Issuu on Google+

COMUNE INFORMA La Gazzetta di Castronovo

Paese

delle meraviglie

Successo per la Truscitedda, circa 10 mila visitatori

Finanziata la realizzazione della segnaletica turistica

febbraio 2012

Asse con la Russia per la commercializzazione

numeri utili MUNICIPIO Palazzo Municipale Piazza Municipio, 1 Fax  Sindaco  Gabinetto del Sindaco  Settore amministrativo  Settore economico-finanziario  Ufficio Tributi  Ufficio tecnico  Polizia municipale  Settore affari sociali e culturali  

ALTRI NUMERI Scuole Scuola materna “Rosaria Picone” via Mazzini  Istituto comprensivo “Dante Alighieri” via Mazzini 

Tel. 0918218837 Tel. 0918218818 Tel. 0918218819 Tel. 0918218823 Tel. 0918218826 Tel. 0918218827 Tel. 0918218813 Tel. 0918218809 Tel. 0918218847 Fax 0918218848

Tel. 0918217007 Tel. 0918217084

Forze dell’ordine Stazione dei Carabinieri via Falcone e Borsellino Tel. 0918217303 Corpo forestale largo Forestale Tel. 0918217037

Centro sociale “Totò Tirrito” Via Cretai, 50 Protezione civile  Tel. 0918217633 Settore urbanistico  Tel. 0918218860

Sanità Poliambulatorio e Guardia medica corso Umberto I Farmacia

Plesso di via Roma Via Roma 30 Settore demografico  

Banche e Poste Banco di Sicilia largo del Carmelo Tel. 0918217036 Banca di Credito Cooperativo corso Umberto I Tel. 0918218144 Poste largo Passalacqua Tel. 091 8217097

Settore culturale 

Palazzo Giandalia Via Roma

Tel. 0918218844 Tel. 0918218295

Tel. 0918218890

Tel. 0918217234 Tel. 0918217071

Istituzioni religiose Parrocchia della Santissima Trinità piazza Duomo Tel. 0918217115

Conto corrente postale del Comune: 15596901 Partita Iva del Comune: 00475000824

www.comune.castronovodisicilia.pa.it organigramma comune di castronovo di sicilia GIUNTA

CONSIGLIO

UFFICI

Sindaco Vitale Gattuso

Presidente Alessandro Alfonzo Vicepresidente Mery Miceli Soletta

Segretario generale Gerlando Schembri

Vicesindaco e assessore a Bilancio, attività produttive, beni culturali e politiche agricole Francesco Onorato Assessore a Sanità, verde pubblico, patrimonio, rapporti con Ato idrico e pubblica istruzione Castrenze Scrudato Assessore a Politiche giovanili, pari opportunità e politiche sociali Tiziana Tirrito Assessore Sport e spettacolo Gianluca Butera

Gruppo “Per Castronovo” Gianluigi Di Franza (capogruppo) Filippo Ciccia Giacomo Crucchi Franco Guarino Vitalino Mastrangelo Marianna Pace Giuseppe Tirrito Gruppo “Castronovo libera e solidale” Nino Madonia (capogruppo) Carmelina Buscarino Onofrio Pellitteri Giorgio Piazza Francesco Scaglione Annamaria Traina

Settore amministrativo Responsabile: Salvatore Tirrito Settore demografico Responsabile: Gerlando Schembri Settore lavori pubblici Responsabile: Fausto Alfonso Settore urbanistica Responsabile: Cosima Orlando Settore economico finanziario Responsabile: Gerlando Schembri Settore vigilanza e custodia Responsabile: Salvatore Virga Settore affari sociali, culturali e attività produttive Responsabile: Gerlando Schembri

Castronovo: se lo vedi te ne innamori. È proprio così, tutte le persone che vengono nel nostro paese ne rimangono affascinati. Ne è la conferma il crescente successo della Truscitedda che di anno in anno vede sempre un numero maggiore di partecipanti che affollano per tre giorni le vie del centro tra gli stand, ma anche visitando le bellezze architettoniche. E trovano un paese pulito, accogliente, ricco di cose da vedere. Il turismo, in paese, sta diventando un settore in forte crescita e, in futuro, potrebbe divenire un settore trainante, motore di sviluppo. Da diverso tempo, ormai, grazie all’impegno di questa amministrazione, settimanalmente approdano a Castronovo autobus di turisti che vengono a vedere le nostre meraviglie, rimanendo soddisfatti e sorpresi per questo gioiello che, non a caso, è stato soprannominato la perla dei Monti Sicani. L’impegno, da parte nostra, è sempre continuo per cercare di migliorare questo settore e in questa direzione va anche il protocollo d’intesa che abbiamo stipulato con il parroco, don Onorio Scaglione, per aprire le chiese di Castronovo e mostrarne le meraviglie in esse contenute, ogni volta che ci saranno turisti. Perché le nostre numerose chiese sono sicuramente uno dei vanti maggiori che abbiamo: su tutte spicca la chiesa madre e le opere d’arte che contiene, ma non sono da meno, per esempio, la chiesa di Santa Caterina alla Batia, oppure quella di San Francesco. Le chiese, il museo Mario Del Monaco di Palazzo Giandalia e il colle San Vitale sono le punte di diamante di un territorio nel complesso eccellente. E sempre nell’ottica di migliorare la fruizione turistica abbiamo ottenuto un finanziamento dalla Regione Siciliana per la realizzazione della cartellonistica per indicare monumenti e bellezze architettoniche. In questo giornalino non mancano, ovviamente, i continui risultati che questa amministrazione, con tanto impegno, riesce a raggiungere nonostante i tempi siano sfavorevoli sia per quanto riguarda la crisi economica che per le difficoltà politiche a tutti i livelli. Tra i successi ad esempio la consegna degli alloggi popolari, ma anche il progetto di riqualificazione dell’ex cinema.  

Il vostro Sindaco Vitale Gattuso

COmune Informa La gazzetta di Castronovo numero unico

Direttore Vitale Gattuso Direzione, redazione e amministrazione Palazzo municipale, Piazza Municipio 1, 90030 Castronovo di Sicilia - telefono: 0918218811 Vicedirettore responsabile Salvatore Butera (salvobutera@libero.it) Stampa Seristampa via Sampolo, 20 - 90143 - Palermo Febbraio 2012, distribuzione gratuita

4

L’ex cinema diventerà un auditorium

5

Specie vegetali a rischio: ecco come salvarle

6

Asse tra Castronovo e la Russia

8

Truscitedda, circa 10 mila i visitatori

12

Si amplia la giurisdizione del distaccamento del corpo forestale

14

Nuovi alloggi popolari

16

Al via la manutenzione di strade comunali

17

Collaudate tante opere

18

100 mila euro per la segnaletica turistica

19

Emozionante Cracovia

20

Tra la Reggia e il Monte Bianco

22

L’importanza dello sport

26

La poesia di Teresa Giordano Bazzano

27

Al via interventi per il sociale

28

Difesa personale per le donne

29

La Madonna di Fatima a Castronovo

30

Festa delle forze armate e ricordo del soldato Martino

32

Scuola, festa dell’accoglienza

34

Alla riscoperta dell’area “Comuni”

35

La banda di Castronovo organizzerà la festa del 3 maggio

36

Maratonina di corsa e pittura

38

Solidarietà nel nome della Madonna Bagnara

39

Salvalarte: occhi puntati sul Colle San Vitale

40

Rotary Club riuniti per parlare di sviluppo

41

Estate show

42

A Palermo e Venaria omaggio a Benincasa

43

Benemerenza a Franco Alfonso

44

Centenari festeggiati

45

Festa per i nati nel 1961, nel 1971 e nel 1993

48

Il Rock Festival fa il bis

49

Natale per grandi e piccoli

50

Finanziamenti di lavori pubblici dal Giugno 2008 Febbraio 2012 ■ Comune Informa - La Gazzetta di Castronovo

3

Lavori pubblici

L’ex cinema diventerà un auditorium Il progetto da oltre 866 mila euro presentato all’assessorato regionale ai Beni culturali è stato dichiarato ammissibile e prevede il risanamento dell’edificio e la sua trasformazione in struttura per accogliere riunioni e convegni

T

rasformare l’ex cinema Vittoria in un auditorium: è questo l’obiettivo dell’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Vitale Gattuso. E, infatti, è stato redatto un progetto del valore di oltre 866 mila euro che è stato presentato all’assessorato regionale Beni culturali e dell’identità siciliana per essere finanziato con i fondi del P.O. Fesr. Il progetto è entrato in graduatoria ed è stato considerato ammissibile e verrà finanziato nel momento in cui saranno liberate le risorse. «La trasformazione dell’ex cinema in auditorium – afferma il sindaco Gattuso - è molto importante per il paese: da un lato si restituirà un edificio rinnovato alla

4

Comune Informa - La Gazzetta di Castronovo ■ Febbraio 2012

cittadinanza. Dall’altro si creerà uno spazio alternativo al centro sociale per convegni e riunioni». Il progetto è stato presentato nell’ambito del bando pubblico relativo alla linea di intervento 3.1.3.2 “Valorizzazione di contesti architettonici, urbanistici e paesaggistici, connessi alle attività artistiche contemporanee” e prevede il risanamento dell’ex cinema Vittoria e la sua trasformazione in auditorium. Il bando di concorso per la progettazione è stato vinto dall’architetto Tania Giambruno che ha presentato la proposta più conveniente, fattibile e congrua per lo svolgimento del progetto. ■

Territorio

Specie vegetali a rischio: ecco come salvarle È stato finanziato un progetto per conservare e collezionare le risorse genetiche agrarie di Castronovo, cioè vegetali tipici della zona che rischiano di scomparire come giuggiolo, pesco, nespolo d’inverno, sorbo, azzeruolo, melo, mandorlo, pero, olivo, cipolla, melone d’inverno, cicerchia e carciofo. L’iniziativa è finanziata con 500 mila euro da fondi europei

S

Giuggiolo

alvare alcune specie vegetali tipiche del territorio. È questo l’obiettivo del progetto “Conservazione e propagazione, in situ ed ex situ, di varietà riconducibili al germoplasma locale di specie arboree ed erbacee agrarie a rischio di erosione genetica” realizzato dal Comune e che è stato ammesso a finanziamento dall’assessorato regionale all’Agricoltura tramite il Psr (misura 214 azione A) con 500 mila euro. Gli obiettivi del progetto sono individuare e collezionare le risorse genetiche agrarie a rischio sia attraverso indagini sul territorio che con contatti con agricoltori e operatori. Queste specie vanno poi conservate attraverso la loro coltivazione e l’allestimento di una banca del seme e del germoplasma in vitro. Inoltre, è prevista la creazione di una piattaforma multimediale e di un catalogo delle specie e delle varietà collezionate. Tra le specie a rischio ci sono giuggiolo, pesco, nespolo d’inverno, sorbo, azzeruolo, melo, mandorlo, pero, olivo,

Mandorlo

Sorbo

cipolla, melone d’inverno, cicerchia e carciofo. Soddisfatto il sindaco, Vitale Gattuso: «Il nostro Comune ha un territorio vastissimo che si presta a questo genere di iniziative e di sperimentazioni nell’ambito rurale. Grazie a questa attività si creerà un circolo virtuoso legato al turismo, alla biodiversità e alla conservazione del paesaggio». Il progetto è stato promosso dall’agroingegnere Domenico Madonia: «L’iniziativa – spiega Madonia – pone l’attenzione su specie autoctone di Castronovo e dintorni che rischiano “l’erosione genetica” a causa di una sempre crescente attenzione verso prodotti economicamente commerciabili a discapito di un’eccellenza rappresentata dalla biodiversità e dalla coltivazione tradizionale di molti alberi da frutto e di specie erbacee. Inoltre, il laboratorio per la conservazione in vitro renderà il progetto ancor più interessante Domenico Madonia per la qualità della sperimentazione». ■ Febbraio 2012 ■ Comune Informa - La Gazzetta di Castronovo

5

Economia

Asse tra Castronovo

e la Russia

Un progetto ha coinvolto due importanti operatori del mercato russo che hanno visitato le aziende del territorio degustando anche i prodotti tipici. L’obiettivo è avviare un rapporto di commercializzazione tra le due realtà

A

l via il progetto “Castronovo: isola di tradizioni” promosso dal Comune di Castronovo di Sicilia con il finanziamento del Ministero delle Politiche Agricole. Si tratta di un progetto di promozione ed internazionalizzazione verso la Russia della produzione agroalimentare del territorio che comprende oli, prodotti di pasticceria, di ortofrutta e soprattutto caseari. Sono stati invitati due importanti buyer del mercato russo, Mr. Rashid Itsiev, direttore vendite della Compagnia EcoFood e Mr. Alexander Shkurov general manager della 4Market; entrambe le aziende hanno sede a Mosca e sono tra i più importanti distributori della Russia nonché proprietari di importanti ipermercati alimen6

Comune Informa - La Gazzetta di Castronovo ■ Febbraio 2012

tari di target medio alto. L’invito rivoltogli è stato accolto con entusiasmo, in quanto rappresentano già alcuni brand alimentari italiani ma sono soprattutto alla ricerca di prodotti artigianali e di nicchia, caratteristiche che corrispondo-

no perfettamente a ciò che offre Castronovo. I due russi hanno effettuato un “business trip” a Castronovo: sono stati accolti dal sindaco di Castronovo, Vitale Gattuso, e da alcuni rappresentanti della

Prodottisicani.it Portale di e-commerce e dei Monti Sicani. La qualità e la genuinità (dai formaggi, alla carne, ai salumi, all’ortofrutta, ai prodotti da forno quali pane e dolci) colloca l’offerta agroalimentare di questa zona fra le eccellenze italiane e questo portale dà la possibilità al consumatore di ricevere a casa le nostre squisitezze. Dall’altro lato come dicevo prima è uno sbocco in più offerto ai produttori per la commercializzazione della propria produzione, nonché ulteriore occasione per la promozione turistica di questo territorio ai più sconosciuto. Giuseppe Tirrito consigliere comunale

Foto di Maria Grazia Collura

I

l Comune di Castronovo di Sicilia ha realizzato un sito internet per la vendita di prodotti in e-commerce. Si tratta del portale Prodottisicani.it che nasce su iniziativa dell’assessore comunale alle attività produttive Francesco Onorato e rappresenta al contempo un modo alternativo e complementare per chiudere la filiera agroalimentare del nostro territorio. È un altro passo avanti nel cammino intrapreso già da diversi anni da questa amministrazione per raggiungere l’obiettivo di valorizzare e promuovere le produzioni tipiche locali. Rappresenta un’opportunità, se saputa sfruttare, per far arrivare direttamente nelle case dei consumatori la produzione agroalimentare di Castronovo

Giunta Comunale. Dopo un briefing a Palazzo Giandalia sono iniziate le visite di alcune aziende e le degustazioni dei prodotti con particolare attenzione ai formaggi. Una giornata è stata dedicata a un meeting sulle caratteristiche dei prodotti e delle aziende presentate. Finalità del meeting è stata trovare e fissare gli accordi per intraprendere i rapporti commerciali tra le due aziende russe e le aziende produttrici del territorio di Castronovo. Inoltre, sono state consegnate ai delegati anche delle campionature da portare in Russia. Nell’ambito del progetto anche la creazione del sito www.castronovoisoladiqualita.it dedicato alla promozione della produzione locale. Il sito è pubblicato in 2 lingue. ■ Febbraio 2012 ■ Comune Informa - La Gazzetta di Castronovo

7

Kermesse

Truscitedda

circa 10 mila i visitatori

Le vie del centro affollate e i turisti innamorati del paese. Tante le iniziative tra artisti di strada, musica dal vivo, mostre, premiazioni, gruppi folk, la sfilata di auto storiche e il raduno di mountain bike 8

Comune Informa - La Gazzetta di Castronovo ■ Febbraio 2012

G

rande successo per la XII edizione della Sagra della Truscitedda e per la concomitante III Sagra della Taralla: circa 10 mila visitatori in tre giorni hanno affollato le vie del centro tra stand e numerosi spettacoli. Tante le iniziative che si sono susseguite da venerdì 2 dicembre a domenica 4 dicembre tra artisti di strada, musica dal vivo,

mostre, premiazioni, gruppi folk, la sfilata di auto storiche e il raduno di mountain bike. Tra la attrazioni di punta il corteo storico in abiti d’epoca e l’esibizione della Fanfara dei Bersaglieri. Notevole successo anche per la degustazione guidata di vino, a cura dell’Ais, e le varie degustazioni di piatti della tradizione castronovese. Letteralmente a ruba le “truscitedde”, segue a pag.10 >

L’attenzione del mondo dei media Tanta attenzione da parte dei media alla XII Sagra della Truscitedda. Nel sito www.comune.castronovodisicilia.pa.it è stata realizzata una sezione apposita “Truscitedda” dove sono raccolti tutti gli articoli pubblicati sull’argomento. Grande successo anche per la diretta web tv, ideata e diretta dall’assessore Tiziana Tirrito e realizzata con la collaborazione della ASM di Venaria Reale e con

l’aiuto di Alessandro Alfonzo, Vittorio Billera, Ivano Voghera, Fausto Alfonzo, Gloria Verga, Giuseppe Cannavò, Lorena Sparacello e Giuseppe Romito. Oltre  1.500 persone si sono connessi per vedere le varie fasi della manifestazione in diretta. Tra i vari mezzi di comunicazione interessati anche Magaze.it che ha realizzato un servizio sulla sua web tv.

Febbraio 2012 ■ Comune Informa - La Gazzetta di Castronovo

9

La Truscitedda Rammientu na vicchiaredda a la finestra chiamava la niputi vieni ca pronta eni la truscia. La picciotta trasiu lesta, lesta, e subitu nisciu cu la truscia ntesta. Nta un metru quatratu di mappina c’era tutta la robba di la matina e la carusa cu primura si nni iu a la brivatura pi ffari la solita lavata. Passava lu tiempu, s’abbicinava mezi juarnu e la nanna taliava l’ura di lu rituarnu. Tannu mancavano, scarsiavanu li sordi e ntesta nascianu pinzati baluardi. Ntantu la vecchia studiava nzoccu fari pi putirisi sdisubbrigari e sempri curannusi di la picciuttedda ntra li ita tinia na sarvittedda paccussì accarizzannu na truvata bedda circau di inchiri dda sarvittedda e nta lu tiempu chi ti lu dicu cci misi un piezzu di pani nanticchia di tumazzu e quattru passuluna di ficu. Ora chiuiu faciennu e ddannu granni lausu all’amministrazioni. Ca sapi cunsarvari na vecchia tradizioni e pi falla cchiù bella aguannu ci iunciu la sagra di la taralla. Di stu durci, spicialità avi ogni paisi ma no comu chiddu Castrinuvisi.  Mario Iovino

fagottini con i prodotti tipici, e le taralle, dolci castronovesi celebrati nel corso della kermesse. Sabato il workshop con il presidente della Provincia, Giovanni Avanti, e il deputato nazionale Saverio Romano sulla filiera della carne, mentre domenica sono stati consegnati anche gli allog10

Comune Informa - La Gazzetta di Castronovo ■ Febbraio 2012

gi popolari (vedi articolo a parte). «Dobbiamo proseguire su questa strada per far conoscere Castronovo – afferma il sindaco Vitale Gattuso – dobbiamo spingere sulla comunicazione e sulle iniziative che fanno da traino all’economia, perché il paese ha davvero tanto da esprimere». ■

Mario Iovino

Il calendario dei dettagli

È

stato presentato nel corso della Truscitedda il calendario 2012 realizzato dall’istituto comprensivo “Dante Alighieri”. Quest’anno le immagini dell’almanacco sono dedicati ai particolari di monumenti ed edifici del paese: sculture,

elementi architettonici, bassorilievi, decorazioni, inferriate e quant’altro è stato fotografato e descritto dal gruppo di lavoro della classi III A e III B della scuola media, coordinati dalle professoresse Vincenza Greco e Giuseppina Francaviglia. ■

“La filiera della carne”: workshop con l’onorevole Romano

T

ra le varie iniziative della Truscitedda anche il workshop “La filiera della carne – L’eccellenza dei Monti Sicani” al quale ha partecipato anche l’onorevole Saverio Romano, fino a qualche giorno prima della manifestazione Ministro alle Politiche agricole. Il convegno ha avuto

come obiettivo proprio quello di parlare di questa eccellenza del territorio, la carne dei Monti Sicani, che sta riscuotendo sempre maggiore successo. La bontà dei pascoli, la purezza dell’aria, la capacità degli allevatori castronovesi, infatti, hanno permesso di raggiungere punte

di altissima qualità nella carne bovina (ma anche in quella ovina e caprina). Tanto che da un po’ di tempo Castronovo, un tempo paese “importatore” è diventato un centro di attrazione per la vendita di questo prodotto: dai paesi limitrofi, infatti, diversa gente si reca nel nostro paese per acquistare la carne. ■ Saverio Romano

Febbraio 2012 ■ Comune Informa - La Gazzetta di Castronovo

11

Territorio

Si amplia la giurisdizione del distaccamento del corpo forestale di Castronovo

I

l distaccamento del corpo forestale di Castronovo è adesso più ampio e avrà quattro nuove unità. In seguito alla chiusura del distaccamento di Palazzo Adriano, infatti, le competenze territoriali sono state suddivise tra Bisacquino e Castronovo. Così adesso la giurisdizione castronovese si estenderà anche al territorio di Prizzi. Le 8 unità presenti a Palazzo Adriano, inoltre, sono state suddivise tra Ficuzza e Castronovo, così adesso in paese accanto ai tre agenti del corpo forestale già presenti se ne affiancheranno altri quattro, per un totale di sette. A dirigire il distaccamento è sempre Vitale Mastrangelo. ■

Operai antincendio a lavoro su Colle San Vitale

L’

Ispettorato ripartimentale delle foreste di Palermo, diretto da Giovanni Marino, ha effettuato una serie di interventi sul Colle San Vitale in ottica di prevenzione degli incendi. Diversi operai a turno sono stati impegnati nel sito archeologico e nel parco suburbano per effettuare una manutenzione dell’area con

12

interventi di pulizia e di sistemazione. «I lavori sono iniziati a metà novembre e si protratti fino a fine anno – afferma Marino – e rientrano nell’ambito delle attività di prevenzione e salvaguardia del territorio». L’intervento si è potuto realizzare anche grazie all’impegno dell’ingegnere Spadafora, del geometra Ciaccio e di Salvatore Madonia.

Comune Informa - La Gazzetta di Castronovo ■ Febbraio 2012

Strade

Saranno messi in sicurezza i tre bivi di Castronovo

L’

Anas ha avviato i lavori per la conversione dei tre bivi che dalla strada statale 189 Palermo-Agrigento conducono a Castronovo (ex casello nazionale, stazione e San Pietro). I tre bivi – particolarmente pericolosi e che in passato hanno creato anche incidenti - saranno messi in sicurezza con la realizzazione di svincoli e cavalcavia. I lavori, realizzati dall’Anas, dureranno circa tre anni e certamente porteranno anche benefici economici al

paese sia in termini di occupazione che di indotto per le imprese locali. Inoltre, il Comune sta trovando un’intesa con l’Anas per fare in modo che quest’ultima realizzi anche lavori di compensazione come le bretelle di accesso ai bivi e la sistemazione della sp 78, della strada comunale di Magaluggino e della strada di accesso all’area artigianale. I lavori sono stati già consegnati e al momento si stanno effettuando attività propedeutiche all’avvio dei cantieri veri e propri. ■

Palermo-Agrigento, sbloccati i fondi per la statale

I

l Cipe ha sbloccato opere infrastrutturali per un ammontare di 5,2 miliardi di euro. Ad annunciarlo è stato il presidente del Consiglio dei ministri, Mario Monti. Il premier ha precisato che le opere che verranno sbloccate riguardano soprattutto il sistema ferroviario con l’alta velocità, il Mose, interventi per il Sud tra cui la statale Ionica, metropolitana di Napoli, il porto di Taranto e la strada statale Palermo-Agrigento. Per l’itinerario Palermo-Agrigento (SS121-SS189), e precisamente per il tratto Palermo-Lercara Friddi, sono stati stanziati 211,6 milioni di euro. ■

La strada di Piedigrotta nuovamente percorribile

È

ritornata percorribile la strada provinciale 123 di Piedigrotta che collega internamente il paese con Lercara Friddi. I lavori furono appaltati nel 2009 e consegnati un anno dopo dal presidente della Provincia, Giovanni Avanti, e dall’assessore provinciale alla Viabilità, Gigi Tomasino. I lavori sono costati 1.550.000 euro e hanno previsto il consolidamento di una frana al chilometro 1,9 e la ripresa dei tratti dissestati. L’intervento sulla sp 123 si è reso necessario per

alcuni cedimenti del corpo stradale in seguito a frane. Il progetto, redatto dall’ingegnere Angelo Troja, ha previsto la costruzione di un tratto di drenaggio delle acque sotto la cunetta e il consolidamento della scarpata; la  realizzazione di muri di sostegno con la costruzione di un ponticello per il convogliamento delle acque; la stesura del tappeto bituminoso dopo la risagomatura di alcuni tratti; la dismissione e ricollocazione delle barriere metalliche per la sicurezza. ■

Febbraio 2012 ■ Comune Informa - La Gazzetta di Castronovo

13

Società

Nuovi alloggi popolari Consegnati gli appartamenti che accolgono già dieci famiglie castronovesi. Il piazzale antistante agli edifici è stato intitolato all’eroe Gianfranco Barcellona 14

Comune Informa - La Gazzetta di Castronovo ■ Febbraio 2012

I

naugurati i nuovi alloggi popolari in paese. Dieci nuovi appartamenti che hanno accolto altrettante famiglie castronovesi (a fianco la graduatoria). Gli edifici sono stati realizzati grazie a un finanziamento di 1.604.174,61 euro dall’ex assessorato regionale ai Lavori pubblici. «Con quest’opera - afferma il sindaco, Vitale Gattuso – siamo riusciti a soddisfare le

Foto di Tiziana Tirrito

GRADUATORIA CASE POPOLARI Graduatoria ordinaria

esigenze delle famiglie economicamente impossibilitate ad avere una casa propria, liberandoli da gravosi affitti». L’inaugurazione e la consegna degli alloggi è stata effettuata nel corso della Truscitedda con la presenza della Fanfara dei Bersaglieri di Palermo. Per l’occasione è stato anche inaugurato il piazzale antistante ai nuovi edifici in memoria di

Gianfranco Barcellona. Gianfranco è stato un giovane eroe castronovese morto nel tentativo di salvare la vita del suo amico Salvatore Lapone che stava annegando. Uno slancio di altruismo e generosità che l’amministrazione comunale non ha voluto dimenticare dedicandogli questo piazzale. La cerimonia si è svolta alla presenza dei familiari. ■

La Monaca Marcello Licata Gioacchina Di Franco Giovanna Alfonso Erina Margagliotta Calogero Russotto Antonino Tirrito Giuseppe

Coppie nuova formazione Zagone Vitale Padrenostro Daniele

Categoria anziani Lupo Teresa

Febbraio 2012 ■ Comune Informa - La Gazzetta di Castronovo

15

Lavori pubblici

Al via la manutenzione di strade comunali L’amministrazione ha stanziato fondi per la sistemazione di alcune strade in paese e nelle campagne: interventi che si aggiungeranno a quelli già svolti in via Pellitteri, via Vallonazzo, via San Salvatore e discesa San Salvatore

L’

amministrazione comunale, guidata dal sindaco, Vitale Gattuso, ha approvato la manutenzione di diverse strade del territorio con fondi comunali. Così accanto agli interventi già realizzati negli anni scorsi in via Pellitteri, via Vallonazzo, via San Salvatore e discesa San Salvatore ci saranno nuovi interventi per rendere le vie del paese più belle e più sicure. I cottimi prevedono la sistemazione di via Prigioni, un lavoro del costo di 2.239,51 euro. Verrà sistemata anche la Salita ai Castelli con lavori per un importo di 1.457,05 euro, il chiasso Monastero (il costo è di 1.045,27 euro) e salita Fondaco (costo dei lavori di 4.039,64 euro). Verranno sistemate anche alcune strade rurali come quella di contrada Granatello per la quale è previsto un intervento di 30.197,53 euro e quella di contrada Finocchiara che invece costerà un po’ di meno: 6.745,82 euro. Infine, attenzione non solo alle strade: sono previsti infatti due interventi di manutenzione: uno riguarda il magazzino della scuola media per il quale sono stati stanziati 5.824,73 euro, mentre sono già iniziati i lavori di sistemazione del muro di via Piedimonte (importo 2.314,77 euro) che crollò improvvisamente diversi anni fa. ■ 16

Comune Informa - La Gazzetta di Castronovo ■ Febbraio 2012

Lavori pubblici

Collaudate tante opere

L’

attività dei lavori pubblici non si esaurisce solo con la realizzazione dell’opera, ma prevede anche una fase finale in cui quel lavoro viene collaudato. Si tratta di una serie di operazioni messe in atto in modo da verificare il corretto funzionamento di un’opera prima che questa venga destinata all’utilizzo. Negli ultimi anni in paese sono stati finanziati tanti interventi di riqualificazione, ma anche di costruzione e realizzazione di impianti ed ecco che adesso ci sono tante opere che sono state collaudate.

Ecco l’elenco dei recenti collaudi: • • • • • • • • • • • •

Consolidamento Costone roccioso Batia Costruzione loculi cimiteriali Manutenzione per la riqualificazione di Via Arabi Sistemazione a valle del serbatoio San Vito I° stralcio Adeguamento antincendio elettrico dell’impianto caldaia della Scuola elementare Impianto fotovoltaico scuola elementare, scuola media e casa protetta Adeguamento mattatoio comunale a norma Cei Collaudo campo sportivo contrada Cozzo d’Istria Cantieri per la manutenzione degli edifici comunali Cantiere di manutenzione al cimitero Cantiere nell’area Mercanti I° lotto Cantiere nella strada Serra di Peca

Notizie sul servizio idrico

L

a società Aps si trova in stato di insolvenza e alla fine del prossimo mese di febbraio si terrà l’udienza per decidere sul passaggio al regime di amministrazione controllata. In ogni caso, secondo il contratto di servizio, l’Aps dovrà assicurare la continuità del servizio idrico integrato fino a quando non

verrà individuato un altro soggetto gestore. Le attuali norme in vigore, in ogni caso, impediscono il ritorno ad una gestione autonoma del servizio da parte dei singoli Comuni. Sono allo studio alcune soluzioni di gestione sempre a livello di Ambito Territoriale Ottimale a partecipazione pubblica.

Febbraio 2012 ■ Comune Informa - La Gazzetta di Castronovo

17

Finanziamenti

100 mila euro

per la segnaletica turistica La Regione Siciliana ha finanziato un progetto per la “realizzazione di interventi nei centri a maggiore attrattività turistica e nei siti di interesse per la migliore fruizione da parte dei visitatori, quali la realizzazione di adeguata segnaletica stradale e pannelli informativi”

M

igliorare la fruizione turistica del paese attraverso una nuova segnaletica stradale. Un obiettivo che sarà reso possibile dal finanziamento di un progetto realizzato dall’amministrazione comunale, guidata dal sindaco, Vitale Gattuso, che prevede proprio la riqualificazione della cartellonistica attraverso quasi 100 mila euro (esattamente 99.608,73 euro) con fondi dell’Assessorato Regionale del Turismo delle Comunicazioni e dei Trasporti – Dipartimento del Turismo dello Sport e dello Spettacolo (si tratta di fondi europei del P.O. Fesr 2007-2013 - linea di intervento 3.3.3.3). Il finanziamento è finalizzato alla “Realizzazione di interventi nei centri a maggiore attrattività turistica e nei siti di interesse per la migliore fruizione da parte dei visitatori, quali la realizzazione di adeguata segnaletica 18

Comune Informa - La Gazzetta di Castronovo ■ Febbraio 2012

stradale e pannelli informativi”. In sostanza intende promuovere opere pubbliche atte a consentire la migliore fruizione turistica del territorio siciliano, attraverso la valorizzazione turistica delle aree urbane, riqualificando e migliorando la qualità del tessuto urbano, affinché non vengano vanificate, tra l’altro, tutte quelle azioni per l’attivazione, la riqualificazione e l’ampliamento dell’offerta ricettiva locale e delle correlate attività di completamento. In provincia di Palermo sono stati finanziati solo quattro progetti: oltre a quello di Castronovo, sono stati finanziati i progetti di Corleone, Baucina e Balestrate. «Un altro passo in avanti – ha commentato il sindaco Gattuso – per il rilancio turistico del nostro paese. Di sicuro una migliore segnaletica aiuterà a valorizzare meglio i tanti beni culturali presenti nel nostro territorio». ■

Giovani

Emozionante

Cracovia

Viaggio in Polonia per diplomati e laureati castronovesi, grazie all’iniziativa del Comune che premia i migliori studenti

D

opo un periodo di stasi, nel 2011, il Comune di Castronovo ha nuovamente offerto una borsa di studio sotto forma di soggiorno all’estero a quanti, tra il 2008 e 2010 hanno conseguito il titolo di diploma e di laurea col massimo dei voti. La meta prescelta è stata abbastanza insolita: Cracovia, la seconda città più importante della Polonia. Il gruppo era così composto: Antonella Buttacavoli, Ivana Giarratana, Chiara Gattuso, Vitalba Miceli Soletta, Salvatore Mastrangelo, Cinzia Capitano,  Rosario Sgrò e Miriam Patti come laureati; Jennifer Giambrone, Luana Varsalona, Alberto Scaglione come diplomati. Al viaggio hanno inoltre partecipato (ovviamente senza il beneficio del Comune, ma pagandolo di tasca propria) Gianluigi Di Franza, Bruna Gattuso, Ilaria Sparacello. Molto titubanti e un po’ scettici sulla meta prescelta, ci siamo dovuti ricredere di fronte alla bellezza di Cracovia, dei suoi monumenti e delle sue piazze: il Quartiere Ebraico, la Piazza degli Eroi, il Castello, la Cattedrale e la grandissima e sempre affollatissima piazza del Mercato. Molto interessante è stata la visita al Museo di Oscar Schindler, personaggio reso famoso dal celebre e toccante film “Schindler list”, che ricorda la tragedia degli Ebrei del ghetto di Varsavia. Curiosissima e particolare è stata la visita della Miniera di sale di Wieliczka, patrimonio mondiale dell’Unesco, tuttora utilizzata per l’estrazione del sale. È fra le più antiche miniere ancora operative

al mondo e raggiunge la profondità di 327 metri. Accompagnati da una esperta guida, abbiamo attraversato circa 2 chilometri di gallerie e cunicoli e incontrato durante questo tragitto diverse cappelle, laghi salati, scenografie che ricostruivano le attività di estrazione del sale, fino ad un bellissima chiesa dove tutto era di sale: lampadari, statue, altare, bassorilievi. Queste sculture sono state create dai minatori dell’epoca che, durante le pause dal lavoro, non potendo andare in superficie, impegnavano il tempo dilettandosi a scolpire. È una città piena di giovani, polo universitario importante che vede la presenza di migliaia di studenti provenienti da tutto il mondo. Piena di particolarissimi locali e pub sotterranei arrangiati spesso alla meno peggio, molto rustici ma sempre pieni e affollati, dove abbiamo gustato della buonissima vodka e trascorso insieme dei piacevoli momenti che sono serviti al gruppo per socializzare e conoscersi meglio. Anche la cucina, che pensavamo fosse un loro punto debole, è stata di buon grado apprezzata da tutti (e vi assicuro che vi erano dei palati molto difficili): gustosissime zuppe, tenerissimo maiale, spezie e aromi vari, arricchiti da tantissimo burro, data l’assenza nella loro dieta del nostro olio d’oliva. Nessun problema ci ha creato la loro moneta corrente, gli Zloty, che anzi, ci ha fatto sentire ricchi per qualche giorno: scambiavamo 100 euro ed avevamo in tasca qualcosa come 430 Zt circa, tanti soldi, considerando che il costo della

vita è inferiore rispetto al nostro. Intensa, commovente, per certi versi agghiacciante, ma che ha lasciato un forte segno, è stata la visita al campo di concentramento di Auschwitz Birkenau. Un freddo gelido e un silenzio di rispetto alle tragedie che quei luoghi raccontano caratterizzavano l’atmosfera di quel giorno. Le camere a gas, i forni crematori, la stanza dei capelli e delle scarpe, i piccoli aneddoti e le vicende terribili raccontate dalla guida, ci hanno fatto “rivivere” le torture e le violenze subite dagli ebrei sotto il regime nazista. Sarà qualcosa che ci porteremo dentro, ricordo indelebile anch’esso di questo viaggio. Le altre due mete sono state Kalvaria col suo splendido Santuario, anche questo patrimonio Mondiale Unesco, costituito da una basilica in stile barocco e  non poteva mancare la visita a Wadowice, città natale di Karol Józef Wojtyla, papa Giovanni Paolo II. Abbiamo visitato un piccolo museo temporaneo dove sono raccolti i suoi oggetti personali, le foto che raccontano la vita di questo straordinario e indimenticabile personaggio. Tirando le somme e concludendo, posso affermare a nome di tutti, che è stato veramente un bellissimo soggiorno, che ha arricchito indubbiamente il nostro bagaglio culturale, che ci ha fatto vedere posti meravigliosi e fatto vivere fortissime emozioni. Colgo l’occasione per ringraziare a nome di tutti i partecipanti, il Comune di Castronovo di Sicilia: Dziękuję! ovvero Grazie! ■ Salvatore Mastrangelo Febbraio 2012 ■ Comune Informa - La Gazzetta di Castronovo

19

Terza età

Tra la Reggia e il Monte Bianco

Il soggiorno climatico per gli anziani si è svolto in Piemonte e Val d’Aosta. In particolare, il gruppo ha raggiunto la vetta più alta d’Europa sulle Alpi e ha visitato anche Torino e la città gemellata di Venaria Reale con la sua splendida reggia definita la Versailles d’Italia

A

Foto di Tiziana Tirrito

nche quest’anno con grande piacere, mi sono ritrovata ad organizzare il Soggiorno Climatico per i miei “ragazzi”! Il patto di gemellaggio e di fratellanza che abbiamo suggellato diversi anni fa con la nostra amata Venaria Reale, mi ha consentito di non avere nessun dubbio per la scelta dei posti da visitare, infatti la nostra “seconda città” è stata una delle mete del nostro soggiorno. Di anno in anno mi sono accorta che questo appuntamento, oltre a diventare un bagaglio culturale, è per i nostri anziani e non, un diversivo che permette loro di socializzare, confrontarsi con nuove realtà ed allargare gli orizzonti, infatti al ritorno me li sono ritrovati belli pimpanti e con tanta voglia di fare! Il viaggio di quest’anno è stato pieno di emozioni. Prima di tutto voglio ringraziare l’amministrazione comunale di Venaria Reale ed in particolar modo il sindaco, Pino Catania, per la sua ospitalità e per l’affetto che ci dimostra ogni qualvolta ci ritroviamo a passare da Venaria. Un altro sentito e doveroso ringraziamento va all’Associazione di Venaria Reale “Ingegner Salvatore Tirrito” ed al suo pre-

20

Comune Informa - La Gazzetta di Castronovo ■ Febbraio 2012

sidente, nonché fraterno amico Saverio Mercadante, che ci ha permesso, assieme al sindaco di Venaria, di poter visitare quell’affascinante e maestosa meraviglia che tutto il mondo c’invidia, la Reggia di Venaria Reale. I miei anziani quest’anno sono stati, come sempre, all’altezza della situazione e quando parlo di altezza non parlo soltanto di saper viaggiare, di sapersi divertire… ma sto parlando anche di un’altra altezza, anzi per meglio dire altitudine, che è quella dell’ottava meraviglia del mondo, l’escursione sul Monte Bianco! Questa è stata la chicca di tutto il viaggio, dove abbiamo potuto ammirare la natura e i paesaggi che si scorgevano da lassù. Oltre ai balli ed ai canti che ci hanno allietato per qualche sera, al Casinò di Saint Vincent, al bellissimo spettacolo dell’associazione di Venaria, che ha avuto come protagonista “u zu Pippino Benincasa” e le sue “Memorie di Cefalonia”, alle meravigliose vie di Torino e di Aosta, al bellissimo panorama visto da Superga, ai piatti prelibati della Valle D’Aosta, ai misteriosi ed affascinanti castelli, quello che mi ha veramente fatto riflettere ed emoziona-

L’esperienza di un “giovane anziano” re allo stesso tempo, è il fatto di sapere in cuor mio che le persone che partecipano a questo viaggio difficilmente scorderanno questi meravigliosi momenti, ed in una piccolissima parte di questi ricorderanno il mio impegno e la mia passione per loro. Questo mi emoziona e mi onora allo stesso tempo. Ringrazio ancora tutte le persone che hanno collaborato per la realizzazione di questo viaggio, un ringraziamento doveroso e sincero va a Mario Gattuso, grazie davvero per il tuo impegno e per la tua professionalità. Grazie alla nostra accompagnatrice Silvana, al presidente del Consiglio comunale, Alessandro Alfonzo, alle new entry di quest’anno, Gino Alfonso e la moglie Maria Gattuso, che ringrazio per avermi dato testimonianza con l’articolo a fianco, e anche alle persone che ci hanno accompagnato a Venaria, i signori Gattuso che ci hanno allietato il viaggio di ritorno con dei buonissimi dolci, a Nadia Nicolosi e Silvana Nicolosi che si sono spostati con le famiglie per venirci a salutare, ai signori Montisanti che ci seguono sempre, ai signori Marchiafava e a tutti coloro che ci dimostrano sempre tanto affetto. In conclusione ho sempre sostenuto che i “diversamente giovani” siano una risorsa da sfruttare (nel senso buono del termine) e da valorizzare, infatti le iniziative a favore di questi “ragazzi”, che ho organizzato, che sono in atto e che intenderò organizzare nei prossimi mesi, fanno intendere l’interesse che ho per loro e che questa amministrazione ha sempre avuto e continuerà ad avere in futuro. ■ L’Assessore alle Politiche Sociali Tiziana Tirrito

Quest’anno passato, ho raggiunto il traguardo della pensione ed ho voluto partecipare da giovane anziano, insieme a mia moglie, alla gita che il comune organizza ormai da tanti anni. Una trentina di “ragazzi”, così ci chiamava Silvana (la nostra guida), abbiamo trascorso tutti insieme una gradevolissima vacanza. I nostri accompagnatori, Mario e Tiziana, sono stati all’altezza del compito ed hanno saputo organizzare nei minimi dettagli una settimana di svago e divertimento con un fuori programma eccezionale, una scalata sul Monte Bianco con gli impianti che hanno funzionato solo per la nostra comitiva. È filato tutto liscio e senza intoppi. Avevo qualche dubbio se partecipare, ma credo che se non lo avessi fatto mi sarebbe mancata una bella esperienza. Siamo partiti da Castronovo in pullman, abbiamo raggiunto lo scalo di Palermo e da lì Torino Caselle, per poi proseguire di nuovo in pullman per la città di Aosta, dove abbiamo pernottato e dove ritornavamo dopo ogni escursione che durante il giorno veniva effettuata. Abbiamo visitato alcune piazze e monumenti di Torino, la Reggia di Venaria Reale, la città di Aosta, alcuni castelli della Val D’Aosta. Grazie all’Associazione “Ingegner Totò Tirrito” dei nostri concittadini che vivono a Venaria Reale ed in particolare a Saverio Mercadante, ed anche all’amministrazione guidata dal sindaco di Venaria Reale, abbiamo potuto avere la guida per la visita della Reggia. A Venaria Reale ci hanno raggiunto il presidente del Consiglio Comunale di Castronovo di Sicilia, Alessandro Alfonzo, che ringraziamo per averci più volte offerto il caffè, ed il nostro sindaco, Vitale Gattuso, con cui abbiamo condiviso il pranzo insieme, ed ancora i coniugi Macchiafava e Giuseppe Pizzuto, che dopo il pranzo ha voluto offrire il dessert. Un’altra sera abbiamo partecipato alla rappresentazione teatrale della compagnia di Venaria Reale, dove veniva rappresentata uno scorcio di vita del nostro amatissimo zio Peppino Benincasa, che era partito con noi da Castronovo. La commedia è stata molto toccante ed il messaggio ben fatto, lui superstite della grande guerra a Cefalonia, ha conosciuto l’amore, la sua amata Maria, chiamata a Castronovo “Maria la Greca”, ed in mezzo a tante difficoltà e vicissitudini l’ha portata nella sua adorata Castronovo sposandola. Scenografie, rappresentazioni e recite eccezionali. Una sera abbiamo fatto una capatina al Casinò di Saint Vincent, da dove siamo usciti tutti con le tasche piene di soldi per fronteggiare le tasse che ci attendevano al ritorno a casa. Ho ricordato e rivissuto emozioni di più di cinquant’anni fa, quando Calogero Drago, mio compagno di elementari partì per Venaria. Il mio profondo malumore perché non riuscivo a capire perché partisse. La sera precedente la nostra partenza per Castronovo, incontrandoci, mi diceva che sta valutando l’ipotesi di rientrare a Castronovo. Ricordo insieme a tutti i partecipanti la cena di addio insieme a Saverio ed il calore di tutti i paesani venariesi che con dolcini e molto affetto, sono tornati all’aeroporto per salutarci. Tutti ci siamo sentiti veramente una famiglia, anche se a dividerci ci sarebbero stati parecchi chilometri ed a unirci l’amore per la nostra terra. 

Gino Alfonso Febbraio 2012 ■ Comune Informa - La Gazzetta di Castronovo

21

Sport

L’importanza dello sport

22

Comune Informa - La Gazzetta di Castronovo â–  Febbraio 2012

Tante le associazioni sportive impegnate in varie attività (calcio, pallavolo e ginnastica dolce). Lo sport è fondamentale per la crescita sociale ed educativa dei giovani per questo il Comune sostiene le loro iniziative. Inoltre, è stato consegnato (a tempi di record) il nuovo manto erboso del campo di calcio

L

a nuova stagione sportiva targata Castronovo di Sicilia si apre con l’ennesimo sforzo dell’amministrazione comunale per lo sport. Lo sport è ritenuto fondamentale

per la crescita sociale ed educativa di tanti ragazzi e ragazze: per questo il comune sostiene le varie associazioni sportive presenti nel nostro paese. Quest’anno si è pensato e si è risolto il problema

del manto erboso, consegnando in tempi record il rettangolo di gioco con nuovo manto erboso a tutte le associazioni calcistiche della nostra collettività: l’Asd Castronovo, che svolge attività sportiva oramai

Febbraio 2012 ■ Comune Informa - La Gazzetta di Castronovo

23

da 36 anni. e all’Ascrd Cutura e società. Ma non c’è solo calcio a Castronovo. È ripartito il servizio di ginnastica dolce aperto a tutti e a totale carico dell’amministrazione. Si continua con l’attività pallavolistica con l’associazione Octopus Volley (la squadra under 14 di volley l’anno scorso ha conquistato il

24

Comune Informa - La Gazzetta di Castronovo ■ Febbraio 2012

secondo posto nella sua categoria). La stessa associazione si occupa anche della già citata ginnastica dolce. Sono molto contento per i risultati ottenuti nella precedente stagione e anche quest’anno sono fiero di poter dire di aver mantenuto se non aumentato il numero dei giovani (e

meno giovani) che praticano attività sportiva. Infine, voglio ringraziare in particolare tutti gli appassionati operatori che dedicano gran parte del proprio tempo alla crescita dei nostri ragazzi. ■ Gianluca Butera Assessore comunale allo Sport

sport

Riparte il progetto “Anziani in forma”

È

ripartito il nuovo ciclo della ginnastica per anziani organizzata dal Comune, assessorato delle Politiche sociali, guidato da Tiziana Tirrito, e assessorato allo Sport, guidato da Gianluca Butera. Le sedute si svolgeranno sempre al centro sociale tutti i mercoledì e venerdì alle 16. L’iniziativa “Anziani in forma” prevede sedute di ginnastica dolce a cura dell’associazione Octopus, realizzata in convenzione con il Comune.

L’anno scorso si è avuto un grande successo: sono state, infatti, circa 70 persone a frequentare il corso. In pochi mesi, infatti, molte persone si sono avvicinate a questa attività che permette di fare attività sportiva anche a chi appartiene alla terza età con un programma mirato proprio per questa fascia. «Siamo soddisfatti del grandissimo risultato di questa iniziativa – afferma l’assessore Tirrito – Credo che gli anziani siano una risorsa da valorizzare sempre di più».

Benedizione per gli sportivi castronovesi

S

port e religione insieme per un centinaio di castronovesi. Infatti, gli sportivi del paese si sono ritrovati in chiesa madre per ricevere una particolare benedizione per affrontare questo nuovo anno di agonismo. Erano presenti le tre associazioni Asd Castronovo, Octopus e “Cultura e Società”. Per loro il messaggio del parroco, don Onorio Scaglione, che ha sottolineato come sport e religione stiano bene insieme condividendo il valore della lealtà. «Il nostro paese – sottolinea l’assessore comunale allo Sport, Luca Butera – rappresenta un caso unico nel circondario: ci sono 359

persone che praticano sport, più del 10 per cento della popolazione: dai bambini di appena 5 anni fino agli anziani, passando per due squadre di calcio femminile».

Febbraio 2012 ■ Comune Informa - La Gazzetta di Castronovo

25

La poesia Aspettami un secondo Dio che tutto puoi, che domini e concedi, quando dai Tuoi disegni, penserai che giunta sia, l’estrema meta mia, concedimi un secondo per ben dimettermi da questo strano mondo. Devo ancor perdonare un mio nemico e amar di cuor quel cuor che m’ha ferito. Saper perché quegli m’ha pur odiato e riparare ahimé dove ho mancato! Devo pregar per chi non vuole pace e per colui che in Te non trova pace. Per chi dalla luce dell’immenso Vero, ama l’esiguo buio della non fede. Per quel codardo che si droga e vive inabissato nell’eterna morte. Non aver fretta, Dio, solo un secondo, capir non riesco ancora questo mondo; capir perché la crudeltà è viva, e la bontà dilaga alla deriva. Perché l’uomo con la ragione uccide l’uomo che non fa il bruto per legge di natura. Aspettami un secondo, mio Signore, devo esortare a viver nell’amore e poi slegarmi dal terreno bene, senza rimpianti, duoli, senza pene, e col tuo aiuto, in quest’ultimo secondo capire e amar codesto strano mondo.

Teresa Giordano Bazzano è nata a Castronovo di Sicilia (Palermo) e risiede a Genova. Poetessa di rara sensibilità, nei suoi versi serpeggia sempre, purissima, la luce della fede. Ha pubblicato due libri di poesia, “Cristalli di parole” ed “E ancora amore”, il romanzo “Racconti e ricordi della Sicilia” ed il libro di ricerche religiose “L’Uomo la Cultura e Dio”. Presente con i suoi

26

Comune Informa - La Gazzetta di Castronovo ■ Febbraio 2012

scritti in numerose antologie, anche a carattere religioso, ed in riviste culturali italiane ed estere, ha vinto molteplici premi nei concorsi letterari a cui ha partecipato. Il suo costante impegno culturale ha avuto il giusto riconoscimento con il conferimento di una Laurea Honoris causa. Le è stato conferito inoltre il titolo di “Cavaliere della Comunità Poetica Europea”. Ha ricevu-

to numerosi altri premi, tra cui “La Ruota” di Carrara, il titolo accademico de “I Principi” di Genova, della Universale “G. Marconi”, della “Tiberina” e della “Legion d’Oro” di Roma. Si sono interessati alla sua opera letteraria; “Il Temerario” e “Teleuropa” di Roma, “Domani” di Venezia, “Poema Convivado” del Colorado (Usa) e “The West Conscious Review” (Usa).

Servizi sociali

Al via interventi per il sociale Diversi progetti sono stati avviati nel settore dei servizi sociali. In particolare, sono previste l’assistenza domiciliare ad alcuni anziani e disabili, la logopedia, l’intervento della psicologa a scuola e il servizio civico

L’

assessorato comunale ai Servizi sociali, guidato da Tiziana Tirrito, e l’ufficio Affari sociali, con la responsabile Caterina Greco, hanno avviato diversi progetti.

Progetto “Disabili”

Partito a metà dicembre, avrà la durata di un anno e permette l’assistenza in favore di tre disabili. L’iniziativa è realizzata con fondi della legge 328 erogati attraverso il distretto sociosanitario D38 di Lercara Friddi e realizzato dalla cooperativa “Il Sostegno”

Progetto “C’è ancora qualcuno”

Anche questo progetto è realizzato con fondi della legge 328 erogati attraverso il distretto sociosanitario D38 di Lercara Friddi e realizzato dalla cooperativa “Il Sostegno”. Prevede un servizio di logopedia rivolto a tre minori che frequentano la scuola dell’obbligo.

Psicologa a scuola

Si tratta di un servizio del comune che prevede la presenza della psicologa a scuola per aiutare minori e

adolescenti, ma anche per realizzare azioni di prevenzione del bullismo e del disagio sociale, migliorare il rapporto con i genitori. La psicologa che segue gli studenti dell’istituto comprensivo “Dante Alighieri” è Maria Antonietta Madonia ed è gestito dalla cooperativa “Il Sostegno”. L’iniziativa è realizzata in collaborazione con l’assessorato comunale alla Pubblica istruzione, diretto da Castrenze Scrudato.

Assistenza domiciliare agli anziani

L’assistenza domiciliare agli anziani è realizzato sempre con fondi della legge 328 erogati attraverso il distretto sociosanitario D38 di Lercara Friddi. Partirà a breve e riguarderà sette anziani del paese che si trovano in difficoltà e hanno quindi bisogno di aiuto in casa.

Servizio civico

Si tratta di un servizio realizzato dal Comune che è partito nel primo trimestre del 2012 e prevede attività socialmente utili alla comunità svolte da persone in disagio. Inoltre, c’è anche l’attività lavorativa degli anziani, anche questa rivolta alla realizzazione di attività socialmente utili alla comunità.

Tiziana Tirrito

Febbraio 2012 ■ Comune Informa - La Gazzetta di Castronovo

27

Fede&Devozione

Padre Piergiovanni Di Franza

40 anni di sacerdozio Il cappuccino ha festeggiato con una celebrazione al Convento, nella chiesa che lui considera la culla della sua vocazione. A celebrare con lui il padre provinciale, Enzo Marchese, e il guardiano, padre Massimiliano Novembre

Q

uarant’anni al servizio della chiesa e degli altri seguendo la regola di San Francesco. Padre Piergiovanni Di Franza ha festeggiato 40 anni di sacerdozio: è stato ordinato, infatti, 7 agosto 1971 dal cardinale Salvatore Pappalardo e il 7 agosto del 2011 ha celebrato il quarantesimo anniversario. Una vita sacerdotale vissuta all’inizio a Caltanisetta come assistente dei seminaristi per 3 anni. Poi nei 4 anni successivi a Sciacca come assistente della gioventù francescana e altrettanto a Trapani come parroco della parrocchia “Madonna di Fatima”. Per tre anni è stato a Palermo come direttore degli studenti di teologia e negli ultimi anni ha svolto la sua attività come insegnante di religione all’istituto “Maria Adelaide” e contemporaneamente da 14 anni è cappellano all’ospedale Civico di Palermo. Per ricordare l’anniversario è stata celebrata una messa al Convento dei Cappuccini – chiesa che il cappuccino considera la culla della sua vocazione - con il padre provinciale, Enzo Marchese (che, fra l’altro, è stato allievo di padre Piergiovanni) e il guardiano fra Massimiliano Novembre. Alla fine della santa messa padre Piergiovanni ha ringraziato la Madonna Assunta con un omaggio floreale. A festeggiare con lui i parenti e il sindaco, Vitale Gattuso.■ 28

Comune Informa - La Gazzetta di Castronovo ■ Febbraio 2012

Fede&Devozione

La Madonna di Fatima a Castronovo Per dieci giorni la statua della Santissima Vergine ha dimorato in paese tra iniziative che hanno visto la chiesa madre sempre gremita. Ecco il ricordo del parroco, padre Onorio Scaglione

A

Ad Iesum per Mariam Gesù attraverso Maria, la madre. Così dicevano i padri della Chiesa. Così è accaduto a Castronovo con la venuta della venerata statua della Madonna di Fatima la sera dell’8 dicembre 2011. È stata la Madonna a traghettarci meravigliosamente nella preparazione al Santo Natale. È stata Lei a prepararci all’incontro con “il Signore che viene, l’Emanuele, il Dio con noi”. Dall’8 al 18 dicembre, 10 giorni di grazia, di gioia, di emozioni, di fervore religioso, di iniziative, di preghiere, di lacrime, di presenza costante e fervorosa alle sacre liturgie, di impegno e di testimonianza cristiana. Come non ricordare la presenza sempre eccezionale a tutte le sacre funzioni, le numerosissime comunioni (la sola sera dell’8 dicembre circa 1.200 in una chiesa gremita all’inverosimile)! Emozionante e commovente poi il saluto di commiato il 18 dicembre sul sagrato della madrice. Un commiato per una persona che andava via soltanto con l’immagine ma che rimane e rimarrà sempre accanto a noi. Tutti Le abbiamo detto: «Arrivederci», con la speranza e la fiducia di poterla ancora una volta rivedere. Quante richieste si è portata a Fatima, con l’augurio che con il suo amore materno ce le conceda! Un grazie sentito, infine, al dottore Coppolino ed al bravissimo Luigi per la loro disponibilità ed affabilità. ■ 

Don Onorio Scaglione

Padre Onorio Scaglione Febbraio 2012 ■ Comune Informa - La Gazzetta di Castronovo

29

Manifestazioni

Festa delle forze armate e ricordo del soldato Martino

F

esta delle forze armate a Castronovo di Sicilia. In questa occasione è stato ricordato un soldato di Castronovo, Giuseppe Martino, nato nel 1922, che è caduto in Russia. Il ricercatore Giuseppe Respighi ha inviato al Comune il piastrino di riconoscimento recuperato in Russia e così il militare scomparso in guerra è stato ricordato insieme con la famiglia Martino. Hanno partecipato alla manifestazione i carabinieri della stazione di

Castronovo, con il maresciallo Zilio, per l’esercito era presente il primo maresciallo Pani. Presenti anche i rappresentanti del corpo forestale e della polizia penitenziaria. Il parroco, don Onorio Scaglione, ha celebrato la messa in chiesa madre in memoria dei caduti, e poi un corteo, con la banda musicale e i componenti del Parlamento della Legalità, si è spostato al monumento del Milite Ignoto. ■ Tiziana Tirrito Assessore alle Politiche sociali

Il Comune di Castronovo partecipa alla Festa dell’Amicizia a Venaria Reale

I

l Comune di Castronovo ha partecipato alla II Festa dell’Amicizia a Venaria Reale dal 23 al 25 settembre. A rappresentare il Comune il presidente del Consiglio comunale, Alessandro Alfonzo. Nel corso della manifestazione, alla quale sono state invitate le città gemellate con Venaria Reale - Castronovo, Vizille (Francia) e Kribi (Camerun) - è stato siglato un nuovo gemellaggio tra Venaria Reale e la cittadina bavarese di Voehingen. L’accordo è stato sottoscritto nell’aula consiliare di Venaria venerdi 23 settembre. Sabato 24 settembre in piazza dell’Annunziata si è tenuto il torneo di scherma delle 3 capitali, una

30

Comune Informa - La Gazzetta di Castronovo ■ Febbraio 2012

bella manifestazione che ha visto la presenza del presidente della Provincia di Torino, alla quale hanno partecipato le squadre in rappresentanza di Roma, Firenze e Torino, le tre città capitali del Regno d’Italia. Domenica 25 è stata la volta del tradizionale Palio degli Asini in occasione della Festa di Maria Bambina. «Una bella esperienza che ha avuto il merito di rinsaldare l’unione storica tra Castronovo – sede del primo Parlamento Siciliano nel Casale di San Pietro – e Venaria Reale – sede della Reggia dei Savoia», ha dichiarato il presidente del Consiglio comunale, Alessandro Alfonzo, il quale ha anche sottolineato le «affinità tra la

Baviera e la Sicilia, ambedue territori dotati di autonomia all’interno dei propri Stati di appartenenza».

Notizie in breve

Udienza dal Papa per il vicesindaco Onorato

N

ell’udienza di mercoledì 11 gennaio in Vaticano, il papa Benedetto XVI ha incontrato i rappresentanti dell’istituto lirico “Mario Del Monaco”. All’udienza, riservata a 12 rappresentanti di enti ed istituzioni pubbliche dell’Onu, dell’Università di Bologna e di Vienna, era presente anche il vicesindaco di Castronovo, Francesco Onorato, promotore del primo museo nazionale dedicato

a Mario Del Monaco. «Poter incontrare il Santo Padre è stata una grande emozione», racconta Onorato che poi specifica anche che «l’iniziativa rientra in una serie di attività che si stanno mettendo in campo per realizzare una rete a livello internazionale su Mario Del Monaco. Con questa rete si vuole valorizzare la figura del celeberrimo tenore e creare eventi per farlo conoscere sempre di più al pubblico». ■

Amministratori castronovesi partecipano all’inaugurazione della statua di Del Monaco a Treviso

U

na rappresentanza del Comune ha partecipato all’inaugurazione della statua del celebre tenore Mario Del Monaco che si è svolta a Treviso. La scultura campeggia alle spalle della Camera di Commercio, in piazza Borsa. Finanziata dall’imprenditore Diotisalvi Perin, realizzata da Elena Ortica, voluta dal sindaco Gian Paolo Gobbo, è stata svelata durante una cerimonia a cui hanno partecipato le autorità cittadine. Con loro il sindaco, Vitale Gattuso, e il vicesindaco, Francesco Onorato: in paese è presente una mostra permanente (unica in Italia) sul grande tenore ospitata nel Palazzo Giandalia che è stata allestita in seguito alla concessione in comodato gratuito da parte di Odino Marcon (segretario personale di Del Monaco e suo grande amico) di cimeli, abiti del tenore e persino scenografie dei suoi spettacoli. ■

Febbraio 2012 ■ Comune Informa - La Gazzetta di Castronovo

31

Scuola

Festa dell’accoglienza L’anno scolastico dell’istituto comprensivo “Dante Alighieri” si è aperto con una cerimonia che ha visto partecipare alunni, genitori, insegnanti e autorità civili e religiose. Un’occasione anche per dare il benvenuto alla nuova dirigente Giuseppa Milazzo

A

nche quest’anno i primi giorni del nuovo anno scolastico sono stati dedicati interamente all’accoglienza dei bambini e dei ragazzi a scuola, allo scopo di inserire gradualmente e serenamente i nuovi iscritti nell’ambiente scolastico e permettere ai “veterani” di sentirsi pronti a ricominciare una nuova avventura ricca di esperienze proficue e creative. Lunedì 19 Settembre le insegnanti dell’istituto comprensivo “Dante Alighieri” hanno organizzato la “Festa dell’accoglienza”, al Centro Sociale, alla presenza delle autorità: padre Onorio Scaglione, il sindaco Vitale Gattuso, l’assessore Castrenze Scrudato, l’assessore Tiziana Tirrito, il presidente del Consiglio d’istituto l’ingegnere Giuseppe Tirrito, il comandante della stazione dei carabinieri di Castronovo, gli insegnanti e gli alunni dell’istituto insieme a tantissimi genitori. Momento in cui 32

Comune Informa - La Gazzetta di Castronovo ■ Febbraio 2012

gli alunni hanno dato anche il benvenuto alla nuova dirigente scolastica Giuseppa Milazzo. È stato per tutti davvero emozionante ascoltare le “letterine” scritte dai bambini che con gioia hanno rivolto un pensiero di benvenuto  ai nuovi arrivati della scuola. Anche una mamma, molto emozionata, ha voluto leggere il suo pensiero alle maestre che, per la prima volta, accoglievano il suo bambino e tutti i più piccolini della scuola dell’infanzia e primaria. Gli alunni della scuola dell’infanzia  e i bambini della scuola primaria hanno rallegrato la festa con dei canti e un ballo folk in costume siciliano, e i più grandi delle scuole medie hanno eseguito due brani strumentali con il flauto dolce. La dirigente Milazzo ha fatto il suo saluto mettendo in risalto l’importanza del suscitare la motivazione ad apprendere e studiare, l’amore allo studio e alla conoscenza, chiedendo anche la collaborazione dei genitori, primis-



Foto di Tiziana Tirrito

simi formatori ed educatori dei figli. Il sindaco Gattuso ha concluso il momento di festa dando il benvenuto alla nuova dirigente scolastica, ricordando con molta soddisfazione anche la passata collaborazione con i diversi dirigenti, e in modo particolare la più recente e costruttiva concertazione realizzata tra l’amministrazione comunale e la scuola guidata dal dirigente scolastico Rosa Pia Raimondi, affermando che è stato un anno ricco di eventi, e auspicando in futuro di predisporre tutte le forze possibili per realizzare una vantaggiosa  ed efficace collaborazione con «il fiore all’occhiello dell’amministrazione» che è la scuola. La manifestazione si è conclusa con la speciale benedizione che don Onorio ha voluto impartire a tutti i presenti con delle preghiere particolari adatte al momento. ■ Giusi Allenza Febbraio 2012 ■ Comune Informa - La Gazzetta di Castronovo

33

Scuola

Alla riscoperta dell’area “Comuni” Gli alunni dell’istituto comprensivo “Dante Alighieri”, grazie a un progetto dell’Azienda regionale foreste demaniali, hanno effettuato un’escursione in quest’area poco distante dal paese dove sono stati recentemente recuperati pagliai e marcati

U

na giornata a contatto con le antiche realtà silvo-pastorali. Gli alunni dell’istituto comprensivo “Dante Alighieri”, infatti, hanno effettuato un’escursione nell’area “Comuni” poco distante dal paese, luogo che un tempo era una sorta di area di servizio per i pastori locali: qui, infatti, venivano ricoverati greggi di pecore e si trovavano le attrezzature per trasformare il latte in formaggio e ricotta. L’iniziativa si inserisce nell’ambito del progetto pluriennale dell’Azienda regionale foreste demaniali, dipartimento di Palermo, dal titolo “Biodiversità e scuole, adottare per salvaguardare” che coinvolge le classi della quinta elementare e prima media dell’istituto castronovese. Il progetto è stato ideato da Vito Di Franza, istruttore direttivo dell’Azienda, e consiste in attività di conoscenza dei boschi e delle riserve del territorio attraverso l’adozione di una parte del bosco. E, infatti, anche quest’anno, come avvenuto l’anno scorso per la riserva di Monte Carcaci, è stata adottata un’area della zona “Comuni” dove gli alunni hanno anche imparato a conoscere essenze arboree e biodiversità vegetali, oltre a poter visitare una serie di costruzioni pastorali – come pagliai e marcati – che recentemente l’Azienda ha ristrutturato. La prossima tappa del progetto si svolgerà in primavera. ■ 34

Comune Informa - La Gazzetta di Castronovo ■ Febbraio 2012

Fede&Devozione

La banda di Castronovo organizzerà la festa del 3 maggio Quest’anno il “cassiere” della festa sarà il sodalizio musicale che ha ricevuto l’investitura nel corso di una celebrazione in chiesa madre ed ha iniziato la questua

S

arà la banda musicale “Città di Castronovo di Sicilia”, in qualità di «cassiere», a organizzare la Festa del 3 maggio 2012 dedicata al Santissimo Crocifisso, la festa religiosa più importante del paese insieme con quella del patrono. Nella chiesa madre della Santissima Trinità si è celebrata una cerimonia di «investitura» con il parroco, don Onorio Scaglione, che ha formalmente consegnato l’organizzazione della festività al presidente dell’associazione musicale, Giovanni Salvaggio. La banda ha già iniziato la raccolta in paese. ■

Febbraio 2012 ■ Comune Informa - La Gazzetta di Castronovo

35

Scuola

Maratonina di corsa e pittura

Una manifestazione sui temi “Dipingiamo il paese” e “L’acqua risorsa e bene indispensabile”. Hanno partecipato gli studenti dell’istituto comprensivo “Dante Alighieri” e degli istituti d’arte di Monreale e Palermo

G

rande successo per la Prima Maratonina di corsa e di pittura che si è svolta a Castronovo di Sicilia, organizzata dall’amministrazione comunale su idea del consigliere comunale Giuseppe Tirrito con la collaborazione dell’assessore alla Pubblica istruzione, Castrenze Scrudato. Temi dell’iniziativa sono stati “Dipingiamo il paese” e “L’acqua risorsa e bene indispensabile”. 36

Comune Informa - La Gazzetta di Castronovo ■ Febbraio 2012

«La corsa – spiega Giuseppe Tirrito – si è svolta come metafora di una gara per recuperare l’acqua dove manca, un modo per spiegare ai più piccoli l’importanza di evitare gli sprechi. Anche l’estemporanea di pittura ha avuto il tema dell’importanza della risorsa idrica». All’estemporanea hanno partecipato 15 artisti provenienti dagli istituti d’arte di Monreale e Ipeca di Palermo. Realizzati circa una decina di pannelli che andranno ad adornare alcuni luoghi del paese. ■

Foto di Tiziana Tirrito Febbraio 2012 â–  Comune Informa - La Gazzetta di Castronovo

37

Fede&Devozione Il comitato dei festeggiamenti

Castronovo di Sicilia e Bagnara Calabra

Solidarietà nel nome della Madonna Tre giorni di festeggiamenti a settembre: il clou con la processione alla quale ha partecipato una delegazione calabrese

T

re giorni di intensa programmazione hanno caratterizzato i festeggiamenti in onore della Madonna della Bagnara a settembre. Un programma ricco di eventi che ha visto impegnato su vari fronti il comitato dei festeggiamenti presieduto da Giuseppe Romito. Venerdi 9 settembre vari gruppi di giovani si sono esibiti in un saggio di danza organizzato dall’associazione Isla Bonita. Sabato 10 a coinvolgere tutto il paese è stata la sfilata dei cavalli conclusasi con uno spettacolo di danzatori con le spade. Il momento più im38

Comune Informa - La Gazzetta di Castronovo ■ Febbraio 2012

portante della festività religiosa è stata la domenica che ha visto la partecipazione di una delegazione di cittadini di Bagnara Calabra per stringere un patto di solidarietà tra i due paesi in nome della devozione alla Madonna. Nel pomeriggio i tradizionali giochi dei “pignateddi” e la solenne processione del simulacro della Madonna della Bagnara conclusasi con gli spettacolari giochi pirotecnici. A concludere le tre giornate di festività lo spettacolo “Insieme” con Massimo Spata, Marilisa Pino ed Enea. ■ 

Marianna Pace

Lo spettacolo dell’associazione Isla Bonita

Manifestazioni

Salvalarte:

occhi puntati sul Colle San Vitale

L’iniziativa di Legambiente ha fatto tappa a Castronovo per il secondo anno consecutivo. Durante la manifestazione sono state presentate anche alcune idee di recupero e fruizione dell’area

P

er il secondo anno consecutivo Salvalarte Sicilia, la campagna di Legambiente che si batte per la tutela e la valorizzazione dei Beni culturali, ha fatto tappa a Castronovo di Sicilia. Quest’anno, dopo la bellissima manifestazione del 2010 dedicata al definitivo restauro del Casale di San Pietro, ha voluto far conoscere l’area archeologica di Colle San Vitale, per chiederne la sua salvaguardia e la sua fruizione. Area di grande importanza storica e archeologica il Colle San Vitale, che prende il nome dal santo patrono del paese, si suppone sia stata la sede dell’antica Castronovo in epoca bizantina e araba. Tale intuizione scaturisce da una lettera indirizzata dal capo della spedizione della conquista araba dei territori del Fiume Platani, all’Emiro Akdelhan Chbir che risiedeva a Palermo. La missiva racconta che i musulmani attaccarono la fortezza distruggendo l’intero castello. Kars-nubu (questo il nome arabo della città) era governata dal crudele emiro, Abu-Becher, Beco. Questi venne a uno scontro con un mugnaio di nome Aymo de Milatio, il quale, non sopportando l’affronto, si mise d’accordo con i normanni e durante la notte indicò loro un percorso segreto che consentì di calarsi, tramite delle funi, dalla montagna del Kassar all’interno della fortezza araba. Ciò permise la conquista della città senza alcuno spargimento di sangue. Il conte Ruggero fortificò i luoghi conquistati costruendo una fortezza che dominava la città, accanto al preesisten-

te castello, con il quale comunicava per mezzo di una strada sotterranea. Sul Colle di San Vitale fece erigere una Cappella dedicata a San Giorgio, la Chiesa del Giudice Giusto e tanti altri monumenti. Ha un fascino unico e raro e i suoi resti, imponenti e di grande interesse, ci fanno comprendere quale importanza ha avuto questa città nella storia di tutta la Sicilia. Dall’alto dell’insediamento quello che mi ha affascinato ancora di più è il dominio assoluto che si ha di tutto il territorio circostante, di tutta la valle del Platani. Si ammira la struggente bellezza del paesaggio, quasi integro, l’andamento del terreno, i diversi colori che si mischiano. Da lassù si vive un’emozione che pochi luoghi della Sicilia ti danno. La manifestazione, che si è svolta lo scorso 12 novembre, ha anche presentato alcune idee di recupero e fruizione dell’area (in particolare dell’architetto Fabio Gattuso), tema che non può più essere rinviato, se vogliamo seriamente Gianfranco Zanna e concretamente far si che il futuro di questa nostra terra sia sempre più fondato sulla memoria e sulla bellezza. Sono intervenuti, tra gli altri, il sindaco, Vitale Gattuso, il vicesindaco, Francesco Onorato, l’esperto di storia locale, Giuseppe Benincasa. ■ Gianfranco Zanna Direttore regionale di Legambiente Sicilia Febbraio 2012 ■ Comune Informa - La Gazzetta di Castronovo

39

Società Rotary Club riuniti

per parlare di sviluppo Il convegno è stato ospitato al centro sociale Totò Tirrito. Ad organizzarlo il club “Lercara Friddi”, erano presenti i sodalizi “Corleone”, “Mussomeli – Valle del Platani” e “Palermo Nord” e “Termini Imerese”

D

omenica 30 Ottobre 2011 alle 10 al Centro Sociale “Totò Tirrito” di Castronovo di Sicilia, si è svolto il convegno sul tema “La cultura, i beni culturali e i beni ambientali veicolo per lo sviluppo economico del territorio”, organizzato dal Rotary Club “Lercara Friddi” e con la partecipazione dei Rotary Club “Corleone”, “Mussomeli – Valle del Platani” e “Palermo Nord” e “Termini Imerese”. Il convegno è stato aperto dal consigliere prefetto Francesco Cangialosi del Rotary Club Lercara Friddi che ha presentato le autorità rotariane presenti: Salvatore Abbruscato, presidente della Sottocommissione distrettuale delle sovvenzioni umanitarie, e Giuseppe Disclafani, vicepresidente della Commissione Distrettuale per l’espansione ed il mantenimento dell’effettivo. Ha quindi invitato tutti i presenti a rendere onore alle bandiere e, dopo la lettura dell’invocazione rotariana da parte del past president, Lucia Di Minno, ha invitato il presidente, Giorgio Accomando, a dare il tradizionale tocco di campana per dare inizio ai lavori. Accomando ha ringraziato il sindaco di Castronovo di Sicilia per l’accoglienza e la disponibilità dimostrata e tutti gli intervenuti per la numerosa presenza. Il sindaco Vitale Gattuso ha ringraziato tutti i club per avere scelto come luogo di un convegno così importante la città di Castronovo di Sicilia, auspicando che altre iniziative dello stesso genere possano essere fatte nel territorio. 40

Comune Informa - La Gazzetta di Castronovo ■ Febbraio 2012

Hanno quindi preso la parola i presidenti degli altri club per un saluto: Tommaso Puccio del Club di Corleone; Filippo Misuraca del Club Mussomeli – Valle del Platani; Mario Parlato del Club di Termini Imerese, Maurizio Pizzuto del Club di Palermo Nord e la Presidente dell’Inner Wheel “Valle del Torto e dei Feudi” Angela Farina. E stato successivamente proiettato il cortometraggio realizzato dal regista Luciano Accomando dal titolo “Il mio nuovo corto”, finalista al festival cinematografico di frontiera di Marzamemi e al festival cinematografico di Sciacca. Entrando nel vivo del tema del convegno, il presidente Giorgio Accomando ha dato la parola a Giovanni Marino, direttore dell’Ispettorato Dipartimento Foreste di Palermo, che ha spiegato l’importanza dei boschi nel territorio, con una relazione dettagliata sulle varie tipologie di vegetazione esistenti sul territorio. Ha concluso il suo intervento lanciando un messaggio di preoccupazione sulle condizione delle nostre foreste e del rischio della progressiva scomparsa della superficie boschiva. Tra gli intervenuti anche Agostino Porretto, già direttore dell’assessorato regionale al Turismo e Presidente eletto anno 2012 – 2013 del Rotary Club Palermo Nord, che ha sottolineato le potenzialità e le difficoltà del turismo in Sicilia; Lelio Cusumano, giornalista, economista, direttore della Fondazione Federico II, che ha sottolineato che la Regione siciliana

ha avuto una opportunità sull’utilizzo dei fondi europei (Por) che non ha saputo sfruttare fino in fondo. Al termine del convegno il sindaco Gattuso ha invitato tutti gli intervenuti a Palazzo Giandalia, per offrire un buffet di prodotti tipici del territorio, percorrendo a piedi il tratto per conoscere le realtà di Castronovo di Sicilia denominata “Perla incastonata tra le montagne sicane nel cuore della Sicilia antica” ed attraversando parte del paese si è osservato l’antico tono romantico dell’urbanistica del periodo arabo-normanno. Bellissimi portali settecenteschi e balconi in ferro battuto che fanno percepire ancora la presenza gentilizia di un’epoca che il tempo non riesce a far dimenticare. 

Pippo Galeazzo

Iniziative

Estate show Molto partecipate le manifestazioni estive: su tutte la commedia della compagnia locale Ars Nova e la “Notte Rosa”

U

n’estate vivace e frizzante quella castronovese. Tante iniziative sempre molto partecipate sono state organizzate, infatti, dall’amministrazione comunale, guidata dal sindaco, Vitale Gattuso, e in particolare dell’assessore comunale agli Spettacoli, Luca Butera. Su tutte sono spiccate le commedie e, in particolare, “I parrucchiani di don Fefè” che ha visto protagonista la locale compagnia teatrale Ars nova che ha riempito totalmente il cortile delle scuole elementari (si calcolavano più di mille presenze). Successo anche per la Notte Rosa (vedi articolo sotto) che ha aperto l’estate castronovese e per la serata country organizzata dall’associazione Amici del cavallo presieduta da Mario Gattuso. Durante questa serata, inoltre, è stata presentata la nuova squadra dell’Asd Castronovo che quest’anno affronterà il campionato di calcio di seconda categoria. Foto di Tiziana Tirrito

Una notte d’incanto

S

i è ripetuto il successo per la seconda edizione della Notte Rosa in paese, variante castronovese della notte bianca. Il paese è stato “invaso” da circa 7 mila persone che hanno affollato le vie del centro e il cortile delle scuole elementari dove si sono svolti i vari spettacoli previsti dal programma allestito dal direttore artistico della manifestazione, Luca Seminerio. Madrina della serata è stata Eva Henger che ha passeggiato lungo il corso Umberto facendosi fotografare con numerosi fans. Soddisfazione per la buona riuscita dell’iniziativa è stata espressa dall’assessore comunale agli Spettacoli, Luca Butera, e dal sindaco, Vitale Gattuso.

Febbraio 2012 ■ Comune Informa - La Gazzetta di Castronovo

41

Personaggio Giuseppe Benincasa festeggiato a Venaria

A Palermo e Venaria

omaggio a Benincasa

All’istituto Gramsci del capoluogo siciliano convegno sul libro di Giuseppe Benincasa su Cefalonia. La vicenda, inoltre, è stata messa in scena nel teatro della cittadina piemontese

L

e memorie di Cefalonia del reduce castronovese Giuseppe Benincasa (per tutti in paese Zio Peppino) e l’avventurosa vicenda che lo vide salvarsi quasi miracolosamente sono state protagoniste di un incontro all’istituto Gramsci di Palermo. Infatti, prendendo spunto dal libro di Benincasa dal titolo “Memorie di Cefalonia” (a cura di Franco Licata e Mario Liberto) è stato organizzato, dal docente Giuseppe Oddo, l’incontro “Cefalonia 1943: memorie e voci di un massacro”, moderato da Salvatore Nicosia, al quale sono intervenuti anche altri reduci della guerra. Benincasa ha raccontato con lucidità la sua storia che lo vide salvarsi «grazie» a un malessere che lo fece svenire un attimo prima di una fucilazione di massa. Quando si riprese e si rese conto di quanto era successo, rimase nascosto sotto i cadaveri fino a notte e approfittando dell’oscurità fuggì trovando ri42

Comune Informa - La Gazzetta di Castronovo ■ Febbraio 2012

paro in una famiglia greca. In quei giorni a Cefalonia si stima abbiano perso la vita per mano nazista oltre 9 mila italiani. Benincasa combattè anche tra i partigiani per la liberazione della Grecia, prima di tornare a Castronovo, dove ormai era dato per disperso. E questa vicenda è stata celebrata anche a Venaria Reale, dove un gruppo di castronovesi ha messo in scena in una pièce teatrale la vita di Benincasa, le sue peripezie a Cefalonia, l’amore per la moglie Maria e il suo difficoltoso ritorno a Castronovo. Alla fine un grande applauso ha accolto lo zio Peppino al Teatro di Venaria. Personaggio poliedrico, Benincasa è un poeta dialettale, ma anche trombettista, intarsiatore, falegname e amante dell’archeologia e del collezionismo. Negli anni Sessanta emigrò negli Usa dove trascorre metà dell’anno: l’altra metà, invece, risiede nella sua amatissima Castronovo. ■

stigiacomo rnalista Vincenzo Pre Benincasa con il gio

Personaggio

Benemerenza

a Franco Alfonso La Provincia di Palermo ha premiato il celebre barbiere castronovese “per avere saputo coniugare felicemente l’arte del taglio dei capelli con la scrittura del romanzo”

L

a Provincia di Palermo ha assegnato la benemerenza civica a Franco Alfonso, barbiere e scrittore di Castronovo di Sicilia, «per avere saputo coniugare felicemente l’arte del taglio dei capelli con la scrittura del romanzo “Barbieri si nasce”, presentato anche oltre i confini dell’Isola, diventato un piccolo caso letterario. Veterano tra i barbieri palermitani, è il più anziano tra gli iscritti alla Camera di Commercio, con 63 anni di mestiere alle spalle. È stato insignito del titolo di Cavaliere della Repubblica». «In occasione delle celebrazioni dei 150 anni della Provincia – ha sottolineato il presidente della Provincia, Giovanni Avanti – abbiamo voluto assegnare un riconoscimento a Franco Alfonso e ad altri 27 nostri concittadini che, spesso in silenzio e senza clamore, si sono distinti nelle loro attività, offrendo un’immagine positiva del territorio provinciale. Piccoli e grandi gesti di persone, anche semplici, che intendiamo ricordare per il loro impegno». Franco Alfonso è nato a Castronovo di Sicilia il 5 settembre del 1939, dove incominciò a lavorare da apprendista barbiere quando aveva solo sei anni. Erano tempi difficili. Affrontò sin da allora angustie e privazioni, anche quelle di non poter giocare con altri bambini. Ma dentro di lui c’era la voglia di emergere e so-

Giovanni Avanti e Franco Alfonso

gnava di emigrare, anche se non sapeva dove. Quando nel gennaio del 1957 si presentò l’occasione si trasferì a Palermo. In tasca aveva solo le 250 lire che gli aveva dato sua madre per acquistare il biglietto della corriera e tanta volontà di imporsi. Dopo appena sei anni però si era già messo in proprio aprendo un piccolo salone. Dal novembre del 1963 incomincia la sua ascesa. Sin da allora il suo salone viene frequentato da politici, professionisti, artisti e gente comune. Nel 1970 il primo importante salto di qualità con l’apertura di un nuovo locale. Questa volta molto più grande: ci sono sei dipendenti e nuovi servizi di estetica. Ormai Franco Alfonso è un nome conosciuto in città e con gli anni consolida la sua fama e si avvia a diventare un punto di riferimento e di grande richiamo

per Palermo. Nel 1987 infatti avviene la sua definitiva consacrazione con l’apertura di un nuovo grande salone con annesso centro di estetica in un appartamento di via Catania. Il locale è unico nel suo genere, un vero e proprio salotto della città dove si ritrovano i personaggi più noti di Palermo. Un successo dietro l’altro, accompagnato dalla spontanea modestia di Franco Alfonso e dal suo proverbiale attaccamento alle origini. Attaccamento mostrato anche con il suo romanzo “Barbiere si nasce” che ha avuto successo anche fuori dalla Sicilia e ha ricevuto l’apprezzamento di importanti personaggi del mondo della cultura. Successo e guadagni, però, non hanno fatto montare la testa a questo castronovese trapiantato a Palermo che fa onore alla città che lo ospita e al paese d’origine. ■ Febbraio 2012 ■ Comune Informa - La Gazzetta di Castronovo

43

Compleanni

Vita Lo Iacono compie cento anni

È

stata festeggiata al Circolo Ufficiali di Palermo Vita Lo Iacono che ha superato il traguardo dei cento anni. A festeggiarla i figli Antonio, Franco, Giuseppina, Michela e Graziella Castello con nuore e generi e tutti i nipoti, il sindaco di Castronovo di Sicilia,

Vitale Gattuso, (paese dove la signora ha vissuto per molto tempo) e il barbiere-scrittore Franco Alfonso. La signora (che suona ancora benissimo il pianoforte) ha ricevuto, tra i tanti regali, delle targhe ricordo dell’occasione. ■

Addio al centenario Salvatore Barone

È

scomparso poco dopo aver superato il secolo di vita Salvatore Barone. Il compianto Barone era stato festeggiato la scorsa estate con una torta e una festa che si è svolta a casa circondato da tutti i familiari, i vicini, gli amici, l’amministrazione comunale guidata dal sindaco, Vitale Gattuso, e il parroco, don Onorio Scaglione. ■

Vitale Gattuso, Salvatore Barone e don Onorio Scaglione

44

Comune Informa - La Gazzetta di Castronovo ■ Febbraio 2012

Compleanni

Festa per i nati nel 1961, nel 1971 e nel 1993

F

esteggiare la cifra tonda del proprio compleanno e rievocare i tempi passati: questo lo spirito che ha visto riunirsi, in due distinte occasioni, i castronovesi che nel 2011 hanno compiuto 40 anni e 50 anni. Entrambi i gruppi si sono prima recati nella chiesa madre della Santissima Trinità per assistere alla celebrazione eucaristica e ricevere una particolare benedizione dal parroco, don Onorio Scaglione. In seguito si sono trasferiti in un ristorante per la parte conviviale dell’incontro dove poter rievocare, tra un piatto e l’altro, il passato, la scuola, le maestre, i personaggi e la vita che si svolgeva a Castronovo tanti anni fa. Alcuni di loro si sono spostati anche da fuori paese per celebrare questa particolare festa. Anche i ragazzi che hanno raggiunto la maggiore età hanno festeggiato in chiesa e poi hanno avuto un incontro conviviale. ■

18 anni

40 anni

50 anni

Febbraio 2012 ■ Comune Informa - La Gazzetta di Castronovo

45

NOTIZIE IN BREVE

Visita a Carini e Isola delle Femmine

T

rasferta a Carini e Isola delle Femmine per un gruppo di castronovesi della terza età. A Carini i castronovesi hanno visitato il castello (celebre perché è stato il luogo dell’omicidio della baronessa di Carini), mentre a Isola è stata ricambiata la visita che gli anziani isolani avevano effettuato nella scorsa edizione della Truscitedda. Un’iniziativa organizzata congiuntamente dalle due amministrazioni comunali alla quale hanno partecipato  anche il sindaco, Vitale Gattuso, l’assessore comunale ai Servizi Sociali, Tiziana Tirrito. Fondamentale è stato il lavoro svolto dall’assessore comunale alle Politiche sociali di Isola, Napoleone Riso. I castronovesi sono stati accolti anche dal sindaco di Isola, Gaspare Portobello, e dal presidente del Consiglio Comunale, Giuseppe Alessandro Giucastro. ■

Difesa personale per le donne: ecco il corso

R

iparte il corso di difesa personale per le donne. Ad organizzarlo è l’assessorato comunale alle Pari opportunità, diretto da Tiziana Tirrito. Le iscrizioni al corso di difesa personale per le donne si sono concluse: si sono iscritte 32 donne. L’inaugurazione del corso e l’inizio avverrà giorno 11 febbraio alle 17,30 al centro sociale “Totò Tirrito”, in via Cretai. «È un grande piacere questa numerosa partecipazione al corso – afferma l’assessore comunale alle Pari opportunità, Tiziana Tirrito – è la dimostrazione della presa di coscienza dell’utilità del corso». Il calendario delle lezioni è il seguente: Febbraio:  Sabato 11 e Domenica 12, Sabato 18, Domenica 26. Marzo:  Sabato 3 e Domenica 4, Sabato 10 e Domenica 11, Sabato 17 e Domenica 18, Sabato 24. ■

46

Comune Informa - La Gazzetta di Castronovo ■ Febbraio 2012

Notizie in breve

Francesca Albergamo: “La maggioranza sta”

P

resentata a Palazzo Giandalia a Castronovo di Sicilia la raccolta di liriche di Francesca Albargamo “La maggioranza sta”. Un pomeriggio tra note e versi quello che si è tenuto nel prestigioso edificio con la lettura delle poesie accompagnate dalle note della chitarra. Tra gli intervenuti oltre all’autrice, il sindaco, Vitale Gattuso, il vicesindaco, Francesco Onorato, il presidente dell’associazione

Kassar, Nino Conti. Francesca AlFrancesca Albergamo bergamo nata ad Alia, in provincia di Palermo, il 27 Febbraio 1950 dove è ritornata a vivere, dopo avere vissuto la sua adolescenza a Bologna. La sua opera prima “La maggioranza sta” ha visto il suo esordio alla fiera del libro di Roma, edizione 2009, e alla fiera Internazionale del libro di Torino, edizione 2010 e ha ricevuto diversi riconoscimenti. ■

“Diversi e divisi” il libro di Nello Rega presentato a Palazzo Giandalia

È

stato presentato domenica 25 settembre a Palazzo Giandalia il libro del giornalista della Rai, Nello Rega, “Diversi e divisi – diario di una convivenza con l’Islam”. L’iniziativa è stato promossa dall’assessorato comunale alla Cultura, guidato da Francesco Onorato. Si tratta di un romanzo autobiografico: è la storia di un amore nato tra un giornalista del Meridione d’occidente con Amira, una ragazza sciita. Ma, quasi sull’altare, l’amore è svanito nel nulla proprio per le diversità culturali e religiose. Dopo la pubblicazione del libro, Nello Rega è stato oggetto di un attentato a Potenza, di matrice islamica e adesso vive sotto scorta. I proventi del libro sostengono il progetto “LibanItaly” della Together Onlus di Potenza, che Nello Rega presiede, che si occupa di assistenza Sociale e socio sanitaria, cooperazione e dialogo tra la cultura Italiana e straniera, in particolare quella mediorientale; beneficenza, ricerca scientifica, istruzione, sport e volontariato; tutelare i diritti civili con la finalità di arrecare benefici a soggetti che versano in condizioni di bisogno, individuati nelle persone svantaggiate in ragioni di condizioni fisiche, psichiche, economiche, sociali o familiari, ovvero nei com-

ponenti di collettività, anche estere. Sono stati realizzati interventi di assistenza umanitaria e medica in Libano. In particolare nella zona di Natura e Tiro (poco distanti delle aree di attività del contingente UNIFIL), nella valle della Bekaa e a nord di Beirut, asilo di Chatira. Il libro in più sostiene la raccolta fondi mirata al completamento dell’Oratorio Salesiani a Nord di Beirut gestito da Don Vittorio Pozzo. Il libro è stato già insignito dei seguenti Premi: Premio della Critica Letteraria “Città di Salò”, Premio Isis 2010a Lauria, Premio “In costiera amalfitana.it”. Il 29 Novembre 2010 a Nello Rega è stata conferita la cittadinanza onoraria del Comune di Aliano (MT) e il 2 Aprile 2011 gli sono state consegnate le chiavi della città di Sassuolo in una cerimonia ufficiale. ■

Castronovo va in tv con squadra antimafia

D

urante lo scorso autunno sono state girate a Castronovo diverse puntate della serie televisiva Mediaset “Squadra Antimafia Palermo oggi”. Molte le scene che hanno ripreso luoghi del territorio come la zona del borgo di Riena e quella delle pale eoliche in contrada

Rais Vito. Non sono mancate ovviamente le comparse in vari ruoli di diversi castronovesi, ma anche di persone dei paesi limitrofi. Appuntamento quindi con tanta castronovesità per le nuove puntate di “Squadra Antimafia” che dovrebbero andare in onda la prossima primavera. ■

Febbraio 2012 ■ Comune Informa - La Gazzetta di Castronovo

47

Consulta “Daniele Gentile”

Il Rock Festival fa il bis Successo per la seconda edizione della manifestazione musicale organizzata dalla Consulta comunale “Daniele Gentile” con la direzione artistica di Sergio Raia. A vincere il primo premio la band “Garden of Rock” e adesso si attende la prossima edizione sempre all’insegna dello slogan “Dai lunga vita al rock. Alcol e vita spezzano la tua esistenza”

S

erata all’insegna della grande musica a Castronovo, in occasione della seconda edizione del Rock Festival, svoltosi il 16 luglio ed organizzato dalla Consulta Comunale “Daniele Gentile”. L’organizzazione della serata è stata curata da Sergio Raia, nel ruolo di direttore artistico, con la collaborazione dei ragazzi della Consulta, guidati dal presidente, Umberto Giordano. Dopo il grande successo della prima edizione, anche quest’anno i ragazzi della Consulta hanno scelto la musica come strumento di aggregazione. Il Rock Festival infatti non è stato pensato soltanto come un semplice confronto musicale, ma anche come un’occasione per unire fra loro tanti giovani accomunati dalla stessa passione, e per dar loro la possibilità di condividere idee, culture, e modi di essere. I ragazzi della Consulta hanno inoltre allestito uno stand per la distribuzione di gadget e si sono fatti promotori di una campagna “no alcol e no droga”, tramite la distribuzione di volantini. Alla gara hanno preso parte nove gruppi che hanno presentato due brani a testa, tra cover e inediti. Le band sono arrivate da paesi limitrofi quali San Giovanni Gemini e Lercara Friddi, da cittadine più distanti come Villafrati e Cefalà Diana, ed anche da Palermo. Presentatore dell’evento musicale è stato Saverio Librera, assistito dalla bellezza e dalla simpatia della sua valletta Gloria Verga.

48

Comune Informa - La Gazzetta di Castronovo ■ Febbraio 2012

Ai gruppi in gara è stata data la grande possibilità di essere osservati da un giudice di eccellenza, Vittorio Falanga, insegnante di chitarra presso la Lizard di Palermo, accompagnato dalla moglie, Roberta Sasso, insegnante di canto. Lo special guest Falanga, oltre ad esprimere il proprio giudizio tecnico, ha anche allietato il pubblico eseguendo con la sua band celebri brani tratti dal panorama della musica rock. Il gruppo risultato vincitore, il “Garden of Rock”, si è aggiudicato un premio di 500 euro e una registrazione multitraccia di uno dei due brani presentato al concorso, alla Roxy Studio di Palermo, per il valore di mille euro. La Roxy Studio inoltre, ha anche offerto una registrazione in presa diretta a tutti gli altri gruppi che hanno preso parte all’evento, per un valore di 250 euro. Il direttore artistico Sergio Raia, grazie alla collaborazione dei giovani della Consulta, è dunque riuscito a far affermare la tradizione della musica rock in un piccolo paese come Castronovo , facendone un centro di riferimento e di incontro annuale per i tanti gruppi che amano questo genere. Per la nuova edizione del Rock Festival si prospettano miglioramenti e nuove sorprese, con l’obiettivo però di mantenere sempre vivo lo slogan che ha caratterizzato le prime due edizioni: “Dai lunga vita al rock. Alcol e vita spezzano la tua esistenza”. Veronica Verri

Consulta “Daniele Gentile”

Natale per grandi e piccoli Ben 16 le iniziative del programma natalizio allestito dalla Consulta con il contributo del Comune. Attenzione ai bambini, ma anche agli anziani, la categoria spesso più trascurata durante le feste

A

nche quest’anno, la Consulta comunale “Daniele Gentile” non poteva mancare al suo consueto appuntamento natalizio, per allietare grandi e piccini in un periodo dell’anno così speciale. Come sempre, uno dei nostri obiettivi è quello di promuovere momenti ricreativi a favore di tutta la comunità cittadina, sperando nell’attiva partecipazione dei nostri compaesani. Grazie anche a un piccolo contributo da parte del Comune e alla voglia di fare dei giovani della Consulta, siamo riusciti, insieme al nostro presidente Umberto Giordano, ad allestire un programma con eventi della durata di ben 16 giorni. Abbiamo voluto riproporre la figura di Babbo Natale, che quest’anno, oltre a far visita ai bambini, portando loro dei doni, ha voluto girare per le vie del paese, al fine di allietare e augurare buone feste agli anziani, i quali spesso sono proprio coloro che più facilmente restano soli anche nei periodi di festa. Sempre per i più grandi, i maestri Gino e Paolino, si sono resi disponibili a suonare per una serata di liscio accompagnata da buon vino e pane con salsiccia. Dopo il grande successo dello scorso anno, è stato raddoppiato l’appuntamento con la Tombolissima che, come sempre, ha permesso, grazie al suo presentatore Giuseppe Caruso, di trascorrere due serate allegre e spensierate, all’insegna del sorriso. Ma, non potevano mancare i film: “I pinguini di Mr. Popper”, “Qualunquemente” e “Che bella Giornata” . Infine, per i più giovani, un buonissimo Nutella Party a cura dell’associazione Plp con ballo e buona musica per concludere l’anno appena trascorso. Non sono mancati gli spettacoli natalizi a cura dell’istituto comprensivo “Dante Alighieri”, della Scuola Materna “Rosaria Picone”, della scuola di ballo “Asd Paradise School” e dell’Azione Cattolica. Il programma natalizio è stato concluso dal Pandoro Party a cura dell’associazione Dj Pipiolino e dal concerto di pianoforte a quattro mani. Il nostro obiettivo è quello di arricchire il nostro Paese attraverso piccoli gesti, con semplicità lavoriamo e siamo a disposizione degli altri e speriamo di poterlo ancora fare, ma per riuscire nel nostro intento abbiamo bisogno dei castronovesi, della loro presenza e del loro impegno a far sì che Castronovo si mantenga vivo anche con piccole cose. ■   Maria Annalisa Scaglione Febbraio 2012 ■ Comune Informa - La Gazzetta di Castronovo

49

LAVORI PUBBLICI DAL GIUGNO 2008

INTERVENTO

ENTE FINANZIATORE

STATO DEI LAVORI

IMPORTO

Lavori nella Sp 123 “Piedigrotta” Castronovo-Lercara Friddi

Fondi statali assegnati alla Completati Provincia regionale di Palermo

Costruzione loculi cimiteriali

Fondi Comunali

Completati

106.900 €

Adeguamento alle norme Cei della scuola media

Assessorato regionale ai Lavori pubblici

Completati

290.000 €

Consolidamento zona adiacente al Convento Cappuccini

Assessorato regionale Territorio e ambiente

Appaltato

1.600.000 €

Consolidamento via Platani

Presidenza del Consiglio dei Ministri

Lavori in corso

1.144.404 €

Realizzazione di un asilo nido

Assessorato regionale della Famiglia, delle politiche sociali e del lavoro

Finanziamento decretato

617.000 €

Riqualificazione ingresso del paese

Regione Siciliana

Fondi previsti nella Finanziaria regionale

349.000 €

Riqualificazione piazza Fontana

Regione Siciliana

Fondi previsti nella Finanziaria regionale

300.000 €

Consolidamento quartiere Batia – II lotto

Assessorato regionale Territorio ambiente (Apq)

Finanziamento decretato

Quattro cantieri di lavoro

Assessorato regionale al Lavoro

Completati

Consolidamento costone roccioso

Presidenza del Consiglio dei Ministri

Finanziamento decretato

2.228.000 €

Manutenzione strada di collegamento con sp 48 (nei pressi di via Platani)

Regione - Fondo montagna regionale della montagna

Finanziamento decretato

62.814,58 €

Riqualificazione via Papa Giovanni XXIII

Assessorato regionale al Turismo

Finanziamento decretato

1.376.000 €

Segnaletica stradale turistica

Assessorato regionale al Turismo

Finanziamento decretato

99.608,73 €

Riqualificazione ex cinema

Assessorato regionale ai Beni culturali

In graduatoria

866.599,31 €

Interventi vari di manutenzione ordinaria e straordinaria

Fondi comunali

Completati

129.113,25 €

TOTALE 50

Comune Informa - La Gazzetta di Castronovo ■ Febbraio 2012

1.550.000 €

1.344.333,30 €

443.000 €

12.506.773,17 €

Nascite Nicolosi Flavio nato il 31/07/2011

Varsalona Gabriele Karol nato il 26/10/2011

Scaglione Mariapia Rossella nata il 27/11/2011

Mantio Emanuel nato il 03/08/2011

Militello Rosanna nata il 02/11/2011

Arnone Susanna nata il 04/12/2011

Tirrito Emanuele nato il 16/08/2011

Barbarino Emily Fortunata nata il 04/11/2011

Lino Samuele nato il 09/12/2011

Cannella Francesco nato il 22/09/2011

Buttacavoli Ambra nata il 08/11/2011

Zagone Ludovica nata il 19/12/2011

Passalacqua Mario nato il 08/10/2011

Lupo Evelyn Rita nata il 23/11/2011

matrimoni Rossi Sergio con Mirisola Antonina il 30/07/2011

Virga Vitale con Pinelli Giusi Valentina il 27/08/2011

Tomasello Andrea con Gattuso Rosamaria il 11/09/2011

Mastrangelo Vitalino con Sgrò Maria Antonella il 10/08/2011

Pizzuto Rosario con Trimarchi Emanuela il 05/09/2011

Virga Gaetano

con Camara de Souza Ana Tereza

il 20/09/2011

Decessi Librera Francesca il 02/07/2011

Gattuso Salvatore il 07/09/2011

Sanfilippo Giuseppa il 06/10/2011

Pizzuto Francesco il 25/07/2011

Loria Vitale il 09/09/2011

Di Franco Salvatore il 18/10/2011

Miceli Soletta Antonino il 26/07/2011

Robaldo Angela il 16/09/2011

Tirrito Calogera il 21/11/2011

Lo Bue Francesco il 18/08/2011

Scaglione Stefano il 26/09/2011

Gattuso Cristina il 04/12/2011

Mercadante Giuseppe il 31/08/2011

Pinelli Salvatore il 28/09/2011

Barone Salvatore il 08/12/2011

Treppiedi Gaetano il 05/09/2011

Lo Dolce Bernardo il 03/10/2011

Sanfilippo Maria il 17/12/2011


La Gazzetta di Castronovo - Comune Informa