Issuu on Google+

12

Focus

L’ECO DI BERGAMO VENERDÌ 20 DICEMBRE 2013

Viaggi e turismo

Val di Fiemme

L’asilo sulla neve del Cermis al Centro vacanze di Cavalese

La Val di Fiemme nell’abbraccio delle Dolomiti riserva un posto magico per i bimbi: il Centro vacanze Veronza di Cavalese (Tn). Comodi gli appartamenti dotati di tutti i comfort con servizi su misura a scelta, tra

formula Residence e formula Hotel. Per i piccoli dai 3 ai 12 anni c’è il Kinny Winter Club e l’asilo sulla neve di Cermislandia. Per tutta la stagione invernale, si può scegliere la proposta «Vacanze in famiglia» con tratta-

Dolomiti a misura di bimbo Tutti in pista con i pupazzi Ad Andalo la famiglia Famorsi e a Santa Cristina c’è Villa Dumbo Ciaspolate notturne con lanterne, ski safari e snowboard a Marilleva EMANUELE RONCALLI

Voglia di neve irrefrenabile. L’inverno tra le Dolomiti è a misura di famiglia e si vive con gli sci ai piedi. Il consorzio Italy Family Hotels raggruppa le migliori strutture ricettive in tutta Italia e ha previsto numerose offerte e proposte per weekend e settimane bianche. Ecco allora qualche idea. Ad Andalo (Tn), i bimbi entrano nel mondo di Gaia Land, il mini club dell’Alpino Family Hotel, ricco di animazione sulla neve, con l’ape Gaia e l’orso Bruno. Già in hotel c’è a disposizione lo skipass e la skiarea Paganella con 50 km di piste (10 blu, 12 rosse, una nera e un attrezzato snowpark) è vicina. Ci sono 17 impianti di risalita che portano sulla vetta e abbracciano l’ampio carosello Skiarea Dolomiti. Tra le novità, a pista Nuvola Rossa che si tuffa per 700 metri nella valle dell’Adige. Dal 22 dicembre 2013 al 23 marzo 2014, conviene la proposta «Papi o mami in vacanza con i bimbi», 7 giorni in hotel con uno sconto del 20% per i bambini in 2° letto in doppia tipologia Dolomiti. Prezzi da 60 euro a persona. Per i genitori single o per chi vuole ritagliarsi momenti di divertimento con i propri piccoli, ad Andalo c’è l’Ambiez Suite Hotel, 4 stelle particolarmente apprezzato dai bambini, che vengono coinvolti in un mare di escursioni e giochi. Qui l’orsetto della famiglia Famorsi accompagna i bimbi tra gli angoli più nascosti delle cime delle Dolomiti del Brenta e della Paganella. E c’è un Magic Bus che porta gli aspiranti sciatori a lezione di sci. Lo sci fa rima con Val Gardena, che ospita il più grande carosello del mondo: il Dolomiti Su-

CAPODANNO IN QUOTA

Piste illuminate in Val di Non E un party in baita a Folgaria Se brancolate nel buio alla ricerca della meta giusta dove trascorrere il Capodanno 2014 tenete in considerazione la montagna. In Val di Non a Capodanno, piste illuminate dell’Altopiano di Predaia. Musica e un’escursione guidata. Dalle 22 lo chalet Solarium accoglierà chi vorrà essere partecipe della festa. Party di Capodanno a Folgaria, a 1600 mt di quota, in una bella baita la festa inizia alle 20 con un aperitivo e poi un gran cenone. Musica a oltranza per una festa indimenticabile. A Cortina d’Ampezzo, tradizionale ap-

puntamento musicale per festeggiare all’Alexander Girardi di Cortina. A San Vito di Cadore, la tradizionale fiaccolata.

Show pirotecnici in vetta a Ortisei e Santa Caterina

Le Dolomiti con chilometri di piste bianche offrono svariate possibilità per principianti ed esperti

perski con 1.200 km di piste in 12 aree sciistiche e 80 impianti di risalita. Il Family Hotel Posta a S. Cristina Val Gardena (Bz) è a soli 50 metri dalle piste, ideale per partire alla volta del tour della Sellaronda. I bimbi in questo albergo dotato di tutti i comfort si sentono come Pippi Calzelunghe nella sua casetta di montagna. Nel giardino dell’hotel, collegato dall’interno alla struttura, c’è Villa Dumbo, una grande casa di giochi e divertimenti. Da non perdere le «Settimane Family Hit», in particolare dal 6 all’11 gennaio 2014, con soggiorni dai 5 ai 7 giorni in mezza pensione con merenda pomeridiana, centro wellness con piscina, area saune e fitness, ogni giorno skiguiding sulle piste, due ciaspolate guidate, un

tour di sci alpinismo con guida alpina della scuola Catore, un’ uscita in heliskiing al Monte Civetta, freeride sul Gruppo del Sella con guida alpina e 12 ore al giorno di programma d’intrattenimento al Dumbo Club per bambini dai 3 anni. Compreso un buono wellness & beauty in omaggio del valore di 50 euro per tutta la famiglia, da usare per trattamenti spa fino alle ore 16.00. I bambini fino a 7 anni in camera con i genitori hanno uno sconto del 70%, dagli 8 ai 14 anni pagano la metà. Fino a 2 anni pagano solo 105 euro per tutto il soggiorno. Prezzi a partire da 605 euro a persona. A Marilleva (Tn), l’Hotel Sporting Ravelli ha il privilegio di trovarsi proprio di fronte agli impianti di risalita di Marilleva

900, nel cuore della Val di Sole, tra il Parco Naturale dello Stelvio e il Parco Naturale Adamello Brenta. In un’atmosfera che fonde tradizione e modernità con lo sguardo perso tra le Dolomiti, l’Hotel nasce ai margini di un bosco, ideale per portare i bimbi in curiose escursioni nella natura, con le ciaspole, in una suggestiva lanternata notturna lungo il fiume Noce o magari in uno Ski Safari. Non mancano corsi di sci e snowboard. E il centro benessere è un sogno, non a caso si chiama «Le Rêve». Per godersi appieno gli sport sulla neve, dal 4 al 18 gennaio 2013 c’è l’offerta «Gennaio Folgarida – Marilleva» compresa di 6 giorni di skipass e 7 notti in mezza pensione. Prezzo a partire da 631 euro. 1

La vasca esterna dei Bagni Vecchi

Lando, realizzato esclusivamente con uve Nebbiolo coltivate e raccolte da un unico vigneto terrazzato caratterizzato da forti pendenze e dall’eccellente esposizione a sud dei filari. È un cru di Valtellina Superiore situato ad un’altitudine tra i 500 e i 700 metri nel Grumello, sottozona che prende il nome dall’omonimo castello. A questo punto, l’ideale per una meritata sosta, è l’hotel Sassella di Grosio, casa del vulcanico Jim Pini, vero ambasciatore della cultura enogastronomica valtellinese, col ristorante omonimo e un’ospitalità da re, arricchita dal moderno centro benessere. A Poggiridenti invece, altro ristorante cult, il Poggio, domina da una posizione straordinaria immer-

Non solo neve: a Bormio benessere e tanto gusto Un mix perfetto quello che attende i turist per le vacanze di fine anno in Valtellina: da un lato le golosità del palato e i vini locali di grande suggestione, dall’altro la capacità di rilassarsi davvero, nelle vasche termali di Bormio. Così al termine di una giornata sulle piste, il centro si riempie per lo shopping o un aperitivo, magari al Wine Hotel Retici Balzi (primo hotel dedicato al vino e agli splendidi terrazzamenti vitati della Valtellina). E dopo una vi-

mento di mezza pensione e bimbo gratis fino a 6 anni d’età. Incluso accesso alla zona wellness AquaVitalis con sauna, bagno turco, thepidarium, zona relax, palestra, piscina coperta, sala giochi e video games.

sita alla sede del celebre amaro Braulio, vale la pena visitare la cantina dei bergamaschi Peppino e Aldo Rainoldi a Chiuro, degustando il loro vino simbolo, quello Sforzato di Valtellina Fruttaio Ca’ Rizzieri, premiato, per l’ennesima volta con i tre bicchieri dalla guida Vini d’Italia 2014 del Gambero Rosso. Obbligata un’altra sosta doc, sempre a Chiuro: quella all’azienda agricola Faccinelli, dove si produce uno dei rossi più interessanti dellla Valle: è l’Ortensio

In Val Gardena, Ortisei prepara i festeggiamenti nella zona pedonale della città con fuochi d’artificio. A seguire musica live di Dj Ondy . Fuochi anche a Santa Caterina, in piazza Dosse. In Val Venosta, lo show pirotecnico si terrà a Solda- Trafoi e Prato allo Stelvio. A Merano, San Silvestro con diversi stili musicali, fuochi d’artificio. A Belluno, capodanno in musica in Piazza dei martiri. OFFERTE LAST MINUTE BASTA UN CLIC

Sul sito www.italyfamilyhotels.it le migliori proposte

so tra i vigneti terrazzati propone specialità come l’orzotto con bresaola, funghi e casera, carni gustose come lo tzigeüner alla brace e il manzo allo specchio. Originale poi l’offerta dal Sunny Valley Kelo Resort, rifugio di Santa Caterina a quota 2.775 metri , luogo cult per trascorrere il veglione di San Silvestro. Costruito in pietra locale e legno lappone, è un esempio unico in tutte le Alpi ed è raggiungibile col modernissimo gatto delle nevi, anche se si può tornare in paese sugli sci, magari con una discesa al chiaro di luna. Poi l’altra grande attrazione: le Terme. Bormio conosce ormai un flusso continuo di appassionati di ogni età, che affollano i suoi impianti: I Bagni Nuovi, più moderni e

ariosi, ma soprattutto i Bagni Vecchi, straordinario spettacolo che concilia salute e natura. Vi troverete immersi in duemila anni di storia, con due vasche in grotta di epoca preromana conservate nella loro struttura originaria, o la grande vasca in legno un tempo riservata all’Arciduchessa d’Austria. Altri luoghi da sogno sono la vasca panoramica all’aperto con vista mozzafiato sulle Alpi (se si è fortunati, circondati dagli stambecchi a pochi metri) e la Grotta Sudatoria di San Martino. Le acque sgorgano a una temperatura tra i 37° e i 43° gradi dalla viva roccia delle 9 sorgenti che si trovano all’interno del Parco dei Bagni (www.bagnidibormio.it). 1 Maurizio Ferrari

Eco di Bergamo - Centro Vacanze Veronza - Dec. 2013