Issuu on Google+

ClubRes Holiday’s Magazine | Numero 1 - Estate 2013

Un’estate di emozioni per le tue vacanze

Pagina 4 Daniel Oss: in bicicletta, emozionato e felice

Pagina 17 In montagna la vacanza è sana

2 | Dolomiti Emotions • Estate 2013

colophon

Direttore Responsabile

Indice

Hanno collaborato

Benvenuti a bordo! .

Direttore Editoriale Ilaria Dalle Nogare

Mauro Paissan

Elisa Pauletto Laura e Marco Cattaneo Giuliana Barretta Denis Siric Tiziano Vacca Stefano Corbella René Querin

Crediti fotografici

Foto Angeli - Archivio Provincia Autonoma di Trento, Archivio Alpi Due S.r.l., Fototeca Trentino S.p.A., Silvano Angelani, Marco Simonini, Lucio Tonina, Archivio APT Val di Fassa, APT Val di Fiemme, APT San Martino di Castrozza, APT Folgaria.

Progetto grafico

Paissan&Partners, Trento www.paissan.eu

Stampa

Litotipografia Alcione, Lavis (TN)

Si ringrazia

Ufficio Stampa della Provincia Autonoma di Trento; A.C.F. Fiorentina; Daniel Oss e BMC Racing Team

Contatto

Dolomiti Emotions è il semestrale di Dolomiti ClubRes, Alpi Due S.r.l. - Gruppo Dalle Nogare, Trento, Italia. Tel. +39 0461 984010 www.clubres.com www.dallenogare.it

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

3

.

.

. 4

Trentino in bicicletta, avventura alla portata di tutti .

.

6

Daniel Oss: in bicicletta, emozionato e felice .

Bike Service .

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

10

Direttrice e narratrice .

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

12

Val di Fiemme: emozioni da scoprire . Un anno di trekking del benessere . L’angolo dello chef .

.

.

.

. .

. .

. .

. .

. .

. 16 .

. 18

.

.

.

.

.

.

.

.

.

21

In montagna la vacanza è sana .

.

.

.

.

.

.

.

. 22

Il ristorante per tutti .

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

. 23

Scoppia la Vacanzite .

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

24

Intervista a Gianluca Baiesi, Fiorentina Calcio . ClubRes News .

.

.

.

.

.

.

.

.

Musica è magia per grandi e piccini . ClubRes Team Building & Working .

.

.

.

.

.

. .

.

. 25 .

.

28

.

.

30

.

.

.

.

.

. 33

Vacanze anche per i tuoi amici più fedeli .

.

.

.

.

34

Ti piace giocare d’anticipo? .

.

.

.

.

.

.

.

.

37

La seconda casa “affare” per tutti .

.

.

.

.

.

.

.

39

Liberi nel verde .

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

. 40

Promo vantaggi ClubRes Card .

.

.

.

.

.

.

.

.

43

Dolomiti Emotions • Estate 2013 | 3 in copertina 

della Pala.

Cimone

Il Sassolungo in Val di Fassa.

a sinistra 

Benvenuti a bordo! È con grande orgoglio e piacere che abbiamo pensato di farci conoscere attraverso questa rivista, per esserti più vicino prima, dopo e durante la tua vacanza e per presentarti la nostra squadra, che ogni giorno lavora con passione ed impegno perché la Tua vacanza possa essere unica e indimenticabile. Cominciamo da me: sono Ilaria Dalle Nogare, appassionata di montagna e mare, mamma di due bambine e come tante (tanti) impegnata come voi tra lavoro e famiglia. Ho voluto fortemente dare voce al mio Team perché se siamo un’azienda di successo lo dobbiamo al gioco di squadra, siamo un gruppo di giovani collaboratori impegnati, motivati e preparati, ma soprattutto con una grande passione nel cuore: il turismo. Le location dove abbiamo realizzato i nostri Residence e Resort sono bellissime, con un’impronta gestionale trentina, siano esse nelle splendide Dolomiti o in Sardegna. Ma preferisco concentrare la Tua attenzione sulle persone perché quello che fa realmente la differenza è il nostro Team, chi si prende cura di Te, Ti ascolta e assiste durante tutta la Tua vacanza. Il tutto con un chiodo fisso: quello di offrirti una vacanza al prezzo giusto, scegliendo il servizio a misura del Tuo budget! Con la garanzia di un periodo di riposo senza l’assillo di orari e servizi obbligati, in piena libertà, senza tuttavia rinunciare alle infinite opportunità di sport, svago, benessere e relax che abbiamo costruito su misura per Te. Risparmio, sconto, prezzo giusto... tutte parole che danno valore aggiunto al momento più prezioso dell’anno, la Tua vacanza: quella che vuoi libero da pensieri, immerso nel ritmo di emozioni positive ed avvolgenti, lasciandoti alle spalle gli affanni quotidiani.

Tanto ti potrei anticipare, ma non voglio privarti del gusto della lettura e della scoperta di occasioni uniche fra le pagine di questa rivista. Sfoglia e scopri i motivi di una vacanza con noi; il prossimo protagonista di questa indimenticabile avventura potresti essere proprio tu! Benvenuto in vacanza! Ilaria Dalle Nogare e tutto il Team Dolomiti ClubRes

4 | Dolomiti Emotions • Estate 2013 Daniel Oss, in azione con la BMC Racing. a destra 

Daniel Oss In bicicletta, emozionato e felice Vado in bicicletta da quando sono bambino. Ricordo ancora nitidamente quando, con mio padre, prendevo la mountain bike e lo “sfidavo” sui sentieri che portano ai laghi vicini a Pergine Valsugana, il paese in provincia di Trento dove abito e sono nato, il 13 gennaio 1987. Gite di pochi chilometri, immersi in paesaggi stupendi. Momenti rilassanti per mio padre, esaltanti per me. Mi sentivo emozionato e felice. Stava nascendo una grande passione che si sarebbe trasformata in un grande sogno. Le strade vicino a casa, però, dopo un po’ non mi bastavano più. Volevo far correre altrove la mia bicicletta. Un modo per sentirmi libero, su due ruote sottili. Così, quasi per caso, ho conosciuto l’Unione Sportiva Aurora, una delle società ciclistiche più importanti del Trentino.

Le prime esperienze

All’età di 7 anni è arrivato il grande giorno: la mia prima, vera, gara. Cercavo di nascondere l’emozione, ma ero nervoso. Agitato e felice. Teso e sereno. Una sensazione strana, che poi avrei provato centinaia di altre volte. La partenza era a Rovereto, città vicina al mio paese. Categoria Giovanissimi. Ho pedalato forte, divertendomi, come quando andavo con mio padre, ai laghi vicino a casa. E ho vinto. Una gioia infinita, che non dimenticherò mai. Negli anni successivi sono riuscito a mettermi spesso in mostra, ma le gare e lo spirito di gruppo mi sono serviti soprattutto per farmi nuovi amici, divertirmi e amare sempre più questo sport. Quando sono passato alla categoria Esordienti, ho continuato a divertirmi. E a vincere. In totale sarò riuscito a portare a casa una ventina di successi. Nel 2000, poi, è arrivata la prima vera occasione importante: il campionato italiano su strada della categoria. Una grande emozione e la possibilità di confrontarmi con realtà diverse da quella trentina. Proprio a questo mi sono serviti i due successivi anni tra gli Allievi, che mi hanno permesso di allargare gli orizzonti.

Dal Trentino alla Toscana

Una volta Juniores, l’Us Aurora si è affiliata all’As Aquila di Firenze che mi ha permesso di fare maggiore esperienza. Sono stati anni importanti: la passione si stava trasformando

in qualcosa di più. Ho vestito più volte la maglia azzurra, sia su strada che su pista, conquistando anche un bronzo agli Europei ed un 13° posto ai Mondiali di Los Angeles. Il sogno si stava avverando. Ne era passato di tempo dalle gite in mountain bike con mio padre. Ma lo spirito era sempre lo stesso: pedalare per divertirmi, migliorarmi grazie a persone eccezionali che ho incontrato lungo la strada. È così che è arrivato un altro grande salto, il passaggio tra i Dilettanti, con la maglia della prestigiosa Zalf Desireé Fior, la mia casa per tre anni. Una società che mi ha fatto crescere non solo come corridore, ma anche come uomo. In questi tre anni ho imparato tanto e ho vissuto gioie indelebili nella memoria. Per 11 volte sono arrivato al traguardo a braccia alzate, trampolino di lancio verso i Mondiali Under 23 di Varese, dove ho chiuso con un buon 8° posto.

Il professionismo

Ed eccoci arrivati ai giorni nostri, all’avvenimento più importante della mia carriera: la firma di un contratto da professionista con il team Pro Tour Liquigas (oggi Liquigas Cannondale), una delle formazioni più affermate in ambito internazionale. Il sogno finalmente si è avverato, ma è soltanto il punto di partenza. Il primo anno mi è servito per prendere confidenza con la realtà, capire i miei limiti e le mie potenzialità. La stagione scorsa è stata una bellissima sorpresa. Ho partecipato a corse importanti, mitiche. Dalle Classiche del Nord al Tour de France. Grazie alla preparazione, sono riuscito ad ottenere piazzamenti importanti che mi hanno permesso di farmi conoscere ed apprezzare. Poi, al Giro del Veneto, è arrivata la prima vittoria da pro. Diluviava, una pioggia pazzesca. Ma quando ho passato il traguardo, con le braccia al cielo, era come se splendesse il sole. Anche grazie a quella vittoria, è arrivata la convocazione del commissario tecnico Paolo Bettini per i Mondiali in Australia. Una soddisfazione immensa, un onore che mi rende orgoglioso. Ci ho messo un po’ a decidere, a capire quale sarebbe stata la scelta migliore, ma alla fine abbiamo concluso. Ho valutato tutto a 360 gradi. Sono convinto, fiducioso, orgoglioso della mia decisione e di quello che voglio! La firma con il Team BMC mi ha reso felice e

sento e percepisco una buona opportunità. Il rovescio della medaglia sta nel lasciare il gruppo grandioso di staff e corridori del Team Liquigas Cannondale, squadra che mi ha iniziato al mondo dei professionisti. Per quello che mi hanno dato sarò loro sempre grato. Ma lo sport è anche questo! E dal prossimo anno quindi vestirò Rosso Nero con il Team BMC, cominciando una nuova avventura, una grande esperienza. New Team more Rock!!! Ora sta per iniziare una nuova stagione. L’obiettivo è di continuare così, migliorandomi passo dopo passo, gara dopo gara. Dovrò faticare per questo, ma non mi spaventa. Certamente avrò bisogno del sostegno di tutti coloro che hanno creduto e credono in me.

Dolomiti Emotions • Estate 2013 | 5

Daniel, cosa ti ha spinto a trasformare un’emozionante passione (la bici) in una professione? È un percorso piuttosto contorto e lungo ma spesso naturale e piacevole. Tutto cresce all’unisono e di continuo: il fisico, la fatica, la mente, la voglia di migliorare di portare i propri limiti sempre più in alto. E in questo mondo fortunatamente esiste un sistema, lo sport professionistico, che fa di tutto questo anche un “mestiere”, che consente di portare a casa la pagnotta. Alla fine della scuola superiore ho fatto una scelta e mi sono buttato nel mondo dello sport a tempo pieno… La vita è fatta di scelte, la mia è stata coraggiosa in questo senso. Il Trentino, un territorio per gli amanti della bici, un contesto che offre percorsi più semplici e più impegnativi per famiglie e sportivi appassionati. Quali, fra i tanti itinerari, suggeriresti? Il Trentino è una terra magnifica per mille motivi e se parliamo di sport per mille discipline diverse. Ma il ciclismo dà un valore aggiunto al tempo che uno decide di spendere per tenersi in forma e fare attività fisica! Esistono tanti posti e per tutti i gusti e per tutte le “gambe allenate o meno”. Io adoro l’Alto Garda per la mountain bike e per la bici da strada, così come le valli di Fiemme e Fassa; la “busa” (Alto Garda ndr.) offre opportunità anche per la Bmx. E il downhill! Poi per legami affettivi mi piace la Valsugana, tradizionalmente terra di fatica! Ad un giovane che valuta di intraprendere la carriera sportiva nel mondo bike, cosa consiglieresti di fare e cosa suggeriresti di non fare? Per un giovane che inizia io dico sempre che l’importante è cercare di divertirsi prima di tutto. Poi se col tempo la passione e il coinvolgimento crescono credo sia bello, interessante e motivante cercare di “costruirsi” nelle mille sfaccettature di una disciplina con radici lontane. Il ciclismo dà modo di creare molte “prove” simili alla vita quotidiana e aiuta molto nella crescita e nell’ educazione di un ragazzino prima e di un uomo dopo! Quali sono i tuoi prossimi obiettivi professionali? Esiste un sogno sportivo da professionista della bici che vorresti realizzare? Parteciperò nei prossimi mesi al Tour of Austria, a luglio, Eneco Tour in Belgio dall’11 al 18 agosto, al Gran premio d’Amburgo il 25 agosto e al gran Premio Plouay l’1 settembre, per poi passare ai mondiali cronosquadre a Firenze, il 22 settembre. Di sogni ne ho tanti: penso spesso alle classiche del Nord e ad una tappa in qualche grande giro di tre settimane!

Voi continuate a seguirmi, io intanto pedalo.

Sul podio della E3 Harelbeke 2013.

a sinistra

Con la nuova divisa della BMC Racing.

a destra

6 | Dolomiti Emotions • Estate 2013

Trentino in bicicletta, avventura alla portata di tutti

Un piccolo esercito si muove ogni anno sul Trentino. È un esercito pacifico, colorato, spensierato e in continuo movimento. Le sue armi sono armi non convenzionali: gambe e, soprattutto, polmoni. Stiamo parlando dei 2 milioni di sportivi che ogni anno calcano le piste ciclabili del Trentino. Questo territorio, a cavallo tra il Mediterraneo e l’Europa centrale, collegato dal corridoio del Brennero, è la regione italiana con la più alta densità di tracciati dedicati alle due ruote: 11 piste ciclabili, per uno sviluppo complessivo di oltre 400 chilometri. Non c’è vallata o angolo del Trentino che non conti un percorso dedicato alla bicicletta da turismo. A questo bisogna aggiungere le centinaia di percorsi, con vari dislivelli e difficoltà, delle mountain bike. In questo caso, l’area di maggiore interesse è l’Alto Garda, paradiso delle due ruote, frequentato da marzo a novembre da biker provenienti da tutta Europa. Per la famiglia e gli appassionati, il terreno ideale sono però le piste ciclabili: tracciati

per lo più asfaltati, progettati e realizzati per un’utenza turistica, che si snodano nei luoghi più suggestivi del Trentino. Tutti i percorsi sono certificati dai più elevati standard di sicurezza e quindi particolarmente adatti alla famiglie. Ad ogni tracciato è associato il marchio Family (verde-facile-easy, giallo-medio-quite difficult, e rosso-difficile-diffucult) che indica il grado di impegno e di difficoltà, altra informazione utile alle famiglie con bambini. Le piste ciclabili del Trentino godono di numerosi punti di appoggio, posizionati lungo i percorsi che volutamente passano nei centri dei paesi. Nei tratti più lunghi sono stati realizzati 5 bicigrill (Levico Terme, Nomi, Pellizzano, Grigno, Vigo Rendena), dove il ciclista può trovare ristoro, informazioni e strumenti per le riparazioni dei mezzi. La scelta della Provincia autonoma di Trento di investire nelle piste ciclabili è stata premiata. L’indotto economico del cicloturismo in Trentino è stimato (dati 2009, ndr.) in circa 110 milioni di euro, pari a circa 12 volte

Dolomiti Emotions • Estate 2013 | 7

il costo annuale di gestione, manutenzione e realizzazione. Un vero affare, se si considera che sono state costruite grazie al lavoro di operai espulsi dal mercato del lavoro e che hanno trovato nel “green” la loro nuova occupazione. La rete delle ciclabili permette una vacanza inedita: cambiando ogni giorno valle, è possibile scoprire il Trentino in soli 10 giorni, utilizzando la bicicletta oppure, per qualche rapido trasferimento, i mezzi pubblici. Addio automobile.

In Trentino sono 11 le piste ciclabili che si snodano lungo le principali vallate per creare una rete di circa 400 chilometri interamente dedicati alle due ruote. 1. Valle dell’Adige Lunghezza: 89,300 km Confine con la provincia di Bolzano- Confine con la provincia di Verona (comprensive di deviazioni di collegamenti) Tempo medio di percorrenza: 6h-7h 2. Valsugana Lunghezza: 50 km circa Calceranica al lago - Pianello - Vallon Tempo medio di percorrenza: 5h-6h 3. Valle del Primiero Lunghezza: 11 km - Siror - Imer Tempo medio di percorrenza: 1h-1h e15’ 4. Val di Sole Lunghezza: 35 km circa Ponte di Mostizzolo - Cogolo Tempo medio di percorrenza: 3h-4h in salita 5. Val di Fiemme e Val di Fassa Lunghezza: Val di Fiemme e Fassa, tratto Molina di Fiemme Pozza di Fassa: 35, 750 km Tempo medio di percorrenza: da Molina di Fiemme a Pozza di Fassa 4h-5h 6. Val Rendena Villa Rendena - Carisolo; 8 km Tione di Trento - Lago di Ponte Pià Tempo medio di percorrenza: 3h e 30’ 7. Giudicarie inferiori Condino - Lago d’Idro Tempo medio di percorrenza: 2h-2h 30’ 8. Garda trentino - Basso Sarca Lunghezza: 15km Mori-Torbole; 5km Torbole - Riva del Garda Varone Tempo medio di percorrenza: 1h-1h 30’ Mori-Torbole; 1h Torbole - Riva del Garda - Varone 9. Valle dei Laghi Lunghezza: 11km Torbole-Dro; 4km Pietramurata - Sarche Tempo medio di percorrenza: 2h 10. Ledro e Concei Lunghezza: 12km circa Molina di Ledro - Lago d’Ampola; 5km Valle di Concei Tempo medio di percorrenza: 1h 30’ 11. Valle di Non Lunghezza: 32 km (di cui 25 km su asfalto e 450 m di dislivello e 7 km sterrati) anello chiuso da Romeno a Fondo Tempo medio di percorrenza: 5-6h

8 | Dolomiti Emotions • Estate 2013

Informazioni: Tel. 0462 600073 alsole@clubres.com CANAZEI: le Dolomiti della Val di Fassa, con le loro vette altissime ti sfidano e mettono a dura prova il tuo allenamento! Al Sole è la tua base di partenza in centro a Canazei. Da qui potrai partire alla conquista dei tracciati più impervi della Val di Fassa e grazie al servizio di bike service, al tuo rientro avrai un posto sicuro dove custodire la tua MTB e fare le ordinarie manutenzioni.

PRENOTA ON LINE

www.clubres.com

Al Sole è un’elegante struttura dotata di palestra e centro benessere che ti permettono di rilassarti dopo una giornata sui pedali. Ristorante interno per una dieta che ti dia la giusta carica per affrontare le tue giornate all’aria aperta. Camere ed appartamenti sono ideali per ospitare single, coppie o gruppetti di amici che come te vogliono condividere l’esperienza di percorrere i più bei tracciati della Val di Fassa.

BIKE NEWS 23 giugno 2013: 8° edizione del Sellaronda Bike: gara non competitiva dei 4 Passi (Sella-Gardena-PordoiCampolongo) per 55 km di strada da divorare in sella alla tua bike.

Informazioni: Tel. 0462 574144 adler@clubres.com

PRENOTA ON LINE

www.clubres.com

MOENA: circondata da montagne che al tramonto si tingono di rosa, è una località adatta ai bikers di ogni livello. Da chi desidera percorrere tragitti tranquilli con i bambini o i passeggini agli amanti di percorsi più tecnici grazie alla vicinanza di Passi Dolomitici che regalano esperienze uniche.

Il parco giochi della struttura, il miniclub con la sala giochi e la sala WII faranno felici i bambini; la zona benessere, le vie del centro con i negozi e le botteghe artigianali saranno lo sfogo per le mamme mentre il nostro bike service e la palestra saranno il regno degli amanti della MTB.

Il Clubresidence Adler, a ridosso della zona pedonale del centro di Moena e di fronte al centro congresso Navalge, è nella posizione ideale per chi vuole coniugare una vacanza in mountain bike con il relax in famglia.

Comodi e moderni appartamenti o raffinate family suite aspettano te che vuoi trascorre la vacanza in famiglia con i bambini e vivere la natura della Val di Fassa, o te che da sportivo vuoi trascorrere le giornate in sella, magari passando una vacanza in gruppo con gli amici.

BIKE NEWS 8 settembre 2013 - Val di Fassa Bike: gara internazionale di MTB e tappa del circuito del Trentino e prova coppa del mondo MTB Marathon.

Dolomiti Emotions • Estate 2013 | 9

Informazioni: Tel. 0439 68833 PRENOTA ON LINE

sporting-club@clubres.com relais-club@clubres.com

www.clubres.com

SAN MARTINO DI CASTROZZA: a tu per tu con le Dolomiti, questa località offre percorsi adatti agli amanti della MTB che vogliono sfidare le alte vette che li circondano e toccare il cielo con un dito! In centro al paese (Sporting Club) oppure circondato da verdi pascoli ai piedi delle Pale (Relais Club) la vacanza a San Martino di Castrozza sarà caratterizzata da forti emozioni e panorami unici.

Per te che vuoi sentire i muscoli che si ribellano alla tensione degli impervi tracciati che caratterizzano questo territorio o per te che vuoi trascorrere una serena vacanza in famiglia dove i bambini si potranno stupire ogni giorno scoprendo qualcosa di nuovo ed entusiasmante, le nostre strutture sono la tua “casa” nelle Dolomiti. Comodi appartamenti grandi e curati, piscina, centro benessere e ristorante sono le dotazioni che ti aspettano.

BIKE NEWS 17-18 luglio 2013 - 16° tappa della Transalp gara internazionale di MTB che parte da Miittenwald in Germania e termina a Riva del Garda.

10 | Dolomiti Emotions • Estate 2013

Bike Service Piena libertà d’azione anche per chi ama sfruttare il tempo delle proprie vacanze per un’ emozionante avventura sui due pedali, sia per gli appassionati del mountain bike che per quelli della bici da strada. Per questo è nato il Bike Service di Dolomiti Club Residences, un servizio pensato e strutturato per garantire la sicurezza di una vacanza assistita per tutti gli amanti delle due ruote, che scelgono come base d’appoggio per le proprie gite ed escursioni in bicicletta, le strutture ClubRes con il bollino BikeService.

Bike Service A disposizione dei Clienti: • Noleggio • Deposito • Piccola officina • Idropulitrice • Colazione rinforzata • Packet Lunch • Sauna e bagno rigenerante con docce e spogliatoi a disposizione fino alla sera della partenza

Dolomiti Emotions • Estate 2013 | 11

12 | Dolomiti Emotions • Estate 2013

Direttrice e narratrice Qualche giorno fa un giornalista mi chiamò, perchè dovevo presentare, per un magazine aziendale, un articolo che parlasse di me. Mi disse:” Ho davvero delle difficoltà a descriverti”. Ed io:” Beh, dov’è la difficoltà?”. E lui:” Ti ho sentita parlare e ti chiamerei direttrice, ma credo che chiamandoti così, nessuno lo leggerebbe. Perchè penserebbero che sei noiosa ed irrilevante”. Ed aggiunse :” Ma la cosa che mi è piaciuta del tuo discorso è che sei una narratrice. Per cui quello che farò sarà chiamarti narratrice”. E naturalmente quella parte di me manageriale e professionale pensava :”Come mi chiamerai?” E lui ribadì:” Ti chiamerò narratrice”. Io allora:” Perché non mi chiami folletto? Aspetta, lasciami riflettere un attimo”. Così ho provato a fare un profondo appello al mio coraggio ed ho realizzato, “io sono una narratrice”. Sono una direttrice qualitativa. Colleziono storie; questo è ciò che faccio. Forse le storie sono semplicemente dei dati con un’anima. Per cui conclusi: ”Sai che c’è? Perché non scrivi semplicemente che sono una direttrice-narratrice?”. Quindi: io sono una direttrice-narratrice, ed oggi sto per fare un discorso sulla mia esperienza, e voglio parlarvi e raccontarvi alcune storie sulla mia vita che fondamentalmente mi hanno segnata dal punto di vista professionale ed umano ed hanno effettivamente cambiato il mio modo di vivere, amare, lavorare ed anche di essere genitore. Qui comincia la mia storia: sopra  Giuliana Barretta, direttrice del Centro Vacanze Veronza.

Ricordo tanto tempo fa quando ancora non avevo ben chiaro in testa quello che volevo essere e ciò che volevo fare. Ero a Rimini, seduta in un bar in riva al mare che scrivevo qualche pensiero su un foglietto di carta. Ordinavo un caffè e sapevo che di lì a poco mi sarei fumata quella sigaretta con la tranquillità e libertà che solo un adulto si può permettere. Ero felice perché sapevo che quello era solo l’inizio di un lungo viaggio che mi avrebbe portata molto lontano. Non avevo paura di quanta strada mi si sarebbe presentata davanti, quante salite… no, perché ero consapevole che ci sarebbero state anche molte pianure ed altrettante discese, e che avrei trovato altri bar dove poter bere un bel caffè e fumare quella meritata sigaretta. Ricordo ancora la spensieratezza che mi avvolgeva, la voglia di fare nuove conoscenze, il desiderio di guardare lontano. Era tutto perfetto, stavo bene con me stessa, avevo superato quei momenti che non mi permettevano di spiccare il volo, tenendomi incollata a due passi dalla vetta. Ed invece ero proprio li, in cima a quel trampolino da cui tanto avevo atteso di poter fare… il salto. Ricordo la più bella frase che un Direttore mi disse: “Benvenuta a bordo”… mentre lo diceva mi stringeva la mano e mi guardava negli occhi. Eravamo davanti al banco di ricevimento di un albergo sul Lago di Garda che poi risultò essere quel famoso trampolino di lancio che mi cambiò la vita. Fu una sensazione forte ma allo stesso tempo lieve nell’animo. Un contrasto di emozioni che mi diede la giusta carica. Solo qualche anno dopo, avevo 24 anni e mi trovavo in Puglia, per la prima volta ricoprivo un ruolo da

responsabile in un hotel, ero il caporicevimento. Vedevo i clienti arrabbiati entrare nell’ufficio del Direttore ed uscire tranquilli. “Volevo anch’io imparare a trasformare l’Ospite arrabbiato in un «amico»”. Alla fine della stagione mi spiegò: “ Lo ascolti, si immedesimi, si metta nei sui panni, crei un rapporto sincero con lui. Si lasci osservare, profondamente ed in maniera vulnerabile. Poi con calma e gentilezza dica la Sua dimostrandosi disponibile in tutto ciò che può rendere più piacevole la sua permanenza in un luogo dove è importante capisca di essere compreso. Non perda mai la pazienza! Gli faccia capire che è in un posto bellissimo ed ha tutto il diritto di godersi la sua meritata vacanza”. Questo per me è stato un insegnamento importante, non solo a livello professionale. L’ho fatto mio in tutti gli aspetti della vita e mi ha aiutato a vivere meglio. Se ripenso al mio percorso alla fine è stato lineare, certo con dei colpi di scena, con i suoi ostacoli, ma chi non ne ha? Sono cambiata profondamente, ho fatto tante esperienze, sono stata campionessa regionale di atletica leggera ed ho assaporato il podio nazionale, ho studiato, viaggiato, lavorato in tanti luoghi diversi, ho conosciuto molte persone e differenti culture… ma, alla fine, sono e rimango sempre Io. Oggi ho una figlia ed per questo che ho deciso ormai da qualche anno di tornare a vivere in quello che ritengo il posto più bello del mondo, la Val di Fiemme, casa mia. Sono tornata con un bagaglio di esperienza che voglio mettere a disposizione della mia terra. In cambio posso godere della soddisfazione di far conoscere tratti meravigliosi di una parte del Trentino ai miei Ospiti, dando loro

Dolomiti Emotions • Estate 2013 | 13

l’opportunità di vivere una vacanza che lasci il segno, ricca di emozioni… la vacanza in luoghi unici, che io stessa sceglierei immediatamente per me e la mia famiglia come meta ideale per un periodo di riposo, se non fosse che in questi luoghi indimenticabili ho la fortuna ed il privilegio di vivere tutto l’anno. Credetemi, una vacanza qui è un’occasione da non perdere! Quando ero piccola e alzavo lo sguardo da Cavalese verso Carano, da qualunque posto… vedevo il Veronza. Infatti si trova in cima ad un colle che domina tutta la

Valle. Oggi dirigo questa struttura, lavoro con professionisti del settore turistico, persone splendide con le quali collaboro per rendere “felice la gente”. Qui ognuno è libero di vivere la vacanza che preferisce, in un ventaglio di emozioni ed occasioni che mettiamo a disposizione ogni giorno dei nostri Ospiti. E quando vado in escursione con loro o mi affaccio dal “panorama” del Veronza… inspiro profondamente una boccata di aria pura, mi piego, prendo la rincorsa e spicco il volo. Mentre salto mi rendo conto di quanto sono fortunata.

Osservare il mondo attraverso un quadro naturale

a destra 

Barretta.

Giuliana

sotto  Un magnifico arcobaleno visto da Centro Vacanze Veronza.

Maso dello Speck

14 | Dolomiti Emotions • Estate 2013

foto di Alberto Campanile

Agriturismo con produzione artigianale di speck e salumi tipici

www.titospeck.it Tel. +39 0462 342 244 Pozze di Sopra, 2 38030 Daiano (TN) Val di Fiemme - Trentino

Produzione artigianale

Dolomiti Emotions • Estate 2013 | 15

Informazioni: Tel. 0462 342222 veronza@clubres.com

PRENOTA ON LINE

www.clubres.com

La vacanza “costruita intorno a te” Centro Vacanze Veronza è la vacanza “costruita intorno a te”! Una struttura che combina la formula residence, quindi in appartamento, per te che preferisci essere indipendente e non vuoi sentirti legato da orari o programmi, e la formula hotel per te che invece non vuoi avere pensieri e che ritieni che essere in vacanza significa farsi coccolare e viziare. RESIDENCE: appartamenti curati che possono ospitare dalle coppie alle famiglie numerose, sono arredati in tipico stile montano che dona un’atmosfera intima e calda agli ambienti. TI sentirai come a casa, ma circondato da tutti i comfort che possono rendere più completa e servita la tua vacanza in montagna.

HOTEL: dalle deliziose camere mansardate alle unità Mini e Family suite: c’è sicuramente la soluzione che fa per te e per la tua famiglia! RISTORANTE E PIZZERIA: se hai scelto la mezza pensione ti aspetta un ricco buffet sia a colazione che a cena con le bevande incluse, per non farti mancare nulla. Potrai spaziare dai piatti tipici del Trentino alla cucina internazionale per assaporare ogni giorno dei sapori diversi. Settimanalmente ti coinvolgeremo in una cena tipica o in un’elegante serata di gala per trascorrere del tempo tutti insieme.

BAMBINI: grazie alle tante iniziative di Kinny i tuoi bambini non si annoieranno mai. Dal Kinny Sport Club che ogni giorno li coinvolgerà in sport diversi, al Caterpillar music per i piccini, dal parco giochi panoramico al minizoo, dal miniclub nella sala giochi alla baby dance serale….. ti sentirai libero di goderti la vacanza sapendo che i tuoi bimbi non si annoieranno mai! BEAUTY & WELLNESS: grazie al centro AquaVitalis potrai dedicarti a te stesso ed al tuo benessere. Un centro completo con piscina, palestra, zona wellness ed un menù di trattamenti estetici e massaggi che ti trasporteranno in un mondo di dolci profumi e sensazioni di relax.

16 | Dolomiti Emotions • Estate 2013

Val di Fiemme: emozioni da scoprire 20-27 luglio 2013: Workshop fotografico al Centro Vacanze Veronza Nel 2010 ho dato vita a Roma, in collaborazione con l’Università Popolare e alcune altre istituzioni, al progetto artistico sulla fotografia “Camera oscura digitale creativa” che da quest’anno viene ospitato anche dal Centro Vacanze Veronza in Val di Fiemme, con la proposta di un workshop della durata di una settimana. Il workshop, piuttosto anticonvezionale, si basa sui miei studi relativi alla capacità di esprimersi con il “lato destro del cervello”. Studi a loro volta resi celebri da Betty Edwards e il suo “Disegnare con il lato destro del cervello”, negli anni Ottanta. In nessuna scuola si svolgono corsi di immaginazione, di visualizzazione o di intuizione. Inventiva e ispirazione non sono considerate materie d’insegnamento. La “disartisticità” della quale molti di noi soffrono (l’incapacità ad esprimersi attraverso l’arte), inoltre, non è annoverata tra i malesseri da curare, come la dislessia, per esempio, per chi non riesce a leggere. La capacità di produrre immagini, nella nostra cultura, non è considerata indispensabile. Rappresentare la realtà attraverso le immagini, invece, è una naturale necessità di comunicare con gli altri e una capacità che già esiste in noi, in attesa di essere liberata. Noi, in un certo qual modo, “sappiamo già fotografare”, ma il modo di vedere e di affrontare la realtà che ci è stato insegnato con l’educazione ha interferito con quella capacità e l’ha bloccata. Il workshop del Centro Vacanze Veronza, ispirato a quest’ideologia, sarà un luogo di confronto, di conoscenza su alcuni grandi autori dell’arte fotografica e di apprendimento su alcune tecniche di ripresa e modalità di foto-ritocco digitale. Trattandosi di un’esperienza limitata nel tempo, inviterò i partecipanti a non interpretarlo come un “manuale di istruzioni per l’uso”, ma come uno strumento utile a generare idee e ispirazione. Al punto di

Gabriel Rifilato, giornalista e fotografo certificato dalla Apple e diplomato in regia cinematografica, autore della guida alla fotografia digitale “Lo scatto digitale creativo” edita dalla Edup

a sinistra

restare, alla fine del workshop, con la sensazione di avere più dubbi che certezze. È il punto di partenza migliore, quello che ci aiuterà a diventare fotografi migliori. La settimana dedicata a questo workshop avrà luogo dal 20 al 27 luglio 2013, e la partecipazione sarà aperta a tutti i clienti del resort, siano essi fotografi esperti o principianti, con un evento specifico studiato anche per bambini. È possibile partecipare alla settimana sia con una fotocamera reflex sia con una compatta. Per trarre il maggior profitto dalla “fotografia astronomica notturna” che è prevista durante la settimana, si consiglia di portare con sé, qualora disponibile, un treppiede e uno scatto a distanza.

La TV diventa realtà con i personaggi più amati dai bambini Dall’1 al 12 luglio 2013, in Val di Fiemme, si cammina nel “Fantabosco”, con i folletti e le fate di “Melevisione” e i buffi pupazzi di “È domenica papà”. Durante la settimana i bambini vengono accompagnati nel Fantabosco per incontrare Fata Lina, protettrice della natura, Lupo Lucio, sempre a caccia di gnomi, Milo folletto luminoso e gli altri fantastici protagonisti della trasmissione Rai “Melevisione”. Nei luoghi più magici della Val di Fiemme i bambini possono assistere anche a spettacoli nella natura, condotti dal simpatico Armando Traverso, con i grandi interpreti della trasmissione Rai “È domenica papà”: la velocissima Lumaca Gigliola, il sonnambulo Lallo il Cavallo, il re del sottosuolo Peppone il Talpone, il chitarrista Gigetto Coniglietto Rock, il temerario Orazio Tigrotto dello Spazio che oltre al surf ama praticare il rafting sulle acque del torrente Avisio. Durante la settimana di attività e spettacoli dedicati alle famiglie, sono proposti laboratori creativi per scoprire le tecniche di realizzazione dei cartoni animati e grandi show serali con Armando Traverso, Oreste Castagna e i personaggi televisivi più amati dai bambini.

Dolomiti Emotions • Estate 2013 | 17

Fiemme-motion: Green Mobility Card Viaggia in Autobus GRATIS! Dal 15.06.2013 per tutta l’estate Dal 15 giugno, per tutta l’estate, gli hotel che aderiscono all’iniziativa offrono la FIEMME-MOTION card che permette di viaggiare gratuitamente in valle su tutti gli autobus di Trentino Trasporti. Nella card sono contenuti servizi navetta urbani, agevolazioni per i servizi di bike-sharing, ingressi liberi per musei e percorsi in quota ludici, sportivi culturali, ma anche sconti per passeggiate a tema ed escursioni guidate nei luoghi eco-sostenibili ed eco-sensibili.

Panorama 360° Gratis La Val di Fiemme invita a esplorare nuovi spazi di cielo con la proposta “Panorama 360° Gratis” che, dal 15 giugno al 4 agosto 2013 e dal 1 settembre 2013 a chiusura impianti offre viaggi in telecabina e seggiovia a costo zero* per scoprire i panorami più emozionanti. Gli hotel della Val di Fiemme, che aderiscono all’iniziativa “Panorama 360° gratis”, propongono viaggi panoramici fra i boschi di abeti per raggiungere luoghi dove le guide alpine accompagnano

gratuitamente alla scoperta dei laghetti alpini, delle guglie dolomitiche, dei pascoli fioriti e delle tracce lasciate dal mare sulle rocce. Dalle cime partono discese nel verde da percorrere a piedi o in mountain bike. • Accanto ai rifugi i bambini giocano in parchi divertimento incantati come “CermisLandia” e la “Fattoria degli Animali”, sull’Alpe Cermis • “Il Regno dei Draghi” e la “Slittovia Alpine Coaster Gardoné”, sul Latemar • Con un po’ di fortuna si incontrano scoiattoli, cervi e caprioli nei percorsi che da Bellamonte e dall’Alpe Lusia si inoltrano nel Parco Naturale di Paneveggio Pale di San Martino. Ogni giorno si possono scoprire panorami diversi, da quello a 360 gradi che si gode dal Paion del Cermis, a quelli sulle rocce dolomitiche che si tingono di rosa all’alba e al tramonto del Catinaccio, dal Passo Lavazé, o delle Pale di San Martino, dal Rifugio Lusia, fino alla visione dal Rifugio Passo Feudo che abbraccia le Alpi, la Marmolada, il Civetta, il Pelmo, le Pale di San Martino, la Catena del Lagorai, l’Adamello, il Brenta e le Alpi austriache. * valido sugli impianti di Alpe Cermis, Predazzo - Latemar 2200, Alpe Pampeago, Bellamonte Alpe Lusia

Offerta speciale PAPÀ E MAMMA voi andate… noi restiamo al miniclub! Andiamo una settimana in Val di Fiemme: potremo scoprire i segreti della vita di montagna, portare al pascolo le mucche o tosare le pecore, vedere come si fa il formaggio, arrampicarci sugli alberi e lanciarci con la fune, imparare il tiro con l’arco, fare le gare in bici e conoscere tantissimi nuovi amici!!! Voi potete sempre decidere di passare la giornata a farvi fare i massaggi o a visitare i paesi vicini, non preoccupatevi, noi abbiamo da fare!!!! PREZZO 7 GIORNI

Hotel mezza pensione con bevande

Residence appartamenti – solo soggiorno

GIUGNO

A partire da € 336 per persona

A partire da € 290 per unità

LUGLIO

A partire da € 378 per persona

A partire da € 400 per unità

AGOSTO

A partire da € 497 per persona

A partire da € 500 per unità

Info: tel. 0462 342222 - veronza@clubres.com

18 | Dolomiti Emotions • Estate 2013

Un anno di trekking del benessere La prima volta del Natural Wellness in Val di Fiemme

Sono trascorsi 365 giorni dal debutto del Trekking del Benessere, l’innovativo trattamento openair degli Hotel & Resort Vita Nova che abbraccia la filosofia del natural wellness. I primi a sperimentarlo furono i sognatori – blogger di #vitanova12 all’Hotel Resort Veronza, a Carano in Val di Fiemme. Ebbe così successo, che ancora oggi l’hotel benessere vicino a Cavalese lo ripropone nella stessa emozionante formula… Tornare in Val di Fiemme nello stesso periodo di #vitanova12, un anno dopo, è stata una grande emozione. Mentre attraversavamo i diversi luoghi che hanno reso magica quell’avventura, rivedevamo i volti delle persone che lo hanno reso magico: Kinzica e il suo contagioso sorriso, il richiamo degli uccelli di Francesca, osservare le stelle con la guida di Enrico, la simpatia di Marco, la spontaneità di Serena, la dolcezza di Silvia, il mitico “proust” di Giorgia, la serenità di

Bruna, l’allegra competitività di Antonella, vincitrice del contest #3nigritelle. Loro sono stati i primi a sperimentare il #trekkingdelbenessere Vita Nova all’Hotel Resort Veronza. Appena arriviamo, ritroviamo Ilaria e Giuliana (rispettivamente proprietaria e direttrice della struttura), non resistiamo, e chiediamo a loro di ripetere l’esperienza! L’estate è nel suo massimo splendore in Val di Fiemme, e il paesaggio attorno a noi è meraviglioso…potremmo sognare una “cabina beauty” più spettacolare per il nostro trattamento? Cristina, l’estetista dell’hotel, ci accompagna e ci guida in questo momento amarcord del Trekking del Benessere: step by step to the natural wellness.

Step 1: la passeggiata nel bosco

Protetti dall’ombra di alberi secolari, iniziamo un cammino in silenzio nel parco dell’hotel. Lontani dal rumore del traffico, del telefono e dal caos della quotidianità, riusciamo a

percepire suoni che altrimenti non avrebbero mai attirato la nostra attenzione. Il vento tra le foglie, il cinguettio di un uccello in volo, l’erba sotto le nostre scarpe… ci sentiamo in pace con noi stessi, e con la natura attorno a noi.

Step 2: i sapori del territorio

Dopo la passeggiata, una pausa rinfrescante, con il succo di sambuco e ribes nero (il piccolo frutto del Trentino, ricco di nutrienti attivi, in grado di rigenerare la nostra pelle). Ci togliamo poi le scarpe, e a piedi nudi sull’erba raggiungiamo un gazebo…

Step 3: la meditazione e il massaggio

Sdraiati su delle soffici coperte, una voce guida ci accompagna in un momento di meditazione. Intanto, mentre chiudiamo gli occhi e abbandoniamo completamente ogni preoccupazione, il tocco dolce di Cristina ci massaggia le spalle e il collo…il massaggio cervicale è così rilassante, che ci addormentiamo…

Dolomiti Emotions • Estate 2013 | 19

Step 4: i profumi della terra

Lentamente veniamo invitati ad aprire gli occhi: abbiamo materialmente vissuto il sogno di benessere trentino! Le sorprese non sono finite, e prima di tornare totalmente alla realtà, ci coccolano con della frutta fresca di stagione… …quante emozioni! Finito il trattamento, ci ritroviamo con Ilaria e Giuliana, e ricordiamo assieme l’esperienza #vitanova12. I ricordi sono ancora così vivi e piacevoli, che nasce spontaneamente la proposta: perché non organizziamo un #vitanova13, con tutti i blogger-sognatori che hanno condiviso con noi questo viaggio?! Stay tuned su www.trentinowellnessblog.it * http://www.trentinowellnessblog.it/benessere/ un-anno-di-trekking-del-benessere-la-prima-voltadel-natural-wellness-in-val-di-fiemme/

Progetto1_Layout 1 12/04/13 09:24• Estate Pagina 2013 1 20 | Dolomiti Emotions

SOIN SILHOUETTE À LA CARTE Unicamente per la

SUA LINEA

Maria Galland Italia S. r. l. • Via Ettore Majorana, 34/P • 20851 Lissone (Mi) • Tel. +39-039-214 54 72 • www.maria-galland.it

Dolomiti Emotions • Estate 2013 | 21

L’angolo dello Chef Il nostro chef Tiziano Vacca Tiziano nasce a Carbonia il 15.01.1970 e sin da piccolo dimostra la propria passione per l’Arte culinaria. Il percorso formativo professionale di Tiziano Vacca è articolato e parte nella rinomata Scuola Alberghiera di Stato ad Alghero. Da subito ha modo di mettersi in mostra grazie alla sua naturale predisposizione per la cucina, passando per i fornelli di grandi alberghi quali Forte Village e Hotel Suvretta House di Saint Moritz. Probabilmente l’appuntamento (e occasione di crescita professionale) più importante arriva girando il mondo e conoscendo grandi Chef come Anton Mosimann e Mathis Hatley, il cui incontro lascia un segno particolare in Tiziano, sia a livello personale che professionale. Fra le tappe importanti della sua carriera ricordiamo inoltre l’esperienza fatta come chef unico con la società Cagliari Calcio durante il torneo di Coppa Uefa del 1993. Ad oggi lo Chef Tiziano è punto di forza dell’ Hotel Resort & SPA Baia Caddinas.

Croccantino di Gambero Rosso di Golfo Aranci in crosta di pane carasau su gazpacho di verdurine

Gambero Rosso gr. 500 Pane Carasau gr. 100 Pomodoro gr. 80 Cetrioli gr. 80 Peperoni gr. 50 Basilico gr. 20 Olio extra vergine di oliva gr. 80 Sale, pepe, limone q.b. Selezionare i gamberi rossi di Golfo Aranci, eliminare la testa e parte del carapaccio, incidere lungo il dorso per eliminare il budello, tenere solo la coda completamente sgusciata. Prendere a parte del pane carasau, sbriciolare e condire con delle erbette di campo tritate ed incorporarle con il pane. Lavare le verdurine, mettere a macerare con olio, cipolle, succo di limone, basilico e ghiaccio per alcune ore. Friggere i gamberi, scolare bene dall’olio. Emulsionare le verdurine. Servire il tutto in una coppa Martini.

Medaglione di Bue scaloppato con fragole di Arborea, rucola, petali di Pecorino e aceto balsamico Filetto di Bue Rosso gr. 400 Fragole di Arborea gr. 150 Rucola gr. 80 Pecorino semistagionato gr. 60 Aceto Balsamico gr. 20 Olio extra vergine di oliva q.b. Sale e pepe q.b. Parare da nervature e grasso il filetto di bue rosso, rosolare in padella antiaderente con aglio in camicia, rosmarino e olio extravergine di oliva. Cucinare a circa 45° al cuore. A parte preparare una insalatina di rucola e fragoline. Tagliare a brunoise e condire il tutto con olio extra vergine di oliva e aceto balsamico q.b. A seguire scaloppare il filetto in un piatto rettangolare e condire il tutto con l’insalatina di fragole e petali di pecorino semistagionato.

22 | Dolomiti Emotions • Estate 2013

In montagna la vacanza è sana La vacanza all’aria aperta in montagna, tra una passeggiata nei boschi e un’escursione in quota, è un vero toccasana per tutti, dai bambini agli anziani. Il segreto della vacanza attiva è nel benessere fisico e in una sana alimentazione: spesso

in vacanza si stravolge totalmente l’alimentazione, con pranzi a base di sola frutta o pietanze troppo generose. In entrambi i casi a pagare è la propria linea. Secondo i nutrizionisti infatti, mangiando a pranzo solo frutta si commette un errore perché porta

ad un aumento delle calorie e ad uno scarso senso di sazietà. Il risultato? Una cena più che sostanziosa. In altri casi, nel menù di molti vacanzieri non mancano pranzi e cene a base di polenta, pastasciutte e risotti, bistecche e torte salate. Il pasto è reso ancor più magico da un buon bicchiere di vino. Tutto bene, ma non esagerate e seguite la “regola delle mani”. Per pasta e primi in generale, non superate mai una porzione pari al vostro pugno chiuso, mentre per le carni e altri secondi, vale la regola di una porzione mai superiore al palmo aperto della vostra mano. Il vostro corpo ha bisogno di nutrirsi bene per sentirsi meglio. Ecco alcuni consigli per l’attività all’aria aperta: • 1. iniziare la giornata con una colazione sana ed equilibrata; • 2. integrare l’alimentazione con i giusti nutrienti; • 3. bere 1 lt di acqua al giorno per ogni 25 kg del nostro peso(in media 3 lt al giorno!); • 4. fare esercizio fisico con costanza (3-5 volte alla settimana). Nulla di più semplice e come consigliano i nutrizionisti: variate.

Dolomiti Emotions • Estate 2013 | 23

Il ristorante per tutti Ho avuto modo di recente di fare amicizia con una famiglia che trascorreva qualche giorno di vacanza in Trentino; due bimbi splendidi, Maddalena di 5 anni e Leonardo di 7, e una madre ed un padre che da qualche anno si confrontano ogni giorno con il problema di due figli che soffrono di intolleranze alimentari ed una malattia sempre più diffusa, la celiachia. Questo incontro, che come sempre guardando alla mia vita mi piace pensare non sia avvenuto per caso, è stato una piacevole scoperta di nuovi amici, ma anche l’occasione, discorrendo e trascorrendo con loro un paio di giornate (pasti inclusi) per riflettere su un tema importante, quello dell’alimentazione e dei suoi possibili disturbi, che talvolta possono rendere la nostra vita,in questo caso anche una bella vacanza, un po’ più “complicata” del normale. È nato così questo articolo “intervista” che desidero condividere anche con te.

Il Ristorante per tutti non è il ristorante che cucina in maniera tradizionale ma è quello che permette a tutti di gustare il proprio menù. E per tutti si intendono anche le migliaia di persone che lamentano allergie (al latte o alle uova, ad esempio), disturbi alimentari oppure, nei casi più complessi, malattie, quali la celiachia. La stragrande maggioranza dei ristoranti non sono per tutti, perché non offrono ai clienti le garanzie di attenzione verso particolari esigenze. Lo sono invece una ristretta cerchia di ristoranti, virtuosi al punto da offrire a tutti, ma proprio a tutti, il piacere della buona cucina. Secondo le più recenti rilevazioni mediche*, circa il 6 per cento della popolazione soffre di allergie, intolleranze e malattie legate al cibo: la percentuale è destinata a raddoppiare se pensiamo che buona parti di loro, in vacanza, per lavoro o per puro piacere, quando sceglie di mangiare fuori dalle mura domestiche, lo fa con la famiglia o con gli amici. Questo spiega l’attenzione di ristoratori più attenti ma anche di molti case alimentari che con sempre maggiore frequenza propongono

sugli scaffali dei supermercati prodotti senza glutine, biologici o certificati dal punto di vista medico. Il mercato è in espansione, anche se - è bene sottolinearlo - l’attenzione verso i bisogni altrui è, prima di tutto, indice di serietà da parte del ristoratore, che merita la fiducia della clientela. E una volta che il cliente coglie l’attenzione dello chef, lo ripaga a vita. Fateci caso, un ristorante in disordine, poco attento alla qualità e alla pulizia, non proporrà nulla di più che un menù ordinario. Al contrario, il ristorante curato ed attento al cliente presenta molto spesso dei menù a prova di allergia o intolleranze alimentari. Non è un caso che Bruno Barbieri, giudice di MasterChef e artista italiano dei fornelli che divide con Gualtiero Marchesi il maggior numero di stelle Michelin (ben 7), abbia dedicato (Ed. Bibliotheca Culinaria, 2007) un suo libro alla cucina per tutti: “Squisitamente senza glutine”. *EUCIF(European Food Information Council), http://www.eufic.org/article/it/expid/ basics-allergie-intolleranze-alimentari/

Formula residence Non sempre nei periodi di vacanza sono disponibili ristoranti organizzati per dare supporto e offrire un servizio adeguato a chi soffre di intolleranze alimentari o malattie come la celiachia; per questo una valida soluzione è la Formula Residence, che consente la preparazione autonoma e indipendente dei propri pasti e quindi di poter garantire anche nel periodo di vacanza un corretto ed ottimale regime dietetico.

Per informazioni: www.clubres.com

24 | Dolomiti Emotions • Estate 2013

Scoppia la Vacanzite

È scoppiata la VACANZITE: una febbre con un alto potere di contagio che sta dilagando in tutta Italia. I sintomi sono inequivocabili: i bambini si tuffano con pinne e boccaglio nella vasca da bagno; hanno organizzato con i compagni di classe una gara di gimkana in mountain bike nel corridoio di casa, e dopo cena ti hanno obbligato a fare la baby dance ed il karaoke con le canzoni dello Zecchino d’oro. La cura può essere una sola… portali in vacanza!! E con l’offerta ClubRes la cura costa meno!!!

PRENOTA Tel. 0461 984010 info@clubres.com

www.ghine.it

SCONTO SPECIALE PER CHI VIAGGIA CON BAMBINI 1 bambino = - 50€ | 2 bambini = - 100€ | 3 bambini = - 200€ | 4 bambini = - 400€ L’offerta è valida in tutti i RESIDENCE del Trentino per vacanze di 7 o 14 giorni con arrivo al sabato come indicato nella tabella qui sotto. Arrivo il 15/6 (sconto max 200 €)

Arrivo il 6/7 (sconto max 200 €)

Arrivo il 3/8 (sconto max 400 €)

Arrivo il 22/6 (sc onto max 200 €)

Arrivo il 13/7 (ESAURITO)

Arrivo il 31/8 (sc onto max 200 €)

Arrivo il 7/9 (sc onto max 200 €) Offerta non retroattiva, valida solo per la formula residence (appartamento)

TRADIZIONE E DESIGN

UOMO, D ONNA E BAMBIN O

VALESE PIAZZA ITALIA, CA

Dolomiti Emotions • Estate 2013 | 25

Intervista a Gianluca Baiesi Sboccia un giglio sulle Dolomiti. La Fiorentina in ritiro in Val di Fassa. Il management ospite dell’Hotel Adler di Moena. Estate, stagione regina delle vacanze, di riposo per molti, ricca di appuntamenti e di impegni per tutti gli addetti ai lavori del mondo del calcio professionistico. Iniziano infatti i ritiri per le squadre di serie A, tempo di preparazione atletica in vista della nuova stagione agonistica per i giocatori, ed è tipicamente un periodo di grande impegno per il management stesso delle società sportive, occupato dal calcio mercato, dalla pianificazione strategica economico - finanziaria, tecnica e di marketing. In vista del prossimo ritiro della Fiorentina in Trentino, in Val di Fassa, e del suo gruppo dirigente presso l’Hotel Adler Dolomiti ClubRes di Moena, abbiamo incontrato ed intervistato il D.E. di Fiorentina Calcio, dott. Gian Luca Baiesi. Egregio direttore, prima di tutto una domanda al Dirigente. Chi è Gian

Andrea Della Valle, presidente della Fiorentina Calcio.

Luca Baiesi, qual è il Suo ruolo e quali sono i progetti - iniziative ideati e gestiti per la Fiorentina che desidera citare e descrivere, che maggiormente rappresentano Lei e la Sua idea di management per l’azienda Fiorentina. Mi definirei un uomo azienda, nel senso che ho maturato un’esperienza di oltre 20 anni in imprese industriali multinazionali prima di approdare in Fiorentina: forse un curriculum ancora un pò atipico nel mondo del calcio italiano. Il mio ruolo è quello di disegnare modelli gestionali e organizzativi in base agli obiettivi aziendali e, successivamente, cercare di farli funzionare al meglio. In Fiorentina ho avuto la fortuna di poter contribuire a sviluppare il comparto aziendale e quindi sono veramente tantissimi i progetti a cui sono molto legato. In generale ritengo che una delle soddisfazioni più grandi cui un manager possa ambire è quella di vedere concretizzati i propri sforzi, quindi fra i vari progetti cui ho

contribuito citerei quelli che hanno modificato l’assetto organizzativo di Fiorentina, ma soprattutto quelle iniziative che, almeno in piccola parte, stanno lentamente cambiando il modo di fare Azienda nel calcio. Questo trend ovviamente non è patrimonio solo nostro, ma in Fiorentina forse più che in altre Società calcistiche questo cambiamento è stato reso possibile da un “terreno fertile” composto da una Proprietà e da un’Alta Direzione molto ricettive e da collaboratori di straordinario valore. Quali sono i prossimi obiettivi personali, come manager, e per la Fiorentina? Devono per forza essere coincidenti, almeno per quello che riguarda il comparto aziendale della Società. In Fiorentina abbiamo intrapreso la strada dell’autonomia finanziaria e il percorso è ancora lungo e difficile. L’obiettivo principale e prioritario è quello di sviluppare

26 | Dolomiti Emotions • Estate 2013

«Se la serenità della vostra terra potesse essere “messa in scatola”, certamente il bagagliaio della mia auto non basterebbe a farne scorta» un comparto aziendale in grado di sostenersi con i propri mezzi e generare un valore addizionale al fine di contribuire a sostenere, almeno in parte, anche il comparto sportivo. Tutto questo si potrà realizzare appieno solo se riusciremo a integrare quanto più possibile le due anime della nostra Società, quella sportiva e quella aziendale. Abbiamo un enorme potenziale in termini di risorse umane, di idee e di passione, nostra e dei nostri tifosi: adesso bisogna fondere il tutto e concretizzare un risultato che fino a pochi anni fa forse non sembrava realizzabile in tempi rapidi. Il Calcio è ormai un fenomeno non più Stagionale, ma che occupa addetti ai lavori e tifosi o appassionati 365 giorni all’anno. Anche il periodo estivo, tipico delle vacanze, si è trasformato con i tradizionali ritiri ed i tornei estivi, in appuntamenti ed occasioni ideali per rafforzare il legame con i propri tifosi, per rafforzare o creare nuove opportunità commerciali con partner e sponsor. Qual è il Suo pensiero rispetto a questo fenomeno? Le ricadute sono positive? Al di là delle facili battute sulla difficoltà di consumare i propri giorni di ferie, le ricadute sono straordinariamente positive. Il momento del ritiro estivo, ad esempio, è un’opportunità straordinaria per rafforzare il legame che esiste fra la squadra e i propri tifosi e simpatizzanti. In Fiorentina consideriamo più che strategico direi vitale coltivare la passione prendendoci cura di chi ci segue. Proprio per questo a Moena quest’anno vedrete iniziative totalmente nuove che, speriamo, contribuiranno a creare un evento molto più articolato dei ritiri degli anni passati e, ci auguriamo, una vera e propria simbiosi fra società, staff, squadra e tifosi. Il tutto, ovviamente, nel pieno rispetto del duro e importantissimo lavoro che la squadra dovrà svolgere. Fiorentina in ritiro in Val di Fassa, in Trentino. Quali sono le motivazioni principali della vostra scelta per questa destinazione?

pubblicamente a nome di tutta la Società i nostri amici, più che colleghi, di Trentino Marketing e dell’Azienda per il Turismo della Val di Fassa per il loro continuo supporto: ospitare una squadra di Serie A non è per nulla semplice, ma loro lo fanno sembrare facile grazie all’impegno e alla passione che profondono non solo durante il periodo del ritiro, ma soprattutto in fase di preparazione.

I fattori che incidono sulla scelta della nostra Società sono molteplici e, lo dico senza tema di smentita, non sono le motivazioni economiche che prevalgono. Non dobbiamo infatti scordarci che il periodo del ritiro è essenzialmente un momento di lavoro i cui risultati si riflettono su tutta la stagione sportiva. Di conseguenza, prima di effettuare una scelta siamo soliti effettuare sopralluoghi, analizzare pro e contro delle “locations” candidate e considerare una molteplicità di fattori ambientali. Ecco, io credo che la Val di Fassa e Moena in particolare assommino tutte quelle caratteristiche che fanno di un ritiro un luogo ideale di lavoro e di vacanza, in termini di strutture sportive, di accessibilità, e, perché no, di accoglienza e ricettività per i moltissimi tifosi che mai come quest’anno attendiamo numerosi a sostenere la squadra fin dalle prime uscite. Colgo l’occasione per ringraziare

A Gian Luca Baiesi, uomo e padre di famiglia. Come sceglie la destinazione per le proprie vacanze? Perché consiglierebbe ad una famiglia di suoi amici, una vacanza in Trentino in Val di Fassa e se potesse “rubare” alla valle che ospita il vostro ritiro, una o più cose, portandole a “casa” con sé, quale o quali sarebbero e perché? Gian Luca Baiesi si è innamorato del Trentino Alto Adige da quando ha svolto il servizio militare negli Alpini. Dal 1986 non è passato un solo anno senza che il sottoscritto passasse almeno qualche giorno dalle vostre parti. Mi viene onestamente facile consigliare a chiunque non conosce ancora la Val di Fassa di provare a visitarla, poi sarà praticamente impossibile non tornarci. Le valli del Trentino Alto Adige sono diventate, quasi per caso, la mia seconda casa; quindi mi viene difficile individuare qualcosa da portarmi via dalla Val di Fassa. Per amor di brevità dico che se la serenità della vostra terra potesse essere messa in scatola, certamente il bagagliaio della mia auto non basterebbe a farne scorta.

in alto Gianluca Baiesi, Direttore Esecutivo della Fiorentina Calcio.

sopra I giocatori della Fiorentina esultano dopo un gol in campionato.

Dolomiti Emotions • Estate 2013 | 27

Adler Family & Wellness Hotel Resort e Clubresidence è la tua “vacanza al top”! Una struttura a 4 stelle piene di eleganza e raffinatezza in una delle top location della Val di Fassa che coniuga la comodità di una deliziosa e pittoresca cittadina di montagna con la vicinanza alle cime più belle dell’arco dolomitico.

Adler ti darà la possibilità di scegliere tra una vacanza informale e spensierata in uno dei bellissimi appartamenti disponibili per la formula residence, e una vacanza più rilassante e accomodante in una delle splendide Suite che caratterizzano la formula hotel.

RESIDENCE Appartamenti moderni e dotati di comfort di ultima generazione possono ospitare dalle coppie alle famiglie più numerose (fino a 7 posti) garantendo sempre un ottimo comfort, ambienti spaziosi ed eleganti.

HOTEL Le deliziose Suite possono ospitare fino a 4 persone in un ambiente raffinato e spazioso che piacerà a grandi e piccini. Potrai scegliere tra un trattamento di solo pernottamento

Sogno di una notte di mezza estate Vedere il sole che tinge di rosa le vette delle montagne, camminare per le strade del paese e non sapere se guardare le botteghe degli artigiani locali o i fiori che incorniciano i balconi di mille colori. Passeggiare sulla ciclabile di fondovalle o prendere la funivia e raggiungere i rifiugi per vedere se è vero che mangiare una fetta di strudel a 2000 metri è come toccare il Paradiso con un dito. Beh a Moena avrai modo di scoprirlo! PREZZO 7 GIORNI

Hotel bed & breakfast

Residence appartamenti solo soggiorno

GIUGNO

A partire da € 280 per persona

A partire da € 240 per unità

LUGLIO

A partire da € 336 per persona

A partire da € 380 per unità

AGOSTO

A partire da € 455 per persona

A partire da € 600 per unità

Info: tel. 0462 574144 - adler@clubres.com

se il tuo obiettivo è passare le giornate ad esplorare i dintorni o il trattamento di bed and breakfast se credi che non ci sia niente di meglio che iniziare la giornata con una ricca colazione!

BAMBINI KINNY aspetta tutti i pomeriggi i suoi piccoli amici per trascorrere insieme del tempo tra divertimento e fantasia nel suo rifugio speciale pieno di giochi e libri e poi scatenarsi tutti insieme dopo cena con la BABY DANCE!!! Per i più temerari niente potrà impedire una mega sfida nella sala con la Nintendo Wii dove i tornei di giochi non mancano mai! E per i più piccoli il simpatico parco giochi nel giardino della struttura è garanzia di risate e nuove amicizie.

WELLNESS & FITNESS Due piscine ti attendono ad Adler! Una è per i tuoi piccoli con l’acqua bassa per muovere i primi passetti in acqua e l’altra è per gli adulti che non disdegnano mai un po’ di relax galleggiando a bordo vasca. Se ami il fitness, una moderna palestra con attrezzi Tecnogym ti darà modo di mantenerti in forma smagliante anche in vacanza, mentre nel centro AquaVitalis potrai dedicarti a te stesso ed al tuo benessere tra sauna, bagno turco, thepidarium e zona relax con tisane e lettini.

28 | Dolomiti Emotions • Estate 2013

ClubRes News Novità ed eventi all’orizzonte, in Sardegna, Trentino e Lago di Garda. Un mondo di opportunità da cogliere ed esperienze da vivere trascorrendo una vacanza nelle strutture ClubRes. Time in Jazz 2013 Venerdì 9 agosto

Chiaramonti, Castello Doria - ore 21.30 Paolo Fresu - Daniele Di Bonaventura - Coro A Filetta > Mistico Mediterraneo - “Sonata di Mare”

Come ogni anno ad agosto in Sardegna si tiene uno dei maggiori Festival di Jazz internazionali.Ecco il tema e i protagonisti della XXVI edizione, con base nel paese di Berchidda e altri comuni della provincia di Olbia Tempio e del nord Sardegna, a due passi dalla Costa Smeralda. Il Quinto Elemento è il titolo del Time in Jazz 2013.

Berchidda, Centro Laber - ore 23.30

Tula, Parco eolico “Sa Turrina manna” ore 18

Lunedì 12 agosto

John Medeski piano solo

Berchidda, Piazza del Popolo - ore 21.30 Ludovico Einaudi > “The Elements”

Sabato 10 agosto

Calangianus, Chiesa delle Grazie - ore 11

Berchidda, Centro Laber - ore 23

Daniele Di Bonaventura bandoneón solo

Gruppo borsisti di Nuoro Jazz

Ozieri, Cattedrale dell’Immacolata - ore 18 Funky Jazz Orchestra diretta da Antonio Meloni

Ardara, Basilica di Santa Maria del Regno - ore 21.30 Ludovico Einaudi piano solo

Mercoledì 14 agosto

Tino Tracanna > “Acrobats”

Martedì 13 agosto

Tempio Pausania, Fonte Nuova - ore 11 I percussionisti del PMCE - Parco della Musica Contemporanea Ensemble

Telti, Chiesa di San Bachisio - ore 18 Joshua Redman - Aaron Goldberg Duo Produzione originale Time in Jazz

Domenica 11 agosto

Ittireddu, Piazza Santa Croce - ore 11

Berchidda, Piazza del Popolo - ore 21.30

Peo Alfonsi - Roberto Taufic Duo

Jaques Morelenbaum Cello Samba Trio

Pattada, Chiesa di San Giovanni - ore 18,00

Berchidda, Piazza del Popolo - ore 23

Salvatore Maiore Quartetto

Medeski Martin & Wood

Berchidda, Centro Laber - ore 21.30 Petrina Trio

23 settembre - 6 ottobre 2013, Olbia

ISDE 2013 840 iscritti, 630 piloti al via da 35 paesi diversi si sono dati appuntamento in Sardegna per il più grande evento mondiale di Enduro.” Approfittate delle vostre vacanze in Sardegna per godere di uno spettacolo appassionante dove coraggio, forza e resistenza sono indispensabili per arrivare alla fine della gara. La 6 giorni di Enduro 2013 avrà la meravigliosa Sardegna come sfondo: mare cristallino, spiagge bianche, natura rigogliosa sovrastata da una selvaggia macchia mediterranea. La popolazione locale attende con trepidazione il grande evento che attirerà ad Olbia ed in Costa Smeralda migliaia di persone per l’atteso centenario ISDE.

Berchidda, Piazza del Popolo - ore 21.30 Joshua Redman Quartet

Berchidda, Piazza Funtana Inzas - ore 24 Banda Musicale “Bernardo De Muro” di Berchidda Giovedì 15 agosto

Berchidda, Chiesa di Santa Caterina - ore 18 Gara di canto a chitarra con Franco Denanni e Daniele Giallara Pietro Nieddu alla chitarra A cura di Fabio Calzia Produzione originale Time in Jazz

Berchidda, Piazza del Popolo - ore 21.30 Django Bates’ Belovèd

Berchidda, Piazza del Popolo - ore 23 Festa finale con Mauro Ottolini Sousaphonix & Funky Jazz Orchestra + eventi speciali

L’amministrazione locale e l’organizzazione hanno preannunciato importanti manifestazioni e tanto divertimento per tutti coloro che, amanti o meno delle due ruote, decideranno di scoprire Olbia e la Sardegna in questa irripetibile occasione. Le temperature gradevoli ed i paesaggi mozzafiato regaleranno emozioni indimenticabili nella sei giorni più celebre del Pianeta. Appuntamento a Settembre - Ottobre 2013. Programma (provvisorio) • 23 settembre 2013 Apertura segreteria e centro stampa • 24 settembre 2013 Apertura del Paddock • 26-28 settembre 2013 Registrazione e verifiche tecniche • 30 settembre - 5 ottobre Sei giorni 2013 • 6 ottobre 2013 Prova finale di Motocross, Cerimonia di Premiazione e di chiusura

Sardegna

9-15 agosto 2013, Berchidda (OT)

Dolomiti Emotions • Estate 2013 | 29

11-21 dicembre 2013

Universiade in Trentino Trentino, territorio alpino da millenni cerniera tra l’Europa e il Mediterraneo. Una terra caratterizzata dalle Dolomiti patrimonio Unesco e dal Garda, il più grande lago d’Italia. Una regione di turismo, di sportivi, di campioni olimpici, vocata alla difesa dell’ambiente e proiettata verso l’innovazione tecnologica, con una grande università e centri di ricerca. Una terra come sempre a misura d’uomo. Per questo l’Universiade Trentino 2013 non sarà soltanto un grande evento sportivo ma anche un’occasione di incontro e scambio culturale, com’è nella tradizione millenaria di una terra caratterizzata da un’autonomia politica e amministrativa. Uno storico patrimonio che caratterizza da oltre 50 anni la Provincia Autonoma di Trento grazie al lavoro dell’importante figura di Alcide De Gasperi, statista trentino e oggi riconosciuto tra i quattro padri fondatori dell’attuale Europa con il tedesco Konrad Adenauer e i francesi Robert Schuman e Jean Monet. L’Universiade Trentino 2013 rappresenta il più grande evento sportivo multidisciplinare mai ospitato in Trentino. Per la prima volta verranno messi in connessione territori che hanno già fatto la storia dello sport, con un’unica organizzazione capace di abbracciare Trento, il capoluogo di questa terra, il Monte Bondone, montagna che la sovrasta, quindi Pergine Valsugana, Baselga di Pinè, la val di Fiemme e la val di Fassa. L’organizzazione dell’evento vede partner la Provincia Autonoma di Trento, l’Università, Il Cusi e la città di Trento. Il Comitato organizzatore coinvolge inoltre il Coni, le Federazioni e le realtà sportive locali già protagoniste ogni anno nell’organizzazione di decine di competizioni internazionali, in decine di differenti discipline sportive. Un’evento ed un appuntamento certamente da non perdere.

Luglio-Agosto 2013

Suoni delle Dolomiti Una manifestazione unica nel suo genere, che raduna musicisti da tutto il mondo sulle montagne più belle dell’arco alpino. L’idea di fondo è semplice e affascinante: unire le grandi passioni per la musica e la montagna, per l’arte e l’ambiente in un ciclo di concerti all’insegna della libertà e della naturalità. La formula prevede un’escursione a piedi dal fondovalle fino a radure e conche nei pressi dei rifugi, teatri naturali in cui la musica viene proposta in piena sintonia con l’ambiente circostante. Agli appuntamenti del primo pomeriggio si sono aggiunte nel tempo le suggestioni dell’alba. Quasi un festival nel festival che propone l’incontro con artisti, attori, uomini di cultura che, nelle atmosfere uniche del sorgere del sole in alta montagna, danno vita a spettacoli, recital, monologhi. Al Festival partecipano artisti di fama internazionale che nel rispetto dell’ambiente si uniscono al pubblico e raggiungono a piedi i luoghi dei concerti, strumento in spalla. In cammino verso l’arte e la natura. Tra gli appuntamenti per l’estate 2013 spiccano tra i tanti: il 29 giugno Nina Zilli (Val di Fassa - ore 14.00 Val Salei), il 7 luglio Mario Brunello, Quartetto Lyskamm ( San Martino di Castrozza, Rifugi Pale di San Martino - ore 14.00 Prati Col), Neri Marcorè con Luca Barbarossa e Fiorella Mannoia il 30 agosto ( ore 14.00 Rifugio Fuciade - Val di Fassa).

22-25 agosto 2013, Riva del Garda

Trentino

Notte di Fiaba 2013: Tom Sawyer La Notte di fiaba, evento turistico rivano per eccellenza, è l’appuntamento immancabile che ogni anno chiude l’estate colorando e accendendo la città e i suoi angoli più caratteristici con l’allegria e la spensieratezza delle danze, dei giochi, del teatro e della musica. L’evento coinvolge un altissimo numero di persone, tra volontari, artisti, partecipanti, spettatori e curiosi; appartiene alla comunità intera, ai suoi ospiti, ai passanti, a chi, nel breve ma intenso attimo dello spettacolo pirotecnico, a Riva del Garda arriva per “mordere e fuggire”. Circa 100 volontari, 85.000 visitatori, 160 ore di animazione, 2.500 kg d’artifici pirotecnici: sono solo alcuni dei numeri di uno degli eventi più importanti del Garda Trentino, che si tramanda di generazione in generazione fin dall’Ottocento. Vi aspettiamo dal 22 al 25 agosto 2013 per la prossima Notte di fiaba con “Le avventure di Tom Sawyer”!

30 | Dolomiti Emotions • Estate 2013

Musica è magia per grandi e piccini Uno strumento magico sia per i grandi che per i più piccoli: la musica. Mi piace pensarla proprio così, come una cura naturale dello spirito, uno scacciapensieri formidabile e un rilassante naturale, un aggregante fra persone di ogni età. A tutti la musica racconta cose differenti, suggerisce in modo discreto, spesso inconsapevolmente, idee e sentimenti nuovi o diversi. È narratrice di esperienze…di viaggi materiali come le vacanze, talvolta più eterei, quelli riservati alle nostre anime che arrivano in luoghi inesplorati, alla luce del sole, al chiaro di luna, adagiandosi nel riecheggio delle onde del mare che si infrange sugli scogli di mondi lontani… ed è proprio così che la musica diventa Magia, quando accompagna la nostra essenza in un cammino lieve e ci avvolge riportando in perfetto armonioso equilibrio il ritmo di cuore, corpo e mente. La musica è poi Fiaba, per i bambini più piccoli quando li culla… e quando poi, solo un po’ più grandi, li rende protagonisti di emozioni o di esperienze. Ed in quei momenti

i bambini riescono spesso a diventare la colonna sonora della nostra vita, madri o padri, nonni o nonne orgogliosi, emozionati, realizzati….e così la Fiaba è per noi grandi e la vita ci sorride. Sono cresciuto accompagnato (e penso con me alcune generazioni) da un “mito” pensando al mondo dei bambini ed alla gioia di quando la musica in modi differenti entra nelle loro (nostre) vite: lo Zecchino d’Oro. E di questo magico mondo ho incontrato due meravigliosi protagonisti, una madre, Laura, ed un ragazzino, Marco, che della musica dorata dello Zecchino e del suo ingresso nelle loro vite mi hanno raccontato in una breve intervista quanto riporto di seguito. Do, re, mi, fa, sol, la, si Parte. Buona Musica a tutti! Zecchino d’oro. Un “gioco” che è stato però per alcuni, l’inizio di un’avventura fortunata nel mondo della musica. Laura, come è nata la passione per il canto di tuo figlio Marco? La passione di Marco per il canto è una cosa che ha avuto fin da piccolo. Abbiamo notato già dai tempi della scuola dell’infanzia che canticchiava volentieri diverse canzoni, mentre giocava sia a scuola che a casa. Penso sia una situazione tipica, in cui i genitori si accorgono di una naturale predisposizione del proprio figlio o figlia, in questo caso di un feeling particolare con il mondo dei suoni. Quando un genitore percepisce questi segnali, che in altri casi possono essere legati allo sport, all’attività fisica, alla creatività in generale, credo sia bene assecondare l’istinto dei propri figli. Serve misura e serve farlo chiaramente con il giusto equilibrio perché prima di tutto rimanga una passione positiva. Probabilmente sarà così l’inizio di un’avventura che ci accompagnerà (genitori e figli) per un lungo periodo delle nostre vite.

Dolomiti Emotions • Estate 2013 | 31

a sinistra

Marco Cattaneo Vittone allo Zecchino d’Oro 2012

Marco, quali sono le cose che più ti piacciono della musica? Quali sono i tuoi cantanti o gruppi preferiti e quali i concerti a cui vorresti andare con i tuoi genitori? Grazie alla musica e al canto ho potuto vivere delle esperienze speciali che mi hanno permesso di fare nuove conoscenze e amicizie, sia italiane che estere. Una di queste esperienze uniche e irripetibili è stata proprio quella dello Zecchino d’Oro. Come dico sempre la cosa più brutta dello Zecchino d’oro è che non lo si può purtroppo più ripetere nella propria vita. Spero che anche mia sorella voglia fare le selezioni e magari arrivare a Bologna, come me (finali ndr.), così io potrò accompagnarla e rivivere indirettamente quelle sensazioni. Continuo a coltivare la mia passione per il canto anche dopo lo Zecchino; i miei cantanti preferiti sono Lady Gaga, Michael Bublè, Jovanotti, Marco Mengoni. Non mi dispiace nemmeno l’opera (e forse andrei con i miei genitori a vedere proprio una di queste). Le mie preferite sono La Tosca e la Bohème. Per la mamma: orgoglio, gioco, passione, emozione…occasione per stare insieme ma anche di nuove piccoli grandi amicizie per tuo figlio? Grazie alla passione di Marco per il canto ho avuto la possibilità in effetti di conoscere e visitare nuovi luoghi, realtà che prima vedevo solo

Selezioni nazionali Zecchino d’Oro L’Hotel Resort Baia Caddinas, viale Concas Caddinas 63 a Golfo Aranci (OT), ospiterà il giorno

venerdì 9 agosto 2013 le selezioni per il 56° Zecchino d’Oro 2013. Dopo questa prima audizione a porte chiuse, i bambini scelti affronteranno la selezione durante uno spettacolo pubblico che si terrà sabato 10 agosto a Golfo Aranci (OT).

dall’esterno e incontrare altri bambini e genitori con cui, nonostante la distanza, si cerca di sentirsi o vedersi anche se solo occasionalmente. Sicuramente è sempre un’emozione che riempie il cuore vedere il proprio bambino sul palco, una grande gioia per tutta la famiglia. E immagino sia così anche per mamme e papà che vanno a vedere il proprio figlio quando gioca una partita di pallone, o praticare qualche altro sport, piuttosto che la propria figlia cimentarsi con la propria creatività artistica e metterla a confronto con quella di altri bambini e bambine (penso alla danza, la ginnastica, il disegno, alla pittura… alle tante attività ludiche ricreative che mettono alla prova l’ingegno e la fantasia dei nostri piccoli). Cosa ricorda della serata Zecchino d’Oro dello scorso anno? Ricordo prima di tutto le giornate intense passate a Bologna tra una prova ed un’altra, le passeggiate con gli altri genitori e l’emozione della diretta. Ci sono stati grandi momenti di convivialità con gli altri, culminati con una piccola festa tra di noi l’ultima sera, in cui tutti erano felici della vittoria dell’altro, senza tensione o rivalità. La cordialità della direttrice Sabrina Simoni, di Daniela Giuliani e di sua mamma Liliana ci sono rimaste nel cuore. Inoltre, io e Marco ci riteniamo veramente fortunati per aver vissuto insieme quest’esperienza unica che rimarrà per entrambi un ricordo e che ci accompagnerà per tutta la vita. Anche se non si arriva a Bologna, anche la serata delle selezioni è una bella giornata sia per i bambini che per i genitori. Le location in cui si svolgono le selezioni durante tutto il percorso che porta alle finali, sono splendide (proprio da vacanza per intendersi) e quindi sono una pioggia di emozioni vissute in un contesto ideale: cosa chiedere di più. Ovviamente oltre al talento (almeno un po’) serve anche un pizzico di fortuna, come quasi tutte in tutte le cose ed occasioni della vita. Ho imparato in questi anni di selezioni che oltre ad aver una bella voce, i selezionatori cercano bambini che si adattano sia per età, carattere e fisicità alla canzone che interpretano. Comunque sia e comunque vada… è un’esperienza, ricca di emozioni… da giocare con i propri figli e se capita l’occasione, da giocarsi almeno una volta nella propria vita. Quindi, buona Musica a mamme, papà e bambini. (Ndr. Quella delle 7 note per alcuni, quella dello sport e dell’arte per altri…l’importante, come quasi sempre, è partecipare… basta viverla sempre come fosse una Vacanza).

32 | Dolomiti Emotions • Estate 2013

La vacanza a tu per tu con il mare! Un elegante Resort direttamente sulla spiaggia ed affacciato su una delle baie più belle della Costa Smeralda, progettato, costruito ed arredato con il solo scopo di farti vivere il mare in ogni attimo della tua giornata: dall’ambientazione, agli arredi, ai dettagli ed alle attività proposte. Abbandonati all’abbraccio smeraldo di questo luogo incantato.

internazionale, trasportandoti attraverso sapori e odori in esperienze culinarie ogni giorno diverse con proposte sia di terra che di mare. Il ristorante sulla spiaggia ti darà la possibilità di servirti a pranzo di pasti veloci o più elaborati senza togliere lo sguardo dall’incantevole paesaggio marino che ti circonda.

RESIDENCE

BAMBINI

Appartamenti curati e dotati di ogni comfort, alcuni in riva al mare, altri più defilati e circondati da un rigoglioso giardino, possono ospitare dalle coppie alle famiglie numerose. Vivere la vacanza in libertà ma circondati dai profumi e dai colori della Sardegna con i tanti servizi di un top hotel a portata di mano

Grazie alle tante iniziative di Kinny i tuoi bambini non si annoieranno mai. Dal parco giochi a confine con la spiaggia alla nave di Captain K in sala ristorante per mangiare tutti insieme, alle serate in compagnia. Non perdete l’occasione di portarli a vedere i delfini vicino all’isola di Tavolara che si trova di fronte alla nostra baia… sarà un’esperienza indimenticabile!

HOTEL 4 stelle caratterizzate da eleganza e grande comfort per farti vivere una vacanza al top. Dalle camere alle Suite arrivando alle Family Suite per famiglie fino a 6 persone il nostro hotel ti offre una vacanza indimenticabile con lo sguardo fisso sul mare.

RISTORANTI Elegante e raffinato, il risrotante centrale si affaccia sul giardino. Qui ogni giorno troverai dei ricchi buffet e delle proposte che spaziano dalla cucina tradizionale sarda a quella

Agosto... sulla cresta dell’onda Partire, mare, mare, partire... se ormai è questo l’unico motivetto che ti suona in testa non ti resta che una soluzione... vieni a Baia Caddinas con noi! Ti aspettiamo per una vacanza indimenticabile guardando il mare cristallino, passeggiando sulla spiaggia bianca, assaporando i profumi del giardino ed ascoltando la gioia dei bambini. PREZZO 7 GIORNI

Hotel mezza pensione

Residence appartamenti solo soggiorno

AGOSTO

A partire da € 900 per persona

A partire da € 1.250 per unità

Speciale Traghetti: offerte strepitose per la traversata Livorno/Golfo Aranci con Sardinia Ferries oppure Livorno o Civitavecchia/Olbia con Goinsardinia. Info: tel. 0789 46898 - baia-caddinas@clubres.com

BEAUTY & WELLNESS Un’oasi di benessere e relax dove lasciarsi cullare da musiche soffuse e profumi inebrianti. Oltre alle due piscine di acqua dolce che si trovano in giardino, troverai un’attrezzatissima palestra, e la zona wellness con sauna, bagno turco, vasca fredda, docce tropicali e zona relax. I nostri esperti di bellezza saranno a tua disposizione per consigliarti e guidarti attraverso il ricco menu di trattamenti estetici e percorsi beauty che proponiamo.

Dolomiti Emotions • Estate 2013 | 33

sotto

Denis Siric, General Manager Dolomiti ClubRes.

a destra

Escursione di gruppo.

Denis Siric - General Manager Dolomiti ClubRes Sono nato in Bosnia ed Erzegovina a Mostar, classe 1973, italiano di adozione dal ’92 quando sono arrivato nel Belpaese. Ho basato il mio percorso di crescita professionale sulla voglia di conoscere giorno dopo giorno il mondo della ricettività turistica in ogni suo aspetto e nel dettaglio, acquisendo nel tempo e direttamente sul campo competenze trasversali in tutti i settori su cui si basa l’attività di una struttura alberghiera: dalla cucina al bar, dal settore manutenzione alla reception e ricevimento, all’area amministrativa ed infine direttiva e gestionale. Nel 2000 arriva la grande occasione che ha segnato una svolta significativa nella mia carriera: la prima direzione d’albergo, proprio quello dove molti anni prima avevo iniziato la gavetta. Grazie all’incontro, qualche anno più tardi, con Ilaria Dalle Nogare, C.E.O. della divisione turismo del Gruppo Dalle Nogare, è iniziato un percorso ed una collaborazione con Dolomiti ClubRes che dura da ormai 6 anni e che mi vede oggi ricoprire il ruolo di General Manager. Ho sempre dato grande importanza al valore del rapporto con i colleghi da una parte e degli “ospiti” che ho avuto la fortuna di incontrare nei tanti anni che con entusiasmo ho dedicato a questo splendido mondo che è l’accoglienza. Mi piace pensare che l’azienda che ho l’orgoglio di rappresentare possa essere un ambiente sano, stimolante e ricco di motivazioni in cui crescere nuovi talenti; un ambiente gestito da una squadra vincente, al servizio degli ospiti che ogni giorno abbiamo l’onore e il dovere di far sentire presso le nostre strutture, sempre e prima di tutto come a casa propria.

ClubRes Team Building & Working Il valore aggiunto di un gruppo in armonia “Chiunque smetta di imparare è vecchio, che abbia venti o ottant’anni. Chiunque continua ad imparare resta giovane”. Henry Ford Il team building, nell’ambito delle risorse umane, costituisce un insieme di attività formative, di carattere ludico, esperienziale o di benessere, il cui scopo è essenzialmente la formazione di un gruppo di persone. Utilizzato inizialmente negli USA sui bambini, con ottimi risultati, è oggi sempre più spesso applicato a realtà aziendali con lo scopo di ottenere migliori prestazioni e maggiore produttività dai propri dipendenti. Sono molteplici gli obiettivi che il team building può perseguire: innanzitutto far conoscere le persone in modo approfondito; stimolare ed aumentare la collaborazione; costruire e potenziare relazioni interpersonali; creare un clima di fiducia e di stima tra i compagni; sviluppare creatività, ascolto, empatia, motivazione, coesione, integrazione, leadership; conoscere e riconoscersi nella mission e nei valori aziendali; valutare ed apprezzare attitudini, competenze, potenzialità dei singoli individui. Lavorare in gruppo non è facile, ognuno ha il proprio carattere, il proprio modo di vedere ed interpretare le situazioni che lo circondano; un gruppo di persone è fatto dell’incontro fra “anime” e sensibilità differenti e come è noto, non esiste nulla di più difficile del far coesistere in armonia i propri sentimenti con quelli di altri. In un contesto aziendale, nel nostro dell’accoglienza ancor di più, riuscire a creare un gruppo coeso, dinamico, in armonia soprattutto nei momenti di maggior pressione o, come spesso capita, di tensione, è veramente un valore che definirei una “marcia in più”.

Provate a pensare all’incrociarsi di “anime” (il gruppo di lavoro) che ogni giorno si dedicano alla mission dell’accoglienza, ovvero rendere la vacanza dei propri ospiti un’ esperienza indimenticabile, fatta di emozioni positive, occasioni di incontro o di intimità, in equilibrio fra divertimento e relax, fra tensioni positive e distensione totale dei propri sensi, del proprio corpo e della propria mente. La vacanza ideale deve essere una culla di benessere per chi la vive, capace di accelerare il ritmo delle emozioni in alcuni momenti e subito dopo mettere completamente a riposo corpo e mente, in un’altalena rigenerante di sensazioni positive, sia che esse siano di azione, sia che esse siano invece di riposo. Per creare un’ambiente e contesto ideale per assicurare ai nostri ospiti una vacanza al top, da qualche anno Dolomiti ClubRes organizza periodicamente per il proprio personale momenti formativi creati ad hoc; prevalentemente con attività outdoor, quali gare di orienteering, escursioni al contatto con la natura e immersi nel silenzio dei paesaggi mozzafiato che il Trentino, come pochi, riesce da offrire, oppure con attività indoor formative e giochi di ruolo. Ci dedichiamo quindi a costruire un team di lavoro in sintonia perché possa regalare armonia ai nostri ospiti ed alla loro vacanza. Tutto questo perché abbiamo una grande passione per questo lavoro, ma soprattutto perché “TU”, il nostro ospite, possa vivere una vacanza veramente indimenticabile.

34 | Dolomiti Emotions • Estate 2013

Vacanze anche per i tuoi amici più fedeli Abbandono di cani e animali da compagnia, un fenomeno che tocca il suo apice con l’arrivo dell’estate. Arriva l’estate, una fortuna per tutti coloro che si apprestano a trascorrere un periodo di relax, lontani dalla routine quotidiana. Con puntualità spuntano come funghi (segnale tipico della stagione più calda) molte campagne di sensibilizzazione contro l’abbandono dei cani e degli animali domestici, attraverso giornali, televisione, radio e web. Questo perché purtroppo se la stagione estiva rappresenta per noi un’opportunità di riposo e di svago, purtroppo per gli amici animali spesso diventa la stagione peggiore, quella dell’ abbandono. Questo fenomeno ha il suo apice durante il periodo estivo, quando le persone vanno in vacanza e considerano troppo complicato portare con se il proprio animale domestico, oppure ritengono troppo dispendioso lasciare custodito quest’ultimo presso una pensione per animali. Ma se in estate il tasso di abbandono dei nostri piccoli amici a 4 zampe raggiunge il suo massimo, questo fenomeno purtroppo dura tutto l’anno ed è largamente diffuso a livello nazionale.

Perché possa essere motivo di riflessione per tutti, ricordo che nel 2012 si stima un abbandono di 140.000 cani e 300.000 felini, un dato indicativo che sebbene sia in calo rispetto alle stime dell’anno precedente (2011) rappresenta in modo chiaro ed inequivocabile la portata del problema e del fenomeno. In Italia ricordo inoltre che l’abbandono è vietato ai sensi dell’art. 727 del codice penale, che al primo comma recita: “Chiunque abbandona animali domestici o che abbiano acquisito abitudini della cattività è punito con l’arresto fino ad un anno o con l’ammenda da 1.000 a 10.000 euro”. La ratio legis per questa norma è stata rinvenuta da parte della dottrina nella tutela del sentimento umano, che è offeso dal maltrattamento o abbandono degli animali e la Dichiarazione universale dei diritti dell’animale sancisce all’art. 6, che «L’abbandono di un animale è un atto crudele e degradante».

Dolomiti Emotions • Estate 2013 | 35

Inoltre, secondo il Ministero della Salute italiano, «chi abbandona un cane, dunque, non solo commette un illecito penale (Legge 20 luglio 2004, n. 189), ma potrebbe rendersi responsabile di omicidio colposo», quando gli animali abbandonati provocassero incidenti stradali mortali. Fortunatamente negli ultimi anni, molte strutture ricettive, hotel e residence sia di mare che di montagna, si sono attrezzate per consentirci di portarli con noi in vacanza e quindi la “pensione per animali” non rappresenta più l’unica soluzione, sebbene sia ancora e sempre un valido aiuto. Gli alberghi che accettano famiglie con animali, sono certamente la scelta migliore, perché il vostro amico/a potrà stare insieme

a voi; chi ama gli animali sa bene che quando entrano nella “nostra vita” diventano parte della famiglia. Come recita un noto slogan pubblicitario, “un diamante è per sempre”; provate a tenere sempre a mente il valore della presenza del vostro amico più fedele nella vostra vita ed a pensare al vostro animale come ad una pietra preziosa incastonata nel vostro cuore, indelebile nel vostro animo. Ricordatevi sempre quante giornate il vostro amico/a ha reso più belle, colorate o ricche di emozione … e quindi non potrebbe essere vera vacanza se non condividendo tutti assieme ed uniti in famiglia proprio il momento più bello e gioioso dell’anno, quello delle ferie.

Benvenuti amici animali! In vacanza con Fido?? Da oggi non è più un problema: sappiamo quanto sia difficile lasciare a casa il tuo amico a 4 zampe, lui fa parte della tua famiglia e separarti da lui non sempre è facile e poi diciamocelo…anche lui si merita una vacanza dal solito tran tran! Ecco allora che in alcune delle nostre strutture abbiamo deciso di aprire le porte anche agli animali anche se con delle piccole restrizioni: sono ammessi animali di piccola taglia (max. 10kg), non cuccioli, e sempre su richiesta in fase di prenotazione perché magari i posti disponibili sono esauriti. Ti verrà richiesto di accettare il regolamento della casa e di pagare un piccolo extra di € 5 al giorno… ma in cambio all’arrivo troverai un simpatico gadget omaggio! Le nostre strutture PETS WELCOME:

SAN MARTINO DI CASTROZZA: Sporting Clubresidence* e Relais Clubresidence VAL DI FIEMME – CARANO: Centro Vacanze Veronza Hotel e Clubresidence* ALTOPIANO DI FOLGARIA – FOLGARIA: Alaska Clubresidence LAGO DI GARDA – MALCESINE – ASSENZA DI BRENZONE: Gardablu Residence Club *in queste strutture gli animali sono ammessi solo in un nr limitato di unità.

36 | Dolomiti Emotions • Estate 2013

APERT O ANC HE DOME NICA Passo Palade Passo Mendola Revò Tonale

Brennero Bolzano sud

Sanzeno Cles Dermulo Segno

ORARIO: dalle ore 8:30 alle ore 12:30, dalle ore 15:00 alle ore 19:00.

MOLLARO

Trento-Verona

Ci sono mele e mele. Anzi, Melinda e Melinda. Quelle ottime. Quelle che le vedi e ti vien subito voglia di morderle. Quelle dolcissime. Quelle D.O.P., che sono Renetta, Golden e Red Delicious. E le Fuji e le Gala, che coltivate fra le montagne del Trentino sono ancora più buone. Dove? Ma a mondoMelinda! E poi a mondoMelinda non ci sono mica solo le mele: ci sono anche i succhi, gli snack e le mousse. Tutti fatti con le mele Melinda, ovviamente. Allora, viene a trovarci. Così ci sei anche tu.

S. Michele all’Adige

800-929272

w w w . m e l i n d a . i t

Dolomiti Emotions • Estate 2013 | 37

Ti piace giocare d’anticipo? Prenota subito la Tua vacanza Dolomiti ClubRes sulla neve e potrai avere degli sconti e delle offerte che ti lasceranno a bocca aperta! Early Booking ClubRes

-20

per le prenotazioni confermate entro il 31/8 (-15% per le strutture in Val di Fassa)

-10

per le prenotazioni confermate entro il 31/10

%

%

-8

%

E inoltre per la tua vacanza a tutto sci... DOLOMITI PREMIERE 30/11 - 24/12

4 giorni al prezzo di 3! Offerta valida su skipass e soggiorno. E se rimani 8 giorni te ne regaliamo 2! E inoltre sconti particolari anche sulla scuola di sci ed il noleggio attrezzatura.

DOLOMITI SUPER SUN 15/3 - 13/4

1 giorno gratis sugli sci! Offerta valida su soggiorno e skipass, per un soggiorno di 7 notti.

DOLOMITI KIDS SPECIALS 15/3 - 13/4

per le prenotazioni confermate entro il 15/11 In Hotel Bambini fino a 8 anni GRATIS (soggiorno + skipass) e bambini fino a 12 anni SCONTO 50%.

TRENTO’S BOOKING CENTER Tel. +39 0461 984010 info@clubres.com www.clubres.com

In Residence Bambini fino a 8 anni sconto 50% su alloggio e skipass GRATIS. Bambini fino a 12 anni SCONTO 30% su alloggio e skipass SCONTO 50%.

38 | Dolomiti Emotions • Estate 2013

le terrazze del sole

wine experience LE TERRAZZE DEL SOLE: passione di famiglia Trentino, terra dai sapori unici, di atmosfere ristoratrici di corpo e mente, di incontro fra i profumi forti tipici dei territori montani e quelli più leggeri che si incrociano passeggiando vicino ad una cascata o lungo le rive di un torrente o di un lago. Trentino è terra del Gusto, rinomata ormai in tutto il mondo anche grazie ai propri vini, quelli che nascono dall’impegno di piccole e grandi cantine nella coltivazione delle viti, cantine che sono un patrimonio culturale di tradizioni locali e al tempo stesso cassaforte di parte importante delle radici trentine. Fra le aziende agricole che ancora si dedicano alla produzione di vini dal sapore genuino d’altri tempi e che di questi sanno rappresentare ed offrire la migliore espressione, ti invito ad assaporare almeno una volta i gusti inebrianti proposti da una piccola perla del mondo

vitivinicolo trentino, Le Terrazze del Sole da cui prende il nome la linea vini stessa. È il frutto semplice ma appassionato del lavoro di Nicola Dalle Nogare, che con impegno e nel segno di metodi tradizionali, rinnova ogni anno la produzione di un fresco Chardonnay bianco, un robusto vino Rosso del MarTignano, colore che di questa terra ricorda il patrimonio delle montagne dolomitiche, ed un Tramonti bianco, dai tratti inconfondibili e capace come pochi di accarezzare il tuo palato. Puoi degustare in esclusiva i vini “Le Terrazze del Sole” della famiglia Dalle Nogare presso gli Hotel, Residence & Resorts Dolomiti Club Residences. Un motivo in più per scegliere una vacanza ClubRes.

Dolomiti Emotions • Estate 2013 | 39

La seconda casa “affare” per tutti

Stefano Corbella, Asset Management Director, Gruppo Dalle Nogare.

a sinistra

sopra

Windsurf sul Lago di Garda.

a destra

A livello europeo, ma anche forse mondiale, la casa è uno dei primi investimenti che l’Italiano vuole fare. Siamo il popolo con la percentuale di proprietari più alta. Parliamo di prima casa ovviamente. I motivi sono molteplici e attingono dalla nostra struttura sociale sia per quello che attiene alla famiglia sia l’atteggiamento verso il lavoro. È fondamentale anche il ruolo del risparmio forzoso che l’investimento della casa comporta e la possibilità di tramandarlo ai figli. La componente di investimento è oltremodo rilevante perché non esiste per i privati altra modalità di investire con soldi non propri (se non per attività imprenditoriali non classificabili come risparmio). Provate ad andare a chiedere un prestito in banca per acquistare titoli azionari o obbligazionari offrendo come garanzia solo il vostro reddito futuro. Tutte le componenti positive della prima casa vengono amplificate anche per la Casa vacanza, più comunemente nota come “seconda casa”. Varie vicissitudini di congiuntura generale e proclami di diversi governi in Italia hanno spaventato noi cittadini allontanandoci o facendoci guardare con sospetto alla casa ed in particolar modo alla seconda casa, ma riflettendo capiremo che dobbiamo guardare più lontano. La seconda casa è un affare per tutti e vi spiego perché. Possiamo vivere l’acquisto della seconda casa in modo più libero, senza ansia e con più libertà di scelta rispetto ai vincoli della casa principale. Per essere ottimale, sia come investimento, sia come divertimento, la seconda casa deve trovarsi al massimo ad un paio d’ore

Il Residence GardaBlu ad Assenza di Brenzone.

da quella principale in modo che si sia ragionevolmente certi di poterla usare di frequente. Non è rilevante che si tratti di mare, montagna o lago. Ai fini reddituali è invece significativo che la scelta della località possa essere attrattiva anche per la scelta di altre persone per la vacanza principale. Con questa premessa, dovremo disporre dell’anticipo da dare al venditore (che la banca non finanzia) e negoziare una durata del finanziamento che non ci faccia vivere l’acquisto con ansia rispetto al budget familiare. Nel caso si disponesse di molta liquidità ci sono anche delle banche che a fronte del deposito vincolato della somma possono erogare un muto senza il pagamento di interessi. In tal modo il denaro rimarrebbe comunqe a disposizione per eventuali emergenze, ma nel frattempo si potrebbero risparmiare interessi passivi. Molti di voi sapranno quanto costa andare in ferie con due figli. La seconda casa ci consente di evadere nel week-end ma anche di spostare gran parte del budget per vacanze su di essa. Gran parte e non tutto perché posso considerare di pagare personale per fare le pulizie e andare al ristorante qualche volta in più. Siamo in vacanza dopotutto! Considerando il risparmio delle spese estive, la rivalutazione dell’immobile (il mattone nel lungo periodo non ha mai tradito) ecco che la seconda casa si trasforma in un’opportunità. Le voci allarmistiche non possono cancellare che sugli investimenti finanziari la tassazione è del 20% del valore del dividendo. Sulla rivalutazione della casa non si paga nulla

(se tenuta per più di 5 anni). Il costo fiscale sull’acquisto basato sulla rendita ci consente di minimizzarne l’impatto. Per ultimo un ulteriore elemento a favore, almeno per chi non è troppo geloso delle proprie cose. Sistematicamente o in caso di improvvisa necessità la seconda casa può essere locata e diventare una fonte di reddito e/o può ripagarsi autonomamente le spese correnti e di mutuo (ad esempio, essere un investimento autoliquidante). Nonostante i toni allarmistici, l’importo dell’IMU è irrilevante se paragonato al rendimento potenziale della casa data in locazione. Ma anche se usata tutto l’anno e non affittata, l’importo dell’IMU non eccede il valore di una cena con la famiglia in un bel ristorante. In definitiva, la seconda casa è una opportnità di divertimento e si può trasformare nella pensione di chi l’ha comprata o dei propri figli.

Il Residence GardaBlu ad Assenza di Brenzone.

40 | Dolomiti Emotions • Estate 2013

e

t i . e d lver

ww

rin e b i l w.

Dolomiti Emotions • Estate 2013 | 41

IL DECALOGO DI UN’EDILIZIA CHE GUARDA AL FUTURO

Il Gruppo Dalle Nogare presenta il progetto Liberi nel Verde, una filosofia d’avanguardia per un’abitazione che guarda al futuro in modo innovativo. È un nuovo approccio progettuale che prende in considerazione molteplici parametri: di armonia, di risparmio energetico, di sicurezza, di sostenibilità ambientale, di comfort e di rispetto della natura. È una nuova vision in edilizia, che guarda oltre la semplice certificazione energetica o la sostenibilità ambientale. È una modalità progettuale e di costruzione basata su un decalogo di principi semplici e verificabili, studiata per garantire un valore economico capace di durare e di rivalutarsi nel tempo. È una filosofia che mette al centro la persona e la famiglia, prestando attenzione al benessere, alla qualità della vita, alla sicurezza e al comfort. È una filosofia nata dall’esperienza, maturata in quarant’anni di attività e frutto di una volontà di miglioramento continuo. 1.IMPOSTAZIONE URBANISTICA Gli immobili liberi nel verde sono edificati all’interno di aree verdi - parchi e giardini - per rendere il complesso residenziale una vera e propria “isola verde”.

2. CERTIFICAZIONE ENERGETICA Gli immobili liberi nel verde sono progettati per ridurre al minimo l’impatto ambientale e conseguire così le certificazioni di risparmio energetico B, A o A+.

3. COMFORT Gli immobili liberi nel verde sono costruiti con progettazione acustica, isolamento termico, impiego di fonti di calore a bassa temperatura e ambienti giorno naturalmente luminosi, perchè ogni abitazione abbia il massimo comfort. 4. FONTI RINNOVABILI Per garantire basse emissioni di CO₂ ed un risparmio economico, gli immobili liberi nel verde sono dotati di fonti energetiche rinnovabili come ad esempio impianti fotovoltaici, riscaldamento a pellet (biomassa) o collettore termico. 5. SICUREZZA E PROTEZIONE Gli immobili liberi nel verde sono progettati e costruiti per offrire la massima sicurezza e protezione a tutta la famiglia: edifici che rispettano le più recenti normative antisismiche e antincendio, con portoncini blindati e predisposizione di sistemi antifurto in tutte le unità abitative, parchi recintati, serramenti antisfondamento e tapparelle antintrusione negli appartamenti a piano terra. 6. PARCHI E GIARDINI. BAMBINI IN LIBERTÀ Gli immobili liberi nel verde sono progettati armonicamente da un paesaggista, per offrire delle zone a verde privato in piena sicurezza e massima privacy. La mancanza di autovetture in movimento consente di

avere percorsi e zone protette dove i bambini possono giocare e muoversi in totale libertà e sicurezza. 7. ELIMINAZIONE DEL TRAFFICO Le automobili non possono circolare all’interno dei complessi residenziali liberi nel verde. Il traffico è limitato infatti al perimetro, con aree di parcheggio nelle zone periferiche. Eventuali percorsi interni a velocità moderata sono protetti da barriere o cancelli. I garage, completamente interrati, offrono l’accesso diretto alle unità abitative tramite percorsi protetti. 8. IL PIACERE DI ABITARE Gli immobili liberi nel verde sono ideati, progettati, sviluppati e costruiti con estrema cura nei dettagli, sia delle singole componenti, sia delle unità che le compongono; studiati per rispecchiare e vestire adeguatamente le singole personalità; studiati per il piacere di abitare. 9. BIOARCHITETTURA E RISPARMIO ENERGETICO Gli immobili liberi nel verde sono progettati e costruiti seguendo una filosofia eco sostenibile, che guarda oggi al domani con responsabilità e attenzione all’ambiente in cui viviamo. L’attenta selezione dei materiali impiegati, le finiture e le tecnologie che utilizzano risorse naturali e rinnovabili, consentono di ridurre al minimo l’impatto ambientale e i consumi sia di elettricità, sia derivanti da riscaldamento e raffrescamento. 10. VALORE NEL TEMPO, UN INVESTIMENTO ACCESSIBILE A TUTTI Acquistare gli immobili liberi nel verde significa investire in un bene capace di mantenere il proprio valore economico nel tempo. Proponiamo finiture e qualità di materiali di alto livello e tecnologie costruttive all’avanguardia: un prodotto di eccellenza ad un costo realmente accessibile, frutto di 40 anni di esperienza nel settore.

Per maggiori informazioni: Gruppo Dalle Nogare www.liberinelverde.it - www.dallenogare.it Cell. 348 2513941 - Tel. 0461 984100

TI È PIACIUTA LA TUA VACANZA CON NOI?

42 | Dolomiti Emotions • Estate 2013

NON ACCONTENTARTI DI POCHI GIORNI...

VENDIAMO

APPARTAMENTI in pronta consegna e MANSARDE di prossima realizzazione. Richiedi informazioni sulla soluzione più adatta alle tue esigenze... perché la tua vacanza con noi possa essere per sempre. INFO | 348.2513941 | richieste@dallenogare.it

Dolomiti Emotions • Estate 2013 | 43

Promo vantaggi ClubRes Essere uno di noi ti conviene! Entrare a far parte della famiglia ClubRes non ti costa nulla: puoi richiedere la tua tessera fedeltà gratuitamente ed entrare in un mondo di vantaggi tutto per te! SCONTO FEDELTÀ 5% per tutte le tue prenotazioni combinabile con qualsiasi altra offerta…e la raccolta punti che ti permetterà di richiedere dei premi speciali o degli sconti esclusivi man mano che raggiungerai i traguardi prefissati.

PRENOTA ONLINE SU WWW.CLUBRES.COM IL TUO SCONTO FEDELTÀ DIVENTA MAGGIORE!! Richiedi il codice di sconto personalizzato e segui poche semplici istruzioni: 1. Richiedi il codice promozionale a fidelity@clubres.com 2. Avvia la ricerca indicando la struttura ed il periodo che ti interessano 3. Nel campo SPECIAL CODE inserisci il codice promozionale che ti sarà stato indicato e clicca nuovamente su CERCA. I prezzi che visualizzerai saranno già al netto dello sconto speciale 7% (sommato ad eventuali altre promozioni). 4. Nel campo NOTE dei dati anagrafici scrivi il numero della tua ClubRes Card così non perderai i punti.

E non perdere le offerte dei nostri partner

ClubRes - Dolomiti CLUBRESIDENCES

TRENTO’S BOOKING CENTER Via Giovanelli, 23 - 38122 Trento (TN) Tel. +39 0461 984010 - Fax. + 39 0461 238890 info@clubres.com - www.clubres.com

Dolomiti Emotions, semestrale a cura di Dolomiti ClubRes - Alpi Due S.r.l. del Gruppo Dalle Nogare - Trento - Italia Via Giovanelli, 23 - 38122 Trento (TN) - Tel. +39 0461 984010 www.clubres.com - www.dallenogare.it


Dolomiti Emotions ClubRes Holiday's Magazine | Numero 1 -Estate 2013