Issuu on Google+

copertina LUGLIO2011_copertina.xpr 07/07/11 09:56 Pagina 1

articoli casalinghi e da regalo

In caso di mancato recapito inviare al CMP di Milano Roserio per la restituzione al mittente previo pagamento resi

articoli casalinghi e da regalo n° 580 Luglio/Agosto 2011

Anno 54 numero 580 Luglio/Agosto 2011

$ SDATI Z T U BEM NUMERI FY$; Q FRANCHISING&CASALINGHI: Q I PRODOTTI CHE RISPETTANO L’AMBIENTE Q ARTEREGALO: IL TARGET DEL BAMBINO

i di qualità t n e r e d Antia più trendy ora

bake La nuova linea di stampi da forno che abbina al colore verde dell’esterno, un rivestimento antiaderente beige chiaro all’interno, per una cucina moderna, che stimola la creatività e dà piacere nell’esecuzione. Green Bake rappresenta una generazione di rivestimenti antiaderenti di qualità, che rispettano la salute e l’ambiente, da sempre utilizzati sugli stampi da forno Guardini. Eccezionali prestazioni, facilità di sformatura e di pulizia dopo l’uso: queste le caratteristiche che hanno reso le superfici antiaderenti famose in tutto il mondo. Ora in versione chiara, in linea con gli attuali trend di mercato.

w w w. g u a r d i n i . c o m

BPM_articoli casalinghi e da regalo_multi business banking_210x297 T.indd 1

10-06-2011 16:16:40

02_03editoriale_03Editoriale 08/07/11 15:03 Pagina 1

E

DITORIALE

Manovra fiscale: scelte deludenti Due problemi stanno piombando in capo ai commercianti. Il primo è sicuramente pesante, anche se magari non immediato, e si chiama ‘aumento dell’IVA’. Non siamo pregiudizialmente contrari a ipotesi di questo genere: non abbiamo mai respinto i sacrifici, se giusti e necessari. Ma il fatto è che, con l’aumento dell’Iva, la giustizia e la necessità proprio non hanno nulla a che fare! L’aumento servirebbe infatti, a finanziare l’abbassamento delle aliquote Irpef; e basta dare un’occhiata alle tabelle attuali per vedere che, accanto ad un abbassamento dal 22 al 20% della fascia più bassa, avremmo anche una diminuzione della tassazione sui ‘ricchi’ di ben 3 punti. Quindi, una manovra che avrà pesanti effetti penalizzanti sia sui consumatori ‘deboli’, sia sul commercio in generale (e a catena sulla produzione) sarà finanziata ‘anche’ con una detassazione di chi proprio non ne ha bisogno. Non ci sembra, questa, una priorità e non ci sembra neppure un atto giusto. L’altro problema è la variazione dell’orario di esercizio. È chiaro che allungare gli orari e aprire alla domenica è una misura che favorisce la grande distribuzione, a scapito, almeno in buona misura, del commercio al dettaglio. Per il commercio, quindi, si tratta di una seconda bastonata, anche se è evidente che le riforme quasi sempre favoriscono qualcuno e danneggiano qualche altro. L’importante sarebbe avere un Governo che sapesse distribuire equamente gli oneri delle riforme, e non desse le bastonate sempre a quelli che ritiene i più deboli; non vogliamo certo minacciarlo, ma solo avvisarlo: su questa strada potrebbe avere, prima o poi, delle brutte sorprese!

04_05sommario_indir._Layout 1 08/07/11 15:07 Pagina 1

Copertina

articoli casalinghi e da regalo

Collezione Sandra in vetro cristallino, della fabbrica Crystalex, in Bohemia - Repubblica Ceca

Anno 54 numero 580 Luglio/Agosto 2011

In caso di mancato recapito inviare al CMP di Milano Roserio per la restituzione al mittente previo pagamento resi

Borla Bohemia Srl Viale Cirene 4 - 20135 Milano Tel. 02 54001010 - Fax 02 54001020 - 54001060 www.bohemia.it - www.borla.net info@bohemia.it - info@bohemia.net

Edifis SpA Viale Coni Zugna, 71 - 20144 Milano Tel. +39 02.3451230 - Fax +39 02.3451231 info@edifis.it - www.edifis.it articolicasalinghi@edifis.it Direttore responsabile: Andrea Aiello Coordinamento editoriale: Alberto Anderloni Redazione: Elisa Facchetti, Monica Zani

$ SDATI Z T U BEM NUMERI FY$; Q FRANCHISING&CASALINGHI: Q I PRODOTTI CHE RISPETTANO L’AMBIENTE Q ARTEREGALO: IL TARGET DEL BAMBINO

S

OMMARIO

EDITORIALE

03

INDIRIZZI

05

NEWS

06

FIERE

08

Manovra fiscale: scelte deludenti

12 14

Momento di confronto La novità e la consuetudine Davide e Golia

MERCATO

16

Franchising: Affari ‘a catena’

CONCORSO VETRINE

22

L’atelier delle ‘CoseBelle’

SONDAGGIO

24

A TEMA

28

di Elisa Facchetti

Casalinghi ‘in verde’ di Federica Serva

FOCUS

34

Tea Time di Elisa Facchetti

AZIENDE

40 42

ARTERegalo

45

FESTE E RICORENZE

46

Qualità e Made in Italy Tanta esperienza al servizio dell’innovazione

FIERE

58

CLUB ACR

60

FIERE

61

PAGINE GUIDA 62

Stampa: A.G.F. Italia s.r.l. Via Milano, 3/5 20068 Peschiera Borromeo (Milano)

Traffico pubblicitario: Libera Carlini libera.carlini@edifis.it Eventi e Convegni: convegni@edifis.it Abbonamenti: abbonamenti@edifis.it Modalità di pagamento: Annuale (6 numeri) € 30,00 (estero € 50,00) - Versamento su conto corrente postale n° 36640209 intestato a: EDIFIS S.p.A. Viale Coni Zugna, 71 20144 Milano - Bonifico bancario IBAN IT 11 W 0103001613000000108033 Si accettano pagamenti con CartaSi, Visa, Mastercart, Eurocart Anno 54 - n. 580 - Luglio/Agosto 2011 Costo di una copia ai soli fini fiscali € 1,00 Registrazione Tribunale di Milano n. 4734 del 17/09/1958 Iscrizione ROC 11125 del 25.07.03 Testata associata

La magia di Halloween di Clara Dodino

52 PRODOTTI PER L’INFANZIA

Grafica: Barbara Aprigliano

Direzione pubblicità: Fabio Galligani dircom@edifis.it

di Monica Zani

L’ESPERTO RISPONDE

Hanno collaborato a questo numero: Clara Dodino, Federica Serva, Stefano Curci

Destinazione... bambino di Monica Zani

Una questione di stile

A tutto business Il magazzino su misura

Tutti i diritti di riproduzione degli articoli e/o foto sono riservati. Manoscritti, disegni, fotografie e supporti audio e video anche se non pubblicati non saranno restituiti. Ai sensi della legge 196/2003 l’Editore garantisce la massima riservatezza nell’utilizzo della propria banca dati con finalità redazionali e/o di invio del presente periodico e/o di comunicazioni promozionali. Ai sensi degli artt. 7 e 10 i destinatari hanno facoltà di esercitare il diritto di cancellazione o rettifica dei dati, mediante comunicazione scritta alla garante del trattamento Sig.ra Antonella Ferraraccio presso Edifis S.p.A. - Viale Coni Zugna, 71 - 20144 Milano, luogo di custodia della banca dati medesima. Il responsabile del trattamento dei dati raccolti in banche dati ad uso redazionale è il direttore responsabile a cui, presso la sede della redazione, Viale Coni Zugna, 71 - Milano, ci si può rivolgere per i diritti previsti dal D.Lgs 196/3.

04_05sommario_indir._Layout 1 07/07/11 11:17 Pagina 2

Le aziende di questo numero Alessi 24, 25 Ad hoc 36 Aghy's originAl 50 Alex gArnett 51 BAllArini 29 BAmBu 11 BAncA PoPolAre 2 BergAmAschi&vimercAti 54 BorlA BohemiA i copertina BiAletti industrie 6 Bitossi home 28 BrAndAni gift grouP 35, 47, 51 BugAtti 39 cerruti BAleri 48 chicco 54, 57 chouette mAison 47 cierre Accessories 36 cordulA Kehrer 51 coseBelle 22 de’ longhi 10 denBy 39 dimorA 34 eAsy life design 29, 36 eurocity 20 evA solo 35 excelsA 13, 38, 47, iv copertina By BergAmAschi&vimercAti giAnnini 33 giAnnini extrA 37 giftcomPAnyitAly 57 gift fAir 44 giovAnni rAsPini 53, 57 guArdini 30, 56, ii copertina guzzini 37, 56 iPAc 33 KAsAnovA 18 l'Ali 50 l'outlet del cAsAlingo 18 legnomAgiA 31, 49, 53 leKuè 39 lineAsette 32 livellArA 24, 25, 34 lsA internAtionAl 29

mAcef mAiuguAli meBel menu mePrA michielotto millefiori mister BABy nielsen nuncAs itAliA oggettivAmentecAsA PAsquinucci Arturo Pyrex rigAmonti risolì rosendhAl rosenthAl rosso regAle sABoPiù scherzer schÖnuBer seletti siA itAliA siliKomArt simPlehumAn sKillArt gAllery sodAstreAm soizicK tABlecloths tAitù tAylor eye Witness tescomA the Just slAte comPAny thun veBo vesPA villA d'este home villeroy&Boch WAld WedgWood Wildlife gArden Wmf Wolf & BAdger

26, 27 33, 56 6 36 33 24, 39 56 56 7 7 19 19 10 iii copertina 33, 40 38 25, 39 48 58, 59 24 35, 36 50, 51 53 46, 57 11 50 11 51 33, 37 48 11 38, 53 10 6, 25 1 41, 42, 43 35 24, 25, 38 37, 57 24, 39 48, 50 52, 55 47

N

OTIZIE

Nuove sfide per Bialetti

Thun alle prese con i falsi

Dopo un difficile 2010, il gruppo Bialetti Industrie ha dato il via a una serie di iniziative che mira al rilancio. Per recuperare un corretto equilibrio economico e finanziario, si punta sulla forza del marchio nel mondo del caffè ma anche sullo sviluppo del canale retail. In questo contesto, va letta la nomina del nuovo direttore commerciale Italia Roberto Morellini che avrà il compito di coordinare le vendite per tutti i canali, i brand e i prodotti del gruppo e gestire il team trade marketing. Morellini approda in Bialetti dopo esperienze importanti in Barazzoni, Verizon e Lagostina-Groupe Seb.

300 mila pezzi sequestrati nel 2010 dalla Guardia di Finanza in Italia per un danno di 8 milioni di euro. Sono queste le cifre che inquadrano il fenomeno dei falsi che sta minando i conti dell’azienda di ceramica bolzanina. Per fortuna, Thun è in un momento di crescita. Gli ordini in Italia sono a +16% (+5% quelli all’estero) e i negozi sono ormai a quota 290 (43 le nuove aperture nel 2010). A preoccupare l’impresa è soprattutto la tempestività con cui i falsi arrivano sul mercato: gli ultimi sequestri riproducono, infatti, la collezione di primavera.

Roberto Morellini, Direttore commerciale Italia Bialetti Industrie

Approdo nella GDO per Mebel Tecnologia e innovazione incontrano la tavola. Il marchio italiano specializzato nella produzione di set per aperitivi e finger food in melamina è stato scelto da due colossi dell’elettronica di consumo come Saturn e MediaWorld. I prodotti Mebel saranno protagonisti delle prossime campagne a punti. La scelta è caduta non a caso su una serie di prodotti dall’immagine moderna che ben si sintonizzano con l’offerta dei magastore dell’hi tech.

Consumi in ripresa Nessun miracolo, sia chiaro. Ma dopo più di un anno di stop, nei mesi scorsi i consumi hanno fatto registrare un + 1,1%. Una quota di ottimismo arriva dal recupero del clima di fiducia delle famiglie segnato a maggio. In generale spendiamo meno per la mobilità e il vestiario, non rinunciamo invece a mangiare fuori casa e ai servizi di comunicazione mobile (cellulari, internet). Sempre basso invece, il morale delle imprese che continuano a prevedere una perdita di slancio della ripresa nel terzo trimestre dell’anno.

Pentole ‘esplosive’ in Algeria Di recente, il quotidiano ‘Le Temps d’Algerie’ ha segnalato una serie di incidenti domestici dovuti allo scoppio di alcune pentole a pressione e di una serie di caffettiere che solo apparentemente sembravano sicure. I prodotti, di provenienza cinese, avevano evidentemente aggirato i controlli di qualità e sono stati immessi sul mercato da commercianti e importatori senza scrupoli. Per fortuna nessuno si è fatto male seriamente. La notizia non può che sottolineare il valore degli investimenti che molti produttori, italiani e non, fanno in controlli e certificazioni di qualità che vanno ben oltre quanto previsto dal quadro normativo di riferimento. 6

In difesa del Made in Italy Una manciata di settimane fa si è svolta a Milano l’assemblea costituente di ‘Reparto Produzione’. La nuova associazione di produttori italiani che operano nel manifatturiero, vuole promuovere e tutelare il Made in Italy in qualsiasi categoria merceologica, opponendosi alla concorrenza scorretta, figlia dell’imperante globalizzazione deregolamentata. Gli obiettivi sono la salvaguardia e il supporto di chi fa prodotti autenticamente italiani che esprimono la nostra cultura e il nostro stile.

La riscossa della piccola distribuzione

Gli ospiti dell’assemblea generale di Reparto Produzione. Da sinistra: Marco Reguzzoni, imprenditore firmatario legge ‘MadeIn’ portavoce alla Camera della Lega Nord, Roberto Belloli capo della tessitura Aspesi, Marco Fortis docente di Economia Industriale e Commercio estero Università Cattolica di Milano

Un terzo degli italiani acquista prodotti di qualità nel negozio sotto casa. Lo dice una ricerca ISPO di Renato Mannheimer commissionata da Nuncas Italia. Anche se lo studio è tarato sui prodotti di bellezza per la casa della nota azienda si Settimo M.se (MI), il dato fornisce più di un’indicazione interessante per il canale dei dettaglianti dei casalinghi. La casa, infatti, continua a essere al centro dell’interesse degli italiani, i quali si stanno orientando nuovamente verso il rapporto di fiducia con il negoziante. Chi si occupa degli acquisti all’interno delle famiglie è anche sempre più attento al consumo di prodotti specifici e alla qualità dei materiali.

Sostenibilità ambientale A proposito di contributi Se siete soci di una società cui fa capo un’attività commerciale, ma la vostra attività principale è un’altra, potreste ritrovarvi una posizione contributiva aperta d’ufficio presso la Gestione artigiani e commercianti. Per annullarla, l’Inps prevede quattro motivazioni: che si dichiari lo svolgimento di altra attività, l’errata compilazione della casella ‘occupazione prevalente’, l’inattività della società e lo svolgimento di un’attività non iscrivibile.

Quattro italiani su cinque si preoccupano per gli sprechi generati dal packaging di ciò che comprano. E in molti ritengono importante che le aziende compiano sforzi significativi per migliorare l’impatto sull’ambiente dei loro prodotti. È questa la molla che ha fatto scattare in molti produttori di casalinghi l’attenzione verso gli aspetti dell’eco-sostenibilità. Su tutti, il riciclaggio degli imballi che è ormai molto diffuso. Peccato che a questa anima “verde” non corrisponda poi un comportamento altrettanto “green” sul versante degli acquisti. Solo un italiano su quattro è disposto a spendere di più per comprare prodotti “eco”. 7

Il gentil sesso e lo shopping L’ultima indagine targata Nielsen rileva un dato fondamentale: le donne italiane sono meno impulsive negli acquisti di un tempo e più attente alle novità. Complice la crisi, lo shopping diventa più ‘consapevole’ e vira verso criteri più razionali. Ma nel fare la spesa, le donne italiane mettono in mostra una buona dose di curiosità nei confronti del ‘nuovo’ e 3 su 4 sono disposte a fare il cosiddetto acquisto esperienziale. Questo trend, ovviamente, riguarda anche la categoria dei prodotti per la casa.

F

IERE ESCLUSIVELY HOUSEWARES

Momento di confronto

Monica Zani

La manifestazione festeggia il suo 10° compleanno,

puntando sul meglio di articoli casalinghi, per la casa e la tavola

denze per la stagione o, ancora, per fare acquisti per l'autunno e il Natale. Qualunque sia la ragione della visita, la manifestazione riceve costantemente un riscontro molto positivo da tutti gli acquirenti che la frequentano. Questo perché è un luogo speciale, in cui fare affari è veramente piacevole: un ambiente ideale e familiare, in cui incontrare e dialogare con i produttori e fornitori del settore, in cui tutti sono disposti a 'fare quattro chiacchiere', anche se non finalizzate unicamente al business, ma per capire il mercato, i prodotti... La manifestazione è organizzata da Brooke House Exhibitions, una controllata della casa britannica Enhancement Trade Association, e la chiave del suo successo è la sua politica di controllo di ammissione per gli espositori e gli acquirenti.

Nel 2002, anno in cui Esclusively Housewares è nata, il suo stile e il suo 'formato' erano unici e, a distanza di 10 anni, ha mantenuto il proprio approccio, per diventare un evento importante e determinante per il settore casalingo e tavola. La mostra di Londra mette insieme una serie di grandi protagonisti del pentolame, bakeware, stoviglie, tavola, piccoli elettrodomestici: in tutto, la mostra, nello scorso giugno, ha ospitato 120 espositori. Esclusively Housewares attira un ampio spettro di visitatori del settore: da cookshops indipendenti, a buyers di grandi magazzini, fino a rivenditori per corrispondenza e internet, per sfruttare al massimo l'opportunità di incontrarsi, faccia a faccia, con i fornitori e i produttori, o semplicemente per dare uno sguardo alle nuove ten09

F

IERE ESCLUSIVELY HOUSEWARES

De'Longhi ha proposto i bicchierini per il caffè espresso, il cappuccino e il latte realizzati in vetro termico resistente agli urti e lavabili in lavastoviglie

Insolite ed eleganti etichette in ardesia su cui apporre il nome del commensale e da legare al tovagliolo; dimensioni: cm 7x7. Sono proposte da The Just Slate Company

Pyrex Wave di Pyrex è una serie di pirofile in gres con coperchio in vetro, caratterizzata da un design moderno e innovativo. Disponibile nei colori: azzurro, bianco ghiaccio, rosso fuoco e grigio pietra, la gamma è composta da 17 pezzi, con misure e forme differenti

10

I gasatori d'acqua Sodastream sono apparecchi che consentono di rendere frizzante l'acqua del rubinetti, venduti in pack che contengono un apparecchio Sodastream, una bottiglia da un litro in pet o vetro, in base al modello e un cilindro contenente CO2 che permette di realizzare da 60 a 100 litri di acqua gasata, in base al livello di gasatura. Possibile acquistare anche gli sciroppi Soda-mix per realizzare da soli bibite

Set di coltelli Stick, proposti da Taylor Eye Witness, realizzati in materiale acrilico, completi di supporto

Bidoni per la spazzatura in acciaio inox spazzolato, proposti da Simplehuman. Di grande capacitĂ  50/60 l - e diverse forme, hanno il coperchio che si toglie facilmente per il cambio del sacchetto e base antiscivolo con piedini in gomma

Coconut di Bambu sono ciotole realizzate a mano con strisce di bambĂš e gusci di cocco. Sono rifinite con lacca naturale, che le rende resistenti all'acqua. Disponibili in sei colorazioni 11

L’

ESPERTO RISPONDE Stefano Curci

TECNICHE DI VENDITA

La novità e la consuetudine PER VENDERE UN PRODOTTO NUOVO BISOGNA PRIMA FAR BRECCIA NELLA FORZA DELL’ABITUDINE DEL CLIENTE affiancandosi ad un fornitore ormai di vecchia data, bisogna però procedere a piccoli passi e, all’occorrenza, sfoderare qualche piccola “astuzia psicologica”. Le novità appaiono molto meno “destabilizzanti”: per esempio, se invece di essere presentate come un cambiamento di abitudini collaudate, se ne lasciano intendere le caratteristiche di sviluppo, di integrazione o anche di semplificazione. Il nuovo prodotto deve essere un aiuto, una comodità, non un ostacolo o un salto nel vuoto. Oltre a persuadere il cliente sull’opportunità e la qualità del prodotto, bisogna rassicurarlo mostrandogli esperienze commerciali già avviate e simili alla sua, con tanto di referenze chiaramente verificabili. Inoltre, è necessario garantire appoggio e consulenza per gestire con serenità e immediatezza l’eventuale periodo di adattamento e di transizione dal vecchio al nuovo. Calcolatrice alla mano, è sempre buona cosa calcolare insieme spese e guadagni, dimostrando che la nuova soluzione sarà fonte di maggior gratificazione sotto tutti i punti di vista. Ovviamente, in caso di obiezioni del cliente è conveniente astenersi dal criticare i suoi metodi e i suoi acquisti precedenti. Se poi l’affare non dovesse andare subito in porto, mai disperare: con una buona dose di educata perseveranza (guai però a diventare soffocanti) prima o poi si riuscirà a fare breccia sul cliente: quando questi si renderà conto da solo che il cambiamento s’ha da fare (grazie agli spunti di riflessione opportunamente offerti dal fornitore), sarà più facile riprendere la trattativa e concluderla positivamente.

LA RESISTENZA DI FRONTE ALLE NOVITÀ è spesso mantenuta dalla pura forza dell’abitudine. Una forza difficile da vincere, soprattutto se si insiste con una tattica troppo energica, o anche solo con indiscrezione, nel far cambiare opinione al cliente. Per questa ragione, lanciare un nuovo prodotto diventa un’impresa di non poco conto: non si tratta tanto di fare leva sui vantaggi e miglioramenti oggettivi della merce che si intende proporre, quanto di approcciare il cliente in maniera da non turbarne, o peggio criticarne, le consuetudini. La parte più difficile, e non è un gioco di parole, sta nel persuadere il cliente ad essere persuaso. I dettagli tecnici ed economici verranno illustrati subito dopo. PROCEDERE CON TATTO Essere abitudinari negli acquisti ha indubbiamente i suoi vantaggi, su tutti la sicurezza di affidarsi a un fornitore che già si conosce e del cui trattamento si è ormai certi. Resta il fatto che proprio i fornitori, confidando fin troppo su questo fattore, alla lunga possono incominciare a crogiolarsi sulle proprie certezze e a far poco per migliorare il proprio servizio di fornitura (in alcuni casi potrebbero persino reiterare eventuali imperfezioni verificatesi durante la prima fornitura e mai evidenziate). Ad ogni modo, il rischio per il cliente di rimanere tagliato fuori dal progresso e di non sfruttare opportunità commerciali, dal potenziale di rendimento quantomeno interessante, è elevato. Per vincere la resistenza ai cambiamenti ed entrare nelle grazie di un nuovo cliente, sostituendo o

L’ESPERTO RISPONDE Per approfondire questi temi con i nostri esperti contattateci via e-mail: esperto@edifis.it 12

ad_ac_uni.indd 2

16/02/11 14.50

L’

A cura dello Studio Legale Cocuzza & Associati Milano Avv. Giulia Comparini

ESPERTO RISPONDE LEGGI E NORMATIVE

Davide e Golia IN NOME DELLA LIBERA CONCORRENZA, LA UE SFIDA LE AMMINISTRAZIONI LOCALI CHE TUTELANO LA PICCOLA DISTRIBUZIONE. COSÌ I GIGANTI DEL COMMERCIO MINACCIANO ANCORA UNA VOLTA IL PICCOLO NEGOZIANTE DI RECENTE LA CORTE DI GIUSTIZIA dell’Unione Europea ha emesso una sentenza contro la Spagna che è certamente destinata a far parlare di sè nei prossimi mesi e a condizionare le scelte delle amministrazioni locali nella loro potestà legislativa in materia di commercio. In particolare la Corte, con la citata sentenza, ha condannato la Spagna ritenendola colpevole di aver adottato e/o mantenuto in vigore delle disposizioni relative all’insediamento di grandi esercizi commerciali in Catalogna (una regione autonoma della Spagna), contrarie all’art. 43 del Trattato CE che sancisce la libertà di stabilimento delle imprese all’interno del territorio dell’UE. Il procedimento innanzi alla Corte definito con la citata sentenza, era stato instaurato nel 2008 dalla Commissione Europea a seguito di contestazioni

mosse da alcune catene della grande distribuzione le quali sostenevano che l’amministrazione della Catalogna aveva emanato delle disposizioni, a protezione dei piccoli retailer, che creavano ingiustificate restrizioni allo stabilimento di grandi esercizi commerciali nei centri urbani. In particolare le disposizioni di legge contestate subordinano lo stabilimento di grandi strutture commerciali ad una serie di autorizzazioni preventive delle amministrazioni locali che, da un lato, impediscono di fatto l’insediamento di tali strutture all’interno del tessuto urbano e, dall’altro lato, subordinano il rilascio di tali autorizzazioni a valutazioni di carattere prettamente economico circa l’impatto di tali strutture sul commercio al dettaglio presente nella zona. A quest’ultimo riguardo la Corte ha ribadito nella sentenza in oggetto quanto già

14

espresso in altre precedenti pronunce e cioè che le restrizioni alla libertà di stabilimento possono essere giustificate da motivi imperativi di interesse generale. Tali motivi tuttavia possono riguardare esclusivamente la protezione dell’ambiente, la razionale gestione del territorio e la tutela dei consumatori. Al contrario, non possono costituire motivo imperativo di interesse generale le finalità di natura puramente economica. La Corte ha quindi precisato che gli Stati membri non possono subordinare il rilascio delle autorizzazioni necessarie per l’apertura di grandi strutture di vendita, di centri commerciali, a valutazioni di carattere meramente economico quali, l’impatto di tali strutture sull’assetto commerciale nel territorio interessato o la struttura del mercato di riferimento. Sotto tale aspetto, a parere della Corte, la normativa spagnola viola la libertà di impresa e di concorrenza, in quanto tutela l’attività commerciale esistente in Catalogna e scoraggia gli operatori di altri Stati Membri dall’intraprendere un’attività commerciale in tale territorio. LE PROSPETTIVE FUTURE La sentenza della Corte Europea di Giustizia rappresenta senza dubbio un precedente importante per tutti gli Stati dell’Unione. Sarà dunque interessante osservare nei prossimi mesi l’impatto che essa avrà sulle decisioni di pianificazione commerciale delle amministrazioni locali. La Corte Europea di Giustizia si esprime infatti in maniera chiara e precisa su un argomento molto dibattuto anche nel nostro Paese, dove ancora non poche regioni ed amministrazioni locali mantengono forti limitazioni all’apertura di grandi strutture di vendita e giustificano tali limitazioni assai spesso con motivazioni di carattere squisitamente economico, quali, appunto, la tutela dei piccoli esercenti, la struttura del mercato nella zona interessata etc...

L’ESPERTO RISPONDE Per informazioni e quesiti gli Avvocati Giulia Comparini e Alessandro Barzaghi saranno lieti di rispondervi a: gcomparini@cocuzzaeassociati.it abarzaghi@cocuzzaeassociati.it

15

M

ERCATO

di Elisa Facchetti

FRANCHISING

Affari ‘a catena’

Dati, numeri e testimonianze delle insegne dei

casalinghi in franchising una formula che risponde ancora positivamente alla sfida della globalizzazione Vizi e virtù della formula in franchising Dal primo negozio affiliato in Italia negli anni settanta ad oggi, il franchising ha senza dubbio dato un forte contributo allo sviluppo del retail in Italia, diventando una formula commerciale utilizzata da un numero sempre maggiore di imprenditori, soprattutto in qualità di franchisee, che vedono nell’affiliazione commerciale maggiori garanzie di successo, rispetto a quella di avviare un’attività distributiva in proprio di tipo tradizionale. Il desiderio di lavorare nel settore che maggiormente risponde alle proprie aspirazioni personali, la volontà di creare una nuova attività in prima persona, l’ambizione di ampliare un portafoglio di attività e la ricerca di un maggiore guadagno, sono tutti fattori che continuano ad alimentare lo sviluppo del franchising. E particolarmente importante è sottolineare come, al fine del contenimento del rischio d'impresa da parte di chi sceglie di mettersi in proprio, la formula franchising rappresenti una sorta di paracadute con cui atterarre in caso di difficoltà, una

garanzia di minore rischio di insuccesso. Inoltre svolge un ruolo chiave la formazione erogata dal franchisor, supportando i propri franchisee per fornire adeguati strumenti di gestione del business. Sotto questo punto di vista la formu-

I NUMERI DI ASSOFRANCHISING Il sistema franchsing in Italia può essere riassunto con alcuni dati che ben illustrano l'andamento generale del settore. I dati forniti durante la 6° Conferenza Nazionale del Franchising, parlano di 54.013 punti vendita totali, con più di 186.000 addetti al settore per un giro d'affari che supera i 22 miliardi di euro, con un +1,8% rispetto al 2009. Le insegne sono cresciute dell'1,6% - sono oggi 883 con 16 nuovi franchisior censiti - e i punti vendita in franchising dell'1,3%, per oltre 54mila negozi. Graziano Fiorelli, presidente Assofranchising, commenta così: "Gli utlimi tre anni sono stati contaddistinti dalla capacità di tenuta del franchising italiano, anche se l'anno 2010 rappresenta una crescita definita a 'macchia di leopardo', dove alcuni settori merceologici hanno ottenuto risultati brillanti, altri settori sono ancora fortemente impegnati nei processi di riorganizzazione e ristrutturazione". 16

la in franchsing è un'equazione vincente poichè coniuga la forza di un sistema organizzato ed efficiente con il dinamismo, la motivazione e la flessibilità dell'imprenditore commerciale autonomo. La tendenza poi ad associare la notorietà di una marca alla sua affidabilità, presenta già di per sè un ottimo punto di partenza. Tuttavia, aprire un franchising significa anche accettare il rischio d'impresa. Affiliarsi a un brand non rappresenta una garanzia di successo. In caso di fallimento l’azienda in franchising deve essere considerata come il risultato di un insieme di aspetti unitariamente valutati che hanno reso possibile la formazione della rete: dovranno infatti essere valutati economicamente tutti quegli elementi che hanno consentito l’espansione

dell’idea originale sviluppata in franchising e permesso all’imprenditore affiliante di acquisire una posizione di vantaggio di mercato e di trasferire sui propri affiliati tale posizione. Assumono pertanto un valore economico l’idea originale, il know how derivante dall’esperienza maturata, l’estensione della rete e gli investimenti pubblicitari affrontati dall’imprenditore. In caso di fallimento del franchisor le conseguenze per l’affiliato sarebbero in estrema sintesi: la cessazione degli obblighi di carattere economico e di comportamento, la cessazione dei diritti di utilizzo del marchio e di assistenza. Nell’ambito della legge fallimentare è possibile individuare una via alternativa alla immediata cessazione dei reciproci scambi di beni e servizi tra le parti del contratto di franchising: la continuazione temporanea dell’esercizio dell’impresa del fallito. Il curatore fallimentare potrà pertanto procedere all’esercizio provvisorio dell’attività nella prospettiva della successiva vendita dell’azienda franchising, a prescindere dal fallimento dell’imprenditore. Il franchisee avrà l’opportunità di proseguire la propria attività in qualità di affiliato in attesa dell’eventuale vendita del ramo di azienda in franchising a un terzo acquirente. Potrà anche acquistare la rete dal fallimento da solo o insieme ad altri franchisee, considerando che perderà la facoltà di utilizzare il marchio dell’affiliante e quindi l’utilizzo del marchio come insegna, e dovrà pensare a premunirsi di una nuova insegna.

ASSOCIAZIONI E FIERE DI SETTORE In Italia sono presenti tre associazioni di categoria: Assofranchising, Confimprese e FIF (Federazione Italiana del Franchising): Assofranchising è il marchio storico nell'organizzazione della rappresentanza del franchising italiano. È socio fondatore dell'EFF (European Franchise Federation) di cui fa parte come unica associazione italiana, insieme ad altre 16 in rappresentanza di altrettanti paesi. Confimprese, costituita nel 1999 con sede a Milano, è l’associazione privata senza scopo di lucro che riunisce imprese in primo piano per lo sviluppo del franchising. FIF – Federazione Italiana Franchising nasce con l’obiettivo di rappresentare ed essere il punto di riferimento dei franchisor e dei franchisee. In Italia, il franchising viene tutelato dalla legge n° 129 entrata in vigore il 25 maggio 2004 'Norme per la disciplina dell’affiliazione commerciale', in dettaglio su www.leggefranchising.it Varie sono le manifestazioni fieristiche che si svolgono in Italia: a Roma 'REF, Roma Expo Franchising' e, a Milano 'Franchising & Trade'.

daggi rappresentano il 3,4% sul 43% totale. Il settore ha saputo trasformarsi con le nuove esigenze, dettate dalla ricerca di oggetti belli e utili, da abbinare alla classica scelta della lista nozze, un segmento che oggi non rappresenta una fonte di guadagno significativa. Grazie alla possibilità di ampliare la propria gamma di prodotti, includendo valigeria, piccoli elettrodomestici, bomboniere, corner shop dedicati a particolari marchi, cura per la persona e oggettistica più in generale, è possi-

bile attirare maggiormente il cliente, forti anche del richiamo generato dal marchio che contraddistingue il negozio franchising. In dettaglio, il Rapporto AssoFranchising 2010 rivela che il settore dedicato agli articoli per la casa ha subito sul totale nazionale una lieve flessione, mantendendo tuttavia una discreta posizione per quanto riguarda le reti vendita. Secondo gli esperti si tratta di una flessione ciclica dovuta al generale rallentamento del settore immobiliare.

case history

Il settore casalingo La formula in franchising relativa al negozio casalingo e di oggettistica per la casa può rappresentare un investimento vantaggioso in virtù dell'interesse per l'arredamento della propria casa, della propria tavola, per la ricerca di un regalo utile e bello. Il settore casalingo diventa sempre più una piattaforma di lancio della propria creatività, soprattutto durante i periodi di festa come il Natale e la Pasqua, dove l'offerta invade piacevolmente anche il settore dell'oggettistica e del regalo. L'ufficio economico Confesercenti Nazionale ha redatto il proprio report 2010, stabilendo che tra il reparto non food i franchisor nel settore casalingo/oggettistica/ten17

M

ERCATO FRANCHISING franchising Kasanova in numeri Franchisor: F.lli Fontana Srl

Maurizio Ghidelli, Direttore Commerciale

Qual è stato l'andamento relativo al 2010? Il bilancio nel 2010 è stato molto positivo, così come i due anni precedenti. Kasanova è cresciuta in omogeneo mediamente del 20-25% ogni anno, grazie a scelte mirate. A causa del periodo di crisi abbiamo preso in considerazione degli abbassamenti di prezzo senza rinunciare e perdere di vista la qualità, un fattore che ci contraddistingue dalla grande distribuzione organizzata, proponendo il prodotto a un prezzo prestabilito con annesse le qualità che solo una catena di negozi di casalinghi specializzati può avere. Lo scopo di Kasanova è innovare. A causa del poco interesse rivolto alla tavola e alla lista nozze abbiamo adeguato l'offerta a quelli che sono i cambiamenti, cercando sacche di business nuove, cambiamo i prodotti e le merceologie per poter sopravvivere. Nei bilanci dei vari negozi si possono registrare differenze legate alla localizzazione tra centro città e centro commerciale? Le differenze si registrano fra centro storico e centro commerciale. C'è sicuramente una maggiore attenzione da parte del cittadino per i prodotti di casalingo, poichè il negozio Kasanova in città svolge la funzione di centro di servizio, là dove mancano i grandi centri di distribuzione, i centri commerciali e supermercati in cui è presente il casalingo. Kasanova, per esempio, è un presidio nella città di Milano: ci sono otto negozi, e favorisce lo sviluppo verso l'acquisto dell'articolo casalingo e non del regalo.

Bacino di utenza Mini investimento iniziale Fatturato annuo presunto Durata contratto Corso di formazione Diritto di ingresso Punti vendita Ubicazione Superficie punto vendita

15/20.000 abitanti 40/50.000 € da 300.000 a 700.000 € 5 anni obbligatorio 2.600 € 182 Centri commerciali; centri storici; vie commerciali ad alta pedonabilità; vie secondarie con affitti contenuti 120 mq minimi

Quale categoria di prodotto risulta essere più richiesta? E il segmento lista nozze? Abbiamo venduto molto poco prodotto relativo alla tavola e ai piatti. Le liste nozze si sono asciugate in interesse e in valore, diventando più pratiche e rivolte all'every day. Vengono sicuramente privilegiati i viaggi. Abbiamo provato a inserire anche questo segmento ma, non essendo specialisti nel settore, abbiamo poi abbondanato puntando su nuovi prodotti per recuperare i gap delle liste nozze. Sono previste nuove aperture in franchising? Ci sono sempre nuove aperture. Noi apriamo moltissimi negozi Kasanova nei centri commerciali, quindi tutte le nuove aperture di nuovi importanti centri commerciali ci vedono in prima linea: questo è il nostro terreno di conquista. Abbiamo poi ideato un nuovo format per Kasanova che vedrà la luce nell'aprile 2012 a Parma, in un retail park. L'idea è quella di aprire un mega store Kasanova dove faremo una sperimentazione evolutiva di quello che oggi è l'idea base del negozio di casalinghi. Ci saranno innovazioni per esposzione dei prodotti e per tipologia, arrivando a contenere un bar nello stesso negozio in cui saranno utilizzati i prodotti venduti da Kasanova.

franchising Outlet del Kasalingo in numeri

Franchisor: F.lli Fontana Srl

Risponde Maurizio Ghidelli, Direttore Commerciale

Qual è stato l'andamento relativo al 2010? L'Outlet del Kasalingo è stato pensato per eliminare le code di Kasanova e coprire un'esigenza data dalle richieste del consumatore verso il prezzo: prezzo configurato al pubblico e lo sconto Outlet. Questa richiesta molto forte ha fatto sì che prendessero vita queste tipologie di negozio e il bilancio 2010 è stato molto positivo.

Bacino di utenza Investimento iniziale Fatturato annuo presunto Durata contratto Diritto di ingresso Punti vendita Ubicazione Superficie punto vendita

minimo 15.000 abitanti 40/50.000 € 500.000 € 5 anni 3.000 € 32 Vie commerciali; centri cittadini; centri commerciali 120 mq minimi

Questa formula franchising dell'outlet è in grado di dare al cliente un servizio fondamentale, proprio perchè presidio del centro città. L'Outlet non vende oggetti da regalo, vende piatti, bicchieri, utensili, oggetti per il ripostiglio, per il bagno, per la casa di tutti i giorni, e rappresenta un punto fermo in città dove pochi negozi sopravvivono.

Ÿ

18

Nei bilanci dei vari negozi si possono registrare differenze legate alla localizzazione geografica? In realtà anche in questo caso non esitono particolare discrepanze tra nord e sud. L'Outlet del Kasalingo è un presidio del centro città, volutamente non presente nel centro commerciale. Quale categoria di prodotto risulta essere più richiesta? E il segmento lista nozze? Le categorie di prodotto, volute da esigenze espresse dal cliente, riguardano l'universo degli utensili e oggetti di uso

comune dedciati al reparto cucina, bagno, rispostiglio, tutto quello che è casa. C'è una forte attenzione del cliente verso questi prodotti poichè sono gli strumenti di uso quotidiano. Sono previste nuove aperture in franchising? Lo sviluppo è continuo e la copertura è quella dei centri città. A Torino, per esempio, ne abbiamo aperti quattro nelle vie principali del centro storico. L'Outlet del Kasalingo svilupperà entro il 2012 una decina di nuove aperture.

franchising Arturo Pasquinucci in numeri Franchisor: Arturo Pasquinucci

Antonio Pasquinucci, responsabile vendite, creazione rete retail e sviluppo

Qual è stato l'andamento relativo al 2010? L'andamento è stato stabile anche se, per mantenere la stabilità, abbiamo dovuto fare diverse promozioni ad hoc sugli articoli per attirare la clientela e, nello stesso tempo, permettere ai nostri negozi un certo guadagno. Ovviamente il tipo di andamento dipende, da negozi a negozio. Nei bilanci dei vari negozi si possono registrare differenze legate alla localizzazione geografica o tra centro città e centro commerciale? Attualmente ci sono differenziazioni decisamente forti e si basano su due fattori: il primo fattore deriva dall'area geografica intesa come densità di abitanti, il secondo fattore dipende invece dal fatto che si è verificato uno scollamento molto sensibile tra il negozio nel centro storico e quello nel centro commerciale. Il centro commerciale ha una marcia in più. Noi puntiamo su entrambe le tipologie di negozio, tuttavia il centro commerciale permette un flusso maggiore di clienti proprio per il sistema a 'entrata libera'.

Bacino di utenza Mini investimento iniziale: Negozi già esistenti: Negozi da realizzare: Negozi centri commerciali: Fatturato annuo presunto

Durata contratto Punti vendita Ubicazione Superficie punto vendita

20.000 abitanti 12.000/20.000 € 20.000/30.000 € 35.000/50.000 € calcolato sul business plan del singolo punto vendita: in rapporto, abitanti, ubicazione, metratura, se centro storico o centro comm.le 5 anni 62+4 negozi in apertura Centri commerciali; centri storici; da 50/60 a 150 mq

Quale categoria di prodotto risulta essere più richiesta? E il segmento lista nozze? La lista nozze è in forte contrazione. Posso affermare che, a partire dal nord Italia e ora anche al centro e al sud, c'è una specie di rivisitazione della lista nozze: ci sono liste nozze più accessibili oppure c'è la tendenza a richiedere il viaggio di nozze o, addirittura, la tendenza è quella di non fare la lista nozze e richiedere soldi. Oggi puntiamo maggiormente sul casalingo, sull'articolo da regalo d'impulso, sulla tavola come proposta quotidiana e colorata. Ciò che incide è senza dubbio l'acquisto d'impulso, il regalo non impegnativo e tutto ciò che è colorato. Sono previste nuove aperture in franchising? Ogni anno prevediamo sempre circa cinque aperture, ed entro fine anno ne sono previste quattro, due nei centri commerciali e due in centri storici.

franchising OggettivamenteCasa Mertoli in numeri Franchisor: OggettivamenteCasa Mertoli

Bacino di utenza Investimento iniziale

Margine di guadagno lordo

Alessandro Mertoli, Responsabile sviluppo franchising

Durata contratto Punti vendita Ubicazione Superficie punto vendita Diritto ingresso

10.000 abitanti 25.000 (arredi 15.000+5.000 fee di ingresso) +15.000 (deposito cauzionale da restituire a fine contratto) 40/50% (esempio su un fatturato di 100.000 euro iva esclusa: il margine è 40/50mila euro) 6 anni 38 Centri storici; zone commerciali da 60 a 100 mq 5.000 €

Ÿ 19

M

ERCATO FRANCHISING

Qual è stato l'andamento relativo al 2010? Alcuni negozi hanno registrato un incremento, altri una leggera flessione derivata da un'evitabile crisi del settore. In generale, posso affermare che i negozi più orientati alla lista nozze hanno perso qualcosa, invece quelli che avevano un layout e una predisposizione del negozio rivolto al casalingo e al quotidiano non hanno subito gravi perdite e in alcuni casi hanno anche incrementato il fatturato. Questo ci permette di apportare alcune trasformazioni dei nostri punti vendita, rivolti ora più al casalingo e all'oggettistica anche da regalo, rivolgendo minor attenzione al settore lista nozze. Si è consolidato soprattutto il settore legato a utensili e oggetti dedicati alla cucina. Nei bilanci dei vari negozi si possono registrare differenze legate alla localizzazione geografica in Italia o tra centro città e centro commerciale? Direi che la differenza è a macchia di leopardo ed è un discorso molto legato all'andamento della lista nozze e a quei negozi che la trattano maggiormente, anche se, in realtà, non esiste una logica nord-sud. Ad esempio nel Lazio abbiamo alcuni negozi dove la lista nozze va ancora molto. La differenza tra centro commerciale e centro città dipende molto dal contesto.

In zone dove si è assistito a una sovrapopolazione di centri commerciali si è registrata una maggiore crisi. I centri commerciali di quartiere – i medi centri – danno invece ottimi risultati perchè si trovano in zone facilmente raggiungibili dalla clientela. Qual è la categoria di prodotto più richiesta? I prodotti legati alla tavola di tutti i giorni e l'oggettistica da regalo particolare a basso-medio costo, con poco investimento. Ciò che si compra rientra in quello che viene definito shopping emozionale. Shopping dilettevole, ma anche utile, dove si investe qualcosa di più se l'oggetto o l'utensile viene utilizzato per la propria casa. Sono previste nuove aperture in franchising? Quest'anno abbiamo aperto un nuovo punto nel Lazio e due in Sicilia, uno a Messina e uno a Siracusa. Durante l'anno abbiamo in programma sempre sei o sette aperture.

franchising Eurocity in numeri Franchisor: Eurocity

Risponde il Dott. Andrè Zago

Bacino di utenza Fatturato annuo presunto Durata contratto Punti vendita Ubicazione Superficie punto vendita

20.000 abitanti 200.000 € 5 anni 110 centro e semicentro ad alta pedonabilità; centri commerciali 50/150 mq

La formula 'tutto a un euro' rappresenta una tendenza in crescita. Si tratta di una catena di negozi in franchising accessibili a tutti, che gioca sul vasto assortimento di prodotti a un prezzo fisso. Eurocity opera in questa settore proponendo una vasta tipologie di prodotti con un rapporto qualità prezzo molto conveniente, un assortimento vastissimo e centinaia di nuovi articoli immessi ogni mese nei negozi.

Qual è stato l'andamento relativo al 2010? In generale, la crisi globale ha portato una leggera flessione in alcuni negozi con una selezione naturale. Hanno lavorato molto bene i negozi che hanno seguito la linea Eurocity e il franchisor, mentre quelli che, anche per motivi di mercato, hanno proseguito senza seguire le nostre direttive, hanno subito un danno e hanno dovuto chiudere. In ogni caso è stato un periodo buono: chi ha saputo lavorare bene è infatti rimasto in piedi. Il mio pacchetto clienti è un pacchetto sano con 110 referenze e quindi il mio giudizio è positivo.

essere in un punto di alta pedonabilità. Il buon funzionamento deriva anche da quali prodotti si decide di vendere in quel contesto. Nel segmento centro commerciale il franchising Eurocity si inserisce molto bene e i risultati sono visibili.

Tra le numerose tipolgie di prodotto come si comporta il settore casalingo? Tra le varie tipologie di prodotti esposti il casalingo sicuramente ha fatto registrare un andamento positivo ed è una categoria molto richiesta, anche se sta saturando il mercato. I prodotti richiesti sono quelli più utili per la casa Nei bilanci dei vari negozi si possono registrare di tutti i giorni, per l'utilizzo e il consumo quotidiano. I bicdifferenze legate alla localizzazione geografica tra chieri, ad esempio, rappresentano una categoria di prodotto che va per la maggiore. centro città e centro commerciale? Noi proponiamo una gamma di 100.000 prodotti ed è nostro compito saper gestire in modo ottimale le vetri- Sono previste nuove aperture in franchising? ne prodotto e far funzionare il negozio nella diverse Nel mese di giugno abbiamo aperto quattro negozi e zone: zona rionale, al mare, in città, è questione di posi- sono previste altre aperture. In un anno vengono inauguzionamento del negozio, vale a dire che il PDV deve rati circa 40 nuovi negozi e ad oggi ne contiamo 110. 20

Progetto1_Layout 1 07/07/11 10:06 Pagina 1

C

ONCORSO VETRINE di Elisa Facchetti

COSE BELLE

L’atelier delle ‘CoseBelle’

Nel centro storico di Belluno

il negozio CoseBelle, diretto da Nerina Roncada, rappresenta un vero e proprio punto di riferimento dell'arte del regalo e del casalingo

Scorcio del negozio

Vetrina esterna dedicata all’oggettistica

Nato più di trent'anni fa, nel 1978, come un piccolo sogno da realizzare, con pochi metri quadrati a disposizione e tanto entusiasmo, oggi CoseBelle rappresenta il punto di riferimento della città nella scelta di liste nozze e bomboniere, uno spazio rinnovato, in via Mezzaterra 36, dove 150 metri quadrati accolgono oggetti da regalo e articoli dedicati alla casa e alla tavola. Diverse le tipologie di prodotto e le aree tematiche: dall'oggettistica al regalo, categorie ben rappesentata da marchi quali Swarovski, Lladrò, Venini, Royal Copenhagen, Kosta Boda, L'oca Nera; dal settore casalingo alle porcellane, come Wedgwood, Rosenthal,

Richard Ginori, fino a oggetti in cristallo: Swisel, Ichendorf, Zafferano; per l'ambiente cucina Sambonet e Wmf, Berndes mentre per il piccolo elettrodomestico l'offerta punta su Nespresso e Magimix. "Oltre all'articolo di lusso trattiamo liste nozze e bomboniere – ci spiega Nerina Roncada –, a cui segue la richiesta di servizi che si staccano dall'uso più 'domestico' e 'quotidiano' per approdare su tavole protagoniste di speciali eventi o serate con amici. Ma soprattutto non perdiamo mai di vista l'oggettistica da regalo selezionata, cercando di seguire con costanza l'andamento di ogni preciso periodo". Macef, Maison et Objet e Ambiente, le fiere di 22

Nerina Roncada, titolare del negozio

Nerina Roncada, la sorella Anna e sotto le collaboratrici Raffaella, Alessia e Sandra

maggiore interesse: "È indispensabile partecipare a tutte le fiere di settore, anche a quelle manifestazioni che toccano marginalmente i prodotti trattati dal nostro negozio, ma che rappresentano spunti interessanti per idee, allestimenti e comunicazione di un prodotto". Dopo 38 anni dedicati a questo settore, Nerina Roncada ci confessa di gestire il proprio negozio con grande entusiasmo, da sempre supportata dalla sorella Anna e da tre validissime collaboratrici: Raffaella, Alessia e Sandra. Uno dei punti di forza di CoseBelle è sicuramente l'arte di confezionare pacchetti regalo, personalizzati in base alla ricorrenza e al contesto del regalo,

Vetrina esterna dedicata al regalo

volte sono le aziende stesse che allestisticono vetrine monotematiche, come Villeroy & Boch e Sambonet; molto spesso, invece ci forniscono i supporti come vetrofanie, cartellonistica, piccoli mobili, e con questi materiali e la mia creatività realizzo l'allestimento. È un momento che amo molto". Nerina Roncada sottolinea ancora una volta l'importanza dell'estetica di una vetrina, consapevole del valore che la clientela attribuisce al gusto e alla raffinatezza di un allestimento ben riuscito, una conferma ricevuta anche dai proprietari degli altri negozi che ricorrono alla sua creatività per allestire le proprie vetrine con i prodotti di CoseBelle.

Vetrina esterna dedicata alla tavola

sia con carta pregiata e borse originali, sia con piccoli oggetti, senza incidere sul prezzo finale del prodotto; un servizio molto apprezzato dalla clientela, così come gli eventi che spesso animano il negozio, dedicati a ricorrenze come il Natale o la Pasqua, o temi speciali che toccano l'universo del cioccolato, delle spezie, dei centrifugati: "In negozio prepariamo assaggi, dolcetti, cioccolatini. Anche questo rappresenta un piccolo gesto per fidelizzare la clientela". Come la scelta di rinnovare le vetrine ogni 10-15 giorni: "Allestisco personalmente le vetrine, è la mia vera passione, e cerco sempre di crearle belle, scintillanti, brillanti e allo stesso tempo pulite e lineari. Il nostro negozio affaccia su una delle vie storiche di Belluno ed è importante per noi presentare vetrine diverse e mai ripetitive: la gente deve accorgersi che la vetrina è cambiata e c'è qualcosa di nuovo che il negozio vuole proporre". E lo scopo principale di ogni vetrina è dare risalto al prodotto esposto. "Abbiamo cinque vetrine fisse, ma nel periodo natalizio, o durante particolari ricorrenze, alcuni negozi della via ci chiedono di allestire le proprie vetrine con i nostri prodotti, arrivando a gestire fino a otto vetrine. Deve esserci sempre un soggetto principale su cui focalizzare l'attenzione. A

Interno negozio

Su Articoli Casalinghi e da Regalo abbiamo pubblicato le interviste ai seguenti negozi: n. 575 settembre 2010 Zanoletti – Vigevano (Pv) n. 576 novembre 2010 Linea Domus – Roma n. 577 genn/febb 2011 Kitchen – Milano n. 578 marzo/aprile 2011 Casa del Regalo – Carmagnola (To) n. 579 mag/giu 2011 Verga Selezione – Como Il concorso terminerà il 30-12-2011 23

24_25ConcorsoPANEL_Negozio ACRILICO 07/07/11 10:10 Pagina 3

I

NOSTRI SONDAGGI

*

L’OPINIONE DEI NEGOZIANTI

Il piatto re della tavola

Questo mese la nostra attenzione si è rivolta ai servizi di piatti

Sondaggio

in porcellana, ceramica e gres per la tavola

I negozianti al dettaglio lamentano di questi tempi qualche calo d’attenzione da parte delle aziende nei confronti delle loro quotidiane necessità. In tempo di crisi aumentano le tensioni fra negoziante e fornitore sul tema dei pagamenti, anche se non mancano piacevoli eccezioni. I servizi di post vendita, quando presenti, continuano in linea di mas-

Quali aziende sono più elastiche nella gestione delle condizioni di pagamento?

sima a funzionare, mentre la vetrinistica è sempre più “fai da te” e sempre meno oggetto di interventi esterni. Ci sono marchi che continuano a produrre materiali a supporto delle promozioni (display, cartelloni, espositori) ma anche su questo fronte si assiste a un momento in cui gli investimenti si assottigliano.

?

Quali aziende offrono i migliori servizi di assistenza post-vendita

?

1° Alessi 2° Michielotto, 3° Villeroy & Boch

1° Cristallerie Livellara, 2° Villeroy & Boch, 3° Scherzer, 4° WWRD United Kingdom

Dressed, Alessi

New Wave Caffè Colours, Villeroy & Boch

Mondi, Linea Smarties, ditribuito da Michielotto

Silver Stirpe, Mikasa distribuito da Cristallerie Livellara

24

24_25ConcorsoPANEL_Negozio ACRILICO 07/07/11 10:10 Pagina 4

Quali aziende offrono il migliore servizio di vetrinistica 1° Villeroy & Boch, 2° Rosenthal, 3° Alessi, 4° Thun

?

Quali aziende offrono il miglior materiale espositivo a supporto dei propri prodotti 1° Villeroy & Boch, 2° Cristallerie Livellara, 3° Alessi

? Farmhouse Touch, Villeroy & Boch

Caffè al Volo, Thun

Ovale, Alessi

Althea Nova, Villeroy & Boch

Hanno collaborato i seguenti negozi

Quali aziende consentono ottimi margini per i dettaglianti

?

Adriana Ghelfi - Piacenza - PC, Anita - S. Giovanni in Persiceto - BO, Anita Più - S. Giovanni in Persiceto - BO, Canovai Iolanda - Prato PO, Casa Bella - Napoli - NA, Casa Chic - Bisceglie - BA, Casa Così - Gallarate - VA, Casa del Regalo - Carmagnola - TO, Casalinghi Fornaro - Milano, Casalinghi Wagner di G. Longoni & C. Snc Milano, Ceart s.n.c. - Cornuda - TV, Cose & Cose - San Mariano di Corciano - PG, Cose Belle - Belluno - BL, Deco Casa s.n.c. - Bastia - PG, Elite Casa - Brescia - BS, Elmo - Montecatini Terme e Tett. PT, Euromarket - Rubano - PD, F.lli Conti Sas di Paolo Conti& C. Bergamo - BG, F.lli Villa - Montesiro Besana in Brianza - MB, Giannetti - Aosta - AO, Hobby Casa Idee Regalo - Paderno di Ponzano Veneto - TV, Idea regalo s.n.c. - Dalmine - BG, Immagine Casa snc - Torino - TO, Kitchen - Milano, La Casalinga - Cossato BI, La Casalinga s.a.s. - Carpi - MO, La Futura Arredo Design Castelfiorentino - FI, Levi Franco & C. s.n.c. - Chiavenna - SO, Linea Domus dal 1936 - Roma, Lombardi - Viareggio - LU, Maconi Casalinghi - Varese - VA, Magazzini Rossi - S.Andrea in C. di S. Clemente - RN, Meraviglia s.a.s. - Legnano - MI, Piccoli Segreti s.n.c. - Montoro Inferiore - AV, Pilosio s.n.c. - Casarza della Delizia PN, Punto Casa - Brescia - BS, Regalcasa - Seregno - MB, Robertplast srl - Torino - TO, Stilcasa di Albertocchi Carlo & C. Cisliano - MI, Stile e Tavola - Scandiano - RE, Strazzari snc di Strazzari Cristian - Bologna - BO, Tarozzi Cristina e Leda Bologna - BO, Verga Selezione - Como – CO

1° Cristallerie Livellara, 2° Rosenthal, 3° Villeroy & Boch, 4° Thun

Nimbus, Royal Bone China distribuito da Cristallerie Livellara

Papyrus, Rosenthal Studio-Line

Anch’io voglio dare il mio parere

risultati dei nostri sondaggi non hanno velleità di valore * Iscientifico. Le risposte, sono raccolte su base esclusivamen-

Se hai un negozio di Articoli casalinghi e da regalo e vuoi partecipare ai nostri sondaggi, contattaci ad articolicasalinghi@edifis.it

te volontaria allo scopo di fornire spunti utili allo sviluppo di un rapporto virtuoso tra negozianti e fornitori, in un’ottica di crescita del nostro mercato di riferimento. 25

A

TEMA di Federica Serva

GREEN

Casalinghi ‘in verde’

Collezione Bio Home di Bitossi Home

Q

SI VENDE PERCHE’

La salvaguardia dell’ambiente è sempre più sentita

L’attenzione alla salute è in primo piano

L’eco-sostenibilità di prodotti e servizi è di grande attualità

L’attenzione all’ambiente

e alla salute dei consumatori non solo è al centro di molte scelte di aziende nella ricerca di nuovi prodotti e decori, ma è anche un formidabile aiuto nella vendita Salvaguardia dell’ambiente, vita più sana, rispetto della sostenibilità: sono scelte con cui le aziende oggi devono fare i conti. C’è chi, da tempo, ha avviato modalità di lavorazione, tipi di materiali e imballaggi, ricerca di soluzioni innovative, monitoraggi degli ambienti produttivi, atti a ridurre l’impatto ambientale, c’è chi lo sta facendo da poco. In entrambi i casi con la convinzione che occorre impegnarsi e agire per migliorare le condizioni dell’esistenza e per assicurare il futuro del pianeta. Una tendenza green che ha investito tutti i settori, dall’edilizia all’arredo, dall’abbigliamento alla cosmetica, che va seguita e attuata con attenzione per evitare di far passare come ecosostenibili iniziative che non lo sono. Per questo Assolombarda ha presentato di recente le sue 'Linee guida per il marketing e la comunicazione ambientale - Come valorizzare prodotti e servizi sostenibili ed evitare i rischi del greenwashing'. “Oggi più che mai, la capacità competitiva di un’impresa si misura anche sul piano ambientale”, afferma Roberto Testore, responsabile del Progetto Sicurezza, Energia e Ambiente dell’Associazione. “E va comunicata in modo corretto ed efficace, cioè con un’informazione chiara, accurata e coerente sul punto vendita e tramite i media”. Anche il settore degli articoli per la cucina e la tavola si sta sempre più impegnando a favore dell'ambiente con la ricerca di materiali riciclabili, con lo sviluppo di soluzioni che consentano di cuocere i cibi evitando sprechi di energia, con la creazione di packaging rispettosi dell’ambiente, con oggetti e decori che richiamano la natura e il verde, come evidenziano le esperienze di Guardini, Legnomagia e Lineasette.

Doppia attenzione all’ambiente per Lsa International (distr. Maino Rappresentanze) con la collezione Mia: ogni oggetto, dai bicchieri alle caraffe, dall'alzate alle ciotole, è prodotto in vetro riciclato lavorato a mano e confezionato in una scatola di carta, anch’essa riciclata

Ogni articolo della collezione Greenline di Ballarini è accompagnata da un’etichetta, che garantisce la provenienza delle materie prime dal riciclo, nel rispetto del risparmio energetico e di processi produttivi ecologici, che contribuiscono alla creazione di riserve naturali in paesi in via di sviluppo e la responsabilità etica dell’azienda

Dall’inizio alla fine del ciclo produttivo, la linea Ecology di Easy Life Design mette al primo posto l’amore per l’ambiente: la materia prima - porcellana, vetro, bambù e acacia - è biodegradabile e gli imballi sono in carta riciclata. La lavorazione prevede un ridotto utilizzo dei metalli pesanti e un costante monitoraggio degli ambienti produttivi

29

A

TEMA GREEN

ELENA GUARDINI RESPONSABILE MARKETING GUARDINI

Una cucina dall'anima green per Guardini Ambiente e salute sono, da sempre, per Guardini due parole chiave nella produzione di stampi da dolce. Gli ingenti e costanti investimenti in tecnologia e ricerca&sviluppo hanno permesso di costruire uno stabilimento completamente automatizzato e di continuare a creare nuove linee sempre di qualità a un prezzo competitivo con una gamma che va dalle diverse tipologie di stampi da forno in acciaio con rivestimento antiaderente fino alle ceramica da forni, agli stampi in silicone, agli accessori per dolci, agli stampi in plastica per dolci al cucchiaio. Un’ampiezza di proposte che non è mai venuta meno al rispetto dell’ambiente e della salute, come ribadiscono le certificazioni di qualità ed etica, frutto di una scelta responsabile e non sull’onda di una tendenza, come chiarisce Elena Guardini, responsabile marketing. Oggi si parla sempre più spesso di ecosostenibilità, ma che cosa significa in concreto per Guardini? Premesso che questo è un argomento molto delicato e che per Guardini non ha mai rappresentato una moda, anche la nostra azienda sta cercando di avere un occhio di riguardo in più nei confronti della tutela dell’ambiente (non della salute, in quanto da noi mai sottovalutata).

Questo, attraverso sistemi di raccolta differenziata molto gravosi e costosi per la gestione, attraverso sistemi di riscaldamento degli immobili a basso impatto ambientale, attraverso l’utilizzo di packaging nei prodotti, realizzati con carta/cartone parzialmente o totalmente riciclati. I prodotti Guardini sono sempre stati attenti alla salute dei consumatori. Tutti i nostri prodotti sono realizzati con materiali adatti al contatto con gli alimenti, tutti i nostri rivestimenti antiaderenti sono Pfoa free (come si usa dire oggi), ma lo sono sempre stati. Per questo motivo abbiano presentato alle ultime fiere la linea Green Bake. Quali sono le caratteristiche di Green Bake? Si tratta di una linea di stampi da forno con antiaderente interno chiaro e colore esterno verde, che vuole proprio essere il 'testimonial' di un’azienda eticamente corretta, sia dal punto di vista della tutela dell’ambiente, sia dal punto di vista dell’attenzione verso la salute dei consumatori. Non è una linea innovativa, ma semplicemente una linea attraverso la quale questi concetti, da sempre esistiti ed utilizzati, vengono per una volta esplicitati. Quali sono i vantaggi dei consumatori nell'utilizzare Green Bake e gli altri vostri prodotti da forno? I nostri prodotti da forno rivestiti con rivestimenti antiaderenti qualitativi (ossia con alto contenuto di Ptfe), sono per loro natura più salutari e dietetici rispetto ad articoli similari privi di Ptfe. La superficie antiaderente, infatti, richiede una quantità di olio e/o burro inferiore rispetto a strumenti di cottura che antiaderenti non sono e per questo motivo sono di per sé adatti ad una cucina dietetica e salutare. Inoltre, non fanno attaccare il cibo, impedendo quindi che si inneschino processi di bruciatura e di disidratazione, che possono provocare produzione di sostanze tossiche (nel caso di alcuni alimenti). La facilità di pulizia dopo l’uso delle superfici antiaderenti riducono l’utilizzo di acqua e detergenti, a favore dell’ambiente. Tutti i nostri stampi rispondono a questi requisiti.

Green Bake è una linea completa di stampi e teglie, che comprende ben tredici referenze

30

BIANCA SUSANNA RESPONSABILE DESIGN & MARKETING LEGNOMAGIA

Legnomagia, una scelta condivisa dall’inizio 'Sensible living', cioè 'Oggetti sensibili', che parlano come un manifesto di salvaguardia della vita e dell’ambiente, è il nome dell’ultima linea di oggetti lanciati sul mercato da Legnomagia. Un nome che ribadisce una scelta fatta trent’anni fa: improntare l’azienda nella scelta dei materiali, solo massello d’Europa e colori ad acqua, e della lavorazione, una tecnica mista di manualità e tecnologia, nella direzione della salvaguardia dell’ambiente e della salute. Una scelta condivisa dai soci fondatori e dalla maestranza, come racconta Bianca Susanna, responsabile design & marketing.

'Save the earth' è il richiamo che lancia l’albero Quercia per tenere a portata di mano i bijoux

Qual è l’ultima collezione 'green' proposta dall’azienda? Tutte le nostre collezioni godono di una identità 'green' come abbiamo dimostrato negli anni. In particolare nel 2011 abbiamo realizzato vari prodotti d’uso tra cui alcuni che 'parlano', nel senso che contengono essi stessi un messaggio di salvaguardia. Oggetti che ci ricordano, usandoli quotidianamente, di 'pensare all’ambiente'. Sono nati così ciondoli e oggetti utili con i messaggi 'save water', 'help bats', 'save the Earth' e tanti altri.

Quando e perchè Legnomagia ha cominciato a creare oggetti più attenti al rispetto per l’ambiente? Lo 'stile di vita' dei soci Legnomagia è diventato lo stesso anche nell’azienda produttiva già da almeno trent’anni. I principi di salvaguardia della salute e dell’ambiente sono stati riportati anche nel sistema produttivo e applicati alla manifattura, agli acquisti di materiali sostenibili, agli imballi, puntando alla salvaguardia della salute della collettività intera, compreso chi acquista e utilizza a livello internazionale i nostri prodotti made in Italy.

Come Legnomagia comunica sia al negoziante, sia al consumatore questa sua attenzione all’ambiente? La nostra filosofia di salvaguardia viene comunicata su tutti i supporti alla vendita quali, sito web www.legnomagia.it, cataloghi, brochure, cartelliniprodotto inseriti nel packaging, cartelli vetrina al punto vendita e, recentemente, messaggi marchiati sui prodotti, oltre alle informazioni continue e aggiornate alla forza vendita.

Quale riscontro hanno avuto questi oggetti sul mercato italiano ed estero? Posso dire che a un primo periodo di indifferenza nel nostro Paese è subentrato, da qualche anno, un periodo di interesse verso il prodotto fabbricato in Italia con attenzione all’eco-compatibilità, evitando prodotti nocivi alla salute e all’ambiente. All’estero, anche in Europa, l’attenzione al prodotto sostenibile è stata attiva da più di un decennio e ne siamo stati gratificati. Se prima non si prestava principalmente attenzione alla manifattura sostenibile in Italia, ora succede che i nostri fan e clienti spesso desiderano essere informati sul sistema produttivo italiano. Ci sembra un grande passo in avanti verso la cura e la salvaguardia del nostro mondo.

Un esempio dei portachiavi con ecomessaggi: 'save water' per invitare a non sprecare l’acqua

A una specie a rischio, il pipistrello, Legnomagia dedica vari oggetti, tra cui il temperino

Riccio, spazzolino portalettere magnetico, fa parte del design del riciclo, in edizione numerata

31

A

TEMA GREEN

GIUSEPPE BUCCO DIRETTORE GENERALE LINEASETTE

Corolle di forme diverse ‘sbocciano’ in casa per ricordare la bellezza della natura da salvaguardare

Lineasette: in equilibrio con gli ecosistemi Circa un anno fa Lineasette è entrata a far parte del Club Imprese per la Natura del WWF, il progetto dedicato alle piccole e medie imprese italiane che sostengono progetti per l’ambiente, riducendo il proprio impatto e promuovendo prodotti o servizi environmental friendly. Una tappa che si inserisce in un cammino già avviato da tempo nella scelta del materiale e della lavorazione degli oggetti proposti: argille, sabbie e ossidi minerali, con esclusione di additivi chimici, miscelati con acque riciclate e reimpiegate nel processo produttivo senza nessuna dispersione d’acqua. Perchè l’uomo può vivere in armonia con la natura, come sostiene il direttore generale dell’azienda, Giuseppe Bucco. Perchè Lineasette ha deciso di aderire al Club Imprese per la Natura del WWF Italia? Crediamo nel valore dell’ambiente e nella politica di sostegno ambientale. Guardare al futuro significa porsi in equilibrio con gli ecosistemi. Aderire al Club Imprese per la natura di WWF Italia è stato pertanto, per Lineasette un approdo naturale e nuovo punto di partenza per lo sviluppo dell’azienda con modalità sempre più sostenibili.’ La collezione dedicata agli animali svela apertamente il carattere ‘green’ di Lineasette

Quali cambiamenti ha comportato nell’organizzazione della produzione e commercializzazione delle collezioni? Non ha comportato particolari cambiamenti perché Lineasette ha sempre operato nel rispetto della vita e dell’ambiente. Abbiamo reso pubblico il nostro impegno e ottimizzato procedure operative già presenti nei nostri laboratori. Quali oggetti meglio rappresentano l’attenzione all’ambiente dell’azienda? Tutti, anche se alcuni sono vere e proprie icone. Le procedure di produzione sono, infatti, identiche per ogni nostro manufatto, così come i materiali. Pertanto tutti i nostri prodotti sono ecocompatibili. Sotto l’aspetto stilistico ci sono prodotti che più di altri svelano il loro carattere 'green', come la collezione dedicata agli animali e tutti i sistemi per la coltura di piante domestiche che sono diventate vere e proprie icone della vocazione Lineasette verso l’amore per la biosfera. Come Lineasette fa conoscere il suo impegno sul tema della sostenibilità ambientale? In primo luogo attraverso il sito, poi attraverso la stampa di settore e non solo, che viene costantemente sensibilizzata e coinvolta attraverso il nostro ufficio stampa delle nostre iniziative. Un ulteriore strumento è il rapporto diretto che abbiamo con i nostri clienti finali più fedeli con i quali organizziamo iniziative speciali.

A forma di gatto, questo vasetto è utile per coltivare erbe officinali o piccoli bulbi

32

La collezione Eco-ceramica di Mepra ha la caratteristica di essere realizzata in acciaio inox con rivestimento in pellicola ecoceramica, che assicura un'eccellente resistenza al calore e una notevole durezza, riducendo così tempi di cottura e spreco di energia

I nuovi coltelli Chef, Pane e Formaggi di Ipac guardano al futuro: sono completamente prodotto in bambù, considerato la risorsa del XXI secolo. Fra le piante è quella a fattore di crescita più veloce del mondo; può essere raccolto e ripiantato senza alcun impatto sull’ambiente; impiegato al posto del legno potrebbe fornire la risposta alla deforestazione

Risolì applica agli stampi per ravioli un rivestimento antiaderente: Hybrid Brown Plus, che garantisce una maggiore antiaderenza, non si macchia (ecco perché brown), e facilita la pulizia sia nel lavaggio manuale, sia in lavastoviglie a ciclo delicato, contribuendo quindi alla sostenibilità

Sull’onda del recupero di materiale nautico, Tablecloths ha realizzato una collezione di tovagliette in canapa, proveniente dai depositi della Marina Militare. Punto Nave, con il decoro della rosa dei venti, è il nome scelto per dare inizio a un fantasioso giro del mondo... e delle specialità culinarie!

Tanti sono i motivi per scegliere la linea Eco Ceramicook® di Giannini (Giannini Studio Design) con il nuovo sistema di cottura, dato dall’innovativo rivestimento, formato da quattro strati con antiaderente a base ceramica: è ecocompatibile, resiste alle alte temperature, ha il bordo tornito antisbeccatura, è antigraffio, assicura cibi più croccanti Colorate e di varie misure sono le ceste proposte da Handed By, marchio olandese distribuito da Maiuguali, prodotte con materiale plastico riciclato e riciclabile e intrecciato a mano

33

F

OCUS di Elisa Facchetti

THE

Tea Time

Il servizio Living di Dimora, composto da tazza the con piatto e teiera, è realizzato in stoneglaze, disponibile in nero e bianco. Distribuito da Livellara

Q

SI VENDE PERCHE’

Cresce l’interesse verso il mondo del the e i suoi rituali

Al classico servizio si affiancano nuove forme di design

Oggetti e utensili legati al mondo del the diventano ‘indispensabili’

Dai servizi in stile inglese a forme e colori

che prendono le distanze dai canoni del bon ton: l'ora del the si identifica con uno spettro di prodotti sempre più ampio Il famoso the in stile inglese delle 17.15 ha fatto scuola. Non solo nei paesi nordici, ma anche in Italia, alcuni dati indicano come il consumo di the sia in aumento. E se è vero che gli italiani preferiscono il caffè, è altrettanto vero che il fascino dell’antico rituale ha conquistato, nel corso degli anni, un vasto pubblico, complice la moda anglosassone e l’intrigante mondo orientale. Al classico servizio ‘elisabettiano’ si sono così affiancate proposte etniche, tazzine, teiere, tovagliette dall’inconfondibile japan style, e un’infinita scelta di pregiati the reperibili molto spesso anche nella grande distribuzione. Ma qual è stata l’evoluzione nel comparto casalingo? Senza dubbio il classico servizio da the è presente negli scaffali dei negozi, ma per lo più esposto nell’angolo delle liste nozze. E i dati forniti dalle nostre interviste indicano come l’argomento ‘lista nozze’ rappresenti un tasto dolente per molti negozianti i quali, negli ultimi anni, hanno assistito a una calo delle richieste. Il servizio in porcellana finemente decorato, pronto ad accogliere un ‘signor the'

Una piccola teiera decora l'originale infusore in acciaio inox per the e tisane di Brandani Gift Gorup

La linea Galloallegro di Villa D'Este Home propone un set di teiere divertente e spiritoso, dove piccoli animali diventano veri e propri decori

È in acciaio inox e resina, disponibile nei colori verde e nero, l'originale filtro di Eva Solo dall'iconica forma allungata. Distribuito da Schoenhuber

in vero stile inglese, lascia volentieri spazio a servizi di uso più comune, dalla forme arrotondate o squadrate, tinte forti, ma anche total white, acciaio e plastica insieme, un rinnovato mondo di accessori ispirati sia a forme classiche, sia moderne: il compromesso per un tea time formale è un servizio rigorosamente in porcellana, sempre elegante e con motivi floreali, ma mai troppo impegnativo. L’alternativa è il mondo del design, una scelta quasi d’obbligo per molti negozi di articoli casalinghi, alla luce dei dati che rivelano come il comparto casalingo, e come citato sopra soprattutto il segmento lista nozze, ha fatto registrare andamenti altalenanti. Il servizio da the, o meglio i vari strumenti dedicati al mondo del the, sono proposti come originali idee regalo, oggetti belli da vedere e da mostrare: dal bollitore colorato a quello firmato, dalla tazza filtro incorporato al vassoio di portata, dalla zuccheriera alla cremiera dallo stile rigoroso. E gli attrezzi si moltiplicano: spremilimoni in acciaio o in silicone, infusori dalle forme più originali, tovagliette in 35

F

OCUS THE

L'azienda scandinava Menu ridisegna la classica teiera con infusore. Time for Tea, disegnata da Norm, è in vetro, acciaio inossidabile, plastica e silicone, e si compone di un filtro che, all'esigenza, può ritrarsi e agganciarsi alla guarnizione in silicone

La collezione Romantic di Easy Life Design si ispira ai colori della lavanda. Lattiera e zuccheriera sono realizzate in Bone China Cierre Accessories propone, per la collezione T-Time, delicate tinte pastello: la tisaniera con filtro integrato in ceramica smaltata e acciaio inox; i 'mug', in ceramica smaltata, sono disponibili nei colori lilla, bianco, azzurro, grigio e marrone. Nella foto anche le tovagliette della collezione Pliè in cotone

cotone o lavabili. Le infusiere, indicate non solo per il the, ma anche per tisane e caffè, si presentano completamente trasparenti, e al classico bollitore si affiancano quelli elettrici. La ricetta anticrisi strizza l’occhio a proposte originali, di design, molto colorate o dalle tinte delicate, ma soprattutto poco formali, oggetti da comprare per la propria casa, da usare tutti i giorni. Un’offerta amplificata giocata sul 'non stile', ovvero un universo eterogeneo che ha richiamato – forse proprio per la vasta scelta di forme, colori e linee, staccandosi dalla rigidità del classico servizio – un cliente differenziato, colpendo varie fasce d’età per prezzi e assortimento. Al negoziante spetta dunque un compito non certo facile: capire, gusti della proprietà clientela e scegliere i prodotti di punta, senza trascurare alcune proposte più classiche. Proponiamo di seguito una vetrina di prodotti e oggetti legati all’ora del the, novità ed ever green che attualmente rientrano a pieno titolo nel, novero degli strumenti per un piacevole tea time: tazze in porcellana, in bone china, in vetro, a cui è possibile abbinare i pezzi di portata coordinati, una ricca gamma di decori e forme che caratterizza la produzione di servizi da the.

Si chiama CuocitéCuore il filtro dalla forma romantica realizzato da Ad Hoc. È realizzato in acciaio inox e silicone. Distribuito da Schoenhuber

36

La collezione Memorie di Campagna di Wald, composta da servizi in kergres dipinti a mano, si compone anche di pratici vassoi in legno. I manici sono decorati con un supporto in kergres decorato a mano

Fa parte della linea Extragourmet Cucina il bollitore di Giannini Extra dalla forma bombata. In acciaio lucidato a specchio, presenta un manico antiscivolo soft touch e una leva sul manico per aprire il tappo. Adatto a tutte le fonti di calore

La Tavola Sinfonica è la nuova collezione di tovagliette in cotone 40x30 cm, firmata Tablecloths.it

La linea Infusion, disegnata da Ross Lovegrove per Guzzini, propone tazze da the in porcellana bianca finissima con manici e piattini in materiale plastico nei colori nero, arancio e rosso. L'infusiera è in vetro con manico e pomello in materiale plastico 37

F

OCUS THE

Colori forti e decisi: questa è l'ora del the per Excelsa che propone la classiche teiere con coperchio salvacalore disponibile in diversi colori

La linea Grand Cru di Rosendahl, in Bone China, è pensata per una tavola elegante e sobria, come il servizio da the composto da tazze, teiera, zuccheriera e porta burro con coperchio in legno

I contrappesi per bustine da the Presto di Tescoma si agganciano allo spago della bustina evitando che l'etichetta scivoli nella tazza. In silicone con supporto in plastica resistente

La collezione Farmhouse Touch di Villeroy & Boch ispirata alle creazioni in ceramica d'altri tempi. È realizzata in premium porcelain ed è composta da teiera, cremiera, zuccheriera, tazze e piattini 38

La collezione Moon di Rosenthal studio-line si distingue per le forme allungate e stilizzate, esaltate dalla porcellana bianca. Un design essenziale da rintracciare nel tratto di chi l'ha realizzato, Jasper Morrison

Lo spremilimoni della collezione Luki di Lekuè permette di spremere la dose desiderate di succo di limone, senza sprechi e senza schizzi. 100% silicone platinico

Cuckko è la nuova collezione Wedgwood ispirata ai decori del XIX secolo. Nella foto: mini teiera, set lattiera e zuccheriera, un'alzata per piccola pasticceria, vassoio e quattro tazze the con piattini

La griffe inglese Denby, distribuita da Michielotto, amplia la propria collezione con Halo: tinte giocate con le sfumature del blu, bianco e grigio, colori smaltati lucidi e brillanti

Si chiama Vera il bollitore elettrico di Bugatti che, grazie all'innovativo sistema di riscaldamento, risparmia energia elettrica fino al 25%. Ăˆ possibile selezionare la temperatura dell'acqua e impostare il timer per l'accensione 39

aziende

Qualità e Made in Italy

Risolì si prepara alle sfide commerciali del secondo semestre, ribadendo il proprio impegno in termini di qualità, sicurezza e ‘italianità’ dei suoi prodotti %$- 2$(' $ % .' 2$ ' $- %$ ' # # ''( +$,)(,-( ' # (' *. %$!$ -$ - ,- $ % (+ -(+$( %% ., +$/(%- , +$- +$ - & '% .'$ & $ ' , &)$( $ "+ ' $& ) "'( $' *. ,-( & $-( $ ++$/ $,(%5 7 2$ ' $ .& 22 ' $' )+(/$' $ $ '(' ,(%( # $! ,( ('-$'. $! ' + (' $ ,$(' % *. %$-3 $ )+()+$ )+( (--$ & )+(, ". ' %%( ,/$%.))( $ ) %% ,, +.(% - " &$ $,#$ + $' %%.&$'$( )+ ,,(!.,( (' +$/ ,-$& '-( $'- +'( ,- +'( $ *. %$-3 ,(--()(' ' ( -.-- % )+( )+$ %$' , / +$ ('-+(%%$ +$"(+( , +-$!$ 2$('$

Padella PLUS+ di Risolì con rivestimento antiaderente Ibrido BROWN e fondo adatto a tutte le fonti di calore

& '-( # ('-+ $,-$'". (+& $ ''$ % )+ , '2 $ $,(%5 ,.% & + -( (' 4 .' ,( $'! --$ # $' ( ,$(' % 6 ''$/ +, +$( %%7 '$-3 7 - %$ %7 2$ ' + , $ ' $ ).'- -( ,. .' )+(&(2$( ' %%7$', "' %%7$- %$ '$-3 $ )+( )+$ )+( (--$ )+ $,)(' ' ( $% , 7 (&)(,-( $ ) %% $,#$ + %% %$' ( (&) "' .' !! --$ + +$' ' (& ""$( .' (--$"%$ $ ,).& '('-$' 0-+ +.)+(/ '$ '%% '('-$' %% + ' $ (+-

Il cartellone promozionale del set VIVA L’ITALIA destinato ai negozianti

Innovazione costante

% , "& '-( "%$ ,-+.& '-$ $ (-.+ 4 ,-(+$ & '- $' ('-$'.( ! + & '-( 7 /(%.2$(' $ & - +$ %$ $ )+( ,,$ )+( .--$/$ $ +$/ ,-$ & '-$ '-$ + '-$ + ,) ,,( ' % % 2$ ' % ' ,,$-3 $ (&.'$ + $ )+()+$ %$ '-$ .' , +$ $ % & '-$ !(' & '- %$ ) + () + + % "$.,- , %- ' "%$ *.$,-$ .--$ '($ +$ (+ $ &( %7 %% +&$,&( + -(,$ (+ & $ *. % # ''( ! $'-(+'( % )( - '2$ % '( $/( %% / +'$ $ '-$ + '-$ +$/ % -(,$ )($ !.(+$ %.("( . ,-( !+('- # " ' + -( % &( $

$+ '- % )+( .2$(' $,(%5 ,$ 4 ++$ #$%% %$' $ ) %% PLUS+ (- - $ .' +$/ ,-$& '-( '-$ + '- $''(/ -$/( '(&$' -( Ibrido BROWN --( -.-- % !('-$ $ %(+ $' .2$(' (&)+ , (- - $ & '$ ( (!- (. # % ) %% $,(%5 / '- '( .'7 % / - '-$ + '2 .'7(--$& % $ ,-+$ .2$(' - +&$ ,('( ( !+$ ' %1 ,$ % / '( ! $%& '- $' % / ,-( /$"%$ '(' .%-$&( ,('( $' - %1 )+(/ '$ '2 $- %$ ' %%7$'- + )+( .2$(' 4 .' %-+( % 40

La copertina del leaflet con la campagna di sensibilizzazione sulla sicurezza dei rivestimenti antiaderenti targata Risolì

aziende

Tanta esperienza al servizio dell’innovazione

Per lo chef e la casalinga,

forme e materiali di qualità pensati per cuocere bene I segreti per la buona riuscita di un piatto sono pochi: esperienza, qualità delle materie prime e degli utensili utilizzati. Anche il migliore chef non potrà ottenere grandi risultati da utensili scadenti, ma un vero chef non correrà il rischio di rovinare la cottura di una pietanza a causa di pentole di dubbia qualità. Ecco perché il settore della ristorazione professionale si affida a Vespa, e anche le massaie più esperte. Vespa invece, sceglie il migliore alluminio rivestito di ottimi pigmenti antiaderenti. L’alluminio, ottimo conduttore di calore, permette una cottura uniforme dei cibi e una lievitazione ottimale dei dolci. Il materiale antiaderente rende possibile sfornare facilmente le preparazioni senza rovinarle. La qualità della materia prima utilizzata rende i prodotti Vespa durevoli nel tempo, anche se lavati in lavastoviglie. Della propria attenzione al cliente, Vespa si fa un vanto. “Sono convinto che anche per realizzare una teglia o uno stampo da dolce ci voglia cura e attenzione, e quando ricevo il feedback positivo degli utilizzatori finali, mi sento soddisfatto – spiega Riccardo Vespa, il giovane imprenditore napoletano che

affianca il padre nella gestione della fabbricazione di teglie da forno e forme per dolci – Sono tante le e-mail delle massaie, privati quindi che si complimentano per il nostro lavoro e ci danno anche suggerimenti per la progettazione di nuovi modelli”. L’offerta della ditta Vespa è, in effetti, assai variegata e il catalogo in continuo aggiornamento: si va dalle tradizionali teglie di varie dimensioni per la preparazione di pasta al forno, pizza e torte salate, agli stampi e stampini per dolci dalle forme più originali e innovative. Tutti rigorosamente in alluminio rivestito di materiale antiaderente. “Con i nostri stampi – racconta Riccardo – preparazioni come il pandoro o le madeleine diventano assolutamente possibili anche in casa: l’alluminio garantisce una cottura uniforme e il rivestimento antiaderente rende semplice sfornare anche forme così elaborate”. Il fiore all'occhiello del catalogo Vespa è la teglia forata per pizza: grazie al fondo forato che permette un migliore passaggio del calore, è possibile cuocere in forno uniformemente oltre la pizza tradizionale anche la pizza surgelata, patate e caldarroste mentre il

42

design innovativo a forma di piatto permette di sfornare la pizza con un semplice colpetto. Un occhio di riguardo, quindi, per chi della cucina ha fatto una passione ‘domestica’, senza, pe rò, dimenticare di rivolgere attenzione all’innovazione della tecnologia e del design anche degli stampi destinati alla ristorazione professionale. Qualità, esperienza e innovazione garantita dal passaggio di testimone da nonno a nipote: questa, in sintesi, l’azienda Vespa.

Via G. Ferraris 4 - 80020 Casavatore (Na) Tel. 081 7382565 - www.vespa-online.it

43

la fiera dove il mercato c’è

12a Edizione bomboniere, regali, artigianato d’arte, tavola, tessuti e complementi d’arredo

Catania

INFO E ADESIONI MIRCO s.r.l. Tel. 0761.371773 - 095.7221109 Fax 0761.371951 e-mail: mirco1931@emil.it Patrocinio Firb-Confcommercio, Comitato Fiere Terziario Riviste Ufficiali Bomboniera Italiana, Emporium, Il Commercio, Gift Trader e D’A

Complesso Fieristico Le Ciminiere

Organizzazione TUTTO FIERE s.r.l.

15-16-17 ottobre 2011

Ingresso riservato agli operatori del settore ORARI: 9.30 - 19.30 Lunedi: 9.30 - 14.00

In contemporanea

ARTERegalo regalo tavola casa

La magia di Halloween 46 Destinazione... bambino 52

feste e ricorrenze di Clara Dodino

La magia di Halloween La notte delle streghe porta con sé storie

misteriose ed oscuri presagi, creando una magica atmosfera che molti oggetti riescono ad evocare

Dolcetti di Halloween preparati con gli appositi stampi della collezione Let’s Celebrate, prodotti dalla Silikomart

Q

SI VENDE PERCHE’

E’ una ricorrenza che identifica un mercato non ancora maturo

E’ una festa che piace ai bambini e quindi induce gli adulti agli acquisti

ARTERegalo Mugs in ceramica bianca o nera di Chouette Maison con una grafica incisa e colorata ad effetto bassorilievo. Design Damiano Alberti ed Elisabeth Bohr

Il contenitore termico per bottiglie di vino, spumante e champagne della Excelsa by Bergamaschi e Vimercati, è adatto per i brindisi nella notte di Halloween, perché ricorda il mantello indossato dai vampiri

Ormai da diversi anni anche in Italia si festeggia 'Halloween', durante la vigilia di Ognissanti: la notte delle streghe, degli spettri e dei folletti dispettosi. Una tradizione nata, probabilmente, per smitizzare i diffusi timori che circondano il mondo dell’arcano e dell’aldilà. Grosse zucche vengono svuotate e intagliate con occhi e bocca per realizzare delle minacciose lanterne che, disposte vicino alle finestre o sull’uscio di casa, dovrebbero spaventare e tenere lontano gli spiriti maligni che si aggirano nelle tenebre. Questa festa, oltre ai travestimenti che mirano a dileggiare le più oscure presenze, prevede anche delle speciali preparazioni di cucina, come i dolcetti distribuiti ai bambini che, soprattutto negli USA, bussano alla porta di ogni abitazione facendo la questua. L’odierna festa di Halloween trarrebbe le sue origini da una tradizione popolare pre-cristiana seguita in Irlanda e Scozia e successivamente esportata in Canada e negli Stati Uniti d’America. In Europa questa usanza venne diffusa dai Celti che festeggiavano la fine dell’estate con lo 'Samhain'. In tale occasione veniva lasciato ai morti del cibo sulla tavola in segno di accoglienza, qualora decidessero di visitare il mondo dei vivi. Una tradizione che trovò terreno fertile anche in alcune regioni dell’Italia settentrionale, in Puglia e Basilicata. Un’altra usanza legata ai defunti si perpetua invece in Sicilia il due di Novembre, quando i bambini, al risveglio, trovano i doni e i dolciumi lasciati loro dai parenti scomparsi. Questa abitudine non ha solamente lo scopo di ricordare con affetto le persone care scomparse, ma

Un grosso ragno dalle lunghissime zampe, trasformato in candeliere e realizzato in metallo rivestito in rame, è un’idea davvero inconsueta proposta da Wolf & Badger. Design Stuart Richards

Un divertente sottopentola colorato e sagomato a forma di zucca, della Brandani Gift Group

47

feste e ricorrenze anche quello di mitigare le paure dei più piccoli nei confronti dei trapassati. I Celti credevano nell’esistenza di fate ed elfi, creature considerate pericolose, a causa del loro profondo risentimento nei confronti degli esseri umani e per l’evidente diversità. Secondo la leggenda, nella notte di Samhain questi esseri erano soliti fare dei brutti scherzi agli umani: a causa di tale credenza fiorirono parecchie storie raccapriccianti. Durante la notte di Halloween i bambini si travestono con maschere spaventose per allontanare la sfortuna. Tuttavia è necessario bussare a 13 porte diverse, chiedendo in tono deciso: 'Dolcetto o scherzetto?' perché questo rito scaramantico sia efficace. 'Jack O’Lantern' è il nome della zucca intagliata e illuminata da una candela posta al suo interno. Una leggenda narra che Jack era un ragazzo che faceva degli scherzi malvagi. Poiché aveva osato schernire anche il Diavolo, quando morì divenne un fantasma che vagava nel buio portandosi dietro una zucca illuminata. Ma sono svariate le leggende relative alla nascita di questa specifica tradizione che, per altro, sembra fare riferimento alle streghe che venivano arse sul rogo. A partire dal 1910 le fabbriche statunitensi iniziarono a produrre diverse tipologie di pro-

Dalla collezione La Foresta di Sherwood di Rosso Regale, due simpatici gufi realizzati in materiali naturali e caratterizzati con perle di vetro e piume, muniti di pinze affinché si possano appendere tra i rami di un albero

L’inedito pouf ovale in materiale elastico Tiger Skull, prodotto dalla Cerruti Baleri, fa parte della collezione Tato Tattoo ideata da Maurizio Galante. Foto di Ezio Manciucca

Bat Castle di Wildlife Garden: nido per pipistrelli in legno grigio con le finestre nere chiuse da appendere a un’altezza di 3-4 metri e rivolto a sud evitando, se possibile, l’esposizione alla luce diretta del sole

48

Si adattano bene alla tavola di Halloween le stoviglie della collezione Ferri di Taitù, in porcellana bianca con i decori neri che riprendono i motivi dei recinti metallici e del fil di ferro

ARTERegalo dotti destinati alla festa di Halloween. Proprio in quel periodo la vigilia di Ognissanti assunse i connotati di una notte dedicata agli scherzi e al diavolo, durante la quale era consentito abbandonarsi ai festeggiamenti più sfrenati. L’aspetto ludico e commerciale di questa ricorrenza si diffuse, in seguito, anche in Italia, dove oggi è più simile a una sorta di carnevale anticipato: un’ulteriore occasione di festa, di travestimento e trasgressione. L’odierno Halloween può essere considerato anche nel nostro Paese un evento di rilievo sotto il profilo commerciale? Solo parzialmente, in quanto la maggior parte degli articoli prodotti appositamente per questa festività sono di importazione e le aziende italiane non appaiono interessate a realizzare delle collezioni di oggetti dedicati. Abbiamo posto all’architetto Bianca Susanna, che cura e dirige il design marketing nel Design Lab, studio interno di Legnomagia alcune domande in proposito. La vostra azienda annovera degli articoli appositamente realizzati per la festività di Halloween o avete l’intenzione di produrne? Abbiamo una linea Halloween a tema zucca che comprende prodotti per la cucina con colori arancio e verde. In questo gruppo troviamo un orologio, barattoli, bottiglie con chiusura in legno, tappi, clips e piccoli magneti per decorare il frigo. La festa di Halloween rappresenta un’interessante opportunità commerciale o lo potrebbe diventare? Probabilmente lo potrebbe diventare, ma non vediamo ancora segni forti.

L’originale orologio a pendolo Zucca realizzato da Legnomagia

Spiritosi barattoli adatti per conservare gli alimenti della collezione Zucca di Legnomagia

I prodotti studiati per Halloween vengono più venduti all’estero o in Italia? I nostri non sono gadget per Halloween, ma prodotti a tema 'Zucca' e non registriamo vendite mirate ad Halloween. Quanto incide la festività di Halloween nella produzione dell’azienda e sul fatturato globale? Poco. Quali sono i prodotti più richiesti per la festa di Halloween? Nel periodo l’orologio Zucca AC620. In Italia la festa di Halloween è più sentita rispetto al passato? Si nota un interesse specialmente come gioco di gruppo dei bambini che bussano alle porte del vicinato, ma non nel mondo specifico del regalo. Entro quale fascia di prezzi al pubblico si deve mantenere un prodotto destinato alle vendite, in occasione di Halloween, per ottenere dei buoni risultati sul mercato? Penso sotto i 10 Euro, se si tratta di gadget. La concorrenza di prodotti cinesi destinati ad Halloween può costituire un problema? La concorrenza orientale verso il prodotto low-cost è stato un grosso problema per il settore casa-regalo. Lo è ancora, ma il prodotto italiano sta cercando di riconquistare una sua identità e riprendere il suo spazio con la collaborazione di chi ha cominciato ad apprezzare di nuovo il made in italy, per la salvezza della manifattura italiana. 49

feste e ricorrenze Una borsa nera unisex, stile 'postina', con la patta decorata da teschi e la tracolla lunga di L’Alì

L’effige del teschio con le ossa incrociate è uno dei temi della collezione Memorabilia Charms della Seletti. Realizzato in porcellana, questo pendente si può utilizzare come portachiavi o decorazione da appendere ovunque lo si desideri

Teschi in ceramica proposti da Skillart Gallery, insoliti e decorativi

Silhouettes nere a grandezza naturale di Wildlife Garden, per decorare il giardino. Le sagome vengono fissate alla base per mezzo di viti e sono realizzate in ferro, dipinto con una vernice protettiva per esterni di estrema durata e resistenza Tratto dalla Glam Collection, il cuscino Glam Skull Brown di Aghy’s Original ha un inserto frontale in 'Horsy Leather' zebrato marrone e nero, decorato a mano con il soggetto del teschio con cilindro realizzato in pietre Swarovsky nere, marroni ed ambra

50

ARTERegalo Ceste, secchi e cestini che sembrano usciti dalla casa delle streghe, ma sono in realtà alcune delle novità di design di Cordula Kehrer, realizzate in materiali plastici e fibre naturali, esposte al Salone Satellite di Milano lo scorso aprile

La bandiera pirata che fa parte della collezione Flags di Seletti

Il piccolo gufo dagli occhi sbarrati che fa capolino tra i fiori è, in realtà, un umidificatore in ceramica decorata della Brandani Gift Group

Goliath è il nome della lampada a forma di grosso teschio realizzata in porcellana bone china dal designer inglese Alex Garnett: un’idea perfetta per illuminare la tenebrosa notte di Halloween

Un originale felino in porcellana decorata e dipinta a mano, iper colorato e accessoriato, della linea Soizick Folies di Soizick France che sembra proprio un magico 'stregato'

51

prodotti per l’infanzia di Monica Zani

Destinazione... bambino Molte aziende di casalinghi

presidiano il target dell’infanzia con prodotti ad hoc in cui allegria, colore, e materiali si fondono per stupire ed emozionare grandi e piccini

Serie Winni the Pooh e Cars, con disegni ispirati ai cartoni di Disney, proposte da WMF. Le collezioni sono formate da posate realizzate in acciaio inossidabile 18/10 Cromargan® e tazza, piatto e scodella in porcellana

Q

SI VENDE PERCHE’

E’ consuetudine donare quando nasce un bambino

L’attenzione verso i piccoli è molto alta

ARTERegalo

Legnomagia propone i segnalini elastici colorati per bicchieri, per 'vivacizzare' le tavole delle feste e non 'perdere' il proprio bicchiere

Quale maggior gioia vedere gli occhi dei bambini sorridere? E quale maggior gioia si prova a regalare qualcosa a un bambino, o a un futuro genitore? Perché l'atto del regalare arreca gioia a chi riceve e a chi dona e serve a sottolineare il sentimento che si prova verso la persona cui il dono viene porto. La scelta non è delle più difficili: il mercato offre una vasta gamma di oggetti da regalare in occasione della nascita di una nuova creatura, ma anche di giochi per i bambini, di 'strumenti' per organizzare feste: dagli stampi per i dolci e i cioccolatini, ai prodotti per la tavola, fino ai profumatori, creati appositamente per la loro camera. Anche i materiali con cui sono realizzati sono tra i più disparati, dal legno alla plastica, al silicone, tutti atossici e… A prova di bambino! I piccoli sono imprevedibili e non esiste bimbo che non mette niente in bocca o meglio. Pillole di sicurezza Offrire al bambino giocattoli in base all’età è un criterio basilare da seguire. La prima grande classificazione di giochi per età, riguarda, da una parte quelli consigliati per i bimbi con meno di 36 mesi, e dall’altra, quelli dedicati ai bimbi con più di 3 anni. Queste due grandi fasce di età si suddividono poi in ulteriori categorie. Ogni tipo di giocattolo deve essere accompagnato da un’etichetta o comunque da una scatola che documenti la presenza di determinate caratteristiche del prodotto. Nello specifico, primo

Cornice in pelle rosa stampata coccodrillo con trenino in argento (800) applicato, prodotta da Giovanni Raspini

Tescoma propone il set da tavola per i bambini che iniziano a mangiare autonomamente. Creato con forme divertenti e colori accattivanti, il set è realizzato in melamina resistente e acciaio inox e comprende: piatto piano, piatto fondo, tazza antigoccia, forchetta, coltello, cucchiaio e cucchiaino lungo

Peluche Hati proposto da Sia Italia, disponibile in duemodelli, ambeduie realizzati in cotone 50% e poliestere 50% imbottitura poliestere 100% 53

prodotti per l’infanzia tra tutti il marchio CE (Comunità Europea). Si tratta del marchio europeo appunto, che garantisce nell’intera Comunità la conformità del giocattolo ai requisiti di legge. Il marchio deve essere presente in qualsiasi oggetto/giocattolo destinato a bambini che abbiano un’età inferiore ai 14 anni; deve essere apposto dalla ditta produttrice, e non può essere stampato nella misura inferiore a 5 millimetri; la scritta inoltre dovrà essere uniforme per tutti i formati. Il decreto legislativo 54 dell'11 aprile 2011 ha recepito in Italia la nuova direttiva europea 2009/48/CE sulla sicurezza dei giocattoli, che sostituisce la precedente del 1988. La nuova direttiva è stata introdotta per assicurare un maggior livello di sicurezza dei giocattoli e tutelare i bambini che li utilizzano, integrando e aggiornando le disposizioni sinora vigenti. Particolare attenzione viene posta, ad esempio, ai rischi derivanti agenti chimici, dall'uso di sostanze pericolose, in particolare classificate come cancerogene, mutagene o tossiche, nonché di sostanze allergeniche.

Il gioco Auto Safari proposto da Chicco ha due modalità: FUN- per 'scoprire' gli animali della giungla con melodie ritmate, suoni tipici della foresta e giochi di luci che seguono il ritmo della musica; RELAX per cullare con dolci melodie ed effetti luminosi

Intervista a Enrico Vimercati di Bergamaschi & Vimercati

Un'intera collezione dedicata ai bambini: da cosa deriva questa esigenza? L’idea è nata in quanto sul mercato del casalingo c’era mancanza di un prodotto che facesse anche una funzione didattica per i bimbi in età prescolare. La 'Pimpa', in quanto a target di età e storia, ci è sembrato il personaggio più giusto. Qual è l'andamento sul mercato delle linee 'dedicate ai bimbi'? I prodotti per I bambini non sono un segmento principale nell’area del casalingo, ma hanno una quota costante. Qual è il vostro canale di vendita: negozio al dettaglio, department store (vedi Coin, Rinascente...), GDO? Se presenti su più canali, quali sono le percentuali? Il nostro canale principale è la GDO, con una presenza del 70%, mentre il dettaglio specializzato rappresenta il 30%

La collezione Pimpa di Bergamaschi & Vimercati si compone di 4 tovagliette didattiche (impariamo l'alfabeto, impariamo i numeri, impariamo i colori, impariamo le forme con la Pimpa) e di tazze latte in porcellana che si abbinano alle rispettive tovagliette

54

ARTERegalo Intervista a Markus Scherer, direttore generale WMF Italia

Un'intera collezione dedicata ai bambini: dalle stoviglie, alla posate, agli accessori: come mai? Gli articoli per bambini WMF hanno una lunga tradizione nella storia dell’azienda e sono un punto di forza nella competenza WMF come mercato guida per le posate. Il nostro è un assortimento completo e adatto ad ogni età, poiché offre ogni tipo di posata, dal cucchiaio obliquo per i bambini piccoli, alle posate per ragazzi. La classificazione delle posate in base all’età è ottimale per rispondere alle esigenze mutevoli con la crescita, e a offrire le giuste posate. Coltello, forchetta, cucchiaio e cucchiaino per bambini sono ormai diventate articolo da regalo e WMF è in grado di soddisfare tutte le esigenze dei clienti del mercato internazionale. Le licenze di cooperazione, come quella con Disney, sono testimonianza del successo di WMF. Quest’anno la WMF festeggia 125 anni di posateria per i bambini. WMF è particolarmente attenta alle esigenze quotidiane dei consumatori ed offre, pertanto, una gamma completa di posateria, pentole, utensili ed accessori per la tavola e per la cucina, compreso il segmento dedicato ai bambini. Qual è l'andamento del mercato di questi prodotti? Il mercato che ruota attorno al tema dei bambini descrive un business di crescente interesse, sempre più significativo. Il nostro intento è quello di aumentare e diversificare sempre di più l’offerta in questo segmento.

Circus di WMF, illustrate da Steinbeck, è una collezione comprendente posate per bambini (in 4 pezzi) realizzate in acciaio inossidabile 18/10 Cromargan® e un set formato da 7 pezzi, composto dalle posate più tazza, piatto e scodella in porcellana

Quali sono i canali di vendita che presidiate? I canali più importanti sono quelli tradizionali e i department stores. Le vendite online stanno crescendo, ma sono ancora a un livello basso in Italia. Qual è la percentuale di distribuzione e vendita all'estero e quali sono i principali Paesi di esportazione? Il gruppo WMF realizza circa il 50% all’estero. (fuori Germania): i paesi principali sono Austria, Spagna e Italia. Più o meno, quanti pezzi vengono venduti su base annua e quanto incide questo segmento del vostro catalogo sul fatturato complessivo? Il segmento ci dà delle grandi soddisfazioni e sta crescendo anno dopo anno. Posate per bimbi del 1907 di WMF 55

prodotti per l’infanzia Baby Chef di Guardini è una linea di stampi da forno e congelazione in silicone alimentare di dimensioni ridotte, dedicata ai bambini, antiaderente e resiste alle temperature di +260°C e -40°C

INSIEME PER L’INFANZIA Mister Baby e Guzzini hanno condiviso l’idea di creare un team di lavoro congiunto, composto anche da designer e da consulenti esperti del mondo dell’infanzia, capace di unire l’expertise di Guzzini nella realizzazione di oggetti in materiali plastici con una forte connotazione di design e il know how di Mister Baby nell’ambito dei prodotti per l’infanzia da 0 a 3 anni. Il tutto certificato dall’IISG (Istituto Italiano Sicurezza Giocattoli), che ha garantito gli aspetti legati alla sicurezza del bambino. “Abbiamo pensato che fosse opportuno fidelizzare i nostri consumatori fin dai primi mesi di vita”, scherza Domenico Guzzini, presidente e direttore marketing dell’azienda. “In realtà, ci siamo resi conto che quello era un segmento di mercato che non avevamo mai approcciato e l’incontro con Mister Baby ci è sembrato l’ideale per realizzare un prodotto che contenesse sia le caratteristiche legate all’idoneità e alla funzionalità necessarie per questa fascia di consumatori, sia quelle legate al design e alla bellezza formale richieste dalle mamme sempre più attente alla gradevolezza estetica”. “È un grande piacere condividere con un’azienda italiana all’avanguardia nel design e nei materiali come Guzzini – affermano Isabella Suppini ed Eleonora Cappellari del Marketing Mister Baby Italia – un progetto così importante come la nuova Linea Pappa. Entrambe le realtà sono conosciute per una storia prestigiosa alle spalle, fatta di ricerca e innovazione. Mister Baby sa che quando nasce un bambino nasce anche una mamma, e da oggi grazie a questa partnership anche Guzzini le è vicino.” Il risultato del progetto è una linea di prodotti per la prima infanzia dedicata al consumo del cibo, argomento centrale della produzione Guzzini, firmata Mister Baby-Guzzini.

'Ombrellino' sono formine per ghiaccioli realizzate da Maiuguali in materiale plastico. Dimensioni: cm 18x18x11

Set Prima Pappa Mister Baby - Guzzini: tutto quello che occorre nel difficile momento dello svezzamento. Piatto pappa calda, primo cucchiaino e tazza irrovesciabile antigoccia regolaflusso sono i tre prodotti che compongono questo set, realizzati con materiali resistenti, sicuri e atossici. 56

Studiata per dare un profumo speciale alle camere dei più piccoli, la Linea Bambino di Millefiori è disponibile in varie fogge: dal diffusore di fragranza a forma di orsetto, azzurro e rosa, alle tessere in gomma profumata per i cassetti, fino all’orsetto imbottito con semi profumati

ARTERegalo Robot Choc della linea Easy Choc di Silikomart, sono stampi per cioccolatini in silicone alimentare 100% con le 'sembianze' di robot, disponibili in tre forme

Appartengono alla collezione ' è arrivato un bebè' di Wald, il cavallino, realizzato in kergres con decorazioni a mano sottosmalto, mentre i ciondolini sono in metallo anallergico

Giftcompanyitaly propone una serie di giochi da fare all'aperto, da tavolo e di magia

Piatto - ciotola baby in ceramica con cucchiaino giochi in argento, proposto da Giovanni Raspini

Il Set PappaCalda Paperotto di Chicco ha una caldaia, utilizzabile come piatto fondo, su cui si può appoggiare il piatto paperotto. Il set è dotato di una ventosa universale, che assicura aderenza al piano

57

58_59fiereSABOPIU_Macef 07/07/11 10:31 Pagina 1

fiere

Una questione di stile

Tre giorni dedicati agli articoli da regalo, per fioristi, accessori moda, bijoux, bomboniere, creazioni d’artigianato, decorazione della casa, lista nozze, mobili e complementi d’arredo, oggetti di design, tavola, cucina e tessile 24, 25 e 26 settembre 2011: data di Sabopiù - Salone Nazionale dell’Innovazione e della Tendenza nel Regalo -, un mix calibrato e ben ponderato tra input e consigli per la crescita delle attività al dettaglio e un’offerta espositiva di qualità, che alterna alla tradizione e alla garanzia, legata alla presenza di marchi leader del settore, la capacità di guardare al futuro che avanza, concedendo uno spazio adeguato e il giusto risalto ad aziende intraprendenti e a prodotti di tendenza. Per il 2011 è stata confermata l’iniziativa che riguarda le regioni di Sicilia e Puglia: cento negozianti siciliani e pugliesi, selezionati in sinergia con gli espositori, saranno ospiti a titolo gratuito di Sabopiù e beneficeranno di un pacchetto all inclusive che comprende: volo aereo, trasferimento ad Arezzo e pernottamento. Tra le azioni promozionali per il 2011 segnaliamo l’iniziativa '100 Inviti privilegiati'. Una promozione che consentirà a 100 dettaglianti, selezionati in sinergia con gli espositori, provenienti dalla Lombardia, dal Piemonte e dal Veneto, di poter beneficiare gratuitamente del viaggio, della cena e del pernottamento, mentre a altrettanti negozianti della Campania, della cena e del pernottamento. Ma saranno presenti anche espositori provenienti dall'estero. Tra le

novità di questa edizione, il concorso 'Idee chiare e ragioni da vendere', che nasce dalla necessità di favorire un dialogo proficuo tra impresa, professionisti e talenti emergenti e finalizzato alla ricerca di nuove idee e soluzioni efficaci per potenziare le vendite presso i negozi e, quindi, sostenere l’intero mercato. Attraverso una scrupolosa analisi delle potenzialità di vendita degli articoli selezionati per il premio Voga Awards Autunno 2011, si chiederà ai partecipanti di comunicarne i punti di forza per poter stimolare l’acquisto dei consumatori fi-

58

nali. I progetti selezionati saranno esposti in un’area dedicata in fiera e votati dai visitatori. Le aziende espositrici selezionate avranno a disposizione dei veri e propri progetti di comunicazione, mentre i dettaglianti potranno beneficiare dell’opportunità di entrare in contatto con soluzioni e input alla vendita degli acquisti effettuati in fiera. Tra i visitatori che avranno votato il progetto migliore, sarà sorteggiato un fortunato che vincerà la realizzazione presso il proprio punto vendita di un progetto di visual merchandising.

club Il nostro è un club esclusivo: al suo interno figurano solo fornitori selezionati dalla nostra redazione. Per informazioni sulla presenza nel Club di AC: dircom@edifis.it

ARTICOLI CASALINGHI

ANTONIO FATIGATI SRL Via Delle Industrie Snc 80022 - Arzano (NA) Tel. 081 5732828 - Fax 081 5732740 www.fatigatisrl.com - info@fatigatisrl.com

ASTOR SRL Via Dell'Informatica - Z.I. Piano Grande 28924 Verbania Fondotoce (VB) Tel. 0323 586944 - Fax 0323 586968 www.astorsrl.it astor@astorsrl.it

BERGAMASCHI & VIMERCATI SPA Via Isonzo 10 22078 - Turate (CO) Tel. 02 96752031 - Fax 02 96751193 www.bervim.it - info@bervim.it

FILTEX SRL Via Molino Vecchio 2 63020 - Falerone (AP) Tel. 0734 750240 - Fax 0734 750130 www.filtex.it - info@filtex.it

MAX ITALIA SPA Via Giorgio La Pira 20047 - Brugherio (MI) Tel. 039 2142077 - Fax 039 2875816 www.maxcasa.com info@maxcasa.com

MEBEL - COLOMBO SPA Via Sulbiate 26 20040 - Bellusco (MB) Tel. 039 6208621 - Fax 039 6208650 www.mebel.it info@mebel.it

METALTEX ITALIA SPA Via XXV Aprile 23 22026 - Maslianico (CO) Tel. 031 344222 - Fax 031 344290 www.metaltex.com vendite.italia@metaltex.com

O.M.A.C. SRL Viale Delle Industrie 53/55 80020 - Casavatore (NA) Tel. 081 7383246 - Fax 081 7362317 www.omacsrl.it info@omacsrl.it

SILIKOMART SRL Via Tagliamento 78 30030 - Mellaredo Di Pianiga (VE) Tel. 041 5190550 - Fax 041 5190290 www.silikomart.com silikomart@silikomart.com

VESPA GIOVANNI & FIGLI Via G. Ferraris 4 80020 - Casavatore (NA) Tel. 081 7382565 - Fax 081 7383298 www.vespa-online.it

WHITFORD SRL Via Verziano 127 25131 - Brescia (BS) Tel. 030 3580113 - Fax 030 3580484 www.whitfordww.com salesit@whitfordww.com

PICCOLI ELETTRODOMESTICI

IROBOT - NITAL SPA Via Tabacchi 33 10132 - Torino (TO) Tel. 011 81444 - Fax 011 8996225 www.irobot.it info@irobot.it

ARTICOLI DA REGALO GUARDINI SPA Via Cravero 9 10088 - Volpiano (TO) Tel. 011 9952890 - Fax 011 9952142 www.guardini.com - info@guardini.com

RIGAMONTI PIETRO & FIGLI SRL Via G.B. Moroni 6 23808 - Vercurago (LC) Tel. 0341 420253 - Fax 0341 220283 www.rigamontipietro.it info@rigamontipietro.it

I.B.C. Via N. Copernico 4 50051 - Castelfiorentino (FI) Tel. 0571 628458 - Fax 0571 628488 www.biancopuro.com marketing@baragatti.com

RISOLI' DI MONTINI SRL Via Ruca 82 25065 - Lumezzane (BS) Tel. 030 8925944 - Fax 030 8925945 www.risoli.com info@risoli.com 60

YANKEE CANDLE CO. (EUROPE) LTD. Unit 1, Bristol Distribution Park, Hawkley Drive W Bradley Stoke, Bristol, BS32 obf Tel. 00441454 454500 Fax 00441454 454510 www.yankeecandle.co.uk esk@yankeecandle.co.uk

fiere - Gift + Home

A tutto business

Al prossimo Gift+Home di Las Vegas prevista una crescita del 68% dei buyers

Il World Market Center Las Vegas fornisce all’industria dei complementi d’arredo, settore in continuo cambiamento, un modo nuovo e durevole di fare affari. Grazie alla grande attenzione dedicata a un’esperienza di market personale e mirata, il World

Market Center unisce le fasi di vendita e acquisto con quasi 1.500 tra showroom permanenti ed espositori temporanei, una varietà di eventi di formazione, networking e spettacolo, una varietà di risorse e servizi e un enorme supporto nel settore.

61

Gift+Home è dedicata a designers, professionisti del settore, buyers provenienti da tutto il mondo, che possono trovare una vetrina globale ed internazionale di prodotti nuovi e di risorse, equazione perfetta di ampia selezione e nuove ispirazioni. Si tratta di una delle più grandi manifestazioni americane, in cui è possibile trovare novità in tutte le categorie regalo - floreali, stagionale, arredamento casa, candele e altro ancora. “Gift+Home è diventata rapidamente una meta fondamentale dell'Occidente per il settore e siamo lieti di offrire, ancora una volta - ha detto Robert Maricich, executive officer e CEO del World Market Center di Las Vegas - un esteso line-up di eventi speciali, seminari e funzionalità per i partecipanti, che vuole essere anche un incentivo per gli acquirenti. In aggiunta alla serie di eventi e ricevimenti".

62_63GUIDA_Macef 07/07/11 10:33 Pagina 62

P

AGINE GUIDA

SCAFFALATURE DI MAGAZZINO

Il magazzino su misura Una buona gestione di magazzino facilita l'organizzazione della merce in giacenza. Il mercato offre diverse e valide soluzioni, dalle scaffalature più semplici ai sistemi automatici di gestione Da semplice contenitore di prodotti a vero e proprio reparto produttivo. Stiamo parlando del magazzino che, se ben progettato, diventa un vero valore aggiunto per l’azienda o il negozio. Il magazzino deve essere pensato e studiato come un nodo al centro delle attività, delle relazioni e delle comunicazioni dei diversi soggetti interni ed esterni all'azienda. Nella fase di studio ex novo, o di riorganizzazione di uno spazio esistente, è molto importante definire le esigenze dell'azienda, strategiche e operative, e le funzioni richieste al magazzino. Successivamente, devono essere progettate le modalità di funziona-

mento e le prestazioni del 'sistema magazzino', sviluppate nei diversi componenti che permettono di realizzarne – e garantire – l'operatività. Per valutare tutte le esigenze, è necessario affidarsi a società specializzate, applicando una metodologia 'severa' alla logistica di gestione, in modo da realizzare una struttura ad hoc con buone prestazioni. Esistono infatti diversi sistemi di stoccaggio in base alle differenti esigenze di magazzino e, grazie alla tecnolgia, è possibile analizzare i dati dei flussi e delle giacenze, formulare ipotesi logistiche di funzionamento, confrontare diverse soluzioni e stendere un piano definitivo con la soluzione più adatta alle

specifiche richieste. Le soluzioni vanno dalle scaffalature più comuni, come porta pellet, soppalchi, drive-in, cantilever, agli impianti più complessi, come scaffalure compattabili, gravitazionali, sistemi automatici, o semplici scaffalature metalliche che rappresentano la base per una movimentazione ottimale delle merci, in relazione allo spazio a disposizione. Il sistema 'fisico' di scaffalature può essere anche supportato da specifici software, creati per la lettura di codici a barre o per la movimentazione della merce. Lo scopo di organizzare al meglio lo stoccaggio delle merci in giacenza è quello di migliorare la logistica del magazzino, lavorando in modo veloce e sicuro: la buona gestione di un magazzino, infatti, permette non solo di evitare un'immobilizzazione di capitale eccessiva, ma di godere di un'ottimizzazione degli spazi e un taglio dei costi.

Contatti mirati Dedichiamo queste pagine all’informazione di servizio. Il nostro contributo allo sviluppo del mercato passa anche dalla ricerca e dalla selezione di una serie di indirizzi a supporto di una gestione moderna ed efficiente dell’attività commerciale. Su questo numero, è il turno di aziende che offrono diverse soluzioni di scaffalature per la gestione del magazzino. 62

62_63GUIDA_Macef 07/07/11 10:33 Pagina 63

3P CARRELLI Str. Cebrosa 44 10036 Settimo T.se (To) Tel. 011 4704038 - Fax 011 2270034 info@trepcarrelli.it - www.trepcarrelli.it

EUROSCAFFALE C.da S. Andrea sn - 66026 Ortona (Ch) Tel. 085 9061189 - Fax 085 9062968 info@euroscaffale.com - www.euroscaffale.com FIMAT Via Leonardo da Vinci 129 20090 Trezzano S/N (Mi) Tel. 02 48401388 - Fax 02 48400146 info@fimat.it - www.fimat.it

ANEMOS INDUSTRIE SCAFFALATURE METALLICHE Via Roma 18 35010 San Giorgio delle Pertiche (Pd) Tel. 049 5747999 - Fax 049 5747726 info@anemosspa.it - www.anemosspa.it

FIMCOME Via San Vittore 38/A - 20123 Milano Tel. 02 4390900 - Fax 02 48005790 posta@fimcome.com - www.fimcome.com

ARMES Strada Padana verso Verona 101 36100 Vicenza Tel. 0444 349688 - Fax 0444 349498 armes@armes.it - www.armes.it

FOMIR Via Torricelli 237 40059 Fossatone di Medicina (Bo) Tel. 051 782444 - Fax 051 6960514 www.fomir.it

ARREDANEGOZISHOP Via Malpighi 7 56121 Ospedaletto (Pi) Tel. 050 980836 - Fax 050 974086 info@arredanegozishop.com www.arredanegozishop.com

FORLOGIK Via S. Breda 32/8 - 35010 Z.I. Limena (Pd) Tel. 393 9927270 - Fax 049 7662282 info@forlogik.it - www.forlogik.it

ARREDOFFICE DI COSTA Via Valtenesi 7 25080 Mazzano (Bs) Tel. 030 2121003 - Fax 030 2129816 info@arredoffice.it - www.arredofficebrescia.com BFTM Z.I. Cian 60026 Numana (An) Tel. 071 7390200 - Fax 071 7390610 info@bftm.it - www.bftm.it BITO ITALIA Viale Pininfarina 9 10043 Orbassano (To) Tel. 011 9063242 - Fax 011 9063244 info@bitoitalia.it - www.bitoitalia.it BIZZOTO SCAFFALATURE Via Manzoni 32 36027 Rosà (Vi) Tel. 0424 581079 - Fax 0424 581312 info@bizzottoscaffalature.it www.bizzottoscaffalature.it C.D.C. Via P. Pio 13-21 95040 Ramacca (Ct) Tel. 095 654276 amministrazione@cdcscaffalature.it www.cdcscaffalature.it CAMI2 – DISTRIBUTORE ESCLUSIVO BT CESAB Via Canada 16 35127 Z.I. Padova Tel. 049 8792373 - Fax 049 8792369 info@cami2.it - www.cami2.it CARBOTTI Via Cassia km 36,300 Z.I. Settevene - 01036 Nepi (Vt) Tel. 0761 527723 - Fax 0761 527259 info@scaffalature-marcegaglia.it www.scaffalature-marcegaglia.it CETEAS Via Lungofiume Saline s.n.c. 65016 Montesilvano (Pe) Tel. 085 46861 - Fax 085 4681143 info@ceteas.com - www.ceteas.com

FULL SERVICES SHELVES Via Del Commercio 5 20144 Bernareggio (Mi) Tel. 039 6884413 - Fax 039 6800520 info@shelves.it - www.shelves.it GAMMA ITALIA Via Lomellina 10/4 20090 Buccinasco (Mi) Tel. 02 4885161 - Fax 02 48851629 info@gamma-italia.it - www.gamma-italia.it ICAM S.P. 237 delle Grotte 70017 Putignano (Ba) Tel. 080 4911377 - Fax 080 4911529 icam@icamonline.eu - www.icamonline.eu KARDEX ITALIA Via Staffora 6 20090 Opera (Mi) Tel. 02 57603341 - Fax 02 57605592 info@kardex.it - www.kardex.it LE MERCANTI Via Pasubio 10 63074 San Benedetto del Tronto (Ap) Tel. 0735 753833 info@scaffalisoppalchi.it www.scaffalisoppalchi.it LOGIMA LOGISTICA E MAGAZZINO Via del Lavoro 34 – Porto d'Ascoli 63037 San Benedetto del Tronto (Ap) Tel. 0735 753864 - Fax 0735 766132 info@logimasrl.it - www.logimasrl.it LUONI SISTEM Via Monte Leone 25 21013 Gallarate (Va) Tel. 0331 793619 - Fax 0331 770407 info@luonisistem.it - www.luonisistem.it MA.GO.CAR. Via Duemila 7/7bis 27020 Borgo San Siro (Pv) Tel. 038 2800888 - Fax 038 2800092 magocar@magocar.it - www.magocar.it MEDIA Via Tiziano 19 - 20145 Milano Tel. 02 4983569 - Fax 02 4699310 info@poolindustriale.it www.poolindustriale.it

COMMERCIAL SACE Via Artigianato 48 25030 Torbole Casaglia (Bs) Tel. 030 2651200 - Fax 030 2651225 info@commercialsace.com www.commercialsace.com

METALSISTEM Viale dell'Industria 2 38068 Rovereto (Tn) Tel. 0464 303030 - Fax 0464 303031 info@metalsistem.com - www.metalsistem.com

COSMET Via Europa 44 20083 Vigano Fraz. di Gaggiano (Mi) Tel. 02 9089961 - Fax 02 9086868 info@cosmet.com - www.cosmet.com

MODULBLOK Via Vanelis 6 33010 Pagnacco (Ud) Tel. 0432 661711 - Fax 0432 661235 mblok@modulblok.it - www.modulblok.it

DEXION Centro Dir. Colleoni, P.zo Cassiopea, Ing. 3 20041 Agrate B.za (Mb) Tel. 039 6091952 - Fax 039 6091957 info@dexionitalia.it - www.dexionitalia.it

MOVEEL Via Bergamo 2 - 20060 Gessate (Mi) Tel. 02 95423550 - Fax 02 95423552 commerciale@moveel.it

ELMAG Via del Lavoro 93/3 40033 Casalecchio di Reno (Bo) Tel. 051 759857 - Fax 051 754874 info@elmagsrl.it - www.elmagrrl.it EUROMONT DI D.M. RESSA Via Monte Grappa 8 - 20077 Melegnano (Mi) Tel. 02 98232938 - Fax 02 98232928 info@euromont.it - www.euromont.it

MOVITECH C.so Novara 231 27029 Vigevano (Pv) Tel. 02 320627073 - Fax 02 93664825 info@movitech.org - www.lalogistica.it N.C.S. SCAFFALATURE Z.I. Sul Cosa 15 33097 Spilimbergo (Pn) Tel. 0427 540020 - Fax 0427 926288 info@ncsscaffalture.it - www.ncsscaffalture.it 63

NORD SCAFFALATURE Via Pendolina 5 - 25127 Brescia Tel. 335 6372050 - Fax 030 380796 info@nordscaffalature.it www.nordscaffalature.it OFFICINA PAVAN GUERRINO & C. Via Prato della Valle 45 31050 Povegliano (Tv) Tel. 0422 870057 - Fax 0422 870117 info@officinapavan.it - www.officinapavan.it OVAS DI LECCHI D. & C. Via Tre Ponti 7 - 22036 Erba (Co) Tel. 031 610695 - Fax 031 645386 www.ovas.it RAT ARREDAMENTI AZIENDALI Via Pratese 209 50145 Firenze Tel. 055 373250 - Fax 055 311882 info@rat-srl.it www.ratarredamentiaziendali.com REGGIANI Via Provinciale 11 43010 Pontetaro (Pr) Tel. 0521 619104 - Fax 0521 618024 reggiani@reggianiscaffalature.it www.reggianiscaffalature.it SACMA Via Varese 10 - 13876 Sandigliano (Bi) Tel. 015 692145 - Fax 015 691800 sacma@sacma.com www.sacmaspa.com SAMIT Via A. Cesari 1 - 20126 Milano Tel. 02 6471141 - Fax 02 6471145 info@samit.it - www.samit.it SCAFFSYSTEM C/da Madonna della Nuova S.S. 16 72017 Ostuni (Br) Tel. 0831 331223 - Fax 0831 333777 info@scaffsystem.com www.scaffsystem.it SICILOG Via Vittorio Emanuele 87 90018 Termini Imerese (Pa) Tel. 091 8113220 - Fax 091 7720628 info@sicilog.it - www.sicilog.it SIDECO Strada del Ponte 131/A1 10095 Gruglisco (To) Tel. 011 786016 - Fax 011 7800544 www.sidecocarrelli.it SISTEMA C.so Togliatti 12 - 10096 Collegno (To) Tel. 011 4152560 - Fax 011 4152188 info@sistemascaffalature.it www.sistemascaffalature.it SOC. COOP. COS.ME.S ROMA 2 Via di Vigna Girelli 50 - 00148 Roma Tel. 06 65678348 - Fax 06 6554526 cosmes@mclink.it - www.cosmes.com SODISCA SYSTEM Viale Europa 72/b/6 20090 Cusago (Mi) Tel. 02 90390139 Fax 02 90390179 info@sodiscasystem.it www.sodiscasystem.it SOTEA SISTEM – SCAFFALUTURE METALLICHE Via del Pratignone 70 50041 Calenzano (Fi) Tel. 055 8873633 Fax 055 8874652 maioli@soteasistem.com www.scaffalturemetallichefirenze-toscana.com SPAZIO LOGICO Via Galilei 54 63013 Grottammare (Ap) Tel. 0735 633061 info@spaziologico.it www.spaziologico.it STAMPOFER Via Mandolossa 89/91 25064 Gussago (Bs) Tel. 030 2529382 Tel/Fax 030 2529316 stampofer@stampofer.it www.stampofer.it STRONG-BLOCK Strada Provinciale Rivoltana Km 14 20060 Truccazzano (Mi) Tel. 02 95369034 Fax 02 95309295 www.strongblock.it

abb. AC1:Layout 1 16/03/11 14:43 Pagina 1

ABBONATI

alo’ g e R a ed iste i v i h r g e n l i l l i casa ale de l n o o c i i s t r s e A nni ‘ iù prof p a l e Da 50 a rnata o i ttore g e s g l a e ù d i l p è la l retai a o n o ivolg che si r

SUBITO atis r g ire u r f su zio i u v i r a l se e e” Potr d d n e o h anc rto risp pe s e ’ “L

Annuale (6 numeri) Italia € 20,00 - estero € 40,00 Modalità di pagamento: - Versamento su conto corrente postale n° 36640209 - Bonifico bancario IBAN IT 11 W 0103001613000000108033 - Assegno bancario non trasferibile intestato a: Edifis SpA Viale Coni Zugna, 71 20144 Milano

Edifis SpA Viale Coni Zugna, 71 - 20144 Milano - Tel. 02.3451230 - Fax 02.3451231

Progetto1_Layout 1 13/06/11 15:39 Pagina 1

club Il nostro è un club esclusivo: al suo interno figurano solo fornitori selezionati dalla nostra redazione. Per informazioni sulla presenza nel Club di AC: dircom@edifis.it

ARTICOLI CASALINGHI

ANTONIO FATIGATI SRL Via Delle Industrie Snc 80022 - Arzano (NA) Tel. 081 5732828 - Fax 081 5732740 www.fatigatisrl.com - info@fatigatisrl.com

ASTOR SRL Via Dell'Informatica - Z.I. Piano Grande 28924 Verbania Fondotoce (VB) Tel. 0323 586944 - Fax 0323 586968 www.astorsrl.it astor@astorsrl.it

BERGAMASCHI & VIMERCATI SPA Via Isonzo 10 22078 - Turate (CO) Tel. 02 96752031 - Fax 02 96751193 www.bervim.it - info@bervim.it

FILTEX SRL Via Molino Vecchio 2 63020 - Falerone (AP) Tel. 0734 750240 - Fax 0734 750130 www.filtex.it - info@filtex.it

MAX ITALIA SPA Via Giorgio La Pira 20047 - Brugherio (MI) Tel. 039 2142077 - Fax 039 2875816 www.maxcasa.com info@maxcasa.com

MEBEL - COLOMBO SPA Via Sulbiate 26 20040 - Bellusco (MB) Tel. 039 6208621 - Fax 039 6208650 www.mebel.it info@mebel.it

METALTEX ITALIA SPA Via XXV Aprile 23 22026 - Maslianico (CO) Tel. 031 344222 - Fax 031 344290 www.metaltex.com vendite.italia@metaltex.com

O.M.A.C. SRL Viale Delle Industrie 53/55 80020 - Casavatore (NA) Tel. 081 7383246 - Fax 081 7362317 www.omacsrl.it info@omacsrl.it

SILIKOMART SRL Via Tagliamento 78 30030 - Mellaredo Di Pianiga (VE) Tel. 041 5190550 - Fax 041 5190290 www.silikomart.com silikomart@silikomart.com

VESPA GIOVANNI & FIGLI Via G. Ferraris 4 80020 - Casavatore (NA) Tel. 081 7382565 - Fax 081 7383298 www.vespa-online.it

WHITFORD SRL Via Verziano 127 25131 - Brescia (BS) Tel. 030 3580113 - Fax 030 3580484 www.whitfordww.com salesit@whitfordww.com

PICCOLI ELETTRODOMESTICI

IROBOT - NITAL SPA Via Tabacchi 33 10132 - Torino (TO) Tel. 011 81444 - Fax 011 8996225 www.irobot.it info@irobot.it

ARTICOLI DA REGALO GUARDINI SPA Via Cravero 9 10088 - Volpiano (TO) Tel. 011 9952890 - Fax 011 9952142 www.guardini.com - info@guardini.com

RIGAMONTI PIETRO & FIGLI SRL Via G.B. Moroni 6 23808 - Vercurago (LC) Tel. 0341 420253 - Fax 0341 220283 www.rigamontipietro.it info@rigamontipietro.it

I.B.C. Via N. Copernico 4 50051 - Castelfiorentino (FI) Tel. 0571 628458 - Fax 0571 628488 www.biancopuro.com marketing@baragatti.com

RISOLI' DI MONTINI SRL Via Ruca 82 25065 - Lumezzane (BS) Tel. 030 8925944 - Fax 030 8925945 www.risoli.com info@risoli.com 60

YANKEE CANDLE CO. (EUROPE) LTD. Unit 1, Bristol Distribution Park, Hawkley Drive W Bradley Stoke, Bristol, BS32 obf Tel. 00441454 454500 Fax 00441454 454510 www.yankeecandle.co.uk esk@yankeecandle.co.uk

fiere - Gift + Home

A tutto business

Al prossimo Gift+Home di Las Vegas prevista una crescita del 68% dei buyers

Il World Market Center Las Vegas fornisce all’industria dei complementi d’arredo, settore in continuo cambiamento, un modo nuovo e durevole di fare affari. Grazie alla grande attenzione dedicata a un’esperienza di market personale e mirata, il World

Market Center unisce le fasi di vendita e acquisto con quasi 1.500 tra showroom permanenti ed espositori temporanei, una varietà di eventi di formazione, networking e spettacolo, una varietà di risorse e servizi e un enorme supporto nel settore.

61

Gift+Home è dedicata a designers, professionisti del settore, buyers provenienti da tutto il mondo, che possono trovare una vetrina globale ed internazionale di prodotti nuovi e di risorse, equazione perfetta di ampia selezione e nuove ispirazioni. Si tratta di una delle più grandi manifestazioni americane, in cui è possibile trovare novità in tutte le categorie regalo - floreali, stagionale, arredamento casa, candele e altro ancora. “Gift+Home è diventata rapidamente una meta fondamentale dell'Occidente per il settore e siamo lieti di offrire, ancora una volta - ha detto Robert Maricich, executive officer e CEO del World Market Center di Las Vegas - un esteso line-up di eventi speciali, seminari e funzionalità per i partecipanti, che vuole essere anche un incentivo per gli acquirenti. In aggiunta alla serie di eventi e ricevimenti".

abb. AC1:Layout 1 16/03/11 14:43 Pagina 1

ABBONATI

alo’ g e R a ed iste i v i h r g e n l i l l i casa ale de l n o o c i i s t r s e A nni ‘ iù prof p a l e Da 50 a rnata o i ttore g e s g l a e ù d i l p è la l retai a o n o ivolg che si r

SUBITO atis r g ire u r f su zio i u v i r a l se e e” Potr d d n e o h anc rto risp pe s e ’ “L

Annuale (6 numeri) Italia € 20,00 - estero € 40,00 Modalità di pagamento: - Versamento su conto corrente postale n° 36640209 - Bonifico bancario IBAN IT 11 W 0103001613000000108033 - Assegno bancario non trasferibile intestato a: Edifis SpA Viale Coni Zugna, 71 20144 Milano

Edifis SpA Viale Coni Zugna, 71 - 20144 Milano - Tel. 02.3451230 - Fax 02.3451231


Articoli Casalinghi e da Regalo 2011 07/08