and GDC system: 5 m

9x9*

200 m

Palo di testata - Head pile

9x9 pesante-heavy*

400 m

Palo di testata - Head pile

8x12

400 m

* Non utilizzare nel GDC e nella Pergola Trentina Don’t use in GDC and “Pergola Trentina”

11

VERTIKALE

FRUTTETO - ORCHARD

Palo intermedio - Intermediate pile 6x6

Distanza max tra pali Max distance between piles

Distanza max tra pali con copertura SIKURO Max distance between piles with SIKURO cover

Lunghezza max filari Max rows lenght

si usano solo come tutore per le piante - used only as plants tutor Spindel-Spindle: 5 m

Palo intermedio - Intermediate pile 7x7

Superspindel-Superspindle: 5 m Forma a V e Y- V and Y system: 5 m

Spindel-Spindle: 6 mt

Palo intermedio - Intermediate pile 7x8

Superspindel-Superspindle: 6 m

SIKURO grandine - SIKURO hail: 8 m

SIKURO grandine - SIKURO hail: 200 m

Forma a V e Y- V and Y system: 6 m

Palo intermedio - Intermediate pile 8x8

Pergola - Pergola system: 5 m

Palo di testata - Head pile 9x9

SIKURO grandine, pioggia, sole, pioggia plus, sole plus: 8 m SIKURO hail, rain, sun, rain plus, sun plus: 8 m SIKURO grandine plus - SIKURO hail plus: 10 m

SIKURO pioggia, pioggia plus - SIKURO rain, rain plus: 100 m SIKURO grandine plus - SIKURO hail plus: 300 m SIKURO grandine, sole, sole plus: 400 m SIKURO hail, sun, sun plus: 400 m 100 m

No impianti di copertura / No cover system.

Palo di testata 9x9 pesante

Head pile 9x9 heavy

Palo di testata - Head pile 8x12

Palo di angolo - Corner pile 14x14

12

Nella realizzazione di un impianto si consiglia la scelta del palo KLASSIC Valente, per le seguenti caratteristiche: - notevole resistenza meccanica - durata garantita nel tempo - ampia scelta di sezioni e lunghezze - forma idonea alle lavorazioni meccaniche nei vigneti - basso impatto ambientale - riutilizzo in nuovi impianti - economicitĂ  del materiale

SIKURO grandine: 200 m SIKURO hail: 200 m SIKURO pioggia, pioggia plus - SIKURO rain, rain plus: 100 m SIKURO grandine plus - SIKURO hail plus: 300 m SIKURO grandine, sole, sole plus: 400 m SIKURO hail, sun, sun plus: 400 m 400 m

KLASSIC Valente piles for producing a system are recommendable for the following features: - remarkable mechanical resistance - guaranteed durability - wide choice of sections and lengths - shape suitable for mechanical processing in vineyards - low impact on the environment - re-use in new systems - economic price of material

PALI IN ACCIAIO

VERTIKALE STEEL PILES

Il palo in acciaio, utilizzato unicamente per l’impianto a vigneto, è considerato uno dei migliori materiali per la realizzazione dei vigneti moderni, grazie alle caratteristiche intrinseche di elasticità e leggerezza proprie dell’acciaio.

Thanks to the intrinsic features of elasticity and lightness of the steel, the steel pile, used solely for vineyard systems, is considered to be one of the best materials for producing modern vineyards.

L’acciaio è il nome dato ad una lega di ferro contenente carbonio in percentuale non superiore al 2,11%. Sopra questa percentuale le proprietà del materiale cambiano e la lega assume la denominazione di ghisa. Oltre al carbonio possono essere presenti ulteriori elementi alliganti come il rame, il silicio, il piombo, il manganese ecc.

Steel is the name given to an iron alloy with carbon content no greater than 2.11%. Above this percentage, the properties of the material change and the alloy is called cast iron. Other alloying elements can be present as well as carbon, such as copper, silicon, lead, manganese and so on...

Per ottenere un palo in acciaio che abbia la massima resistenza ed elasticità bisogna tenere in considerazione la qualità del materiale e la sezione. La tecnica della profilatura permette di ottenere le forme più diverse partendo da un nastro di acciaio piano, ma più l’acciaio è resistente, più difficile è sagomare il materiale secondo la forma voluta: ecco che l’acciaio utilizzato per la produzione dei pali deve avere il giusto equilibrio tra resistenza e lavorabilità.

In order to obtain a steel pile that has maximum resistance and elasticity, the quality of the material and section must be taken into consideration. Profiling technique allows you to obtain the most different shapes, starting from a flat steel tape, however the more resistant the steel is, the harder it is to shape it to the desired shape. This is why steel used for producing piles must have the right balance between resistance and workability.

13

VERTIKALE

14

Più è grande la sezione del palo, più si ottiene un prodotto ad alta resistenza e con maggiore stabilità nel terreno. Ma, a causa del costo della materia prima, le sezioni dei pali in acciaio sono le più piccole e quindi nel terreno sono soggette a muoversi più facilmente; per risolvere questo problema i pali in acciaio devono essere piantati nel terreno ad una profondità maggiore rispetto agli altri materiali.

The bigger the section of the pile, the more you obtain a product which is highly resistant and with greater stability in the ground. However, due to the cost of raw materials, steel pile sections are the smallest and therefore when placed in to the ground they are more easily subject to movement. In order to solve this problem the steel piles must be placed in to the ground at a greater depth compared to other materials.

L’acciaio ha ottime caratteristiche di resistenza meccanica ma ha scarsa resistenza agli agenti atmosferici quali aria e acqua e quindi ha bisogno di essere adeguatamente rivestito.

Steel has optimal mechanical resistance features, however it has poor resistance to atmospheric agents (air and water) and therefore it requires suitable coating.

Il trattamento più utilizzato per la protezione dell’acciaio dall’ossidazione e dalla corrosione è la zincatura che può essere per immersione e/o in continuo (norma UNI-EN-ISO 1461). Nel primo caso il palo viene immerso nello zinco fuso a 450°, dopo un trattamento di sgrassaggio, lavaggio e preriscaldamento. Tale tecnica consente di applicare uniformemente uno strato di zinco dello spessore variabile tra i 50 e gli 80 micron su tutta la superficie. Invece, per rivestire nastri d’acciaio o fili, si utilizza la zincatura in continuo dove il metallo da proteggere scorre in “continuo” all’interno della vasca di zinco. La tecnica consente di applicare uniformemente uno strato di zinco dello spessore variabile tra i 20 e gli 80 micron, a seconda della velocità di immersione, su tutta la superficie. Tale tecnica viene utilizzata anche per rivestire l’acciaio con leghe speciali.

The most commonly used treatment for protecting steel from oxidation and corrosion is galvanization that can be carried out by immersion and/or continuous (UNI-EN-ISO 1461). For the first of the two, after a greasing, washing and pre-heating treatment, the pile is submerged in 450°C melted zinc. This technique allows you to apply a uniform layer of zinc with a thickness that varies between 50 and 80 microns across the entire surface. Whereas for coating steel belts or wires, continuous galvanizing is used, where the metal that requires protection runs “continuously” through the zinc bath. This technique allows you to apply a uniform layer of zinc with a thickness that varies between 20 and 80 microns, depending on the speed of immersion, across the entire surface. This technique is also used for coating steel with special alloys.

VERTIKALE Dalla ricerca Valente nasce il nuovo palo in acciaio TEKNO ad alte prestazioni in termini di resistenza meccanica e durabilità nel tempo. Consigliato quale palo intermedio per la realizzazione di vigneti con struttura a fili, il palo TEKNO Valente è ideale per le lavorazioni meccaniche, grazie alla grande flessibilità ed elasticità dell’acciaio.

The new steel TEKNO pile stems from Valente research and has a high performance in terms of mechanical resistance and durability. Being the recommended intermediate pile for producing vineyards with a wire structure, TEKNO Valente pile is ideal for mechanical processing, thanks to the great flexibility and elasticity of the steel.

ACCIAIO Il palo TEKNO è realizzato mediante profilatura, stampaggio e successiva verniciatura ad immersione, partendo da nastri in acciaio strutturale DX51D ad elevato snervamento, come quelli utilizzati in campo automobilistico. L’acciaio è riciclabile al 100% e quindi non presenta problemi di smaltimento.

FORMA ERGONOMICA L’innovativa geometria del profilo con nervature di rinforzo consente performance in fatto di resistenza meccanica decisamente superiori. La forma arrotondata, con le file di ganci poste all’interno del profilo, non offre alcuna parte spigolosa agli organi meccanici delle macchine operatrici. Il profilo aperto da un lato consente una maggiore stabilità nel terreno. L’indicazione con tacche a 70 cm, 80 cm e 90 cm favorisce l’installazione del palo alla profondità desiderata.

STEEL TEKNO pile is made using profiling, pressing and successive submerged painting, starting from DX51D structural steel tapes with a high yield level, just like those used for cars. The steel is 100% recyclable and therefore there are no problems concerning disposal. ERGONOMIC SHAPE The innovative geometry of the profile with reinforcing ribs allows decisively greater mechanical resistance performance. The round shape, with rows of hooks placed inside the profile, means there are no sharp edges that could damage mechanical bodies of operating machines. The open profile down one side allows greater stability in the ground. Marking with notches at 70cm, 80cm and 90cm favours the installation of the pile at the desired depth.

15

VERTIKALE RESISTENZA ALLA CORROSIONE La superficie dell’acciaio viene protetta tramite l’innovativa Teknocover, il nuovo rivestimento a caldo in continuo studiato dai laboratori Valente, composto da una lega di alluminio (55%), nichel (0,8%), rame (0,8%) e zinco (43,4%) ed ulteriore copertura in polimero, che rende la superficie dell’acciaio particolarmente liscia e protetta.

Vernice Ecologica Rossa

Lega Alluminio-Zinco-Nichel-Rame

RESISTANCE TO CORROSION The surface of the steel is protected using the innovative method Teknocover, which is the new continuous hot-coating studied by Valente laboratories, consisting of an aluminium (55%), nickel (0.8%), copper (0.8%) and zinc (43.4%) alloy and a further polymer covering, which leaves the steel surface particularly smooth and protected.

Ecologic Red Paint

Teknocover

Lamiera in Acciaio Strutturale DX51D

Il rivestimento in Teknocover Valente garantisce: 1) Grande resistenza alla corrosione rispetto alla tradizionale lamiera zincata a caldo 2) Ottima protezione dei bordi tranciati

16

Aluminium-Zinc-Nickel-Copper Alloy

Polymer

Polimero

Teknocover Teknocover

Sheet Structural DX51D Steel

Valente Teknocover coating guarantees: 1) Greater resistance to corrosion compared to traditional coating hot galvanized sheet 2) Excellent protection of sheared edges

VERTIKALE 1) Grande resistenza alla corrosione rispetto alla tradizionale lamiera zincata a caldo Le prove di resistenza in nebbia salina hanno dimostrato le eccezionali caratteristiche di resistenza alla corrosione della Teknocover, da 3 a 7 volte superiori a quelle della tradizionale zincatura a caldo. La Teknocover ha inoltre il pregio di mantenere la sua estetica di superficie inalterata nel tempo.

1) Greater resistance to corrosion compared to traditional hot galvanized sheet Resistance testing carried with a salty spray fog test has demonstrated the excellent resistance to corrosion features of the Teknocover, 3 to 7 times greater than traditionally hot galvanization. Teknocover also has the quality of maintaining surface aesthetic unaltered over time.

Sea enviroment, 50 m from sea

15

15 THIKNESS OF LAYER (µ)

PERDITA SPESSORE DELLO STRATO (µ)

Ambiente marino, 50 m dal mare

10 05

ZINCATO

TEKNOCOVER

2

4

6

8

ESPOSIZIONE ALLE INTEMPERIE (ANNI)

2) Ottima protezione dei bordi tranciati La Teknocover ha la capacità di “auto-cicatrizzarsi”, qualità che rende il palo altamente resistente alla corrosione anche in presenza di rigature. Infatti, il rivestimento in Teknocover assicura alla lamiera di acciaio una duplice protezione alla corrosione. In primo luogo, la lamiera viene protetta perché il rivestimento forma

10 05

GALVANIZED

TEKNOCOVER

2

4

6

8

EXPOSED TO WEATHER CONDITIONING (YEARS)

2) Excellent protection of sheared edges Teknocover has the capacity of “self-scarring”, which makes the pile highly resistant to corrosion even where there are scratches. As a matter of fact, Teknocover coating provides the steel sheet with a double protection against corrosion. In the first place the sheet is protected because the coating forms a barrier 17

VERTIKALE una barriera passivante, che previene la corrosione generica. Il secondo meccanismo di protezione è connesso alla formazione di un elemento galvanico che avviene quando la lamiera è esposta all’umidità (elettrolita). Gli ioni di zinco migrano verso l’acciaio nudo in corrispondenza delle rigature e dei bordi di taglio, proteggendo tali zone dalla corrosione. Ecco che la Teknocover Valente ha la straordinaria capacità di “auto-cicatrizzarsi”, qualità che rende il palo altamente resistente alla corrosione anche in presenza di rigature.

ALLUMINIO ZINCO

+ +++ +

--

ALUMINIUM ZINC

+ ++ + +

ACCIAIO

ALLUMINIO ZINCO

- -

Il nuovo rivestimento in Teknocover Valente garantisce: - Resistenza alla corrosione da 3 a 7 volte superiore alla tradizionale lamiera zincata a caldo, come dimostrato dalle prove in nebbia salina - Estetica di superficie inalterata nel tempo - Ottima protezione dei bordi tranciati e in presenza di rigature

18

against general corrosion. The second protection mechanism is connected to the formation of a galvanized element that occurs once the material is exposed to humidity (electrolyte). The zinc ions migrate towards the naked steel correspondingly with the scratches and edges of cuts, thus protecting these areas from corrosion. Teknocover Valente has the extraordinary capacity of “self-scarring”, which makes the pile highly resistant to corrosion even where there are scratches.

--

+ +++ + ALUMINIUM ZINC

--

+ ++ + +

STEEL

- -

The new coating Teknocover Valente guarantees: - Resistance to corrosion that is 3 to 7 times greater than traditional hot galvanized sheet metal, as demonstrated by the salty spray fog test - The surface aesthetics remain unaltered over time - Excellent protection of sheared borders and if there are scratches present

--

VERTIKALE VERNICE PROTETTIVA ECOLOGICA ROSSA La parte del palo destinata all’interramento e dunque soggetta agli attacchi corrosivi dei residui chimici dei concimi e degli antiparassitari, presenta un’ulteriore verniciatura protettiva ecologica di colore rosso realizzata mediante deposizione per immersione della vernice all’acqua a base di resina epossiacrilica e successiva essiccazione forzata in temperatura.

ECOLOGIC RED PAINT The part of the pile that will be buried, and as a result subjected to corrosive attacks by fertilizer and pesticide chemical residues, has a further protective red ecologic paint carried out by submerged deposition of paint in epoxy resin based water and successive forced hightemperature drying.

Le caratteristiche della vernice anticorrosione sono: • Brillantezza Gloss (ASTM D 523) 60°: > 80 • Adesione 1mm + strappo nastro adesivo: GT0 • Resistenza Umidostato (ASTM D 1735) 500 ore: nessun attacco o perdita di adesione • Resistenza nebbia salina (ASTM D 117) 200 ore: assenza di blistering

The features of the corrosion-proof paint are: • Gloss (ASTM D 523) 60°: > 80 • 1mm adhesion + stripping of adhesive tape: GT0 • Humidistat Resistance (ASTM D 1735) 500 hours: no etching or loss of adhesion • Salty Spray Fog Resistance (ASTM D 117) 200 hours: absence of blistering

NUOVO SISTEMA ANTISGANCIO Per consentire un veloce montaggio dell’impianto, il palo TEKNO Valente presenta ganci di sostegno per i fili con sistema antisgancio: ganci rinforzati, doppi ed inclinati, con alette bombate e nervate, in modo da non permettere ai battitori delle macchine vendemmiatrici di deformarli. Il taglio inclinato dei ganci consente di inserire e togliere il filo in maniera rapida e senza doverlo piegare molto. In particolare, nei vigneti in zone collinari, il palo in metallo deve essere installato con il profilo aperto rivolto verso monte; questo perchè il taglio del gancio presenta un’inclinazione opposta alla pendenza

NEW UNHOOKING-PREVENTION SYSTEM In order to allow a quick fitting of the system, the pile TEKNO Valente has supporting hooks for wires that have an unhooking-prevention system: reinforced hooks, that are double and inclined, with rounded and ribbed flaps, in order not to allow the beaters of harvesting machines to deform them. The inclined shape of the hooks allows you to insert and remove wire quickly and without the need to bend it a lot. Particularly, for vineyards in hilly zones, the metal pile must be installed with the open profile facing up-hill. This is because the shape of the hook has an inclination facing oppositely from the slope of the ground, 19

VERTIKALE

del terreno tale da evitare la fuoriuscita accidentale del filo. I ganci di fissaggio dei fili hanno un passo di 100 mm tra un gancio e l’altro, con il primo gancio posto a 50 mm dalla testa del palo.

which prevents accidental removal of the wire. The fixing hooks of the wire have a 100mm step between one hook and the other, with the first hook placed 50mm from the head of the pile.

Di seguito la tabella che descrive le caratteristiche dei ganci nei pali in acciaio Valente.

The table that describes the features of hooks in the Valente steel piles is shown below:

LUNGHEZZA CM LENGHT CM 2000 2100 2200 2300 2400 2500 2600 2700 2800 2900 3000

N° GANCI N° HOOKS 10 10 12 12 12 14 14 16 16 16 16

LUNGHEZZA TOTALE PARTE FORATA CM TOTAL LENGHT OF DRILLED ZONE CM 1030 1130 1030 1130 1230 1130 1230 1130 1230 1330 1430

LUNGHEZZA TOTALE PARTE NON FORATA CM TOTAL LENGHT OF UNDRILLED ZONE CM 970 970 1170 1170 1170 1370 1370 1570 1570 1570 1570

LUNGHEZZA-LENGHT LUNGHEZZA TOTALE PARTE NON FORATA CM TOTAL LENGHT OF UNDRILLED ZONE CM

113

LUNGHEZZA TOTALE PARTE FORATA CM

20

TOTAL LENGHT OF DRILLED ZONE CM

VERTIKALE I pali in acciaio TEKNO Valente vanno infissi nel terreno ad una profondità non inferiore agli 80 cm, in terreni poco consistenti si consiglia di piantare i pali almeno a 90 cm.

The steel pile TEKNO Valente have to be planted in to the ground of at least 80 cm. In poorly consistent ground it is recommended to increase this depth to 90cm.

Di seguito la tabella di utilizzo ideale per sezione di palo, in riferimento a pali da metri 2,50 con luce netta fuori terra di metri 1,70.

Here below the tables showing the ideal use for each pile section, referring to 2.5m long piles that stick out from the ground by 1.7 m.

TIPO - TYPE

DISTANZA MAX TRA PALI - MAX DISTANCE BETWEEN PILES*

Tekno 140

4

Tekno 140 plus

5

Tekno 125

3

Tekno 125 plus

4

* Non possono essere utilizzati per sostenere la rete antigrandine, possono invece essere usati con la rete monofilare. * They can not be used to support the antihail net, but they can be used with the single-row net.

Nella realizzazione di un impianto si consiglia la scelta del palo TEKNO Valente, per le seguenti caratteristiche: - praticità e leggerezza - maneggevolezza ed elasticità - ampia scelta di lunghezze - riciclaggio al 100% - dotazione di ganci per il fissaggio dei fili

TEKNO Valente piles for producing a system are recommendable for the following features: - practicality and lightness - handiness and elasticity - wide choice of lengths - 100% recyclable - supplied with hooks for fixing wires 21

Dalla ricerca Valente nasce EKO, il primo palo in acciaio che rispetta l’ambiente, ideale per la realizzazione di impianti in zone protette o particolarmente suggestive, dove l’impatto ambientale riveste un’importanza primaria. Consigliato quale palo intermedio per la realizzazione di vigneti con struttura a fili, il palo EKO Valente è ideale per le lavorazioni meccaniche, grazie alla grande flessibilità ed elasticità dell’acciaio.

The new steel EKO pile, which respects the environment, stems from Valente research, which is ideal for producing systems in protected or natural zones, where the environmental impact is of primary importance. Being the recommended intermediate pile for producing vineyards with a wire structure, EKO Valente pile is ideal for mechanical processing, thanks to the great flexibility and elasticity of the steel.

ACCIAIO Il palo EKO è realizzato mediante profilatura, stampaggio e successiva verniciatura a polvere, partendo da nastri in acciaio strutturale DX51D ad elevato snervamento, come quelli utilizzati in campo automobilistico. L’acciaio è riciclabile al 100% e quindi non presenta problemi di smaltimento.

STEEL EKO pile is made using profiling, pressing and successive powdered painting, starting from DX51D structural steel tapes with a high yield level, just like those used for cars. The steel is 100% recyclable and therefore there are no problems concerning disposal.

FORMA ERGONOMICA L’innovativa geometria del profilo con nervature di rinforzo consente performance in fatto di resistenza meccanica decisamente superiori. La forma arrotondata, con le file di ganci poste all’interno del profilo, non offre alcuna parte spigolosa agli organi meccanici delle macchine operatrici. Il profilo aperto da un lato consente una maggiore stabilità nel terreno. L’indicazione con tacche a 70 cm, 80 cm e 90 cm favorisce l’installazione del palo alla profondità desiderata.

22

ERGONOMIC SHAPE The innovative geometry of the profile with reinforcing ribs allows decisively greater mechanical resistance performance. The round shape, with rows of hooks placed inside the profile, means there are no sharp edges that could damage mechanical bodies of operating machines. The open profile down one side allows greater stability in the ground. Marking with notches at 70cm, 80cm and 90cm favours the installation of the pile at the desired depth.

VERTIKALE RESISTENZA ALLA CORROSIONE A garanzia di una maggiore durabilità nel tempo e resistenza dagli agenti atmosferici e dai batteri, la superice del palo EKO Valente viene protetta attraverso un rivestimento a caldo in continuo di zinco ed un’ulteriore copertura fino a 60 micron di spessore in poliestere ecologico di colore marrone, applicato con la tecnica della verniciatura a polvere. Tale tecnica consiste nel fare aderire il poliestere colorato in polvere alla superficie dell’acciaio, attraverso la cottura ad una temperatura che può raggiungere i 210 gradi.

Vernice Ecologica Marrone Zincatura

Lamiera in Acciaio Strutturale DX51D

Il palo EKO Valente garantisce: - Grande resistenza alla corrosione rispetto alla tradizionale lamiera zincata - Verniciatura anticorrosione ed ecologica - Basso impatto ambientale da un punto di vista estetico

RESISTANCE TO CORROSION To guarantee greater durability and resistance to atmospheric agents and bacteria, the surface of the EKO Valente pile is protected using a hot continuous galvanized coating and a further coating up to 60 micron thick of brown ecologic polyester, applied using the powder painting technique. This technique consists of making the powdered coloured polyester adhere to the surface of the steel by baking at a temperature that can reach 210 °C.

Ecological Brown Paint Galvanization

Sheet Structural DX51D Steel

EKO Valente pile guarantees: - Greater resistance to corrosion compared to traditional galvanized sheet metal - Corrosion-proof and ecological paint - Low environmental impact from an aesthetic point of view

23

24

VERNICE EGOLOGICA ANTICORROSIONE La vernice ecologica in polvere del palo EKO Valente ha dato eccellenti performance alle prove a cui è stata sottoposta: Prove Meccaniche: Durezza Rif. ISO 2815 e Rif. A STM D 3363/74 Resistenza all’impatto Rif. ECCA T5 e Rif. UNI 8901 Prove Chimiche e di durabilità: Nebbia Salina Rif. ISO7253 Nebbia Salina acetica Rif. ISO9227 Ciclo di Umidità Rif. DIN50017 Anidride Solforosa Rif. ISO3231 Resistenza Chimica (Generalmente possiede una buona resistenza alla maggior parte degli acidi e degli alcali diluiti ed agli olii alla temperatura ambiente di 25°C).

CORROSION-PROOF ECOLOGICAL PAINT The powdered ecological paint of the EKO Valente pile showed excellent performances in the tests it was subjected to: Mechanical Tests: Hardness Ref. ISO 2815 and Ref. A STM D 3363/74 Resistance to impact Ref. ECCA T5 and Ref. UNI 8901 Chemical and durability Testing: Salty Spray Fog Ref. ISO7253 Acidic Salty Spray Fog Ref. ISO9227 Humidity Cycle Ref. DIN50017 Sulphuric Dioxide Ref. ISO3231 Chemical Resistance (Generally possesses a good resistance to the majority of acids and diluted alkaline as well as oils with a room temperature of 25°C).

NUOVO SISTEMA ANTISGANCIO Per consentire un veloce montaggio dell’impianto, il palo EKO Valente presenta ganci di sostegno per i fili con sistema antisgancio: ganci rinforzati, doppi ed inclinati, con alette bombate e nervate, in modo da non permettere ai battitori delle macchine vendemmiatrici di deformarli. Il taglio inclinato dei ganci consente di inserire e togliere il filo in maniera rapida e senza doverlo piegare molto. In particolare, nei vigneti in zone collinari, il palo in metallo deve essere installato con il profilo aperto rivolto verso monte; questo perché il taglio del gancio presenta un’inclinazione opposta alla pendenza del terreno tale da evitare la fuoriuscita accidentale del filo.

NEW UNHOOKING-PREVENTION SYSTEM In order to allow a quick fitting of the system, EKO Valente pile has supporting hooks for wires that have an unhookingprevention system: reinforced hooks, that are double and inclined, with rounded and ribbed flaps, in such a way that does not allow the beaters of harvesting machines to deform them. The inclined shape of the hooks allows you to insert and remove wire quickly and without the need to bend it a lot. Particularly, for vineyards in hilly zones, the metal pile must be installed with the open profile facing up-hill. This is because the shape of the hook has an inclination facing oppositely from the slope of the ground, which prevents accidental removal of the wire.

Nei pali in acciaio EKO Valente i ganci di fissaggio dei fili hanno un passo di 100 mm tra un gancio e l’altro, con il primo gancio posto a 50 mm dalla testa del palo. Di seguito la tabella che descrive le caratteristiche dei ganci nei pali in acciaio Valente.

LUNGHEZZA CM LENGHT CM 2000 2100 2200 2300 2400 2500 2600 2700 2800 2900 3000

N° GANCI N° HOOKS 10 10 12 12 12 14 14 16 16 16 16

In the EKO Valente steel piles, the fixing hooks of the wire have a 100mm step between one hook and the other, with the first hook placed 50mm from the head of the pile. The table that describes the features of hooks in the Valente steel piles is shown below:

LUNGHEZZA TOTALE PARTE FORATA CM TOTAL LENGHT OF DRILLED ZONE CM 1030 1130 1030 1130 1230 1130 1230 1130 1230 1330 1430

LUNGHEZZA TOTALE PARTE NON FORATA CM TOTAL LENGHT OF UNDRILLED ZONE CM 970 970 1170 1170 1170 1370 1370 1570 1570 1570 1570

LUNGHEZZA-LENGHT LUNGHEZZA TOTALE PARTE NON FORATA CM TOTAL LENGHT OF UNDRILLED ZONE CM

113

LUNGHEZZA TOTALE PARTE FORATA CM TOTAL LENGHT OF DRILLED ZONE CM

25

VERTIKALE I pali in acciaio EKO Valente vanno infissi nel terreno ad una profonditĂ  non inferiore agli 80 cm, in terreni poco consistenti si consiglia di piantare i pali almeno a 90 cm.

The steel pile EKO Valente have to be planted in to the ground of at least 80 cm. In poorly consistent ground it is recommended to increase this depth to 90cm.

Di seguito la tabella di utilizzo ideale per sezione di palo, in riferimento a pali da metri 2,50 con luce netta fuori terra di metri 1,70.

Here below the tables showing the ideal use for each pile section, referring to 2.5m long piles that stick out from the ground by 1.7 m.

TIPO - TYPE

DISTANZA MAX TRA PALI - MAX DISTANCE BETWEEN PILES*

Eko 140

4

Eko 140 plus

5

Eko 125

3

Eko 125 plus

4

* Non possono essere utilizzati per sostenere la rete antigrandine, possono invece essere usati con la rete monofilare. * They can not be used to support the antihail net, but they can be used with the single-row net

Nella realizzazione di un impianto si consiglia la scelta del palo EKO Valente, per le seguenti caratteristiche: - basso impatto estetico - praticitĂ  e leggerezza - maneggevolezza ed elasticitĂ  - ampia scelta di lunghezze - riciclaggio al 100% - dotazione di ganci per il fissaggio dei fili 26

EKO Valente piles for producing a system are recommendable for the following features: - low aesthetic impact - practicality and lightness - handines and elasticity - wide choice of lengths - 100% recyclable - supplied with hooks for fixing wires

TEKNO & EKO TOP Dalla ricerca Valente nascono TEKNO TOP ed EKO TOP, i nuovi pali di testata in acciaio da abbinare ai pali intermedi TEKNO ed EKO, per realizzare vigneti totalmente meccanizzati. In particolare, la linea EKO è stata pensata per impianti realizzati in zone protette o particolarmente suggestive, dove il colore marrone del palo si integra armoniosamente con l’ambiente. La linea TEKNO, invece, è stata pensata per vigneti tecnologicamente avanzati, con grande durata nel tempo. ACCIAIO I pali TEKNO ed EKO sono realizzati mediante profilatura e stampaggio di nastri in acciaio strutturale DX51D ad elevato snervamento, come quelli utilizzati in campo automobilistico. FORMA ERGONOMICA Il profilo del nuovo palo di testata, squadrato e aperto da un lato, è stato studiato per garantire un’elevata resistenza meccanica, per facilitare le operazioni di meccanizzazione e per rendere stabile il palo nel terreno. Come i pali in acciaio intermedi, i pali TOP presentano l’indicazione con tacche a 70 cm, 80 cm e 90 cm che favoriscono l’installazione del palo alla profondità desiderata.

Research efforts of Valente have yielded TEKNO TOP and EKO TOP, innovative steel end posts to be paired with the intermediate TEKNO and EKO poles, to realize fully mechanized vineyards. In particular, the EKO line was designed for plants built in areas considered natural reservations or that are particularly suggestive, where the color of the brown pole fits harmoniously with the environment. TEKNO line, however, is designed for technologically advanced vineyards, with great durability. STEEL TEKNO and EKO poles are fabricated through the profiling and casting of DX5 1D steel belts that have high stress-resistance, such as those used in the automobile industry. ERGONOMIC-FORM The profile of the new head post, squared and open on one side, is designed to provide high mechanical strength to ease mechanization and to stabilize the pole anchoring in the ground. As the intermediate steel poles, the TOP poles contain measurement indication with etched notches 70 cm, 80 cm and 90 cm that ease installation at the depth desired.

27

VERTIKALE GANCI I ganci sono predisposti per alloggiare le catenelle Valente. Infatti, per non indebolire il palo si è preferito non realizzare i fori per i fili: ecco che per la tesatura dei fili si possono utilizzare i ganci con o senza le catenelle o arrotolare il filo attorno al palo stesso. Inoltre, i ganci sono stati studiati per evitare lo scorrimento del collare causato dalle vibrazioni, mantenendo in tal modo sempre in tensione il filo portante agganciato al collare VA.PA.

HOOKS The hooks are designed to house the Valente chains. In fact, no holes were drilled into the poles to avoid structural weakening. The stringers can be stretched by using the hooks either with or without chains, or wrap the wire around the pole itself. In addition, the hooks are designed to prevent sliding of the pole brace caused by vibration, thus always keeping the load-bearing wire attached to the VA/PA brace pulled taut

LUNGHEZZA CM LENGHT CM

N° GANCI N° HOOKS

LUNGHEZZA TOTALE PARTE FORATA CM TOTAL LENGHT OF DRILLED ZONE CM

LUNGHEZZA TOTALE PARTE NON FORATA CM TOTAL LENGHT OF UNDRILLED ZONE CM

2500 2700 2900

12 14 14

1165 1365 1565

1335 1335 1335

LUNGHEZZA LENGHT LUNGHEZZA TOTALE NON FORATA CM TOTAL LENGHT OF UNDRILLED ZONE CM

105

90

80

70

50

LUNGHEZZA TOTALE FORATA CM TOTAL LENGHT OF DRILLED ZONE CM

28

PALI IN LEGNO

VERTIKALE WOODEN PILES

Il legno è il materiale tradizionalmente utilizzato per la palificazione degli impianti a vigneto. Generalmente scelto per motivi estetici, il palo in legno presenta limiti in termini di durata, soprattutto se non è adeguatamente trattato.

Wood is the material traditionally used for piles in vineyard systems. Usually chosen for aesthetic reasons, the wooden pile is limited in terms of durability, especially if it is not adequately treated.

I pali in legno Valente sono realizzati in pino silvestre, proveniente da diverse estensioni boschive dei paesi dell’Est Europa e selezionato da agenti forestali riconosciuti dall’istituto nazionale del legno. Per realizzare i pali, il legno viene tagliato, scortecciato, appuntito e selezionato in base alla pezzatura. Poi viene essiccato e portato ad una umidità non superiore al 25%. L’operazione successiva è l’impregnazione, nel rispetto della norma vigente DIN 68 800-3, necessaria per proteggere il legno dall’attacco di funghi e marcescente. Il palo, perfettamente essiccato per garantire la massima capacità assorbente, viene collocato all’interno di un macchinario, l’autoclave, e viene creato l’ambiente sottovuoto (fig. A).

Wooden piles Valente are made using pinus sylvestris (Scots pine) wood that comes from various woodlands across Eastern Europe and is selected by forest rangers that are recognised by the national institute of wood. To make the piles, the wood is cut, stripped, sharpened, and selected according to size. Then it is dried and brought to a humidity level, no greater than 25%. The next step is to soak it, according to the DIN 68 800-3 Standard in vigour, which is necessary for protecting the wood from mould and rot. The pile, which is perfectly dried in order to guarantee maximum absorption capacity, is placed inside a machine (autoclave) and a vacuum environment is created (fig. A).

A

* Le immagini del ciclo di impregnazione del legno sono state gentilmente concesse da I.S.V.E. Srl www.isve.com * The images of the wood soaking cycle have been kindly authorised by I.S.V.E. Srl www.isve.com

29

VERTIKALE A questo punto viene inserito il liquido impregnante, studiato appositamente per proteggere il legno da funghi, muffe e insetti, fino a saturazione completa del contenitore (fig. B). L’impregnante è impiegato in quantità minima di 10-12 kg di prodotto per metro cubo di legno impregnato. Il legno assorbe il liquido in cui è immerso. Man mano l’autoclave viene riempita affinché il legno si impregni completamente. I pali vengono mantenuti in pressione per 6 ore (fig. C). B

Si procede gradualmente allo svuotamento del liquido dal contenitore (fig. D). Si lascia percolare il liquido in eccesso prima di procedere all’estrazione del legname dal contenitore dell’autoclave (fig. E). D

30

At this point the soaking liquid is inserted, especially studied for protecting the wood from fungi, moulds and insects, up until the container is completely saturated (fig. B). Soaking is used with a minimum quantity of 10-12 kg of product per meter cube of wood that is soaked. The wood absorbs the liquid it is submerged in. The autoclave is filled until the wood is completely soaked. The piles are kept under pressure for 6 hours (fig. C).

C

Gradually the liquid is emptied from the container (fig. D). Before removing the wood from the container of the autoclave, excess liquid is allowed to percolate (fig. E).

E

VERTIKALE Il legno, una volta estratto, viene depositato al coperto e lasciato ad asciugare per almeno 10 giorni, condizione indispensabile per il fissaggio dei sali conservanti. Questo processo assicura la massima durata e resistenza al palo in legno, due variabili fondamentali per ottenere un prodotto di qualità.

Once extracted, the wood is deposited by the lid and is left to dry for at least 10 days. This is essential in order to allow the preservation salts to fix. This process ensures maximum durability and resistance of the wooden pile, two fundamental variables for obtaining a quality product.

Il legno, per sua natura, è un materiale “vivo” che si modifica nel tempo; questo processo porta alcuni effetti sul materiale come la fessurazione o irregolarità cromatiche. Sono manifestazioni del tutto normali e causate dal progressivo ritiro del legno dovuto alla sua essiccazione.

Due to its nature, wood is a material that is “alive” and which changes over time. This process leads to a number of effects on the material such as cracking or colour irregularities. These are normal conditions and are caused by the progressive shrinking of the wood due to it drying.

Su richiesta, i pali in legno Valente possono essere realizzati in legno di castagno, scelto per abitudine e tradizione in alcune zone d’Italia: il legno proviene dalle montagne del centrosud, solitamente dalla Calabria e dalla Toscana. Questo tipo di legno ha una struttura molto compatta che lo rende non impregnabile; grazie a questa caratteristica il palo in castagno riesce a mantenere la sua qualità inalterata nel tempo.

On request, the wooden piles Valente can be made from chestnut wood, chosen due to habits and tradition in different parts of Italy: the wood comes of the mountains from the centre or south of Italy, normally from the regions of Calabria or Tuscany. This type of wood has a very compact structure that makes it water-proof. Thanks to this feature, piles made from chestnut wood maintain their quality over time.

31

VERTIKALE I pali in legno Valente vanno infissi nel terreno ad una profonditĂ  non inferiore ai 70 cm, in terreni poco consistenti si consiglia di piantare i pali almeno a 80 cm.

Wooden piles Valente have to be planted into the ground for at least 70cm. For poorly consistent ground, it is recommended to increase this depth to 80cm.

Di seguito la tabelle di utilizzo ideale per sezione di palo, in riferimento a pali da metri 2,50 con luce netta fuori terra di metri 1,70.

Here below the table that shows the ideal use for each pile section, referring to 2.5m long piles that stick out from the ground by 1.7 m.

DISTANZA MAX TRA PALI - MAX DISTANCE BETWEEN PILES: 6 m.

32

ANKORA

sistemi di ancoraggio – anchor systems

ANKORA SISTEMA DI ANCORAGGIO La realizzazione di un impianto a frutteto o a vigneto richiede una grande attenzione nella scelta dei materiali appropriati in termini di resistenza, durata, sicurezza. In particolare, il sistema di ancoraggio è fondamentale per garantire, con un investimento limitato, la stabilità, la tenuta e la funzionalità dell’intero impianto. L’ancoraggio, infatti, permette di bloccare il palo di testata al terreno, mantenendo la tensione del filare anche quando l’impianto è sottoposto alle intemperie e alle sollecitazioni delle operazioni di meccanizzazione. Esistono due modalità per ancorare il palo di testata: l’ancoraggio con tirante posteriore e l’ancoraggio con palo appoggiato o reggispinta.

Careful attention is required when choosing appropriate materials, in terms of resistance, durability and safety, for producing an orchard or vineyard. The anchor system is especially important for guaranteeing, with a limited investment, stability, hold and functioning of the entire system. In fact, the anchor allows you to block the end pile in the ground, whilst keeping the wires tight, even when the system is subjected to bad weather or stress caused by mechanical operations. There are two ways of anchoring the end pile: an anchor with a rear stay wire and an anchor with a supporting or thrust bearing pile.

ANCORAGGIO CON TIRANTE POSTERIORE E’ un sistema costituito da un ancoraggio ad elica o a piastra, infisso ad una distanza da 1 a 2 metri dal palo di testata. Dall’ancoraggio fuoriesce un occhiello al quale vengono fissate le funi che collegano l’ancoraggio al palo di testata. Gli ancoraggi differiscono nella forma e nelle dimensioni, e quindi nelle tenute che riescono a garantire.

ANCHOR WITH A REAR STAY WIRE This system is made up of a propeller or slab anchor, embedded at a distance of 1 or 2 metres from the end pile. An eyelet sticks out from the anchor, to which the cables that connect the anchor to the end pile are fixed. Anchors differ in shape and size, and as a result the hold that they guarantee also differs.

vigneto - vineyard

frutteto - orchard

ANCORAGGIO ANCHORAGE

34

ANCHOR SYSTEM

ANKORA 1) L’ancoraggio ad elica è molto pratico in quanto viene avvitato direttamente nel terreno, ha una ottima tenuta e consente un immediato tensionamento dell’impianto. Nei vigneti e nei frutteti viene utilizzato nel caso di filari non particolarmente lunghi (normalmente fino ai 250 mt) e dove le spalliere non hanno altezze elevate; nei frutteti con copertura antigrandine si usano ancoraggi ad elica di dimensioni maggiori (spessore del gambo e del piatto) per consentire una infissione sicura e una resistenza adeguata. Gli ancoraggi ad elica non sono però utilizzabili in terreni sassosi.

ELICHE - PROPELLERS

Vigneto Vineyard

Frutteto Orchard

Coperture Cover

Lung. max filari Max rows length

ANELI/FN/120001

SI/YES

NO

NO

80 m

ANELI/FN/120002

SI/YES

SI/YES

NO

150 m

ANELI/FN/140001

SI/YES

SI/YES

NO

200 m

ANELI/FN/140002

SI/YES

SI/YES

NO

250 m

ANELI/FN/26-001

NO

NO

SI/YES

300 m

ANELI/FN/26-002

NO

NO

SI/YES

400 m

ANELI/FN/26-003

NO

NO

SI/YES

400 m

ANELI/FN/26-004

NO

NO

SI/YES

400 m

ANELI/FN/26-005

NO

NO

SI/YES

400 m

1) The propeller anchor is very practical as it is screwed directly in to the ground. It has a good hold and allows immediate tightness of the system. It is used in vineyards and orchards that do not use particularly long rows (normally up to 250 mt) and that do not have tall frames. Larger size propellers (same thickness of the stem and plate) are used in orchards with antihail covering in order to allow a secure embedding and adequate resistance. However propellers can not be used in stony ground.

35

ANKORA 2) Gli ancoraggi composti dalla piastra in cemento e dall’asta in acciaio zincata a caldo, consentono di fissare filari molto lunghi (fino a 400 mt), posti ad altezze anche elevate e sottoposti a sollecitazioni importanti, come il GDC o il Casarsa. Sono, inoltre, utilizzati per i frutteti che hanno delle cariche produttive molto consistenti. E’ l’unico tipo di ancoraggio utilizzabile in terreni sassosi. L’asta presenta due estremità sagomate come un’asola e saldate: una fuori terra che permette di inserire i sistemi di tesatura, l’altra sottoterra per bloccare efficacemente la piastra di cemento. In particolare, l’asola che fuoriesce dal terreno è dipinta di rosso, in modo da renderla particolarmente visibile così da evitare spiacevoli incidenti.

ASTE ZINCATE – GALVANIZED PROPELLERS

Vigneto Vineyard

2) Anchors consisting of a concrete plate and galvanized rod, allowing to fit rows that are very long (up to 400 mt), which are even placed at tall heights and subjected to strong stresses, such as that from GDC or Casarsa. They are also used for orchards that have very consistent productive loads. It is the only type of anchor system that can be used in stony ground. The rod has two slot shaped ends that are welded: one slot sticks out of the ground that allows you to insert tensioning systems, and the other is below ground in order to efficiently block the concrete plate. The slot that sticks out from the ground is painted red, making it particularly visible to avoid unpleasant accidents.

Frutteto Orchard

Coperture Cover

Lunghezza max filari Max rows length

ANAST/FN/120001

SI/YES

SI/YES

NO

150 m

ANAST/FN/120002

SI/YES

SI/YES

NO

300 m

ANAST/FN/120003

SI/YES

SI/YES

NO

350 m

ANAST/FN/140001

SI/YES

SI/YES

NO

300 m

ANAST/FN/140002

SI/YES

SI/YES

NO

400 m

ANAST/FN/140003

SI/YES

NO

SI/YES

400 m

Frutteto Orchard

Coperture Cover

Lunghezza max filari Max rows length

PIASTRE IN CEMENTO – CONCRETE PLATE

36

Vigneto Vineyard

ANSPL/RV/300001

SI/YES

SI/YES

NO

300 m

ANSPL/RV/313180

SI/YES

SI/YES

NO

300 m

ANSPL/RV/400001

SI/YES

SI/YES

SI/YES

400 m

ANSPL/RV/500001

NO

NO

SI/YES

400 m

ANKORA Il sistema di ancoraggio con tirante posteriore prevede l’utilizzo di funi che collegano il palo all’ancoraggio stesso. Le funi sono formate dall’intreccio di fili di acciaio zincato a caldo, materiale che garantisce alta resistenza, basso allungamento e durata nel tempo grazie all’alto spessore di zinco, evitando così ritesature frequenti o manutenzioni non previste. La quantità dei fili varia in base all’uso ed alla resistenza che si vuole ottenere. Generalmente si utilizzano funi in acciaio composte da 19 fili intrecciati. La lunghezza delle funi dipende dalla loro posizione nell’impianto e dalla distanza dagli ancoraggi. Per semplificare l’utilizzo delle funi, l’ufficio Ricerca & Sviluppo Valente ha implementato la Fune Asolata: si tratta di una fune in acciaio zincato con un’estremità a forma di asola che va infilata nel palo e collegata in tensione all’ancoraggio, per ottenere un sistema di ancoraggio con tirante posteriore molto semplice da montare.

The anchor system with a rear stay wire uses cables that connect the pile directly to the anchor. The cables are formed by twisting galvanized steel wires. Thanks to the high thickness of the zinc, these cables guarantee high resistance, low stretching and durability over time, avoiding frequent re-tightening or unforeseen maintenance. The quantity of wires varies according to the use and resistance that you wish to obtain. Cables are normaly made up of 19 intertwined wires. The length of the cables depends on the position they are in on the system and the distance from the anchors. To simplify the use of cables, Valente Research and Development office has implemented the Cable with Slipknot: this is a galvanized cable with a slot shaped end that is inserted in the pile and connected, whilst tight, to the anchor, this way obtaining a rear stay wire anchor system that is very simple to fit.

UTILIZZO FUNI – USE OF CABLES

Frutteto - Orchard

Spindel, Superspindel

Spindle, Superspindle

Ø 4 mm

Vigneto - Vineyard

Guyot, Cordone Speronato, Casarsa

Guyot, Spur-pruned Cordon-trained, Casarsa

Frutteto - Orchard

Forma a V e Y

V and Y System

Vigneto - Vineyard

Guyot, Cordone Speronato, Casarsa

Guyot, Spur-pruned Cordon-trained, Casarsa

Antigrandine - Antihail

Sikuro Grandine

Sikuro Anti-Hail

Ø 5 mm

Ø 6 mm

Frutteto - Orchard

Pergola

Pergola System

Vigneto - Vineyard

GDC, Cordone Libero

GDC, Free Cordon

Ø 7 mm

Antigrandine - Antihail

Sikuro Grandine, Sikuro Grandine Plus

Sikuro Anti-Hail, Sikuro Anti-Hail Plus

Ø 8 mm

Antigrandine - Antihail

Sikuro Grandine, Sikuro Grandine Plus

Sikuro Anti-Hail, Sikuro Anti-Hail Plus

UTILIZZO FUNI ASOLATE - USE OF CABLE WITH SLIPKNOTS

Ø 7 mm

Frutteto - Orchard

Forma a pergola

Pergola System

Vigneto - Vineyard

GDC, Cordone Libero

GDC, Free Cordon

Antigrandine - Antihail

Sikuro Grandine, Sikuro Grandine Plus

Sikuro Anti-Hail, Sikuro Anti-Hail Plus

37

ANKORA FUNE ACCIAIO - STEEL CABLE

Diametro fune mm Cable diameter mm

Diametro singolo filo mm Single wire diameter mm

Allungamento massimo % Ultimate extension %

Massa del rivestimento di zinco g/m2 Zinc coating mass g/m2

Sviluppo 1kg=m Development 1kg=m

Carico di rottura kg Ultimate tensile strength (UTS) kg

FIFUA/RV/040080

4

1,3

1

140

13,5

1250

FIFUA/RV/050---

5

1

1

130

8,4

2160

FIFUA/RV/060080

6

1,2

1

150

5,85

3100

FIFUA/RV/070---

7

1,4

1

170

4,29

3800

FIFUA/RV/080080

8

1,6

1

240

3,29

5300

FIFUP/RV/0406--

4/6

1,3

1

140

9,71

1250

FIFUP/RV/0608--

6/8

1,2

1

150

4,7

3100

Le funi sono fissate con dei morsetti fermafune che vanno montati come da figura A. La distanza tra i morsetti deve essere di almeno 1,5 cm e non maggiore di 3 volte la larghezza del corpo stesso del morsetto (quota S). Il tratto terminale della fune deve essere lungo almeno come indicato nella quota (T) della tabella. I dadi del morsetto devono essere nuovamente serrati dopo l’applicazione del carico sulla fune. L’articolo non deve essere utilizzato nel caso di usura. Rif. UNI EN 13411-5 ARTICOLO 8016U.

Ø mm

S

T

N

AAMRS/RV/060001

6

1,6 cm

19,2 cm

3

AAMRS/RV/080001

8

2,0 cm

32,0 cm

4

AAMRS/RV/100001

10

2,0 cm

32,0 cm

4

T: lunghezza minima del tratto terminale della fune N: numero minimo dei morsetti consigliati da montare sulla fune T: minimum length of the end part of the cable N: recommended minimum number clamps to mount on the cable

38

The cables are fixed with cable-stopping clamps that need to be mounted as shown in figure A. The distance between the clamps must be at least 1.5 cm and should not be 3 times greater than the width of the clamp body (quota S). The end part of the cable must be at least as long as indicated in quota (T) on the table. The nuts on the clamps must be tightened again after applying load on the cable. The article must not be used if it is worn down. Ref. UNI EN 13411-5 ANNEX 8016U.

A

ANKORA ANCORAGGIO CON PALO APPOGGIATO O REGGISPINTA Si tratta di un sistema utilizzato quando ci sono problemi di spazio, ma che non può essere utilizzato nel caso di filari con lunghezze elevate. Il sistema consiste nell’appoggiare un palo, inclinandolo, al palo di testata; la stabilità viene garantita da una fascetta di contropunta che blocca i due pali nel punto di appoggio, e da una basetta in cemento che viene posta sotto il palo inclinato in modo da evitarne l’infissione.

ANCHORING SYSTEM WITH SUPPORTING OR THRUST BEARING PILE. This is a system used when there are space problems, but can not be used if rows are very long. This system consists of leaning an inclined pile on to the end pile. Stability is guaranteed by a tailstock band that blocks the two piles in position where they meet, and by a small concrete base that is placed on the bottom of the inclined pile in order to stop it from being embedded.

La fascetta di contropunta si ottiene con due collari ferma catene The tailstock band is obtained by using two chain stopping collars FASCETTA DI CONTROPUNTA TAILSTOCK BAND

PIASTRA/PLATE

39

SOSTEGNO

sistemi di sostegno – support systems

42

SOSTEGNO SISTEMA DI SOSTEGNO

SUPPORT SYSTEM

Le forme di allevamento a GDC e a Pergola Trentina nei vigneti e le forme a V o Y e a Pergola nei frutteti, hanno bisogno di strutture di sostegno robuste e durature. Il sistema di sostegno è l’insieme delle diverse soluzioni necessarie a creare la struttura definitiva dove la pianta verrà appoggiata e fissata e in funzione della tipologia di allevamento che si intende realizzare sono necessari sistemi di forma, dimensioni e peso differenti.

GDC and Pergola Trentina training methods for vineyards, as well as V or Y and Pergola methods in orchards, need robust and durable supporting structures. The support system unites all the different solutions necessary for creating the definite structure where the plant will be supported and fixed to. Also, depending on the type of training method that is desired, different shaped, sized and heavy systems are necessary.

SOSTEGNO Comunemente chiamati braccetti, i sistemi di sostegno sono strutture metalliche costituite da acciaio profilato e trafilato che viene tagliato, sagomato e saldato a formare la struttura portante che, una volta montata sul palo, servirà da appoggio ai fili di sostegno delle piante. I braccetti studiati, progettati e testati dall’ufficio tecnico Valente, sono frutto di una costante ricerca volta a migliorare i prodotti esistenti e a svilupparne di innovativi e di valore per il cliente.

Commonly called brackets, the supporting systems are metallic structures made using structural and drawn steel that is cut, shaped and welded to form the load-bearing structure that, once fitted on the pile, is used as a support for the plant supporting wires. The brackets studied, designed and tested by the Valente technical office, are the result of constant research carried out to improve existing products and to develop them with innovative items valuable for the customer.

Valente nella realizzazione dei braccetti utilizza solo materiali di prima scelta per garantire la stabilità, la robustezza e la resistenza del sistema di sostegno: in particolare l’acciaio viene piegato, tagliato e saldato senza alterarne le caratteristiche fisiche e chimiche. Inoltre, la saldatura dei materiali è eseguita a robot, rispettando la norma internazionale M.A.G. – WPS, per ottenere una saldatura omogenea, continua e controllata. Ne consegue che tutti i pezzi risultano perfettamente identici.

To guarantee stability, strength and resistance of the supporting system, Valente only uses first choice materials when constructing brackets. Most importantly of all, the steel is bent, cut and welded without alternating physical-chemical features. Also, the welding of the materials is carried out by a robot, in conformity with the international M.A.G. - WPS standard, to obtain a homogeneous, continuous and controlled welding. This ensures that all pieces are perfectly identical.

43

SOSTEGNO

44

SISTEMA DI FISSAGGIO AL PALO “UNIKO” I braccetti di sostegno hanno la funzione di sostenere pesi importanti (produzioni che vanno dalle 30 ton alle 50-60 ton) e devono essere, oltre che molto robusti, dotati di un sistema di fissaggio sicuro, stabile, forte.

“UNIKO” FIXING TO PILE SYSTEM The supporting brackets have the task of supporting significant weights (productions from 30 tons to 50-60 tons) and as well as being very robust, they must be equipped with a safe, stable and strong fixing system.

Il nuovo sistema di fissaggio universale “UNIKO”, brevetto esclusivo Valente, è costituito da:

The new “UNIKO” universal fixing system, patented Valente, consists of:

- un attacco che si adatta a qualsiasi forma e dimensione di palo, e pertanto non richiede di conoscere in anticipo la sezione su cui andrà montato; inoltre, in quanto universale, l’attacco è riutilizzabile, anche su pali di sezioni diverse rispetto a quella su cui era originariamente fissato;

- a fastening that adapts to any shaped or sized pile, therefore, it is not necessary to know the section where it will be fitted in advance. Also, seeing as it is universal, the fastening can be reused, even on section piles that differ from the one where it was originally fixed.

- il bloccaggio “FLEXI”, utilizzabile per tutte le sezioni di palo di qualsiasi materiale, costituito da una fune in acciaio ad altissima resistenza ma grande flessibilità, con una estremità a testa cilindrica e l’altra in barra d’acciaio antitorsione filettata per l’avvitamento. Grazie a questo bloccaggio universale, non solo non sarà necessario conoscere la sezione precisa del palo su cui andrà montato il braccetto, ma anche non servirà conoscere in anticipo l’orientamento del palo per capire il lato dove lo stesso braccetto dovrà essere appoggiato prima di essere fissato.

- “FLEXI” locking device, can be used on all pile sections that are made from any kind of material, consisting of a highly resistant yet flexible steel cable that has a cylindrical head on one end and a twist-proof steel bar which is threaded for screwing. Thanks to this universal blocking device, it is not necessary to know the exact section of the pile where the bracket will be fitted, and it is also unnecessary to know the direction the pile will face to understand which side the same bracket will need to be placed before it is fixed.

SOSTEGNO Il nuovo sistema di fissaggio consente: - installazione su qualsiasi tipo di palo di cemento e di legno; - facilità di montaggio, tanto che può essere montato da una sola persona; - avvitamento di 1 dado solo, con grande risparmio nei tempi di montaggio; - fissaggio sicuro e stabile in grado di evitare lo scivolamento del braccetto ed eliminazione dell’effetto “oscillazione” tipico dei braccetti che si appoggiano al palo con un cavallotto che lascia grandi lassità.

The new fixing system makes the following possible: - installation on any kind of concrete or wooden pile; - easy to fit, given that it can be fitted by a single person; - need to screw 1 nut only, saving a great deal of time required for fitting; - safe and stable fixing, capable of preventing the bracket from sliding and eliminating the effect of oscillation, typical of brackets that are fixed to a pile with a U-bolt that leaves slackness.

“FLEXI” è stato progettato in tre differenti dimensioni per poter essere utilizzato in tutte le sezioni di palo:

“FLEXI” has been designed in three different sizes in order to be used on all pile sections:

Piccolo: (lung. 25,5 cm) per i pali 5x5*, 6x6*, 7x7 Medio: (lung. 31,5 cm) per i pali 7x8*, 8x8, Ø 6/8*, Ø 8/10* Grande: (lungh. 36 cm) per i pali 9x9*, 8x12, Ø 10/12* * = con spessore di 2cm

Small: (length- 25.5 cm) for 5x5*, 6x6* and 7x7 piles Medium: (length- 31.5 cm) for 7x8*, 8x8, Ø 6/8*, Ø 8/10* piles Large: (length- 36 cm) for 9x9*, 8x12, Ø 10/12* piles * = 2cm thick

Nei distanziatori per reti: Medi: per pai 7x7, 7x8, 8x8 Grande: per pali 9x9 e 9x12

In the net spacers: Medium: for 7x7, 7x8, 8x8 piles Large: for 9x9, 9x12 piles 45

SOSTEGNO Operazioni di montaggio: Si appoggia il braccetto sul palo e si inserisce l’attacco tra il tirante superiore e il tubo inferiore del braccetto. Si avvicina l’attacco al palo. A questo punto, si inserisce il bloccaggio “FLEXI” in modo che l’estremità a testa cilindrica alloggi perfettamente nel foro del braccetto, mentre la parte filettata si inserisca, abbracciando il palo, nel foro opposto dove viene avvitata. Il bloccaggio “FLEXI” si adatta alla forma del palo e blocca perfettamente e senza oscillazioni il braccetto sul palo, perché la testa cilindrica e la parte filettata sono strutturate in modo da non far ruotare la fune al momento della messa in tensione.

1

2

3

“FLEXI” può essere utilizzato esclusivamente con i braccetti tubolari Valente. Tutti gli altri sistemi di fissaggio Valente utilizzano viterie in acciaio zincato a caldo e in acciaio inox AISI 304, che garantiscono la durata nel tempo, contro gli effetti della corrosione e della ruggine.

46

Fitting operations: Place the bracket on the pile and insert the fastening between the upper stay wire and the lower tube of the bracket. Move the fastening next to the pile. At this point, insert the “FLEXI” locking device so that the cylinder head fits perfectly in the bracket hole, the threaded part is inserted, whilst clasped to the pile, in the hole at the opposite point from where it is screwed. The “FLEXI” locking device adapts to the shape of the pile and perfectly, without oscillation, locks the bracket to the pile. This is because the cylinder head and the threaded part are structured in way that does not allow the cable to rotate the moment it is tightened.

4

5

“FLEXI” can only be used with Valente tubular brackets. All other Valente fixing systems use galvanized and AISI 304 stainless steel screws that guarantee durability over time, and protect from corrosion and rust.

SOSTEGNO PROTEZIONE NEL TEMPO Per proteggere l’acciaio dal normale processo di ossidazione, i braccetti Valente sono zincati a caldo. Dopo un trattamento di sgrassaggio, lavaggio e preriscaldamento, i braccetti vengono immersi nello zinco fuso a 450°. Tale tecnica consente di applicare uniformemente uno strato di zinco dello spessore di 70-100 micron su tutta la superficie interna ed esterna e sui tagli da lavorazione, garantendo una protezione dell’acciaio molto durevole nel tempo. Questo processo protegge l’acciaio dall’ossidazione e dalla corrosione e consente al prodotto di durare nel tempo. La qualità e la quantità della zincatura a caldo rispettano tutti i parametri stabiliti dalla norma UNI-EN-ISO-1461.

PROTECTION OVER TIME To protect the steel from normal oxidation, the Valente brackets are galvanized. After being subjected to greasing, washing and preheating treatment, the brackets are submerged in 450°C melted zinc. This technique allows you to apply an even layer of zinc, 70100 microns thick over the entire inner and outer surface, as well as cuts made during processing, and this guarantees durable protection for the steel over time. This process protects the steel form oxidation and corrosion, and means that the product will last over time. The quality and quantity of hot zinc used respects all parameters established by UNI-EN-ISO-1461.

RESISTENZA MECCANICA I braccetti hanno la funzione di sostenere pesi importanti, con carichi di produzione di decine di tonnellate, senza cedimenti e preservando l’integrità dei frutti. Ne consegue che devono avere un’altissima resistenza meccanica, basti pensare ai carichi e alle vibrazioni della macchina vendemmiatrice a cui sono sottoposti i vigneti a GDC.

MECHANICAL RESISTANCE The brackets have the task of supporting significant weights, with production loads weighing many tons, without giving way and preserving the integrity of fruits. This means that they must have a very high mechanical resistance, just think of the loads and vibrations created by harvesting machines to which GDC vineyards are subjected to.

Di seguito le portate per ogni tipologia di braccetto:

Here is the capacity for each kind of bracket:

Tipologia - Type

Tipologia - Type

Portata in Kg – Kg capacity

Braccetti tubolari curvi Curved tubular bracket

Per m 1,70

250

Braccetti di testata tubolari Tubular head bracket

Per m 1,50

1000

Braccetti in ferro ad U U-shaped iron bracket

Per m 0,80

40

Portata in Kg – Kg capacity

Braccetti a traliccio per sistema GDC Trellis bracket for GDC system

260

Braccetti tubolari per sistema GDC Tubular bracket for GDC system

220

Braccetti di testata a trapezio per sistema GDC Trapezoid head bracket for GDC system

1000

Braccetti tubolari pergola trentina Tubular bracket “pergola trentina”

per m 2,00

100

Braccetti tubolari dritti Straight tubular bracket

Per mt1,50

250

Braccetti di testata tubolari leggeri Light tubular head bracket

1000

47

SOSTEGNO BRACCETTI PER VIGNETO - BRACKETS FOR VINEYARD Braccetti a traliccio per sistema GDC E’ il braccetto mobile sia in senso verticale che in senso orizzontale, idoneo a sopportare lo scuotimento verticale tipico della raccolta meccanica del sistema GDC. Il braccetto è fissato al palo grazie ad una staffa che presenta due asole sporgenti dove viene inserito il perno di rotazione del braccetto (in materiale d’acciaio C40), che consente l’oscillazione verticale e orizzontale. In posizione di riposo il braccetto poggia direttamente sul palo. Il braccetto per sistema GDC sviluppato dalla ricerca Valente è molto leggero (solo kg 2,6), ma contemporaneamente molto robusto, grazie alla particolare forma triangolare e ai rinforzi tralicciati saldati ai lati. Trellis bracket for GDC system This bracket is mobile both vertically and horizontally, ideal for supporting vertical jolts, typically of the mechanical harvest of the GDC system. The bracket is fixed to the pile with an accessory that has two slots that stick out for the bracket rotation pin to be inserted through (in C40 steel) and this allows vertical and horizontal oscillation. When in resting position the bracket leans directly on to the pile. The bracket used for the GDC system, developed by Valente, is very light (only 2.6kg), yet it is also very strong, thanks to the particular triangular shape and trellis reinforcements welded on the sides. pag. 24 Cat. Prod. pag. 24 Cat. Prod.

Braccetti tubolari per sistema GDC E’ il braccetto utilizzato nei vigneti con carico di produzione contenuto. Il sistema di fissaggio è uguale a quello dei braccetti a traliccio per sistema GDC. Tubular bracket for GDC system This bracket is used in vineyards with moderate production loads. The fixing system is the same as the one for the trellis bracket for the GDC system.

48

SOSTEGNO Braccetti di testata a trapezio per sistema GDC Si tratta di una tipologia di braccetto usata solo all’inizio ed alla fine del filare negli impianti a GDC. Il braccetto a trapezio è dotato di due tenditori volti a mettere e mantenere in tensione i due fili portanti del GDC. In particolare i tenditori hanno la possibilità di avere più punti di fissaggio in modo da garantire la registrazione ottimale dei fili. La forma a trapezio garantisce che i fili partano direttamente all’inizio del filare ed il fissaggio al palo di testata del braccetto ne consente l’oscillazione nella fase delicata della raccolta. Trapezoid head bracket for GDC system This type of bracket is only used at the beginning and at the end of a row in a GDC system. The trapezoid bracket is equipped with two tensioners positioned to place and keep the two GDC load bearing wires tight. In particular the tensioners can have more than one fixing points in order to guarantee optimal wire adjustment. The trapezoid shape guarantees that the wires leave directly from the beginning of the row and being fixed to the end pile bracket allows oscillation during the delicate phase of harvesting.

pag. 25 Cat. Prod.

49

SOSTEGNO Braccetti tubolari a pergola trentina E’ il braccetto usato nella forma di allevamento a pergola dove i frutti, grazie alla forma orientata verso l’alto, sono particolarmente esposti alla luce, al sole ed all’aria, per una maturazione ottimale. Il braccetto ha 6 asole, 3 per lato, volte a sostenere i fili che servono da appoggio alla vegetazione. Nel caso di terreni con forti pendenze o di confini limitati rigidamente può essere preferito il braccetto sviluppato da un lato solo. Questo braccetto presenta il nuovo sistema di fissaggio UNIKO. Tubular bracket “pergola trentina” This bracket is used for the pergola training system where fruits, thanks to the shape which points upwards, are well exposed to the light, sun and air that leads to an optimal maturation. The bracket has 6 slots, 3 on each side, placed to support the wires that are needed to support the vegetation. If the ground slops steeply or has rigidly limited boundaries the bracket developed on one side only may be preferred. This bracket offers the new UNIKO fixing system. Braccetti tubolari dritti E’ il braccetto usato nella forma di allevamento a pergola, dove la forma lineare del braccetto permette la crescita omogenea della vegetazione che trova sufficiente appoggio e non ricade addosso alla pianta. Il braccetto ha fino a 4 portafilo, a seconda della larghezza scelta, che servono per appoggiare la vegetazione. Questo braccetto presenta il nuovo sistema di fissaggio UNIKO. Straight tubular bracket This bracket is used for the pergola training system, where the brackets linear shape allows homogeneous growth of vegetation that finds sufficient support and does not fall back on to the plant. The bracket has up to 4 wire holders, depending on the chosen width, which are used for leaning the vegetation on. This bracket offers the new UNIKO fixing system.

50

pag. 22 Cat. Prod. pag. 23 Cat. Prod.

SOSTEGNO Braccetti di testata tubolari E’ usato come terminale dei filari che montano i braccetti tubolari dritti e a pergola trentina, in quanto dotato di due tenditori per mettere e mantenere in tensione due fili. E’ possibile aggiungere altri tenditori in caso di tensioni multiple. Inoltre, i tenditori hanno la possibilità di avere più punti di fissaggio per garantire la registrazione ottimale dei fili. La forma a tubo con rinforzo posteriore di questa tipologia di braccetto conferisce un’altissima resistenza per sostenere la tensione dei fili e il peso della produzione che gli stessi trasferiscono sulla testata. Infine, il sistema di fissaggio al palo di testata è progettato per consentire di mantenere orizzontale il braccetto, anche se il palo è inclinato. Tubular head bracket It is used as the end of the rows that have straight tubular brackets and for pergola trentina, seeing as it is equipped with two tensioners for tightening two wires and keeping them tight. It is possible to add more tensioners if there are more wires to be tightened. Furthermore, tensioners can have more than one fixing points in order to guarantee optimal wire adjustment. The tube shape with rear reinforcement of this type of bracket provides a very high level of resistance for supporting the wire tension and the weight of production that are transferred on to the head. Finally the fixing system on the end pile has been designed to keep the bracket horizontal, even if the pile is inclined. pag. 25 Cat. Prod.

51

SOSTEGNO BRACCETTI PER FRUTTETO - BRACKETS FOR ORCHARDS Braccetti tubolari dritti E’ il braccetto usato nelle forme di allevamento a V e Y con larghezza fino a mt 1,50; presenta alle estremità due portafilo che servono da appoggio ai tutori di sostegno delle piante. Questa tipologia di braccetto è utilizzata anche nella forma di allevamento a pergola per kiwi (larghezza da mt 1,50 a mt 2,00) dove i due fili servono da appoggio ai tralci di produzione. Questo braccetto presenta il nuovo sistema di fissaggio UNIKO. Straight tubular bracket This type of bracket is used in V and Y training systems that are up to 1.5 mt wide. There are two wire holders on the edges that are used as a support for plants support. This type of bracket is also used in pergola training systems for kiwi plants (width from 1.5 mt to 2 mt) where two wires are used to lean fruiting canes on to. This bracket offers the new UNIKO fixing system.

pag. 23 Cat. Prod.

Braccetti tubolari curvi E’ il braccetto usato nell’impianto a Pergola per la coltivazione del kiwi; presenta 4 portafilo (2 per lato) posti a quote differenti in modo da formare un arco dove fissare i tralci di produzione dell’actinidia. Questa forma di allevamento garantisce lo sviluppo ottimale della pianta e consente di ottenere ottime produzioni in termini di quantità e qualità. La larghezza del braccetto viene scelta a seconda della larghezza dei filari. Questo braccetto presenta il nuovo sistema di fissaggio UNIKO. Curved tubular bracket This bracket is used in Pergola training systems for growing kiwis. It has 4 wire holders (2 on each side) placed at different quotas in order to form an arch where the actinidia fruiting canes are fixed. This training system guarantees optimal plant growth and allows you to obtain the best possible production in terms of quantity and quality. The width of the bracket is chosen according to the width of the rows. This bracket offers the new UNIKO fixing system. 52

pag. 22 Cat. Prod.

SOSTEGNO Braccetti di testata tubolari E’ usato come terminale dei filari che montano i braccetti tubolari dritti e a pergola trentina, in quanto dotato di due tenditori per mettere e mantenere in tensione due fili. E’ possibile aggiungere altri tenditori in caso di tensioni multiple. Inoltre, i tenditori hanno la possibilità di avere più punti di fissaggio per garantire la registrazione ottimale dei fili. La forma a tubo con rinforzo posteriore di questa tipologia di braccetto conferisce un’altissima resistenza per sostenere la tensione dei fili e il peso della produzione che gli stessi trasferiscono sulla testata. Infine, il sistema di fissaggio al palo di testata è progettato per consentire di mantenere orizzontale il braccetto, anche se il palo è inclinato. Tubular head bracket It is used as the end of the rows that have straight tubular brackets and for pergola trentina, seeing as it is equipped with two tensioners for tightening two wires and keeping them tight. It is possible to add more tensioners if there are more wires to be tightened. Furthermore, tensioners can have more than one fixing points in order to guarantee optimal wire adjustment. The tube shape with rear reinforcement of this type of bracket provides a very high level of resistance for supporting the wire tension and the weight of production that are transferred on to the head. Finally the fixing system on the end pile has been designed to keep the bracket horizontal, even if the pile is inclined.

pag. 25 Cat. Prod. pag. 24 Cat. Prod.

Braccetti leggeri in ferro a U E’ il braccetto utilizzato nella forma di allevamento Spindel per sostenere i rami più bassi. Il braccetto è sagomato a forma di U ed è fissato al palo, in modo da conferire alta resistenza a tutto il sistema. Alle estremità del braccetto è presente un asola portafilo che consente una semplice gestione del filo nella posa. U-shaped light iron bracket This bracket is used in Spindle training systems for supporting branches that are low down. The bracket is U shaped and fixed to the pile in a way that provides high resistance to the entire system. There is a wire holding slot on the edge of the bracket that allows an easy management of wire distribution. 53

SOSTEGNO Distanziatore zincato E’ utilizzato nella forma di allevamento Spindel per sostenere i rami più bassi. Il braccetto è composto da un piatto di mm 30 che conferisce al sistema la resistenza necessaria all’uso. Galvanized flat This is used in Spindle training systems for supporting branches that are low down. The bracket is made up of a 30 mm plate that provides the system with the necessary resistance for use.

Braccetti di testata tubolari leggeri E’ il braccetto usato come terminale dei filari che montano i braccetti in ferro a U e il distanziatore in piatto 30x3. E’ dotato di due tenditori che servono a mettere e mantenere in tensione due fili. Inoltre, i tenditori hanno la possibilità di avere più punti di fissaggio per garantire la registrazione ottimale dei fili. La forma a tubo con rinforzo posteriore di questa tipologia di braccetto conferisce un’altissima resistenza per sostenere la tensione dei fili e il peso della produzione che gli stessi trasferiscono sulla testata. Infine, il sistema fissaggio al palo di testata è progettato per consentire di mantenere orizzontale il braccetto, anche se il palo è inclinato. Light tubular head bracket This bracket is used as the end of the rows that fit a U shaped iron bracket and a 30x3 plate spacer. It is equipped with two tensioners that are used for tightening two wires and keeping them tight. Furthermore, tensioners can have more than one fixing points in order to guarantee optimal wire adjustment. The tube shape with rear reinforcement of this type of bracket provides a very high level of resistance for supporting the wire tension and the weight of production that are transferred on to the head. Finally the fixing system on the end pile has been designed to keep the bracket horizontal, even if the pile is inclined.

54

pag. 24 Cat. Prod. pag. 25 Cat. Prod.

STRUKTURA

sistemi di tesatura – tensioning systems

STRUKTURA SISTEMA DI TESATURA

56

TENSIONING SYSTEM

Il sistema di tesatura è costituito dai fili, dalle funi e da tutti gli accessori che servono a mettere e mantenere in tensione l’impianto.

The tensioning system consists of wires, cables and all accessories that are needed to tighten the system and keep it tight.

FILI IN ACCIAIO I fili collegano le due estremità del filare, creando una continuità d’appoggio per le piante che si vuole coltivare. Per garantire l’appoggio necessario al fissaggio e alla legatura della pianta, i fili dovranno essere perfettamente tesi e mantenuti in tensione per tutto il periodo di utilizzo, che mediamente è di 30 anni. Devono, inoltre, essere in grado di sopportare le sollecitazioni e i pesi a cui le strutture sono sottoposte come la vendemmia meccanica, il peso della produzione di frutta e di uva, il vento, la pioggia e la grandine. Il filo, dunque, deve avere caratteristiche di resistenza a di basso allungamento, in grado di garantire il perfetto tensionamento senza il rischio di cedimenti successivi. Infatti, l’allentamento del filo comporterebbe un rilassamento della struttura che non sarebbe in grado di garantire una buona vendemmia meccanica o una perfetta stabilità di una copertura antigrandine. Inoltre, i fili in acciaio devono essere in grado di resistere agli attacchi delle sostanze corrosive presenti nell’ambiente. L’acciaio è un materiale con straordinarie qualità meccaniche ma con durata limitata nel tempo: i concimi, gli antiparassitari, il mosto, ma anche l’acqua sono sostanze in grado di corrodere e distruggere qualsiasi acciaio non adeguatamente protetto.

STEEL WIRES The wires connect the two ends of the row, and this creates a continuous support for the plants that you wish to grow. To guarantee the necessary support for fixing and tying plants, the wires will need to be perfectly tight and will need to be kept tight throughout the whole period of use, which averages around 30 years. They must also be capable of supporting stress and weight that the structures are subjected to, such as that caused by mechanical harvesting, the weight of fruit or grapes, wind, rain and hail stones. Therefore, the wire must have low stretching resistance features, and be capable of guaranteeing perfect tension without the risk of future subsiding. As a matter of fact, if the wires were to loosen it would relax the entire structure, which would no longer be capable of guaranteeing a good mechanical harvest or perfect stability of an antihail cover. Furthermore, the steel wires must be capable of resisting corrosive substances present in the atmosphere. Steel is a material that presents extraordinary mechanical quality but has a limited life time: fertilizers, pesticides, must and even water are substances that can corrode and destroy any kind of steel that is not suitably protected.

STRUKTURA In passato, venivano usati fili in acciaio a basso tenore di carbonio e di conseguenza con una bassa resistenza ed elevata percentuale di allungamento (r=40Nmm2; allungamento 15%), rivestiti da uno strato di zinco. Per avere fili di resistenza adeguata si doveva, dunque, scegliere un diametro molto grande con costi elevati. Dall’inizio degli anni ’80, sono stati introdotti nel mercato nuovi fili con alte resistenze e basso allungamento (r=90Nmm2; allungamento 5%), che hanno ridotto la quantità in Kg necessaria a realizzare un impianto efficiente. La nuova generazione di fili Valente si chiama STRUKTURA, famiglia di fili ad altissima resistenza con caratteristiche tecniche studiate appositamente per l’uso altamente professionale che l’impiantistica moderna esige.

Previously, steel wires were used that had a low content of carbon and consequently had a low resistance and high stretching percentage (r=40Nmm2; stretching 15%), coated with a layer of zinc. In order to have suitably resistant wire it was necessary to choose an expensive, very thick wire. From the beginning of the 80s new wires were introduced on the market with high resistance and low stretching (r=90Nmm2; stretching 5%), which have reduced the necessary quantity in Kg for realising an efficient system. The new generation of Valente wires is called STRUKTURA, a range of wires with a very high resistance and technical features that have been especially studied for highly professional use the modern system engineering demands.

STRUKTURASTEEL Valente è il filo in acciaio ad alto contenuto di carbonio rivestito con una lega in zinco e alluminio. L’alto contenuto di carbonio garantisce ottime performance in termini di resistenza e la conservazione delle caratteristiche meccaniche e fisiche del filo per tutta la durata dell’impianto. Il basso allungamento riduce gli interventi di tesatura dell’impianto che risultano in ogni caso molto pratici se si utilizza un tendifilo.

STRUKTURASTEEL Valente is the steel wire with a high content of carbon, coated with zinc and aluminium alloy. The high content of carbon guarantees best performance in terms of resistance and maintenance of mechanical and physical features of the wire throughout the entire duration of the system. The low level of stretching reduces the need for tightening throughout the system, which in any case results as being very practical if wire-tighteners are used.

57

STRUKTURA Il filo STRUKTURASTEEL è rivestito con uno strato di zinco (95%) ed alluminio (5%) che rende il materiale altamente resistente alla corrosione, tanto che il filo ha una durata pari a quella dell’impianto. Il filo, infatti, è risultato conforme alla norma UNI EN 10244-2:2003 che regola i requisiti di qualità del rivestimento. Secondo tale norma il filo arrotolato su un cilindro di diametro 4 volte quello del filo testato non deve presentare alcuna screpolatura nel rivestimento. Il rivestimento in zinco e alluminio assicura al filo STRUKTURASTEEL una duplice protezione alla corrosione. In primo luogo, il filo viene protetto perché il rivestimento forma una barriera passivante, che previene la corrosione generica. Il secondo meccanismo di protezione è connesso alla formazione di un elemento galvanico che avviene quando il materiale è esposto all’umidità (elettrolita). Gli ioni di zinco migrano verso l’acciaio nudo in corrispondenza delle rigature e dei bordi di taglio, proteggendo tali zone dalla corrosione. Ecco che questo rivestimento ha la straordinaria capacità di “auto-cicatrizzarsi”, qualità che rende il filo STRUKTURASTEEL altamente resistente alla corrosione anche in presenza di rigature, abrasioni, fessurazioni e tagli. Proprietà Characteristic Allungamento massimo Ultimate extension Carico min. rottura unitario fili Ultimate min. tensile strenght of 1 wire Aderenza dello zinco-alluminio Adherence of zinc-aluminium Percentuale zinco sul rivestimento Part of zinc in the covering Percentuale alluminio sul rivestimento Part of aluminium in the covering 58

The STRUKTURASTEEL wire is coated with a layer of zinc (95%) and aluminium (5%) that makes the material highly resistant to corrosion, so much so that the wire lasts as long as the system does. As a matter of fact the wire is in conformity with UNI EN 10244-2:2003 that regulates the quality requirements of the coating. According to this standard the wire wrapped around a cylinder with a diameter 4 times that of the tested wire should not have any cracks in the coating. The zinc and aluminium coating ensures a double protection from corrosion for the STRUKTURASTEEL wire. In the first place the wire is protected because the coating forms a barrier against general corrosion. The second protection mechanism is connected to the formation of a galvanized element that occurs once the material is exposed to humidity (electrolyte). The zinc ions migrate towards the naked steel correspondingly with the scratches and edges of cuts, thus protecting these areas from corrosion. This is why this coating has the extraordinary capacity of “self-scaring”, which makes the STRUKTURASTEEL wire highly resistant to corrosion even where there are scratches, abrasion, cracks or cuts.

Valore Value 5%

Unità di misura Unit of measure /

Riferimento norme Reference standards /

130

Kg/mm2

/

1 (ottima) 1 (optimum) ~ 95

/

UNI EN 10244-2

% p/p

/

~ 5

% p/p

/

+ +++ + ALLUMINIO ZINCO ALUMINIUM ZINC

ALLUMINIO ZINCO ALUMINIUM ZINC

--

+ ++ + +

ACCIAIO STEEL

- -

--

STRUKTURA I fili ad alto contenuto di carbonio hanno, però, il limite di risultare molto fragili. Generalmente, non sopportano le piegature o le leggere incisioni, con il rischio di improvvise rotture anche nella semplice operazione di tesatura. L’acciaio utilizzato per il filo STRUKTURASTEEL è, invece, in grado di resistere ottimamente alle sollecitazioni a fatica, come le legature e gli arrotolamenti per il bloccaggio. Il filo, infatti, è risultato conforme alla norma UNI EN 50189:2000 che ne regola i requisiti di flessibilità. Secondo tale norma il filo arrotolato attorno al suo diametro da 12 a 18 volte, non deve presentare nessun tipo di lesione.

Wires with high carbon content, however, are limited as they result as being fragile. They do not normally withstand bends or light incisions, leading to risks of unexpected breaking even during simple tensioning operations. The steel used for the STRUKTURASTEEL wire, is however, perfectly capable of resisting fatigue stress, such as tying and twisting for locking. As a matter of fact the wire is in conformity with UNI EN 50189:2000 that regulates flexibility requirements. According to this standard the wire twisted around its diameter from 12 to 18 times, should not show any kind of damage.

Ecco che le caratteristiche di altissima resistenza del filo STRUKTURASTEEL consentono di scegliere diametri di oltre il 30% inferiori rispetto ai fili tradizionali zincati (carico di rottura 450 N/mm2 = 45 Kg), con un significativo risparmio di materiali e di costi. Infatti, come si può evincere dalle tabelle che seguono, a parità di diametro (e di conseguenza di sviluppi in mt e kg) il valore della resistenza complessiva del filo STRUKTURASTEEL è quasi doppio al filo zincato classico. Ad esempio, per ottenere una resistenza pari a 529 Kg si deve utilizzare filo zincato tradizionale con diametro di 3,00 mm (sviluppo di 18 m al kg) oppure filo STRUKTURASTEEL Valente di diametro 2,20 (sviluppo di 33 m al kg). Il filo STRUKTURASTEEL ha, dunque, una resa in metri del 83,33% superiore al filo zincato classico.

This is where the highly resistant features of the STRUKTURASTEEL wire allow you to choose wires with a diameter up to 30% less than traditional galvanized wires (breaking load 450 N/mm2 = 45 Kg), resulting with a significant saving of materials and cost. As a matter of fact, as can be deduced from the tables which follow, equal to the diameter (and consequential working out in metres and kilograms) the total resistance value of the STRUKTURASTEEL wire is almost twice that of classic galvanized wire. For example: in order to obtain a resistance equal to 529 Kg, 3 mm diameter traditional galvanized wire must be used (works out at 18m per kg) or 2.2 m diameter STRUKTURASTEEL Valente wire (33m per kg). As a result STRUKTURASTEEL wire has yield per metre that is 83.33% greater than classic galvanized wire.

59

STRUKTURA

CARATTERISTICHE STRUKTURASTEEL - STRUKTURASTEEL CHARACTERISTIC

Diametro mm Diameter mm

Resistenza complessiva kg (min) Total tensile strength kg (min)

Carico di rottura N/mm2 (min) Ultimate tensile strength N/mm2 (min)

Sviluppo (m/kg) Development (m/kg)

Allungamento massimo % Ultimate extension %

1,60 1,80 2,00 2,20 2,40 2,70 3,00 3,50 4,00

261 330 408 493 587 743 918 1250 1632

1270 1270 1270 1270 1270 1270 1270 1270 1270

63 50 40 33 28 22 18 13 10

5% 5% 5% 5% 5% 5% 5% 5% 5%

CARATTERISTICHE FILO ZINCATO CLASSICO - CHARACTERISTIC OF CLASSIC GALVANIZED WIRE

60

Diametro mm Diameter mm

Resistenza complessiva kg Total tensile strength kg

Carico di rottura (N/mm2) Ultimate tensile strength (N/mm2)

Sviluppo (m/kg) Development (m/kg)

Allungamento massimo % Ultimate extension %

1,60 1,80 2,00 2,20 2,40 2,70 3,00 3,50 4,00

150 190 235 284 339 429 529 721 942

450 450 450 450 450 450 450 450 450

63 50 40 33 28 22 18 13 10

15% 15% 15% 15% 15% 15% 15% 15% 15%

STRUKTURA STRUKTURAINOX è il filo Valente dalle prestazioni eccezionali. In acciaio inossidabile AISI 304 ad alto contenuto di carbonio con l’aggiunta di elementi nobili come cromo, nichel e manganese, il filo STRUKTURAINOX è inattaccabile dagli agenti atmosferici e chimici. Questo filo è, pertanto, indicato in zone con condizioni ambientali particolarmente aggressive, come a ridosso del mare o di centri industriali inquinanti. Caratteristica ulteriore del filo in acciaio inox Valente è il basso allungamento, che riduce gli interventi di tesatura dell’impianto.

STRUKTURAINOX is the Valente wire with an exceptional performance. Made using AISI 304 stainless steel with high carbon content and the addition of fine elements such as chrome, nickel and manganese, the STRUKTURAINOX wire is completely invulnerable to atmospheric agents and chemicals. Therefore this wire is suitable for zones with particularly harsh environmental conditions, such as close to the sea, or polluted industrial centres. Further features of the Valente stainless steel wire is the low stretchness, which reduces the need for tightening interventions.

Inossidabile o inox è il nome dato correntemente agli acciai ad alto tenore di cromo oltre che ad altri leganti come nichel, molibdeno, rame, titanio, per la loro proprietà di non arrugginire se esposti all’aria e all’acqua. Comunemente sono riconosciuti dalla sigla AISI (nomenclatura americana) e da un numero (304, 316, 430, 200 ecc) che ne precisa il tipo di acciaio inox in funzione delle quantità dei suoi elementi tipici (cromo, nichel ecc).

Stainless or INOX are the correct names given to steel with a high content of chrome, as well as other alloying elements such as nickel, molybdenum, copper and titanium, due to them not rusting when exposed to air or water. They are commonly recognisable by the AISI symbol (American nomenclature) and a number (304, 316, 430, and 200 etc...) that distinguishes the type of stainless steel according to the quantity of typical elements (chrome, nickel etc...).

61

STRUKTURA

COMPARAZIONE DELL’ANALISI CHIMICA DEGLI ACCIAI INOX DI MAGGIORE IMPIEGO COMPARISON OF THE CHEMICAL ANALYSIS OF THE STAINLESS STEEL USED THE MOST

AISI

EN

C% max

Mn% min

Si% max

Cr%

Ni%

304 316 430 200

1,4301 1,4401 1,4016

0,08 0,06 0,08 0,15

2,00 2,00 1,00 5,5-7,5

1,00 1,00 1,00 1,00

18,0÷20,0 16÷18,5 16,0÷18,0 16,0÷18,0

8,0÷10,5 10,5÷13,5 3,5÷5,5

Mo%

2,0÷2,5

CARATTERISTICHE CHIMICHE STRUKTURAINOX CHEMICAL FEATURES OF STRUKTURAINOX

C% max

Mn%

P% max

Ni%

S% max

Si% max

Cr%

Cu%

0,10

5,0÷9,0

0,045

8,0÷10,0

0,030

1,0

16,0÷19,0

1,0÷4,0

I fili ad alto contenuto di carbonio hanno, però, il limite di risultare molto fragili. Generalmente, non sopportano le piegature o le leggere incisioni, con il rischio di improvvise rotture anche nella semplice operazione di tesatura. L’acciaio utilizzato per il filo STRUKTURAINOX è, invece, in grado di resistere ottimamente alle sollecitazioni a fatica, come le legature e gli arrotolamenti per il bloccaggio. Il filo, infatti, è risultato conforme alla norma UNI EN 50189:2000 che ne regola i requisiti di flessibilità. Secondo tale norma il filo arrotolato al suo diametro da 12 a 18 volte, non deve presentare nessun tipo di lesione.

62

Wires with high carbon content, however, are limited as they result as being fragile. They do not normally withstand bends or light incisions, leading to risks of unexpected breaking even during simple tensioning operations. The steel used for the STRUKTURAINOX wire, is however, perfectly capable of resisting fatigue stress, such as tying and twisting for locking. As a matter of fact the wire is in conformity with UNI EN 50189:2000 that regulates flexibility requirements. According to this standard the wire twisted around its diameter from 12 to 18 times, should not show any kind of damage.

STRUKTURA Ecco che le caratteristiche di altissima resistenza del filo STRUKTURAINOX consentono di scegliere diametri di oltre il 50% inferiori rispetto ai fili tradizionali zincati (carico di rottura 450 N/mm2 = 45 Kg), con un significativo risparmio di materiali e di costi. Infatti, come si può evincere dalle tabelle che seguono, a parità di diametro (e di conseguenza di sviluppi in mt e kg) il valore della resistenza complessiva del filo STRUKTURAINOX è quasi triplo al filo zincato classico. Ad esempio, per ottenere una resistenza pari a 529 Kg si deve utilizzare filo zincato tradizionale con diametro di 3,00 mm (sviluppo di 18 m al kg) oppure filo STRUKTURAINOX Valente di diametro 2,00 mm (sviluppo 42 m al kg). Il filo STRUKTURAINOX ha una resa in metri del 133,33% superiore al filo zincato classico.

This is where the highly resistant features of the STRUKTURAINOX wire allow you to choose wires with a diameter up to 50% less than traditional galvanized wires (breaking load 450 N/mm2 = 45 Kg), resulting with a significant saving of materials and cost. As a matter of fact, as can be deduced from the tables which follow, equal to the diameter (and consequential working out in metres and kilograms) the total resistance value of the STRUKTURAINOX wire is almost twice that of classic galvanized wire. For example: in order to obtain a resistance equal to 529 Kg, 3 mm diameter traditional galvanized wire must be used (works out at 18m per kg) or 2mm diameter STRUKTURAINOX Valente wire (42m per kg). As a result STRUKTURAINOX wire has yield per metre that is 133,33% greater than classic galvanized wire.

63

STRUKTURA

CARATTERISTICHE STRUKTURAINOX - STRUKTURAINOX CHARACTERISTIC

Diametro mm Diameter mm

Resistenza complessiva kg (min) Total tensile strength kg (min)

Carico di rottura N/mm2 (min) Ultimate tensile strength N/mm2 (min)

Sviluppo (m/kg) Development (m/kg)

Allungamento massimo % Ultimate extension %

1,20 1,60 1,80 2,00 2,40 3,00

203 341 419 502 700 989

1759 1662 1614 1566 1516 1371

112 63 50 40 28 18

2% 2% 2% 2% 2% 2%

CARATTERISTICHE FILO ZINCATO CLASSICO - CHARACTERISTIC OF CLASSIC GALVANIZED WIRE

64

Diametro mm Diameter mm

Resistenza complessiva kg Total tensile strength kg

Carico di rottura (N/mm2) Ultimate tensile strength (N/mm2)

Sviluppo (m/kg) Development (m/kg)

Allungamento massimo % Ultimate extension %

1,60 1,80 2,00 2,20 2,40 2,70 3,00 3,50 4,00

150 190 235 284 339 429 529 721 942

450 450 450 450 450 450 450 450 450

63 50 40 33 28 22 18 13 10

15% 15% 15% 15% 15% 15% 15% 15% 15%

TABELLE DI UTILIZZO PER FRUTTETO - USE TABLE FOR ORCHARD

STRUKTURA

Spindel e Superspindel Forma a V e Y Spindle and Superspindle V and Y Systems FILI - WIRES FIINX/RV/11X050 sostegno rami - branchs support FIINX/RV/15X050 sostegno rami - branchs support FIINX/RV/17X050 sostegno rami - branchs support FIINX/RV/21X050 sostegno rami e filo portante - branchs support and bearing wire FIINX/RV/24X050 sostegno rami e filo portante - branchs support and bearing wire filo portante - bearing wire FIZIN/RV/160STL sostegno rami - branchs support FIZIN/RV/180STL sostegno rami - branchs support FIZIN/RV/200STL sostegno rami - branchs support FIZIN/RV/220STL sostegno rami e filo portante - branchs support and bearing wire FIZIN/RV/240STL sostegno rami e filo portante - branchs support and bearing wire FIZIN/RV/270STL sostegno rami e filo portante - branchs support and bearing wire filo portante - bearing wire FIZIN/RV/300STL sostegno rami e filo portante - branchs support and bearing wire filo portante - bearing wire FIZIN/RV/350STL FUNE - CABLE FIASO/FN/730000 FIFUA/RV/040080 collegamento ancoraggio e sostegno piante anchor connection and plants support FIFUA/RV/060080 collegamento ancoraggio e sostegno piante anchor connection and supporting plants

Sistema a Pergola Pergola System

sostegno irrigazione - irrigation support

sostegno irrigazione - irrigation support sostegno irrigazione - irrigation support sostegno rami - branchs support

collegamento ancoraggio e sostegno piante anchor connection and plants support

collegamento ancoraggio e sostegno piante anchor connection and plants support

* I box evidenziati con il colore giallo si riferiscono ai prodotti montati preferibilmente dalla tipologia di impianto specificata. * The yellow highlighted boxes refer to products preferably fitted by the type of specified system.

65

STRUKTURA

TABELLE DI UTILIZZO PER VIGNETO - USE TABLE FOR VINEYARD

FILI - WIRES

Cordone Speronato, Guyot, Casarsa GDC Spur-pruned Cordon-trained, Guyot, Casarsa

Pergola Trentina “Pergola Trentina� System

FIINX/RV/11X050 coppia di fili e secondario fisso - wires couple and secondary fasten FIINX/RV/15X050 coppia di fili e secondario fisso - wires couple and secondary fasten filo portante e sostegno piante - bearing wire and plants support FIINX/RV/17X050 coppia di fili e secondario fisso - wires couple and secondary fasten filo portante e sostegno piante - bearing wire and plants support FIINX/RV/21X050 filo portante - bearing wire sostegno piante - plants support filo portante e sostegno piante - bearing wire and plants support FIINX/RV/24X050 filo portante - bearing wire sostegno piante - plants support filo portante e sostegno piante - bearing wire and plants support FIZIN/RV/160STL coppia di fili e secondario fisso - wires couple and secondary fasten FIZIN/RV/180STL coppia di fili e secondario fisso - wires couple and secondary fasten filo portante e sostegno piante - bearing wire and plants support FIZIN/RV/200STL filo portante - bearing wire sostegno piante - plants support filo portante e sostegno piante - bearing wire and plants support FIZIN/RV/220STL filo portante - bearing wire sostegno piante - plants support filo portante e sostegno piante - bearing wire and plants support FIZIN/RV/240STL filo portante - bearing wire sostegno piante - plants support filo portante e sostegno piante - bearing wire and plants support FIZIN/RV/270STL filo portante - bearing wire sostegno piante - plants support filo portante e sostegno piante - bearing wire and plants support FIZIN/RV/300STL filo portante - bearing wire filo portante - bearing wire FIZIN/RV/350STL filo portante - bearing wire FIZIN/RV/400STL filo portante - bearing wire

Cordone Libero Free Cordon

filo portante - bearing wire filo portante - bearing wire filo portante - bearing wire

FUNE-CABLE FIASO/FN/730000 FIFUA/RV/040080 collegamento ancoraggio - anchor connection FIFUA/RV/050--- collegamento ancoraggio - anchor connection FIFUA/RV/060080 FIFUA/RV/070---

collegamento ancoraggio - anchor connection collegamento ancoraggio - anchor connection

collegamento ancoraggio - anchor connection collegamento ancoraggio - anchor connection collegamento ancoraggio - anchor connection collegamento ancoraggio - anchor connection

* I box evidenziati con il colore giallo si riferiscono ai prodotti montati preferibilmente dalla tipologia di impianto specificata.

66

* The yellow highlighted boxes refer to products preferably fitted by the type of specified system.

collegamento ancoraggio - anchor connection collegamento ancoraggio - anchor connection

TABELLE DI UTILIZZO PER SIKURO COPERTURE - USE TABLE FOR SIKURO COVERING STRUCTURES FILI - WIRES FIZIN/RV/400STL

Sikuro Grandine Sikuro Hail

Sikuro Plus Grandine Sikuro Plus Hail

filo di colmo - ridge wire

filo di colmo - ridge wire

STRUKTURA

Sikuro Sole Sikuro Sun Shade

Sikuro Pioggia Sikuro Rain filo di colmo - ridge wire

FUNE-CABLE FIASO/FN/740000 collegamento ancoraggio - anchor connection collegamento ancoraggio - anchor connection collegamento ancoraggio - anchor connection FIASO/FN/750000 collegamento ancoraggio - anchor connection collegamento ancoraggio - anchor connection collegamento ancoraggio - anchor connection FIASO/FN/760000 collegamento ancoraggio - anchor connection collegamento ancoraggio - anchor connection collegamento ancoraggio - anchor connection FIFUA/RV/040080 FIFUA/RV/050--- collegamento trasversale - transversal connection collegamento trasversale - transversal connection FIFUA/RV/060080 collegamento trasversale e longitudinale transversal and longitudinal connection FIFUA/RV/070--- collegamento ancoraggio collegamento ancoraggio e collegamento trasversale collegamento ancoraggio anchor connection anchor connection and transversal connection anchor connection FIFUA/RV/080080 collegamento ancoraggio collegamento ancoraggio e collegamento trasversale collegamento ancoraggio anchor connection anchor connection and transversal connection anchor connection FIFUP/RV/0406-- capriate di testata - head truss capriate di testata - head truss

collegamento ancoraggio - anchor connection collegamento ancoraggio - anchor connection collegamento ancoraggio - anchor connection fune di colmo per fissaggio teli ridge cable for fixing plastic film collegamento trasversale - transversal connection

collegamento ancoraggio e collegamento trasversale dei pali anchor connection and piles transversal connection collegamento ancoraggio e collegamento trasversale dei pali anchor connection and piles transversal connection capriate di testata - head truss

* I box evidenziati con il colore giallo si riferiscono ai prodotti montati preferibilmente dalla tipologia di impianto specificata. * The yellow highlighted boxes refer to products preferably fitted by the type of specified system.

67

STRUKTURA FUNI Le funi sono utilizzate per collegare il palo all’ancoraggio nei sistemi di ancoraggio con tirante posteriore, inoltre sono utilizzate nei sistemi antigrandine quale collegamento longitudinale e trasversale tra i pali, con funzione equilibratrice. Le funi sono formate dall’intreccio di fili di acciaio zincato a caldo, materiale che garantisce alta resistenza, basso allungamento e durata nel tempo grazie all’alto spessore di zinco, evitando così ritesature frequenti o manutenzioni non previste. La quantità dei fili varia in base all’uso ed alla resistenza che si vuole ottenere. Generalmente si utilizzano funi in acciaio composte da 19 fili intrecciati.

CABLES Cables are used to connect the pile to the anchorage in anchor systems with a rear stay wire. They are also used to help stabilise antihail systems with longitudinal and transversal connections between piles. The cables are formed by intertwining galvanized steel wires. Thanks to the high thickness of the zinc, these cables guarantee high resistance, low stretching and durability over time, this way removing the need to re-tighten frequently or unforeseen maintenance. The quantity of wires varies according to the use and resistance that you wish to obtain. Normally cables are used that are made up of 19 intertwined wires.

FUNE ACCIAIO - IRON CABLE

68

Diametro fune mm Cable diameter mm

Diametro singolo filo mm Single wire diameter mm

Allungamento massimo % Ultimate extension %

Massa del rivestimento di zinco g/m2 Zinc coating mass g/m2

Sviluppo 1kg=m Development 1kg=m

Carico di rottura kg Ultimate tensile strength (UTS) kg

FIFUA/RV/040080

4

1,3

1

140

13,5

1250

FIFUA/RV/050---

5

1

1

130

8,4

2160

FIFUA/RV/060080

6

1,2

1

150

5,85

3100

FIFUA/RV/070---

7

1,4

1

170

4,29

3800

FIFUA/RV/080080

8

1,6

1

240

3,29

5300

FIFUP/RV/0406--

4/6

1,3

1

140

9,71

1250

FIFUP/RV/0608--

6/8

1,2

1

150

4,7

3100

STRUKTURA La lunghezza delle funi dipende dalla loro posizione nell’impianto e dalla distanza dagli ancoraggi. Per semplificare l’utilizzo delle funi, l’ufficio Ricerca & Sviluppo Valente ha implementato la Fune Asolata: si tratta di una fune in acciaio zincato con un’estremità a forma di asola che va infilata nel palo e collegata in tensione all’ancoraggio, per ottenere un sistema di ancoraggio con tirante posteriore molto semplice da montare.

The length of the cables depends on the position they are in on the plant and the distance from the anchors. To simplify the use of cables, the Valente Research and Development office has implemented the Cable with Slipknot: this is a galvanized cable with a slot shaped end that is inserted in the post and connected, whilst tight, to the anchor, obtaining a rear stay wire anchor system that is very simple to fit.

UTILIZZO FUNI – USE OF CABLES

Frutteto - Orchard

Spindel, Superspindel

Spindle, Superspindle

Vigneto - Vineyard

Guyot, Cordone Speronato, Casarsa

Guyot, Spur-pruned Cordon-trained, Casarsa

Frutteto - Orchard

Forma a V e Y

V and Y System

Vigneto - Vineyard

Guyot, Cordone Speronato, Casarsa

Guyot, Spur-pruned Cordon-trained, Casarsa

Antigrandine - Antihail

Sikuro Grandine

Sikuro Anti-Hail

Frutteto - Orchard

Pergola

Pergola System

Ø 4 mm Ø 5 mm

Ø 6 mm

Vigneto - Vineyard

GDC, Cordone Libero

GDC, Free Cordon

Ø 7 mm

Antigrandine - Antihail

Sikuro Grandine, Sikuro Grandine Plus

Sikuro Anti-Hail, Sikuro Anti-Hail Plus

Ø 8 mm

Antigrandine - Antihail

Sikuro Grandine, Sikuro Grandine Plus

Sikuro Anti-Hail, Sikuro Anti-Hail Plus

UTILIZZO FUNI ASOLATE - USE OF CABLE WITH SLIPKNOTS

Frutteto - Orchard

Forma a pergola

Pergola System

Ø 7 mm

Vigneto - Vineyard

GDC, Cordone Libero

GDC, Free Cordon

Antigrandine - Antihail

Sikuro Grandine, Sikuro Grandine Plus

Sikuro Anti-Hail, Sikuro Anti-Hail Plus

69

STRUKTURA TENDITORI I collari tenditori sono fondamentali per una perfetta tesatura dei fili e delle funi. Questi elementi consentendo anche il ritensionamento durante le operazioni di ordinaria manutenzione degli impianti in maniera semplice e rapida, tanto da abbattere di dieci volte i costi di manutenzione: sono infatti necessarie 20 ore di manutenzione ordinaria per un ettaro di antigrandine, che si riducono a 2 ore se l’impianto prevede i collari tendifilo. Inoltre, i tenditori sono studiati per consentire di effettuare le operazioni di meccanizzazione senza il rischio che qualche pezzo metallico si stacchi e, nel caso della vendemmia meccanica dell’uva, vada a finire nelle macchine di pigiatura con possibili danni. Inoltre, questa tipologia di tesatura consente un lavoro più sicuro e pulito. E nostro dovere primario è quello di scongiurare incidenti derivanti da cattive installazioni, come taglienti fili sporgenti. Infine, i tenditori Valente presentano il rullino tendifilo incorporato che consente una regolazione ottimale del filo. Infatti, la sezione ad esagono permette di registrare la tesatura fino ad 1/12 di giro e l’alloggiamento del filo è completamente arrotondato, in modo da non lesionare in alcun modo il filo sottoposto a tensione.

70

TIGHTENERS The tensioning collars are fundamental for a perfect tightening of wires and cables. These elements also allow re-tightening during ordinary maintenance operations in a simple and quick way, so that it allows you to cut the costs of maintenance by ten times the amount: 20 hours of maintenance are needed for one hector of antihail, which is reduced to 2 hours if the system is equipped with wire-tightener collars. Additionally, the tighteners are studied in order to allow mechanisation operations without the risk of any metal parts falling off and, as is the case for grape mechanical harvesting, ending up in the pressing machine, possibly damaging it. Furthermore, this type of tensioning allows safer and cleaner work. Our first priority is to discourage accidents caused by poor installations, such as sharp wires that stick out. Finally, Valente tighteners have an incorporated wire-tightening spool that allows perfect wire adjustment. As a matter of fact, the hexagonal section allows you to adjust the tension up to 1/12 of a turn and the wire is maintained completely wrapped in order not to crack it in anyway.

STRUKTURA Super Collare VA.PA. Antigrandine Il Super Collare VA.PA. Antigrandine Valente è realizzato in acciaio zincato a caldo con rullino tendifilo incorporato. Il profilo in acciaio ha uno spessore di 5 mm e il collare è alto 45 mm. Le caratteristiche principali del Super Collare VA.PA. Antigrandine sono: - Perfetta tesatura di tutti i fili e funi fino a 10 mm - Grande resistenza dovuta allo spessore dell’acciaio - Perfetta stabilità sul palo - Regolazione della tesatura fino ad 1/12 di giro - Indicato per strutture SIKURO

Super Antihail VA.PA. Collar The Valente Super Antihail VA.PA. Collar is made from hot galvanized steel with an incorporated wire-tightening spool. The steel profile is 5mm thick and the collar is 45 mm tall. The main features of the Super Antihail VA.PA. Collar are: - Perfect tensioning of all wires and cables with a thickness up to 10 mm - Great resistance due to the thickness of the steel - Perfect stability on the pile - Adjusting of tension up to 1/12 of a turn - Suitable for SIKURO structures

71

STRUKTURA Super Gancio VA.PA. Il Super Gancio VA.PA. Valente è realizzato in acciaio zincato a caldo con rullino tendifilo incorporato per tesare fino a 2 funi contemporaneamente. Il profilo in acciaio ha uno spessore di 5 mm e il collare è alto 45 mm. Le caratteristiche principali del Super Gancio VA.PA. sono: - Perfetta tesatura di tutti i fili e funi fino a 10 mm - Grande resistenza dovuta allo spessore dell’acciaio - Perfetta stabilità sul palo - Regolazione della tesatura fino ad 1/12 di giro - Indicato per strutture SIKURO e per gli impianti a Pergola o GDC

Super VA.PA. Hook The Valente Super VA.PA. Hook is made from hot galvanized steel with an incorporated wire-tightening spool. The steel profile is 5mm thick and the collar is 45 mm tall. The main features of the Super VA.PA. Hook are: - Perfect tensioning of all wires and cables with a thickness up to 10 mm - Great resistance due to the thickness of the steel - Perfect stability on the pile - Adjusting of tension up to 1/12 of a turn - Suitable for SIKURO structures and for Pergola or GDC systems

72

STRUKTURA Collare VA.PA. Il Collare VA.PA. Valente è realizzato in acciaio zincato a caldo con rullino tendifilo incorporato. Il profilo in acciaio ha uno spessore di 3 mm e il collare è alto 30 mm. Le caratteristiche principali del Collare VA.PA. sono: - Perfetta tesatura di tutti i fili e funi fino a 4 mm - Grande resistenza dovuta allo spessore dell’acciaio - Perfetta stabilità sul palo - Regolazione della tesatura fino ad 1/12 di giro - Indicato per impianti di vigneto e frutteto

VA.PA. Collar The Valente VA.PA. Collar is made from hot galvanized steel with an incorporated wire-tightening spool. The steel profile is 3 mm thick and the collar is 30 mm tall. The main features of the VA.PA. Collar are: - Perfect tensioning of all wires and cables with a thickness up to 4 mm - Great resistance due to the thickness of the steel - Perfect stability on the pile - Adjusting of tension up to 1/12 of a turn - Suitable for vineyard and orchard systems

73

STRUKTURA Gancio VA.PA. Il Gancio VA.PA. Valente è realizzato in acciaio zincato a caldo con rullino tendifilo incorporato. Il profilo in acciaio ha uno spessore di 3 mm e il collare è alto 30 mm. Le caratteristiche principali del Gancio VA.PA. sono: - Perfetta tesatura di tutti i fili e funi fino a 4 mm - Grande resistenza dovuta allo spessore dell’acciaio - Perfetta stabilità sul palo - Regolazione della tesatura fino ad 1/12 di giro - Indicato per impianti di vigneto e frutteto

VA.PA. Hook The Valente VA.PA. Hook is made from hot galvanized steel with an incorporated wire-tightening spool. The steel profile is 3 mm thick and the collar is 30 mm tall. The main features of the VA.PA. Hook are: - Perfect tensioning of all wires and cables with a thickness up to 4 mm - Great resistance due to the thickness of the steel - Perfect stability on the pile - Adjusting of tension up to 1/12 of a turn - Suitable for vineyard and orchard systems

74

KOMPLETO

sistemi di completamento – completion systems

1

76

KOMPLETO SISTEMA DI COMPLETAMENTO

FINISHING SYSTEM

Ogni moderno impianto di vigneto e frutteto è realizzato per essere semplice e funzionale e per poter sfruttare efficacemente le nuove tecniche di coltivazione che prevedono la gestione meccanica di molte fasi di lavorazione.

Every modern vineyard and orchard system is made in a simple and functional and way in order to efficiently make use of the new cultivation techniques that foresee mechanical management of many processing phases.

La famiglia di accessori KOMPLETO Valente offre la soluzione definitiva per realizzare tutti i fissaggi e sostegni dei fili, nonché tutti i fissaggi dei rami e dei tralci, in modo tale da semplificare le operazioni che si devono fare abitualmente nell’impianto.

The Valente KOMPLETO accessory range offers the definite solution to realise all fixings and supports for wires as well as all fixings for branches and shoots, in such a way that simplifies the operations that need to be done regularly in the system.

TUTORI E FISSAGGI PER TUTORE La pianta di vite, ma anche la giovane pianta da frutto in vivaio, hanno bisogno di essere sostenute, per poter crescere nella direzione desiderata. Il tutore di sostegno svolge questo compito importante e deve essere correttamente scelto per evitare rotture o pieghe che comprometterebbero la sua funzionalità. Il tutore in ferro non zincato è il più utilizzato e se dimensionato correttamente è in grado di sopportare tutte le sollecitazioni a cui è sottoposto l’impianto.

STAKES AND STAKE FIXINGS Grape vines and young fruit plants in the nursery require support in order to grow in the desired direction. The supporting stake performs this important task and must be chosen correctly in order to avoid breakage or bends that would compromise its functioning. The ungalvanized iron stake is the most used and if it is correctly sized, it is capable of supporting all the stresses the system is subjected to.

Gancio per tutori da 6/10

6/10 stake hook 2

3

4

5

KOMPLETO Nel caso di tutori in bamboo, in acacia o in plastica (con diametri di 1-2 cm) si utilizzano le seguente soluzione per fissare il tutore al filo portante: Gancio ferma canne 1

2

In case of bamboo, acacia or plastic stakes (with 1-2cm diameter) the following solutions are used for fixing them to the supporting wire: Cane holding hook 3

4

77

KOMPLETO

1

78

FISSAGGI PER FILI I fili, una volta stesi e tesati, devono essere fissati al palo.

WIRE FIXINGS Once the wires have been lain out and tightened, they need to be fixed to piles.

Per compiere questa operazione si può utilizzare: Legatura tradizionale

The following can be carried out in order to do this: Traditional tying

Gancio fermafilo

Wire-stopping hook 2

3

4

KOMPLETO GESTIONE DEI FILI DI CONTENIMENTO DELLA VEGETAZIONE Nei vigneti allevati a Guyot, Cordone Speronato e Casarsa, la gestione della vegetazione è di fondale importanza per la produttività dell’impianto. Ecco che i tralci devono essere accompagnati verso l’alto in modo da lasciare scoperta la zona di produzione e consentire la maturazione ottimale dei frutti. Per compiere questa operazione una o due coppie di fili devono essere fissate sui pali oppure mobilizzate e gestite con il crescere della vegetazione. Infine, la vegetazione può essere legata usando le macchine operatrici. Tutte queste operazioni prevedono l’uso di alcuni accessori:

MANAGEMENT OF VEGETATION HOLDING WIRES In vineyards with a Guyot, Cordone Speronato and Casarsa growing systems, the management of the vegetation is of fundamental importance for the productivity of the system. This is where the shoots must be guided upwards in order to leave the production zone uncovered, allowing excellent maturation of fruit. To carry out this operation one or two pairs of wires must be fixed to piles or mobilised and managed along with the growth of the vegetation. Finally, the vegetation can be tied using operating machines. All these operations foresee the use of a number of accessories:

Molle per fili doppi Questo accessorio permette di gestire la coppia di fili senza doverli staccare. In particolare: -con molla aperta, la coppia di fili rimane molto divaricata in modo tale da consentire ai tralci di crescere all’interno -con molla chiusa, la vegetazione viene spinta verso il palo e costretta a proseguire la crescita verso l’alto. Tale operazione va obbligatoriamente realizzata prima della raccolta meccanica.

Springs for double wires This accessory allows you to manage the pair of wires without having to detach them. In particular: -when the spring is open, the pair of wires remain well spread apart in order to allow the shoots to grow towards inside -when the spring is closed, the vegetation is pushed towards the pile and forced to carry on growing upwards. This operation must be carried out before the mechanical harvesting.

79

KOMPLETO

A

80

COLLARI FERMACATENE, CATENE E CHIODI I collari fermacatene servono al duplice scopo di sostenere i fili e regolare la tensione delle coppie di fili che sono fissate al palo di testata con delle catenelle (fig. A). I collari fermacatene, se accoppiati, fungono da bloccaggio del palo di contropunta utilizzato come sistema di ancoraggio (fig. B).

CHAIN-STOP COLLARS, CHAINS AND NAILS The chain-stop collars are needed for the double task of supporting wires and adjusting the tension of the pair of wires that are fixed to the end pile with small chains (fig. A). The chain-stop collars, if matched, act as blocking devices of the tailstock pile used as an anchor system (fig. B).

I chiodi sono accessori che vengono utilizzati solo con i pali in legno e servono per fissare i fili oppure per creare l’appoggio alle coppie di fili mobili (fig. C).

Nails are accessories that are only used with wooden piles and are needed for fixing the wires or in order to create the support for the mobile pair of wires (fig. C).

B

C

KOMPLETO TIES FOR PLANTS In order to quickly and securely fix vine shoots or actinidia branches, the Valente laboratories have studied specific ties capable of noticeably speeding up and simplifying the process of tying plants:

LEGACCI PER LE PIANTE Per fissare in maniera rapida e sicura tralci di vite o rami di actinidia, i laboratori Valente hanno pensato specifici legacci in grado di velocizzare e semplificare notevolmente l’operazione di legatura delle piante:

Double black plastic tie Made with additivated polypropylene, the tie consists of a central plate with two fixing heads for fixing to the wires. This tie can be installed on wires with a diameter starting from 1.4mm to 3 mm. The double tie must be fitted using a special pliers.

Legaccio doppio in plastica nera Realizzato in polipropilene additivato, il legaccio è costituito da un piatto centrale con alle estremità due teste di fissaggio al filo. Tale legaccio può essere installato sui fili con diametro da mm 1,40 a mm 3,00. Il legaccio doppio deve essere montato con l’apposita pinza.

Legaccio per tralcio vite e kiwi 1

2

Tie for grape vine and kiwi shoots 3

4

81

KOPERTURA

sistemi di copertura – covering systems

KOPERTURA SISTEMA DI COPERTURA Per poter coltivare con la tranquillità e la sicurezza di ottenere una produzione di qualità, le coperture contro gli agenti atmosferici sono diventate realmente indispensabili. Gli impianti di copertura “SIKURO” studiati dai tecnici Valente per essere efficienti e semplici nella gestione, sono strutture sicure e stabili, in grado di consentire all’agricoltore una manutenzione facile e rapida. Anche gli accessori necessari all’impianto rispondono a questa stessa filosofia; tutta la famiglia di articoli “KOPERTURA” sono stati studiati per essere resistenti e semplici da usare. CAPPUCCI COPRIPALI I cappucci copripali vengono inseriti a pressione sulla estremità superiore del palo, alla quale aderiscono perfettamente senza sfilarsi in quanto la sezione del foro è leggermente più piccola di quella del palo. Ad ulteriore precauzione è stata posta una vite ad occhiello per poter fissare il cappuccio in maniera definitiva. I cappucci copripali servono per il fissaggio dei fili e delle funi longitudinali e trasversali; inoltre, sono necessari per proteggere la rete o il film plastico da possibili lesioni causate dalla superficie ruvida dei pali.

84

COVERING SYSTEM In order to grow with serenity and sureness of obtaining a quality product, covering against atmospheric agents have really become indispensable. The “SIKURO” covering systems, studied by the technicians of Valente, are efficient and easy to manage, as well as safe and stable structures, whose maintenance is quick and easy. Even the accessories needed for the system fit this description. All the items in the “KOPERTURA” range have been studied in order to be resistant and easy to use.

PILE-COVERING HOODS The pile-covering hoods are inserted with pressure on the top of the upper edge of the pile, to which they perfectly adhere to without sliding off, as the section of the hole is slightly smaller than the pile. As an extra precaution, a screw with an eyelet has been placed in order to definitely fix the hood. The pile-covering hoods are needed for fixing the longitudinal and transversal wires and cables. They are also necessary for protecting the net or plastic film from possible damage caused by the rough surface of the piles.

KOPERTURA I cappucci sono realizzati in materiale plastico ad alta qualità, garantito per resistere a temperature variabili fra i +50 e i -30 gradi e per resistere alle sollecitazioni a cui è sottoposto l’impianto. In particolare, il materiale usato è un polipropilene di colore nero con notevoli caratteristiche di resistenza agli urti anche a basse temperature e notevoli caratteristiche meccaniche.

The hoods are made using high quality plastic, guaranteed to resist temperatures varying from +50 and -30 °C and stress that the system is subjected to. In particular, the material used is a black polypropylene with good resistant features against knocks, even at low temperatures, and has good mechanical features.

PROPRIETÀ TIPICHE - TYPICAL PROPERTIES Metodo - Method Rapporto - Value Modulo di trazione - Tensile modulus ISO 527-1, -2 1100 Rendimento a trazione - Tensile stress at yield ISO 527-1, -2 20 Sforzo di trazione a rottura - Tensile strain at break ISO 527-1, -2 > 50 Calore deformazione temperatura B (0,45 MPa) ISO 75B-1, -2 85 Heat deflection temperature B (0.45 MPa) unannealed Temperatura di rammollimento Vicat - Vicat softening temperature ISO 306 (A50 (50 ° C / h 10N)) 140 (B50 (50 ° C / h 50N)) 52

Unità - Unit MPa MPa % °C

°C °C

85

KOPERTURA Il cappuccio è provvisto di viteria per il fissaggio dei fili e delle funi; la vite centrale è inglobata nella fusione plastica e la carcassa è stata rinforzata inserendo un disco in acciaio sagomato di rinforzo, in modo da evitare lo sfilamento della vite in fase di tiraggio. La viteria di fissaggio è fornita già completamente montata al cappuccio per semplificare il montaggio e ridurre i tempi di installazione; inoltre la viteria è zincata a caldo o in zinco alluminio al fine di garantirne la durata nel tempo e il suo riutilizzo.

Filo - Wire

Rete - Net

Filo - Wire Disco in acciaio - Steel disc

86

The hood has screws for fixing the wires and cables. The central screw is fixed in place during plastic fusion and the body has been reinforced by inserting a shaped steel reinforcement disc in order to prevent the screw from sliding out when tightening. The screw fastens are already supplied fitted to the hood in order to make fitting easier and to reduce time. Moreover, the screws are hot galvanized or made with aluminium zinc to guarantee durability and re-use.

KOPERTURA Il copripalo viene fornito per le sezioni di pali 7x7, 7x8, 8x8, 9x9, 8x12. Può essere fornito con la viteria per realizzare gli impianti “SIKURO GRANDINE” o “SIKURO SOLE” e può essere utilizzato nei vecchi impianti a capannina.

The pile-covering is supplied for 7x7, 7x8, 8x8, 9x9 and 8x12 pile sections. It can be supplied with screws for realising “SIKURO GRANDINE” or “SIKURO SOLE” systems and can be used in old Pergola systems.

SIKURO SOLE - SIKURO SUN

SIKURO GRANDINE - SIKURO HAIL

87

KOPERTURA

88

SUPERCOLLARI E SUPERGANCI VA.PA. ANTIGRANDINE I collari tenditori sono fondamentali per una perfetta tesatura dei fili e delle funi. Questi elementi consentono anche il ritensionamento durante le operazioni di ordinaria manutenzione degli impianti in maniera semplice e rapida, tanto da abbattere di dieci volte i costi di manutenzione: sono infatti necessarie 20 ore di manutenzione ordinaria per un ettaro di antigrandine, che si riducono a 2 ore se l’impianto prevede i collari tendifilo. Inoltre, i tenditori sono studiati per consentire di effettuare le operazioni di meccanizzazione senza il rischio che qualche pezzo metallico si stacchi e, nel caso della vendemmia meccanica dell’uva, vada a finire nelle macchine di pigiatura con possibili danni. Inoltre, questa tipologia di tesatura consente un lavoro più sicuro e pulito. E nostro dovere primario è quello di scongiurare incidenti derivanti da cattive installazioni, come taglienti fili sporgenti.

VA.PA. ANTIHAIL SUPER COLLARS AND SUPER HOOKS The tensioning collars are fundamental for a perfect tightening of wires and cables. These elements also allow re-tightening during ordinary maintenance operations in a simple and quick way allowing to cut the maintenance costs by ten times the amount: 20 hours of maintenance are needed for one hectar of antihail, which is reduced to 2 hours if the system is equipped with wire-tightener collars. Additionally, the tensioners are studied in order to allow mechanisation operations without the risk of any metal parts falling off and, as is the case for grape mechanical harvesting, ending up in the pressing machine, possibly damaging it. Furthermore, this type of tensioning system allows safer and cleaner work. Our first priority is to discourage accidents caused by poor installations, such as sharp wires that stick out.

Super Collare VA.PA. Antigrandine Il Super Collare VA.PA. Antigrandine Valente è realizzato in acciaio zincato a caldo con rullino tendifilo incorporato. Il profilo in acciaio ha uno spessore di 5 mm e il collare è alto 45 mm. Le caratteristiche principali del Super Collare VA.PA. Antigrandine sono: - Perfetta tesatura di tutti i fili e funi fino a 10 mm - Grande resistenza dovuta allo spessore dell’acciaio - Perfetta stabilità sul palo - Regolazione della tesatura fino ad 1/12 di giro - Indicato per strutture SIKURO

Super Antihail VA.PA. Collar The Valente Super Antihail VA.PA. Collar is made from hot galvanized steel with an incorporated wiretightening spool. The steel profile is 5mm thick and the collar is 45 mm tall. The main features of the Super Antihail VA.PA. Collar are: - Perfect tensioning of all wires and cables with a thickness up to 10 mm - Great resistance due to the thickness of the steel - Perfect stability on the pile - Adjusting of tension up to 1/12 of a turn - Suitable for SIKURO structures

KOPERTURA Super Gancio VA.PA. Il Super Gancio VA.PA. Valente è realizzato in acciaio zincato a caldo con rullino tendifilo incorporato per tesare fino a 2 funi contemporaneamente. Il profilo in acciaio ha uno spessore di 5 mm e il collare è alto 45 mm. Le caratteristiche principali del Super Gancio VA.PA. sono: - Perfetta tesatura di tutti i fili e funi fino a 10 mm - Grande resistenza dovuta allo spessore dell’acciaio - Perfetta stabilità sul palo - Regolazione della tesatura fino ad 1/12 di giro - Indicato per strutture SIKURO e per gli impianti a Pergola o GDC

Super Hook VA.PA. The Valente Super Hook VA.PA. is made from hot-galvanized steel with an incorporated wiretightening spool. The steel profile is 5mm thick and the collar is 45mm tall. The main features of the Super Hook VA.PA. are: - Perfect tensioning of all wires and cables with a thickness up to10 mm - Great resistance due to the thickness of the steel - Perfect stability on the pile - Adjusting of tension up to 1/12 of a turn - Suitable for SIKURO structures and for Pergola or GDC systems

89

KOPERTURA

90

FASCETTE FERMAFUNE Le fascette fermafune servono a fissare le funi sui pali in cemento. Sono composte da un cavallotto filettato della stessa sezione del palo su cui devono essere montate e da una lama fermafune, sagomata in modo da dare alloggio alla fune da bloccare. Le estremità della lama fermafune sono arrotondate per motivi di sicurezza, i dadi (M10) invece sono flangiati in modo da garantire una maggiore forza di pressione sulla lama. Ogni componente è zincato a caldo o in zinco-alluminio al fine di garantirne la durata nel tempo e il suo riutilizzo.

CABLE-HOLDING BANDS The cable-holding bands are used for fixing cables to concrete piles. They are made up of a threaded U-bolt of the same section of the pile where they are to be fitted and by a cable-holding blade, shaped in order to fit and fix cable. For safety reasons the edges of the cable-holding blade are rounded, and the nuts (M10) are flanged in order to guarantee a greater force of pressure on the blade. Each component is hot-galvanized or made with aluminium zinc to guarantee durability and re-use.

MORSETTI I morsetti fermafune, che vanno montati come da figura A, vengono utilizzati per fissare fili e funi, ma anche per fissare anelli fermarete o altri accessori. Il morsetto è costituito da un cavallotto in acciaio filettato e da una base in acciaio stampata; la chiusura avviene grazie ai dadi flangiati che danno maggiore pressione alla base. Tutti i morsetti sono zinco-cromati al fine di garantirne la durata nel tempo e il loro riutilizzo.

CLAMPS The cable-holding clamps, to be fitted as shown in figure A, are used for fixing wires and cables as well as for fixing net-holding loops or other accessories. The clamps are made up from a threaded steel U-bolt and a pressed steel base. The clamps are closed thanks to flanged nuts that give a greater pressure at the base. All clamps are zinc-chrome plated in order to guarantee durability and re-use.

KOPERTURA La distanza tra i morsetti deve essere di almeno 1,5 cm e non maggiore di 3 volte la larghezza del corpo stesso del morsetto (quota S). Il tratto terminale della fune deve essere lungo almeno come indicato nella quota (T) della tabella. I dadi del morsetto devono essere nuovamente serrati dopo l’applicazione del carico sulla fune. L’articolo non deve essere utilizzato nel caso di usura. Rif. UNI EN 13411-5 ARTICOLO 8016U.

The distance between the clamps must be at least 1.5 cm and no greater than 3 times the width of the clamp body (quota S). The end part of the cable must be at least as long as indicated in quota (T) on the table. The nuts on the clamps must be tightened again after applying load on the cable. The article must not be used if it is worn down. Ref. UNI EN 13411-5 ANNEX 8016U.

A

Ø mm

S

T

N

AAMRS/RV/060001

6

1,6 cm

19,2 cm

3

AAMRS/RV/080001

8

2,0 cm

32,0 cm

4

AAMRS/RV/100001

10

2,0 cm

32,0 cm

4

T: lunghezza minima del tratto terminale della fune N: numero minimo dei morsetti consigliati da montare sulla fune T: minimum length of the end part of the cable N: recommended minimum number clamps to mount on the cable

91

KOPERTURA PLACCHETTE FERMARETE Le placchette servono ad unire i teli antigrandine e garantire la chiusura totale della superficie coperta. Sono realizzate in materiale plastico ad alta qualità, garantito per resistere a temperature variabili fra i +50 e i -30 gradi e per resistere nel tempo. La placchetta STRUKTURA, pensata dai laboratori Valente, è stata studiata in modo da garantire: - rapidità nel primo montaggio - possibilità di staccarla dalla rete e riposizionarla a piacere - rapidità di apertura e chiusura primaverile ed invernale - ampia superficie di fissaggio della rete - altissima resistenza a rottura

92

NET-HOLDING PLATES The plates are needed for joining the antihail sheets and to guarantee complete closure of the covering surface. They are made using high quality plastic, guaranteed to resist temperatures varying from +50 and -30 °C and for resisting over time. The STRUKTURA plate, developed by Valente laboratories, has been studied so that it guarantees: - quickness of first fitting - possibility of detaching it from the net and repositioning it as desired - quick spring and winter opening and closing - wide net surface fixing - very high breaking resistance

KOPERTURA MASKERA MASKERA è stata studiata per agevolare le operazioni di aggancio della placchetta STRUKTURA alla rete antigrandine. Si tratta di una maschera di foratura volta a migliorare le operazioni di montaggio. Tale strumento evita, infatti, il contatto delle mani sugli agganci a forma di punta. La maschera permette, inoltre, di eseguire la preforatura della rete prima di inserire la placchetta “femmina” finale.

MASKERA MASKERA was designed to facilitate anchoring of STRUKTURA plates to the anti-hail net. The product at issue is a drilling template to improve assembly. This tool avoids, in fact, hand contact on the hook-shaped tip. In addition, the template allows the net to be drilled before inserting the final “female” plate.

RETE ANTIGRANDINE La rete antigrandine, ma anche la rete ombreggiante, rappresenta l’elemento più importante dell’impianto di protezione, quindi deve essere costruita con materiali di alta qualità e realizzata con la migliore tecnica in modo da avere un telo molto leggero ma altrettanto resistente e duraturo.

ANTIHAIL NET The antihail net, as well as the shading net, is the most important element of the protection system, therefore it must be made using high quality materials and realised with the best technique in order to obtain a very light but resistant and durable sheet.

Sono, dunque, fondamentali la qualità del filo e della materia prima utilizzata, nonché la tecnica di tessitura:

Therefore, the quality of the wire and of the raw materials used are very important, as well as weaving technique:

La qualità del filo e della materia prima utilizzata Per tessere la rete antigrandine viene utilizzato il monofilo plastico. Tale materiale è realizzato per estrusione, fondendo e facendo passare attraverso delle griglie forate (estrusori) il polietilene ad alta densità (HDPE). Il filo viene poi termostabilizzato, ovvero viene riscaldato per far diminuire tutte le ritrazioni che normalmente presenta il materiale plastico esposto a fonti di calore anche modeste. Si possono estrudere fili di diametri diversi e, conseguentemente, avere dei materiali con resistenze diverse. Il filo utiliz-

The quality of the wire and raw materials Plastic monofilament is used for weaving the antihail net. This material is made by extrusion, melting and passing high density polyethylene (HDPE) through perforated grills (extruders). The wire is thermo-stabilised, or rather it is heated in order to reduce all retractions that plastic materials exposed to heat sources have (even moderate). Different sized diameter wires can be extruded and, consequently, it is possible to obtain materials with different resistance. The wire used by Valente for weaving the antihail 93

KOPERTURA

94

zato dalla società Valente per tessere le reti antigrandine, ha diametro nominale 0,31mm: tale diametro ci garantisce una resistenza di almeno 3 kg per filo. Questo significa che la rete antigrandine Valente è in grado di sostenere grandinate molto consistenti.

nets has only a 0.31mm diameter: this diameter guarantees a resistance of at least 3 kg per wire. This means that Valente antihail net is capable of withstanding very consistent hails.

La tecnica di tessitura La rete antigrandine Valente è realizzata lavorando il monofilo con una particolare tecnica chiamata tessitura a telaio; la maglia che si ottiene con questo tipo di lavorazione è di forma rettangolare 2,8 x 8mm ed è indeformabile, cioè le dimensioni non variano quando la rete è sottoposta ai carichi della grandine.

Weaving technique Valente antihail net is made using monofilament with a special technique called frame weaving; the weave obtained with this type of processing is 2.8 x 8mm rectangular shape and can not be deformed, that is to say that the size is not altered when the net is subjected to the weight of hail stones.

KOPERTURA La tessitura a telaio, detta anche a fili rettilinei, consiste nell’incrociare un sistema di fili disposti secondo la lunghezza del tessuto (fili di ordito), con un sistema di fili disposti secondo la larghezza (fili di trama). Il filo di trama è avvolto su una spola inserita dentro una navetta (o proiettile), mentre i fili di ordito sono montati su un subbio da cui vengono prelevati e distesi sul piano di lavorazione e passati nelle maglie del telaio. Le maglie sono riunite in gruppi su due o piÚ licci che vengono alternativamente alzati e abbassati, portando alcuni fili di ordito in basso e altri in alto, secondo lo schema (armatura) prestabilito.

cimosa laterale l. 15 cm

cimosa centrale l. 12 cm

larghezza rete

cimosa laterale l. 15 cm

Frame weaving, also known as rectilinear weaving, consists of crossing a system of lines placed according to the length of the fabric (warp threads), with a system of lines placed according to the width (weft threads). The weft thread is wrapped around a spool that is inserted inside a shuttle (or shell), whilst the warp threads are fitted on a beam from which they are withdrawn and spread across the processing surface and passed in the frame weaves. The weaves are united in groups on two or more harnesses that are lifted and lowered in an alternating manner, taking some warp threads downwards and some upwards, depending on the pre-established plan (weave).

lateral listing l. 15 cm

central listing l. 12 cm

lateral listing l. 15 cm

net width

95

KOPERTURA Tra i fili di ordito abbassati e quelli alzati viene lanciata la navetta, che depone il filo di trama formando la struttura incrociata del tessuto. A ogni inversione della posizione dei licci, la trama inserita viene accostata a quelle precedenti mediante un pettine. Il numero dei fili dell’ordito determina la larghezza del tessuto. La tessitura delle reti Valente è “a giro inglese”, ovvero il tessuto presenta due orditi: uno retto e uno sinuoso che alterna la sua posizione a destra e sinistra del filo retto ad ogni trama.

weft

ordito WARP

96

The shuttle is launched between the lowered and lifted warp threads, and deposits the weft thread, forming the crossed structure of the fabric. At each inversion of the position of the harnesses, the inserted warp thread is aligned next to the previous one using a comb. The number of warp threads determines the width of the fabric. The weaving of Valente nets is “leno weaving”, or rather, the fabric has two warps: one straight and one sinuous that alternates its position from right to left of the straight line at each weft.

KOPERTURA Le reti antigrandine Valente possono essere bianche, grigie oppure nere. Per realizzare reti bianche si utilizza il monofilo trasparente kristall. Per realizzare reti nere si utilizza, invece, il monofilo di colore nero, che si ottiene usando particolari addittivi stabilizzanti a partire dal polietilene trasparente. In particolare, i monofili neri Valente sono realizzati utilizzando il carbon black: tale additivo risulta avere ottime caratteristiche quale stabilizzante e protettivo dai raggi UV, caratteristica che preserva il materiale plastico da una usura precoce. Infine, la rete grigia è realizzata tessendo fili di ordito bianchi con fili di trama neri.

Valente antihail nets can be white, grey or black. Transparent kristall monofilament is used for making white nets. For realising black nets, black monofilament is used, that is obtained by using special stabilising additives, starting from transparent polyethylene. In particular, black Valente single-wires are made using black carbon: this additive has optimum features that are stabilisers and is protection from UV light, a feature that preserves the plastic material from premature wear. Finally, the grey net is made by weaving white warp threads with black weft threads.

La rete antigrandine nera ha una grande resistenza meccanica, una lunga durata ed un ombreggio che arriva al 15%. La rete bianca kristall ha una grande resistenza meccanica, un ombreggio contenuto (solo 5%), ma una durata inferiore alla rete nera a causa dell’usura dovuta ai raggi UV. Ecco che la rete grigia unisce le caratteristiche positive delle prime tipologie di rete: poco ombreggio caratteristico della rete bianca e ottima durata grazie ai fili di trama (meno soggetti ad usura) in polietilene HDPE nero.

The antihail net has strong mechanical resistance, long durability and 15% shadowing effect. The white kristall net has a strong mechanical resistance, a contained shadow (only 5%), but has a lower durability that the black net due to wear caused by UV light. This is where the grey net unites the positive features of the first nets: low shadowing effect feature of the white net, and optimal durability thanks to the weft threads (less susceptible to wear) in black polyethylene (HDPE).

In generale, non esistono dati certi e concordanti riguardo alle influenze che la rete, indifferentemente dal colore, ha sul comportamento vegeto-produttivo degli impianti frutticoli. L’unica indicazione riconosciuta unanimemente da tutti gli utilizzatori è il ritardo di maturazione (stimato in circa 5-7gg) che si ha nel prodotto utilizzando la rete di colore nero.

Generally, there is no definite and agreeable data regarding the influence that the net, regardless of colour, has on the effect on the production of fruit systems. The only indication recognised unanimously by all users is the maturation delay (estimated to be around 5-7 days) that occurs with products that are covered with the black net.

97

KOPERTURA Per la scelta del colore della rete, si consiglia di seguire le seguenti indicazioni: Rete nera: per tutti i tipi di frutta Rete kristall: per frutta con particolare difficoltà nella colorazione (vecchi cloni ancora in produzione o zone geografiche con poca luce) Rete grigia: tutti i tipi di frutta

The following indications are useful by choosing the colour of the net: Black net: for all types of fruit Kristall net: for fruit that has particular difficulties for colouring (old clones still in production or in poorly lighted geographic zones) Grey net: for all types of fruit

La rete antigrandine Valente viene certificata e garantita nel tempo; la documentazione viene rilasciata all’atto dell’acquisto.

Valente antihail net is certified and is guaranteed over time. The documentation is given when purchasing the product.

CARATTERISTICHE FISICHE

Rete Nera

Polimero HDPE 100% Disegno maglia Rettangolare Dimensione maglia 2.8x8 mm Imballo Film di politene Colore Nero Lavorazione Giro inglese PHYSICAL CHARACTERISTICS

98

Black Net

Polymer HDPE 100% Weave shape Rectangular Weave dimensions 2.8x8mm Packaging Polythene film Colour Black Weaving Leno weaving

Rete Grigia

Rete Kristall

HDPE 100% Rettangolare 2.8x8 mm Film di politene Ordito: Kristal Trama: Nero Giro inglese

HDPE 100% Rettangolare 2.8x8 mm Film di politene Kristal

Grey Net

Kristall Net

HDPE 100% Rectangular 2.8x8mm Polythene film Warp: Kristall Weft: Black Leno weaving

HDPE 100% Rectangular 2.8x8mm Polythene film Kristall

Giro inglese

Leno weaving

CARATTERISTICHE DIMENSIONALI Fili Ordito Fili Trama Diametro filo Denaro Peso unitario +/-5% (in base a Normative UNIPLAST)

Unita’ Di Misura N° fili / cm N° fili / cm mm dr g/m2

Rete Nera 2.16 3.2 0,31 650 +/- 5% 48 +/- 5%

Rete Grigia 2.16 3.2 0,31 650 +/- 5% 48 +/- 5%

Rete Kristall 2.16 3.2 0,31 650 +/- 5% 48 +/- 5%

DIMENSIONAL CHARACTERISTICS Warp threads Weft threads Thread diameter Title Unit weight +/-5% (according to UNIPLAST Standards)

Unit Of Measure Threads nr / cm Threads nr / cm mm dr / den g/m2

Black Net 2.16 3.2 0,31 650 +/- 5% 48 +/- 5%

Grey Net 2.16 3.2 0,31 650 +/- 5% 48 +/- 5%

Kristall Net 2.16 3.2 0,31 650 +/- 5% 48 +/- 5%

CARATTERISTICHE MECCANICHE Solidità alla luce del colore Resistenza agli U.V. Allungamento a rottura Tenacità a rottura Rientro in acqua a 100°C

Unita’ Di Misura Scala dei blu (1=scarso , 8=ottimo) Kly % gr/den %

MECHANICAL CHARACTERISTICS Color stability to light Resistance to U.V. Breaking elongation Breaking resistance Shortening in water at 100°C

Unit Of Measure Blue scale (1=low , 8=excellent) Kly % gr/den %

Monofilo Nero 8

Monofilo Kristall 7-8

Circa 750 Kly 40% ca. 5 ca. 3,5% – 4% ca.

Circa 500-550 Kly 40% ca. 5 ca. 3,5% – 4% ca.

Black Single Thread 8

Kristall Single Thread 7-8

Round 750 Kly 40% roughly 5 roughly 3,5% – 4% ca.

Round 500-550 Kly 40% roughly 5 roughly 3,5% – 4% ca.

KOPERTURA

100

TELO ANTIPIOGGIA Il telo antipioggia è una copertura usata nelle coltivazioni di ciliegio e piccoli frutti per prevenire la rottura del prodotto e la conseguente impossibilità di vendita. Infatti, con la pioggia il frutto si bagna, si gonfia e si spacca, favorendo la crescita di muffe e marciumi. Il telo antipioggia è un tipo di copertura che si sta diffondendo sempre più tra le moderne coltivazioni, preservandone il frutto e favorendone l’anticipo di produzione dato dal microclima che si forma sotto la copertura.

ANTIRAIN FILM The antirain film is a covering used for cultivating cherries and small fruit for preventing the breaking of the product and consequently rendering it impossible for sale. With rain, fruit gets wet, swells up, and bursts, favouring the growth of moulds and rot. The antirain film is a type of covering that is increasingly spreading to all modern cultivations, preserving the fruit and favouring early harvesting thanks to the micro-climate that forms beneath the covering.

Il telo antipioggia Valente è costituito da polietilene ad alta densità (HDPE), arricchito con sostanze che producono, nella misura necessaria, un effetto termico e coibente. Tali condizioni sono in grado di portare a maturazione il prodotto con un anticipo, variabile in funzione della varietà di frutto e delle condizioni climatiche generali, di 20/30 giorni rispetto al prodotto scoperto.

Valente antirain film is made using high density polyethylene (HDPE), enriched with substances that produce, in the necessary amounts, a thermal and insulating effect. These conditions are capable of maturing the product 20/30 days earlier (according to the variety of fruit and the general climatic conditions) compared to uncovered products.

Il telo antipioggia è ideale per anticipare la maturazione di ciliegie, piccoli frutti, piante frutticole in genere (pesche, albicocche), uva da tavola.

The antirain film is ideal for speeding up the maturation of cherries, small fruit, fruit plants in general (peach, apricots), and eating grapes.

KOPERTURA Dovendo utilizzare il telo antipioggia in stagioni critiche (mesi con maggior insolazione e venti forti), i laboratori di ricerca Valente hanno studiato soluzioni tecniche volte a garantire la durata e la resistenza meccanica a trazione. Ecco che il telo antipioggia è stato rinforzato alle estremità, saldando termicamente una fune in materiale plastico ad alta resistenza, in modo da poter essere installato correttamente e senza pericolo di lacerazioni anche in presenta di forti sollecitazioni. Il telo antipioggia Valente viene certificato e garantito nel tempo; la documentazione viene rilasciata all’atto dell’acquisto.

Seeing that the antirain film is used during critical seasons (months with highest amount of insolation and strong winds), Valente laboratories have studied technical solutions in order to guarantee durability and mechanical traction resistance. This is why the antirain film has been reinforced around the edges, by thermally joining a highly-resistant plastic cable in order to install it correctly and to avoid the risk of tearing, even against strong stresses. Valente antirain film is certified and is guaranteed over time. The documentation is given when purchasing the product.

Le caratteristiche primarie del telo antipioggia neutro sono le seguenti: • Spessore di base:>= 190 micron • Spessore bande laterali: >= 800 micron • Stabilizzato anti U.V. • Addittivato EVA – ND – HT

Main features of the neutral antirain film are: • Standard thickness:>= 190 micron • Thickness of lateral bands: >= 800 micron • Anti U.V. stabilized • EVA – ND – HT additivated

PLACCHETTA TEKNICA Per la giunzione dei teli antipioggia, i laboratori Valente hanno studiato la nuova placchetta TEKNICA. La placchetta viene applicata sul bordo del telo con 2 viti. Il fissaggio della placchetta alla struttura può avvenire attraverso i moschettoni o l’elastico. Nel primo caso i moschettoni vengono agganciati sia all’anello appositamente predisposto nella placchetta, che ai fili della struttura. Nel secondo caso, invece, l’elastico viene fatto passare negli occhielli presenti sul bordo del telo plastico e fissato al gancio presente nella placchetta.

TEKNICA PLATE For the connection of rain sheeting, Valente laboratories have designed the new TEKNICA plate. The plate is affixed to the edge of the sheet with 2 screws. The fixing of the plate structure can be performed with carabiners or strap. In the first case, the carabiners are attached to both the set to the plate and to the wires of the structure. In the second case, instead, the strap is passed through the eyelets on the edges of the plastic sheet and attached to the plate hook.

101

KOPERTURA PROPRIETA’ - CHARACTERISTIC Proprietà dimensionali - Dimensional Properties

Tolleranza sullo spessore nominale - Tolerance on nominal thickness value

Spessore medio - Medium thickness Spessore punto a punto - Point to point thickness Tolleranza in larghezza - Tolerance on width

Unita’ di Misura Unit of Measure

Valore Value

Metodo di Test Test Method

µm µm mm

+/- 5% +/- 15% 0% +2%

ISO 4591 ISO 4593 ISO 4592

Proprietà meccaniche - Mechanical Properties Limite di rottura a trazione longitudinale MD + TD Ultimate strength MD + TD N/mm2 >= 24 Allungamento alla rottura MD + TD - Breaking elongation MD + TD % >= 650 Resistenza allo strappo (Elmendorf) - Resistance to rip (Elmendorf) N >= 28 Resistenza all’impatto (test del dardo a caduta libera) Resistance to impact (free fall dart test) Zona piatta - Flat area g >= 550 Zona ripiegata - Bended area g >= N.D.

ISO 7765-1 A ISO 7765-1 A

Proprietà termiche ed ottiche - Thermal and Optical Properties Emissione totale di luce sul visibile Total light emission on visibile spectrum Luce diffusa - Diffused light

% %

>= 86 <= 30

EN 2155-5 EN 2155-5

Altre proprietà - Other Properties Allungamento alla rottura dopo esposizione Breaking elongation after exposure

%

>= 50

ISO 4892-2

D >= 6000 45 33 24

EN 13206 ISO 4892-2 70-100 kLy area 100-130 kLy area 130-160 kLy area

Durata - Endurance Classe del film - Film class Durata (ore) - Endurance (hours) ore - hours Vita attesa - Expected life mesi - months mesi - months mesi - months

102

EN ISO 527-3 EN ISO 527-3 ISO 6383-2

I dati riportati nella tabella sono riferiti al film prima del suo utilizzo. La vita attesa può essere influenzata negativamente da operazioni di fissaggio scorrette e/o dall’uso di pesticidi contenenti componenti a base alogeni e/o metalli pesanti (quali zolfo, cloro, bromo, rame, zinco, ferro ecc.).

The data shown in the table refers to the film before it is used. Holding durability can be influenced negatively by incorrect fixing and/or the use of pesticides that contain components based on halogens and/or heavy metals (such as sulphur, chlorine, bromine, copper, zinc, iron etc…).

KOPERTURA ANCORANET La rete o il film antipioggia, ultimata la stagione dove è necessario utilizzarli, vengono arrotolati e fissati sul filo di colmo della struttura. Per compiere al meglio questa operazione vengono utilizzate delle legature. A questo fine, Valente ha pensato un semplice quanto efficace gancio, ANCORANET, ideale per la chiusura dei teli nel periodo invernale. Si tratta di una legatura semplice e rapida, che evita il riapprovvigionamento periodico di lacci per legature che puntualmente vengono dispersi a terra.

ANCORANET The antirain net or film, used during the season when it is necessary to use them, are rolled and fixed to string on the top of the structure. Ties are made in order to complete this operation efficiently. For this, Valente has designed a simple and highly efficient hook, ANCORANET, ideal when withdrawing films during winter. These are simple and quick ties, which prevent having to provide drawstrings for ties that are planted into the ground.

103

VALENTE S.P.A. Via Galvani, 2/4 35011 Campodarsego (PD) - ITALY Ph. +39 049 5565855 - Fax +39 049 9200548 valente@valentepali.com

2012 / 2째edition

www.valentepali.com


CATALOGO DEI MATERIALI VALENTE PALI