Issuu on Google+

I primi manuali interattivi per fotografare come un VERO PROFESSIONISTA

http://itun.es/i6DP87p

http://itun.es/isb2Xx

Scaricalo subito

http://itun.es/i6Dt8Q5

Solo su iPad Solo su iTunes

http://itun.es/i6jk9vq

CURA E MANUTENZIONE

La musica è libera Noi appassionati di musica in Italia lo abbiamo desiderato, poi lo abbiamo invidiato a chi lo aveva e poteva usarlo. Lo abbiamo atteso a lungo... e adesso, finalmente, possiamo festeggiarlo e cominciare a divertirci. Spotify è arrivato e il mondo della musica cambierà per sempre!

E

cco Spotify! Ovvero la rivoluzione musicale del nostro tempo. A pensarci bene non è una frase nuova, poiché è fin dagli albori di Internet che sentiamo parlare di rivoluzioni musicali. Quello tra il Web e le sette note, in realtà, è sempre stato un rapporto di stretta vicinanza, ma anche di contrasti violenti. Non sono lontani, infatti, i tempi in cui i file MP3 erano un argomento del quale bisognava discutere a bassa voce per il timore di essere scoperti. Da un lato le leggi ferree, e certamente comprensibili, della discografia e del diritto d’autore. Dall’altra un mezzo, Internet, che esplodeva letteralmente nelle mani di chi lo usava: un’esplosione di novità, entusiasmo, possibilità infinite, divertimento e, naturalmente, musica. Come sono andate le cose lo sappiamo tutti: non c’è modo di arrestare il progresso, e così oggi gli Mp3 e la Grande Rete, insieme alla tecnologia, hanno sovvertito completamente il modo in cui la musica viene prodotta, distribuita e ascoltata in tutto il mondo. In tutto questo parlare di rivoluzioni dove si colloca Spotify? Probabilmente al primo posto, e non solo perché, almeno per noi in Italia, è appena arrivato. Spotify rappresenta in un certo senso il primo vero, riconosciuto e accettato mezzo per ascoltare musica a costo zero, o comunque a una cifra estremamente conveniente, in modo completamente legale! Non è certo poco, ma non è tutto. Spotify è musica, tanta musica, ma è soprattutto condivisione. La sua integrazione massiccia con i social network, Facebook e Twitter in particolare, i suoi comandi agili e immediati e la facilità con cui si scoprono brani sconosciuti è tale che bastano pochi minuti di utilizzo per entrare in un flusso di note senza fine, dal quale si viene travolti, ma anche questo è in fondo parte del piacere. Nelle pagine che seguono esploreremo tutti i dettagli di Spotify, vedremo come scaricare il programma e creare l’account, scopriremo come usare al meglio le funzioni principali relative alla ricerca dei brani, alla creazione di Playlist e alla condivisione con le persone che conosciamo. Daremo uno sguardo alla componente social, alle app che si integrano con il programma per aumentarne ancora le potenzialità e, infine, parleremo delle versioni per i dispositivi portatili. C’è molto di cui parlare, ma soprattutto ci sarà da divertirsi. Cominciamo a pensare a una buona musica di sottofondo e partiamo alla scoperta di Spotify!

Primi passi Dal download all’account Scaricare e installare Spotify

02

La musica è anche da guardare Ecco come funziona

04

Alla ricerca della nostra musica Con Spotify le ricerche sono fulminee

06

Gestire le Playlist Le Playlist sono il vero cuore di Spotify

08

Comandi extra 10 Ecco come sfruttare qualche funzione in più! Le applicazioni per Spotify Le app gratuite dedicate a Spotify

12

Musica da passeggio Spotify su smartphone e tablet

14

Spotify Social Musica: una passione da condividere

16

La musica cambia per sempre Il futuro secondo Spotify

18

1

PRIMI PASSI

Dal download all’account Scaricare e installare Spotify richiede pochissimo tempo.

U

SUGGERIMENTO Dal sito di Spotify si legge che è possibile provare la versione Premium per 30 giorni, invece dei soli due giorni previsti di base. La differenza è che per avere i 30 giorni di utilizzo dobbiamo fornire i dati di una carta di credito valida e, trascorsi i 30 giorni, parte in automatico l’abbonamento a pagamento, a meno che non diamo disdetta preventivamente. È una buona opportunità per provare bene il servizio o per avere un mese gratis se decidiamo di attivarlo.

na decina di minuti: seicento secondi ci dividono da una delle rivoluzioni musicali più emozionanti di sempre. Giusto il tempo di aprire un sito Web, scaricare l’eseguibile, avviare l’installazione e cominciare il viaggio. Il punto di partenza è il sito ufficiale di Spotify, raggiungibile all’indirizzo www.spotify.com/it. Il sito è completamente in italiano, anche se non avremo bisogno di leggere complicate introduzioni, dal momento che si tratta solo di premere un tasto. Possiamo fare clic e lanciarci immediatamente nel mondo di Spotify. In alternativa possiamo

La musica gratis? Sì, o meglio quasi. In realtà Spotify è effettivamente un servizio gratuito, ma con qualche limitazione. Al primo avvio ci viene offerta la possibilità di sperimentare per 48 ore la versione Premium di Spotify, anche sui dispositivi mobili, oltre che su computer. Al termine del periodo Spotify resta gratuito, ma con l’aggiunta di messaggi pubblicitari. Sono disponibili due tipologie di account a pagamento: Unlimited e Premium. Il primo costa 4,99 euro al mese e consente l’accesso senza limiti dai PC desktop e portatili. L’account Premium elimina ogni limite e i messaggi pubblicitari, funziona su tutti i dispositivi, anche offline, e costa 9,99 euro al mese.

“Il sito è in italiano e di utilizzo immediato, dato che si tratta solo di premere un tasto per cominciare” dare un’occhiata in giro e consultare i menu nella parte alta della finestra, dove ci vengono mostrati i diversi tipi di abbonamento disponibili ed è anche possibile vedere una panoramica delle funzioni principali. La sezione Assistenza è molto interessante, dal momento che

Attenzione al Firewall Spotify comunica con l’esterno per la maggior parte delle sue funzioni e questo potrebbe interferire con le normali impostazioni di sicurezza del computer. Molto dipende dalle regolazioni che abbiamo scelto al momento della configurazione del Firewall. In base alle regolazioni, quindi, potremmo ricevere un avviso di sicurezza da parte di Windows, che ci avverte del tentativo di Spotify di comunicare con l’esterno. Per continuare a usare Spotify dobbiamo consentire l’accesso al programma premendo il pulsante Consenti accesso.

2

Il costo della musica

contiene molte informazioni utili sul funzionamento del programma, oltre a una serie di consigli sul come comportarsi in caso di problemi. Non è indispensabile leggere subito queste

sezioni, ma è bene sapere che sono a nostra disposizione nel caso volessimo conoscere qualche dettaglio in più sul funzionamento degli strumenti di Spotify.

IL FUTURO

La musica cambia per sempre L’arrivo di Spotify è destinato a modificare profondamente il modo in cui, nei prossimi anni, la musica verrà distribuita e ascoltata, e ci sono già novità in cantiere...

L

a caratteristica più importante di Spotify non è tanto legata a un suo aspetto tecnico, quanto alla sua stessa filosofia. Spotify, infatti, non si propone come concorrente per le case discografiche sottraendo potenziali acquirenti di CD musicali. Al contrario, mira a conquistare chi oggi scarica musica illegalmente fornendo un servizio capace di mettere a disposizione qualcosa come oltre 20 milioni di brani! Il tutto a un costo più che ragionevole o addirittura gratuitamente e, cosa più importante, in maniera del tutto legale. Niente più visite a siti dubbi o clandestini, niente più download sospetti: solo la musica fornita nel modo migliore e più moderno possibile. Per mantenere alto il livello

DIRETTORE RESPONSABILE Luca Sprea - direttore@ilmiocomputer.it DIRETTORE EDITORIALE Stefano Spagnolo REDAZIONE redazione@ilmiocomputer.it Mario Bosisio (Coordinatore editoriale), Brunetta Pieraccini (segreteria) REALIZZAZIONE EDITORIALE Gruppo Orange s.n.c. DIGITAL MEDIA COORDINATOR Massimo Allievi

18

STAMPA

Arti Grafiche Boccia S.p.A. - Italy

EDITORE

Sprea Editori S.p.A. Socio unico: Sprea Holding S.p.A. Via Torino, 51 20063 Cernusco sul Naviglio (Mi) Tel. (+39) 02.92.43.21 Fax (+39) 02.92.43.2.236 www.sprea.it - info@sprea.it

di interesse, Spotify ha molte frecce al proprio arco e lo ha dimostrato già dal principio, arrivando nel nostro paese in concomitanza con l’eventi musicale più atteso dell’anno, il Festival di Sanremo 2013, portando con sé contenuti in streaming esclusivi per alcuni degli artisti che si sono esibiti sullo storico palco dell’Ariston. Questo è solo un esempio che mostra quali siano le potenzialità del servizio. I margini di miglioramento, del resto, esistono sempre e Spotify ha già in serbo diverse sorprese per il futuro. Tra le funzioni in arrivo, per esempio, ci sono quelle chiamate Follow e Discovery. La prima prende spunto dalla meccanica di Twitter, confermando la vocazione social di Spotify. In pratica permetterà di seguire gli aggiornamenti dei nostri amici osservandone anche

CONSIGLIO D’AMMINISTRAZIONE Luca Sprea (Presidente), Stefano Spagnolo (Vice Presidente – Amministratore delegato), Mario Sprea (Consigliere)  COLLEGIO SINDACALE Roberto Bosa (Presidente), Maria Luisa Capuzzoni, Ugo Besso AMMINISTRAZIONE Anna Nese - amministrazione@sprea.it DISTRIBUTORE PER L’ITALIA E PER L’ESTERO Press-Di Distribuzione Stampa e Multimedia S.r.l. - 20090 Segrate (MI)

le playlist. La cosa fantastica è che si potranno seguire anche i personaggi del mondo dello spettacolo, i cantanti e i politici. La funzione Discovery, invece, regalerà un modo diverso di scoprire nuova musica. Uno speciale algoritmo permetterà a Spotify di suggerirci brani e artisti basandosi sulle canzoni che già ascoltiamo e sui personaggio che seguiamo abitualmente. Questi sono solo alcuni esempi, perché in programma c’è molto di più: funzioni extra, nuove app, che consentiranno di ampliare ulteriormente l’esperienza di ascolto, e un catalogo in costante crescita, perché tutta la musica del mondo sia finalmente disponibile da un’unica sorgente per chiunque desideri ascoltarla. Non c’è mai stato un momento migliore di questo per essere appassionati di musica!

Copyright Sprea Editori S.p.a La Sprea Editori è titolare esclusiva della testata Il Mio Computer e di tutti i diritti di pubblicazione e diffusione in Italia. L’utilizzo da parte di terzi di testi, fotografie e disegni, anche parziale, è vietato. L’Editore si dichiara pienamente disponibile a valutare - e se del caso regolare - le eventuali spettanze di terzi per la pubblicazione di immagini di cui non sia stato eventualmente possibile reperire la fonte. Informativa e Consenso in materia di trattamento dei dati personali (Codice Privacy d.lgs. 196/03). Nel vigore del D.Lgs 196/03 il Titolare del trattamento dei dati personali, ex art. 28 D.Lgs. 196/03, è Sprea Editori S.p.A. (di seguito anche “Sprea”), con sede in Cernusco sul Naviglio (MI), via Torino, 51. La stessa La informa che i Suoi dati, eventualmente da Lei trasmessi alla Sprea, verranno

raccolti, trattati e conservati nel rispetto del decreto legislativo ora enunciato anche per attività connesse all’azienda. La avvisiamo, inoltre, che i Suoi dati potranno essere comunicati e/o trattati (sempre nel rispetto della legge), anche all’estero, da società e/o persone che prestano servizi in favore della Sprea. In ogni momento Lei potrà chiedere la modifica, la correzione e/o la cancellazione dei Suoi dati ovvero esercitare tutti i diritti previsti dagli artt. 7 e ss. del D. Lgs. 196/03 mediante comunicazione scritta alla Sprea e/o direttamente al personale Incaricato preposto al trattamento dei dati. La lettura della presente informativa deve intendersi quale presa visione dell’Informativa ex art. 13 D.Lgs. 196/03 e l’invio dei Suoi dati personali alla Sprea varrà quale consenso espresso al trattamento dei dati personali secondo quanto sopra specificato.


Speciale Spotify