Issuu on Google+

Truffa del farro, rinvio al 7 aprile

Picchia un carabiniere, rischia 12 anni

CAMPOBASSO – Cambia il presidente dei giudici ma non il tono del procedimento. Nonostante il giudice Mario Iapaolo, di recente trasferito al Tribunale di Campobasso, abbia tentato in tutti i modi di iniziare la fase dell’esame dei testimoni. Dopo una serie di istanze il rinvio al 7 aprile. A pag. 4

CAMPOBASSO – Rischia da sei a dodici anni di carcere. Stiamo parlando di un 17enne proveniente da Napoli che l’undici gennaio scorso ha aggredito con una testata un appuntato dei carabinieri di Bojano. Il processo, che è nato da un giudizio direttissimo, ora dovrà essere sottoposto ad udienza preliminare. A pag. 4

ANNO II - N° 65 VENERDÌ 20 MARZO 2009 DISTRIBUZIONE GRATUITA

Buon Caffè

Idea da sposare L’idea è di quelle da sposare. Ci riferiamo alla proposta del candidato a sindaco delle primarie per il Pd, Annamaria Macchiarola, che sprona tutti a pescare i soldi all’interno della delibera Cipe per le opere carcerarie. L’idea è quella di potere beneficiare dei fondi necessari atti a spostare l’attuale sede carceraria da via Cavour ad altro sito. Significa potere liberare un’area centrale e recuperarla a fini sociali e pubblici. Un gran bel colpo sarebbe potere utilizzare soldi che lo Stato ha messo a disposizione e realizzare una nuova sede carceraria fuori dalla città. Una presenza, ormai, antistorica quella del carcere in pieno centro che non trova più giustificazione alcuna. E il potere recuperare il tutto attraverso la predisposizione di un attento e circostanziato piano andrebbe a giovamento della città capoluogo. Annamaria Macchiarola ha avviato questo dibattito individuando cosa va cambiato e dove prendere i relativi fondi. E’ un bel tema non di campagna elettorale ma di idea per fare. E riteniamo di sposare questa linea perché, finalmente, innovativa e nell’ottica di un cambiamento del grigiore consueto. Buon caffè. Il Forbiciastro

IL TAPIRO DEL GIORNO A SHERLOCK HOLMES Il tapiro del giorno lo consegniamo agli Sherlock Holmes del giornalismo molisano, quei giornalisti che tutti i giorni si affannano di qua e di là per sapere chi è il tapirista della Gazzetta e fanno pure 10.000 ipotesi. Ebbene, non vi agitate: non c’è UN nome del tapirista. Noi siamo un gruppo di persone affiatate che quotidianamente si ingegna su COME DIFENDERE MICHELE IORIO E ALCUNI COLLEGHI DAGLI ASSALTI INVERECONDI DI NUOVO MOLISE, sui quali pende fortunatamente la mannaia della giustizia. E mai raggiungeremo la loro volgarità, ci limiteremo a rispondere con i fatti e con la satira e fin quando l’ordine dei giornalisti non interverrà a bloccare loro, e il loro turpiloquio, non vediamo per quale motivo non dovremmo essere altrettanto autorizzati a fare satira. Non ce lo può impedire nessuno, ed è questo l’imbarbarimento vero a cui si arriverà fino a quando non interverrà chi di dovere. O E’ SCRITTO CHE LE NORME DEONTOLOGICHE VALGONO SOLO PER ALCUNE PERSONE ??????

L’OSCAR DEL GIORNO A IVANA BERARDO L’oscar quest’oggi lo consegniamo a Ivana Berardo, fresca come una rosa, che conduce egregiamente, con leggiadria e una bella voce e splendida presenza “Buongiorno Molise”, a Telemolise. Accendere il televisore al mattino e vedere lei, giovane e bella, oltre che bravissima giornalista, è come sentire il profumo del caffè, specie quando legge i titoli della Gazzetta. Brava Ivana, brava Telemolise che l’ha presa nel suo staff: tra volti come quello di Daniela Ricci e Ivana Berardo, guardare Telemolise al mattino è come rigenerarsi, specie quando nell’etere appaiono veri e propri film dell’orrore con persone raggrinzite e attapirate, grandi sorelle con voce gracchiante e superate nell’abbigliamento, che si agitano come ossesse con lo stucco ancora fresco. Mamma che incubo!!!!! Meno male che c’è Telemolise. Svegliarsi è bello con la dolce Ivana.....

www.gazzettadelmolise.com 18.000 copie in omaggio

REGIONE Ormai è come un fiume in piena, a breve romperà gli argini col suo indomabile temperamento

Macchiarola: “Cambiare si può con poche mosse” La candidata alle primarie del Pd si dice ottimista su come recuperare il ruolo di Campobasso a città regione Per Annamaria, donna autorevole del Pd molisano, è arrivato il momento di superare tutte le criticità e guardare al futuro con ottimismo. “Guarire” si può basta solo avere con sé la squadra giusta Annamaria Macchiarola è ormai lanciata sulla rampa di lancio nella corsa per le primarie a candidato sindaco di Campobasso del partito Democratico. “La città ha la necessità di recuperare una

Quotidiano del mattino Registrazione al Tribunale di Campobasso n°3/08 del 21/03/2008 DIRETTORE RESPONSABILE Angelo Santagostino

A.I. COMMUNICATION SEDE LEGALE via Gorizia, 42 86100 Campobasso Tel. 0874.481034 - Fax 0874.494752 E-mail: lagazzettadelmolise@tin.it Sito internet: www.gazzettadelmolise.com

STAMPA: Tipografia Poligrafica Ruggiero Avellino

Il lunedì non siamo in distribuzione La collaborazione è gratuita Giornale satirico

2 ANNO II - N° 65 VENERDÌ 20 MARZO 2009

sua funzione urbana e per questo che abbiamo messo in campo forze ed energie per individuare le strade per il rilancio”. Così la Macchiarola che ieri mattina ha presentato il suo programma elettorale unitamente ad alcuni esponenti del suo partito che hanno deciso di sostenerla in questa fase elettorale per le primarie. “Ho già sottolineato la necessità di pescare fondi da quelli stanziati dallo stato per l’edilizia carceraria- ha proseguito l’esponente del Pd- perchè si possa realizzare una nuova struttura in zona esterna alla città proprio per recuperare lo spazio di via Cavour a scopi pubblici e sociali . Così come c’è bisogno di una nuova e diversa politica a favore dei più piccoli che in questa città non trovano più gli spazi idonei per il gioco e la fruibilità di asili e scuole materne”. Per Annamaria Macchiarola è arrivato il momento di guardare concretamente in faccia al futuro per superare le fasi di criticità e, attraverso strumenti nuovi, garantire un percorso fatto di soluzioni e risultati ai problemi che già sono in piedi e di quelli che, a seguito della crisi finanziaria, andranno ad aprirsi. Da qui anche la creazione di una squadra mirata a supportare l’azione del candidato a sindaco e al rafforzamento del programma presentato in queste ore. “Dobbiamo avere in mente un programma capace di dare un segno, una svolta alla città.

Premier, Lega non può volere tutto 'Agli amici della Lega dico che non possono volere sempre tutto'. Lo afferma Silvio Berlusconi, a margine del vertice del Ppe. Rispondendo a chi gli chiede se ci sia insofferenza del Pdl nei confronti del Carroccio il premier chiarisce che non c'e' nessuno 'strapotere' di Bossi ma aggiunge:'Noi sappiamo che alla Lega sono esigenti e insistono per affermare le loro idee.

E bisogna che siano proprio le giovani generazioni ad individuare la chiave di volta. Ecco perché ho deciso di scendere in campo accanto a quanti hanno voglia di lavorare con spirito di servizio. Un capoluogo di regione che deve fare tesoro di quanto pure fatto nel recente passato e impostare un nuovo programma per rilanciare la fase dello sviluppo”. Per Annamaria Macchiarola bisogna puntare su alcuni punti per trovare da subito le soluzioni ai problemi. “Per questo consegneremo un apposito questionario ai cittadini per conoscere quali i problemi maggiormente sentiti e sui quali andremo a lavorare. C’è anche bisogno di riprendere il filo del confronto che si è in parte spezzato e che va riannodato per non perdere il termometro della situazione”. E’ con questi presupposti che la Macchiarola si accinge ad affrontare la tornata elettorale delle primarie con la speranza di poterle passare e rappresentare, davvero, il nuovo per il capoluogo regionale. “Campobasso ha la necessità di conoscere un sostanziale cambiamento- ha chiuso Annamaria Macchiarola- e noi vogliamo dare forza progettuale a questa necessità sentita dai cittadini”.

Stampa e insulti, l’Assostampa prende posizione

Esattamente un anno fa, l’Assostampa faceva appello per evitare sui media dileggi e attacchi personali tra colleghi. La situazione non è cambiata. Le cause sono in una serie di ragioni, che partono da lontano e coinvolgono anche altri livelli decisionali, oltre alle redazioni, unitamente all'endemica debolezza strutturale della nostra informazione: sopravvivenza legata alle rimesse pubbliche, mancanza di tutele contrattuali, intrecci tra politica e affari, struttura sindacale e professionale molte volte insufficiente. Ieri, l’ultima di una serie di segnalazioni che si aggiunge alle tante accumulate e non portate all’esterno. Per tutte possono valere i casi di Manuela Petescia e di Lucia Sammartino: due testate e due linee editoriali diverse, ma entrambe donne e mamme con una loro dignità, prima ancora che professioniste, tirate in ballo in articoli "poco gradevoli". Alle colleghe, come ai tanti e tante nelle stesse situazioni, la piena, solidale vicinanza anche per le probabili ripercussioni familiari derivanti da queste vicende. Non si tratta di un messaggio rituale, ma di solidarietà sentita che però contiene anche la responsabilizzazione di chi si rivolge all'Assostampa (testate e singoli), ad essere attori protagonisti nel diffondere il seme del cambiamento dei comportamenti. Per questo, con lo stessa intensità, unita alla fermezza, diciamo basta agli insulti tra colleghi su giornali e tv. Lo affermiamo con la forza di chi, su questi temi, ha già detto e fatto molto, mentre aspettiamo con rispetto di competenze, il doveroso pronunciamento dell’Ordine, che siamo convinti non si fermerà alla mera registrazione notarile degli eventi. Garantire tutele e autonomia e' compito dell'Assostampa e dei giornalisti che devono preoccuparsi di contare di più nei luoghi di lavoro. La presenza di un sindacato organizzato e capace può, infatti, contrastare sul nascere anche la degenerazione del linguaggio. Ora, però, e' il momento di tirare una linea di demarcazione con il passato e cessare una pratica che non ha riscontri in altre professioni. I danni procurati da queste cadute di stile sono enormi e rendono vano ogni sforzo compiuto per elevare la qualità complessiva del comparto. Ognuno di noi deve vedersi coinvolto in prima persona nel progetto, senza riserve, attraverso l’autoregolamentazione e l’assunzione delle responsabilità che il nostro ordinamento ci impone. L’appello, quindi, ai direttori responsabili, alle filiere di controllo delle redazioni, affinché si eviti di cadere in tentazioni perniciose, privilegiando la deontologia e la professionalità. Qualche epiteto in meno da giornalista a giornalista non farà perdere lettori e ascoltatori o limiterà la libertà di stampa, ma renderà più civile e dignitoso il nostro lavoro. Altre devono essere le nostre battaglie, ad iniziare dalla lotta contro la legge sulle intercettazioni, passando per il varo della legge sull’informazione e per finire al contrasto del lavoro precario o in nero nelle redazioni.

Giovani: università, pochi docenti I docenti giovani nell'universita' italiana sono merce rara. Emerge dal Rapporto, realizzato dal Forum nazionale dei giovani con il Cnel.Lo studio mostra che l'eta' media dei docenti universitari e' di 51 anni. I giovani sono solo il 7,6% e la stragrande maggioranza ricopre la qualifica piu' bassa: i giovani ricercatori, infatti, sono 4.374, i professori associati 311 e gli ordinari solo 21.

REGIONE Vuole fare il sindaco di Campobasso per l’Idv ma il suo è un Dna democristiano

Romano, figlio e nipote della vecchia Diccì La notizia è stata battuta dall’Ansa ieri pomeriggio. La Prima Commissione del Csm ha aperto nei suoi confronti la procedura di trasferimento d'ufficio per incompatibilità ambientale

Sono Romano di Bojano, vengo da lontano e voglio fare il sindaco di Campobasso, partendo dai miei 147 voti alle regionali. Non è una poesia in rima baciata, ma quella che potrebbe essere la foto istantanea del giovane consigliere regionale che è sceso in campo (minato) per correre alla carica più prestigiosa della città capoluogo di regione. Perché viene da lontano è presto detto. Non certo a causa dei suoi natali alle falde del Matese, tra scamorze e caciocavalli, ma perché rappresenta l’evoluzione più sofisticata di una famiglia politica che ha sempre cavalcato l’onda senza abbandonarne mai la cresta. Una cresta su cui, volta per volta, si sono succeduti diversi tra gli esponenti della Casta dei Romano. Dal papà ex sindaco di Bojano, allo zio, assessore regionale fino al 2006.

Master di secondo livello, il governatore al taglio del nastro La cerimonia d’inaugurazione questa mattina presso la facoltà di Medicina Il Presidente della Regione Molise, Michele Iorio, parteciperà, questa mattina, alle ore 9.30, presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi del Molise, alla cerimonia inaugurale del Master Universitario di secondo livello: “Il trattamento della patologia degenerativa del ginocchio”. Interverranno all’evento il Magnifico Rettore, prof. Giovanni Cannata, il Presidente della Facoltà di Medicina e Chirurgia, prof. Giovannangelo Oriani e il Preside della Facoltà di Scienze del Benessere, prof. Maurizio Taglialatela. A seguire, il Presidente Iorio firmerà il Protocollo d’Intesa tra Regione Molise, Università degli Studi del Molise e Azienda Sanitaria Asrem per la “disciplina dell’integrazione tra le attività didattiche, scientifiche ed assistenziali”.

Ue: vertice, al via lavori Sono cominciati a Bruxelles i lavori del Vertice Ue dedicati alla risposta europea contro la crisi.I capi di Stato e di governo dovranno mettere a punto la posizione comune della Ue,in vista della riunione del G20 di Londra e trovare un accordo sulle opere da finanziare con 5 mld di euro di fondi comunitari.I leader parleranno anche di sicurezza energetica e prepareranno la posizione europea sul pacchetto contro i cambiamenti climatici.

Insomma gente che sa come vivere all’ombra del potere. Il partito è un optional. Di volta in volta passando per le diverse correnti della vecchia Diccì e nel mare magnum dei partitini nati dalla disintegrazione della Democrazia Cristiana. Da due anni e mezzo un Romano (Massimo) riesce a stare fermo nello stesso partito, l’Idv di Antonio Di Pietro, ma è una sosta obbligata in attesa di cariche e incarichi. Oggi è arrivata l’investitura a candidato sindaco dell’Italia dei Valori, ma domani non si sa mai cosa potrà accadere. Intanto, per par condicio, diamo uguale spazio alla sua ultima iniziativa: quella sui castelli del Molise che, sicuramente, gli fruirà una valanga di voti…….. "Valorizzare lo straordinario patrimonio culturale del Molise, creando una rete dei castelli, delle dimore storiche e dei borghi fortificati presenti nei comuni molisani. E promuovere la rete connessa delle attività di ristorazione e delle produzioni tipiche locali, i cd. giacimenti enogastronomici" questa in sintesi la proposta di legge regionale presentata dal consigliere regionale dell'Idv e candidato sindaco di Campobasso

Editoria: Bonaiuti, ora il contratto Il contratto dei giornalisti, ipotesi alternative ai prepensionamenti e gli Stati generali dell'editoria, e' la road map di Bonaiuti. Il sottosegretario alla presidenza del Consiglio spiega che sono necessari 'nuovi strumenti' rispetto ai 'tagli secchi all'occupazione': 'Ad esempio lavorare meno per consentire alle aziende editoriali di essere pronte, con riduzioni di organico inferiori a quelle di cui si parla, a cavalcare la ripresa quando inizierà”.

Massimo Romano. "Creare una rete dei castelli, valorizzando lo straordinario lavoro impostato dalla sezione regionale dell'Istituto Nazionale dei Castelli, al cui impegno civico si deve la spettacolare promozione del nostro patrimonio dei beni culturali. Occorre avviare una programmazione degli interventi edilizi di recupero e valorizzazione mettendo a sistema le attività culturali che si svolgono sui comuni". Romano pensa poi a Campobasso: "Con questa legge la Regione sarà al fianco delle associazioni civiche e dei ristoratori che con grande capacità ed impegno danno vita ad iniziative di pregio che riscuotono molto successo, penso al presepe vivente di Città viva sulla via Matris, penso alle iniziative enogastronomiche dell'associazione ristoratori del centro storico. Creare eventi nel centro storico di Campobasso, valorizzando anche gli splendidi locali che accanto alla ristorazione di qualità danno vita anche ad eventi culturali che vanno sostenuti e incentivati" Ignann

3 ANNO II - N° 65 VENERDÌ 20 MARZO 2009

CAMPOBASSO Il giudice Iapaolo ha cercato di far svolgere l’udienza. Assenti i legali di Molinaro

Truffa del farro, rinvio al sette aprile L’avvocato Messere era in Cassazione Il difensore d’ufficio non si è sentito di procedere all’esame dei testimoni CAMPOBASSO – Cambia il presidente dei giudici ma non il tono del procedimento. Nonostante il giudice Mario Iapaolo, di recente trasferito al Tribunale di Campobasso, abbia tentato in tutti i modi di iniziare la fase dell’esame dei testimoni. Si parla ancora del processo sulla truffa del farro. Tre gli imputati: il consigliere regionale Anto-

Cibo guasto, interrogatori in corso CAMPOBASSO – Interrogatori in corso sulla vicenda delle tre tonnellate e mezzo di alimenti scaduti rinvenuti dalla Guardia di finanza. Negli hotel di Campitello Matese e in quello di Campobasso già interessati dal blitz si sono susseguite le audizioni dei dipendenti e dei camerieri che lavoravano all’interno delle strutture. Tutti sono stati chiamati a testimoniare su quanto vedevano e su quello che facevano mentre lavoravano.A Campitello Matese intanto è psicosi da cibi guasti. Tanti turisti che avevano prenotato per le vacanze pasquali ora vogliono conoscere quali sono le strutture interessate. La proprietà dell’Hotel “Lo Sciatore” ci tiene a precisare che il suo albergo è totalmente estraneo alle perquisizioni della Finanza. Dopo i controlli tutto è risultato in regola e ha avuto di nuovo il riconoscimento di qualità Iso 9001. V.P.

4 ANNO II - N° 65 VENERDÌ 20 MARZO 2009

chiesto i termini a difesa. Non conoscendo gli atti processuali non si sentiva in grado di portare a termine il suo lavoro in maniera adeguata. I giudici Iapaolo, Rinaldi e Scarlatelli si sono riuniti nuovamente in camera di consiglio. Alle 11.30 hanno deciso di concedere un’ora di tempo al difensore d’ufficio per studiarsi tutti gli incartamenti. Alla ripresa del dibattimento, alle 12.30 in punto, l’avvocato Potente ha reiterato la richiesta di termini a difesa. Non era riuscita a leggersi 17 faldoni in poco più di un’ora. Allora i giudici hanno accordato al pubblico ministero Rossana Venditti la possibilità del rinnovo delle richieste processuali. Ma non la possibilità di ascoltare testi che erano giunti da Salerno. L’udienza è stata successivamente aggiornata al 7 aprile prossimo. I testi inizieranno quindi a sfilare ad un anno dall’inizio del processo di primo grado. Viviana Pizzi

nino Molinaro e gli imprenditori Di Marzio e Favellato. Al momento di iniziare il dibattimento è stata presentata la prima istanza di rinvio. Oltre al consigliere regionale, assente sin dalle prime fasi del procedimento, davanti al giudice non si sono presentati nemmeno i suoi legali. Il legale Nicola Serra ha motivato la sua assenza con un ricovero in ospedale. Il collega Arturo Messere invece con l’assoluta necessità di presentarsi in Cassazione per la vicenda del night meteora assistendo Roberto Belnudo. Il giudice Iapaolo, dopo essersi riunito in camera di consiglio, ha deciso di respingere l’istanza di rinvio del legale Messere. Questo perché Belnudo non è recluso in carcere e neppure ai domiciliari. Ha deciso quindi di nominare un legale d’ufficio per far si che il procedimento avesse luogo. Ha ricevuto il mandato Roberta Potente. Subito dopo la nomina l’avvocato Potente ha

Aggredisce carabiniere, minore rischia 12 anni Il giudice modifica il capo d’imputazione in lesioni gravissime CAMPOBASSO – Rischia da sei a dodici anni di carcere. Stiamo parlando di un 17enne proveniente da Napoli che l’undici gennaio scorso ha aggredito con una testata un appuntato dei carabinieri di Bojano. Il processo, che è nato da un giudizio direttissimo, ora dovrà essere sottoposto ad udienza preliminare per poi arrivare ad un dibattimento davanti al collegio penale. Una terna di giudici che sarà nominata a tempo debito. La posizione del diciassettenne si è aggravata proprio durante la testimonianza della vittima dell’aggressione. E’ avvenuto ieri mattina davanti al giudice monocratico Teresina Pepe. La domanda fatidica è stata posta dal legale di parte civile Giuseppe Fazio. Durante la testimonianza è venuto fuori che la testata inferta al militare ha provocato danni gravissimi all’olfatto del militare. Dopo l’aggressione non odora bene, gli rimarrà una cicatrice perenne sul naso ed ha già subito un altro intervento. Ora, dopo essere rientrato in servizio, dovrà subire un altro periodo di stop forzato per ricoverarsi nuovamente al Cardarelli di Campobasso e rimettersi nuovamente sotto i ferri. L’udienza di ieri è iniziata alle 13 ed è terminata

Maltempo,neve a Campobasso CAMPOBASSO –Ancora neve in Molise. Il manto bianco è caduto nuovamente da ieri pomeriggio sia sul capoluogo di regione che sulla stazione sciistica di Campitello Matese. La polizia stradale non ha segnalato alcun problema alla circolazione ma invita alla prudenza. Le previsioni meteo non annunciano nulla di buono per la giornata di oggi.

dopo un’ora. In un primo momento l’avvocato difensore, Giuseppe Grieco, aveva chiesto una perizia medica. Lo aveva fatto per dimostrare che l’imputato era un soggetto a personalità borderline ed aveva agito in condizioni particolari. Poi è arrivata la testimonianza della vittima. Ha rico-

struito i particolari di domenica 11 gennaio, giorno in cui sono avvenuti i fatti. Con un suo collega era a San Massimo davanti alla stazione Q8. Si è trovato a dover intervenire in una lite familiare. Ha chiesto i documenti di identificazione al ragazzo. Quest’ultimo si è rifiutato di consegnarli. In breve tempo si è arrivati allo scontro fisico. Il militare pensa sia giusto arrivare alle manette. Con i polsi già bloccati l’imputato si è lanciato in una testata che è costata cara all’appuntato. Quest’ultimo non si riprenderà mai del tutto. Il pubblico ministero Concetta Di Petti dopo aver appreso delle condizioni fisiche del carabiniere ha interrotto la testimonianza e chiesto il cambiamento del capo d’imputazione. Da lesioni a pubblico ufficiale a lesioni gravissime. Nel primo caso avrebbe rischiato da 3 a 7 anni. Ora finanche dodici a meno che non venga riconosciuta la parziale incapacità di intendere e volere dovuta alla sua condizione psichica. L’udienza è stata rinviata al 18 giugno perché l’avvocato Grieco ha chiesto i termini a difesa. Con il cambio del capo d’imputazione deve studiare diversamente il caso. Vivip

Abuso d’ufficio, assolta la giunta di Macchia CAMPOBASSO – Assolta tutta la giunta di MacchiaValfortore dal reato di abuso d’ufficio. Lo ha deciso il gup di Larino Nicola Colantonio. Gli imputati erano accusati di aver monopolizzato la gara della metanizzazione in favore della ditta Mersi. Il capitale in palio era di due milioni di euro. L’avvocato degli amministratori era Fabio Del Vecchio.

CAMPOBASSO La giunta regionale approva il programma per le persone non autosufficienti

Assistenza, arrivano i fondi L’assessore Fusco garante dei bisogni delle famiglie e dei soggetti portatori di disabilità Circa 6milioni di euro a favore dei cittadini poco abili residenti nella regione Molise. Previsti anche interventi domiciliari e assegni di cura CAMPOBASSO - La Giunta Regionale su proposta dell’Assessore alle Politiche sociali, Angiolina Fusco Perrella ha approvato il “Programma Regionale di interventi per la non autosufficienza”. Il provvedimento prevede prestazioni di carattere innovativo al fine di garantire risposte e interventi efficaci ai bisogni assistenziali dei soggetti non

autosufficienti e dalle loro famiglie. La misura è centrata sui bisogni complessivi della persona e della famiglia, sul prioritario sostegno alla domiciliarità, sull’assistenza personale auto gestita, sulla continuità e semplificazione dei sistemi di accesso, della presa in carico ed accompagnamento. Negli Interventi e Servizi finanziati rientrano i punti

unici di accesso e presa in carico individualizzata e l’implementazione della domiciliarità che a sua volta prevede tre interventi sperimentali: 1. Assegno di cura: sostegno economico, erogato in favore delle famiglie, dell’importo massimo di € 400,00 ad integrazione dell’assegno di accompagnamento, necessario per incrementare le risorse

Risorse Finanziarie anni 2007/2008/2009 disponibilità complessiva: € 5.564.050,19 Fondo Nazionale non autosufficienza: € 5.364.633,95 Fondo Nazionale famiglia: € 199.416,24 per l’attuazione del programma, nell’anno 2009, verrà utilizzata la somma complessiva di: € 2.764.509,80 ripartita come segue: € 240.000,00 per teleassistenza/ telecontrollo/telesoccorso € 1.824.801,68 per assegno di cura € 99.708,12 per assegno di cura per persone allettate affette da patologie totalmente invalidanti € 600.000,00 per assistenza economica per la vita indipendente per il 2010 l’importo disponibile è pari ad € 2.696.000,00 ripartita come segue: € 240.000,00 per teleassistenza/ telecontrollo/telesoccorso € 1.859,832,27 per assegno di cura € 99.708,12 per assegno di cura per persone allettate affette da patologie totalmente invalidanti € 600.000,00 per assistenza economica per la vita indipendente

Il software che “manda in pensione” il libro soci CAMPOBASSO - Il sistema camerale, tramite InfoCamere, ha elaborato il software che consente agli amministratori delle società a responsabilità limitata (comprese le consortili) di adempiere al nuovo obbligo di comunicare al Registro Imprese i dati contenuti nel vecchio Libro Soci. Circa un milione e centomila sono le società italiane coinvolte dalla riforma.La legge 2/2009, si ricorda, abolisce il Libro soci delle società a responsabilità limitata e consortili a responsabilità limitata, prevedendo che i dati in esso contenuti vengano indicati, entro il 30 marzo 2009, nel Registro Imprese. Tale Registro diventa infatti l’unico strumento di pubblicità delle vicende societarie non solo nei confronti dei terzi, ma anche nei confronti della società stessa. Ciò significa che i nuovi soci potranno esercitare i loro diritti, amministrativi e

patrimoniali, nei confronti della società solo a seguito dell’iscrizione dell’atto di trasferimento quote presso il Registro Imprese.Entro il 30 marzo 2009 gli amministratori delle società a responsabilità limitata anche consortili devono dunque inviare una dichiarazione per allineare ed integrare le risultanze del registro imprese con i dati del Libro soci da essi tenuto e questo anche quando non si sono verificate variazioni nella compagine sociale rispetto all’ultimo elenco soci depositato: andranno infatti dettagliate le nuove informazioni (domicili e versamenti).Si ricorda inoltre che al fine di ridurre i costi amministrativi a carico delle imprese, viene anche disposta la soppressione dell’annuale comunicazione al Registro Imprese circa le risultanze del libro dei soci in sede di deposito del bilancio.

Pd: riunione per la stesura del programma politico Si è svolto un tavolo di confronto sulle amministrative della città di Campobasso che si svolgeranno nel mese di Giugno. Hanno partecipato componenti del Partito Democratico che si riconoscono nell’associazionismo interno (Nuova Primavera Democratica, Futuro Molise, etc..), le delegazioni politiche dei Comunisti Italiani, dei Verdi, dello Sdi, di Laboratorio Molise, amministratori del Comune di Campobasso. Durante la

discussione è emerso, in modo netto, il bisogno di trovare strade comuni che perseguano l’obiettivo di una larga e condivisa unità del centro-sinistra permettendo all’area riformista di presentarsi nella maniera più coesa possibile nell’interesse delle comunità molisane. L’azione dei partiti di riferimento del centro sinistra nazionale il Pd e Italia dei Valori con motivazioni diverse risulta, fino a questa fase, solitaria e non

Aids, la Francia e la Germania contro il Papa Il preservativo “è uno degli elementi essenziali nella lotta contro l'Aids e la Commissione Ue ne sostiene la diffusione e l'uso corretto” così il portavoce del commissario Ue agli aiuti umanitari, entra nel dibattito europeo sorto in seguito alle parole del Papa.

attenta alla inclusione di vaste aree riformiste che intendono, comunque, portare il proprio contributo nella scelta del governo della città. Il tavolo, che si è riconvocato per il giorno 23 marzo 2009, è impegnato nella stesura di un programma comune e nella individuazione di un candidato sindaco che determini la più ampia unità e che permetta alle sigle presenti di affrontare e vincere le amministrative di giugno.

economiche destinate ad assicurare la continuità dell’assistenza alla persona non autosufficiente al fine di garantirne la permanenza nel proprio nucleo familiare evitando forme di istituzionalizzazione e ricoveri impropri. 2. Assegno di cura per persone allettate affette da patologie totalmente invalidanti: Sclerosi Laterale amiotrofica, Distrofia Muscolare, Sclerosi Multipla, Soggetti in stato vegetativo, etc, tutte in stato avanzato: sostegno economico dell’importo massimo di € 400,00 ad integrazione dell’assegno di accom-

pagnamento, erogato in favore di un familiare maggiorenne stabilmente convivente, che quotidianamente svolge attività di aiuto alla persona disabile anche mediante l’ausilio di assistenti familiari, assunti con regolare contratto di lavoro, o cooperative sociali con l’acquisto di prestazioni assistenziali. 3. Assistenza economica per la vita indipendente: sostegno economico dell’importo massimo di € 400,00 da erogare alla persona non autosufficiente, richiesto dall’assistito al fine di gestire in prima persona la propria assistenza. M.M.

Cgil, Merlo: “C’è chi sporca solo fogli di carta” La differenza che intercorre tra chi puntualizza le cose perché tiene che certi valori vengano rispettati e chi scrive solo per sporcare fogli di carta è nel fatto sostanziale che i primi giudicano il merito delle questioni senza coinvolgere i soggetti, i secondi, non avendo argomenti, perdono tempo e sprecano inchiostro per giudicare le persone in quanto tali. Ora, fermo restando che ognuno è libero di esprimere i suoi giudizi e che spetta comunque a chi legge fare le osservazioni di merito, voglio solo puntualizzare un paio di cose. Io credo che tra dire che la festa delle donne si è trasformata anche in occasione commerciale e parlare di “pitonesse e di perizoma interdentale ecc.. ecc..” corre di mezzo un abisso. Ci sono modi e modi di esprimere un pensiero e quel modo a me è sembrato irriverente e squallido poiché sono una donna, una madre e una lavoratrice che vive tutti i giorni il suo problema di conciliare tempi di vita e di lavoro e condivido,anche per il lavoro che svolgo, i problemi di molte altre donne che con grande sacrificio si barcamenano tra mille difficoltà vivendo nei luoghi di lavoro condizioni di disagio e nelle proprie famiglie situazioni difficili che si conciliano sempre meno con i tempi del lavoro. Chiedo solo rispetto per questo, anche se la sera dell’8 marzo c’è chi va a mangiare una pizza o a ballare in discoteca. Accade per la festa della mamma, per quella del papà e per altre ancora, ma non mi sembra sia mai stato utilizzato un linguaggio così scurrile per descrivere situazioni identiche. Rispetto alle donne! Soprattutto in tempi come questi che vedono accentuarsi episodi di violenza e di stupro nei loro confronti. Sarebbe preferibile che la buona stampa valorizzasse il loro ruolo e la loro dignità invece di ridicolizzarle con appellativi come “cacciatrici di tronisti” alimentando una “certa cultura” purtroppo ancora radicata nella società. Mi sembra opportuno ricordare che i luoghi di lavoro sono luoghi di lavoro e che le condizioni di sfruttamento non si consumano solo nei campi o nelle fabbriche, ma anche nelle banche, negli uffici pubblici, negli studi professionali ecc..ecc…addirittura anche tra le mura domestiche!Voglio ancora sottolineare che conosco bene la lingua italiana e, al di là delle intenzioni di chi ha scritto,ciò che emerge è prioritariamente una descrizione irriverente delle donne…le “toppe” del giorno dopo non servono a nessuno. Sottolineo che sono ben fiera di scrivere con la medesima carta che fu di Giuseppe di Vittorio poiché fu un uomo che lottò per il riscatto dei diritti e soprattutto per il riconoscimento della dignità delle donne e degli uomini: penso di poter affermare che il mio articolo di ieri andava nella sua stessa direzione. Non voglio polemizzare ulteriormente e comunico che non risponderò più ad altre eventuali provocazioni: il problema della condizione femminile è cosa seria e reputo utile parlarne con persone serie e/o sulle basi di un confronto serio.

I comuni fanno pace con il governo Dopo l'incontro col premier l'Anci torna in Unificata. Federalismo fiscale lunedì in aula alla camera. Berlusconi promette autonomia finanziaria nel 2010. I comuni e il governo riprendono a dialogare. Dopo oltre un mese di sospensione delle relazioni istituzionali, l'Anci tornerà a sedere in Conferenza unificata. A sbloccare la situazione di impasse, che stava per mettere a rischio il cammino delle riforme in cantiere.

Il Segretario regionale CGIL Lucia Merlo

5 ANNO II - N° 65 VENERDÌ 20 MARZO 2009

CAMPOBASSO Accolta con entusiasmo la proposta di creazione nuovo ministero del turismo

Marinelli: “Sono d’accordo con Berlusconi” A quelli che considerano impropria la creazione di un ministero ad hoc, l’assessore al turismo della regione Molise risponde che il settore ha bisogno di soccorso e di un coordinamento nazionale. CAMPOBASSO - L’Assessore al Turismo del Molise, Franco Giorgio Marinelli, interviene nel dibattito che si è aperto a seguito delle dichiarazioni del Presidente del Consiglio, On. Silvio Berlusconi,

riguardanti l’intenzione di creare nuovamente un Ministero del Turismo, a capo del quale dovrebbe andare l’attuale Sottosegretario alla Presidenza con delega al Turismo, On. Michela Brambilla. Come si sa l’ipotesi ha suscitato varie ed opposte reazioni tra gli amministratori regionali e comunali, oltre che tra i rappresentanti di alcune categorie. Particolarmente critico è stato l’Assessore al Turismo della Puglia, Massimo Ostilio, che ha parlato di “scorciatoia e risposta banale ad un tema complesso” ed ha portato a dimostrazione delle sue tesi i buoni risultati da lui ottenuti nell’incremento del turismo in Puglia. “Pur non disconoscendo quei risultati – ha detto l’Assessore molisano Marinelli – non comprendo come questi possano spingere Ostilio ad accusare di ingenuità i suoi colleghi favorevoli alla proposta, i quali vengono pure da lui tacciati di rifugiarsi nella logica della ‘comunicazione e dell’immagine’, invece di dedicarsi alla reale soluzione dei problemi. Io condivido le prese di posizione degli assessori di Sicilia e Calabria, come pure dell’assessore comunale di Lecce, i

quali vedono come il Sud in specie abbia, in questo momento, bisogno di un’attività suprema di coordinamento, che solo un vero e proprio ministero potrebbe garantire. Ed aggiungo che – essendo proprio la Brambilla il ministro in pectore – possiamo da lei aspettarci un’ottima razionalizzazione e potenziamento dell’Enit, giacché ne parlò

alla scorsa Conferenza Nazionale di Riva del Garda”. “A quelli che considerano impropria la creazione di un Ministero del Turismo a causa del momento di crisi – ha aggiunto Marinelli – rispondo che proprio perché c’è la crisi e proprio perché il turismo è uno dei settori di ‘soccorso” in un momento in cui altre fonti di prodotto mostrano soffe-

renza, si avverte la necessità di una superiore regia omogenea degli impulsi localistici e periferici, e di una promozione globale dell’Italia a livello internazionale, nella speranza di battere la concorrenza di altri Paesi europei che – forse non a caso – si è fatta vincente proprio da quando il Ministero del Turismo è stato soppresso. La recessione italiana nel settore dimostra di per sé che l’assenza di un coordinamento globale e lo smembramento delle politiche del turismo porta al declino anche un Paese che possiede le bellezze culturali, storico-artistiche, paesaggistiche ed enogastronomiche più cospicue e importanti del Mondo. Soprattutto le potenzialità ancora inespresse del Meridione hanno bisogno di un progetto strategico di lungo termine, che sia promosso con coerenza e continuità da un grande e potente organismo centrale, il quale possa prendere su di sé non solo la programmazione del turismo nazionale a breve termine, ma anche la fondazione di infrastrutture (quali miglioramenti stradali, portuali e aeroportuali) che possano favorire il turismo nel lungo periodo”.

Alberghi Diffusi: le novità del 2009 CAMPOBASSO- L’Albergo Diffuso “I Due Campanili” ha ospitato la prima assemblea soci dell’Associazione Nazionale Alberghi Diffusi del 2009.Importanti i punti all’ordine del giorno discussi dai membri dell’associazione tra i quali erano presenti quattro strutture molisane associate: “Residenza Sveva”, “Locanda Alfieri”, “La Piana dei Mulini” e “La Sorgente” (quest’ultime due classificate come alberghi diffusi di campagna). Convenzioni con istituti ed associazioni nazionali (come l’accordo commerciale con la COOP), collaborazioni internazionali (ad esempio strategie di marketing promozionale con la National Geografic Travel) e l’istituzione di un gruppo di lavoro dedicato allo sviluppo dell’attività commerciale dell’associazone, sono stati tra gli argomenti che più hanno interssato i soci per il potenziamento dei canali di vendita del prodotto “Albergo Diffuso” nel mercato nazionale ed estero.Confermati anche gli obiettivi dell’ADI rivolti ad incrementare la notorietà di questa sempre più emergente novità turistica degli ultimi anni, attraverso la pianificazione di appuntamenti nazionali indirizzati sia alle istituzioni pubbliche che agli operatori di settore. Un

6 ANNO II - N° 65 VENERDÌ 20 MARZO 2009

Lavoro accessorio a ostacoli La doppia procedura complica l'attivazione dei rapporti. AAA... semplificazione cercansi sui voucher per prestazioni occasionali. La doppia procedura Inps (telematica e cartacea) per reperire i buoni di pagamento e il complesso procedimento della doppia registrazione, sempre all'Inps, dei committenti e dei prestatori di lavoro complica l'attivazione dei rapporti di lavoro.

terzo convegno nazionale (dopo il primo tenutosi a Campobasso nel dicembre 2004 ed il secondo a Cagliari nel 2006); una Convention dell’Albergo Diffuso come epicentro per l’innovazione; una Borsa dell’Albergo Diffuso come un evento centrato sui nuovi prodotti turistici in Italia, con workshop fra operatori dell’offerta, intermediazione, associazioni.Al fine di rafforzare la rete tra le strutture associate, l’Assemblea ha approvato inoltre la realizzazione del “Passaporto degli Alberghi Diffusi”. Numerato e nominativo, è uno strumento promozionale che ha l’obiettivo di incentivare il viaggiatore a soggiornare in un numero sempre maggiore di alberghi diffusi acquisendo un numero crescente di punti valevoli per il ritiro di premi originali. Soddisfatta del gran lavoro profuso nei primi tre anni dell’associazione (la cui sede è ospitata a Campobasso presso la Cittadella dell’Economia), l’assemblea all’unanimità ha approvato il bilancio 2008 e ha confermato il Prof. Giancarlo Dall’Ara come presidente, il Dr. Michele Esposto (Coordinatore del Patto del Matese) Vice-Presidente Tesoriere dell’ADI e il Dr. Giuseppe Nardone responsabile della segreteria organizzativa.

Un patto in cerca di stabilità Entro il 31 marzo i comuni dovranno attestare il rispetto degli obiettivi programmatici 2008, pronte le modifiche sulle alienazioni e sulle spese per investimenti. La travagliata normativa in materia di patto di stabilità interno sembra non trovare pace. Tra tocchi e ritocchi, tra modifiche e rettifiche, il quadro normativo non ha trovato ancora, a distanza di dieci anni dall'introduzione nel contesto nazionale italiano, una disciplina organica.

SPETTACOLI Incremento di tesserati per il ballo che diventa una disciplina riconosciuta dal Coni

Danza sportiva, amore mio Pepino e Tiziana hanno rappresentato l’Italia al campionato mondiale Idsf di Charles N. Papa MIRABELLO - “Save the last dance”, “A chorus lane”, “Dirty dancing”, “Flashdance”, “Saturday night fever”. Sono solo alcuni film sulla danza. Quando da disciplina artistica, diventa disciplina sportiva, il ballo diventa uno sport. La Fids, riconosciuta dal Coni, ufficializza questa attività anche se nell’immaginario collettivo restano impressi i passi di Tony Manero o di Fonzie. In Molise la coppia formata da Pepino Spicciati e Tiziana Ercoli (nella foto) è, da anni, nelle competizioni internazionali di danze latino americane e con ottimi risultati. Ma come nasce la passione per la danza? “Tutto nasce - spiega Pepino per caso. Io e Tiziana appena sposati nel 1994, frequentiamo corsi collettivi di danza e da lì, la passione aumenta sino a farci aprire una scuola di danza nel 1999 a Mirabello dove viviamo”. Il campionato della Danza sportiva vede protagonisti Pepino e Tiziana dal 2002, quando cominciano dal primo gradino del ballo amatoriale. “Cominciamno dalla classe C prosegue Pepino - e nel 2005 approdiamo alla Classe Internazionale, dove si accede solo per merito. Questo ci permette di partecipare a tutte le finali internazionali organizzate dall’Idsf (la Fifa per il calcio) come coppia senior.” Pepino parla con fermezza e traspare la grinta e la gratificazione dei risultati raggiunti. Hanno rappresentato l’Italia nella Coppa del mondo 2008 nella Nazionale italiana con un’altra coppia di Roma e si sono qualificati settimi. Ma perchè piace la danza sportiva? “Perchè è ancora un mondo pulito quello della danza - conclude Pepino - perchè la competizione, il sacrificio, la rendono un sogno fruibile a tutti. Nel 2008 c’è stato un incremento di tesserati del 130%, e questo perchè per esempio, nei corsi collettivi, si ritrovano anche famiglie intere, diventa dunque anche motivo di scambio affettivo”. Insomma, la danza come disciplina dell’anima e del corpo.

MARCHI DJ

SUONI NUOVI

CAMPOBASSO - Sarà l’ex modello 28enne il guest mercoledì 22 aprile alla discoteca Alexander. L’autore di “We are perfect”, “Love, sex, american express”, “Feel the love” sarà alla consolle del club campobassano. Marchi è ora un nome importante nel djing italiano ed è uno dei produttori più attivi sulla scena dance.

CAMPOBASSO - Parte domani la rassegna ‘Suoni nuovi’ realizzata da Vodkatronik e Movoloco. Tre appuntamenti di musica elettronica, video installazioni e dj set. Domani primo appuntamento con i Fabrika, da Bari. Kamaloca club è la location che ospita i live. Info 3204309040.

Iscrizioni Premio Solinas

Ultima data al Dopolavoro nel cartellone “Voglia e sunà” CAMPOBASSO - Mercoledì 25 marzo termina il cartellone “Young DLF voglia e sunà” al dopolavoro ferroviario. Una serie di concerti al mercoledì che hanno trovato un buon riscontro di pubblico. Si chiude con i Blue Velvet. La rassegna, curata da Alessia D’Alessandro, voce dei Noflaizon, avrà un seguito a breve.

Torna Positivanight al discobar La Strada ISERNIA - La nuova programmazione del discobar La Strada alterna venerdì house a quelli con ‘Positivanight’ e con la coppia Charles Papa e Pietro Rama. Questa sera tocca ai due speaker di Radio luna network. Venerdì 27 p.v. sarà “White party”. Info 0865450021.

ROMA - C’è tempo sino all’8 aprile prossimo per partecipare alla seconda edizione del “Premio Solinas-documentario per il cinema”. E’ questo il primo Premio in Italia per la scrittura di documentari di creazione destinati alla sala cinematografica. Il Premio assegna, ai due vincitori, due premi da euro 5.000 ciascuno. Per informazioni 06.6382219

Al Cafè Prestige aperitivo in musica CAMPOBASSO - Il weekend al Prestige, prende forma all’ora dell’aperitivo al Plaza di piazza San Francesco. L’after dinner trasforma poi il Prestige, nella zona industriale in un cocktail bar con set musicali curati da dj, a rotazione anche il sabato.

9 ANNO II - N° 65 VENERDÌ 20 MARZOO 2009

ISERNIA Soddisfatto della soluzione della problematica il primo cittadino Nicandro Cotugno

Venafro, riapre il liceo scientifico “I locali sono stati sottoposti a verifiche dopo interventi di manutenzione realizzati con tecnologia all’avanguardia volti a ripristinare la piena salubrità”

Politiche sociali, pellegrinaggio a Roma ISERNIA - L’assessore alle politiche sociali del Comune, Domenico Izzi, comunica che è stato prorogato a lunedì 23 marzo il termine per la presentazione delle domande di partecipazione al pellegrinaggio a Roma, in programma per il primo aprile. L’iniziativa è stata organizzata dal Comune e dall’Ambito sociale territoriale numero 8, in occasione dell’anno del Giubileo Paolino. L’organizzazione mette a disposizione dei partecipanti i pullman per il trasporto. La partenza è prevista da Isernia, piazza Tedeschi, alle ore 4 del mattino. Il rientro in serata. Il pellegrinaggio è riservato agli anziani ultrasessantenni . L’assessore Izzi, precisa che la selezione dei partecipanti sarà effettuata secondo l’ordine cronologico di arrivo delle istanze, e invita tutti gli interessati a presentare domanda di partecipazione presso i Comuni di residenza dove possono essere ritirati i moduli necessari. I moduli sono disponibili anche presso l’Ufficio di piano sociale del Comune e sono altresì scaricabili dai siti internet www.ambitosociale.isernia.it.

10 ANNO II - N° 65 VENERDÌ 20 MARZO 2009

lità dell’Istituto. L’amministrazione, durante questo periodo ha vigilato affinché fossero espletate le operazioni necessarie a garantire le condizioni ottimali per il ripristino della normale attività didattica. Colgo l’occasione - ha aggiunto Cotugno - per ringraziare il Comitato dei genitori che si è fatto portavoce del problema sin dall’inizio e ha mantenuto alta la guardia. Siamo soddisfatti, quindi, che dopo un periodo di evidente disagio per tutto il personale e gli studenti, l’Amministrazione Provinciale abbia avviato le procedure affinché il Liceo scientifico possa definirsi una scuola sicura, essendo stata comunicata l’agibilità nelle more del rilascio del certificato di agibilità da parte delle autorità competenti, come da procedura in itinere».

VENAFRO - «Sono estremamente soddisfatto per la positiva soluzione della problematica legata al Liceo scientifico dell’Istituto superiore “A. Giordano”». Così il sindaco Nicandro Cotugno in merito alla riapertura dell’istituto. «Il personale docente e gli studenti potranno così tornare a svolgere regolare attività didattica nell’ala dell’Istituto adibita ad ospitare le classi dello Scientifico. I locali, sono stati sottoposti ad accurate verifiche dopo interventi di manutenzione realizzati con tecnologia all’avanguardia volti a ripristinare la piena salubrità dell’ambiente, a garantire la tranquillità di studenti, insegnanti e genitori, come certificato dagli atti attraverso i quali i responsabili di settore della Provincia hanno dichiarato la comprovata agibi-

“Ad Agnone appoggerò il sindaco uscente” Per De Vita scende in campo l’assessore Franco Giorgio Marinelli tieri (è più facile fare i demagoghi spendaccioni che gli economisti seri e accorti). Mentre chiedeva sacrifici ai cittadini, non ha mancato, primo fra tutti, di dare il buon esempio: per i primi tra anni ha rinunziato totalmente alla sua indennità, e successivamente al 40%, Si pensi che, allo stato attuale, il compenso del sindaco è di circa 300 euro, certamente insufficienti a supportare tutte le spese derivanti all’espletamento delle sue funzioni. Si aggiunga che l’intera giunta, a sua volta ha rinunciato fina dell’inizio al 40% dell’indennità. Le doti di impegno ed onestà del nostro sindaco e dei suoi collaboratori, quindi, non possono essere messe in discussione. Quanto all’attività, le iniziative e le opere realizzate ed in via di realizzazione sono tante e sotto gli occhi di tutti”. E conclude: “Naturalmente, mi auguro che la sua lista sia la lista unitaria del centrodestra; mi auguro che sia supportata da persone che amino veramente il nostro paese. Il mio forte auspicio è anche quello che alcuni amici, momentaneamente in contrasto, ritrovino la via del dialogo e della riconciliazione”.

AGNONE – “Nelle prossime elezioni comunali di Agnone, io appoggerò con convinzione il sindaco uscente De Vita. Non è un caso che il presidente Iorio e i coordinamenti provinciale e regionale di Forza Italia abbiano deciso di ricandidarlo, anche se per convincerlo è stato necessario un certo sforzo. E non soltanto perché è di prassi che un sindaco uscente, quando ha ben amministrato, dopo una sola legislatura, venga riproposto agli elettori. De Vita merita la rielezione”. Lo sottolinea in una nota l’assessore regionale Franco Giorgio Marinelli. Il quale aggiunge: “Pur tenendo presente che la perfezione non è di questo mondo, nella condotta di De Vita e della sua amministrazione vedo tanto impegno e tante realizzazioni. Egli si è insediato al Comune in una fase di serissima crisi economica; si è sobbarcato il duro compito di operare scelte difficili e impopolari per risollevare la situazione finanziaria. E’ stato costretto ad elevare le tasse per risanare il dissesto, azione, questa, che non rende simpatico nessuno e che, quindi, nessuno fa volen-

Maltempo, neve a Capracotta CAPRACOTTA – Nevica ininterrottamente da ieri pomeriggio sulla stazione sciistica di Capracotta. E’ l’effetto dell’ultima perturbazione dell’inverno 2008-2009. Nessun problema alla circolazione. Per oggi non si prevedono miglioramenti che saranno visibili dalla giornata di sabato.

Rubava portafogli, fermato un uomo ISERNIA- Aveva rubato due portafogli all’esterno di un ufficio della regione. Per questo motivo un uomo residente in città è stato fermato e portato all’interno della caserma dei carabinieri. Dopo un lungo interrogatorio da parte dei militari è stato trasportato nelle camere di sicurezza della caserma.

ISERNIA La direttrice Rotondo: “Rafforzerà la lotta all’evasione su tutto il territorio pentro”

Entrate, apre la direzione provinciale Prenderà il posto dell’ufficio locale, nella stessa sede, quella di via Veneziale, ma con accessi distinti per le due articolazioni ISERNIA - Una struttura più snella e funzionale con l’obiettivo di garantire una migliore assistenza ai cittadini e un controllo più puntuale del territorio. Questo l’obiettivo

della riorganizzazione dell’Agenzia delle Entrate in Molise prende avvio con l’istituzione della Direzione provinciale di Isernia, che sarà operativa entro il prossimo giugno e sarà articolata in un Ufficio controlli e un Ufficio territoriale. La Direzione provinciale prenderà il posto dell’Ufficio locale, nella stessa sede, quella di via Veneziale, ma con accessi distinti per le due articolazioni. Il piano di riorganizzazione, inoltre, non comporterà alcuna riduzione della rete di strutture che a livello periferico curano i servizi di informazione e assistenza fiscale e presidiano l’attività di controllo sul territorio. Il cambiamento in atto non comporterà disagi per i contribuenti. Anzi tale piano prevede l’attivazione di ulteriori sedi decentrate presso i comuni e altre istituzioni pubbliche proprio per garantire una presenza diffusa dei servizi

Ittierre, incontro presso la Regione PETTORANELLO - L’avvocato Carmine Pizzuto, in rappresentanza delle numerose aziende italiane ed estere, fasonisti e fornitori, creditrici delle aziende Ittierre Spa, Plus.It Spa ed It Holding per diversi milioni di euro, parteciperà alla riunione del 23 marzo 2009, ore 18.00, su invito del presidente della Regione, Michele Iorio, presso la sala giunta della Regione, via XXIV Maggio, “per la presentazione, la discussione e la condivisione delle strategie che riguardano il sostegno ai lavoratori ed agli operatori della filiera tessile organizzata intorno ad Ittierre Spa”. Parteciperanno gli assessori Marinelli, Fusco e Vitagliano, ma anche i direttori generali della direzione I, II e III, il direttore della Fin Molise Lorenzo Cancellario ed i presidenti della Camera di commercio di Campobasso ed Isernia. Invitati al Tavolo anche i Segretari Regionali Cgil, Cisl, Uil ed Ugl.

Winterline, riuscita la manifestazione VENAFRO - L' associazione storico culturale Winterline, entusiasta del successo ottenuto dalla manifestazione organizzata il 15 marzo, ringrazia tutti quelli che hanno partecipato numerosi all'evento, curiosi e associazioni storiche, ringrazia le amministrazioni comunali di Conca Casale e di Venafro.

dell’Agenzia, agevolando ulteriormente la possibilità dei contatti con gli uffici da parte dei contribuenti. “Il nuovo modello organizzativo afferma Rossella Rotondo, direttore regionale delle Entrate del Molise – rafforzerà l’azione dell’Agenzia nella lotta all’evasione, attraverso l’attività degli uffici controlli, la cui competenza su base provinciale consentirà di superare la frammentazione attualmente esistente nella gestione delle attività di controllo, garantendo anche una maggiore aderenza alle specifiche realtà territoriali e una più forte specializzazione del personale. Gli uffici territoriali, da parte loro, continueranno ad assicurare in maniera diffusa sul territorio l’erogazione dei servizi ai contribuenti, che non soffriranno quindi di alcun disagio. Per di più, gli uffici territoriali concorreranno anche al contrasto all’evasione con alcune tipologie di controlli seriali .”

Randagismo, interviene il Comune “Abbiamo predisposto l’intervento cattura cani” ISERNIA – “In riferimento ad una articolo pubblicato in data odierna su un quotidiano di informazione locale, che riferisce della scampata aggressione di un cittadino da parte di un branco di cani nei pressi di via Rossini ad Isernia, l’Unità operativa di Sanità animale della Asrem (sede di Isernia), su sollecitazione dell’assessore all’ambiente del Comune, Rosa Iorio, ha disposto un immediato sopralluogo da parte dei veterinari al fine di individuare il branco di cani e predisporre idonee misure di prevenzione e protezione della pubblica incolumità”. È quanto si legge in una nota del Comune Pentro. “Nella mattinata – continua la nota – non sono stati individuati nella zona cani vaganti, tuttavia è stato predisposto un intervento straordinario da parte del Servizio di Cattura Cani della Asrem, che

Libri scolastici, l’avviso su Internet ISERNIA - È stato pubblicato, sul sito web del Comune, l’avviso pubblico relativo alla fornitura gratuita o semigratuita dei libri di testo per l’anno scolastico 2009/2010. Le domande vanno presentate entro il 30 aprile. Per ogni chiarimento è possibile contattare l’ufficio comunale alla pubblica istruzione.

per tutto il pomeriggio effettuerà rastrellamenti nella zona oggetto della segnalazione. Analogo servizio di pattugliamento è stato predisposto da parte del Dirigente della Polizia Municipale al fine di garantire sicurezza ai cittadini”. Secondo il parere dei veterinari della Asrem, l’episodio di ieri avrebbe come spiegazione che il branco di cani, probabilmente anche privati, si sarebbe formato al seguito di una cagna in calore. Conclude la nota: “È infatti noto che in tali circostanze gli animali possano diventare particolarmente aggressivi. Si coglie ancora una volta l’occasione per invitare i proprietari dei cani ad un maggiore rispetto delle norme vigenti, che vietano di detenere i cani liberi per strada esponendo i cittadini ad aggressioni e gli stessi animali ai pericoli della circolazione stradale”.

11 ANNO II - N° 65 VENERDÌ 20 MARZO 2009

TERMOLI La prima mondiale negli stabilimenti Tcm del Nucleo industriale

Riuscita la presentazione della Gru fuoristrada 55 Ton Unica nota stonata la totale assenza di rappresentanti istituzionali regionali, provinciali e locali: “E' umiliante per me e tutti i lavoratori” ha detto Gianluigi Ciarallo, fondatore dell'azienda TERMOLI – Riuscitissima la manifestazione organizzata dalla Tcm, azienda leader mondiale nel settore delle gru, che ha presen-

tato il suo ultimo “gioiello” Rough Terrain Crane, la Gru Fuoristrada con portata di 55 tonnellate a trazione integrale 4x4. Un avvenimento che ha interessato molti imprenditori del settore e che ha avuto solo un dato negativo: seppure invitati ufficialmente l'assoluta mancanza di rappresentanti delle istituzioni regionali, provinciali e locali, compresi la Camera di Commercio e il Consorzio. Una mancanza rafforzata anche dal mancato invio di almeno un messaggio augurale per un'azienda che da anni continua a dare lustro al Molise in Italia, Europa e nel mondo intero. “Mi sento umiliato come uomo e imprenditore – ha detto il commedator Gianluigi Ciarallo che fondò l'azienda all'inizio degli anni 80 -. Eppure l'azienda é conosciutissima all'estero e seppure in un momento di crisi globale continua a produrre ed esportare mantenendo gli attuali livelli occupazionali: un centinaio di addetti.

precedentemente negli stabilimenti termolesi per apprendere e mettere in pratica le fasi di montaggio e intervento sulla nuova Gru. Altre macchine sono destinate alla Russia e approcci di commesse arrivano da tutta Europa. Azienda la Tcm continua a costruire mezzi all'avanguardia che molto spesso spiazzano la concorrenza trovando sempre più consensi. E proprio per tutti questi motivi meriterebbe maggiori attenzioni.

Non meritiamo un certo trattamento”. Al di la di questo sfogo la presentazione del mezzo é stato un grande successo vista anche la presenza di imprenditori provenienti dall'Ungheria, Ucraina e Cina mentre non é passata inosservata anche la presenza di personale di una ditta concorrente

della Tcm, un colosso americano con stabilimento anche in Italia. Gli ospiti sono rimasti ammirati dalle evoluzioni e dalla potenza e stabilità del Rough Terrain Crane che é già commerciabile e quattro esemplari sono destinati alla Cina. Proprio per questo motivo i tecnici asiatici sono stati anche

Parcheggi lungomare nord, la Confesercenti Ritiro rifiuti ingombranti e verdi: soddisfatta per la celerità d’intervento molte chiamate alla Teramo Ambiente La Fiba–Confesercenti esprime soddisfazione per il dietro front dell’amministrazione Comunale di Termoli sui parcheggi a pagamento del lungomare nord annunciata dall’Assessore alle attività produttive Francesco Caruso nel corso di un incontro con le associazioni di categoria che si è tenuto il 17 marzo. “In questa occasione - afferma il Presidente Regionale Fiba Confesercenti Pietro D’Andrea -, abbiamo potuto constatare che l’Amministrazione Comunale di Termoli ha risposto prontamente ad una nostra richiesta sollevata appena 15 giorni fa, quando, insieme all’Assessore Caruso e al Comandante Rocco Giacintucci, una delegazione della Fiba Confesercenti ha verificato sul posto sia la situa-

12 ANNO II - N° 65 VENERDÌ 20 MARZO 2009

zione di degrado del litorale e sia la necessità di risolvere al più presto il problema dei parcheggi che, per un lungo tratto, erano a pagamento. Per i parcheggi siamo noi stessi sorpresi della celerità

Gli avvocati solidali con comitato pro Vietri LARINO – Anche gli avvocati del Foro di Larino si interessano alla vicenda dell'ospedale Vietri. In una nota l'Ordine forense esprime totale e incondizionata solidarietà al Comitato civico a difesa del Vietri. Gli avvocati condividono “tutte le ragioni portate a sostegno della difesa dei presidi ospedalieri nelle piccole realtà al fine di salvaguardare e realizzare la difesa del Vietri nell'interesse dell'intera comunità”.

con cui l’Assessore Caruso è venuto incontro non solo alle esigenze della categoria, ma anche a quelle dei cittadini. Per i problemi relativi al degrado e alle osservazioni da noi fatte in merito alla raccolta differenziata sul lungomare e nei lidi, l’amministrazione ha programmato, a partire da lunedi prossimo, una serie di incontri con gli assessori all’Urbanistica, ai Lavori Pubblici ed all’Ambiente. Non possiamo che constatare una disponibilità e una precisa volontà dell’Amministrazione – conclude D'Andrea - ad ascoltare i problemi della categoria e a prendere precisi e concreti impegni per risolverli. Un nuovo rapporto con i balneatori improntato sul dialogo”.

TERMOLI – Nell'ultimo mese sono pervenute al Numero Verde gratuito di Teramo Ambiente oltre 150 chiamate da parte dei cittadini per usufruire del servizio di ritiro dei rifiuti ingombranti e verdi. “Si tratta di un grande successo – dice l'Assessore all'Ambiente Emanuela Lattanzi – se paragoniamo questo dato a quello dei primi mesi di avvio del servizio, quando la media di chiamate per il ritiro degli ingombranti era di 40 al mese. Il notevole aumento delle richieste dimostra una maggiore sensibilizzazione dei cittadini, che ringraziamo per questo, nonché una crescente fiducia in un servizio che, evidentemente, viene considerato utile da sempre più persone, nonostante alcune piccole difficoltà tecniche di 'comunicazione' con la ditta che si possono ancora verificare e che però saranno risolte entro breve”. Per “ingombranti” si intendono quei rifiuti voluminosi prodotti nell’ambito domestico quali materassi, divani, frigoriferi, surgelatori e congelatori, televisori, computer, video, lavatrici eccetera. Il servizio – effettuato 4 giorni a settimana per tutto l’anno, con evasione delle richieste entro una setti-

mana – funziona dietro appuntamento chiamando il Numero Verde 800.301073 dalle ore 9 alle 14 o scrivendo a infotermoli@teramoambiente.it. Il ritiro viene effettuato direttamente presso l’abitazione dell’utente a piano strada. In alternativa, i cittadini possono portare gli ingombranti direttamente presso la sede operativa di Teramo Ambiente in Via Arti e Mestieri 27, aperta tutti i giorni feriali dalle 5 alle 17.

Presunta calunnia ai cc il caso trasferito a Roma LARINO – Il presunto caso di calunnia imputato all'onorevole Remo Di Giandomenico nei confronti del capitano dei carabinieri di Termoli, Fabio Muscatelli, per alcune frasi riportate su una lettera inviata dal parlamentare al Comando generale dell'Arma e al comunicato stampa riportato sul sito della Camera dei deputati per le quali la Procura ha chiesto il rinvio a giudizio non si terrà nel tribunale di Larino ma a Roma.

TERMOLI L'udienza di merito è stata fissata per il prossimo 14 maggio

Terreni ceduti al Comune contesi in tribunale Nostra intervista al difensore del dottor Domenico Perfetto, l'avvocato Enrico Bruno Di Siena, che illustra i motivi del ricorso contro la cessione con scrittura privata e non con atto pubblico TERMOLI – Ha destato abbastanza scalpore in città la vicenda relativa di terreni che rientrano nell'accordo di programma urbanistico stipulato dalla Azur Srl con il Comune di Termoli e sui quali esiste un contenzioso e un ricorso presentato dal Dott. Domenico Perfetto, proprietario al 50% degli stessi. Per comprendere meglio abbiamo ascoltato il legale di Perfetto, l'Avvocato Enrico Bruno Di Siena (nella foto) che rappresenta e lo difende nella procedura e che chiarisce la posizione del suo assistito in merito ai fatti riportati nei giorni scorsi. Avvocato come stanno i fatti. “Il 12 Dicembre del 2008, l'Azur Srl acquista due

Randagismo: riunione Asrem, Comune e associazioni animaliste

terreni riportati nel nuovo catasto del Comune di Termoli al foglio 12 particella 1106 e 1108. Successivamente con atto con atto di citazione del 16 Gennaio 2009 il Dottor Domenico Perfetto adisce il tribunale di Larino, sezione staccata di Termoli, affinché venisse dichiarata ed accertata la proprietà a favore dello stesso dei terreni acquistati dall'Azur Srl seppure al 50%”. La domanda giudiziale é stata trascritta il 19 gennaio di questo anno e l'udienza di merito é stata fissata per il prossimo 14 maggio. Avvocato Di Siena cosa é accaduto poi. “ Il 9 febbraio scorso, con scrittura privata e con sottoscrizione autenticata, Azur cede al Comune di Termoli per il cosiddetto verde proprio i terreni oggetto del contenzioso già pendente presso il tribunale di Termoli”. E qui

c'è l'intervento del diretto interessato. “Si. Alla luce di questo atto, il Dottor Perfetto ricorre con procedura d'urgenza al magistrato affinché lo stesso possa tutelare il diritto soggettivo del Perfetto durante il tempo necessario per l'accertamento della proprietà dei terreni”. Una situazione che pare abbastanza chiara e che potrebbe anche riservare sorprese. La vicenda é abbastanza delicata anche in considerazione dei protagonisti e che coinvolge direttamente l'Amministrazione comunale di Termoli che, a sua volta, ha preso atto della cessione dei terreni da parte della Azur per mezzo di una scrittura privata e non con atto pubblico, come avrebbe voluto il principio della trasparenza della Pubblica Amministrazione.

TERMOLI – Si è tenuta nei giorni scorsi presso gli uffici del Cosib una riunione nella quale è stato affrontato il tema del randagismo all’interno dell’area consortile. Al tavolo di concertazione, sollecitato dall’associazione animalista “La casa di Snoopy”, hanno preso parte il Dirigente della Sezione Veterinaria dell’Asrem Basso Molise, un incaricato del Comune di Termoli, il rappresentante del Cosib e un delegato dell’associazione menzionata. Le parti hanno espresso la volontà di collaborare fra loro per individuare una soluzione ad una situazione problematica, acutizzata dalla difficoltà di accalappiamento in un territorio ampio e ricco di vasti spazi verdi. L’obiettivo proposto è stato quello di frenare la riprodu-

zione incontrollata dei randagi, catturandoli e ricoverandoli presso strutture convenzionate, per evitare possibili ripercussioni nei confronti dell’incolumità pubblica e degli animali stessi. I rappresentanti degli enti coinvolti hanno, tra l’altro, sottolineato l’importanza di coinvolgere anche le aziende presenti nel nucleo industriale, invitando loro ad identificare (mediante microchip ed iscrizione presso l’anagrafe canina) gli animali di proprietà e provvedendo anche alla loro sterilizzazione. L’iniziativa adottata fa seguito alle numerose segnalazioni ricevute e rientra nel novero delle attività espletate dal Cosib volte a contrastare un fenomeno che, purtroppo, si ripresenta ciclicamente.

Nel Lazio la prima mostra fotografica del volontariato SAN GIOVANNI INCARICO – Sono aperte le iscrizioni alla mostra fotografica nazionale sul Volontariato, il cui ricavato sarà devoluto a favore del ‘Progetto Brasile’, per aiutare i bambini di Salvador de Bahia. Si tratta dell’iniziativa promossa dall’associazione di solidarietà sociale “Umanize Organization Lazio - Molise” operativa nel comune frusinate. “Il Volontariato: passione civica di rilevanza istituzionale. Il cittadino

Oggi direttivo regionale Fim-Cisl TERMOLI – Oggi presso i locali del “Fuori Termoli”, si terrà il Direttivo e collettivo regionale della FIM. All'ordine del giorno: cooptazioni componenti del Direttivo regionale FIM e nomina dell'esecutivo; considerazioni sul X Congresso regionale FIMCISL Molise, e discussione sulle tesi congressuali del prossimo Congresso U.S.R.- CISL Molise del 21 marzo; valutazione sulla crisi socio-economica ed eventuali ricadute sul Molise.

italiano si dona al prossimo”, è questo il titolo che suggerisce a quanti vorranno partecipare come impostare il proprio lavoro. Tale iniziativa ha come scopo quello di diffondere la cultura del volontariato e sensibilizzare il cittadino alla ricerca della solidarietà sociale. La partecipazione è aperta a tutti i fotoamatori e professionisti, alle scuole ed associazioni che potranno effettuare l’iscrizione a massimo due sezioni proposte

Entro oggi fornire al Comune i dati catastali MONTEFALCONE NEL SANNIO – Entro oggi i residenti nel centro basso molisano dovranno far pervenire all'Amministrazione comunale i dati catastali per poi poter applicare correttamente la tassa sui rifiuti solidi urbani. I proprietari, inquilini, usufruttuari e comodatari, devono compilare un apposito modulo di denuncia Tassa Rifiuti Solidi Urbani che va consegnato negli uffici del Comune.

dalla mostra che in tutto sono quattro: Colore; Bianco e Nero; ‘Racconta una Storia’; Libera. Le opere dovranno essere inviate entro il prossimo 30 aprile e per conoscere le modalità di iscrizione consultare il sito internet www.umanize.it oppure scrivere all’organizzazione mostrafotonazionale@gmail.com. Saranno premiate quelle foto che meglio rappresenteranno il mondo del volontariato molto spesso fatto di gesti semplici.

13 ANNO II - N° 65 VENERDÌ 20 MARZO 2009

S P O RT MARATONA

Il tartufo molisano sarà il testimonial della manifestazione ed apparirà su gadget e magliette

A Roma presente anche la provincia di Isernia Sarà l’occasione per far conoscere la provincia pentra ed i suoi prodotti ISERNIA- Saranno 13 gli atleti della provincia di Isernia che parteciperanno alla XV Maratona di Roma. 42,195 km nel cuore della Capitale, con partenza dal Colosseo ed arrivo a Colle Oppio, passando per le più belle strade del centro storico. Un percorso non semplice dal punto di vista tecnico, reso complicato da sampietrini e salite, quello che i 13 vincitori delle varie categorie di atletica leggera, andranno ad affrontare. Saranno Giuseppe Olive, Giammarco Spirito, Giulio Cinque, Rocco Catolino, Piacentino Rossi, Marciano Pilla, Carlo Cicchetti, Massimo Gionta, Agostino Caputo e la nutrita rappresentanza

femminile formata da Iolanda Ferritti, M. Antonietta Tortola, Carmen Incollingo e Daniela Pellegrino che porteranno alto il nome delle società molisane, la Nuova Atletica Isernia, l’Atletica Agnone e l’Atletica Venafro. A presentare l’evento ieri pomeriggio, nel corso di una conferenza stampa presso il presidio Turistico della Provincia di Isernia, l’assessore allo sport Pasquale De Lisio, l’assessore al turismo Angelo Iapaolo, il sindaco di Capracotta Antonio Monaco, ed Agostino Caputo, responsabile della Fidal Amatori e Mater Isernia. “Siamo arrivati alla seconda edizione del Gran Prix Isernia, Provincia del Tartufo - ha spiegato De Lisio – i primi quattro classificati del Gran Prix andranno a Vienna, mentre ai vincitori delle varie categorie è stata data la possibilità di partecipare a questo importante evento sportivo nazionale che si terrà domenica. Il tutto è nato da una forte collaborazione con la Federazione Italiana Atletica Leggera. Sarà l’occasione – ha affermato – per far conoscere la provincia di Isernia ed i suoi prodotti, lo sport diventa così la vetrina

principale per mostrare le tipicità della nostra terra”. Proprio il tartufo molisano sarà il testimonial della manifestazione ed apparirà su gadget e magliette indossate dagli stessi atleti. È da tempo che l’Amministrazione Provinciale, come ha commentato lo stesso De Lisio e ribadito l’assessore Iapaolo - punta

CALCIO FEMMINILE SERIE C

sui cosiddetti sport minori, ultimo esempio l’istituzione della scuola provinciale di atletica leggera che permetterà la veicolazione di questo sport proprio negli istituti scolastici provinciali. Domani, intanto, al via la grande festa della maratona con l’apertura del Marathon Village (15.000 mq), al Palazzo dei Congressi

dell’Eur (Piazza Kennedy, 1); l’expo dello sport che per tre giorni ospiterà eventi sportivi, culturali e musicali.Uno stand sarà dedicato anche alla città di Capracotta e alle importanti manifestazioni che si concluderanno nel paese alto molisano con il Campionato Italiano Assoluto di Staffette di Corsa in Montagna, in programma il 24 maggio prossimo. Intanto il 9 maggio, sempre a Capracotta, un convegno dal titolo “Sport e territorio”. Per l’occasione presenzierà Christian Zorzi, campione dello sci alpino. Domenica, invece, la giornata si concluderà al PalaTiziano dove la Olio Pignatelli Isernia si scontrerà con la M.Roma Volley, presente alla conferenza anche il d.g. de La Fenice Volley, Nico Fraraccio. A tifare sugli spalti sono attesi molti molisani residenti a Roma, grazie anche al sostegno offerto dall’Associazione “Forche Caudine” che associa 50mila romani di origine molisana ed al suo presidente Giampiero Castellotti. In questa occasione l’assessore De Lisio regalerà un trofeo dell’Amministrazione provinciale alla società romana del presidente Mezzaroma.

CAMPAGNA H2GOL A FAVORE DEL KENYA

Il Campobasso Nord supera il Casale Riccia La Figc al fianco di Amref CAMPOBASSO- Martedì è stato recuperato l'incontro di calcio femminile serie C1, tra il Campobasso Nord e Casale Riccia, rinviata precedentemente per causa neve il giorno 22/02/09. Il Campobasso Nord si è lasciato apprezzare meno sul versante di gioco, bensì per la tenacia nel fronteggiare un avversario tutt'altro che rinunciatario e ben disposto in campo. La gara è stata portata a termine per fortuna senza incidenti, pur essendo stata agonisticamente molto elevata, ma senza cattiveria da entrambe le squadre, e per l'ottima prestazazione dell'arbitro sig. Giovanni Alfieri. Le formazioni in campo erano così schierate: Casale Riccia: Di Iorio, Sassano, Iapalucci De Sanctis, Di Criscio, Ferreri, Reale, Panichella, Fanelli, Ciocca, Migngna. Campobasso Nord: Spina, Sassano, Casillo, Mastropaolo, Cavone, Giampetruzzi, Campaiola, Giorgio, Petrone, Mignogna, Bocchetti. La gara inizia tutta in salita per le ragazze del CB Nord e al 15° del primo tempo sono già sotto di un gol ad opera della fortissima Elena Mignogna che involatasi sulla sinistra lascia partire un diagonale rasoterra imprendibile anche per la forte n. 1 Spina del Cb Nord, ed addiritura alla mezz'ora il Riccia colpisce ancora sempre con Mignogna Elena. Le ragazze del Cb Nord timidamente si riaffacciano nell'area avversaria, ma con molta confusione, però a cinque minuti dalla fine del primo tempo accorciano le distanze su calcio da fermo

14 ANNO II - N° 65 VENERDÌ 20 MARZO 2009

con la fortissima Giampetruzzi che lascia partire un bolide che si insacca al fil di palo e nulla può la Di Iorio n. 1. Così si chiude il primo tempo con il Casale Riccia in vantaggio per 2 a 1. Il secondo tempo Mister Fiorella sostituisce la Cavone con Ziccardi e Campaiola per Ciccaglione, e la partita prende subito un'altra piega, la Ziccardi molto tecnica mette scompiglio con i suoi dribbling tutta la difesa avversaria e al decimo del secondo tempo con un'azione travolgente dribla tre o quattro avversarie e mette al centro per l'accorrente Mignogna ma il difensore prende in pieno con la mano il sig. Alfieri non ha dubbi ed è rigore netto. Batte il capitano Petrone ed è 2 a 2, si va avanti fino a cinque minuti prima del termine, triangolazione Giampetruzzi, Ziccardi, Petrone che effettua un assist perfetto per Mignogna che al volo di piatto insacca alle spalle dell'incolpevole Di Iorio ed è il 3 a 2 per le padrone di casa. Gli ultimi dieci minuti per il reparto difensivo del CB Nord c'è da fare seriamente gli straordinari con il Casale Riccia che sfiora ripetutamente il pareggio ma Spina, Sassano, Borrelli e Mastropaolo difendono a denti stretti fino al fischio finale del direttore di gara Alfieri Giovanni. Per la cronaca il Riccia avrebbe meritato forse di pareggio e si va tutti negli spogliatoi scambiandosi abbracci e strette di mano con molto fair play. Carla Ferrante

Il Coni di Isernia vara il“Giocosport” Ha preso il via, venerdì scorso, uno dei progetti cardine per il 2009 del Coni isernino. Con l’incontro tra i consulenti esperti di attività motorie tenutosi presso la sala riunioni ‘Liborio Fraraccio’ è stato dato il via al progetto ‘Giocosport’ che, sino a fine mese, vedrà i diversi esperti nominati lavorare per la preparazione dei progetti che saranno portati avanti.

CAMPOBASSO- Alla vigilia della Giornata Mondiale dell’Acqua del 22 marzo, la Federazione Italiana Giuoco Calcio scende in campo a sostegno dell’Africa al fianco di AMREF, la principale organizzazione sanitaria no profit del continente. Sabato 21 marzo prende infatti il via la campagna H2gol per raccogliere fondi contro l’emergenza siccità in Kenya. Fino al 5 aprile si può donare 1 euro ai progetti idrici di AMREF inviando un sms al numero 48588 da cellulari Tim, Vodafone, Wind, 3 e Coop Voce, oppure 2 euro chiamando il 48588 da un numero di rete fissa Telecom Italia. La campagna è anche online: dal sito www.amref.it e da Facebook sarà possibile inviare una cartolina elettronica per coinvolgere gli amici. Ad illustrare la finalità del progetto, che vede AMREF e Figc insieme, è il vice presidente federale e testimonial della campagna H2gol Demetrio Albertini: “Insieme ad AMREF, la FIGC e il suo Settore Giovanile e Scolastico – ha dichiarato - si impegnano a sostenere le popolazioni più povere del continente che il prossimo anno ospiterà i

mondiali di calcio. Come campioni del mondo in carica non possiamo tirarci indietro: dobbiamo contribuire alla salute e allo sviluppo dell’Africa. Portare acqua alla popolazione del Kenya colpita da una terribile siccità è il primo gol di una partita importante come una finale. E con un semplice sms tutti gli italiani potranno aiutarci a fare rete alla sete”. La mancanza di acqua potabile è la principale causa di morte e di terribili malattie che impediscono lo sviluppo dell’Africa. In Kenya oggi dieci milioni di persone rischiano di morire di fame perché la siccità ha vanificato i raccolti e cancellato i pascoli per il bestiame. I progetti idrici di AMREF puntano a dare accesso all’acqua pulita a centomila famiglie entro la fine del 2011. Con la campagna H2gol, patrocinata dal Segretariato Sociale della Rai, si consolida il rapporto tra AMREF e FIGC, che nel 2007 hanno sottoscritto una convenzione per un impegno comune a favore delle popolazioni africane più svantaggiate e per una campagna internazionale di solidarietà e di amicizia.

Mannini/Possanzini: il TAS accoglie l’istanza sospensiva Il Tribunale Arbitrale Sportivo (TAS) di Losanna ha emesso un’ordinanza con la quale, in accoglimento dell’istanza presentata dalla FIGC il 12 febbraio 2009, ha sospeso la sanzione della squalifica per un anno precedentemente inflitta ai calciatori Daniele Mannini (Napoli) e Davide Possanzini (Brescia). I due giocatori torneranno a disposizione delle rispettive squadre a partire dalla prossima giornata di campionato.

S P O RT BASKET

Il quarto posto è raggiunto nonostante le bende, i cerotti e un po’ di sorte avversa

Geotec, operazione sorpasso compiuta Dopo una prima parte di gara di netta marca ospite, la ripresa ha visto i ragazzi di coach Leonetti dominare Geotec Mens Sana Campobasso : Gaido 16, Anzini, Carlozzi, Murtas 4, Basili 17, Saccardo 12, Camera 10, Cecchetti 16, Grimaldi 16. Coach : Leonetti. Office Group Taranto : Santoro 1, Ravioli, Appeso, Sammartino 2, De Pasquale 27, Ausiello 14, Ferilli, Sarli 29, Cavallo, Vozza 9. Coach : Bifulco. CAMPOBASSO- Operazione sorpasso compiuta. Il quarto posto è raggiunto! Nonostante le bende, i cerotti e un po’ di sorte avversa, la squadra ha dimostrato quale è il livello di maturità attuale. Grande

prova di orgoglio e di tenuta mentale. Dopo una prima parte di gara di netta marca ospite, la ripresa ha visto tutti i ragazzi di coach Leonetti troneggiare in campo con addirittura 6 in doppia cifra! La Geotec Campobasso, quindi, vince il recupero contro il Taranto e conquista la quarta posizione solitaria in classifica. I molisani recuperano con molta autorità un match che si mette subito male, con Taranto che a metà del primo quarto è già a +12 grazie alle sue incredibili percentuali dall'arco dei tre punti, percentuali favorite anche da una difesa di casa non certo inappuntabile. Jonici anche a +14 nel corso del secondo periodo e campobassani in affanno all'intervallo lungo, chiuso con 11 punti da recuperare. La Geotec che torna dagli spogliatoi, però, è "quella vera" e nonostante il perdurare delle assenze di Credendino, Venuto e Carlozzi ribalta completamente la partita tornando aggressiva in difesa e micidiale in attacco. Saccardo e compagni portano a casa i due punti quasi in tranquillità, rilassandosi soltanto in un finale di gara nel quale i tarantini "rischiano" di riaprire la situazione.

ATLETICA

A Termoli “AtleticaScuola” TERMOLI- Una splendida giornata primaverile ha fatto da cornice alla prima prova di selezione svoltasi mercoledì presso il Campo Sportivo Cannarsa, tra i ragazzi della Centrale e delle sedi distaccate Difesa Grande e Schweitzer della scuola media “ Oddo Bernacchia” di Termoli. L’iniziativa, promossa dalla società di atletica Asd Runners Termoli, con il patrocino del Comune di Termoli – Assessorato allo Sport e dalla Fidal Molise, giunta al secondo anno di attività, è stata denominata trofeo “AtleticaScuola” per evidenziare la stretta collaborazione con gli insegnanti di educazione fisica degli istituti che hanno aderito al progetto, in armonia con il programma ministeriale per lo sviluppo delle abilità motorie attraverso il graduale avviamento all’ attività fisica. La prova ha visto la partecipazione di oltre 300 alunni delle classi prima, seconda e terza media, che si sono cimentati nel lancio del vortex, nella velocita’ (60m e 80m), nel salto in lungo e nella prova di resistenza sui 1000 metri. Ad assistere alla manifestazione, oltre ai moltissimi genitori, il Dirigente Scolastico

della Scuola Media Oddo Bernacchia Maria Rosaria Cordisco, prima ad esultare per i risultati ottenuti dai ragazzi. Sul campo, insieme ai tecnici ed ai dirigenti della runners, le professoresse Simona Bandello e Annalisa Scrascia che con la loro fattiva collaborazione hanno permesso l’ottima riuscita della manifestazione. Al termine, un ricco ristoro a base di te e merendine offerto dagli organizzatori, ha alleviato le fatiche degli studenti. La manifestazione, effettuata allo scopo di favorire una maggiore cooperazione fra il mondo della scuola e quello dello sport e quindi di promuovere la disciplina dell’atletica leggera tra i giovani e individuare quelli con spiccate caratteristiche e talento, offrendo loro il supporto tecnico e la continuità anche nel passaggio alle classi superiori, ha ottenuto consensi e plausi da parte delle Autorità locali e dai genitori degli alunni. In questa prima fase sono stati selezionati i primi/e tre delle varie classi che si confronteranno nella finale del prossimo mese di aprile. Carla Ferrante

CALCIO REGIONALE

Le decisioni del Giudice sportivo Il Giudice Sportivo Territoriale del Comitato Regionale Molise della Lega Nazionale Dilettanti, Antonio Persichillo, assistito dal Rappresentante dell’A.I.A., A.B. Elio Di Rienzo, nella seduta del 17 Marzo 2009, ha adottato le decisioni che di seguito integralmente si riportano: ECCELLENZA A CARICO DI ALLENATORI Squalifica fino al 25/ 3/2009 Cardamone Salvatore (Guglionesi) A CARICO DI CALCIATORI ESPULSI DAL CAMPO Squalifica per due gare Annunziata Gaetano (Guglionesi) Squalifica per una gara effettiva D’ Auria Carlo (Bojano) NON ESPULSI DAL CAMPO Squalifica per una gara De Simone Christian (Campobasso 1919), Boemio Antonio (Capriatese Boys Ce), Pinelli Leandro (Isernia Pentra Sport), Siena Tommaso (Monti Dauni), Panciulo Eugenio (Termoli) PROMOZIONE A CARICO DI SOCIETÀ AMMENDE € 150,00 Real Rocca D’evandro 2006 “perché al 37' del secondo tempo il custode dell'impianto entrava nel recinto di gioco e, avvicinatosi alla panchina della squadra ospite, tentava di colpire l'allenatore”. € 150,00 Roccasicura “perché per tutta la durata della gara propri sostenitori rivolgevano frasi ingiuriose, minacciose ed offensive all'indirizzo della terna arbitrale”. A CARICO DI DIRIGENTI Inibizione fino al 1/ 4/2009 Testa Angelo (Pro Cercemaggiore) Inibizione fino al 1/ 4/2009 Stabile Claudio (R. Rocca D’ Evandro) A CARICO DI ALLENATORI Squalifica fino al 8/ 4/2009 Sasso Vincenzo (Roccasicura) Squalifica fino al 25/ 3/2009 Di Munno Nicola (Roseto) A CARICO DI CALCIATORI ESPULSI DAL CAMPO Squalifica per quattro gare Antonucci Marco (Roccasicura) “perché a gioco fermo teneva comportamento violento nei confronti di un calciatore avversario. alla notifica del provvedimento disciplinare di espulsione, rivolgeva all'arbitro frasi offensive”.

Squalifica per una gara Saltarella Michele (Roseto), Pasquale Antonio (Santeliana), Follieri Francesco (Volturino) NON ESPULSI DAL CAMPO Squalifica per una gara MILANO DOMENICO (Roccasicura) DI DOMENICO MARCO (Santeliana) CAPPELLETTI PASQUALE (Roseto) CORDONE MARIO (Santeliana) ISACCO DANIELE (V. M. Santangiolese) DI LELLO LUIGI (Cliternina) IANNARELLI LUCA (Roccaravindola) RITELLA GIANLUCA (Roccaravindola) VENA STEFANO (Santeliana) PRIMA CATEGORIA A CARICO DI MASSAGGIATORI Squalifica fino al 25/ 3/2009 Del Riccio Marco (Roccamandolfi) A CARICO DI CALCIATORI ESPULSI DAL CAMPO Squalifica per cinque gare Franchi Germano (Campomarino M.C.) “espulso per somma di ammonizioni, sostava nel recinto di gioco senza autorizzazione. successivamente teneva comportamento violento nei confronti di un calciatore avversario”. Squalifica per tre gare Reale Giovanni (Fiamma Folgore) “per comportamento irriguardoso nei confronti dell'arbitro”. Squalifica per due gare Di Paolo Giuseppe (Olimpia Montenero), Tranchetti Gianni (Sancta Juxta Palata) Squalifica per una gara Inno Simone (Atletico Sessano), Tomasi Vittorino (Nuovo Montaquila), Maddalena Antonio (Real Prata), Rossi Marco (Real Roccavivara), Paolantonio Domenico (Real Sanbartolomeo), Giancola Michele (Roccamandolfi), Tizzani Antonio (Santo Stefano), Martellino Stefano (Virtus Pozzilli 1967). NON ESPULSI DAL CAMPO Squalifica per una gara Marsilio Luca (Sancta Juxta Palata) Squalifica per una gara Fusaro Daniele (Amatori Calcio Agnone), Caiazza Giuseppe (Domenico De Sisto), Petraroia Nicola (Ferrazzano Calcio), Bevilacqua Valerio (Portocannone 1993), Scala Antonio

Uefa: Udinese in Russia, in palio c'è la storia

F1: Schumacher "Nuove regole non portano benefici"

L’udinese, unica formazione italiana superstite in una competizione europea, questa sera renderà visita allo Zenit. Nel ritorno degli ottavi di finale di Uefa i friulani scenderanno in campo contro i campioni in carica, per una gara che vale la storia. Gli uomini di Marino forti del 2-0 dell’andata, partono avvantaggiati contro lo Zenit che non ha alcuna intenzione di darsi per sconfitto.

L'ex Campione del Mondo Michael Schumacher contrario alle nuove regole attuate per il prossimo mondiale di F1. Si schiera contro il nuovo regolamento e, in linea con il pensiero di gran parte dei piloti, sottolinea come la nuova regola che assegna il titolo al pilota che vincerà più gran premi sia non solo arrivata in ritardo rispetto all'inizio della stagione ma soprattutto non porterà benefici allo spettacolo.

(Real Juvenes Cb), Pennucci Daniele (Rio Vivo Marinelle), Angiulli Donato (Santo Stefano) Consiglio Marco (Amatori Calcio Petacciato), Nardoni Stefano (Amatori Calcio Petacciato), Pantalone Antonello (Amatori Calcio Petacciato), Pensato Antonio (Atletico Sessano), Cocozza Nino (Ciorlano A.S.D.), Iannuccilli Vincenzo (Ciorlano A.S.D.), Mancini Giovanni (Civitanova), Gliottone Valerio (Domenico De Sisto), Miele Angelo (Fornelli), Passarelli Elio (Gildone A.S.D.), Tanga Bernardo (Portocannone 1993), Passarella Marco (Quartiere Campobasso Nord), Cardarelli Antonio (Real Prata), Scuncio Walter (Real Prata), Garocchio Santo (Reds), Ciaramella Simone (Santo Stefano), Sacco Manolo (Sporting Rionero), Capiluongo Antonio (Virtus Pozzilli 1967), Fella Domenico (Virtus Pozzilli 1967), Martellino Stefano (Virtus Pozzilli 1967. GIUDICE SPORTIVO TERRITORIALE Il Giudice Sportivo Territoriale, letto il reclamo ritualmente proposto dalla società Campobasso 1919; rilevato che la reclamante chiede l’applicazione ai danni della società Isernia Pentra Sport della punizione sportiva della perdita della gara in epigrafe con il punteggio di 0 – 3 per aver schierato durante l’incontro il calciatore Maritato Alberto (21.10.1987) che non aveva titolo a parteciparvi perché non tesserato con la società Isernia Pentra Sport; considerato che la società Isernia Pentra Sport non ha fatto pervenire controdeduzioni in merito nei tempi previsti; acquisita agli atti la nota dell’Ufficio Tesseramento presso il Comitato Regionale Molise dalla quale si evince che il calciatore Maritato Alberto, alla data del 1° marzo 2009, non risultava tesserato per la società Isernia Pentra Sport e quindi non aveva titolo a partecipare alla gara in epigrafe; tutto ciò premesso, visto l’art. 17 CGS Decide di infliggere alla società Isernia Pentra Sport la punizione sportiva della perdita della gara in epigrafe con il punteggio di 0 – 3; di comminare alla medesima società un’ammenda di Euro 250,00; di inibire il dirigente accompagnatore Gentile Nicola (Isernia Pentra Sport) fino a tutto il 15/04/2009.

15 ANNO II - N° 65 VENERDÌ 20 MARZO 2009


La Gazzetta del Molise - free press 20/03/2009