Issuu on Google+

Ottagono 265 11/2013

WORLD NEWS / 87

Experientia Di Experientia si è parlato di recente sulle colonne di Ottagono (maggio n.260). È però importante menzionare questa società fondata a Torino da Pierpaolo Perotto, Mark Vanderbeeken, Michele Visciola e Jan-Christoph Zoels per la specificità che la caratterizza. Progettisti di grande qualità (e di successo) pongono al centro della ricerca le persone, il loro comportamenti e l’osservazione dei medesimi. Negli ultimi anni, le 35 persone di questo gruppo internazionale hanno lavorato con alcune delle aziende più importanti del mondo – tra le quali Alcatel-Lucent, Asus, Intel, Mozilla, Samsung, SAP, UniCredit, UNStudio – sviluppando progetti di user-research, etnografia, interaction design e strategic design. È anche molto interessante notare come le sfide più recenti vadano a incrociare il design con mondi tradizionalmente altri: la salute, l’urbanistica, i servizi finanziari e la mobilità. Il progetto inteso dunque come innovazione di prodotto, servizio e processo, mettendo le persone e gli utenti al centro. Experientia afferma che per progettare bisogna comprendere come vivono per davvero le persone. Adesso e nel futuro. Ne conseguono cinque aree di azione: visione/ comprensione/progetto/ prototipazione/testing. In Italia, tutto questo è cosa rara.

* Stefano Mirti Dopo laurea e dottorato al Politecnico di Torino e un post-doc alla Tokyo University, diventa lecturer alla Tama Fine Art University di Tokyo e professore associato all’IDII (2001-2005). Partner di Interaction Design Lab dal 2006 al 2012. Attualmente insegna design presso l’Università Bocconi di Milano, è direttore scientifico di Whoami, prototipo di scuola on line dell’Accademia di Design e Arti Visive Abadir di Catania, ed è partner di IdLab di cui è il responsabile delle attività di progetto. After his undergraduate and doctorate at the Polytechnic of Turin and a post-doc degree at Tokyo University, he became lecturer at the Tama Fine Arts University (Tokyo) and an associate professor at IDII (2001-2005). Partner at Interaction Design Lab from 2006 to 2012, he currently teaches design at the Bocconi University in Milan, he is the scientific director of Whoami, a prototype for an online school at the Academy of Fine Arts Abadir of Catania, and a partner at IdLab where he is in charge of design. @stefi_idlab on Twitter and Instagram

Experientia was already recently spotlighted in Ottagono’s pages (May, no. 260). But we can’t fail to mention this company founded in Turin by Pierpaolo Perotto, Mark Vanderbeeken, Michele Visciola, and Jan-Christoph Zoels given its uncommon traits. Top quality (and successful) designers put people, their behaviors and their observation thereof at the center of their research. The 35 people in this international group have worked with some of the world’s leading companies. Clients include the likes of Alcatel-Lucent, Asus, Intel, Mozilla, Samsung, SAP, UniCredit, UNStudio (to name just a few) for whom they develop projects on user-research, ethnography, interaction design and strategic design. It’s also fascinating to see how their recent undertakings cross design with worlds that are traditionally apart from it, such as healthcare, urban planning, financial services, and mobility. Design is taken to mean innovation in products, services, and processes, putting people and users at the center of focus. Experientia shows how, in order to design, we must understand how people really live. Today and in the future. This leads to five action areas: vision/understanding /design / prototyping /testing. In Italy, this is an uncommon thing. www.experientia.com

DE-GA Spa Building dashboard è un sistema di controllo e gestione delle risorse energetiche, pensato per un complesso in fase di costruzione a Torino. Gli utenti hanno accesso diretto a informazioni essenziali riguardanti notifiche e avvisi, disponibilità di servizi ecologici ad alto valore aggiunto, iniziative e attività dei condomini. DE-GA Spa Building dashboard is an innovative energy demand management system for a new, low-carbon-footprint real estate development in Turin, Italy. Users have quick access to relevant information concerning alerts and notifications, sustainable service availability, and the local community of residents.

Sopra. Prototipi di interfaccia utente intuitivi e self-learning per la TV on line ad alta definizione in 2D e in 3D per Alcatel-Lucent: servizi e offerte sono di facile accesso e il sistema di informazioni è goal oriented e non function oriented. Sotto. Un progetto per Intel sull’uso del tablet nel sistema sanitario. Lo screenshot mostra i profili dei pazienti e dati sul personale medico.

Above. Engaging, intuitive and self-learning user interface prototypes for AlcatelLucent’s high definition 2D and 3D Online TVs. Services and content offerings are easy to access, and the systems are goal-oriented rather than functionoriented. Below. A project for Intel analyzes tablets as innovation opportunities in the healthcare system. The screenshot highlights user interfaces that support doctor workflows and patient engagement.


Ottagono 265, November 2013