Issuu on Google+

“organo ufficale ENCI”

gennaio 2011

Il cane sociale Dino Muto al Kennel Club di Londra Il Drahthaar - La Tollara Utilità e difesa

Poste Italiane S.p.a. - Spedizione in abbonamento postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n° 46) Art. 1 comma 1 LO/MI - N. 1 gennaio 2011

Beccacce e Setter

EUROCOPPA, IL TRIONFO DI DILA DEI DIPINTI

INC articoli gen11 ok.indd 1

22/12/2010 14:44:35

INC articoli gen11 ok.indd 2

22/12/2010 14:44:36

Il cane sociale Renata Fossati

SOMMARIO

Notizie ENCI Baldassarre Re di Cremona Giuseppe Alessandra L’ENCI guarda lontano Erica Recchia Obbedienza, il piacere del lavoro Clemente Grosso Il Natale di Erba a un “Basset” Alfonso Montefusco Il Drahthaar è una garanzia Enrico Bixio Così il cane si muove Franco Gasco Il cane fa il dottore Anna Baruzzi Ipo: Schnauzer a Belluno Gabriele Dalle Mulle Il domani dell’agility Sergio Ascenzi

4

29 La Tollara e i suoi campioni Marco Ragatzu

6

30 Aspromonte, Setter e Beccacce Maurizio Bellatreccia

7

31 Perché la Serbia laurea i trialler Silvio Marelli

8

32 Eurocoppa, Dila replica il Derby Silvio Marelli

10 13

33 L’eredità di un maestro Giorgio Bellotti 34 Le starne di Luna Marco Ragatzu

14

36-48 Esposizioni Gian Domenico Palieri

18

CHI E DOVE

24 24

49 I successi 53 I club 60 Gli allevatori

28

TEMPI DI CONSEGNA MATERIALE

Campioni in www.enci.it I campioni sono sul sito ENCI in questo modo si avrà un'informazione più diffusa.

Pubblicità expo con giuria: entro il giorno 3 del mese precedente l’uscita (es. 3 novembre per pubblicazione in dicembre) Pubblicità expo senza giuria: entro il giorno 5 del mese precedente l’uscita Articoli: previo accordi con la redazione Rubrica club: entro il giorno 5 del mese precedente l’uscita, in merito allo spazio disponibile Successi all’estero: in ordine di ricevimento, in merito allo spazio disponibile inviare a redazione@enci.it Si ringrazia per la collaborazione

Calendario esposizioni e prove in www.enci.it 3

INC articoli gen11 ok.indd 3

22/12/2010 14:44:38

La cinofilia conquista ampio spazio nella Società civile

Il cane sociale Compiti e funzione. È importante la selezione del cane di razza… ma l’affetto è senza frontiere

Il cane nella Società civile come protagonista e non più come tollerato perché amico delle persone. Il nuovo traguardo ENCI si sta perfezionando con una serie di azioni mirate nei diversi settori. Mentre è in via di perfezionamento la collaborazione con l’ Istituto Scientifico Universitario San Raffaele di Milano, il presidente Francesco Balducci ed il Consiglio stanno predisponendo nuovi progetti ed altri interventi. Uno riguarda il CAE, un “patentino” che abilita a condurre il proprio cane in qualsiasi luogo. L’attestato dimostra che il cane, a qualsiasi origine appartenga, ha un carattere che può essere assimilano a quello di un “buon cittadino”. “E un altro importante passo in avanti - dice a questo proposito il presidente Francesco Balducci - ed occorre per procedere in fretta ed in maniera più spedita la collaborazione ed il concorso di tutti. La cinofilia ha tutte le potenzialità per diventare non un fenomeno diffuso e come tale passibile di durata effimera, ma una realtà nella Società civile. Purtroppo devo constatare che la maggioranza dei cittadini guarda con tanta benevolenza ma anche con qualche superficialità al cane dimenticando o non conoscendo le tante doti di cui è portatore e le molte funzioni che può svolgere”. Compagno dell’uomo nel corso dei millenni, il cane ha sempre svolto una funzione utile allo sviluppo delle civiltà. Ogni qualvolta che archeologi e paleonto-

logi portano alla luce nuovi reperti di civiltà perdute, la datazione della domesticazione del cane torna indietro nel tempo. Quel che è certo è la sua complicità con gli umani nel rendere utili servigi. Se nel passato remoto la collaborazione uomo-cane era legata alla sopravvivenza di entrambe le specie, ai giorni nostri questo tipo di sodalizio è cambiato, mu-

tuandosi in una relazione affettiva e solidale, utile allo scopo e sostenuta da reciproco rispetto e considerazione. In questo scenario, la selezione delle razze canine assume un’importanza determinante, poiché lo svolgimento di un compito dovrebbe sempre essere affidato al

cane più adatto alla situazione, evitando ricadute stressanti. Gli adattamenti all’ambiente hanno forgiato le prime varietà del cane domestico. Per es., nelle zone polari cani con pelo lungo e folto; nelle zone dei tropici, cani con pelo corto o raso. Il contrario non sarebbe stato possibile, pena l’arresa. Di questo passo, sono state tramandate sino ai giorni nostri, circa 400 razze pure che svolgono compiti differenti: sono gli ausiliari dell’uomo moderno. Le specializzazioni dei cani sono andate raffinandosi con la conoscenza delle loro capacità intellettive. Mano a mano che i ricercatori scoprivano i meccanismi che regolano il processo cognitivo, venivano modificati i protocolli di addestramenti e di educazione, al fine di guadagnare tempo ed energie ed anche per evitare affaticamenti e stress a cani stessi. “I compiti del cane moderno sono infiniti e variegati - dice a questo proposito Francesco Balducci -. Tra i più conosciuti, abbiamo: cani da ricerca di droga, esplosivi e di mine anti uomo; cani da ricerca di persone scomparse in valanga, superficie e macerie; cani da ricerca di “acceleranti”, sostanze chimiche che sono utilizzate dai piromani per provocare un incendio; cani per il salvataggio in acqua; eppoi, i “service dogs”, ovvero, i cani per i disabili motori, per le persone non vedenti, per le persone non udenti, azioni queste che sono in grado

4

INC articoli gen11 ok.indd 4

22/12/2010 14:44:39

i nostri

Cani

Anno 57 num. gennaio 2011

di rendere la vita di un disabile più indipendente e ricca di uno scambio affettivo che crea un legame indissolubile. Una variabile comune in questo panorama di relazioni uomo-cane è costituita dall’impiego massiccio dei cani di razza. Se prendiamo come esempio l’addestramento dei cani per i disabili motori, scopriamo che, essendo in assoluto l’addestramento più articolato, complesso, lungo e delicato che un cane possa affrontare, l’impiego dei cani di razza è pressoché totale”. E non basta. Poiché si tratta di un addestramento molto costoso, la Scuola Californiana che nel 1975 ha realizzato i protocolli addestrativi, adottati poi in tutto il mondo, ha individuato, attraverso studi statistici, un gruppo di razze, i Retrievers, che maggiormente rispondono ai requisiti richiesti per questo tipo di lavoro. Requisiti service dogs Carattere mite Media reattività ambientale Ottima intelligenza Ottima disponibilità al gioco Mancanza di stress durante la ripetizione degli esercizi Istinto del riporto innato Ottima disponibilità alla manipolazione Ottima capacità di critica L’impiego del cane di razza è molto diffuso nello svolgimento di molti compiti utili alla società moderna. Si rende quindi necessaria un ricerca metodica per individuare agevolmente le caratteristiche necessarie alla risoluzione dei compiti richiesti che è facilmente riscontrabile nel cane di razza poiché la selezione ha conservato le funzioni per le quali sono state create. Compiti del cane per l’uomo Ricerca di droga Ricerca di esplosivi Ricerca di acceleranti causa di incendi dolosi Ricerca di persone disperse o sepolte Recupero di persone in acqua Cani guida per persone non vedenti Cani per persone non udenti Cani d’assistenza – pet therapy Cani di servizio per disabili motori Cani segnalatori di glicemia Anche nella attività sportive, il cane di razza è largamente impiegato per le sue caratteristiche che sono mirate alla risoluzione dei compiti nella maniera più agevole, redditizia e priva di stress.

Attività sportive dei cani Agility Obedience Prove di caccia Prove di traino Retrieving Coursing Prove di conduzione su bestiame Free styling Il lavoro di selezione nel corso dei secoli ha prodotto risultati stabili sulle capacità di razza. La varietà morfologica è sempre accompagnata dalla funzione che il cane svolge con maggiore efficienza rispetto ad altri. Se il paradigma non viene rispettato, il compito non viene risolto in maniera adeguata. Ovviamente, ci sono delle eccezioni costruite ad arte dall’uomo. Un esempio noto, è l’impiego di cani cosiddetti “alaskani” nelle gare di sleddog che si svolgono negli USA ed hanno cospicui montepremi in denaro. Il raggiungimento della meta è condizionato dal cronometro. Impiegare “cani alaskani” che sono frutto di incroci con razze levriere, spesso significa un’alta probabilità di vittoria. I rischi sono notevoli per questi animali sprovvisti di pelo adeguato e di sottopelo. Corrono con apposite scarpette ed appositi “cappottini”. All’arrivo, vengono immediatamente soccorsi per evitare che il repentino calo della temperatura corporea causi notevoli danni come l’assideramento.

GLI ALLEVATORI Il lavoro dell’allevatore è una continua ricerca di perfezione. La selezione, mirata allo standard di razza, è condizionata anche da fattori sanitari come le malattie genetiche. Attualmente, moltissime razze sono sottoposte a controlli per la displasia dell’anca, dei gomiti e per le patologie oculari. Stalloni e fattrici sono sottoposti a controlli prima della riproduzione, in tal modo si sta creando una banca dati che nel tempo permetterà l’intera mappatura dei corredi genetici. Allevare significa conoscere tutte le caratteristiche delle razze prescelte. La loro storia e diffusione, non solo in Italia ma anche all’estero. Significa essere in grado di valutare le linee di sangue per preparare un piano di allevamento; osservare la crescita dei cuccioli e preparare per loro un ambiente adeguato alla corretta socializzazione ed impegnarsi per trovare un acquirente che li possa accogliere nel modo corretto e possa garan-

1

tire loro una vita dignitosa. È una procedura che consente di veder premiati gli sforzi e concede al cucciolo una grande opportunità in più di avere una vita serena. Garanzie dell’allevatore Garanzie sulla salute: vaccinazioni e visita veterinaria Garanzie sulle patologie genetiche: controllo parentale Pedigree Iscrizione anagrafe canina: microchip Cucciolata visibile in allevamento Genitori dei cuccioli visibili in allevamento Socializzazione dei cuccioli riscontrabile in allevamento Notizie utili sulle caratteristiche di razza Notizie utili sull’educazione del cucciolo Notizie utili sull’alimentazione Notizie utili sulla cura del mantello Notizie utili sulle esposizioni di bellezza o prove di lavoro Acquistare un cucciolo in negozio, significa, invece, rinunciare alla maggior parte di queste informazioni che sono indispensabili per la salute e la crescita corretta del cucciolo. Anche in difesa di un investimento economico maggiormente tutelato.

L’AFFETTO E’ PRIVO DI FRONTIERE Abbiamo sin qui parlato del cane di razza poiché l’obiettivo era stabilire quanto le sue caratteristiche, legate alla funzione per la quale è stato selezionato, possono essere d’aiuto alla nostra moderna società. Educare e addestrare al compito richiesto è più semplice se si conoscono le peculiarità di una razza ed è più facile evitare situazioni stressanti che a volte si creano quando si chiede al cane di risolvere un compito che, istintivamente, non è in grado di affrontare. Ciò non significa che i meticci non possano essere impiegati. Sono considerazioni statistiche che definiscono l’impiego adeguato dei cani, anche rispetto alle risorse economiche da investire in un progetto addestrativo. Ma c’è un aspetto che coinvolge tutti i cani, di razza e meticci, grandi o piccoli, smilzi o tarchiati, pelosi o nudi… ed è l’affetto che hanno per noi. I cani ci vogliono bene indipendentemente dalla loro origine, dal loro aspetto e dalla loro funzione. Ci amano, e basta. Contraccambiare è un dovere. Renata Fossati www.fossatirenata.it

5

INC articoli gen11 ok.indd 5

22/12/2010 14:44:39

Notizie ENCI SUDDIVISIONE COLORI COCKER SPANIEL INGLESI Si comunica che il Consiglio Direttivo dell’ENCI del 4/8/10, relativamente alla richiesta del Club Italiano Spaniel, a seguito dell’istruttoria effettuata dal Comitato Esecutivo del 7/7/10, ha deliberato di modificare la suddivisione dei colori nei Cocker Spaniel Inglesi nelle esposizioni. Nel merito, il colore nero viene collocato assieme al colore nero focato, essendo colori più omogenei che vengono accoppiati tra loro. Inoltre, tale suddivisione è quella adottata da gran parte dei Paesi europei. La suddivisione dei colori nei cocker spaniel inglesi nelle esposizioni è pertanto la seguente:

passata suddivisione dei colori

attuale suddivisione dei colori

rosso nero altri colori

rosso nero e nero focato altri colori

DELEGAZIONE DI AOSTA

REGOLAMENTO NAZIONALE DELLE PROVE DI CACCIA PER RETRIEVERS Approvato dal Consiglio Direttivo del 23 novembre 2010 su parere conforme della Commissione Tecnica Centrale del 11 ottobre 2010 in vigore dal 1 gennaio 2011 IL REGOLAMENTO COMPLETO E’ DISPONIBILE SUL SITO www.enci.it

A seguito della revoca della qualifica di Delegazione ENCI al Gruppo Cinofilo Valle d’Aosta, il Consiglio Direttivo dell’ENCI nella riunione del 29 novembre 2010 ha deliberato la nomina quale Delegato ENCI, incaricato all’espletamento delle pratiche riguardanti il Libro Genealogico per la regione Aosta, il Gruppo Cinofilo Torinese. Pertanto, invitiamo tutti gli interessati a rivolgersi, per quanto attiene eventuali iscrizioni di cucciolate al Libro Genealogico del Cane di Razza, passaggi di proprietà, emissione libretti delle qualifiche ecc. al seguente indirizzo: Gruppo Cinofilo Torinese - Delegazione ENCI di Torino Via Mantova 19 - 10153 Torino (TO) - Tel/fax 011-24 84 401 Orari di apertura: Lunedì, Mercoledì e Giovedì dalle ore 9,00 alle ore 12,00 e dalle ore 15,00 alle ore 18,00. Martedì e Venerdì su appuntamento oppure Bertone Annamaria Piazza Vittorio Veneto 1 - 10018 Pavone Canavese (TO) - Tel cell. 389 80 98 981 Orari di apertura: 1° e 3° martedì del mese – dalle ore 16,30 allo ore 17,30 2° e 4° martedì del mese dalle ore 18,00 alle ore 19,00.

REGISTRO SUPPLEMENTARE RICONOSCIUTO PER IL CANE CORSO ITALIANO In merito alla comunicazione giunta dalla Società Amatori Cane Corso in data 16/9/10, riguardante la possibilità di rilasciare il certificato di tipicità ai fini dell’iscrizione di cani di razza Cane Corso Italiano al Registro Supplementare Riconosciuto (RSR) esclusivamente nei raduni di razza, il Consiglio Direttivo del 23 novembre u.s., a seguito dell’istruttoria effettuata dal Comitato Esecutivo del 19/10/10, ha deliberato l’accoglimento della richiesta. La disposizione entra in vigore a far data 1° gennaio 2011.

6

INC articoli gen11 ok.indd 6

22/12/2010 14:44:39

i nostri

Cani

Anno 57 num. gennaio 2011

1

All’internazionale record di presenze e di razze esposte

Baldassarre Re di Cremona Il Maremmano Abruzzese di Casa Caruso conquista il podio. Al secondo posto il Mastiff Ilmen

lità, precisione e discrezione, facilitando molto il lavoro. In breve sintesi, sotto il profilo tecnico c’è da sottolineare che i soggetti visti nei vari raggruppamenti, hanno ben rappresentato le razze presenti e tra tutti nel gran finale del Best in Show, giudicato dall’amico Nerilli hanno prevalso, nell’ordine: il Maremmano Abruzzese Baldassarre di Casa Caruso, che ha davvero impressionato per tipo, costruzione e movimento; il Bull Mastiff Ilmen, soggetto di grande potenza e ottima tipicità ed il Fox Terrier a pelo ruvido Snowtaire’s Standing Ovation, non nuovo a risultati di altissimo livello. Un vero gran finale per una bella e signorile esposizione canina. Giuseppe Alessandra Best in Show

Si è svolta il 26 e 27 novembre 2010, nei padiglioni dell’Ente Fiera, la tradizionale Esposizione Internazionale Canina di Cremona che ha segnato il record assoluto di iscrizioni superando, con alcuni raduni di Club (Terrier, Spaniel, Yorkshire, Segugi) le 1.800 presenze. Dico presenze perché davvero pochi gli assenti dato che, e finalmente, le iscrizioni non accompagnate dai relativi importi sono state tempestivamente respinte. Nonostante il tempo non proprio clemente, per altro ciclicamente ricorrente nell’ultima settimana di novembre, Cremona ha accolto, come sempre, gli espositori in un ampio e ben riscaldato padiglione, con ring, in generale, ampi e spaziosi e con un ring d’onore davvero impeccabile per dimensioni, decoro, fondo totalmente ricoperto di moquette rossa, colore che ha voluto preannunciare l’imminente Natale. Particolarmente apprezzata da tutti la puntualità assoluta per il finale, tanto che, nei due giorni, alle cinque del pomeriggio tutto si era concluso, con somma soddisfazione degli espositori che così sono potuti

INC articoli gen11 ok.indd 7

ritornare ad ore possibili. Ciò è di particolare importanza, e davvero raro nei ring italiani, ove, spesso, espositori e pubblico sono costretti a pesanti rientri notturni. Tra le razze più rappresentate primeggiano i Jack Russel, 65 al Raduno Terrier; Rottweiler, 64; Chihuahua, 60 e 46 Coker Spaniel Inglese del Raduno CIS. Davvero impeccabile l’organizzazione del Gruppo Cinofilo Cremonese, con in testa l’onnipresente Abele Barbati che ha curato con i suoi valenti collaboratori ogni singolo dettaglio, non ultimo quello di assicurare ai giudici dei commissari di ring davvero impeccabili e che hanno svolto il loro compito con professiona-

22/12/2010 14:44:41

L’incontro del vice presidente Dino Muto con il Kennel Club Inglese

L’ENCI guarda lontano Dal suo insediamento ad oggi il nuovo Consiglio oltre a dibattere delle problematiche legate all’attualità, sta cercando una chiave moderna per aprire le porte della cinofilia alla Società

Una delle iniziative prese per diffondere la cinofilia è stata quella di andare a conoscere da vicino la situazione di altre realtà con esperienze simili alla nostra – vale a dire una storia centenaria e una grande tradizione- come ad esempio l’Inghilterra e il suo Kennel Club. Dopo aver consolidato il dialogo con la pubblica amministrazione e dato il via ad una serie importante di trattative che vedono finalmente riconosciuto all’ENCI il ruolo di interlocutore necessario quando si parla di cani, il nostro Ente ha cominciato la ricerca di una strada da percorrere, assieme a tutti i proprietari di un cane, per l’ampliamento delle prospettive della cinofilia ufficiale. A tal proposito il Consiglio Direttivo ha conferito incarico al vicepresidente Dino Muto di recarsi in Inghilterra in occasione della settimana londinese del cane (London dog week, dall’8 al 14 novembre) per visitare la sede centrale del Kennel Club inglese e per visionare l’interessante manifestazione Discover Dogs, al fine di trarre spunti utili al futuro della cinofilia. “La situazione anglosassone è invidiabile – ha commentato Dino Muto al suo rientroanche solo per la profonda influenza che il cane ha su tutta la società. Oltremanica tradizione e innovazione si mischiano e danno luogo a una sana e costruttiva convivenza del cane al fianco dell’uomo. Il Kennel Club ha un programma fitto di attività volte non solo al miglioramento genetico del cane di razza, quindi alla selezione

8

INC articoli gen11 ok.indd 8

22/12/2010 14:44:42

i nostri

Cani

Anno 57 num. gennaio 2011

zootecnica, ma anche all’interazione di uomo e cane con programmi e attività mirate. Il cane fa parte del costrutto sociale e questo lo si può notare anche solo passeggiando al parco: ho visto cani ben gestiti, di grande equilibrio e sempre sotto controllo del conduttore.” “Uno dei programmi che ho avuto modo di seguire da vicino in questi giorni – ha proseguito il Vicepresidente dell’ENCI - è stato quello della sezione giovanile del Kennel Club (YKC – Young Kennel Club) che raduna i ragazzi dai 6 ai 24 anni (suddividendoli in tre sezioni: 6-11; 12-16 e 17-24) e prevede una serie di attività, di giochi e di eventi. Dal concorso di disegno a quello fotografico, dal corso di toelettatura e quello di handling per i più appassionati. Interessanti lo stage sul comportamento del cane e la sua risposta all’addestramento, il volontariato per i più grandicelli e i corsi di

INC articoli gen11 ok.indd 9

management di eventi per chi pensa già al lavoro. Per non parlare poi delle attività educazionali presso le scuole per insegnare la corretta interazione con il miglior amico dell’uomo. Bisogna infatti cominciare da piccoli: fa parte dell’educazione di un bambino imparare a conoscere gli animali e condividere la passione per i cani può essere un ottimo motivo per ritrovarsi e uno stimolo a fare amicizia. Questo è un tema che il consiglio dell’ENCI sta affrontando, ora abbiamo anche un modello vincente a cui ispirarci”. Il Kennel Club inglese è davvero una grande realtà, realizza interessanti iniziative, come le campagne rivolte alla sensibilizzazione nei confronti delle problematiche sociali, a cominciare dalla gestione quotidiana dei cani in città (quindi anche la promulgazione delle varie ordinanze). Il

1

punto di partenza è sempre quello di assistere il futuro proprietario nella scelta del cucciolo: far sì che scelga una razza adatta al suo stile di vita, che non solo gli piaccia esteticamente, ma che abbia tutte le caratteristiche per una convivenza armoniosa; fare in modo che si affidi a un allevatore qualificato, quindi promuovere ulteriormente l’allevamento responsabile; fornire le giuste indicazioni per il corretto inserimento del cucciolo in famiglia e nella società. Si prospetta un 2011 ricco di novità. Ad aprire l’anno saranno le attività di Pet Therapy presso l’ospedale San Raffaele di Milano, ma un importante lavoro di individuazione di nuove e più moderne attività per la cinofilia è iniziato ormai da mesi, a breve gli ulteriori risultati. Erica Recchia

22/12/2010 14:44:43

Evoluzione nei criteri di giudizio nell’Utilità e Difesa

Obbedienza, il piacere del lavoro Il serio impegno della Commissione FCI. Le qualifiche. Un fondamentale requisito per l’eccellenza è...

Molto si è detto e scritto sui criteri di giudizio da adottare nella disciplina dell’Utilità e Difesa e davvero significativa è stata l’evoluzione negli ultimi decenni. Per accertarsene basta rivedere, oggi, i filmati relativi alle prove di lavoro dei primi anni ‘90: anche l’appassionato meno smaliziato non può che notare delle differenze davvero significative sia nelle modalità di esecuzione degli esercizi che nei criteri di giudizio.

La Commissione Cani da Lavoro per Prove da Utilità e Difesa della FCI, l’organismo internazionale deputato a regolamentare queste prove ed a disciplinarne i criteri di giudizio, ha fatto un serio sforzo negli ultimi anni per chiarire come si debba giudicare e, alla vigilia dell’entrata in vigore del nuovo regolamento (prevista per l’estate 2011) mi pare utile non solo per i Colleghi ma, soprattutto, per i conduttori e gli appassionati, tentare di fugare qualche

dubbio in merito partendo dalla sezione “B” che è quella che mi appassiona di più. Premesso, per i meno esperti, che la sezione “B” delle prove di utilità, ossia l’obbedienza, ha a disposizione 100 punti suddivisi in una serie di esercizi che differiscono a seconda della classe (esordienti, avviamento, ipo V, ipo 1, 2 e 3) è fondamentale chiarire bene il criterio in base al quale il giudice attribuisce tale punteggio a ciascun concorrente. Un tempo ormai remoto, si usava giudicare sulla base di “penalità” da assegnare in relazione agli “errori” commessi da ciascun binomio caneconduttore. I giudici stabilivano convenzionalmente, per esempio, che si dovesse detrarre mezzo punto per un cane che sedeva storto, un punto se sedeva molto storto e così via. Un simile sistema, che aveva senza dubbio il pregio di essere facile da adottare e abbastanza oggettivo, presentava dei difetti insormontabili: il più grave di tutti era costituito dal fatto che un binomio che, seppure con delle imprecisioni, effettuava tutti gli esercizi previsti dal regolamento, poteva trovarsi nella paradossale condizione di non poter raggiungere la qualifica minima (che per inciso è di 70 punti) a causa della somma degli errori commessi. Inoltre non vi era spazio per la valutazione delle qualità del cane, valutazione indispensabile trattandosi di una verifica zootecnica e non di una semplice competizione agonistica. VALUTAZIONI DI GIUDIZIO A queste difficoltà si tentò, in un primo tempo, di porre rimedio utilizzando i più elastici criteri di giudizio in uso per le cosiddette prove di “brevetto”. In sostanza nelle prove di lavoro che si svolgevano secondo il regolamento SCH, emanato non

10

INC articoli gen11 ok.indd 10

22/12/2010 14:44:44

i nostri

Cani

Anno 57 num. gennaio 2011

dalla FCI ma dalla SV (Società tedesca per la tutela del Pastore Tedesco), si attribuiva una minore importanza alla precisione di esecuzione per dare maggior spazio alla valutazione del temperamento del cane, il tutto ai fini della valorizzazione dei soggetti più adatti per l’allevamento. Inutile dire che da una simile scelta è derivata una grave dicotomia tra prove svolte con il regolamento FCI nelle quali potevano essere messi in palio il CAC o il CACIT e prove svolte secondo il regolamento SCH, considerate più interessanti per l’allevamento. La soluzione definitiva è venuta dalla diffusione tra i giudici, a partire dalla Germania, di un assai più efficace criterio di giudizio che, nel rispetto delle norme ormai diffuse in tutti i settori della cinofilia, invece di prevedere la decurtazione di punti a seguito degli “errori” riscontrati, prevede l’assegnazione di “qualifiche” per ciascun esercizio e, nell’ambito di ciascuna qualifica, il relativo punteggio. Si dice oggi che un “buon giudice” non è quello che sa togliere dei punti ma è quello che i punti li sa dare! Ovviamente un simile criterio non è riservato alla sola sezione dell’obbedienza, ma si è andato diffondendo in tutte e tre le sezioni dell’Utilità e Difesa e finanche in altre discipline. Tutti i regolamenti degli ultimi anni prevedono espressamente che il giudice debba assegnare una qualifica per ciascun esercizio svolto dal binomio in gara; ovviamente spetta a noi giudici dare sempre attuazione al dettato regolamentare. I PUNTI DI RIFERIMENTO PER L’ASSEGNAZIONE DELLE QUALIFICHE Assodato che oggi ogni esercizio non è più valutato in relazione al punteggio assegnato ma alla qualifica attribuita, è necessario individuare dei punti di riferimento per poter attribuire, di volta in volta, la qualifica corretta al lavoro che si sta giudicando. A tal fine si devono individuare i confini tra le singole qualifiche, a partire dal sufficiente per andare fino all’eccellente. La qualifica di sufficiente deve essere attribuita a quel lavoro che, pur presentando significative imperfezioni che lo distaccano sensibilmente dal paradigma previsto dal regolamento, abbia comunque raggiunto quello che viene definito “lo scopo essenziale dell’esercizio”. A titolo puramente esemplificativo, un cane che effettui il salto di ostacolo con riporto saltando l’ostacolo all’andata ed al ritorno e riportando il previsto “riportello”, non potrà vedersi attribuita per questo esercizio una qualifica inferiore al sufficiente anche in presenza di svariate imprecisioni nell’esecuzione. La qualifica di buono deve essere attribuita per un lavoro di tipo “medio”, ossia

un lavoro che rappresenti il livello medio di esecuzione da parte della maggior parte dei concorrenti. Ovviamente questa definizione si presta a difficoltà di interpretazione da parte di coloro che non frequentano abitualmente i campi di gara, specie perché la “media” è per definizione in continua evoluzione ed è essenziale mantenersi aggiornati sul livello raggiunto dalla disciplina per poterla correttamente individuale. A questo fine la Commissione Utilità e Difesa della FCI organizza, annualmente, degli incontri di aggiornamento affinché giudici di tutto il mondo possano confrontarsi e rendere sempre più omogenei i loro criteri di giudizio. La qualifica di molto buono deve essere attribuita ad un lavoro che, seppure non raggiungendo i canoni dell’eccellenza, si distacchi nettamente dalla media degli altri concorrenti. Anche in questo caso il riferimento al livello medio, si badi bene non della singola prova ma della disciplina nel suo insieme, è indispensabile. Ma l’aspetto fondamentale del giudizio, e soprattutto dell’analisi dell’evoluzione dei criteri di valutazione, è l’individuazione della qualifica di eccellente. Il concetto di esecuzione eccellente si è andato evolvendo nell’ambito dei regolamenti ed è giunto oggi ad un livello alquanto sofisticato. Solamente chi ha in mente con precisione come debba essere eseguito un esercizio per conseguire la qualifica di eccellente è in grado di attribuire correttamente tutte le altre qualifiche agli esercizi che giudica. E’ necessario, in sostanza, avere precisa una “immagine” dell’esercizio perfetto, per poter valutare quanto se ne distacchi ciò che si sta osservando e si è chiamati a giudicare. Tornando al merito degli esercizi della sezione “B”, fino a non molti anni fa si affermava che in Obbedienza era eccellente un lavoro che coniugava la velocità con la precisione. Inizialmente si era pensato che un lavoro veloce dovesse necessariamente prevedere qualche imprecisione e che un lavoro molto preciso non potesse essere svolto con particolare velocità. Per questo motivo negli anni ‘90 pareva già un ottimo obiettivo riuscire a coniugare queste due prerogative. IL PIACERE DEL LAVORO Il regolamento in vigore ormai da quasi sette anni, e parimenti quello in corso di adozione, prevedono invece un terzo e fondamentale requisito per il raggiungimento dell’eccellenza, ossia il “piacere al lavoro”. In particolare nei criteri di giudizio dell’obbedienza è più volte ripetuta la frase “sono penalizzati (...) la disattenzione e la mancata dimostrazione di piacere nel lavoro da parete del cane”. Molto si è discusso, e ancora si discuterà,

1

circa le possibilità per un giudice di interpretare oggettivamente tale “dimostrazione di piacere nel lavoro da parte del cane” senza incorrere nel rischio di umanizzazione o di ricorso a criteri interpretativi fuorvianti. A questo proposito, ovviamente, la valutazione della prontezza nell’eseguire i comandi e dell’atteggiamento del cane può sicuramente soccorrere il giudice. Ma vi è un parametro che sicuramente deve essere tenuto in seria considerazione: l’assenza di “segnali di disagio” da parte del cane. Gli interpreti più accreditati del regolamento sono concordi nell’affermare che, se è vero che non è facile rinvenire affidabili segnali di “piacere”, è viceversa molto più agevole rinvenire segnali di “disagio” che, ovviamente, sono incompatibili con il piacere. Questo significa che è necessario penalizzare l’esecuzione di un esercizio ogni qual volta il cane dia dei segnali corporei che trasmettono il suo disagio nell’eseguirlo o, ancor più, nell’avvicinarsi al luogo ove dovrà eseguirlo. A titolo puramente esemplificativo simili segnali sono facilmente ravvisabili nella mimica di occhi, bocca ed orecchie del cane nell’avvicinarsi al supporto dei riportelli o, ancor più evidentemente, nell’atteggiamento corporeo del cane nel momento in cui riceve un comando di seduto, terra o in piedi da parte del conduttore. Nell’esecuzione delle diverse posizioni durante la marcia, è facile osservare come ci siano cani che recepiscono il comando del conduttore ponendosi in posizione di positiva attesa del rinforzo e, viceversa, cani che immediatamente manifestano posture di sottomissione più o meno evidenti. Nell’esercizio del seduto durante la marcia il cane, per ottenere la qualifica di eccellente, deve mantenere, per tutto il tempo in cui il conduttore si allontana, la propria attenzione focalizzata su quest’ultimo. Ciò non è dovuto ad una esasperata ricerca di precisione da parte dei compilatori del regolamento, ma dal fatto che solo un cane sereno, attento, concentrato ed in attesa del conduttore dimostra di eseguire con piacere l’esercizio. Viceversa, tutte le manifestazioni di irrequietezza, mancanza di serenità, spostamento del peso da un arto anteriore all’altro, continuo girarsi a controllare che nessuno giunga alle spalle e simili, dovranno essere valutate dal giudice che non potrà tenere l’esercizio nella qualifica di eccellente. Se poi il cane, nel momento in cui il conduttore gli impartisce il comando di seduto, abbassa la testa, pone le orecchie in posizione di sottomissione, abbassa la coda, inarca il dorso, e comunque dimostra sottomissione e “mancanza di piacere”, la qualifica sarà necessariamente più bassa. Lo stesso genere di valutazione può essere effettuato nella chiamata o, ancor più

11

INC articoli gen11 ok.indd 11

22/12/2010 14:44:44

Annuari

nell’ambito dell’esercizio del riporto. Se, infatti, poniamo attenzione a ciò che avviene quando il cane ritorna verso il proprio conduttore, si potranno agevolmente individuare vistose differenze. Vi sono, come immaginabile, cani che accelerano ponendosi davanti al conduttore con le orecchie protese e lo sguardo avido ed espressivo ed altri che nell’ultimo metro cominciano a manifestare disagio, abbassare le orecchie, socchiudere gli occhi e manifestare svariati sintomi di sottomissione. Non vi è dubbio che solo i primi possano assurgere alla qualifica di eccellente (ponendo il resto dell’esercizio come eseguito correttamente). Per gli altri la qualifica dovrà essere inferiore in proporzione all’evidenza dei segnali di disagio. Convenzionalmente, si è stabilito che la presenza di inequivoci segnali di sottomissione o, comunque, di assenza di piacere al lavoro non possa consentire all’esercizio di essere qualificato al di sopra del buono. Un simile criterio di giudizio non potrà che avere riflessi significativi anche sui metodi di addestramento. Lungi da me voler fare dell’inutile moralismo o dell’utopia sugli strumenti da utilizzare, mi limito a fare una semplice considerazione: non è compito del giudice valutare con quale sistema il cane sia stato addestrato; compito del

giudice è valutare solamente il risultato finale. Da tale risultato non deve assolutamente mai trasparire del disagio da parte del cane. DOCILITÀ E ISTINTO La nostra sofisticata disciplina non è solamente finalizzata alla selezione di cani di tempra sempre più forte: tali cani sarebbero persino di difficile gestione domestica. La nostra missione è raggiungere il giusto equilibrio tra docilità e qualità naturali per dimostrare quanto un cane possa adattarsi all’impiego sportivo restando un perfetto compagno nella vita di tutti i giorni. In altre parole anche le prove per cani da utilità e difesa devono necessariamente valorizzare il corretto rapporto uomo cane pur enfatizzando al massimo il risultato agonistico. In questo senso il requisito del “piacere al lavoro” è fondamentale nel giudizio di una prova. Al di la delle ovvie considerazioni etiche sul fatto che non sia accettabile sottoporre il cane a delle sofferenze per fini sportivi, mi pare che questi criteri di giudizio, ormai condivisi su base mondiale, siano quelli che garantiranno la sopravvivenza futura della nostra disciplina. Lo scopo delle prove di lavoro è sia di valorizzare le qua-

lità naturali dei cani ai fini dell’allevamento, sia di evidenziare le migliori tecniche di addestramento. Queste ultime, in continua e rapida evoluzione, sono certamente in grado di coniugare i requisiti di velocità e precisione con quello, di più recente introduzione, del piacere al lavoro. E’ compito di noi giudici non dimenticarcene, per poter valorizzare come merita il lavoro di chi è stato capace di coniugarli correttamente. La responsabilità degli insuccessi, soprattutto in campo internazionale, non è mai solo dei conduttori ma, in prima battuta, dei giudici che non hanno saputo divulgare corretti criteri di giudizio tra i conduttori e gli addestratori. L’ENCI si è fatta carico della necessità di diffondere fra i Giudici omogenei criteri di giudizio ed ha già messo a calendario degli appuntamenti per il loro aggiornamento. Il più importante appuntamento, non solo per i giudici ma anche per tutti gli appassionati, deve però essere il Trofeo ENCI di Utilità e Difesa, che si svolge ogni anno a metà marzo. Questa deve essere la principale occasione di confronto tra tutti gli operatori per aggiornare sia i criteri di giudizio che la conoscenza del livello raggiunto dalla disciplina. Clemente Grosso

Recensioni Gruppo Cinofilo Fermano 1° Esposizione Nazionale Canina di Fermo CAC 27 Marzo 2011

PASSIONI La Caccia. La Montagna. La Natura. Amici si raccontano. Autori: Ardemagni G., Assolari R., Berer G. Lunrina Editori Euro 20,00

Centro Fiere Fermo Programma e giuria saranno pubblicati nel numero di Febbraio, sul sito del Gruppo Cinofilo Fermano: www.gruppocinofilofermano.it e su www.miglioredirazzareport.it.

12

INC articoli gen11 ok.indd 12

22/12/2010 14:44:46

Annuario 01:Annuario 02.qxp 17/12/10 12.51 Pagina 1

Siamo lieti di informarVi che nel 2011 vedrà la luce una nuova grande iniziativa. L'Ente nazionale della Cinofilia italiana è orgoglioso di presentarVi:

ENCI L’AnnuArio 2011 La pubblicazione conterrà un ampio spazio redazionale che rivive molti degli avvenimenti dell'anno, pagine disponibili per le Vostre inserzioni e vedrà una diffusione ampia e diversificata che andrà dagli esperti giudici italiani a quelli stranieri, dai gruppi cinofili ai pet shop e ancora più in là, fino al mondo intero, si proprio così, con la versione web che verrà diffusa tramite il nostro sito. Le tariffe sono, volutamente, promozionali e per più pagine sono previsti sconti. L'AnnuArio, il meglio della cinofilia italiana, e non solo, verrà raccolto in un elegante volume edito dall'Ente nazionale della Cinofilia italiana. una pubblicazione che nelle nostre intenzioni accompagnerà anno dopo anno tutti i piccoli e grandi protagonisti della nostra vita con il nostro cane. Allevatori e espositori, handler e conduttori, esposizioni e prove, lavoro e agility e tanto altro ancora, tutti insieme, per crescere, per fare meglio, per fare di più!

Vi aspettiamo numerosi, per fare festa insieme.

INC articoli gen11 ok.indd 13

22/12/2010 14:44:46

Annuario 03:Annuario 02.qxp 17/12/10 12.26 Pagina 1

Annuari

ENCI L'ANNUARIO 2011 scheda tecnica

Tariffe riservate agli allevatori con e senza affisso, e ai cinofili FORMATO SOCIO NON SOCIO A - pagina intera euro 250,00 cad. euro 300,00 cad. B - pagina mezza euro 200,00 cad. euro 250,00 cad. seconda copertina euro 800,00 euro 1.000,00 terza copertina euro 600,00 euro 800,00 quarta copertina euro 1.500,00 euro 1.800,00 è previsto uno sconto del 15% per l'acquisto di almeno 3 moduli per il medesimo inserzionista

c i n i c n

c

Tariffe riservate ai gruppi cinofili e alle associazioni specializzate di razza FORMATO C - pagina intera D - pagina mezza

euro 200,00 cad. euro 150,00 cad.

Tutte le tariffe riportate in questa pagina sono iva esclusa. Per le aziende è previsto un tariffario a parte che potrà essere richiesto agli uffici enci. Sono previste inserzioni unicamente a colori, il bianco/nero non è possibile. Per l'acquisto degli spazi delle copertine è necessario richiedere preventivamente agli uffici la disponibilità. Tiratura minima prevista: 3.000 copie Dimensioni: - pagina intera in griglia cm. 19 x 27 - pagina intera al vivo* cm. 21 x 29,7 - pagina mezza in griglia cm. 19 x 13,2 *gli impaginati al vivo devono avere mm. 5 di abbondaggio per ogni lato. NOTA BENE Non si possono richiedere posizioni di favore (es. pagine destre) e il posizionamento dell'inserzione nell'Annuario è a discrezione dell'ENCI. Per tutti gli inserzionisti che aderiranno, con inserzione non inferiore alla pagina intera, è prevista la pubblicazione gratuita nell'Annuario on-line sul sito dell'ENCI. L'inserzionista ha diritto a una copia omaggio per ogni spazio pagato e gli verrà recapitata. Non è consentita la pubblicazione di marchi all'interno dell'inserzione, eccezione fatta per le foto di cronaca (podio di manifestazioni o similari). Le immagini devono essere ad alta risoluzione (300 dpi), in quadricromia (ciano, magenta, giallo, nero) salvate in formato tif o jpg. Le immagini prese da internet a bassa risoluzione (72 dpi) non possono essere utilizzate per la stampa, in quanto la qualità risulta scadente e nemmeno ricampionate. L'inserzionista può scegliere di farsi realizzare la pubblicità fornendo indicazioni in merito all'impaginazione che desidera oppure può realizzarla autonomamente fornendo il relativo PDF o TIFF o JPG. Data di chiusura per la raccolta: 20 Febbraio 2011.

INC articoli gen11 ok.indd 14

22/12/2010 14:44:47

D

L E I i o K I L l

a s n s z f q T r

e n . è a a o o

Annuario 02:Annuario 02.qxp 20/12/10 11.01 Pagina 1

SCHEDA DI ADESIONE Il sottoscritto cognome: ............................................................ nome: ........................................................... indirizzo: ............................................................... cap: ............. città: ..................................... n° telefono: ............................................................ n° fax: ........................................................ indirizzo e-mail: ............................................................ codice fiscale: p.i.v.a.: n° tessera enci anno:.............. conferma l'adesione alla pubblicazione e richiede la seguente inserzione: n° ...... - formato A totale euro ............... n° ...... - formato B totale euro ............... totale euro ............... ............... (vedi le condizioni per l’applicazione) sconto 15% n° ...... - formato C totale euro ............... n° ...... - formato D totale euro ............... totale imponibile ............... iva 20% ............... totale euro ............... Dichiaro inoltre aver preso visione di tutte le indicazioni riportate nella scheda tecnica dell'Annuario e di accettarle integralmente.

L'importo è stato saldato a mezzo bonifico bancario intestato a: ENCI Ente Nazionale della Cinofilia - Viale Corsica 20 20137 Milano IBAN: IT 65 W03 032016 00010000057000 il file già impaginato deve essere inviato a mezzo e-mail al seguente indirizzo: annuario@enci.it oppure il materiale da impaginare (testi e/o fotografie da scansionare) per posta al seguente indirizzo: Kallisté Casa Editrice - Via Tommaso Ferreri 73/G - 10070 Barbania (TO). In entrambi i casi deve essere allegata copia dell'avvenuto pagamento. L'ENCI si riserva il diritto di rifiutare qualsiasi inserzione. L'inserzionista è, e resta, l'unico responsabile di quanto pubblicato nella propria inserzione. INFORMATIVA ai sensi dell'art 13 del D.Lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali acquisiti in questo modulo, saranno oggetto di trattamento nel rispetto del decreto sopra indicato, con particolare riferimento alla riservatezza e all’identità personale e al diritto alla protezione dei dati personali. Ai sensi dell'articolo 13 del D.lgs. n.196/2003, Le forniamo le seguenti informazioni: - I dati vengono raccolti con l’esclusiva finalità di adempiere ad obblighi contabili fiscali, gestione della pubblicazione dell’Annuario 2011, pubblicità rivista mensile ed altre pubblicazioni; Il modulo compilato e sottoscritto da persona che ne fa richiesta deve essere consegnato alla società che si occupa della predisposizione grafica, impaginazione e stampa e lo trasmette in via telematica all’ENCI; - I dati da Lei forniti, in questo modulo, verranno trattati con strumenti elettronici e non elettronici, il conferimento dei dati è facoltativo, tuttavia, l’eventuale rifiuto a fornire i dati personali pertinenti allo scopo della raccolta non renderà possibile procedere nella finalità del servizio di pubblicazione richiesto; - Potranno venire a conoscenza dei dati qui forniti, gli incaricati del trattamento e gli addetti alla gestione e manutenzione degli strumenti elettronici; - I Suoi dati personali potranno inoltre essere comunicati a società di grafica, stampa e spedizione, collaboratori esterni, liberi professionisti ed, in genere, a tutti quei soggetti pubblici e privati cui la comunicazione sia necessaria per il corretto adempimento delle finalità per il quale è stato conferito l’incarico. - I Suoi dati personali nonché altri dati qui riportati saranno pubblicati nell’Annuario 2011 dell’ENCI e saranno consultabili liberamente in Internet. Titolare del trattamento ENCI - Ente Nazionale Cinofilia Italiana con domicilio eletto in Viale Corsica 20 - 20137 - Milano (MI), Le ricordiamo infine che Le sono riconosciuti i diritti di cui all’art. 7 del Decreto Legislativo 30 giugno 2003 n. 196.

Data ...........................

INC articoli gen11 ok.indd 15

Firma del richiedente (firma leggibile) ...........................

22/12/2010 14:44:48

Un altro grande successo per il Gruppo Cinofilo Comasco

Il Natale di Erba a un“Basset” Il campione della “Terra dei Templari” si è imposto su 2.150 concorrenti

Questi numeri sono dovuti, anche alla giuria internazionale che di anno in anno si rinnova qui ad Erba, come tiene a precisare la presidentessa del GC Comasco, la gentilissima Piera Corsini Croce, al timone della manifestazione, ritenendosi “soddisfatta anche per il lavoro che ha reso possibile la grande affluenza di pubblico e visitatori, che hanno apprezzato non solo magnifici cani, ma anche stand variegati anche non del settore cinofilo, offrendo nuove idee regalo per le festività alle porte” e prosegue “la collaborazione con le amministrazioni locali e la pubblicità su quotidiani e stampa confermano la necessità di aprire le porte della cinofilia tecnica ad un pubblico sempre più attento al cane. La giuria internazionale fatta di nomi importanti, con esperti provenienti dal Brasile, dall’Australia, dal Portogallo, dalla Svezia ecc, ha dato l’opportunità anche a tutti gli espositori di poter ottenere delle valutazioni ricercate, e i numeri dei cani ne sono ulteriore conferma”.

Best in Show

Nel week end dell’11 e 12 dicembre 2010 il Centro Espositivo Lariofiere ha ospitato la 35° edizione dell’Esposizione Internazio­ nale Canina, organizzata egregiamente dal Gruppo Cinofilo Comasco con la collaborazione di Lariofire ed i patrocini del Comune di Erba, dell’Amministrazione della Provincia di Como e dell’ENCI. Ben 2150 i cani provenienti da tutta Italia ed anche da nazioni vicine come la Svizzera, la Francia, l’Austria e la Slovenia, oltre a Svezia, Ungheria e Portogallo.

at Karkati, di allevamento e proprietà svedese. Al terzo posto del podio si è piazzato il Pastore della Brie femmina, Virginia Wolf delle Nebbie di Avalon di allevamento e proprietà italiani. Tra le razze più rappresentate per numero si soggetti spiccano i Jack Russel Terrier con ben 63 cani, valutati con grande competenza dal giudice australiano Wayne Burton, che ha avuto anche l’onore di giudicare il Best in Show.

I cani impegnati nella competizione internazionale sono stati oltre 1600, tra i quali è emerso come vincitore assoluto un magnifico esemplare maschio di Bassethound, Wherever You Will Go della Terra dei Templari, di allevamento e proprietà italiani. Si è aggiudicato la Riserva di Bis una femmina di Greyhound, Fionn Clan Penelope

Quasi 500 cani, hanno invece dato vita ai raduni di razza, che in entrambe le giornate, si sono svolti in contemporanea, vedendo come protagonisti i Rhodesian ridgeback, i Weimaraner con quasi 50 soggetti in concorso, i Bovari svizzeri, i Beauceron, i Collie e le razze tutelate dal Retriever’s Club Italiano con la presenza di quasi 130 Labrador e altrettanti Golden.

Si sono svolte durante il pomeriggio delle dimostrazioni di addestramento e performance dei cani dell’Associazione Nazionale Carabinieri della Sezione di Robecco d’Oglio, che hanno riscosso grande attrattiva, evidenziando come qualsiasi cane se ben seguito e guidato possa ottenere grandi risultati ed essere utile all’uomo. La manifestazione è stata sponsorizzata da Farmina Pet Food, che ha visto con essa la conclusione del Top Dog per l’anno 2010, confermando il grande consenso di adesioni alla maratona di punti, per ottenere per ogni razza il miglior soggetto in Italia, attraverso le mostre svolte su tutto il territorio nazionale. L’allestimento dei tre grandi padiglioni è stato in tema natalizio, con grandi alberi addobbati, che hanno fatto da sfondo anche nel Ring d’Onore. Alfonso Montefusco

16

INC articoli gen11 ok.indd 16

22/12/2010 14:44:48

LXI ESPOSIZIONE INTERNAZIONALE CANINA DI FORLÌ

FORLI’

CAC/CACIB

5/6 febbraio 2011

Gruppo Cinofilo Forlivese – Via E. Locchi 5/E – 47122 Forlì (FC) Sito web www.gruppocinofiloforlivese.it - www.expocani.net email: info@trattosrl.it Fiera di Forlì - a 500 metri dal casello di Forlì sulla A14 – locali coperti e riscaldati. SABATO 5 FEBBRAIO 2011 Albrigo Anna 1° gruppo: cane da pastore maremmano abruzzese, cane da pastore scozzese a pelo lungo, cane da pastore scozzese shetland (ms) Balducci Francesco 6° gruppo: segugi e cani per pista di sangue (escluso bassethound, dalmata, rhodesian ridgeback) (ms: griffon nivernais, segugio dell’istria a pelo duro, segugio dell’istria a pelo raso, segugio italiano a pelo forte, segugio italiano a pelo raso) Bernardi Serena (RSM) 1° gruppo: cane da pastore belga, pastore tedesco 8° gruppo: lagotto romagnolo (ms) Bezzecchi Giulio 7° gruppo: cani da ferma (escluso bracco italiano, cane da ferma tedesco a pelo corto, cane da ferma tedesco a pelo duro, spinone italiano) (ms: setter inglese) Crepaldi Antonio 1° gruppo: bobtail (ms) De Giuliani Claudio 7° gruppo: cane da ferma tedesco a pelo corto (ms), cane da ferma tedesco a pelo duro Dondi Gabriele 4° gruppo: bassotti Evangelisti Alessandro 7° gruppo: bracco italiano (ms), spinone italiano (ms) Gabrielli Mondo M.Teresa 6° gruppo: bassethound, dalmata, rhodesian ridgeback 8° gruppo: labrador retriever Migliarini Mario 1° gruppo: cani da pastore e bovari (esclusi bovari svizzeri) (escluso bobtail, cane da pastore belga, cane da pastore croato, cane da pastore maremmano abruzzese, cane da pastore scozzese a pelo lungo, cane da pastore scozzese shetland, pastore tedesco) Stojkovic Ljljiana (ME) 8° gruppo: chesapeake bay retriever, curly-coated retriever, flat coated retriever, golden retriever, nova scotia duck tolling retriever Tabo’ Giovanni Battista 8° gruppo: cani da riporto cani da cerca cani da acqua (escluso chesapeake bay retriever, curly-coated retriever, flat coated retriever, golden retriever, labrador retriever, nova scotia duck tolling retriever, lagotto romagnolo) Zacco Pier Secondo 1° gruppo: cane da pastore croato Raggruppamenti 1- Cani da pastore e bovari (esclusi bovari svizzeri) Migliarini Mario 4- Bassotti Zacco Pier Secondo 6- Segugi e cani per pista di sangue Migliarini Mario 7- Cani da ferma Bezzecchi Giulio 8- Cani da riporto cani da cerca cani da acqua Gabrielli Mondo M.Teresa Coppie Bezzecchi Giulio Gruppi di Allevamento Gabrielli Mondo M.Teresa Raggruppamento Razze Italiane Bezzecchi Giulio

DOMENICA 6 FEBBRAIO 2011 Balducci Francesco 2° gruppo: cane da montagna dei pirenei, cane da pastore del caucaso, cane da pastore dell’anatolia, cane da pastore dell’asia centrale, cane da pastore di ciarplanina, cane da pastore di karst, cane da sierra di estrela, cane de castro laboreiro, cane dell’atlas, cane di san bernardo, hovawart, landseer, leonberger, mastino dei pirenei, mastino spagnolo, rafeiro do alentejo, terranova, tibetan mastiff, tornjak Bezzecchi Giulio 5° gruppo: cani tipo spitz e tipo primitivo (escluso alaskan malamute, groenlandese, samoiedo, laika della siberia occidentale, laika della siberia orientale, laika russo-europeo, volpino italiano, akita, akita americano, eurasier, shiba) (ms: cane da orso della carelia, jamthund, norsk elghund grigio, norsk elghund nero, norsk lundehund, spitz finnico, lapinkoira, chow-chow, hokkaido) Byrnes James (IRL) 3° gruppo: terrier (escluso airedale terrier, jack russell terrier, american staffordshire terrier, bull terrier inglese, staffordshire bull terrier) Crepaldi Antonio 2° gruppo: fila brasileiro, mastino napoletano 5° gruppo: volpino italiano (ms) De Giuliani Claudio 2° gruppo: dansk-svensk gardshund, affenpinscher, pinscher, pinscher austriaco a pelo corto, riesenschnauzer, schnauzer medio, terrier nero russo, zwergpinscher, zwergschnauzer, broholmer, cimarron uruguayo, ciobanesc romanesc de bucovina, dogo canario, mastiff, perro dogo mallorquin, shar pei, tosa, cao fila de sao miguel Di Chicco Mariano 2° gruppo: bulldog, bullmastiff, cane corso, dogue de bordeaux Dondi Gabriele 2° gruppo: boxer (ms), dogo argentino Fassio Durando Maria Teresa 10° gruppo: levriero afgano (ms), greyhound, piccolo levriero italiano, whippet Heikkinen Lehkonen Paula (FIN) 9° gruppo: boston terrier, bouledogue francese, carlino, chihuahua, cavalier king charles spaniel, king charles spaniel, chin, pechinese Marchetti Maurizio 2° gruppo: dobermann, rottweiler Migliarini Mario 2° gruppo: alano, bovaro del bernese, bovaro dell’appenzell, bovaro dell’entlebuch, grande bovaro svizzero 10° gruppo: barzoi, saluki, deerhound, irish wolfhound, azawakh, galgo espanol, levriero polacco, magyar agar, sloughi Spagna Rosario Jari 3° gruppo: airedale terrier, jack russell terrier, american staffordshire terrier, bull terrier inglese, staffordshire bull terrier Stojkovic Ljljiana (ME) 5° gruppo: alaskan malamute (ms), groenlandese (ms), samoiedo (ms), laika della siberia occidentale (ms), laika della siberia orientale (ms), laika russo-europeo (ms), akita (ms), akita americano (ms), eurasier (ms), shiba (ms) Tabo’ Giovanni Battista 9° gruppo: cani da compagnia (escluso boston terrier, bouledogue francese, carlino, chihuahua, cavalier king charles spaniel, king charles spaniel, chin, pechinese) Zacco Pier Secondo 2° gruppo: smoushound olandese Raggruppamenti 2- Cani di tipo pinscher e schnauzermolossoidi e cani bovari svizzeri De Giuliani Claudio 3- Terrier Bezzecchi Giulio 5- Cani tipo spitz e tipo primitivo Heikkinen Lehkonen Paula (FIN) 9- Cani da compagnia Tabo’ Giovanni Battista 10- Levrieri Fassio Durando Maria Teresa Coppie Balducci Francesco Gruppi di Allevamento Migliarini Mario Raggruppamento Razze Italiane Zacco Pier Secondo Best in Show Heikkinen Lehkonen Paula (FIN)

Test di controllo dell’affidabilità e dell’equilibrio psichico per cani e padroni buoni cittadini (CAE-1) Giudice Bruno Piccinelli

Concorso Junior Handler – Bis Juniores RADUNI sabato 5 febbraio FORLI’ Società Italiana Terriers

Balducci Francesco irish terrier, manchester terrier Byrnes James (IRL) bedlington terrier, american staffordshire terrier, bull terrier inglese taglia normale, staffordshire bull terrier De Giuliani Claudio deutscher jagdterrier, parson russell terrier Heikkinen Lehkonen Paula (FIN) airedale terrier, border terrier, fox terrier a pelo liscio, fox terrier a pelo ruvido, irish glen of imaal terrier, irish soft-coated wheaten terrier, lakeland terrier, terrier brazileiro, australian terrier, jack russell terrier, sealyham terrier, skye terrier, terrier boemo, terrier giapponese, australian silky terrier, english toy terrier black and tan Spagna Rosario Jari kerry blue terrier, cairn terrier, dandie dinmont terrier, norwich terrier, scottish terrier, west highland white terrier Tabo’ Giovanni Battista welsh terrier, norfolk terrier,bull terrier inglese miniatura TERMINE ISCRIZIONI: 1° chiusura 10/01/2011 - 2° chiusura (con maggiorazione) 17/01/2011 Le iscrizioni dovranno pervenire insieme all’attestazione di pagamento a: TRATTO – via J.B. Tito 11/C – 42100 Reggio Emilia - Fax +39 0522381565 – Tel e Fax +39 0522382145 PAGAMENTO ISCRIZIONI: • On-line con carta di credito sul sito www.expocani.net • Vaglia postale intestato a: TRATTO – via J.B. Tito 11/C – 42100 Reggio Emilia • Bonifico bancario intestato a: TRATTO – CREDEM agenzia 7 di Reggio Emilia c/c n.: 91130 ABI: 3032 CAB: 12811 CIN: Y codice IBAN: IT26Y0303212811010000091130 SWIFT: BACRIT 21061 • Bollettino postale C.C.P. 88428495 intestato a TRATTO – via J.B. Tito 11/C – 42100 Reggio Emilia Le iscrizioni dovranno indicare obbligatoriamente il codice identificativo registrato presso l’Anagrafe Canina Regionale. E’ obbligatoria la vaccinazione antirabbica. Per i cani iscritti in classe CAMPIONI allegare l’attestato. Le iscrizioni incomplete, non leggibili o prive del pagamento saranno ritenute nulle

INC articoli gen11 ok.indd 17

22/12/2010 14:44:50

Come l’energia chimica diventa energia meccanica

Così il cane si muove I muscoli ricevono energia e si contrappongono nel movimento: accade perché …

Il cane quale soggetto utile, esprime la sua bellezza con il movimento e da ciò discende che l’atto motorio rappresenta il momento più importante nella fase della valutazione zoognostica di una qualsiasi razza. Quando osserviamo un cane che si muove il nostro pensiero va ai muscoli deputati alla funzione dinamica che contraendosi, a seguito degli impulsi generati dal sistema centrale (cervello), agiscono sui raggi ossei e producono quell’ insieme di posture che hanno come conseguenza l’avanzamento dell’animale sul terreno.

muoversi ha bisogno di una fonte di energia che alimenti continuamente le fasce muscolari in modo da rendere possibile la contrazione delle fibre. Sarà sicuramente capitato a molti, dopo uno sforzo fisico prolungato – una corsa veloce o una lunga marcia – di incontrare notevoli difficoltà a prolungare l’esercizio e di non riuscire più ad eseguirlo con le modalità originarie. Questo fenomeno che viene definito come stanchezza (carenza o mancanza di abitudine alla fatica) non è altro che la risul-

tante di un processo biochimico nel quale è venuto a mancare, o si è ridotto di molto, l’apporto energetico deputato al sostentamento del movimento. La fonte di energia chimica che produce energia meccanica è l’ATP – acido adenosintrifosforico. Il ruolo dell’ATP è quello di trasferire e trasportare l’energia libera ove sia necessario. L’ATP possiede tre radicali fosforici e dopo ogni sforzo o contrazione muscolare, consuma e trasferisce un radicale fosforico ad un accettore a si trasforma in ADP-acido

QUESTO E’ L’ASPETTO MECCANICO Quale è però la fonte di energia che permette al muscolo o ai muscoli di contrarsi più volte, ripetendo cosi un gesto meccanico e di conseguenza un lavoro, che si protrae nel tempo realizzando l’andatura voluta (aspetto chimico)? Il fatto meccanico del movimento, che è il connotato visivo di una particolare andatura (passo-ambio-trotto-galoppo) non è altro che la risultante di un processo biochimico che fornisce l’energia all’organismo sostenendo lo sforzo (lavoro) nel tempo e che provvede all’ eliminazione delle scorie o residui generati dal consumo di energia calorica. Un paragone con l’automobile non è fuori luogo: la benzina alimenta il motore che a sua volta produce movimento e che a seconda della velocità espressa consuma una maggiore o minore quantità di carburante; infine i residui della combustione vengono eliminati come gas di scarico. La stessa cosa succede con l’organismo vivente, nella fattispecie il cane, che per

Figura 1

18

INC articoli gen11 ok.indd 18

22/12/2010 14:44:50

i nostri

Cani

Anno 57 num. gennaio 2011

1

Figura 2

adenosindifosforico; nel contempo si produce una certa quantità di energia. Successivamente sotto l’azione di un enzima, che risintetizza il radicale fosforico perso, si ricostituisce l’ATP e si inizia un nuovo ciclo. Ovviamente il passaggio da ATP – ADP – ATP (figura 1) deve realizzarsi in certi tempi commisurati alle esigenze specifiche onde rendere possibile lo sviluppo dell’attività meccanica (prestazione) nei modi voluti. Quando il passaggio da ADP – ATP si rallenta – e ciò avviene quando l’enzima rallenta la sua operatività – si viene a creare quel processo che si conosce come affaticamento e di cui abbiamo già parlato. Le sostanze che forniscono l’energia di risintesi (figura 2) sono: gli Zuccheri o Glucidi – i Lipidi o i Grassi – i Protidi che per lo più hanno funzioni plastiche sulle masse muscolari. L’energia di risintesi è la conseguenza della degradazione di sostanza ad alto conte-

nuto energetico con liberazione di energia e trasformazione in sostanza a basso livello energetico. Affinché queste attività (reazioni) – passaggio da ATP ad ADP e ancora ad ATP – avvengano in un tempo commisurato alle esigenze specifiche è necessario l’intervento di enzimi. L’ENZIMA è una sostanza proteica facente parte del muscolo ed è deputata alla trasformazione di una sostanza nel suo prodotto; comunemente viene definita anche come catalizzatore o mediatore di energia. Di questi enzimi atti a risintetizzare l’ATP ce ne sono diversi ed ognuno è specifico in relazione al particolare tipo di sforzo meccanico correlato alla durata dello stesso. E’ come dire che trasformare energia chimica in energia meccanica si usa un propellente diverso a secondo dell’ esercizio fisico. Nel cane come nell’uomo, possiamo definire tre tipi di azioni meccaniche: 1)-velocità pura – sforzo intenso ma di breve durata

2)-velocità prolungata – sforzo meno intenso ma durevole 3)-corsa resistente – sforzo di lunga durata Alle suddette azioni meccaniche corrispondono nel cane le seguenti andature: a)-galoppo velocissimo – levriere b)-galoppo resistente- pointer-dobermann- schnauzer. c)-trotto- pastore tedesco –bracco Al galoppo velocissimo è assimilato un esercizio di forza quando il gesto meccanico è di durata relativamente breve ma intenso come potenza; ad esempio l’atto di presa di un bulldog. Nel caso del galoppo velocissimo o dell’esercizio di presa si tratta di uno sforzo anaerobico analattacido nel senso che l’attività motoria non è sostenuta ne dal lattato ne dall’ossigeno. Gli enzimi che intervengono a risintetizzare l’ATP sono la Miocinasi (MK) e la Creatin-fosfo-cinasi (CPK). Entrambi questi enzimi riescono a dare il loro apporto energetico, per la risintesi dell’ATP, per un tempo molto limitato

Figura 3

19

INC articoli gen11 ok.indd 19

22/12/2010 14:44:51

dopo di che la loro efficacia si esaurisce. Nell’ uomo per attività specifiche – es. 100 m. piani o esercizi di salto e lanci – gli enzimi hanno una capacità attiva di soli 8 secondi; è stato infatti calcolato che un velocista evoluto (atleta di altissimo livello) che non ha dosato le proprie forze nei primi 70/80 metri perde nel finale circa 3 metri al secondo di velocità. Questo spiega perché anche un cane, ottimo galoppatore, come il levriere, quando viaggia alla massima velocità dispone di una autonomia limitata di corsa. I soggetti che invece esprimono un galoppo resistente, come il pointer o lo schnauzer, realizzano uno sforzo anaerobico lattacido, dove il sostentamento della corsa è fornito dal Lattato e l’enzima che risintetizza l’ATP è il lattatodeidrogenasi (LHD). In questo tipo di sforzo il cane gode di una maggiore autonomia di corsa; nel caso però che nella foga della corsa il “nostro amico” superi la soglia di velocità consentitogli dal suo organismo (soglia lattacida) produce Acido Lattico in eccesso nel senso che questi aumenta la sua

concentrazione nel sangue e ovviamente nei muscoli.

I grafici della figura 3 evidenziano più dettagliatamente questi processi.

In questo caso l’organismo non riesce più ad eliminare l’eccedenza di Acido Lattico per cui si arriva da una intossicazione muscolare che porta ad un veloce affaticamento con conseguente calo della prestazione, fino ad arrivare al rallentamento totale della corsa. Nell’uomo è stato calcolato che questo processo energetico si attiva dopo 8 secondi e può durare fino ad 1 minuto. Nel terzo caso del trotto resistente la ricarica dell’ATP avviene per mezzo dell’enzima Succinatodeidrogenasi (SHD) che si realizza in un sistema Aerobico, nel senso che viene coinvolto l’Ossigeno. Questo tipo di sforzo consente prestazioni continuative e durevoli nel tempo seppur a basse velocità. Nell’ uomo questo processo si attiva dopo 1 minuto e può durare fino ad 1 ora e oltre in relazione alla velocità di base. Come si è visto il consumo energetico è strettamente legato e alla velocità e al tempo di durata dell’esercizio.

Ritornando al concetto di bellezza zoognostica, riferita alla costruzione ed al movimento, possiamo, in base a quanto su esposto, comprendere meglio come l’attività fisica migliori notevolmente l’attività enzimatica, permettendo prestazioni non conseguibili altrimenti. Gli adattamenti enzimatici agli stimoli del lavoro sono possibili solo miscelando convenientemente le 3 tipologie di attività tramite sforzi frazionati nel tempo. Ciò nel senso che l’attività fisica del nostro cane deve essere programmata sia nell’intensità, sia nella sua durata e deve prevedere tempi di ricupero più o meno lunghi a seconda dell’intensità dell’ esercizio. Concludendo conviene sottolineare che attività ripetute, della stesa intensità, (ad esempio lo stesso percorso alla stessa andatura) non migliorano lo stato fisico del soggetto, anzi a lungo andare il beneficio allenante sarà nullo. Franco Gasco

41ª ESPOSIZIONE INTERNAZIONALE CANINA ANCONA CAC CACIB

26-27 FEBBRAIO 2010 sabato 26/2/2011 domenica 27/2/2011 RADUNO CANE CORSO

RADUNO GOLDEN RETRIEVER RADUNO LABRADOR RETRIEVER RADUNO PASTORE SVIZZERO BIANCO

Organizzazione: GRUPPO CINOFILO in collaborazione con

ANCONITANO

l’E.R.F. Ente Regionale Manifestazioni Fieristiche con il patrocinio della Regione Marche, della Provincia di Ancona e del Comune di Ancona VIA GIUSEPPE DI VITTORIO 104 - 60131 ANCONA - www.gruppocinofiloancona.it - info@gruppocinofiloancona.it ORGANIZZAZIONE DELL’EVENTO: KALLISTE CASA EDITRICE

ISCRIZIONI E PAGAMENTI Le iscrizioni e i relativi pagamenti dovranno essere mandate esclusivamente a: KALLISTE CASA EDITRICE VIA FERRERI 73/G 10070 BARBANIA (TO) TEL: 011/9242660- FAX. 011/9243916 ISCRIZIONI ON LINE ESCLUSIVAMENTE SU: WWW.MIGLIOREDIRAZZAREPORT.IT - INFO@MIGLIOREDIRAZZAREPORT.IT Pagamenti possono essere effettuati con: - con carta di credito su: www.miglioredirazzareport.it - info@miglioredirazzareport.it - kallistècasaeditrice@virgilio.it: - Vaglia Postale intestato a: KALLISTE’ CASA EDITRICE VIE FERRERI 73/G 10070 BARBANIA (TO) - Assegno Bancario intestato a :GRUPPO CINOFILO ANCONITANO (ma sempre inviato a Kalliste’ Casa Editrice) Specificando in modo chiaro e corretto: ESPOSIZIONE INTERNAZIONALE DI ANCONA e/o RADUNO DI ANCONA CHIUSURA ISCRIZIONI: 1° CHIUSURA 26 GENNAIO 2011 - 2° CHIUSURA: 6 FEBBRAIO 2011 (magg 30%)

INC articoli gen11 ok.indd 20

22/12/2010 14:44:51

i nostri

Cani

Anno 57 num. gennaio 2011

1

L’idea di creare la razza nasce nel 1897

Il Drahthaar è una garanzia Numerosi gli incroci iniziali fra fuoriclasse di differenti affissi. Le molte prove

Drahthaar: ovverosia pelo di filo metallico (draht = filo metallico - haar = pelo) il nome è una garanzia. Il Drahthaar ha portamento bello eretto; altezza al garrese da 61 a 68 cm nei maschi e da 57 a 64 cm nelle femmine; colori roano marrone, roano nero, unicolore

marrone con o senza una macchia sul petto, roano chiaro; pelo di copertura dai 2 ai 4 cm circa, sottopelo folto ed impermeabile; l’espressione energica del muso è sottolineata da sopracciglia marcate e da una barba folta, che però non deve avere una lunghezza eccessiva e deve essere il

più dura possibile. Il Drahthaar, come molte altre razze, è un cane ideato a tavolino. Questo vuol dire una razza pensata e realizzata con scopi ben precisi. L’idea di creare questa nuova razza nacque nel 1897 ad opera del barone Sigismund von Zedlitz und Neukirck e da Herr Oberlander. Nel 1902 fu fondata la prima associazione che aveva come scopo principale quello di ottenere la perfezione nello svolgimento dell’attività venatoria, secondariamente una struttura forte ed equilibrata ed infine la bellezza. A chi si cimentava nell’allevamento di questa razza fu data una direttiva “alleva come vuoi, ma con successo”. Dopo varie selezioni d’incroci fra Stickelhaar, Griffone, Pudelpointer, Kurzhaar e Pointer (questi ultimi due portarono in dote anche il manto roano nero) uscì la prima bozza di standard, risalente al 1906 “cane da ferma di taglia media, d’aspetto nobile, colore poco evidente con pelo molto duro, che possibilmente ricopra tutto il corpo, espressione intelligente, energico, di temperamento vivace, fedele”. I risultati furono strabilianti: già nel 1923 iniziò il predominio di questa nuova razza in tutta la Germania anche a discapito dei cugini Kurzhaar. Questa supremazia a tutt’oggi non è cessata, anzi è aumentata. Nonostante questo successo si dovette aspettare fino al 1928 perché la razza fosse riconosciuta dal mondo della cinofilia. Il barone Sigismund von Zedlitz Neukirck, diventato famoso con lo pseudonimo di Hegewald, creatore del cane tedesco da ferma a pelo duro, coniò la frase “Sii ruvido fuori, ma dolce nel cuore” e mai parole furono più veritiere nel descrivere il nostro Drahthaar. Non è solo un cane rude e di carattere forte, ma, sempre in cerca di un gesto affettuoso o di una carezza da parte del padrone, è anche equilibrato, dolce, generosissimo e, conscio della sua forza, non ha paura di niente e niente può fargli paura. Nel 1994 sono state apportate delle signifi-

21

INC articoli gen11 ok.indd 21

22/12/2010 14:44:52

cative modifiche allo standard morfologico del Drahthaar. Le linee e gli assi cranio-facciali diventano parallele con profilo della canna nasale leggermente montonino, lo stop è chiaramente pronunciato e gli occhi il più scuro possibile. La lunghezza del tronco, pur auspicandola uguale all’altezza al garrese, la si può superare di 3 cm., i piedi arrotondati diventano di forma ovale e il range dell’altezza al garrese viene aumentato da 61 a 68 nei maschi e da 57 a 64 nelle femmine. Una delle cose che salta subito all’occhio sono le teste che, pur restando armoniose, allungano il cranio e la canna nasale. Il Drahthaar fa parte del gruppo 7 - Sezione I: cani da ferma continentali con prova di lavoro. Lo standard riconosciuto dalla FCI (Federazione Cinologica Internazionale) dà indicazioni ben precise sull’andatura ed il portamento, sulla cerca e la ferma, la guidata ed il riporto e ricupero. - Andatura e portamento: l’andatura del Drahthaar è di galoppo energico, ma non impetuoso. Il posteriore spinge vigorosamente, ma con naturale armonia. L’anteriore, lievemente rampante, non ha eccessivi slanci in avanti. Falcata piuttosto raccolta e continua. Testa portata normalmente alta, ma senza esagerazioni, canna nasale sull’orizzontale o quasi. In condizioni avverse o difficili la testa può abbassarsi sino ad allinearsi con la linea dorsale od appena al disotto. Coda portata preferibilmente sul prolungamento della linea dorsale o leggermente al disotto. - Cerca e ferma: diligente ed analitica, che si adegua con immediatezza ai cambiamenti contingenti (terreno, selvatico, ecc.). In terreno aperto è metodica e regolare, con lacets mediatamente spaziati, che possono essere anche discretamente ampi. in terreno, coperto od impervio la cerca viene svolta con molta adattabilità, coraggio ed iniziativa. In condizioni difficili e per risolvere particolari problemi di emanazione e quindi di reperimento del selvatico il Drahthaar può effettuare brevi fasi di accertamento a terra. Dalla cerca che sviluppa questo cane deve sempre trasparire la sua genericità d’impiego e la adattabilità innata alle variazioni ambientali e di selvatico. Quando durante la cerca ha l’errata impressione della presenza del selvatico: rallenta l’andatura portandosi anche al trotto e rimonta la sorgente di emanazione, alle volte accennando a brevi arresti. In questa fase il Drahthaar rimane ben eretto, con testa alta e mobile, ma può anche riflettersi leggermente sugli arti con testa protesa in avanti, pronto a riprendere l’andatura di cerca, senza eccessivi scatti, qualora l’impressione risultasse errata.

Quando avuto lieve indizio della probabile presenza del selvatico se ne rende conto e va in ferma: in questo frangente va i ferma dopo una fase di rallentamento, ben eretto sugli arti, talvolta con un arto sollevato, testa alta e canna nasale sull’orizzontale o quasi, coda sul prolungamento della linea dorsale o leggermente al disotto, più difficilmente sopra. Alle volte un breve arresto riflessivo può precedere la ferma. Quando è subito certo della presenza del selvatico poco lontano: in questo caso ferma piuttosto repentinamente, ma non di scatto. La ferma può anche essere flessa sugli arti, collo proteso in avanti e canna nasale sull’orizzontale o leggermente al disotto. Quando d’improvviso si trova a ridosso del selvatico: ferma di scatto. Resta immobile

Tali verifiche sono la VJP o prova giovani, la HZP o prova autunnale, l’Hegewald (una sorta di HZP più complessa) e la VGP. Prendiamo ad esempio la VGP che è composta da 4 fasi e contempla:

nelle pose più strane. La testa è però rivolta alla sorgente dell’emanazione. Anche in questo frangente il Drahthaar si dimostra sicuro e deciso. - Guidata: decisa, attentissima e prudente. La guidata avviene in posizione eretta, ma con scarsa vegetazione e con selvatico sensibile può anche avvenire in posizione leggermente flessa sugli arti. La coda difficilmente assume movimenti trasversali rapidi. - Ricupero e riporto: il Drahthaar deve dimostrare naturale passione per il ricupero ed il riporto anche nelle condizioni più difficili. Quindi eccellente ricuperatore e riportatore.

(Fuchsschleppe). Riporto della volpe al termine della pista (Bringen von Fuchs auf der Schleppe). Pista di una lepre o di un coniglio morto trascinato (Hasen oder Knichenschleppe). Riporto della lepre o di coniglio al termine della pista (Bringen von Hase oder Kanichen). Cercare nel folto della foresta (Stöbern). Cercare nel folto della foresta accompagnati dal Conduttore (Buschieren).

In Germania viene utilizzato in modo polivalente, ma, per tradizioni venatorie decisamente diverse dalle nostre, poco per la ferma, tant’è vero che nelle verifiche che vengono effettuate viene valutata la “predisposizione” a tale importante dote.

1° fase: lavoro nella foresta (Waldarbeit): Lavoro alla lunga su traccia di sangue artificiale (Riemenarbeit) preparata la sera prima della prova “Übernachtfhärte”, o la mattina stessa della prova” Tagfhärte”. Abbaio al morto (Totverbellen). Fare la spola (Totverweisen) o Fare la spola con il riporto del testimone (Bringsenverweisen). Riporto della volpe con ostacoli (Bringen von Fuchs über Hindernis). Pista di volpe morta trascinata

2° fase: lavoro in acqua (Wasserarbeit): Cercare nel canneto senza la presenza dell’anitra (Stöbern ohne Ente im deckungsreichen Gewässer). Cercare nel canneto un’anitra morta (Verlorensuchen im deckungsreichen Gewässer). Cercare nel canneto un’anatra viva

22

INC articoli gen11 ok.indd 22

22/12/2010 14:44:54

i nostri

Cani

Anno 57 num. gennaio 2011

LA FERMA CHE CONTA Perché abbiamo parlato di importante dote a riguardo della ferma? Perché il territorio, la selvaggina ed i cacciatori sono cambiati da 100 anni a questa parte e, come si è evoluto nella morfologia, anche nel lavoro si richiedono prestazioni diverse al nostro amato Drahthaar. Ovviamente allevare il Drahthaar senza perdere di vista il punto di partenza è essenziale, ma dobbiamo tenere presente dei cambiamenti evolutivi: se il territorio, la selvaggina ed i cacciatori si sono “evoluti” è assurdo pensare di poter cacciare e utilizzare i cani come 100 anni fa e quindi il Drahthaar, come tutte le razze, si è dovuto evolvere e continuerà a farlo indipendentemente da chi lo vuole “troppo” ancorato alla tradizione. Penso sia per questo motivo che i cacciatori italiani sentono l’esigenza di veder rafforzata la ferma, supportata da una cerca ben impostata e a testa alta che potrà anche abbassarsi in taluni casi, ma che non dovrà essere come quella di un pistatore per non arrivare troppo a ridosso del selvatico col rischio di farlo involare, anche perché nel caso della selvaggina l’evoluzione è anche una diminuzione sostanziale della stessa e mentre 100 anni fa si trovavano 10 voli di starne, se non di più, in una giornata, ora si riesce a trovarne a mala pena uno!!! disalata (Stöbern mit Ente im deckungsreichen Gewässer oder lt. Beiliegendem Zeugnis). Riporto dell’anitra morta dall’acqua fonda (Bringen von Ente). 3° fase: lavoro in campo (Feldarbeit): Utilizzo del naso (Nasengebrau). Cerca (Suche).

INC articoli gen11 ok.indd 23

Ferma (Vorstehen): I giudici considereranno valide anche le ferme che il cane eseguirà “in bianco”, senza cioè la presenza di selvaggina, che magari si è sottratta poco tempo prima. In pratica il punteggio assegnato a questa prova non deve tenere conto di niente altro che la propensione naturale del cane alla ferma.

1

Guidare il selvatico da piuma, che si allontana di pedina, con stile (Manieren und Nachziehen am Wild). Recupero su traccia di selvaggina da piuma, fagiano o starna (Fedrwildschleppe). Simulazione del recupero di un selvatico da piuma abbattuto (Ausgelegten Stückes Federwild). Riporto di un selvatico da piuma, fagiano o starna (Ausgelegten Stückes Federwild). 4° fase: ubbidienza (Gehorsam): Comportamento del cane ai comandi (Allgemeines Verhalten – Gehorsam). Comportamento del cane al “terra” (Verhalten auf dem Stand). Andatura corretta al guinzaglio (Leinenführigkeit). Seguire libero al piede (Folgen frei bei fuß). Terra (Ablegen). Corretto al frullo di un selvatico da piuma (Benehmen vor eraügtern Federwild). Corretto allo schizzo di un selvatico da pelo, lepre (Benehmen vor eraügtern Haarnutzwild). Corretto allo sparo (Schußruhe). Enrico Bixio

22/12/2010 14:44:56

L’importanza della pet therapy per i disabili

Il cane fa il dottore Come superare pregiudizi sulle razze e guadare ai risultati L’Associazione “Doctordogs Onlus”, formata esclusivamente da volontari opera da qualche tempo nel campo della pet therapy, cercano di offrire supporto affettivo a persone in difficoltà sia fisica che psicologica. Rispetto al “pensiero comune”, la maggior parte dei nostri cani appartiene a quelle razze che comunemente vengono giudicate come “pericolose” e che invece, messi nelle giuste mani di conduttori preparati , ed educati correttamente, dimostrano tutti i giorni come anche loro possono stare tranquillamente tra la gente e addirittura essere adatte anche per questo tipo di attività. I nostri preziosi aiutanti sono di razza Rottweiler, American pitbull, Golden retriever, Boxer, American staffordshire, Pastore australiano, Pastore tedesco, Shiba inu ed anche un meticcio. Hanno in comune una buona interazione tra condut-

tore e cane, e un’ottima preparazione. Chiaramente ogni cane presenta caratteristiche morfologiche, psicologiche e cognitive diverse, dovute sia all’eredità di razza che al proprio vissuto, che nei nostri casi non è mai stato traumatico. Questo ci consente di poter sfruttare le singole caratteristiche nell’ambito di attività specifiche. In questi anni di esperienza nel mondo della pet therapy abbiamo notato come al di là della razza, della taglia, del colore... ciò che fa la differenza è il cane stesso, che con la sua dolcezza, con il suo istinto e voglia di conoscere e farsi conoscere, conquista sempre i cuori degli ospiti a cui ci si rivolge. Diverse esperienze toccanti e significative, hanno segnato il nostro cammino e ci incoraggiano a proseguire. In una delle prime strutture residenziali per disabili fisici e mentali dove siamo in-

tervenuti, c’era una signora che rifiutava qualsiasi tipo di attività e che non usciva mai dalla sua camera; ebbene durante il primo incontro conoscitivo uno dei nostri cani ha continuato ad andare da lei finchè non è riuscito ad “ottenere” una carezza... e la signora, che ovviamente aveva detto di non voler avere niente a che fare coi cani, dal secondo incontro in poi è sempre stata la prima a presentarsi nella stanza dove veniva svolta la pet therapy, e ha sempre partecipato attivamente a tutti gli incontri successivi. Per gli operatori della struttura è stata un’enorme conquista. Entrare nel mondo della pet therapy e vedere di persona quanto l’animale possa fare, ci stupisce tutte le volte e ci gratifica enormemente, stimolandoci quindi a proseguire e migliorare il nostro impegno in questo campo. Anna Baruzzi

Ipo: Schnauzer a Belluno Grande successo della manifestazione nel Triveneto Certo non si può dire che il tempo abbia aiutato la manifestazione dato che proprio quella domenica ha avuto inizio l’alluvione, ma indubbiamente tutti i 18 conduttori presenti alla gara hanno sicuramente dato prova di grande passione e di grande tenacia per lo sport dell’utilità. In rappresentanza di sei razze, conduttori provenienti da tutto il Veneto, il Trentino Alto Adige e dal Friuli Venezia Giulia si sono sfidati nelle varie categorie dell’ utilità, sotto l’attento giudizio del giudice Stefano Codemo e, per quanto riguarda la prova di difesa, all’operato del sottoscritto. In rappresentanza del CIS&P, due schnauzer hanno ottenuto uno il CAL 2 e uno

l’Avviamento mentre il riesenschnauzer della nostra socia Donatella Weber conseguiva l’IPO 1 con il lodevole punteggio di 284 punti totali con un ottimo 95 in difesa.

Di grande effetto la sezione C, 98 punti, eseguita dal pastore tedesco Cesco di Casa Milocco che con la sua dominanza sul figurante ha impressionato tutto il pubblico, dimostrando nella pratica cosa realmente si intende per cane da difesa, permettendo così al giudice di assegnargli l’ambito titolo di CAC in palio nella IPO 3. Anche se le condizioni climatiche hanno davvero messo a dura prova l’organizzazione, una grande soddisfazione ci è stata data dai numerosi e ben preparati conduttori partecipanti e dal folto pubblico che sfidando la pioggia torrenziale è voluto venire a Belluno a veder gareggiare un po’ di schnauzer. Gabriele Dalle Mulle

24

INC articoli gen11 ok.indd 24

22/12/2010 14:44:56

i nostri

NOTIZIE DAL MONDO

Uno studio canadese ha dimostrato i benefici della pet therapy nel campo dell’autismo

Cani

Anno 57 num. gennaio 2011

1

Solidarietà tra animali. In Cina una cagnolina allatta un tigrotto abbandonato

Avere un cane in casa diminuisce lo stress dei bambini autistici, e li aiuta a vivere meglio. Lo ha scoperto uno studio canadese pubblicato dalla rivista Psychoneuroendocrinology, in cui cani addestrati in maniera specifica sono stati forniti a 42 famiglie con un figlio affetto dalla patologia. I ricercatori hanno misurato il livello degli ormoni associati allo stress nei bimbi prima e dopo l’introduzione del cane, che era stato addestrato per tre mesi principalmente a rimanere calmo in caso di crisi del bambino, e chiesto ai genitori di compilare un questionario sul comportamento e sui problemi legati alll’autismo. Le analisi hanno mostrato un calo del livello di cortisolo nei bimbi, confermato anche dalle osservazioni dei genitori che in media hanno riportato 25 episodi di ansia o capricci rispetto ai 33 notati prima dell’introduzione dei cani. ‘Non ho mai notato un cambiamento così drastico prima - afferma Sonia Lupien del­ l’università di Montreal - lo studio ha dimostrato che i cani hanno un forte impatto sulla salute dei bambini autistici’.


Spesso ci capita di leggere di cuccioli di gatto allattati da una cagnolina disponibile ed affettuosa. Qualche volta, anche il contrario: cuccioli di cane allattati da una mamma gatta. Ma stavolta è successo l’imprevedibile. Nello zoo di Hangzhou, in Cina, un cucciolotto di tigre siberiana, appena nato è stato abbandonato da mamma tigre, che non ne ha voluto sapere di occuparsi di lui. Per fortuna ci ha pensato una cagnolina che vive nello stesso zoo a prendersi cura del piccolo. Lo hanno chiamato Lucky… e non poteva avere fortuna maggiore!

DOPPIA ESPOSIZIONE INTERNAZIONALE CANINA 20ª EDIZIONE PISTOIA sabato 12/2/2011

CAC/CACIB

9ª EDIZIONE AREZZO domenica 13/2/2011

Presso i padiglioni di Arezzo Fiere Congressi – via Spallanzani, 24

LA GIURIA È CONSULTABILE SUL SITO WWW.EXPOCANI.NET PER INFORMAZIONI E ISCRIZIONI WWW.EXPOCANI.NET - INFO@TRATTOSRL.IT ISCRIZIONI 1° Chiusura 12 gennaio 2011 - 2° Chiusura 22 gennaio 2011 Sistemi di pagamento accettati: on-line sul sito www.expocani.net Vaglia Postale da intestare a TRATTO via J.B. Tito 11/c - 42123 Reggio Emilia Bonifico Bancario intestato a TRATTO IBAN IT 26 Y 03032 12811 010000091130 Codice SWIFT (solo bonifico estero): BACRIT 21061 Bollettino Postale sul C.C.P. 88428495 intestato a TRATTO via J.B. Tito 11/c - 42123 Reggio Emilia Le iscrizioni e i pagamenti dovranno pervenire a TRATTO via J.B. Tito 11/c - 42123 Reggio Emilia, insieme alla copia del pagamento entro le date sopraesposte. Se incomplete, illeggibili o prive di pagamento saranno ritenute nulle.

INC articoli gen11 ok.indd 25

22/12/2010 14:44:57

Recensioni SULLE ORME DI BUK Maurizio Romanoni Guardamagna Edizioni “Ho obbedito all’esigenza di trasferire sulla carta la mia ossessione di raggiungere il Rapporto Ideale con i miei cani. Di inseguire quel concentrato di intensità emotiva che, da bimbo, leggendo “Il Richamo della Foresta”, sentivo correre tra Buck ed il suo amico umano. Il libro, che parla delle persone e dei cani che... sono state il “sale”della mia vita, tratterà anche degli sport cinofili, nel bene e nel male. E dunque anche della megalomania umana che riduce il cane a squallido strumento”.

INC articoli gen11 ok.indd 26

STRECHING E MASSAGGIO DEL CANE Alberto Perdisa Editore Il massaggio è una pratica datata migliaia di anni così come lo stretching, pur non esistendo per quest’ultimo altrettanta documentazione storica. In ogni caso sono noti i grandi benefici che possiamo trarre da queste tecniche, così diffuse tra gli uomini ma ancora poco conosciute nel campo animale. Oggi è finalmente disponibile, in versione italiana, questo manuale dedicato ai cani e ai loro padroni, che colma una lacuna nel nostro panorama editoriale. Utilizzando i consigli di questo libro, con la corretta pratica di massaggio e stretching, faremo in modo che il nostro amico a quattro zampe ne abbia beneficio, con un netto miglioramento della propria condizione fisica e, in generale, della propria salute. Il nostro cane ne trarrà anche piacere, sarà meno soggetto ad infortuni e si rinsalderà il legame con noi. Gli autori Kerstin Haase e Jorn Oleby, svedesi, sono entrambi medici veterinari con hanno al proprio attivo una grande esperienza e numerose pubblicazioni di carattere scientifico e divulgativo, tradotte in vari Paesi.

22/12/2010 14:44:59

i nostri

NOTIZIE DAL MONDO

Cani

Anno 57 num. gennaio 2011

1

Afghanistan, cani antibomba

Spot: un Pointer di cuore

Le bombe “artigianali”, sono le armi più temute dalle forze alleate in Afghanistan. Per parare la minaccia il Pentagono ha avuto, dal 2004, finanziamenti record: quasi 17 miliardi di dollari. Denaro con il quale sono stati finanziati programmi avanzati. Ma alla fine, per stessa ammissione degli ufficiali, la miglior risposta sono le unità cinofile. Usando gli apparati tecnologici, gli artificieri sono in grado di scoprire il 50 per cento degli ordigni. Se fanno intervenire i cani la percentuale sale all’80 per cento. Una capacità che li rende quanto mai preziosi nel teatro afghano e, a volte, insostituibili. Il Pentagono, infatti, ha investito molto sulle unità cinofile ed oggi può contare su oltre 3000 animali, alcuni dei quali sono considerati dei “veterani” essendo stati schierati più di una volta sul fronte di guerra. Molti sono caduti al fianco dei loro istruttori, tanti hanno salvato le vite dei militari. E non sono pochi i cani che hanno riportato ferite terribili o hanno sofferto lo stress da combattimento. Grande è la considerazione che si è creata in tutto il mondo, intorno al lavoro di questi cani. In Inghilterra è stata assegnata un’onorificenza a Treo, un labrador anti-bomba impiegato in Afghanistan.

Prima ha commosso il Texas, poi l’America, ora sta commuovendo il mondo intero. E’ la storia di Spot, una femmina di Pointer che attende sulla statale di Loan Oak (Texas) il suo padrone. Da cinque mesi, da quel maledetto giugno in cui un autista sbronzo ha investito Wayne Giroux, Spot si reca ogni giorno su quella strada e si mette seduta, le orecchie ritte e attende. Quando sente in lontananza il rumore di una macchina simile a quella di Wayne, le orecchie si alzano, gli occhi scrutano avanti. Ma l’auto non si ferma e, mentre corre veloce, verso l’orizzonte, le orecchie reclinano, gli occhi si velano di malinconia e Spot torna a sedersi, nell’attesa della prossima. E’ così da cinque mesi, tutti i santi giorni. “Non ho alcun dubbio su chi stia aspettando” - racconta Paul, il figlio di Wayne”- e credetemi, mi si spezza il cuore quando percorro quella strada e la vedo là seduta, al solito posto .

INC articoli gen11 ok.indd 27

22/12/2010 14:45:01

Uno sport in crescita e trasformazione

Il domani dell’agility Incontri, stage e competizioni sono necessari per crescere insieme

L’Agility Dog è universalmente riconosciuta come la disciplina cinofila più aperta, un momento di divertimento in cui possono cimentarsi cani e conduttori di qualunque razza ed età. Essa è però sempre più anche una disciplina sportiva nella quale la preparazione del conduttore e del cane rappresentano un aspetto molto importante. E proprio questa sua dimensione agonistica, che affianca quella più esclusivamente ludica che caratterizza la pratica di moltissimi appassionati, ha segnato l’evoluzione della specialità negli ultimi anni. L’allenamento e la preparazione fisica del conduttore e del cane hanno perciò assunto un ruolo importantissimo nell’affrontare le competizioni, con la conseguente proliferazione di tecniche e metodologie mirate ad una vera e propria formazione “agonistica” del binomio nel suo complesso. Si tratta di teorie e tecniche disparate che, se nella maggior parte dei casi sono il frutto di un’esperienza pratica maturata sui campi di gara, in rarissime altre occasioni, invece, rappresentano più semplicemente l’elucubrazione personale di qualche “aspirante stregone” mascherato da professionista della cinofilia.

INC articoli gen11 ok.indd 28

Quale dunque la strada da percorrere tra queste mille teorie? Come in ogni aspetto della vita, il confronto rappresenta sempre un momento di crescita e di chiarificazione, e l’Agility Dog non fa eccezione. Il solo antidoto contro gli aspiranti stregoni è dunque quello di conoscere modi differenti per affrontare uno stesso problema. In questo senso la partecipazione a stage, competizioni, corsi, magari anche a livello internazionale, non può che rappresentare un importante momento formativo a cui ogni praticante, nel limite delle sue disponibilità, dovrebbe prendere parte per aumentare le proprie competenze tecniche. Che l’Agiity Dog sviluppi sempre più una componente agonistica, in qualche modo parallela a quella legata alla semplice passione, è assolutamente fisiologico. Quello che però è necessario per evitare derive pericolose è che insieme ad essa cresca anche una “mentalità sportiva” basata su sani principi, che continui a mettere al primo posto il benessere del cane e che fondi le sue radici nella consapevolezza che non esistono scorciatoie e che, come si usa spesso ripetere nel mondo dello sport, il successo viene prima del sudore solamente sul vocabolario. Sergio Ascenzi

22/12/2010 14:45:02

i nostri

Cani

Anno 57 num. gennaio 2011

1

Continentali e inglesi nella grande palestra piemontese

LaTollara e i suoi campioni Tante le conferme su terreni ottimi e con selvaggina idonea. Chi sono i vincitori. Eccellente organizzazione

Novembre dedicato alla Tollara, in quel di Alessandria. Continentali e Inglesi in scena, si impongono i breton Lilly di Cosentino, e Boban di Pezzulli, i setter inglesi, Rai di Ferrari, Jack di Vitali, Frenki del Nocino di Meazza, e Jago dell’Abbazia di Bonatti, oltre ai pointer Valserita Dero di Ferrari e Palaziensi’s Alice di Mancin, e il bracco italiano Polcevara’s Marcus di Giagghero. Rappresentanti di varie razze, che nelle prove ottengono l’ambita certificazione per il Campionato di lavoro, alcuni per il solo Nazionale e altri anche per l’Internazionale. Sul campo,Esperti Giudici, Frangini, Grasso, Bonasera, Cammi, Agosteo, Bonacina A., Sassarini, Gaggero, Villa, Roversi, Lavac­ chielli, Falletti, e Bixio. Comitato programmatore il Gruppo Cinofilo Alessandrino, che persevera nell’antica tradizione cinofila e riconferma le ottime qualità organizzative. Questa importante palestra cinofila si conserva ancora con i suoi terreni meravigliosi: mais, gerbidi, coltivi a loietto, campi sodi e lavorati. Un habitat adatto alla sopravvivenza della selvaggina. Presenti alcuni branchi di starne, (ottime), e fagiani in buon numero e che sicuramente hanno giovato del ripopolamento anche qui necessario. Animali con ottimo comportamento, che hanno rappresentato per i soggetti un confronto impegnativo e probante. La qualità e la consistenza della selvaggina non hanno destato inquietudini in Tollara, ed i risultati, per coloro che riescono ad affrontare le difficoltà di questa palestra, lo testimoniano. Il programma prevedeva l’espletamento delle prove durante tutti i fine settimana del mese, ma purtroppo per le condizioni climatiche avverse, che hanno reso impraticabili i terreni, il 20, 21, e 28 novembre le verifiche sono state annullate. Malgrado ciò la partecipazione è stata cospicua nel restante periodo programmato, tanto per i continentali quanto per gli inglesi. Buone le risultanze ottenute, che testimoniano la soddisfazione del Comitato organizzatore per il lavoro adoperato, e lasciano sperare sia nel mantenimento che nello sviluppo di questa grande zona cinofila italiana. MR

CLASSIFICA SELVAGGINA NATURALE DEL 6 NOVEMBRE 2010 BATTERIA: 1 CONTINENTALI ITALIANI -GIUDICE: FRANGINI 1 ECC. SELE DEI BRICCHI [BI] – CONDUTTORE: GIACCHEROI BATTERIA: 1 CONTINENTALI ESTERI -GIUDIC: GRASSO 1 ECC. CAC CACIT LILLY[ EB ] – CONDUTTORE: COSENTINO BATTERIA: 2 CONTINENTALI ESTERI -GIUDIC: BONASERA 1 ECC. LOTIS [ EB ] – CONDUTTORE: NICHELETTO CLASSIFICA SELVAGGINA NATURALE DEL 7 NOVEMBRE 2010 BATTERIA: 1 INGLESI -GIUDICE: GRASSO 1 ECC. CAC RAI [ ST ] – CONDUTTORE: FERRARI BATTERIA: 2 INGLESI -GIUDICE: CAMMI 1 ECC. EST [ ST ] – CONDUTTORE: DI MASSA BATTERIA: 3 INGLESI -GIUDICE: FRANGINI 1 ECC. CAC JACK [ ST ] – CONDUTTORE:VITALI BATTERIA: 4 INGLESI -GIUDICE: AGOSTEO 1 ECC. IRMA DEL ZAGNIS [ ST ] – CONDUTTORE: MAINARDI CLASSIFICA SELVAGGINA NATURALE DEL 13 NOVEMBRE 2010 BATTERIA: 1 INGLESI -GIUDICI: BONACINA-SASSARINI

1 ECC.CAC/CACIT VALSERITA DERO [PT] – CONDUTTORE:FERRARI BATTERIA: 2 INGLESI -GIUDICI: GAGGERO-VILLA 1 ECC. GHIBLY[ PT] – CONDUTTORE: VITALI BATTERIA: 3 INGLESI -GIUDICI: GRASSO-LAVACCHIELLI 1 ECC.CAC/RIS.CACIT PALAZIENSI’S ALICE [ PT ] – CONDUTTORE: MANCIN CLASSIFICA SELVAGGINA NATURALE DEL 14 NOVEMBRE 2010 CONTINENTALI ITALIANI – Giudice: Falletti C. 1° ECC. CAC Polcevera’s Marcus (BI) c. Giacchero CONTINENTALI ESTERI Batt. n° 1 – Giudice: Grasso G. 1° ECC. CAC/CACIT Boban (EB) c. Pezzulli Batt. n° 2 – Giudice: Bixio E. 1° ECC. Artù dei Tre Monti (EB) c. Camerlo Batt. n° 4 – Giudice: Gaggero G. 1° ECC. Oghi (K) c. Zilio Le classifiche complete su www.enci.it CLASSIFICA INGLESI CAC/CACIT DEL 27 NOVEMBRE 201 BATTERIA: 2 -GIUDICI: FRANGINI / MORANDI 1 ECC. AIRON [ ST] – CONDUTTORE: VITALI

Barrage del 13 novembre

29

INC articoli gen11 ok.indd 29

22/12/2010 14:45:02

Il tradizionale Campionato per delegazioni SIS

Aspromonte, Setter e Beccacce Grande manifestazione e molti selvatici; vince la squadra di Reggio Calabria

Francesco Balducci durante la premiazione

Italia ancora ospite d’eccezione per le prove internazionali a beccacce. Il nostro Paese vanta una lunga tradizione in merito alle verifiche funzionali indirizzate allo scolopacide, vuoi per l’attività venatoria che per l’utilizzo dei test rivolti alla beccaccia nella selezione del cane da ferma. Il setter inglese da sempre rappresenta la razza di maggior utilizzo in questa tipologia di attività cino-venatoria, e la Sis ha qui orientato nel corso degli anni una particolare attenzione. Fine novembre, sud Italia. Periodo ideale e teatro d’azione eccellente.

Natale Tortora, Presidente della Delegazione Sis di Reggio Calabria, con il patrocinio dell’Ente Parco Nazionale d’Aspromonte, Delianuova, S.Eufemia d’Aspromonte, Oppido Mamertina, e della Provincia di Reggio Calabria, ha organizzato magistralmente il Campionato per Delegazioni Sis su Beccacce, e il Campionato Europeo Sis 2010. Quest’ultimo evento internazionale vede anche la promozione da parte del Club International Setter Anglais, rappresentato da Roberto Pedrazzetti. Nei giorni 25, 26, 27, e 28 novembre i setter inglesi volteg-

giano nel meraviglioso anfiteatro dell’Aspromonte. La prima giornata è dedicata al Campionato per Delegazioni, la seconda alla prova internazionale valevole per il Trofeo Gramignani, e le ultime due al Campionato Europeo. Intervenuti al giudizio Balducci, Bellatreccia, Berlingozzi, Donatucci, Pacioni, Pedrazzetti, Rossi, Zanetti, Carnus Vacas, e Faitas. Delegato ENCI Paolo Andreini. La presenza delle beccacce censite ha visto un alto picco nelle prime giornate, che è andato calando a causa delle variazioni climatiche verso la fine del periodo. Quasi duecento in totale sono stati i setter utilizzati nelle quattro giornate, che contribuiscono, al di la delle verifiche funzionali rivolte loro stessi, allo studio della migrazione di questo nobile e misterioso scolopacide, che transita e sverna in alcune zone della nostra Penisola. Proprio in virtù di questo duplice guadagno, si è svolto nell’occasione anche il Convegno Scientifico durante il quale si sono alternati gli interventi di Leo Auteliano, Presidente Ente Parco Nazionale Aspromonte, Sergio Couto Gonzàles, (Fundacion Gypaetus por la conservacion del patrimonio natural y el paisage), Antonino Morabito, (Responsabile Nazionale Fauna Legambiente), Francesco Balducci, (Presidente Enci), Marco Ciarafoni, (Presidente CSAA), e Roberto Pedrazzetti, (Presidente Club International Setter Anglais). In merito ai risultati vengono annoverati nell’albo dei vincitori 2010, la Delegazione

30

INC articoli gen11 ok.indd 30

22/12/2010 14:45:02

i nostri

Cani

Anno 57 num. gennaio 2011

Francesco Balducci e il consigliere Sandro Pacioni premiano i vincitori

Foto di gruppo per la giuria ed i concorrenti

1

RC2 che si impone grazie ai risultati di Sky condotto da Antonino Martino che ottiene il CQN, e di Jonny condotto da Tommaso Ollio al 2° MB. Seconda squadra classificata è quella della Delegazione RC1 nella quale Politium Bruno di Michele Macaluso ottiene il 1° Ecc. Durante la prova del Trofeo Gramignani soltanto Sanderos di Costantino riesce ad ottenere il CQN. Al Campionato Europeo, dove hanno partecipato Francia, Spagna, Belgio, Svizzera, Serbia, Croazia, Bulgaria, Grecia, e Italia, i riflettori puntano su Perla del Frangio di Battanello, unico cane in classifica che ottiene il MB. Anche Asso di Baloci aveva concretizzato un bel punto su beccaccia, ma purtroppo non si inserisce in classifica ottenendo il CQN. In conseguenza di tutto ciò, essendo necessaria la qualifica di Eccellente, il titolo di Campione Europeo 2010 non viene assegnato. In conclusione la risultanza dell’evento vede molto al di là delle semplici indicazioni zootecniche utili alla tutela delle razze da ferma, (in questo caso dei setter), ribadendo quanto proficuo sia l’utilizzo di questi ausiliari per gli studi scientifici sulle specie selvatiche, (qui la beccaccia), ed il rispetto incondizionato dell’ambiente. Cinofilia e patrimonio ambientale camminano di pari passo. Maurizio Bellatreccia

Perché la Serbia laurea i trialler In un calendario internazionale che prevede tra primavera e autunno un peregrinare per tutta Europa di cani, conduttori e giudici, la Serbia ne è sicuramente il fulcro. Comunque importanti le diversità di condizioni in cui vengono provati i nostri cani e talvolta anche le diversità di selvaggina, garantiscono un giusto mix di fattori necessari per selezionare i migliori Trialler. Rimane però fattore indiscutibile che le prove a branchi garantiscono una condizione tecnica tale che le rende indispensabili. A Nis non solo esistono starne pregiate ma c’è una condizione orografica del terreno con una tradizione agricola che ne disegna un territorio unico. In un contesto del genere la caccia con il cane da ferma non può che elevarsi a grande sport e le prove raggiungono l’apice del valore selettivo. Non esiste altra realtà migliore della brigata che permette al “grande” di esaltare le proprie qualità e allo stesso modo al mediocre di essere relegato a ruolo di comprimario. In queste condizioni il valore venatorio è indispensabile e il Trialler, l’ipotetico riproduttore, dovrà dimostrare coraggio, azione, sagacia ed intelligenza e non solamente la capacità di andare lontano. Troppo spesso si è portati a giudicare le qualità di un cane nel solo movimento, sono però gli atteggiamenti, soprattutto a contatto del selvatico a determinarne lo stile. Il talento emerge nelle difficoltà e al cospetto di un selvatico difficile. Selvatico che però, con i suoi comportamenti ed abitudini, consenta di esaltare gli standard di razza. Può sembrare una cosa scontata ma un conto è bloccare a terra una brigata (fermare) ed un altro è fermarsi di fronte a un’emanazione. Non dimentichiamoci mai che in una società in cui non è più necessario cacciare per sopravvivere è sempre più importante considerare il nostro, un nobile sport. E’ nostro dovere rispettare e conservare quelle realtà che ci permettono di selezionare le nostre amate razze. Silvio Marelli

31

INC articoli gen11 ok.indd 31

22/12/2010 14:45:02

Preziose certezze e nuove speranze dalle prove in Serbia

Eurocoppa, Dila replica il Derby La campionessa “dei Dipinti” conferma le doti. Riserva Cacit a Desianensis Linux. Alla ribalta Ponè Edno del Giumar, Cloe della Cervara e tanti altri campioni fra cui Bobet di Loro Piceno

Mi è già capitato di dire in passato che per me lo scopo dell’Eurocoppa è quello di verifica dei giovani puledri visti al Derby, ormai più maturi ed esperti, in una prova in coppia e su starne in branchi. Quest’anno l’Eurocoppa, per la prima volta si è disputata in Serbia a termine del circuito di prove organizzate dal Pointer e Setter Club di Serbia e patrocinate dal nostro Ente. Organizzazione ormai navigata sotto la regia del patron Dusko Sormaz, il tutto garantito dall’esperta presenza del delegato Giuliano Baricci. Piacevole notizia, la vincitrice, Dila dei Dipinti bissa la vittoria al Derby. CAC per lei a marzo, Cacit a novembre, la Riserva Cacit a Desianensis Linux. Purtroppo nelle tre batterie sono mancati i soggetti condotti da Stefano Girandola, che vittima di uno strappo muscolare a dovuto abbandonare anzitempo i terreni di prova. Un vero peccato, anche perché sono mancati alla verifica soggetti importanti e in ottima forma. Un’altra batteria è stata vinta da Ponè Edno del Giumar di Traina con la massima qualifica. Nella stessa batteria uno strepitoso Holliwood del Sargiadae, così come ha raccontato il collega Gardini, è stato artefice di un turno con relativo richiamo da cardiopalma. Girandola prima dell’incidente ha comunque certificato un’esplosiva Cloe della Cervara al termine di una speciale femmine di altissimo valore zootecnico e che ha visto alla Riserva CAC la sempre verde Mary dell’Ing. Endrizzi e condotta da Cantoni. Igor, gran cacciatore anche lui al guinzaglio di Girandola e anche lui certificato in prova libera. A parte Mary, tutti gli altri sono soggetti qualificati al Derby di primavera. Durante la settimana, prove speciali e miste hanno visto la conferma di “vecchi” Trialler e la ribalta di “nuovi”.

Desianensis Linux e Dila dei Dipinti

Tra le conferme sicuramente Bobet di Loro Piceno e il vincitore di Coppa Flok della

Vertematese condotti da E. Pezzotta. La vincitrice di Coppa e Campionato Gilda del Sargiadae condotta ancora da Girandola. Cacit anche per Oscar di Valdichiana portato dal setterman Scipioni. Positivissimi, Rooney del Sargiadae di Dotti e Picenum Re di proprietà di B. Bucalossi, dominatore della stagione a quaglie e presentato da Rudy Lombardi. Tra le novità sopra tutti Picasso, nome d’artista per questo tipico setter sempre al guinzaglio di Ademaro Scipioni. Al certificato anche il giovane Desianensis Efren nuovo puledro della scuderia Pezzotta. La bianco marrone Palaziensis Ara strappa con caparbietà una Riserva Cacit e ad Angelo Testa scappa una lacrima a significare che questa cinofilia sempre più competitiva ha ancora spazio per la passione. Proprio su questo vorrei che tutti ci fermassimo un po’ a riflettere e se è pur vero che la competizione è lo stimolo per fare meglio, lo scopo delle prove, che non sono appunto gare, è e rimane quello di selezione zootecnica delle razze da ferma. Silvio Marelli

CLASSIFICA EUROCOPPA 1°Batteria 1°Ecc. PONE EDNO DEL GIUMAR pi cond. Traina
 2°Ecc. BULLO DELLA VECCHIA IRLANDA si cond. Dotti

2°Batteria 1° CAC DESIANENSIS LINUX si cond. Pezzotta
 2° Ecc. APOLLO pi cond Eschini

3°Batteria 1° CAC DILA DEI DIPINTI pi cond. Forti CACIT DILA DEI DIPINTI cond Forti R/CACIT DESIANENSIS LINUX cond Pezzotta

32

INC articoli gen11 ok.indd 32

22/12/2010 14:45:03

i nostri

Cani

Anno 57 num. gennaio 2011

1

Gli uomini che hanno fatto grande la cinofilia

L’eredità di un maestro La selezione dei Breton con Borg, Babette e Bebette i tre primi campioni

Chi era Rodolfo Pellegrinotti, credo non ci sia bisogno di presentarlo, poiché per molti anni ha primeggiato con gli Epagneul Breton in tutte le discipline ed in tutta l’Europa. L’ho conosciuto negli anni ottanta a Paganico in provincia di Grosseto, a quell’epoca presentava la Gika e Duk, ma la nostra era solo una conoscenza cordiale e solo più tardi, Lui Gentleman della cinofilia, mi ha onorato della sua vera e contraccambiata amicizia. La nostra amicizia, è nata mentre a Piandispino, presentavo Tina De La Valletta e suo figlio Criss della Tergagliana, che in quella occasione fu vincitore di batteria con il 1° eccellente (quando ancora tale qualifica era ambita), giudicato dal decano dei Giudici Bruno Ferrari Trecate, anche lui ottimo amico di Rodolfo. Consigliato da Bruno e dal maresciallo Mario Orsini, suo caro amico e bretonista, presente a quella prova, Rodolfo combinò un accoppiamento con Criss che con orgoglio cedetti gratuitamente. Da quell’accoppiamento nacquero quattro soggetti, tre dei quali: Borg, Babette e Bebette, al derby di San Vito al Tagliamento, si aggiudicarono i primi tre posti, con il 1°, 2°, e 3° eccellente. Rodolfo, mi ha insegnato cose che mai avrei potuto imparare da solo sia nella cinofilia che nella vita, la Nostra amicizia si è rafforzata sempre di più col trascorrere del tempo e devo a Lui se oggi sono uno fra i Giudici dell’ENCI più conosciuti anche in manifestazioni di alto valore cinotecnico non solo in Italia ma anche in paesi stranieri come la Francia e la Spagna. E’ stato Rodolfo Pellegrinotti, che mi ha fatto conoscere uno dei giornalisti più quotati anche in ambito cinofilo come Rodolfo Grassi con cui abbiamo entrambi collaborato alla stesura del suo libro “L’Epagneul Breton”, edito dalla casa editrice Turrini. Ho avuto modo di conoscerlo battagliero e accanito in diversi consigli del direttivo CIEB e nelle assemblee, ma il suo timbro di voce alto con accento Maremmano, è sempre stato a beneficio della razza che

Lui amava e di cui ha fatto una ragione di vita. Rodolfo è sempre stato dissidente di quelle prove dubbie, con selvaggina poco probante per la vera selezione, il vero valore di una prova, Lui sosteneva, sta nelle difficoltà di ottenere i risultati ed ancora più rappresentativa è quando i concorrenti sono professionisti affermati e con dei soggetti validi. Per i suoi breton non esisteva Natale o Pasqua o giornate di brutto tempo, tutti i giorni era sui campi a prepararli e sovente andava a Tonco, alla ricerca di qualche coppia di starne superstite. I soggetti di buona qualità una volta messi a conoscenza del selvatico dovevano anche essere preparati ad ignorare le lepri, ma senza che ciò influisse negativamente nella ricerca dell’altra selvaggina, come spesso accade a cani addestrati frettolosamente e con metodi eccessivamente coercitivi da addestratori scarsamente competenti. Oggi questa caratteristica è sempre più importante poiché sono numerose le manifestazioni internazionali organizzate in

paesi stranieri dove è risaputo esserci un gran numero di lepri. Rodolfo si è sempre battuto affinché l’ENCI istituisse almeno una certificazione di attitudine al campionato in coppia, in quanto Egli sosteneva che si perde il consenso è facile che molti soggetti disturbino il compagno durante la ferma. Pellegrinotti riteneva che il anche il neofita deve preparare e condurre il proprio ausiliario, in quanto solo così si dimostrano le proprie capacità imparando anche dai propri errori, saranno poi gli altri cinofili che valuteranno se i soggetti presentati sono dei veri campioni. Ma la sua battaglia, era anche quella di fare in modo che un solo conduttore non possa formare una batteria formata da una decina di soggetti, presentandone, il più delle volte, solo poco più della metà. Rodolfo si raccomandava sempre di andare a caccia il più possibile su selvaggina idonea e in terreni validi, solo in questo modo si possono forgiare soggetti con temperamento e avidità venatoria. Nella sua carriera agonistica, oltre alle centinaia di certificazioni ottenute e ai vari titoli di campione, vanta il record di avere vinto nove derby con i suoi Epagneul Breton, record che non è mai stato raggiunto e probabilmente non sarà mai raggiunto da nessun altro bretonista. Con la sua scomparsa, non ho perso solo un amico ma anche un grande Maestro, e spero che i suoi insegnamenti servano a forgiare nuove leve per far si che l’epagneul Breton e l’Italia, quella della vera cinofilia continui ad avere e raccogliere le vittorie e la considerazione che Rodolfo Pellegrinotti ci ha lasciato. Giorgio Bellotti

ERRATA CORRIGE INC dicembre, p. 36. Si precisa che la Coppa Europa Segugi si è svolta in Svizzera e non in Francia come erroneamente scritto nell’occhiello. 33

INC articoli gen11 ok.indd 33

22/12/2010 14:45:03

Zara, i confronti su selvatici per Inglesi e Continentali

Le starne di Luna La Kurzhaar di Venturelli in forma strepitosa seguita da Gullit, ottimo il Pointer Dero di Ferrari

Luna

L’autunno del 2010 è caratterizzato come in passato dalle verifiche zootecniche che vedono teatro d’azione la splendida ed insostituibile Zara. Dal 17 novembre al 1^ dicembre si sono svolte le prove internazionali nella nota a “starne” per continentali ed inglesi. Durante questo periodo l’Enci non ha voluto mancare con le verifiche a titolo nazionale, limitate purtroppo al solo CAC su decisione della FCI, che ha disposto di non rilasciare la qualifica internazionale, (CACIT), in quelle tipologie di prove di lavoro che vengono normalmente espletate anche entro i Confini Nazionali. Nel primo periodo, (dal 17/11 al 24/11), continentali in azione, in numeri che vanno da novanta a centoventi soggetti al giorno, mentre gli inglesi sono stati oggetto di verifica nel secondo turno, (dal 25/11 al 1^/12), dai centoquaranta ai centosettanta quotidianamente. Per la prima categoria si è imposta nettamente la kurzhaar Luna, condotta da Venturelli, che ha guadagnato due CAC, una Riserva di CAC, e due Eccellenti. La segue ad un soffio, cedendo elegantemente il passo, il noto Gullit del Rade Savic, con un solo punto di differenza avendo totalizzato un CACIT e tre CAC. Le razze inglesi vedono invece sul podio il pointer Valserita Dero condotto da Ferrari, che oltre ad essere il migliore nella sua categoria risulta anche il cane in assoluto che ha ottenuto le qualifiche più importanti e

CONTINENTALI Zara Prove autunnali a starne 2010 17/11/2010 Qualifiche Croate Batteria A Giudice Marchetti Sergio 1° ECC CACT Gulit del Rade Savic K Patrignani Ricardo Batteria B - Giudice Ljubičić Neven 1°ECC CACT RCACIT Uno del Cakic K Hari Herak Batteria C - Giudice Marco Ragatzu 1° ECC CACT Vidop du domaine di Bres EB Fallini Stefano Batteria D - Giudice Pucar Berislav 1° ECC CACT CACIT Giuvinot SP Tognolo Vinizio Batteria E - Giudice Klarić Petar 1° ECC CACT CACIT Pradellinensis Pablo K Capelli Fernando Batteria F - Giudice Bilać Ante 1° ECC CACT Kafu l Garinčos K Turci Adriano 18/11/2010 Qualifiche Italiane Batteria A - Giudice Marchetti Sergio 1° ECC CACT CACIT Oscar del Tammaro K Turci Adriano Batteria B - Giudice Ljubičić Neven 1° ECC CACT Amor K Patrignani Ricardo Batteria C - Giudice Marco Ragatzu 1° ECC CACT Exrem Herak K Hari Herak Batteria D - Giudice Pucar Berislav 1° ECC CACT RCACIT Fallini’s Diva EB Fallini Stefano Batteria E - Giudice Klarić Petar 1° ECC CACT CACIT Zara di Morgnengo SP Tognolo Vinizio Batteria F - Giudice Bilać Ante 1° ECC CACT Iula K Pezzi Egidio 19/11/2010 Qualifiche italiane Batteria A - Giudice Marchetti Sergio 1° ECC CAC Devil K Venturelli Cesare Batteria B - Giudice Pignataro Giuseppe 1° ECC CAC Max DH Turci Adriano Batteria C - Giudice Miatton Silo 1° ECC Rossi K Patrignani Ricardo Batteria D - Giudice Persi Enzo 1° ECC CAC Extrem Herak K Hari Herak Batteria E - Giudice Klarić Petar 1° ECC CAC Ubaye de Keranlouan EB Fallini Stefano Batteria F - Giudice Marco Ragatzu 1° ECC Zero EB Cortesi Giancarlo Batteria G - Giudice Pucar Berislav 1° ECC CAC Re di Cascina Croce BI Tognolo Vinizio Batteria H - Giudice Ljubičić Neven 1° ECC CAC King BI Rebaschio Antonio 20/11/2010 Qualifiche italiane Batteria A - Giudice Sergio Marchetti 1° ECC King BI Rebaschio Antonio Batteria B - Giudice Pignataro Pietro Giuseppe 1° ECC CAC Luna K Venturelli Cesare Batteria C - Giudice Miatton Silo 1° ECC CAC Kafu Del Garinčos K Turci Adriano Batteria D - Giudice Persi Enzo 1° ECC CAC Amor K Patrignani Ricardo Batteria E - Giudice Klarić Petar 1° ECC CAC Extrem Herak K Hari Herak M.B. Arno del Gua BI Vettore Gregori Batteria F - Giudice Marco Ragatzu 1° ECC CAC D’Uice EB Fallini Stefano Batteria G - Giudice Pucar Berislav 1° ECC CAC Pin BI Valentić Serđo Batteria H - Giudice Klun Pio 1° ECC CAC Zara di Morgnengo SP Tognolo Vinizio

numerose. Si è trattato di una tournée molto importante, che ha ribadito ancora una volta quanto Zara mette a disposizione della zootecnia internazionale, a guadagno nella selezione del cane da

21/11/2010 Qualifiche italiane Giovani - Batteria A - Giudice Pignataro Pietro Giuseppe 1° ECC Zero EB Cortesi Giancarlo Giovani Batteria B - Giudie Miatton Silo 1° ECC CAC Kedin del Garinčos K Turci Adriano Femmine Batteria A - Giudice Marco Ragatzu 1° ECC CAC Perla K Pezzi Egidio Femmine Batteria B - Giudice Klun Pio 1° ECC CAC Lila del Garinčos K Patrignani Ricardo Coppie Batteria A - Giudici Marchetti - Ljubičić 1° ECC CAC Lucky K Busca Giuseppe Coppie Batteria B - Giudici Persi - Klun 1° ECC CAC Fallini’s Vip epagneul breton Fallini Stefano 22/11/2010 Qualifiche croate Batteria A Giudice Sergio Marchetti 1° ECC CACT Luna K Venturelli Cesare Batteria B Giudice Pignataro Pietro Giuseppe 1° ECC Vidop du domaine di Bres EB Fallini Stefano Batteria C Giudice Silo Miatton 1° ECC Michelle BI Rebaschio Antonio Batteria D Giudice Enzo Persi 1° ECC CACT Kedin del Garinčos K Turci Adriano Batteria E Giudice Klaric Petar 1° ECC CACT CACIT Re di Cascina Croce BI Tognolo Vinizio Batteria F Giudice Bilać Ante 1° ECC CACT RCACIT Bingo K Hari Herak Batteria G Giudice Klun Pio 1° ECC CACT Pradellinensis Pablo K Capelli Fernando Batteria H Pucar Berislav 1° ECC CACT CACIT Gulit del Rade Savic K Patrignani Ricardo 23/11/2010 Qualifiche italiane Batteria A Giudice Sergio Marchetti 1° ECC CAC Zen EB Pezzi Egidio Batteria C Giudice Miatton Silo 1° ECC CAC Giuvinot SP Tognolo Vinizio Batteria D Giudice Enzo Persi 1° ECC Fallinis Boston EB Fallini Stefano Batteria E Giudice Klun Pio 1° ECC CAC Oscar del Tammaro K Turci Adriano Batteria F Giudice Bilać Ante 1° ECC CAC Cino della Becca SP Rebaschio Antonio Batteria G Giudice Pucar Berislav 1° ECC CAC Tilli K Venturelli Cesare Batteria H Giudice Ljubičić Neven 1° ECC CAC Gulit del Rade Savic K Patrignani Ricardo 24/11/2010 Qualifiche italiane Batteria A Giudice Marchetti Sergio 1° ECC CAC MUR K Hari Herak Batteria B Giudice Pignataro Pietro Giuseppe 1° ECC CAC Lucky K Busca Giuseppe Batteria C Giudice Miatton Silo 1° ECC CAC Vidop du Domaine di Bres EB Fallini Stefano Batteria D Giudice Enzo Persi 1° ECC CAC Quasimodo di Casa Massina BI Tognolo Vinizio Batteria E Giudice Klun Pio 1° ECC CAC Gulit del Rade Savic K Patrignani Ricardo Batteria F Giudice Bilac Ante 1° ECC CAC Pin BI Valentić Serđo Batteria G Giudice Pucar Berislav 1° ECC CAC Kleopatra del Garinčos K Turci Adriano Batteria H Giudice Klarić Petar 1° ECC CAC King BI Rebaschio Antonio Le classifiche complete su www.enci.it

ferma: terreni di impareggiabile appropriatezza e beltà, popolati ancora da una notevole quantità di autentiche starne selvatiche. Ciò per merito di quel gruppo di cinofili che si sono adoperati nella collabo-

34

INC articoli gen11 ok.indd 34

22/12/2010 14:45:04

i nostri

Cani

Anno 57 num. gennaio 2011

1

Gruppo al barrage del 22 novembre

razione ancora esistente con i Club di cacciatori, nella salvaguardia di questo nobile galliforme. Hanno approfittato di tutto ciò i professionisti del settore, e anche i semplici ma importanti appassionati, Maurizio Musso, Marco Selmi, Antonio Rebaschio, Fernando Capelli, Vinicio Tognolo, Sergio valentic, Hari Herak, Riccardo Patrignani, Luigi Bernasconi, Cesare Venturelli, Adriano Turci, Stefano Fallini, Remo Nicoli, Giancarlo Cortesi, Stefano Aroldi, Egidio Pezzi, Pierluigi Avico, Vanni Cicognani, Massimop Biolcati, Carlo Sardone, Francesco Giovannelli, Ilija Jurkovic, Luigi Maggiolo, Paolo Tarantino, Ivan Paic, Federico Camellini, Fiorenzo Bariola, Enzo Ortolani, Livio Pastorcic, Caramanti, Mario del Barba, Delfi Mazzonetto, Mauro Iazzetta, Santo Campi, Domenico Baldoni, Sergio Immovilli, Josko Zekanovic, Riccardo Reale, Isidoro La Porta, Andrea Nunziata, Domenico Petrella, Enzo Paggetti, Stefano Quiriconi, Flavio Maffezzoni, Giorgio Ambrosi, Giuliano Ferrari, e Leonardo Burresi. Zara rappresenta un autentico “Santuario della Starna”, dove questa specie è protetta e non subisce pressione venatoria. Ecco ancora la cinofilia a protezione dell’ambiente e delle specie selvatiche, ritenute queste indispensabili per la conservazione ed il miglioramento delle razze da ferma. Zara ha costituito quest’anno un’occasione che ha segnato la storia dell’Enci per le razze continentali: tanto criticate e oggetto di discussioni, anche le prove “in coppia” per le razze continentali hanno costituito parte dello spettacolo. Domenica 21 novembre, insieme a femmine e giovani, in qualifiche italiane sono state svolte le prove per le coppie. Unanime il responso degli Esperti, (Marchetti e Persi), i quali hanno riscontrato la giusta preparazione per la nota di questo concorso che sino ad oggi ha visto la tipologia dei cani in esame alienarsi

dalle prove in coppia. Pur premettendo che l’intenzione era quella di verificare con un’ottica appropriata, sempre nel rispetto del regolamento ma tenendo conto che si trattava di un vero e proprio debutto, la quasi totalità dei soggetti presentati ha saputo dimostrare di saper collaborare con il compagno senza particolare disturbo. Si è forse verificato per alcuni, che a singolo avrebbero mostrato prestazioni lievemente inferiori, la manifestazione di maggior determinazione dovuta all’inevitabile spirito competitivo nella coppia. Comunque risultato nettamente positivo, INGLESI Zara Prove autunnali a starne 2010 25/11/2010 Qualifiche ITALIANE BATTERIA A GIUDICI Bonacina Angelo - Tuličić Dražen 1° ECC Altinum Socrate pt Ferrari Giuliano BATTERIA B GIUDICI Villa Marcello - Herak Hari 1° ECC Zago delle Furie dei Biagioni st Nuziata Andrea Batteria C Giudici Bonfante Ermenegildo - Ljubičić Neven 1° ECC CAC Ramses di Val di Chiana st Sardone Carlo Batteria D Giudici Ragatzu Marco - Bilać Ante 1° ECC CAC Nana Valserita PT Valentić Serđo Batteria E Giudici Cucarollo Guglielmo - Klun Pio 1° ECC CAC Sonni PT Bariola Fiorenzo Batteria F Giudici Pucar Berislav - Klarić Petar 1° ECC CAC Dilan Bella Dalmatinska ST Jurković Ilija 26/11/2010 Qualifiche Italiane Batteria A - Giudici Bonacina Angelo - Tuličić Dražen 1° ECC CAC Palaziensis Asso PT Maggiolo Luigi Batteria B - Giudici Villa Marcello - Hari Herak 1° ECC CAC Palianensis Thor ST Ferrari Giuliano Batteria C - Giudici Bonfante Ermenegildo - Ljubičić Neven 1° ECC CAC Oddo Delle Piagge ST Nuziata Andrea Batteria D - Giudici Ragatzu Marco - Bilać Ante 1° ECC CAC Dok di Torre Garbi ST Giovanelli Francesco Batteria E - Giudici Cucarollo Guglielmo - Klun Pio 1° ECC CAC Derk ST Mazzonetto Delfi 27/11/2010 qualifiche croate Batteria A Giudici Tuličić Dražen - Bonacina Angelo 1° ECC Dana ST Geržinić Franko Batteria B Giudici Herak Hari - Villa Marcello 1° ECC CACT Pariz od Karaotoka ST Jurković Ilija Batteria C Giudici Ljubičić Neven - Bonfante Ermenegildo 1° ECC CACT CACIT Valserita Dero PT Ferrari Giuliano Batteria D Giudici Bilać Ante - Ragatzu Marco 1° ECC CACT RCACIT Oddo Delle Piagge ST Nuziata Andrea Batteria E Giudici Klun Pio - Cucarollo Guglielmo 1° ECC CACT Ramses di Val di Chiana ST Sardone Carlo Batteria F Giudici Pucar Berislav - Klarić Petar 1° ECC CACT Lem od Bačurina ST Valentić Serđo 28/11/2010 qualifiche italiane Batt. A - Giovani - Giudici Bonfante Ermenegildo - Tuličić

che segna Luky, kurzhaar condotto da Giuseppe Busca, e Fallini’s Vip, il breton di Stefano Fallini, quali i primi soggetti detentori di CAC in coppia per le razze continentali. Esperti giudici sono stati, Marcello Villa, Marco Ragatzu, Pietro Pignataro, Silo Miatton, Angelo Bonacina, Ermenegildo Bonfante, e Guglielmo Cuccarollo. Delegati per l’Enci si sono alternati Leandro Leandri e Massimo Bertoli. La percentuale dei classificati quotidianamente è variata da un minimo del 26% ad un massimo del 35%, riconfermando i risultati del passato. Marco Ragatzu Dražen 1° ECC Dik PT La Porta Isidoro Batt. B - Giovani - Giudici Villa Marcello - Klun Pio 1° ECC CAC Stephanensis Lerry ST Maggiolo Luigi Femmine Batt. A - Giudici Bonfante Ermenegildo - Ljubičić Neven 1° ECC CAC Rima del Guardengo PT Ortolani Enzo 29/11/2010 qualifiche croate Batteria A - Giudici Tuličić Dražen - Ljubičić Neven 1° ECC CACT Ardesia Montale di Serbia SM PT Iazzetta Mauro Batteria B - Giudici Herak Hari - Andrijašević Davorin 1° ECC Ivan ST Mazzonetto Delfi Batteria C - Giudici Bilać Ante - Klarić Petar 1° ECC CACT CACIT Valserita Dero PT Ferrari Giuliano Batteria D - Giudici Čižmešija Marijan - Klun Pio 1° ECC CACT RCACIT Flipper Montale di Serbia PT Valentić Serđo Batteria E - Giudici Pucar Berislav - Sokol Nediljko 1° ECC CACT Vento ST Camellini Federico 30/11/2010 Qualifiche croate Batteria A - Giudici Ljubičić Neven - Tuličić Dražen 1° ECC CACT Cora del Michelaura PT Qviriconi Stefano Batteria B - Giudici Herak Hari - Andrijašević Davorin 1° ECC CACT RCACIT Palianensis Miro ST Giovanelli Francesco Batteria C - Giudici Klarić Petar - Bilać Ante 1° ECC CACT Aria ST Maggiolo Luigi Batteria D - Giudici Klun Pio - Čižmešija Marijan 1° ECC CACT Valserita Dero PT Ferrari Giuliano Batteria E - Giudici Pucar Berislav - Sokol Nediljko 1° ECC CACT CACIT Framm Bella Dalmatinska ST Zekanović Joško 01/12/2010 Qualifiche croate Batteria A - Giudici Tuličić Dražen - Ljubičić Neven 1° ECC Iascin del Titerno ST Burresi Leonardo Batteria C - Giudici Bilać Ante - Klarić Petar 1° ECC CACT RCACIT Cuba od Karaotoka ST Jurković Ilija Batteria D - Giudici Čižmešija Marijan - Klun Pio 1° ECC CACT CACIT Dar Valserita PT Bariola Fiorenzo Batteria E - Giudici Pucar Berislav - Sokol Nediljko 1° ECC CACT Valserita Dero PT Ferrari Giuliano Le classifiche complete su www.enci.it

35

INC articoli gen11 ok.indd 35

22/12/2010 14:45:05

GENNAIO:GENNAIO.qxp 13/12/10 10.07 Pagina 1

GENNA

TOP DOG & TOP GIOVANE REGOLAMENTO TOP DOG Il punteggio viene calcolato in base ai risultati ottenuti nelle esposizioni Internazionali italiane dal 01/01/2010 al 31/12/2010. Le esposizioni Nazionali non valgono. I Raduni non valgono. Le mostre speciali valgono doppio sia che si svolgano in Internazionale che in Nazionale. La partecipazione minima richiesta è di 4 esposizioni ed è necessario ottenere punteggi in almeno due esposizioni. Punteggi: - CAC 1 punto - CACIB 3 punti - BOB: con 1 cane iscritto da 2 a 5 da 6 a 10 da 11 a 20 da 21 a 30 da 31 a 40 da 41 a 50 da 51 a 100 oltre 100

1 3 5 7 9 11 13 15 20

punto punti punti punti punti punti punti punti punti

Valgono esclusivamente le esposizioni aventi luogo in Italia.

REGOLAMENTO TOP GIOVANE Riservato ai soggetti iscritti in classe Giovani in base ai risultati ottenuti nelle sole esposizioni Internazionali italiane. Punteggi: M.B. 1° = p. 1 ECC. 1° = p. 3 (1 solo iscritto nella classe) ECC. 1° = p. 5 (da 2 a 5 iscritti nella classe) ECC. 1° = p. 6 (da 6 a 10 iscritti nella classe) ECC. 1° = p. 7 (da 11 a 15 iscritti nella classe) ECC. 1° = p. 8 (da 16 a 20 iscritti nella classe) ECC. 1° = p. 9 (oltre 21 iscritti nella classe) A questi punteggi vanno eventualmente aggiunti 3 punti se il soggetto ottiene anche il BOB (minimo 5 iscritti nella razza). N.B. I punteggi inerenti il TOP DOG vengono rilevati periodicamente e direttamente mentre per quanto inerente il TOP GIOVANE la spedizione dei punteggi (fotocopia del libretto) è a cura dei proprietari. Alla fine dei punteggi di questo numero trovate gli indirizzi utili ai quali spedire la documentazione, rivolgersi in caso di dubbi o per le domande più frequenti.

36

INC TOP DOG gen11.indd 36

15/12/2010 15:58:23

GENNAIO:GENNAIO.qxp 13/12/10 10.07 Pagina 2

i nostri

Cani

Anno 57 num. gennaio 2011

1

I seguenti punteggi fanno riferimento alle Internazionali di: Montichiari, Bergamo, Milano, Padova, Arezzo, Firenze, Ancona, Mantova, Reggio Emilia, Modena, Alghero, Orvieto, Pisa, Terni, Catanzaro, Rende, Torino, Viterbo, Palermo, Bari, Alessandria, Roma, Campobasso, Napoli sab., Napoli dom., Roma, Reggio Calabria, Bastia Umbra, Varese, Pescara e alle ms di Biella, Lodi, Ravenna, Parma, Grosseto, Empoli, Modica, Rovigo, Seveso, Telese, Poggibonsi, Vicenza, Scafati, Campobasso, Bergamo, Oristano, Monza.

RAZZA GRUPPO 1 Cane da P. Australiano Cane da P. Belga Groenendael Cane da P. Belga Malinois Cane da P. Belga Malinois Cane da P. Belga Tervueren Schipperke Cane da P. Tedesco Cane da P.di Beauce Cane da P. di Brie nero ardesia Cane da P. di Brie fulvo grigio Cane da P. di Picardia Cane da P. dei Pirenei p/l Cane da P. dei Pirenei f/r Bearded Collie Border Collie Cane da P. Scozzese p/l Cane da P. Scozzese p/c Bobtail Cane da P. Scozzese Shetland Welsh Corgi Cardigan Welsh Corgi Pembroke Cane da P. Bergamasco Cane da P. Maremmano Abruzzese Komondor Puli a/c Pumi Cane da P. Olandese p/c Cane da P. OIandese p/l Cane Lupo di Saarloos Schapendoes Cane da P. di Vallée Cane da P. della Russia Meridionale Cane Lupo Cecoslovacco P. Australiano P. Svizzero Bianco Romanian Mioritic Shepherd Dog Australian Cattle Dog Bovaro delle Fiandre Australian Stumpy Tail Cattle Dog GRUPPO 2 Dobermann nero focato Dobermann marrone focato Pinscher Zwergpinscher Riesenschnauzer p/s Riesenschnauzer nero

NOME DEL CANE

PROPRIETARIO

P

ATHOS NERO Falchi 22 ATTILA DE LA FUREUR DU CREPUSCULE Eme 52 CAMARINA DU DOMAINE DE VAUROUX Marcoz 19 CARUSO DI CASA COLOMBA Aniello 19 HASLAN DE CEIBE LAR Ballerini 34 WYNDSONG'S HALCYON MIDNIGHT WATCH Chaleckis 14 XERO DELLE TERRE MATILDICHE Monzini 41 DRAGO MALE FOY DE SAINTE PETRONILLE Laviletti 45 BARBERA DEL NEBBIOSO Hosiawa 18 VIRGINIAWOLF DELLE NEBBIE DI AVALON All. delle Nebbie di Avalon 72 DINGO DI POGGIO AL VENTO Navarra 5 CANOUX DELL'ANTY aramasco 26 ASIAK Pelizzoni 9 HO IN MENTE TE DEL CUORE IMPAVIDO All. del Cuore Impavido 49 TONKORY INCOGNITO Vitali 189 XTRAORDINARIO XIA DI CAMBIANO Falletto 78 ONEWAY'S PRIVATE PLUTO All. di Casabocci 55 BOTTOM SHAKER HIGH IN THE SKY Rossi 53 ENFY'S GLAMOUR IN A GIRL All. Enfy’s 57 OSCAR Pierotti 34 DRAGONJOY GLORY OF THE SUN Ceredi 136 BIRBA Viganò 99 BALDASSARRE DI CASA CARUSO All. di Lucus Angitiae 91 BALIHA'ZI HIROS Csisza’r 10 VAJANI RAVASZ Grunenfelder 5 SZURKEBARAT ECA - HELLO KITTY Lovison 5 BABY BLOOD Chaize 5 DELHYA DU MONT BRABANT Reynoard 5 SUN GIFU DANTE All. di Fossombrone 47 MISTRAL DES UNS ET DES AUTRES D’Antonio 33 PONADTO KRUSZON Bruns 10 ELAJA VOROZHEJA RUSALKA Zavattaro 10 ARIMMINUM BIG WAKAN WOLF Masci 68 PROPWASH RECKON Frank 165 FLASH WHITE DREAM D. C. DEI DELFINI BIANCHI Colantoni 33 WATERSLEDGE HANNA Peruzzini 7 DELI BANANA BENDER All. Banana Bender 65 FERROEFUOCO BRITTA Giannini 54 VIHARSAROK PUSZTA HUNOR Vaute - Norberet 16 ANDREA'S CROCKETT DEL CITONE GRACE OF GLORY DEL FIORSILVA DUFFYCO'S THEMIS NELSON II DI KRISTIANDEN HURNIK'S DEMI MOORE-PS NORTON DEI DEMONI NERI

Andreoli All. del Fiorsilva Lemble Monduzzi Donazzi All. Hurnik’s All. dei Demoni Neri

28 37 5 80 15 61

37

INC TOP DOG gen11.indd 37

15/12/2010 15:58:23

GENNAIO:GENNAIO.qxp 13/12/10 10.07 Pagina 3

GENNA

I seguenti punteggi fanno riferimento alle Internazionali di: Montichiari, Bergamo, Milano, Padova, Arezzo, Firenze, Ancona, Mantova, Reggio Emilia, Modena, Alghero, Orvieto, Pisa, Terni, Catanzaro, Rende, Torino, Viterbo, Palermo, Bari, Alessandria, Roma, Campobasso, Napoli sab., Napoli dom., Roma, Reggio Calabria, Bastia Umbra, Varese, Pescara e alle ms di Biella, Lodi, Ravenna, Parma, Grosseto, Empoli, Modica, Rovigo, Seveso, Telese, Poggibonsi, Vicenza, Scafati, Campobasso, Bergamo, Oristano, Monza.

RAZZA

NOME DEL CANE

PROPRIETARIO

P

Schnauzer p/s Schnauzer nero Zwergschnauzer p/s Zwergschnauzer nero Zwergschnauzer n/a Zwergschnauzer bianco Terrier Nero Russo Dogo Argentino Fila Brasileiro Shar Pei Boxer fulvo Boxer tigrato Alano fulvo Alano tigrato Alano nero

ART PLATINUM LAVSONIYA AMOR D. S. All. Amor di Schnauzer AFRODITE LADY DEL GUIDANTE Kunderfranco FIX UPON DE ILLYRIA Mlakar TAJINASTES PERLA NEGRA De Rio SCEDIR AUDREY HEPBURN Ferrari RENDEZVOUZ VOM HELLA-HOF AT NENEVALE Harrison Smith BORIS Rinaldi INTI DEL PICADERO Carpanese FELIPE DEL SILEDIN Guidone KHAMBALIQ EDISON TZOWEN Barbieri QUARTIROLO LEON D’Onofrio SHANE DEI QUATTRO CALZINI All. Akroja ORIENTE DEI CINEGETI Tonon NEPAL DEI CINEGETI Sopranzi MISTRAL DEL NORDOVEST Emanuel QUINTUS VON DER PORTA ROMANA Depil CARIOCA DEL CASTELLO DELLE ROCCHE Bignotti DREAMING MY BYRON-B DEGLI ALLISONBLU Ferro OWEN DI FORTE GONZAGA Gullino GRINGO Quarticelli LEMONVOM "MI VICIO ERES TU" Lagonigro GREEN DRAGON MARGOT Pierleoni KHLOE DEL MOLOSSO DI BRONZO All. del Molosso di Bronzo GORA SEPORIONATO All. dello Stradone Vesuviano EYSHIN TOSAKENGOLDS Lissoni GIMMY DEI MARTINOTTI Lorini CAN'T STOP OUR HOPE Valori Y'SIMSALABIM DELL'ABETE BIANCO Franceschetti WIYOT CHLOE Schiavo BLOOM VON METTERNICH Fioretti TITAN DEL DHARMAPURI All. del Dharmapuri MURTOI'S BABY Pascale CIARLIN Capobasso RAM MARTOMBERG BORN TO WIN All. del Monte Frondoso BALLI All. dell'Antica Sibari ESTELLA VOM WINGERT All. di Villa Vogel ORION DEL VALLE DE SAN DIEGO Sanchez Escribano GIULIO CESARE DEL II° TRABOCCO All. del II° Trabocco LIEVORE'S EDITION AK ABR All. Lievore's Edition KHANIA Conforti VARIBOPI PRESA DI GRECIA DIAS Androniki ULTIMATE WOTAN DA MATA DO EUCALIPTO Mutrux BRUNO All. Cà del Corsi DHEIKO ZUM DELLA TORRE GENTILE Genito EGOZA IZ BLAGORODNOGO Likhouda PEPE Cecchi

93 75 47 50 31 18 30 56 37 168 49 37 26 24 21 21 96 26 46 71 55 99 22 42 23 190 50 25 34 7 40 18 46 24 28 33 25 58 105 25 7 5 14 59 15 15

Alano arlecchino Alano blu Rottweiler Dogue de Bordeaux Bulldog Bullmastiff Mastiff Mastino Napoletano Tosa Cane Corso Terranova Hovawart Leonberger Landseer Mastino Spagnolo Mastino dei Pirenei Cane da Montagna dei Pirenei Cane da Pastore di Ciarplanina Cão de Castro Laboreiro Cane di San Bernardo p/c Cane di San Bernardo p/l Cane da Pastore del Caucaso Cane da Pastore dell’Asia Centrale Tibetan Mastiff Dogo Canario Cão Fila de São Miguel Bovaro dell'Appenzell Bovaro del Bernese Bovaro dell'Entlebuch Grande Bovaro Svizzero

38

INC TOP DOG gen11.indd 38

15/12/2010 15:58:24

GENNAIO:GENNAIO.qxp 13/12/10 10.07 Pagina 4

i nostri

Cani

Anno 57 num. gennaio 2011

1

I seguenti punteggi fanno riferimento alle Internazionali di: Montichiari, Bergamo, Milano, Padova, Arezzo, Firenze, Ancona, Mantova, Reggio Emilia, Modena, Alghero, Orvieto, Pisa, Terni, Catanzaro, Rende, Torino, Viterbo, Palermo, Bari, Alessandria, Roma, Campobasso, Napoli sab., Napoli dom., Roma, Reggio Calabria, Bastia Umbra, Varese, Pescara e alle ms di Biella, Lodi, Ravenna, Parma, Grosseto, Empoli, Modica, Rovigo, Seveso, Telese, Poggibonsi, Vicenza, Scafati, Campobasso, Bergamo, Oristano, Monza.

RAZZA GRUPPO 3 Deutscher Jagdterrier Airedale Terrier Bedlington Terrier Border Terrier Fox Terrier p/l Fox Terrier p/r Lakeland Terrier Manchester Terrier Welsh Terrier Irish Terrier Kerry Blue Terrier Irish Soft Coated Wheaten Terrier Parson Russel Terrier Cairn Terrier Dandie Dinmont Terrier Norfolk Terrier Norwich Terrier Scottish Terrier Sealyham Terrier Skye Terrier West Highland White Terrier Terrier Boemo Jack Russel Terrier Bull Terrier taglia normale Bull Terrier miniatura Staffordshire Bull Terrier American Staffordshire Terrier Australian Silky Terrier English Toy Terrier Black and Tan Yorkshire Terrier GRUPPO 4 Bassotto Standard p/c Bassotto Standard p/l Bassotto Standard p/d Bassotto Nano p/c Bassotto Nano p/l Bassotto Nano p/d Bassotto Kaninchen p/c Bassotto Kaninchen p/l Bassotto Kaninchen p/d GRUPPO 5 Samoiedo Alaskan Malamute Siberian Husky Cane da Orso della Carelia

NOME DEL CANE

PROPRIETARIO

P

Leonova All. del Bosco Magico Taddeo All. Colacoda Andreani Gilardi Deeley Gravante Brenciani Bagni Hache Meda Uneholt Toffanello Ghelfi All. Sunjoy Scelfo Guicciardini Giachetti Ostapczuk Del Vasto Jaakkola All. del Caviano All. Touchstar All. di Casa Sineri Fontana All. Mein Staffi All. Lievore's Edition Vailati Roussel Pollini

14 14 66 58 39 72 165 38 19 38 15 64 44 30 37 42 33 30 40 18 27 41 21 58 72 29 48 96 29 5 73

APOLLO DELL'IMPERO Bolle LUIGI XIV RE SOLE Cacciatore CREMECARAMEL DELLA VAL VEZZENO Palladini E-MAIL DEL CONTEVERDE All. del Conteverde PICKUP DELLA CANTERANA Giannini CELESTE DEL TOCAI Scarna Casaccio FRUITTELLA DELLA CORTE DEI BARBAGRIGIA Anticaglia CACHEMIRE DELLA CANTERANA Giannini VITTA KERDOLAR DEL WANHELSING All. del Wanhelsing

87 35 76 107 40 86 67 30 138

GROM-F TATO DEL BOSCO MAGICO IULIUS ISTA FREMA COLACODA UNFORGETTABLE MRS JOAN LAPO PIURFOX ROSITA SNOWTAIRE'S STANDING OVATION LA BOHEME EVOLUTION BANDITA DEL FAVALE IRISH FELLOW FAIRYTALE PERRISBLU GOLDEN KING SEAMROG ROSE OF SWEDEN SUZAN'S PRIDE GULLIT ROTTRIVER'S COME UNDONE SUNJOY'S EVERY BREATH YOU TAKE YNES DEL MERCURIO MALESTRO DEGLI ACQUISTI BERRYBREEZE RHYTHM N BLUES VINEVALLEY'S AMILCAR YAVANOE DELL'ANTICA CALEDONIA RUSTYBOY SUNSHINE CELEBRATION YANUADISICHOCTAW DEL CAVIANO TOUCHSTAR VANGOGH ROLL DI CASA SINERI BIKATO PARTI BRAVO MEIN STAFFI NABUCODONOSOR LIEVORE'S EDITION ILI OF FIANNA TAFFI TIFFANY VOM ZERBSTER SCHLOSS D'ZOE DU CLOS SAINT SYMPHORIEN QOCCLE'S DIMMIDISI

BOREALWIND BLU DIAMOND SNOWLION'S HOLY MOSES CRYOUTWONDERBOY TSARSHADOW'S I SPEACK OF WAR

All. Boreal Wind ZuccalĂ  All. Cry Out Deeley

39 60 81 8

39

INC TOP DOG gen11.indd 39

15/12/2010 15:58:25

GENNAI GENNAIO:GENNAIO.qxp 13/12/10 10.07 Pagina 5

I seguenti punteggi fanno riferimento alle Internazionali di: Montichiari, Bergamo, Milano, Padova, Arezzo, Firenze, Ancona, Mantova, Reggio Emilia, Modena, Alghero, Orvieto, Pisa, Terni, Catanzaro, Rende, Torino, Viterbo, Palermo, Bari, Alessandria, Roma, Campobasso, Napoli sab., Napoli dom., Roma, Reggio Calabria, Bastia Umbra, Varese, Pescara e alle ms di Biella, Lodi, Ravenna, Parma, Grosseto, Empoli, Modica, Rovigo, Seveso, Telese, Poggibonsi, Vicenza, Scafati, Campobasso, Bergamo, Oristano, Monza.

RAZZA

NOME DEL CANE

PROPRIETARIO

P

Västgötaspets Wolfspitz

CIMILLAN JAMBI JAMMARI Manninen FLYING DUTCHMAN DEL MONTE DRAGNONE Malaspina MAGGIO CIONDOLO Falcinelli ATHENS ORIENTAL FLOWER OF ATHENS KENNEL All. Maliusinky FANTASTIC HALLOWEEN PARTY Micciché KIMYBOY Panciroli POWERPOM CASINO ROYALE Gentili ELVIS DEL COLLE DEGLI ULIVI All. del Colle degli Ulivi SWEET REVENGE MAJESTIC RED PASSION All. Darwanda ENYA OF THE NORDIC DREAM All. Nordic Dream SAKURA GO All. Kajitsu No LUMIVYORYN LENDA NOVO Minkkinen LUMIVYORYN NOUVELLE PERLE Minkkinen TSUKI DEL BIAGIO All. del Biagio TAKARA'S COUSIN COGS Breen ENIGMA ONE STEP AHEAD All. Touchstar CORISO CALIENTE Esparcieux HEDEHUSETS YLVA ANSFRIDA Majdlenova ANIKA VEVOS GELEES BARATTOLO Jacquier Graveleau DAZCA DE LUNA CAPREZA Gravelean Jacquier ANUBI'S ENIGMA EROS Ferrini Fredrikson SULTAN D'ANTRILLES FIORINO DELL'OVO Majorana AMALIA FAZ BEM Gheri P.A.T. NORBERTHAI RIDGEBACK LAN-NA Petturiti

7 14 14 48 16 40 63 30 70 37 30 7 7 41 98 14 7 10 5 35 73 14 43 26 8

OSSOBUCO DEL CAMPO DELL'ORO ENERGIE DU BOIS CERISIER AZON DE LA VALLEE DE LA LAUSSONNE Coonhound VADO AL MASSIMO RABAN Z HUCULSKIEJ GELO MOOLAN DI LUNGONI DIK PUPO CAMOMILLA VARENNE INDIA ONDA DELIA RINO BARONE DI PUNTA GRO' DIABLESSE KORMOS FAFI RIGOLETTO

38 7 21 12 17 32 7 14 5 5 5 5 15 9 82 52 14 16 25 21

Spitz Piccolo bianco Spitz Piccolo m/n Spitz Piccolo a/g e ac Spitz nano tutti colori Volpino Italiano Chow Chow Eurasier Akita Spitz Giapponese Shiba Akita Americano Pharaon Hound Xoloitzcuintle Standard Xoloitzcuintle Miniatura Perro Sin Pelo del Perù Grande Perro Sin Pelo del Perù Medio Basenji Podenco Ibicenco p/c Cirneco dell’Etna Podenco Portoghese p/d Piccolo Thai Ridgeback Dog GRUPPO 6 Chien de Saint-Hubert Poitevin Gascon Saintongeois Black and Tan Gonczy Polski Segugio Maremmano Anglo-Français de Petite Vénerie Ariégeois Beagle-Harrier Porcelaine Petit Bleu de Gascogne Briquet Griffon Vendéen Griffon Bleu de Gascogne Segugio Italiano p/r Segugio Italiano p/f Segugio del Giura Slovensky Kopov Basset Fauve de Bretagne Petit Basset Griffon Vendéen

All. Vascia Bertieri Pasquinucci All. Dragon Little Pyra Czernik Rauggi Poli Arborati Scodino Pietrelli Ottaviani Pigliacelli Bartolini Brancaleoni Grillo Poggi Bottazzini Brunacci Medri Baudino Polloni

40

INC TOP DOG gen11.indd 40

15/12/2010 15:58:26

GENNAIO BIS

15-12-2010

9:16

Pagina 6

i nostri

Cani

Anno 57 num. gennaio 2011

1

I seguenti punteggi fanno riferimento alle Internazionali di: Montichiari, Bergamo, Milano, Padova, Arezzo, Firenze, Ancona, Mantova, Reggio Emilia, Modena, Alghero, Orvieto, Pisa, Terni, Catanzaro, Rende, Torino, Viterbo, Palermo, Bari, Alessandria, Roma, Campobasso, Napoli sab., Napoli dom., Roma, Reggio Calabria, Bastia Umbra,Varese, Pescara e alle ms di Biella, Lodi, Ravenna, Parma, Grosseto, Empoli, Modica, Rovigo, Seveso, Telese, Poggibonsi, Vicenza, Scafati, Campobasso, Bergamo, Oristano, Monza.

RAZZA

NOME DEL CANE

PROPRIETARIO

P

Basset Hound Beagle Bayrischer Gebirgsschweisshund

WHEREVER YOU WILL GO DELLA TERRA DEI TEMPLARI Vicarini MAC DUNCAN Dondina BEA Lapini GAIL Teia REHINGOLD Ferranti TEO Acciai ARGO Di Loreto DAUMONT JUSTADREAM All. Daumont BRIDGETJONES Di Domenico

75 124 5 5 5 5 57 68 90

Hannoverischer Schweisshund

Alpenläendische Dachsbracke Dalmata Rhodesian Ridgeback GRUPPO 7 Cane da Ferma Tedesco p/c YARO VOM OSTERBERG Polischi Cane da Ferma Tedesco p/d AVAR Soldini Weimaraner p/c WEIMARANUS QUEST FOR ADVENTURE Fanetti Weimaraner p/l TINA VOM FALKENTANN Frapporti Bracco d’Auvergne CASANDRA MON TRESORE D'AMOURE Marketa Bracco del Bourbonnais ETHAN DES PEUTS PRES Vaglio Bracco Francese tipo Pirenei DARK DEL GUARDENGO All. del Guardengo Bracco Italiano b/a ORTENSIA DI CASA CORSINI Nataletti Bracco Italiano r/m ALTHEA DEI SANCHI Pelagatti Bracco Ungherese p/c SUGAR BABER Fanetti Bracco Portoghese DIDA Zavatta Epagneul Breton b/a PETIT DEI RIMNIS Marchetti Epagneul Breton a/c KYRA Preto Stabyhound SIETSKE Vermeij Griffone p/d FEDRA Vanzin Spinone Italiano b/a COUCHFIELDS PAOLINA DEL MUCRONE Guerrini Spinone Italiano r/m RITA Amadori Pointer Inglese BAK Cazzaniga Setter Inglese SEAN DELLA BASSANA All. della Bassana Gordon Setter LUDSTAR ZEUS Segato Setter Irlandese r/b UNITED SPOTS PERFECT DIAMOND Mathis Setter Irlandese INCREDULOUS GANDALF All. dell’Incredulous Red GRUPPO 8 Nova Scotia Duck Tolling Retriever BENNINBHREAG PROUD PETER Garutti Curly Coated Retriever MIDDOG'S ANDROMEDA Sprovieri Flat Coated Retriever ASSOLUTA INOSSERVANZA E' ANCORA MITO Dini Labrador Retriever CHARM BLUVEIL MR. DARCY Piva Golden Retriever ROYAL CREST GOLD-N BLACK VELVET Felici Chesapeake Bay Retriever MEADOWOODS WINTER-QUIET WAVE ON WALLAWANDA Furlan Clumber Spaniel CHERVOOD'S SNOWSUN Levai Cocker Spaniel Inglese rosso FRANCINI'S MORE THAN MY LOVE Franzoni Cocker Spaniel Inglese nero - nero focato FRANCINI'S I SHALL DANCE All. della Kalesa Cocker Spaniel Inglese a/c BENJAMIN Bakic Springer Spaniel Inglese LORD OF THE RING DELL'ISOLA CHE NON C'E' All. dell’Isola c. n. c’é Welsh Springer Spaniel FERNDEL SWEET EMOTION Hubbard Kooikerhondje LADY AISHA Zheldakova Cocker Americano VERY VIGIE DIVINE IDYLLE AVEC GINI All. dei Gini Barbet BRAMANTE Carrodena Zagone MANONLESCAUT Carrodena Zagone

40 59 69 9 1 7 27 61 28 31 10 27 27 5 10 47 24 36 50 91 15 84 39 21 41 75 61 10 30 75 98 15 38 21 5 82 2 2

41

INC TOP DOG gen11.indd 41

15/12/2010 15:58:26

GENNAIO BIS

15-12-2010

9:16

Pagina 7

GENNAI

I seguenti punteggi fanno riferimento alle Internazionali di: Montichiari, Bergamo, Milano, Padova, Arezzo, Firenze, Ancona, Mantova, Reggio Emilia, Modena, Alghero, Orvieto, Pisa, Terni, Catanzaro, Rende, Torino, Viterbo, Palermo, Bari, Alessandria, Roma, Campobasso, Napoli sab., Napoli dom., Roma, Reggio Calabria, Bastia Umbra,Varese, Pescara e alle ms di Biella, Lodi, Ravenna, Parma, Grosseto, Empoli, Modica, Rovigo, Seveso, Telese, Poggibonsi, Vicenza, Scafati, Campobasso, Bergamo, Oristano, Monza.

RAZZA

NOME DEL CANE

Irish Water Spaniel Cão de Agua Português Lagotto Romagnolo GRUPPO 9 Maltese Biçhon Havanais Biçhon à Poil Frisé Bolognese Coton de Tuléar Piccolo Cane Leone Barbone Grande mole bianco Barbone Grande mole marrone Barbone Grande mole nero Barbone Grande mole grigio Barbone Grande mole albicocca Barbone Media mole bianco Barbone Media mole nero Barbone Media mole grigio Barbone Media mole rosso fulvo Barbone Nano bianco Barbone Nano marrone

CATANKA IMPROMPTU ASIA ALLEGRA DELLA TAPARINA

Barbone Nano nero Barbone Nano grigio Barbone Nano albicocca Barbone Nano rosso fulvo Barbone Min. bianco, marrone, nero Barbone Min. grigio, albicocca, rosso Griffone Belga Griffone di Bruxelles Piccolo Brabantino Chinese Crested Dog Lhasa Apso Shih Tzu Tibetan Spaniel Tibetan Terrier Chihuahua p/c Chihuahua p/l Cavalier King Charles Spaniel King Charles Spaniel Pechinese Chin Epagneul Nano Continentale Papillon Epagneul Nano Continentale Phalène Russian Toy Bouledogue Francese Carlino fulvo, argento, albicocca Carlino nero Boston Terrier

PROPRIETARIO

P

All. dell’Isola che non c’é Bacchilega Farné

27 28 94

CINECITTA' TARA REID Vezzani JATAKABI'S X-TRA All. Marybel DE'TABUK DU MANOIR DES BUISSONNETS Gabbi RADAMANTINO MICHELE Friggi JACK DORA WHITE Casarin GWAIHIR'S KEARA DIAZ All. Dark Lane ALLINATIZ FLAME SNOW FROM SOMANIC Scarfi SAMARCANDA WOOLY GRIZZLY Toni RISDAN'S ECCENTRIC CLASS LINE Bianchi SAMARCANDA SILVER SURFER Merati MISS DIOR CHERRY IZ VOLZHSKOY SERENADY Briere Van Baaren WHITE INNUENDO LA ISLA BONITA All. White Innuendo OSMANTHUS NOEL CHANCE Nodalli GANDALF IL GRIGIO Giantin SEVERNAJA ROZA REGGAE Garusova SHOWRING BLUEBELL Paini COCO GIRL DES RELAIS DE SHANGAI Regis GIULFO DIRTELO NON DIRTELO Borelli DEFINITIVE CHERISH ALLURE EXOTIQUE Paterno CABRYN SILVER KING PIN Nizzola AMARINE DE LA BOIRE DES PINOTS Pasquier NOVYI BIBILOTT MARTINI Manarini MARGOR SWEET INNOVATIONS Gordini LOVELY GRIOSA Bryukhovetska RUSSISCH GEIST GALLA TRUE THE STARS Cavaldoro MUSIC VELVET SCHALIMAR-GB Gozzi UNION GRIF HAPPY SMILE Serova POAROTT FEMME FATALE Mascotto PABER'S OMAR SHARIF All. Paber’s SUGELY FREE SPIRIT Rosolen HEERA Graziano VYANA DES SOURCES DU SALAISON Coquan MARCHINO DELLA DOLCEMELA Alessandra IGNACIOREY DI RIO GALERIA Gozzi PHRENCYBILLCODY All. Comte d’Eau DIABLO-TIN'E TI KING DES CAVALIERS D'ALBION Eme CHARLOTTE ORIENTE EXPRESS All. Oriente Express CINDERLACE SACHIO AT DEKOBRAS All. del Fior di Pesco SO SPECIAL FORUSSI Sciuttini ENZO DES LUTINS DU KEMBERG Dodero FELIPE CORTEZ DI RIO GALERIA Carone CASSANDRE AU COEUR TENDRE Bungaro ANJOS ALTA VISTA Simone GIO.DO.GIO TSA TSA Barbieri NOTTING HILL MILLION DOLLAR KID All. Notting Hill

75 23 17 93 19 32 30 8 33 5 4 6 51 9 5 10 18 18 46 6 6 16 58 16 22 38 37 38 46 66 10 15 66 74 51 36 38 35 31 7 42 51 164 15 39

42

INC TOP DOG gen11.indd 42

15/12/2010 15:58:27

GENNAIO BIS

15-12-2010

9:16

Pagina 8

i nostri

Cani

Anno 57 num. gennaio 2011

1

I seguenti punteggi fanno riferimento alle Internazionali di: Montichiari, Bergamo, Milano, Padova, Arezzo, Firenze, Ancona, Mantova, Reggio Emilia, Modena, Alghero, Orvieto, Pisa, Terni, Catanzaro, Rende, Torino, Viterbo, Palermo, Bari, Alessandria, Roma, Campobasso, Napoli sab., Napoli dom., Roma, Reggio Calabria, Bastia Umbra,Varese, Pescara e alle ms di Biella, Lodi, Ravenna, Parma, Grosseto, Empoli, Modica, Rovigo, Seveso, Telese, Poggibonsi, Vicenza, Scafati, Campobasso, Bergamo, Oristano, Monza.

RAZZA GRUPPO 10 Levriero Afgano Saluki Levriero Russo Levriero Irlandese Deerhound Levriero Spagnolo Greyhound FIONN Whippet Piccolo Levriero Italiano Azawakh Levriero Arabo Levriero Polacco

NOME DEL CANE

PROPRIETARIO

P

OXANNE GANDAMAK Bussi DEL BORGHINO OSCARDELARENTA Galliano RUSSKIY AZART NEKTAR Lazareva WINSTON DELLA BASSA PAVESE All. della Bassa Pavese DRUIDWOOD WITTY WITCH Caviglioli NEFERTITI DE VALLE ESTRELLA Hollesch CLANN PARAMOUNT AT SOBERS All. Sobers SOBERS INGRID All. Sobers HOLIDAY OF DEVILS PIGEONS All. del Barone Rampante AZAMOUR SINNDAR Zampini DOUBABAH ESMAHAN FARHARA OF LOVE ARAB BEAUTY Carol INTISSAR'S LATHAR Marcori HIGHWIND DRAGOS All. Highwind

46 55 61 27 23 4 65 105 51 55 32 32 53

T O P D O G G I OVA N E - C L A S S I F I C H E PA R Z I A L I

(il numero dei soggetti iscritti in classe giovane non è cumulabile fra maschi e femmine ai fini del calcolo del punteggio) la documentazione per il top dog giovane deve giungere entro le ore 24,00 del 17 Gennaio 2011 agli indirizzi di Farmina: topdog@farminachannel.com - Farmina (Russo mangimi Spa) via Nazionale delle Puglie sn - 80035 Nola (NA) Pastore Belga Groenendael NADJARAH'S HAVILA Bacciatti Marco 23 Pastore della Beauce EREIK DI CASA BOLOGNA DOGS All. Bologna Dogs 19 Bobtail ETICHETTA NERA NO SLEEP TILL BROOKLYN Cascioli Claudia 3 Cane lupo di Saarloos PRIMA LUPA DI FOSSOMBRONE All. Fossombrone 9 Pastore Australiano WHOA BLACK BETTY BABALAN Moroso Daniele 23 Dobermann nero focato O'FINITY KING OF DARKNESS Kocs Mihaly 17 Dobermann marrone focato GRANDE DORA DI TEMALINE Schenone Sandro 3 Riesenschnauzer nero NITRO DI WILDI Andreano Mauro 23 Schnauzer p/s TRELS VALERI KONFAEL Campolmi Alessandro 52 Shar Pei HONEY MOON I DRAGONI ORIENTALI Modolo Raul 30 Shar Pei BLACK MUSCK ROCK AND ROLL Vago Ambrogio 24 Shar Pei GOLDING QUESTION OF FAITH Bergagna Iolanda 5 Boxer fulvo XINDY DELLE TERRE MAGICHE Deriu Maurizio 23 Boxer fulvo HILL DEL GRANDE SALICE Orsatti Silvia 19 Boxer fulvo NICOLE DEL GRANDE SALICE Orsatti Silvia 13 Alano Blu BONTEN Papiccio Tamara Carla 10 Dogue de Bordeaux ALEX LA MAISON DE MAESTRAL D'Introno Simona 21 Pastore del Caucaso ARABEILA DELLE COLLINE DI MARANELLO All. le Colline Maranello 39 Bovaro del Bernese DIOR Ferraro Laura 22 Bovaro del Bernese OOTA DABUH DA CASA DUSHERDEIROS DO LOBO Berto Antonella 5 Welsh Terrier FABULOUS DREAM DEL FAVALE Catoni Alessio 6 Bassotto kaninchen p/c EDWARD RED PASSION Cecconi Fabio 8 Siberian Husky CRYOUT SYMPATHY FOR THE DEVIL All. Cry Out 30 Siberian Husky GLEN EAGLE KT TORRIGIANA All Glen Eagle kt 26 Akita SAORI DELLE BIANCHE VALLATE Bonanomi Mario 8 Podengo Portoghese AMALIA FAZ BEN Gheri Laura 15 Bracco Ungherese SUAGR BABER Fanetti Silvia 12 Barbone Toy ZOE Martire Valentina 17 Tibetan Spaniel CHENREZI CHEERLEADER Lorenzon Anna 9 Chihuahua p/c GRIOTTE Bonavoglia Anna Rita 11 Cavalier King Charles Spaniel CHANBRAYLEMON DEI COMTE D'EAU Venturi Mirna 17 Pechinese PINKY PUNK DI MONTEROSSO Mezzacapo Gloria 19 Levriero Afgano WAY UP BILLIE JANES FOR HONEYDARK Della Rocca Agnese 25 Levriero Russo SUMATRA LADY FENIX Bourdeleva Lioudmilla 32 Levriero Russo MISTRAL SIR FENIX Bourdeleva Lioudmilla 30

43

INC TOP DOG gen11.indd 43

15/12/2010 15:58:27

GENNAIO:GENNAIO.qxp 13/12/10 10.07 Pagina 9

GENNA

Best in Show al Lakeland Terrier BOLT DEL BENACO

Venezia, serenissima! Successo per la quarta edizione della Nazionale Ambiente rilassante e la città che si tocca con un dito

Nazionale di Venezia gr. 1 (Foto Planet)

Nazionale di Venezia gr. 2 (Foto Planet)

Nazionale di Venezia gr. 3 (Foto Planet)

Nazionale di Venezia gr. 4 (Foto Planet)

Nazionale di Venezia gr. 5 (Foto Planet)

Praticamente in spiaggia. E' come ti senti quando vai all'Esposizione Nazionale di Venezia che si svolge a Punta Sabbioni: ti confondi fra il verde del campeggio che la ospita, l'azzurro del cielo, il blu del mare a due passi e il fascino di Venezia che quasi quasi tocchi con un dito essendo appena poco più in là. Con circa trecento soggetti a catalogo più che una esposizione sembra una festa per pochi intimi, più alla ricerca della quiete e del benessere che di un C.A.C. o di un risultato. Ma nonostante l'atmosfera rilassata anche quest'anno la giuria tutta italiana ad eccezione dei due giudici polacchi ha avuto il suo da fare. Best in Show giudicato da Gioachino Murante e assegnato al Lakeland Terrier BOLT DEL BENACO davanti al Samoiedo ARTIC BEAR DI CASA KALY e al terzo classificato il Basset Hound FAGGIO. Tutto finito bene e tutti contenti a iniziare dal Presidentissimo L. Leandri come si può ben vedere nella foto allegata. Appuntamento al 2011, stessa spiaggia stesso mare!

Nazionale di Venezia gr. 6 (Foto Planet)

Nazionale di Venezia gr. 7 (Foto Planet)

Nazionale di Venezia gr. 8 (Foto Planet)

44

INC TOP DOG gen11.indd 44

15/12/2010 15:58:28

G G 1 Z 2 Z P D G G 1 D T n 3 C G G 1 C W G P G G G 1 2 C B M G G 1 K

GENNAIO:GENNAIO.qxp 13/12/10 10.07 Pagina 10

i nostri

)

)

)

)

Cani

Anno 57 num. gennaio 2011

Nazionale di Venezia il B.I.S. (ph. Foto Planet)

RISULTATI DEI RAGGRUPPAMENTI DELL’ESPOSIZIONE NAZIONALE CANINA DI VENEZIA GRUPPO 1 Giudice: Mario Migliarini 1° Cane Lupo Cecoslovacco PERKUN Z PERONOWKI Frontini Mariastella 2° Cane da Pastore Tedesco DARK Zanon Andrea - 3° Welsh Corgi Pembroke DRAGONJOY ETERNALDREAMER Bottacin Bruna GRUPPO 2 Giudice: Piergiovanni Staderini 1° Cane di San Bernardo p/l BELINDA DELLA TORRE DI PERSIA All. della Torre di Persia - 2° Zwergschnauzer n/a CEREDWYN Figliuolo Merylisa 3° Boxer Tigrato ROCCO DEL PIOVESE Chiereghin Massimo GRUPPO 3 Giudice: Gioacchino Murante 1° Lakeland Terrier BOLT DEL BENACO All. del Benaco - 2° West Highland White Terrier ICE CREAM DEI MELOGRANI Sartori Maria Maddalena - 3° Parson Russel Terrier SUZAN’S PRIDE GULLIT Toffanello Aurelio GRUPPO 4 Giudice: Mario Migliarini 1° Basset Hound FAGGIO Vit Monica 2° Bassotto Nano p/d NARCISO DI CASA MAINARDI Nardi Manuela - 3° Beagle OTTONE DEL MAGNIFICO MESSERE Quargentan Giuseppe GRUPPO 5 Giudice: Mario Migliarini 1° Samoiedo ARTIC BEAR DI CASA KALY Endrizzi Enzo - 2° Chow Chow

BROKEN HILL FAN FAN LA TULIPE Lovas Irimie - 3° Spitz Nano tutti colori MALIUSINKY’S CORALLINA Mancin Diana GRUPPO 6 Giudice: Gioacchino Murante 1° Labrador Retriever CARAMELLA DI CURTIS CANAVA Fraccaro Edis - 2° Golden Retriever GOLDEN SUNSHINE GORCA’S CHARLIE Pegorari Carlotta - 3° Bracco Italiano b/a ASCONIO DI WITIGENOVE Kahuda Karel GRUPPO 7

1

Giudice: Redliccy Miroslaw 1° Barbone Grande Mole Bianco CLASS LINE RADICAL CHIC Bernardi Elena - 2° Pechinese MASTERPIECE DEL PALAZZO IMPERIALE Barducci Irma - 3° Maltese SINPHONYOFVENICE DADDY PUZZLE Giallombardo Luciana GRUPPO 8 Giudice: Amedeo Bottero 1° Levriero Russo DOBRINJA Bertolini Elena - 2° Whippet WHIPROSE MATILDA Gigli Stefania - 3° Deerhound FORTHERINGHAY’S CLAN CALLAN Finotto Chiara JUNIORES Giudice: Mario Migliarini 1° Spitz ano tutti colori MALIUSINKY’S CORALLINA Mancin Diana - 2° Jack Russel Terrier OMI FINAL FANTASY Da Villi Agostino - 3° Samoiedo ARTAIGA’S GEM KISS FROM A ROSE Dal Zotto Marco RAZZE ITALIANE Giudice: Mario Migliarini 1° Maltese SINPHONYOFVENICE DADDY PUZZLE Giallombardo Luciana - 2° Bracco Italiano b/a ASCONIO DI WITIGENOVE Kahuda Karel - 3° Cane Corso ALMA DELLA PORTA DIPINTA All. della Porta Dipinta BEST IN SHOW Giudice: Gioacchino Murante 1° Lakeland Terrier BOLT DEL BENACO All. del Benaco - 2° Samoiedo ARTIC BEAR DI CASA KALY Endrizzi Enzo - 3° Basset Hound FAGGIO Vit Monica

Nazionale di Venezia: Comitato organizzatore, giudici & C. (ph. Foto Planet)

45

INC TOP DOG gen11.indd 45

15/12/2010 15:58:29

GENNAIO:GENNAIO.qxp 13/12/10 10.07 Pagina 11

GENNA

Ritorna l’Internazionale organizzata dal Kennel Club Roma

ASAD, Principe di Capena Quasi 1.000 i cani a catalogo alle porte di Roma Marja Talvitie assegna il Best in Show all'Azawakh ASAD GHAZI

Internazionale di Roma gr. 1 (ph. K)

Internazionale di Roma gr. 2 (ph. K)

Internazionale di Roma gr. 3 (ph. K)

Internazionale di Roma gr. 5 (ph. K)

Il Kennel Club Roma ha messo in scena, per il secondo anno consecutivo nella prestigiosa cornice della Riserva del Principe a Capena, alle porte di Roma, la sua terza Esposizione Internazionale Canina il 25 e 26 Settembre u.s.. Poche gocce di pioggia non hanno disturbato le giornate espositive che hanno goduto di condizioni meteo gradevoli non solo per gli espositori, ma anche per i numerosi visitatori che non hanno fatto mancare il calore della loro presenza. L’internazionale 2010 ha segnato un positivo aumento di iscrizioni, rispetto all’edizione precedente, con quasi 1.000 soggetti a catalogo e a confermare l'internazionalità dell’evento la presenza di espositori giunti non solo da Paesi della vecchia Europa, ma anche dall’Europa dell’Est e dagli Stati Uniti. Nutrito il cast dei giudici, italiani e stranieri, alcuni dei quali per la prima volta in Italia e a Roma, e fra questi alla giudice finlandese Marja Talvitie è toccato occuparsi del BIS. Due giornate di cinofilia che sono trascorse senza intoppi e senza incertezze anche grazie alla collaborazione dei due delegati ENCI, J. Furiosi e D. Posillipo. L’appuntamento, ormai tradizionale, con l’esposizione organizzata dal Kennel Club Roma è per il 2011 con l’impegno a fare ancora e sempre meglio.

Internazionale di Roma gr. 6 (ph. K)

Internazionale di Roma gr. 8 (ph. K)

RISULTATI DEI RAGGRUPPAMENTI DELL’ESPOSIZIONE INTERNAZIONALE CANINA DI ROMA

Internazionale di Roma gr. 4 (ph. K)

GRUPPO 1 Giudice: Claudio De Giuliani

Internazionale di Roma gr. 9 (ph. K)

46

INC TOP DOG gen11.indd 46

15/12/2010 15:58:30

1 R P T P G G G 1 W S G G 1 D T M p T G G 1 D B R B L W G G 1 C A W R S M G G 1 W R R M C D G G 1 S M G

)

)

)

)

GENNAIO:GENNAIO.qxp 13/12/10 10.07 Pagina 12

i nostri

Cani

Anno 57 num. gennaio 2011

Internazionale di Roma gr. 10 (ph. K)

1° Pastore Australiano PROPWASH RECKON Frank Leslie - 2° Welsh Corgi Pembroke DRAGONJOY GLORY OF THE SUN Ceredi Chiara - 3° Cane da Pastore Bergamasco BIRBA Viganò Giovanni GRUPPO 2 Giudice: Nemanja Jovanovic 1° Shar Pei KHAMBALIQ EDISON TZOWEN Bargagliotti - 2° Bulldog JAMINIC SALVATION Chiatti Stefano - 3° omissis GRUPPO 3 Giudice: Juan Naveda Carrero 1° Yorkshire Terrier QOCCLE’S DIMMIDISI Pollini Nicoletta - 2° Bedlington Terrier COLACODA UNFORGETTABLE MRS JOAN All. Colacoda - 3° Fox Terrier p/r SNOWTAIRE’S STANDING OVATION Dawne Deeley GRUPPO 4 Giudice: G. Batta Tabò 1° Bassotto Nano p/d ROBESPIERRE DEL GOTHA Terruzzi Lucia - 2° Bassotto Standard p/l NOTORIUS Rostagno Antonello 3° BassottoKaninchen p/d VITTA KERDOLAR DEL WANHELSING All. del Wanhelsing GRUPPO 5 Giudice: G. Batta Tabò 1° Siberian Husky WINTERFROST’S CHICHO TERREMOTO All. Abdiscovery - 2° Samoiedo BOREALWIND BLU DIAMOND Simone Rosanna - 3° Podenco Ibicenco p/c SULTAN DANTRILLES Fredrikson Marika GRUPPO 6 Giudice: Malgorata W. Wierzchowska 1° Basset Hound WHEREVER YOU WILL GO DELLA TERRA DEI TEMPLARI All. della Terra dei Templari - 2° Rhodesian Ridgeback RIDGEVILLES’S MWLIMU NEN Sleegers Hans - 3° Chien de Saint Hubert OSSO BUCO DEL CAMPO DELL’ORO All. Vascia GRUPPO 7 Giudice: Malgorata W. Wierzchowska 1° Gordon Setter LUDSTAR ZEUS Segato Gabriella - 2° Setter Irlandese MERAVIGLIA DELLA MEZZALUNA Greco Andrea - 3° Weimaraner p/l EPSI-

LON VAM DE PUTTERLAMP All. Scodinzolandia GRUPPO 8 Giudice: Namania Jovanovic 1° Springer Spaniel Inglese MARIPOSA’S ALDABARAN Swank Lenz Ulltveit - 2° Golden Retriever MOONDUST OLYMPUS All. San Nicolò - 3° Cao de Agua Portugues PATRIOT’S INARA SERRA OF MARIPOSA Swank Lenz Ulltveit GRUPPO 9 Giudice: Claudio De Giuliani 1° Chihuahua p/c MARCHINO DELLA DOLCEMELA Alessandra Giuseppe - 2° Chinese Crested Dog ZORRAZO JEN YU Fredrikson Marika - 3° Lhasa Apso CHIMMOFAFA’ Freddi Monteforte Angela GRUPPO 10 Giudice: Juan Naveda Carrero 1° Azawakh ASAD GHAZI Zampini Francesca - 2° Whippet SOBERS INGRID All. Sobers - 3° Levriero Afgano WAY UP KING CRIMSON Cominelli Angiolino JUNIORES SABATO Giudice: G. Batta Tabò 1° Welsh Corgi Pembroke DRAGONJOY NEW STAR IS BORN Ceredi Chiara - 2° Greyhound SOBERS NONPARAIL Purpura Nunzio - 3° Cocker Spaniel Inglese Nero ROXICOCKER SOVEREIGN Opris Roxana Liliana GIOVANI SABATO Giudice: Namania Jovanovic 1° Levriero Afgano WAY UP BILLIE JEAN AT HONEYDARK Aleppo Alessia Giulia 2° Lagotto Romagnolo EMILIA DELLA TAPARINA Gabelli Fabiana - 3°

1

Labrador Retriever BASILEA DELLA SELVA DI CIRCE All. La Selva di Circe VETERANI SABATO Giudice: Anna Albrigo 1° Akita Americano TAKARA’S COUSIN COGS AOM Breen Joe - 2° Cane da Pastore Bergamasco UBER DEL PIERVEZ Viganò Giovanni RAZZE ITALIANE SABATO Giudice: Claudio De Giuliani 1° Cane da Pastore Bergamasco BIRBA Viganò Giovanni - 2° Lagotto Romagnolo EMILIA DELLA TAPARINA Gabelli Fabiana - 3° omissis JUNIORES DOMENICA Giudice: Claudio De Giuliani Soggetti in ring: 16 1° Dobermann Nero Focato ARA SCILLA Martini Gianluca - 2° Chihuahua p/l SHOW ME THE WAY DI SAN GIMIGNANO Mattiolo Gaetano - 3° Jack Russel Terrier TOUCHSTAR DAIKIRI All. Touchstar GIOVANI DOMENICA Giudice: Malgorata W. Wierzchowska Soggetti in ring: 41 Dopo la prima selezione: 10 1° Mastino Napoletano CONTESSA Vanacore Carrino - 2° Gordon Setter FANCYGUN LITTLE THUMB All. Fancygun - 3° Schnauzer p/s NETZER PS DI CASA GIUFFRIDA All. di Casa Giuffrida VETERANI DOMENICA Giudice: Namania Jovanovic 1° Fox Terrier IVIBY AGILITY Bellini - 2° Border Terrier FOXFOREST LADY LUPEIDE Andreani Daniela RAZZE ITALIANE DOMENICA

Internazionale di Roma il B.I.S. (ph. K)

47

INC TOP DOG gen11.indd 47

15/12/2010 15:58:31

GENNAIO:GENNAIO.qxp 13/12/10 10.07 Pagina 13

Il commento di Marja Talvitie giudice del Best in Show dell’Esposizione Internazionale Canina di Roma "Innanzitutto desidero ringraziare il comitato organizzatore che mi ha onorato invitandomi a giudicare il BIS. Le

Internazionale di Roma coppie sabato (ph. K)

Internazionale di Roma coppie domenica (ph. K)

Internazionale di Roma gruppi sabato (ph. K)

due giornate sono state gradevolissime, ho apprezzato molti bei cani ed è stato stimolante seguire lo svolgimento del giudizio dei raggruppamenti quando devi giudicare il BIS. E anche quì a Roma avevo più cani che avrei voluto piazzare sul podio, ma devi fare delle scelte. Al terzo posto l'Australian Shepherd, un bell'esempio di correttezza, buon movimento senza esagerazioni. Secondo posto per lo Yorkshire, un soggetto del quale è difficile trovare qualcos'altro da dire: è bellissimo, come la razza. E' entrato in ring con sicurezza, e sotto un bel mantello con buoni colori si muoveva con correttezza un vero cane. Best in Show l'Azawakh, davvero tipico e con temperamento di razza, si muove davvero come dovrebbe per svolgere il compito naturale di questa Giudice: G. Batta Tabò 1° Maltese CINECITTA’ TARA REID Vezzani B. - 2° Mastino Napoletano GORA SEPORIONATO All. dello Stradone Vesuviano - 3° Cane Corso GIMMY DEI MARTINOTTI Lorini A. BEST IN SHOW Giudice: Marja Talvitie 1° Azawakh ASAD GHAZI - 2° Yorkshire Terrier QOCCLE’S DIMMIDISI - 3° Pastore Australiano PROPWASH RECKON

Internazionale di Roma giovani sabato (ph. K)

razza. Ben presentato, ha tenuto il ring, sembrando arrogante come a dire agli altri: sto arrivando! Mi è piaciuto giudicare questo BIS e voglio anche ringraziare coloro che hanno collaborato, tutti i proprietari con i loro splendidi cani dai ring di razza fino al Best in Show."

Internazionale di Roma razze italiane sabato (ph. K)

Internazionale di Roma razze italiane domenica (ph. K)

Internazionale di Roma juniores sabato (ph. K)

ssimamente - prossimamenente - prossimamenente - prossimamenente - prossimamenente - prossimamenente - prossim

Internazionale di Bastia Umbra il B.I.S. (ph. K)

Nazionale di Chieti il B.I.S. (ph. K)

Internazionale di Pescara il B.I.S. (ph. K)

48

INC TOP DOG gen11.indd 48

15/12/2010 15:58:32

ZAPATERO DELLA BAIA AZZURRA Alano fulvo Monografica di Valladolid (E) 24/10/ 2010 1° classificato del Best in Show Giudice F. V. Lopez

Club Show Portoghese di Santarem del 27.11.2010 1° Classificato del BEST IN SHOW Giudici: Wanda Kotic (PL) - Adriana Griffa (I) Allevatore: P. Donati Prpprietario: C. Goncalves

DRAGONJOY NEW IDOL Welsh Corgi Pembroke Expo di Nitra (SK) 20/11/2010 2° classificato gruppo 1 Giudice: Koròzs Andras Allevatore: Allev. Dragonjoy Proprietario: K.Wastiaux & C. Ceredi

COGNAC DEL FIORE FROM D.G.Q. Beagle Expo Atene 16/10/ 2010 2° classificato gruppo 6 Giudice Luis Catalan

Expo di Atene 17/10/2010 3° classificato gruppo 6 Giudice: A. De Lorenzo Allevatore: Ugo Scinti Roger Proprietario: Vincenzo Speranza

LOUISVUITTON DEL WANHELSING Bassotto p/d Europea di Celje (SLO) 1/10/2010 3° classificato gruppo 4 Giudice: E. Deutscher Allevatore e proprietario: Allev. Del Wanhelsing

successi estero

Inviare a redazione@enci.it Per essere inseriti nella rubrica occorre aver conseguito questi risultati: ESPOSIZIONI INTERNAZIONALI Best in show: 1°, 2°, 3° classificato Raggruppamento: 1°, 2°, 3° classificato RADUNI E SPECIALI DI RAZZA: BIS: 1°, 2°, 3° - BOB-BOS 1° classe campioni, libera, intermedia, lavoro, giovani, veterani DA DICEMBRE, VERRANNO PUBBLICATI SOLO I RISULTATI OTTENUTI DOPO IL 30 GIUGNO 2010 Indicare: nome del cane, razza, luogo e data expo, classifica, giudice, allevatore, proprietario. Le inserzioni incomplete, verranno cestinate.

FENICE DELLA LONTRA Labrador retriever Expo di Malta 30-31/10/ 2010 2° classificato gruppo 8 Giudice: N. Karatishvili (RU) Allevatore: Allev. della Lontra Proprietario: Luigi Liotta 49

INC successi gen11.indd 49

17/12/2010 11:28:44

i successi all’estero

ARTAIGA’S ESSENCEIWILLALWAYSLOVEYOU Samoiedo Expo di Marathon- Atene 16/10/10 2° classificato del Best in Show Giudice: Di Lorenzo Antonio Allevatore e proprietario: All. Artaiga’s di Stefania Amicucci

EBANO & EDDA DEL TOCAI Bassotti Standard p/d Klubsieger DTK Kaunitz (D) 25/7/10 1° classificati BIS Coppie Giudice: Finnern W. (D)

Bundessieger VDH Dortmund (D) 17/10/10 2° classificati BIS Coppie Giudice: Kliebenstein H. (D) Allevatore proprietario: Allev. del Tocai

ARABELLA DELLA BAIA AZZURRA Alano nero Club Show Portoghese di Santarem 27/11/2010 1° Classificato BIS giovani Giudici: W.Kotic (PL) – A. Griffa

Raduno di Murcia (E) 21/11/2010 2° classificato BIS giovani Giudice: R. Choisy (F) Allevatore e proprietario: Patrizio Donati

KHAMBALIQ CIPRIAHUGME Shar Pei Expo di Atene 17/10/2010 1° classificato BIS giovani GODRIC GRIFONDORO Setter Gordon Expo di Zagabria (HR) 20/11/2010 3° classificato del BIS

Giudice: L. M. Calado Catalan Allevatore: Isbella Pizzamiglio Proprietario: Crisanthy Leventaki

Giudice: Ole Staunskajaer Allevatore: Allev. Carboncopy Proprietario: Sabljar

KOUROS VITA SPERICOLATA Levriero afgano Europea di Celje 3° classificato del gruppo 10 Giudice: Carla Molinari Allevatore: D’Andrea Proprietario: M. C. Leonardi Cominelli

KEYLINE HAPPY SMILE Pastore scozzese p/l Raduno Razze Britanniche Celje (SLO) 1/10/2010 BOB Giovani Giudice: Edith Soltez (A) Allevatore: Emanuela Licini Proprietario: Andrea Masotti

50

INC successi gen11.indd 50

17/12/2010 11:28:46

i successi all’estero

WAY UP KING CRIMSON Levriero afghano Raduno Zagabria 19/11/2010 2° classificato del BIS

ZSIMAVARI DETTI Labrador retriever Raduno Pragersko (SLO) 2/10/2010 1° Ecc. e Ch. Sociale cl. Veterani Giudice: Margaret Brown (UK) Allevatore: M.Janosne Proprietario: Paola Corradini

CHERRY BLOSSOM Pastore scozzese p/l Raduno Razze Britanniche Celje (SLO) 1/10/2010 1° ECC cl. campioni F Giudice: Edith Soltez (A) Allevatore e proprietario: Emanuela Licini

Giudice: Dupas

Expo di Zagabria 20/11/2010 2° classificato gruppo 10 Giudice: Darko Petresky

Expo di Zagabria 21/11/2010 2° classificato gruppo 10 Giudice: Vibor Jezec Allevatore: Rocca Proprietario: Leonardi, Cominelli

QUADROPHENIA Whippet Epo di Zagabria 19/11/2010 1 Exc CAC BOS Giudice: Dupas Allevatore: Moschini Proprietario: Irene Castelli

READ MYMIND GRAND CALVERA Schnauzer Expo di Vrtojba 28/11/ 2010 1° classificato gruppo 2 Giudice: Cvetka Bogovcic Allevatore: Sabina Favaro Proprietario: Alessandro Scozzina

DRAGONJOY NEWSTARISBORN Welsh Corgie Pembroke Raduno di Celje (SLO) 1/10/2010 1° classificata BIS Giovani

AMIR DELLA BAIA AZZURRA Alano blu Club Show Portoghese Santarem 27/11/2010 1° Ecc. cl. giovani – j Club CH.

Giudice: Brenda Banbury Allevatore e proprietario: Allev. Dragonjoy

Giudici: W.Kotic (PL) – A. Griffa Allevatore: Patrizio Donati Proprietario: Allev. Dogalmar 51

INC successi gen11.indd 51

17/12/2010 11:28:50

i successi all’estero

DRAGONJOY LOVE SONG Welsh Corgie Pembroke Raduno di Celje (SLO) 1/10/2010 ALMAR DELLA BAIA AZZURRA CAC cl. intermedia Alano Blu Giudice: Espen Engh Raduno di Murcia (E) 21/11/2010 Allevatore e proprietario: Allev. Dragonjoy 1° Ecc cl. Giovani Giudice: R. Choisy (F) Allevatore e proprietario: Patrizio Donati

BARONE Bassotto Nano p/d Raduno di Zagabria (HR) 19/11/10 CAC- BOB Giudice: Damir Skok (HR) Allevatore: Mauro Perna Proprietario: Silvia Bagni

HHH CACIB ITALIANI EUROPEA DI CELJE* HHH STARRY TOWN BON PRIN M - Terranova - Prop. Alido Sant *INC novembre p. 7-8. Si aggiunge alla tabella “CACIB ITALIANI EUROPEA DI CELJE”

successi italia Inviare a redazione@enci.it Per essere inseriti nella rubrica occorre aver conseguito questi risultati:

1° classificato del Raggruppamento, compresi Coppie e Gruppi, in Esposizioni Internazionali in Italia. 1°, 2°, 3° classificato del Best in Show generale DA DICEMBRE, VERRANNO PUBBLICATI SOLO I RISULTATI OTTENUTI DOPO IL 30 GIUGNO 2010 Indicare: nome del cane, razza, luogo e data expo, classifica, giudice, allevatore, proprietario. Le inserzioni incomplete, verranno cestinate.

APOLLO DELL IMPERO Bassotto standard p/c Expo di Genova 21/11/2010 1° classificato gruppo 4

VITTAKERDOOLAR DEL WANHELSING Bassotto kaninchen p/d Expo di Cremona 27/11/2010 1° classificato gruppo 4

ASSOLUTA INOSSERVANZA E’ANCORA MITO Flat coated retriever Expo Eboli (Sa) 24/10/2010 1° classificato gruppo 8

Giudice: C.L.M. Calado Allevatore: Allev. Dell’Impero Proprietario: Patrizia Bolle

Giudice: L.Nerilli Allevatore: allev. Del Wanhelsing Proprietario: Francesca Friggione

Giudice: Giuseppe Alessandra Allevatore e proprietario: Susanna Dini

INC successi gen11.indd 52

17/12/2010 11:28:53

AMICI BASSOTTO CLUB

BIS Roma

BASSOTTO TEDESCO STANDARD A PELO LUNGO MASCHI CLASSE CAMPIONI M.B. 1°BADAMTAM’S UP TO SPEED – All.re e Pr. Sjohlm Paulina CLASSE LIBERA M.B. 1° GUSTL VON CHARLOTTENHOF – All.re Claudia Linzen – Pr. Lacellotti Paola CLASSE JUNIORES M.P. 1° QUATTRO VOM LEHHOF – All.re Tornau Andras – Pr. All.to del Tocai CLASSE PUPPY M.P. 1° ELLIOT DE LA VEZIA – All.re e Pr.Lancellotti Paola FEMMINE CLASSE LAVORO ECC 1° CAC BOB CAMILLA – All.re Lancellotti Paola – Pr. Michele Rosi BASSOTTO TEDESCO STANDARD A PELO DURO MASCHI CLASSE CAMPIONI ECC 1° KISGRUVEN’S XO – All.re Siodal Helge – Pr. All.to Del Lago Prile CLASSE LAVORO ECC 1° CAC ENGELS DON JUAN – All.re Engel Brigitte – Pr. Parodi Stefania CLASSE INTERMEDIA ECC 1°CAC ROCCO – All.re e Pr. Elisabetta Marcelli CLASSE LIBERA ECC 1° RCAC BENTIVOGLIO – All.re e Pr. Saletti Anna Luce CLASSE GIOVANI ECC 1° LIONHEART DELLA VAL VEZZENO – All.re e Pr. All.to Val Vezzeno CLASSE PUPPY M.P. 1° AMARETTO DELLA VAL VEZZENO – All.re e Pr. Palladini Antonio CLASSE VETERANI ECC 1° LUDWIG DELL’ONNORAS – All.re Croce Corsini – Pr. Saletti Annaluce FEMMINE CLASSE CAMPIONI 1°ECC BOB CREMECARAMEL DELLA VAL VEZZENO – CLASSE LAVORO

ECC 1° CAC EISENDACHS LAURA – All.re Eisendachs – Pr. All.to Del Lago Prile CLASSE INTERMEDIA ECC 1° NORMA – All.re e Pr. Elisabetta Marcelli CLASSE LIBERA ECC 1°CACSPOSINA NOVELLA DEL CORBEZZOLOAll.re e Pr. Rimini Costanza CLASSE GIOVANI ECC 1° MATILDA DELLA VAL VEZZENO – All. re e Pr. Palladini Antonio CLASSE JUNIORES M.P. 1° SUSINA DELLA VAL VEZZENO – All.re Antonio Palladini – Pr. Scarlato Mauro CLASSE PUPPY M.P.1° CASPITA DEL LAGO PRILE – All.re Nilsson Magaretha – Pr. Gabbrielli Luisa CLASSE VETERANI ECC 1° HASHISH DEL LAGO PRILE – All.re Nilson Margareta – Pr. Saletti Annaluce BASSOTTO TEDESCO NANO A PELO CORTO MASCHI CLASSE CAMPIONI ECC 1°CYNAR – All.re Ferrara Pignatelli Giulia – Pr. Sorani Marina CLASSE LAVORO ECC 1° CAC HOMER SIMPSON – All.re Baria Maurizio – Pr. Perini Nicola CLASSE INTERMEDIA M.B. 1°PEGASO – All.re Sarcona Eleonora – Pr. Gasparri Annalisa CLASSE LIBERA ECC 1°CACBACARDI VOM RAINERSCHLOSSL All.re Czibula Walter – Pr. Fuin Emanuela CLASSE GIOVANI ECC 1°GEORGE DELLA CORTE DEI BARBAGRIGIA – All.re All.to Della Corte Dei Barbagrigia – Pr. Doretto Laura CLASSE PUPPY M.P.1° LAPO MAJOR – All.re Ricciardi Margherita – Pr. Frontani Patrizia FEMMINE CLASSE CAMPIONI ECC 1° E-MAIL DEL CONTEVERDE –All.re e Pr. All.to Del Conteverde CLASSE LAVORO ECC 1° CAC ARIEL – All.re Galea Alessandra – Pr. Belli Annalisa CLASSE INTERMEDIA ECC 1° SCIARRA DEL FUOCO DELL’ANTICA FORTEZZA – All.re e Pr. Claudio Montefusco CLASSE LIBERA ECC 1° FORMULA USPEHA INTEGRA – All.re I. Y. CLASSE GIOVANI ECC 1°BOB GLORIA DELLA CORTE DEI BARBAGRIGIA –All.re All.to Della Corte Dei Barbagrigia – Pr. Doretto Laura CLASSE JUNIORES M.P. 1° OFELIA – – All.re Emanuela Fuin – Pr. Mariani Maria Vittoria CLASSE PUPPY M.P. 1° UTOPIA – All.re Sundoxie – Pr. Bartuli Cecilia

club

RADUNO ROMA 25 SETTEMBRE 2010 E’diventata una consuetudine che l’ABC organizzi un raduno a Roma intorno alla fine di Settembre. Quest’anno è stato organizzato il 25 a Roma a Casale San Nicola. Tutti quelli che hanno partecipato hanno trovato un bel posto, ben organizzato soprattutto per merito della nostra consigliera romana Annaluce Saletti. E’stato dato al miglior soggetto nano a pelo lungo il premio challenge in memoria del nostro socio e allevatore Franco Paltrinieri Ben 260 i soggetti iscritti.I giudici sono stati: Ivanischeva Valentina (Ru) per gli standard e i kaninchen a pelo duro Rhodin Elisabeth (GB) per i nani a pelo corto e per tutte le taglie di pelo lungo Falletti Sonia (IT) standard e kaninchen a pelo corto Tornau Andreas (D) nani a pelo duro Questi i risultati: BASSOTTO TEDESCO STANDARD A PELO CORTO MASCHI CLASSE CAMPIONI ECC 1° WURSTEL DI TURBOLAND – All.re Niccolini Antonella – Pr. Niccolini Antonella CLASSE LAVORO ECC 1°DONGIOVANNI – – All.re Stefano Casalvieri – Pr. Siboldi Villiam CLASSE INTERMEDIA ECC 1°RCAC BAUCHAL’S RED HOT – All.re All.to Bauchal’s – Pr. Pocaterra Marinella CLASSE LIBERA ECC 1°CAC ORLANDO - All.re Iacoboni Rodolfo – Pr. Viola Rosanna CLASSE GIOVANI ECC 1°DANTE – – All.re Lancellotti Paola – Pr. Bruni Chelli Nadia FEMMINE CLASSE CAMPIONI ECC 1°BOB EDERA DEL CONTEVERDE - All. re e Pr. All.to Del Conteverde CLASSE LAVORO ECC 1° CAC MALU’ DI TURBOLAND - All.re e Pr. Niccolini Antonella CLASSE INTERMEDIA ECC 1° CAC BISCUIT – – All.re e Pr. Anicini Flavia CLASSE LIBERA ECC 1°FLA MINIA DEL CONTEVERDE - All.re All.to del Conteverde – Pr. Flumene Franca

CLASSE GIOVANI ECC 1°SHAKYRA DI TURBOLAND – All.re e Pr. Niccolini Antonella CLASSE PUPPY M.P. 1° ISIDE DI TURBOLAND – All.re e Pr. Niccolini Antonella

BASSOTTO TEDESCO NANO A PELO LUNGO MASCHI / CLASSE CAMPIONI ECC 1°BOBCAELISTIS RENDEZ-VOUS DELLA LUNA CAPRESE – All.re e Pr. All.to Della Luna Caprese CLASSE LIBERA ECC 1° CAC ZUZU-MA z’DEBRY – All.re Ludmila Dvorakova – Pr. Porcino Giorgio CLASSE JUNIORES M.P. 1° HAUSHIPUNGO MARZEMINO – All.re e Pr. All.to Haushipungo FEMMINE CLASSE CAMPIONI ECC 1° ALOUETTE DELLA LUNA CAPRESE –

53

INC club gen11.indd 53

22/12/2010 15:52:30

i club All.re All.to della Luna Caprese – Pr. Lapucci Daniela CLASSE INTERMEDIA ECC 1° CAC GISELLA SOFIO DELLA LUNA CAPRESE – All.re e Pr. Francesco Lamarca CLASSE LIBERA M.B. 1° LUCY – All.re Lucci Alice – Pr. Caggiano Antonio BASSOTTO TEDESCO NANO A PELO DURO MASCHI CLASSE CAMPIONI ECC 1° X-FACTOR DI CASA MAINARDI – – All.re e Pr. Nardi Manuela – 1°B. MAGIC DREAM DELLE MAGICHE EMME – All.re e Pr. All.to Magiche Emme CLASSE INTERMEDIA ECC 1° CASANOVA DELL’ANTICA PALUDE – – All.re e Pr. Macicone Edmondo CLASSE LIBERA ECC 1°CAC QUESO DEL GOTHA – All.re Roberto Vincenzi – Pr. Gabbrielli Luisa CLASSE GIOVANI ECC 1° CATULLUS PLUS HERMAN – – All.re – Pr. Frasca Emanuela CLASSE JUNIORES M.P. 1° JULISSA LISANT MAGIC TOUCH OF RUSSIA – All.re Polyakova Julia – Pr.Francesca Borroni CLASSE PUPPY M.P. 1° UNTOCHABLES DEL WANHELSING – All.re All.to DeL Wanhelsing – Pr. Gabbrielli Luisa FEMMINE CLASSE CAMPIONI ECC 1°CELESTE DEL TOCAI – All.re All.to del Tocai – Pr. Scarna Casaccio Stefano CLASSE LAVORO ECC 1° CAC MARLIES – All.re Citterio Genni – Pr. Scarna Casaccio Stefano CLASSE INTERMEDIA ECC 1°CHICCA DELLA ZERLINA – All.re e Pr. Zanmatti Mariaelisa CLASSE LIBERA ECC 1° CAC BOB QUECK ER DEL GOTHA – All.re All.to Del Gotha – Pr. Macicone Edmondo CLASSE GIOVANI ECC 1°RITTA DEL GOTHA – All.re All. del Gotha – Pr. Terruzzi Lucia CLASSE PUPPY M.P. GALADRIEL - All.re Cerrati Giuliana – Pr. Della Noce Carla BASSOTTO TEDESCO KANINCHEN A PELO CORTO MASCHI CLASSE LAVORO ECC 1° CAC EDWARD RED PASSION –All.re Murrone – Pr. Cecconi Fabio CLASSE LIBERA ECC 1°CAC BORYS ZIELONE MCHY – All.re Kordos R.A. – Pr. Marinelli Giovanni CLASSE JUNIORES M.P. 1° ARTU’ DEL BACCANO – All.re Giacobbe Daniela – Pr. D’Ambrosio Simona Margherita CLASSE PUPPY M.P. 1° PEPE – All.re Emanuela Fuin – Pr. Guaragna Chiara FEMMINE CLASSE CAMPIONI ECC 1° BOB FRUITELLA DELLA CORTE DEI BARBAGRIGIA All.re Ievolella Pellegrino – Pr. Anticaglia Stefano CLASSE INTERMEDIA ECC 1° FRUTTA DEL PERUGINO – All.re e Pr. All.to Del Perugino CLASSE LIBERA ECC 1° CAC NERA DEL PERUGINO – All.to e Pr. del Perugino CLASSE GIOVANI ECC 1° XANTIA DE LO SPICCHIO – – All.re Grillo Nicolo’ – Pr. Josepha Snij’ders

CLASSE VETERANI ECC 1° MELYS TEIMLAD SALLY detta FRESELLA – All.re All.to Melys Teimlad – Pr. Ferrara Pignatelli Giulia BASSOTTO TEDESCO KANINCHEN A PELO LUNGO FEMMINE CLASSE INTERMEDIA ECC 1° FARFALLINA DELLA LUNA CAPRESE - All.re Outi – Pr. Francesco Lamarca CLASSE LIBERA ECC 1° CAC BOB ELEGANCE DELLA LUNA CAPRESE – All.re Lamarca Francesco – Pr. Porcino Giorgio CLASSE VETERANI ECC 1° MAIS OUI - All.re Sandreschi Benedetto – Pr. Francesco La Marca BASSOTTO TEDESCO KANINCHEN A PELO DURO MASCHI CLASSE CAMPIONI ECC 1° KRISTILEND NARCISO –All.re e Pr. Speranza Michele CLASSE GIOVANI ECC 1° ECCO - All.re R.Ragnetti – Pr. Amici Alessandra CLASSE PUPPY M.P.1° KRISTILEND TRUMAN – – All.re e Pr. Speranza Michele FEMMINE CLASSE CAMPIONI ECC 1° BOB VITTAKERDOLLAR DEL WANHELSING – All.re e Pr. All.to Del Wanhelsing CLASSE LAVORO ECC 1° CAC ELSINGWANHELSING – All.re Pascarella Gabriel – Pr. Scarlato Mauro CLASSE INTERMEDIA ECC 1°CAC ROULETTE DEL GOTHA - All.re All. del Gotha – Pr. Terruzzi Lucia CLASSE LIBERA ECC 1° RCAC ROBINIA GOTHA’S FLOWER – All.re Vendrame Jessica – Pr. Terruzzi Lucia CLASSE GIOVANI ECC 1° GRACEKELLY DEL WANHELSING – All.re e Pr. All.to del Wanhelsing CLASSE JUNIORES M.P. 1° SWEET PRISCILLA All.re e Pr.Francesca Borroni CLASSE PUPPY M.P. 1° KRISTILEND TILLY – All.re Speranza Michele – Pr. Giovannini Sabrina RING D’ONORE COPPIE 1°STANDARD PELO LUNGO ALL.TO LANCELLOTTI/MINELLI GRUPPI 1°KANINCHEN PELO DURO ALL.TO KRISTILEND PUPPY 1°UNTOCHABLES DEL WANHELSING NANO DURO JUNIORES 1°QUATTRO VOM LEHHOF STANDARD LUNGO VETERANI 1°LUDWIG DELL’ONNORAS STANDARD DURO GIOVANI 1°GLORIA DELLA CORTE DEI BARBAGRIGIA NANO CORTO BEST IN SHOW 1°CREME CARAMEL DELLA VAL VEZZENO STANDARD DURO 2°VITTAKERDOLLAR DEL WANHELSING KANINCHEN DURO 3°GISELLA SOFIO DELLA LUNA CAPRESE NANO LUNGO

CAMPIONATO SOCIALE 2010 24 ottobre 2010 Come è ormai tradizione si è svolto a Cesena il raduno di Campionato Sociale Il raduno si è svolto al centro fiere di Cesena, i soggetti iscritti sono stati incredibilmente numerosissimi (290), luminosissimi e spaziosi i padiglioni , efficiente l’organizzazione dovuta a molti appassionati ma soprattutto al nostro socio e sindaco Roberto Rossi. Applauditissimo è stato il premio dato al soggetto che ha vinto il Best in Show realizzato dal nostro scultore e socio Renzo Mariani in memoria dell’indimenticabile amica Candida Falsina I giudici sono stati: Horst Kliebenstein (nani pelo duro) Axel Komorowski (standard pelo corto e kaninchen pelo duro) Heinrich Klumper (peli lunghi) Arianna Giorgi (nani e kaninchen a pelo corto) Maurizio Baria (standard a pelo duro) BASSOTTO TEDESCO STANDARD A PELO CORTO MASCHI Ch. sociale WURSTEL DI TURBOLAND –All. e Pr.Niccolini Antonella – Ch. sociale giovani GASSMAN DEL CONTE VERDE All. Dedus Ivana – Pr. Galletti Davide FEMMINE Ch. sociale UTOPIA DI CASA PORTA - All. e Pr. All.to di Casa Porta Ch. sociale giovani WEISS DELLA MAGA – All. e Pr. All.to della Maga BASSOTTO TEDESCO STANDARD A PELO LUNGO MASCHI Ch. sociale ICE DEL FICO D’INDIA - All. Piazza Giuseppa – Pr. Alfano Stafano Ch. sociale giovani AMARNUBIUM –All. e Pr. Della Matera Daniela BASSOTTO TEDESCO STANDARD A PELO DURO MASCHI Ch. sociale ZABAIONE DELLA VAL VEZZENO – All. Palladini Antonio – Pr. Candian Marco Ch. sociale giovani HELLO UNICO - All. Saletti Anna Luce – Pr. Antonini Emma FEMMINE Ch. sociale DRIBBLING – All. Saletti Annaluce – Pr. Saletti Annaluce Ch. sociale giovani SUSINA DELLA VAL VEZZENO –All. Antonio Palladini – Pr. Scarlato M BASSOTTO TEDESCO NANO A PELO CORTO MASCHI Ch. sociale RASCAL VOM DRILAND - All. Brunstering Anja – Pr. Battilani Maria Ch. sociale giovani GAUDI’ DELLA CORTE DEI BARBAGRIGIA – All. Ievolella Pellegrino – Pr. Ievolella Pellegrino FEMMINE Ch. sociale. BERGHEMDAX ILONA – All. Abbiati Paola – Pr. Abbiati Paola Ch. sociale giovaniGLORIA DELLA CORTE DEI BARBAGRIGIA –All. All.to Della Corte Dei Barbagrigia – Pr. Doretto Laura BASSOTTO TEDESCO NANO A PELO LUNGO MASCHI Ch. socialeSIFFLET DELLA LUNA CAPRESE – All. All.to della Luna Caprese – Pr. Sandreschi Benedetto Ch. sociale giovani ESPRESSO DELLA CANTERANA – All. e Pr. Giannini Daniela FEMMINE Ch. sociale CASSANDRA VON WOLFHOLZ – All. Roth Erich – Pr. Della Matera Daniela

54

INC club gen11.indd 54

22/12/2010 15:52:30

i club BASSOTTO TEDESCO NANO A PELO DURO MASCHI Ch. socialeREMO DEL LAGO PRILE – All. All.to del Lago Prile – Pr. All.to del Wanhelsing Ch. sociale giovani MILKOT DEL LAGO PRILE –All. All.to del Lago Prile – Pr. Pascarella Gabriel FEMMINE Ch. sociale QUECK SILVER DEL GOTHA – All. All.to Del Gotha – Pr. Macicone Edmondo Ch. sociale giovani LOUISVUITTON DEL WANHELSING –All. All.to del Wanhelsing – Pr. All.to del Wanhelsing BASSOTTO TEDESCO KANINCHEN A PELO CORTO MASCHI Ch. sociale SUNDSDALE’S PACO RABANNE – All. Sunssdales Gitte – Pr. Battilani Maria FEMMINE Ch. sociale SHOKOLADNAYA TYANUSK – All. Galkevic – Pr. Mozzillo Costanza Ch. sociale giovani XANTIA DE LO SPICCHIO – All. Grillo Nicolo’ – Pr. Snijders Josepha BASSOTTO TEDESCO KANINCHEN A PELO LUNGO MASCHI Ch. sociale CACHEMIRE DELLA CANTERANA - All. Giannini Daniela – Pr. Giannini Daniela FEMMINE Ch. sociale ELEGANCE DELLA LUNA CAPRESE – All. Lamarca Francesco – Pr. Porcino Giorgio BASSOTTO TEDESCO KANINCHEN A PELO DURO MASCHI Ch. sociale ALPHERATZ THE BOSS – All. Boza Infante Enrique – Pr. Terruzzi Lucia FEMMINE Ch. sociale KRISTILEND ORIETTA – All. Speranza Michele – Pr. Maffei Gloria Ch. sociale giovani ROULETTE DEL GOTHA All. All.to del Gotha – Pr. Terruzzi Lucia Qui di seguito i soggetti che si sono piazzati primi nelle varie classi: BASSOTTO TEDESCO STANDARD A PELO CORTO MASCHI CLASSE CAMPIONI ECC 1° WURSTEL DI TURBOLAND – All. e Pr. Niccolini Antonella CLASSE LAVORO ECC 1° CAC DONGIOVANNI - All. Stefano Casalvieri – Pr. Siboldi Villiam CLASSE INTERMEDIA 1° CAC BAUCHAL’S RED-HOT – All. All.to Bauchal’s – Pr. Pocaterra Marinella CLASSE LIBERA ECC 1° RCAC PRINCE DELLA MAGA – All. e Pr. All.to della Maga CAMPIONI SOCIALI ECC 1°BOB APOLLO DELL’ IMPERO – All. All. to dell’ Impero di Rocco Tango – Pr. Bolle Patrizia CLASSE GIOVANI ECC 1° GASSMAN DEL CONTE VERDE CLASSE VETERANI ECC 1° BAUCHAL’S KAMIKAZE – – All. Bauchal Gianfranco – Pr. All.to del Conteverde FEMMINE CLASSE CAMPIONI ECC 1°UTOPIA DI CASA PORTA - All. e Pr.All.to di Casa Porta CLASSE LAVORO ECC 1° CAC KANTRI PARK’S RACHELE – All. All.Bobikova – Pr. All. Dell’Impero CLASSE INTERMEDIA ECC 1°CAC GUESS DEL CONTEVERDE – All. e Pr. All.to Del Conteverde

CLASSE CAMPIONATO SOCIALE ECC 1 EXTREME DEL CONTEVERDE – All. e Pr. All.to del Conteverde CLASSE GIOVANI ECC 1° WEISS DELLA MAGA – All. e Pr. All.to della Maga CLASSE PUPPY M.P. 1° ISIDE DI TURBOLAND - All. e Pr. Niccolini Antonella CLASSE VETERANI ECC 1°AMELIA DELLA MAGA – All. e Pr. All.to della Maga BASSOTTO TEDESCO STANDARD A PELO LUNGO MASCHI CLASSE CAMPIONI ECC 1°ICE DEL FICO D’INDIA - All. Piazza Giuseppa – Pr. Alfano Stafano CLASSE LIBERA 1° CAC DURANGO DELLA CANTERANA – All. e Pr. Giannini Daniela CLASSE GIOVANI ECC 1° BOBAMARNUBIUM –All. e Pr. Della Matera Daniela CLASSE PUPPY M.P.1° WOLFGANG DEL FICO D’INDIA - All. e Pr. Piazza Giuseppa FEMMINE CLASSE INTERMEDIA ECC 1°MARIA ANTONIETTA REGINA DI FRANCIA – All. Simoncini Maria – Pr. Varesi Cristina CLASSE LIBERA 1° CAC . HEDWIG VON CHARLOTTENHOF –All. Linzen Claudia – Pr. Della Matera Daniela CLASSE GIOVANI ECC 1°LOLLIPOP DELLE ROSE & BAMBU’ All.e Pr. Vaccari Elena CLASSE JUNIORES M.P. 1° LEYLA SPIRITO LIBERO – All. Simoncini Maria Elena – Pr. All.to Dell’Ombra Pazza BASSOTTO TEDESCO STANDARD A PELO DURO MASCHI CLASSE CAMPIONI ECC 1°BOBZABAIONE DELLA VAL VEZZENO – All. Palladini Antonio – Pr. Candian Marco CLASSE LAVORO 1° CAC BENVENUTO CELLINI DELA VAL VEZZENO – All. Palladin Antonio – Pr. Mortarino Sergio CLASSE INTERMEDIA M.B. 1°FIGO DI PONTE CAPELLO – All. Panaitescu Gabriela – Pr. Bravin Michele CLASSE LIBERA 1° CAC PINO DELLA VAL VEZZENO – All. Palladini Antonio – Pr. Spitalieri Angelo CLASSE CAMPIONATO SOCIALE ECC 1° PIU’ BELLO DELLA VAL VEZZENO All. Palladini Antonio – Pr. Saiu Giovanna CLASSE GIOVANI ECC 1° HELLO UNICO - All. Saletti Anna Luce – Pr. Antonini Emma CLASSE JUNIORES M.P.1° UN PO’ DELLA VAL VEZZENO – All. Palladini Antonio – Pr. Spitalieri Angelo CLASSE PUPPY M.P.1° EDGARDO CLASSE VETERANI ECC 1°RAVNSAGERS AKA-OSSE SUT - All. Andersen Hanne – Pr. Andersen Hanne FEMMINE CLASSE CAMPIONI ECC 1°DRIBBLING – All. e Pr. Saletti Annaluce CLASSE LAVORO 1°CAC PASTA SFOGLIA DEL CORBEZZOLO – All. e Pr. Rimini Costanza CLASSE INTERMEDIA 1° CAC NORMA – – All. e Pr. Elisabetta Marcelli CLASSE LIBERA

1° R/CAC SPOSINA NOVELLA DEL CORBEZZOLO – All. e Pr. Rimini Costanza CLASSE GIOVANI ECC 1° SUSINA DELLA VAL VEZZENO –All. Antonio Palladini – Pr. Scarlato Mauro CLASSE JUNIORES M.P. 1° UNICA JOAN BAEZ DELLA VAL VEZZENO – – All. Palladini Antonio – Pr. Arditi Cinzia CLASSE PUPPY M.P.1° ZITA DELLA VAL VEZZENO – BASSOTTO TEDESCO NANO A PELO CORTO MASCHI CLASSE CAMPIONI ECC 1° TANGO DEL PERUGINO - All. e Pr. All. to del Perugino CLASSE LAVORO 1° CAC HOMER SIMPSON – All. Baria Maurizio – Pr. Perini Nicola CLASSE INTERMEDIA 1° R/CAC BERGHEMDAX RIBES – All. Abbiati Paola – Pr. Abbiati Pietro CLASSE LIBERA 1°CAC RASCAL VOM DRILAND –z – All. Brunstering Anja – Pr. Battilani Maria CLASSE CAMPIONATO SOCIALE ECC 1° DEDO - All.e Pr. Fortezza & Montefusco CLASSE GIOVANI ECC 1°GAUDI’ DELLA CORTE DEI BARBAGRIGIA – All. e Pr. Ievolella Pellegrino CLASSE PUPPY M.P.1° PISO PISELLO DEI RASOTERRA – All. e Pr. All.to dei Rasoterra CLASSE VETERANI ECC 1°KEVIN – – All. Ferrarini Roberto – Pr. Battilani Maria FEMMINE CLASSE CAMPIONI ECC 1° BOB BERGHEMDAX ILONA – All. e Pr. Abbiati Paola CLASSE LAVORO 1° CAC ARIEL – Pr. Belli Annalisa CLASSE INTERMEDIA 1° CAC SCIARRA DEL FUOCO DELL’ANTICA FORTEZZA – All. e Pr. Claudio Montefusco CLASSE LIBERA 1°R /CAC FORMULA USPEHA INTEGRA – All. I. Y. Hapaeva – Pr. Pozzi Chiara CLASSE GIOVANI ECC 1°GLORIA DELLA CORTE DEI BARBAGRIGIA – All. All.to Della Corte Dei Barbagrigia – Pr. Doretto Laura CLASSE PUPPY M.P. 1° IANA - All. Kubova Andrea – Pr. Battilani Maria BASSOTTO TEDESCO NANO A PELO LUNGO MASCHI CLASSE CAMPIONI ECC 1° SIFFLET DELLA LUNA CAPRESE – All. All.to della Luna Caprese – Pr. Sandreschi Benedetto CLASSE CAMPIONATO SOCIALE ECC 1° PICKUP DELLA CANTERANA – All. e Pr. Giannini Daniela CLASSE GIOVANI ECC 1° ESPRESSO DELLA CANTERANA – All. e Pr.Giannini Daniela CLASSE JUNIORES M.P. 1° HAUSHIPUNGO MARZEMINO – All. All.to Haushipungo – Pr. Porcino Giorgio FEMMINE CLASSE CAMPIONI SOCIALI ECC 1° ALOUETTE DELLA LUNA CAPRESE – All. All.to della Luna Caprese – Pr. Lapucci Daniela CLASSE LIBERA 1° CAC CASSANDRA VON WOLFHOLZ – All. Roth Erich – Pr. Della Matera Daniela CLASSE GIOVANI M.B. 1° NEFERTITI – All. Cevasco Laura – Pr. Simoncini Maria

55

INC club gen11.indd 55

22/12/2010 15:52:30

i club BASSOTTO TEDESCO NANO A PELO DURO MASCHI CLASSE CAMPIONI ECC 1°REMO DEL LAGO PRILE – All. All.to del Lago Prile – Pr. All.to del Wanhelsing CLASSE LAVORO ECC 1° CAC BARONE – All. Perna Mauro – Pr. Bagni silvia CLASSE INTERMEDIA 1° CAC RAMBO DEL GOTHA – All. All.to del Gotha – Pr. Prevelato Eleonora CLASSE LIBERA 1°R/CAC ROGER RABBIT DEL GOTHA – All. All.del Gotha – Pr. Terruzzi Lucia CLASSE GIOVANI ECC 1° BOB MILKOT DEL LAGO PRILE –All. A..to del Lago Prile – Pr. Pascarella Gabriel CLASSE JUNIORES M.P. 1° JULISSA LISANT MAGIC TOUCH OF RUSSIA – All. Polyakova Julia – Pr. Borroni Francesca CLASSE PUPPY M.P. 1° UNTOCHABLES DEL WANHELSING – All. All.to DeL Wanhelsing – Pr. Gabbrielli Luisa FEMMINE CLASSE CAMPIONI ECC 1° ROSSELLA – All. Macicone Edmondo – Pr. Macicone Edmondo CLASSE LAVORO ECC 1° CAC MARLIES – – All. Citterio Genni – Pr. Scarna Casaccio Stefano CLASSE INTERMEDIA ECC 1° RITTA DEL GOTHA – All. All. del Gotha – Pr. Terruzzi Lucia CLASSE LIBERA ECC 1° CAC QUECK SILVER DEL GOTHA – All. All.to Del Gotha – Pr. Macicone Edmondo CLASSE GIOVANI ECC 1° LOUISVUITTON DEL WANHELSING –All. All.to del Wanhelsing – Pr. All.to del Wanhelsing CLASSE JUNIORES M.P. 1° SPENDO E SPANDO DEL GOTHA – All. All.to Del Gotha – Pr. Giliberti Marcella CLASSE PUPPY M.P. 1° OBLADY OBLADA’ DEL CAVIANO – All. Battilani Maria – Pr. Battilani Maria CLASSE VETERANI ECC 1°BEA - All. Dalla Vecchia Laura – Pr. Bianchi Daniela BASSOTTO TEDESCO KANINCHEN A PELO CORTO MASCHI CLASSE CAMPIONI ECC 1°SUNDSDALE’S PACO RABANNE – All. Sunssdales Gitte – Pr. Battilani Maria CLASSE LAVORO ECC 1° CAC EDWARD RED PASSION –All. Murrone – Pr. Cecconi Fabio CLASSE INTERMEDIA ECC 1° GOLIA DEI MAMALGIO – All. All.to Dei Mamalgio – Pr. All.to Dei Mamalgio CLASSE LIBERA ECC 1° CAC GASTONE DEL PERUGINO – All. Gonnella Giafranco – Pr. All.to Del Perugino CLASSE JUNIORES M.P.1° DAIQUIRI VOM DRILAND – All. Brunstering – Pr. Rosati Bruna CLASSE PUPPY M.P. 1° ERNESTO SPARALESTO – All. Maffei Gloria – Pr. Maffei Gloria FEMMINE CLASSE CAMPIONI ECC 1° BERGHEMDAX NUTELLA – All. Abbiati Paola – Pr. Abbiati Paola CLASSE LAVORO ECC 1° CAC BAUCHAL’S REPLAY - All. Bauchal Gianfranco – Pr. Bovio Sonia CLASSE INTERMEDIA ECC 1° FRUTTA DEL PERUGINO – All. all.to

BIS Cesena Del Perugino – Pr. all.to Del Perugino CLASSE LIBERA ECC 1°CAC BOB SHOKOLADNAYA TYANUSK – All. Galkevic – Pr. Mozzillo mCostanza CLASSE CAMPIONATO SOCIALE ECC 1°JASMINE GAGLIARDOS –All. Gagliardo Giuliano – Pr. Gagliardo Giuliano CLASSE GIOVANI ECC 1° . XANTIA DE LO SPICCHIO – All. Grillo Nicolo’ – Pr. Snijders Josepha CLASSE PUPPY M.P.1° OLIMPYA DEL PERUGINO – All. All.to del Perugino – Pr. Maffei Gloria BASSOTTO TEDESCO KANINCHEN A PELO LUNGO MASCHI CLASSE CAMPIONI ECC 1° BOB CACHEMIRE DELLA CANTERANA - All. Giannini Daniela – Pr. Giannini Daniela CLASSE INTERMEDIA M.B.1° ISABELLA SWAN DELLA PENNINA – – All. Giaroli Claudia – Pr. Giaroli Claudia CLASSE LIBERA ECC 1° CAC ELEGANCE DELLA LUNA CAPRESE – – All. Lamarca Francesco – Pr. Porcino Giorgio BASSOTTO TEDESCO KANINCHEN A PELO DURO MASCHI CLASSE CAMPIONI ECC 1° ALPHERATZ THE BOSS – All. Boza Infante Enrique – Pr. Terruzzi Lucia CLASSE LIBERA M.B. 1°GANDALF DEL PARCO DEGLI GNOMI – All. Picciulin Carla – Pr. Picciulin Carla CLASSE CAMPIONATO SOCIALE ECC 1°APRITISESAMO DELLA TAVOLA ROTONDA – – All. All.to della Tavola Rotonda – Pr. All.to della Tavola Rotonda CLASSE GIOVANI M.B. 1°ALPHERATZHELSING – – All. All.to De Alpheratz – Pr. All.to De Alpheratz CLASSE JUNIORES M.P. 1° ALPHERATZ DAVINCI – – All. Boza Infantes Enrique – Pr. Boza Infantes Enrique CLASSE PUPPY M.P.1° KRISTILEND TRUMAN – All. Speranza Michele – Pr. Speranza Michele FEMMINE CLASSE CAMPIONI ECC 1°TUTTAPATATA – All. Polsini Barbara – Pr. Polsini Barbara CLASSE INTERMEDIA ECC 1° CAC. KRISTILEND ORIETTA – All. Speranza Michele – Pr. Maffei Gloria CLASSE LIBERA ECC 1°RCAC FAVOLA DEL WANHELSING –

All. All.to del Wanhelsing – Pr. Scarato Paola Angela CLASSE CAMPIONATO SOCIALE ECC 1° BOB VITTAKERDOLLAR DEL WANHELSING – All. All.to Del Wanhelsing – Pr. All.to Del Wanhelsing CLASSE GIOVANI ECC 1° ROULETTE DEL GOTHA - All. All.to del Gotha – Pr. Terruzzi Lucia CLASSE JUNIORES M.P. 1° SWEET PRISCILLA – cinghiale - All. Borroni Francesca – Pr. Borroni Francesca CLASSE PUPPY M.P.1° WERVEST’S VANHELSINGDREAM O’NORWAY - All. Vestbye – Pr. Pascarella Gabriel RING D’ONORE COPPIE 1°NANI PELO DURO ALL.TO KRISTILEND GRUPPI RIPRODUTTORI 1° ALLEVAMENTO DEL CAVIANO GRUPPI ALLEVAMENTO 1°KANINCHEN PELO DURO ALL.TO KRISTILEND PUPPY 1°IANA NANO PELO CORTO JUNIORES 1°ALPHERATZ DA VINCI KANINCHEN PELO DURO VETERANI 1°BAUCHAL’S KAMIKAZE STANDARD PELO CORTO GIOVANI 1°MILKOT DEL LAGO PRILE NANO PELO DURO BEST IN SHOW 1° MILKOT DEL LAGO PRILE NANO PELO DURO 2°CACHEMIRE DELLA CANTERANA KANINCHEN PELO LUNGO 3°LOUISVUITTON DEL WANHELSING KANINCHEN A PELO DURO RADUNO INSUBRIA WINNER 2010 VARESE 01/11/10 Quest’anno è stato organizzato nell’ambito dell’Insubria Winner la cui organizzazione e merito va al gruppo cinofilo varesino. L’esposizione, come tutti gli anni è stata all.estita nei padiglioni fieristici vicino all.’aeroporto milanese della Malpensa. Discreto numero di soggetti presenti. Ottima organizzazione, ampi spazi sia come ring che come corridoi per il passaggio dei visitatori e per la sosta degli espositori . I giudici sono stati Cesare Calcinati (peli duri) e Claudio Montefusco (corti e lunghi) I risultati sono stati i seguenti:

56

INC club gen11.indd 56

22/12/2010 15:52:32

i club BASSOTTI TEDESCHI STANDARD A PELO CORTO MASCHI LIBERA 1°MB CHARLY all. Brunetti Pr.O.Biancon INTERMEDIA 1°ECC CAC BAUCHAL’S RED HOT all. Bauchal Pr.M.Marinella PUPPY HERCULE POIROT all. e Pr. M.Pocaterra FEMMINE CAMPIONI 1°ECC BOB EDERA DEL CONTEVERDE All. e prop all. del Conteverde LAVORO 1° ECC GIUDITTA DELLA BANDA BASSOTTI all. dll.to della Banda Bassotti Pr.C.Pozzi INTERMEDIA 1°ecc EVITA DEI REALI DI SPAGNA BASSOTTI TEDESCHI STANDARD A PELO LUNGO MASCHI CAMPIONI 1°ECC BOB DEL FICO D’INDIA All. re G.Piazza Pr.L.Salinas LIBERA 1° ecc CAC NOTORIUS all. e Pr. A RostagnoICE DEL FICO D’INDIA All. re Pr. G.Piazza INTERMEDIA 1°ECC Ris CAC FRED THE RED all. e Pr. D. Corall.o FEMMINE 1°ECC CAC CLEOPATRA All. e Pr.D.Corall.o BASSOTTI TEDESCHI STANDARD A PELO DURO MASCHI LIBERA 1°ECC CAC LUDO DELL’ONNORAS all. all..to dell’Onnoras Pr.R.Francesconi GIOVANI 1°ECC LIONHEART DELLA VAL VEZZENO all. e Pr.A.Pall.adini FEMMINE CAMPIONI 1°ECC BOB CREMECARAMEL DELLA VAL VEZZENO all. e Pr. A.Pall.adini LAVORO 1°ECC CAC SIRA DEL MOLPO all. e Pr. S.Parodi LIBERA 1°ECC CAC MARRON DALES VIRGINIA all. M.Niewohner Pr.D.Topel GIOVANI 1°ECC EMERAUDE DES VIEUX GUETS all. F.Besner prop all..to Dragon Little JUNIORES 1° MP UNICA JOAN BAEZ DELLA VAL VEZZENO all. A.Pall.adini Pr.C.Arditi BASSOTTI TEDESCHI NANO A PELO CORTO MASCHI LIBERA 1°ECC YARON all. e Pr. M.Ricci LAVORO 1° ECC CAC FORMULA USPEHA JUPITER all. all..to Formula Uspeha Pr. M.Baria INTERMEDIA 1°ECC CAC BOB BERGHEMDAX RIBES all. P. Abbiati Pr.Pietro Abbiati GIOVANI 1° ECC GEOGE DELLA CORTE DEI BARBAGRIGIA all. all..to della Corte dei Barbagrigia Pr.L.Doretto FEMMINE CAMPIONI 1°ECC E-MAIL DEL CONTEVERDE All. e prop all. del Conteverde LIBERA 1°M B GRETEL DEL CONTEVERDE all. e prop all..to del Conteverde

LAVORO 1°ECC CAC DALIA PINKSHIRLEY all. e Pr.M.Baria INTERMEDIA 1°ECC GIVENCHY DEL CONTEVERDE all. all..to del Conte Verde Pr.E.Dal Maso GIOVANI 1° ECC BERGHEMDAX TIC TAC all. P.Abbiati Pr. F.Fiore JUNIORES 1°M P NINFADORATONKS all. L.Doretto Pr. M.Pocaterra PUPPY 1°M.P. PRADA all. A.Kubova Pr.M.De Filippo BASSOTTI TEDESCHI NANI A PELO LUNGO MASCHI INTERMEDIA 1° ECC BOB EMMET DELLA PENNINA all. C. Giaroli Pr.S.Marini GIOVANI 1°ECC AMILCARE all. Caldarola Pr.S.Marini BASSOTTI TEDESCHI NANI A PELO DURO MASCHI CAMPIONI 1°ECC BOB X-FACTOR DI CASA MAINARDI All. e Pr. M.Nardi LIBERA 1°ECC CAC ROGER RABBIT DEL GOTHA all. all..to del Gotha Pr.L.Teruzzi LAVORO 1°ECC CAC ELVIS DE BUCH DE LA PEROUSE all. C.Buchotte Pr. O.Moriggia GIOVANI 1°ECC MILKOT DEL LAGO PRILE all. all..to del Lago Prile Pr.G.Pascarella PUPPY 1°MP UNTOUCHABLES DEL WANHELSING all..all..to del Wanhelsing Pr.L.Gabrielli FEMMINE CAMPIONI 1°ECC NICOLETTA DI CASA MAINARDI all. e Pr.M.Nardi LIBERA 1°ECC CAC QUECK SILVER DEL GOTHA all. R.Vincenzi Pr.all. dell’Antica Palude INTERMEDIA 1°M B RITTA DEL GOTHA all. all..to del Gotha Pr. L.Teruzzi GIOVANI 1°ECC LOUISVUITTON DEL WANHELSING all..re e Pr.All..to del Wanhelsing JUNIORES FEMMINE 1° MP SPENDO E SPANDO DEL GOTHA all. all..to del Gotha Pr.M.Giliberti PUPPY 1°MP GRANDE GIOIA GIGIA OTTAVIA all. all.. to Deripa Pr.M.Natale BASSOTTI TEDESCHI KANINCHEN A PELO CORTO MASCHI JUNIORES 1°M P FEBO DI MONNAGIO’ all. all..to di Monnagiò Pr.R.Caslani FEMMINE CAMPIONI 1°ECC BERGHEMDAX NUTELLA all. e prop P.Abbiati LIBERA 1°ECC CAC BOB AGATA CHRISTIE DI CASA PORTA all. e Pr. All..to di Casa Porta INTERMEDIA GIOVANI 1°ECC XANTIA DE LO SPICCHIO all. N.Grillo Pr.J.Snuders PUPPY 1°M P DEWIN JE RINA DELLE OCHE all. F.Senigalia Pr.n.Ranghetti

BASSOTTI TEDESCHI KANINCHEN A PELO LUNGO FEMMINE GIOVANI 1°ECC BOB MYSTICMOON all. e Pr. L.Cevasco BASSOTTI TEDESCHI KANINCHEN A PELO DURO MASCHI LIBERA 1°ECC CAC GANDALF DEL PARCO DEGLI GNOMI all. e Pr. C.Piciulin GIOVANI 1°ECC ALPHERATZ HELSINGDA all. all..to Alpheratz Pr.G.Pascarella JUNIORES 1°M P ALPHERATZ DAVINCI all. e Pr. E.Bosa Enfante CAMPIONI FEMMINE 1°ECC BOB VITTAKERDOOLAR DEL WANHELSING All. e Prop all. del Wanhelsing LIBERA FEMMINE 1°ECC RCAC COBRA ALPHERATZ DA QUINTA D’ABROEIRA all. all..to de la Rue Pedro Pr.E.Porta INTERMEDIA 1°ECC CAC GRACE KELLY DEL WANHELSING all. e prop all..to del Wanhelsing GIOVANI 1°ECC GABWAN DEL WANHELSING all. e prop all..to del Wanhelsing JUNIORES 1°MP MILKAILLILLACHEINVOGLIA all. S. Zambelli Pr.M.Nardi RING D’ONORE COPPIE 1° Standard a pelo lungo:FRED THE RED con CLEOPATRA PUPPY 1°Nano a pelo duro UNTOUCHABLES DEL WANHELSING L.Gabrielli JUNIORES 1°Standard pelo duro UNICA JOAN BAEZ DELLA VAL VEZZENO C.Arditi GIOVANI 1°Standard pelo lungo CLEOPATRA D.Corall.o BIS 1° Nano pelo duro LOUIS VUITTON DEL WANHELSING all..to del Wanhelsing 2°Standard pelo duro CREMECARAMEL DELLA VAL VEZZENO A.Pall.adini 3°Kaninchen pelo liscio AGATA CHRISTIE DI CASA PORTA E.Porta SPECIALE DI GENOVA 20 NOVEMBRE 2010 Giudici: Daniela Giannini (peli corti e lunghi) Maurizio Baria (peli duri) Questi i risultati: BASSOTTO STANDARD PELO CORTO MASCHI CLASSE LIBERA 1°ECC CAC ULISSE DI CASA PORTA All.re Casa Porta Pr.Angelo Musso CLASSE GIOVANI 1°ECC GRISSOM DEL CONTEVERDE All.re Conteverde Pr.Roberta Malandrino FEMMINE CLASSE CAMPIONI 1°ECC CAC CACIB BOB EDERA DEL CONTE VERDE All.re e Pr. Conteverde CLASSE INTERMEDIA 1°ECC CAC RIS CACIB GUESS DEL CONTEVERDE All.re Conteverde Pr.All,to Conteverde CLASSE GIOVANI 1°ECC HASCHISH All.re Rocchi Jessica Pr.Rocchi Jessica

57

INC club gen11.indd 57

22/12/2010 15:52:32

i club BASSOTTO STANDARD PELO LUNGO MASCHI CLASSE CAMPIONI 1°ECC RIS CACIB LUIGI XIV RE SOLE All.re Simoncini Pr.Donata Cacciatore CLASSE INTERMEDIA 1°ECC CAC CACIB BOB FRED THE RED All.re Dario Corallo Pr.Dario Corallo CLASSE GIOVANI 1°ECC QUATTRO VOM LEHHOF All.re Andreas Tornau Pr.All.to Del Tocai FEMMINE CLASSE LIBERA 1°MB CLEOPATRA All.re Dario Corallo Pr.Dario Corallo CLASSE IONTERMEDIA FEMMINE 1°MB VIA ZE STEKOTU All.re Dana Haikova Pr.M.Kockelbergh BASSOTTO STANDARD PELO DURO MASCHI CLASSE CAMPIONI 1°ECC PIUBELLO DELLA VAL VEZZENO All.re A.Palladini Pr.Saiu Giovanna CLASSE LIBERA 1°ECC CAC RCACIB LUDO DELL’ONNORAS All.re Onnoras Pr.Roberto Francesconi CLASSE INTERMEDIA 1°ECC RCAC PROTSIONUS PALADINO All.re Zagryadskaya Pr.Mathilde Gonnet CLASSE LAVORO 1°ECC CAC CACIB LIONHEART DELLA VAL VEZZENO All.re e Pr. A.Palladini CLASSE GIOVANI 1°ECC BREMBO RACING DI EMAN All.re e Pr. E.Mancuso FEMMINE CLASSE CAMPIONI 1°ECC CAC CACIB BOB CREMECARAMEL DELLA VAL VEZZENO All.re e Pr. A.Palladini CLASSE INTERMEDIA 1°ECC CACYZR DI EMAN All.re e Pr. E.Mancuso CLASSE LAVORO 1°ECC CAC CAMELIA DI POGGIO PETROIO All.re Poggio Petroio Pr.Mirco Traversi CLASSE GIOVANI 1°ECC EDDA DEL TOCAI All.re e Pr. All. Del Tocai BASSOTTO NANO PELO CORTO MASCHI CLASSE CAMPIONI 1°ECC RCACIB GIACOMO DEL CAVIANO All. re e Pr. Maria Battilani CLASSE LIBERA 1°ECC RCAC RASCAL VON DRILAND All.re A.Bustering Pr.Maria Battilani CLASSE INTERMEDIA 1°ECC CAC CACIB BERGHEMDAX RIBES All. re Abbiati Paola Pr.Abbiati Pietro CLASSE GIOVANI 1°ECC Q 8 NOIR DE LES TECJKELS DE HEVEA’All.re S.Baldassare Pr.Renata Giua FEMMINE CLASSE CAMPIONI 1°ECC E-MAIL DEL CONTEVERDE All.re e Pr. All. del Conteverde CLASSE LIBERA 1°ECC CAC ROYAL DARKQUEEN VON DRILAND All.re A.Brunstering Pr.Maria Battilani CLASSE INTERMEDIA 1°ECC DEWIN EVITA PERON CONTEVERDE GIRL All.re Dewin Pr.All.to Conteverde CLASSE LAVORO FEMMINE 1°ECC CAC MIMOSA DE LES TECKELS DE HEVEA’All.re S.Baldassare Pr.Sergio Traverso CLASSE GIOVANI 1°ECC GANATRA DELLA CORTE DEI BARBAGRIGIA All.reRino Ievolella Pr.Serena Guerra CLASSE JUNIORES 1°MP MOONLIGTH SHADOW DEL CAVIANO All.re e Pr. Maria Battilani

BASSOTTO NANO PELO LUNGO MASCHI CLASSE INTERMEDIA 1°ECC CAC CACIB BOB EMMET DELLA PENNINA All.re Claudia Giaroli Pr.Marini Sara CLASSE GIOVANI 1°ECC AMILCARE All.re Cardarola Pr. Marini Sara BASSOTTO NANO PELO DURO MASCHI CLASSE CAMPIONI 1°ECC CACIB X FACTOR DI CASA MAINARDI All.re e Pr. Manuela Nardi CLASSE LIBERA 1°ECC CAC ROGER RABBIT DEL GOTHA All. re Del Gotha Pr. Lucia Terruzzi CLASSE INTERMEDIA MASCHI 1°ECC RCAC RAMBO DEL GOTHA All.re Del Gotha Pr.Eleonora Prevelato CLASSE LAVORO 1°ECC CAC ELVIS DE BUCH DE LA PEROSE All.re Buchotte C. Pr.Olivia Moriggia CLASSE GIOVANI 1°ECC MILKOT DEL LAGO PRILE All.re Lago Prile Pr.All.to Wanhelsing FEMMINE CLASSE CAMPIONI 1°ECC CACIB CELESTE DEL TOCAI All.re All. to del Tocai Pr.S.Scarna Casaccio CLASSE LIBERA 1°MB ERMENEGILDA DELLA TESORELLA All. re Tesorella PropMassimo Ricci. CLASSE INTERMEDIA 1°ECC CAC RITTA DEL GOTHA All.re Del Gotha Pr. Lucia Terruzzi CLASSE LAVORO 1°ECC CAC ACHENA All.re Marazzi Roberto Pr. Piciulin Carla CLASSE GIOVANI 1°ECC ALPHERATZ CARLOTTA All.re Pr.Boza Enrique BASSOTTO KANINCHEN PELO CORTO MASCHI CLASSE GIOVANI 1°ECC SUNDSDAL’S SHERLOCK HOLMES All. re Sunsdales Pr. Tassinari Marisa. CLASSE JUNIORES 1°MP DAIQUIRI VOM DFRILAND All.re Brunstering Pr.Bruna Rosati FEMMINE CLASSE CAMPIONI 1°ECC CACIB BERGHEMDAX NUTELLA All.re Paola Abbiati Pr.Paola Abbiati CLASSE LIBERA 1°ECC CAC RCACIB KIMBA VON DERILANDAll.re Brunstering Pr.Bruna Rosati CLASSE GIOVANI 1°ECC XANTIA DE LO SPICCHIO All.re Niccolò Grillo Pr.Josepha Snijders BASSOTTO KANINCHEN PELO LUNGO FEMMINE CLASSE LIBERA 1°ECC CAC CACIB BOB ISABELLASWAN DELLA PWNNINA All.re e Pr. Claudia Giaroli BASSOTTO KANINCHEN PELO DURO MASCHI CLASSE LIBERA 1°ECC CAC RCACIB GANDALF DEL PARCO DEGLI GNOMI All.re e Pr. Carla Picciulin FEMMINE CLASSE CAMPIONI 1°ECC CACIB BOB VITTAKERDOLLAR DEL WANHELSING All.re e Pr. All. Del Wanhelsing CLASSE LIBERA 1°ECC CAC NEGRITA DI CASA MAINARDI All.re e Pr. Manuela Nardi CLASSE INTERMEDIA 1°ECC RCAC ROULETTE DEL GOTHA All.re Del Gotha Pr. Lucia Terruzzi

CLASSE LAVORO 1°ECC CAC GUDWIL’S CEPHEA CEBA All.re Pr.Anoshko Nikolay CLASSE JUNIORES 1°MP SPICY DEL GOTHA All.re Del Gotha Pr. Lucia Terruzzi

AMICI BASSOTTO CLUB C/O PALLADINI A.-LOC.CIMAFAVA 28 29013 CARPANETO PIACENTINO Tel. 0523-852081 Fax. 0523-852800

ROTTWEILER CLUB Raduno del Sud: una festa del rottweiler

La tradizionale programmazione di manifestazioni del Rottweiler Club Italiano quest’anno ha visto una grande novità: per tutti gli appassionati della razza è stata organizzata una manifestazione in due giorni, ed un seminario tecnico. Giudici dei raduni e relatori al seminario sono state le signore Carla Romanelli Lensi e Maryla Makomaski. La signora Makomaski oltre ad essere vice presidente del rottweiler club francese è già stata designata quale giudice delle femmine della razza all’esposizione mondiale FCI del 2011 ed è stato quindi un onore potere avere la sua valutazione dei soggetti iscritti. La signora Romanelli Lensi è socio fondatore del club italiano, giudice di razza ed autrice di un libro monografico di indubbio spessore tecnico. Scenario dell’evento è stato lo stretto di Messina, località di facile fruibilità per questa grande novità. Nelle due giornate i giudici sono stati impegnati nella valutazione di oltre duecentotrenta cani, provenienti dal sud Italia e dalla vicina Malta. Questo elevato numero contrasta con il calo generale di iscrizioni alle manifestazioni cinofile e premia uno sforzo organizzativo e promozionale svolto negli anni dal club. A tributo dell’importanza della manifestazione si è svolto in Sicilia il Consiglio direttivo del club e la presenza dell’intero consiglio è stata di grande supporto nelle due giornate, quale segno tangibile di una vicinanza a tutti i soci da parte del presidente Francesco Biondolillo e dei consiglieri. Nella giornata di sabato, a fine giornata e prima della tradizionale cena sociale, con oltre sessanta soci convenuti per il banchetto, si è svolto un seminario tecnico sulla razza, promosso dal consigliere Francesco Mira, con le relazioni delle signore Makomaski (“I punti importanti nella selezione del Rottweiler”) e Romanelli Lensi (“Attuali problematiche della razza Rottweiler”). Questo evento ha avvicinato molti appassionati ad una interpretazione delle caratteristiche distintive della razza e ad una riflessione sui difetti maggiormente rappresentati a livello mondiale, a sostengo di un corretto indirizzo di allevamento. A questo semi-

Foto ricordo Raduno Messina

58

INC club gen11.indd 58

22/12/2010 15:52:33

i club trettanto spessore. Invitiamo quindi tutti gli appassionati ad avvicinarsi alle iniziative del club, promosse sul sito ufficiale www.rottweilerclubitalia.com. Francesco Mira

ROTTWEILER CLUB CASELLA POSTALE 42/A 27100 PAVIA FERROVIARIA Tel. 0382-574757 Fax. 02-700447327

Raduno Messina nario hanno preso parte la Prof.ssa Biagina Chiofalo ed il Dott. Luigi Liotta, dell’Istituto di Zootecnia Veterinaria della facoltà di Medicina Veterinaria di Messina. Il loro interesse verso il mondo cinofilo misto alla professionalità che contraddistingue questo Istituto di cui loro stessi sono stati egregi rappresentanti, hanno reso più profonda ed articolata la riflessione sull’allevamento della razza. Questo connubio tra allevatori, proprietari, club, relatori di rilievo e mondo accademico può rappresentare una sicura sinergia per la tutela e la valorizzazione del rottweiler. Migliori soggetti delle due manifestazioni sono risultati i maschi Apoll v. Kriegsdamm, del socio Salvatore Piccoli, ed Aslan von Hause of Black Bear, del socio Michele Florio. Migliori femmine Sally, del socio Francesco Silvestro, e Liki of Nicola’s Lion, del socio Corrado Floridia. Migliori giovani Ferro, del socio Pasquale Pascarella, e Ajk, del socio Salvatore Zerlengo. Nella futura programmazione del club nazionale sono già in programma altri eventi di al-

SOCIETÀ AMATORI BRACCO ITALIANO Selvatico abbattuto a Cagli Il giorno 17 di ottobre si è svolta la consueta prova su selvatico abbattuto, organizzata dal delegato Carpineti e dalla SABI. Giudici Giovanni Capone, Giovanni Grecchi, Giancarlo Perani, Andrea Petruzzelli. Era presente anche il Presidente della Società Colombo Manfroni, in veste di selezionatore della squadra per la Coppa Italia. Terreni collinari validissimi per verificare le attitudini venatorie, le qualità naturali e l’addestramento. La maggioranza dei partecipanti ha dimostrato di essere nella nota del concorso, confermando come la razza produca numerosi soggetti in grado di essere degli ottimi ausiliari per la caccia. Le classifiche delle 4 batterie hanno dato il seguente esito: Batteria N° 1 giud. Capone G. 1° Ecc. Vento di Cascina Croce Cond. Tirotti 2° Ecc. Peppa del Boscaccio Cond. Tirotti 3° Ecc. Atena dei Sanchi Cond. Savioli

Ecc. Ottone di Cascina Croce Cond. Tirotti Batteria N° 2 giud. Petruzzelli Andrea 1° Ecc. Carburo Cond. Agostini 2° M.B. Quasimodo di Casamassima Cond. Tognolo Batteria N° 3 giud. Perani G.Carlo 1° MB Atena Cond. Pittaro G. Batteria N° 4 giud. Grecchi G. 1°Ecc Cupido prop. Angelucci cond. Rebaschio 2°Ecc. Flor. Prop. e cond. Cioli 3°Ecc. Michael Prop. Forcati cond. Rebaschio 4°Ecc Canaio dell’Oltrepò Prop. Angelucci cond. Rebaschio.

SOCIETA’ AMATORI BRACCO ITALIANO VIA DOSSO 7 26856 MIRABELLO SENNA LODIGIANA Tel. 0377-801022 Fax. 0377-802234

Recensioni CANI. 1001 FOTO Editore Idea Libri Il cane. Il miglior amico dell’uomo, simbolo di fedeltà e devozione, sicuramente merita di essere protagonista di un libro che ne mostri l’incredibile varietà. Dal minuscolo chihuahua all’imponente San Bernardo, passando per il dolce bulldog e l’aristocratico whippet, tutti hanno posato per immagini che cercano di catturare la bellezza dello sguardo. Le 1001 fotografie sono accompagnate da testi che le integrano con ironia, mentre le didascalie forniscono utili informazioni sulle razze ritratte. Le pagine e le illustrazioni di questo libro vi condurranno in un viaggio nel mondo dei cani, i cui abitanti sono più vari di quanto avreste mai immaginato!

DIZIONARIO BILINGUE Roberto Marchesini Bambino/Cane – Cane/Bambino Edizioni Sonda Cosa succede in famiglia quando i genitori decidono di prendere un cane per il loro bambino? Adottare un cane, cucciolo o adulto, significa costruire un legame, allargare la propria famiglia, condividere la propria abitazione, negli spazi come nell’arredo, con un nuovo membro e non acquistare un giocattolo.
Può essere però l’inizio di una lunga amicizia o di un rapporto difficile bambino e animale, in grado di creare tensione, preoccupazione e alla lunga anche un rifiuto verso l’animale stesso. Per questo la conoscenza del linguaggio del miglior amico dell’uomo è indispensabile.

IL CANE PARLA Crenshaw Mary A. Dibra Bash Editore Piemme Nel corso degli anni, l’autore ha addestrato centinaia di cani di ogni taglia e razza, di tutti i tipi, perfino quelli di star come Matthew Broderick, Calvin Klein, Mariah Carey e Jennifer Lopez. Il segreto del suo successo è la sua capacità di comunicare con i cani utilizzando il loro stesso linguaggio. Ora Bash Dibra vuole insegnare a interpretare il misterioso, multiforme vocabolario dei nostri amici a quattro zampe. Un indispensabile manuale per i cinofili ed i neofiti.

59

INC club gen11.indd 59

22/12/2010 15:52:35

INC allevatori gen11.indd 67

20/12/2010 17:52:34

INC allevatori gen11.indd 68

20/12/2010 17:52:35


INC gennaio 2011